Ciclismo africano

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » lunedì 28 maggio 2018, 20:29

Luca90 ha scritto:
giovedì 24 maggio 2018, 0:48
che delusione mentjes a sto giro, manco l'ha finito...che gli
una 50esima posizione o non finire il giro per meintjes sarebbe stata la stessa cosa. ma ad andare male non è stato il solo meintjes ma anche gli altri due africani scalatori berhane e van rensburg.specie dal primo mi aspettavo di più ed invece lo si è visto soltanto nella tappa di campo imperatore.mentre una sufficienza (seppur limitata) per venter e gibbons(che è stato meno costante rispetto all'anno scorso ma è ancora giovane).
simociclo ha scritto:
giovedì 24 maggio 2018, 0:42
Eyob ha vinto l'ultima tappa del giro delle Filippine e concluso secondo nella generale.

Nell'Asia Tour può togliersi parecchie soddisfazioni.
La sua prossima gara sarà il giro di korea.il percorso con nessun arrivo in salita ma ci potrebbero essere degli arrivi a ranghi ridotti che possono adattarsi alle sue caratteristiche come la prima tappa e la terza che finirà a jeongseon

Intanto oggi al giro del camerun è stata cancellata la tappa per forti pioggi :D




peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 29 maggio 2018, 0:58

simociclo ha scritto:
sabato 26 maggio 2018, 13:45
grazie
che tristezza di starting list.... mancano anche le nazionali africane più forti (eritre, marocco, algeria....)
Lo fanno apposta, così c'è un po' di spazio per i corridori di casa. E' il problema di molte corse africane, si cerca di eliminare a monte i competitor più insidiosi. E infatti hanno vinto la prima tappa e hanno qualcuno in classifica. L'anno scorso non vinsero nessuna tappa e alla fine il primo corridore del Camerun arrivò sedicesimo.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 3 giugno 2018, 20:42

peek ha scritto:
martedì 29 maggio 2018, 0:58
simociclo ha scritto:
sabato 26 maggio 2018, 13:45
grazie
che tristezza di starting list.... mancano anche le nazionali africane più forti (eritre, marocco, algeria....)
Lo fanno apposta, così c'è un po' di spazio per i corridori di casa. E' il problema di molte corse africane, si cerca di eliminare a monte i competitor più insidiosi. E infatti hanno vinto la prima tappa e hanno qualcuno in classifica. L'anno scorso non vinsero nessuna tappa e alla fine il primo corridore del Camerun arrivò sedicesimo.
ma alla fine il migliore camerunense si trova solamente in 13esima posizione. giro del camerun dominato dal ruandese uwizeyimana che ha fatto la differenza nella tappa regina che è arrivata a bafang dopo una serie di salite negli ultimi 20 km.

Al giro della corea si è visto un buon eyob che è arrivato 12esimo nella generale ma poteva benissimo(podio) se non fosse crollato nella tappa di jeongseon ,dove era nel gruppetto di testa,a 5km dall'arrivo(dall'altimetria sembrava che gli ultimi 5 km fossero in pianura ed invece erano in salita)perdendo ben 1:37 con tanto di raggiungmento del gruppo negli ultimi 100 metri.

In questo fine settimana c'è stato anche il debutto dei due eritrei al giro del lussemburgo.se teshome la corsa non l'ha finita,abraham per essere alla sua prima corsa in europa se l'è cavato discretamente anche se le tappe non erano adatte alle sue caratteristiche;la sua prossima corsa dovrebbe essere la rund um koln dove ci sarà anche il debutto(secondo la starlist) europeo di kipkemboi e kagimu.



Winter
Messaggi: 13224
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 4 giugno 2018, 20:02

poco considerati perche' hanno la nazionalita' francese
pero' ci sono due africani/francesi che potrebbero passare pro il prossimo anno
entrambi della reunion
David Riviere Vendee U che ha vinto il giro del marocco
classe 1995 , è all'ultima chance , Bernaudeau fa maturare lentamente i suoi corridori
Non guarda le vittorie ma cosa hanno fatto per la squadra
e lui ha fatto tanto
Julien Souton è di due anni piu' giovane
Corre per lo Sco Dijon , e questo complica tutto (visto che non è affilliata a nessuna squadra pro)
quest'anno ha gia' quattro vittorie
a crono sabato nei campionati di borgogna francia contea ha dominato alexys Brunel (non l'ultimo arrivato..) dandogli due secondi al km



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 13 giugno 2018, 18:02

Il cambio di stagione ha fatto veramente male al Tour of Rwanda. Misero, se non peggio, il livello delle squadre iscritte.

Immagine


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono


henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » mercoledì 13 giugno 2018, 20:43

Basso ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 18:02
Il cambio di stagione ha fatto veramente male al Tour of Rwanda. Misero, se non peggio, il livello delle squadre iscritte.

Immagine
eh già. il livello quest'anno in quasi tutte le gare africane,tranne la tropicale,si è abbassato.il problema è che le prinicipali continental che di solito partecipano al tour du rwanda come la bike aid e la DDC hanno gare che praticamente si incrociano con la corsa ruandese:la bike aid ha il tour of qinghai che finisce il giorno prima che inizi il tour du rwanda mentre la DDC ha il gran premio sportivi di poggiana che coincide con l'ultima tappa o due giorni dopo c'è il giro dell'ungheria;l'anno prossimo quando la corsa diventerà 2.1 vedremo molte più squadre non africane(es.tirol) e perchè no anche qualche professional.
Peccato visto che quest'anno hanno indurito la corsa con una tappa di quasi 200 km che probabilmente sarà la tappa regina(3700m dislivello positivo per un dislivello tot.di 7000m) è stato anche introdotto un arrivo a knigi(8 km al 4%)poi l'ultima tappa con il muro di kigali da ripetere due volte.sarà probabilmente una sfida ruanda-eritrea con etiopia ed algeria ed(in particolare con lagab)che potrebbero essere le sorprese.

Domani in francia alla route d'occitanie ci sarà tanta africa nelle bike aid infatti ci saranno i 3 keniani(kipkemboi,langat e kangangi) e il ruandese kagimu e il campione nazionale eritreo abraham.spero di vedere qualcuno di questi in fuga e sono curioso di vedere kipkemboi all'opera dopo che alla rund um koln aveva data buone sensazioni anche se è rimasto coinvolto in una caduta nell'ultimo giro del circuito cittadino.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » venerdì 15 giugno 2018, 10:04

henny5 ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 20:43
Domani in francia alla route d'occitanie ci sarà tanta africa nelle bike aid infatti ci saranno i 3 keniani(kipkemboi,langat e kangangi) e il ruandese kagimu e il campione nazionale eritreo abraham.spero di vedere qualcuno di questi in fuga e sono curioso di vedere kipkemboi all'opera dopo che alla rund um koln aveva data buone sensazioni anche se è rimasto coinvolto in una caduta nell'ultimo giro del circuito cittadino.
Subito accontentato. Meron Abraham è entrato nella fuga, ha vinto i gpm conquistando la maglia e ha preso gli abbuoni che gli hanno permesso di prendere anche la maglia di miglior giovane.
Peraltro i due tedeschi della Bike Aid ieri non sono arrivati al traguardo perciò in corsa sono rimasti i cinque africani.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 19 giugno 2018, 1:25

Ci sono un po' di africani anche al giro di Savoia. La Bike Aid schiera i kenyani Kangangi e Kipkemboi e l'ugandese Kagimu.
Tutta africana la DD, con i sudafricani De Bod, Main e Visser, il ruandese Mugisha, il marocchino El Chokri, l'etiope Weldu.

Giro di Svizzera disastroso per Kudus che prosegue in linea con un'annata nella quale sembra essersi involuto invece di aver fatto progressi. Un'annata davvero scialba. Se non riesce a raddrizzarla con qualche acuto forse è meglio che si trovi per tempo una professional perché il rinnovo con la DD è tutt'altro che scontato.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 19 giugno 2018, 1:29

Basso ha scritto:
mercoledì 13 giugno 2018, 18:02
Il cambio di stagione ha fatto veramente male al Tour of Rwanda. Misero, se non peggio, il livello delle squadre iscritte.

Immagine
Ma perché hanno cambiato collocazione in calendario? Non ha proprio senso. Era una collocazione perfetta quella di novembre.
Oltretutto si prospetta un novembre 2018 vuoto di corse cosa che non era mai accaduta negli ultimi anni, c'erano sempre gare africane o asiatiche a intrattenerci un po' nella lunga pausa invernale.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » martedì 19 giugno 2018, 21:32

peek ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 1:25
Ci sono un po' di africani anche al giro di Savoia. La Bike Aid schiera i kenyani Kangangi e Kipkemboi e l'ugandese Kagimu.
Tutta africana la DD, con i sudafricani De Bod, Main e Visser, il ruandese Mugisha, il marocchino El Chokri, l'etiope Weldu.
curioso di vedere questo scontro tra bike aid e DD. de bod dubito che ci sia dopo il giro il capitano della DD sarà probabilmente l'etiope weldu che proviene da un buon piazzamento in una corse a tappe austriaca.mentre nella bike aid il capitano sarà kipkemboi e al giro di savoia ci dovrebbe essere abraham che quindi non dovrebbe difendere il titolo nazionale visto che i campionati nazionali in eritrea sono previsti in questo fine settimana
peek ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 1:25
Giro di Svizzera disastroso per Kudus che prosegue in linea con un'annata nella quale sembra essersi involuto invece di aver fatto progressi. Un'annata davvero scialba. Se non riesce a raddrizzarla con qualche acuto forse è meglio che si trovi per tempo una professional perché il rinnovo con la DD è tutt'altro che scontato.
kudus dopo il romandia doveva forse rientrare in eritrea per fare un mese circa di altura ed invece ha dovuto gareggiare in norvegia a maggio, però questo è un parziale alibi.

Infine una considerazione sul giro di ruanda;gli allenatori del ruanda dovranno stare attenti a gestire gli u23 ruandesi(a parte areruya e mugisha che non ci saranno) visto che tra la fine del ruanda e il tour de l'avenir ci sono solamente 4 giorni.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » mercoledì 20 giugno 2018, 18:27

henny5 ha scritto:
martedì 19 giugno 2018, 21:32
kudus dopo il romandia doveva forse rientrare in eritrea per fare un mese circa di altura ed invece ha dovuto gareggiare in norvegia a maggio, però questo è un parziale alibi.
No, in realtà Kudus avrebbe dovuto correre in California, ma non ha avuto il visto e così lo hanno dirottato in Norvegia all'ultimo momento.
Il problema però è che è tutto l'anno che va piano.



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » martedì 3 luglio 2018, 15:02

Tocca dare un doppio aggiornamento positivo al topic: l'anno prossimo dovrebbero esserci infatti due nuove Continental registrate in Africa

- l'angolana Bai-Sicasal-Petro de Luanda
- la Guerciotti-Kiwi Atlantico, attuale formazione dilettantistica spagnola, che dovrebbe associarsi con la federazione ciclistica della Guinea Bissau per formare una Continental battente bandiera del paese guineense

Mentre Coupé ha dichiarato di voler passare Professional nel 2020


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14948
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » martedì 3 luglio 2018, 15:12

Basso ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 15:02
Tocca dare un doppio aggiornamento positivo al topic: l'anno prossimo dovrebbero esserci infatti due nuove Continental registrate in Africa

- l'angolana Bai-Sicasal-Petro de Luanda
- la Guerciotti-Kiwi Atlantico, attuale formazione dilettantistica spagnola, che dovrebbe associarsi con la federazione ciclistica della Guinea Bissau per formare una Continental battente bandiera del paese guineense
Belle notizie queste :) la Bai-Sicasal-Petro de Luanda è una realtà che esiste già da un pò. Nel 2014 l'attuale Sporting-Tavira (che all'epoca aveva altri sponsor) ebbe tra le sue fila 4 corridori Angolani, tra cui pure il neo-campione nazionale a crono e vice-campione in linea Dario Marcelino, Jose Cruz Tutu e Mario Carvalho che oggi corrono proprio per la Bai-Sicasal.
La notizia diciamo che non mi sorprende più di tanto.

Più strana invece la scelta della Guerciotti-Kiwi Atlantico che andrebbe ad affiliarsi in un pease tra quelli con meno tradizione anche nel contesto Africano.
Basso ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 15:02
Mentre Coupé ha dichiarato di voler passare Professional nel 2020
Io, come sempre, degli annunci a così lungo termine mi fido molto molto poco. Ne abbiam visti tanti dire "fra 2, fra 3 anni faccio questo". Poi...


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4170
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Slegar » mercoledì 4 luglio 2018, 12:24

Alla Colorado Classic cat. 2.HC (16-19 agosto 2018) sarà presente anche la nazionale del Ruanda.


fair play? No, Grazie!

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » mercoledì 4 luglio 2018, 19:25

Basso ha scritto:
martedì 3 luglio 2018, 15:02
Tocca dare un doppio aggiornamento positivo al topic: l'anno prossimo dovrebbero esserci infatti due nuove Continental registrate in Africa

- l'angolana Bai-Sicasal-Petro de Luanda
- la Guerciotti-Kiwi Atlantico, attuale formazione dilettantistica spagnola, che dovrebbe associarsi con la federazione ciclistica della Guinea Bissau per formare una Continental battente bandiera del paese guineense

Mentre Coupé ha dichiarato di voler passare Professional nel 2020
Già l'anno scorso di parlava di una continental angolana che però non si è realizzata.questo però la bai sicasal petro de luanda ha già partecipato,quest'anno, al giro del marocco e faranno anche il giro del ruanda quindi presumo che quest'anno sarà un test per poi diventare una contnental nel 2019.Sul resto per quanto riguarda la guerciotti-kiwi e la natura-sovac di coupè sono d'accordo da quanto scritto da tranchèe.
Slegar ha scritto:
mercoledì 4 luglio 2018, 12:24
Alla Colorado Classic cat. 2.HC (16-19 agosto 2018) sarà presente anche la nazionale del Ruanda.
questo complica ancor di più le cose per la nazionale del ruanda.tra il tour du rwanda e la colorado classic ci saranno solo 4 giorni troppi pochi per recuperare le energie da una corsa a tappe di 8 giorni(alla colorado classic parteciperanno gli elitè come ndayisenga ,uwizeye ) così come tra il ruanda e l'avenir ci saranno 5 giorni è sarà una corsa a tappe di altri 10 giorni!! la scelta della data del ruanda è stata pessima si poteva benissimo metterla a metà luglio-fine luglio o ad inizio ottobre.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » giovedì 5 luglio 2018, 12:58

Torna Debesay dopo l'infortunio in Malesia. In realtà ha già corso il campionato nazionale eritreo, da sabato è al via del giro dell'Austria, speriamo recuperi piano piano e che abbia l'occasione di correre il suo primo GT.

Non mi ricordo più il motivo dello spostamento del giro del Ruanda. Mi sembra una evidente cazzata perciò immagino ci fosse un buon motivo.
Oltretutto quest'anno sono scomparse proprio tutte le corse di novembre e dicembre, in Asia e Africa, con le quali si alleviava l'astinenza dalle corse europee.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 8 luglio 2018, 21:35

In verità alla fine non è partito al giro dell'Austria, forse non avrà avuto il visto. Del resto gli eritrei non sono molto popolari in Austria in questo periodo.

Dopo il secondo posto dell'anno scorso di Gebreigzabhier, anche quest'anno un africano sul podio al giro del Medio Brenta. Il marocchino Zahiri, infatti, si è piazzato al terzo posto nella gara di oggi.



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » mercoledì 11 luglio 2018, 21:15

La Dimension Data è una squadra allo sbando.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 14 luglio 2018, 13:49

peek ha scritto:
domenica 8 luglio 2018, 21:35
In verità alla fine non è partito al giro dell'Austria, forse non avrà avuto il visto. Del resto gli eritrei non sono molto popolari in Austria in questo periodo.
più che il visto,secondo me,sta ancora recuperando dalla frattura al bacino.la speranza è di vederlo ritornare a gareggiare a fine mese.
peek ha scritto:
mercoledì 11 luglio 2018, 21:15
La Dimension Data è una squadra allo sbando.
hai riassunto bene la situazione.al tour cavendish fa' giusto 100 metri di volata per poi rialzarsi,in austria meintjes ieri si è parzialmente riscattato dalle precendenti tappe,in particolare da quella del grossglockner dove mi aspettavo molto,arrivando nel gruppo di hermans.alla vuelta si dovrà riscattare da una stagione sottotono(almeno top 10 in generale).

In ottica 2019,sempre in DD,l'arrivo di de bod è praticamente certo;spero che ryder tenga anche in considerazione le prestazioni che sta' facendo zahiri.in uscita,secondo l'equipe,kudus dovrebbe lasciare la DD per andare dove?

Al tour de l'avenir vedermo solamente una squadra africana(ruanda);l'eritrea e il marocco avevano il diritto di partecipare ma alla prima mancano questi :dollar: alla seconda invece dopo la protesta dei corridori al giro del marocco la federazione non se la sta passando bene.occhio che forse potremmo vedere lo stesso un corridore africano al tour de l'avenir(dico solo che gli eritrei stanno tornando di moda ad aigle)



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 14 luglio 2018, 14:10

Kudus è meglio se se ne va. E' evidente che le sue prestazioni sono al di sotto delle attese, probabilmente è uno di quei casi di maturazione fisica precoce per cui a 20 anni andava davvero forte rispetto ai coetanei, ma poi non ha fatto grandi progressi.
Però proprio per questo è meglio se cambia ambiente, rivede gli obiettivi ecc. Anche per lui credo che un downgrading con una professional sarebbe auspicabile.
Poi io qualche dubbio sulla sua gestione in DD l'ho sempre avuto. Kudus ha fatto una vuelta completa a 20 anni; un tour de france completo a 21 anni; giro d'Italia e vuelta completi a 22. Quanti ne conoscete che da under 23 avevano già completato 4 GT?
Ma Berhane secondo te rinnova? Secondo me è a rischio anche lui.

Il passaggio di de Bod lo darei anch'io per sicuro e meritato. Sul resto non so, bisogna capire quanto vogliono davvero investire ancora sul ciclismo africano. Zahiri sarebbe un corridore da testare effettivamente, anche perché non ho ancora capito che tipo di corridore sia, fa gli sprint di gruppo e poi tiene su montagne vere.

Non ho mica capito cosa hai detto riguardo a un eritreo al tour de l'Avenir? La squadra di Aigle è già fatta, mi sembra.

Ero molto curioso di vedere Habtom al val d'Aosta, ma ha pensato bene di schiantarsi già nella prima tappa. Speriamo che non sia niente di serio e che possa fare i mondiali.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 14 luglio 2018, 19:51

peek ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 14:10
Ma Berhane secondo te rinnova? Secondo me è a rischio anche lui.
non glielo rinnoveranno il contratto a berhane,secondo me.dopo il mondiale di doha ha avuto un costante declino delle prestazioni,vedremo se riuscirà a strappare un rinnovo facendo una buona seconda parte di stagione.
peek ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 14:10
Non ho mica capito cosa hai detto riguardo a un eritreo al tour de l'Avenir? La squadra di Aigle è già fatta, mi sembra.
nei prossimi giorni dovrebbe arrivare ad aigle mulubrhan che farà un periodo da stagista al world cycling centre e forse potrebbe partecipare all'avenir dato che all'interno del wcc ci sono un colombiano e un polacco che potrebbero rappresentare le loro nazionali che sono state invitate alla corsa francese.

A proposito di eritrei u23,da ieri solomon fa parte dell'interpro stradalli e secondo me debutterà già al qinghai lake.mi sarebbe piacuto vederlo come stagista nella continental della DD



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » mercoledì 18 luglio 2018, 19:21

henny5 ha scritto:
sabato 14 luglio 2018, 19:51
nei prossimi giorni dovrebbe arrivare ad aigle mulubrhan che farà un periodo da stagista al world cycling centre e forse potrebbe partecipare all'avenir dato che all'interno del wcc ci sono un colombiano e un polacco che potrebbero rappresentare le loro nazionali che sono state invitate alla corsa francese.

A proposito di eritrei u23,da ieri solomon fa parte dell'interpro stradalli e secondo me debutterà già al qinghai lake.mi sarebbe piacuto vederlo come stagista nella continental della DD
Beh, ci dai proprio delle belle notizie perché sono due tra i giovani eritrei più promettenti per un possibile passaggio al professionismo.
Solomon non compare nella lista partenti del qinghai lake, ma forse è ancora provvisoria.

Bene Weldu al giro della val d'Aosta, un quinto posto nella classifica generale frutto di una condotta di corsa piuttosto aggressiva.



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 21 luglio 2018, 19:56

è infatti prontamente smentito solomon non farà il qinghai lake.spero che almeno faccia qualche gara con l'interpro stradalli.

Al qinghai lake ci saranno per la bike aid i due keniani kangangi e kipkemboi e l'eritreo abraham mentre nella delko e nell'interpro ci saranno areruya e okubamariam.il capitano nella bike aid dovrebbe essere kangangi anche se sono curioso di vedere kipkemboi nelle tappe più dure(terza,quarta e la sesta).spero che okubamariam si possa mettersi in mostra soprattutto nella terza tappa che è adatta alle sue caratteristiche mentre la quarta e la sesta forse sono troppo dure per le caratteristiche.mentre areruya me lo aspetto in fuga in qualche tappa.
peek ha scritto:
giovedì 5 luglio 2018, 12:58
Non mi ricordo più il motivo dello spostamento del giro del Ruanda. Mi sembra una evidente cazzata perciò immagino ci fosse un buon motivo.
le ragioni sono principalemte economiche/organizzative.non perchè mancano i soldi,anzi,ma dato che nel 2019 il tour du rwanda sarà anticipato a marzo hanno deciso di anticiparlo ad agosto.hanno fatto bene non so come avrebbero trovato quasi un mln di dollari tra fine novembre e marzo.sempre per quanto riguarda la corsa ruandese dovrebbe esserci anche mugisha che dovrebbe correre per la nazionale ruandese,in questo caso secondo me ci vorrebbe un po' di buon senso.io se fossi stato nella federazione ruandese,avrei lasciato mugisha in europa a prepararsi all'avenir e probabilmente avrebbe fatto il giro dell'alsazia come preparazione ed invece dall'europa deve andare in ruanda fare una corsa di 8 giorni per poi ritornare in francia(a soli 5 giorni di distanza) per fare un'altra corsa a tappe di 11 giorni :boh: :boh:



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » sabato 21 luglio 2018, 22:26

henny5 ha scritto:
sabato 21 luglio 2018, 19:56
sempre per quanto riguarda la corsa ruandese dovrebbe esserci anche mugisha che dovrebbe correre per la nazionale ruandese,in questo caso secondo me ci vorrebbe un po' di buon senso.io se fossi stato nella federazione ruandese,avrei lasciato mugisha in europa a prepararsi all'avenir e probabilmente avrebbe fatto il giro dell'alsazia come preparazione ed invece dall'europa deve andare in ruanda fare una corsa di 8 giorni per poi ritornare in francia(a soli 5 giorni di distanza) per fare un'altra corsa a tappe di 11 giorni :boh: :boh:
Niente Mugisha al Ruanda, a quanto mi ha dichiarato lui stesso domenica (attorno a 0:42) ;)

https://www.youtube.com/watch?v=fz6SjGbi7a4


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 22 luglio 2018, 19:56

Basso ha scritto:
sabato 21 luglio 2018, 22:26
henny5 ha scritto:
sabato 21 luglio 2018, 19:56
sempre per quanto riguarda la corsa ruandese dovrebbe esserci anche mugisha che dovrebbe correre per la nazionale ruandese,in questo caso secondo me ci vorrebbe un po' di buon senso.io se fossi stato nella federazione ruandese,avrei lasciato mugisha in europa a prepararsi all'avenir e probabilmente avrebbe fatto il giro dell'alsazia come preparazione ed invece dall'europa deve andare in ruanda fare una corsa di 8 giorni per poi ritornare in francia(a soli 5 giorni di distanza) per fare un'altra corsa a tappe di 11 giorni :boh: :boh:
Niente Mugisha al Ruanda, a quanto mi ha dichiarato lui stesso domenica (attorno a 0:42) ;)

https://www.youtube.com/watch?v=fz6SjGbi7a4
Ho visto il video,ma qualche giorno dopo è emerso questo https://umuseke.rw/mugisha-samuel-wa-di ... wanda.html (titolo samuel mugisha farà il tour du rwanda con la nazionale ruandese) in sintesi:-la federazione sta cercando dei biglietti per portarlo in tempo in ruanda(spero che il biglietto non lo possa trovare o che lo perda :diavoletto: ).tutto questo per vincere il tour du rwanda quando in casa hanno anche munyaneza ,nsengimana, uwizeye e ndayinsenga. mentre mugisha poteva mettersi in mostra all'avenir



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » domenica 22 luglio 2018, 20:27

henny5 ha scritto:
domenica 22 luglio 2018, 19:56
Ho visto il video,ma qualche giorno dopo è emerso questo https://umuseke.rw/mugisha-samuel-wa-di ... wanda.html (titolo samuel mugisha farà il tour du rwanda con la nazionale ruandese) in sintesi:-la federazione sta cercando dei biglietti per portarlo in tempo in ruanda(spero che il biglietto non lo possa trovare o che lo perda :diavoletto: ).tutto questo per vincere il tour du rwanda quando in casa hanno anche munyaneza ,nsengimana, uwizeye e ndayinsenga. mentre mugisha poteva mettersi in mostra all'avenir
Bah, concordo con te sul poco senso di farlo tornare a questo punto della stagione.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 27 luglio 2018, 11:19



11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Avatar utente
Patate
Messaggi: 3285
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Patate » venerdì 27 luglio 2018, 13:12

Basso ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 11:19
Kigali 2025, ci metto la firma http://www.cicloweb.it/2018/07/27/luci- ... rada-2025/
Piacerebbe anche a me, ma penso che la spunterà qualche facoltosa (e più "europea") località sudafricana


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 27 luglio 2018, 13:40

Patate ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 13:12
Basso ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 11:19
Kigali 2025, ci metto la firma http://www.cicloweb.it/2018/07/27/luci- ... rada-2025/
Piacerebbe anche a me, ma penso che la spunterà qualche facoltosa (e più "europea") località sudafricana
la federazione sudafricana è messa molto male(non hanno i soldi); nelle competizioni alle quali ha partecipato la squadra nazionale(sharjah tour,campionati africani e tour de taiwan)i corridori dovevano pagarsi il viaggio e l'alloggio e anche il DS.
Ad oggi l'unica nazione che puo' ospitare un mondiale è il ruanda,anche alla luce degli investimenti che la federazione(e il governo) stanno effettuando nel mondo del ciclismo.l'unica sua rivale potrebbe essere l'algeria



Avatar utente
Patate
Messaggi: 3285
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Patate » venerdì 27 luglio 2018, 13:49

henny5 ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 13:40
la federazione sudafricana è messa molto male(non hanno i soldi); nelle competizioni alle quali ha partecipato la squadra nazionale(sharjah tour,campionati africani e tour de taiwan)i corridori dovevano pagarsi il viaggio e l'alloggio e anche il DS.
Ad oggi l'unica nazione che puo' ospitare un mondiale è il ruanda,anche alla luce degli investimenti che la federazione(e il governo) stanno effettuando nel mondo del ciclismo.l'unica sua rivale potrebbe essere l'algeria
Grazie, non so assolutamente nulla di ciclismo africano e pensavo la situazione fosse diversa.
In pratica stanno messi come il loro uomo di punta, Meintjes :diavoletto:
L'Algeria in effetti mi sembra una ipotesi abbastanza realistica, e mi viene in mente Orano come possibile scelta: grande città, turistica, ben collegata dal punto di vista aereo e navale, delle salite interessanti a pochi chilometri ed una corsa professionistica già all'attivo


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4483
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 27 luglio 2018, 13:59

Negli ultimi anni il Marocco mi pare abbia investito tanto nel calcio tra Mondiale per Club, Coppa d'Africa (poi saltata per altri motivi) e candidatura per la Coppa del Mondo: se cercano i "grandi eventi", un Mondiale di ciclismo potrebbe non essere una brutta soluzione



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 27 luglio 2018, 14:08

Seb ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 13:59
Negli ultimi anni il Marocco mi pare abbia investito tanto nel calcio tra Mondiale per Club, Coppa d'Africa (poi saltata per altri motivi) e candidatura per la Coppa del Mondo: se cercano i "grandi eventi", un Mondiale di ciclismo potrebbe non essere una brutta soluzione
un'altra federazione che non se la passa bene dopo questo fatto www.cicloweb.it/2018/04/13/marco-coleda ... triestina/ .



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4483
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 27 luglio 2018, 14:17

La federazione non se la passa bene, ma un Mondiale può (deve?) avere un sostegno molto maggiore che quello della sola federazione



Avatar utente
Patate
Messaggi: 3285
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Patate » venerdì 27 luglio 2018, 14:20

henny5 ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 14:08
Seb ha scritto:
venerdì 27 luglio 2018, 13:59
Negli ultimi anni il Marocco mi pare abbia investito tanto nel calcio tra Mondiale per Club, Coppa d'Africa (poi saltata per altri motivi) e candidatura per la Coppa del Mondo: se cercano i "grandi eventi", un Mondiale di ciclismo potrebbe non essere una brutta soluzione
un'altra federazione che non se la passa bene dopo questo fatto www.cicloweb.it/2018/04/13/marco-coleda ... triestina/ .
Non avevo letto tutto l'articolo e pensavo che il fatto fosse la vittoria di Coledan :diavoletto: :diavoletto:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Winter
Messaggi: 13224
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter » domenica 29 luglio 2018, 10:57

nel week end c'e' la terza manche della coppa di francia juniores
Aperta anche a squadre straniere
ieri dominio del centro mondiale del ciclismo
https://www.directvelo.com/actualite/68 ... classement
primo l'eritreo Biniam Hailu (che è il cugino di Meron Teshome)
e terzo il sudafricano ricardo Broxham (che pochi giorni fa ha vinto il giro d'irlanda junior)



henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 29 luglio 2018, 21:37

Winter ha scritto:
domenica 29 luglio 2018, 10:57
nel week end c'e' la terza manche della coppa di francia juniores
Aperta anche a squadre straniere
ieri dominio del centro mondiale del ciclismo
https://www.directvelo.com/actualite/68 ... classement
primo l'eritreo Biniam Hailu (che è il cugino di Meron Teshome)
e terzo il sudafricano ricardo Broxham (che pochi giorni fa ha vinto il giro d'irlanda junior)
Oggi si è difeso nella crono arrivando settimo mentre sesto nella generale.non male considerando che dovrebbe essere la sua seconda corsa in europa.

Oggi al tour de wallonie,grande protagonista gebre che si è inserito nel primo tentativo di fuga(insieme a wellens e serry)che poi si è stato raggiunto insieme da un successivo gruppo di 9 corridori peccato che sia caduto all'ultimo km ed ha perso 32 secondi da wellens(non c'e neutralizzazione dato che l'arrivo era in discesa) mentre debesay è arrivato nel gruppo a 10 secondi.



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 1 agosto 2018, 19:17

Interessante intervista di Douglas Ryder a Velonews https://www.velonews.com/2018/07/from-t ... our_473603


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » mercoledì 1 agosto 2018, 23:01

Basso ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 19:17
Interessante intervista di Douglas Ryder a Velonews https://www.velonews.com/2018/07/from-t ... our_473603
l'ho letta ieri.conferma le cose che abbiamo detto in questo thread.sul pezzo in cui ryder parla di gebre ho toccato ferro😁.entro il 2020 difficilmente vedremo un africano sul podio in un gt ma una possibile top 5 da parte di un africano è sempre possibile.va bene che non poi fare un team africano nel wt ma almeno in una Continental totalmente africana potrebbe aiutare a sviluppare il ciclismo africano.
Occhio che nel 2019 potremmo trovare una Continental sudafricana con principale sponsor protouch che quest'anno sta aiutando diversi corridori sudafricani a correre in Europa o in asia per la nazionale(inoltre la squadra sudafricana che sarà in Ruanda è formata in buona parte da atleti della protouch).



andriusskerla
Messaggi: 2040
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da andriusskerla » giovedì 2 agosto 2018, 0:28

Sul sito dell'UCI c'è scritto che Galdoune è stato preso come stagista dagli ungheresi della Kobanya



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » giovedì 2 agosto 2018, 11:25

Cambio in extremis al Tour of Rwanda, fuori l'Eritrea e dentro i camerunesi del SHN Vélo Club
We can confirm that Team Eritrea will not take part in this year’s #TdRwanda due to lack of funds for traveling expenses!They have been replaced by the SNH Velo Club of Cameroun


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 579
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » giovedì 2 agosto 2018, 22:09

Con l'assenza della nazionale eritrea per i ruandesi la strada è quasi spianata :diavoletto: .

La DD oggi ha annunciato i 3 stagisti.se per sobrero e swift ce li si poteva aspettare ma la scelta del corridore africano mi lascia perplesso;non c'è ne de bod(non vorrei che abbia trovato un'altra squadra per il prossimo anno) ne weldu che sono stati i migliori africani nella dimension data ma ci sarà main che non sta' facendo una stagione positiva anche se a giugno in Austria ha avuto un incidente.come al solito la DD mi sorprende sempre.



Winter
Messaggi: 13224
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 2 agosto 2018, 22:57

Ieri morte van niekerk ha vinto una gara molto importante in francia



peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 4 agosto 2018, 0:32

Winter ha scritto:
domenica 29 luglio 2018, 10:57
nel week end c'e' la terza manche della coppa di francia juniores
Aperta anche a squadre straniere
ieri dominio del centro mondiale del ciclismo
https://www.directvelo.com/actualite/68 ... classement
primo l'eritreo Biniam Hailu (che è il cugino di Meron Teshome)
e terzo il sudafricano ricardo Broxham (che pochi giorni fa ha vinto il giro d'irlanda junior)
Ha vinto anche oggi questo ragazzo, peraltro in una corsa che per gli juniores penso sia importante. E' arrivato assieme a un belga, tale Remco Evenepoel che quest'anno ho visto ha vinto un sacco di corse e lo ha battuto nello sprint ristretto.



Winter
Messaggi: 13224
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter » sabato 4 agosto 2018, 6:49

si
la corsa è importantissima
e battere remco è un'impresa per pochi eletti

pero' Non ha tirato un metro :x
https://www.lavenir.net/cnt/dmf20180803 ... el-a-aubel
per km a ruota e poi ha sprintato ai 200 metri (mi ricorda uno spagnolo..)
diciamo che se fa sempre cosi.. non è il mio corridore preferito



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10280
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 4 agosto 2018, 9:33

Winter ha scritto:
sabato 4 agosto 2018, 6:49
si
la corsa è importantissima
e battere remco è un'impresa per pochi eletti

pero' Non ha tirato un metro :x
https://www.lavenir.net/cnt/dmf20180803 ... el-a-aubel
per km a ruota e poi ha sprintato ai 200 metri (mi ricorda uno spagnolo..)
diciamo che se fa sempre cosi.. non è il mio corridore preferito
Ahh ecco spiegato il mistero sulla sconfitta di Remco


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14948
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » sabato 4 agosto 2018, 10:42

Winter ha scritto:
sabato 4 agosto 2018, 6:49
si
la corsa è importantissima
e battere remco è un'impresa per pochi eletti

pero' Non ha tirato un metro :x
https://www.lavenir.net/cnt/dmf20180803 ... el-a-aubel
per km a ruota e poi ha sprintato ai 200 metri (mi ricorda uno spagnolo..)
diciamo che se fa sempre cosi.. non è il mio corridore preferito
uno che si chiama Oscar e che ultimamente rosica continuamente? :diavoletto:


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

peek
Messaggi: 5053
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 4 agosto 2018, 10:57

Winter ha scritto:
sabato 4 agosto 2018, 6:49
si
la corsa è importantissima
e battere remco è un'impresa per pochi eletti

pero' Non ha tirato un metro :x
https://www.lavenir.net/cnt/dmf20180803 ... el-a-aubel
per km a ruota e poi ha sprintato ai 200 metri (mi ricorda uno spagnolo..)
diciamo che se fa sempre cosi.. non è il mio corridore preferito
Neanche il mio se diventa un abitudine però ieri qualche attenuante gliela possiamo dare.
Sei pinco pallo dall'Eritrea, è la prima volta in vita tua che partecipi a una corsa di livello mondiale, fino a dieci giorni fa non eri mai uscito in vita tua dall'Eritrea. In questa corsa ti trovi come per miracolo insieme a Mercx, un po' il furbo lo puoi anche fare. Tra l'altro non è che sono usciti insieme, se ho ben capito, Mercx era già davanti da solo e l'eritreo a un certo punto è uscito dal gruppo per rientrare su di lui.
Certo Mercx gliel'ha giurata e il conto prima o poi gli arriverà.



Basso
Messaggi: 13596
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » domenica 5 agosto 2018, 15:58

Per ora poche informazioni, ma Lagab fa sua la prima in Ruanda http://www.cicloweb.it/2018/08/05/azzed ... ima-tappa/


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4078
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 5 agosto 2018, 18:40

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
sabato 4 agosto 2018, 10:42
Winter ha scritto:
sabato 4 agosto 2018, 6:49
si
la corsa è importantissima
e battere remco è un'impresa per pochi eletti

pero' Non ha tirato un metro :x
https://www.lavenir.net/cnt/dmf20180803 ... el-a-aubel
per km a ruota e poi ha sprintato ai 200 metri (mi ricorda uno spagnolo..)
diciamo che se fa sempre cosi.. non è il mio corridore preferito
uno che si chiama Oscar e che ultimamente rosica continuamente? :diavoletto:

ti riferisci a Freire? che ha detto ultimamente? io non me lo ricordo come uno polemico, anzi... solo in uno degli ultimi mondiali ricordo una dichiarazione piccata.

In ogni caso non so se Winter si riferisse a lui, anche perchè il paragone non mi pare sensato. Freire era uno che di solito vinceva in volata (anche se a volte di gruppetto e trovo riduttivo definirlo velocista), si nascondeva e poi spuntava fuori all'arrivo.

Questo era in fuga e non tirava.....

Ma tornando sul pezzo: io lo capisco anche sto ragazzo.... si trova in fuga (mi par di capire in una corsa molto importante e dopo averne fatte poche in europa) con quello che è definito una sorta di piccolo Eddy Merckx, che vince praticamente ogni gara che fa. Secondo me ci sta. Se poi diventa la costante sarò il primo a criticarlo, ma in questo caso no.


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14948
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » domenica 5 agosto 2018, 19:28

simociclo ha scritto:
domenica 5 agosto 2018, 18:40
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
sabato 4 agosto 2018, 10:42
Winter ha scritto:
sabato 4 agosto 2018, 6:49
si
la corsa è importantissima
e battere remco è un'impresa per pochi eletti

pero' Non ha tirato un metro :x
https://www.lavenir.net/cnt/dmf20180803 ... el-a-aubel
per km a ruota e poi ha sprintato ai 200 metri (mi ricorda uno spagnolo..)
diciamo che se fa sempre cosi.. non è il mio corridore preferito
uno che si chiama Oscar e che ultimamente rosica continuamente? :diavoletto:

ti riferisci a Freire? che ha detto ultimamente? io non me lo ricordo come uno polemico, anzi... solo in uno degli ultimi mondiali ricordo una dichiarazione piccata.

In ogni caso non so se Winter si riferisse a lui, anche perchè il paragone non mi pare sensato. Freire era uno che di solito vinceva in volata (anche se a volte di gruppetto e trovo riduttivo definirlo velocista), si nascondeva e poi spuntava fuori all'arrivo.

Questo era in fuga e non tirava.....

Ma tornando sul pezzo: io lo capisco anche sto ragazzo.... si trova in fuga (mi par di capire in una corsa molto importante e dopo averne fatte poche in europa) con quello che è definito una sorta di piccolo Eddy Merckx, che vince praticamente ogni gara che fa. Secondo me ci sta. Se poi diventa la costante sarò il primo a criticarlo, ma in questo caso no.
Beh, l'unico spgnolo di grido che non ha mai tirato un metro in vita sua e vinceva in volata era Oscar Freire.

Se invece Winter si riferiva a Valverde, mi spiace dirlo, ma ancora una volta sbaglia a dare addosso ad Alejandro che è un corridore che spesso è stato tatticamente criticabile, ma non può essere tacciato d'essere un succhiaruote.

Ah, comunque sono d'accordissimo con la tua considerazione sul ragazzo Eritreo. Il al posto suo credo che mi sarei comportato in maniera simile. Poi se dovesse fare così per tutta la carriera no, ma mi pare che sia la prima volta che le cronache possano raccontarci una cosa del genere ;)


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)


Rispondi