Peter Sagan - True cycling star!

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 9:58

GregLemond ha scritto:Può essere discutibile il titolo.
Discutere la competenza di chi lo ha scritto mi pare eccessivo.
Infatto ho esattamente commentato un titolo, senza conoscere l'autore di un testo che non ho letto.
Si sa che le parole sono pietre.
Sia il mio commento, sia quel titolo.
Dopodichè, per l'affetto che nutro per Marco, si può passare al merito della cosa.
Cioè al giudizio statistico e tecnico sulla Gand, sul Fiandre e sulla Roubaix di Sagan.
Due vittorie su tre quello statistico.
In volata e con attacco ai meno 50, nell'uno e nell'altro caso.
Per tutti i gusti, come giudizio tecnico.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!


nikybo85
Messaggi: 1575
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 9 aprile 2018, 10:00

Brogno ha scritto:
Bike65 ha scritto:
nino58 ha scritto:
Da incompetenti, essenzialmente.
Anche a me ha lasciato basito, incompetenza direi anche poco.
Trovo estremamente stupido continuare a farlo scrivere, e non è la prima volta che spara c@zz già con Moscon ha fatto intuire il suo talento.
Ma non si firma mai?
Un indirizzo mail per scrivere in privato?
Incompetenza? :crazy:
Basta guardare alcuni dei suoi video, leggere gli articoli, per capire che tutto puo' essere tranne che incompetente.
Una provocazione, giustissima tra l'altro perche' un dominatore come Sagan, sino a ieri aveva meno monumento in palmares di Terpstra, inaccettabile.
Se uno pero' non capisce queste provocazioni, non puo' dare mica degli incompetenti a chi invece ne capisce.. :bll: :diavoletto:
Ma perché non era una battuta?! :boh:



nime
Messaggi: 900
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nime » lunedì 9 aprile 2018, 10:07

GregLemond ha scritto:Può essere discutibile il titolo.
Discutere la competenza di chi lo ha scritto mi pare eccessivo.
giornalisti, blogger chi lavora nella comunicazione tende per "acchiappare click" ad essere provocatorio ed estremo, sopratutto nel titolo, si non è incompetenza, è comunicazione aggressiva

lo abbiamo secondo me visto anche in altri casi come quello di Moscon, però io non credo sia da demonizzare, è abbastanza normale per chi lavora nella comunicazione fare un po' questo gioco

secondo me bisogna guardare queste cose con questa consapevolezza e con la leggerezza necessaria



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1329
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 9 aprile 2018, 10:08

nime ha scritto:
GregLemond ha scritto:Può essere discutibile il titolo.
Discutere la competenza di chi lo ha scritto mi pare eccessivo.
giornalisti, blogger chi lavora nella comunicazione tende per "acchiappare click" ad essere provocatorio ed estremo, sopratutto nel titolo, si non è incompetenza, è comunicazione aggressiva

lo abbiamo secondo me visto anche in altri casi come quello di Moscon, però io non credo sia da demonizzare, è abbastanza normale per chi lavora nella comunicazione fare un po' questo gioco

secondo me bisogna guardare queste cose con questa consapevolezza e con la leggerezza necessaria
Esattamente



Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3417
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Brogno » lunedì 9 aprile 2018, 10:27

nino58 ha scritto: Cioè al giudizio statistico e tecnico sulla Gand, sul Fiandre e sulla Roubaix di Sagan.
Due vittorie su tre quello statistico.
In volata e con attacco ai meno 50, nell'uno e nell'altro caso.
Per tutti i gusti, come giudizio tecnico.
Be ma il giudizio adesso e' diverso da quello fatto prima della Roubaix. Tu includi il risultato della Roubaix, che ha ribaltato completamente la primavera di Sagan. Prima, sfido chiunque a dire che Sagan stava facendo una grande primavera..


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni


Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 10:30

Brogno ha scritto:
nino58 ha scritto: Cioè al giudizio statistico e tecnico sulla Gand, sul Fiandre e sulla Roubaix di Sagan.
Due vittorie su tre quello statistico.
In volata e con attacco ai meno 50, nell'uno e nell'altro caso.
Per tutti i gusti, come giudizio tecnico.
Be ma il giudizio adesso e' diverso da quello fatto prima della Roubaix. Tu includi il risultato della Roubaix, che ha ribaltato completamente la primavera di Sagan. Prima, sfido chiunque a dire che Sagan stava facendo una grande primavera..
Infatti era un po' presto per dare quel giudizio così tranchant.
Occorreva aspettare almeno Roubaix.
Ora abbiamo, nelle quattro corse più importanti finora effettuate, due vittorie e due sesti posti.
Grandissima primavera.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3417
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Brogno » lunedì 9 aprile 2018, 10:33

nino58 ha scritto:
Brogno ha scritto:
nino58 ha scritto: Cioè al giudizio statistico e tecnico sulla Gand, sul Fiandre e sulla Roubaix di Sagan.
Due vittorie su tre quello statistico.
In volata e con attacco ai meno 50, nell'uno e nell'altro caso.
Per tutti i gusti, come giudizio tecnico.
Be ma il giudizio adesso e' diverso da quello fatto prima della Roubaix. Tu includi il risultato della Roubaix, che ha ribaltato completamente la primavera di Sagan. Prima, sfido chiunque a dire che Sagan stava facendo una grande primavera..
Infatti era un po' presto per dare quel giudizio così tranchant.
Occorreva aspettare almeno Roubaix.
Ora abbiamo, nelle quattro corse più importanti finora effettuate, due vittorie e due sesti posti.
Grandissima primavera.
Ma no ragazzi, assolutamente non concordo. Basta LEGGERE l'articolo per capire. Il giudizio era SIN QUI.
Poi, se uno non legge l'articolo, allora stiamo discutendo del nulla..

Peter Sagan – 5
Con questa, fanno 24 classiche monumento disputate in carriera. 1 vinta. Una sola. La media del 4%, chi potrebbe mai dire che sia la percentuale di realizzazione di un dominatore? Infatti non lo è, prendiamone infine atto. Gli resta la Roubaix per raddrizzare il bilancio di una primavera che – Gand a parte – è sin qui ampiamente deficitaria. E a questo punto non è neanche più questione di come si sia mosso oggi, o di come interpreti la singola gara: i numeri, per quanto riguarda questo ambito del ciclismo, sono crudeli.


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5075
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 9 aprile 2018, 10:36

Oh forse l'anno scorso ha avuto la gamba poema troppo presto? Alla Tirreno e a Sanremo era pazzesco, il Fiandre sembrava poterlo dominare ma non lo sapremo mai. Roubaix andata male. Forse quest'anno ha deciso di ritardare un po' carichi e picco


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

giorgio ricci
Messaggi: 2306
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da giorgio ricci » lunedì 9 aprile 2018, 11:07

A proposito dell'articolo del nostro Admin , Marco Grassi..
Ma come si può criticare per un titolo a sensazione tipico del mondo del giornalismo ' up to date ' ?
Una licenza , una leggerezza consapevole sapendo di non stare parlando di nulla di grave. Al limite citatelo al foro competente 'volemose bene ' e finisce lì .
Se volete vedere un articolo scritto con i piedi e veramente incompetente leggere BS4, l'articolo su Bugno al Fiandre. Bene , nell'articolo citato il giornalista, guardate il nome , fa dire al Gianni in prima persona , che il Fiandre 94 era il primo da lui disputato , e che aveva 33 anni all'epoca. Queste non sono venialita ma informazioni fasulle inaccettabili per la rivista leader di ciclismo professionistico in Italià.



Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 1956
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da lambohbk » lunedì 9 aprile 2018, 11:46

Maìno della Spinetta ha scritto:Oh forse l'anno scorso ha avuto la gamba poema troppo presto? Alla Tirreno e a Sanremo era pazzesco, il Fiandre sembrava poterlo dominare ma non lo sapremo mai. Roubaix andata male. Forse quest'anno ha deciso di ritardare un po' carichi e picco
Mah secondo me non era poi così diverso da un anno fa, considera che l'anno scorso aveva fatto un'azione pressoché identica alla Roubaix (sempre su asfalto e prendendo il gruppo in contropiede) solo che poi forò.

Quindi potenzialmente poteva già vincere un anno fa ma si sa che alla Roubaix c'è una grossa componente di fortuna.

Sono d'accordo su quello che ha detto Pozzato prima della Sanremo, Peter alla Tirreno aveva un'ottima gamba (anche se non sembrava), altrimenti non sei l'unico uomo di non classifica a rimanere nel primo gruppo a Filottrano


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

pereiro2982
Messaggi: 1791
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da pereiro2982 » lunedì 9 aprile 2018, 11:56

francamente ricordo lo scatto nella sanremo 2017 e quel Sagan si è visto solo ieri quest'anno...
poi in queste corse si sa che anche quando sei il piu forte non devi sbagliare niente e lo scorso anno si fece sorprendere troppe volte .
credo che quando Sagan sta al top sia di un altro pianeta ma al disotto di quella soglia si possa far sorprendere...



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 9 aprile 2018, 11:58

Brogno ha scritto:
nino58 ha scritto:
Brogno ha scritto: Be ma il giudizio adesso e' diverso da quello fatto prima della Roubaix. Tu includi il risultato della Roubaix, che ha ribaltato completamente la primavera di Sagan. Prima, sfido chiunque a dire che Sagan stava facendo una grande primavera..
Infatti era un po' presto per dare quel giudizio così tranchant.
Occorreva aspettare almeno Roubaix.
Ora abbiamo, nelle quattro corse più importanti finora effettuate, due vittorie e due sesti posti.
Grandissima primavera.
Ma no ragazzi, assolutamente non concordo. Basta LEGGERE l'articolo per capire. Il giudizio era SIN QUI.
Poi, se uno non legge l'articolo, allora stiamo discutendo del nulla..

Peter Sagan – 5
Con questa, fanno 24 classiche monumento disputate in carriera. 1 vinta. Una sola. La media del 4%, chi potrebbe mai dire che sia la percentuale di realizzazione di un dominatore? Infatti non lo è, prendiamone infine atto. Gli resta la Roubaix per raddrizzare il bilancio di una primavera che – Gand a parte – è sin qui ampiamente deficitaria. E a questo punto non è neanche più questione di come si sia mosso oggi, o di come interpreti la singola gara: i numeri, per quanto riguarda questo ambito del ciclismo, sono crudeli.
Il problema è proprio questo Brogno: molti si concentrano sull'articolo. Basterebbe leggere la motivazione che Marco da a questo giudizio e se si ha un pizzico di buon senso, non si può non dargli ragione (**). E qui c'entra poco essere tifoso o meno dello Slovacco. Io lo sono sin dal 2010 e ieri sono salito in piedi sul divano (il mio coinquilino quando ha capito come si stava mettendo, mi ha simpaticamente consigliato di star calmo e non urlare troppo :D) ed è per questo che da Peter in queste ultime 5 primavere mi sarei aspettato molto di più.
Effettivamente 1 vittoria su 24 classiche, corse in cui è sistemanticamente il favorito, è troppo poco se si considera la dote di classe infinita di cui Peter dispone.
Poi ci sarebbe da ridire anche sulle scelte tattiche di Peter nell'ultimo anno. Ieri ha tirato fuori due palle grandi così ed ha fatto quel che doveva: dominare la corsa. Chapeau. Bisogna solo applaudirlo. Al Fiandre aveva fatto il contrario, normale che abbia ricevuto critiche.


** NB: sia chiaro, anche Marco talvolta scrive quelle che io considero cazzate bell'e buone. Ma non è questo il caso


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
pedalando
Messaggi: 51
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 20:24

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da pedalando » lunedì 9 aprile 2018, 13:10

Bike65 ha scritto:
nino58 ha scritto:
mdm52 ha scritto:mi sa che oggi Peter ha risposto a tutti, compreso a chi fece quel brutto titolo: il campione del mondo degli sconfitti
Da incompetenti, essenzialmente.
Anche a me ha lasciato basito, incompetenza direi anche poco.
Trovo estremamente stupido continuare a farlo scrivere, e non è la prima volta che spara c@zz già con Moscon ha fatto intuire il suo talento.
Ma non si firma mai?
Un indirizzo mail per scrivere in privato?
Pensa un po', si sta a sindacare sull'incompetenza dello scrivere, quando c'è un'evidente incompetenza nel leggere
:diavoletto: :diavoletto: :diavoletto:


"Non chiederci la parola che mondi possa aprirti, sì qualche storta sillaba e secca come un ramo...
codesto solo oggi possiamo dirti: ciò che non siamo, ciò che non vogliamo."
Eugenio Montale.


108 presente

Edoardo9819
Messaggi: 176
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:56

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Edoardo9819 » lunedì 9 aprile 2018, 14:04

pereiro2982 ha scritto:francamente ricordo lo scatto nella sanremo 2017 e quel Sagan si è visto solo ieri quest'anno...
poi in queste corse si sa che anche quando sei il piu forte non devi sbagliare niente e lo scorso anno si fece sorprendere troppe volte .
credo che quando Sagan sta al top sia di un altro pianeta ma al disotto di quella soglia si possa far sorprendere...
concordo



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2662
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 9 aprile 2018, 14:17

Edoardo9819 ha scritto:
pereiro2982 ha scritto:francamente ricordo lo scatto nella sanremo 2017 e quel Sagan si è visto solo ieri quest'anno...
poi in queste corse si sa che anche quando sei il piu forte non devi sbagliare niente e lo scorso anno si fece sorprendere troppe volte .
credo che quando Sagan sta al top sia di un altro pianeta ma al disotto di quella soglia si possa far sorprendere...
concordo
L'anno scorso si fece sorprendere? Ma se ha forato due volte quando si trovava davanti a tutti?


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Admin
Messaggi: 12602
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 9 aprile 2018, 14:20

Caspita, mi fischiavano le orecchie stamattina, non capivo cosa fosse... :D

Miei cari, due cosette o forse più:
1) Chi fa questo lavoro sta sulla cronaca, non sempre si può scrivere parlando di ipotesi. Dopo il Fiandre irritante di Sagan è stato per me naturale fare un punto su questi freddi numeri, 1/24, che dicevano di un palmarès gravemente deficitario per un corridore del genere. Ora siamo a 2/25, che in una prospettiva storica resta ugualmente un palmarès deficitario, certo da ieri molto meno. Quando l'anno prossimo vincerà la Sanremo e (ri)conquisterà altra roba, aggiorneremo il giudizio.

2) "Un corridore del genere", io non credo di essere un detrattore di Sagan, tutt'altro, da sempre lo indico come il numero uno del movimento ciclistico, anni fa coniai per lui la definizione di "superpersonaggione", e avercene come lui! Ma con chi è più forte si ha il dovere di essere più esigenti e di incazzarsi se lo si vede lasciar via le corse come ha fatto alla Sanremo o al Fiandre. Sagan è quel ciclista capace di fare numeri come quello di ieri, eh! E vederlo tirare indietro la gamba come se avesse il palmarès infarcito di monumento (quando ne aveva solo una) è stato uno spettacolo assai disturbante per un suo estimatore. Forse chi critica la critica è lui il detrattore di Peter, perché si accontenta di vederlo perdere in quel modo quando avrebbe le qualità per dominare o quantomeno per giocarsi i traguardi più importanti. La primavera di Sagan è fatta di 3 corse, al netto di tutto il contorno: Sanremo-Fiandre-Roubaix. Se due su tre le butta via, non è detto che si debba per forza applaudirlo lo stesso. Anche la Gand, già vinta 2 volte in passato, aggiunge poco. La Roubaix dà senso alla stagione. Grazie per venire a fare le pulci al vostro estensore di pagelle DOPO il risultato che cambia radicalmente il senso della di cui sopra stagione. ;)

3) Ho voluto domenica scorsa fare un titolo duro su Sagan, che rispecchiava in pieno quanto avevo scritto nel pezzo (come correttamente riportato da alcuni utenti che ringrazio). Credo che rientri nelle facoltà di un giornalista, non credo di dovermi in alcun modo giustificare. Per quanto riguarda le dinamiche di questo tipo vi rimando all'ultimo videoeditoriale che ho pubblicato qualche giorno fa, in cui spiego molte cose: https://www.youtube.com/watch?v=2QkVrtoNa58
Aggiungo: Cicloweb non fa clickbaiting. Non vende una cosa per un'altra. Il titolo rispecchia totalmente il senso dell'articolo e non è una provocazione (né tantomeno gratuita). ;)

4) Rivendico e confermo sillaba per sillaba quanto scrissi a suo tempo di Moscon.

5) Nino, sei un amico. :D

6) Sub, te possino cecatte. :pomodoro: :crazy:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Bike65
Messaggi: 212
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 9 aprile 2018, 14:20

Brogno ha scritto:
Bike65 ha scritto:
nino58 ha scritto:
Da incompetenti, essenzialmente.
Anche a me ha lasciato basito, incompetenza direi anche poco.
Trovo estremamente stupido continuare a farlo scrivere, e non è la prima volta che spara c@zz già con Moscon ha fatto intuire il suo talento.
Ma non si firma mai?
Un indirizzo mail per scrivere in privato?
Incompetenza? :crazy:
Basta guardare alcuni dei suoi video, leggere gli articoli, per capire che tutto puo' essere tranne che incompetente.
Una provocazione, giustissima tra l'altro perche' un dominatore come Sagan, sino a ieri aveva meno monumento in palmares di Terpstra, inaccettabile.
Se uno pero' non capisce queste provocazioni, non puo' dare mica degli incompetenti a chi invece ne capisce.. :bll: :diavoletto:
Certo che è competente, ma con quelle uscite e prese di posizione (Moscon) fa la figura dell’incompetente.
Più forse dello sfigato, visto che lo da agli altri ma a sentirlo e a leggerlo mi sembre che sia lui lo sfigato.
Sono quel genere di persone che se lavorassero per grandi aziende, al primo cda gli fanno trovare la scatola di cartone sulla scrivania.
E mi dispiace perché il forum è carino e tutto sommato equilibrato.



Admin
Messaggi: 12602
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 9 aprile 2018, 14:25

Bike65 ha scritto: Sono quel genere di persone che se lavorassero per grandi aziende, al primo cda gli fanno trovare la scatola di cartone sulla scrivania.
Caro Bike65, può essere che uno decida deliberatamente di non lavorare per grandi aziende perché preferisce mantenere il proprio spazio di libertà.
Comunque meglio una scatola di cartone sulla scrivania che una testa di cavallo nel letto... :D :cincin:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3417
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Brogno » lunedì 9 aprile 2018, 14:34

Admin ha scritto: Comunque meglio una scatola di cartone sulla scrivania che una testa di cavallo nel letto... :D :cincin:
:diavoletto:


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 14:38

Admin ha scritto:
Bike65 ha scritto:
Comunque meglio una scatola di cartone sulla scrivania che una testa di cavallo nel letto... :D :cincin:
O le ortiche in fondo al sacco a pelo ;)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Road Runner
Messaggi: 460
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Road Runner » lunedì 9 aprile 2018, 14:40

Però nel computo statistico andrebbero pesati anche i 3 Mondiali...



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 14:42

Road Runner ha scritto:Però nel computo statistico andrebbero pesati anche i 3 Mondiali...
Certamente.
Ma si stava parlando della stagione in corso.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
galliano
Messaggi: 12020
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 9 aprile 2018, 14:44

ma se nelle grandi aziende ci lavorano cani e porci, più o meno in tutte le posizioni.
Se a Grassi gli mettono la scatola di cartone sul tavolo, mezza Italia dovrebbe stare all'ufficio collocamento a cercare lavoro.



Bike65
Messaggi: 212
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 9 aprile 2018, 14:50

Admin ha scritto:
Bike65 ha scritto: Sono quel genere di persone che se lavorassero per grandi aziende, al primo cda gli fanno trovare la scatola di cartone sulla scrivania.
Caro Bike65, può essere che uno decida deliberatamente di non lavorare per grandi aziende perché preferisce mantenere il proprio spazio di libertà.
Comunque meglio una scatola di cartone sulla scrivania che una testa di cavallo nel letto... :D :cincin:
Già per lavorare in grandi aziende ci vuole oltre che il cervello, anche il senso della misura; che a Te sicuramente manca, quindi automaticamente ti squalifichi da possibilmente intelligente in probabilmente competente.
Sic est sempliciter.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 14:51

galliano ha scritto:ma se nelle grandi aziende ci lavorano cani e porci, più o meno in tutte le posizioni.
Se a Grassi gli mettono la scatola di cartone sul tavolo, mezza Italia dovrebbe stare all'ufficio collocamento a cercare lavoro.
E poi, comunque, c'è pure gente che la scatola di cartone deve portarlsela da casa.
P.S. Mezza Italia già sta all' (ex) Ufficio di Collocamento a cercare lavoro.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3417
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Brogno » lunedì 9 aprile 2018, 14:59

nino58 ha scritto:
galliano ha scritto:ma se nelle grandi aziende ci lavorano cani e porci, più o meno in tutte le posizioni.
Se a Grassi gli mettono la scatola di cartone sul tavolo, mezza Italia dovrebbe stare all'ufficio collocamento a cercare lavoro.
E poi, comunque, c'è pure gente che la scatola di cartone deve portarlsela da casa.
P.S. Mezza Italia già sta all' (ex) Ufficio di Collocamento a cercare lavoro.
http://www.trend-online.com/ansa/italia ... -8-300143/


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

nime
Messaggi: 900
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nime » lunedì 9 aprile 2018, 14:59

galliano ha scritto:ma se nelle grandi aziende ci lavorano cani e porci, più o meno in tutte le posizioni.
Se a Grassi gli mettono la scatola di cartone sul tavolo, mezza Italia dovrebbe stare all'ufficio collocamento a cercare lavoro.
beh Grassi a parte che non c'entra nel caso specifico, nelle grandi aziende italiane lavorano cani e porci perchè la meritocrazia non conta nulla, è pieno di gente competente a casa con la scatola di cartone

l'italia mica è lo sport, per vincere la tua personale roubaix bastano i contatti giusti mica le gambe



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 15:02

Brogno ha scritto:
nino58 ha scritto:
galliano ha scritto:ma se nelle grandi aziende ci lavorano cani e porci, più o meno in tutte le posizioni.
Se a Grassi gli mettono la scatola di cartone sul tavolo, mezza Italia dovrebbe stare all'ufficio collocamento a cercare lavoro.
E poi, comunque, c'è pure gente che la scatola di cartone deve portarlsela da casa.
P.S. Mezza Italia già sta all' (ex) Ufficio di Collocamento a cercare lavoro.
http://www.trend-online.com/ansa/italia ... -8-300143/
Scomponi quel dato (ottimistico, perchè non include chi il lavoro non lo cerca) per età ed aree geografiche e vedi che in buona parte d'Italia (il mezza ci sta) siamo cinquanta e cinquanta, se va bene.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

nime
Messaggi: 900
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nime » lunedì 9 aprile 2018, 15:02

Brogno ha scritto:
nino58 ha scritto:
galliano ha scritto:ma se nelle grandi aziende ci lavorano cani e porci, più o meno in tutte le posizioni.
Se a Grassi gli mettono la scatola di cartone sul tavolo, mezza Italia dovrebbe stare all'ufficio collocamento a cercare lavoro.
E poi, comunque, c'è pure gente che la scatola di cartone deve portarlsela da casa.
P.S. Mezza Italia già sta all' (ex) Ufficio di Collocamento a cercare lavoro.
http://www.trend-online.com/ansa/italia ... -8-300143/
no quelle sono le statistiche di chi cerca lavoro non di chi ha rinunciato al lavoro, si arrangia in nero, si barcamena con qualche contratto a termine, i numeri vengono usati come comoda

si però siamo sconfinati in argomenti che nulla hanno a che vedere con Sagan, mea culpa



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 15:04

nime ha scritto:
l'italia mica è lo sport, per vincere la tua personale roubaix bastano i contatti giusti mica le gambe
Contatti giusti (prima) e predisposizione all' "accondiscendenza" (durante)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3417
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Brogno » lunedì 9 aprile 2018, 15:05

nime ha scritto:
nino58 ha scritto: E poi, comunque, c'è pure gente che la scatola di cartone deve portarlsela da casa.
P.S. Mezza Italia già sta all' (ex) Ufficio di Collocamento a cercare lavoro.
no quelle sono le statistiche di chi cerca lavoro non di chi ha rinunciato al lavoro, si arrangia in nero, si barcamena con qualche contratto a termine, i numeri vengono usati come comoda
Eh ma si parla di gente all'ufficio di collocamento. Se non ci vai, non rientri nella statistica che ci interessa :bll:


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

nime
Messaggi: 900
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nime » lunedì 9 aprile 2018, 15:09

Brogno ha scritto:
nime ha scritto:
nino58 ha scritto: E poi, comunque, c'è pure gente che la scatola di cartone deve portarlsela da casa.
P.S. Mezza Italia già sta all' (ex) Ufficio di Collocamento a cercare lavoro.
no quelle sono le statistiche di chi cerca lavoro non di chi ha rinunciato al lavoro, si arrangia in nero, si barcamena con qualche contratto a termine, i numeri vengono usati come comoda
Eh ma si parla di gente all'ufficio di collocamento. Se non ci vai, non rientri nella statistica che ci interessa :bll:
quindi hai capito che si parla della gente all'ufficio di collocamento è una statistica che non dice nulla? la classifica è una sola della gente che non lavora e non è quella dell'istat, è un dato fuorviante ed estremamente parziale di comodo


edit ho riletto e me lo hai fatto notare se prendiamo il Nino alla lettera finisce che hai ragione tu :)



Bike65
Messaggi: 212
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 9 aprile 2018, 15:13

Siamo generosamente ot.
Apriamo una discussione sulla professionalità del Sig. Grassi a parte.



Welsh Wizard
Messaggi: 195
Iscritto il: mercoledì 18 ottobre 2017, 18:14

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Welsh Wizard » lunedì 9 aprile 2018, 15:22

Admin ha scritto:
2) "Un corridore del genere", io non credo di essere un detrattore di Sagan, tutt'altro, da sempre lo indico come il numero uno del movimento ciclistico, anni fa coniai per lui la definizione di "superpersonaggione", e avercene come lui! Ma con chi è più forte si ha il dovere di essere più esigenti e di incazzarsi se lo si vede lasciar via le corse come ha fatto alla Sanremo o al Fiandre. Sagan è quel ciclista capace di fare numeri come quello di ieri, eh! E vederlo tirare indietro la gamba come se avesse il palmarès infarcito di monumento (quando ne aveva solo una) è stato uno spettacolo assai disturbante per un suo estimatore. Forse chi critica la critica è lui il detrattore di Peter, perché si accontenta di vederlo perdere in quel modo quando avrebbe le qualità per dominare o quantomeno per giocarsi i traguardi più importanti. La primavera di Sagan è fatta di 3 corse, al netto di tutto il contorno: Sanremo-Fiandre-Roubaix. Se due su tre le butta via, non è detto che si debba per forza applaudirlo lo stesso. Anche la Gand, già vinta 2 volte in passato, aggiunge poco. La Roubaix dà senso alla stagione. Grazie per venire a fare le pulci al vostro estensore di pagelle DOPO il risultato che cambia radicalmente il senso della di cui sopra stagione. ;)
Sottoscrivo parola per parola, soprattutto per rispondere all'utente che "minacciava" di quotare i vari messaggi su Sagan. Questa mentalità da ultras non mi appartiene e se c'è da far notare qualcosa lo si fa, visto che qua bene o male siamo tutti estimatori di Peter (facile riconoscere chi non lo è, fra corse decise a Parigi o bussolotti e Richmond). Una regressione, soprattutto dal punto di vista mentale, mi sembrava evidente e sono felicissimo che abbia invertito la marcia.
Poi, in tutta onestà, a me importa poco pure del palmares essendo diventato suo tifoso dopo la sconfitta a Sanremo l'anno scorso. Mi interessa vederlo correre come ieri, senza paura, convinto di essere il più forte. Mi piace che vinca questa sua fragilità, il fatto che le sconfitte incidano sulla sua autostima più delle vittorie. Ecco, più che essere suo tifoso, gli voglio (virtualmente) bene, lo sento vicino



Avatar utente
Niи
Messaggi: 904
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Niи » lunedì 9 aprile 2018, 15:23

Su Sagan siamo d'accordo che al momento il palmares non rispecchia a pieno quanto fatto. C'è da dire che anche Cancellara prima di entrare nel periodo magico ha collezionato pochi successi rispetto al numero di partecipazioni. Il conteggio delle prime partecipazioni può essere fuorviante. Sagan ha fatto 2 Lombardia, ma non è mai partito per vincerlo. Se analizziamo le corse al suo palmares mancano colpevolmente un paio di San Remo. Possiamo discutere fin che vogliamo per la stagione buttata alle ortiche lo scorso anno, 1 fiandre e una roubaix in più avrebbero avuto un peso enorme, ma per il resto nelle classiche monumento ha vinto il giusto. A parte Boonen, non ricordo nel ciclismo moderno altri corridori col suo palmares a 28 anni.



ciclistasiciliano
Messaggi: 454
Iscritto il: giovedì 12 gennaio 2017, 10:02

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da ciclistasiciliano » lunedì 9 aprile 2018, 15:26

E' stato un grande.... oggi non mi va di commentare con quello che è accaduto...



Luciano Pagliarini
Messaggi: 897
Iscritto il: mercoledì 27 settembre 2017, 21:54

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Luciano Pagliarini » lunedì 9 aprile 2018, 15:27

Niи ha scritto: A parte Boonen, non ricordo nel ciclismo moderno altri corridori col suo palmares a 28 anni.
Damiano 8-)



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9416
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 9 aprile 2018, 15:28

Luciano Pagliarini ha scritto:
Niи ha scritto: A parte Boonen, non ricordo nel ciclismo moderno altri corridori col suo palmares a 28 anni.
Damiano 8-)
Solo se avesse vinto a Varese 8-)
...e il Giro di Svizzera.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 9 aprile 2018, 15:33

Admin ha scritto: Forse chi critica la critica è lui il detrattore di Peter, perché si accontenta di vederlo perdere in quel modo quando avrebbe le qualità per dominare o quantomeno per giocarsi i traguardi più importanti.
E' con questa possiamo pure chiudere la discussione per quanto mi riguarda. :cincin:


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2662
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 9 aprile 2018, 15:48

Welsh Wizard ha scritto:
Admin ha scritto:
2) "Un corridore del genere", io non credo di essere un detrattore di Sagan, tutt'altro, da sempre lo indico come il numero uno del movimento ciclistico, anni fa coniai per lui la definizione di "superpersonaggione", e avercene come lui! Ma con chi è più forte si ha il dovere di essere più esigenti e di incazzarsi se lo si vede lasciar via le corse come ha fatto alla Sanremo o al Fiandre. Sagan è quel ciclista capace di fare numeri come quello di ieri, eh! E vederlo tirare indietro la gamba come se avesse il palmarès infarcito di monumento (quando ne aveva solo una) è stato uno spettacolo assai disturbante per un suo estimatore. Forse chi critica la critica è lui il detrattore di Peter, perché si accontenta di vederlo perdere in quel modo quando avrebbe le qualità per dominare o quantomeno per giocarsi i traguardi più importanti. La primavera di Sagan è fatta di 3 corse, al netto di tutto il contorno: Sanremo-Fiandre-Roubaix. Se due su tre le butta via, non è detto che si debba per forza applaudirlo lo stesso. Anche la Gand, già vinta 2 volte in passato, aggiunge poco. La Roubaix dà senso alla stagione. Grazie per venire a fare le pulci al vostro estensore di pagelle DOPO il risultato che cambia radicalmente il senso della di cui sopra stagione. ;)
Sottoscrivo parola per parola, soprattutto per rispondere all'utente che "minacciava" di quotare i vari messaggi su Sagan. Questa mentalità da ultras non mi appartiene e se c'è da far notare qualcosa lo si fa, visto che qua bene o male siamo tutti estimatori di Peter (facile riconoscere chi non lo è, fra corse decise a Parigi o bussolotti e Richmond). Una regressione, soprattutto dal punto di vista mentale, mi sembrava evidente e sono felicissimo che abbia invertito la marcia.
Poi, in tutta onestà, a me importa poco pure del palmares essendo diventato suo tifoso dopo la sconfitta a Sanremo l'anno scorso. Mi interessa vederlo correre come ieri, senza paura, convinto di essere il più forte. Mi piace che vinca questa sua fragilità, il fatto che le sconfitte incidano sulla sua autostima più delle vittorie. Ecco, più che essere suo tifoso, gli voglio (virtualmente) bene, lo sento vicino
Ella madonna "minacciava" addirittura :diavoletto: ho scritto quella roba del quotare perchè certi giudizi un po' troppi avventati (e non mi riferisco certo al titolo di cicloweb che ho anzi difeso) mi facevano un po' ridere visti a posteriori. Sostenere addirittura che non avesse più voglia o che pedalasse male o fosse diventato imbarazzante mi pareva -e pare a maggior ragione ora- esagerato, ma non credo di essere un ultrà, categoria di tifosi calcistici che mi sta anche abbastanza sulle balle :D :cincin:


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Welsh Wizard
Messaggi: 195
Iscritto il: mercoledì 18 ottobre 2017, 18:14

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Welsh Wizard » lunedì 9 aprile 2018, 16:08

chinaski89 ha scritto:
Welsh Wizard ha scritto:
Admin ha scritto:
2) "Un corridore del genere", io non credo di essere un detrattore di Sagan, tutt'altro, da sempre lo indico come il numero uno del movimento ciclistico, anni fa coniai per lui la definizione di "superpersonaggione", e avercene come lui! Ma con chi è più forte si ha il dovere di essere più esigenti e di incazzarsi se lo si vede lasciar via le corse come ha fatto alla Sanremo o al Fiandre. Sagan è quel ciclista capace di fare numeri come quello di ieri, eh! E vederlo tirare indietro la gamba come se avesse il palmarès infarcito di monumento (quando ne aveva solo una) è stato uno spettacolo assai disturbante per un suo estimatore. Forse chi critica la critica è lui il detrattore di Peter, perché si accontenta di vederlo perdere in quel modo quando avrebbe le qualità per dominare o quantomeno per giocarsi i traguardi più importanti. La primavera di Sagan è fatta di 3 corse, al netto di tutto il contorno: Sanremo-Fiandre-Roubaix. Se due su tre le butta via, non è detto che si debba per forza applaudirlo lo stesso. Anche la Gand, già vinta 2 volte in passato, aggiunge poco. La Roubaix dà senso alla stagione. Grazie per venire a fare le pulci al vostro estensore di pagelle DOPO il risultato che cambia radicalmente il senso della di cui sopra stagione. ;)
Sottoscrivo parola per parola, soprattutto per rispondere all'utente che "minacciava" di quotare i vari messaggi su Sagan. Questa mentalità da ultras non mi appartiene e se c'è da far notare qualcosa lo si fa, visto che qua bene o male siamo tutti estimatori di Peter (facile riconoscere chi non lo è, fra corse decise a Parigi o bussolotti e Richmond). Una regressione, soprattutto dal punto di vista mentale, mi sembrava evidente e sono felicissimo che abbia invertito la marcia.
Poi, in tutta onestà, a me importa poco pure del palmares essendo diventato suo tifoso dopo la sconfitta a Sanremo l'anno scorso. Mi interessa vederlo correre come ieri, senza paura, convinto di essere il più forte. Mi piace che vinca questa sua fragilità, il fatto che le sconfitte incidano sulla sua autostima più delle vittorie. Ecco, più che essere suo tifoso, gli voglio (virtualmente) bene, lo sento vicino
Ella madonna "minacciava" addirittura :diavoletto: ho scritto quella roba del quotare perchè certi giudizi un po' troppi avventati (e non mi riferisco certo al titolo di cicloweb che ho anzi difeso) mi facevano un po' ridere visti a posteriori. Sostenere addirittura che non avesse più voglia o che pedalasse male o fosse diventato imbarazzante mi pareva -e pare a maggior ragione ora- esagerato, ma non credo di essere un ultrà, categoria di tifosi calcistici che mi sta anche abbastanza sulle balle :D :cincin:
Come ha spiegato Admin, certi giudizi ci stavano. Io mi ero concentrato sul lato mentale, sembrava non aver voglia di sbattersi per vincere, con l'alibi della Quickstep e delle marcature. Sulla pedalata o altro non so, non sono un esperto, posto che per me la gamba spaziale dell'anno scorso non ce l'ha anche dopo ieri (non è una colpa anyway). Cmq buona così dai :cincin:

P.S. Sul calcio ahimè hai ragione, è lo sport che pratico agonisticamente da sempre e di cui sono esperto (studioso potrei dire), ma ormai non ne discuto più con nessuno, paradossalmente vista la popolarità me lo tengo per me



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4077
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 9 aprile 2018, 16:30

Quali sono i suoi programmi ora?

Spero che voglia correre anche nelle Ardenne, in fin dei conti credo che l'obbiettivo successivo sia il Tour, quindi ha tutto il tempo per staccare e ricaricarsi


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

pereiro2982
Messaggi: 1791
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da pereiro2982 » lunedì 9 aprile 2018, 16:56

chinaski89 ha scritto:
Edoardo9819 ha scritto:
pereiro2982 ha scritto:francamente ricordo lo scatto nella sanremo 2017 e quel Sagan si è visto solo ieri quest'anno...
poi in queste corse si sa che anche quando sei il piu forte non devi sbagliare niente e lo scorso anno si fece sorprendere troppe volte .
credo che quando Sagan sta al top sia di un altro pianeta ma al disotto di quella soglia si possa far sorprendere...
concordo
L'anno scorso si fece sorprendere? Ma se ha forato due volte quando si trovava davanti a tutti?

alla sanremo si fece sorprendere dal polacco al fiandre era troppo indietro sul Muur



Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4886
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Deadnature » lunedì 9 aprile 2018, 17:13

Bike65 ha scritto: Già per lavorare in grandi aziende ci vuole oltre che il cervello, anche il senso della misura; che a Te sicuramente manca, quindi automaticamente ti squalifichi da possibilmente intelligente in probabilmente competente.
Sic est sempliciter.
Vorrei lavorare in una grande azienda, chiedo a te che mi sembri esperto: nel CV ci metto "Usare citazioni latine a caso per far vedere che si sono frequentate le scuole alte, ma nel farlo sbagliare una parola su tre, ricoprendosi tristemente di ridicolo"? O va meglio "Commentare un articolo che riporta in testa la firma dell'autore con la salace considerazione "Non si firma mai"?".


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Avatar utente
udra
Messaggi: 5416
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da udra » lunedì 9 aprile 2018, 17:28

pereiro2982 ha scritto:
alla sanremo si fece sorprendere dal polacco al fiandre era troppo indietro sul Muur
Sorpreso no, fu ingannato dalla mossa di K, ma facendo partire lui la volata di testa non si può dire che venne sorpreso.
Al Fiandre si che fu sorpreso, insieme a tanti altri polli va detto



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2662
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 9 aprile 2018, 17:28

pereiro2982 ha scritto:
chinaski89 ha scritto:
Edoardo9819 ha scritto: concordo
L'anno scorso si fece sorprendere? Ma se ha forato due volte quando si trovava davanti a tutti?

alla sanremo si fece sorprendere dal polacco al fiandre era troppo indietro sul Muur
Ah ok pensavo parlassi della Roubaix


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Admin
Messaggi: 12602
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 9 aprile 2018, 19:37

Deadnature ha scritto:O va meglio "Commentare un articolo che riporta in testa la firma dell'autore con la salace considerazione "Non si firma mai"?".
Su questo punto devo spezzare una lancia in favore del mio detrattore, il quale evidentemente fruisce dei contenuti di Cicloweb via smartphone... ebbene, per un bug del tema del nostro sito, su smartphone non viene visualizzato il modulo con la firma degli articoli. È un problema noto e che ci è già stato segnalato, e a cui porremo rimedio prossimamente.

:cincin:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Bike65
Messaggi: 212
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 9 aprile 2018, 21:26

Deadnature ha scritto:
Bike65 ha scritto: Già per lavorare in grandi aziende ci vuole oltre che il cervello, anche il senso della misura; che a Te sicuramente manca, quindi automaticamente ti squalifichi da possibilmente intelligente in probabilmente competente.
Sic est sempliciter.
Vorrei lavorare in una grande azienda, chiedo a te che mi sembri esperto: nel CV ci metto "Usare citazioni latine a caso per far vedere che si sono frequentate le scuole alte, ma nel farlo sbagliare una parola su tre, ricoprendosi tristemente di ridicolo"? O va meglio "Commentare un articolo che riporta in testa la firma dell'autore con la salace considerazione "Non si firma mai"?".
Sai non guardo su wikipedia come fai Tu, putroppo mi fido del mio latino che da 35 anni non ripasso più.
Comunque Admin col suo porsi non sarebbe degno neanche a uno staff meeting di una piccola azienda.
Per inciso le scatole di cartone le mettono sulle scrivanie delle aziende anglosassoni, notoriamente meritocratiche.
In ultimo, nessuno ti ha chiesto di fare l’avvocato di una causa palesemente persa.
Per conto mio Admin già con la polemica di Moscon doveva scusarsi o meglio ancora,farsi da parte; invece ha continuato a gettare m a destra e manca (vedi razzismo) evidentemente da piccolo i ragazzi ricchi gli rubavano la merendina; perché uno che scrive cose del genere o ha tanti problemi personali, oppure crede ancora alla lotta di classe.

Cordialità.
Antonio.
Ultima modifica di Bike65 il lunedì 9 aprile 2018, 22:56, modificato 2 volte in totale.



Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 4886
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Deadnature » lunedì 9 aprile 2018, 22:07

Admin ha scritto:
Deadnature ha scritto:O va meglio "Commentare un articolo che riporta in testa la firma dell'autore con la salace considerazione "Non si firma mai"?".
Su questo punto devo spezzare una lancia in favore del mio detrattore, il quale evidentemente fruisce dei contenuti di Cicloweb via smartphone... ebbene, per un bug del tema del nostro sito, su smartphone non viene visualizzato il modulo con la firma degli articoli. È un problema noto e che ci è già stato segnalato, e a cui porremo rimedio prossimamente.

:cincin:
Sic stantibus rebus sposo la tua linea possibilista e (dopo un veloce controllo su WIkipedia alla voce "Scusarsi") mi scuso su questo specifico punto.

Per il resto, lascio qui una piccola citazione che quando sarò Re d'Italia farò incidere sul marmo e apporre all'ingresso di tutti i licei del Regno.

Col latino, le cose sono abbastanza semplici. Se uno l’ha studiato e lo sa, è bene che non lo usi mai, a meno che non si trovi a un congresso di classicisti, o stia scrivendo un’enciclica. Se si sta parlando di politica, o di calcio, o delle prossime vacanze, è meglio resistere alla tentazione di infiorettare il discorso con qualche citazione latina, per non sembrare uno snob, uno che vuol far sapere quant’è colto. È una questione di educazione. Se invece uno il latino non l’ha studiato e non lo sa, è bene che non lo usi mai, per non sembrare uno snob e, insieme, un asino. È una questione di buon senso. (Claudio Giunta)


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Bike65
Messaggi: 212
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Peter Sagan - True cycling star!

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 9 aprile 2018, 22:17

Deadnature ha scritto:
Admin ha scritto:
Deadnature ha scritto:O va meglio "Commentare un articolo che riporta in testa la firma dell'autore con la salace considerazione "Non si firma mai"?".
Su questo punto devo spezzare una lancia in favore del mio detrattore, il quale evidentemente fruisce dei contenuti di Cicloweb via smartphone... ebbene, per un bug del tema del nostro sito, su smartphone non viene visualizzato il modulo con la firma degli articoli. È un problema noto e che ci è già stato segnalato, e a cui porremo rimedio prossimamente.

:cincin:
Sic stantibus rebus sposo la tua linea possibilista e (dopo un veloce controllo su WIkipedia alla voce "Scusarsi") mi scuso su questo specifico punto.

Per il resto, lascio qui una piccola citazione che quando sarò Re d'Italia farò incidere sul marmo e apporre all'ingresso di tutti i licei del Regno.

Col latino, le cose sono abbastanza semplici. Se uno l’ha studiato e lo sa, è bene che non lo usi mai, a meno che non si trovi a un congresso di classicisti, o stia scrivendo un’enciclica. Se si sta parlando di politica, o di calcio, o delle prossime vacanze, è meglio resistere alla tentazione di infiorettare il discorso con qualche citazione latina, per non sembrare uno snob, uno che vuol far sapere quant’è colto. È una questione di educazione. Se invece uno il latino non l’ha studiato e non lo sa, è bene che non lo usi mai, per non sembrare uno snob e, insieme, un asino. È una questione di buon senso. (Claudio Giunta)
In linea di principio mi trovo d’accordo con la tua disamina e chiedo scusa per il mio errore.
Dovresti farla lunga e circostanziata per tutto però.
Il non trovare la firma degli articoli è scorretto, soprattutto quando si prendono posizioni così estreme.
Ripeto il forum qui è carino ma il sito è gestito da una persona squilibrata nei giudizi.
Non credo sia il solo a pensarlo.




Rispondi