Migliore ciclista di sempre in salita

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

eliacodogno ha scritto:
Pantani the best ha scritto:Piepoli aveva grande talento ma si può dire che l'abbia sfruttato in minima parte solo nei suoi ultimi anni di carriera.
Ma a lui come allo stesso Simoni gli manca la grande prestazione al tour,la grande prestazione contro i migliori del mondo.
Piepoli al Tour avrebbe vinto una tappa, poi è arrivato l'antidoping e allora.... Non siamo nella sezione corretta per approfondire ma visto che nella tua classifica ci sono rei confessi come ad esempio BR... :diavoletto:
Confessione o meno nell'albo d'oro del tour compare ancora il nome di Riis tra i vincitori del tour.

Sastre meglio di Virenque non esiste proprio.
Il Sastre vincitore del tour nel 2008 se avesse corso il tour del 97 avrebbe faticato a entrare nei primi 5.
Ho citato il tour del 97 perchè in quell'edizione si vide il miglior Virenque di sempre in salita.
Su Rasmussen probabilmente il discorso cambia,diciamo che dopo il ritiro forzato dal tour del 2007 è scomparso anche dai miei pensieri :D
Certamente quel Rasmussen in salita andava veramente forte,praticamente giocava al gatto col topo con un certo Contador.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:Confessione o meno nell'albo d'oro del tour compare ancora il nome di Riis tra i vincitori del tour.
Giustamente, riscrivere le classifiche è una roba inutile. Però non credo nemmeno che Piepoli abbia preso certe abitudini a 37 anni :D , quindi prendo la sua carriera in blocco fino al giorno in cui l'hanno buttato fuori dal Tour.
Sastre meglio di Virenque non esiste proprio.
Il Sastre vincitore del tour nel 2008 se avesse corso il tour del 97 avrebbe faticato a entrare nei primi 5.
Ho citato il tour del 97 perchè in quell'edizione si vide il miglior Virenque di sempre in salita.
Per me andavano più o meno uguali in epoche apertamente diverse del ciclismo (non ho riscontri sotto mano ma credo di essermi spiegato :) ). Poi dopo il 97 (anzi il 98) Virenque è diventato un altro corridore, più simile a un Voeckler al limite (anche se in quel periodo ha fatto il capolavoro della Parigi Tours, la perla della sua carriera....) Se non s'è capito mi sta davvero antipatico Richard :D
Su Rasmussen probabilmente il discorso cambia,diciamo che dopo il ritiro forzato dal tour del 2007 è scomparso anche dai miei pensieri :D
Certamente quel Rasmussen in salita andava veramente forte,praticamente giocava al gatto col topo con un certo Contador.
Ecco, non dimentichiamolo, perchè era senz'altro più forte lui rispetto all'altro danese che sta nell'albo d'oro ;)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
danilodiluca87
Messaggi: 1762
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 0:15
Località: Frosolone (IS)

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da danilodiluca87 »

Pantani the best ha scritto:Sperando di accendere un pò il forum,i migliori ciclisti in salita che ho visto io:
7)Basso:
Classico corridore da ritmo regolare che non ha mai avuto un cambio di passo degno di tale nome.
Però il Basso del giro 2006 è stato un corridore che in salita scherzava letteralmente con i suoi avversari.
Per anni rivale di Armstrong difatti imparò dal maestro le alte frequenze di pedalata che sfoderò proprio in quel giro.

19)Vinokurov:
A proposito di sparate,questo aveva un fucile quando decideva di partire in salita,poi calava subito di ritmo,ma quello scatto secco e fulmineo gli ha permesso tante volte di fare il vuoto in salita.
basso ai primi posti in mezzo a questa gente qua....mi sembra un pò una bestialità....
come pure Vinokourov, un grandissimo della bicicletta, ma non per le grandi salitee.....
Casagrande manc mi gasaava più di tanto.....Simoni vinceva contro scarpari.....
Piepoli non ha mai vinto un K...........


Il KILLER di Spoltore
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

danilodiluca87 ha scritto:
Pantani the best ha scritto:Sperando di accendere un pò il forum,i migliori ciclisti in salita che ho visto io:
7)Basso:
Classico corridore da ritmo regolare che non ha mai avuto un cambio di passo degno di tale nome.
Però il Basso del giro 2006 è stato un corridore che in salita scherzava letteralmente con i suoi avversari.
Per anni rivale di Armstrong difatti imparò dal maestro le alte frequenze di pedalata che sfoderò proprio in quel giro.

19)Vinokurov:
A proposito di sparate,questo aveva un fucile quando decideva di partire in salita,poi calava subito di ritmo,ma quello scatto secco e fulmineo gli ha permesso tante volte di fare il vuoto in salita.
basso ai primi posti in mezzo a questa gente qua....mi sembra un pò una bestialità....
come pure Vinokourov, un grandissimo della bicicletta, ma non per le grandi salitee.....
Casagrande manc mi gasaava più di tanto.....Simoni vinceva contro scarpari.....
Piepoli non ha mai vinto un K...........
Basso per due tour in salita è andato forte come Armstrong,anche se il texano non era più quello del 2000 o del 2001.
Poi al giro ha fatto numeri incredibili a prescindere dagli avversari.
La sua performance sul Bondone è di quelle mitiche.


Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

Eliacodogno

Anche a me Virenque stava antipatico,sopravvalutato dai francesi e da se stesso.
Ma in questo caso penso che il decimo posto possa meritarlo.
Sicuramente lo vedo superiore a Sastre,perchè il Virenque del 97 ha avuto la sfortuna di trovarsi contro il miglior Ullrich di sempre e il solito Pantani,ma in salita quel Virenque andava abbastanza forte,certamente per me più del miglior Sastre.

Rasmussen contro Riis è un bel duello,visto la nazionalità e i vari scandali,ma anche qui penso che il Riis del tour 96 fosse leggermente superiore in salita al Rasmussen del 2007.
Sempre una questione soggettiva.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:Eliacodogno

Anche a me Virenque stava antipatico,sopravvalutato dai francesi e da se stesso.
Ma in questo caso penso che il decimo posto possa meritarlo.
Sicuramente lo vedo superiore a Sastre,perchè il Virenque del 97 ha avuto la sfortuna di trovarsi contro il miglior Ullrich di sempre e il solito Pantani,ma in salita quel Virenque andava abbastanza forte,certamente per me più del miglior Sastre.

Rasmussen contro Riis è un bel duello,visto la nazionalità e i vari scandali,ma anche qui penso che il Riis del tour 96 fosse leggermente superiore in salita al Rasmussen del 2007.
Sempre una questione soggettiva.
Ok, anche sulle altre posizioni della classifica (che ho letto meglio adesso) ho qualche riserva ma credo che non ne usciamo facilmente. :)
Solo aver dimenticato quei 2 mi è parso grave visto che hai citato 21 corridori, sicuramente non tutti superiori a questi 2. Poi se vuoi dire che i corridori dell'ultimo decennio non valgono quelli del precedente come prestazioni medie siamo d'accordo (è sotto gli occhi di tutti), però in questo modo hai implicitamente messo davanti un corridorino come Laiseka o un'incompiuta storica come Escartin e non mi sembra giusto.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

eliacodogno ha scritto:
Pantani the best ha scritto:Eliacodogno

Anche a me Virenque stava antipatico,sopravvalutato dai francesi e da se stesso.
Ma in questo caso penso che il decimo posto possa meritarlo.
Sicuramente lo vedo superiore a Sastre,perchè il Virenque del 97 ha avuto la sfortuna di trovarsi contro il miglior Ullrich di sempre e il solito Pantani,ma in salita quel Virenque andava abbastanza forte,certamente per me più del miglior Sastre.

Rasmussen contro Riis è un bel duello,visto la nazionalità e i vari scandali,ma anche qui penso che il Riis del tour 96 fosse leggermente superiore in salita al Rasmussen del 2007.
Sempre una questione soggettiva.
Ok, anche sulle altre posizioni della classifica (che ho letto meglio adesso) ho qualche riserva ma credo che non ne usciamo facilmente. :)
Solo aver dimenticato quei 2 mi è parso grave visto che hai citato 21 corridori, sicuramente non tutti superiori a questi 2. Poi se vuoi dire che i corridori dell'ultimo decennio non valgono quelli del precedente come prestazioni medie siamo d'accordo (è sotto gli occhi di tutti), però in questo modo hai implicitamente messo davanti un corridorino come Laiseka o un'incompiuta storica come Escartin e non mi sembra giusto.
Credimi non è facile fare una classifica così sul momento,normale che qualcuno lo puoi dimenticare.
Avevo dimenticato anche un Luc Leblanc tanto per dire.

Su Escartin bisogna dire che pur capitando in una generazione che ha sfornato tanti grandi corridori,questo non ha impedito allo spagnolo di essere sempre presente nelle grandi tappe di montagna di tour e vuelta nell'edizioni che andavano da metà anni 90 fino ai primi anni del nuovo millennio.
Ecco,Escartin in salita si poteva paragonare a un Sastre.
L'Escartin del tour 99 si sarebbe giocato il tour 2008 con Sastre in un ipotetica sfida tra i due.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:Credimi non è facile fare una classifica così sul momento,normale che qualcuno lo puoi dimenticare.
Sì, certo nella mia critica non c'era nulla di personale, capisco benissimo :)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
l'Orso
Messaggi: 4619
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da l'Orso »

Il mio giudizio su Piepoli (personale) era su ciclisti visti come scalatori, a prescindere dal fatto che sian stati "vincitori" di tappa/classifica/etc.

Pantani ha conosciuto e ha visto andar forte Piepoli in salita già da dilettante e da professionista ha continuato ad andar forte.
Ma di scalatori forti in quella lista ne mancan molti, visti i nomi inseriti.
Beltran, altro gregario di lusso, avrebbe dato del filo da torcere su qualsiasi salita al Virenque di turno.


....poi è arrivata l'era degli Armstrong's, i mulinellatori, strada adottata via via da sempre più preparatori in quanto sfrutta al meglio.....
Caratteristica perfezionata negli ultimi 2 anni con Contador probabilmente con qualche aggiustamento "tecnico"...
Tali "migliorie" mi han portato a non avere più nemmeno voglia di capire chi sia scalatore e chi no, mi guardo le corse e prendo quel che viene, quindi per me è difficile posizionare i pedalatori attuali nella lista di quelli da me visti.


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
HOTDOG
Messaggi: 1904
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da HOTDOG »

negli ultimi 20 anni i corridori che hanno dimostrato una superiorità abissale sugli altri in salita sono stati Pantani soprattutto al Giro 1999 e in altre occasioni anche in precedenza, Indurain a La Plagne nel 1995 e Armstrong a Hautacam nel 2000 e all'Alpe d'Huez nel 2001, poi ci metterei Jimenez in alcune tappe della Vuelta 2001 e se vogliamo anche Basso nel 2006 ma contro avversari inferiori e senza contare quanto successo subito dopo, altri non ce ne sono, neppure Contador


Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

HOTDOG ha scritto:negli ultimi 20 anni i corridori che hanno dimostrato una superiorità abissale sugli altri in salita sono stati Pantani soprattutto al Giro 1999 e in altre occasioni anche in precedenza, Indurain a La Plagne nel 1995 e Armstrong a Hautacam nel 2000 e all'Alpe d'Huez nel 2001, poi ci metterei Jimenez in alcune tappe della Vuelta 2001 e se vogliamo anche Basso nel 2006 ma contro avversari inferiori e senza contare quanto successo subito dopo, altri non ce ne sono, neppure Contador
Tutto giusto,anche se aggiungerei l'Ullrich del tour 97,mentre Jimenez diede spettacolo già alla Vuelta del 98.

Le performance più impressionanti per ogni singolo corridore in salita direi:

Pantani
Aprica giro 94
Alpè d'Huez tour 94
Val Thorense tour 94
Alpè d'Huez tour 95
Guzet Neige tour 95
Alpè d'Huez tour 97
Morzine tour 97
Selva di val Gardena giro 98
Montecampione giro 98
Luchon tour 98
Plateau de beille tour 98
Les deux Alpes tour 98
Gran sasso giro 99
Oropa Giro 99
Pampeago giro 99
Madonna di Campiglio giro 99
Courchevel tour 2000

Armstrong
Sestriere tour 99
Hautacam tour 2000
Ventoux tour 2000
Alpè d'Huez tour 2001
Pla d'Adet tour 2001
Ventoux tour 2002

Indurain
Hautacam tour 94
La Plagne tour 95

Jimenez
Xorret de Catì Vuelta 98
Andorra vuelta 98
Andorra vuelta 2001

Ullrich
Loudeville tour 97
Andorra tour 97

Contador
Verbien tour 2009
Etna giro 2011

Basso
Bondone giro 2006


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da cauz. »

Pantani the best ha scritto: Le performance più impressionanti per ogni singolo corridore in salita direi:

Pantani
Aprica giro 94
Alpè d'Huez tour 94
Val Thorense tour 94
Alpè d'Huez tour 95
Guzet Neige tour 95
Alpè d'Huez tour 97
Morzine tour 97
Selva di val Gardena giro 98
Montecampione giro 98
Luchon tour 98
Plateau de beille tour 98
Les deux Alpes tour 98
Gran sasso giro 99
Oropa Giro 99
Pampeago giro 99
Madonna di Campiglio giro 99
Courchevel tour 2000

18 corse!... hai fatto proprio una selezione drastica delle piu' significative, eh? :)


comunque questa discussione andrebbe ri-intitolata "il miglior scalatore degli ultimi 18 anni", visto l'andazzo che ha preso... altrimenti leggere classifiche con riis, laiseka e basso e' roba che chiede vendetta :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

cauz. ha scritto:
Pantani the best ha scritto: Le performance più impressionanti per ogni singolo corridore in salita direi:

Pantani
Aprica giro 94
Alpè d'Huez tour 94
Val Thorense tour 94
Alpè d'Huez tour 95
Guzet Neige tour 95
Alpè d'Huez tour 97
Morzine tour 97
Selva di val Gardena giro 98
Montecampione giro 98
Luchon tour 98
Plateau de beille tour 98
Les deux Alpes tour 98
Gran sasso giro 99
Oropa Giro 99
Pampeago giro 99
Madonna di Campiglio giro 99
Courchevel tour 2000

18 corse!... hai fatto proprio una selezione drastica delle piu' significative, eh? :)


comunque questa discussione andrebbe ri-intitolata "il miglior scalatore degli ultimi 18 anni", visto l'andazzo che ha preso... altrimenti leggere classifiche con riis, laiseka e basso e' roba che chiede vendetta :)
Pensa che a Pantani ho lasciato fuori delle scalate che se l'avesse fatte Contador ne parlerebberò chissà per quanti anni.
Tipo quella del Mont Ventoux al tour del 94,quando si portò a spassò Leblanc per qualche km,il tempo giusto di sfinirlo e dare al gruppetto di Indurain e Virenque 1 minuto e mezzo negli ultimi 10 km della salita,il tutto mentre davanti Poli perdeva minuti su minuti.
Quel giorno sul Ventoux Pantani fece una scalata pazzesca facendo le prove per il giorno dopo quando disintegrò il record di Bugno sull'Alpè d'Huez.

La classifica all time è impossibile da fare,perchè pochissimi hanno visto i vari Bahamontes,Gaul,Bartali,Coppi,Van impe e compagnia.
Certamente a favore di Pantani va il fatto di aver saputo fare imprese in un ciclismo dove per uno scalatore puro era molto più difficile poterle fare.


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da cauz. »

Pantani the best ha scritto: Pensa che a Pantani ho lasciato fuori delle scalate che se l'avesse fatte Contador ne parlerebberò chissà per quanti anni.
tu hai un'ossessione verso contador, di cui si ignorano le ragioni ma che sicuramente ti impedisce di giudicare con lucidita'.la "sfida storica" tra pantani e contador non sta ne' in cielo ne' in terra: sono due corridori completamente diversi, che hanno corso in epoche diverse e compiuto imprese diverse. detto cio', sfido a trovare un appassionato di ciclismo che sostenga che contador sia uno scalatore migliore di pantani, cosa che per ora ho letto scritta solo da te.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

cauz. ha scritto:
Pantani the best ha scritto: Pensa che a Pantani ho lasciato fuori delle scalate che se l'avesse fatte Contador ne parlerebberò chissà per quanti anni.
tu hai un'ossessione verso contador, di cui si ignorano le ragioni ma che sicuramente ti impedisce di giudicare con lucidita'.la "sfida storica" tra pantani e contador non sta ne' in cielo ne' in terra: sono due corridori completamente diversi, che hanno corso in epoche diverse e compiuto imprese diverse. detto cio', sfido a trovare un appassionato di ciclismo che sostenga che contador sia uno scalatore migliore di pantani, cosa che per ora ho letto scritta solo da te.
Dove non avrei giudicato Contador con lucidità?
L'ho messo piuttosto in alto nella mia classifica,ho inserito tra le grandi performance la sua scalata sull'Etna che magari qualche maligno potrebbe ricordare che quel giorno andò forte ma non così forte visto che un Ruianoin fuga e ripreso riuscì a tenere il suo passo per quasi tutta la scalata dell'asturiano.

"sfido a trovare un appassionato di ciclismo che sostenga che contador sia uno scalatore migliore di pantani, cosa che per ora ho letto scritta solo da te"
Leggi e divertiti:
http://www.bdc-forum.it/archive/index.php/t-117881.html


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da cauz. »

Pantani the best ha scritto: Dove non avrei giudicato Contador con lucidità?
L'ho messo piuttosto in alto nella mia classifica,ho inserito tra le grandi performance la sua scalata sull'Etna che magari qualche maligno potrebbe ricordare che quel giorno andò forte ma non così forte visto che un Ruianoin fuga e ripreso riuscì a tenere il suo passo per quasi tutta la scalata dell'asturiano.
perche' dove sta il termine di paragone?
perche' per affermare la grandezza di pantani e' necessario "scomodare" contador, quando le differenze tra i due corridori sono lampanti?

sui forum si legge di tutto e di piu', non fanno molto testo. una volta ho letto una classifica dei migliori scalatori degli ultimi anni che metteva gente come riis, basso e zulle tra i primi... :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
Nicker
Messaggi: 1989
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 22:12

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Nicker »

cauz. ha scritto: sono due corridori completamente diversi, che hanno corso in epoche diverse e compiuto imprese diverse.
Quoto. Nonostante Pantani sia nato solo 12 anni prima di Contador, le rispettive "epoche" sono molto diverse. Quindi non so a cosa possa servire confrontare i due corridori. Lo spartiacque è stato secondo me l'avvento di Armstrong: con l'agilità e le altissimi frequenze di pedalata del texano è cambiato il concetto stesso di scalatore. Detto questo, l'ultimo Pantani nel 2000 ha dimostrato (eccome se lo ha dimostrato!) di poter essere competitivo anche nel nuovo ciclismo che stava nascendo, battendo in salita l'americano...

PS: se proprio devo fare un confronto considerando il più forte in salita,...il Pirata batte lo spagnolo tutta la vita!!! Se invece devo giudicare il corridore da corse a tappe, Contador è sicuramente un corridore più completo...


"Il bene si fa ma non si dice e sfruttare le disgrazie degli altri per farsi belli è da vigliacchi"
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

cauz. ha scritto:
Pantani the best ha scritto: Dove non avrei giudicato Contador con lucidità?
L'ho messo piuttosto in alto nella mia classifica,ho inserito tra le grandi performance la sua scalata sull'Etna che magari qualche maligno potrebbe ricordare che quel giorno andò forte ma non così forte visto che un Ruianoin fuga e ripreso riuscì a tenere il suo passo per quasi tutta la scalata dell'asturiano.
perche' dove sta il termine di paragone?
perche' per affermare la grandezza di pantani e' necessario "scomodare" contador, quando le differenze tra i due corridori sono lampanti?

sui forum si legge di tutto e di piu', non fanno molto testo. una volta ho letto una classifica dei migliori scalatori degli ultimi anni che metteva gente come riis, basso e zulle tra i primi... :)
Avevi detto che non esisteva nessun appassionato di ciclismo che potesse preferire Contador a Pantani in salita,io ho semplicemente riportato un forum di appassionati di ciclismo dove alcuni di essi sostengono quella tesi.

La grandezza di Pantani non si misura con Contador,ci mancherebbe altro.
Pantani ha corso e battuto in salita anche gente più forte di Contador.
Dico solo che con Contador spesso si esagera a 360 gradi,in salita spesso l'hanno paragonato a Pantani basandosi sui dati Vam,pensiamo a cosa arriva a pensare la gente...
Così come il paragone con Armstrong,paragone che ci può stare,ma sempre tenendo conto che il miglior Armstrong era superiore a lui sia in salita che a cronometro.
Giusto vivere il momento,oggi se si parla di ciclismo delle grandi corse a tappe il momento appartiene a Contador,ma ogni tanto potrebbe anche far bene ripassare la storia quando si esagera nei giudizi.

Su Riis,Basso e Zulle tendo a precisare che la mia classifica non tiene in considerazione i soli scalatori ma qualsiasi corridore che in salita è andato forte da quando seguo io il ciclismo.
Su Basso niente da dire,per due anni è stato l'unico a tenere le ruote di Armstrong in salita,addirittura attaccandolo in qualche circostanza.
Poi ha deciso di partecipare al giro,un giro d'Italia che nell'ultimo decennio aveva visto abbassarsi notevolmente la qualità dei suoi partecipanti.
Garzelli,Simoni,Savoldelli o Di Luca l'hanno semplicemente vinto,Basso nel 2006 fece di più,distrusse la corsa dal primo all'ultimo giorno,dominando in salita come un Simoni qualsiasi si sarebbe solo sognato di fare.

Il Riis del biennio 95-96 in salita andava veramente forte.
Al tour del 95 era uno dei pochi che riusciva a tenere le ruote di Indurain,mentre nel suo tour 96 faceva il bello e il cattivo tempo perchè se lo poteva permettere visto che in salita era nettamente il più forte.

Su Zulle,due vuelte e due secondi posti al tour,sia in salita che a cronometro nei suoi anni migliori dimostrò di essere vicino ai livelli di due mostri sacri come Armstrong e Indurain.
Al giro Pantani lo distrusse sulle Dolomiti,ma va anche detto che prima delle ultime tappe dolomitiche era l'autentico padrone di quella corsa rosa,con grandi prestazioni anche in salita dove limitò alla grande i danni a Piancavallo e addirittura staccò Pantani a Lago Laceno.

Il discorso resta che uno Zuelle può suscitare scandalo il suo inserimento in una classifica dei migliori in salita degli ultimi 15 anni,ma questo può capitare a chi ha vissuto solo gli ultimi anni di ciclismo.
Mentre chi ha vissuto il ciclismo anni 90 sa benissimo che Zuelle era un corridore da corse a tappe fortissimo,che andava forte in salita e a cronometro,ha solo avuto la sfortuna di ritrovarsi nei suoi anni migliori fenomeni come Indurain,Pantani e Armstrong.
Avesse corso contro gli avversari visti all'ultimo tour avrei scommesso in una sua vittoria netta.


Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

Nicker ha scritto:
cauz. ha scritto: sono due corridori completamente diversi, che hanno corso in epoche diverse e compiuto imprese diverse.
Quoto. Nonostante Pantani sia nato solo 12 anni prima di Contador, le rispettive "epoche" sono molto diverse. Quindi non so a cosa possa servire confrontare i due corridori. Lo spartiacque è stato secondo me l'avvento di Armstrong: con l'agilità e le altissimi frequenze di pedalata del texano è cambiato il concetto stesso di scalatore. Detto questo, l'ultimo Pantani nel 2000 ha dimostrato (eccome se lo ha dimostrato!) di poter essere competitivo anche nel nuovo ciclismo che stava nascendo, battendo in salita l'americano...

PS: se proprio devo fare un confronto considerando il più forte in salita,...il Pirata batte lo spagnolo tutta la vita!!! Se invece devo giudicare il corridore da corse a tappe, Contador è sicuramente un corridore più completo...
Le alte frequenze e la grande agilità non è roba che in salita ha scoperto Armstrong.
Indurain prima di Armstrong è stato un corridore che in salita riusciva a tenere le 90 e passa pedalate al minuto.
Il ciclismo è sempre lo stesso,oggi come all'epoca di Pantani,solo che oggi non ci sono più scalatori puri e scarseggiano anche i grandi campioni in generale.
Si vede che quest'ultima è una generazione magra,può capitare.
Lo stesso Armstrong in molti suoi tour vinti non ha certamente avuto la quantità e la qualità degli avversari di Indurain nei suoi 5 tour.
Solo nel 2000 l'americano ha avuto una concorrenza davvero spietata.
Pantani,Ullrich,Zuelle,Jimenez,Virenque,Beloki,Escartin,Heras,VDB,Olano e Jalabert.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto: Avevi detto che non esisteva nessun appassionato di ciclismo che potesse preferire Contador a Pantani in salita,io ho semplicemente riportato un forum di appassionati di ciclismo dove alcuni di essi sostengono quella tesi.
Ok, potresti andare su quel forum a spiegare perchè il confronto fra Pantani e Contador è improponibile, qui nessuno ha speso giudizi assoluti sullo spagnolo per quanto mi ricordo di aver letto (ora non ho sotto mano la discussione sulla tappa dell'Etna ma nessuno ha citato Pantani o si è sperticato nei confronti di Contador)

Se mi permetti un consiglio (che ti ha già dato cauz), lascia che Contador viva il suo tempo, senza chiederti ossessivamente se il 4° classificato del Tour 95 avrebbe potuto contendergli l'edizione 2010 o cose simili, tanto è un esercizio superfluo. :)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

eliacodogno ha scritto: Se mi permetti un consiglio (che ti ha già dato cauz), lascia che Contador viva il suo tempo, senza chiederti ossessivamente se il 4° classificato del Tour 95 avrebbe potuto contendergli l'edizione 2010 o cose simili, tanto è un esercizio superfluo. :)
Posso accettare il consiglio se commentiamo una performance di un qualsiasi corridore di oggi.
Ma come vedi io ho tentato di fare una mia classifica personale,scontato che una classifica così soggettiva porti qualcuno a dubitare della stessa.
Se mi si fa capire che l'inserimento di uno Zulle è ai limiti dello scandalo avrò il diritto di controribattere a mio modo.
Ho vissuto quell'epoca,vivo questa e mi posso permettere un confronto.
Quando si fanno classifiche su atleti di epoche diverse mi sembra logico cercar di sottolineare quale differenza di competizione ad alti livelli ci fosse tra le varie epoche.
Questo nel ciclismo è un termine di paragone che si usa spesso.
Esempio quando si fa un confronto Coppi contro Merckx i coppiani sottolineano sempre che Coppi ha corso contro avversari più tosti rispetto a quelli affrontati dal cannibale.
Ma si usano anche altri termini di paragone.
Tipo Armstrong quando fece il record di tour vinti molti fecero notare allo stesso Lance che Merckx ai suoi tempi correva e vinceva da marzo fino a fine anno,vincendo classiche di ogni tipo,giri e tour e spesso anche il mondiale.
E se avesse corso alla Armstrong di tour ne avrebbe vinti 10.

Sarebbe troppo facile e scontato se ci limitassimo solo al numero delle vittorie per valutare la grandezza di un corridore in confronto a un altro di diversa epoca.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Pantani the best ha scritto:Posso accettare il consiglio se commentiamo una performance di un qualsiasi corridore di oggi.
Ma come vedi io ho tentato di fare una mia classifica personale,scontato che una classifica così soggettiva porti qualcuno a dubitare della stessa.
Se mi si fa capire che l'inserimento di uno Zulle è ai limiti dello scandalo avrò il diritto di controribattere a mio modo.
Ho vissuto quell'epoca,vivo questa e mi posso permettere un confronto.
Quando si fanno classifiche su atleti di epoche diverse mi sembra logico cercar di sottolineare quale differenza di competizione ad alti livelli ci fosse tra le varie epoche.
Questo nel ciclismo è un termine di paragone che si usa spesso.
Esempio quando si fa un confronto Coppi contro Merckx i coppiani sottolineano sempre che Coppi ha corso contro avversari più tosti rispetto a quelli affrontati dal cannibale.
Ma si usano anche altri termini di paragone.
Tipo Armstrong quando fece il record di tour vinti molti fecero notare allo stesso Lance che Merckx ai suoi tempi correva e vinceva da marzo fino a fine anno,vincendo classiche di ogni tipo,giri e tour e spesso anche il mondiale.
E se avesse corso alla Armstrong di tour ne avrebbe vinti 10.

Sarebbe troppo facile e scontato se ci limitassimo solo al numero delle vittorie per valutare la grandezza di un corridore in confronto a un altro di diversa epoca.
Zuelle era un corridore molto forte ma evidentemente aveva limiti precisi nell'affrontare certe pendenze o tappe di montagna ripetute. Non dimentichiamo che il Giro 98 non aveva un percorso così duro se confrontato con alcune edizioni precedenti o successive (basta guardare all'anno dopo, senza pescare tra le ultime edizioni); il fatto che lo svizzero abbia chiuso con clessidre di ritardo ci dice che era un formidabile cronoman e passista scalatore... ma neanche io lo ricorderei come scalatore fenomenale, anche se le sue performance al Tour le ricordo poco (fermo restando che il Tour non è il Giro come percorsi).
Basso invece sapeva fare la differenza soprattutto sul difficile quindi direi che ci sta; Riis lo ricordo troppo poco e meno ancora ricordo i suoi avversari nel Tour vinto

Il consiglio era relativo al confronto Contador-Pantani, ovvero la ragione che ha animato il tuo intervento, un tema che talvolta rilanci senza che nessuno ti abbia ancora risposto sul punto: o c'è qualche fanatico dello spagnolo che non è d'accordo con te e non osa farsi avanti oppure devi accettare che la tua opinione (Pantani più forte di Contador in salita) è condivisa e accettata da tutti :D


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

eliacodogno ha scritto:
Pantani the best ha scritto:Posso accettare il consiglio se commentiamo una performance di un qualsiasi corridore di oggi.
Ma come vedi io ho tentato di fare una mia classifica personale,scontato che una classifica così soggettiva porti qualcuno a dubitare della stessa.
Se mi si fa capire che l'inserimento di uno Zulle è ai limiti dello scandalo avrò il diritto di controribattere a mio modo.
Ho vissuto quell'epoca,vivo questa e mi posso permettere un confronto.
Quando si fanno classifiche su atleti di epoche diverse mi sembra logico cercar di sottolineare quale differenza di competizione ad alti livelli ci fosse tra le varie epoche.
Questo nel ciclismo è un termine di paragone che si usa spesso.
Esempio quando si fa un confronto Coppi contro Merckx i coppiani sottolineano sempre che Coppi ha corso contro avversari più tosti rispetto a quelli affrontati dal cannibale.
Ma si usano anche altri termini di paragone.
Tipo Armstrong quando fece il record di tour vinti molti fecero notare allo stesso Lance che Merckx ai suoi tempi correva e vinceva da marzo fino a fine anno,vincendo classiche di ogni tipo,giri e tour e spesso anche il mondiale.
E se avesse corso alla Armstrong di tour ne avrebbe vinti 10.

Sarebbe troppo facile e scontato se ci limitassimo solo al numero delle vittorie per valutare la grandezza di un corridore in confronto a un altro di diversa epoca.
Zuelle era un corridore molto forte ma evidentemente aveva limiti precisi nell'affrontare certe pendenze o tappe di montagna ripetute. Non dimentichiamo che il Giro 98 non aveva un percorso così duro se confrontato con alcune edizioni precedenti o successive (basta guardare all'anno dopo, senza pescare tra le ultime edizioni); il fatto che lo svizzero abbia chiuso con clessidre di ritardo ci dice che era un formidabile cronoman e passista scalatore... ma neanche io lo ricorderei come scalatore fenomenale, anche se le sue performance al Tour le ricordo poco (fermo restando che il Tour non è il Giro come percorsi).
Basso invece sapeva fare la differenza soprattutto sul difficile quindi direi che ci sta; Riis lo ricordo troppo poco e meno ancora ricordo i suoi avversari nel Tour vinto

Il consiglio era relativo al confronto Contador-Pantani, ovvero la ragione che ha animato il tuo intervento, un tema che talvolta rilanci senza che nessuno ti abbia ancora risposto sul punto: o c'è qualche fanatico dello spagnolo che non è d'accordo con te e non osa farsi avanti oppure devi accettare che la tua opinione (Pantani più forte di Contador in salita) è condivisa e accettata da tutti :D
Vedi che mi costringi a ripetermi.
Zulle mostrò certi suoi limiti in quel giro,ma questo perchè ebbe la sfortuna di incontrare il più grande scalatore del ciclismo moderno.
Quel giro non era durissimo rispetto a tanti altri,ma come si dice sempre in questi casi,non è il percorso a rendere dura una corsa ma sono i corridori.
Se ti capita di affrontare un corridore come Pantani che ti attacca sul Berta,sul Monte Argentario,a Lago Laceno,a San Marino,a Schio,a Piancavallo,sulla Marmolada,a Pampeago e sul Crocedomini,tutto si complica all'ennesima potenza.
Purtroppo deve tornare a fare un paragone con il ciclismo di oggi.
Oggi al giro puoi metterci Zoncolan,Mortirolo,Fauniera,Colle delle Finestre,Pampeago,Tre cime di Lavaredo,Marmolada e anche la Scanuppia( :D ),ma se i toui avversari principali sono Nibali e Scarponi,Frigo e Olano,Garzelli e Popovich,Gontchar e Cioni,e chi più ne ha più ne metta,stai tranquillo che anche su quelle salite il compito di un Zulle sarebbe molto più agevole.
Alla fine Zuelle da passista/scalatore è ovvio che avesse più difficoltà su salite dalle grandi pendenze,ma questo valeva anche per molti altri di quella classifica,Armstrong,Ullrich e Indurain compresi.
Tutti corridori che ovviamente preferiscono le salite francesi,lunghe e molto più "pedalabili".
In quel tipo di salite l'ex ciclista svizzero ha dimostrato di saper andare forte,più forte della maggior parte degli scalatori puri visti in questi ultimi 15 anni,questo mi basta per inserirlo nella mia classifica dei ciclisti più forti in salita da quando seguo questo sport.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6764
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Sì, certo io non conosco granchè Zuelle, però Pantani si è scontrato con tanti corridori (gli stessi Indurain, Armstrong e Ullrich ma anche altri meno forti come Tonkov, Guerini, Gotti, Virenque.......) e non tutti sono andati alla deriva come lo svizzero, segno che i suoi limiti erano più evidenti che per altri corridori, senza escludere il fatto che certamente Pantani portava lui e quasi tutti gli altri a fondo scala. Sarebbe come stilare una classifica dei grandi velocisti e dover chiosare su un nome dicendo che non riusciva ad esprimersi oltre i 200 km... secondo me è un limite evidente, un handicap grave e superiore a tanti altri.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Pantani the best
Messaggi: 511
Iscritto il: martedì 26 luglio 2011, 12:30

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Pantani the best »

eliacodogno ha scritto:Sì, certo io non conosco granchè Zuelle, però Pantani si è scontrato con tanti corridori (gli stessi Indurain, Armstrong e Ullrich ma anche altri meno forti come Tonkov, Guerini, Gotti, Virenque.......) e non tutti sono andati alla deriva come lo svizzero, segno che i suoi limiti erano più evidenti che per altri corridori, senza escludere il fatto che certamente Pantani portava lui e quasi tutti gli altri a fondo scala. Sarebbe come stilare una classifica dei grandi velocisti e dover chiosare su un nome dicendo che non riusciva ad esprimersi oltre i 200 km... secondo me è un limite evidente, un handicap grave e superiore a tanti altri.
Armstrong non ha mai sfidato il miglior Pantani,non l'ha mai neanche sfidato sulle salite dolomitiche.
L'ha affrontato solo al tour del 2000 quando Pantani non era al top eppure il giorno di Morzine prese una crisi che non ha mai avuto prima e dopo quell'edizioni nei suoi tour vittoriosi.
Questo perchè un Pantani seppur non al top lo attaccò in ogni tappa di montagna di quel tour.
Mi sarebbe piaciuto vedere Armstrong contro il miglior Pantani sulle salite più difficili del nostro giro,allora si che potevi fare un confronto con lo svizzero.
Per quanto riguarda Indurain,ha affrontato due volte Pantani al tour e non è mai andato in difficoltà,l'ha affrontato al giro è subì una dura umiliazione sul Santa Cristina.
Su Ullrich invece va detto che la botta contro Pantani l'ha subita anche in terra francese.
Quindi Zulle ha mostrato più certi limiti contro Pantani rispetto a loro ma questo è dovuto al fatto che l'ha sfidato sulle salite più difficili d'Europa.

Poi è normale che nella mia classifica ho tenuto conto dei limiti di Zulle mostrati in quel giro,altrimenti l'avrei messo anche più in alto.
Puoi parlare di handicap grave,ma questo fa parte del gioco,ognuno ha i suoi punti di forza e i suoi punti deboli.
Cancellara è giustamente considerato uno dei cronoman più forti della storia,ma anche lui su percorsi contro il tempo che prevederebbero salite sarebbe nettamente svantaggiato rispetto a specialisti come Indurain,Armstrong,Ullrich o lo stesso Zuelle.
Alla fine valuti pregi e difetti fai il "conto" e trai le conclusioni.
Zuelle per me pur con i suoi difetti è stato uno dei più forti ciclisti che abbia visto in salita in questi ultimi 15 anni.


Winter
Messaggi: 17378
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Winter »

Pantani the best ha scritto: Su Zulle,due vuelte e due secondi posti al tour,sia in salita che a cronometro nei suoi anni migliori dimostrò di essere vicino ai livelli di due mostri sacri come Armstrong e Indurain.
Al giro Pantani lo distrusse sulle Dolomiti,ma va anche detto che prima delle ultime tappe dolomitiche era l'autentico padrone di quella corsa rosa,con grandi prestazioni anche in salita dove limitò alla grande i danni a Piancavallo e addirittura staccò Pantani a Lago Laceno.

Il discorso resta che uno Zuelle può suscitare scandalo il suo inserimento in una classifica dei migliori in salita degli ultimi 15 anni,ma questo può capitare a chi ha vissuto solo gli ultimi anni di ciclismo.
Mentre chi ha vissuto il ciclismo anni 90 sa benissimo che Zuelle era un corridore da corse a tappe fortissimo,che andava forte in salita e a cronometro,ha solo avuto la sfortuna di ritrovarsi nei suoi anni migliori fenomeni come Indurain,Pantani e Armstrong.
Avesse corso contro gli avversari visti all'ultimo tour avrei scommesso in una sua vittoria netta.
Il grosso handicap di Zuelle era la discesa (il secondo posto alla prima vuelta grida vendetta , come il passage du gois o la caduta al cornet de roseland) ma era un corridore fortissimo , concordo con te , che nell'attuale ciclismo avrebbe probabilmente dominato
Basta dire che da neoprofessionista finisce la sua prima stagione nei primi 10 corridori al mondo.. (e da dilettante nel 1991 perse una crono open di soli nove secondi da Indurain re della crono del periodo ,solo che Zulle si divideva tra ciclismo e lavoro..)
Nel 1998 era al Top della forma , solo il miglior scalatore del mondo riusci' a batterlo ma dopo la crono non ci credeva nessuno
Sulle tappe sucessive alla Marmolada intervennero altri fattori

Manolo Saiz ha avuto tanti ottimi corridori pero' I carichi di lavoro che faceva Zuelle non li ha piu' fatti nessuno , alcuni corridori si erano spaventati vedendo le tabelle


Winter
Messaggi: 17378
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Winter »

eliacodogno ha scritto:Sì, certo io non conosco granchè Zuelle, però Pantani si è scontrato con tanti corridori (gli stessi Indurain, Armstrong e Ullrich ma anche altri meno forti come Tonkov, Guerini, Gotti, Virenque.......) e non tutti sono andati alla deriva come lo svizzero, segno che i suoi limiti erano più evidenti che per altri corridori, senza escludere il fatto che certamente Pantani portava lui e quasi tutti gli altri a fondo scala. Sarebbe come stilare una classifica dei grandi velocisti e dover chiosare su un nome dicendo che non riusciva ad esprimersi oltre i 200 km... secondo me è un limite evidente, un handicap grave e superiore a tanti altri.
Forse sei troppo abbituato al ciclismo moderno
Una volta i corridore non guardavano ogni due minuti il tester ne c'erano radioline che ti radiocomandavano , si andava a sensazioni
Poteva succedere di andare oltre il limite , non erano dei robot
Poi quali enormi crisi?
Tra Tour e Vuelta 5 volte sul podio.. quello del 1999 non era gia' piu' il vero Zuelle


MrTourmalet
Messaggi: 30
Iscritto il: lunedì 16 luglio 2012, 20:43

Il migliore scalatore di sempre

Messaggio da leggere da MrTourmalet »

Secondo voi chi è il miglior scalatore di sempre?


Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3551
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: Il migliore scalatore di sempre

Messaggio da leggere da Camoscio madonita »

MrTourmalet ha scritto:Secondo voi chi è il miglior scalatore di sempre?
basta che leggi a ritroso ;)


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.
Avatar utente
piccolo san bernardo
Messaggi: 884
Iscritto il: sabato 19 febbraio 2011, 2:15
Località: La faccia da pazzo psicotico di Peter Sagan (Brindisi)

Re: Il migliore scalatore di sempre

Messaggio da leggere da piccolo san bernardo »

MrTourmalet ha scritto:Secondo voi chi è il miglior scalatore di sempre?
Charly Gaul :yes: :yes:


SUCCESSI AL FANTACICLISMO
2009:Giro di Romagna,una tappa alla Vuelta,vincitore classifica sprinter e 3o alla FantaVuelta
2010:Giro del friuli, 5o in classifica generale finale
2012:Campione italiano e mondiale a cronometro
2013:Una tappa al Giro(Cherasco)
noel
Messaggi: 886
Iscritto il: martedì 17 aprile 2012, 10:49

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da noel »

dietzen ha scritto:non ci piove che sia il miglior scalatore degli ultimi vent'anni.
prima, per ragioni anagrafiche, non saprei dire. ma mi interessa leggere le opinioni di chi ha visto all'opera ad esempio lucho herrera o fuente, o andando più indietro gaul e bahamontes.
Pantani il migliore.
Ho visto Lucho Herrera. Penso che nei suoi momenti migliori sia paragonabile al Rujano 2005 e 2011. A differenza di quest'ultimo aveva più carisma, spessore e continuità anche se ha ballato per poche stagioni.
Uno che secondo me merita di essere menzionato è Marino Lejarreta, per tenacia e "stakanovismo"...era uno dei pochi che si è sciroppato per parecchi annni il triplete "Vuelta-Giro-Tour"


Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da cauz. »

secondo me e' pacho, anche se nievole dopo la kobram di quest'anno guadagna parecchie posizioni in graduatoria.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
MrTourmalet
Messaggi: 30
Iscritto il: lunedì 16 luglio 2012, 20:43

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da MrTourmalet »

Gaul e Coppi hanno fatto imprese leggendarie,ma bisogna dire che erano altri tempi,strade sterrate dove una foratura poteva costarti un sacco di minuti e le biciclette non erano di certo come quelle di adesso:cambi lunghissimi,nessun powermeter ed erano molto pesanti.Comunque anche pantani ha fatto cose grandiose ed era da tanto che non si vedeva uno come lui poi a quelli che parlano di contador secondo me schleck ha molto piu talento ma bisogna dire che la sua testa è molto particolare e secondo me andando in qualche squadra piu seria e con la mentalita giusta potrebbe farci divertire,questo l'ho notato un paio di volte nella sua facilita di pedalata in salite molto pendenti che mi ha impressionato molto


riddler
Messaggi: 1155
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da riddler »

E' difficile fare una classifica, ma mi limito a fare un paio di appunti:
Heras per me vale 10 volte Sastre in salita, eppure uno ha vinto il tour l'altro no...
Virenque e Chiappucci si equivalgono, eppure da molti uno è considerato un eroe per il cuore che mette, l'altro un brocco...
Simoni? Un grande scalatore... lo ha dimostrato al giro, e una volta anche alla vuelta, pensate un pò... oltretutto ha vinto due giri d'Italia... così come Gotti e Savoldelli...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo
noel
Messaggi: 886
Iscritto il: martedì 17 aprile 2012, 10:49

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da noel »

riddler ha scritto:E' difficile fare una classifica, ma mi limito a fare un paio di appunti:
Heras per me vale 10 volte Sastre in salita, eppure uno ha vinto il tour l'altro no...
Virenque e Chiappucci si equivalgono, eppure da molti uno è considerato un eroe per il cuore che mette, l'altro un brocco...
Simoni? Un grande scalatore... lo ha dimostrato al giro, e una volta anche alla vuelta, pensate un pò... oltretutto ha vinto due giri d'Italia... così come Gotti e Savoldelli...
Il miglior scalatore non è necessariamente chi vince gare a tappe.
Secondo me i nomi di Heras,Sarste,Virenque ed anche parzialmente Simoni e Chiappucci non entrano almento nei primi 20 della graduatoria...


riddler
Messaggi: 1155
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da riddler »

Ugrumov dove lo mettereste? Per me è stato un grande scalatore, certo non a livello di Pantani, però era tosto...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo
noel
Messaggi: 886
Iscritto il: martedì 17 aprile 2012, 10:49

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da noel »

Pantani è stato il migliore in grado di abbinare lo spettacolo al risultato finale...

Ma dal punto di vista "romantico" e per quanto ho visto io "lo scalatore" per antonomasia è stato Van Impe.


Avatar utente
TIC
Messaggi: 8013
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da TIC »

Fuente Lavandera, una spanna sopra tutti quelli che ho visto .
Certo che Jose' Manuel si faceva di amfetamine, l'ha detto lui stesso buonanima, e allora ?

Ah, una citazione tra quelli che ho visto anche per Lucio Herrera.

Il miglior record di sempre in salita appartiene invece al grande Tista : Bocchetta in 22'46'' nel 1977. Provate a fare i conti di quanto vale in piu' del 21'55'' di Pantani e Simoni...
Bici 2 kg piu' pesanti, cambio a 6/7 rapporti sul telaio, no attacco pedali, telaio in acciao meno rigido, idem ruote, preparazione fisica antiquata, no E... (opss)


bartoli
Messaggi: 1676
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Pordenone

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da bartoli »

Il Kessiakoff dell'ultimo Tour avrebbe dominato la concorrenza negli anni 90 ;)


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita
Avatar utente
lemond
Messaggi: 15253
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da lemond »

Secondo me come scalatore puro, c'è quasi un abisso fra Pantani e moltissimi, perché gli altri (a cominciare da Coppi-Gaul, per finire con Heras-Contador, passando per tanti campioni Mercks-Ocana o solo specialisti Virenque-Chiappucci, facevano la differenza alzando il ritmo con regolarità, ma difficilemte sapevano scattare a ripetizione come il Pirata. Le eccezioni a mio parere si contano sulle dita di una mano e sono: Bartali, Bahamontes, Massignan, Herrera. Altri non ne ricordo.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Fiammingo
Messaggi: 776
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 16:40

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Fiammingo »

TIC ha scritto:
Il miglior record di sempre in salita appartiene invece al grande Tista : Bocchetta in 22'46'' nel 1977. Provate a fare i conti di quanto vale in piu' del 21'55'' di Pantani e Simoni...
:clap:


riddler
Messaggi: 1155
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da riddler »

Eppure si abusa del termine passista scalatore, ossia quel corridore che va forte a cronometro e si difende molto bene in salita...
Ma per Contador che termine dovremmo utilizzare? Scalatore passista?


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo
Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

certo che vedere il nome di Chiappucci( e Virenque) accostato a nomi come Pantani,Fuente,Herrera, mette un po' di brividi..
io a Chiappucci non ho mai visto fare le differenza in salita quando contava...a parte con Sorensen sul Poggio.
la tappa di Sestrierre, di cui ammetto la portata dell'impresa, e' piu' un inno alle sue doti di fondista che non di scalatore..
e perche' non mettere Bugno,che ha vinto 2 volte sull'Alpe d'Huez?
Non era uno scalatore puro? bhe CHiappucci non lo era neppure..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
riddler
Messaggi: 1155
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da riddler »

barrylyndon ha scritto:certo che vedere il nome di Chiappucci( e Virenque) accostato a nomi come Pantani,Fuente,Herrera, mette un po' di brividi..
io a Chiappucci non ho mai visto fare le differenza in salita quando contava...a parte con Sorensen sul Poggio.
la tappa di Sestrierre, di cui ammetto la portata dell'impresa, e' piu' un inno alle sue doti di fondista che non di scalatore..
e perche' non mettere Bugno,che ha vinto 2 volte sull'Alpe d'Huez?
Non era uno scalatore puro? bhe CHiappucci non lo era neppure..
No no aspetta io ho accostato Chiappucci a Virenque... per me sono due facce della stessa medaglia... fondisti molto bravi, ma non grandissimi scalatori, almeno non storici...
Anzi ti dirò di +, ricordo Chiappucci che addirittura attaccava in discesa perchè manco si sentiva così forte in salita...
Con me per Chiappucci sfondi una porta spalancata...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo
Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

non mi riferivo a te in particolare...ma il solo nominare il Chiappa,omettendo di nominare,per esempio Battaglin,vincitore di Giro e Vuelta, mi provocato orrore e raccapriccio... :D


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
lemond
Messaggi: 15253
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da lemond »

barrylyndon ha scritto:non mi riferivo a te in particolare...ma il solo nominare il Chiappa,omettendo di nominare,per esempio Battaglin,vincitore di Giro e Vuelta, mi provocato orrore e raccapriccio... :D
Scusa, per quanto mi riguarda, era solo a titolo di esempio e di Battaglini mi ricordo poco, anche se di sicuro avrai ragione te. Per quanto riguarda in particolare Chiappucci, mi sono rimaste nella mente alcune sue imprese ed è per questo che ho usato il suo nome. :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Avatar utente
TIC
Messaggi: 8013
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da TIC »

lemond ha scritto:... Bartali, Bahamontes, Massignan, Herrera. Altri non ne ricordo.
E Fuente ?
Ho visto correre Fuente solo al giro '74. Vinse tutte le tappe di montagna (5 tappe cinque). Le vinse alla grande (piu' di Pantani, con piu' distacchi e battendo avversari piu' forti come Merkx e Gimondi)
Massignan non l'ho mai visto correre (e forse nessuno in questo forum), ma mi pare che fosse di seconda schiera, alla Joaquín Galera o alla Alberto Fernández insomma , vinse in tutto una (una) tappa al Tour... . Gaul, Bahamontes e Julio Jimenez era di un altro ordine di grandezza. Lucio fortissimo, ma paragonarlo Jose Manuel mi pare una eresia.

Parlando solo di quello che ho visto, dal '74 in poi :
1. Fuente
2. Pantani
3. Lucio Herrera
4. Contador
5. Boh... (Van Impe ?, Heras ?, altri ?)

ps Ocana non era uno scalatore puro
Ultima modifica di TIC il martedì 31 luglio 2012, 12:16, modificato 1 volta in totale.


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15076
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da barrylyndon »

lemond ha scritto:
barrylyndon ha scritto:non mi riferivo a te in particolare...ma il solo nominare il Chiappa,omettendo di nominare,per esempio Battaglin,vincitore di Giro e Vuelta, mi provocato orrore e raccapriccio... :D
Scusa, per quanto mi riguarda, era solo a titolo di esempio e di Battaglini mi ricordo poco, anche se di sicuro avrai ragione te. Per quanto riguarda in particolare Chiappucci, mi sono rimaste nella mente alcune sue imprese ed è per questo che ho usato il suo nome. :cincin:
mica e' un delitto :D :cincin: .essendo tifoso di Bugno ho sempre odiato, sportivamente parlando si intende,Chiappucci.del quale non mi ricordo imprese decisive ..del resto le tappe vinte in salite tra giro e Tour sono solo 3..lasciando stare qualla di Pau..di cui una a Val louron,ove e' scattato in discesa dal Tourmalet assieme a Miguleon, ed insieme persero sul minuto, minuto e mezzo su Bugno sull'ultima salita.. quella del Sestrierre: e' uscito dal gruppo insieme ad altri coraggiosi,ad inizio tappa..immagino che Miguelon non si sia preoccupato minimamente di andarlo ad acchiappare quando e' scattato..e poi una tappa dolomitica al Giro..di cui non ricordo i particolari.
mi semra un po' poco per metterlo nel gotha dei migliori scalatori di sempre..forse non lo era nemmeno ai suoi tempi..anzi,senza forse...un nome a caso Hampsten..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1759
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da Felice »

TIC ha scritto:
lemond ha scritto:... Bartali, Bahamontes, Massignan, Herrera. Altri non ne ricordo.
E Fuente ?
Ho visto correre Fuente solo al giro '74. Vinse tutte le tappe di montagna (5 tappe cinque). Le vinse alla grande (piu' di Pantani, con piu' distacchi e battendo avversari piu' forti come Merkx e Gimondi)
Massignan non l'ho mai visto correre (e forse nessuno in questo forum), ma mi pare che fosse di seconda schiera, alla Joaquín Galera o alla Alberto Fernández insomma , vinse in tutto una (una) tappa al Tour... . Gaul, Bahamontes e Julio Jimenez era di un altro ordine di grandezza. Lucio fortissimo, ma paragonarlo Jose Manuel mi pare una eresia.

Parlando solo di quello che ho visto, dal '74 in poi :
1. Fuente
2. Pantani
3. Lucio Herrera
4. Contador
5. Boh... (Van Impe ?, Heras ?, altri ?)

ps Ocana non era uno scalatore puro
Io Fuente me lo ricordo benissimo. E' vero che, per riprendere le parole di Lemond, lui non "scattava a ripetizione come il Pirata": non ne aveva bisogno. Le rare volte che qualcuno lo obbligò a scattare più volte, quel qualcuno ci lasciò le piume. Gente come Merckx imparò alla svelta che non si poteva far nulla, bisognava lasciarlo andare e contare sulla discesa successiva (se c'era) per recuperare. In genere partiva a inizio salita e, su una salita tipo il Galibier, poteva rifilare un paio di minuti a tutti quanti. Se gli avessero dato un arrivo in salita in cima alla Zoncolan, come si usa oggi, i distacchi si sarebbero potuti misurare con la clessidra.


Avatar utente
lemond
Messaggi: 15253
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Migliore ciclista di sempre in salita

Messaggio da leggere da lemond »

TIC ha scritto:
lemond ha scritto:... Bartali, Bahamontes, Massignan, Herrera. Altri non ne ricordo.
E Fuente ?
Ho visto correre Fuente solo al giro '74. Vinse tutte le tappe di montagna (5 tappe cinque). Le vinse alla grande (piu' di Pantani, con piu' distacchi e battendo avversari piu' forti come Merkx e Gimondi)
Massignan non l'ho mai visto correre (e forse nessuno in questo forum), ma mi pare che fosse di seconda schiera, alla Joaquín Galera o alla Alberto Fernández insomma , vinse in tutto una (una) tappa al Tour... . Gaul, Bahamontes e Julio Jimenez era di un altro ordine di grandezza. Lucio fortissimo, ma paragonarlo Jose Manuel mi pare una eresia.

ps Ocana non era uno scalatore puro
E' vero, di Fuente me n'ero proprio dimenticato, mentre Massignan era di seconda schiera come corridore completo, ma come scalatore era più forte e soprattutto più scattista di Gaul, un po' come Bahamontes. Quest'ultimo peraltro al di là della salita era un corridore più completo.
Che Ocana non fosse uno scalatore puro, lo so, e se lo avessi detto, mi correggo era più scalatore e meno passista di MercKs, però il tipo era quello.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Rispondi