Ciclismo africano

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » mercoledì 10 maggio 2017, 16:25

Mi intrometto :D

Non chiedermi perché così tante defezioni (metto l'url perché troppo grande https://pbs.twimg.com/media/C_a-7KDW0AAd0Nb.jpg)


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono


Avatar utente
simociclo
Messaggi: 3465
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda simociclo » mercoledì 10 maggio 2017, 16:31

Grazie!

ma hanno solo 45 partenti.... :( ... per una corsa di 5 giorni tra l'altro....


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » lunedì 15 maggio 2017, 11:20

Sì, il giro di Tunisia è probabilmente la corsa africana con il livello qualitativo più basso. Hanno finito il giro in 29, ma alcuni sono arrivati con un distacco di ore maturato in 5 giorni ...

Ottima prova ieri del sudafricano Dlamini, sesto al GP Industrie del Marmo.

Henny, ma sai mica che fine hanno fatto gli etiopi della Qhubeka? Non li hanno ancora fatti correre, soliti problemi di visto?



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » lunedì 15 maggio 2017, 11:24

Winter ha scritto:Be anche Gibbons si è fatto notare in questo inizio giro


Quest'anno è cresciuto di un gradino. Ha vinto in Malesia dove magari la concorrenza non era fortissima, ma comunque per vincere una gara a tappe devi essere sempre sul pezzo. E qui al giro ha già fatto 4 top ten. Notevole soprattutto la prestazione ad Alberobello.

Come caratteristiche assomiglia un po' a R. van Rensburg, ma potenzialmente mi sembra più veloce in volata.



henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » lunedì 15 maggio 2017, 18:23

peek ha scritto:Sì, il giro di Tunisia è probabilmente la corsa africana con il livello qualitativo più basso. Hanno finito il giro in 29, ma alcuni sono arrivati con un distacco di ore maturato in 5 giorni ...

Ottima prova ieri del sudafricano Dlamini, sesto al GP Industrie del Marmo.

Henny, ma sai mica che fine hanno fatto gli etiopi della Qhubeka? Non li hanno ancora fatti correre, soliti problemi di visto?
il campione etiope weldu dovrebbe debuttare al trophee paris-arras tour mentre su atsbha non so' nulla forse ha dei problemi di visti.

Sabato alla scandinavian race ha debuttato l'eritreo afewerki, finendo la gara; in queste tre settimane avrà la possibilità di fare delle gare di buono livello in europa come il grand prix de la somme e la ronde van limburg e forse anche il tour of qinghai lake.

poi vi do' una notizia vecchia qualche mese il giro del ruanda dovrebbe diventare corsa 2.1 nel 2019 (corsa che si disputerà a febbraio) con uno spostamento della corsa ad agosto nel 2018 per attirare l'attenzione di più squadre. poi qualcuno sa' la corsa che si dovrebbe corre in sudafrica 2.hc ad ottobre? da quanto mi risulta nel 2018 sempre in sudafrica ci sarà una corsa di alto livello




henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » lunedì 15 maggio 2017, 18:27

dopo la prima settimana di corsa un primo bilancio degli africani lo si possa fare: gibbons è stata la sorpresa, teklehaimanot ha fatto un ottima 3 giorni in sardegna per poi "riposarsi" in questa settimana, van rensburg ottimo piazzamento al blockhaus ed infine berhane che ha tentato di fare classifica ma al blockhuas ha perso 15 minuti spero che si concetri solo sulle tappe, con la tappa di bagno di romagna che gli si addice perfettamente



Avatar utente
TIC
Messaggi: 6798
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda TIC » lunedì 15 maggio 2017, 18:45

Il ciclismo africano e' una delusione totale.


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » sabato 3 giugno 2017, 19:04

Domani al delfinato ci sarà meintjes che se dimostrerà i progressi mostrati nell'ultimo anno e mezzo ha buone possibilità di arrivare tra i primi 5.

Intanto gli africani della bike aid stanno facendo molta fatica in portogallo con habtom che è arrivato fuori tempo massimo, mentre i due keniani fanno fatica ma arrivano. il principale svantaggio degli africani , oltre all'esperienza, è il fatto che si allenano nella regione della saar dove le salite scarseggiano; inoltre mi sarei aspettato qualcosina in più da habtom (non comprendo ancora la pazzia di fargli fare insieme a kipkemboi il tour of alps e di fatto si è bruciato) che probabilmente farà anche il giro della slovacchia per poi tornare in eritrea per poi tornare a gareggiare a settembre. chi se la sta' cavando in portogallo è l'altro eritreo andemeskel che ha dimostrato nel corso di questa stagione di migliorarsi gara dopo gara arrivando alla vuelta ciclista comunidad de madrid sedicesimo e credo che ha buonissme possibilità di fare il tour of qinghai lake.

ieri gebreigzabhier è arrivato settimo al torfeo de gasperi e domani gareggierà al trofeo della pace, spero che abbia un'altra possibilità di fare il stagista con la formazione world tour.

Infine okubamariam doveva partecipare ad una serie di gare di alto livello in francia ma probabilmente per problemi di visto non ha potuto gareggiare. Molto sfortunato.



Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » sabato 3 giugno 2017, 19:50

Buona sistemazione per Bonaventure Uwizeyimana: il ruandese è stato ingaggiato dal team dilettantistico canadese Lowestrates.ca ed è già arrivato nel paese.


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono

henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » sabato 3 giugno 2017, 20:27

Basso ha scritto:Buona sistemazione per Bonaventure Uwizeyimana: il ruandese è stato ingaggiato dal team dilettantistico canadese Lowestrates.ca ed è già arrivato nel paese.
buona notizia se non sbaglio gareggiarà al grand prix de saguenay e al tour de beauce che sono corse di buono livello nord americano



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » sabato 3 giugno 2017, 20:33

Qualche giorno fa l'etiope Temesgen Buru ha vinto una corsa per dilettanti in Francia. Non so di che livello fosse, si tratta del Tour du Bassin de Pont-à-Moussons. Ad ogni modo è un'ottima notizia perché questa squadra francese si era assunta l'onere di portare Buru in Europa, era importante che ripagasse questo sforzo.



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » domenica 4 giugno 2017, 17:55

Oggi Gebreigzabhier è arrivato secondo al trofeo della Pace. Finalmente comincia a trovare una condizione accettabile. Non era possibile che uno con le sue potenzialità facesse fatica anche a terminare delle gare di secondo piano.



henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » domenica 4 giugno 2017, 18:23

peek ha scritto:Oggi Gebreigzabhier è arrivato secondo al trofeo della Pace. Finalmente comincia a trovare una condizione accettabile. Non era possibile che uno con le sue potenzialità facesse fatica anche a terminare delle gare di secondo piano.
la sfortuna di gebreigzabhier è che questa era l'ultima gara prima di tornare in eritrea. fosse nato qualche mese dopo probabilmente sarebbe in buona condizione in vista del giro under 23.



andriusskerla
Messaggi: 1765
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda andriusskerla » domenica 4 giugno 2017, 18:35

henny5 ha scritto:la sfortuna di gebreigzabhier è che questa era l'ultima gara prima di tornare in eritrea. fosse nato qualche mese dopo probabilmente sarebbe in buona condizione in vista del giro under 23.

Notizie della selezione DD per il Giro under?



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » domenica 4 giugno 2017, 21:46

andriusskerla ha scritto:
henny5 ha scritto:la sfortuna di gebreigzabhier è che questa era l'ultima gara prima di tornare in eritrea. fosse nato qualche mese dopo probabilmente sarebbe in buona condizione in vista del giro under 23.

Notizie della selezione DD per il Giro under?


Non ho notizie, però si possono fare delle congetture. Gli U23 nella DD sono 9, due sono gli etiopi che non si sa che fine abbiano fatto perché non hanno disputato una sola gara tutto l'anno. Ne rimangono sette perciò non c'è molta scelta. Non so di quanti componenti siano le squadre, 5 o 6?
Ad ogni modo i papabili sono i sudafricani Main, Visser, De Bod e Dlamini; i ruandesi Mugisha e Areruya; il marocchino El Chockri. Ad occhio quelli che hanno fatto più fatica e terminato pochissime corse sono Visser e Mugisha, difficile che vengano selezionati.



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » domenica 4 giugno 2017, 21:52

henny5 ha scritto:
peek ha scritto:Oggi Gebreigzabhier è arrivato secondo al trofeo della Pace. Finalmente comincia a trovare una condizione accettabile. Non era possibile che uno con le sue potenzialità facesse fatica anche a terminare delle gare di secondo piano.
la sfortuna di gebreigzabhier è che questa era l'ultima gara prima di tornare in eritrea. fosse nato qualche mese dopo probabilmente sarebbe in buona condizione in vista del giro under 23.


Però queste due ultime gare sono state importantissime in prospettiva di un ingaggio per l'anno prossimo perché ha confermato che le potenzialità per diventare professionista ci sono. Ma dici che la DD non lo prenda come stagista per l'ultima parte della stagione?



Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » lunedì 5 giugno 2017, 10:22

Nella lista iscritti provvisoria per il Giro U23 la Dimension Data for Qhubeka prevede Areuya, De Bod, Dlamini, El Chokri, Main e Visser.


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono

Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » martedì 13 giugno 2017, 10:29

Bè, gran bella giornata per uno dei beniamini di questo 3d :) http://www.cicloweb.it/2017/06/13/areuya-giro-ditalia-osimo/


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono

andriusskerla
Messaggi: 1765
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda andriusskerla » martedì 13 giugno 2017, 10:48

Prima vittoria ruandese in una corsa UCI europea?



Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » martedì 13 giugno 2017, 10:51

Penso proprio di sì (e mi sa anche prima africana al Giro u23, ma qui sono meno certo)


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono

peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » martedì 13 giugno 2017, 11:36

andriusskerla ha scritto:Prima vittoria ruandese in una corsa UCI europea?


Sì, è una giornata storica per il ciclismo ruandese.
Ha vinto a modo suo, colpo da finisseur. Anche in Africa vinceva in questo modo perché non tiene le salite lunghe e, pur abbastanza veloce, fa fatica a vincere sprint di gruppo, ma sa poi fare delle azioni notevoli quando il percorso è mosso.

In queste prime settimane in Europa ha fatto una fatica boia ad adattarsi al ritmo. Tre quarti delle corse non le ha concluse, oggi, grazie anche al chilometraggio ridotto della tappa, è andato a segno.
Non me lo aspettavo, ma questa cosa mi conferma sul fatto che molti di questi ragazzi, se avessero la possibilità di correre in Europa fin da giovani, potrebbero diventare dei buoni professionisti. Il problema è che sono in pochissimi ad averne la possibilità e che molti, soprattutto eritrei, pur ingaggiati, poi non vengono fatti correre perché viene negato loro il visto.

Credo che sia il quarto paese africano a conseguire una vittoria in una corsa Uci europea, dopo Sud Africa, Eritrea e Marocco.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 3465
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda simociclo » martedì 13 giugno 2017, 12:04

peek ha scritto:
andriusskerla ha scritto:Prima vittoria ruandese in una corsa UCI europea?


Sì, è una giornata storica per il ciclismo ruandese.
Ha vinto a modo suo, colpo da finisseur. Anche in Africa vinceva in questo modo perché non tiene le salite lunghe e, pur abbastanza veloce, fa fatica a vincere sprint di gruppo, ma sa poi fare delle azioni notevoli quando il percorso è mosso.

In queste prime settimane in Europa ha fatto una fatica boia ad adattarsi al ritmo. Tre quarti delle corse non le ha concluse, oggi, grazie anche al chilometraggio ridotto della tappa, è andato a segno.
Non me lo aspettavo, ma questa cosa mi conferma sul fatto che molti di questi ragazzi, se avessero la possibilità di correre in Europa fin da giovani, potrebbero diventare dei buoni professionisti. Il problema è che sono in pochissimi ad averne la possibilità e che molti, soprattutto eritrei, pur ingaggiati, poi non vengono fatti correre perché viene negato loro il visto.

Credo che sia il quarto paese africano a conseguire una vittoria in una corsa Uci europea, dopo Sud Africa, Eritrea e Marocco.


anche la Namibia (con Craven).

un bell' :clap: a questo ragazzo, speriamo che abbia la possibilità di correre con continuità in Europa.
Per il resto concordo su tutto con peek


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
Denb
Messaggi: 501
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 13:00

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Denb » martedì 13 giugno 2017, 12:25

simociclo ha scritto:
peek ha scritto:
andriusskerla ha scritto:Prima vittoria ruandese in una corsa UCI europea?


Sì, è una giornata storica per il ciclismo ruandese.
Ha vinto a modo suo, colpo da finisseur. Anche in Africa vinceva in questo modo perché non tiene le salite lunghe e, pur abbastanza veloce, fa fatica a vincere sprint di gruppo, ma sa poi fare delle azioni notevoli quando il percorso è mosso.

In queste prime settimane in Europa ha fatto una fatica boia ad adattarsi al ritmo. Tre quarti delle corse non le ha concluse, oggi, grazie anche al chilometraggio ridotto della tappa, è andato a segno.
Non me lo aspettavo, ma questa cosa mi conferma sul fatto che molti di questi ragazzi, se avessero la possibilità di correre in Europa fin da giovani, potrebbero diventare dei buoni professionisti. Il problema è che sono in pochissimi ad averne la possibilità e che molti, soprattutto eritrei, pur ingaggiati, poi non vengono fatti correre perché viene negato loro il visto.

Credo che sia il quarto paese africano a conseguire una vittoria in una corsa Uci europea, dopo Sud Africa, Eritrea e Marocco.


anche la Namibia (con Craven).

un bell' :clap: a questo ragazzo, speriamo che abbia la possibilità di correre con continuità in Europa.
Per il resto concordo su tutto con peek


Ricordo anche un tunisino (non ricordo il nome) che ha vinto una tappa al Tour de l'Avenir di qualche anno fa



andriusskerla
Messaggi: 1765
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda andriusskerla » martedì 13 giugno 2017, 12:38

Denb ha scritto:Ricordo anche un tunisino (non ricordo il nome) che ha vinto una tappa al Tour de l'Avenir di qualche anno fa

Rafaa Chtioui, che ha corso anche con Acqua & Sapone ed Europcar. Dopo tre anni alla Skydive Dubai non so che fine abbia fatto però.



Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » martedì 13 giugno 2017, 12:52

andriusskerla ha scritto:
Denb ha scritto:Ricordo anche un tunisino (non ricordo il nome) che ha vinto una tappa al Tour de l'Avenir di qualche anno fa

Rafaa Chtioui, che ha corso anche con Acqua & Sapone ed Europcar. Dopo tre anni alla Skydive Dubai non so che fine abbia fatto però.

Non corre più; non so se sia rimasto negli Emirati o se sia tornato in patria.


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 12662
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)
Contatta:

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Tranchée d'Arenberg » martedì 13 giugno 2017, 13:32

andriusskerla ha scritto:
Denb ha scritto:Ricordo anche un tunisino (non ricordo il nome) che ha vinto una tappa al Tour de l'Avenir di qualche anno fa

Rafaa Chtioui, che ha corso anche con Acqua & Sapone ed Europcar. Dopo tre anni alla Skydive Dubai non so che fine abbia fatto però.


Chtioui, tra l'altro, fu vice-campione del mondo nella categoria Juniores nel 2004 a Verona, giungendo dietro a Roman Kreuziger e davanti a Simon Spilak. Anche quello credo sia stata una prima volta per l'Africa. :)


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2379
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Spartacus » martedì 13 giugno 2017, 16:13

oltre ai citati Marocco, Sud Africa, Ruanda, Eritrea, Namibia e Tunisia, hanno vinto in Europa anche l'Algeria con Youcef Reguigui e lo Zimbabwe con Timothy Jones



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » martedì 13 giugno 2017, 16:33

Sì è vero anche il Toscana Terre di ciclismo era una corsa Uci. Reguigui vinse una tappa.



Winter
Messaggi: 11083
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Winter » martedì 13 giugno 2017, 17:57

Be vi siete dimenticati la tappa del Giro delle regioni
vinta da froome keniano



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 3465
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda simociclo » martedì 13 giugno 2017, 18:05

Winter ha scritto:Be vi siete dimenticati la tappa del Giro delle regioni
vinta da froome keniano


giusto!


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » martedì 13 giugno 2017, 19:46

ho appena visto la sintesi ed areruya ha fatto qualcosa di incredibile; già ai -10 era davanti a lavorare per el chokri(che è arrivato quinto ieri) ed è rimasto lì nelle prime venti posizioni prima di attacare ai -4 e poi ha resistito fino alla fine. attenzione anche a zahiri per una possibile top 10 anche se oggi nella crono ha perso 2 minuti dai migliori.



henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » mercoledì 14 giugno 2017, 20:51

anche oggi ottimo quarto posto per dlamini che in un arrivo non adatto alle sue caratteristiche è riuscito a resistere.

Domani al giro della slovenia con gibbons e van rensburg che punteranno per le volate e la classifica generale mentre per la tirol cycling ci sarà ndayinsenga spero che si metti in evidenza in qualche fuga



andriusskerla
Messaggi: 1765
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda andriusskerla » mercoledì 14 giugno 2017, 21:44

henny5 ha scritto:anche oggi ottimo quarto posto per dlamini che in un arrivo non adatto alle sue caratteristiche è riuscito a resistere.

Domani al giro della slovenia con gibbons e van rensburg che punteranno per le volate e la classifica generale mentre per la tirol cycling ci sarà ndayinsenga spero che si metti in evidenza in qualche fuga

Dlamini che dovrebbe aver già vinto matematicamente la maglia verde. Non conosco bene le sue caratteristiche, ma mi sembra un ottimo risultato



Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » venerdì 16 giugno 2017, 13:07

Fabio Panchetti: «... Valens Ndayisenga, credo il ruandese con i migliori risultati attualmente».

Il fu Moserone dovrebbe farsi un bel viaggietto su queste pagine (e non solo)


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono

henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » lunedì 19 giugno 2017, 19:34

Basso ha scritto:Fabio Panchetti: «... Valens Ndayisenga, credo il ruandese con i migliori risultati attualmente».

Il fu Moserone dovrebbe farsi un bel viaggietto su queste pagine (e non solo)
Eh già :diavoletto: tra l'altro ndayisenga ha fatto un buon giro della slovenia.

Intanto al giro della svizzera si è visto un buon kudus che è arrivato 15esimo e davanti a lui c'erano corridori che provenivano dal giro o che preparavano il tour quindi è un buon segnale.

Infine la continental della dimension data parteciperà al giro d'ungheria e probabilmente ci saranno i due eritrei che salteranno i campionati nazionali-



Luca90
Messaggi: 3120
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 21:21

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Luca90 » lunedì 19 giugno 2017, 20:41

henny5 ha scritto:
Basso ha scritto:Fabio Panchetti: «... Valens Ndayisenga, credo il ruandese con i migliori risultati attualmente».

Il fu Moserone dovrebbe farsi un bel viaggietto su queste pagine (e non solo)
Eh già :diavoletto: tra l'altro ndayisenga ha fatto un buon giro della slovenia.

Intanto al giro della svizzera si è visto un buon kudus che è arrivato 15esimo e davanti a lui c'erano corridori che provenivano dal giro o che preparavano il tour quindi è un buon segnale.

Infine la continental della dimension data parteciperà al giro d'ungheria e probabilmente ci saranno i due eritrei che salteranno i campionati nazionali-

mi aspettavo di meglio da kudus...


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon

bartoli
Messaggi: 1172
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Rho

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda bartoli » martedì 20 giugno 2017, 9:22

Ndayisenga ha un fisico pazzesco, me ne hanno parlato molto bene


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita

peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » martedì 20 giugno 2017, 17:59

bartoli ha scritto:Ndayisenga ha un fisico pazzesco, me ne hanno parlato molto bene


Boh, spero di sbagliarmi, ma io a Ndayisenga non ci credo più. E' forte in Africa, ma in Europa non è mai riuscito ad ingranare. Eppure, rispetto ad altri, ha avuto molte opportunità, è già da qualche anno che fa corse in Europa. Non so se faccia fatica a stare in gruppo o cosa, ma non ha mai fatto niente di significativo in Europa.



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » martedì 20 giugno 2017, 18:03

Luca90 ha scritto:
henny5 ha scritto: Intanto al giro della svizzera si è visto un buon kudus che è arrivato 15esimo e davanti a lui c'erano corridori che provenivano dal giro o che preparavano il tour quindi è un buon segnale.

Infine la continental della dimension data parteciperà al giro d'ungheria e probabilmente ci saranno i due eritrei che salteranno i campionati nazionali-

mi aspettavo di meglio da kudus...


Non so che cosa ti aspettassi, però guarda che è il suo miglior risultato di sempre in corse di questo livello.



henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » giovedì 22 giugno 2017, 20:37

Grandi notizie dagli USA. La federazione ruandese parteciperà a due corse a tappe: la prima a metà luglio alla cascade classic e soprattutto la seconda ad inizo agosto alla colorado classic gara hors categorie . altra buona occasione per i ruandesi per fare esperienza dopo il giro della colombia e la prudencial classic. curioso di vedere se ci saranno o meno i due atleti della continental della dimension data .



Basso
Messaggi: 11788
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 17:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda Basso » sabato 24 giugno 2017, 22:34

L'esultanza di Hailemelekot Hailu, classe '94 della Aldro Team, mentre diventa campione etiope in linea

Immagine


11: Vuelta7, Prato
12: Appennino, JapanCup
13: Giro9, ITA RR, Vuelta20, Sabatini
14: Vasco, Dauphiné, Tour3, Tour21, Polonia, TreValli
15: Laigueglia, Escaut, Giro2, Giro18, Giro, Tour13, Fourmies
16: Nice, Vuelta12
17: Frankfurt, Tour11, Vuelta16, Chrono

henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » domenica 25 giugno 2017, 21:43

battere grmay in etiopia non è da tutti i giorni :diavoletto: grande prova di buru nella crono che per due secondi avrebbe fregato il titolo a grmay e ottima prova del giovane weldu che nonostante non avesse ancora debuttato con la continental della dimension data è arrivato terzo nella crono(spero di vederlo al più presto in europa)

Intanto oggi in ruanda c'è stata la vittoria a sorpresa hategeka davanti a ndayisenga in eritrea c'è stato un sprint a tre con la vittoria di meron abrham (dei tre era il più veloce) davanti ad ottimo elyas afewerki (che al 90% dovrebbe fare il tour of qinghai lake) e kudus. come detto altre volte abrham in questa stagione si sta' dimostrando uno dei più forti sprinter a livello africano e magari un esperienza in europa (anche da stagista in questo fine di stagione) sarebbe utile anzichè aspettare 3 mesi per rivederlo ai mondiali u23.

Al giro dell'ungheria ci saranno tanti africani: habtom(ero curioso di vederlo nella crono dei campionati nazionali ma ha fatto la cosa giusta e farà anche il sbiliu tour), kangangi e kipkemboi per la bike aid mentre per la continental della dimension data ci saranno gebreizgabhier,eyob,el chokri,dlamini,areruya e mugisha



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » mercoledì 28 giugno 2017, 16:16

Buon esordio africano in Ungheria. Ieri Dlamini è arrivato quarto nel cronoprologo, oggi Teshome è arrivato terzo nello sprint.
Mi sembra di aver capito che oggi la corsa è stata accorciata perché c'era un temporale molto forte.

Edit: no, era uscita quella classifica, ma ora la gara è stata ufficialmente annullata.
Ultima modifica di peek il mercoledì 28 giugno 2017, 17:46, modificato 1 volta in totale.



henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » mercoledì 28 giugno 2017, 16:40

peek ha scritto: oggi Teshome è arrivato terzo nello sprint.
Mi sembra di aver capito che oggi la corsa è stata accorciata perché c'era un temporale molto forte.
non era uno sprint ma un traguardo volante. la tappa è stata annullata per temporali e vento forte a 65 chilometri dal traguardo. ho visto la live è habtom mi ha impressionato è riuscito in 15 chilometri a recuperare sul gruppo di testa da solo più di un minuto e mezzo. per teshome ci saranno altre occasioni per far bene negli sprint



peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » domenica 2 luglio 2017, 23:03

Buona performance degli africani nel giro di Ungheria. Oggi, nell'ultima tappa, Teshome è arrivato secondo e in classifica finale ci sono 3 africani nei primi dieci: Dlamini quinto, Gebreigzabhier sesto e Eyob nono.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 3465
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda simociclo » martedì 4 luglio 2017, 15:55

Ottimo secondo posto di Debesay oggi al Tour of Austria, battuto solo da Slagter


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 3465
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda simociclo » domenica 9 luglio 2017, 10:24

sempre in Austrai, settimo posto in classifica generale per Tekle.

Immagino che nella seconda parte della stagione farà la Vuelta.

Peek, sai se Kudus la farà?


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

henny5
Messaggi: 391
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 16:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda henny5 » domenica 9 luglio 2017, 10:47

al 99% kudus farà la vuelta così come teklehaimanot e forse anche debesay



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 3465
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda simociclo » domenica 9 luglio 2017, 11:02

henny5 ha scritto:al 99% kudus farà la vuelta così come teklehaimanot e forse anche debesay



grazie.
cosa ne pensi della prestazione di debesay in Austria? (parlo del secondo posto di tappa). Pensi che si sia omai ambientato e che si possa giocare qualche corsa di medio livello?


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

peek
Messaggi: 4626
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggereda peek » lunedì 10 luglio 2017, 0:24

Secondo me Debesay, tra gli eritrei è quello che potrebbe prima o poi fare risultato. Gli altri magari hanno più continuità e solidità, ma lui ogni tanto ha degli acuti che prima o poi gli potrebbero far vincere qualche corsa. Quest'anno ha vinto a Cameron Highland, ma anche l'anno scorso quel terzo posto nell'arrivo in salita dell'Abu Dhabi, davanti a Ulissi, Contador e Nibali, fu notevole. E' vero che era una gara di fine stagione, però è in grado di tenere su salite medie e poi ha uno spunto finale notevole che infatti gli ha fatto vincere un sacco di corse quando correva in Africa.
Certo, in prospettiva Kudus è più forte, però sono corridori diversi. Debesay è più simile a Berhane, sono anche coetanei, che negli ultimi anni non ha però mantenuto quanto aveva promesso da U23.

Kudus alla vuelta ci va di sicuro, credo che Henny, giustamente scrivesse 99% perché gli imprevisti ci possono sempre stare, però è dall'inizio dell'anno che era pianificato che avrebbe fatto un solo GT e che sarebbe stato la vuelta.

Oggi altro buon risultato di Gebreigzabhier: secondo al giro del Medio Brenta, dopo che quest'anno aveva fatto secondo anche alla coppa della Pace. Speriamo che prima o poi arrivi la vittoria in Europa anche per lui e un contratto con la DD WT per l'anno prossimo.