Ciclismo francese

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » domenica 2 marzo 2014, 19:36

Altro che incoraggiante

Intanto oggi Bardet ha ottenuto la sua prima vittoria stagionale

http://www.cicloweb.it/news/2014/03/02/ ... delfosse-e

e Barguil è gia' nei 10..




Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2384
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Spartacus » venerdì 14 marzo 2014, 23:48

non sarà una grandissima corsa, ma Di Gregorio è tornato a vincere conquistando il Tour of Taiwan (c'era anche la Cannondale) precedendo nella generale Tamouridis e il nostro Zanotti..



matter1985
Messaggi: 4334
Iscritto il: domenica 1 aprile 2012, 16:38
Località: Toscana

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da matter1985 » sabato 15 marzo 2014, 3:27

Spartacus ha scritto:non sarà una grandissima corsa, ma Di Gregorio è tornato a vincere conquistando il Tour of Taiwan (c'era anche la Cannondale) precedendo nella generale Tamouridis e il nostro Zanotti..
Meglio di niente :) (e peccato anche che il buon tamouridis sia già tornato nel ciclismo di serie c,visto che a breve non vedremo altri corridori greci centrare una top ten in una classica come una parigi-tours)


#JeSuisNizzolo

dietzen
Messaggi: 5513
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da dietzen » lunedì 17 marzo 2014, 12:17

da sottolineare l'ottimo inizio di stagione dell'ag2r: alla tirreno sempre presente con peraud, pozzovivo e nocentini, e alla parigi-nizza non solo betancour ma anche compagni che l'hanno saputo proteggere alla grande come bardet, vuillermoz e cherel.


Di Rocco non è il mio presidente

ulnaig
Messaggi: 119
Iscritto il: giovedì 27 febbraio 2014, 13:14

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da ulnaig » lunedì 17 marzo 2014, 13:27

dietzen ha scritto:da sottolineare l'ottimo inizio di stagione dell'ag2r: alla tirreno sempre presente con peraud, pozzovivo e nocentini, e alla parigi-nizza non solo betancour ma anche compagni che l'hanno saputo proteggere alla grande come bardet, vuillermoz e cherel.
...e anche per le classiche del pavé possono sperare in piazzamenti con Gaudin e Turgot.

In chiave 2014, la Ag2r è ampiamente preferibile alla Fdj se si eccettuano i due velocisti Bouhanni e Démare.
L'Europcar non se la passa meglio delle due rivali, tenuto conto che Voeckler ha già dato il meglio e Rolland stenta a fare il salto di qualità.




Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 17 marzo 2014, 18:38

Da notare che dopo 23 anni.. la Parigi - Nizza ritorna ad esser vinta da un corridore di una squadra francese



ulnaig
Messaggi: 119
Iscritto il: giovedì 27 febbraio 2014, 13:14

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da ulnaig » lunedì 17 marzo 2014, 19:01

Winter ha scritto:Da notare che dopo 23 anni.. la Parigi - Nizza ritorna ad esser vinta da un corridore di una squadra francese
quell'anno - grazie ad una cronosquadre vinta con quasi un minuto sulla Pdm - la Toshiba prese l'intero podio con Rominger, Jalabert e Gayant.



meriadoc
Messaggi: 4838
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:55

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da meriadoc » lunedì 17 marzo 2014, 19:51

ulnaig ha scritto:
dietzen ha scritto:da sottolineare l'ottimo inizio di stagione dell'ag2r: alla tirreno sempre presente con peraud, pozzovivo e nocentini, e alla parigi-nizza non solo betancour ma anche compagni che l'hanno saputo proteggere alla grande come bardet, vuillermoz e cherel.
...e anche per le classiche del pavé possono sperare in piazzamenti con Gaudin e Turgot.

In chiave 2014, la Ag2r è ampiamente preferibile alla Fdj se si eccettuano i due velocisti Bouhanni e Démare.
L'Europcar non se la passa meglio delle due rivali, tenuto conto che Voeckler ha già dato il meglio e Rolland stenta a fare il salto di qualità.
insomma, alla Fdj hanno anche Offedo, Vichot, Pinot


Kruijswijk... il resto è noia

"Siamo in gennaio, siamo in Australia ma per me questo e' il successore di Froome nell'albo d'oro della grand boucle.."
21/01/2017 barrylyndon su Porte

ulnaig
Messaggi: 119
Iscritto il: giovedì 27 febbraio 2014, 13:14

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da ulnaig » martedì 18 marzo 2014, 9:33

meriadoc ha scritto:
ulnaig ha scritto:
dietzen ha scritto:da sottolineare l'ottimo inizio di stagione dell'ag2r: alla tirreno sempre presente con peraud, pozzovivo e nocentini, e alla parigi-nizza non solo betancour ma anche compagni che l'hanno saputo proteggere alla grande come bardet, vuillermoz e cherel.
...e anche per le classiche del pavé possono sperare in piazzamenti con Gaudin e Turgot.

In chiave 2014, la Ag2r è ampiamente preferibile alla Fdj se si eccettuano i due velocisti Bouhanni e Démare.
L'Europcar non se la passa meglio delle due rivali, tenuto conto che Voeckler ha già dato il meglio e Rolland stenta a fare il salto di qualità.
insomma, alla Fdj hanno anche Offedo, Vichot, Pinot
Secondo me nel 2014 la Fdj arriverà nella migliore delle ipotesi a una decina di piazzamenti nei primi 10 nelle classifiche finali delle corse World Tour.
L'Ag2r dovrebbe essere in grado di far meglio, a meno ovviamente di infortuni, squalifiche ecc.
Circa il numero complessivo di vittorie (includendo quindi anche le tappe) è invece possibile che la Fdj vinca il duello, grazie ai due suddetti velocisti.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14490
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » martedì 18 marzo 2014, 10:23

ulnaig ha scritto:
dietzen ha scritto:da sottolineare l'ottimo inizio di stagione dell'ag2r: alla tirreno sempre presente con peraud, pozzovivo e nocentini, e alla parigi-nizza non solo betancour ma anche compagni che l'hanno saputo proteggere alla grande come bardet, vuillermoz e cherel.
...e anche per le classiche del pavé possono sperare in piazzamenti con Gaudin e Turgot.

In chiave 2014, la Ag2r è ampiamente preferibile alla Fdj se si eccettuano i due velocisti Bouhanni e Démare.
L'Europcar non se la passa meglio delle due rivali, tenuto conto che Voeckler ha già dato il meglio e Rolland stenta a fare il salto di qualità.
L'Europcar delle 3 è decisamente la meno forte, non ha l'organico per competere nel WT. La giusta dimensione era la categoria professional. Non avrebbe comunque avuto il minimo problema a correre Tour, Delfinato, Parigi-Nizza, Roubaix, Liegi e altre belle corse WT, però enza l'obbligo di dover fare tutto il calendario WT avrebbe potuto concentrare le forze sui suoi obiettivi principali concedendosi anche tante vittorie nel circuito Europeo, come ha sempre fatto in questi ultimi anni. Così invece rischia di fare parecchie figuracce visto che di uomini di livello ne ha veramente pochi (anche perché qualche uomo, vedi proprio Gaudin e Turgot, è andato a rafforzare la concorrenza).


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Admin
Messaggi: 12501
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Admin » martedì 18 marzo 2014, 15:12

Tranchée d'Arenberg ha scritto:(anche perché qualche uomo, vedi proprio Gaudin e Turgot, è andato a rafforzare la concorrenza).
In questo è stata anche sfortunata, perché la conferma della sponsorizzazione è arrivata tardi, e alcuni dei suoi pezzi più pregiati si erano già accasati altrove.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » sabato 22 marzo 2014, 17:11

Gli son bastate poche gare.. ma è gia' arrivata la prima vittoria da pro (e secondo me non sara' l'ultima)
Classe 1993 Alexis Gougeard vince la Classic Loire-Atlantique
Ovviamente in solitario , correndo all'attacco



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4018
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » sabato 22 marzo 2014, 18:37

Winter ha scritto:Gli son bastate poche gare.. ma è gia' arrivata la prima vittoria da pro (e secondo me non sara' l'ultima)
Classe 1993 Alexis Gougeard vince la Classic Loire-Atlantique
Ovviamente in solitario , correndo all'attacco
Spero di poterlo schierare quanto prima in uno dei fantaciclismi che faccio :D


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Basso
Messaggi: 13117
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Basso » domenica 13 aprile 2014, 0:32

È morto a 53 anni, dopo una lunga malattia, Pierre-Henri Menthéour, ex gregario Fignon e Zoetemelk, nonché fratello di Erwann. Negli ultimi anni, cosa che non sapevo, ha fatto il fotoreporter sia per eventi sportivi (Tour in primis) che in campi di guerra (Afghanistan).


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

peek
Messaggi: 4911
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da peek » martedì 15 aprile 2014, 18:44

Ma questo Coquard, è uno sprinter oppure può diventare uno da classiche?
La Paris-Camembert che ha vinto oggi mi sembra una gara con un finale non facilissimo.



Admin
Messaggi: 12501
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Admin » mercoledì 16 aprile 2014, 11:01

peek ha scritto:Ma questo Coquard, è uno sprinter oppure può diventare uno da classiche?
La Paris-Camembert che ha vinto oggi mi sembra una gara con un finale non facilissimo.
È qualcosa in più di uno sprinter. Tiene bene sui finali che tirano all'insù e potrà senz'altro continuare a migliorare in quest'ambito.
Considera che in pista faceva benissimo nell'Omnium, quindi anche contro il tempo (e sulla forza resistente) potrebbe avere margini interessanti da esplorare: il colpo da finisseur insomma non l'ha ancora mostrato, tra i professionisti, ma non mi stupirei di vederglielo tentare, prima o poi.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4018
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » venerdì 18 aprile 2014, 6:21

Ieri altra vittoria di Bouhanni che si è aggiudicato con uno spunto notevole il GP Denain.

Volevo però porre l'attenzione sull'ottimo piazzamento di Yannis Yssaad, giovane classe 1993 che da questa stagione milita nella Bigmat-Auber. Spulciando un po' tra i suoi risultati ho trovato alcune vittorie in corse francesi nelle precedenti stagioni ed anche un piazzamento (settimo posto) nella 2a tappa dell'Artic Race dello scorso anno, che aveva disputato come stagista proprio con la Bigmat. Tra i suoi risultati ho trovato però anche un terzo posto nella Kuurne-Bruxelles-Kuurne riservata agli juniores nel 2011, per cui credo abbia basi per non essere un velocista puro.
Winter può delucidarci ulteriormente su di lui? Tra l'altro anche il suo cognome mi pare che tradisca origini magrebine (azzarderei tunisine).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 18 aprile 2014, 18:34

Come tutti i velocisti francesi non è solo un velocista
Non essendoci treni e a volte compagni di squadra (non è il suo caso) , te la devi cavare da solo
Se si arriva in volata lo si fa dopo corsa dura , con continui scatti e fughe , non dopo il treno delle solite 2-3 squadre
E' di origine maghrebina , della regione di Parigi
Da Junior correva per l'Argenteuil VS 95 poi da Under è passato all'Auber 93

Il salto in una professional, sarebbe gia' un successo (dipendera' dall'aumento di squadre pro francesi)



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4018
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 28 aprile 2014, 2:27

Considerando che era all'esordio assoluto sulle Ardenne, direi che sono state piuttosto buone le prestazioni di Rudy Molard, 24enne della Cofidis che avevo avuto anche il piacere di veder vincere in Toscana in Coppa delle Nazioni nel 2011.
18esimo alla Freccia Vallone e 16esimo alla Liegi fanno ben sperare per il futuro.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 28 aprile 2014, 20:17

Be si prestazione notevole

Segnalo la vittoria di Angelo Tulik nella Route Tourangelle
Pare sia stata una corsa molto spettacolare (e con tempo tremendo)
con continui attacchi
Tulik è un velocista pero' ha vinto in solitaria



Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » sabato 17 maggio 2014, 17:52

Come l'anno scorso continua la sfida tra i tre sprinter francesi..
Ieri vittoria di Bouhanni e Coquard
Oggi Demare (e ci son pure dei distacchi.. interessante vedere la volata)

Arnaud Demare per ora è a 5 vittorie (piu' la Ronde d'Aix) 615 pti cqranking
Bryan Coquard anche lui 5 vittorie 303 pti cqranking
Nacer Bouhanni 7 vittorie 570 pti cqranking



Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5816
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Subsonico » sabato 17 maggio 2014, 20:40

Winter ha scritto:Come l'anno scorso continua la sfida tra i tre sprinter francesi..
Ieri vittoria di Bouhanni e Coquard
Oggi Demare (e ci son pure dei distacchi.. interessante vedere la volata)

Arnaud Demare per ora è a 5 vittorie (piu' la Ronde d'Aix) 615 pti cqranking
Bryan Coquard anche lui 5 vittorie 303 pti cqranking
Nacer Bouhanni 7 vittorie 570 pti cqranking
da twitter mi è sembrato di capire che si fossero avvantaggiati in 20, tra i quali c'era anche coquard...poi evidentemente si sono rimescolati.
Vedo anche dei distacchi annullati (quindi caduta..)


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4018
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 19 maggio 2014, 2:48

Ieri si è concluso il Rhone Alpes-Isere Tour, vinto da croato Kvasina e con il marchigiano Corrado Lampa buon terzo nella generale. Tutte le tappe però hanno visto vittorie di corridori francesi, con Quentin Jauregui ad aprire le danze mentre a chiuderle ci ha pensato Clement Venturini, che ha così ottenuto la prima vittoria da professionista. Entrambi, come già sapranno i più attenti, sono stati ottimi crossisti nelle stagioni passate a livello giovanile mentre la Cofidis ha portato a casa due successi di tappa: oltra a Venturini infatti il giorno precedente aveva vinto anche Nicolas Edet, che ha finito 5° nella generale.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » domenica 1 giugno 2014, 18:47

Winter ha scritto:Gli son bastate poche gare.. ma è gia' arrivata la prima vittoria da pro (e secondo me non sara' l'ultima)
Classe 1993 Alexis Gougeard vince la Classic Loire-Atlantique
Ovviamente in solitario , correndo all'attacco
e infatti c'e' stato il bis..
http://www.cicloweb.it/news/2014/06/01/ ... onale.html

All'attacco ! (cosi' devon correre i giovani)



Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5816
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Subsonico » sabato 28 giugno 2014, 21:22

Winter, hai notizie di Viennet? vien dato per partente domani ma onestamente non credo... :(


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » domenica 29 giugno 2014, 11:34

No nulla



andriusskerla
Messaggi: 1991
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da andriusskerla » domenica 29 giugno 2014, 13:43

Non era nella lista partenti definitiva



Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 30 giugno 2014, 20:42

Sui siti francesi iniziano a comparire gli stagisti 2014

FDJ

Manzin Lorenzo 1994 (U Nantes)
Martin Guillaume 1993 (CC Etupes)
Sarreau Marc 1993 (Armee de Terre)

Bretagne - Seche

Bonnamour Franck 1995 (Bic 2000)
Journiaux Axel 1995 (Team Dinan)
Ledanois Kevin 1993 (CC Nogent)

Europcar

Cardis Romain 1992 (Vendee U)
Cornu Jeremy 1991 (Vendee U)
Krainer Taruia 1991 (Vendee U) , è di Tahiti..

Cofidis

Kowalski Dylan 1994 (Vc Rouen)

Big Mat

Iserable Alexis 1993 (CM Aubervilliers)
Menut David 1992 (Armee de Terre)

Per ora nessuna notizia su Chetout e Gesbert..



Basso
Messaggi: 13117
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Basso » lunedì 30 giugno 2014, 21:00

È notizia di pochi giorni fa che la BigMat abbandona a fine stagione la sponsorizzazione del team Continental diretto da Javalet in cui militano il neo campione estone Javalet e i valenti Dassonville e Rossetto, probabili acquisti Cofidis o Bretagne per il 2015.
Il tutto per intensificare la sponsorizzazione con la federazione nazionale, cosa che ha provocato malumori nei vari operatori al riguardo della politica del presidente Lappartient.
Allegati
image.jpg
image.jpg (96.69 KiB) Visto 3003 volte


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Basso
Messaggi: 13117
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 2 luglio 2014, 23:34

Stasera su France 2 in prima serata han trasmesso un film su Laurent Fignon, "la dernière échappée"
http://www.lemonde.fr/culture/article/2 ... _3246.html
Nelle prossime settimane spero di poterlo vedere in qualche maniera, finora leggo solo commenti positivi. Se qualche fortunato (ad esempio Winter) riceve il canale e l'ha visto mi piacerebbe senitre un parere :)


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 3 luglio 2014, 19:16

Si l ho visto
a me è piaciuto , difficile nn trattenere l lacrime
nn è un film autobiografico ma è il suo ultimo tour , da telecronista
c son alcuni errori però descrive molto bene il carisma del personaggio
Sul sito di france tv normalmente ridanno tutti i programmi

M domando come nel 1989.. tenessi per lemond..nn capivo proprio nulla :D



Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 4 luglio 2014, 20:06




Basso
Messaggi: 13117
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 4 luglio 2014, 20:14

Grazie della segnazione ma purtroppo non lo si può vedere perché è criptato per chi non risiede nei territori in cui France 2 viene irradiata.
(infatti compare "cette vidéo est inacessible depuis votre territoire pour des raisons de droits de diffusion concedées à France Télévision")


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 4 luglio 2014, 20:20

Vero , adesso è arrivata anche a me (mi domando il motivo.. tanto dubito lo faranno vedere in Italia)



Basso
Messaggi: 13117
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Basso » lunedì 7 luglio 2014, 13:38

Winter ha scritto:Cofidis

Kowalski Dylan 1994 (Vc Rouen)
Per ora nessuna notizia su Chetout e Gesbert..
Gli ultimi due stagisti della Cofidis saranno Anthony Turgis (1994) del Cyclo-club de Nogent-sur-Oise e, per l'appunto, il buon Loïc Chetout (1992) della Gsc Blagnac.


11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 7 luglio 2014, 17:58

Pure Turgis corridore di enorme talento
Finalmente anche Cofidis si fa notare nel recruitement..



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9782
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Visconte85 » giovedì 11 settembre 2014, 14:36

La FDJ scarica Nacer Bouhanni.
Secondo quanto riporta l'Equipe i rapporti del francese con la squadra si sono definitivamente rotti a causa di un'intervista rilasciata dall'atleta, proprio al famoso quotidiano transalpino, nella quale non nascondeva la propria delusione nei confronti delle decisioni del suo team, in particolare riguardo l'esclusione dalla Milano - Sanremo e dal Tour de France. Marc Madiot non ha preso bene queste dichiarazioni, comunicando all'atleta che non sarebbe più stato convocato per le prossime corse. Verosimilmente l'ultima apparizione di Bouhanni sarà il Campionato del Mondo di Ponferrada 2014.


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

Avatar utente
Celun
Messaggi: 2745
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Celun » giovedì 11 settembre 2014, 16:41

che tipo Madiot, :hammer:
hanno uno dei pochi corridori francesi che vince qualcosa negli ultimi 2000 anni e lo mette fuori rosa per queste bazzecole ;)



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4018
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 8 aprile 2015, 21:05

Ieri, in occasione del primo successo stagionale di Bouhanni, ci ragionavo un po' su e pensavo: ma non è che la rivalità interna (in cui anche Madiot aveva la sua bella sfera d'influenza) tra lui e Demare nonostante fosse vissuta con molta tensione alla fine facesse bene ad entrambi?

Se andiamo a vedere quest'avvio di stagione mi pare che entrambi siano partiti un po' meno forte rispetto allo scorso anno (dove comunque vennero prepotentemente fuori da metà anno in poi). Bouhanni come sappiamo ha cambiato squadra e militando nella Cofidis non lo vedremo sicuramente al via del Giro, per cui dovrebbe trovarsi al top per il Tour de France mentre Demare, al netto di qualche episodio sfortunato, non è ancora riuscito a lasciare il segno. Nel 2014 invece da un certo punto in poi era un'altalena di belle prestazioni di entrambi, con Nacer che a suon di vittorie e ottimi riscontri faceva notare di non essere da meno del compagno-rivale, che di contro seppe rispondere col successo nel campionato nazionale ai 3 successi di Bouhanni al Giro.
Vedremo un po' nelle prossime settimane, io comunque quest'impressione della mancanza di concorrenza interna un po' l'ho avuta (e forse potrebbe risentirne maggiormente Demare, che comunque già godeva del favore di Madiot).


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14490
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 10 aprile 2015, 9:48

Abruzzese ha scritto:Ieri, in occasione del primo successo stagionale di Bouhanni, ci ragionavo un po' su e pensavo: ma non è che la rivalità interna (in cui anche Madiot aveva la sua bella sfera d'influenza) tra lui e Demare nonostante fosse vissuta con molta tensione alla fine facesse bene ad entrambi?

Se andiamo a vedere quest'avvio di stagione mi pare che entrambi siano partiti un po' meno forte rispetto allo scorso anno (dove comunque vennero prepotentemente fuori da metà anno in poi). Bouhanni come sappiamo ha cambiato squadra e militando nella Cofidis non lo vedremo sicuramente al via del Giro, per cui dovrebbe trovarsi al top per il Tour de France mentre Demare, al netto di qualche episodio sfortunato, non è ancora riuscito a lasciare il segno. Nel 2014 invece da un certo punto in poi era un'altalena di belle prestazioni di entrambi, con Nacer che a suon di vittorie e ottimi riscontri faceva notare di non essere da meno del compagno-rivale, che di contro seppe rispondere col successo nel campionato nazionale ai 3 successi di Bouhanni al Giro.
Vedremo un po' nelle prossime settimane, io comunque quest'impressione della mancanza di concorrenza interna un po' l'ho avuta (e forse potrebbe risentirne maggiormente Demare, che comunque già godeva del favore di Madiot).
Ci pensavo anche io. In realtà è difficile poter dire se gli scarsi risultati raccolti in questa prima parte di stagione dai due sprinter francesi siano direttamente e completamente attribuibili al fatto che la rivalità interna è venuta meno. Però è curioso che l'inizio di stagione in sordina sia comune ad entrambi. Nelle stagioni passate mi pare di ricordare che ogni volta che uno infilava una sequenza di vittorie, arrivava subito la pronta risposta dell'altro. Magari la rivalità ripartirà anche quest'anno, seppur non più da compagni di squadra, non appena uno dei due inizierà a fare bene sul serio. Per il momento il corridore Cofidis guida 1-0, vediamo cosa risponderà Demare.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2384
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Spartacus » venerdì 10 aprile 2015, 18:52

adesso siamo 2-0

comunque è stato un inizio in sordina non solo per loro ma anche per le rispettive squadre.. 3 vittorie totali e tutte in questi ultimi giorni



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 4018
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » venerdì 10 aprile 2015, 18:53

Tranchée d'Arenberg ha scritto: Per il momento il corridore Cofidis guida 1-0, vediamo cosa risponderà Demare.
Adesso 2-0 :D


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Basso
Messaggi: 13117
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Basso » martedì 16 febbraio 2016, 15:35



11 Vuelta7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 Giro9-ITARR-Vuelta20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour3-Tour21-Polonia-3VV
15 Laigueglia-Escaut-Giro2-Giro18-Giro-Tour13-Fourmies
16 Nice-Vuelta12
17 Frankfurt-Tour11-Vuelta16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » martedì 16 febbraio 2016, 19:33

Brutto colpo per DirectEnergie
Era gia' in buona forma



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9782
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Visconte85 » sabato 9 luglio 2016, 13:53

Romain Bardet '90
Warren Barguil '91
Thibaut Pinot '90

Uno di loro vincerà mai un giorno il Tour de France?

Io speravo/credevo/puntavo su Pinot. A 22 anni 10° nella generale della corsa francese, una tappa vinta, ottimo scalatore però... Nel 2014 riesce a prevalere su Bardet e Valverde nella lotta per il gradino più basso del podio, sembrava anche di essere riuscito a superare il suo blocco per quanto riguardava le discese. Invece come il gambero sta andando indietro. Nelle ultime due edizioni è uscito di classifica nella prima settimana, quest'anno era migliorato a crono ma nei primi colli transalpini ha dimostrato di non avere il passo dei migliori. Ormai, anche se ha solo 26 anni, credo che farà la stessa carriera di Rolland. Attaccante, qualche tappa e max una top ten. Non ha la testa del campione, e con tutte le pressioni che si hanno addosso (specie per un francese) la testa alla grande Boucle è fondamentale. Madiot si deve rendere conto che forse dirottarlo su altri GT gli potrebbe fare bene sia in ottica palmares che in ottica autostima.

Bardet ai miei occhi è sempre stato come scalatore un gradino sotto Pinot, però lo scalatore dell'Ag2r l'ho considerato sempre più spettacolare, grintoso e forte mentalmente. In discesa sono su due pianeti diversi. Romain è più solido, ha la sfortuna che al Tour corrono quasi tutti i più forti. Da qui al 2025 me lo aspetto sempre dal 3° al 10° posto.

Barguil non correndo in un team francese è capace che tra qualche anno lo vedremo vincere un Vuelta o perché no un Giro. L'anno scorso ha corso un buon Tour, da 6,5. Al momento però deve crescere molto, deve fare quel salto definitivo, se non lo fa a 25 anni dopo sarà troppo tardi. Al Tour dell'Avenir e nel GT iberico ha dimostrato di avere ottimi colpi in canna.

Alla domanda iniziale chi di loro potrà vincere mai un giorno il Tour de France, al momento per un motivo o per l'altro direi nessuno. Forse Barguil se fa quel salto in più. Questo perché il ciclista della Giant, rispetto agli altri 2, sembra avere margini di miglioramento


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

Winter
Messaggi: 12697
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » sabato 9 luglio 2016, 21:55

Io confido sempre in pinot

In salita è sempre stato superiore agli altri due
idem a crono

Difficile capire cosa succeda quando arriva luglio

Carichi di lavoro troppo elevati?
troppa pressione?
problemi col caldo?

Che si stacchi da 40 corridori sull aspin non è normale..però si ripete
Perché nn saltare il tour il prossimo anno e puntare sul giro?



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 9391
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 9 luglio 2016, 22:45

Winter ha scritto:Io confido sempre in pinot

In salita è sempre stato superiore agli altri due
idem a crono

Difficile capire cosa succeda quando arriva luglio

Carichi di lavoro troppo elevati?
troppa pressione?
problemi col caldo?

Che si stacchi da 40 corridori sull aspin non è normale..però si ripete
Perché nn saltare il tour il prossimo anno e puntare sul giro?
In un'intervista mi pare avrebbe già deciso di puntare al Giro il prossimo anno, anche perchè sarà il 100esimo


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9782
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Visconte85 » sabato 9 luglio 2016, 23:01

Winter ha scritto:Io confido sempre in pinot

In salita è sempre stato superiore agli altri due
idem a crono

Difficile capire cosa succeda quando arriva luglio

Carichi di lavoro troppo elevati?
troppa pressione?
problemi col caldo?

Che si stacchi da 40 corridori sull aspin non è normale..però si ripete
Perché nn saltare il tour il prossimo anno e puntare sul giro?
Qualche ora fa ho letto sul web (Basso)
che nel suo nuovo contratto ha messo una clausola ''Giro d'Italia 2017''
l'anno prossimo lo vedremo probabilmente sulle strade italiane ;)


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4081
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Slegar » domenica 10 luglio 2016, 7:19

Pinot fino al Romandia è andato molto forte, dal Delfinato è sembrato un altro corridore in netto calo.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9782
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Visconte85 » lunedì 11 luglio 2016, 3:43

Dispiace per Pinot perché con le due crono poteva davvero far bene.

Resiste Bardet, mentre Barguil perde terreno, non riesce a tenere il passo dei migliori.

Tra i francesi quello che mi sembrava il più in palla era Rolland prima della caduta.


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11


Rispondi