Mondiali. Le prossime edizioni.

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Mystogan » mercoledì 27 gennaio 2016, 22:53

cauz. ha scritto:da un'intervista alla presentazione della movistar, quintana lascia trasparire la notizia che la colombia si è fatta avanti con l'uci per tornare ad ospitare i mondiali in futuro.
http://www.biciciclismo.com/es/nairo-qu ... 27-01-2016

sarebbe una notizia splendida, speriamo che il ciclismo non muoia prima. :)
Qual'è stata l'ultima edizione in Sud America,Duitama 1995?




Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14332
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » giovedì 28 gennaio 2016, 10:55

cauz. ha scritto:da un'intervista alla presentazione della movistar, quintana lascia trasparire la notizia che la colombia si è fatta avanti con l'uci per tornare ad ospitare i mondiali in futuro.
http://www.biciciclismo.com/es/nairo-qu ... 27-01-2016

sarebbe una notizia splendida, speriamo che il ciclismo non muoia prima. :)
Per il livello espresso dal ciclismo colombiano, la crescita evidenziata dal movimento sudamenricano, la distanza temporale dall'ultimo mondiale disputato nell'emisfero sud del continente Americano, per la tipologia di percorso che ne verrebbe fuori, per il grandissimo calore del pubblico, per tutti questi motivi sarebbe una grandissima notizia. Speriamo l'intenzione prenda forma e che l'eventuale candidatura vada a segno


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1136
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da GregLemond » giovedì 28 gennaio 2016, 11:51

E' anche vero che io farei un mondiale per Gaviria....



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Mystogan » giovedì 28 gennaio 2016, 20:33

Ma un ritorno di un Mondiale in Belgio che manca da troppo tempo?



Oude Kwaremont
Messaggi: 1424
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » venerdì 29 gennaio 2016, 19:24

In entrambi i casi (Belgio e Colombia) la candidatura sarebbe da sostenere e approvare.
Verrebbero fuori tre potenziali percorsi fenomenali, il Belgio da solo può offrire o il pavè o le cotes, mentre in Colombia potrebbe venire finalmente fuori un mondiale per scalatori.




Faxnico
Messaggi: 821
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Faxnico » venerdì 29 gennaio 2016, 21:07

Basta che poi quei geni di Aigle non chiedano agli organizzatori colombiani un tracciato aperto a tutti, né carne né pesce...
Metto le mani avanti, dato che negli ultimi anni hanno rotto ben bene con le ingerenze sulla durezza dei percorsi delle gare sudamericane.
A livello logico, sarebbe molto peggio dell'invito al Giro dato alla CCC, ma senza Rebellin.



ucci90
Messaggi: 1514
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:52

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da ucci90 » lunedì 1 febbraio 2016, 12:40

ufficiale inssbruck 2018. Speriamo lo facciano bello tosto...



andrea82
Messaggi: 376
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da andrea82 » lunedì 1 febbraio 2016, 12:52

Per me è una gioia immensa sapere che Innsbruck, città dove ho vissuto quasi 4 anni, organizzerà un mondiale di ciclismo su strada. Riguardo al percorso, se dovesse esserci un circuito impegnativo penso a quello della prima tappa del Giro d'Austria 2012, con il circuito di Götzens. Quella volta vinse Bazzana, a un mondiale ovviamente la start list sarà ben diversa.



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Mystogan » lunedì 1 febbraio 2016, 13:37

Le potenzialità di un Mondiale stile Firenze ci sono tutte



Avatar utente
Denb
Messaggi: 586
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Denb » lunedì 1 febbraio 2016, 15:46

speriamo non facciano un tracciato indegno come quello di Salisburgo



dietzen
Messaggi: 5455
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da dietzen » lunedì 1 febbraio 2016, 17:21

da quello che si legge in giro dovrebbe essere impegnativo, si parla di 4500 metri di dislivello, poi a seconda del tracciato e dell'eventuale tratto in linea (esiste ancora o è stato eliminato in via definitiva?) potrà essere più o meno duro, ma non dovrebbe comunque essere roba per velocisti.


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4908
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 1 febbraio 2016, 20:37

spero lo facciano passare da Igls, 250 m di dislivello in un solo colpo non si vedono da un po'. Il finale e' piatto di sicuro, ma un dentello ci starebbe ancora. 300 m di dislivello a giro diciamo. Si potrebbe fare... 15 giri da 17 km, 255 km, 4500 m di dislivello.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

andrea82
Messaggi: 376
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da andrea82 » lunedì 1 febbraio 2016, 23:21

Maìno della Spinetta ha scritto:spero lo facciano passare da Igls, 250 m di dislivello in un solo colpo non si vedono da un po'. Il finale e' piatto di sicuro, ma un dentello ci starebbe ancora. 300 m di dislivello a giro diciamo. Si potrebbe fare... 15 giri da 17 km, 255 km, 4500 m di dislivello.
Ancora meglio, con lo scollinamento in centro paese nei pressi degli impianti di risalita del Patscherkofel e della pista olimpica di bob/slittino/skeleton. La strada in salita, che inizia nei pressi dello stadio Tivoli è piuttosto stretta e ripida se non ricordo male, e dovrebbe misurare circa 3-4 km.



Avatar utente
Pavè
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 27 agosto 2011, 21:06

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Pavè » mercoledì 3 febbraio 2016, 10:46

Ieri nella prima tappa del Tour of Qatar femminile è stata percorso parte del tracciato mondiale. Oltre a d una giornata insolitamente priva di vento non ho trovato molti commenti relativi al percorso fatto, qualcuno ha trovato maggiori dettagli in merito?


Cancellara, Valverde

maurofacoltosi
Messaggi: 1145
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » martedì 1 marzo 2016, 12:54

Su BS sono state riportate lamentele dei corridori per le troppe rotatorie. Secondo loro potrebbero anche esserci due cadute a giro.
Inoltre, il tratto in pavè tanto reclamizzato, realizzato appositamente per il mondiale, è stato completamente tagliato fuori dalla nuova versione del circuito, che si disputerà interamente sull'arcipelago artificiale di The Pearl.


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

ucci90
Messaggi: 1514
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:52

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da ucci90 » martedì 1 marzo 2016, 13:09

maurofacoltosi ha scritto:Su BS sono state riportate lamentele dei corridori per le troppe rotatorie. Secondo loro potrebbero anche esserci due cadute a giro.
Inoltre, il tratto in pavè tanto reclamizzato, realizzato appositamente per il mondiale, è stato completamente tagliato fuori dalla nuova versione del circuito, che si disputerà interamente sull'arcipelago artificiale di The Pearl.
esiste una planimetria?



holland
Messaggi: 335
Iscritto il: sabato 11 gennaio 2014, 16:01

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da holland » martedì 1 marzo 2016, 13:46

ucci90 ha scritto:
maurofacoltosi ha scritto:Su BS sono state riportate lamentele dei corridori per le troppe rotatorie. Secondo loro potrebbero anche esserci due cadute a giro.
Inoltre, il tratto in pavè tanto reclamizzato, realizzato appositamente per il mondiale, è stato completamente tagliato fuori dalla nuova versione del circuito, che si disputerà interamente sull'arcipelago artificiale di The Pearl.
esiste una planimetria?
Sul sito ufficiale non è ancora stata pubblicata la planimetria. In seguito alla riduzione del percorso dovrebbe però ricalcare questo circuito finale della seconda tappa del tour of Qatar.
Allegati
Immagine 13.png
Immagine 13.png (69.76 KiB) Visto 4146 volte



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4908
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 1 marzo 2016, 15:28

holland ha scritto:
ucci90 ha scritto:
maurofacoltosi ha scritto:Su BS sono state riportate lamentele dei corridori per le troppe rotatorie. Secondo loro potrebbero anche esserci due cadute a giro.
Inoltre, il tratto in pavè tanto reclamizzato, realizzato appositamente per il mondiale, è stato completamente tagliato fuori dalla nuova versione del circuito, che si disputerà interamente sull'arcipelago artificiale di The Pearl.
esiste una planimetria?
Sul sito ufficiale non è ancora stata pubblicata la planimetria. In seguito alla riduzione del percorso dovrebbe però ricalcare questo circuito finale della seconda tappa del tour of Qatar.
Forse si sono confusi con la Formula 1 gli sceicchi.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Mystogan » sabato 19 marzo 2016, 17:41

Ueppà forumisti,volevo chiedervi come dovrebbe essere il percorso di Innsbruck e si sa qualcosa sulla città che ospiterà il Mondiale nel 2019?



Fabruz
Messaggi: 1342
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Fabruz » venerdì 1 aprile 2016, 13:33

Con gente come Guarnieri, Sabatini e un velocista concreto come Viviani, per me l'Italia può tirar fuori una bella squadra e correre per lo sprint, magari lasciando il lavoro a Germania e Gran Bretagna e tenendosi buoni 7/8 uomini per il finale. Potrebbe essere l'occasione per una medaglia a mio avviso, se la squadra saprà essere unita.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14332
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 1 aprile 2016, 14:01

Fabruz ha scritto:Con gente come Guarnieri, Sabatini e un velocista concreto come Viviani, per me l'Italia può tirar fuori una bella squadra e correre per lo sprint, magari lasciando il lavoro a Germania e Gran Bretagna e tenendosi buoni 7/8 uomini per il finale. Potrebbe essere l'occasione per una medaglia a mio avviso, se la squadra saprà essere unita.
Mah, potrebbe pure farlo un bel mondiale. Non è escluso a priori visto che si tratta pur sempre di una corsa d'un giorno e con un probabile epilogo allo sprint che, in quanto tale, potrebbe essere soggetto ad imprevisti e sorprese (vedi cadute, treni che si perdono o sbagliano) come nell'ultima SanRemo.
Da qui a dire che potrebbe essere l'occasione per una medaglia ce ne passa però. Prima di Viviani allo stato attuale ci sono diversi velocisti. La Germania ha Kittel e Greipel (oltre a Degenkolb), la Norvegia Kristoff (con Boasson), la Francia Bouhanni, Coquard (e Demare), L'Australia Matthews ed Ewan. E poi ancora ci sarebbero Cavendish e Gaviria. Senza dimenticare Sagan. Non tutti i sopracitati arriverebbero prima di Viviani ma a meno che cada mezzo gruppo, se ne troveranno sicuramente 3 in grado di batterlo.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

CicloSprint
Messaggi: 5587
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da CicloSprint » venerdì 1 aprile 2016, 14:03

Fabruz ha scritto:Con gente come Guarnieri, Sabatini e un velocista concreto come Viviani, per me l'Italia può tirar fuori una bella squadra e correre per lo sprint, magari lasciando il lavoro a Germania e Gran Bretagna e tenendosi buoni 7/8 uomini per il finale. Potrebbe essere l'occasione per una medaglia a mio avviso, se la squadra saprà essere unita.
Se il mondiali in Qatar sarà così, allora le corse di preparazione a settembre ci sarebbero ?



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9676
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Visconte85 » venerdì 1 aprile 2016, 14:56

CicloSprint ha scritto:
Fabruz ha scritto:Con gente come Guarnieri, Sabatini e un velocista concreto come Viviani, per me l'Italia può tirar fuori una bella squadra e correre per lo sprint, magari lasciando il lavoro a Germania e Gran Bretagna e tenendosi buoni 7/8 uomini per il finale. Potrebbe essere l'occasione per una medaglia a mio avviso, se la squadra saprà essere unita.
Se il mondiali in Qatar sarà così, allora le corse di preparazione a settembre ci sarebbero ?
Non hai letto l'intervista di Cassani di qualche giorno fa? Chi sceglierà di portare al Mondiale dalla fine della Vuelta fino al Mondiale farà solo pista.


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

noel
Messaggi: 424
Iscritto il: martedì 17 aprile 2012, 10:49

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da noel » venerdì 1 aprile 2016, 15:16

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Fabruz ha scritto:Con gente come Guarnieri, Sabatini e un velocista concreto come Viviani, per me l'Italia può tirar fuori una bella squadra e correre per lo sprint, magari lasciando il lavoro a Germania e Gran Bretagna e tenendosi buoni 7/8 uomini per il finale. Potrebbe essere l'occasione per una medaglia a mio avviso, se la squadra saprà essere unita.
Mah, potrebbe pure farlo un bel mondiale. Non è escluso a priori visto che si tratta pur sempre di una corsa d'un giorno e con un probabile epilogo allo sprint che, in quanto tale, potrebbe essere soggetto ad imprevisti e sorprese (vedi cadute, treni che si perdono o sbagliano) come nell'ultima SanRemo.
Da qui a dire che potrebbe essere l'occasione per una medaglia ce ne passa però. Prima di Viviani allo stato attuale ci sono diversi velocisti. La Germania ha Kittel e Greipel (oltre a Degenkolb), la Norvegia Kristoff (con Boasson), la Francia Bouhanni, Coquard (e Demare), L'Australia Matthews ed Ewan. E poi ancora ci sarebbero Cavendish e Gaviria. Senza dimenticare Sagan. Non tutti i sopracitati arriverebbero prima di Viviani ma a meno che cada mezzo gruppo, se ne troveranno sicuramente 3 in grado di batterlo.
Come si è visto ultimamente non esiste in circolazione un velocista per cui valga la pena mettere a disposizione una squadra con la (quasi)certezza di fare il risultato, per intenderci un Cipollini o un Petacchi ma anche un Cavendish dei tempi d'oro o un Kittel 2014....Occorre un velocista abbastanza scaltro e "cattivo" che sappia fare tutto da solo e alla luce di questo mi pare che il migliore sia Bouhanni...le incognite in una volata simile sono comunque tantissime



Avatar utente
Denb
Messaggi: 586
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Denb » venerdì 1 aprile 2016, 15:18

Visconte85 ha scritto:
CicloSprint ha scritto:
Fabruz ha scritto:Con gente come Guarnieri, Sabatini e un velocista concreto come Viviani, per me l'Italia può tirar fuori una bella squadra e correre per lo sprint, magari lasciando il lavoro a Germania e Gran Bretagna e tenendosi buoni 7/8 uomini per il finale. Potrebbe essere l'occasione per una medaglia a mio avviso, se la squadra saprà essere unita.
Se il mondiali in Qatar sarà così, allora le corse di preparazione a settembre ci sarebbero ?
Non hai letto l'intervista di Cassani di qualche giorno fa? Chi sceglierà di portare al Mondiale dalla fine della Vuelta fino al Mondiale farà solo pista.
quindi sarà un mondiale per pistardisti? :sherlock:



Fabruz
Messaggi: 1342
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Fabruz » venerdì 1 aprile 2016, 21:13

noel ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Fabruz ha scritto:Con gente come Guarnieri, Sabatini e un velocista concreto come Viviani, per me l'Italia può tirar fuori una bella squadra e correre per lo sprint, magari lasciando il lavoro a Germania e Gran Bretagna e tenendosi buoni 7/8 uomini per il finale. Potrebbe essere l'occasione per una medaglia a mio avviso, se la squadra saprà essere unita.
Mah, potrebbe pure farlo un bel mondiale. Non è escluso a priori visto che si tratta pur sempre di una corsa d'un giorno e con un probabile epilogo allo sprint che, in quanto tale, potrebbe essere soggetto ad imprevisti e sorprese (vedi cadute, treni che si perdono o sbagliano) come nell'ultima SanRemo.
Da qui a dire che potrebbe essere l'occasione per una medaglia ce ne passa però. Prima di Viviani allo stato attuale ci sono diversi velocisti. La Germania ha Kittel e Greipel (oltre a Degenkolb), la Norvegia Kristoff (con Boasson), la Francia Bouhanni, Coquard (e Demare), L'Australia Matthews ed Ewan. E poi ancora ci sarebbero Cavendish e Gaviria. Senza dimenticare Sagan. Non tutti i sopracitati arriverebbero prima di Viviani ma a meno che cada mezzo gruppo, se ne troveranno sicuramente 3 in grado di batterlo.
Come si è visto ultimamente non esiste in circolazione un velocista per cui valga la pena mettere a disposizione una squadra con la (quasi)certezza di fare il risultato, per intenderci un Cipollini o un Petacchi ma anche un Cavendish dei tempi d'oro o un Kittel 2014....Occorre un velocista abbastanza scaltro e "cattivo" che sappia fare tutto da solo e alla luce di questo mi pare che il migliore sia Bouhanni...le incognite in una volata simile sono comunque tantissime
Appunto, se c'è uno che sa attaccarsi alla ruota di qualcun altro quello è Viviani. Sperando in un po' di caos e in un Kittel o chi per lui lanciato un po' lungo



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4296
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Seb » venerdì 1 aprile 2016, 21:38

Ok, l'Italia non ha un velocista che può essere considerato tra i primi favoriti per la vittoria o anche solo per il podio, però però però...
Con Oss, Quinziato, Tosatto, Trentin, Sabatini, Guarnieri solo per dirne alcuni si potrebbe tirare su un treno di tutto rispetto se si lavora bene, molto superiore a quello su cui potrebbero contare velocisti più forti dei nostri, e se un Viviani lo lasci davanti ai 200 metri per quanto possa fare schifo fuori dai 5 non ci finisce di certo



Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Mystogan » venerdì 1 aprile 2016, 22:00

Si ma nessuno risponde a me :D



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9676
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Visconte85 » venerdì 1 aprile 2016, 22:07

Seb ha scritto:Ok, l'Italia non ha un velocista che può essere considerato tra i primi favoriti per la vittoria o anche solo per il podio, però però però...
Con Oss, Quinziato, Tosatto, Trentin, Sabatini, Guarnieri solo per dirne alcuni si potrebbe tirare su un treno di tutto rispetto se si lavora bene, molto superiore a quello su cui potrebbero contare velocisti più forti dei nostri, e se un Viviani lo lasci davanti ai 200 metri per quanto possa fare schifo fuori dai 5 non ci finisce di certo
il treno c'è, nulla da dire. Il probelma è chi sarà il capitano. Nizzolo, Guardini, Viviani, Modolo, Pelucchi....


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

Pascal
Messaggi: 273
Iscritto il: venerdì 1 aprile 2016, 17:59

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Pascal » venerdì 1 aprile 2016, 23:07

Visconte85 ha scritto:
Seb ha scritto:Ok, l'Italia non ha un velocista che può essere considerato tra i primi favoriti per la vittoria o anche solo per il podio, però però però...
Con Oss, Quinziato, Tosatto, Trentin, Sabatini, Guarnieri solo per dirne alcuni si potrebbe tirare su un treno di tutto rispetto se si lavora bene, molto superiore a quello su cui potrebbero contare velocisti più forti dei nostri, e se un Viviani lo lasci davanti ai 200 metri per quanto possa fare schifo fuori dai 5 non ci finisce di certo
il treno c'è, nulla da dire. Il probelma è chi sarà il capitano. Nizzolo, Guardini, Viviani, Modolo, Pelucchi....
Se sta bene io punterei su Pelucchi.



Pascal
Messaggi: 273
Iscritto il: venerdì 1 aprile 2016, 17:59

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Pascal » venerdì 1 aprile 2016, 23:13

Se sta bene io punterei su Pelucchi,secondo me tra questi è quello che può fare meglio in una volata con il gruppo compatto ma la possibilità di arrivare a medaglia è veramente bassa.

Bisogna in qualche modo cercare di evitare lo sprint magari creando qualche ventaglio con il vento che ci dovrebbe essere in Qatar.



noel
Messaggi: 424
Iscritto il: martedì 17 aprile 2012, 10:49

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da noel » sabato 2 aprile 2016, 9:09

Oss Sabatini quinziato ecc. è un treno buono come può esserlo quello tedesco o inglese o belga...qui la domanda è un altra: vale la pena crearlo, con tutte le incognita del caso, e puntare su uno solo oppure portare più velocisti e prepararli ad una volata da cani sciolti ? Secondo me la seconda..



Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2383
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Spartacus » sabato 2 aprile 2016, 12:13

ma sicuri che si arriva in volatone di gruppo tutti insieme appassionatamente? dalla planimetria e da quello che disse Quinziato (mi sembra lui) non è così garantito, io vedrei bene Trentin che è veloce e ha fondo (d'altronde a Copenaghen fece quarto Cancellara che velocista non è), oltre ad essere abituato a correre a certi livelli, anche se non da capitano assoluto



torcia86
Messaggi: 442
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 14:52

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da torcia86 » sabato 2 aprile 2016, 12:31

noel ha scritto:Oss Sabatini quinziato ecc. è un treno buono come può esserlo quello tedesco o inglese o belga...qui la domanda è un altra: vale la pena crearlo, con tutte le incognita del caso, e puntare su uno solo oppure portare più velocisti e prepararli ad una volata da cani sciolti ? Secondo me la seconda..
io porterei oss quinziato e trentin da mandare all'attacco e poi 6 velocisti da buttare nella mischia , tanto se sulla carta hai davanti gia 5/6 uomini tanto vale provare un tattica diversa



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4039
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Slegar » mercoledì 6 aprile 2016, 19:56

Accordo tra UCI ed EBU/IMG per la distribuzione dei diritti televisivi di tutti i Campionati Mondiali di ciclismo dal 2017 al 2024:
http://www.uci.ch/pressreleases/the-uci ... de-rights/

Saranno compresi i mondiali di tutte le specialità (strada, pista, ciclocross, MTB, BMX) oltre alla Coppa del Mondo su pista e di ciclocross. I diritti saranno distribuiti in Europa dall'EBU e nel resto del mondo da IMG e saranno sicuramente in chiaro in Belgio, Danimarca, Francia, Italia, Paesi Bassi, Polonia, Svezia e Regno Unito.

EBU, attraverso EPC, inoltre produrrà le immagini dei mondiali su strada e pista.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4039
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Slegar » mercoledì 6 aprile 2016, 20:16

Presentato il nuovo sistema di qualificazione per la determinazione dei contingenti ai prossimi Campionati Mondiali su strada:
http://www.uci.ch/mm/Document/News/Rule ... nglish.pdf

Formalmente cambia poco, perché le classifiche del World Tour vengono sostituite dal Ranking Mondiale mentre restano invariati i criteri di qualificazione dai Ranking Continentali; cambia invece la data di riferimento: 22 agosto invece del 15 come gli anni scorsi.

Sostanzialmente cambia parecchio a mio avviso. A differenza del World Tour (dove i ciclisti delle squadre professional sono "trasparenti") e dei Circuiti Continentali fino al 2015 (dove invece erano "trasparenti" i ciclisti delle formazioni World Tour) nel nuovo Ranking Mondiale (che comprende TUTTE le prove del calendario internazionale) e nei nuovi Ranking Continentali (che comprendono le prove dei singoli calendari continentali) sono presenti i ciclisti di tutte le squadre (WT, professional, continental, dilettanti). In questo modo è molto più difficile per le nazioni "minori", soprattutto europee, qualificare qualche ciclista.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12317
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 18 giugno 2016, 10:03

da tuttobiciweb.it

NAZIONALE | Il CT Cassani li ha convocati per il raduno a Boario Terme che anticipa il Campionato Italiano professionisti in programma il 26 giugno nella cittadina termale.
Sono ben 29 gli atleti chiamati al raduno dal CT Cassani proprio nell’ottica degli impegni internazionali in calendario.

“E’ il momento giusto per incontrarci e valutare gli impegni internazionali che ci attendono – dice il CT Cassani - Dai Campionati Europei élite, al mondiale, considerando che il percorso della prova iridata è variato, passando naturalmente per i Giochi Olimpici di Rio2016. Inoltre il raduno è importante ai fini del campionato italiano per un lotto partenti di livello”.
Saranno quindi due giornate intense di lavoro (il ritrovo la sera del 23 fino al 25 giugno), per la Nazionale guidata dal CT Cassani con la collaborazione tecnica di Marco Velo............


E quando sarebbe variato?e in che modo?


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Avatar utente
udra
Messaggi: 5125
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da udra » sabato 18 giugno 2016, 10:36

Non avevano ristretto il circuito per risparmiare sui costi?



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 9078
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 18 giugno 2016, 12:24

Si esatto, hanno diminuito la lunghezza di alcuni chilometri e estromesso il tratto in pavè.


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

gampenpass
Messaggi: 125
Iscritto il: sabato 7 maggio 2016, 16:10

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da gampenpass » sabato 18 giugno 2016, 18:10

Walter_White ha scritto:Si esatto, hanno diminuito la lunghezza di alcuni chilometri e estromesso il tratto in pavè.
Faceva schifo prima e adesso fa ancora più schifo, dovrebbero vergognarsi i dirigenti dell'UCI!!! :muro:
Neanche il mondiale di Copenhagen era così ridicolo, per fortuna abbiamo ancora le Olimpiadi per cui vale la pena correre!
Certo che non si può ridicolizzare il ciclismo in questo modo, un mondiale per velocisti stile Zolder ci può anche stare, ma qui abbiamo un percorso che sembra una pista di F1!!!



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 9078
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 18 giugno 2016, 18:19

gampenpass ha scritto:
Walter_White ha scritto:Si esatto, hanno diminuito la lunghezza di alcuni chilometri e estromesso il tratto in pavè.
Faceva schifo prima e adesso fa ancora più schifo, dovrebbero vergognarsi i dirigenti dell'UCI!!! :muro:
Neanche il mondiale di Copenhagen era così ridicolo, per fortuna abbiamo ancora le Olimpiadi per cui vale la pena correre!
Certo che non si può ridicolizzare il ciclismo in questo modo, un mondiale per velocisti stile Zolder ci può anche stare, ma qui abbiamo un percorso che sembra una pista di F1!!!
Poi è piena di curve a U secche, al Tour of Qatar avevano messo dei paletti in mezzo alla strada come nelle svolte a U del ciclocross....molti corridori si sono lamentati, mi pare sulla Gazzetta c'era un piccolo articolo con le opinioni di Quinziato, che diceva di non aver mai visto una cosa del genere, e che implicitamente diceva che il percorso era ed è inadatto e ridicolo per un mondiale.


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

peek
Messaggi: 4854
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da peek » sabato 18 giugno 2016, 20:07

Slegar ha scritto:Presentato il nuovo sistema di qualificazione per la determinazione dei contingenti ai prossimi Campionati Mondiali su strada:
http://www.uci.ch/mm/Document/News/Rule ... nglish.pdf

Formalmente cambia poco, perché le classifiche del World Tour vengono sostituite dal Ranking Mondiale mentre restano invariati i criteri di qualificazione dai Ranking Continentali; cambia invece la data di riferimento: 22 agosto invece del 15 come gli anni scorsi.

Sostanzialmente cambia parecchio a mio avviso. A differenza del World Tour (dove i ciclisti delle squadre professional sono "trasparenti") e dei Circuiti Continentali fino al 2015 (dove invece erano "trasparenti" i ciclisti delle formazioni World Tour) nel nuovo Ranking Mondiale (che comprende TUTTE le prove del calendario internazionale) e nei nuovi Ranking Continentali (che comprendono le prove dei singoli calendari continentali) sono presenti i ciclisti di tutte le squadre (WT, professional, continental, dilettanti). In questo modo è molto più difficile per le nazioni "minori", soprattutto europee, qualificare qualche ciclista.
Volevo riprendere questo post del maestro Slegar perché tutti danno la Germania per favorita. Ma vorrei fare notare che al momento, se ho ben interpretato il nuovo regolamento, la Germania potrebbe iscrivere solo 3 atleti. Poi magari da qui ad agosto cambiano le classifiche, ma al momento mi sembra essere così.
Non è nelle prime dieci della classifica mondiale (al momento è tredicesima e farà molta fatica ad entrare nelle prime dieci perché ha solo uomini da tappe, non da classifica) perciò non ottiene posti.
Ottiene poi i posti dalla classifica europea, però non essendo nelle prime sei (al momento è ottava) avrebbe diritto soltanto a tre posti.



Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5770
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Subsonico » lunedì 20 giugno 2016, 21:23

peek ha scritto:
Slegar ha scritto:Presentato il nuovo sistema di qualificazione per la determinazione dei contingenti ai prossimi Campionati Mondiali su strada:
http://www.uci.ch/mm/Document/News/Rule ... nglish.pdf

Formalmente cambia poco, perché le classifiche del World Tour vengono sostituite dal Ranking Mondiale mentre restano invariati i criteri di qualificazione dai Ranking Continentali; cambia invece la data di riferimento: 22 agosto invece del 15 come gli anni scorsi.

Sostanzialmente cambia parecchio a mio avviso. A differenza del World Tour (dove i ciclisti delle squadre professional sono "trasparenti") e dei Circuiti Continentali fino al 2015 (dove invece erano "trasparenti" i ciclisti delle formazioni World Tour) nel nuovo Ranking Mondiale (che comprende TUTTE le prove del calendario internazionale) e nei nuovi Ranking Continentali (che comprendono le prove dei singoli calendari continentali) sono presenti i ciclisti di tutte le squadre (WT, professional, continental, dilettanti). In questo modo è molto più difficile per le nazioni "minori", soprattutto europee, qualificare qualche ciclista.
Volevo riprendere questo post del maestro Slegar perché tutti danno la Germania per favorita. Ma vorrei fare notare che al momento, se ho ben interpretato il nuovo regolamento, la Germania potrebbe iscrivere solo 3 atleti. Poi magari da qui ad agosto cambiano le classifiche, ma al momento mi sembra essere così.
Non è nelle prime dieci della classifica mondiale (al momento è tredicesima e farà molta fatica ad entrare nelle prime dieci perché ha solo uomini da tappe, non da classifica) perciò non ottiene posti.
Ottiene poi i posti dalla classifica europea, però non essendo nelle prime sei (al momento è ottava) avrebbe diritto soltanto a tre posti.
Si ma quelle che si qualificano dalla classifica mondiale si escludono dal conteggio europeo...


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

peek
Messaggi: 4854
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da peek » martedì 21 giugno 2016, 0:37

Subsonico ha scritto: Si ma quelle che si qualificano dalla classifica mondiale si escludono dal conteggio europeo...
Ah, ok, intendi dire che Spagna, Italia, Francia, Belgio ecc. ecc. vanno tolte dalla classifica europea perciò la Germania risulterebbe prima nella classifica europea e può presentarne 6?



Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5770
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Subsonico » martedì 21 giugno 2016, 15:56

peek ha scritto:
Subsonico ha scritto: Si ma quelle che si qualificano dalla classifica mondiale si escludono dal conteggio europeo...
Ah, ok, intendi dire che Spagna, Italia, Francia, Belgio ecc. ecc. vanno tolte dalla classifica europea perciò la Germania risulterebbe prima nella classifica europea e può presentarne 6?
eia, allright.


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

maurofacoltosi
Messaggi: 1145
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » sabato 6 agosto 2016, 12:12

Nel finale della prima tappa del Tour des Fjords (corsa di categoria 2.1 che si correrà dal 31 agosto al 4 settembre) verrà testato il circuito di Bergen.

http://www.tourdesfjords.no/etappe-1/category184.html

http://bergen2017.no/courses/road-race/elite-men/


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

maurofacoltosi
Messaggi: 1145
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » mercoledì 10 agosto 2016, 9:35

Questo è lo storico del meteo di Bergen. Dopo un mondiali caldo e asciutto ne arriverà uno fresco e decisamente bagnato... ecco che in Norvegia il meteo potrebbe rivelarsi più rilevante del tracciato, com'era accaduto a Oslo nel 1993

http://www.viaggiatori.net/turismoester ... ima/Bergen


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

Avatar utente
galliano
Messaggi: 11638
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da galliano » mercoledì 10 agosto 2016, 10:49

maurofacoltosi ha scritto:Questo è lo storico del meteo di Bergen. Dopo un mondiali caldo e asciutto ne arriverà uno fresco e decisamente bagnato... ecco che in Norvegia il meteo potrebbe rivelarsi più rilevante del tracciato, com'era accaduto a Oslo nel 1993

http://www.viaggiatori.net/turismoester ... ima/Bergen
Col bel tempo probabilmente Armstrong non avrebbe vinto il mondiale del '93.
Mi ricordo un mondiale con parecchie cadute, Fondriest sicuramente ma forse pure Bugno.



maurofacoltosi
Messaggi: 1145
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » mercoledì 10 agosto 2016, 11:09

galliano ha scritto:
maurofacoltosi ha scritto:Questo è lo storico del meteo di Bergen. Dopo un mondiali caldo e asciutto ne arriverà uno fresco e decisamente bagnato... ecco che in Norvegia il meteo potrebbe rivelarsi più rilevante del tracciato, com'era accaduto a Oslo nel 1993

http://www.viaggiatori.net/turismoester ... ima/Bergen
Col bel tempo probabilmente Armstrong non avrebbe vinto il mondiale del '93.
Mi ricordo un mondiale con parecchie cadute, Fondriest sicuramente ma forse pure Bugno.
Furono scelte grosse strade del centro di Oslo, particolarmente "liscie" a causa del passaggio delle auto e che con la pioggia divennero vere e proprie lastre saponate. Cmq il circuito non era del tutto banale, se si pensa che la prova dei dilettanti, disputata con il bel tempo, la vinse un certo Jan Ullrich.


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

Basso
Messaggi: 12915
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Mondiali. Le prossime edizioni.

Messaggio da leggere da Basso » giovedì 18 agosto 2016, 15:06



11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln


Rispondi