Domande a Silvio Martinello

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
antani
Messaggi: 2310
Iscritto il: lunedì 26 settembre 2016, 12:31

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da antani » sabato 20 maggio 2017, 21:32

Ciao Silvio premesso che seguo con piacere la tua telecronaca ( SOPRATUTTO PER IL FATTO CHE è il menon possibile condizionata dal tifo nazinalistico) volevo porti una domanda , anche se so che sarai impegnatissimo causa Giro .....
Tom Dumoulin potrebbe essere il nuovo Miguel Indurain oppure la sparo più grossa Tom dumoulin potrebbe essere Tom Dumoulin il nuovo mostro da gt che dominerà in lungo e in largo Giro Tour e Vuelta per i prossimi anni ? io penso di si anche se molto dipenderà dai percorsi che ci saranno grazie e ancora complimenti per le ottime analisi,sopratutto perchè lucide e veritiere , un saluto buon Giro 100


"Sicuramente serve il 25"
~ Davide Cassani su qualsiasi salita


Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 24 luglio 2017, 9:20

Caro Silvio.
Il giorno della cronometro girava su internet e sui social il video della realizzazione del body di Froome per la cronometro. Uno staff di 6/7 persone che in fretta e furia realizzavano il manufatto con l'ausilio di ben 2 sarte.
Era un filmato vecchio oppure era un filmato recente?
Tenendo conto che vedere Froome alla partenza dell'ultima cronometro era un avvenimento quasi certo anche alla vigilia del Tour, com'è possibile che la Sky non aveva già previsto la realizzazione dell'abbigliamento da prima dell'inizio del Tour?
Ma quelle due sarte fanno parte dello staff Sky oppure sono del Tour oppure trovate sul posto?
Ma poi due sarte? non una ma due?

A me è sembrata una presa per i fondelli. Che ne pensi?


1° Tour de France 2018

GiacomoXT
Messaggi: 1522
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da GiacomoXT » lunedì 24 luglio 2017, 9:30

Salvatore77 ha scritto:Caro Silvio.
Il giorno della cronometro girava su internet e sui social il video della realizzazione del body di Froome per la cronometro. Uno staff di 6/7 persone che in fretta e furia realizzavano il manufatto con l'ausilio di ben 2 sarte.
Era un filmato vecchio oppure era un filmato recente?
Tenendo conto che vedere Froome alla partenza dell'ultima cronometro era un avvenimento quasi certo anche alla vigilia del Tour, com'è possibile che la Sky non aveva già previsto la realizzazione dell'abbigliamento da prima dell'inizio del Tour?
Ma quelle due sarte fanno parte dello staff Sky oppure sono del Tour oppure trovate sul posto?
Ma poi due sarte? non una ma due?

A me è sembrata una presa per i fondelli. Che ne pensi?
Credo che il body per la maglia gialla, per le gare contro il tempo, sia fornito dall'organizzazione e non dalla squadra. Mi pare che abbiano raccontato la cosa durante il Giro (o corse precedenti).


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo

Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 24 luglio 2017, 9:59

GiacomoXT ha scritto: Credo che il body per la maglia gialla, per le gare contro il tempo, sia fornito dall'organizzazione e non dalla squadra. Mi pare che abbiano raccontato la cosa durante il Giro (o corse precedenti).
Quindi niente bollicine sulle maniche.
Ok. Grazie.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1940
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da sceriffo » lunedì 24 luglio 2017, 10:04

GiacomoXT ha scritto:
Salvatore77 ha scritto:Caro Silvio.
Il giorno della cronometro girava su internet e sui social il video della realizzazione del body di Froome per la cronometro. Uno staff di 6/7 persone che in fretta e furia realizzavano il manufatto con l'ausilio di ben 2 sarte.
Era un filmato vecchio oppure era un filmato recente?
Tenendo conto che vedere Froome alla partenza dell'ultima cronometro era un avvenimento quasi certo anche alla vigilia del Tour, com'è possibile che la Sky non aveva già previsto la realizzazione dell'abbigliamento da prima dell'inizio del Tour?
Ma quelle due sarte fanno parte dello staff Sky oppure sono del Tour oppure trovate sul posto?
Ma poi due sarte? non una ma due?

A me è sembrata una presa per i fondelli. Che ne pensi?
Credo che il body per la maglia gialla, per le gare contro il tempo, sia fornito dall'organizzazione e non dalla squadra. Mi pare che abbiano raccontato la cosa durante il Giro (o corse precedenti).
si possono clonare con l'identico layout




Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » mercoledì 26 luglio 2017, 18:06

Salvatore77 ha scritto:Caro Silvio.
Il giorno della cronometro girava su internet e sui social il video della realizzazione del body di Froome per la cronometro. Uno staff di 6/7 persone che in fretta e furia realizzavano il manufatto con l'ausilio di ben 2 sarte.
Era un filmato vecchio oppure era un filmato recente?
Tenendo conto che vedere Froome alla partenza dell'ultima cronometro era un avvenimento quasi certo anche alla vigilia del Tour, com'è possibile che la Sky non aveva già previsto la realizzazione dell'abbigliamento da prima dell'inizio del Tour?
Ma quelle due sarte fanno parte dello staff Sky oppure sono del Tour oppure trovate sul posto?
Ma poi due sarte? non una ma due?

A me è sembrata una presa per i fondelli. Che ne pensi?
Mi scuso ma solo ora sono entrato nel forum e vedo la tua domanda. Ne ho comunque parlato durante la telecronaca. Lo staff che vedevi all'opera nella foto è lo staff messo a disposizione dalla Castelli (o Sportful) per adattare il body messo a disposizione dall'organizzazione. I corridori detentori delle maglie sono obbligati ad utilizzare i capi messi a disposizione dalle organizzazioni, anche al Tour naturalmente.



Avatar utente
antani
Messaggi: 2310
Iscritto il: lunedì 26 settembre 2016, 12:31

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da antani » mercoledì 26 luglio 2017, 18:09

Ciao Silvio , complimenti come al solito bravissimi non deve essere stato facile commentare il Bore de France
A proposito molto bella l'idea del video su Facebook dove rispondete alle domande tu e Pancani spero continuiate a farlo
un saluto
P.S La Vuelta sarà trasmessa da Rai sport :D :D :D :D :D :D


"Sicuramente serve il 25"
~ Davide Cassani su qualsiasi salita

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5200
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 17 luglio 2018, 18:17

Dopo i piattoni in diretta integrale e la maratona savoiarda conclusa con una volata a 15 di gruppo, ho raggiunto una certezza: Tu e Pancani dovete darvi alla politica. Sapreste parlare per ore del nulla rimanendo convincenti.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

nikybo85
Messaggi: 1629
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da nikybo85 » martedì 17 luglio 2018, 20:00

Non avevo mai visto questo 3d...
Scusate la mia stupidità..
C'è qualcuno che passa le domande a Martinello..Anni fa faceva parte del forum,è un 3d immaginario...insomma come funziona qui?



Avatar utente
Niи
Messaggi: 911
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Niи » martedì 17 luglio 2018, 20:28

nikybo85 ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 20:00
Non avevo mai visto questo 3d...
Scusate la mia stupidità..
C'è qualcuno che passa le domande a Martinello..Anni fa faceva parte del forum,è un 3d immaginario...insomma come funziona qui?
Martinello è un utente, come tutti, del forum. È lui stesso a rispondere. Tempo fa entrava più spesso, però penso che se trovi domande interessanti, possa ancora rispondere. Al massimo, se non legge ancora molto, ci può pensare Rizz a sollecitarlo 😅



nikybo85
Messaggi: 1629
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da nikybo85 » mercoledì 18 luglio 2018, 10:24

Niи ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 20:28
nikybo85 ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 20:00
Non avevo mai visto questo 3d...
Scusate la mia stupidità..
C'è qualcuno che passa le domande a Martinello..Anni fa faceva parte del forum,è un 3d immaginario...insomma come funziona qui?
Martinello è un utente, come tutti, del forum. È lui stesso a rispondere. Tempo fa entrava più spesso, però penso che se trovi domande interessanti, possa ancora rispondere. Al massimo, se non legge ancora molto, ci può pensare Rizz a sollecitarlo 😅
Grazie!
molto interessante...



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 6 agosto 2018, 19:57

In una delle ultime tappe del Tour ho trovato interessante la considerazione sui pretendenti alla maglia bianca. Praticamente la riduzione da 9 a 8 dei componenti delle singole squadre ha purtroppo ridotto i margini per far partecipare alcuni under 25. Come era purtroppo auspicabile. Nel tuo intervento c'erano anche dei dati inconfutabili.
Mutuando dalle esperienze di altri sport, non sarebbe opportuno obbligare le squadre a schierare alla partenza dei grandi giri (ma anche delle altre corse, volendo) un numero minimo di under 25? Magari due per squadra, oppure 3.


1° Tour de France 2018

Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 6 agosto 2018, 20:02

Altra domanda:
visto che nelle gare WT, anche di tre settimane, c'è sempre spazio per squadre non WT, non sarebbe meglio demandare la possibilità di partecipare a tali gare al risultato della strada?
Creando una gara a tappe solo per le professional che attribuisce le wild card per i 3 grandi giri dell'anno dopo, si eviterebbero anomalie sugli inviti.


1° Tour de France 2018

Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » mercoledì 8 agosto 2018, 19:46

Salvatore77 ha scritto:
lunedì 6 agosto 2018, 19:57
In una delle ultime tappe del Tour ho trovato interessante la considerazione sui pretendenti alla maglia bianca. Praticamente la riduzione da 9 a 8 dei componenti delle singole squadre ha purtroppo ridotto i margini per far partecipare alcuni under 25. Come era purtroppo auspicabile. Nel tuo intervento c'erano anche dei dati inconfutabili.
Mutuando dalle esperienze di altri sport, non sarebbe opportuno obbligare le squadre a schierare alla partenza dei grandi giri (ma anche delle altre corse, volendo) un numero minimo di under 25? Magari due per squadra, oppure 3.
Potrebbe essere un'idea interessante, mi fermerei ad 1 su squadre di 8.



Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » mercoledì 8 agosto 2018, 19:49

Salvatore77 ha scritto:
lunedì 6 agosto 2018, 20:02
Altra domanda:
visto che nelle gare WT, anche di tre settimane, c'è sempre spazio per squadre non WT, non sarebbe meglio demandare la possibilità di partecipare a tali gare al risultato della strada?
Creando una gara a tappe solo per le professional che attribuisce le wild card per i 3 grandi giri dell'anno dopo, si eviterebbero anomalie sugli inviti.
Questa possibilità è stata creata per consentire agli organizzatori, soprattutto dei grandi giri, di avere alla partenza le squadre professional del proprio Paese o comunque interessanti con la loro presenza. Non credo gli organizzatori sarebbero contenti se dovessero obbligatoriamente scegliere in base ad una classifica, che dal punto di vista della meritocrazia sarebbe la cosa più giusta, ma non dimentichiamo che ci sono in gioco anche interessi commerciali.



Avatar utente
lambohbk
Messaggi: 2023
Iscritto il: giovedì 13 ottobre 2016, 23:27

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da lambohbk » mercoledì 8 agosto 2018, 19:52

Buonasera Silvio,

Vorrei sapere cosa ne pensa della Tempo Race. A me sinceramente non piace per niente, inoltre è molto difficile da capire durante la diretta e seguirne i punteggi.

Cosa metterebbe al posto di tale gara nell'Omnium?


Per chi tifi? Per gli italiani

FC 2017: Dwars Door Vlaanderen, Tre Giorni di La Panne, Giro dei Paesi Baschi, Vuelta España - Combinata, Japan Cup, "L'Altro Lombardia"

FC 2018: Tour of the Alps, "L'Altro Mondiale"

Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » giovedì 23 agosto 2018, 17:19

lambohbk ha scritto:
mercoledì 8 agosto 2018, 19:52
Buonasera Silvio,

Vorrei sapere cosa ne pensa della Tempo Race. A me sinceramente non piace per niente, inoltre è molto difficile da capire durante la diretta e seguirne i punteggi.

Cosa metterebbe al posto di tale gara nell'Omnium?
Scusami....meglio tardi che mai, ma vedo solo ora. Credo si sia capito anche dalle dirette, io eliminerei proprio la specialità dell'Omnium. Non ho mai compreso fino in fondo, cosa le solerti menti che l'hanno generato, a cosa effettivamente mirassero. Per quanto riguarda Tempo Race...stendiamo un velo pietoso....sostituirlo con cosa non saprei....Via l'omnium e ritorno della corsa a punti. In questo modo facciamo ritornare anche gli stradisti, che avrebbero in campo olimpico 2 specialità in cui cimentarsi.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1332
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da GregLemond » giovedì 23 agosto 2018, 19:12

Buonasera Silvio, e grazie per l attenzione e la partecipazione.

L' omnium sembra quasi una brutta copia del decathlon... relegando a comparse discipline nobili come inseguimento, corsa a punti e km...
Come ci siamo arrivati e perche?



Lazzaro1
Messaggi: 410
Iscritto il: sabato 10 febbraio 2018, 17:37

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Lazzaro1 » venerdì 24 agosto 2018, 10:30

secondo me tutto parte dal format delle Olimpiadi che, introducendo nuove discipline e prevedendo la parità di sessi, ha costretto sport storici a stravolgere il proprio programma, pensiamo solo all'obrobrio della scherma dove una gara a squadre è costretta a saltare un turno a rotazione



Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2395
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Spartacus » sabato 25 agosto 2018, 12:42

Eppure non mi pare che nuoto, atletica o canottaggio siano costretti a sopprimere specialità, accorparne qualcuna o far ruotare altre.. non vedo perché il ciclismo su pista debba limitarsi così tanto



Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » sabato 25 agosto 2018, 13:20

GregLemond ha scritto:
giovedì 23 agosto 2018, 19:12
Buonasera Silvio, e grazie per l attenzione e la partecipazione.

L' omnium sembra quasi una brutta copia del decathlon... relegando a comparse discipline nobili come inseguimento, corsa a punti e km...
Come ci siamo arrivati e perche?
Si arriva a questo a causa della necessità di parificare il numero delle prove femminili a quelle maschili, e per tale ragione tagliarne alcune, ecco che come per incanto nasce l'omnium. Dobbiamo sacrificare corsa a punti e madison? Creiamo l'omnium e inseriamo li la corsa a punti con inseguimento individuale e km da fermo(già usciti in precedenza).



Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » sabato 25 agosto 2018, 13:21

Lazzaro1 ha scritto:
venerdì 24 agosto 2018, 10:30
secondo me tutto parte dal format delle Olimpiadi che, introducendo nuove discipline e prevedendo la parità di sessi, ha costretto sport storici a stravolgere il proprio programma, pensiamo solo all'obrobrio della scherma dove una gara a squadre è costretta a saltare un turno a rotazione
Esatto.



Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » sabato 25 agosto 2018, 13:22

Spartacus ha scritto:
sabato 25 agosto 2018, 12:42
Eppure non mi pare che nuoto, atletica o canottaggio siano costretti a sopprimere specialità, accorparne qualcuna o far ruotare altre.. non vedo perché il ciclismo su pista debba limitarsi così tanto
Ai Giochi ci sono delle quote da rispettare, nuoto ed atletica hanno senza dubbio un bacino globale più ampio del ciclismo.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1332
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 3 settembre 2018, 12:59

Silvio Martinello ha scritto:
sabato 25 agosto 2018, 13:20
GregLemond ha scritto:
giovedì 23 agosto 2018, 19:12
Buonasera Silvio, e grazie per l attenzione e la partecipazione.

L' omnium sembra quasi una brutta copia del decathlon... relegando a comparse discipline nobili come inseguimento, corsa a punti e km...
Come ci siamo arrivati e perche?
Si arriva a questo a causa della necessità di parificare il numero delle prove femminili a quelle maschili, e per tale ragione tagliarne alcune, ecco che come per incanto nasce l'omnium. Dobbiamo sacrificare corsa a punti e madison? Creiamo l'omnium e inseriamo li la corsa a punti con inseguimento individuale e km da fermo(già usciti in precedenza).
Grazie Mille



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Salvatore77 » giovedì 20 settembre 2018, 10:31

E' utile secondo te schierare una squadra nazionale in gare diverse da quelle destinate esclusivamente per nazionali?
Parlo non solo della squadra italiana ma anche delle altre nazionali.
C'è un regolamento in tal senso che prevede per esempio di schierare in nazionale solo corridori di squadre non presenti a quella corsa?
Oppure non ci sono limiti.
Grazie.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Seb
Messaggi: 4543
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Seb » giovedì 20 settembre 2018, 10:41

Salvatore77 ha scritto:
giovedì 20 settembre 2018, 10:31
C'è un regolamento in tal senso che prevede per esempio di schierare in nazionale solo corridori di squadre non presenti a quella corsa?
Oppure non ci sono limiti.
Grazie.
Su questo ti rispondo già io: sì, c'è quella regola.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9512
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 20 settembre 2018, 11:23

Salvatore77 ha scritto:
giovedì 20 settembre 2018, 10:31
E' utile secondo te schierare una squadra nazionale in gare diverse da quelle destinate esclusivamente per nazionali?
Parlo non solo della squadra italiana ma anche delle altre nazionali.
Per i corridori che ci tengono a partecipare ad una corsa a cui la propria squadra non è iscritta, direi che è utilissimo.
Per i CT, se la possibilità è sfruttata, direi che è anche per loro utile.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Silvio Martinello
Messaggi: 252
Iscritto il: mercoledì 27 luglio 2011, 17:59

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Silvio Martinello » lunedì 24 settembre 2018, 18:04

Salvatore77 ha scritto:
giovedì 20 settembre 2018, 10:31
E' utile secondo te schierare una squadra nazionale in gare diverse da quelle destinate esclusivamente per nazionali?
Parlo non solo della squadra italiana ma anche delle altre nazionali.
C'è un regolamento in tal senso che prevede per esempio di schierare in nazionale solo corridori di squadre non presenti a quella corsa?
Oppure non ci sono limiti.
Grazie.
Scusami ma vedo solo ora la tua richiesta. Personalmente ritengo utile sfruttare questa possibilità, con il calendario impostato come ora, è certamente utile ai responsabili nazionali delle varie categorie per far fare esperienza ai giovani, o schierare atleti appartenenti a squadre che non partecipano a quella prova.



oronzo2
Messaggi: 405
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da oronzo2 » lunedì 24 settembre 2018, 18:38

Buonasera Silvio.

Mi sembrava doveroso dare a te questa anticipazione. Nel caso il Giro arrivi a San Giovanni Rotondo, come pare possibile, Toni Santagata scriverà un inno speciale da dedicare all'evento. La canzone sarà presentata sul palco di Alessandra De Stefano al termine della Milano - Sanremo.

Verrà adottata poi come inno del Giro e, se il desiderio di Toni verrà esaudito, voi giornalisti Rai farete il coro dietro a lui sul modello di We are the world.

Sono sicuro che questa notizia desterà in te grande entusiasmo.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 24 settembre 2018, 19:17

Silvio Martinello ha scritto:
sabato 25 agosto 2018, 13:22
Spartacus ha scritto:
sabato 25 agosto 2018, 12:42
Eppure non mi pare che nuoto, atletica o canottaggio siano costretti a sopprimere specialità, accorparne qualcuna o far ruotare altre.. non vedo perché il ciclismo su pista debba limitarsi così tanto
Ai Giochi ci sono delle quote da rispettare, nuoto ed atletica hanno senza dubbio un bacino globale più ampio del ciclismo.
Il bacino è sicuramente più ampio (anche se attualmente non conosco un solo ragazzino iscritto ad una società di atletica) ma questo non giustificherebbe il proliferare delle competizioni soprattutto nel nuoto laddove il gesto atletico cambia poco o nulla tra alcune distanze.
Vado a memoria ma tra l'olimpiadi di Tokyo 64 e quella di Rio mi pare che le medaglie del nuoto siano quasi raddoppiate.
Incremento assolutamente ingiustificato visto in nessun altro sport è così alta la possibilità (per un campione) di fare un filotto di medaglie.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 24 settembre 2018, 19:26

oronzo2 ha scritto:
lunedì 24 settembre 2018, 18:38
Verrà adottata poi come inno del Giro e, se il desiderio di Toni verrà esaudito, voi giornalisti Rai farete il coro dietro a lui sul modello di We are the world.

Sono sicuro che questa notizia desterà in te grande entusiasmo.
Anteprima quanto mai sfiziosa.
Oltre al coro sarebbe interessante che i big della telecronaca RAI si cimentassero in un breve assolo ad imitazione dei vari Sprigsteen e Stevie Wonder. :D



Mr. MM
Messaggi: 281
Iscritto il: sabato 5 marzo 2016, 19:41

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Mr. MM » martedì 25 settembre 2018, 10:05

galliano ha scritto:
lunedì 24 settembre 2018, 19:17
Vado a memoria ma tra l'olimpiadi di Tokyo 64 e quella di Rio mi pare che le medaglie del nuoto siano quasi raddoppiate.
Incremento assolutamente ingiustificato visto in nessun altro sport è così alta la possibilità (per un campione) di fare un filotto di medaglie.
A volte credo che si tratti proprio di marketing.

Fa molta notizia Phelps che vince ventordicimila medaglie, invece di 5-6.

Se ne parla.

Se ne scrive.

La gente si interessa.

E magari inizia a praticare.


Pensa un Sagan o un Nibali che vincono 10 medaglie ai Giochi Olimpici...



Lazzaro1
Messaggi: 410
Iscritto il: sabato 10 febbraio 2018, 17:37

Re: Domande a Silvio Martinello

Messaggio da leggere da Lazzaro1 » martedì 25 settembre 2018, 11:36

Mr. MM ha scritto:
martedì 25 settembre 2018, 10:05
galliano ha scritto:
lunedì 24 settembre 2018, 19:17
Vado a memoria ma tra l'olimpiadi di Tokyo 64 e quella di Rio mi pare che le medaglie del nuoto siano quasi raddoppiate.
Incremento assolutamente ingiustificato visto in nessun altro sport è così alta la possibilità (per un campione) di fare un filotto di medaglie.
A volte credo che si tratti proprio di marketing.

Fa molta notizia Phelps che vince ventordicimila medaglie, invece di 5-6.

Se ne parla.

Se ne scrive.

La gente si interessa.

E magari inizia a praticare.


Pensa un Sagan o un Nibali che vincono 10 medaglie ai Giochi Olimpici...
beh, in effetti, solo nel nuoto e nella ginnastica è possibile un filotto di medaglie, volendo anche nell'atletica (ma più di quattro è impossibile anche se sei un fenomeno)




Rispondi