Andrea Guardini

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Morris

Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Morris »

È il velocista che, senza treni, può ugualmente impressionare per come sa far esplodere quelle che sono doti innate....... Prima o poi scriverò dettagliatamente su di lui. Ma il tempo a disposizione me lo impedisce.

Quella di oggi è stata la volata più da ruote veloci di tutto il Giro. La prova, nella media finale, nel rettilineo lunghissimo e, come lode, nel fatto di essere stata proposta negli ultimi giorni della manifestazione, dopo una tappa durissima per un velocista. Ha vinto quello che per me, da tempo, e l'ho scritto, è il più forte: Andrea Guardini. A tal proposito, invito Pepp, che a suo tempo mi consentì di chattare a lungo con Andrea, di fargli avere queste poche righe.
Guardini parte da una esplosività che Cav non ha, il 10”5 da juniores sui 200 lanciati. Oggi non ha vinto perchè lo ha anticipato di un nanosecondo, ma solo ed esclusivamente perché ha messo sui pedali una potenza devastante: quella che Cav non ha, e lo dico sbattendomene, come sempre, dei curriculum. Andrea, ha poi vinto perché sta imparando a soffrire e deve completare l'opera, “mordendo il manubrio” e andando a Milano, Maglia Nera o meno, non ha importanza alcuna.

Lo seguo da sempre con grande interesse, anche quando rema nel fondo soffrendo. All'uopo voglio riportare qui, quanto scrissi sul thread relativo alla Brabantse Pijl.
Morris ha scritto:
Strong ha scritto:
Morris ha scritto: Per quanto riguarda l'edizione di oggi, occhi puntati su Gilbert (n. 1), Freire (n.11), Sagan (21), De Gendt (91) e Guardini (146).
ieri ho visto per la prima volta questa corsa....
ma come si può pensare che guardini possa avere qualche speranza con un percorso del genere? :o
occhi puntati per vedere a quante centinaia di chilometri si stacca dal gruppo?
occhi puntati per vedere se mette il piede a terra durante l'ascesa di un muro?

occhi puntati su guardini per vedere cosa?
:shock:
Primo, gli occhi puntati a cui facevo riferimento, erano i miei e tutti gli osservati per un motivo preciso, che non era per nulla quello di cercare il vincitore, anche se due di questi (Sagan e Freire), stavano nei possibilissimi.

Secondo, lo sport ed anche il ciclismo vivaddio, non si esaurisce di certo solo ed esclusivamente nel novero dei papabili, soprattutto se il proprio retroterra è fatto di esperienze poli-disciplinari, ed è il mio caso.

Terzo, le corse il Belgio, sono la quintessenza del pedale per un corridore da gare di un giorno. Potremmo definirle l'Harvard di questo versante. Fare gli sparagnini, o i figli dei santoni che scelgono i traguardi con una programmazione accecante, ridicola e ammazza-ciclismo, significa esaurire logiche che non mi appartengono, anzi, mi fanno schifo. E se tutto il ciclismo fosse questo, così ben recitato al netto del differenziale e decisivo ….... che lo rende unico nella storia dello sport intero e che ti porti in firma, anziché rimanere appassionato, vomiterei ogni volta che mi si parla di questa disciplina.

Quarto, un giovane come Guardini, che ha il potenziale per circumnavigare Cavendish, ha bisogno di imparare a soffrire, tanto il pavé, quanto i muri e capire che non è una metafora blasfema quella di “mordere il manubrio”. Si tratta di segmenti di crescita peculiari, non rimandabili o sostituibili. Finire queste corse, anche a 15-20', rappresenta un passo in avanti. Credo in questo ragazzo e spero ardentemente che non segua la via classica del velocista, perché sarebbe il miglior modo per non diventare uno sprinter epocale.

Se quanto scritto non è sufficiente a soddisfare i tuoi interrogativi, fattene un a ragione, non ho intenzione di proseguire.
Morris ha scritto:
lemond ha scritto: Visto che in questa discussione è probabile che intervenga di nuovo anche il grande Maurizio, volevo domandargli se pensa che Guardini davvero in un futuro possa diventare più di un "pistard", così come, secondo me resta il Cav. ? Senza voler togliere nulla a chi corre in pista, solo che "su strada" Maspes e Gaiardoni non hanno mai provato a cimentarsi e forse, allora, sbagliarono?
Cav è un indefinito per mille ragioni post Milano Sanremo 2009....
Non sono un estremista sui velocisti come te ;) :), ma è certo che, a parte gli obiettivi disegnati, concordati, protetti e quanto di più si possa scrivere, difficilmente andrà. Nonostante un fisico che gli consentirebbe qualcosa in più del grande curriculum (compreso il già pattuito titolo olimpico) che, comunque, per gli amanti delle conte, metterà assieme. Guardini ha doti velocistiche superiori a Cav (limitatamente all'Italia, le migliori dopo Roberto Chiappa, l'ultimo 99esimo percentile di cui sono a conoscenza, anche se oggi, fra i dilettanti, c'è uno che gli sta molto vicino e si chiama Rino Gasparrini). A differenza dell'uomo dell'Isola di Man però, non ha quel che costui ha avuto in termini di “intorno” ed ha bisogno, proprio perché italiano con la conseguente mentalità degli italiani, di un grande lavoro di sacrificio per abbattere la soglia del dolore e della fatica, al fine di vincere tappe su tappe nei GT e prove in linea di un certo prestigio e di un certo impegno. Tipo Sanremo, Wevelgem, l'Escaut (non certo per i denti che non ci sono), nonché talune italiane che mi auguro possano riprendersi, grazie ad una Federazione meno tarocca.
Ciao mitico Carlo!
Saluti a tutti!


l'Orso
Messaggi: 4619
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da l'Orso »

grazie di cuore :)
Tutte le volate che ho visto di Andrea, sia da dilettante (ok, la concorrenza non è la stessa ma la velocità è la velocità) che dalle prime vittorie dello scorso anno.
Esplosività, tenuta della velocità, progressione, è completo.

Gli manca la tenuta nei percorsi misti ma è giovane e sta già "imparando", oggi ho urlato come dopo i Mondiali 1982... ed era solo una tappa del giro, però c'era quello che i più dicevan fosse il migliore del lotto.
A, poi... umile ma non troppo, gentile e sorridente, non malmostoso quando vince, insomma, già da un paio d'anni lo seguo e già dallo scorso anno mi è entrato in simpatia, spero proprio di vederlo protagonista a Londra, non sarà semplice (forse + facile per altri giovani rampanti) ma ci spero :)


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
Fabioilpazzo
Messaggi: 1952
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:44

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Fabioilpazzo »

Grazie Morris! Giusto ora sto conducendo una battaglia contro alcuni pseudotifosi ciclistici, che vedon solo Cavendish ed attribuiscono la vittoria di Guardini ad un singolo episodio: il tuo parere mi rasserena, pensandola esattamente come te. :D


l'Orso
Messaggi: 4619
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da l'Orso »

Fabioilpazzo ha scritto:Grazie Morris! Giusto ora sto conducendo una battaglia contro alcuni pseudotifosi ciclistici, che vedon solo Cavendish ed attribuiscono la vittoria di Guardini ad un singolo episodio: il tuo parere mi rasserena, pensandola esattamente come te. :D
lasciali perdere ;)
Stasera Cavendish mangerà leggero altrimenti farà fatica a digerire :)
Ha preso un montante che l'ha imbambolato :)
Del resto anche altri velocisti l'han capito che Andrea è forte.

A, fra le cose che ancora deve migliorare è la lotta per le posizioni con gente cattiva, oggi c'eran meno marpioni (e lui aveva Scinto attaccato al collo a stimolarlo :D ) per cui ha fatto meno fatica.
Le prime volate l'ho visto molto titubante, quasi in soggezione, la vittoria di oggi penso che possa servire anche in questo senso.


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
Avatar utente
TIC
Messaggi: 7973
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da TIC »

Con tutto il tifo per il Guarda, mi pare che un raffronto con il Cav sia improponibile, anche considerando solo quello che il Cav ha fatto fino a 23 anni.
Sia nelle volate di potenza (quante volte il Cav ha vinto quasi per distacco), ma soprattutto quelle degli ultimi metri, vedi per es. il numero di Cervere, dove il Cav aveva smesso di pedalare piu' volte. Oppure quelle in leggera salita, vedi il mondiale dell'anno scorso o quella tappa al Tour di 2-3 anni fa (non ricordo la localita')
Inoltre l'Inglese tiene meglio in salita del veronese, ma vi rendete conto del capolavoro che ha fatto a Sanremo 3 anni fa ?
Poi la strada non e' la pista, chiedere a Teo Bos.

questo senza nulla togliere a Guardini, ma lo stiamo paragonando al piu' grande velocista di tutti i tempi (oppsss, il piu' grande da quando io seguo il ciclismo )


l'Orso
Messaggi: 4619
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da l'Orso »

TIC ha scritto:Con tutto il tifo per il Guarda, mi pare che un raffronto con il Cav sia improponibile, anche considerando solo quello che il Cav ha fatto fino a 23 anni.
Sia nelle volate di potenza (quante volte il Cav ha vinto quasi per distacco), ma soprattutto quelle degli ultimi metri, vedi per es. il numero di Cervere, dove il Cav aveva smesso di pedalare piu' volte. Oppure quelle in leggera salita, vedi il mondiale dell'anno scorso o quella tappa al Tour di 2-3 anni fa (non ricordo la localita')
Inoltre l'Inglese tiene meglio in salita del veronese, ma vi rendete conto del capolavoro che ha fatto a Sanremo 3 anni fa ?
Poi la strada non e' la pista, chiedere a Teo Bos.
Ma ne ha perse anche tante di volate il Cav...
Insomma, oggi è andato n e t t a m e n t e più forte di Marc, non c'è stata storia fra i due.
Ieri han provato anche a farlo andare fuori tempo massimo, non ce l'hanno fatta e oggi... sverniciata!

Che la pista sia diversa lo sappiam benissimo in tanti, in strada certe scorrettezze che avvengon negli ultimi 2 km, nella pista mica si vedono.

Comunque nell'ultima volata di questo giro, con tutte le fatiche dei giorni precedenti nelle gambe, ha vinto un giovane velocista all'esordio nel giro, battendo il campione del mondo su strada (dei velocisti) che non è stato ostacolato, ha avuto il suo treno, poteva partire come voleva, insomma, una lezioncina non facile da digerire, chissà che non faccia bene a chi si è presentato al giro dicendo di essere il più veloce al mondo e oggi si ritrova spaesato in un mondo un po' più ampio :)


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
Avatar utente
TIC
Messaggi: 7973
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da TIC »

l'Orso ha scritto: Ma ne ha perse anche tante di volate il Cav...
Insomma, oggi è andato n e t t a m e n t e più forte di Marc, non c'è stata storia fra i due.
Ieri han provato anche a farlo andare fuori tempo massimo, non ce l'hanno fatta e oggi... sverniciata!

Che la pista sia diversa lo sappiam benissimo in tanti, in strada certe scorrettezze che avvengon negli ultimi 2 km, nella pista mica si vedono.

Comunque nell'ultima volata di questo giro, con tutte le fatiche dei giorni precedenti nelle gambe, ha vinto un giovane velocista all'esordio nel giro, battendo il campione del mondo su strada (dei velocisti) che non è stato ostacolato, ha avuto il suo treno, poteva partire come voleva, insomma, una lezioncina non facile da digerire, chissà che non faccia bene a chi si è presentato al giro dicendo di essere il più veloce al mondo e oggi si ritrova spaesato in un mondo un po' più ampio :)
Ma certo, oggi Guardini ha vinto meritatamente, ma andiamo piano con i paragoni, mi sembra che nel forum ci si pronunci spesso contro Cav anche per antipatie personali.
ps oggi tifavo piu' per Guarda che per Cav eh, anzi in verita' tifavo piu' per Modolo, ma mi sa che e' vero quello che ha detto a fine corsa "non sono ne carne ne pesce". Basta decidere caro Sacha, te non lo stai facendo.


Strong
Messaggi: 10157
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Strong »

guardini sta facendo passi da gigante per essere considerato un Ciclista. (fino ad ora non lo è stato)
Il ciclismo non è come il rugby, dove vince quasi sempre il più forte.
Oggi non ha vinto il re dei velocisti.

questa tra l'altro è una tappa "alla guardini"
corta..cortissima (149km) con dislivello addirittura negativo

il fatto che tu veda per guardini un futuro splendido ci può stare visto che lo sport è fatto di scommesse ma puoi tranquillamente fermarti alla "scommessa"...


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
thepirate87
Messaggi: 471
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 17:04

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da thepirate87 »

Come ho scritto sulla pagina della tappa, non ero mai stato molto convinto su Guardini, temevo che con le sue caratteristiche si sarebbe perso presto. Invece ha conquistato un tifoso in più, non oggi con la sua devastante volata sverniciando Cav( :) ), ma ieri, quando è arrivato nel tempo massimo contro ogni mia previsione, e nella tappa vinta da rubiano, quando è arrivato prima di Cav e senza dover togliere la benzina all'elicottero rai...
Non mi esprimo sulle sue potenzialità future, è giovane e non so se potrà arrivare a vincere una Sanremo, un Mondiale o altro, ma la grinta e la tenacia che ha dimostrato in questo giro mi fanno sperare molto. Complimenti a Guardini, non conterà molto ma un tifoso in più fa sempre comodo :)


La buca l'è mèa straca se la sa mèa ad vaca...

Ecco Pantani che getta la bandana...scatto di Pantani!
Avatar utente
tetzuo
Messaggi: 7945
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 10:08

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da tetzuo »

grandissimo guardini (purtroppo non mi sono potuto godere lo sprint)

Ad inizio giro ero criticissimo nei confronti della ''nuova'' o pseduo-nuova ondata di velocisti italiani, continuando a parlare di sberle a destra e a manca, poi con i giorni che passavano e le difficoltà che aumentavano, vedevo sempre sto ragazzo ''mordere il manubrio'' (cit.) per portare al termine tappe per lui proibitive. E continuavo a dirmi ''però sto ragazzo, 22 anni, si stacca sui cavalcavia eppure porta a termine i tapponi e continua a fare fatica''. Ogni volta che la strada si impennava, impietose le moto-cronache ''si stacca guardini'' poi con un occhio a fine tappa sempre a controllare se concludesse la corsa ITM e il ragazzo infatti arrivava, stremato , ma arrivava, segno di grinta e voglia di emergere. Beh oggi quella voglia di emergere l'ha tramutata in un successo meraviglioso che potrebbe davvero farmi pensare che è nato un ''campione'' (poi per qualcuno i velocisti non sono campioni, per me alcuni lo sono stati) delle volate. Un campioncino con una potenza micidiale che potrebbe farci togliere molte soddisfazioni. Complimenti a Guardini e complimenti ad un grandissimo Luca Scinto che dopo rabottini, riesce a tirare fuori tutto anche da Guardini :clap:


alfiso

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da alfiso »

Strong ha scritto:guardini sta facendo passi da gigante per essere considerato un Ciclista. (fino ad ora non lo è stato)
Il ciclismo non è come il rugby, dove vince quasi sempre il più forte.
Oggi non ha vinto il re dei velocisti.
questa tra l'altro è una tappa "alla guardini"
corta..cortissima (149km) con dislivello addirittura negativo
il fatto che tu veda per guardini un futuro splendido ci può stare visto che lo sport è fatto di scommesse ma puoi tranquillamente fermarti alla "scommessa"...
Spiace dover far notare che erano in pochissimi a scommettere sul superamento da parte sua delle montagne sino a questo punto.
E lo ha fatto in modo eccellente. Non faccio paragoni col Cav, anche perchè le ragioni le sapete già. Dopo le prime volate spente, per qualcuno Guarda non avrebbe Cavato un ragno dal buco. Invece è uscito dalle fatiche meglio dei suoi competitor. A mio avviso sono segnali che parlano
Eppoi non so perchè, ma il podio odierno a me è piaciuto da morire. E' un podio che parla. ;) che parla cockney londinese. :diavoletto:
Vecchia Babbiona arriviamooooo!!!
God save the Babbiona


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da nino58 »

Su, animo.
Petacchi è diventato Petacchi a ventotto anni abbondanti.
E non è che poi abbia vinto poco.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Winter
Messaggi: 17341
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Winter »

Strong ha scritto:
questa tra l'altro è una tappa "alla guardini"
corta..cortissima (149km) con dislivello addirittura negativo

il fatto che tu veda per guardini un futuro splendido ci può stare visto che lo sport è fatto di scommesse ma puoi tranquillamente fermarti alla "scommessa"...
Concordo
Guardini mi ricorda moltissimo Quaranta , entrambi con ottimi trascorsi da pistard a livello giovanile , entrambi allergici alle salite , entrambi con 50 metri finali incredibili. Rispetto a Quaranta , da dilettante Guardini usava molto di piu' la squadra
Ultima modifica di Winter il giovedì 24 maggio 2012, 20:20, modificato 1 volta in totale.


Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8093
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

nino58 ha scritto:Su, animo.
Petacchi è diventato Petacchi a ventotto anni abbondanti.
E non è che poi abbia vinto poco.
Ferrari e' dalla danimarca che va forte, e le uniche cose che sapevo di lui venivano dal Tour de San Luis.
Guardini e' giovane ma ha un fisicaccio pazzesco. Le uniche cose che sapevamo di lui erano malesi, ma anche lui a questo Giro sta facendo esperienza.
Non sono Cannonball, che resta veramente una scheggia impressionante,
ma entrambi hanno fatto vedere delle belle volate.

Non so, ma a me Guardini ricorda come potenziale proprio Petacchi e Cipollini, non uno da 50 metri finali, ma uno che per 200 metri pu; andare a tutta.
Piu' di progressione costante e inesorabile, che di guizzo rabbioso.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
Fabioilpazzo
Messaggi: 1952
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:44

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Fabioilpazzo »

Maìno della Spinetta ha scritto:
nino58 ha scritto:Su, animo.
Petacchi è diventato Petacchi a ventotto anni abbondanti.
E non è che poi abbia vinto poco.
Ferrari e' dalla danimarca che va forte, e le uniche cose che sapevo di lui venivano dal Tour de San Luis.
Guardini e' giovane ma ha un fisicaccio pazzesco. Le uniche cose che sapevamo di lui erano malesi, ma anche lui a questo Giro sta facendo esperienza.
Non sono Cannonball, che resta veramente una scheggia impressionante,
ma entrambi hanno fatto vedere delle belle volate.

Non so, ma a me Guardini ricorda come potenziale proprio Petacchi e Cipollini, non uno da 50 metri finali, ma uno che per 200 metri pu; andare a tutta.
Piu' di progressione costante e inesorabile, che di guizzo rabbioso.
Non lo so, a me pare un barile di dinamite. Guarda la volata di oggi. Aveva Hunter a ruota e Ferrari davanti: quando è partito al suo posto c'è rimasto il buco, come in un cartone animato.


meriadoc
Messaggi: 4838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:55

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da meriadoc »

Winter ha scritto:
Strong ha scritto:
questa tra l'altro è una tappa "alla guardini"
corta..cortissima (149km) con dislivello addirittura negativo

il fatto che tu veda per guardini un futuro splendido ci può stare visto che lo sport è fatto di scommesse ma puoi tranquillamente fermarti alla "scommessa"...
Concordo
Guardini mi ricorda moltissimo Quaranta , entrambi con ottimi trascorsi da pistard a livello giovanile , entrambi allergici alle salite , entrambi con 50 metri finali incredibili. Rispetto a Quaranta , da dilettante Guardini usava molto di piu' la squadra
il paragone con quaranta dev'essere venuto in mente a molti...
counque non ho la minima idea del futuro e dei margini di Guardini


Kruijswijk... il resto è noia

"Siamo in gennaio, siamo in Australia ma per me questo e' il successore di Froome nell'albo d'oro della grand boucle.."
21/01/2017 barrylyndon su Porte
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8093
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

Fabioilpazzo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
nino58 ha scritto:Su, animo.
Petacchi è diventato Petacchi a ventotto anni abbondanti.
E non è che poi abbia vinto poco.
Ferrari e' dalla danimarca che va forte, e le uniche cose che sapevo di lui venivano dal Tour de San Luis.
Guardini e' giovane ma ha un fisicaccio pazzesco. Le uniche cose che sapevamo di lui erano malesi, ma anche lui a questo Giro sta facendo esperienza.
Non sono Cannonball, che resta veramente una scheggia impressionante,
ma entrambi hanno fatto vedere delle belle volate.

Non so, ma a me Guardini ricorda come potenziale proprio Petacchi e Cipollini, non uno da 50 metri finali, ma uno che per 200 metri pu; andare a tutta.
Piu' di progressione costante e inesorabile, che di guizzo rabbioso.
Non lo so, a me pare un barile di dinamite. Guarda la volata di oggi. Aveva Hunter a ruota e Ferrari davanti: quando è partito al suo posto c'è rimasto il buco, come in un cartone animato.
Si', si', oggi e' cosi', ma dico come potenziale. Mi sembra che con un fisico cosi' statuario crescera' in potenza. Vedremo. Potenzialmente lo vedo maturare in quel modo.

PS Bella l'immagine del cartione animato :roll:


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
ParigiRoubaix
Messaggi: 183
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 20:46

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da ParigiRoubaix »

Mi accodo in colpevole ritardo al paragone con Quaranta: oggi ho come l'impressione ad aver assistito a un dejavu, il Nostro che anticipa il velocista di riferimento e non si fa rimontare di un metro, solo che non aveva indosso la maglia della Mobilvetta, bensì quella giallo-fluo della Farnese Vini.
:champion:


l'Orso
Messaggi: 4619
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da l'Orso »

Si vede che abbiamo i televisori sintonizzati su corse diverse....
partito ai 50mt o anticipato la volata?
E' partito alla distanza che ha reputato la migliore, circa 250 metri ma l'anno scorso ha vinto partendo sia prima che dopo.

Non ha anticipato, è andato sul sicuro: l'obiettivo non era vincere ma fare il massimo e a 30 metri si è guardato attorno vedendo cos'aveva fatto :)

Con Quaranta c'è qualche somiglianza ma in Guardini c'è di +:
il primo è stato sopratutto uomo degli ultimi 50 metri (forse inarrivabile in questo), Guardini ha sia l'esplosività ma anche la progressione, oggi ha usato entrambe.

Si ripeterà? Sicuramente vincerà altre volate ed altre ne perderà, certamente oggi ha dimostrato di essere il più veloce nell'ultima tappa per velocisti di un Grande Giro e cosa importante, Cav lo sa.
(quanto dev'essere costata a Marc quella stretta di mano sul palco... )


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
alfiso

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da alfiso »

l'Orso ha scritto: ... certamente oggi ha dimostrato di essere il più veloce nell'ultima tappa per velocisti di un Grande Giro e cosa importante, Cav lo sa.
(quanto dev'essere costata a Marc quella stretta di mano sul palco... )
Mi hai provocato un godimento suino :diavoletto:


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da nino58 »

alfiso ha scritto:
l'Orso ha scritto: ... certamente oggi ha dimostrato di essere il più veloce nell'ultima tappa per velocisti di un Grande Giro e cosa importante, Cav lo sa.
(quanto dev'essere costata a Marc quella stretta di mano sul palco... )
Mi hai provocato un godimento suino :diavoletto:
La differenza tra un godimento suino ed uno caprino o bovino quale sarebbe ? :P


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
MagliaRossa
Messaggi: 691
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 1:21
Località: Hampshire, UK

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da MagliaRossa »

alfiso ha scritto: Spiace dover far notare che erano in pochissimi a scommettere sul superamento da parte sua delle montagne sino a questo punto.
E lo ha fatto in modo eccellente. Non faccio paragoni col Cav, anche perchè le ragioni le sapete già. Dopo le prime volate spente, per qualcuno Guarda non avrebbe Cavato un ragno dal buco. Invece è uscito dalle fatiche meglio dei suoi competitor. A mio avviso sono segnali che parlano
Eppoi non so perchè, ma il podio odierno a me è piaciuto da morire. E' un podio che parla. ;) che parla cockney londinese. :diavoletto:
Vecchia Babbiona arriviamooooo!!!
God save the Babbiona
non succederà mai, ma se Guardini dovesse infilzare Cavendish a Londra, per me sarebbe una goduria immensa... ancora meglio di una vittoria dell'Italia sull'Inghilterra in una competizione calcistica... anche perché nel caso del ciclismo potrei sfogarmi con urla beluine senza incorrere nel rischio di essere linciato dai sudditi di sua maestaà


"Nel mondo esistono 10 tipi di persone; quelli che conoscono il codice binario, e quelli che non lo conoscono." (proverbio zen)
alfiso

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da alfiso »

nino58 ha scritto:La differenza tra un godimento suino ed uno caprino o bovino quale sarebbe ? :P
Il tipo di urlo. Comunque si urli, godiamo! :P ;)


meriadoc
Messaggi: 4838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:55

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da meriadoc »

MagliaRossa ha scritto:
alfiso ha scritto: Spiace dover far notare che erano in pochissimi a scommettere sul superamento da parte sua delle montagne sino a questo punto.
E lo ha fatto in modo eccellente. Non faccio paragoni col Cav, anche perchè le ragioni le sapete già. Dopo le prime volate spente, per qualcuno Guarda non avrebbe Cavato un ragno dal buco. Invece è uscito dalle fatiche meglio dei suoi competitor. A mio avviso sono segnali che parlano
Eppoi non so perchè, ma il podio odierno a me è piaciuto da morire. E' un podio che parla. ;) che parla cockney londinese. :diavoletto:
Vecchia Babbiona arriviamooooo!!!
God save the Babbiona
non succederà mai
infatti.
A Londra Guardini riuscirebbe a stento a correre metà della prova, e si ritirerebbe ai piedi del primo passaggio sul Box Hill


Kruijswijk... il resto è noia

"Siamo in gennaio, siamo in Australia ma per me questo e' il successore di Froome nell'albo d'oro della grand boucle.."
21/01/2017 barrylyndon su Porte
alfiso

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da alfiso »

meriadoc ha scritto:A Londra Guardini riuscirebbe a stento a correre metà della prova, e si ritirerebbe ai piedi del primo passaggio sul Box Hill
Sei candidato Meriadoc ;) ... alle ultime pa...

Ps. Io ho solo detto (condizionale) che godrei suinamente :D
Tu invece hai solo certezze ... perciò, chi vivrà vedrà :)

Guardini si ritirerebbe, invece il Cav si ... tirerebbe :diavoletto:


meriadoc
Messaggi: 4838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:55

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da meriadoc »

sul suo futuro non ho la minima idea.
sul fatto che tra i due mesi sarà lo stesso corridore di questo Giro ho parecchie certezze


Kruijswijk... il resto è noia

"Siamo in gennaio, siamo in Australia ma per me questo e' il successore di Froome nell'albo d'oro della grand boucle.."
21/01/2017 barrylyndon su Porte
Strong
Messaggi: 10157
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Strong »

oggi tappa di 149km....


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 8093
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta »

alfiso ha scritto:
meriadoc ha scritto:A Londra Guardini riuscirebbe a stento a correre metà della prova, e si ritirerebbe ai piedi del primo passaggio sul Box Hill
Sei candidato Meriadoc ;) ... alle ultime pa...

Ps. Io ho solo detto (condizionale) che godrei suinamente :D
Tu invece hai solo certezze ... perciò, chi vivrà vedrà :)

Guardini si ritirerebbe, invece il Cav si ... tirerebbe :diavoletto:
Non riusiamo a chiedere a Piccolo san Bernardo di gufarlo?
Ha una capacita' chirurgica di gufare il vincitore...


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.
alfiso

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da alfiso »

Strong ha scritto:oggi tappa di 149km....
Vero, ma io ritengo prevalente lo stato di forma (e di recupero) rispetto al tappone dolomitico. In alcune tappe Guardini ha mostrato grandi segni di miglioramento in salita. Si sta testando e le risposte le sta cominciando ad avere adesso. Ho la sensazione che mai in precedenza Guarda si fosse "allenato" duro come in questo Giro.
Ha sfondato certamente una soglia nella sua performance storica e ciò, unitamente ad una salutare vittoria (morale e convinzione), rappresenta un passo importante nella sua evoluzione. Se arriva a Milano al primo tentativo (checché se ne dica di questo Giro) dobbiamo levarci il cappello e rivedere certe critiche eccessive alla mal-esianità del Guarda. Siamo stati noi "mal-dicenti" e poco fiduciosi.

Ps. con tutto il rispetto per Ivan terribile Quaranta (metri finali), il Guarda è altro. Continua così ragazzo, SOFFRIRE !!!


Strong
Messaggi: 10157
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Strong »

alfiso ha scritto:
Strong ha scritto:oggi tappa di 149km....
Vero, ma io ritengo prevalente lo stato di forma (e di recupero) rispetto al tappone dolomitico. In alcune tappe Guardini ha mostrato grandi segni di miglioramento in salita. Si sta testando e le risposte le sta cominciando ad avere adesso. Ho la sensazione che mai in precedenza Guarda si fosse "allenato" duro come in questo Giro.
Ha sfondato certamente una soglia nella sua performance storica e ciò, unitamente ad una salutare vittoria (morale e convinzione), rappresenta un passo importante nella sua evoluzione. Se arriva a Milano al primo tentativo (checché se ne dica di questo Giro) dobbiamo levarci il cappello e rivedere certe critiche eccessive alla mal-esianità del Guarda. Siamo stati noi "mal-dicenti" e poco fiduciosi.

Ps. con tutto il rispetto per Ivan terribile Quaranta (metri finali), il Guarda è altro. Continua così ragazzo, SOFFRIRE !!!
nel td della tappa, su guardini, ho scritto:

"per me guardini aveva già vinto la sua tappa....
vedere uno come lui arrivare spesso ultimo (ma dentro al tempo massimo) onorando però il giro e la sua partecipazione merita applausi a non finire.
per il futuro del corridore guardini credo sia molto più importante portare a termine il giro della vittoria ottenuta oggi"

però continuo a pensare che morris stia esagerando quando scrive: "Ha vinto quello che per me, da tempo, e l'ho scritto, è il più forte: Andrea Guardini"

la tappa di oggi si avvicina di più ad uno sforzo da pista che da strada.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Laura Grazioli »

Strong... una gara su pista, la più lunga, è l'Americana ed è di 50 km... Guardini non viene poi dall'Endurance ma dalla Velocità dove la gara più lunga è di 8 giri, 2 km ossia il Keirin.
Ragazzi ce l'abbiamo una sezione pista su sto sito almeno le regole base da sapere eheheheh Sennò vi mando a commentare con Sgarbozza :D


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione
Strong
Messaggi: 10157
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Strong »

Laura Grazioli ha scritto:Strong... una gara su pista, la più lunga, è l'Americana ed è di 50 km... Guardini non viene poi dall'Endurance ma dalla Velocità dove la gara più lunga è di 8 giri, 2 km ossia il Keirin.
Ragazzi ce l'abbiamo una sezione pista su sto sito almeno le regole base da sapere eheheheh Sennò vi mando a commentare con Sgarbozza :D

ahhhhh! grazie laura! ho sempre pensato che si corresse sulla distanza dei 150km
mannaggia!


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Laura Grazioli »

Ti dirò, esiste una 6 Giorni... indovina quale, che al quarto giorno di gara prevede un'Americana da 100 km... è la 6 Giorni delle Rose di Fiorenzuola. Una specie di corsa al massacro, col caldo poi è terribile. È l'Americana più lunga in assoluto, anche Copenhagen ne ha una più lunga della misura ufficiale, sempre al quarto giorno, l'Americana a handicap da 75 km (l'handicap è di giri, le coppie che sono ultime partono con un vantaggio di 2 giri rispetto alle prime).


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione
Avatar utente
lemond
Messaggi: 15213
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da lemond »

Laura Grazioli ha scritto:Strong... una gara su pista, la più lunga, è l'Americana ed è di 50 km... Guardini non viene poi dall'Endurance ma dalla Velocità dove la gara più lunga è di 8 giri, 2 km ossia il Keirin.
Ragazzi ce l'abbiamo una sezione pista su sto sito almeno le regole base da sapere eheheheh Sennò vi mando a commentare con Sgarbozza :D
Già, ma il nostro mitico Mago (commentatore anche in pista) le saprà codeste cose? :dubbio: :crazy: :dubbio:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
l'Orso
Messaggi: 4619
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da l'Orso »

lemond ha scritto:
Laura Grazioli ha scritto:Strong... una gara su pista, la più lunga, è l'Americana ed è di 50 km... Guardini non viene poi dall'Endurance ma dalla Velocità dove la gara più lunga è di 8 giri, 2 km ossia il Keirin.
Ragazzi ce l'abbiamo una sezione pista su sto sito almeno le regole base da sapere eheheheh Sennò vi mando a commentare con Sgarbozza :D
Già, ma il nostro mitico Mago (commentatore anche in pista) le saprà codeste cose? :dubbio: :crazy: :dubbio:
ceeeerto, ma ovviamente fa finta di non saperle per ... bho.. non saprei dire perchè :D


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
Winter
Messaggi: 17341
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Winter »

meriadoc ha scritto:
infatti.
A Londra Guardini riuscirebbe a stento a correre metà della prova, e si ritirerebbe ai piedi del primo passaggio sul Box Hill
Stra d'accordo
Forse l'euforia della vittoria di ieri , fa dimenticare le lacune di Guardini


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da nino58 »

Winter ha scritto:
meriadoc ha scritto:
infatti.
A Londra Guardini riuscirebbe a stento a correre metà della prova, e si ritirerebbe ai piedi del primo passaggio sul Box Hill
Stra d'accordo
Forse l'euforia della vittoria di ieri , fa dimenticare le lacune di Guardini
...mai dire mai, caro Fabio... ;)
Avresti mai dato l'Inter vincente nel derby di ritorno ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Winter
Messaggi: 17341
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Winter »

nino58 ha scritto:
Winter ha scritto:
meriadoc ha scritto:
infatti.
A Londra Guardini riuscirebbe a stento a correre metà della prova, e si ritirerebbe ai piedi del primo passaggio sul Box Hill
Stra d'accordo
Forse l'euforia della vittoria di ieri , fa dimenticare le lacune di Guardini
...mai dire mai, caro Fabio... ;)
Avresti mai dato l'Inter vincente nel derby di ritorno ?
no , ma son stati tanti i demeriti del Milan..
Guardini per ora alla distanza è un'incognita e in due mesi miracoli non se ne fanno


Pat McQuaid

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Pat McQuaid »

Certo che morris ha scoperto l'aqua calda eh! Lo segui dai dilettanti? Ricordi anche le prime vittorie da under 23 in maglia Lucchini Costruzioni?


Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Laura Grazioli »

Credo che Morris lo segua anche già dai tempi degli juniores quando era una delle grandi promesse della velocità. Se in Italia ci fosse stata una scuola di Velocità vera probabilmente non avremmo mai visto Guardini su strada, ma sarebbe a battagliare con Jason Kenny, Maximilian Levy e Co.


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione
Pat McQuaid

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Pat McQuaid »

Guardini vincerà tappe e corse in volata, ma mi dispiace per la Sanremo non lo vedo bene. La differenza tra ottimo corridore e campione è grande, Cavendish è un campione mentre Guardini è già e diventerà ancora di più un ottimo corridore; il paragone con Quaranta, beh per me la carriera di Andrea sarà più ricca di soddisfazioni e lunga rispetto a Ivan.


Avatar utente
TIC
Messaggi: 7973
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da TIC »

Laura Grazioli ha scritto:... sarebbe a battagliare con Jason Kenny, Maximilian Levy e Co.
E chi sono ? Giocatori di Bridge o di Cricket ?
La pista non attacca, vedi che tutti i piu' forti pistard, anche in Australia o Inghilterra cercano poi di passare alla strada.


Pat McQuaid

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Pat McQuaid »

TIC ha scritto:
Laura Grazioli ha scritto:... sarebbe a battagliare con Jason Kenny, Maximilian Levy e Co.
E chi sono ? Giocatori di Bridge o di Cricket ?
La pista non attacca, vedi che tutti i piu' forti pistard, anche in Australia o Inghilterra cercano di passare poi alla strada.
Bobridge e Thomas già pensano alla strada infatti, c'è solo Londra 2012 e poi solo strada; Cam Meyer invece? Laura ne saprà qualcosa


Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Laura Grazioli »

Tic quelli che ho nominato sono due sprinter del 1988 che da juniores hanno gareggiato anche contro Andrea Guardini, loro sono andati avanti come sprinter e hanno già vinto dei mondiali (nel caso di Kenny anche Giochi Olimpici).
Ma tanto che te lo dico a fare, immagino quanto la cosa ti possa interessare.


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione
Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Laura Grazioli »

Pat McQuaid ha scritto:
TIC ha scritto:
Laura Grazioli ha scritto:... sarebbe a battagliare con Jason Kenny, Maximilian Levy e Co.
E chi sono ? Giocatori di Bridge o di Cricket ?
La pista non attacca, vedi che tutti i piu' forti pistard, anche in Australia o Inghilterra cercano di passare poi alla strada.
Bobridge e Thomas già pensano alla strada infatti, c'è solo Londra 2012 e poi solo strada; Cam Meyer invece? Laura ne saprà qualcosa
Mi spiace che in un sito dove c'è così tanta attenzione alla pista non si capisca che Bobridge, Thomas non hanno NIENTE a che vedere con Guardini, Meyer poi da dove salta fuori? È un altro tipo di pistard ancora...


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione
Pat McQuaid

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Pat McQuaid »

Forse era riferito al fatto che molti pistard hanno scelto di abbandonare la pista per dedicarsi alla strada. Australia e Inghilterra - Bobridge e Thomas i 2 esempi. Meyer era una mia curiosita. punto


Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2421
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Spartacus »

penso si riferisse al fatto che molti dei pistard forti (qualunque specialità facciano) vogliono passare alla strada perchè da più visiblità e popolarità.. d'altronde non penso che in molti conoscano Jason Kenny..


meriadoc
Messaggi: 4838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:55

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da meriadoc »

Spartacus ha scritto:penso si riferisse al fatto che molti dei pistard forti (qualunque specialità facciano) vogliono passare alla strada perchè da più visiblità e popolarità.. d'altronde non penso che in molti conoscano Jason Kenny..



Kruijswijk... il resto è noia

"Siamo in gennaio, siamo in Australia ma per me questo e' il successore di Froome nell'albo d'oro della grand boucle.."
21/01/2017 barrylyndon su Porte
Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Laura Grazioli »

Pat McQuaid ha scritto:Forse era riferito al fatto che molti pistard hanno scelto di abbandonare la pista per dedicarsi alla strada. Australia e Inghilterra - Bobridge e Thomas i 2 esempi. Meyer era una mia curiosita. punto
Si ma non c'entrano con Guardini ^^
Gli sprinter come Guardini, in altri paesi come Francia, Germania, Gran Bretagna e Australia non cambiano la strada che prendono.

Vi do delle dritte per capire (scusate se dopo un po' sbotto, ma l'avrò già spiegato mille volte).
Cameron Meyer viene dall'endurance tipo Corsa a Punti e Americana: sono le stesse da dove arriva Cavendish, serve fondo e abilità allo sprint di gruppo (fatevi dire da Robby che impressione fa vedere una corsa a punti dove in 1000mila si buttano nello sprint passando da ogni dove).
Jack Bobridge e Geraint Thomas vengono dall'Inseguimento: disciplina molto simile alla cronometro, sono discipline in acido lattico. Capacità di partire da fermi e resistere per 4 km intorno ai 60 orari. Da qui arrivano alcuni dei migliori cronoman degli ultimi anni (come Wiggins).
Andrea Guardini (ma anche Jason Kenny e Maximilian Levy) sono Sprinter: struttura muscolare spaventosa. Le gare sono brevi e sono soprattutto uno contro uno. La cosa più importante è la velocità di punta che si raggiunge in 200 metri. L'unico sprinter prima di Guardini ad essere passato su strada è stato Theo Bos: è l'unico caso.


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione
Pat McQuaid

Re: Andrea Guardini

Messaggio da leggere da Pat McQuaid »

Laura Grazioli ha scritto:
Pat McQuaid ha scritto:Forse era riferito al fatto che molti pistard hanno scelto di abbandonare la pista per dedicarsi alla strada. Australia e Inghilterra - Bobridge e Thomas i 2 esempi. Meyer era una mia curiosita. punto
Si ma non c'entrano con Guardini ^^
Gli sprinter come Guardini, in altri paesi come Francia, Germania, Gran Bretagna e Australia non cambiano la strada che prendono.

Vi do delle dritte per capire (scusate se dopo un po' sbotto, ma l'avrò già spiegato mille volte).
Cameron Meyer viene dall'endurance tipo Corsa a Punti e Americana: sono le stesse da dove arriva Cavendish, serve fondo e abilità allo sprint di gruppo (fatevi dire da Robby che impressione fa vedere una corsa a punti dove in 1000mila si buttano nello sprint passando da ogni dove).
Jack Bobridge e Geraint Thomas vengono dall'Inseguimento: disciplina molto simile alla cronometro, sono discipline in acido lattico. Capacità di partire da fermi e resistere per 4 km intorno ai 60 orari. Da qui arrivano alcuni dei migliori cronoman degli ultimi anni (come Wiggins).
Andrea Guardini (ma anche Jason Kenny e Maximilian Levy) sono Sprinter: struttura muscolare spaventosa. Le gare sono brevi e sono soprattutto uno contro uno. La cosa più importante è la velocità di punta che si raggiunge in 200 metri. L'unico sprinter prima di Guardini ad essere passato su strada è stato Theo Bos: è l'unico caso.
Laura grazie della spiegazione, ma tutto questo è gia chiaro nella mia testa, conosco di quello che stiamo parlando. Scusami se sono stato troppo generalista per i tuoi gusti, infondo si parlava di ciclismo su pista, non avevo fatto nomi di giocatori di hockey su prato.


Rispondi