Ciclismo Colombiano

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5317
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da Abruzzese » venerdì 21 giugno 2019, 2:50

In passato ricordo di aver letto su queste pagine dei post in cui si parlava del fatto che molti colombiani (o anche venezuelani, pensiamo a Sierra o Rujano) di un certo livello facessero fatica a mantenersi costantemente ad alti livelli nel ciclismo europeo dopo aver incantato in gioventù o agli esordi ed una delle spiegazioni che venivano date era che alcuni, nati e cresciuti in povertà, cominciassero a sacrificarsi un po' meno non appena incominciassero a vedere dei bei contratti che permettevano finalmente di sistemare loro e le loro famiglie. Ovviamente non si può spiegare tutto solo con questo, però è una possibile chiave di lettura.

Senza andare lontanissimo nel tempo ma ricordo quando una decina d'anni fa nel nostro dilettantismo, dove oltre al Giro Under e al Valle d'Aosta si correvano regolarmente anche il Giro del Friuli, il Valli Cuneesi e via dicendo, facevano faville atleti come Alex Ardila Cano, Rafael Infantino o Julian Atehortua (e prima di loro Rubiano Chavez e altri che sicuramente mi sfuggono ora). Erano capaci di fare bei numeri in tappe altimetricamente impegnative, poi però una volta approdati al professionismo furono pressoché delle meteore in Europa, tanto da tornare poi in Colombia e ritrovare un po' i fasti di un tempo.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3712
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da chinaski89 » venerdì 21 giugno 2019, 17:50

nino58 ha scritto:
giovedì 20 giugno 2019, 12:44
nikybo85 ha scritto:
giovedì 20 giugno 2019, 12:26
Questi giorni di Giro under mi han fatto sviluppare una mia (Non originale) teoria.
Penso se ne sia parlato già altre volte nel forum.
Vedendo ciò che i ragazzi colombiani stanno facendo al Giro e unendo le prestazioni di Quintana abbiamo un altro indizio sul fatto che i colombiani maturino più presto. Sono due anni che mazzolano tutti in salita al Giro under..di quelli dell'anno scorso abbiamo avuto ben pochi segnali quest'anno da pro'.
Insomma arrivano presto ma poi gli manca qualcosa. Oppure arrivano presto e spaccano da subito anche tra i pro..ma poi il loro livello non sale più. Anzi nel caso di Quintana pare sia sceso ( Magari mi smentisce al Tour).
Insomma i vari Bernal Lopez Sosa (coi relativi distinguo) è meglio che inizino a raccogliere da subito che poi del domani non v'è certezza.
Secondo me tutti, non solo i colombiani, è meglio che inizino a raccogliere subito.
Vale(va) per Moscon, vale per Sivakov, vale per Remco, vale per tutti quelli di cui è chiaro il talento.
Infatti Sagan ha raccolto subito e bene, MVDP e WVA sono ragazzi accuorti e stanno battendo questa strada.
Concordo in toto, infatti per me MVDP dopo le olimpiadi farebbe bene a mollare tutto e darsi 100% alla strada



asterisco
Messaggi: 82
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:54

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da asterisco » lunedì 24 giugno 2019, 18:49

Il dominio dei giovani colombiani al Giro under 23 è stato veramente impressionante.

Mi sembra che abbiamo un gruppo di giovani che potranno essere a livello di Quintana e Bernal.

Vorrei conoscere l'opinione di Faxnico e degli altri esperti

A questo punto me li aspetto anche al Tour avenir, mentre non so se parteciperanno al Valle d'Aosta



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17057
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 24 giugno 2019, 19:51

nino58 ha scritto:
giovedì 20 giugno 2019, 12:44
nikybo85 ha scritto:
giovedì 20 giugno 2019, 12:26
Questi giorni di Giro under mi han fatto sviluppare una mia (Non originale) teoria.
Penso se ne sia parlato già altre volte nel forum.
Vedendo ciò che i ragazzi colombiani stanno facendo al Giro e unendo le prestazioni di Quintana abbiamo un altro indizio sul fatto che i colombiani maturino più presto. Sono due anni che mazzolano tutti in salita al Giro under..di quelli dell'anno scorso abbiamo avuto ben pochi segnali quest'anno da pro'.
Insomma arrivano presto ma poi gli manca qualcosa. Oppure arrivano presto e spaccano da subito anche tra i pro..ma poi il loro livello non sale più. Anzi nel caso di Quintana pare sia sceso ( Magari mi smentisce al Tour).
Insomma i vari Bernal Lopez Sosa (coi relativi distinguo) è meglio che inizino a raccogliere da subito che poi del domani non v'è certezza.
Secondo me tutti, non solo i colombiani, è meglio che inizino a raccogliere subito.
Vale(va) per Moscon, vale per Sivakov, vale per Remco, vale per tutti quelli di cui è chiaro il talento.
Infatti Sagan ha raccolto subito e bene, MVDP e WVA sono ragazzi accuorti e stanno battendo questa strada.
Sono d'accordo. Se il talento c'è e non è ancora acerbo, allora bisogna provare a raccogliere subito. Di Quintana si diceva nel lontano 2015 che nel futuro avrebbe vinto tanto. Purtroppo non è andata così nell'ultimo quadriennio, anzi il corridore attuale non ricorda per nulla quello che da giovane stupì tutti.
Quando uno ha la possibilità di vincere, è bene che vinca (cazzo, che pensiero originale :hammer: ), che del domani non c'è certezza (e dopo questa non scrivo fino a domani :D)


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

nikybo85
Messaggi: 2720
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 24 giugno 2019, 20:35

Sbaglierò sicuramente, anzi spero di esser smentito da loro, ma per me il 50% dei colombiani visti a questo Giro under non lì vedremo protagonisti tra i pro'.




Winter
Messaggi: 14554
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 24 giugno 2019, 20:58

asterisco ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 18:49
Il dominio dei giovani colombiani al Giro under 23 è stato veramente impressionante.

Mi sembra che abbiamo un gruppo di giovani che potranno essere a livello di Quintana e Bernal.

Vorrei conoscere l'opinione di Faxnico e degli altri esperti

A questo punto me li aspetto anche al Tour avenir, mentre non so se parteciperanno al Valle d'Aosta
Ardila sia alla juventud che al giro u23 ha realizzato numeri incredibili in salita
l incognita per me è la crono
lui stesso dice di avere grosse lacune
ci farà divertire
idem rubio
alba..per me è inferiore. Una carriera alla Atapuma sarebbe un successo
pena è tutto da costruire , è un 00 , prima correva in mtb , il prossimo anno verrà per vincere
bernal è più completo



Winter
Messaggi: 14554
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 24 giugno 2019, 20:59

nikybo85 ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 20:35
Sbaglierò sicuramente, anzi spero di esser smentito da loro, ma per me il 50% dei colombiani visti a questo Giro under non lì vedremo protagonisti tra i pro'.
Sarebbe un successo. Il 50 per cento
idem per i nostri



nikybo85
Messaggi: 2720
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 24 giugno 2019, 21:18

Winter ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 20:59
nikybo85 ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 20:35
Sbaglierò sicuramente, anzi spero di esser smentito da loro, ma per me il 50% dei colombiani visti a questo Giro under non lì vedremo protagonisti tra i pro'.
Sarebbe un successo. Il 50 per cento
idem per i nostri
Concordo anche sui nostri



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4833
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Ciclismo Colombiano

Messaggio da leggere da il_panta » venerdì 9 agosto 2019, 22:23

Maìno della Spinetta ha scritto:
venerdì 9 agosto 2019, 22:09
bernal e evenepoel, due nuovi giovani cittadini di prestigio ad Andorra
Non so se sono off-topic, ma questa affermazione mi ha fatto venire in mente una domanda. Dei ciclisti colombiani nel WT, chi vive in Colombia (mi viene in mente Quintana) e chi vive in Europa?


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.


Rispondi