I tapponi

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 26 aprile 2012, 21:13

Un topic dove confrontare le tappe più dure,
anzi, col dislivello maggiore.
Propongo di metterne una o due all'anno, con km e dislivello,
un po' per la statistica, un po' per ricordarsene con qualche memoria.

Il dislivello lo conto solo da quando inizia la salita alla fine della salita, quando non si sta troppo a ruota ma si può andare da soli, non conto i lunghi falsopiani (per intenderci, lo stelvio di questanno per me iniza a Bormio, non a Grosio).

Potete copiaincollare e aggiungere, integrare, o solo dire la vostra, e ogni tanto si riassembla il tutto.



Giro 1963
Belluno - Moena, 198 km, 4890 m di dislivello.
Duran, Staulanza, Santa Lucia, Aurine, Cereda, Rolle, Valles, San Pellegrino.

Giro 1996
Cavalese-Aprica, 250 km, 4900 m di dislivello.
Mendola, Tonale, Gavia, Morticolo, Aprica

Giro 2011
Conegliano - Rifugio Gardeccia, 229 km, 4700 m. di dislivello
Piancavallo, Sant'Osvaldo, Cibiana, Giau, Fedaia, Gardeccia

Giro 2012
Caldes - Passo dello Stelvio, 218 km, 4510 m di dislivello
Tonale, Aprica, Teglio, Aprica-Bivio, Mortirolo-Bivio Tovo, Stelvio.


Tour 1992
Saint Gervais, Setriere, 262 km, sto provando a calcolarlo...

Tour 1993,
Serre Chevalier - Isola 2000, 175 km, 4830 m di dislivello.
Izoard, Vars, Bonette, Isola


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.


jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 26 aprile 2012, 21:33

conegliano-gardeccia mi pare un po' sottostimato

infatti, ricalcolando siamo sui 5800-5900 metri (1300+400+1100+1400+1050+600)
http://www.gazzetta.it/Speciali/Girodit ... ria_15.jpg

anche caldes-stelvio è sottostimata
http://www.gazzetta.it/static_images/ci ... ria_20.jpg
(1200+500+500+300+200+1200+2000=5900 metri)



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 26 aprile 2012, 21:59

jumbo, non calcolo la differenza tra punti alti e bassi,
ma tra inizio e fine salita.
Il tuo stelvio vale 2000, il mio 1500, perché da Grosotto a Bormio è falsopiano


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 26 aprile 2012, 22:15

immaginavo che li calcolassi così, in ogni caso sono solo metodi di calcolo diversi.
il dislivello per definizione è la differenza tra le quote del punto più alto e del punto più basso, l'unico metodo non soggetto ad arbitrarietà mi pare quello di considerarlo letteralmente, per ogni tratto in salita.
poi nello specifico tra grosotto e bormio non è semplicemente falsopiano: alcuni tratti sono proprio pianura, altri sono proprio salita (magari al 4-5%, ma pur sempre salita).



jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » venerdì 27 aprile 2012, 0:35

a parte le disquisizioni sui metri di dislivello, se vogliamo parlare di tapponi mitici come non mettere quella del 1994 della grande rivelazione di pantani:
merano-aprica
stelvio+mortirolo+aprica+santa cristina
(così a occhio 2400+1300+400+700=4900 metri)




Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3374
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Camoscio madonita » venerdì 27 aprile 2012, 1:58

Vediamo:

Giro 1995: la Trento-Val Senales vinta da Rincon, nel noioso Giro vinto da Rominger aveva 5200m di dislivello: 1100m Aune di Sopra (1320m)+ 1500m Passo di Pennes (2215m) + Passo di Monte Giovo 1150m (2093m)+ Val Senales 1450m (2004m).


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.

TASSO
Messaggi: 1211
Iscritto il: giovedì 22 settembre 2011, 9:55
Località: BRESCIA

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da TASSO » venerdì 27 aprile 2012, 9:03

è vero che giro noioso il 1995 !!!!!!!!!! pazzesco !!!!!!!!


ne ricordo uno di tappone nel 93 con un super giro sulle dolomiti con arrivo a corvara in una giornata piovosa .......c era il gianni in maglia iridata vinse chiappucci credo



Andrew
Messaggi: 363
Iscritto il: venerdì 6 maggio 2011, 14:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Andrew » venerdì 27 aprile 2012, 9:31

TASSO ha scritto:è vero che giro noioso il 1995 !!!!!!!!!! pazzesco !!!!!!!!


ne ricordo uno di tappone nel 93 con un super giro sulle dolomiti con arrivo a corvara in una giornata piovosa .......c era il gianni in maglia iridata vinse chiappucci credo
Il tappone di cui parli aveva partenza ed arrivo a Corvara, e se non mi ricordo male si scalavano Costalunga, Pordoi, Fedaia, ancora Pordoi e Campolongo. Vinse Chiappucci in volata su un gruppetto di 5 o 6 corridori.

Tra i 3 grandi giri secondo una delle tappe più dure che io ricordi fu la tappa del Tour del 92 con arrivo a Sestriere, sia per numero di salite che per il chilometraggio!



TASSO
Messaggi: 1211
Iscritto il: giovedì 22 settembre 2011, 9:55
Località: BRESCIA

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da TASSO » venerdì 27 aprile 2012, 10:09

e vinse il diablo in maglia a pois solo solo soloooooooooooooooooooooooooo



CicloSprint
Messaggi: 6106
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da CicloSprint » venerdì 27 aprile 2012, 11:21

La tappa del Sestriere 1992 fu durissima.... con dislivello mai visto!!!



HOTDOG
Messaggi: 1838
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da HOTDOG » venerdì 27 aprile 2012, 11:56

beh andando a guardare solo i metri di dislivello iniziamo con i Giri post-2000 dove ho già a portata di mano le altimetrie, e dunque abbiamo, contando solo i veri tratti di salita come si diceva più sopra, Arabba-Fedaia 2008 in testa con 4800 voti di dislivello, poi Ponte di Legno-Tonale 2010 con 4600, Imperia Sant'Anna di Vinadio 2001 con 4500 metri (tappa annullata), Mezzocorona-Ortisei 2005 con 4500 e Caldes Val di Sole-Stelvio 2012 con 4500 ma questi diventano 5000 se si conteggia anche l'Aprica



Andrew
Messaggi: 363
Iscritto il: venerdì 6 maggio 2011, 14:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Andrew » venerdì 27 aprile 2012, 12:24

Cosa ne dite di postare le altimetrie delle 2 tappe più dure di ogni GT?
Io stasera ne posso mettere parecchie, ho quelle dei Tour dal 1997 ad oggi, e di Giro e Vuelta dal 1999 ad oggi.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 27 aprile 2012, 17:27

Andrew ha scritto:Cosa ne dite di postare le altimetrie delle 2 tappe più dure di ogni GT?
Io stasera ne posso mettere parecchie, ho quelle dei Tour dal 1997 ad oggi, e di Giro e Vuelta dal 1999 ad oggi.
Bravissimo, lo spirito del thread è quello, al di là delle regole, e del metodo di calcolo, far vedere la durezza delle tappe più dure.

comincio col postare la Moena Belluno 1963
Immagine
(fonte un sito spagnolo, fotos/miarroba.es)

e la altrettanto mitica saint gervais setriere del 1992
Immagine


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

HOTDOG
Messaggi: 1838
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da HOTDOG » venerdì 27 aprile 2012, 18:01

grafiche fatte anche molto bene vedo, vuol dire che c'è in giro qualche sito spagnolo con tutte le altimetrie del passato di tutte le tappe?



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 27 aprile 2012, 21:43

La Corvara - Corvara del 1993,
15a tappa, 250 km, circa 4500 m di dislivello (sta volta calcolati dal punto più passo al più alto...)

Immagine

fonte il mitico sito di un tal Colombo, http://xoomer.virgilio.it/ciclopedale/


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 27 aprile 2012, 21:50

Dallo stesso sito recupero le due classiche tappone del Giro del mito Gianni BBBBBugno, 1990.

la prima, la grande cavalcata dolomitica con 3 quarti di Sella Ronda,
15a tappa, 171 km, 4600 m di dislivello
Immagine



La seconda, con la scoperta del Mortirolo (versante Monno)
16 tappa, 223 km, 4900 m di dislivello
Immagine


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 27 aprile 2012, 22:08

Vi metto anche il 2005, quello di Savoldelli in rosa, che aveva una doppietta super alla 13a tappa (superbasso) e alla 14esima (basso in crisi: cagotto sullo stelvio):

Egna-Ortisei, 218 km, 4850 m di dislivello
Immagine

ed il giorno dopo la Egna-Livigno,
210 km, 5050 m di dislivello,
Immagine


Fonte, gazzetta.it

Quel giro aveva anche una megatappa dolomitica (e il finestre come finale)


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 27 aprile 2012, 22:10

Da ultimo posterei la tappa del giro di Gotti,
5000 m di dislivello, con arrivo a Falzes, partenza da Brunico, 222 km, ma mai un metro di pianura, tantissime salitelle, salitone e falsipiani, un vero massacro di tappa. Ricordo che pioveva anche.

Immagine


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
piccolo san bernardo
Messaggi: 884
Iscritto il: sabato 19 febbraio 2011, 2:15
Località: La faccia da pazzo psicotico di Peter Sagan (Brindisi)

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da piccolo san bernardo » venerdì 27 aprile 2012, 23:22

Maìno della Spinetta ha scritto:
Quel giro aveva anche una megatappa dolomitica (e il finestre come finale)
Per caso parli della tappa vinta da Savoldelli, dove rimontò in discesa dal Duran il distacco da Basso? Era sì dura, anche se corta come chilometraggio! :uhm:

Oppure, hai confuso l'aggettivo "dolomitica" con "alpina"?? :yes:


SUCCESSI AL FANTACICLISMO
2009:Giro di Romagna,una tappa alla Vuelta,vincitore classifica sprinter e 3o alla FantaVuelta
2010:Giro del friuli, 5o in classifica generale finale
2012:Campione italiano e mondiale a cronometro
2013:Una tappa al Giro(Cherasco)

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 28 aprile 2012, 1:57

piccolo san bernardo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
Quel giro aveva anche una megatappa dolomitica (e il finestre come finale)
Per caso parli della tappa vinta da Savoldelli, dove rimontò in discesa dal Duran il distacco da Basso? Era sì dura, anche se corta come chilometraggio! :uhm:

Oppure, hai confuso l'aggettivo "dolomitica" con "alpina"?? :yes:
No, mi riferivo alle due tappe: quella dolomitica, a Zoldo Alto, con il durissimo Duran prima dell'ascesa finale, dove Basso sembrava poter fare il bello e il cattivo tempo,
e alla tappa con il doppio stestriere, e il finestre nel mezzo, dove Basso attaccò a testa bassa prima di essere subito rimbalzato, e dove Savoldelli salvò la maglia più d'intelligenza e di alleanze che di gambe.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
FofinhoCR7
Messaggi: 68
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:20

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da FofinhoCR7 » sabato 28 aprile 2012, 9:50

Vedo che nessuno ha citato la Treviso-Alpe di Pampeago di quest'anno... Io non sono in grado di postarne l'altimetria, se qualcuno più abile di me ci riesce...
E anche la Arabba-Passo Fedaia del 2008 non era male come dislivello, anche se solo di 150 km...



Winter
Messaggi: 14547
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Winter » sabato 28 aprile 2012, 14:58

Anche la Cuneo - Pinerolo di Coppi non sara' tanto lontana dai 5000 metri di dislivello
con strade sterrate e praticamente fatta a cronometro
Sarei curioso di vedere quanti (a crono) batterebbero la sua media oraria



CicloSprint
Messaggi: 6106
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da CicloSprint » sabato 28 aprile 2012, 15:05

Nel 1976 nella tappa di Terme di Comano il Passo Manghen era tutto sterrato (salita e discesa)



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 28 aprile 2012, 15:25

Il 1991, l'anno di Coppino.
La brevissima Morbegno Aprica, col giro del Mortirolo, del santa Cristina fatto prima dell'aprica, dal versante debole, e l'aprica fatta dall'alto. Quindi le prime due volte si è preferito mettere l'aprica dura, da stazzona e dal bivio di santa cristina. Dal 1994 è prevalsa l'idea di mettere la salita dura e poi l'aprichetta di edolo, spesso, comunque decisiva (incredibile ma vero). Nella tappa del 1991 si nota anche il Teglio, affrontato da Sondrio, e discesa su tresenda.

Se qualcuno ha aneddoti sulle tappe, li posti

La quindicesima tappa, Morbegno-Aprica, 132 km, 2900 m di dislivello
Immagine

La 17a, di poco meno di 200 km, 4300 m di dislivello, ma con salite molto mal ditribuite e un finale facilotto (in quegli anni c'era un ossessione col Pordoi, era affrontato una o due volte in ogni Giro).
Immagine


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

HOTDOG
Messaggi: 1838
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da HOTDOG » sabato 28 aprile 2012, 15:31

non ho visto la tappa del Pordoi, in cui originariamente si sarebbe dovuto affrontare il San Pellegrino tra i due Pordoi mentre invece si fece il Fedaia, avendo iniziato a seguire il Giro proprio nel 1992 ma a quanto pare Chioccioli non aveva intenzione di attaccare ma lo fece nel momento in cui scattò Boyer, reo di avergli tolto per un giorno la maglia rosa a Sorrento



jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » sabato 28 aprile 2012, 18:40

nel 1994 dopo il mortirolo hanno messo l'aprichetta di edolo, ma anche il valico di santa cristina, da quella volta non più percorso nonostante gli effetti notevoli che produsse in quell'edizione.



CicloSprint
Messaggi: 6106
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da CicloSprint » sabato 28 aprile 2012, 18:56

jumbo ha scritto:nel 1994 dopo il mortirolo hanno messo l'aprichetta di edolo, ma anche il valico di santa cristina, da quella volta non più percorso nonostante gli effetti notevoli che produsse in quell'edizione.

Il valico di Santa Cristina è stato proposto nel 2010 come Trivigno.



jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » sabato 28 aprile 2012, 19:08

vero, ma prima del mortirolo, anzichè dopo e a pochissimi km dall'arrivo di aprica come nel 1994.



HOTDOG
Messaggi: 1838
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da HOTDOG » sabato 28 aprile 2012, 19:22

jumbo ha scritto:nel 1994 dopo il mortirolo hanno messo l'aprichetta di edolo, ma anche il valico di santa cristina, da quella volta non più percorso nonostante gli effetti notevoli che produsse in quell'edizione.
1999



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 28 aprile 2012, 23:09

jumbo ha scritto:vero, ma prima del mortirolo, anzichè dopo e a pochissimi km dall'arrivo di aprica come nel 1994.
anche io ricordo che nel 2010 si arrivava in discesa dopo l'Aprichetta, a Tirano, e che il Trivigno versante facile era stato fatto prima con la picchiata verso Mazzo,
mentre nel 1999, nella tappa che tutti noi abbiamo rimosso, si partiva da Madonna di Campiglio, per fare Tonale, Gavia, Mortirolo, Aprichetta, Santa Cristina. Vinse Heras davanti a Simoni e Gotti.

Una tappa senza Mercatone Uno, ritirata; senza maglia rosa, perché Savoldelli si rifiutò di indossarla. Corsa per la Rosa che già si decise sul Mortirolo, con Gotti che staccava Savoldelli; da lì in poi Simoni attaccò a tutta per dare il più possibile a Savoldelli che salvò di poco la seconda piazza. Gotti, da pronosticò, sopravanzò Savoldelli e vestì il rosa a Milano per la seconda volta.

La tappa non la vidi, accesi solo per vedere il passaggio sul santa Cristina. Il mio cervello era chiuso per lutto.

Sempre dal solito sito di Colombo,
192 km, 4800 m di dislivello
Immagine


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » domenica 29 aprile 2012, 10:05

mentre nel 1999, nella tappa che tutti noi abbiamo rimosso
già, proprio vero :(

nel 2010 si arrivò all'aprica, non a tirano.
a tirano si arrivò nel 2008 dopo gavia mortirolo e aprica.
http://www.gazzetta.it/Speciali/Girodit ... _plan.html



jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » domenica 29 aprile 2012, 10:15

Maìno della Spinetta ha scritto:
piccolo san bernardo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
Quel giro aveva anche una megatappa dolomitica (e il finestre come finale)
Per caso parli della tappa vinta da Savoldelli, dove rimontò in discesa dal Duran il distacco da Basso? Era sì dura, anche se corta come chilometraggio! :uhm:

Oppure, hai confuso l'aggettivo "dolomitica" con "alpina"?? :yes:
No, mi riferivo alle due tappe: quella dolomitica, a Zoldo Alto, con il durissimo Duran prima dell'ascesa finale, dove Basso sembrava poter fare il bello e il cattivo tempo,
e alla tappa con il doppio stestriere, e il finestre nel mezzo, dove Basso attaccò a testa bassa prima di essere subito rimbalzato, e dove Savoldelli salvò la maglia più d'intelligenza e di alleanze che di gambe.
tappa zoldo alto
Immagine

tappa sestriere
Immagine

(altimetrie tratte da gazzetta.it da quel che rimane negli speciali giro passati).



jumbo
Messaggi: 4815
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da jumbo » domenica 29 aprile 2012, 10:41

trento-aprica del 2006, la famosa tappa dell'arrivo basso-simoni
Immagine
stesso finale del 2010



Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3374
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Camoscio madonita » domenica 29 aprile 2012, 10:57

Gran tappone anche quello di Valle Varaita del 2003 vinto da Frigo, che prevedeva Fauniera/Esischie + Sampeyre e il fanale verso Valle Varaita.
Fu il giorno prima dell'arrivo alle Cascate del Toce, le due ultime brillanti apparizioni di Marco
Tra l'altro nella discesa del sampeyre cadderro sia Marco che Garzelli.

PS: l'avevo scritto sul topic del Romandia...effetti del post-sabato sera :)


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.

Admin
Messaggi: 13432
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 30 aprile 2012, 3:37

Maìno della Spinetta ha scritto:nel 1999, nella tappa che tutti noi abbiamo rimosso
Bella definizione, e soprattutto verissima!!!


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

herbie
Messaggi: 4249
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 30 aprile 2012, 7:33

molto interessante questa discussione. Rimane un quesito aperto:
Quale sarebbe il sito spagnolo che rielabora le altimetrie caro Maino?

E poi segnalerei che alcune immagini non le vedo, avete lo stesso problema o è una tara del mio sistema informatico?



Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 5217
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Deadnature » lunedì 30 aprile 2012, 8:33

Ho lo stesso problema.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

alfiso

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da alfiso » lunedì 30 aprile 2012, 9:11

Il problema è che alcuni siti non consentono la pubblicazione di immagini al di fuoti del proprio dominio.
Se fate tasto dx con IE sull'oggetto non aperto e copiate l'indirizzo nelle proprietà (o con tutti i browser trascinate l'oggetto nella barra degli indirizzi) l'immagine apparirà.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 30 aprile 2012, 16:09

alfiso ha scritto:Il problema è che alcuni siti non consentono la pubblicazione di immagini al di fuoti del proprio dominio.
Se fate tasto dx con IE sull'oggetto non aperto e copiate l'indirizzo nelle proprietà (o con tutti i browser trascinate l'oggetto nella barra degli indirizzi) l'immagine apparirà.
Perche'? Non sono loro le immagini? I diritti dui ritagli della Gazza sono di RcS, pubblicandolo online, senza diritti, chi lo ripubblica non ha comunque i diritti.
Se no... Ah no, forse ho capito come fare...


In ogni caso, per adesso ripartiamo con l'inamovibile link esterno,
con la madre di tutti i tapponi, la cavalcata dolomitica per eccellenza, quella che in ogni discussione, quando si dice, "la tappa di quest'anno e' la piu' dura" spunta sempre qualcuno che dice, "ma la Belluno-Moena del 63..."

5000 m. di dislivello (calcolati dai punti piu' bassi ai piu' alti, falsopiani inclusi dunque),
198 km con Duran, staulanza, santa lucia, aurine, cereda, rolle, valles, san pellegrino
http://unavueltamejor.files.wordpress.c ... =550&h=332

(chissa' quanto, imboccando il Duran, non si son detti "ma se prendessimo a sinistra il sanpellegrino?"
Ultima modifica di Maìno della Spinetta il lunedì 30 aprile 2012, 16:14, modificato 1 volta in totale.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 30 aprile 2012, 16:13

questa invece e' la tappona del giro del 1985,
questo a memoria delle future genti, quando si dice "un tappone da Giro di Moser" si intende questo.


domodossola sant vincent
247 km, 3300 m di dislivello e ancor piu' di discesa, con sempione e San Bernardo (ovviamente scollinando alla galleria)
http://xoomer.virgilio.it/ciclopedale/G ... a%2085.gif


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 30 aprile 2012, 16:22

ed ecco qua uplodata dal mio pc (tie')
l'altra mamma (gia', il tappone ha tante mamme) di tutte le tappone,
la cuneo pinerolo gia' cara a Coppi e al conte Kobram,
la si corse nel...? Domanda per Ciclosprint, 1949, 196non mi ricordo, 1982 e recentemente.

Immagine


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 30 aprile 2012, 17:18

Camoscio madonita ha scritto:Gran tappone anche quello di Valle Varaita del 2003 vinto da Frigo, che prevedeva Fauniera/Esischie + Sampeyre e il fanale verso Valle Varaita.
Fu il giorno prima dell'arrivo alle Cascate del Toce, le due ultime brillanti apparizioni di Marco
Tra l'altro nella discesa del sampeyre cadderro sia Marco che Garzelli.

PS: l'avevo scritto sul topic del Romandia...effetti del post-sabato sera :)
4400 m di dislivello in 175 km, dal santiuario di Vicoforte alla Val Varaita *pontechianale(,
dal sito della societa' colcuneo
Immagine


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 5704
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da eliacodogno » lunedì 30 aprile 2012, 17:22

Maìno della Spinetta ha scritto:
Camoscio madonita ha scritto:Gran tappone anche quello di Valle Varaita del 2003 vinto da Frigo, che prevedeva Fauniera/Esischie + Sampeyre e il fanale verso Valle Varaita.
Fu il giorno prima dell'arrivo alle Cascate del Toce, le due ultime brillanti apparizioni di Marco
Tra l'altro nella discesa del sampeyre cadderro sia Marco che Garzelli.

PS: l'avevo scritto sul topic del Romandia...effetti del post-sabato sera :)
4400 m di dislivello in 175 km, dal santiuario di Vicoforte alla Val Varaita *pontechianale(,
dal sito della societa' colcuneo
Immagine
Stupenda questa tappa, forse anche per le condizioni climatiche...una delle più belle che ricordi al Giro :D


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

alfiso

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da alfiso » lunedì 30 aprile 2012, 17:35

Maìno della Spinetta ha scritto:
alfiso ha scritto:Il problema è che alcuni siti non consentono la pubblicazione di immagini al di fuoti del proprio dominio.
Se fate tasto dx con IE sull'oggetto non aperto e copiate l'indirizzo nelle proprietà (o con tutti i browser trascinate l'oggetto nella barra degli indirizzi) l'immagine apparirà.
Perche'? Non sono loro le immagini? I diritti dui ritagli della Gazza sono di RcS, pubblicandolo online, senza diritti, chi lo ripubblica non ha comunque i diritti.
Se no... Ah no, forse ho capito come fare...
No Maìno, mi spiego meglio. Es.:
Maìno della Spinetta ha scritto:Da ultimo posterei la tappa del giro di Gotti,
5000 m di dislivello, con arrivo a Falzes, partenza da Brunico, 222 km, ma mai un metro di pianura, tantissime salitelle, salitone e falsipiani, un vero massacro di tappa. Ricordo che pioveva anche.
Immagine
Questa immagine non viene caricata. Rimane la X. Il server di Virgilio blocca la publicazione in siti che non siano sotto il dominio "virgilio.it".
In questo caso ti conviene copiarlo e ricaricarlo su piattaforme free di pubblicazione (es. imageshack).
Probabilmente tu la visualizzi comunque, perchè hai l'immagine in cache, come peraltro avviene a chiunque dopo aver copiato l'indirizzo dell'immagine ed averla aperta. Se la cache è vuota ed il richiamo all'immagine avviene tramite CW, resta unresolved con la X.
Non mi riferivo a questioni di diritti, chissen ... ;)
Ultima modifica di alfiso il lunedì 30 aprile 2012, 17:37, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 30 aprile 2012, 17:36

Ecco la due classiche tappone del Giro del mito Gianni BBBBBugno, 1990.

la prima, la grande cavalcata dolomitica con 3 quarti di Sella Ronda,
15a tappa, 171 km, 4600 m di dislivello
Immagine



La seconda, con la scoperta del Mortirolo (versante Monno)
16 tappa, 223 km, 4900 m di dislivello
Immagine


.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 30 aprile 2012, 17:37

alfiso ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
alfiso ha scritto:Il problema è che alcuni siti non consentono la pubblicazione di immagini al di fuoti del proprio dominio.
Se fate tasto dx con IE sull'oggetto non aperto e copiate l'indirizzo nelle proprietà (o con tutti i browser trascinate l'oggetto nella barra degli indirizzi) l'immagine apparirà.
Perche'? Non sono loro le immagini? I diritti dui ritagli della Gazza sono di RcS, pubblicandolo online, senza diritti, chi lo ripubblica non ha comunque i diritti.
Se no... Ah no, forse ho capito come fare...
No Maìno, mi spiego meglio. Es.:
Maìno della Spinetta ha scritto:Da ultimo posterei la tappa del giro di Gotti,
5000 m di dislivello, con arrivo a Falzes, partenza da Brunico, 222 km, ma mai un metro di pianura, tantissime salitelle, salitone e falsipiani, un vero massacro di tappa. Ricordo che pioveva anche.
Immagine
Questa immagine non viene caricata. Rimane la X. Il server di Virgilio blocca la publicazione in siti che non siano sotto il dominio "virgilio.it".
In questo caso ti conviene copiarlo e ricaricarlo su piattaforme free di pubblicazione (es. imageshack).
Non mi riferivo a questioni di diritti.
Grazie. Ora so... son corso ai ripari


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

alfiso

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da alfiso » lunedì 30 aprile 2012, 17:41

yes visto ;)
ah ricordati sempre di ridurre la larghezza a < o = 900 pixel, sennò la taglia.
Una libidine sto 3d. Vien voglia di riprodurle in map4bikers per avere il tracking effettivo dei dislivelli (oltre a quelli da te calcolati) e la grafica omogenea per compararle fra loro. Ovviamente senza rinunciare alle altimetrie storiche (specie a quelle di Cesare Sangalli che mi facevano godere troppo).
E catalogarle tutte :D



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5905
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 30 aprile 2012, 17:53

alfiso ha scritto: (specie a quelle di Cesare Sangalli che mi facevano godere troppo).
quelle su carta millimetrata, uno spettacolo.
Io ho tutto il giro 94 e 95 ritagliato e messo da parte dalla gazza.
Erano il mio sogno, immaginavo, e confrontando i nomi cercavo sulla carta del Touring la planiemtria (che all-epoca non pubblicavano)


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

alfiso

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da alfiso » lunedì 30 aprile 2012, 17:57

Le altimetrie hanno la stessa viralità delle figurine Panini solo che, mentre le seconde le ho relegate all'infanzia, le altimetrie sono un virus che mi porterò nell'aldilà. :D



meriadoc
Messaggi: 4838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:55

Re: I tapponi

Messaggio da leggere da meriadoc » lunedì 30 aprile 2012, 18:00

Maìno della Spinetta ha scritto:
alfiso ha scritto: (specie a quelle di Cesare Sangalli che mi facevano godere troppo).
quelle su carta millimetrata, uno spettacolo.
Io ho tutto il giro 94 e 95 ritagliato e messo da parte dalla gazza.
Erano il mio sogno, immaginavo, e confrontando i nomi cercavo sulla carta del Touring la planiemtria (che all-epoca non pubblicavano)
oggi si hanno tutte le notizie con internet, con street view puoi anche vedere il paesaggio e la strada direttamente (con le scritte dei ciclisti sull'asfalto), ma un tempo usavo l'atlante cercando di ricostruire tutto il percorso di una tappa alpina.
ma dopo pantani ho perso interesse per le tappe di montagna


Kruijswijk... il resto è noia

"Siamo in gennaio, siamo in Australia ma per me questo e' il successore di Froome nell'albo d'oro della grand boucle.."
21/01/2017 barrylyndon su Porte


Rispondi