Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » sabato 15 ottobre 2011, 17:43

herbie ha scritto:
alfiso ha scritto:Bene Zaugg.
Non prendetevela col percorso, che era molto bello.
LIQUIGAS ASSURDA. DS DA LICENZIARE !!! Che figuraccia
Vittoria buttata alle ortiche. Un ds come Ferretti affiancava lo Squalo, gli diceva di fermarsi ed aspettare gli altri e se questo era colto da trip agonistica, gli avrebbe tagliato la strada per bloccarlo. E Vincenzino avrebbe vinto il Lombardia.
questo finale, ne abbiamo già parlato a lungo, è semplicemente assurdo. Adesso Nibali con un vantaggio di 1' 30" guadagnato non perchè casulamente in fuga ma staccando tutti, quindi con grande sforzo, avrebbe dovuto semplicemtne gettarlo alle ortiche per aspettare il gruppo????
Manco ci fosse un'altra salita di 10 km. prima del traguardo....sullo strappetto di Villa Vergano un passista scalatore come Nibali non ha chance.
Se hai 20" aspetti il gruppo ma assolutamente non con quel distacco abissale per una corsa in linea.
Perchè il gruppo?
C'era una fuga coi migliori e con tutte le squadre migliori rappresentate sul Ghisallo.
Dietro il gruppo si sarebbe fermato.
Vincenzino doveva attendere quelli e proseguire regolare salvando la gamba e collaborando solo a stabilizzare il vantaggio sul gruppo.
Ho pochi dubbi sul fatto che sul Villa Vergano avrebbe staccato Gilbert.
Non si può dare colpa al percorso.
Errori così non si vedono nemmeno nelle squadre under 23. Sono senza parole.



Snake
Messaggi: 1634
Iscritto il: giovedì 14 luglio 2011, 20:03

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Snake » sabato 15 ottobre 2011, 17:44

cauz. ha scritto:
herbie ha scritto: Se non verrà cambiato dopo la prova di quest'anno voglio proprio vedere chi avrà voglia la prossima volta di attaccare sul Ghisallo...
se anziche' un corridore solo (perdipiu' piantatosi) fossero andati via in 4 o 5 non credo che sarebbero stati ripresi cosi' facilmente. per dire che il percorso non mi pare cosi' brutto, anzi e' molto molto selettivo.
semplicemente e' un percorso che rende difficile vincere con un'azione solitaria dopo 50 km di fuga... cosa che succede nel 90% delle classiche, peraltro.
Selettivo fino ad un certo punto, sono arrivati in 40 a Villa Vergano, la selezione l'ha fatta una rampa di 1 km scarso.
Ultima modifica di Snake il sabato 15 ottobre 2011, 17:46, modificato 1 volta in totale.



Winter
Messaggi: 16838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 15 ottobre 2011, 17:45

Nicker ha scritto:
Winter ha scritto: Zaugg scalatore? ci si basa su cosa ? per me è un Gregario
ah quindi un gregario non può essere allo stesso tempo scalatore! Niemec è un gregario, ma anche un gran bel scalatore (sempre tra i più sottovalutati)!
Per me uno scalatore è uno che scatta in salita (io non ricordo uno scatto di Zaugg.. nemmeno al Valle d'Aosta)
Se mi dici uno che se la cava in salita , hai ragione
Niemec lo vedevo piu' forte (fino a Oggi) di Zaugg



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6322
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da jerrydrake » sabato 15 ottobre 2011, 17:48

Claudio82 ha scritto:
barrylyndon ha scritto:
Claudio82 ha scritto: Non ha la stoffa. Ci potevi mettere pure Mourinho sull'ammiraglia ma non avrebbe vinto comunque.
non te la prendere,ma la tua e' una frase buttata la' giusto perche ci sono delle lettere sulla tastiera..
Che ti devo dire... per me è assolutamente sopravvalutato e non vincerà mai una classica. E' completo, ma non ha la stoffa del campione.
Forse non te l'hanno ancora detto, allora lo faccio io: Nibali è un corridore da gare a tappe, meglio sulle 3 settimane. In questo tipo di corse è un buon corridore, molto meno forte di Contador.
Sopravvalutato da chi? Da qualcuno del forum, forse. Non certo dai media che non mi pare l'abbiano mai considerato un campione. Poi se la sue colpe sono di aver vinto una Vuelta e di non essere ancora stato pizzicato dall'antidoping, allora dagli pure della pippa.



Merlozoro
Messaggi: 8040
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Merlozoro » sabato 15 ottobre 2011, 17:50

Non capisco perchè attaccare sul Ghisallo...sapendo che c'erano quei 15km di pianura prima di affrontare l'ultima asperità...
metti Basso a tirare, a fare il passo sul Ghisallo...e tieni Vincenzo per la fine.
Poi è chiaro che se Basso avesse fatto il ritmo e il gruppo fosse rimasto compatto, poi avrebbero usato i 15 km prima di Villa Vergano per tirare il fiato e forse Gilbert, Van Avermaet e Visconti avrebbero retto sull'ultima salita...

Comunque per chi diceva che in questa stagione altre tre corse monumento erano già state vinte da altri tre outsider come Goss, Nuyens e Vansummeren (per me non sono outsider)...per me è un chiaro significato che si dopano di meno :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:

Però Zaugg no dai..cioè alla prima vittoria da Pvo mi vince il Lombardia e magari resterà l'unica...odio questo ciclismo troppo specializzato :D
Ultima modifica di Merlozoro il sabato 15 ottobre 2011, 17:53, modificato 1 volta in totale.


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Merlozoro
Messaggi: 8040
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Merlozoro » sabato 15 ottobre 2011, 17:52

Nibali ha già vinto un GP di Plouay comunque... :diavoletto: :diavoletto:


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Principe

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Principe » sabato 15 ottobre 2011, 17:52

jerrydrake ha scritto:
Claudio82 ha scritto:
alfiso ha scritto:Bene Zaugg.
Non prendetevela col percorso, che era molto bello.
LIQUIGAS ASSURDA. DS DA LICENZIARE !!! Che figuraccia
Vittoria buttata alle ortiche. Un ds come Ferretti affiancava lo Squalo, gli diceva di fermarsi ed aspettare gli altri e se questo era colto da trip agonistica, gli avrebbe tagliato la strada per bloccarlo. E Vincenzino avrebbe vinto il Lombardia.
Non ha la stoffa. Ci potevi mettere pure Mourinho sull'ammiraglia ma non avrebbe vinto comunque.
Mourinho però avrebbe preso a pugni Zaugg :hammer:

Se Nibali non ha la stoffa, allora non ha sbagliato tattica. Se uno è pippa può solo tentare la carta a sorpresa partendo da lontano.
Infatti. Si è fatto vedere e ha stancato gli avversari per Basso. Mi sa tanto che quello era il suo compito oggi.



Principe

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Principe » sabato 15 ottobre 2011, 17:57

jerrydrake ha scritto:
Forse non te l'hanno ancora detto, allora lo faccio io: Nibali è un corridore da gare a tappe, meglio sulle 3 settimane. In questo tipo di corse è un buon corridore, molto meno forte di Contador.
Sopravvalutato da chi? Da qualcuno del forum, forse. Non certo dai media che non mi pare l'abbiano mai considerato un campione. Poi se la sue colpe sono di aver vinto una Vuelta e di non essere ancora stato pizzicato dall'antidoping, allora dagli pure della pippa.
Sì, infatti. Concordo. Non è un corridore da corse in linea e non ha la stoffa per togliersi soddisfazioni importanti in questo genere di gara. Nelle corse a tappa pure non è un fenomeno però è completo.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15015
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 15 ottobre 2011, 17:59

Claudio82 ha scritto:
Infatti. Si è fatto vedere e ha stancato gli avversari per Basso. Mi sa tanto che quello era il suo compito oggi.
ma non credo proprio.non me li vedo i vari Gilberto,JRO,Mollema,Van Avermat, Cunego,ecc,ecc, tirare un gruppo di 40 unita' con i gregari a ruota..
ha sbagliato a partire e probabilmente si e' giocato il Lombardia.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

KELLY1
Messaggi: 233
Iscritto il: martedì 28 dicembre 2010, 16:34

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da KELLY1 » sabato 15 ottobre 2011, 18:09

comunque ,le severe pendenze del villa vergano confermano che il fattore peso è determinante , e se non sei in condizione al 100% i pochi secondi che prendi di distacco non le recuperi in discesa . vedi il minimo distacco di gilbert allo scollinamento su basso che rientra su pozzovivo ,mentre il belga rimane sulle gambe.
meritata vittoria di Zaugg che ho visto correre in maglia zalf già negli under.



Mad
Messaggi: 606
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 8:48
Località: Noceto

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Mad » sabato 15 ottobre 2011, 18:42

alfiso ha scritto:
herbie ha scritto:
alfiso ha scritto:Bene Zaugg.
Non prendetevela col percorso, che era molto bello.
LIQUIGAS ASSURDA. DS DA LICENZIARE !!! Che figuraccia
Vittoria buttata alle ortiche. Un ds come Ferretti affiancava lo Squalo, gli diceva di fermarsi ed aspettare gli altri e se questo era colto da trip agonistica, gli avrebbe tagliato la strada per bloccarlo. E Vincenzino avrebbe vinto il Lombardia.
questo finale, ne abbiamo già parlato a lungo, è semplicemente assurdo. Adesso Nibali con un vantaggio di 1' 30" guadagnato non perchè casulamente in fuga ma staccando tutti, quindi con grande sforzo, avrebbe dovuto semplicemtne gettarlo alle ortiche per aspettare il gruppo????
Manco ci fosse un'altra salita di 10 km. prima del traguardo....sullo strappetto di Villa Vergano un passista scalatore come Nibali non ha chance.
Se hai 20" aspetti il gruppo ma assolutamente non con quel distacco abissale per una corsa in linea.
Perchè il gruppo?
C'era una fuga coi migliori e con tutte le squadre migliori rappresentate sul Ghisallo.
Dietro il gruppo si sarebbe fermato.
Vincenzino doveva attendere quelli e proseguire regolare salvando la gamba e collaborando solo a stabilizzare il vantaggio sul gruppo.
Ho pochi dubbi sul fatto che sul Villa Vergano avrebbe staccato Gilbert.
Non si può dare colpa al percorso.
Errori così non si vedono nemmeno nelle squadre under 23. Sono senza parole.
E' vero, purtroppo nell'euforia per la bella azione, penso che proprio che in pochissimi abbiano pensato al rovescio della medaglia.



alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » sabato 15 ottobre 2011, 18:49

Io l'ho detto subito. Guarda l'ultimo post di pag. 7
Più ci penso e più mi arrabbio.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15015
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 15 ottobre 2011, 18:54

alfiso ha scritto:Fermate Nibali!!!
Se ha questa gamba lo può staccare anche sul Villa Vergano.
Così si fa male. Dietro si organizzano e spreca risorse.
l'ho detto pure io in quel momento,pure a mia moglie che dormiva sul divano..ma ne' lei,ne' Nibali hanno recepito :D


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Celun
Messaggi: 2996
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Celun » sabato 15 ottobre 2011, 19:07

Immagine



Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2421
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Spartacus » sabato 15 ottobre 2011, 19:12

Ho toppato i miei tre nomi (Mollema, Uran e Roche) e sono deluso soprattutto dal colombiano che ha fatto ammazzare Rogers e Lovkvist.. Su Zaugg poco da dire, merita la vittoria per come ha corso.. grande calma e prudenza e poi scatto al momento decisivo.. carpe diem..

peccato perchè avevo scommesso su Fuglsang (dato a 50) e quando è partito un Leopard mi ero gasato :(

Complimenti anche a Chiarini e Betancourt, mentre non capisco perchè mamma Rai lascia parlare così tanto la De Stefano e Beppe Conti.. meglio che tornano a fare interviste e scrivere libri per me..



pizzo
Messaggi: 6
Iscritto il: mercoledì 21 settembre 2011, 0:03

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da pizzo » sabato 15 ottobre 2011, 19:22

il percorso era ottimo e duro
perchè se fosse stato poco duro gilbert avrebbe avuto vita facile!
i corridori all' arrivo erano davvero pochini questo dimostra l'asprezza del percorso
grande zaug che mi è scattato davanti agli occhi 50 metri sotto a me!



Avatar utente
piccolo san bernardo
Messaggi: 884
Iscritto il: sabato 19 febbraio 2011, 2:15
Località: La faccia da pazzo psicotico di Peter Sagan (Brindisi)

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da piccolo san bernardo » sabato 15 ottobre 2011, 19:34

Oh mio Dio, lo spirito di Alessandra de Stefano mi ha pervaso, non riesco più a controllarmi....

"Zaugg? Ma chi ca :diavoletto: :diavoletto: o è??"" :twisted:


SUCCESSI AL FANTACICLISMO
2009:Giro di Romagna,una tappa alla Vuelta,vincitore classifica sprinter e 3o alla FantaVuelta
2010:Giro del friuli, 5o in classifica generale finale
2012:Campione italiano e mondiale a cronometro
2013:Una tappa al Giro(Cherasco)

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6640
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da eliacodogno » sabato 15 ottobre 2011, 19:57

Esito sorprendente e viste le forze in campo e la scarsa forma dei principali favoriti era persino prevedibile.
La stoccata di uno scalatore sul muro finale era l'unica soluzione, solo non credevo che questo numero potesse arrivare da Zaugg (ma piuttosto dal secondo o dal terzo di giornata...), che cmq aveva dimostrato una buona forma già sul San Luca.
Il tentativo di Nibali è stato un gesto folle, l'azione avrebbe potuto funzionare solo se avesse coinvolto almeno 5-6 corridori, che poi il messinese avrebbe anche potuto staccare nel finale, vista la forza che ha dimostrato. Il lato positivo è però che questo corridore non è bloccato da paure di sorta, ha carattere e coraggio. Quello negativo è che per completare certe imprese (anche l'attacco in discesa sul Giau ad esempio) ci andrebbe un altro paio di gambe in aggiunta alle sue....

PS Il percorso non mi piace molto...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Snake
Messaggi: 1634
Iscritto il: giovedì 14 luglio 2011, 20:03

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Snake » sabato 15 ottobre 2011, 20:03

pizzo ha scritto:il percorso era ottimo e duro
perchè se fosse stato poco duro gilbert avrebbe avuto vita facile!
i corridori all' arrivo erano davvero pochini questo dimostra l'asprezza del percorso
grande zaug che mi è scattato davanti agli occhi 50 metri sotto a me!
Perchè questo percorso sarebbe più duro rispetto a quello degli anni scorsi?Gilbert avrebbe vinto facile fosse stato lo stesso delle ardenne, a villa vergano sono arrivati in 40...



jumbo
Messaggi: 6413
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da jumbo » sabato 15 ottobre 2011, 20:16

complimenti allo svizzero, già protagonista al giro dell'emilia.

complimenti anche a nibali per la prestazione sul ghisallo, anche se un po' suicida. parlare con il senno di poi è facile, tuttavia credo che un po' tutti a vederlo tirare in solitaria il ghisallo in quel modo, oltre all'entusiasmo, avessimo una perplessità nel vedere il numerino a due cifre in alto a sinistra sullo schermo, che iniziava ancora con un 5. purtroppo la perplessità si è rivelata fondata.
certo se fossero andati via in 2 o 3 o 4 invece che da solo avrebbero tenuto di più, ma avrebbero dovuto salire più piano e scollinare con 30" anzichè con 90", poi arrivati in pianura li riprendevano lo stesso. nibali chi poteva aspettare? gilbert, fuglsang, visconti, pozzovivo... poi il buco l'hanno chiuso gli sky, che con nessuno in fuga avrebbero tirato lo stesso.

bo, l'andamento della gara aumenta le perplessità sul percorso.
chi è in grado di fare la differenza sul ghisallo è in grado di provarci anche su villa vergano, e allora chi glielo fa fare di andare in fuga a 50 km dal traguardo e fare la fine di nibali quest'anno?
così credo sia diventata una corsa più prevedibile: conviene aspettare l'ultima salita per provare lì lo scatto in prima persona. lo spettacolo di vedere i migliori in azione in prima persona per tanti km viene scoraggiato. infatti a parte nibali, ricomposta la corsa dopo la discesa dalla colma di sormano, gli altri sono arrivati nella pancia di un gruppo di 40 a 15 km dalla fine.

come ho scritto alcuni giorni fa, senza stravolgere il percorso, si potrebbe correggere qualcosa invertendo le percorrenze dei tratti oggiono-asso: fare il tratto tra onno e valbrona prima della colma di sormano, e dopo il ghisallo scendere per canzo e pusiano verso oggiono. si ridurrebbero i km di pianura pura, tra la discesa del ghisallo e l'inizio della salita finale da 17 (onno-oggiono) a 7 (pusiano-oggiono).
Ultima modifica di jumbo il sabato 15 ottobre 2011, 20:18, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15015
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 15 ottobre 2011, 20:18

quasi nessuno ha parlato dell'azione di Paolini,che in fondo ha influenzato la corsa di molte squadre,di piu' che non lo scatto di Nibali..e probabilmente ha indotto pure Nibali stesso a congegnare quell'azione sul Ghisallo..con il gruppo dei migliori di una cinquantina di unita' ai piedi del Ghisallo,forse la corsa avrebbe preso una piega ben diversa...


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2693
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Cesano Boscone (MI)

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Belluschi M. » sabato 15 ottobre 2011, 20:27

Mi è piaciuto tantissimo Paolini. La spettacolarità della gara è merito della sua fantastica azione nella discesa dopo Sormano. E pensare che prima del mondiale in moltissimi si erano arrabbiati per la sua convocazione. Ha smentito tutti, risultando il miglior italiano al mondiale, decisivo per le vittorie di Beghelli e Piemonte e assoluto protagonista oggi.

Mi è piaciuto Visconti, sempre nel vivo dell'azione. Il percorso era molto duro per le sue caratteristiche, eppure la sua prestazione è stata speculare a quella di Gilbert. E se la gara non fosse stata messa giù così dura....

Non mi ha convinto del tutto Ivan Basso. La pessima prestazione nella discesa di Sormano non fa notizia (chissà cosa sarebbe successo con Basso a tutta sul Ghisallo in supporto di Nibali). Nonostante ciò, ai piedi di Villa Vergano si è ritrovato nelle condizioni migliori per vincere: molti avvesari erano già parecchio spremuti, mentre lui fino lì era stato a ruota tutto il giorno. Per me aveva il dovere di restare almeno sulle ruote di Zaugg.

Non mi è piaciuto Uràn. Ha finalizzato nel peggiore dei modi l'ottimo lavoro Sky. Lovquist a Villa Vergano mi è sembrato parecchio brillante, avrebbe perlomeno tenuto il gruppo Martin-Rodriguez.

Mi ha sconcertato Cunego (e lo dico da suo estimatore). Gara inguardabile. Tra l'altro deve aver fatto un Ghisallo distastroso, perchè da quanto detto da De Luca è stato tra gli ultimi ad accodarsi al gruppo a fine discesa.

Nibali merita un discorso a parte. Chi dice che avrebbe dovuto aspettare Villa Vergano dimentica che la gara avrebbe preso una fisionomia del tutto diversa. Gilbert (e anche Visconti) non avrebbero fatto quel fuorisoglia sul Ghisallo, pertanto si sarebbero ritrovati molto più freschi ai piedi di Villa Vergano. Per contro, Nibali per me non aveva la forza esplosiva per farli secchi tutti su Villa Vergano. La classifica sarebbe stata: 1- Gilbert; 2- Visconti; 3-Nibal. Addirittura arrivo a dire che sarebbe potuto arrivare un gruppo di 20 corridori in volata senza l'azione di Nibali sul Ghisallo.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

pitoro
Messaggi: 1880
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:30

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da pitoro » sabato 15 ottobre 2011, 20:50

boh, sarò un romantico oppure uno che non capisce una bega di tattiche, però a me l'azione di Nibali ha gasato parecchio.
Me la sono goduta in un bar di Onno, in fondo alla Valbrona, mi consola il fatto che anche gli altri astanti fossero parecchio gasati. Poi sono uscito e quando è passato mi è venuto da gridare come un pazzo. Peccato per il seguito, ma queste azioni solitarie a lunga gittata mi esaltano. Anche se il 90% delle volte vanno a finire male.
Apprezzo l'incoscienza e la follia, ma io posso: di mestiere faccio il tifoso di ciclismo, non il diesse. Quindi bravissimo Vincenzo!



herbie
Messaggi: 5367
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da herbie » sabato 15 ottobre 2011, 22:10

alfiso ha scritto:
herbie ha scritto:
alfiso ha scritto:Bene Zaugg.
Non prendetevela col percorso, che era molto bello.
LIQUIGAS ASSURDA. DS DA LICENZIARE !!! Che figuraccia
Vittoria buttata alle ortiche. Un ds come Ferretti affiancava lo Squalo, gli diceva di fermarsi ed aspettare gli altri e se questo era colto da trip agonistica, gli avrebbe tagliato la strada per bloccarlo. E Vincenzino avrebbe vinto il Lombardia.
questo finale, ne abbiamo già parlato a lungo, è semplicemente assurdo. Adesso Nibali con un vantaggio di 1' 30" guadagnato non perchè casulamente in fuga ma staccando tutti, quindi con grande sforzo, avrebbe dovuto semplicemtne gettarlo alle ortiche per aspettare il gruppo????
Manco ci fosse un'altra salita di 10 km. prima del traguardo....sullo strappetto di Villa Vergano un passista scalatore come Nibali non ha chance.
Se hai 20" aspetti il gruppo ma assolutamente non con quel distacco abissale per una corsa in linea.
Perchè il gruppo?
C'era una fuga coi migliori e con tutte le squadre migliori rappresentate sul Ghisallo.
Dietro il gruppo si sarebbe fermato.
Vincenzino doveva attendere quelli e proseguire regolare salvando la gamba e collaborando solo a stabilizzare il vantaggio sul gruppo.
Ho pochi dubbi sul fatto che sul Villa Vergano avrebbe staccato Gilbert.
Non si può dare colpa al percorso.
Errori così non si vedono nemmeno nelle squadre under 23. Sono senza parole.

scusate ma non lo so che sport guardate, perdonate ma non esiste nel ciclismo proprio che un corridore come Nibali pensi di fare la selezione su uno strappetto di 500 al 15% su 1) GIlbert 2) Joaquim Rodriguez 3) Visconti 4) Van Avermaet, corridore da classiche belghe in gfrande condizione solo per citarne alcuni di gran lunga più scattisti e più adatti a strappetti brevi e duri di lui. Specie se si rinuncia a fare selezione sul Ghisallo e si sale in gruppo come, tanto per fare un esempio, l'anno scorso!

Ma se voi foste stati sull'ammiraglia LIquigas avreste veramente fatto l'assurda strategia di tenere Nibali e Basso fermi sul Ghisallo pensando di avere i corridori migliori per uno strappetto di 500 metri???? seguito da una discesa che chi abita in zona sa benissimo che è praticamente diritta????

Oppure, cosa ancora peggiore, fermare Nibali per aspettare il gruppetto di GIlbert in cima al Ghisallo staccato di 1' 20" quando il gruppo è a 1' 30"?????

Oppure ancora, con Nibali in piena azione e, consentitemi, una delle più spettacolari azioni in salita della stagione, visto che è incominciata al primo chilometro di salita, non all'ultimo....dicevo con Nibali in piena azione che fatto saltare per aria tutti i più accreditati avversari, GIlbert in primis, fermarlo, fargli gettare al vento un minuto abbondante per cosa? Per aspettare uno strappetto che arriverà fra 45-50' quando le energie in campo si saranno probabilmente riequilibrate grazie all'abbondante scia di una discesa pedalabilee 20 chilometri di pianura ad andatura regolare???
Se davvero foste stati sull'ammiraglia Liquigas e afveste fatto una cosa del genere sarei venuto sotto casa a chiedervi spiegazioni e farvi il test del tasso alcolico.....

per me queste sono eresie. Era chiaro che se Nibali o Basso avevano una minima chance di vittoria andava giocata sfidando un percorso ampiamente penalizzante gli attaccanti sul terreno a loro congeniale più vicino al traguardo, ovvero il Ghisallo.Rendendo la corsa dura già a Valcava, come è stato fatto. Ma di certo non aspettando i 500 metri da corridori belgi del Villa Vergano, specie con Gilbert come avversario. E infatti Gilbert correndo in questo modo è saltato.

se c'è stato un piccolo errore in casa Liquigas è stata l'incomprensibile collaborazione di Basso negli ultimi chilometri. In volata strabattuto, Ivan poteva giocarsi le minime possibilità residue unicamente piazzandosi in ultima ruota, respirando 5 minuti in discesa e tentando il colpo ai -2 o -1,5 sperando in un calo di Zaugg che poi in effetti c'è stato.


COme è già stato sottolineato, con un percorso "normale" come quello dell'anno scorso tanto per fare un esempio o come i tanti che potevano essere disegnati intorno a Lecco, (e che il traffico della statale per Bergamo per mezz'ora si andasse a gettare nel lago, perdinci!, in genere si affiggono degli avvisi con ampio anticipo, tanto un blocco importante c'è stato comunque...), sul vincitore più che legittimo di questo Lombardia non ci sarebbe stata ombra di dubbio.
Nibali ha perso la corsa per una crisi di fame, non si spiega altrimenti il crollo improvviso, è da tempo che dico che uno come lui dovrebbe fare esattamente come Contador, alimentarsi più degli altri, il suo metabolismo è quello.

QUei 3-4 km. al "buio" in galleria nel finale poi.... ci sono moto (sempre troppe e troppo vicine) e ammiraglie, come fai a garantire la regolarità della corsa con quel black out? chi controlla se un corridore attardato non si attacca alla macchina per rinetrare? Il direttore di corsa non può certo vedere tutto ma quando sai che non ti può inquadrare nessuno è facile attaccarsi alla macchina o prendere una sciata da una moto compiacente.


scusate il nervoso :grr:


adesso , se nemmeno con una azione come raramente se ne sono viste in dieci anni di classiche (Bettini a Zurigo mi viene in mente, per la netta differenza sugli avversari...) vai al traguardo, a chi verrà voglia la prossima volta di attaccare sul Ghisallo? Scapperebbe la voglia pure a Coppi....



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15015
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 15 ottobre 2011, 22:29

Herbie.con il senno di poi,secondo me Nibali,un Nibali fresco intendo,non avrebbe dovuto temere nessuno sull'ultima salita,anzi,molto probabilmente,avrebbe staccato tutti gia' prima del pezzo duro..ho avuto la netta sensazione di non aver mai visto un Nibali cosi' forte in salita,sul Ghisallo.
Purtroppo una serie di coincidenze ha favorito la sua azione,splendida ma suicida.
Per me se il gruppo arrivava compatto ai piedi del Ghisallo,non ci sarebbe stata corsa.avrebbe stravinto Nibali.
Quel buco creato in discesa con Gilbert ed altri favoriti davanti,ha mischiato le carte in tavola.
E Nibali si e' trovato nei primi metri del Ghisallo,con l'uomo piu' forte nelle corse di un giorno al gancio.. con il gruppo degli altri favoriti staccato..
che fare?
Forse ha pensato di far fuori il belga, sperando che altri coraggiosi lo raggiungessero prima dello scollinamento.
Forse il solo fatto di veder Gilbert non riuscire a chiudere il buco,gli ha regalato adrenalina allo stato brado.
Sta di fatto,che,secondo me,con gruppo compatto ai piedi del Ghisallo,con i Liquigas ad imporre il ritmo sul primo pezzo,con Basso pronto a scandirlo negli ultimi km dell'ascesa, la corsa avrebbe preso ben altra piega...
Ma Paolini oggi ha voluto dare lo stesso spettacolo che Nibali ha dato in salita...


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » sabato 15 ottobre 2011, 22:39

Herbie, ho litigato con mio padre su questa cosa. Lui è convinto che Nibali abbia fatto bene, ma per lui chiunque tenta la fuga ha ragione (è tifoso).
A prescindere dalla crisi di fame o altro (è vero che Nibali ha perso troppo vantaggio in modo troppo repentino - il freddo della galleria lunga può essere una spiegazione) andare dal Ghisallo all'arrivo da soli era un azzardo. L'ho scritto quando Nibali aveva 5 secondi su Gilbert e Fuglsang, 10 sugli altri del gruppetto in fuga e circa 30" sul gruppo, che era ormai tranquillo e lo sarebbe rimasto se il gruppetto avesse proseguito. Se avessero scollinato quelli con un minuto, Nibali avrebbe detto la sua sul Villa Vergano (che è di 3 km e non 500 m, come affermi strumentalmente). L'attacco con cui Nibali ha messo in difficoltà Gilbert è avvenuto dopo circa 3 Km di Ghisallo, nel tratto di maggior pendenza. Perchè non avrebbe potuto avvenire anche sull'Alpino?



alex05
Messaggi: 50
Iscritto il: martedì 18 gennaio 2011, 16:24

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alex05 » sabato 15 ottobre 2011, 22:57

Peccato questo tratto di falsopiano e pianura de la vetta del Ghisallo fino a lo strappo di Villa Vergano, perche la successione Valcava-Sormano-Ghisallo è veramente bella. Mi piace particolarmente la technica discesa di Sormano che fa piu selezione che la salita.

Per me il percorso ideale per la lombardia sarrebe arrivo a Como con finale intenso Civiglio-San Fermo. Ci sono meno tratti di pianura da Ghisallo a Civiglio, con l'aggiunta della Valcava-Sormano prima ci sarrebbe buona selezione e chi vuole tentare sul Ghisallo avrebbe piu possibilità.

Se ci vuole restare a Lecco, eviterei il giro sul lago, dopo Valcava subito a Lecco percorando 2 salite stile Civigli-San Fermo per fare decisione nel primo gruppo.

Mi scuso per il mio italiano, un saluto del Belgio !



Avatar utente
robot1
Messaggi: 1088
Iscritto il: lunedì 27 dicembre 2010, 19:46

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da robot1 » sabato 15 ottobre 2011, 23:03

Nibali non resta nell'albo d'oro, come non resta la grande azione di Scarponi alla Sanremo.
Ma sicuramente ha infiammato i cuori dei tifosi.
Razionalmente anche io pensavo che fosse troppo presto, ma quando vedi uno andare così forte la speranza è assolutamente irrazionale.
Peccato per la crisi di fame: è tempo che Nibali cresca e impari ad alimentarsi meglio (ma se commette questi errori Contador, li può commettere anche lui).
Peccato per il percorso, che penalizza troppo gli attaccanti. Speriamo che ci mettano una pezza il prossimo anno.
Mi viene in mente l'Italia di Copenaghen: tutti a lamentarsi che non c'è stata nessuna azione suicida. Oggi c'è stata, e ci si lamenta lo stesso. Se si fosse portato Gilbert in carrozza all'ultimo strappo, l'avremmo invocata.
Va bene così, è lo sport.
Peccato solo che il nostro digiuno è continuato.
:italia:

P.S.
Vincenzo ha dimostrato, se ce ne fosse bisogno, che i numeri per il 2011 mentono. Non è un corridore da "zero tituli" in tabellino.


Un giorno potremo raccontare ai nipotini che noi siamo stati fortunati a veder correre Sagan

pitoro
Messaggi: 1880
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:30

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da pitoro » sabato 15 ottobre 2011, 23:07

alfiso ha scritto:Herbie, ho litigato con mio padre su questa cosa. Lui è convinto che Nibali abbia fatto bene, ma per lui chiunque tenta la fuga ha ragione (è tifoso).
A prescindere dalla crisi di fame o altro (è vero che Nibali ha perso troppo vantaggio in modo troppo repentino - il freddo della galleria lunga può essere una spiegazione) andare dal Ghisallo all'arrivo da soli era un azzardo.

Alfi, solo un dettaglio: nelle gallerie faceva meno freddo che fuori e non c'era un filo d'aria. Aggiungo che probabilmente gli inseguitori sono stati favoriti (con un Nibali che iniziava a remare) anche dagli infiniti rettilinei sotto le gallerie



alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » sabato 15 ottobre 2011, 23:39

pitoro ha scritto:
alfiso ha scritto:Herbie, ho litigato con mio padre su questa cosa. Lui è convinto che Nibali abbia fatto bene, ma per lui chiunque tenta la fuga ha ragione (è tifoso).
A prescindere dalla crisi di fame o altro (è vero che Nibali ha perso troppo vantaggio in modo troppo repentino - il freddo della galleria lunga può essere una spiegazione) andare dal Ghisallo all'arrivo da soli era un azzardo.

Alfi, solo un dettaglio: nelle gallerie faceva meno freddo che fuori e non c'era un filo d'aria. Aggiungo che probabilmente gli inseguitori sono stati favoriti (con un Nibali che iniziava a remare) anche dagli infiniti rettilinei sotto le gallerie
Beh è un dettaglio non da poco. Avevo una idea diversa. Quindi ciò che tu intendi è che il gruppo vedeva le luci della scorta e delle auto in prossimità di Nibali?
Se fosse così la vecchia Regina, seppur più pericolosa, avrebbe garantito un Lombardia più cristallino. Forse era meglio farli scendere da Canzo e fargli fare un percorso vallonato prima del Villa Vergano (magari pure con Sirtori e Colle Brianza con discesa a Dolzago), sacrificando i kilometri iniziali verso Lentate e Monticello e andando invece direttamente verso Valcava da Vimercate. In tal modo dal Ghisallo in poi non vi sarebbe stato respiro.
Che ne pensi?
Ultima modifica di alfiso il sabato 15 ottobre 2011, 23:55, modificato 2 volte in totale.



jumbo
Messaggi: 6413
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da jumbo » sabato 15 ottobre 2011, 23:49

come scrivevo sopra, la discesa per canzo finisce a pusiano e da lì a oggiono ci sono 7 km di pianura, contro i 17 km da onno a oggiono. va be', ci sono 2 km piatti lungo il segrino, ma anche di là ci sono a valbrona.
facendo il giro da canzo anzichè da onno addirittura si risparmiano km, per cui non ci sarebbe nemmeno la necessità di modificare il tratto iniziale.
in questo modo il ghisallo sarebbe a circa 37 km dall'arrivo. si eviterebbero anche le gallerie, che nella diretta danno fastidio.
speriamo che ci pensino per l'edizione prossima.



alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » sabato 15 ottobre 2011, 23:54

jumbo ha scritto:come scrivevo sopra, la discesa per canzo finisce a pusiano e da lì a oggiono ci sono 7 km di pianura, contro i 17 km da onno a oggiono. va be', ci sono 2 km piatti lungo il segrino, ma anche di là ci sono a valbrona.
facendo il giro da canzo anzichè da onno addirittura si risparmiano km, per cui non ci sarebbe nemmeno la necessità di modificare il tratto iniziale.
in questo modo il ghisallo sarebbe a circa 37 km dall'arrivo. si eviterebbero anche le gallerie, che nella diretta danno fastidio.
speriamo che ci pensino per l'edizione prossima.
Ciclisticamente hai ragione, ma markettaramente l'elicottero non inquadra il lago. :mrgreen:

Ps che spettacolo di pubblico oggi, tra Ghisallo, Alpino e Lecco. Un toccasana, aspettando di conoscere gli ascolti tv e ... internet.



pitoro
Messaggi: 1880
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:30

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da pitoro » domenica 16 ottobre 2011, 0:06

confermo, la prima galleria è infinita (più di due km) e quando è passato davanti a me (4/5 km prima) alle spalle di Nibali c'erano almeno 10/12 moto, le staffette della Stradale con i lampeggianti, l'auto del direttore di corsa e l'ammiraglia liquigas. Era dunque visibilissimo.
Non penso però che sia stata inficiata la corsa. Nibali, da quello che leggo, era già in difficoltà, l'avrebbero ripreso ugualmente. Da Onno (fine della discesa) all'attacco della Ello c'è troppo spazio e dietro erano davvero in tanti.

Un altro finale? Ne abbiamo già discusso tanto. Io sarei d'accordo ma in Rcs non mi danno retta :)
Visto che da Villla Vergano si può arrivare all'arrivo anche scollinando con 10/15 secondi, servirebbe qualcosa dopo il Ghisallo (conca di crezzo?)



alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » domenica 16 ottobre 2011, 0:21

pitoro ha scritto:confermo, la prima galleria è infinita (più di due km) e quando è passato davanti a me (4/5 km prima) alle spalle di Nibali c'erano almeno 10/12 moto, le staffette della Stradale con i lampeggianti, l'auto del direttore di corsa e l'ammiraglia liquigas. Era dunque visibilissimo.
Non penso però che sia stata inficiata la corsa. Nibali, da quello che leggo, era già in difficoltà, l'avrebbero ripreso ugualmente. Da Onno (fine della discesa) all'attacco della Ello c'è troppo spazio e dietro erano davvero in tanti.

Un altro finale? Ne abbiamo già discusso tanto. Io sarei d'accordo ma in Rcs non mi danno retta :)
Visto che da Villla Vergano si può arrivare all'arrivo anche scollinando con 10/15 secondi, servirebbe qualcosa dopo il Ghisallo (conca di crezzo?)
Troppo Jro, troppo "garage" (non è musica :)) quei 500 metri finali.



jumbo
Messaggi: 6413
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da jumbo » domenica 16 ottobre 2011, 0:22

la conca di crezzo è praticamente un altro muro di sormano... non solo lato salita, ma pure in discesa è al 20% stretta e tutta diritta!
scendendo da canzo, si potrebbe passare da caslino d'erba, breve ma intensa
altra possibilità è castelmarte-proserpio



pitoro
Messaggi: 1880
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:30

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da pitoro » domenica 16 ottobre 2011, 0:57

non le conoscevo...
E sarebbero più o meno a metà tra il Ghisallo e Villa Vergano. Se fosse possibile passare due volte da Canzo potrebbero essere perfette.
Come sono (interesse personale, of course)?



alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » domenica 16 ottobre 2011, 1:20

pitoro ha scritto:non le conoscevo...
E sarebbero più o meno a metà tra il Ghisallo e Villa Vergano. Se fosse possibile passare due volte da Canzo potrebbero essere perfette.
Come sono (interesse personale, of course)?
Interessante davvero. Bella idea Jumbo e le strade non sono nemmeno così strette e pericolose (come immaginavo io).
http://www.tracks4bikers.com/tracks/show/71452

Immagine



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12378
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da nino58 » domenica 16 ottobre 2011, 9:32

Non ho potuto vedere il Lombardia e forse è stato meglio perchè mi sarei mangiato il fegato anch'io.
(OT) Me lo sono mangiato comunque arrivando in casa per il secondo tempo di Catania-Inter (fine OT)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

peek
Messaggi: 5345
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da peek » domenica 16 ottobre 2011, 10:08

barrylyndon ha scritto:quasi nessuno ha parlato dell'azione di Paolini,che in fondo ha influenzato la corsa di molte squadre,di piu' che non lo scatto di Nibali..e probabilmente ha indotto pure Nibali stesso a congegnare quell'azione sul Ghisallo..con il gruppo dei migliori di una cinquantina di unita' ai piedi del Ghisallo,forse la corsa avrebbe preso una piega ben diversa...
Infatti, la svolta della corsa è stata lì. L'attacco di Nibali è stata una conseguenza della scrematura fatta in discesa da Paolini, il cui significato tattico continua a sfuggirmi.
Quando Nibali è partito era in un gruppo di cinque, si sentiva nettamente più forte, non aveva una chiara idea di come fosse scremato il gruppo dietro ed è partito. Azione suicida, certo, però ha qualche attenuante data la confusione sui distacchi e le varie composizioni dei gruppetti che seguivano.



peek
Messaggi: 5345
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da peek » domenica 16 ottobre 2011, 10:16

herbie ha scritto: scusate ma non lo so che sport guardate, perdonate ma non esiste nel ciclismo proprio che un corridore come Nibali pensi di fare la selezione su uno strappetto di 500 al 15% su 1) GIlbert 2) Joaquim Rodriguez 3) Visconti 4) Van Avermaet, corridore da classiche belghe in gfrande condizione solo per citarne alcuni di gran lunga più scattisti e più adatti a strappetti brevi e duri di lui. Specie se si rinuncia a fare selezione sul Ghisallo e si sale in gruppo come, tanto per fare un esempio, l'anno scorso!
Scusa, forse ti è sfuggito che tutti quelli che hai nominato ieri sono stati battuti da Zaugg in quello strappetto, forse non erano così irresistibili.
Il Lombardia è così, non giudichiamolo con i valori assoluti dei corridori, dipende da come si arriva a fine stagione. Gilbert quest'anno è arrivato stanco anche lui, uno come van Avermaet in una gara con tutte quelle salite è arrivato troppo stanco sebbene fosse in ottime forma, non siamo al Fiandre, Jro e Visconti boh, sono talmente discontinui (quest'ultimo in particolare nelle gare lunghe) che un Nibali in forma non credo dovrebbe averne paura.
Dopodiché l'azione di Nibali ieri è stata fantastica, ma credo frutto di una serie di circostanze casuali che nelle corse si determinano e aiutano a fare scelte sbagliate. Fosse stato un attacco solitario pianificato sarebbe certo stato invece un errore da censurare.



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6640
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da eliacodogno » domenica 16 ottobre 2011, 10:31

peek ha scritto:
herbie ha scritto: scusate ma non lo so che sport guardate, perdonate ma non esiste nel ciclismo proprio che un corridore come Nibali pensi di fare la selezione su uno strappetto di 500 al 15% su 1) GIlbert 2) Joaquim Rodriguez 3) Visconti 4) Van Avermaet, corridore da classiche belghe in gfrande condizione solo per citarne alcuni di gran lunga più scattisti e più adatti a strappetti brevi e duri di lui. Specie se si rinuncia a fare selezione sul Ghisallo e si sale in gruppo come, tanto per fare un esempio, l'anno scorso!
Scusa, forse ti è sfuggito che tutti quelli che hai nominato ieri sono stati battuti da Zaugg in quello strappetto, forse non erano così irresistibili.
Il Lombardia è così, non giudichiamolo con i valori assoluti dei corridori, dipende da come si arriva a fine stagione. Gilbert quest'anno è arrivato stanco anche lui, uno come van Avermaet in una gara con tutte quelle salite è arrivato troppo stanco sebbene fosse in ottime forma, non siamo al Fiandre, Jro e Visconti boh, sono talmente discontinui (quest'ultimo in particolare nelle gare lunghe) che un Nibali in forma non credo dovrebbe averne paura.
Dopodiché l'azione di Nibali ieri è stata fantastica, ma credo frutto di una serie di circostanze casuali che nelle corse si determinano e aiutano a fare scelte sbagliate. Fosse stato un attacco solitario pianificato sarebbe certo stato invece un errore da censurare.
Non solo: salvo JRo gli altri 3 non hanno tenuto la ruota di Basso, che come scatto non vale più di Vincenzo... Poi l'attacco di Nibali nella sua istintività è stato esaltante, ma non inevitabile...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Nicker
Messaggi: 1989
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 22:12

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Nicker » domenica 16 ottobre 2011, 11:08

Io pure appartengo al partito di quelli che pensano che Nibali avrebbe fatto meglio a dare tutto sull'ultima salita, anzi penso anche che avrebbe avuto molte possibilità di staccare tutti, vista la bella pedalata. La salita finale non è solo un muro di 500 m da scattisti puri ma è una vera è propria salita di 3 km di cui effettivamente gli ultimi 500m sono duri duri..., ma comunque resta una salitella per scalatori, basta guardare quelli che hanno scollinato prima di Gilbert: Zaugg (gregario si, ma resta uno scalatore, che pesa appena 60 kg), Martin, Jro, Niemec, Pozzovivo e Basso...; anche senza l'azione del Ghisallo, gli uomini sarebbero stati gli stessi, con l'aggiunta di Gilbert (forse) e appunto di Nibali (sicuramente).

Alla Tirreno di quest'anno nella tappa di Macerata lo strappo finale era molto simile a Villa Vergano... due km di salita di cui gli ultimi 500 metri molto duri è l'unico che rimase a ruota di Scarponi fu proprio Vincenzo, con Evans, Visconti e Gilbert dietro (è proprio un peccato che Michele ieri non abbia corso!).
Quindi quando è in forma Vincenzino è tra i migliori al mondo in queste salite, è un dato di fatto...

Certo che col senno di poi è facile parlare, bisogna dire che l'azione di Paolini che ha spezzato il gruppo, forse ha tratto in inganno Vincenzo.
Comunque l'azione è stata molto bella, come se ne vedono poche ultimamente, un applauso lo merita alla grande :clap: :clap:


"Il bene si fa ma non si dice e sfruttare le disgrazie degli altri per farsi belli è da vigliacchi"

Avatar utente
Rojo
Messaggi: 1548
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:34
Località: El imperio en el que nunca se pone el sol

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Rojo » domenica 16 ottobre 2011, 11:55

peek ha scritto:Visconti boh, sono talmente discontinui (quest'ultimo in particolare nelle gare lunghe)
Non sono d'accordo. A me pare che Visconti sia molto continuo nelle gare lunghe: fa sempre schifo.


Lo que realmente esta podrido en el ciclismo son sus dirigentes que se vuelven millonarios con nuestro sudor y esfuerzo. (Oscar Pereiro)

Merlozoro
Messaggi: 8040
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Merlozoro » domenica 16 ottobre 2011, 12:01

Il mio fermare Nibali era chiaramente riferito all'azione al primo chilometro di Ghisallo, non quando ormai aveva 1'30" di vantaggio sul gruppo. Se Nibali avesse corso da Big, cosciente della sua forza, della sua buona gamba, per me sarebbe rimasto con Zaugg; il che vuol dire davanti a Gilbert, davanti a JRO. Ma sono tutte ipotesi che lasciano il tempo che trovano e quello che resta è l'amarezza, perchè ci si rende conto che questo Lombardia poteva avere un finale diverso!

Ps: mi sono esaltato anch'io all'azione di Vincenzo, ma quella pianura tra Ghisallo e Villa Vergano è un repellente agli attacchi da lontano...peccato perchè la gamba c'era e Gilbert quest'anno non c'era. Il prossimo anno con il Mondiale a Valkenburg e il Lombardia dopo una settimana, sempre se non ci saranno intoppi nella preparazione del vallone,la classica delle "foglie morte" la vediamo con il binocolo :D


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Merlozoro
Messaggi: 8040
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Merlozoro » domenica 16 ottobre 2011, 12:11

Rojo ha scritto:
peek ha scritto:Visconti boh, sono talmente discontinui (quest'ultimo in particolare nelle gare lunghe)
Non sono d'accordo. A me pare che Visconti sia molto continuo nelle gare lunghe: fa sempre schifo.
Non sei preciso...gare lunghe e importanti...altrimenti potrebbero dirti che il campionato italiano è sempre sopra i 230 km :D


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14635
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da lemond » domenica 16 ottobre 2011, 12:17

alfiso ha scritto:Ho pochi dubbi sul fatto che sul Villa Vergano avrebbe staccato Gilbert.
Dopo aver visto la corsa non ne avrei nessuno, ma tu lo sapevi anche prima? :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

alfiso

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da alfiso » domenica 16 ottobre 2011, 12:25

lemond ha scritto:
alfiso ha scritto:Ho pochi dubbi sul fatto che sul Villa Vergano avrebbe staccato Gilbert.
Dopo aver visto la corsa non ne avrei nessuno, ma tu lo sapevi anche prima? :)
Lemond hai visto la corsa da quale chilometro?
Ciò che io ho visto sul Ghisallo mi fa affermare quello. E l'ho scritto subito (verifica pure - ultimo post pag.7).
Ribadisco: Nibali avrebbe staccato Gilbert se il gruppetto in fuga avesse proseguito sino al Villa Vergano.
Mi mangio le mani a pensare a ieri.
In questo periodo sono state spesso citate le follie di Bettini. Bene, alcune vittorie Bettini le ha ottenute anche facendosi riprendere (simulava-provava attacchi per misurare la gamba sua ed altrui), una caratteristica innata che aveva pure nelle categorie minori, frutto di una personalità umile ed intelligente (scaltra quel pizzico che serve).



Winter
Messaggi: 16838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da Winter » domenica 16 ottobre 2011, 12:36

nino58 ha scritto:Non ho potuto vedere il Lombardia e forse è stato meglio perchè mi sarei mangiato il fegato anch'io.
(OT) Me lo sono mangiato comunque arrivando in casa per il secondo tempo di Catania-Inter (fine OT)
A chi lo dici..



Avatar utente
lemond
Messaggi: 14635
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da lemond » domenica 16 ottobre 2011, 12:36

Merlozoro ha scritto:Non capisco perchè attaccare sul Ghisallo...sapendo che c'erano quei 15km di pianura prima di affrontare l'ultima asperità...
Perché pensava fosse l'unico punto dove avrebbe potuto staccare tutti.
Merlozoro ha scritto:metti Basso a tirare, a fare il passo sul Ghisallo...e tieni Vincenzo per la fine.
Sarebbe stato giusto, solo che Basso sul Ghisallo era nell'ultimo gruppo. :x
Merlozoro ha scritto:Poi è chiaro che se Basso avesse fatto il ritmo e il gruppo fosse rimasto compatto, poi avrebbero usato i 15 km prima di Villa Vergano per tirare il fiato e forse Gilbert, Van Avermaet e Visconti avrebbero retto sull'ultima salita...
Secondo me, se aspettava l'ultima salita, non averebbe vinto egualmente, per quanto dici tu ed anche perché non ha quello scatto capace di togliere tutti di ruota su un muro.
Merlozoro ha scritto:Comunque per chi diceva che in questa stagione altre tre corse monumento erano già state vinte da altri tre outsider come Goss, Nuyens e Vansummeren (per me non sono outsider)...per me è un chiaro significato che si dopano di meno :diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:
Cioè, fammi capire, senza doping Gilbert, Contador, Tony Martin avrebbero difficoltà maggiore a battere che so ... scegli te i "carneadi" per le corse di un giorno, i G.G. e le cronometro. :no:
Merlozoro ha scritto: Però Zaugg no dai..cioè alla prima vittoria da Pvo mi vince il Lombardia e magari resterà l'unica...odio questo ciclismo troppo specializzato :D
Questo, secondo me, è la prova provata che il 15 ottobre è una data sbagliata, perché lui non ha vinto alla Van Sumeren (andando in fuga da lontano), bensì dimostrando di essere il più forte (al pari di Nibali). Per quanto riguarda Goss e Nuyens i casi sono diversi, perché è normale che a vincere la Sanremo sia un velocista, specie se gli altri sono caduti, mentre Nuyens è sempre stato un grande talento e solo la mancanza della velocità finale, non gli ha permesso di vincere di più. Fino ad ora Zaug non aveva fatto vedere granché, ma può darsi che dopo questa corsa lo svizzero trentenne assuma un'altra mentalità e possa diventare un ottimo corridore e non un semplice gregario. Però se il Lombardia fosse stato corso con i migliori in forma (anche se sarebbe bastato il solo Gilbert) per lui non ci sarebbe stato niente da fare.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14635
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Giro di Lombardia (15 ottobre 2011)

Messaggio da leggere da lemond » domenica 16 ottobre 2011, 12:51

alfiso ha scritto:
lemond ha scritto:
alfiso ha scritto:Ho pochi dubbi sul fatto che sul Villa Vergano avrebbe staccato Gilbert.
Dopo aver visto la corsa non ne avrei nessuno, ma tu lo sapevi anche prima? :)
Lemond hai visto la corsa da quale chilometro?
Ciò che io ho visto sul Ghisallo mi fa affermare quello. E l'ho scritto subito (verifica pure - ultimo post pag.7).
Ribadisco: Nibali avrebbe staccato Gilbert se il gruppetto in fuga avesse proseguito sino al Villa Vergano.
Mi mangio le mani a pensare a ieri.
In questo periodo sono state spesso citate le follie di Bettini. Bene, alcune vittorie Bettini le ha ottenute anche facendosi riprendere (simulava-provava attacchi per misurare la gamba sua ed altrui), una caratteristica innata che aveva pure nelle categorie minori, frutto di una personalità umile ed intelligente (scaltra quel pizzico che serve).
Non mi sembra ci sia discordanza fra quel che ho scritto e quanto rispondi. Anch'io penso (ex post) che avrebbe staccato Gilbert, ma prima lui come faceva a saperlo? Riepilogando se fossero riusciti ad arrivare in cinque a Villa Vergano, Nibali avrebbe vinto, ma è un'ipotesi priva di fondamento, perché il gruppo sarebbe rientrato di certo e allora ... "teste e lische", perché anche Visconti ha preceduto Gilbert, ma ...


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Rispondi