Ciclismo francese

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
dietzen
Messaggi: 5401
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Ciclismo francese

Messaggio da leggere da dietzen » venerdì 24 dicembre 2010, 15:18

apro questo thread dove parlare in generale dei cugini e del movimento d'oltralpe...

nello specifico, chiedo a winter/forzainter notizie sull'affiliazione lettone della la pomme marseille, che nel 2011 farà il salto fra le continental, dopo però che la domanda era stata respinta dalla federazione francese. si è trattato solo di una questione economica (se non ricordo male sul vecchio forum ci dicesti che le continental francesi devono avere almeno un milione di budget, mentre loro sono sui 700mila euro) o ci sono altri motivi?


Di Rocco non è il mio presidente


Avatar utente
Coppel
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 23:47

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Coppel » venerdì 24 dicembre 2010, 15:24

parlando di ciclismo francese, ma sulla questione dell'aumento del rimborso orario alla gendarmeria che ne pensate?
Io capisco che per gli organizzatori delle corse sia un problema, ma insomma prima ci lamentiamo della sicurezza nelle gare e poi li paghiamo una miseria? 2€40 l'ora sono davvero spiccioli...



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » domenica 26 dicembre 2010, 10:46

dietzen ha scritto:apro questo thread dove parlare in generale dei cugini e del movimento d'oltralpe...

nello specifico, chiedo a winter/forzainter notizie sull'affiliazione lettone della la pomme marseille, che nel 2011 farà il salto fra le continental, dopo però che la domanda era stata respinta dalla federazione francese. si è trattato solo di una questione economica (se non ricordo male sul vecchio forum ci dicesti che le continental francesi devono avere almeno un milione di budget, mentre loro sono sui 700mila euro) o ci sono altri motivi?
Il Motivo è essenzialmente quello
Inoltre i paesi Baltici hanno una tassazione nettamente meno elevata (un mio amico ha una pizzeria in Estonia e paga un 10% di tasse.. contro i nostri 45-50% (e in francia è molto simile)
Con 16 corridori sotto contratto (al minimo contrattuale) in Francia difficilmente sarebbero bastati 1.300000 euro , mentre in Lettonia ne basta la meta'
Roubaix e Big Mat hanno dagli 11 ai 13 corridori
Vc La Pomme era il team dilettantistico piu' forte in Francia (a livello dei nostri Zalf - Trevigiani)
Diversi corridori sono interessanti , primo fra tutti Thomas Vaubourzeix , rivelazione della stagione 2010 , ma anche Antomarchi , Siskevicius e l'argentino Diaz (che credo tu conosca bene e mi domando perche' non sia passato in squadra pro tour)
Altri invece forse han fatto il passo piu' lungo della gamba

Grande idea di aprire un Thread sul ciclismo Francese (mi hai anticipato)



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » domenica 26 dicembre 2010, 10:53

Coppel ha scritto:parlando di ciclismo francese, ma sulla questione dell'aumento del rimborso orario alla gendarmeria che ne pensate?
Io capisco che per gli organizzatori delle corse sia un problema, ma insomma prima ci lamentiamo della sicurezza nelle gare e poi li paghiamo una miseria? 2€40 l'ora sono davvero spiccioli...
Se va in porto , 3/4 delle corse chiude
La realta' è che il governo non vuole piu' mandare la gendarmeria per gli eventi sportivi. Preferirebbe che gli organizzatori si arrangiassero da soli
Con Volontari o Steward per il calcio.. Ma nel calcio girano cifre diverse , nel ciclismo gli organizzatori (tranne Aso) non diventano certo ricchi

Complimenti per il nick name , bello , di un corridore di enorme talento



dietzen
Messaggi: 5401
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da dietzen » domenica 26 dicembre 2010, 13:20

Winter ha scritto:
Coppel ha scritto:parlando di ciclismo francese, ma sulla questione dell'aumento del rimborso orario alla gendarmeria che ne pensate?
Io capisco che per gli organizzatori delle corse sia un problema, ma insomma prima ci lamentiamo della sicurezza nelle gare e poi li paghiamo una miseria? 2€40 l'ora sono davvero spiccioli...
Se va in porto , 3/4 delle corse chiude
La realta' è che il governo non vuole piu' mandare la gendarmeria per gli eventi sportivi. Preferirebbe che gli organizzatori si arrangiassero da soli
Con Volontari o Steward per il calcio.. Ma nel calcio girano cifre diverse , nel ciclismo gli organizzatori (tranne Aso) non diventano certo ricchi
leggevo che per il 2011 federazione e lega si sono riusciti ad accordare col ministero dell'interno per un aumento dei rimborsi del 15% (rispetto al 500% che prevedeva il decreto governativo), quindi almeno per la prossima stagione non ci dovrebbero essere problemi, per il futuro chissà.

quanto all'argentino diaz, sono rimasto anch'io stupito del suo passaggio alla la pomme marseille. quest'anno è stato uno dei corridori più vincenti del plotone dilettantistico spagnolo (dove corrono pure diversi ex-pro sulla trentina, lui è dell'89), è completo e molto veloce, ha fatto lo stagista con gianetti, lo voleva unzue visti gli interessi sudamericani della movistar, poi sembrava avesse firmato con geox, invece all'improvviso è stato annunciato coi francesi. non ho idea di cosa sia successo.

allo stesso modo, tornando ai francesi, non ho capito la scelta di molmy di lasciare la roubaix per l'altra continental big mat. pensavo che pure lui avesse avuto offerte da team più grandi.


Di Rocco non è il mio presidente


Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 27 dicembre 2010, 11:38

dietzen ha scritto:
Winter ha scritto:
Coppel ha scritto:parlando di ciclismo francese, ma sulla questione dell'aumento del rimborso orario alla gendarmeria che ne pensate?
Io capisco che per gli organizzatori delle corse sia un problema, ma insomma prima ci lamentiamo della sicurezza nelle gare e poi li paghiamo una miseria? 2€40 l'ora sono davvero spiccioli...
Se va in porto , 3/4 delle corse chiude
La realta' è che il governo non vuole piu' mandare la gendarmeria per gli eventi sportivi. Preferirebbe che gli organizzatori si arrangiassero da soli
Con Volontari o Steward per il calcio.. Ma nel calcio girano cifre diverse , nel ciclismo gli organizzatori (tranne Aso) non diventano certo ricchi
leggevo che per il 2011 federazione e lega si sono riusciti ad accordare col ministero dell'interno per un aumento dei rimborsi del 15% (rispetto al 500% che prevedeva il decreto governativo), quindi almeno per la prossima stagione non ci dovrebbero essere problemi, per il futuro chissà.

quanto all'argentino diaz, sono rimasto anch'io stupito del suo passaggio alla la pomme marseille. quest'anno è stato uno dei corridori più vincenti del plotone dilettantistico spagnolo (dove corrono pure diversi ex-pro sulla trentina, lui è dell'89), è completo e molto veloce, ha fatto lo stagista con gianetti, lo voleva unzue visti gli interessi sudamericani della movistar, poi sembrava avesse firmato con geox, invece all'improvviso è stato annunciato coi francesi. non ho idea di cosa sia successo.

allo stesso modo, tornando ai francesi, non ho capito la scelta di molmy di lasciare la roubaix per l'altra continental big mat. pensavo che pure lui avesse avuto offerte da team più grandi.
Idem
Tra l'altro in Francia non tutte le squadre hanno degli sprinter validi
Roubaix ha la tendenza ogni anno a rivoluzionare la squadra
Auber 93 è una struttura piu' solida (e un budget superiore) , con in piu' l'ambizione di diventare pro Continentale (se andranno incontro alle strategie aziendali dello sponsor Big Mat ..)
In piu' pare non tutto sia andato bene con il Team Roubaix..



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3739
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 25 gennaio 2011, 18:14

Così come Guardini, anche a Geoffrey Soupe riesce di vincere al debutto tra i professionisti:

http://www.cicloweb.it/news/2011/01/25/ ... bongo.html

Ricordo a chi segue un pò meno le categorie giovanili che lo scorso anno Soupe conquistò l'argento al campionato europeo a cronometro, battuto solo dal britannico Dowsett.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 26 gennaio 2011, 18:07

L'anno scorso è stato anche campione di Francia Under 23



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 9 febbraio 2011, 18:51

Vaubourzeix 3° nella prima tappa del Tour Med
Nonostante corra in una piccola squadra , per me , ne sentieremo parlare spesso



Avatar utente
tetzuo
Messaggi: 7945
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 10:08

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da tetzuo » mercoledì 9 febbraio 2011, 19:18

ciao quali sono i corridori francesci di maggior talento e che potrebbero ''esplodere'' già da quest'anno e quali le corse su cui punteranno, possiblità ecc ecc, ringrazio in anticipo chi mi risponde!



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3739
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 9 febbraio 2011, 19:35

Giorni fa, subito dopo il campionato del mondo di ciclocross, pensavo ad un dato statistico limitato alla categoria juniores e facendo una ricerca ho potuto constatare che, limitatamente a questa categoria, la Francia è stato l'unico paese a piazzare almeno un atleta sul podio ai campionati del mondo nelle varie discipline (strada, pista, ciclocross, MTB), svoltisi negli ultimi 6 mesi. Questi i riscontri:

STRADA: Uomini: Olivier Le Gac campione del mondo nella prova in linea; Donne: Pauline Ferrand Prevot campionessa del mondo in linea e argento nella prova a cronometro.

PISTA: Uomini: Julien Palma e Benjamin Edelin campioni del mondo nella velocità a squadre, Bryan Coquard campione del mondo nell'Omnium e argento nello Scratch, Stephane Lemoine argento nella Corsa a punti, Julien Palma argento nel Km, Stephane Lemoine e Yoan Verardo bronzo nel Madison.

MTB: Uomini: Julien Trarieux argento nel Cross Country; Donne: Pauline Ferrand Prevot campionessa del mondo nel Cross Country, Fanny Lombard e Julie Bertaux argento e bronzo nel Downhill.

CICLOCROSS: intero podio nella prova juniores con Clement Venturini campione del mondo e i fratelli Fabien e Loic Doubey al 2° e 3° posto.

Ne deduco quindi una certa volontà della federazione ad investire concretamente in ogni settore, senza che quindi alcuni restino un pò abbandonati a sè stessi. Ma forse quest'argomento era stato già accennato in qualche altra discussione in passato.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Avatar utente
Laura Grazioli
Messaggi: 1891
Iscritto il: mercoledì 1 dicembre 2010, 18:53
Località: Brescia

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Laura Grazioli » mercoledì 9 febbraio 2011, 20:06

Sul fatto che la federazione francese sostiene tutti in eguale maniera me l'ha detto anche la Campionessa Europea Sandie Clair nell'intervista che potete trovare nella sezione indoor di Cicloweb.


Un uomo comincerà a comportarsi in maniera ragionevole solo quando avrà esaurito ogni altra possibile soluzione

Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 11 febbraio 2011, 18:15

tetzuo ha scritto:ciao quali sono i corridori francesci di maggior talento e che potrebbero ''esplodere'' già da quest'anno e quali le corse su cui punteranno, possiblità ecc ecc, ringrazio in anticipo chi mi risponde!
In rampa di Lancio ci son tanti giovani corridori
Dipende da cosa intendi per " esplodere "
Difficilmente quest'anno vedremo gia' dei francesi nella top 3 delle classiche o nelle top 5 dei Grandi GT
Per le grandi gare a tappe credo che Sicard iniziera' a farsi vedere
Pinot difficilmente correra' un GT ma gia' sul Faron spero di vederlo tra i primi
Forse quello che otterra' maggiori risultati sara' Feillu , ormai nel pieno della maturita' (27 anni) , molto veloce (anche se spesso sbaglia la volata..) tiene anche sugli strappi (doppietta al Mediterraneo). In piu' con l'esclusione di Ricco' e la probabile di Mosquera , per la Vacansoleil diventa la punta della squadra



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 11 febbraio 2011, 18:21

Abruzzese ha scritto:Giorni fa, subito dopo il campionato del mondo di ciclocross, pensavo ad un dato statistico limitato alla categoria juniores e facendo una ricerca ho potuto constatare che, limitatamente a questa categoria, la Francia è stato l'unico paese a piazzare almeno un atleta sul podio ai campionati del mondo nelle varie discipline (strada, pista, ciclocross, MTB), svoltisi negli ultimi 6 mesi. Questi i riscontri:

STRADA: Uomini: Olivier Le Gac campione del mondo nella prova in linea; Donne: Pauline Ferrand Prevot campionessa del mondo in linea e argento nella prova a cronometro.

PISTA: Uomini: Julien Palma e Benjamin Edelin campioni del mondo nella velocità a squadre, Bryan Coquard campione del mondo nell'Omnium e argento nello Scratch, Stephane Lemoine argento nella Corsa a punti, Julien Palma argento nel Km, Stephane Lemoine e Yoan Verardo bronzo nel Madison.

MTB: Uomini: Julien Trarieux argento nel Cross Country; Donne: Pauline Ferrand Prevot campionessa del mondo nel Cross Country, Fanny Lombard e Julie Bertaux argento e bronzo nel Downhill.

CICLOCROSS: intero podio nella prova juniores con Clement Venturini campione del mondo e i fratelli Fabien e Loic Doubey al 2° e 3° posto.

Ne deduco quindi una certa volontà della federazione ad investire concretamente in ogni settore, senza che quindi alcuni restino un pò abbandonati a sè stessi. Ma forse quest'argomento era stato già accennato in qualche altra discussione in passato.
Ottima analisi
Avendo un bacino quasi illimitato di corridori è facile trovarne di buoni per tutte le specialita'
Basta avere la volonta' e i mezzi per poter far crescere questi talenti
Quanti ciclocross categoria juniores o Under 23 vengono organizzati in Italia ogni fine settimana ? In Francia anche 10-12..
Tantissimi stradisti fanno sia strada che ciclocross (o mtb) che pista
Entrambe le specialita' vengono viste come propedeutiche per la strada (Da noi tanti la pensano diversamente..)



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » domenica 20 febbraio 2011, 19:22

Thomas Voeckler che corridore!
Gli ultimi 15 km della tappa di oggi sono da incorniciare



Avatar utente
pablo
Messaggi: 375
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 22:03
Località: Casina (RE)

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da pablo » domenica 20 febbraio 2011, 21:44

Sì, gran combattente Voeckler. E pure dotato di un buon tempismo, che migliora con il passare degli anni (vedi la prova Pro Tour in Canada lo scorso anno).

Comunque buon inizio di stagione per i francesi. Sarà poco indicativo, ma leggevo che hanno vinto 15 delle 16 corse svolte sul territorio francese in questo inizio di stagione (solo la vittoria di Hutarovic all'Etoile non permette l'en-plain). Il problema è che di solito mancano nelle gare veramente importanti...


Fantaciclismo Cicloweb 2011
Vincitore Paris - Nice
Vincitore finale Vuelta

Avatar utente
Celun
Messaggi: 2745
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Celun » lunedì 21 febbraio 2011, 18:10

questo Julien Antomarchi invece da dove salta fuori?

due stagioni precedenti abbastanza innocue(addirittura 37esimo nel campionato a cronometro francese 2009 e 34esimo nello scorso a 5 minuti da vogondy
http://www.cqranking.com/men/asp/gen/ra ... ceid=17750

ed ora va forte come Voeckler?

a volte anche i ciclisti francesi fanno dei salti di qualità da una stagione all'altra...un po nello stile David Le Lay 2009 quando fece un ottima stagione,
risultò terzo nel campionato nazionale a cronometro con una progressione strabiliante rispetto agli anni precedenti
http://www.cicloweb.it/corsa/2009/campi ... -2009.html



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 21 febbraio 2011, 18:48

Celun ha scritto:questo Julien Antomarchi invece da dove salta fuori?

due stagioni precedenti abbastanza innocue(addirittura 37esimo nel campionato a cronometro francese 2009 e 34esimo nello scorso a 5 minuti da vogondy
http://www.cqranking.com/men/asp/gen/ra ... ceid=17750

ed ora va forte come Voeckler?

a volte anche i ciclisti francesi fanno dei salti di qualità da una stagione all'altra...un po nello stile David Le Lay 2009 quando fece un ottima stagione,
risultò terzo nel campionato nazionale a cronometro con una progressione strabiliante rispetto agli anni precedenti
http://www.cicloweb.it/corsa/2009/campi ... -2009.html
1) Visto che è neopro (e in un GS3..), difficile che avesse ottenuto grandi risultati tra i pro..
Secondo me meritiva gia' di passare da 2 anni. Nelle corse selettive era sempre davanti ed in piu' lavorava per i suoi capitani
La sua forza è proprio la costanza di rendimento
cmq Nella Fuga il 70% del lavoro lo faceva Voeckler
2) Le Lay ottenne gia' una buona stagione l'anno prima vincendo Finistere e Grimpeur , a meta' anno lascio il team gs3 Bretone per passare all'Agritubel



Avatar utente
Morris
Messaggi: 720
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 1:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Morris » lunedì 21 febbraio 2011, 19:13

In attesa di big, che arriveranno prima o poi, i ciclisti francesi guardino Voeckler. Un esempio, una garanzia. Anche quando non si possono vincere le grandi corse, con uno come lui, la Francia non passa inosservata. Lo stesso Rolland, suo compagno di squadra, che pure talento ne possiede, dovrebbe guardarlo con occhi un bel po' più svegli....


Quando ti alzi la mattina, volgiti verso Aigle e fai una pernacchia o il gesto dell'ombrello. Tu non sai perché lo fai, ma ad Aigle sì.

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5690
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Subsonico » lunedì 21 febbraio 2011, 21:15

...e oggi ha vinto hivert. per ora 2 su 2 dei francesi in Andalucia...


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

dietzen
Messaggi: 5401
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da dietzen » lunedì 21 febbraio 2011, 21:35

Subsonico ha scritto:...e oggi ha vinto hivert. per ora 2 su 2 dei francesi in Andalucia...
e per la saur, che è una bella squadra troppo sottovalutata.


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3739
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » martedì 22 febbraio 2011, 3:05

Bella vittoria per Hivert, imporsi in una volata di neanche pochi uomini e con avversari di tutto rispetto non era semplice. Forse il corridore della Saur, prossimo ai 26 anni, non ha ancora espresso tutto il suo potenziale, dato che appare un corridore in grado di difendersi bene su tutti i terreni, salita compresa. Due anni fa fece una buona Parigi-Nizza, conclusa tra le prime dieci posizioni, poi debuttò anche al Tour de France ma senza riuscire a lasciare traccia.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » domenica 27 febbraio 2011, 17:08

2° vittoria tra i professionisti per Arthur Vichot , vittorioso oggi nelle Boucles du Sud-Ardeche

Bel corridore ( devo ammettere , da me sottovalutato)



peek
Messaggi: 4789
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da peek » lunedì 28 febbraio 2011, 14:26

Winter, ma che tipo di corridore è Vichot? Mi sembra di capire che sia uno veloce, ma che sia anche un po' più di un velocista.



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » martedì 1 marzo 2011, 18:47

Nonostante ottimi risultati prima di passare pro , lo vedevo come un buon coequipier , un uomo squadra vecchi stampo
ma è qualcosa di piu' , come corridore lo vedo molto simile a Fedrigo
Tiene bene in salita e puo' vincere sprint ristretti (non è uno sprinter ,tra l'altro razza molto rara in Francia)
In Ardeche di una quindicina di corridori
Pero' è ancora tutto da scoprire

Una piccola sintesi della corsa

http://www.youtube.com/watch?v=T3zGB2VaC2I



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 marzo 2011, 17:19

Coppel comincia a mostrare il suo livello
3° oggi nella tappa piu' dura della Vuelta Murcia , battuto solo da Contador e Menchov
Domani la crono (magari ci scappa la sorpresa.. solo 3 secondi)

Ottimo anche Geniez



Avatar utente
Coppel
Messaggi: 572
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 23:47

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Coppel » sabato 5 marzo 2011, 21:20

Non ditelo a me :D

brutta storia quella di Fabien Taillefer invece :(



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 13734
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » domenica 6 marzo 2011, 3:04

Winter ha scritto:Coppel comincia a mostrare il suo livello
3° oggi nella tappa piu' dura della Vuelta Murcia , battuto solo da Contador e Menchov
Domani la crono (magari ci scappa la sorpresa.. solo 3 secondi)
..e io dico che non sarebbe una sorpresa enorme. Contador in Algarve è andato forte in salita, decisamente meno a cronometro. Coppel in Andalucia invece è stato molto bravo anche nel cronoprologo. Quindi potrebbe anche rubargli quei 3 secondi che lo separano dallo spagnolo. In ogni caso il corridore della Saur è veramente molto promettente, non vedo l'ora di vederlo al Tour.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5690
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Subsonico » domenica 6 marzo 2011, 13:45

Coppel non batte Contador, ma fa comunque una prova di altissimo livello oggi mettendosi dietro Menchov. Da tenere d'occhio per il Tour, sarà il suo secondo GT (nel 2009 si ritirò a metà tour, ma qualcosa dev'essere andato storto)


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 13734
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » domenica 6 marzo 2011, 13:57

Subsonico ha scritto:Coppel non batte Contador, ma fa comunque una prova di altissimo livello oggi mettendosi dietro Menchov. Da tenere d'occhio per il Tour, sarà il suo secondo GT (nel 2009 si ritirò a metà tour, ma qualcosa dev'essere andato storto)
ottimo Coppel. Peccato non poterlo vedere alla Parigi -Nizza ove al posto della Saur è stata invitata la più scarsa Bretagne...


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

mestatore
Messaggi: 343
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:52

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da mestatore » domenica 6 marzo 2011, 15:56

coppel oltre le previsioni
forzainter ( non riesco a chiamarlo winter) aveva ragione
sono contento prechè avere un francese forte è un bene per tutto il ciclismo, oltre a considerazioni che lasciano il tempo che trovano su ciclisti ipoteticamente puliti che fanno bene (tra l' altro penso che pure contador in questo periodo stia attento alla carne che mangia)
anche geniez su percorsi montagnosi comincia a farsi vedere.
resta ancora da scoprire pinot, che potenzialmente è il migliore.

l' importante ora è che coppel riesca a gestire la pressione che media e tifosi francesi gli metteranno addosso, in attesa del tour..
fate un giro su veloclub du net e capirete a che cosa mi riferisco.
i suiveurs transalpini aspettano da così tanti anni un corridore che sia un vero fattore fuori dai confini nazionali che non stanno piu' nella pelle: si dividono tra quelli che cavalcano l' iperbole e quelli esageratamente scettici, viste le innumerevoli delusioni del passato.

ciao

mesty


non sono ciclisti, la fatuita' delle loro vite mi sciocca- T. Krabbe', la corsa.

dietzen
Messaggi: 5401
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da dietzen » domenica 6 marzo 2011, 16:25

sì, il rischio è quello, che tutti gli comincino a chiedere da subito la maglia gialla mettendogli addosso una pressione esagerata. coppel sul podio del tour prima o poi ci salirà, ma sulle 3 settimane deve ancora testarsi e un piazzamento nei 10 quest'anno sarebbe già di ottimo auspicio. se continua a correre spesso fuori dalla francia potrà starsene un po' più tranquillo, e non è certo un male.


Di Rocco non è il mio presidente

Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 7 marzo 2011, 18:26

Esatto
Per ora gia' una Top 10 sarebbe un ottimo risultato
Ma è come in Argentina come eredi di Maradona ci son stati Ortega,Aimar, Saviola , D'Alessandro , Gallardo ecc
Poi finalmente è arrivato Messi
Tra l'altro Coppel ha iniziato il ciclismo agonistico solo a 16 anni (prima faceva sci di fondo)
Credo che il suo prossimo rendez vous sara' il criterium International



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11231
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 7 marzo 2011, 18:33

Winter ha scritto:Esatto
Per ora gia' una Top 10 sarebbe un ottimo risultato
Ma è come in Argentina come eredi di Maradona ci son stati Ortega,Aimar, Saviola , D'Alessandro , Gallardo ecc
Poi finalmente è arrivato Messi
[OT] che comunque, a definirlo l'erede di maradona, ce ne manca ancora un pezzo... [OT]


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 3739
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Abruzzese » giovedì 10 marzo 2011, 20:20

Purtroppo stavolta non ci sono buone notizie per Vichot, di cui si parlava nei giorni scorsi:

http://www.cicloweb.it/news/2011/03/10/ ... nizza.html


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

peek
Messaggi: 4789
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da peek » domenica 20 marzo 2011, 17:35

Voeckler sta facendo un inizio stagione davvero strepitoso, è andato a segno anche oggi al GP cholet.



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 21 marzo 2011, 18:46

E con un numero da grande Finisseur
Attacco a 3 km dall'arrivo
Resistendo al gruppo



dietzen
Messaggi: 5401
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da dietzen » lunedì 28 marzo 2011, 17:56

winter, che ci dici di questo adrien petit? neoprof del '90, ieri 15esimo alla gand, vedo che si era già piazzato nei 10 a kuurne, sembra un gran bel prospetto per le classiche del nord...


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
Milanello
Messaggi: 18
Iscritto il: sabato 18 dicembre 2010, 11:11

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Milanello » lunedì 28 marzo 2011, 21:52

E un fortissimo "velocista" , è nato nel 1990, originario del Nord della Francia, nel mezzo dei lastricati (pavés).

Incarna il futuro sui corse "fiandre" é classiche con Arnaud Démare (grande disturbano anche egli)



dietzen
Messaggi: 5401
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da dietzen » martedì 29 marzo 2011, 11:16

Milanello ha scritto:E un fortissimo "velocista" , è nato nel 1990, originario del Nord della Francia, nel mezzo dei lastricati (pavés).

Incarna il futuro sui corse "fiandre" é classiche con Arnaud Démare (grande disturbano anche egli)
grazie. :)


Di Rocco non è il mio presidente

Avatar utente
lanzillotta
Messaggi: 1801
Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2011, 2:54
Località: Canosa Di Puglia (BAT)

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da lanzillotta » martedì 29 marzo 2011, 13:13

cmq sono in ripresa..non hanno un fenomeno..ma in tutte le corse li vedi..noi invece essendo tutti campioni risparmiamo energie in modo da entrare nei 20 all'arrivo..-.-


Campione 2015
Classifica Generale Giro d'Italia 2016
15°/20°/21° Tappa Giro d'Italia 2016
21° Tappa Tour De France 2016
Campionato Olimpico 2016
Campione Italiano 2017
Lombardia 2017
Campione a Squadre 2017
Paris-Roubaix 2018

Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » martedì 29 marzo 2011, 18:41

dietzen ha scritto:
Milanello ha scritto:E un fortissimo "velocista" , è nato nel 1990, originario del Nord della Francia, nel mezzo dei lastricati (pavés).

Incarna il futuro sui corse "fiandre" é classiche con Arnaud Démare (grande disturbano anche egli)
grazie. :)
Il Buon Mila (strano non si era piu' visto.. sara' l'eliminazione in coppa..) mi ha anticipato
La Francia non ha mai avuto negli ultimi anni grandi velocisti , loro due lo diventeranno
Io vedo meglio Demare (che ha gia' il contratto pro dal prossimo anno con la FDJ)
Entrambi sono velocisti completi (non alla Quaranta..), quindi adatti anche a classiche fiamminghe



Avatar utente
Abajia
Messaggi: 849
Iscritto il: domenica 6 febbraio 2011, 17:53
Località: Tortoreto (TE)

Messaggio da leggere da Abajia » mercoledì 30 marzo 2011, 0:31

dietzen ha scritto: winter, che ci dici di questo adrien petit? neoprof del '90, ieri 15esimo alla gand, vedo che si era già piazzato nei 10 a kuurne, sembra un gran bel prospetto per le classiche del nord...
E ancora nei venti (diciassettesimo) all'arrivo della prima tappa di La Panne. ;)


La superstizione porta sfortuna
(5000 B.C. and other philosophical fantasies, 1983, Raymond Merrill Smullyan)

___

Fantaciclismo Cicloweb - edizione 2011

- Liège - Bastogne - Liège

___

Asso di Fiori

Avatar utente
Celun
Messaggi: 2745
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Celun » sabato 9 aprile 2011, 22:14

Questo Blel Kadri calsse 1986 inizia ad avere un rendimento parecchio costante.
Ottavo al Down Under in gennaio,
15esimo alla Parigi-Nizza e 11esimo alla Catalunya in Marzo,
ieri secondo nella classifica finale del La Sarthe di poco dietro Roux.



patrixhouse
Messaggi: 102
Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 18:00

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da patrixhouse » domenica 10 aprile 2011, 22:21

beh dal 2000 al 2010 hanno avuto solamente Vasseur, Vockler e Chavanel.. e dietro di loro nessuno..
ci sta che finalmente qualcuno salti fuori...
il predestinato e' Sicard.. vincera' un grande giro..
Coppel lo vedo piu' per le piccole corse a tappe e come eterno piazzato nei grandi giri... pero' almeno sara' presente nei primi 10 .. che per i francesi e' preistoria!
Geniez invece come caratteristiche mi ricorda Scarponi...



Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 5 maggio 2011, 20:27

Nella categoria Elite - Under 23 , dopo un 2010 non all'altezza , sta uscendo alla grande Yannick Martinez
E' un 88 , fratello (pluricampione di mtb) e padre (maglia a pois al tour) ex ciclisti (anche se han caratteristiche molto diverse rispetto a lui)
Con la vittoria di domenica fanno 8 vittorie stagionali



Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3138
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Camoscio madonita » domenica 8 maggio 2011, 21:11

Con la vittoria di ieri sul circuito del Mont Cassel e l'affermazione odierna nella classifica generale della 4 Giorni di Dunquerke le vittorie stagionali per Voeckler salgono ad 8: finora la sua stagione migliore.

Corridore arrembante, ed ultimamente più "saggio" tatticamente, è senza dubbio il faro del movimento francese.

Bravo T-Blanque!


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.

Winter
Messaggi: 11965
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 9 maggio 2011, 20:03

Stagione da incorniciare
Peccato che non abbiano fatto correre la sua squadra alla Liegi
Sicuramente qualcosa avrebbe provato



Avatar utente
lemond
Messaggi: 9337
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da lemond » martedì 10 maggio 2011, 14:01

Quando in Francia lo idolatravano, perché era stato in maglia gialla per ... pensavo che fosse un corridorino, che si staccava su ogni salita, oggi mi devo ricredere è, a mio parere, il miglior corrdore francese di questi anni, perché Chavanel è più incostante.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
...
e i barbieri il lunedì ;)

http://www.youtube.com/watch?v=vK-gCpOSSr8

Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3138
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: Ciclismo francese

Messaggio da leggere da Camoscio madonita » martedì 10 maggio 2011, 14:13

lemond ha scritto:Quando in Francia lo idolatravano, perché era stato in maglia gialla per ... pensavo che fosse un corridorino, che si staccava su ogni salita, oggi mi devo ricredere è, a mio parere, il miglior corrdore francese di questi anni, perché Chavanel è più incostante.
d'accordo sul fatto che sia il miglior corridore francese degli ultimi anni.

C'è da dire che quando era idolatrato, forse esageratamente, era ancora un corridore "grezzo", talvolta indisciplinato tatticamente, però già allora tenace: ricordo che dette l'anima per difendere la maglia gialla pur non avendo i mezzi fisici per farlo: lo ricordo rosso paonazzo in viso, lottare come un leone per difendere un giorno in più sulle salite del Tour quella maglia...se non si fosse capito adoro i corridori come Voeckler :D


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.


Rispondi