Ciclismo africano

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 16 settembre 2018, 16:39

Grande gara di Mulubhran oggi all'ultima tappa del giro della Mosella. Protagonista di una fuga che è andata via di forza e che ha tenuto fino alla fine nonostante una battaglia furibonda. Si è piazzato al secondo posto dietro al belga Van Poucke.
Prossimo anno se la merita l'opportunità con la continental DD.




henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » lunedì 17 settembre 2018, 21:21

Conclusa una vuelta per gli africani senza successo di tappa ma si è avuto la possibilità di vederli spesso in fuga.il migliore,a mio parere,è stato gebre che proprio quando me l'ha aspettavo in calando nella terza settimana ed invece si è sempre messo in mostra con il 7° posto a balcon de bizkaia ed in fuga nell'ultima tappa ad andorra.sufficiente anche kudus,anche se forse ci si aspetta di più da lui,così come per gibbons che però avrebbe bisogno di più supporto negli ultimi 3/5 km da parte di qualche corridore(in questa vuelta potevano essere utili van zyl e cummings)anzichè fare 2 volate(uno per stare nella ruota giusta prima dei -200m e poi la volata vera è propria).chi ha deluso(ancora),anche prima della caduta,è stato meintjes...si puo' dire che la DD ha buttato via un mln di euro.

Sul sito dell'uci sono comparse le preselezioni. negli u23 quasi nessuna sorpresa nei convocati.per il ruanda i capitani saranno areruya e mugisha(più il secondo) con loro ci saranno:munyaneza,ukiniwabo,hakiruwizeye e ruberawa.mentre per il sudafrica ci saranno de bod e main per l'etiopia gareggieranno nella crono ebrahim e forse beza mentre weldu farà la corsa su strada ed infine l'eritrea ci regala sempre delle sorprese non tanto nei convocati ma nella scelta delle corse nelle quali farli gareggiare.l'idea di far gareggiare solomon solamente nella corsa su strada è a dir poco illuminante :diavoletto: considerando che è uno sprinter-passista è che arrivato secondo al campionato nazionale eritreo a crono.insieme a lui ci saranno habtom(che sarà il capitano)e mulubrhan.
peek ha scritto:
domenica 16 settembre 2018, 16:39
Grande gara di Mulubhran oggi all'ultima tappa del giro della Mosella. Protagonista di una fuga che è andata via di forza e che ha tenuto fino alla fine nonostante una battaglia furibonda. Si è piazzato al secondo posto dietro al belga Van Poucke.
Prossimo anno se la merita l'opportunità con la continental DD.
i km erano tanti (172) ed ho notato che ne nelle corse in cui c'era un chilometraggio abbastanza elevato(da 140 km in poi) se l'è sempre cavata .l'anno prossimo fara un intero anno al wcc.



andriusskerla
Messaggi: 2065
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da andriusskerla » martedì 18 settembre 2018, 16:56

Grossi contrasti tra i corridori sudafricani e la federazione: Hendricks, Impey e Smit rinunciano ai Mondiali.



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » venerdì 21 settembre 2018, 15:49

Ho visto due siti uno dà l'Eritrea con Gebre e Kudus al mondiale, che sarebbe la cosa più logica, l'altro Gebre e Berhane che sarebbe un assurdità. Ci sono notizie ufficiali?

Pare invece che contro le previsioni Kudus rinnovi con la DD.



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » venerdì 21 settembre 2018, 16:10

Pare ci siano i ruandesi al Chantal Biya che inizia la settimana prossima, almeno tirano un po' su la startlist che non sarà comunque eccelsa.




henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 22 settembre 2018, 18:44

andriusskerla ha scritto:
martedì 18 settembre 2018, 16:56
Grossi contrasti tra i corridori sudafricani e la federazione: Hendricks, Impey e Smit rinunciano ai Mondiali.
non è la prima volta che succede(ed l'ho pure scritto).tra l'altro il sudafrica negli elite sono messi male.avranno dlamini a cui il percorso non gli si addice mentre l'unico che poteva puntare a qualcosa di buono era meintjes(malconcio dalla caduta della vuelta) ma dato la sua stagione disastrosa non so' se gli conviene andare ad innsbruck solo per fare presenza.
Per quanto invece riguarda un corridore sudafricano che ha rinunciato ai mondiali ovvero hendricks ha firmato per la bike aid da pochi giorni e forse potrebbe già debuttare(ma non è sicuro) al tour of almaty o in qualche corsa cinese ad inizio ottobre.
peek ha scritto:
venerdì 21 settembre 2018, 15:49
Ho visto due siti uno dà l'Eritrea con Gebre e Kudus al mondiale, che sarebbe la cosa più logica, l'altro Gebre e Berhane che sarebbe un assurdità. Ci sono notizie ufficiali?
basta vedere qui www.uci.org/road/events/2018-uci-road-w ... -innsbruck . ovviamente per la corsa su strada ci saranno kudus e gebre
peek ha scritto:
venerdì 21 settembre 2018, 15:49
Pare invece che contro le previsioni Kudus rinnovi con la DD.
fonte?se fosse vera la notizia ,io speravo che trovasse un'altra squadra.la buona parte degli africani che hanno lasciato la DD per andare altrove hanno fatto bene(es.più lampante è grmay cresciuto tanto dal 2015 in poi e meintjes nei due anni da saronni)



Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » domenica 23 settembre 2018, 12:19

Nuova Continental in Africa (vediamo se stavolta non buttano tutto all'aria) http://www.cicloweb.it/2018/09/23/nasce ... o-cycling/


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Winter
Messaggi: 13396
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter » domenica 23 settembre 2018, 14:32

Povera etiopia :x



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 23 settembre 2018, 14:45

Winter ha scritto:
domenica 23 settembre 2018, 14:32
Povera etiopia :x
??
Non conosco questa squadra, hanno brutte storie in passato?


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Winter
Messaggi: 13396
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Winter » domenica 23 settembre 2018, 15:03

Non troppo positive..

https://www.directvelo.com/actualite/56 ... renseigner

Pagamenti..nessuno ..(tanto son continental..)
però manco i biglietti aerei pagati

https://www.rfj.ch/rfj/Sports/Cyclisme/ ... cause.html

Kuwait..poi Mongolia. .adesso etiopia



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 23 settembre 2018, 15:27

Winter ha scritto:
domenica 23 settembre 2018, 15:03
Non troppo positive..

https://www.directvelo.com/actualite/56 ... renseigner

Pagamenti..nessuno ..(tanto son continental..)
però manco i biglietti aerei pagati

https://www.rfj.ch/rfj/Sports/Cyclisme/ ... cause.html

Kuwait..poi Mongolia. .adesso etiopia
capito... :(

grazie


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » lunedì 24 settembre 2018, 17:36

Oggi ottima ottava posizione per de bod(merito della sua gestione dello sforzo)nella crono u23.se solo il percorso fosse stato più impegnativo magari poteva scalare qualche posizione.buona prestazione anche di main arrivato a 2 minuti da bjerg.premio sfortuna(che l'ha accompagnato non solo oggi ma anche durante tutta la stagione) ad habtom,problemi con la misurazione della sua bici(mia opinione,le forse saranno rigide ma qui la responsabilità e dei meccanici della polartec che hanno sottovalutato le regole)con conseguente cambio di bici(da crono a quella su strada) ed ritardo di non so' quanti secondi alla partenza , che è arrivato a quasi 4 minuti.



andriusskerla
Messaggi: 2065
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da andriusskerla » mercoledì 26 settembre 2018, 14:31

Leggo di Teklehaimanot e Debesay non partenti nella crono. Motivi?



henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » giovedì 27 settembre 2018, 21:23

oggi grande prestazione di hailu nella prova su strada juniores,oggi arrivato 13esimo.nonostante il circuito non fosse adatto alle sue caratteristiche(è uno da classiche delle ardenne)è riuscito a sopravvivere(per un pelo)alla maxi caduta,ha resistito alla salita di gnadenwald e alla prima salita di igls,poi ha finito la benzina ad inizio della seconda scalata di igls ed è arrivato a 6' 41'' da evenepoel.si sa' qualcosa di concreto sul suo futuro da under23?(spero che faccia un'anno ancora al wcc)non mi sorprenderei se lo vedessi debuttare con la nazionale già nel 2019 alla tropicale amissa bongo.



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » venerdì 28 settembre 2018, 23:13

Bravo De Bod, è un ragazzo che continua a crescere, un corridore completo che va bene su tutti i terreni.

Per il resto il mondiale U23 degli africani è stato disastroso. Questo era il decimo anno in cui l'Eritrea era presente alla gara U23: non è mai andata così male.



Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » sabato 29 settembre 2018, 18:45



11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 30 settembre 2018, 21:02

peek ha scritto:
venerdì 28 settembre 2018, 23:13
Bravo De Bod, è un ragazzo che continua a crescere, un corridore completo che va bene su tutti i terreni.

Per il resto il mondiale U23 degli africani è stato disastroso. Questo era il decimo anno in cui l'Eritrea era presente alla gara U23: non è mai andata così male.
De bod a livello fisico puo' crescere ancora molto.come ho sempre detto,deve migliorare in salita e anche nelle corse a tappe.speriamo che la DD riesca a gestirlo per bene.per quanto riguarda gli eritrei U23,anche l'anno scorso non avevano fatto chissà che mondiale a bergen.poi anche nella corsa in linea,habtom ha avuto un problema meccanico nel momento peggiore.poi anche la discutibile scelta di convocare solomon,in un percorso per scalatori.l'unica nota positiva per gli eritrei U23 è il fatto che mulubrhan abbia finito la corsa.il ruanda puntava tutto su mugisha che si è dovuto ritirare a causa di un problema fisico prima della salita di gnadenwald.weldu,per l'etiopa,ha fatto quello che poteva.infine la nazionale marocchina mi lascia stupito avevano zahiri che in questi percorsi gli si addicono alla perfezione e la federazione cosa fa'? non lo convoca...mah

Oggi nella corsa in elitè, j.van rensburg,dopo un'anno abbastanza al di sotto delle aspettative,si è fatto una giornata in fuga.peccato che si sia fatto staccare da passisti come asgreen e laengen al penultimo passaggio sulla salita di igls.alla fine il migliore africano è stato kudus(che si è staccato a 3 km all'ultimo passaggio ad igls) arrivato 41esimo a 5'41'' da valverde.ha fatto il massimo che poteva,anche se spero di vederlo più spesso nelle corse da un giorno(magari già tra una settimana al giro dell'emilia e lombardia)perchè partecipare a corse a tappe non basta ma anche perchè nelle corse in linea kudus se l'è cavata spesso decentemente.



henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 30 settembre 2018, 21:17

Basso ha scritto:
sabato 29 settembre 2018, 18:45
Gran paura al GP Chantal Biya http://www.cicloweb.it/2018/09/29/gp-ch ... annullata/
per fortuna stanno tutti bene.certo che queste cose(tra problemi con il traffico e altre vicissitudini) accadono solo in africa.

Tra sabato e domenica si è svolto il tour of almaty.buone prestazioni da parte degli africani con il keniano langato 20esimo in classifica generale e top 20 nella tappe di oggi ed eyob che è arrivato 15esimo oggi(peccato che sia arrivato ieri nella tappa intorno ad almaty a 18 minuti da villella).

Oggi è incominciato il giro dell'iran.buon secondo posto in volta di abraham dietro ad un corridore di casa così come il quarto posto al debutto con la bike aid da parte del sudafricano hendricks.



Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » martedì 2 ottobre 2018, 15:30

Questi i primi 8 nomi della Nice-Ethiopia: Negasi ABREHA, Temesgen BURU, Redwan EBRAHIM, Kiflom GEBRESELASSIE, Hailemekot HAILU, Bereket TEMALEW e, ovviamente, gli Jolidon (Cédric e Nicola).


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » martedì 2 ottobre 2018, 18:38

OGGI Salim Kipkemboi secondo al Tour of Iran


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 2 ottobre 2018, 19:20

simociclo ha scritto:
martedì 2 ottobre 2018, 18:38
OGGI Salim Kipkemboi secondo al Tour of Iran
Era ora che battesse un colpo, dopo l'acuto di gennaio negli Emirati ha fatto una stagione anonima, la qual cosa mi ha un po' sorpreso. Al Qinghay Lake pensavo potesse raccogliere qualche piazzamento nei dieci, ma invece non ci è arrivato neanche vicino.



henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » martedì 2 ottobre 2018, 20:38

Basso ha scritto:
martedì 2 ottobre 2018, 15:30
Questi i primi 8 nomi della Nice-Ethiopia: Negasi ABREHA, Temesgen BURU, Redwan EBRAHIM, Kiflom GEBRESELASSIE, Hailemekot HAILU, Bereket TEMALEW e, ovviamente, gli Jolidon (Cédric e Nicola).
purtoppo alla nice c'è ebrahim.speravo in un suo possibile approdo nella continental della DD.chi non c'è tra gli etiopi che hanno ben figurato al tour du rwanda è mulu hailemicheal(nato nel 1999) forse potrebbe andare alla continental della DD o al wcc.
peek ha scritto:
martedì 2 ottobre 2018, 19:20
simociclo ha scritto:
martedì 2 ottobre 2018, 18:38
OGGI Salim Kipkemboi secondo al Tour of Iran
Era ora che battesse un colpo, dopo l'acuto di gennaio negli Emirati ha fatto una stagione anonima, la qual cosa mi ha un po' sorpreso. Al Qinghay Lake pensavo potesse raccogliere qualche piazzamento nei dieci, ma invece non ci è arrivato neanche vicino.
io suoi buoni risultati ad inizio anno si possono spiegare con il fatto che ha iniziato la stagione con una buona forma,disputando a metà novembre il tour du rwanda.comunque,kipkemboi,avrebbe bisogno di fare più esperienza nelle corse europee.quest'anno ha disputato solo 3 corse europee,forse al posto del qinghai lake sarebbe stato ideale gareggiare al sibiu tour e in ungheria per acquisire più esperienza.

Buone notizie per il 2019:alla st.michel gareggierà il sudafricano van niekerk che già quest'anno si era messo in evidenza nelle corse dilettantistiche francesi.con possibilità di fare un ottimo calendario con corse .1 e .hc francesi



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 6 ottobre 2018, 12:48

Solida prestazione dell'eritreo Meron Abraham al giro dell'Iran. Un secondo posto nella generale che rappresenta il suo miglior risultato in carriera. E' vero che la startlist non era un granché, però un conto è imbroccare una bella tappa, un'altra arrivare secondo dopo sei tappe, richiede una costanza di rendimento su terreni variabili che fin'ora non aveva dimostrato.

Abraham era tra quei fortunati eritrei che nel 2013 ebbero un'esperienza in Italia da Juniores, poi solo corse africane negli anni successivi, l'anno scorso ha evidenziato delle potenzialità vincendo una tappa alla tropicale e soprattutto il campionato nazionale eritreo, battendo Kudus e Afewerki nello sprint ristretto. Dopo quei risultati la Bike Aid gli ha dato una chance e quest'anno ha fatto le prime corse europee e in generale un discreto calendario tra Asia, Europa e Africa. E' un passista con buon spunto veloce (ha fatto un podio quest'anno in uno sprint del Qinghai Lake) e che tiene su salite non arcigne. Caratteristiche simili a quelle di Meron Teshome che ormai non corre quasi più.



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 6 ottobre 2018, 13:07

Oggi la nazionale ruandese partecipa al giro di Vandea, mentre peraltro in Ruanda si svolge un'importante corsa del calendario nazionale.

Da domani c'è una squadra eritrea al Taihu Lake in Cina.



henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 6 ottobre 2018, 21:18

peek ha scritto:
sabato 6 ottobre 2018, 12:48
Abraham era tra quei fortunati eritrei che nel 2013 ebbero un'esperienza in Italia da Juniores, poi solo corse africane negli anni successivi, l'anno scorso ha evidenziato delle potenzialità vincendo una tappa alla tropicale e soprattutto il campionato nazionale eritreo, battendo Kudus e Afewerki nello sprint ristretto. Dopo quei risultati la Bike Aid gli ha dato una chance e quest'anno ha fatto le prime corse europee e in generale un discreto calendario tra Asia, Europa e Africa. E' un passista con buon spunto veloce (ha fatto un podio quest'anno in uno sprint del Qinghai Lake) e che tiene su salite non arcigne. Caratteristiche simili a quelle di Meron Teshome che ormai non corre quasi più.
sono d'accordo con quello che hai detto su abraham,anche se deve imparare a stare in mezzo al gruppo(tipico di quasi tutti gli africani)ma vedendolo in alcune tappe del qinghai lake e dell'ungheria deve migliorare,soprattutto per uno con le sue caratteristiche, l'impostazione degli sprint.nonostante il supporto che i suoi compagni di squadra gli davano,finiva per rimanere con il vento in faccia,facendo di fatto una doppia volata.

Oggi al giro della vandea,i ruandesi sono stati molto attivi.in particolare uwizeye(che non mi stancherò di dirlo,un'opportunità in una CT europa la meriterebbe) e,soprattutto,areruya si sono stati protagonisti di una fuga di una ventina di corridori con areruya molto attivo nel tentativo di trovare l'azione giusta.a posteriori si puo' dire che la scelta di passare a marzo alla delko sia stata giusta dato che dopo i campionati africani non è abbia fatto dei risultati di rilievo e poi dubito che avrebbe trovato un posto nella DD nel 2019;mi aspetto un ulteriore salto di qualità da areruya l'anno prossimo.
peek ha scritto:
sabato 6 ottobre 2018, 13:07
Da domani c'è una squadra eritrea al Taihu Lake in Cina.
dovrebbe essere l'eritel.i componenti della squadra non la so' ma si dovrebbe essere un incrocio tra quella vista in indonesia e al tour of antalya.



henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 7 ottobre 2018, 16:34

confermo è l'eritel ha gareggiare al taihu lake.i componenti sono:micheal habtom,habtemicheal,mebrahtom,tesfatsion e yacob debesay(il fratello più piccolo di mekseb).a proprosito di mekseb debesay,la sua stagione continua ad essere sfortunata,oggi al gp beghelli stava facendo un ottima corsa ed aveva buone probabilità di arrivare nella top 15 peccato che sia rimasto coinvolto nella caduta ad 1 km all'arrivo con roux e brown e dlamini(che è comunque ripartito)facendo un bel ruzzolone sul prato,spero che non si sia fatto male.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 8 ottobre 2018, 12:38

Kudus all' Astana!
Che ne pensate? chiedo soprattutto a Peek ed Henny


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 9 ottobre 2018, 0:14

simociclo ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:38
Kudus all' Astana!
Che ne pensate? chiedo soprattutto a Peek ed Henny
La risposta che mi viene spontanea è: tutto grasso che cola.

Non era affatto scontato che trovasse posto nel WT, di sicuro sarà meno tutelato, dovrà fare gregariato per gli Izaguirre, Mal, Fuglsang e pure Lutsenko, cosa che non gli capitava spesso in DD. Tuttavia l'Astana non è la Sky, se uno va forte i suoi spazi li trova, se invece non va anche lui deve ritagliarsi un ruolo di supporto alla squadra se vuole rimanere nel professionismo.

Insomma, credo sia un passaggio salutare, a Grmay abbandonare la DD ha fatto bene, oltretutto nel frattempo la DD ha preso una piega sempre meno africana, in senso continentale. Ha molti sudafricani, ma al momento l'unico altro africano sotto contratto nel 2019 è Gebre. Nel 2016 gli africani non del Sud Africa erano 6, l'anno scorso anche, quest'anno 4, l'anno prossimo ancora meno. Spero rinnovino Debesay, sarebbe una carognata lasciarlo per strada dopo un'annata così difficile, mentre per Berhane la vedo davvero dura.
A rischio anche Tekle alla Cofidis.

In generale credo comunque che più gli africani si sparpagliano in varie squadre e meglio sia. Non si può fare conto solo sulla DD che ora anche nella continental ha i posti contingentati.



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 9 ottobre 2018, 0:34

Oggi i ragazzi hanno fatto bella figura in Cina, due eritrei nei primi dieci: Tesfatsion settimo e il piccolo Debesay nono.
Significa che stanno imparando anche a muoversi in gruppo dato che è stato uno sprint con più di 100 corridori.
Il Taihu Lake è una corsa praticamente piatta perciò potrebbero avere altre occasioni per farsi vedere.



henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » martedì 9 ottobre 2018, 21:47

simociclo ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:38
Kudus all' Astana!
Che ne pensate? chiedo soprattutto a Peek ed Henny
mi associo a quello che ha scritto peek.l'astana come squadra è perfetta per fare il salto di qualità però la squadra kazaka ha praticamente solo passisti scalatori o scalatori puri.perciò per avere qualche chance di fare classifica in qualche corsa a tappe se la dovrà sudare.poi oggi alla tre valli ci sono state prove di ambientamento all'astana con l'attacco,organizzato con sanchez,ai -50

Nel 2019 ad oggi gli africani che correranno nella DD sono:gebre,de bod,dlamini,i due van rensburg,gibbons,meintjes,thompson e venter.forse ci sarà ancora spazio forse per uno o massimo due africani.
peek ha scritto:
martedì 9 ottobre 2018, 0:34
Oggi i ragazzi hanno fatto bella figura in Cina, due eritrei nei primi dieci: Tesfatsion settimo e il piccolo Debesay nono.
Significa che stanno imparando anche a muoversi in gruppo dato che è stato uno sprint con più di 100 corridori.
Il Taihu Lake è una corsa praticamente piatta perciò potrebbero avere altre occasioni per farsi vedere.
anche oggi non se la sono cavata male con tesfatsion nei quindici mentre sono arrivati nel gruppo di testa sia mebrathom che tesfom(peccato che sia caduta nella prima tappa perdendo 4 minuti altrimenti era in top 20 in generale).noto che gli eritrei non sono ben amati dal gruppo :diavoletto: ;ieri,mareczko,si è lamentato con tesfatsion dopo il traguardo ma in realtà non è colpa dell'eritreo.per poco non si arruotava con un corridore davanti a lui(dovendo rallentare di conseguenza)e dietro c'era proprio mareczko che ha dovuto rallentare.oggi è toccato a mebrathom che nel tentativo di riportarsi nelle prime posizioni,all'ultimo km,ha ricevuto tre gomitate da molano,di cui l'ultima l'ha fatto rimbalzare indietro.



Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 12 ottobre 2018, 11:19

Se si realizzasse sarebbe una sorpresa enorme https://www.newtimes.co.rw/sports/cycli ... -polkowice


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 12 ottobre 2018, 20:58

Basso ha scritto:
venerdì 12 ottobre 2018, 11:19
Se si realizzasse sarebbe una sorpresa enorme https://www.newtimes.co.rw/sports/cycli ... -polkowice
ma non è che puo' essere la formazione continental?.se si dovesse trattare della formazione WT vuol dire che la squadra di ochowicz e milek è messa male ma molto male :diavoletto: .poi tra i ruandesi che hanno gareggiato in europa,a fatto qualche buona prestazione ma ci sono stati altri corridori che mi hanno convinto di più.

Oggi al tour of taihu lake nella quinta tappa è arrivato il podio dell'eritreo tesfatsion(nato nel 1999) dietro a mareczko e cima.grande prestazione dovuta anche al supporto che i suoi compagni gli hanno dato negli ultimi km organizzandosi con un treno(cosa molto strana per una squadra africana)



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » sabato 13 ottobre 2018, 18:47

henny5 ha scritto:
venerdì 12 ottobre 2018, 20:58
Oggi al tour of taihu lake nella quinta tappa è arrivato il podio dell'eritreo tesfatsion(nato nel 1999) dietro a mareczko e cima.grande prestazione dovuta anche al supporto che i suoi compagni gli hanno dato negli ultimi km organizzandosi con un treno(cosa molto strana per una squadra africana)
Ma hai visto come corrono? Io sono rimasto impressionato, non tanto dal risultato, ma proprio da come stanno correndo questa settimana. Sembrano una squadra vera, di gente che sa andare in bicicletta, mai visto una squadra africana dilettantistica di questo livello.
Sono questi i cambiamenti che mi danno fiducia perché a livello di risultati assoluti il ciclismo africano è ancora molto indietro, ma l'impressione è che si stia alzando il livello medio, cosa che è un presupposto per l'affermazione poi di qualcuno.
Qualche continental asiatica comunque farebbe bene a mettere sotto contratto Tesfatsion, è uno che può essere davvero competitivo in quelle corse.

Mi dispiace dirlo, ma sono invece soldi buttati quelli per Ndayisenga, mai dato alcun segno di poter essere competitivo nelle corse europee. Rimane un buon corridore per il calendario africano.



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 23 ottobre 2018, 23:58

Berhane ha portato a casa un decimo posto nella GC dello Guangxi, la stessa posizione di Debesay l'anno scorso, non so se sarà sufficiente a garantirgli il rinnovo.
Debesay ha corso da gregario e anche il suo rinnovo è ad alto rischio, il finale di stagione nel quale avrebbe dovuto dimostrare qualcosa è stato disastroso.
Tekle direi che è ormai sicuro che non sarà rinnovato.

Dei 5 eritrei nel professionismo potrebbero rimanere solo in due, quelli che hanno già un contratto. Il problema è che gli altri 3 sarebbero adatti per una professional più che per una WT, ma nelle professional non è facilissimo che prendano degli eritrei. Un po' perché molte professional hanno un carattere marcatamente nazionale, un po' perché prendere degli eritrei è sempre un po' complicato organizzativamente per una piccola struttura. L'unica professional che potrebbe prenderne un paio è quella degli ebrei, oltretutto non mi sembra che abbiano ancora chiuso il roster. Ma la vedo un po' difficile che si piazzino tutti e tre.

Spero almeno che qualche giovane trovi una continental per fare qualche corsa in Asia, in modo che se ha qualità lo possa vedere qualcuno, come Tesfatsion al Taihu Lake perché in Africa non riescono a correre. Tra due giorni inizia il tour du Faso, l'Eritrea era stata invitata, ma non parteciperà perché non hanno i soldi per il viaggio.



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » giovedì 25 ottobre 2018, 1:08

Ecco, dopo le ufficializzazioni di oggi direi che con la DD è chiusa. Hanno 27 corridori sotto contratto. Il rinnovo di Cavendish e dei suoi scudieri è una cosa ridicola, ma contenti loro ...
Di sicuro non possono più presentarsi come la squadra che promuove il ciclismo africano. Hanno 8 sudafricani nel roster, 15 europei, due australiani e un americano. Di altri africani ne è rimasto soltanto uno.
E' una squadra che ha una base nazionale e poi recluta nei luoghi dove il ciclismo è più forte. Una come tante altre insomma.



Luca90
Messaggi: 4357
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 25 ottobre 2018, 1:56

peek ha scritto:
giovedì 25 ottobre 2018, 1:08
Ecco, dopo le ufficializzazioni di oggi direi che con la DD è chiusa. Hanno 27 corridori sotto contratto. Il rinnovo di Cavendish e dei suoi scudieri è una cosa ridicola, ma contenti loro ...
Di sicuro non possono più presentarsi come la squadra che promuove il ciclismo africano. Hanno 8 sudafricani nel roster, 15 europei, due australiani e un americano. Di altri africani ne è rimasto soltanto uno.
E' una squadra che ha una base nazionale e poi recluta nei luoghi dove il ciclismo è più forte. Una come tante altre insomma.
chi è l'uno? kudus all'astana?


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » giovedì 25 ottobre 2018, 11:55

Luca90 ha scritto:
giovedì 25 ottobre 2018, 1:56
peek ha scritto:
giovedì 25 ottobre 2018, 1:08
Ecco, dopo le ufficializzazioni di oggi direi che con la DD è chiusa. Hanno 27 corridori sotto contratto. Il rinnovo di Cavendish e dei suoi scudieri è una cosa ridicola, ma contenti loro ...
Di sicuro non possono più presentarsi come la squadra che promuove il ciclismo africano. Hanno 8 sudafricani nel roster, 15 europei, due australiani e un americano. Di altri africani ne è rimasto soltanto uno.
E' una squadra che ha una base nazionale e poi recluta nei luoghi dove il ciclismo è più forte. Una come tante altre insomma.
chi è l'uno? kudus all'astana?
kudus è ufficiale all'astana da tempo.
l'unico africano (a parte i sudafricani) della DD sarà Gebreigzabhier . Speravo che rifirmassero almeno uno fra debesay e Berhane ma a sto punto penso - come peek - che non ci siamo più spazio


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » domenica 28 ottobre 2018, 15:39

Ogni tanto una buona notizia: Habtom ha rinnovato con la Polartec.



Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » domenica 4 novembre 2018, 11:15

Ottime notizie dal Sudafrica: nel 2019, infatti, ci saranno 3 nuove Continental nel paese.

Una è la neonata TEG Pro Cycling, guidata da Hein Badenhorst e che sarà supportata dall'Università di Pretoria. Il loro auspicio per il prossimo anno è di fare una decina di gare fra Europa e Asia.
Dal panorama dilettantistico salirà il Team ProTouch, dalla periferia di Johannesburg, quest'anno avente in rosa nomi interessanti per il panorama locale come Julius, Basson e Fourie.
La più sorprendente notizia è l'intenzione del piccolo Team Vandergroup di essere Continental: quest'anno, con l'ex Dim Data Potgieter e con Le Roux, risultati pochini per i pretoriani.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 4 novembre 2018, 13:01

Basso ha scritto:
domenica 4 novembre 2018, 11:15
Ottime notizie dal Sudafrica: nel 2019, infatti, ci saranno 3 nuove Continental nel paese.

Una è la neonata TEG Pro Cycling, guidata da Hein Badenhorst e che sarà supportata dall'Università di Pretoria. Il loro auspicio per il prossimo anno è di fare una decina di gare fra Europa e Asia.
Dal panorama dilettantistico salirà il Team ProTouch, dalla periferia di Johannesburg, quest'anno avente in rosa nomi interessanti per il panorama locale come Julius, Basson e Fourie.
La più sorprendente notizia è l'intenzione del piccolo Team Vandergroup di essere Continental: quest'anno, con l'ex Dim Data Potgieter e con Le Roux, risultati pochini per i pretoriani.
I progetti TEG e Protouch sembrerebbero quelli che mi convincono di più,con quest'ultimi che di fatto hanno già partecipato quest'anno in qualche corsa uci come il tour de limpopo e il ruanda mentre il progetto TEG sta' coinvolgendo persone che in passato hanno lavorato nella continental della DD come badenhorst e chi attualmente(ma fino al 31/12)lavora nella DD in questo caso parlo di trevor court,allenatore della DD dal 2013.
Oltre alle 3 nuove continental sudafricane nel 2019 ci sarà anche,ma l'avevamo già detto,la bical sicasal petro de luanda(che avrà a disposizione 8/9 corridori angolani +3 corridori stranieri) che gareggierà principalmente tra africa e portogallo.Infine se tutto andrà bene,anche se sarà difficile,ci potrebbe essere un'altra continental africana nel 2019 ed dovrebbe essere il club ruandese benedction



henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » lunedì 5 novembre 2018, 20:31

ieri si è concluso il tour du faso,corsa storica in africa che pur non avendo una start list di gran livello in africa è sempe interessante da vedere con alcuni arrivi sullo sterrato.vittoria in casa con sorgho davanti a un olandese e a un belga.

Prossima corsa in africa,dovrebbe essere la africa cup che si svolgerà ad asmara.si tratta di una corsa con una serie di corse da un giorno(le crono a squadra e individuale).2 mentre la corsa in linea addirittura .1 . qui in ottica mondiali yorkshire e tokyo 2020 sono forse i punti più cruciali.mi sa' che qui c'è lo zampino dell'uci.capisco la loro bontà ma la scelta di mettere questa corsa a fine novembre non ha alcun senso.lo sanno tutti che i primi 3-4 mesi di calendario nell'africa tour sono quelli fondamentali.metterla due settimane prima della tropicale amissa bongo avrebbe avuto una sua logica per capire la condizione di forma ed invece...poi asmara si trova ad alta quota(quasi 2400m) e questo non puo' che avvantaggiare i corridori di casa(anche se la corsa in linea sarà pianeggiante) o almeno quelli che sono abituati a quelle altitudini



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 6 novembre 2018, 13:48

Berhane alla Cofidis al posto di Tekle è l'ultima cosa che mi aspettavo. Intendo dire che ero abbastanza sicuro che non avrebbero rinnovato a Tekle, ma non pensavo lo sostituissero con un altro eritreo.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » martedì 6 novembre 2018, 14:58

peek ha scritto:
martedì 6 novembre 2018, 13:48
Berhane alla Cofidis al posto di Tekle è l'ultima cosa che mi aspettavo. Intendo dire che ero abbastanza sicuro che non avrebbero rinnovato a Tekle, ma non pensavo lo sostituissero con un altro eritreo.
Sorpreso pure io (ma cmq contento). Verrebbe da pensare che Cofidis abbia interessi commerciali in Africa (ma nache in quel caso prendere un eritreo non avrebbe molto senso....)


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » martedì 6 novembre 2018, 15:02

Occhio che non è detta l'ultima perché dall'Eritrea ci sono ancora voci su di una diversa destinazione per Berhane: vediamo se è Cofidis o altro ;)


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4123
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da simociclo » martedì 6 novembre 2018, 15:37

Basso ha scritto:
martedì 6 novembre 2018, 15:02
Occhio che non è detta l'ultima perché dall'Eritrea ci sono ancora voci su di una diversa destinazione per Berhane: vediamo se è Cofidis o altro ;)
grazie Basso, come sempre sul pezzo.
DI Tekle si sa qualcosa, quache rumors?


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » martedì 6 novembre 2018, 16:07

simociclo ha scritto:
martedì 6 novembre 2018, 15:37
Basso ha scritto:
martedì 6 novembre 2018, 15:02
Occhio che non è detta l'ultima perché dall'Eritrea ci sono ancora voci su di una diversa destinazione per Berhane: vediamo se è Cofidis o altro ;)
grazie Basso, come sempre sul pezzo.
DI Tekle si sa qualcosa, quache rumors?
Che io sappia no, purtroppo.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Lopi90
Messaggi: 936
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Lopi90 » martedì 6 novembre 2018, 16:46

Basso ha scritto:
martedì 6 novembre 2018, 16:07
simociclo ha scritto:
martedì 6 novembre 2018, 15:37
Basso ha scritto:
martedì 6 novembre 2018, 15:02
Occhio che non è detta l'ultima perché dall'Eritrea ci sono ancora voci su di una diversa destinazione per Berhane: vediamo se è Cofidis o altro ;)
grazie Basso, come sempre sul pezzo.
DI Tekle si sa qualcosa, quache rumors?
Che io sappia no, purtroppo.
Purtroppo sono 4 anni e mezzo che non fa un podio fuori dall'africa, e ora ci sono anche altri corridori africani in giro, quindi non ha piu` neanche gran valore come trovata pubblicitaria per attirare curiosita`.



Basso
Messaggi: 13796
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 9 novembre 2018, 9:49

Annunciato il roster della ProTouch in quella che sarà la prima annata tra le Continental. Niente male, con Julius, Fourie, Jim, Butler, Du Plooy, M. van Heerden, Seyffert, van Musschenbroek e Eliot.


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

henny5
Messaggi: 599
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da henny5 » venerdì 9 novembre 2018, 22:18

Basso ha scritto:
venerdì 9 novembre 2018, 9:49
Annunciato il roster della ProTouch in quella che sarà la prima annata tra le Continental. Niente male, con Julius, Fourie, Jim, Butler, Du Plooy, M. van Heerden, Seyffert, van Musschenbroek e Eliot.
ad occhio mi verebbe che la TEG(che ha "strappato" dalla protouch basson) sia leggermente più competitva rispetto alla protouch anche se quest'ultima ha dei nomi altrettanto interessanti come van heerden,julius e fourie.

Sempre rimandendo in sudafrica,oggi vittoria nella sesta tappa del tour de singkarak di hendricks.dovrebbe rimanere nella bike aid anche l'anno prossimo con un ruolo principalmente da ultimo uomo per gli sprinter tedeschi con possibilità di giocarsela in qualche sprinter.

La sistemazione di berhane alla cofidis è abbastanza sorprendente considerando che dopo il 2016 fino al guangxi non aveva combinato nulla o quasi.per berhane questa è da considerarsi un'ultima chiamata,deve coglierla.chi invece meriterebbe un squadra sarebbe debesay.in questi 3 anni(o meglio uno anno e mezzo con i problemi di visto 2016-17 ed infortunio grave che ha condizionato 2018)ha dimostrato in europa di essere competitvo in gare di medio-alto livello.poi con le sue caratteristiche che lo rendono duttile in quasi tutti i tipi di percorsi sarebbe ideale in un team professional.al momento non si sa' nulla sul suo futuro ma non mi sorprenderei se la ICA si interessasse a lui e non sarebbe la prima volta dato che anche l'anno scorso c'è stato un interessamento concluso poi la decisione di rinnovare con la DD



peek
Messaggi: 5081
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo africano

Messaggio da leggere da peek » martedì 13 novembre 2018, 23:44

Domani comincia il tour of Fuzhou, corsa cinese 2.1 con un percorso abbastanza vario che dà spazio un po' a tutte i tipi di corridore. Parteciperà la Eritel che punterà su Tesfatsion per gli sprint e su Tesfay per le tappe più impegnative.
L'anno scorso gli eritrei riuscirono a piazzare Million al decimo posto nella generale, quest'anno credo possano soprattutto mettersi in luce nelle singole tappe.
Nell'ultima prova disputata in Cina, la Eritel ha dato prova di grande compattezza e di buona organizzazione di squadra, vediamo se saprà confermarsi anche in questa occasione. Potrebbe essere anche una vetrina importante per raccattare qualche un contratto in extremis con una continental asiatica.




Rispondi