Migliore ciclista di sempre in salita

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

Non è un sondaggio,semplicemente un gioco,considerando che paragonare atleti di epoche diverse è impossibile.
Ma questa volta rispetto ai soliti temi su chi sia stato il migliore scalatore di tutti i tempi,sarebbe più giusto generalizzare il tutto a qualsiasi tipo di corridore,anche coloro che non erano scalatori puri,quindi si tratta semplicemente di scegliere il miglior ciclista di tutti i tempi in salita.

The winner is:

Marco Pantani :trofeo: :italia:

Perchè?

Nell'era moderna nessuno ha mai visto uno scalatore del genere,capace di aggredire in quella maniera le salite.
Il pirata in salita aveva tutto,grande fondo per partire da lontanissimo,ma anche grande esplosività finale per vincere anche quelle tappe meno selettive.
Poteva ucciderti in qualsiasi maniera,sia con scatti secchi,oppure con progressioni infinite.
Se voi riguardate l'Alpè D'huez del 1997,si vede un Pantani che a 13 km dal traguardo inizia una progressione che durerà 4 km,il tempo di mandare fuorigiri in serie Riis,Virenque e Ullrich.
Con uno scatto secco li avrebbe fatti fuori subito,ma giustamente li volle(e si volle) testare per bene.
A proposito di scatto secco,oggi si parla tanto della "frustata" di Contador,notevole,niente da dire,ma quella del pirata era più travolgente.
Uno scatto su tutti,quello che Pantani fece sul Peyresourde al Tour del 1998,in pochi metri raggiunse un vantaggio notevole sul gruppo di Ullrich che in quel momento stava viaggiando ad alto ritmo sotto l'andatura del tedesco.
Ma la cosa che nell'era moderna ha reso Pantani unico e leggendario in salita è stata la sua capacità di rilanciare l'azione.
Pantani il pirata in salita era un turbo diesel,ovvero un corridore che rilanciava continuamente l'azione,il classico grimpeur puro che per anni non si era mai visto circolare nel mondo delle due ruote.
Tutti i più forti scalatori dell'era Pantani erano tutti corridori dal classico ritmo "regolare".
Virenque,Gotti,Escartin e Simoni era tutta gente che dopo uno scatto andava su regolare.
Heras era già più irregolare nell'azione,ma neanche da paragonare a Pantani.
Probabilmente il più vicino allo stile di Pantani è stato il grande Josè Maria Jimenez,scalatore discontinuo,ma se in giornata assolutamente devastante in salita,con i suoi continui cambi di ritmo.
Ecco,forse gli unici grimpeur puri dell'era Pantani sono stati proprio il pirata e Jimenez.
Mentre si avvicinavano un pò a questa definizione corridori come Heras,Laiseka e Piepoli.
Lasciamo da parte passisti/scalatori come Armstrong,Indurain,Basso e Ullrich,che come come tali,in salita spesso volavano,ma lo facevano in un modo molto più regolare.
Armstrong che io considero il secondo ciclista più forte in salita degli ultimi 30 anni,dietro appunto a Pantani.
Quello che l'americano fece ad Hautacam o sull'Alpè d'Huez del 2001 aveva molto del sovrumano,così come l'Indurain di La Plagne 95,oppure il Basso del Bondone 2006 o l'Ullrich di Andorra del 97.
Da ricordare anche il Tonkov del Giro 98,capace di tenere e battare allo sprint sul tremendo arrivo in salita di Pampeago un certo Pantani,un Pantani in forma,cosa più unica che rara.
Contador oggi viene spesso accostato a Pantani,per come riesce a dominare certe tappe di montagna.
Io non sarei così precipitoso,perchè Contador è sicuramente un corridore più completo del pirata per una grande corsa a tappe,ma in salita anche lui gli avrebbe visto la targa.
Ma Pantani per il sottoscritto resta il numero 1 all time in salita perchè ha fatto imprese e grosse differenze in montagna in un epoca in cui era molto più difficile riuscire a farle rispetto ai tempi dei vari Gaul,Coppi,Bartali,Bahamontes e compagnia cantante.
Quindi se si parla di corridore per eccellenza in salita,per me non s'inizia neanche a discutere.
Ora a voi la parola :old:


Avatar utente
GiboSimoni
Messaggi: 933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:29
Località: Bari

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da GiboSimoni »

Si Pantani si aggiudica il gradino più alto nel podio e precede gli altri di parecchio, quello che faceva lui in salita era favoloso, non avrebbe mai annoiato nessuno, però per il secondo posto sarò di parte ma come scalatore negli ultimi 12-10 anni il mio idolo si prende la palma di più forte dopo Pantani...


Gibo il migliore!!!!!

Signori non ce ne sono più - Gilberto Simoni ad Aprica 2006

30 Maggio 2010 La fine di un Sogno Magnifico!

Le vere emozioni sono nell'accarezzare una mamma non più autosufficiente e su una sedia rotelle e vedere il sorriso di essa.
Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

quando Pantani scattava in salita non sapevi cosa fare..se gli andavi dietro dopo un po' andavi in crisi..
se non gli andavi dietro ,col cacchio che lo riprendevi andando su di ritmo..
perche' c'e' una differenza sostanziale tra lui e Contador..
lo spagnolo ad uno scatto terrificante non unisce una progressione che gli permette di aumentare il vantaggio a livelli galattici.
Pantani oltre allo scatto dopo teneva un ritmo insopportabile..ed i distacchi crescevano..
Si.e' il piu' forte che abbia avuto modo di vedere in salita..ma mi mancano gli spagnoli primi anni 70,Fuente,Ocana.ecc.ecc e ovviamente i Gaul,Coppi,Bartali...E Merckx


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
dietzen
Messaggi: 6690
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da dietzen »

non ci piove che sia il miglior scalatore degli ultimi vent'anni.
prima, per ragioni anagrafiche, non saprei dire. ma mi interessa leggere le opinioni di chi ha visto all'opera ad esempio lucho herrera o fuente, o andando più indietro gaul e bahamontes.


Di Rocco non è il mio presidente
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

Opinione rispettabilissima.
Ma io,con tutto il rispetto per il grande(più come corridore che come uomo)Simoni,in una mia personale classifica ristretta a questi ultimi 15 anni di ciclismo,faccio fatica anche a inserirlo in una top ten dei migliori corridori in salita.
Motivo principale,al Tour,regina di ogni corsa,dove si sfidano i migliori corridori del mondo,Simoni ha sempre fatto la comparsa.
Certo,sarebbe stato bello vedere il miglior Simoni(2001 e 2003) rinunciare al Giro per programmare solo il Tour,allora certamente sarebbe stato tra i protagonisti,anche se.....
Sono sempre scettico,perchè gli anni migliori di Simoni al Giro coincidono anche con gli anni peggiori dello stesso Giro come qualità dei suoi partecipanti.
Era una lotta tra soli italiani,tra i vari Simoni,Garzelli,Savoldelli ecc.,non proprio il top a livello di corse a tappe dell'epoca.
Non a caso al Giro è bastato che arrivasse un Basso reduce da due podi al Tour per dominare la nostra corsa.
Poi se parliamo di caratteristiche,Simoni,come ho detto prima,era il classico scalatore puro che in salita andava su con ritmo regolare,per questo entusiasmava di meno rispetto anche a un Josè Maria Jimenez che in salita se prendeva la giornata giusta ti faceva venire la pelle d'oca per come interpretava la sua scalata,ma questo è un altro discorso.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Credo che sia chiaro a tutti, soprattutto dopo questo Tour, che allo scatto micidiale (una cosa che io non ho davvero mai visto) Contador non sa unire un ritmo in progressione da scalatore puro che crei grandi distacchi, che infatti anche al Giro si sono assestati attorno ai 40-50 secondi, qualche volta anche meno. Quindi ho sempre trovato improprio il confronto con Pantani, proposto spesso soprattutto durante il Giro. Questo nonostante Contador vada considerato tra i grandissimi da GT e nonostante ottenga grandi risultati proprio in montagna.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
AntiGazza
Messaggi: 1359
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2011, 12:23

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da AntiGazza »

Il più grande che abbia visto è stato proprio Pantani
Progressione , ritmo , fondo e scatto.

Anche se anche lui si è preso ogni tanto certe cotte da paura.In quel senso l'unico che praticamente non ho mai visto cotto è stato Armstrong .


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

AntiGazza ha scritto:In quel senso l'unico che praticamente non ho mai visto cotto è stato Armstrong .
Forse la tappa più difficile per Lance era stata la cronometro di Cap Decouverte nel 2003; nella successiva frazione pirenaica (Ax3 Domaines) non era poi crollato, forse solo perchè Ullrich e compagnia non avevano creduto più di tanto alla possibilità di farlo cadere...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Merlozoro
Messaggi: 8040
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Merlozoro »

Pantani


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

@barrylyndon

Per questo è difficile non perdere la pazienza( :lol: )quando paragonano in salita Contador a Pantani.
Il Contador dell'Etna è stato super,ma alla fine ha faticato a staccare Rujano,tanto per dire.
Sullo Zoncolan,salita per scalatori,non è stato il migliore.
Poi aggiungiamoci il livello basso dei suoi avversari nello scorso Giro(ma in generale),gente come Nibali o Scarponi che 10 anni prima avrebbero faticato ad entrare nei primi 7 o 8 della classifica finale di un grande giro.
No,lasciamo stare qualsiasi paragone tra Pantani e Contador,sarebbe come paragonare lo stesso Pantani a Contador a cronometro.
Pantani in salita era altra roba.
Ha staccato qualsiasi corridore,iniziando con Indurain,finendo con Armstrong(nonostante fosse al 70%) passando per i vari Zuelle,Virenque,Riis,Jimenez,Heras,Gotti,Tonkov,Rominger,Leblanc,Berzin o Chiappucci.
Come detto prima,in salita poteva interpretare la sua ascesa in modi diversi ma il risultato era destinato a rimanere identico,ovvero Pantani solitario in salita.
L'ho visto attaccare in progressione e sfiancare metro dopo metro i suoi avversari,come fece a Courchevel nel 2000,sull'Alpè d'Huez nel 97,Marmolada 98 o al Gran Sasso e Pampeago nel 99.
Oppure preferiva attaccare usando lo scatto secco,come sul Peyresourde o sul Galibier nel 98,per non dire Morzine 97,Alpè d'Huez 94 e 95 o Montecampione 98.
Come hai ricordato,dopo il suo attacco,faceva subito il vuoto e il vantaggio aumentava km dopo km perchè rilanciava continuamente l'azione,la cosa che esaltava di più gli spettatori era proprio questa sua caratteristica.
Si dice che anche Gaul e Bartali salivano in quella maniera,ma ai tempi era un altro ciclismo,quello romantico con le strade sterrate e bici più pesanti e rapporti molto più lunghi.
Pantani correva come loro in un epoca in cui era tutto molto più livellato,eppure faceva lo stesso la differenza.
In più lo vedevamo in televisione,cosa che ai tempi di Bartali o più avanti con Gaul non era possibile,quindi per certi versi quando Pantani attaccava in salita sembrava di vedere un corridore che interpretava la salita in un modo che la maggior parte non aveva mai visto prima.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto: Poi aggiungiamoci il livello basso dei suoi avversari nello scorso Giro(ma in generale),gente come Nibali o Scarponi che 10 anni prima avrebbero faticato ad entrare nei primi 7 o 8 della classifica finale di un grande giro.
Aspetta, non facciamoci prendere la mano: individualità come quelle di Pantani, Armstrong, Ullrich (nel 97, poi è stato un calo inesorabile, con la piccola parentesi nel 03) non ci sono più e siamo d'accordo. Però esattamente 10 anni fa sul podio del Giro ti ricordo che salirono Olano (a fine carriera) e Osa, quindi Nibali e Scarponi sarebbero dove sono arrivati quest'anno... Poi sul podio del Giro ci sono andati nel tempo anche Caucchioli, Gonchar, Popovych, Mazzoleni, tutti ottimi atleti, ma secondo me inferiori ai 2 sopra citati.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

mah..in salita non vi sono dubbi..Pantani e' stato capace di imprese che Contador non e' stato in grado di replicare(vedi la tappa dell'Alpe,dove non e' riuscito a far saltare il banco).detto questo,credo che Pantani contro il Contador del giro 2011 e Tour2009,avrebbe avuto le sue belle gatte da pelare per batterlo e vincere il gt..Sono 2 fuoriclasse.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

Armstrong è andato in crisi sul Joux Plane al Tour del 2000.
Quel giorno accusò mentalmente l'attacco di Pantani a 130 km dal traguardo,per questo andò in crisi in quella maniera,anche se riuscì a salvarsi.
Pantani era a quasi 10 minuti,con una lunga crono ancora da fare,eppure faceva paura allo stesso Lance,quell'attacco lo mandò in panico,in crisi di nervi.
Ecco perchè dopo quel Tour Armstrong non ha mai speso una parola per convincere gli organizzatori a invitare il pirata al Tour,cosa che gli aveva promesso che avrebbe cercato di fare qualora non l'avessero invitato.
Ma lui(Armstrong) sapeva benissimo che Pantani avrebbe potuto rovinare i suoi progetti,semplicemente perchè era l'unico corridore che non soffriva il texano psicologicamente,anzi,per Pantani Armstrong o Di Renzo erano la stessa cosa,in salita Pantani non aveva paura di nessuno,questo lo dimostrò soprattutto al tour del 2000.
In quell'edizione nonostante si ritrovò davanti un grande Armstrong e nonostante lui fosse lontano dalla forma migliore,lo attaccò in tutte e cinque le tappe di montagna di quel Tour.

"Credo che sia chiaro a tutti, soprattutto dopo questo Tour, che allo scatto micidiale (una cosa che io non ho davvero mai visto)"

@eliacodogno

Allora forse non hai mai visto o non ricordi questo scatto:


Sinceramente non ricordo uno scatto secco di Contador più impressionante di quello di Pantani sul Peyresourde al Tour 1998.
In pochi metri fece il vuoto assoluto,questo nonostante Ullrich stesse tenendo un andatura alta,visto che il gruppetto era tutto in fila indiana.


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

Contador sul Galibier 2007 fece uno scatto il cui lo spostamento d'aria mi fece ribaltare dal divano.. :D


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

eliacodogno

Parlavo degli anni migliori di Pantani,dal 94 al 2000,Pantani ha sempre trovato davanti avversari fortissimi.
Osa e Olano andarono sul podio nel primo Giro di Simoni,quindi si ritorna al discorso di prima,del Simoni mai grande al Tour e super al Giro(2001 e 2003) ma contro avversari mediocri o quasi.
Ricordiamoci che Pantani per vincere il giro ha sconfitto due ottimi corridori come Tonkov e Zuelle,il tutto su un percorso non proprio su misura per uno scalatore(non parliamo poi del percorso del Tour 98)

@barrylyndon

Infatti anche il miglior Pantani avrebbe faticato a battere il miglior Contador in un grande giro,ma sicuramente in salita lo avrebbe staccato,come fece con tutti i suoi contemporanei,anche contro gente superiore a Contador,tipo Indurain e Armstrong.
Poi comunque dipende anche dai percorsi,guardiamo il Giro del 99,disegnato su misura per esaltare le caratteristiche di Pantani che era reduce dalla doppietta Giro-Tour del 98.
Quel Giro era durissimo,infatti Pantani lo stava stradominando contro i migliori scalatori dell'epoca(Jimenez,Heras,Gotti e Simoni).
Ecco,su un percorso del genere Pantani sarebbe stato favorito contro Contador.


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

anche questo non e' male.. ;)


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Strong
Messaggi: 10163
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Strong »

Pantani the best ha scritto:Non è un sondaggio,semplicemente un gioco,considerando che paragonare atleti di epoche diverse è impossibile.
Ma questa volta rispetto ai soliti temi su chi sia stato il migliore scalatore di tutti i tempi,sarebbe più giusto generalizzare il tutto a qualsiasi tipo di corridore,anche coloro che non erano scalatori puri,quindi si tratta semplicemente di scegliere il miglior ciclista di tutti i tempi in salita.

The winner is:

Marco Pantani :trofeo: :italia:

Perchè?

Nell'era moderna nessuno ha mai visto uno scalatore del genere,capace di aggredire in quella maniera le salite.
Il pirata in salita aveva tutto,grande fondo per partire da lontanissimo,ma anche grande esplosività finale per vincere anche quelle tappe meno selettive.
Poteva ucciderti in qualsiasi maniera,sia con scatti secchi,oppure con progressioni infinite.
Se voi riguardate l'Alpè D'huez del 1997,si vede un Pantani che a 13 km dal traguardo inizia una progressione che durerà 4 km,il tempo di mandare fuorigiri in serie Riis,Virenque e Ullrich.
Con uno scatto secco li avrebbe fatti fuori subito,ma giustamente li volle(e si volle) testare per bene.
A proposito di scatto secco,oggi si parla tanto della "frustata" di Contador,notevole,niente da dire,ma quella del pirata era più travolgente.
Uno scatto su tutti,quello che Pantani fece sul Peyresourde al Tour del 1998,in pochi metri raggiunse un vantaggio notevole sul gruppo di Ullrich che in quel momento stava viaggiando ad alto ritmo sotto l'andatura del tedesco.
Ma la cosa che nell'era moderna ha reso Pantani unico e leggendario in salita è stata la sua capacità di rilanciare l'azione.
Pantani il pirata in salita era un turbo diesel,ovvero un corridore che rilanciava continuamente l'azione,il classico grimpeur puro che per anni non si era mai visto circolare nel mondo delle due ruote.
Tutti i più forti scalatori dell'era Pantani erano tutti corridori dal classico ritmo "regolare".
Virenque,Gotti,Escartin e Simoni era tutta gente che dopo uno scatto andava su regolare.
Heras era già più irregolare nell'azione,ma neanche da paragonare a Pantani.
Probabilmente il più vicino allo stile di Pantani è stato il grande Josè Maria Jimenez,scalatore discontinuo,ma se in giornata assolutamente devastante in salita,con i suoi continui cambi di ritmo.
Ecco,forse gli unici grimpeur puri dell'era Pantani sono stati proprio il pirata e Jimenez.
Mentre si avvicinavano un pò a questa definizione corridori come Heras,Laiseka e Piepoli.
Lasciamo da parte passisti/scalatori come Armstrong,Indurain,Basso e Ullrich,che come come tali,in salita spesso volavano,ma lo facevano in un modo molto più regolare.
Armstrong che io considero il secondo ciclista più forte in salita degli ultimi 30 anni,dietro appunto a Pantani.
Quello che l'americano fece ad Hautacam o sull'Alpè d'Huez del 2001 aveva molto del sovrumano,così come l'Indurain di La Plagne 95,oppure il Basso del Bondone 2006 o l'Ullrich di Andorra del 97.
Da ricordare anche il Tonkov del Giro 98,capace di tenere e battare allo sprint sul tremendo arrivo in salita di Pampeago un certo Pantani,un Pantani in forma,cosa più unica che rara.
Contador oggi viene spesso accostato a Pantani,per come riesce a dominare certe tappe di montagna.
Io non sarei così precipitoso,perchè Contador è sicuramente un corridore più completo del pirata per una grande corsa a tappe,ma in salita anche lui gli avrebbe visto la targa.
Ma Pantani per il sottoscritto resta il numero 1 all time in salita perchè ha fatto imprese e grosse differenze in montagna in un epoca in cui era molto più difficile riuscire a farle rispetto ai tempi dei vari Gaul,Coppi,Bartali,Bahamontes e compagnia cantante.
Quindi se si parla di corridore per eccellenza in salita,per me non s'inizia neanche a discutere.
Ora a voi la parola :old:

signore e signori, ecco a voi l'ennesimo invasato! :lol: :ouch:


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Fabioilpazzo
Messaggi: 1952
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:44

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Fabioilpazzo »

Io direi che qui c'è da chiamare Morris. :D
Io ho visto solo Pantani, ed è assolutamente superiore a tutti quelli dal 94 ad oggi. Però ricordo qualcuno affermare che il più grande scalatore di ogni epoca fosse non Gaul, non Bahamontes, ma Fuente.


Strong
Messaggi: 10163
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Strong »

Pantani the best ha scritto:Armstrong è andato in crisi sul Joux Plane al Tour del 2000.
Quel giorno accusò mentalmente l'attacco di Pantani a 130 km dal traguardo,per questo andò in crisi in quella maniera,anche se riuscì a salvarsi.
Pantani era a quasi 10 minuti,con una lunga crono ancora da fare,eppure faceva paura allo stesso Lance,quell'attacco lo mandò in panico,in crisi di nervi.
Ecco perchè dopo quel Tour Armstrong non ha mai speso una parola per convincere gli organizzatori a invitare il pirata al Tour,cosa che gli aveva promesso che avrebbe cercato di fare qualora non l'avessero invitato.
Ma lui(Armstrong) sapeva benissimo che Pantani avrebbe potuto rovinare i suoi progetti,semplicemente perchè era l'unico corridore che non soffriva il texano psicologicamente,anzi,per Pantani Armstrong o Di Renzo erano la stessa cosa,in salita Pantani non aveva paura di nessuno,questo lo dimostrò soprattutto al tour del 2000.
In quell'edizione nonostante si ritrovò davanti un grande Armstrong e nonostante lui fosse lontano dalla forma migliore,lo attaccò in tutte e cinque le tappe di montagna di quel Tour.

"Credo che sia chiaro a tutti, soprattutto dopo questo Tour, che allo scatto micidiale (una cosa che io non ho davvero mai visto)"

@eliacodogno

Allora forse non hai mai visto o non ricordi questo scatto:


Sinceramente non ricordo uno scatto secco di Contador più impressionante di quello di Pantani sul Peyresourde al Tour 1998.
In pochi metri fece il vuoto assoluto,questo nonostante Ullrich stesse tenendo un andatura alta,visto che il gruppetto era tutto in fila indiana.

ma quando parli di "panico e crisi di nervi" per armstrong sei serio? :trofeo:
a proposito dei rapporti tra i due:
ricordo che armstyron subito dopo aver vinto il suo primo touer nel 99 disse che se pantani avesse partecipato il tour l'avrebbe portato a casa proprio lui.
Credo che il problema di Pantani sia sempre stato quello di fare la guerra contro tutti infatti non si era creato molte amicizie in gruppo a parte i suoi compagni e qualche corridore romagnolo.
La sua fede rossa l'ha portato a voler mettersi contro Armstrong e lui ne è rimasto vittima anche in qual caso (anche se non è stata certo lui la causa del suo declino umano)


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »



Questo non in una tappa di grande montagna,ma sulla Cipressa alla Milano-Sanremo del 1999.
Scatto incredibile,anche Bartoli,il numero 1 della gare di un giorno dell'epoca rimase spiazzato.

Era il suo anno d'oro,io resto sempre convinto che il miglior Pantani senza Madonna di Campiglio lo avremmo visto dopo.
Già al giro del 1999 fece paura,umiliava tutti su salite durissime(Pampeago) o su salite pedalabili(Campiglio),oppure staccava tutti nonostante l'handicap di un salto di catena(Oropa).
A cronometro arrivò terzo su un percorso ondulato(Ancona) oppure settimo su un percorso totalmente pianeggiante
Sulla Cipressa alla Sanremo confermò che avrebbe potuto lottare per vincere il mondiale di Verona.
Era sempre più corridore completo,aveva solo 29 anni,ecco perchè dico che il miglior Pantani probabilmente lo dovevamo ancora vedere.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

barrylyndon ha scritto:Contador sul Galibier 2007 fece uno scatto il cui lo spostamento d'aria mi fece ribaltare dal divano.. :D
Io pensavo anche a Plateau De Beille nello stesso anno.
Poi certo, quello scatto sul Peyresourde, ma anche quello sullo Joux Plane nel 97 erano stati incredibili.
Però Pantanithebest sei indubbiamente fissato, Pantani è il miglior scalatore che io ricordi, non ci piove, però qualche volta ha vinto, altre volte ha perso. Avrebbe potuto vincere molto di più ma le sfortune nello sport e nella vita ce lo hanno portato via presto, però per me il ciclismo non è finito con lui... ;)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Sempre parlando di crisi, io ricordo il 2003, perchè nel 2000 in realtà l'americano non ha corso un pericolo così grande a mio avviso. Poi certo mi ero esaltato alla grande per quello che aveva fatto Marco in quell'ultimo Tour (che speravo potesse essere una rinascita....)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:gente superiore a Contador,tipo Indurain e Armstrong.
Questo credo proprio sia falso. In salita perlomeno.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
lemond
Messaggi: 15253
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da lemond »

dietzen ha scritto:non ci piove che sia il miglior scalatore degli ultimi vent'anni.
prima, per ragioni anagrafiche, non saprei dire. ma mi interessa leggere le opinioni di chi ha visto all'opera ad esempio lucho herrera o fuente, o andando più indietro gaul e bahamontes.
Secondo me, anche se li ho visti poco direttamente, fra l'aquila di Toledo (come scalatore puro) e Gaul (più un passista scalatore) c'è una notevole differenza. Gli altri due sono su un piano molro inferiore, anche se effettivamente erano scalatori puri, ma credo, più o meno del calibro di El Chava.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto: Ricordiamoci che Pantani per vincere il giro ha sconfitto due ottimi corridori come Tonkov e Zuelle,il tutto su un percorso non proprio su misura per uno scalatore(non parliamo poi del percorso del Tour 98)
Tonkov era stato un grande avversario, d'altra parte si era piazzato 1° e 2° nei due Giri precedenti, mentre Zuelle era affondato in montagna dopo un grande inizio. Poi anche tra i piazzati dei GT degli anni 90 non sono tutti fenomeni e ci sono tante meteore, mica succede solo oggi...
Sul fatto che i GT di oggi siano più adatti a lui non ci piove, mentre un Contador potrebbe andare bene anche sui percorsi di allora...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

"ma quando parli di "panico e crisi di nervi" per armstrong sei serio? "

@strong

Ma sai,quando parte Pantani a 130 km dal traguardo qualcosa accade sempre,allora cercarono di seguirlo tutti i rivali di Armstrong di quel Tour,perchè il treno Pantani faceva gola a molti.
Difatti provarono a seguirlo Heras,Virenque,Jimenez,Beloki,Botero e lo stesso Ullrich provò uno scatto.
Quindi Armstrong a 130 Km dal traguardo di una tappa di montagna era rimasto con soli due compagni e con tutti i migliori che lo attaccavano.
Purtroppo in quella tappa Pantani scattò talmente forte che all'inizio di quella salita nessuno riuscì a raggiungerlo,altrimenti con qualcun'altro al suo fianco(non il solo Escartin) chissà che cosa sarebbe successo.

In realtà fu armstrong a iniziare la polemica con Pantani,visto che pochi giorni dopo il Ventoux disse di avergli regalato la vittoria,cosa vera ma che avrebbe potuto evitare di dire in pubblico.
Difatti Pantani disse subito:

"Se uno ti fa un regalo non te lo dovrebbe far pesare.
Comunque ho dimostrato che io di regali ne faccio pochi"

Capirai cosa doveva essere la vittoria sul Ventoux in compagnia di Armstrong per un corridore che aveva sempre vinto in solitaria le sue tappe.

@eliacodogno

Per me il ciclismo non è morto dopo Pantani,ma certamente nessuno prima,durante e dopo di lui ha emozionato come faceva lui.
Pelle d'oca a vivere e rivivere ogni impresa della sua carriera.
Da italiano non scambierei mai Pantani con Armstrong o Contador,questo anche se Pantani ha vinto molto meno di loro.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto: Per me il ciclismo non è morto dopo Pantani,ma certamente nessuno prima,durante e dopo di lui ha emozionato come faceva lui.
Pelle d'oca a vivere e rivivere ogni impresa della sua carriera.
Da italiano non scambierei mai Pantani con Armstrong o Contador,questo anche se Pantani ha vinto molto meno di loro.
Neanche io lo farei, ma non significa che non abbia occhi per apprezzare anche i pregi degli altri...
Pantani manca a tutti credo ma è bello continuare a godere questo sport :cincin:


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

@eliacodogno

Opinione personale,l'Armstrong di Hautacam 2000 o dell'Alpè d'Huez 2001 è stato sicuramente superiore in salita a qualsiasi Contador visto fino ad oggi.
A Hautacam fu impressionante come in pochi km riprese 2 minuti al gruppetto degli scalatori(Virenque,Jimenez,Heras e Escartin) per poi staccarli e dargli altro distacco,roba da Pantani(tipo Alpè d'Huez 95)

Io penso che l'avversario che Pantani più di tutti avrebbe faticato a staccare(su salite del Tour)era proprio l'Armstrong versione Hautacam 2000 o Alpè D'huez 2001.
Peccato non aver mai visto quei due al massimo della loro forma sfidarsi in salita.


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

secondo me il piu' grande avversario di Marco e' stato il russo..
l'unico capace di batterlo nel 98-99 in salita,l'unico capace di tenere il suo passa per piu' di 10 km in una salita(monte campione)
dal 99 in poi Pantani non si e' mai espresso a queil livelli.quindi anche Amstrong che lo stacca a Lourdes non ha grande valenza..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:@eliacodogno

Opinione personale,l'Armstrong di Hautacam 2000 o dell'Alpè d'Huez 2001 è stato sicuramente superiore in salita a qualsiasi Contador visto fino ad oggi.
A Hautacam fu impressionante come in pochi km riprese 2 minuti al gruppetto degli scalatori(Virenque,Jimenez,Heras e Escartin) per poi staccarli e dargli altro distacco,roba da Pantani(tipo Alpè d'Huez 95)

Io penso che l'avversario che Pantani più di tutti avrebbe faticato a staccare(su salite del Tour)era proprio l'Armstrong versione Hautacam 2000 o Alpè D'huez 2001.
Peccato non aver mai visto quei due al massimo della loro forma sfidarsi in salita.
Io invece credo che Contador a Plateau de Beille 07 o a Verbier 09 sia stato sui livelli di Lance, se non più forte. Ma sono opinioni, credo che neanche i dati oggettivi relativi a queste scalate possano dare una risposta definitiva.
PS Sull'Alpe Pantani è sempre andato più forte dell'americano e neanche di poco; il madrileno si è confrontato solo quest'anno con quella salita, ma nelle condizioni che sappiamo e avendo attaccato tutto il giorno...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Strong
Messaggi: 10163
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Strong »

mi immagino i tre non riuscire a staccarsi a vicenda in salita ed arrivare a giocarsi gli arrivi in volata e i GT a crono oppure con i distacchi dovuti a cadute o ventagli.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

@eliacodogno

Preferisco lo scatto secco di Pantani a quello di Contador,ma con questo non voglio dire che Contador non sia fenomenale a sua volta.
Ho pure sottolineato questo.
Ripeto,anche Josè Maria Jimenez era uno che in salita quando era in giornata mi metteva i brividi.
Non mi sembra di parlar bene solo del pirata,tutt'altro.

Comunque il miglior Armstrong fece 38"01 sull'Alpè al Tour del 2001,non lontano dal record di Pantani del 97,ma vicino al Pantani del 94 e superiore a quello del 95.
Lasciamo perdere poi i tempi della cronoscalata del 2004,prova completamente diversa da una tappa in linea.
Sempre opinioni personali,ma per me l'Armstrong di Hautacam nel 2000 avrebbe staccato il Contador di Verbier nel 2009.


barrylyndon

Quell'Armstrong fu fenomenale non perchè staccò un Pantani lontanissimo dalla sua forma migliore,ma lo fu perchè scalò quella salita in una maniera davvero sovrumana.
Avvicinava le 95 pedalate al minuto,ma soprattutto umiliò qualsiasi avversario(Zuelle a 3 minuti,Ullrich a 4)tutto ciò in un Tour ricco di campioni.


CicloSprint
Messaggi: 6440
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da CicloSprint »

Ve la ricordate gli 8 Festina in testa sulla vetta della Madaleine nel tappa di Couchevel 1997 ?


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:@eliacodogno

Preferisco lo scatto secco di Pantani a quello di Contador,ma con questo non voglio dire che Contador non sia fenomenale a sua volta.
Ho pure sottolineato questo.
Ripeto,anche Josè Maria Jimenez era uno che in salita quando era in giornata mi metteva i brividi.
Non mi sembra di parlar bene solo del pirata,tutt'altro.

Comunque il miglior Armstrong fece 38"01 sull'Alpè al Tour del 2001,non lontano dal record di Pantani del 97,ma vicino al Pantani del 94 e superiore a quello del 95.
Lasciamo perdere poi i tempi della cronoscalata del 2004,prova completamente diversa da una tappa in linea.
Sempre opinioni personali,ma per me l'Armstrong di Hautacam nel 2000 avrebbe staccato il Contador di Verbier nel 2009.


barrylyndon

Quell'Armstrong fu fenomenale non perchè staccò un Pantani lontanissimo dalla sua forma migliore,ma lo fu perchè scalò quella salita in una maniera davvero sovrumana.
Avvicinava le 95 pedalate al minuto,ma soprattutto umiliò qualsiasi avversario(Zuelle a 3 minuti,Ullrich a 4)tutto ciò in un Tour ricco di campioni.
Sì, bisogna anche dire che Ullrich si presentava al Tour in condizioni non accettabili mentre Armstrong pianificava la botta per il primo arrivo in quota. Infatti le differenze tra i due sono sempre state enormi in quelle circostanze (a volte ancor più evidenti, nel 2004 ad esempio).
Lo scatto di Contador diventa sempre meno bruciante col passare dei km e col sommarsi delle fatiche, ma quelli che aveva mostrato al Tour 2007 erano qualcosa di pazzesco (anche qui opinione mia) che non ho visto nè prima nè dopo. Poi lo spagnolo non sa andare in progressione e in questo senso era molto più forte Basso nel biennio 2005-06.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Principe

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Principe »

Secondo me è Cunego :champion:


AntiGazza
Messaggi: 1359
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2011, 12:23

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da AntiGazza »

eliacodogno ha scritto:
Pantani the best ha scritto:@eliacodogno

Preferisco lo scatto secco di Pantani a quello di Contador,ma con questo non voglio dire che Contador non sia fenomenale a sua volta.
Ho pure sottolineato questo.
Ripeto,anche Josè Maria Jimenez era uno che in salita quando era in giornata mi metteva i brividi.
Non mi sembra di parlar bene solo del pirata,tutt'altro.

Comunque il miglior Armstrong fece 38"01 sull'Alpè al Tour del 2001,non lontano dal record di Pantani del 97,ma vicino al Pantani del 94 e superiore a quello del 95.
Lasciamo perdere poi i tempi della cronoscalata del 2004,prova completamente diversa da una tappa in linea.
Sempre opinioni personali,ma per me l'Armstrong di Hautacam nel 2000 avrebbe staccato il Contador di Verbier nel 2009.


barrylyndon

Quell'Armstrong fu fenomenale non perchè staccò un Pantani lontanissimo dalla sua forma migliore,ma lo fu perchè scalò quella salita in una maniera davvero sovrumana.
Avvicinava le 95 pedalate al minuto,ma soprattutto umiliò qualsiasi avversario(Zuelle a 3 minuti,Ullrich a 4)tutto ciò in un Tour ricco di campioni.
Sì, bisogna anche dire che Ullrich si presentava al Tour in condizioni non accettabili mentre Armstrong pianificava la botta per il primo arrivo in quota. Infatti le differenze tra i due sono sempre state enormi in quelle circostanze (a volte ancor più evidenti, nel 2004 ad esempio).
Lo scatto di Contador diventa sempre meno bruciante col passare dei km e col sommarsi delle fatiche, ma quelli che aveva mostrato al Tour 2007 erano qualcosa di pazzesco (anche qui opinione mia) che non ho visto nè prima nè dopo. Poi lo spagnolo non sa andare in progressione e in questo senso era molto più forte Basso nel biennio 2005-06.
Be anche lo scatto piantato sull'Etna ha me ha impressionato parecchio , è stato fatto
-controvento
-dalla pancia del gruppo
-con un gregario a fare il passo

è stata davvero una gran sparata.

Anche quello di verbier impressionante, proabibilmente perchè ripreso dall'alto ma ha dato davvero una distanza siderale in pochissimo tempo pure a Andy che che era partito come una freccia anche lui per seguirlo.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Claudio82 ha scritto:Secondo me è Cunego :champion:
Secondo me no


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

@ciclosprint

Quell'anno Virenque le prendeva da Ullrich sia in salita che naturalmente a cronometro.
L'unica maniera che aveva di attaccarlo era farlo in discesa, possibilmente con qualche compagno di squadra.
Così fece quel giorno,staccò Ullrich in discesa.
Tedesco che già allora mostrava limiti impensabili se isolato,infatti quel giorno fu Riis a salvarlo.

Ma sinceramente di Virenque ho sempre apprezzato la sua generosità e poco altro.
Si credeva il miglior scalatore del mondo ma veniva sempre staccato da Pantani.
In più stilisticamente era inguardabile e il suo ritmo era tutt'altro che entusiasmante.
Era un diesel puro,capace di scattare in continuazione ma se per caso gli riusciva di fare il vuoto poi saliva con ritmo regolare.
Ho sempre preferito i veri grimpeur(Pantani o Jimenez) o qualcosa di simile(Heras,Piepoli,Mayo,Laiseka,Leblanc),gente che in salita rilanciava sempre l'andatura,a scalatori regolari tipo Virenque,Escartin o Gotti,corridori che spesso per queste loro doti avevano bisogno dell'aiuto dei compagni per provare ad aumentare il loro vantaggio.
Esempio,quando scattava Escartin(scalatore generoso come pochi altri) sicuramente davanti in fuga aveva compagni che poi l'avrebbero aspettato per tenere un certo ritmo.


Snake
Messaggi: 1634
Iscritto il: giovedì 14 luglio 2011, 20:03

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Snake »

Lo scatto più devastante che abbia visto fare da un corridore in salita è quello di Contador sul galibier nel tour del 2007, rimasi a bocca aperta per 2 minuti, e in quella salita scollinò se non ricordo male con circa 1 minuto di vantaggio sul gruppetto Valverde, quindi anche per me Contador superiore a Pantani nel cambio di ritmo ma solo in quello, per il resto Pantani aveva una capacità di rilanciare l'azione subito dopo uno scatto sconosciuta a Contador anche se non è che Contador non abbia mai vinto per distacco, sull'Angliru alla vuelta 2008 ne mise uno per tornante, idem a Verbier.Io ho la sensazione che Contador corra col freno a mano tirato spesso perchè conscio di essere nettamente più forte degli altri mentre quando è costretto ad attaccare fa vedere ciò di cui è realmente capace di fare, prendiamo la tappa dell'alpe, lì ha corso solo per far saltare il banco e per vincere il tour ma se avesse corso solo in funzione della tappa partendo ai -8 e non sciroppandosi praticamente 80 km col vento in faccia avrebbe dato una bella legnata ai suoi avversari.

Comunque si Pantani più forte scalatore che abbia mai visto, non mi esprimo su quelli che non ho seguito, subito dietro Armstrong, Contador e vorrei ricordare Heras e Jimenez, soprattutto quest'ultimo certi giorni volava letteralmente in salita.


Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

Gli scatti di Contador sono più recenti,sono più facili da ricordare.
Quelli del pirata erano addirittura più spettacolari,solo che erano più frequenti e magari non tutti li ricordano proprio tutti(scusate)

Jalabert era solito dire:

"Quando Pantani scatta e meglio girarsi dall'altra parte"

Indurain un giorno disse:

"In salita non ci provo nemmeno a seguire gli scatti di Pantani,non voglio farmi del male"

Ullrich dopo il Tour 1997:

"Paura di Virenque? Non scherziamo,non mi ha mai staccato...Pantani invece è forte,quello può farmi paura. Quando scatta non aumenta il ritmo gradualmente,non ti lascia il tempo di capirlo. Quando scatta ha già cinquanta metri di vantaggio. Pantani è uno cattivo,uno che vince."

Gotti dopo l'Alpè d'Huez 1995:

"Ho sbagliato a seguire i suoi scatti,dovevo salire regolare così non sarei andato in difficoltà"

Tonkov dopo Montecampione:

"A un certo punto non sentivo più gambe e mani"


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:Gli scatti di Contador sono più recenti,sono più facili da ricordare.
Quelli del pirata erano addirittura più spettacolari,solo che erano più frequenti e magari non tutti li ricordano proprio tutti(scusate)

Jalabert era solito dire:

"Quando Pantani scatta e meglio girarsi dall'altra parte"

Indurain un giorno disse:

"In salita non ci provo nemmeno a seguire gli scatti di Pantani,non voglio farmi del male"

Ullrich dopo il Tour 1997:

"Paura di Virenque? Non scherziamo,non mi ha mai staccato...Pantani invece è forte,quello può farmi paura. Quando scatta non aumenta il ritmo gradualmente,non ti lascia il tempo di capirlo. Quando scatta ha già cinquanta metri di vantaggio. Pantani è uno cattivo,uno che vince."

Gotti dopo l'Alpè d'Huez 1995:

"Ho sbagliato a seguire i suoi scatti,dovevo salire regolare così non sarei andato in difficoltà"

Tonkov dopo Montecampione:

"A un certo punto non sentivo più gambe e mani"
Vai tranquillo che me li ricordo tutti gli scatti del Panta, in merito ho una videoteca completa.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

Anche Armstrong aveva un bello scattino.
Ricordo quello sull'Alpè d'Huez nel 2001,quando lasciò sul posto Ullrich dopo un ritmo infernale di Rubiera nel primo km di salita.
Poi quello sul Ventoux nel 2000 quando raggiunse Pantani in fuga.
Sul Sestriere nel 1999 quando in pochissimo tempo ripreso un minuto a Gotti e Escartin in fuga.

La vera differenza tra Armstrong e Contador era che il texano pur essendo superiore allo spagnolo a cronometro,non sempre cercava l'attacco negli ultimi km di un arrivo in salita.
Quando scattò sull'Alpè d'Huez nel 2001 lo fece dopo il primo tornante,quindi si fece 13 km in solitaria con un ritmo incredibile.

A proposito di Alpè d'Huez,Pantani nel 94 fece 38 netti nonostante partì molto tardi.
Quella si può benissimo considerare una delle scalate più impressionanti della storia del Tour de France.
Rilanciava continuamente l'azione con un rapporto durissimo(andava su col 16-17).
Riprendeva a doppia velocità i corridori in fuga,come non ricordare il gesto di Pensec.
Tanto che a fine tappa un Alfredo Martini commosso disse che era dai tempi di Coppi che non rivedeva un numero simile in salita,neanche Gaul o Bahamontes arrivarono a tanto.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

A proposito di questa discussione mi sono imbattuto in un video su youtube che raccoglie i migliori momenti di Marco in salita... Che nostalgia...


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
HOTDOG
Messaggi: 1904
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da HOTDOG »

come già detto da qualcuno Contador scatta fortissimo, ancora più di Pantani, ma poi non riesce a mantenere la velocità, se andiamo a guardare le sue vittorie di tappa nei grandi Giri troviamo che il massimo distacco inflitto al 2° è stato di 43'' a Verbier, Pantani ha spesso vinto con più di 1' anche non attaccando da lontano e lo stesso vale per Armstrong


Avatar utente
TIC
Messaggi: 8013
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da TIC »

Ritorno, solo un attimo, per ricordarvi lo scatto di Galdos sull' Alpe D'Huez 1976 e sopratutto quello di Riccardo sull'Aspin 2008.
OT : qualcuno parla di un rientro di Riccardo alla Vuelta ... sentito niente ?


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

TIC ha scritto:Ritorno, solo un attimo, per ricordarvi lo scatto di Galdos sull' Alpe D'Huez 1976 e sopratutto quello di Riccardo sull'Aspin 2008.
OT : qualcuno parla di un rientro di Riccardo alla Vuelta ... sentito niente ?
Nel 2008 mi impressionò l'azione di Riccò in salita e soprattutto in discesa dove non perdeva nulla dai circa 40 che avevano scollinato assieme sull'Aspin. Lo scatto era stato notevolissimo ma ne ho visti di più violenti come appunto ho scritto.
Riccò alla Vuelta? Con la Meridiana? :dubbio: Scherzi a parte non ne so nulla.

Perchè non scrivi più?


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
TIC
Messaggi: 8013
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da TIC »

eliacodogno ha scritto: Riccò alla Vuelta? Con la Meridiana? :dubbio: Scherzi a parte non ne so nulla.

Perchè non scrivi più?
Ma, lo dice lui stesso nella sua pagina FB, non dice con che squadra, boh...


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

TIC ha scritto:
eliacodogno ha scritto: Riccò alla Vuelta? Con la Meridiana? :dubbio: Scherzi a parte non ne so nulla.

Perchè non scrivi più?
Ma, lo dice lui stesso nella sua pagina FB, non dice con che squadra, boh...
L'ultima notizia che si riesce a reperire circa Riccardo è quando si è imbucato alla Gran Fondo una quarantina di giorni fa, altro non si trova.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
HOTDOG
Messaggi: 1904
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da HOTDOG »

eliacodogno ha scritto: Nel 2008 mi impressionò l'azione di Riccò in salita e soprattutto in discesa dove non perdeva nulla dai circa 40 che avevano scollinato assieme sull'Aspin. Lo scatto era stato notevolissimo ma ne ho visti di più violenti come appunto ho scritto.
Riccò alla Vuelta? Con la Meridiana? :dubbio: Scherzi a parte non ne so nulla.

Perchè non scrivi più?
però erano appunto in 40 e scollinarono a 1' da Riccò, il che vuol dire che se il più debole di quei 40 ha potuto scollinare a 1' allora i più forti sarebbero stati almeno molto più vicini


Strong
Messaggi: 10163
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Strong »

eliacodogno ha scritto:
TIC ha scritto:
eliacodogno ha scritto: Riccò alla Vuelta? Con la Meridiana? :dubbio: Scherzi a parte non ne so nulla.

Perchè non scrivi più?
Ma, lo dice lui stesso nella sua pagina FB, non dice con che squadra, boh...
L'ultima notizia che si riesce a reperire circa Riccardo è quando si è imbucato alla Gran Fondo una quarantina di giorni fa, altro non si trova.

secondo me si riferisce ad un "I'll come back (maybe)" che è datato aprile 2011

Riccò ormai è andato....


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Rispondi