Intervista ad un corridore

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » domenica 31 luglio 2011, 16:12

I. L'anno scorso ci eravamo lasciati con il nostro corridore preferito così:
Quando si pensa al futuro come l'avessimo già visto o lo sapessimo a memoria e che il doping faccia parte della storia, ma lei ci crede davvero?

C. No, ma l'ò recitata bene!? D'altra parte mi dicono di ripeterlo conme un mantra, perché ormai è l’ultima carta che mi rimane per non essere anonimo.

Quest'anno potremmo riprendere proprio da lì, con una dichiarazione di uno dei suoi più grande ed obiettivi tifosi, rispondendo ad un altro (un po' meno tifoso) : "Gilbert è un CAMPIONE... i vostri commenti sul doping sono indecenti."
"Ma fammi il piacere, vah. E' un campione come Basso Birillo e il bufalo gutierrez, è uno scandalo e una vergogna per il ciclismo. abbi perlomeno la decenza di non ribattere e apri gli occhi, che non ci vuole nemmeno un grosso sforzo!"

C. E che devo dire? I tifosi sono la mia famiglia e dovrei, in questo caso avvalermi del diritto di non rispondere, però, pur essendo un padano, mi piace un'espressione del sud: "Ogni scarrafone è bello a mamma sua" :D E se a loro levi la sodisfazione di riscrivere le classifiche, che rimane?

I. Rimanendo all'attualità, ho letto su San Sebastian :"Gruppo ormai alle calcagna dei due con Cunego bello scalpitante in testa, Gilbert può staccarsi sulle 2 salite una di prima e una di seconda categoria se affrontata ad alta velocità...
vabbè, mi arrendo. Non riesco proprio a capire gli alti e bassi di Damiano. Non capisco come mai sia saltato oggi, Voglio dire, una volta era sempre protagonista. Oggi salta quando meno te lo aspetti!

C. Io invece non mi arrendo mai e se non oggi, la prossima volta il belga lo stacco! Però non rammento quando ero sempre protagonista!? Ma sarà l'età che non mi fa ricordare!? :diavoletto:

I. Sono d'accordo anch'io che la prossima volta *un* belga lo staccherai. :), ma proseguiamo. e per il Tour ti posso DIRE SOLO UNA COSA: GRAZIE DAMIANO!!!!!!!!!!!!!!!! GRAZIE PER LE EMOZIONI, GRAZIE PER AVERCI FATTO SOGNARE.

C. In effetti ho corso come vorrebbe qualsiasi tifoso per il proprio beniamino e infatti il mio idolo è sempre stato Mancebo e mio padre mi raccontava dell'epopea di Diego Ronchini, due grandi che mi sono rimasti impressi nella memoria e che ho sempre cercato di imitare. E in questo caso sono proprio riuscito nel mio intento, perché per far sognare, la gente, prima deve essere un po' ... :zzz:

I. Sempre in tema Tour, non le sembra scandaloso e forse di più, che la regia francese e la Rai non lo abbiano proprio mai considerato, come se fosse un Taramae (non me ne voglia) qualsiasi (non il miglior italiano al tour).

C. Sa com'è, gli italiani in gara erano due e se si vuol essere rigorosi, Taramae è stato il primo ... degli estoni. :diavoletto:

I. Beppe Conti sostiene che lei deve puntare alle tappe e non alla classifica nelle corse a tappe future

C. C'è anche un mio amico che dice così, lei non lo conosce, ma si chiama Plata. Però dopo la mostruosa prestazione al Tour credo che entrambi si ricrederanno, d'altra parte solo gli imbecilli non cambiano mai opinione. :diavoletto:

I. Invece Cassani e Pancani, dicono che potrà puntare al prossimo Giro.

C. Ecco, loro sì che ... do appuntamento fin da ora a tutti per il 2012, sicuro che terminerò il Giro d'Italia ... e forse anche nei primi sette. :diavoletto: :D :diavoletto:

I. Gianni Mura (grande giornalista e scrittore) come fa a dire che il suo Tour è appena sufficiente?

C. Mura è un romantico e forse crede che io sia ... e poi soffre d'insonnia ed è per questo che non l'ò fatto sognare. :D

I. Nel Tour del 2008 lei inflisse ben 5 (cinque) minuti (non primi, ma secondi, però non perdiamoci in quisquilie) a Samuel, perché questa volta ha invece ...

C. Non si può avere tutto, quest'anno tiravo i freni in salita e mi toccava far miracoli per non far capire quanto ero forte nelle grandi pendenze. E poi avrei fatto anche una grande cronometro, se non mi avessero messo il casco all'incontro. :muro: Ma. cambiando discorso, non vi siete accorti che ai francesi hanno fatto fare tutta la crono dietro una moto. L'arrivo della penultima tappa va riscritto. :grr:

I. Qual è stato, per lei, il momento topico del tour?

C. Quando ho fatto lo "scatto del morto" sull'Alpe d'Huez

I. Ma io intendevo in generale

C. Ah, ho capito, se si parla della classifica generale, devo dire che ho sospetti su almeno sei corridori. :grr:

I. Insomma, Il valore di un corridore si vede nella costanza, nella preparazione, nel risultato. E questa volta c'è stato tutto?

C. Tutto e ... di più. :diavoletto:

I. La Gazzetta ha sottolineato che lei, fino all'anno scorso era grasso per un ciclista e che era governata da incapaci. Il prossimo anno dovrebbe volare nei gt e nelle classiche!!

C. Le rispondo con una canzone di Gaber:
"Non mi sono ancora realizzato
nel senso che ho sprecato le mie capacità.
E pensare che io, fosse per me chissà
cosa farei
io che ho sempre fallito, con tutte
quelle doti che ci avrei.
Io, così adatto per far lo scalatore,
chissà nel socialismo...
che giri d'onore (nei G.T.) :D


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:


donchisciotte
Messaggi: 515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da donchisciotte » domenica 31 luglio 2011, 20:52

Fantastico, semplicemente fantastico, acuto e intelligente come sempre.
Sei rimasto tramortito anche tu quando ieri, improvvisamente, ' o scarrafone non è stato più tanto bello a mamma sua?

Posso aggiungere una domanda, caro Lemond? Se puoi farmi avere la risposta del nostro beniamino ti sarei grata.
Cosa pensa dei differenti picchi suoi e dell'Ufetto? E' vero che l'ufetto ha due picchi, il primo di un giorno in aprile, il secondo di tre settimane in luglio...è abnorme, nessuno fa come lui.
Lui invece ha diverse ottime giornate e alcune giornate no distribuite nella stagione?

Grazie in anticipo.


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 1 agosto 2011, 8:11

donchisciotte ha scritto: Sei rimasto tramortito anche tu quando ieri, improvvisamente, ' o scarrafone non è stato più tanto bello a mamma sua?
:diavoletto:
Posso aggiungere una domanda, caro Lemond? Se puoi farmi avere la risposta del nostro beniamino ti sarei grata.
Cosa pensa dei differenti picchi suoi e dell'Ufetto? E' vero che l'ufetto ha due picchi, il primo di un giorno in aprile, il secondo di tre settimane in luglio...è abnorme, nessuno fa come lui.
Lui invece ha diverse ottime giornate e alcune giornate no distribuite nella stagione?

Grazie in anticipo.
In effetti la cosa aveva colpito anche me (a parte il "copyright" dell'ufo che credo mi appartenga, avendolo usato per primo nella famosa tappa del T.d.S. :D), perché se c'è un corridore che ha i risultati più divergenti da un giorno all'altro mi sembra sia proprio il nostro ufo e non l'ufetto. Però il cervello di certi tifosi al massimo può avere una certa logica, ma non è mai ragionevole e le conclusioni a cui giunge non sono tali, ma, quando va bene, semplici abbozzi. Anche se mai dire mai e quindi "visto che anche "o scarrafone ..." chissà che in un fururo lontano gli abbozzi possano diventare ... :D


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 20 ottobre 2011, 17:28

I.
Ci siamo lasciati con il nostro corridore preferito all’indomani del Tour e ci ritroviamo alla vigilia della Japan Cup, che da sempre è l’obiettivo principale di ogni sua stagione! :D

Oggi dovremo trattare il periodo di fine stagione che a parere di molti (in specie i tifosi) doveva rappresentare la ciliegina sulla torta di un già fausto 2011, grazie alle prestigiose vittorie in una classica monumento e in due tappe di giri regionali. Però, prima di cominciare vorremmo sapere per quale ragione lei quando si fa intervistare da altri, come in quella rilasciata alla Gazzetta prima del Lombardia non riesce a dire assolutamente nulla,al di fuori delle solite frasi fatte, mentre con noi … ?

C. In effetti, ci ho pensato anch’io, mi sembra proprio di essere un’altra persona. :D

I
Grazie ed allora possiamo comiciare con San Sebastian
Su spazio ciclismo sono state attribuite delle stelle ad ogni favorito e lei ne aveva parecchie, come lo spiega ed anche lei si era detto molto fidiucioso?

C. Per quanto riguarda la mia fiducia, lo fo per mantenere alto il morale dei miei tifosi, per il resto tutto dipende dall’immaginario collettivo: i media (tutti o quasi) non mi percepiscono per quel che sono, ma per quello che vorrebbero fossi.

I.
E infatti poi …
il nostro è bello scalpitante in testa finché siamo in pianura e poi … non si vede più :D
Ma non le sembra strano di non essere mai stato con i primi, quando uno che ha fatto il Tour, a parere di quelli che se ne intendono, San Sebastian lo fa senza sentire neppure la catena?

C.
E invece no, perché costoro non sanno che per me stare sulle ruote per tutte le salite del Tour, anche senza mai fare uno scatto è quasi al di là delle mie possibilità ed il fisico reclama poi i suoi diritti.
I.
E allora?

C. Bisogna arrendersi all’evidenza, anche se è difficile accettare, specialmente per i fedeli, che il proprio dio non sia, in fin dei conti … troppo potente

I.
C’è però chi sostiene che una volta era sempre protagonista. Oggi salta quando meno te lo aspetti.

C. A me pare di no, i protagonisti sono altri, io sono un comprimario, tranne rare eccezioni, in specie nel finale di stagione, quando in molti hanno già tirato i remi in barca. ;)

I.
Allora a San Sebastian non era andato per allenarsi in vista di altre corse?

C: E quali sarebbero le altre? In quelle di un giorno, se c’è Gilbert non posso nemmeno provare a pensare di … e quindi per me non resta che accontentarsi di un buon piazzamento al Tour quest’anno e magari di un nono l’anno prossimo, per poi finire la mia carriera un altro paio di volte entro i primi quindici. Spero proprio che vada così e i mie tifosi sarebbero di certo contenti. :D

I.
Ccoppa Agostoni
Clamoroso: tutti gli inseguitori hanno abbandonato. Rimangono dunque in corsa solo i 36 di testa, ma lei fra quei trentasei non c’era.

C. C’è chi dice che son belli i tuoi capelli, chi splendenti gli occhi tuoi, ma le gambe, ma le gambe … per me contano di più. :crazy:

I.
GP OUEST FRANCE PLOUAY, anche lì si è piantato sull’ultima salita

C. Questo credo faccia poca notizia, però c’è da dire che finché non si è cominciato a scattare sul serio, la mia bella particina l’ò fatta e sono addirittura riuscito ad arrivare insieme al gruppo dei migliori, mentre a San Sebastian e all’Agostoni …
Comunque non mi posso rammaricare ho provato a stare davanti finché ne avevo e poi mi sono trovato sfinito nel momento decisivo..

I.
TOUR OF BEIJING
Che è andato a fare in Cina?

C. Perché c’era molta pianura, insieme a salite da regolaristi, ed in quel momento era l’unico posto in cui potevo difendermi. Peccato ci fosse anche la cronometro, altrimenti potevo fare un piazzamento nei primi quindici in classifica.
E infatti mi sono comportato più che bene nella tappa più importante ed anche se non sono riuscito a riprendere chi scattava, però nemmeno mi sono fatto lasciare come sempre. ;)
Insomma, direi tutto bene sul fronte orientale, peccato ci sia poi anche quello occidentale italiano, dove si potevano prevedere solo … batoste. :diavoletto:

I.
Che cominciano per il Lombardia senza i gradi di capitano.

C. Questo mi pare giusto, perché “ubi maior minor cessat”

I.
Ma questo lo dice anche ai suoi tifosi?

C. Per carità, per loro ci sono solo io all’interno della squadra, il resto o non mi aiuta o non si merita niente in quanto dopato od altre quisquilie, ma questo non lo scriva, mi raccomando. :diavoletto: :diavoletto: E sicuramente preferirebbero la vittoria di un estraneo, rispetto al mio capitano. ;)

I.
Ed infatti per alcuni è diventato Eroe nazionale grazie ad un anonimo piazzamento al Tour :D
Se non sbaglio anche alle classiche delle Ardenne avrebbe dovuto fare bene, peccato che come al solito non lo si sia proprio visto. :dubbio: :diavoletto: :dubbio:

C. E sì, però mi sono impegnato al massimo.

I
Parlando della corsa, un corridore che è diventato, solo un regolarista, non aveva molte possibilità al Lombardia?

C. E infatti mi sono staccato tre volte ed anche da corridori che non andavano neanche al massimo, l’unica cosa che posso dire, per chi ci crede, è che mi sono nascosto per il mio obiettivo principale, che tutti sanno quello che è. :D

I.
Forse è colpa dei gregari che, come al solito, non gli hanno dato una mano

C.
Secondo me sarebbe stato meglio che io avessi potuto aiutare gli altri, ma purtroppo, non sono adatto a fare il gregario, perché al Lombardia, se anche fosse passato un autobus contromano che falciava il primo gruppo, per me non ci sarebba stata egualmente nessuna possibilità.

I.

Però a pochi Km dall’arrivo era ben coperto nelle prime posizioni del gruppo.


C. Sì, ma eravamo in pianura, comunque alla fine ho avuto una bella sodidfazione: ho vinto la volata del mio gruppetto, anche se devo dire che agli altri non importava molto. :D

I.
Possiamo finire con alcune domande sparse, lei sente la pressione del
pronostico? Tante delle sue vittorie giungono quanto meno te lo aspetti.

C. Invece no, l’unica classica che ho vinto quest'anno ero nettamente il favorito e sono riusciti a metterli tutti in fila, invece, più che il pronostico, soffro i corridori più forti di me. :diavoletto:

I.
Gli si attribuisce questa frase, è veramente sua?

"Se fa freddo basta coprirsi, ma per i prossimi giorni prevedo sole"

C. Spero proprio di no, perché altrimenti, mi toccherebbe iscrivermi al partito degli ottimisti a tutti i costi, mentre essere realisti è più importante del “va tutto ben madama la marchesa”, che non porta mai a riflettere sugli errori, per poi evitarli. ;)

I.
Un suo tifoso ha chiesto se tra Canada ed Emilia poteva essere che lei avesse in testa di partecipare a giri come quelli del Lazio o del Veneto !?!?

C. Spero non voglia alludere al fatto che uno ha i tifosi che si merita. :dunce:

I.
E per il 2012

C. Mah, prima o poi mi verrà in mente che fare da grande.

I.
Grazie arrivederci al prossimo anno, augurandogli naturalmente per il 2011 di centrare la ... :champion:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nemecsek
Messaggi: 931
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 1:14

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da nemecsek » giovedì 20 ottobre 2011, 22:44

Sono ritornato con piacere in curva, allo stadio, a vedere il calcio giocato.
Troppi ultras e troppe tensioni nel ciclismo.


A volte il dito indica proprio il dito, non la luna.
Dopo Campiglio qualcuno ha abbandonato il ciclismo, qualcun altro ha ripreso a seguirlo.
I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]


Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 21 ottobre 2011, 9:21

nemecsek ha scritto:Sono ritornato con piacere in curva, allo stadio, a vedere il calcio giocato.
Troppi ultras e troppe tensioni nel ciclismo.
Per curiosità, mi potresti fornire un esempio di "ultras-ismo" in quanto scritto sopra?

P.S.

Io ho invece da tempo lasciato perdere il calcio per diversi motivi:

a) mi annoia
b) gli arbitri hanno un potere di arbitrio, perché i regolamenti sono fatti "ad hoc"
c) non mi sembra concepibile che per ogni partita anche "a priori" tranquilla ci debba essere uno schieramento di polizia del tipo "da sommossa" con tanto di elicottero che sorvola. :x


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
Plata
Messaggi: 526
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 18:34

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Plata » venerdì 21 ottobre 2011, 10:13

Ahahah, spettacolare come sempre Carlo! :D



Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 21 ottobre 2011, 10:34

Plata ha scritto:Ahahah, spettacolare come sempre Carlo! :D
Grazie, vale la pena di passare un'intera giornata a cercare di scrivere al meglio, proprio perché esistono persone come te ed è ovvio che se ci fossero solo i Plata e non anche i ... gioirei anch'io per le eventuali vittorio del Nostro. :) :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
Morris
Messaggi: 755
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 1:33

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Morris » sabato 22 ottobre 2011, 18:24

nemecsek ha scritto:Sono ritornato con piacere in curva, allo stadio, a vedere il calcio giocato.
Troppi ultras e troppe tensioni nel ciclismo.
Ecco una dimostrazione di come l’eccellenza stia tutta nella scelta di un nick dai significati stupendi. Poi, sui contenuti qui espressi, è meglio stendere un velo pietoso. Signor “soldato semplice”, Ferenc Molnar, se ti ha letto, si rivolta nella tomba.
E te lo dice uno che ha la debolezza di seguire il calcio con passione, spesso irragionevole, dal 1961.


https://www.suiveur.it/interviste/quest ... zio-ricci/
Quando ti alzi la mattina, volgiti verso Aigle e fai una pernacchia o il gesto dell'ombrello. Tu non sai perché lo fai, ma ad Aigle sì.

Admin
Messaggi: 13961
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Admin » sabato 22 ottobre 2011, 19:11

Ci è giunta una segnalazione che ci chiede di specificare che le interviste riportate in questo thread sono inventate.

Quindi specifichiamo: le interviste riportate in questo thread sono inventate.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » domenica 23 ottobre 2011, 13:10

Admin ha scritto:Ci è giunta una segnalazione che ci chiede di specificare che le interviste riportate in questo thread sono inventate.

Quindi specifichiamo: le interviste riportate in questo thread sono inventate.
Perché, qualcuno le aveva prese per vere? :D :diavoletto: :crazy:

P.S.

E poi sono ad un corridore anonimo, mica ad uno con nome e cognome, ma forse è proprio per questo che ... :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 25 aprile 2012, 12:44

Ci eravamo lasciati, con il nostro corridore preferito, ad ottobre 2011, dopo il Giro di Lombardia ed avevamo intenzione di riprendere dopo le classiche di primavera, ma non appena abbiamo cominciato con l'intervista, il corridore ci pareva un po' indespittito e gli abbiamo chiesto se la nostra impressione fosse giusta. :dubbio:

C. Mi hanno riferito che lei/voi mi odia/te e che quindi tutto quello che dirò potrà essere usato contro di me :diavoletto: , quindi ... sarà meglio ... andare sopra una sedia. :D

I. Ha ragione signor corridore, è d'uopo lasciarci, in attesa di giorni migliori, quando e se "l'inverno del vostro scontento" sarà terminato e potremmo avere gli animi più distesi. :cincin:

Ma per operare nella direzione giusta occorre, a mio giudizio, chiarirsi sul significato di odio, amore e in genere sui sentimenti che provano gli uomini, con riferimento (è gioco forza farlo) al ciclismo.

L'odio è un "liquido" prezioso perché è fatto con una parte di noi, con il nostro sangue, riguarda la nostra salute fisica e mentale non si può regalare al primo che passa, bisogna proprio esserne ... avari. ;) E allora penso che sia bello non odiare nessuno? No, ma "Adelante, Pedro, con juicio". Non si può avere gli stessi sentimenti verso gli altri nello stesso modo e chi lo sostiene, sa bene di argomentare di cose impossibile e false. :x L'odio è una catena, ma anche un impulso ad agire, a pensare e da esso nascono molte nostre idee che talvolta ci mostrano/dimostrano che l'oggetto del nostro odio è solo il riflesso, l'immagine di qualcosa che sta dentro di noi ed allora l'odio ci porta ad una migliore conoscenza dell'io, come ad esempio, a capire che è intrinseco alla natura umana odiare colui al quale si è recato offesa. ;)
Però "Odi et amo" e non si può parlare del primo, senza il secondo. :) E dobbiamo ripartire dall'io, perché anche l'amore ha orrore di tutto ciò che non è sé stesso e non esiste senza egoismo, anzi lo è allo stato più puro e l'analisi psicologica di "Don Giovanni" ben lo rappresenta. Che l'amore è la comunione con sé stessi, è l'unica cosa che forse sappiamo dell'amore. :) Ma il "dolce stil novo", il cristianesimo e altre simili teorie dell'amore per gli altri? Io le lascerei ai preti e a chi crede nell'unicorno rosa e qui termina la parte teorica. :)
Nello specifico ciclistico come è possibile amare/odiare un corridore? E' semplice, ma al contempo falso, perché, come nella teoria (scientifica :D ) esposta io/lui/noi/voi/loro sono un coacervo inestricabile e allora limitiamoci a termini meno ridondanti come ad es. simpatia/antipatia e solo con essi facciamo i conti. :)
Possiamo capire che, quando si tratta di agonismo, "mors tua vita mea" e il tifoso, che lo voglia o no confessare, spera nella sconfitta dell'altro come del resto "conditio sine qua non" alla vittoria del Nostro. :) In ogni c.d. sport è così e tanto più l'altro ci è vicino, più è rivale (abitante dell'altra riva, che conosciamo bene, non un estraneo) e così come i romanisti avversano i laziali, così i cuneghisti hanno antipatia ad es. per i bassiani o per i cannibali. Poi, si sa, c'è Alfiso che è al di sopra delle parti, facendo solo il tifo per il ciclismo, ma in questo contesto non si può considerare. :)
Mi pare di essere arrivato alla fine della licenza, però non ... tocco, ma mi limito ad aspettare che, chi vuole, possa capire che il mio sperarae che qualcuno perda, altro non significa. :)

P.S.

E qui ci vorrebbe una bella faccina commossa, ma non la trovo e ... :violino:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 4 giugno 2012, 17:26

Immagine



I.Possiamo ripartire dall’ultima frase “carpita" al nostro corridore nellìintervista precedente

( C. Mi hanno riferito che lei/voi mi odia/te e che quindi tutto quello che dirò potrà essere usato contro di me , quindi ... sarà meglio ... andare sopra una sedia. )

Per dire che un po’ abbiamo soprasseduto, ma che dopo un Giro in cui si è trovato al centro di molte discussioni, qualcosa Ella dovrebbe pur dirci?

C. Accetto, perché ho diversi sassolini da togliermi … Ad es. Possiamo partire dal comunicato stampa della trippa-dotto (minuscolissimo) laddove hanno scritto che
il nostro corridore è stato riassorbito negli ultimi chilometri di gara, BUGIARDI! E' STATO un mio compagno a venire a riprendermi. :grr:

E poi c'è qualche candida persona che arriva a pensare che io non sia oggetto di un complotto, ho troppi nemici potenti. :grr:, che da anni volevano questo copione...

Il ciclismo dovrebbe essere anche fatto di valori e di regole non scritte, per le quali ogni tanto fanno vincere anche i più deboli, se avessi corso molti anni fa sarebbe stato tutto diverso, mi ricordo ad es, di Carlo Clerici. Peccato. :diavoletto:

I.Ma a parte il complotto, le sua condizione com’è stata?

C. Ma c'è ancora chi pensa che non abbia avuto buone gambe? No perché vorrei vedere qualsiasi campione sciropparsi una roba come fughe tutti i santi (scusi se mi faccio il segno della croce e dico un pater ave gloria) giorni e poi controllare quanto si becca dai migliori? :D

I. C’è chi afferma che lei era il vero capitano

C. Fermo restando che è sempre sacrosanto (scusi, se ora dico una Salve regina) provarci, io dopo oggi affermo ufficialmente che sono più forte di tutti (Dio escluso) Un “crèdo” in questo caso ci vuole proprio.

I.Qualcuno invece afferma che l’ànno usato come “carta igienica”

C. A dirla tutta i miei compagni sono delle carogne (e non voglio essere offensivo), perché io sono buono e non odio nessuno, pertanto non auguro ai miei compagni quanto in realtà dovrei pensare. (Qui ci vorrebbe un atto di dolore) :diavoletto:

I. Pure mia mamma che di ciclismo non se intende, ha tenuto il fiato sospeso per lei ad ogni curva della discesa, ha riempito di insulti tutti gli altri che non lasciavano andare ed ha sofferto con lei sull'ultima salita, con un'empatia che gli altri corridori si possono solo sognare. Insomma per lei la sua grandezza offusca la moltitudine di piccoli uomini dallo scarso coraggio e di coloro i quali la vogliono far naufragare.

C. Codesta me la scrivo, la imparo a mente e poi al Processo alla tappa posso fare anche il poeta e terminerò con http://www.youtube.com/watch?v=uRoPVz5566wI.

I. Insomma il suo tentativo era parte di un disegno di squadra?

C. L’impresa personale mi avrebbe sì gratificato, ma l’intento primario era quello di sfiancare gli avversari; ma comunque la giornata è stata gratificante, perché mi ha permesso di stare li davanti quasi da solo e così sono riuscito a terminare quasi per intiero … un rosario. :D

I. Allora lei pretende le scuse di chi ha detto che quella era un'azione personale

C. Non ti curar di lor, ma guarda e passa, sono le parole che mi ha detto ieri un mio amico medico-ambulante. :D Le rtitengo proprio azzeccate, anche se non mi è chiaro del tutto quale dovrebbe essere la medicina. :dubbio: Però visto o no un po di scuola di guida in discesa? Dite la verità vi ho fatto quasi venire un infarto. Ma a dire la verità … non solo in discesa. :crazy: D’altra parte vado tranquillo, perché tengo sempre in tasca la foto di San Zeno, che, come ciascun sa, è patrono di tutti i discesisti. :D :crazy: :diavoletto:


I. Chi semina prima o poi raccoglie.. quando è arrivato il suo momento di gloria in questo Giro!!!

C. Giusto, giusto, giusto non potrò mai dimenticare la premiazione per la classifica più importante (quella a squadre) :sherlock: . Dove noi, tutti insieme, abbiamo potuto aprire il nosto cuore al giubilo nella premiazione collettiva ed anche cantare http://www.youtube.com/watch?v=8aDUgku4eYU


I. Non pensa che le squadre che vogliono che una fuga abbia successo sanno benissimo come fare, acquisendo alleanze e mandando con il loro uomo dei compagni forti che si sacrificano al 100% per lui!?

C. La malafede è lampante. Volevano farmi perdere terreno in classifica, perché tutti mi temono, sia fuori che dentro la mia squadra. :grr: La realtà di questo mondo del ciclismo mi disgusta profondamente. Meno male che ci sono altri … valori.

I. Per esempio

C. Ascoltare un po’ di musica come … http://www.youtube.com/watch?v=pwp1CH5R ... re=related


I. Ma lei pensa di essere più adatto ai G.G. o alle corse di un giorno?

C. Codesta è una domanda che non mi aveva fatto nessuno prima e quindi ci devo pensare un po’ ……


Vincere quelle corse è un terno al lotto, se sei sfigato ti cade la catena, ti tampona un corridore, poi non hai più possibilità di recuperare.
Quindi, io siccome io sono polivalente , posso vincere tutto, solo che dovevo nascere una quarantina di anni fa porca.... (Atto di dolore)
Però, prima o poi, troverò qualche corsa in cui gli altri vanno più piano di me e allora spaccherò le ossa a tutti. :champion: :ole:

I. Ha mai pensato di cambiare squadra?

C. Sì, sì, credo che il mio agente sia in contatto con la Sky che non mi sembra abbia uomini da GT. :D: :crazy: :diavoletto:

I. In ogni modo come valùta il suo Giro?

C. Ho fatto un giro dove i primi 10 giorni potevo puntare a qualche tappa, ma sinceramente non riuscivo ad essere competitivo !
Non perche " non andavo ... Ma perché c’era chi andava più forte, l’ò già detto che dovevo nascere anni fa, porca. (Qui di atti di dolore ce ne vogliono almeno due)

I. Lei si è prestato ad azioni da distante per sfiancare gli avversari !

C. Infatti ci sono riuscito :clap

I. C’è invece chi sostiene che lei è stato ripreso … involontariamente :D :crazy: :diavoletto: ?


C. Costui è un infame e mènte, sapendo di mentire. :grr:
http://www.youtube.com/watch?v=A4JDGo33 ... re=related
e poi ho fatto una buona crono , che mi ha permesso di mantenere posto in generale, perché la minaccia di chi mi seguiva era da … incubo.

I. Vorrei sapere, come dice qualcuno, ma cosa diavolo ha la Rai contro di lei?

C. Lei ha rammentato il diavolo e quindi ... mi devo fare proprio il segno della croce. :D

I. Lei ha quattro anni in meno di … due meno di …
uno meno di … solo uno in più di C.


C. Eh sì, se contasse la giovinezza, sarei proprio messo bene :diavoletto:

I. E’ vero che lei è sempre a posto con sé stesso ed esce sempre a testa alta da qualsiasi prova?

C. Certo, perché sono un uomo di fede e poi .., basta non leggere le classifiche, prima che non siano riscritte. :drool:

I. Anche i dati auditel contribuiscono a valorizzare il suo Giro le tappe che hanno avuto l'audience più alta, sia come dato assoluto che come share, distanziando molto nettamente le altre, sono quelle in cui Lei è stato il protagonista.

C. Ma certo, quando uno spettatore accende la tv e mi vede rimane incollato fino alla fine. :clap: :unzunz: In questi casi, però Invece che lo zoccolo duro, si potrebbe dire meglio: gente dura come gli zoccoli. :drool:

I. Insomma Grandissimo Giro, pur con una condizione non proprio al top

Anche questa è bellina, perché è da qualche anno che, secondo certuni, la mia condizione massima: ieri no di certo, oggi nemmeno, ma la prossima
volta … di sicuro.:D Non mi è rimasto che chiedere ad un mio amico (Terminillo) di dirmi quando sarò al massimo, forse lui lo sa. :crazy:

I. In ogni modo, preparato a dovere, può fare grandi cose in un Giro

C. sì, sì, anche arrivare nei primi dieci. :clap: :clap: :clap:

I. Nonostante la classe gli abbia comunque permesso di essere protagonista, la sua condizione sopratutto in salita è apparsa davvero modesta.

C. Proprio modesta no, diciamo che non ero tra i top 5, pardon, nei top 20, ad es. sul Mortirolo sono passato in … (vedere file http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv. ... 05-26&vc=3) In ogno modo, per riassumere, mi sono dato un voto sulle prestazioni fornite in corsa, rispetto a quelle che erano le mie aspettative e penso che il numero giusto sia nove.
Ma se avessi vinto, quanto mi davo? Forse 14 o 15. :dubbio: :crazy: :dubbio: :crazy:


I. Io sono sicuro che lei in futuro ci potrà dare ancora tante emozioni,vista la sua grinta,il suo orgoglio,il suo cuore.

C. Ma se vincessi sarebbe molto meglio. :D :crazy: :diavoletto: :drool: :hippy: :old:[/quote]

I. Da alcune sue risposte, sembra che abbia molta simpatia per l'ordine dei "carmelitani scalzi"?

C. E' vero, forse sarà perché non amo particolarmente gli ... scarponi. :bll:

I. A proposito di vittorie, perché ha attaccato l'ultima volta, sapendo che poi la corsa finiva in salita?

C. Uno studio di consulenza di mia fiducia (il famoserrimo studio Prinz :diavoletto: ) mi aveva passato questo grafico
Immagine

ed io avevo capito che fosse l'altimetria della tappa e quindi avevo attaccato nella discesa, visto che l'ultima ascesa sembrava facile :D

Poi, dopo la tappa, mi hanno spiegato che invece rappresenta la teoria dello 'slot', che in inglese significa 'fessura'; ma a tutt'oggi non ho ancora capito a quale fessura si riferisca ( :oops: ), comunque da quel che ho compreso, le parti sopra la linea orizzontale rappresentano il numero di corridori più forti di me nei GT, e quelli sotto i più deboli, ma solo in occasione del Giro intorno a casa mia, ecco perché vinco solo lì... :diavoletto: :crazy: :drool:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

14juillet
Messaggi: 1211
Iscritto il: martedì 25 gennaio 2011, 20:44
Località: Napoli

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da 14juillet » lunedì 4 giugno 2012, 17:46

:D :D

Degna delle "Interviste impossibili" di Radio3! :D :clap:


Fantaciclismo:
2012: Bronzo Giochi Olimpici Londra 2012 -cronometro
2013: Vuelta a España, 11a tappa.
2015: Vuelta a España, 7a tappa; 11a tappa; 13a tappa.
2016: Paris-Roubaix; Flèche Wallonne.
2017: Tour de Suisse; Tour de France: 17a tappa.

Davide

terminillo86
Messaggi: 1490
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da terminillo86 » martedì 5 giugno 2012, 20:16

:D ;) mi è piaciuta molto......e in tanta ironia( tra l altro espressa benissimo) caro lemond sei riuscito anche a scrivere una cosa che è accaduta realmente:
I. Nonostante la classe gli abbia comunque permesso di essere protagonista, la sua condizione sopratutto in salita è apparsa davvero modesta.

C. Proprio modesta no, diciamo che non ero tra i top 5, pardon, nei top 20, ad es. sul Mortirolo sono passato in … (vedere file http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv. ... 05-26&vc=3) In ogno modo, per riassumere, mi sono dato un voto sulle prestazioni fornite in corsa, rispetto a quelle che erano le mie aspettative e penso che il numero giusto sia nove.

;) ;) condizione modesta come hai giustamente detto( mi pare evidente questo rispetto al tour 2011, e dati alla mano è realmente così) e nonostante ciò sesto posto finale!!! Sarà stato lasciato andare sarà quello che ti pare...ma il risultato finale è quello che conta e a me è piaciuto il giro corso da Damiano, forse anche di piu che se fosse arrivato sul podio correndo come al tour dell anno scorso!!! Almeno c ha provato, tattiche lampre o meno, il branco di pecoroni nn ha fatto spettacolo, Damiano seppur limitato qualcosa ha fatto vedere!!!! Io mi sn divertito e pure tu visto che nn ha vinto, quindi siamo contenti tt, pure Damiano pensa tu!!! Bettini forse un pò meno!!! :D
Sicuramente in lampre e nell entourage di Damiano c è ancora troppo casino, nn si può far correre un atleta dando sempre il 100%, rischiando di arrivare agli appuntamenti clou spremuto, guarda Andy, sicuramente al tour sarà iper competitivo, ora va a spasso!!! Giusto così!!!! Sinceramente lemond tu nn hai apprezzato il giro di damiano??


2012
1 Gran Piemonte
2 Campionato strada ITA Giro di Romandia
2013
1 Paris - Nice Amstel Gold Race Giro d' Italia (21 tappe) Tour de Suisse Vattenfall Cyclassics Brussels Cycling Classic
2 Tirreno - Adriatico
2014
1 Gand-Wevelgem Amstel Gold Race

terminillo86
Messaggi: 1490
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da terminillo86 » martedì 5 giugno 2012, 20:16

:D ;) mi è piaciuta molto......e in tanta ironia( tra l altro espressa benissimo) caro lemond sei riuscito anche a scrivere una cosa che è accaduta realmente:
I. Nonostante la classe gli abbia comunque permesso di essere protagonista, la sua condizione sopratutto in salita è apparsa davvero modesta.

C. Proprio modesta no, diciamo che non ero tra i top 5, pardon, nei top 20, ad es. sul Mortirolo sono passato in … (vedere file http://www.rai.tv/dl/replaytv/replaytv. ... 05-26&vc=3) In ogno modo, per riassumere, mi sono dato un voto sulle prestazioni fornite in corsa, rispetto a quelle che erano le mie aspettative e penso che il numero giusto sia nove.

;) ;) condizione modesta come hai giustamente detto( mi pare evidente questo rispetto al tour 2011, e dati alla mano è realmente così) e nonostante ciò sesto posto finale!!! Sarà stato lasciato andare sarà quello che ti pare...ma il risultato finale è quello che conta e a me è piaciuto il giro corso da Damiano, forse anche di piu che se fosse arrivato sul podio correndo come al tour dell anno scorso!!! Almeno c ha provato, tattiche lampre o meno, il branco di pecoroni nn ha fatto spettacolo, Damiano seppur limitato qualcosa ha fatto vedere!!!! Io mi sn divertito e pure tu visto che nn ha vinto, quindi siamo contenti tt, pure Damiano pensa tu!!! Bettini forse un pò meno!!! :D
Sicuramente in lampre e nell entourage di Damiano c è ancora troppo casino, nn si può far correre un atleta dando sempre il 100%, rischiando di arrivare agli appuntamenti clou spremuto, guarda Andy, sicuramente al tour sarà iper competitivo, ora va a spasso!!! Giusto così!!!! Sinceramente lemond tu nn hai apprezzato il giro di damiano??


2012
1 Gran Piemonte
2 Campionato strada ITA Giro di Romandia
2013
1 Paris - Nice Amstel Gold Race Giro d' Italia (21 tappe) Tour de Suisse Vattenfall Cyclassics Brussels Cycling Classic
2 Tirreno - Adriatico
2014
1 Gand-Wevelgem Amstel Gold Race

donchisciotte
Messaggi: 515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da donchisciotte » martedì 5 giugno 2012, 20:38

Grande Lemond, come ogni anno. vedo che hai fatto una proficua e spassosa lettura delle opinioni dei nobili e amorevoli tifosi del corridore intervistato, avevamo cercato di diffondere un verbo così ricco d'amore e competenza ciclistica ma ci hanno censurato :shock: :shock:
Se è possibile, posso fare una domanda anch'io? Tecnicamente, quali rapporti si creano fra un ciclista e un suo giovane compagno di squadra quando questi, dai tifosi del ciclista in questione, nel luogo istituzionale del ciclista in questione, nel luogo frequentato dallo stesso ciclista in questione, viene definito " coglioncello"? E quando al capitano del ciclista in questione viene amorevolmente augurato di ribaltarsi presto?


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

Nicker
Messaggi: 1989
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 22:12

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Nicker » martedì 5 giugno 2012, 21:04

donchisciotte ha scritto: Se è possibile, posso fare una domanda anch'io? Tecnicamente, quali rapporti si creano fra un ciclista e un suo giovane compagno di squadra quando questi, dai tifosi del ciclista in questione, nel luogo istituzionale del ciclista in questione, nel luogo frequentato dallo stesso ciclista in questione, viene definito " coglioncello"? E quando al capitano del ciclista in questione viene amorevolmente augurato di ribaltarsi presto?
Infatti ho notato anche io la cosa :x ... Nonostante il ciclista in questione frequenti quel luogo "istituzionale" e legga tutti i commenti, come ha ammesso lui stesso..., non c'è stata mai una volta che egli abbia invitato i suoi "tifosi" a moderare i toni e a non lasciarsi andare ad epiteti a dir poco maleducati e completamente fuori luogo :shock:


"Il bene si fa ma non si dice e sfruttare le disgrazie degli altri per farsi belli è da vigliacchi"

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12474
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da cauz. » martedì 5 giugno 2012, 23:15

donchisciotte ha scritto:Se è possibile, posso fare una domanda anch'io? Tecnicamente, quali rapporti si creano fra un ciclista e un suo giovane compagno di squadra quando questi, dai tifosi del ciclista in questione, nel luogo istituzionale del ciclista in questione, nel luogo frequentato dallo stesso ciclista in questione, viene definito " coglioncello"? E quando al capitano del ciclista in questione viene amorevolmente augurato di ribaltarsi presto?
a prescindere dai protagonisti, mi auguro che i rapporti tra due adulti compagni di squadra non siano influenzati da quello che scrive qualsivoglia "coglioncello" nell'internet. :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Strong
Messaggi: 9550
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Strong » martedì 5 giugno 2012, 23:38

certo che su quel forum ci capitano in tanti


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

terminillo86
Messaggi: 1490
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da terminillo86 » mercoledì 6 giugno 2012, 0:10

Ahahahaaa grande strong...effettivamente mi sembra lo leggano in parecchi quel forum...saranno forse invidiosi che Damiano è l unico che interagisce quasi quotidianamente coi suoi tifosi? Poi se uno due, tra l altro sempre gli stessi, vanno oltre le righe ha nominato dei moderatori apposta x bannare certi commenti...e nn è vero che legge tt i messaggi di tt i thread, e ci mancherebbe altro, l unico è stato quello della crono...quindi può darsi che alcuni commenti neanche li abbia letti...visto che nelle tappe importanti si sn scritte oltre cento pagine...cmq se volete attaccarlo a prescindere no problem...tanto x qualcuno qualsiasi cosa fa nn va bene...


2012
1 Gran Piemonte
2 Campionato strada ITA Giro di Romandia
2013
1 Paris - Nice Amstel Gold Race Giro d' Italia (21 tappe) Tour de Suisse Vattenfall Cyclassics Brussels Cycling Classic
2 Tirreno - Adriatico
2014
1 Gand-Wevelgem Amstel Gold Race

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 6 giugno 2012, 8:25

terminillo86 ha scritto:Sinceramente lemond tu nn hai apprezzato il giro di damiano??
Quel *sinceramente* è pleonastico, però siamo amici e quindi lo trascuro ti rispondo. ;) O meglio recupero quanto ho già scritto in precedenza, rispondendo a ...
lemond ha scritto:
francesco31 ha scritto:
kunego peggio, se doveva fare il gregario di scarpa,non lo ha fatto
se doveva fare classifica, è arrivato molto dietro,
se doveva fare il cacciatore di tappe, non ne ha vinte una.
Benvenuto a Francesco, che ha capito come sono andate le cose al Giro d'Italia per ... Cuneghin. :D :clap: :cincin:
P.S.

Avevo scritto anche un altro messaggio più articolato al riguardo, ma non riesco a trovarlo. In sintesi dicevo che il Giro di Damiano doveva essere giudicato in base a come lo si ritiene:

a) un campione
b) un buon/ottimo corridore
c) una "mezza tacca"

P.P.S.

per Strong, io cerco di non perdermi mai un intervento del mitico Magogiggi e quindi "m.m." ...


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

terminillo86
Messaggi: 1490
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da terminillo86 » mercoledì 6 giugno 2012, 11:09

Beh se guardiamo il lato puramente sportivo allora posso darti anche ragione. Ma secondo me tu e altri dovreste anche considerare cosa ha dato Damiano alla corsa..l ha resa dura x le altre squadre, è stato l unico dei primi dieci a provare piu di un azione da lontano sapendo di nn avere la gamba per stare coi primi(ha animato le tappe di cervinia, pian dei resinelli e stelvio, si è mosso a rocca di cambio e a sestri levante). Come ha detto qualcuno la miglior condizione era andata via alle classiche...il giro nn è stato preparato a dovere(Damiano ci informa dei suoi allenamenti e ti assicuro che nn ha mai fatto salite lunghe e tanti km di dislivello) quindi io sinceramente nn mi aspettavo niente di meglio!! Poi ho sentito gli addetti ai lavori che parlavano di un cunego mai così in forma ecc ecc e un pò c ho creduto ma quando l ho visto arrancare nn mi sn stupito piu di tanto!! Però mi è piaciuto l atteggiamento....e a meno che nn ti piacciano le battaglie negli ultimi 2 km penso che anche tu un pò la pensi come me!!! O hai preferito il modo di correre di Hesjedal, Jro, Scarponi Basso(questi due nn hanno fatto nulla anche sapendo di nn essere al livello dei primi due), de gent(che in venti tappe si è visto una volta e a differenza di cunego ha azzeccato la fuga giusta), Nieve, Pozzovivo??? Fosse stato per loro ogni tappa ci saremmo presi un bel sonnifero per poi risvegliarci negli ultimi due km, manco fossero tappe x velocisti!!!! De gustibus!!! ;)


2012
1 Gran Piemonte
2 Campionato strada ITA Giro di Romandia
2013
1 Paris - Nice Amstel Gold Race Giro d' Italia (21 tappe) Tour de Suisse Vattenfall Cyclassics Brussels Cycling Classic
2 Tirreno - Adriatico
2014
1 Gand-Wevelgem Amstel Gold Race

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 6 giugno 2012, 14:00

terminillo86 ha scritto:Beh se guardiamo il lato puramente sportivo allora posso darti anche ragione. Ma secondo me tu e altri dovreste anche considerare cosa ha dato Damiano alla corsa..l ha resa dura x le altre squadre, è stato l unico dei primi dieci a provare piu di un azione da lontano sapendo di nn avere la gamba per stare coi primi(ha animato le tappe di cervinia, pian dei resinelli e stelvio, si è mosso a rocca di cambio e a sestri levante). Come ha detto qualcuno la miglior condizione era andata via alle classiche...il giro nn è stato preparato a dovere(Damiano ci informa dei suoi allenamenti e ti assicuro che nn ha mai fatto salite lunghe e tanti km di dislivello) quindi io sinceramente nn mi aspettavo niente di meglio!! Poi ho sentito gli addetti ai lavori che parlavano di un cunego mai così in forma ecc ecc e un pò c ho creduto ma quando l ho visto arrancare nn mi sn stupito piu di tanto!! Però mi è piaciuto l atteggiamento....e a meno che nn ti piacciano le battaglie negli ultimi 2 km penso che anche tu un pò la pensi come me!!! O hai preferito il modo di correre di Hesjedal, Jro, Scarponi Basso(questi due nn hanno fatto nulla anche sapendo di nn essere al livello dei primi due), de gent(che in venti tappe si è visto una volta e a differenza di cunego ha azzeccato la fuga giusta), Nieve, Pozzovivo??? Fosse stato per loro ogni tappa ci saremmo presi un bel sonnifero per poi risvegliarci negli ultimi due km, manco fossero tappe x velocisti!!!! De gustibus!!! ;)
Secondo me, tu mischi un po' le cose, anche se hai tutto il diritto di farlo. :cincin: Però, una cosa è il Giro di Cunego, altra è la spettacolarità che un corridore procura ad una corsa. Nel primo caso io sono contento, per cui mi sembra che tu non possa esserlo, però poi ... "chi si contenta gode". :) Anche nel secondo caso sono contento, però questa volta insieme a te, ma questo è un altro discorso. Per concludere aggiungo che ogni corridore fa bene ad utilizzare le armi che ha e se anche se esse producono una noia mortale c'è poco da ... "il faut faire avec". :)

P.S.

De Gent non lo considero un "mostro", però non ha solo azzeccato la fuga giusta, così come Matteo Rabottiìni: entrambi sono andati ben al di là delle previsioni in quelle due tappe.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

jumbo
Messaggi: 5488
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da jumbo » mercoledì 6 giugno 2012, 14:14

be', tutti i ciclisti che diventano forti prima o poi vanno oltre le aspettative, altrimenti rimarrebbero dei ciclisti come tanti altri.



donchisciotte
Messaggi: 515
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da donchisciotte » mercoledì 6 giugno 2012, 20:11

Ma no, terminillo 86, a me sembra che le domande siano pertinenti. Il corridore intervistato da Lemond ha detto chiaramente che quelle che tu pensi siano estremi sono personaggi ottimi e molto informati. Poi ti sembra che in questo Giro ci siano stati solo pochi fuori di testa dentro quel luogo?
Ho un'altra domanda. Signor corridore, lei pensa sia corretto che nel luogo dove si organizza il suo tifo e da lei frequentato e ben considerato, si possa invitare al boicottaggio dei prodotti dei suoi sponsor ( quelli che la pagano), si possa spargere fango con il ventilatore sulla squadra che da anni la paga? pensa sia normale per un uomo ( non più ragazzino) essere dipinto come un ciclista al centro di complotti, vittima di ingiustizie da parte della sua stessa squadra che, inspiegabilmente, lo paga e poi lo boicotta perché è troppo pulito e fa paura? Se la trattano così male perché, semplicemente, non va in un'altra squadra?

Ah, ha messo dei moderatori? ma li hai letti i post che scrive FD?


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

terminillo86
Messaggi: 1490
Iscritto il: giovedì 5 maggio 2011, 12:08

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da terminillo86 » giovedì 7 giugno 2012, 1:48

Tt giusto o quasi...francamente nn si può obiettare molto Su quello che dici...ripeto però che il corridore in questione nn legge tt i messaggi perché è impossibile farlo visto il gran numero di pagine di risposta...e penso che durante il giro abbia avuto cose più importanti da fare che leggersi cento e oltre pagine di thread al giorno...comunque resta il fatto che vi accanite contro lui x quello che dice una piccola minoranza dei suoi forumisti...tt il mondo è paese...ogni corridore ha i suoi ultras pronto a difenderlo ad ogni costo...diciamo che Cunego fa più notizia perché è il corridore italiano più seguito, quello che interagisce di più coi suoi tifosi e quindi si sa sempre cosa scrivere di lui...aggiungendo il fatto che corre praticamente sempre o quasi fa si che di lui, nel bene o nel male, si parli tt l anno. Nn lo trovate strano per uno che ultimamente ha vinto molto poco? Anche questa è una vittoria, aggiungo io clamorosa :cincin:


2012
1 Gran Piemonte
2 Campionato strada ITA Giro di Romandia
2013
1 Paris - Nice Amstel Gold Race Giro d' Italia (21 tappe) Tour de Suisse Vattenfall Cyclassics Brussels Cycling Classic
2 Tirreno - Adriatico
2014
1 Gand-Wevelgem Amstel Gold Race

Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » giovedì 7 giugno 2012, 11:58

Strong ha scritto:certo che su quel forum ci capitano in tanti
E magari sono proprio loro che prima vanno di là a scrivere gli insulti e poi vengono di qua a lamentarsene... :diavoletto: Tipico di cicloweb.



alfiso

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da alfiso » giovedì 7 giugno 2012, 12:04

Principe ha scritto:E magari sono proprio loro che prima vanno di là a scrivere gli insulti e poi vengono di qua a lamentarsene... :diavoletto: Tipico di cicloweb.
Questa mi sembra una proiezione di tipo ... psichiatrico :D
Vi serve solo un po' di ... moderazione (e senso della realtà). :stretta:
Se puoi aggiungete qualche etto di sense of humour che non guasta mai.



Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » giovedì 7 giugno 2012, 12:07

donchisciotte ha scritto: Ho un'altra domanda. Signor corridore, lei pensa sia corretto che nel luogo dove si organizza il suo tifo e da lei frequentato e ben considerato, si possa invitare al boicottaggio dei prodotti dei suoi sponsor ( quelli che la pagano), si possa spargere fango con il ventilatore sulla squadra che da anni la paga? pensa sia normale per un uomo ( non più ragazzino) essere dipinto come un ciclista al centro di complotti, vittima di ingiustizie da parte della sua stessa squadra che, inspiegabilmente, lo paga e poi lo boicotta perché è troppo pulito e fa paura? Se la trattano così male perché, semplicemente, non va in un'altra squadra?
Evidentemente - essendo cresciuta tra le sezioni del Partito Comunista Italiano, il forum di Pantani e quello di Cicloweb - tu non sai neanche che vuol dire la parola democrazia o cosa sia la libertà d'espressione.



Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » giovedì 7 giugno 2012, 12:45

alfiso ha scritto:
Principe ha scritto:E magari sono proprio loro che prima vanno di là a scrivere gli insulti e poi vengono di qua a lamentarsene... :diavoletto: Tipico di cicloweb.
Questa mi sembra una proiezione di tipo ... psichiatrico :D
Vi serve solo un po' di ... moderazione (e senso della realtà). :stretta:
Se puoi aggiungete qualche etto di sense of humour che non guasta mai.
E a voi serve soltanto un po' più di indipendenza dagli attori del ciclismo condita con un po' di libertà.



Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 7 giugno 2012, 12:52

Principe ha scritto:
Evidentemente - essendo cresciuta tra le sezioni del Partito Comunista Italiano, il forum di Pantani e quello di Cicloweb - tu non sai neanche che vuol dire la parola democrazia o cosa sia la libertà d'espressione.
Principe ha scritto:
E magari sono proprio loro che prima vanno di là a scrivere gli insulti e poi vengono di qua a lamentarsene... :diavoletto: Tipico di cicloweb.
Andiamo, Claudio fino ad oggi ti ho sempre considerato una persona intelligente e ironica, anche se obnubilata dal troppo tifo per il Principino. Ma in quanto scrivi sopra, proprio non ti si riconosce (chiamo gli altri tifosi di Cunego a testimoni). Dimmi ad es. che c'entrerà mai il la sezione del P.C.I. o il forum di Pantani e men che meno Cicloweb che ha sempre assicurato a *TUTTI* la più completa libertà di espressione? Io non sono ad es. *MAI* stato del P.C.I. (solo troskista da ragazzo, perché, pensa un po', vedevo in lui il campione della libertà e democrazia, conculcate da Stalin), ma devo riconoscere al P.C.I. di essere sempre stato rispettoso della democrazia e libertà, anche in tempi molto difficili, quando l'empito rivoluzionario/rivoluzionista si sentiva molto nella società italiana. Lasciamo perdere poi Pantani e il suo forum che non conosco, ma che ...
Quanto all'insinuazione, ebbene qui possiamo portare le prove "scripta manent" soprattutto quella elettronica e tu, da avvocato (credo garantista dei diritti di chi è "infamato") dovresti subito chiedere scusa a Donchi in primis" e a Cicloweb "in secundis". In mancanza, penso proprio di aver sbagliato a giudicarti e me ne dolgo molto (per te). :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » giovedì 7 giugno 2012, 14:50

lemond ha scritto: Dimmi ad es. che c'entrerà mai il la sezione del P.C.I. o il forum di Pantani e men che meno Cicloweb che ha sempre assicurato a *TUTTI* la più completa libertà di espressione?
Credo che Grassi sia il primo a dire che non è così. A me per anni è stato impedito di dire la mia.
lemond ha scritto:
Io non sono ad es. *MAI* stato del P.C.I. (solo troskista da ragazzo, perché, pensa un po', vedevo in lui il campione della libertà e democrazia, conculcate da Stalin), ma devo riconoscere al P.C.I. di essere sempre stato rispettoso della democrazia e libertà, anche in tempi molto difficili, quando l'empito rivoluzionario/rivoluzionista si sentiva molto nella società italiana.
Sì, soprattutto quando prendevano i rubli da Stalin o hanno aperto il campo ai compagni delle brigate rosse...
lemond ha scritto:
Quanto all'insinuazione, ebbene qui possiamo portare le prove "scripta manent" soprattutto quella elettronica e tu, da avvocato (credo garantista dei diritti di chi è "infamato") dovresti subito chiedere scusa a Donchi in primis" e a Cicloweb "in secundis". In mancanza, penso proprio di aver sbagliato a giudicarti e me ne dolgo molto (per te). :cincin:
Siete tu e Donchisciotte che vi dovreste scusare con Cunego e la comunità dei suoi tifosi per il dileggio continuo e gli insulti che gli rivolgete. E altrettanto dovrebbe fare cicloweb che presta colpevolmente i suoi spazi per consentirvi di farvi beffe di Cunego e di chi gli vuole bene soltanto per far screditare un forum concorrente.



alfiso

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da alfiso » giovedì 7 giugno 2012, 14:57

.

Ps. :sedia:



Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 8 giugno 2012, 7:01

Principe ha scritto:
lemond ha scritto: Dimmi ad es. che c'entrerà mai il la sezione del P.C.I. o il forum di Pantani e men che meno Cicloweb che ha sempre assicurato a *TUTTI* la più completa libertà di espressione?
Credo che Grassi sia il primo a dire che non è così. A me per anni è stato impedito di dire la mia.
lemond ha scritto:
Io non sono ad es. *MAI* stato del P.C.I. (solo troskista da ragazzo, perché, pensa un po', vedevo in lui il campione della libertà e democrazia, conculcate da Stalin), ma devo riconoscere al P.C.I. di essere sempre stato rispettoso della democrazia e libertà, anche in tempi molto difficili, quando l'empito rivoluzionario/rivoluzionista si sentiva molto nella società italiana.
Sì, soprattutto quando prendevano i rubli da Stalin o hanno aperto il campo ai compagni delle brigate rosse...
lemond ha scritto:
Quanto all'insinuazione, ebbene qui possiamo portare le prove "scripta manent" soprattutto quella elettronica e tu, da avvocato (credo garantista dei diritti di chi è "infamato") dovresti subito chiedere scusa a Donchi in primis" e a Cicloweb "in secundis". In mancanza, penso proprio di aver sbagliato a giudicarti e me ne dolgo molto (per te). :cincin:
Siete tu e Donchisciotte che vi dovreste scusare con Cunego e la comunità dei suoi tifosi per il dileggio continuo e gli insulti che gli rivolgete. E altrettanto dovrebbe fare cicloweb che presta colpevolmente i suoi spazi per consentirvi di farvi beffe di Cunego e di chi gli vuole bene soltanto per far screditare un forum concorrente.
Se è questo tutto quello che "sai scrivere", allora non mi rimane che parafrasare Dante "Perdete ogni speranza o voi che ... leggete. :grr: :muro: :grr:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 19 luglio 2012, 10:09

I. Può rispondere il nostro corridore preferito ad una domanda che ci sembra appropriata proprio oggi, visto che chi scrive alcune volte aveva detto (ormai pentendosi :) ) che lei e P.Blanc avevate alcune caratteristiche in comune: "Se l'impresa del francese l'avesse fatta ... che sarebbe successo ai suoi tifosi?

C. Credo che nemmeno Iddio con la sua capacità di prevedere tutto e tutti e persino di creare l'impossibile, saprebbe rispondere a codesta domanda. :diavoletto: :crazy: :diavoletto:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12982
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da lemond » mercoledì 21 novembre 2012, 9:11

Intervistatore, ci eravamo lasciati con il nostro corridore preferito, dopo aver parlato del Giro, ora è d'uopo rivisitare l'intiera stagione e ... cominciamo dalla fine ;) e cioè dalla notizia più terrificante dell’anno 2012, ovvero la mancata partecipazione al suo massimo obiettivo: quest'anno il corridore più amato dagli italiani di Pechino non ci sarà per decisioni dei sabotatori della Lampredotto che preferiscono stare a casa. :grr: Qual è stata la sua reazione?

Corridore: http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... nc#t=61.5s

:muro:

I. Prima di parlare del futuro, facciamo un passo indietro per ripercorre la sua stagione, lei come si giudica?

C. Ho un grande rammarico: Valkenburg, perché sono certo che sarei stato molto utile, per aiutare ed anche per un piazzamento personale, perché quel percorso mi si addice molto e infatti, così come all’Amstel ero competitivo per un piazzamento nei primi … quindici. :D
Comunque, alla fine di una stagione problematica (per usare un eufemismo) come questa e con tutto quello che è successo negli ultimi mesi penso di aver fatto anche troppo. Di certo sono molto stanco, ma quando uno è sereno e fiducioso, non può che guardare al futuro con ottimismo, ha presente “Le Candide” di Voltaire? :D

I. Questo riferimento, mi fa venire in mente il Tour, dove lei doveva gareggiare, perché non è andata così? Riporto una sua dichiarazione sul programma della stagione 2012.

“Parteciperò al Tour de France, malgrado i numerosi chilometri a cronometro, perché durante il Tour non si può mai dare niente per scontato (vedasi varie cadute di quest'anno) quindi pur essendoci 96 km a crono può succedere qualsiasi cosa, poi mi sembra che ci siano molte tappe di media montagna in cui si può attaccare. Se poi sarò, come penso, ancora più brillante in salita rispetto a quest'anno, ci sarà proprio da divertirsi. :D
Per quanto concerne i partecipanti, c'è da dire che Contador non è detto che sia al via (causa possibile squalifica), quindi non mi pare vi sia un super favorito e allora perché non sperare.
Il mio programma e' questo e non ci saranno ripensamenti ...
ripensamenti ci potrebbero essere solo se succedesse qualche imprevisto! Ammalarsi ecc ecc... Tocchiamo ferro
Credo che una volta fatta la scelta... Si va via dritti senza ripensamenti, lavorando seriamente. :old:


C. DEPISTAGGIO PURO, SOLO IL PRINCE SAPEVA TUTTO.

I. Ed infatti lui scriveva su cicloweb
Principe ha scritto:
Snake ha scritto:Ma è vero che fa il giro?
Fare il Giro per la classifica vuol dire anche rifare una preparazione a metà (in parte per le classiche e in parte per i GT). Dato che c'è un mondiale favorevole alle caratteristiche del Nostro, quest'anno potrebbe valere la pena fare una preparazione impostata soprattutto sulle corse di un giorno. In quest'ottica, è meglio andare al Tour per vincere qualche tappa, che andare al Giro per fare classifica.
ven dic 09, 2011
Sono solo menzogne della sinistra.
sab apr 07, 2012!!! :diavoletto: :crazy:

D'altra parte i settori deviati sono sempre in agguato e bisogna agire di conseguenza :cincin: :diavoletto:


C. Questo significa che il Prince ha depistato anche sé stesso. :champion: :bll: :champion:

I. Insomma mi par di capire che lei è sempre convinto dell' esistenza delle teorie cospiratorie e affini. Una in particolare mi incuriosisce, anche perché non so che significa: quella dello "SLOT"!? :dubbio:

C. L'esistenza delle prime è indubbia ed io ne sono sempre la vittima, e sull'altra ho le idee altrettanto chiare: se c'è, c'è, se non c'è, non c'è, se mai verrà, non si sa, se quando c'è vince chi di solito non vince, che però vince anche quando non c'è; perché? Vassapé. Insomma ...

I: Quindi, vista la totale mancanza di senso del termine, non si potrebbe persino pensare che identifichi i periodi in cui LEI era fuori regola? Dopotutto, le sue vittorie sono più o meno per la metà confinate in un'unica stagione...

C: Ah, vero... non ci avevo pensato! Boh, sa che le dico? Secondo me 'sta teoria è un'emerita stronzata! A questo punto l'unico slot che riconosco è quello delle macchinette di Las Vegas: solo che le "tre biciclette" sono una combinazione molto difficile. In genere esce... una volta l'anno! :crazy:

Immagine



I. Cambiando discorso, quanto riportato sul Giro 2012, dovrebbe valere per il 2013: “Cercherò d’impostare almeno una stagione col Giro d’Italia tra gli obiettivi principali, mi sembra giusto. E se non potrò concluderlo in maglia rosa punterò a vincere la classifica a punti. Al Giro la maglia della graduatoria a punti non è stata vinta solo da velocisti. Ci è riuscito Chiappucci a vincerla, perché non dovrei farcela io?” Potremmo assistere ad una lotta serrata fra lei e Cavendish o Guardini? :crazy:

C. Penso proprio di sì :old:

I. Abbandoniamo le previsioni e veniamo al consuntivo del 2012, per stabilire il suo voto in pagella. Partiamo dai campionati italiani.

C. Un grande del ciclismo nel palmares deve avere almeno una maglia di Campione nazionale. Finora ai Campionati italiani sono arrivato secondo da allievo e junior, e da professionista sono giunto ancora secondo. Mi auguravo di rompere il sortilegio nel 2012 in Trentino, perché il percorso si adattava molto ai miei mezzi, ma poi le cose sono andate un po’ diversamente, io non so perché, ma qualcuno sostiene che, a forza di gestirmi al Giro, mi sono abituato. :D :crazy: :D

I. E sulle classiche che può dire?

C. Beppe Conti ripeteva sempre che non era Rebellin l’ultimo a vincerne una, per i colori italiani, ma ormai, purtroppo, si sarà aggiornato, a meno che non voglia rimuovere anche Gasparotto :dubbio: :D :dubbio:
Per quanto mi riguarda sinceramente mi sono anche rotto di dover puntare ogni anno a questo cavolo di Ardenne, come se fossi uno scattista. Basta non ce la faccio più! D’altra parte io sono uno scalatore e su quegli strappi Gilbert/Sagan (o chi per loro) sono di un’altra categoria e tanti altri corridori al momento sono più forti di me nello scatto secco! L’unico modo di vincere è … buttarli giù tutti! :D :D :D

I. Quindi l’incidente all’Amstel non l’à danneggiata?

C. E quando mai (!?) , come potevo ad es. battere Maxim Iglinskiy con la condizione che aveva (confermata subito dopo alla Liegi) e il kazako all’Amstel è arrivato … undicesimo. :clap:
E poi se uno fa un picco alle Ardenne e uno al Tour, o Giro che sia, mi dici come si pensa di arrivare a fine stagione??? Cotto ... come lo sono stato quest’anno, non c’è altra soluzione per un vecchietto (ormai). ;) :old:

I. E la Vuelta?

Non ero in forma smagliante è ovvio, però sono andato meglio di quel che sembra. Non ho avuto chissà quali occasioni per fare qualcosa su un terreno non adatto a me, perché era Vuelta per scattisti. E poi avevo proprio voluto non essere troppo troppo brillante lì e in calo al Mondiale, come successe per Mendrisio... perché, ricordiamoci, io ero uno dei favoriti (per molti) a questo mondiale. Io non lo pensavo, vedi Ardenne, ma comunque un posto nei primi quindici lo avrei potuto strappare. ;) Infine non si può certo pretendere che fossi in quella fase della preparazione competitivo con i colleghi che hanno come obiettivo la Vuelta e che poi non hanno fatto nulla al mondiale (Valverde) o dopo (Contador e Purito) :D :crazy: :drool: :D

I. Concludiamo con piccole annotazioni sulle altre corse, scelga lei.

C. Milano Sanremo, sul Poggio mi vedrei benissimo, in discesa poi non ho rivali, non capisco proprio perché non me la facciano correre? Risiamo ai servizi deviati del Lampredotto.

San Sebastian, rimando a quanto ha scritto allora il mio primo tifoso (provate ad indovinare chi sia) :D : "E poi questa corsa non gli è mai andata a genio. Un po' è il percorso, un po' è la collocazione in calendario, un po' è il caldo ma non credo che la vincerà mai. Alla Vuelta sarà tutta un'altra musica! BUON FERRAGOSTO!


Memorial Pantani, ho provato a fare la volata, perché avevo trovato una ruota buona da seguire, però il tracciato
non era molto adatto alle mie caratteristiche e allora ho pensato che alla fine avevo fatto un buon allenamento per le corse più importanti..

per esempio la Milano-Torino, poi ho deciso di gestirmi e che era meglio aspettare …

il Giro di Lombardia, ecco questa è la mia corsa e i risultati si sono visti, quando la corsa si fa dura, i duri … :clap: :clap: :clap:

I. Prima di concludere, una curiosità: cosa pensa di chi cambia residenza?

C. Dipende, io credo che non si possa scegliere, per moralità, uno Stato con il più alto tasso di conti cifrati e ... tante altre cose, delle quali nessuna positiva. Invece se uno va in un Paese che ha fatto progredire l'umanità soprattutto con l'invenzione dell'orologio a cucù, allora capirà anche lei che ... :D

I. Grazie di tutto, mi pare tutto chiaro, solo un dubbio mi resta: “L’allenamento in altura dà buoni risultati a tutti perché non a lei? “


C. Mah, anch'io non saprei, però Ripeto, davvero non mi so spiegare tutto ciò, ma io continuo a guardare positivo e … domani è un altro giorno, Immagine


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » mercoledì 21 novembre 2012, 15:47

Veramente non capisco come questo forum possa continuare a tollelare questo thread e in particolare post come questo precedente in cui, addirittura, si arriva a raffigurare un padre di famiglia con una moglie e due figli con payette e orecchini. Il limite del diritto di satira è stato superato da un pezzo, ammesso che si sia mai trattato di satira dato che quello che scrive lemond non fa ridere. Questo thread è diventato solo l'ennesimo posto virtuale dove persone piccole piccole vengono a sfogare il loro odio nei confronti di chi non la pensa come loro. Chiedo a Grassi dov'è il limite oltre il quale non è più lecito scherzare e quando si può dire che lo scherzo si trasforma in paranoia e campagna di demonizzazione gratuita.



Admin
Messaggi: 13961
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Admin » mercoledì 21 novembre 2012, 15:58

Take it easy, Principe.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2691
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Belluschi M. » mercoledì 21 novembre 2012, 16:01

Admin ha scritto:Take it easy, Principe.
Sei ridicolo Grassi.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » mercoledì 21 novembre 2012, 16:07

Admin ha scritto:Take it easy, Principe.
Take it easy un cazzo! C'ha ragione pacho.



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6177
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da eliacodogno » mercoledì 21 novembre 2012, 16:08

Principe ha scritto:si arriva a raffigurare un padre di famiglia con una moglie e due figli con payette e orecchini.
Ammesso che questo sia un attacco alla virilità di un uomo (di fronte alla frase la trovata di Damiano O'Hara non mi aveva fatto pensare a quello) sarebbe diverso invece se il personaggio in questione fosse scapolo o non avesse prole? :D


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2691
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Belluschi M. » mercoledì 21 novembre 2012, 16:16

eliacodogno ha scritto: Ammesso che questo sia un attacco alla virilità di un uomo (di fronte alla frase la trovata di Damiano O'Hara non mi aveva fatto pensare a quello) sarebbe diverso invece se il personaggio in questione fosse scapolo o non avesse prole? :D
Penso di no.
In entrambi in casi sarebbe solo un'offesa gratuita e da biasimare in modo totale.

Ma qui c'è la satira (solo quando sta bene a Walter).


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6177
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da eliacodogno » mercoledì 21 novembre 2012, 16:26

Sì, non credo proprio che lemond volesse dire che Cunego è una femminuccia... In tutti i modi ognuno ha la sua sensibilità, e se questa immagine causa disagio a qualcuno, penso sia giusto toglierla (magari al posto si può mettere il link alla musichetta del film :cincin: )


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » mercoledì 21 novembre 2012, 16:54

eliacodogno ha scritto:
Principe ha scritto:si arriva a raffigurare un padre di famiglia con una moglie e due figli con payette e orecchini.
Ammesso che questo sia un attacco alla virilità di un uomo (di fronte alla frase la trovata di Damiano O'Hara non mi aveva fatto pensare a quello) sarebbe diverso invece se il personaggio in questione fosse scapolo o non avesse prole? :D
Sarebbe diverso se al posto della foto di Cunego ci fosse quella di tuo padre con payette e orecchini?



Admin
Messaggi: 13961
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Admin » mercoledì 21 novembre 2012, 17:00

Non scherziamo, via. È chiaro il riferimento a Via col vento, non fate i bambini dell'asilo.

Belluschi e Principe, cercate di moderare i toni. Anche la pazienza del sottoscritto ha un limite.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6177
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da eliacodogno » mercoledì 21 novembre 2012, 17:09

Principe ha scritto:Sarebbe diverso se al posto della foto di Cunego ci fosse quella di tuo padre con payette e orecchini?
Insomma, non l'ho mai visto vestirsi da donna (né che io sappia ha tendenze in quel senso) quindi un evidente fotomontaggio lo prenderei al 100% come uno scherzo. Poi al limite si offenderebbe lui (nel caso, anche senza avere figli, ti ripeto)

Invece tu non ce la fai proprio a non buttarla sul personale (quasi inquietante la cosa) :boh:
Se io fossi Grassi "Via col vento" sarebbe un buon titolo per la tua permanenza nel forum :D


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Avatar utente
galliano
Messaggi: 13905
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da galliano » mercoledì 21 novembre 2012, 17:12

Admin ha scritto:Non scherziamo, via. È chiaro il riferimento a Via col vento, non fate i bambini dell'asilo.

Belluschi e Principe, cercate di moderare i toni. Anche la pazienza del sottoscritto ha un limite.
ogni limite ha una pazienza direbbe il Principe, quello vero, non il nostro farlocco :P
questi vogliono imbavagliare Lemond, che è un vero artista in questo campo :D

Marco, sei troppo buono,ti rimprovero solo una cosa.... di perdere tempo a rispondere a certe ridicolaggini

PS: domanda tecnica - è possibile introdurre la votazione dei post sulla base di una scala da 1 a 5 stelline? :diavoletto:
Lemond merita le 5 stelle



Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2691
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Figino Serenza (CO)
Contatta:

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Belluschi M. » mercoledì 21 novembre 2012, 17:15

La cosa certa è che se Cunego bazzicasse il forum, questo thread manco esisterebbe, perché chi l'ha creato non avrebbe le palle di scrivere le stesse cose in sua presenza.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].

Principe

Re: Intervista ad un corridore

Messaggio da leggere da Principe » mercoledì 21 novembre 2012, 17:18

Admin ha scritto:Non scherziamo, via. È chiaro il riferimento a Via col vento, non fate i bambini dell'asilo.

Belluschi e Principe, cercate di moderare i toni. Anche la pazienza del sottoscritto ha un limite.
Pure quella degli avvocati di Cunego.




Rispondi