Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Leonardo Civitella
Messaggi: 2872
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella »

Bomby ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38 A mio modo di vedere, se proprio doveva saltare una tappa, meglio che sia saltata questa che ne quella dello Stelvio. Certo, se non fosse saltata nessuna delle due sarebbe stato meglio...
Straquoto.
La tappa dell'Agnello era stata disegnata sulla falsa riga di quella del Manghen 2019 e su quella del Finestre 2018.(salita lunga e dura lontana dall'arrivo)
Di conseguenza era sostanzialmente una tappa da tutto (Keniano 2018)o niente.

Lo stelvio invece è li a decidere la tappa

Saluti,Leonardo
Ultima modifica di Leonardo Civitella il mercoledì 21 ottobre 2020, 18:40, modificato 1 volta in totale.


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺
jumbo
Messaggi: 6797
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da jumbo »

Bomby ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:36
Stress ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:29 Qualcuno può per favore disegnare una tappa con Montoso, Colletto di Cumiana, Novalesa e doppio Sestriere.
Grazie
Così?
https://ridewithgps.com/routes/34475562
Sarebbe un mix tra la mia prima e seconda proposta. Troppo lunga, il Montoso troppo lontano, il Colletto di Cumiana (se è quello) insignificante, il Novalesa è quello che io chiamo Moncenisio (ma non sono della zona), doppio Sestriere.
Come alternativa fattibile ci poteva essere montoso (ma sopra ho letto che la discesa non va bene), pramartino + n Sestriere.
Ma comunque non cambia granché perché le altre salite sarebbero lontanissime dal traguardo con decine di km di fondovalle in mezzo.


Edoardo9819
Messaggi: 1052
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:56

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Edoardo9819 »

il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:39
Bomby ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38 A mio modo di vedere, se proprio doveva saltare una tappa, meglio che sia saltata questa che ne quella dello Stelvio. Certo, se non fosse saltata nessuna delle due sarebbe stato meglio...
Io invece penso il contrario. Al posto dello Stelvio si poteva fare il Mortirolo, al posto dell'Agnello...
Inoltre per me quella dell'Agnello era proprio la tappa regina, potenzialmente più esplosiva di quella dello Stelvio.
Esatto


Avatar utente
Stress
Messaggi: 70
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2020, 20:07

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Stress »

Bomby ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:36
Stress ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:29 Qualcuno può per favore disegnare una tappa con Montoso, Colletto di Cumiana, Novalesa e doppio Sestriere.
Grazie
Così?
https://ridewithgps.com/routes/34475562
Sarebbe un mix tra la mia prima e seconda proposta. Troppo lunga, il Montoso troppo lontano, il Colletto di Cumiana (se è quello) insignificante, il Novalesa è quello che io chiamo Moncenisio (ma non sono della zona), doppio Sestriere.
si è il percorso che intendevo ma, ahi noi, troppo lungo.
Al max sarebbe possibile con singolo sestriere.


kokkelkoren
Messaggi: 382
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:10

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da kokkelkoren »

matteof93 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:29
kokkelkoren ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:22 Demare e Frapporti sicuro.
Ma io parlavo dei big. E con un andatura regolare come quella tenuta sul Bondone oggi non si stacca nessuno neanche sull'Agnello.
Ci vorrebbero Mortirolo o Zoncolan per fare selezione a prescindere. Ma qua salite di quel tipo non ce ne sono.
Mia curiosità: hai già pedalato sull'Agnello (salita completa, partendo almeno da Piasco) ?
Hai ragione, anch'io mi sarei staccato ed ancora prima di Demare.

Non dico che sia una salita facile, ma da sola non basta a fare selezione tra i big (crisi di qualcuno a parte). Temo che tu sia rimasto al ciclismo di qualche decade fa.
Anche nel 2007 non fece sfracelli . E li era più vicino al traguardo e soprattutto c'erano ben altri protagonisti.


Winter
Messaggi: 17780
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Winter »

il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38
hal78 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:32 Vado controcorrente e non lo vedo come un disastro che falsa le sorti di un giro. Questo c’era, alternative non ne vedo. Lo spazio per attaccare c’è, la salita dalla strada vecchia son 500 m di dislivello al 9%. Un terzo giro dell’anello ci sarebbe stato peró. Son trenta km (45 minuti) e dal passaggio dei corridori alla seconda tornata se Ti fai prendere dai primi sei fuori tempo massimo.
Non è 9%, è inferiore al 7%. Molto molto simile a Madonna di Campiglio, ma inserita in una tappa anonima, a differenza di Campiglio che almeno aveva una prima parte impegnativa.

Campiglio: http://www.salite.ch/madonna4.asp?Mappa=
Sestriere: http://www.salite.ch/8976.asp?Mappa=
Io me la ricordo molto piu dura del versante normale
O sbaglio?


Cthulhu
Messaggi: 1437
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu »

nemecsek. ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:05
matteof93 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 17:59 Facciamo una bella cosa va...visto lo "scherzetto" dei francesi, cominciamo a chiedere a gran voce una sorta di recupero nel 2021 dell'Agnello, ma non sconfiniamo in Francia.

Facciamo una bella tappa che parte da Piazza Galimberti a Cuneo, poi Demonte - Colle Fauniera - Valgrana - Madonna del Colletto - Stroppo - Colle di Sampeyre - Sampeyre - Colle dell'Agnello (arrivo di tappa) con tanti saluti ai vicini di casa.

Non c'è qualcuno in provincia di Cuneo che ha i soldi per finanziare l'idea? :drool: :drool: :drool:
e ma c'è poco spazio in cima per la carovana
anche spostando la statua lignea di Scarponi, capolavoro di tal Barba Brisiu
E poi chi paga per avere un arrivo sull'Agnello?


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7045
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da il_panta »

Tra Agnello e Stelvio, come selettività, non c'è confronto. Poi ovvio il posizionamento è diverso, ma io sono d'accordo con matteof93.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7045
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da il_panta »

Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:45
il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38
hal78 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:32 Vado controcorrente e non lo vedo come un disastro che falsa le sorti di un giro. Questo c’era, alternative non ne vedo. Lo spazio per attaccare c’è, la salita dalla strada vecchia son 500 m di dislivello al 9%. Un terzo giro dell’anello ci sarebbe stato peró. Son trenta km (45 minuti) e dal passaggio dei corridori alla seconda tornata se Ti fai prendere dai primi sei fuori tempo massimo.
Non è 9%, è inferiore al 7%. Molto molto simile a Madonna di Campiglio, ma inserita in una tappa anonima, a differenza di Campiglio che almeno aveva una prima parte impegnativa.

Campiglio: http://www.salite.ch/madonna4.asp?Mappa=
Sestriere: http://www.salite.ch/8976.asp?Mappa=
Io me la ricordo molto piu dura del versante normale
O sbaglio?
Il versante normale è ancor più semplice, hai ragione. Restano due salite molto molto facili. Quello proposto dal Giro verrà affrontato sopra i 25 km/h di media.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
crevaison
Messaggi: 406
Iscritto il: lunedì 17 marzo 2014, 13:41

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da crevaison »

Cthulhu ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:45
nemecsek. ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:05
matteof93 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 17:59 Facciamo una bella cosa va...visto lo "scherzetto" dei francesi, cominciamo a chiedere a gran voce una sorta di recupero nel 2021 dell'Agnello, ma non sconfiniamo in Francia.

Facciamo una bella tappa che parte da Piazza Galimberti a Cuneo, poi Demonte - Colle Fauniera - Valgrana - Madonna del Colletto - Stroppo - Colle di Sampeyre - Sampeyre - Colle dell'Agnello (arrivo di tappa) con tanti saluti ai vicini di casa.

Non c'è qualcuno in provincia di Cuneo che ha i soldi per finanziare l'idea? :drool: :drool: :drool:
e ma c'è poco spazio in cima per la carovana
anche spostando la statua lignea di Scarponi, capolavoro di tal Barba Brisiu
E poi chi paga per avere un arrivo sull'Agnello?
il comune di Pontechianale :bici:


matteof93
Messaggi: 12
Iscritto il: martedì 15 ottobre 2019, 19:42

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da matteof93 »

kokkelkoren ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:44 Hai ragione, anch'io mi sarei staccato ed ancora prima di Demare.

Non dico che sia una salita facile, ma da sola non basta a fare selezione tra i big (crisi di qualcuno a parte). Temo che tu sia rimasto al ciclismo di qualche decade fa.
Anche nel 2007 non fece sfracelli . E li era più vicino al traguardo e soprattutto c'erano ben altri protagonisti.
Però non hai risposto alla mia domanda. Perchè io l'Agnello (in bici) l'ho fatto parecchie volte, e ho anche fatto (in bici) tutto il percorso della tappa 20 quindi so cosa vuol dire fare quelle 4 salite una di fila all'altra.

ps: nel 2016 in cima all'Agnello son passati in 3 nel gruppo dei big...


Winter
Messaggi: 17780
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Winter »

il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:51
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:45
il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38
Non è 9%, è inferiore al 7%. Molto molto simile a Madonna di Campiglio, ma inserita in una tappa anonima, a differenza di Campiglio che almeno aveva una prima parte impegnativa.

Campiglio: http://www.salite.ch/madonna4.asp?Mappa=
Sestriere: http://www.salite.ch/8976.asp?Mappa=
Io me la ricordo molto piu dura del versante normale
O sbaglio?
Il versante normale è ancor più semplice, hai ragione. Restano due salite molto molto facili. Quello proposto dal Giro verrà affrontato sopra i 25 km/h di media.
Io l avevo fatta due volte con il furgoncino in discesa
Il fondo era bruttino
Però aveva dei bei pezzi ..(solo che la discesa t frega ogni tanto)
Nella tua altimetria c è un km a quasi il 9 per cento
Se uno ci provasse al penultimo passaggio..


Avatar utente
udra
Messaggi: 9240
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da udra »

Se si parla di alternative sicuramente la tappa di domani dava più libertà di scelta, però lo Stelvio "vero" mancava da troppo tempo al Giro.
Così come l'Agnello è una salita che crea sempre o quasi sconquassi, però tra le due lo Stelvio ha più probabilità di essere decisivo nel percorso di quest'anno.
Non abbiamo mai assistito in epoca recente ad uno Stelvio così importante, visto che nel 2005 era seguito dal foscagno che ammazzava tutto.


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 17122
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Walter_White »

Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:56
il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:51
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:45
Io me la ricordo molto piu dura del versante normale
O sbaglio?
Il versante normale è ancor più semplice, hai ragione. Restano due salite molto molto facili. Quello proposto dal Giro verrà affrontato sopra i 25 km/h di media.
Io l avevo fatta due volte con il furgoncino in discesa
Il fondo era bruttino
Però aveva dei bei pezzi ..(solo che la discesa t frega ogni tanto)
Nella tua altimetria c è un km a quasi il 9 per cento
Se uno ci provasse al penultimo passaggio..
Cyclingcols la mostra più dura

Immagine


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15150
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da barrylyndon »

il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38
hal78 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:32 Vado controcorrente e non lo vedo come un disastro che falsa le sorti di un giro. Questo c’era, alternative non ne vedo. Lo spazio per attaccare c’è, la salita dalla strada vecchia son 500 m di dislivello al 9%. Un terzo giro dell’anello ci sarebbe stato peró. Son trenta km (45 minuti) e dal passaggio dei corridori alla seconda tornata se Ti fai prendere dai primi sei fuori tempo massimo.
Non è 9%, è inferiore al 7%. Molto molto simile a Madonna di Campiglio, ma inserita in una tappa anonima, a differenza di Campiglio che almeno aveva una prima parte impegnativa.

Campiglio: http://www.salite.ch/madonna4.asp?Mappa=
Sestriere: http://www.salite.ch/8976.asp?Mappa=
Se e' giusta l'altimetria della tappa, gli ultimi 5 km sono superiori all'8-
490 metri di dislivello divisi in 6km
Ultima modifica di barrylyndon il mercoledì 21 ottobre 2020, 19:01, modificato 1 volta in totale.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Winter
Messaggi: 17780
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Winter »

Walter_White ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:58
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:56
il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:51

Il versante normale è ancor più semplice, hai ragione. Restano due salite molto molto facili. Quello proposto dal Giro verrà affrontato sopra i 25 km/h di media.
Io l avevo fatta due volte con il furgoncino in discesa
Il fondo era bruttino
Però aveva dei bei pezzi ..(solo che la discesa t frega ogni tanto)
Nella tua altimetria c è un km a quasi il 9 per cento
Se uno ci provasse al penultimo passaggio..
Cyclingcols la mostra più dura

Immagine
io me la ricordo così
Infatti c era qualcosa che non mi tornava


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7045
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da il_panta »

Walter_White ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:58
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:56
il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:51

Il versante normale è ancor più semplice, hai ragione. Restano due salite molto molto facili. Quello proposto dal Giro verrà affrontato sopra i 25 km/h di media.
Io l avevo fatta due volte con il furgoncino in discesa
Il fondo era bruttino
Però aveva dei bei pezzi ..(solo che la discesa t frega ogni tanto)
Nella tua altimetria c è un km a quasi il 9 per cento
Se uno ci provasse al penultimo passaggio..
Cyclingcols la mostra più dura

Immagine
Speriamo. Io me la ricordo come una salita in cui si sale a un bel ritmo alto.
udra ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:58 Se si parla di alternative sicuramente la tappa di domani dava più libertà di scelta, però lo Stelvio "vero" mancava da troppo tempo al Giro.
Così come l'Agnello è una salita che crea sempre o quasi sconquassi, però tra le due lo Stelvio ha più probabilità di essere decisivo nel percorso di quest'anno.
Non abbiamo mai assistito in epoca recente ad uno Stelvio così importante, visto che nel 2005 era seguito dal foscagno che ammazzava tutto.
Il Foscagno non è una brutta salita da mettere dopo lo Stelvio secondo me. Chi attacca difficilmente viene recuperato sul Foscagno...


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
matteof93
Messaggi: 12
Iscritto il: martedì 15 ottobre 2019, 19:42

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da matteof93 »

Sestriere da Cesana è più dura di quel che appare dall'altimetria di salite.ch


ciclistapazzo
Messaggi: 949
Iscritto il: lunedì 29 maggio 2017, 17:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da ciclistapazzo »

Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:01
Walter_White ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:58
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:56
Io l avevo fatta due volte con il furgoncino in discesa
Il fondo era bruttino
Però aveva dei bei pezzi ..(solo che la discesa t frega ogni tanto)
Nella tua altimetria c è un km a quasi il 9 per cento
Se uno ci provasse al penultimo passaggio..
Cyclingcols la mostra più dura

Immagine
io me la ricordo così
Infatti c era qualcosa che non mi tornava
Fatta sul rullo e, per quello che vale, la mia sensazione corrisponde a cyclingcols. Comunque salita veloce e pedalabile con un finale più duro. Verso il penultimo Km ci sono 200-300 m vicini al 10% se no anche il finale è un 8% scarso, prima si va su di ritmo senza problemi. E anche il finale non è nulla di trascendente... Credo che se le squadre non saranno cotte si può controllare con facilità il ritmo
Ultima modifica di ciclistapazzo il mercoledì 21 ottobre 2020, 19:10, modificato 1 volta in totale.


hal78
Messaggi: 218
Iscritto il: venerdì 9 settembre 2011, 13:50

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da hal78 »

il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38
hal78 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:32 Vado controcorrente e non lo vedo come un disastro che falsa le sorti di un giro. Questo c’era, alternative non ne vedo. Lo spazio per attaccare c’è, la salita dalla strada vecchia son 500 m di dislivello al 9%. Un terzo giro dell’anello ci sarebbe stato peró. Son trenta km (45 minuti) e dal passaggio dei corridori alla seconda tornata se Ti fai prendere dai primi sei fuori tempo massimo.
Non è 9%, è inferiore al 7%. Molto molto simile a Madonna di Campiglio, ma inserita in una tappa anonima, a differenza di Campiglio che almeno aveva una prima parte impegnativa.

Campiglio: http://www.salite.ch/madonna4.asp?Mappa=
Sestriere: http://www.salite.ch/8976.asp?Mappa=
Me la ricordavo diversa. Vidi la tappa del 94 proprio su quella salita in una giornata dove nevicó inaspettatamente. Spettatori e corridori intirizziti. Vinse Richard mi pare.il percorso fu lo stesso con la doppia salita. Ricordo i corridori stravolti che vagavano in cerca dei camper. Ci fu un no contest tra indurain berzin e pantani in effetti.


matteof93
Messaggi: 12
Iscritto il: martedì 15 ottobre 2019, 19:42

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da matteof93 »

Il finale è 6.35 km al 7.5% medio. Qui il segmento di Strava https://www.strava.com/segments/7945412


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7045
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da il_panta »

hal78 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:09
il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38
hal78 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:32 Vado controcorrente e non lo vedo come un disastro che falsa le sorti di un giro. Questo c’era, alternative non ne vedo. Lo spazio per attaccare c’è, la salita dalla strada vecchia son 500 m di dislivello al 9%. Un terzo giro dell’anello ci sarebbe stato peró. Son trenta km (45 minuti) e dal passaggio dei corridori alla seconda tornata se Ti fai prendere dai primi sei fuori tempo massimo.
Non è 9%, è inferiore al 7%. Molto molto simile a Madonna di Campiglio, ma inserita in una tappa anonima, a differenza di Campiglio che almeno aveva una prima parte impegnativa.

Campiglio: http://www.salite.ch/madonna4.asp?Mappa=
Sestriere: http://www.salite.ch/8976.asp?Mappa=
Me la ricordavo diversa. Vidi la tappa del 94 proprio su quella salita in una giornata dove nevicó inaspettatamente. Spettatori e corridori intirizziti. Vinse Richard mi pare.il percorso fu lo stesso con la doppia salita. Ricordo i corridori stravolti che vagavano in cerca dei camper. Ci fu un no contest tra indurain berzin e pantani in effetti.
Mi sa che la verità sta nel mezzo tra ciò che dicevo io (la mia altimetria credo sia sbagliata) e ciò che dici tu.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
ciclistapazzo
Messaggi: 949
Iscritto il: lunedì 29 maggio 2017, 17:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da ciclistapazzo »

matteof93 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:11 Il finale è 6.35 km al 7.5% medio. Qui il segmento di Strava https://www.strava.com/segments/7945412
Sí, la ricordavo così.. Sempre pedalabile e piuttosto regolare anche il finale. Bkool è molto accurato sulle pendenze


Avatar utente
Seb
Messaggi: 6225
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Seb »

Qui le parole di un deluso sindaco di Briançon
https://twitter.com/ArnaudMurgia


Cthulhu
Messaggi: 1437
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu »

crevaison ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:52
Cthulhu ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:45
nemecsek. ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:05

e ma c'è poco spazio in cima per la carovana
anche spostando la statua lignea di Scarponi, capolavoro di tal Barba Brisiu
E poi chi paga per avere un arrivo sull'Agnello?
il comune di Pontechianale :bici:
Il comune di Pontechianale ha 160 abitanti.
Magari potrebbero contribuire con 1000 Euro a testa.


kokkelkoren
Messaggi: 382
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:10

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da kokkelkoren »

matteof93 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:53
kokkelkoren ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:44 Hai ragione, anch'io mi sarei staccato ed ancora prima di Demare.

Non dico che sia una salita facile, ma da sola non basta a fare selezione tra i big (crisi di qualcuno a parte). Temo che tu sia rimasto al ciclismo di qualche decade fa.
Anche nel 2007 non fece sfracelli . E li era più vicino al traguardo e soprattutto c'erano ben altri protagonisti.
Però non hai risposto alla mia domanda. Perchè io l'Agnello (in bici) l'ho fatto parecchie volte, e ho anche fatto (in bici) tutto il percorso della tappa 20 quindi so cosa vuol dire fare quelle 4 salite una di fila all'altra.

ps: nel 2016 in cima all'Agnello son passati in 3 nel gruppo dei big...
Se l'hai fatta hai tutta la mia stima.
Io ho fatto il Tonale soffrendo le pene dell'inferno ...ed è una salita su cui non si stacca manco Guardini.
Per questo dico che le nostre sensazioni non sono quelle dei professionisti.

Anche il Bondone è una signora salita, ma se la fai a ritmo turistico come oggi non si stacca nessuno.
Ho la sensazione che sull'Agnello sarebbe successo lo stesso...ma che dire: resteremo col dubbio amletico.


Winter
Messaggi: 17780
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Winter »

Seb ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:16 Qui le parole di un deluso sindaco di Briançon
https://twitter.com/ArnaudMurgia
Tanto ormai han deciso che il colpevole è lui e aso
Hanno annullato tutte le gare della regione..
Per esempio
https://www.directvelo.com/actualite/84 ... pes-annule
Ma è per fare un dispetto al giro :hammer:


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7045
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da il_panta »

Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:22
Seb ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:16 Qui le parole di un deluso sindaco di Briançon
https://twitter.com/ArnaudMurgia
Tanto ormai han deciso che il colpevole è lui e aso
Hanno annullato tutte le gare della regione..
Per esempio
https://www.directvelo.com/actualite/84 ... pes-annule
Ma è per fare un dispetto al giro :hammer:
Hai pienamente ragione. In Francia è saltata anche la Roubaix, seppur in un'altra zona. Hanno delle regole e valgono per tutti.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
matteof93
Messaggi: 12
Iscritto il: martedì 15 ottobre 2019, 19:42

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da matteof93 »

kokkelkoren ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:19 Se l'hai fatta hai tutta la mia stima.
Io ho fatto il Tonale soffrendo le pene dell'inferno ...ed è una salita su cui non si stacca manco Guardini.
Per questo dico che le nostre sensazioni non sono quelle dei professionisti.

Anche il Bondone è una signora salita, ma se la fai a ritmo turistico come oggi non si stacca nessuno.
Ho la sensazione che sull'Agnello sarebbe successo lo stesso...ma che dire: resteremo col dubbio amletico.
In realtà non ho fatto proprio tutta la tappa, nel senso che ho fatto un anello partendo e arrivando dove abito (Bagnolo), perciò ho ricalcato il percorso della tappa 20 in pratica da Piasco (imbocco Valle Varaita) a Sestriere.
Per chiudere l'anello comunque a me erano usciti 253 km e 5050 metri di dislivello (in solitaria).

Detto questo, concordo sul fatto che comunque i corridori avrebbero potuto decidere di andar piano e giocarsela solo dal Monginevro in avanti...ma ti assicuro che l'Agnello è una salita che fa selezione "per il solo fatto che è lì" perchè va sempre affrontata dal fondo della vallata quindi sono 50 km e 2300 metri di dislivello (se non vuoi fare il fondovalle puoi farti il Colle di Sampeyre prima, giusto per rimanere su roba facile :D ).


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20878
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:22
Seb ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:16 Qui le parole di un deluso sindaco di Briançon
https://twitter.com/ArnaudMurgia
Tanto ormai han deciso che il colpevole è lui e aso
Hanno annullato tutte le gare della regione..
Per esempio
https://www.directvelo.com/actualite/84 ... pes-annule
Ma è per fare un dispetto al giro :hammer:
Per quanto mi riguarda, le colpe principali sono di RCS. La Roubaix è stata annullata da 10 giorni, c'è un'ordinanza governativa da 5 giorni. Forse Vegni e i suoi hanno dormito un po'... Forse si poteva provare il Finestre...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
schwoch83
Messaggi: 412
Iscritto il: venerdì 4 febbraio 2011, 19:06

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da schwoch83 »

barrylyndon ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:59
il_panta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:38
hal78 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:32 Vado controcorrente e non lo vedo come un disastro che falsa le sorti di un giro. Questo c’era, alternative non ne vedo. Lo spazio per attaccare c’è, la salita dalla strada vecchia son 500 m di dislivello al 9%. Un terzo giro dell’anello ci sarebbe stato peró. Son trenta km (45 minuti) e dal passaggio dei corridori alla seconda tornata se Ti fai prendere dai primi sei fuori tempo massimo.
Non è 9%, è inferiore al 7%. Molto molto simile a Madonna di Campiglio, ma inserita in una tappa anonima, a differenza di Campiglio che almeno aveva una prima parte impegnativa.

Campiglio: http://www.salite.ch/madonna4.asp?Mappa=
Sestriere: http://www.salite.ch/8976.asp?Mappa=
Se e' giusta l'altimetria della tappa, gli ultimi 5 km sono superiori all'8-
490 metri di dislivello divisi in 6km
No, sembrano essere 430 metri di dislivello in 6km (da 1603 a 2033), quindi 7,2% di media


edobs
Messaggi: 401
Iscritto il: martedì 30 giugno 2020, 7:47
Località: Lombardia

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da edobs »

Bomby ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:05
Maìno della Spinetta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 17:51 Non ero alla tele: cosa ha detto Vegni per la cancellazione. Ha parlato di neve o della ordinanza?
Ordinanza. Meteo in secondo piano.
edobs ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 17:52 La salita di Sestriere per tre volte è una delle cose peggiori che si possano mettere nel percorso, soprattutto il penultimo giorno, come sicuramente è già stato scritto nel thread. Poi il direttore si lamenta dicendo che i big non attaccano...Capisco tutte le esigenze climatiche e geografiche ma non si può far decidere il giro su una salita al 7 %...
Che alternativa proponi?

C'erano poche possibilità:
  • Piano A, tappa originale (impossibile passare in Francia),
  • Piano B, Finestre+Sestriere (ma anche qui, se piove molto la sera prima o la mattina è impraticabile, e non è dato sapere con certezza oggi se il tempo sarà bello);
  • Piano C, Sestriere ripetuto n volte (soluzione adottata, con n=3);
  • Piano D, Sestriere arrivo secco;
  • Piano E, cancellare la tappa.
Fine. Spostare arrivo e partenza è infattibile. Altre strade o sono troppo lontane dal traguardo (quindi ininfluenti e vieppiù con un lunghissimo tratto di falsopiano nel mezzo) o impraticabili in quanto sterrate o impongono di passare in Francia.
Si è scelta la soluzione meno peggio. Non la migliore in assoluto.
Posto che, per me, anche la tappa originale non mi convinceva particolarmente, ok l'Agnello, ok l'Izoard, ma anche oggi c'erano due belle salitone. Certo, Monginevro e Sestriere sarebbero state un po' più ravvicinate e difficili di Durone e Madonna di Campiglio, ma lo scollinamento dall'Izoard sarebbe stato comunque troppo lontano dal traguardo. Io avrei scommesso sul nulla di fatto sabato, a meno di imprese.
Il tuo messaggio è molto chiaro e lo comprendo, certo però ci si poteva aspettare di trovare una situazione del genere a fine ottobre, sia in questa tappa che in quella dello Stelvio che fortunatamente si farà. Quello che, a mio parere si poteva avere, era un po' di lungimiranza, che peraltro è stata applicata nel "piano b" in caso non si sarebbe potuta svolgere la tappa di domani, cambiando radicalmente il percorso e, perchè no, anche il traguardo di tappa (sicuramente sai meglio di me che nel progetto di riserva per domani erano state inserite salite che in ogni caso non oltrepassavano i 1900 mt.). Non sono un esperto della terra piemontese e non so onestamente se in zona ci fossero alternative accettabili. Ma allora perchè non provare un piano b ambizioso e spostare la sede d'arrivo cambiando radicalmente il percorso. Certo si sarebbero alzate le ire degli amministratori locali ma ne avrebbe giovato lo spettacolo. So perfettamente che non è per nulla semplice, le mie sono solo riflessioni da tifoso sconfortato dal disegno delle montagne di questo giro


Cthulhu
Messaggi: 1437
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu »

edobs ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:44
Bomby ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 18:05
Maìno della Spinetta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 17:51 Non ero alla tele: cosa ha detto Vegni per la cancellazione. Ha parlato di neve o della ordinanza?
Ordinanza. Meteo in secondo piano.
edobs ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 17:52 La salita di Sestriere per tre volte è una delle cose peggiori che si possano mettere nel percorso, soprattutto il penultimo giorno, come sicuramente è già stato scritto nel thread. Poi il direttore si lamenta dicendo che i big non attaccano...Capisco tutte le esigenze climatiche e geografiche ma non si può far decidere il giro su una salita al 7 %...
Che alternativa proponi?

C'erano poche possibilità:
  • Piano A, tappa originale (impossibile passare in Francia),
  • Piano B, Finestre+Sestriere (ma anche qui, se piove molto la sera prima o la mattina è impraticabile, e non è dato sapere con certezza oggi se il tempo sarà bello);
  • Piano C, Sestriere ripetuto n volte (soluzione adottata, con n=3);
  • Piano D, Sestriere arrivo secco;
  • Piano E, cancellare la tappa.
Fine. Spostare arrivo e partenza è infattibile. Altre strade o sono troppo lontane dal traguardo (quindi ininfluenti e vieppiù con un lunghissimo tratto di falsopiano nel mezzo) o impraticabili in quanto sterrate o impongono di passare in Francia.
Si è scelta la soluzione meno peggio. Non la migliore in assoluto.
Posto che, per me, anche la tappa originale non mi convinceva particolarmente, ok l'Agnello, ok l'Izoard, ma anche oggi c'erano due belle salitone. Certo, Monginevro e Sestriere sarebbero state un po' più ravvicinate e difficili di Durone e Madonna di Campiglio, ma lo scollinamento dall'Izoard sarebbe stato comunque troppo lontano dal traguardo. Io avrei scommesso sul nulla di fatto sabato, a meno di imprese.
Il tuo messaggio è molto chiaro e lo comprendo, certo però ci si poteva aspettare di trovare una situazione del genere a fine ottobre, sia in questa tappa che in quella dello Stelvio che fortunatamente si farà. Quello che, a mio parere si poteva avere, era un po' di lungimiranza, che peraltro è stata applicata nel "piano b" in caso non si sarebbe potuta svolgere la tappa di domani, cambiando radicalmente il percorso e, perchè no, anche il traguardo di tappa (sicuramente sai meglio di me che nel progetto di riserva per domani erano state inserite salite che in ogni caso non oltrepassavano i 1900 mt.). Non sono un esperto della terra piemontese e non so onestamente se in zona ci fossero alternative accettabili. Ma allora perchè non provare un piano b ambizioso e spostare la sede d'arrivo cambiando radicalmente il percorso. Certo si sarebbero alzate le ire degli amministratori locali ma ne avrebbe giovato lo spettacolo. So perfettamente che non è per nulla semplice, le mie sono solo riflessioni da tifoso sconfortato dal disegno delle montagne di questo giro
Ci sono dei contratti firmati e dei soldi già incassati. Non sono le ire degli amministratori da temere, ma quelle dei loro avvocati


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6286
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Slegar »

Cthulhu ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:10 Ci sono dei contratti firmati e dei soldi già incassati. Non sono le ire degli amministratori da temere, ma quelle dei loro avvocati
E se non sono incassati lo saranno se i contratti verranno rispettati (oltre al fatto che da mesi sono organizzati quartiertappa, alberghi e balle varie); da Alba bisogna partire, a Sestriere bisogna arrivare.


fair play? No, Grazie!
jumbo
Messaggi: 6797
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da jumbo »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:40
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:22
Seb ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:16 Qui le parole di un deluso sindaco di Briançon
https://twitter.com/ArnaudMurgia
Tanto ormai han deciso che il colpevole è lui e aso
Hanno annullato tutte le gare della regione..
Per esempio
https://www.directvelo.com/actualite/84 ... pes-annule
Ma è per fare un dispetto al giro :hammer:
Per quanto mi riguarda, le colpe principali sono di RCS. La Roubaix è stata annullata da 10 giorni, c'è un'ordinanza governativa da 5 giorni. Forse Vegni e i suoi hanno dormito un po'... Forse si poteva provare il Finestre...
L'avviso del sindaco su Twitter è di oggi. Significa che gli è stato comunicato oggi. Lui poi si lamenta di non essere nemmeno stato consultato dalla commissione che ha deciso ed altri utenti nei commenti si lamentano della brutta figura fatta dalla Francia verso l'Italia e gli organizzatori italiani.
Anche l'altro annullamento linkato da Winter è notizia di oggi.

Attenzione che io continuo a temere decisioni dell'ultimo minuto sulla cronometro di domenica da parte delle nostre autorità.
Ultima modifica di jumbo il mercoledì 21 ottobre 2020, 20:27, modificato 2 volte in totale.


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:40
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:22
Seb ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:16 Qui le parole di un deluso sindaco di Briançon
https://twitter.com/ArnaudMurgia
Tanto ormai han deciso che il colpevole è lui e aso
Hanno annullato tutte le gare della regione..
Per esempio
https://www.directvelo.com/actualite/84 ... pes-annule
Ma è per fare un dispetto al giro :hammer:
Per quanto mi riguarda, le colpe principali sono di RCS. La Roubaix è stata annullata da 10 giorni, c'è un'ordinanza governativa da 5 giorni. Forse Vegni e i suoi hanno dormito un po'... Forse si poteva provare il Finestre...
Però pare che il Tourmalet si faccia


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
lucks83
Messaggi: 1392
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da lucks83 »

Sdegno totale.
Già lo scorso anno ero stato molto duro con Vegni per il taglio del Gavia e la mancanza di un piano B decente.
Molti mi hanno dato contro dicendo che i piani B non si possono improvvisare.
Bene, ci risiamo.
Quest'anno le responsabilità di Vegni e RCS sono enormi, per vari motivi:
1- quando disegni la penultima e decisiva tappa con arrivo al Sestriere sai bene che quella è una salita poco selettiva, per fare una tappa davvero decisiva ci devi mettere prima qualcosa di davvero tosto: ovvero agnello e izoard, finestre... oppure Maddalena, vars, izoard e monginevro.
Dato che decidi di partire da Alba la soluzione con Vars e Maddalena diventa impossibile per via della lunghezza.
Rimani con solo due carte in mano, ovvero finestre e Agnello, entrambi a rischio causa maltempo sia in maggio, sia in ottobre.
In pratica disegni la tappa che deve decidere il Giro ad altrissimo tasso di "castrazione".
Complimenti.
2- è già rischioso inserire un over 2500 in un Giro, no Vegni ne piazza due, raddoppiando la possibilità che una delle due tappe salti (se non entrambe).
Complimenti.
3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
5- per tutti i motivi elencati prima, sai che puoi avere una penultima tappa mozzata e hai la possibilità di modificare l'insulso percorso della tappa di Campiglio.
Mettici il Daone prima della salita finale e sali fino a Patascoss come nel 2015, almeno salvi il disegno generale del Giro e non falsi la competizione.
Tu Vegni non fai nulla.
Complimenti.
Poi va in TV dalla de stefano (compiacente come al solito, mai una domanda diretta e schietta sulle responsabilità) e dici che è un peccato, che ti dispiace e che hai mantenuto il dislivello originario.
Vergogna.
Hai falsato un Giro con la tua pigrizia e approssimazione.
Cosa aspettano a cacciare quest'uomo dall'organizzazione del Giro?


jumbo
Messaggi: 6797
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da jumbo »

Maìno della Spinetta ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:27
Tranchée d'Arenberg ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:40
Winter ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 19:22
Tanto ormai han deciso che il colpevole è lui e aso
Hanno annullato tutte le gare della regione..
Per esempio
https://www.directvelo.com/actualite/84 ... pes-annule
Ma è per fare un dispetto al giro :hammer:
Per quanto mi riguarda, le colpe principali sono di RCS. La Roubaix è stata annullata da 10 giorni, c'è un'ordinanza governativa da 5 giorni. Forse Vegni e i suoi hanno dormito un po'... Forse si poteva provare il Finestre...
Però pare che il Tourmalet si faccia
Altra zona, altri provvedimenti


Edoardo9819
Messaggi: 1052
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:56

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Edoardo9819 »

lucks83 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:28 Sdegno totale.
Già lo scorso anno ero stato molto duro con Vegni per il taglio del Gavia e la mancanza di un piano B decente.
Molti mi hanno dato contro dicendo che i piani B non si possono improvvisare.
Bene, ci risiamo.
Quest'anno le responsabilità di Vegni e RCS sono enormi, per vari motivi:
1- quando disegni la penultima e decisiva tappa con arrivo al Sestriere sai bene che quella è una salita poco selettiva, per fare una tappa davvero decisiva ci devi mettere prima qualcosa di davvero tosto: ovvero agnello e izoard, finestre... oppure Maddalena, vars, izoard e monginevro.
Dato che decidi di partire da Alba la soluzione con Vars e Maddalena diventa impossibile per via della lunghezza.
Rimani con solo due carte in mano, ovvero finestre e Agnello, entrambi a rischio causa maltempo sia in maggio, sia in ottobre.
In pratica disegni la tappa che deve decidere il Giro ad altrissimo tasso di "castrazione".
Complimenti.
2- è già rischioso inserire un over 2500 in un Giro, no Vegni ne piazza due, raddoppiando la possibilità che una delle due tappe salti (se non entrambe).
Complimenti.
3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
5- per tutti i motivi elencati prima, sai che puoi avere una penultima tappa mozzata e hai la possibilità di modificare l'insulso percorso della tappa di Campiglio.
Mettici il Daone prima della salita finale e sali fino a Patascoss come nel 2015, almeno salvi il disegno generale del Giro e non falsi la competizione.
Tu Vegni non fai nulla.
Complimenti.
Poi va in TV dalla de stefano (compiacente come al solito, mai una domanda diretta e schietta sulle responsabilità) e dici che è un peccato, che ti dispiace e che hai mantenuto il dislivello originario.
Vergogna.
Hai falsato un Giro con la tua pigrizia e approssimazione.
Cosa aspettano a cacciare quest'uomo dall'organizzazione del Giro?


CicloSprint
Messaggi: 6463
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da CicloSprint »

Le parole del sindaco di Briançon: «Triste e deluso, il Ministero non mi ha consultato»

http://www.cicloweb.it/2020/10/21/sinda ... te-deluso/


Eshnar
Messaggi: 1205
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Eshnar »

lucks83 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:28 Sdegno totale.
Già lo scorso anno ero stato molto duro con Vegni per il taglio del Gavia e la mancanza di un piano B decente.
Molti mi hanno dato contro dicendo che i piani B non si possono improvvisare.
Bene, ci risiamo.
Quest'anno le responsabilità di Vegni e RCS sono enormi, per vari motivi:
1- quando disegni la penultima e decisiva tappa con arrivo al Sestriere sai bene che quella è una salita poco selettiva, per fare una tappa davvero decisiva ci devi mettere prima qualcosa di davvero tosto: ovvero agnello e izoard, finestre... oppure Maddalena, vars, izoard e monginevro.
Dato che decidi di partire da Alba la soluzione con Vars e Maddalena diventa impossibile per via della lunghezza.
Rimani con solo due carte in mano, ovvero finestre e Agnello, entrambi a rischio causa maltempo sia in maggio, sia in ottobre.
In pratica disegni la tappa che deve decidere il Giro ad altrissimo tasso di "castrazione".
Complimenti.
2- è già rischioso inserire un over 2500 in un Giro, no Vegni ne piazza due, raddoppiando la possibilità che una delle due tappe salti (se non entrambe).
Complimenti.
3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
5- per tutti i motivi elencati prima, sai che puoi avere una penultima tappa mozzata e hai la possibilità di modificare l'insulso percorso della tappa di Campiglio.
Mettici il Daone prima della salita finale e sali fino a Patascoss come nel 2015, almeno salvi il disegno generale del Giro e non falsi la competizione.
Tu Vegni non fai nulla.
Complimenti.
Poi va in TV dalla de stefano (compiacente come al solito, mai una domanda diretta e schietta sulle responsabilità) e dici che è un peccato, che ti dispiace e che hai mantenuto il dislivello originario.
Vergogna.
Hai falsato un Giro con la tua pigrizia e approssimazione.
Cosa aspettano a cacciare quest'uomo dall'organizzazione del Giro?
:clap: niente da aggiungere


CicloSprint
Messaggi: 6463
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da CicloSprint »

jumbo ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:25

Attenzione che io continuo a temere decisioni dell'ultimo minuto sulla cronometro di domenica da parte delle nostre autorità.
La Mille Miglia è confermata.

https://www.giornaledibrescia.it/bresci ... -1.3516725

Ma c'è il rischio che venga mutilata anche la tappa di Asti che passa per la Brianza (dove sono alti i contagi)


Avatar utente
Patate
Messaggi: 5396
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Patate »

lucks83 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:28 3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
Ineccepibile


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile
Leonardo Civitella
Messaggi: 2872
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella »

lucks83 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:28 Sdegno totale.
Già lo scorso anno ero stato molto duro con Vegni per il taglio del Gavia e la mancanza di un piano B decente.
Molti mi hanno dato contro dicendo che i piani B non si possono improvvisare.
Bene, ci risiamo.
Quest'anno le responsabilità di Vegni e RCS sono enormi, per vari motivi:
1- quando disegni la penultima e decisiva tappa con arrivo al Sestriere sai bene che quella è una salita poco selettiva, per fare una tappa davvero decisiva ci devi mettere prima qualcosa di davvero tosto: ovvero agnello e izoard, finestre... oppure Maddalena, vars, izoard e monginevro.
Dato che decidi di partire da Alba la soluzione con Vars e Maddalena diventa impossibile per via della lunghezza.
Rimani con solo due carte in mano, ovvero finestre e Agnello, entrambi a rischio causa maltempo sia in maggio, sia in ottobre.
In pratica disegni la tappa che deve decidere il Giro ad altrissimo tasso di "castrazione".
Complimenti.
2- è già rischioso inserire un over 2500 in un Giro, no Vegni ne piazza due, raddoppiando la possibilità che una delle due tappe salti (se non entrambe).
Complimenti.
3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
5- per tutti i motivi elencati prima, sai che puoi avere una penultima tappa mozzata e hai la possibilità di modificare l'insulso percorso della tappa di Campiglio.
Mettici il Daone prima della salita finale e sali fino a Patascoss come nel 2015, almeno salvi il disegno generale del Giro e non falsi la competizione.
Tu Vegni non fai nulla.
Complimenti.
Poi va in TV dalla de stefano (compiacente come al solito, mai una domanda diretta e schietta sulle responsabilità) e dici che è un peccato, che ti dispiace e che hai mantenuto il dislivello originario.
Vergogna.
Hai falsato un Giro con la tua pigrizia e approssimazione.
Cosa aspettano a cacciare quest'uomo dall'organizzazione del Giro?
Sarei curioso di vedere voi al suo posto.
Senza offesa...

È stato martoriato per tutto quel pover uomo, addirittura per la partenza da Gerusalemme, bah

Saluti,Leonardo


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺
Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3562
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da Camoscio madonita »

Trovo ingenerose le critiche all'organizzazione. Siamo in un anno nefasto a dir poco. Si temeva di non poterlo finire il Giro. La soluzione del triplo Sestriere fa storcere il naso a tanti ma non si può chiedere di più. Comuni, Regioni e Province hanno altre priorità in questo periodo che pensare a sistemare strade per il passaggio del Giro.

Va bene così ed il Sestriere da Sauze di Cesana per quanto più breve ( nel tratto che conta) è più impegnativo del Sestriere da Cesana. Sarà fatto due volte ed alla fine, come finale sarà più impegnativo dell'accoppiata Monginevro - Sestriere.


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.
Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

lucks83 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:28 Sdegno totale.
Già lo scorso anno ero stato molto duro con Vegni per il taglio del Gavia e la mancanza di un piano B decente.
Molti mi hanno dato contro dicendo che i piani B non si possono improvvisare.
Bene, ci risiamo.
Quest'anno le responsabilità di Vegni e RCS sono enormi, per vari motivi:
1- quando disegni la penultima e decisiva tappa con arrivo al Sestriere sai bene che quella è una salita poco selettiva, per fare una tappa davvero decisiva ci devi mettere prima qualcosa di davvero tosto: ovvero agnello e izoard, finestre... oppure Maddalena, vars, izoard e monginevro.
Dato che decidi di partire da Alba la soluzione con Vars e Maddalena diventa impossibile per via della lunghezza.
Rimani con solo due carte in mano, ovvero finestre e Agnello, entrambi a rischio causa maltempo sia in maggio, sia in ottobre.
In pratica disegni la tappa che deve decidere il Giro ad altrissimo tasso di "castrazione".
Complimenti.
2- è già rischioso inserire un over 2500 in un Giro, no Vegni ne piazza due, raddoppiando la possibilità che una delle due tappe salti (se non entrambe).
Complimenti.
3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
5- per tutti i motivi elencati prima, sai che puoi avere una penultima tappa mozzata e hai la possibilità di modificare l'insulso percorso della tappa di Campiglio.
Mettici il Daone prima della salita finale e sali fino a Patascoss come nel 2015, almeno salvi il disegno generale del Giro e non falsi la competizione.
Tu Vegni non fai nulla.
Complimenti.
Poi va in TV dalla de stefano (compiacente come al solito, mai una domanda diretta e schietta sulle responsabilità) e dici che è un peccato, che ti dispiace e che hai mantenuto il dislivello originario.
Vergogna.
Hai falsato un Giro con la tua pigrizia e approssimazione.
Cosa aspettano a cacciare quest'uomo dall'organizzazione del Giro?
Quoto tutto compreso lo scempio dello scorso giro.
E aggiungo 2 cose
Dopo lo spostamento ad ottobre le modifiche erano obbligatorie è già un miracolo che si faccia lo stelvio che sarebbe saltato anche per 2 gocce d' acqua o 2 gradi in meno. Che si debbano sempre fare percorsi scialbi perchè RCS deve farsi pagare per affittare la star di turno è un errore che a lungo andare depaupera il giro stesso.

Arrivi in salita , o lo fai impegnativo o dopo un altra ascesa dura , ma non a distanza siderale o con fondovalle in mezzo perchè così la transumanza te la cerchi #vegniout ma già dalle bandierine e dalla tormenta immaginaria della tirreno


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.
Avatar utente
udra
Messaggi: 9240
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da udra »

Povero Vegni
gli stavano sabotando la Sanremo, ha dovuto mettere su un Lombardia a ferragosto e mandare giù il giro a ottobre, la vecchietta che esce dal cancello a Como, la regione Sicilia e il comune di Palermo che si fanno i dispetti, le bizze dell'ef s le lettere all'Uci, protagonisti che saltano in modo improbabile,il meteo ballerino e poi anche accusato di falsare il giro.
Anno disastroso :D


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7045
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da il_panta »

lucks83 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:28 Sdegno totale.
Già lo scorso anno ero stato molto duro con Vegni per il taglio del Gavia e la mancanza di un piano B decente.
Molti mi hanno dato contro dicendo che i piani B non si possono improvvisare.
Bene, ci risiamo.
Quest'anno le responsabilità di Vegni e RCS sono enormi, per vari motivi:
1- quando disegni la penultima e decisiva tappa con arrivo al Sestriere sai bene che quella è una salita poco selettiva, per fare una tappa davvero decisiva ci devi mettere prima qualcosa di davvero tosto: ovvero agnello e izoard, finestre... oppure Maddalena, vars, izoard e monginevro.
Dato che decidi di partire da Alba la soluzione con Vars e Maddalena diventa impossibile per via della lunghezza.
Rimani con solo due carte in mano, ovvero finestre e Agnello, entrambi a rischio causa maltempo sia in maggio, sia in ottobre.
In pratica disegni la tappa che deve decidere il Giro ad altrissimo tasso di "castrazione".
Complimenti.
2- è già rischioso inserire un over 2500 in un Giro, no Vegni ne piazza due, raddoppiando la possibilità che una delle due tappe salti (se non entrambe).
Complimenti.
3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
5- per tutti i motivi elencati prima, sai che puoi avere una penultima tappa mozzata e hai la possibilità di modificare l'insulso percorso della tappa di Campiglio.
Mettici il Daone prima della salita finale e sali fino a Patascoss come nel 2015, almeno salvi il disegno generale del Giro e non falsi la competizione.
Tu Vegni non fai nulla.
Complimenti.
Poi va in TV dalla de stefano (compiacente come al solito, mai una domanda diretta e schietta sulle responsabilità) e dici che è un peccato, che ti dispiace e che hai mantenuto il dislivello originario.
Vergogna.
Hai falsato un Giro con la tua pigrizia e approssimazione.
Cosa aspettano a cacciare quest'uomo dall'organizzazione del Giro?
:worthy:


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
lanzillotta
Messaggi: 2624
Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2011, 2:54
Località: Canosa Di Puglia (BAT)

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da lanzillotta »

Ma il versante del Sestriere è sempre lo stesso? Quello al 6,1%?


Campione '15
Classifica Generale Giro d'Italia 16
15°/20°/21° Tappa Giro d'Italia 16
21° Tappa Tour De France 16
Campione Olimpico 16
Campione Italiano 17
Lombardia 17
Paris-Roubaix 18
Campione Italiano Crono 18
Campione Europeo Crono 19 #ForBjorg
Coppa Europa UCI 2019
20 Tappa Giro d'italia 2020
7 Tappa Vuelta Espana 2020
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7045
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Psicodrammi Stelvio/Agnello 2020

Messaggio da leggere da il_panta »

Leonardo Civitella ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 21:18
lucks83 ha scritto: mercoledì 21 ottobre 2020, 20:28 Sdegno totale.
Già lo scorso anno ero stato molto duro con Vegni per il taglio del Gavia e la mancanza di un piano B decente.
Molti mi hanno dato contro dicendo che i piani B non si possono improvvisare.
Bene, ci risiamo.
Quest'anno le responsabilità di Vegni e RCS sono enormi, per vari motivi:
1- quando disegni la penultima e decisiva tappa con arrivo al Sestriere sai bene che quella è una salita poco selettiva, per fare una tappa davvero decisiva ci devi mettere prima qualcosa di davvero tosto: ovvero agnello e izoard, finestre... oppure Maddalena, vars, izoard e monginevro.
Dato che decidi di partire da Alba la soluzione con Vars e Maddalena diventa impossibile per via della lunghezza.
Rimani con solo due carte in mano, ovvero finestre e Agnello, entrambi a rischio causa maltempo sia in maggio, sia in ottobre.
In pratica disegni la tappa che deve decidere il Giro ad altrissimo tasso di "castrazione".
Complimenti.
2- è già rischioso inserire un over 2500 in un Giro, no Vegni ne piazza due, raddoppiando la possibilità che una delle due tappe salti (se non entrambe).
Complimenti.
3- c'è un emergenza sanitaria mondiale, tu Vegni perseveri nel voler sconfinare in Francia, dopo che in primavera hanno chiuso le frontiere e con la possibilità che succeda di nuovo.
Complimenti.
4- ti viene servito il salvagente dello slittamento del Giro a ottobre.
Tu Vegni hai 5 mesi per organizzare un'alternativa e mettere d'accordo enti locali e sicurezza sulle strade.
Una persona intelligente e lungimirante avrebbe preparato subito il piano Finestre, eliminando il rischio di dover sconfinare in periodo di pandemia e preparando per tempo lo sterrato.
Non fai nulla invece.
Complimenti.
5- per tutti i motivi elencati prima, sai che puoi avere una penultima tappa mozzata e hai la possibilità di modificare l'insulso percorso della tappa di Campiglio.
Mettici il Daone prima della salita finale e sali fino a Patascoss come nel 2015, almeno salvi il disegno generale del Giro e non falsi la competizione.
Tu Vegni non fai nulla.
Complimenti.
Poi va in TV dalla de stefano (compiacente come al solito, mai una domanda diretta e schietta sulle responsabilità) e dici che è un peccato, che ti dispiace e che hai mantenuto il dislivello originario.
Vergogna.
Hai falsato un Giro con la tua pigrizia e approssimazione.
Cosa aspettano a cacciare quest'uomo dall'organizzazione del Giro?
Sarei curioso di vedere voi al suo posto.
Senza offesa...

È stato martoriato per tutto quel pover uomo, addirittura per la partenza da Gerusalemme, bah

Saluti,Leonardo
Faccio un altro lavoro, io non sarei capace di fare il suo e lui di fare il mio, ma non è questo il discorso. Sono quattro le corse falsate da quando c'è Vegni: Tirreno della tormenta immaginaria, Giro 2014, Giro 2019 e Giro 2020. Questa cosa di stravolgere sistematicamente percorsi a pochi giorni dalla fine della corsa svilisce il contenuto tecnico della corsa stessa. Come vedi non sto curando il Giro 2013, che fu un caso sfortunato, al pari del Tour 2019.

Non sei in grado di organizzare piani B? Fai piani A meno rischiosi.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Rispondi