Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
CicloSprint
Messaggi: 6437
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da CicloSprint »

La classifica dei primi della Sanremo è composta solo da uomini da nord e velocisti ?


Avatar utente
Scattista
Messaggi: 2729
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2014, 21:22

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Scattista »

Mystogan ha scritto:
Scattista ha scritto:Bellissimo notare al replay Paolini dopo che si è spostato:

si è rialzato sulla sella e ha guardato tutta la volata, quasi pronto ad esultare!

Col facilissimo senno di poi Sagan doveva partire: mancava un chilometro e mezzo. Il più vicino a lui (ad una distanza di circa dieci metri) era un Thomas teoricamente bello cotto. Dietro Thomas c'erano Matthews e Swift, che non credo avrebbero portato il gruppo sullo slovacco. Dopo è stato solo PAolini a fare l'andatura.

Sagan non aveva vinto una Gand-Wevelgem anticipando? Secondo me la sua più bella azione. Doveva riprovarla oggi, ma dirlo dopo è facile. MAgari non aveva le gambe per fare 1,5 km,
Ormai alla Sanremo non è la prima volta che fa questi errori,è questa la cosa grave
Boh. Tra kl'altro secondo me le gambe le aveva. Quando si èportato davanti sembrava bello pimpante. AL confronto anche Greg Van AVermaet era legnoso.

Altra chicca: a circa un km dalla linea un Astana è schizzato a sinistra della strada, forse approfittando del rallentamento del cambio in testa Thomas-PAolini, e si è portato dietro i due LAmpre che erano piuttosto arretrati nel gruppo. Bonifazio poi ne ha approfittato per saltare direttamente sulla ruota di Kristoff, ma l'Astana è sembrato un gregario della Lampre.

Cimolai ha fatto tutto il Poggio coi primissimi


Immagine
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Mystogan »

Scattista ha scritto:
Mystogan ha scritto:
Scattista ha scritto:Bellissimo notare al replay Paolini dopo che si è spostato:

si è rialzato sulla sella e ha guardato tutta la volata, quasi pronto ad esultare!

Col facilissimo senno di poi Sagan doveva partire: mancava un chilometro e mezzo. Il più vicino a lui (ad una distanza di circa dieci metri) era un Thomas teoricamente bello cotto. Dietro Thomas c'erano Matthews e Swift, che non credo avrebbero portato il gruppo sullo slovacco. Dopo è stato solo PAolini a fare l'andatura.

Sagan non aveva vinto una Gand-Wevelgem anticipando? Secondo me la sua più bella azione. Doveva riprovarla oggi, ma dirlo dopo è facile. MAgari non aveva le gambe per fare 1,5 km,
Ormai alla Sanremo non è la prima volta che fa questi errori,è questa la cosa grave
Boh. Tra kl'altro secondo me le gambe le aveva. Quando si èportato davanti sembrava bello pimpante. AL confronto anche Greg Van AVermaet era legnoso.

Altra chicca: a circa un km dalla linea un Astana è schizzato a sinistra della strada, forse approfittando del rallentamento del cambio in testa Thomas-PAolini, e si è portato dietro i due LAmpre che erano piuttosto arretrati nel gruppo. Bonifazio poi ne ha approfittato per saltare direttamente sulla ruota di Kristoff, ma l'Astana è sembrato un gregario della Lampre.

Cimolai ha fatto tutto il Poggio coi primissimi
Vediamo come si comporterà a Fiandre e Roubaix,visto che l'anno scorso deluse


GiacomoXT
Messaggi: 1685
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da GiacomoXT »

Scattista ha scritto:
Mystogan ha scritto:
Scattista ha scritto:Bellissimo notare al replay Paolini dopo che si è spostato:

si è rialzato sulla sella e ha guardato tutta la volata, quasi pronto ad esultare!

Col facilissimo senno di poi Sagan doveva partire: mancava un chilometro e mezzo. Il più vicino a lui (ad una distanza di circa dieci metri) era un Thomas teoricamente bello cotto. Dietro Thomas c'erano Matthews e Swift, che non credo avrebbero portato il gruppo sullo slovacco. Dopo è stato solo PAolini a fare l'andatura.

Sagan non aveva vinto una Gand-Wevelgem anticipando? Secondo me la sua più bella azione. Doveva riprovarla oggi, ma dirlo dopo è facile. MAgari non aveva le gambe per fare 1,5 km,
Ormai alla Sanremo non è la prima volta che fa questi errori,è questa la cosa grave
Boh. Tra kl'altro secondo me le gambe le aveva. Quando si èportato davanti sembrava bello pimpante. AL confronto anche Greg Van AVermaet era legnoso.

Altra chicca: a circa un km dalla linea un Astana è schizzato a sinistra della strada, forse approfittando del rallentamento del cambio in testa Thomas-PAolini, e si è portato dietro i due LAmpre che erano piuttosto arretrati nel gruppo. Bonifazio poi ne ha approfittato per saltare direttamente sulla ruota di Kristoff, ma l'Astana è sembrato un gregario della Lampre.

Cimolai ha fatto tutto il Poggio coi primissimi
L'uomo della Astana era Scarponi. Ci può anche stare che, a quel punto, abbia dato una mano ai due uomini Lampre, visto che era privo di compagni di squadra da supportare.


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Scattista ha scritto:
Sagan non aveva vinto una Gand-Wevelgem anticipando? Secondo me la sua più bella azione. Doveva riprovarla oggi, ma dirlo dopo è facile. MAgari non aveva le gambe per fare 1,5 km,
Infatti, quando l'ho visto la davanti ho pensato proprio alla Gand di due anni fa e credevo che avrebbe rifatto la stessa cosa. Forse non aveva le gambe, ma la dietro non le aveva nessuno secondo me. Paolini è stato l'unico a tirare in quei 1500 metri finali e aveva già lavorato anche in precedenza. Se fosse partito deciso avrebbe subito guadagnato un bel margine perchè in testa c'era proprio Thomas che era bello cotto dall'azione sul poggio. Quando ha visto Sagan la davanti con un minimo margine ha iniziato a voltarsi indietro, chiaro segno che se lo slovacco fosse andato dritto senza voltarsi, il Gallese non avrebbe tirato. Poi non so se Paolini tutto solo sarebbe riuscito a riportargli tutto il gruppo sotto. Non sarebbe stato semplice.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
Seb
Messaggi: 6031
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Seb »

Scattista ha scritto: Sagan non aveva vinto una Gand-Wevelgem anticipando? Secondo me la sua più bella azione. Doveva riprovarla oggi, ma dirlo dopo è facile. MAgari non aveva le gambe per fare 1,5 km,
Quando l'ho visto davanti anche io ho ripensato a quella GW, ma quella volta dietro ne aveva 9, oggi ne aveva 30...


Avatar utente
Scattista
Messaggi: 2729
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2014, 21:22

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Scattista »

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
Infatti, quando l'ho visto la davanti ho pensato proprio alla Gand di due anni fa e credevo che avrebbe rifatto la stessa cosa. Forse non aveva le gambe, ma la dietro non le aveva nessuno secondo me. Paolini è stato l'unico a tirare in quei 1500 metri finali e aveva già lavorato anche in precedenza. Se fosse partito deciso avrebbe subito guadagnato un bel margine perchè in testa c'era proprio Thomas che era bello cotto dall'azione sul poggio. Quando ha visto Sagan la davanti con un minimo margine ha iniziato a voltarsi indietro, chiaro segno che se lo slovacco fosse andato dritto senza voltarsi, il Gallese non avrebbe tirato. Poi non so se Paolini tutto solo sarebbe riuscito a riportargli tutto il gruppo sotto. Non sarebbe stato semplice.
verissimo. Immagina poi se Sagan avesse vinto una Sanremo con azione del genere, saremmo qui a fare altri discorsi. A volte la differenza in una stagione o anche carriera può avvenire in una frazione di secondo.

Io continuo ad avere il dubbio che Bonifazio avesse un rapporto agile, però in effetti è strano perché avrebbe avuto tutto il tempo di cambiare


Immagine
Avatar utente
Tatranky
Messaggi: 1404
Iscritto il: sabato 19 marzo 2011, 23:48

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Tatranky »

Winston Smith ha scritto:Il bello è che se oggi avesse vinto Bonifazio nessuno si lamenterebbe.

Io sono per la versione con le Manie. Che rimane comunque aperta ai velocisti.
Questo odio diffuso per le corse facili sta soprattutto nel fatto che non abbiamo più Petacchi e Cipollini.
Non credo proprio, l'odio sta nel fatto che la corsa si accende, se va bene, negli ultimi 25 km e che si decide quasi sempre negli ultimi 300 metri. Il problema non è la volata, è come ci si arriva.
Detto ciò, in sostanza concordo con te. Le Manie, la cui reintroduzione mi sembra la soluzione migliore (la Pompeiana rischierebbe forse di snaturare un po' la corsa), movimentavano la Sanremo già a 70 dall'arrivo, spezzavano il gruppo lasciando indietro qualche velocista costretto poi ad inseguire, eliminavano o comunque affaticavano gregari che ora invece arrivano molto più riposati al finale, insomma, davano parecchia più incertezza alla corsa ed obbligavano i velocisti a sudarsi l'eventuale volata. Oggi praticamente non è successo nulla, l'attacco più serio è stato quello di Thomas e Oss che non avevano alcuna speranza (come l'anno scorso Nibali), il solo (immenso) Paolini e lo stesso Thomas hanno tenuto cucita la corsa negli da metà Poggio in poi. Insomma, nessuna incertezza, nessuna azione che abbia fatto dubitare dell'epilogo. Restituire una certa alea all'esito della corsa sarebbe doveroso e le ridarrebbe quel fascino che a mio avviso è un po' in decadenza.


Avatar utente
pacho
Messaggi: 2784
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da pacho »

Ciao Scattista. Scrivi cose molto sensate...complimenti per l'occhio :)
Riguardo Bonifazio..anch'io ho notato la stessa cosa. E mi ha ricordato la sua volata al Down Under. Posizione perfetta, per poi imballarsi negli ultimi metri. Pensavo fosse un problema di condizione, invece il giorno dopo ha fatto un numero non indifferente sull'arrivo in pendenza. Qui quello che scrissi più di 2 mesi fa.
pacho ha scritto:Meno impressionante della vittoria del colombiano in Argentina, ma attenzione a Bonifazio. Non tanto per il 4 posto in sè (o il primo del gruppone), ma perchè l'arrivo di oggi lasciava ben poco alla sfortuna e/o alla solita lotteria tipica della volata.

A dir la verità dopo la volata di ieri, che ho seguito attentamente, ero perplesso. Era già imballatato ai -700/800 mt., riuscendo a malapena a tenere la scia.
Sullo strappo di oggi serviva veramente tanta ma tanta potenza. Ed il fatto che a soli 21 anni sia riuscito a mettersi dietro, e di un bel po', un Haussler ritrovato (che quando in forma, su questi arrivi secondo me è potenzialmente tra i 3/4 piu forti al mondo) è un bellissimo segnale.

Secondo me Bonifazio non è un velocista da gruppo compatto (ciò non vuol dire che possa vincere qualche volata di gruppo), ma mi ricorda molto Freire. Sa tenere la posizione, è compatto fisicamente, e non prende mai vento inutilmente. Quasi quasi inizio a tifare per qualcuno... (oltre a Quintana naturalmente :) )
...
ps. sono veri i suoi dati riportati sul sito lampre?! recita 172 kg per 68 kg. Perchè dalla foto pare pure bello sottile di busto e le braccia non sono ai livelli di Sagan.
Praticamente è un piombino.
Secondo me, il 'limite' è che non è un velocista, e gli manca la frequenza ad oltre 120 pedalate al minuto.


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni
Avatar utente
febbra
Messaggi: 11647
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:05

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da febbra »

Nel frattempo Kwiatkowski ringrazia il suo casco. :o :worthy:

https://twitter.com/michalkwiatek

:hippy:


1° FC 2008
1° FC a Squadre 2015, 2016
Vincitore Morale Coppa dei Campioni WT 2018
Se insisti e persisti, raggiungi e conquisti
Emargina padoaschioppa! Dici anche tu no alle capre! :no: :capra:
Avatar utente
Scattista
Messaggi: 2729
Iscritto il: mercoledì 24 settembre 2014, 21:22

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Scattista »

pacho ha scritto:Ciao Scattista. Scrivi cose molto sensate...complimenti per l'occhio :)
Riguardo Bonifazio..anch'io ho notato la stessa cosa. E mi ha ricordato la sua volata al Down Under. Posizione perfetta, per poi imballarsi negli ultimi metri. Pensavo fosse un problema di condizione, invece il giorno dopo ha fatto un numero non indifferente sull'arrivo in pendenza. Qui quello che scrissi più di 2 mesi fa.
pacho ha scritto:Meno impressionante della vittoria del colombiano in Argentina, ma attenzione a Bonifazio. Non tanto per il 4 posto in sè (o il primo del gruppone), ma perchè l'arrivo di oggi lasciava ben poco alla sfortuna e/o alla solita lotteria tipica della volata.

A dir la verità dopo la volata di ieri, che ho seguito attentamente, ero perplesso. Era già imballatato ai -700/800 mt., riuscendo a malapena a tenere la scia.
Sullo strappo di oggi serviva veramente tanta ma tanta potenza. Ed il fatto che a soli 21 anni sia riuscito a mettersi dietro, e di un bel po', un Haussler ritrovato (che quando in forma, su questi arrivi secondo me è potenzialmente tra i 3/4 piu forti al mondo) è un bellissimo segnale.

Secondo me Bonifazio non è un velocista da gruppo compatto (ciò non vuol dire che possa vincere qualche volata di gruppo), ma mi ricorda molto Freire. Sa tenere la posizione, è compatto fisicamente, e non prende mai vento inutilmente. Quasi quasi inizio a tifare per qualcuno... (oltre a Quintana naturalmente :) )
...
ps. sono veri i suoi dati riportati sul sito lampre?! recita 172 kg per 68 kg. Perchè dalla foto pare pure bello sottile di busto e le braccia non sono ai livelli di Sagan.
Praticamente è un piombino.
Secondo me, il 'limite' è che non è un velocista, e gli manca la frequenza ad oltre 120 pedalate al minuto.
si si me lo ricordo questo tuo intervento, ma non avevo visto quella volata. Oggi, anche grazie ad un pò di fortuna (ma tanta tanta abilità) era in posizione perfetta. La posizione in cui tutti avrebbero voluto essere. QUando PAolini si è spostato ha iniziato a scalpitare dietro a Kristoff tanto che ho pensato "fra un pò lo tampona" :D ma poi non è riuscito nemmeno a saltarlo e lì a me è sembrato agile.
Che poi fosse al gancio, però, è evidente perché negli ultimi metri si è imballato vistosamente e infatti si è riseduto, salvo poi rialzarsi quando ha visto che stava perdendo anche il podio. Non a caso intorno c'erano lupi affamati del calibro di Degenkolb, Matthews e Sagan ;)

Io l'ho visto dal vivo la scorsa estate e mi è sembrato decisamente piccoletto e nemmeno troppo muscoloso, avresti potuto scambiarlo per uno scalatore. Già Sagan secondo me ha dei quadricipiti ben più grossi.


Immagine
Winter
Messaggi: 17085
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Winter »

CicloSprint ha scritto:La classifica dei primi della Sanremo è composta solo da uomini da nord e velocisti ?
i primi sei son dei velocisti..alcuni non solo velocisti però il 90% delle loro vittorie le han ottenute in volata
Il primo degli attaccanti è Cancellara
Purtroppo è il ciclismo moderno
spettacolo poco


panta2
Messaggi: 490
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:56

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da panta2 »

Il migliore è stato Paolini!! Se solo non avesse tirato su Poggio e dopo per quel lasagnone di Kristoff...comunque contento della vittoria di Degenkolb, ha trionfato nettamente :clap:


Francesco Gandolfi - gandolfi.francesco@libero.it
prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da prof »

Sento celebrare Paolini qua e là.
Lo celebro anch'io ma solo perchè ci ha fatto vedere la pochezza di questo ciclismo. Ha tirato, si', ma solo per fare resuscitare Kristoff, come poi è accaduto; andatura non certo assassina, nessuno scatto da parte di avversari cui andava bene cosi', proprio quel che ci voleva. E' ovvio che poi giganteggiano i Degenkolb e gli altri comprimari di turno. Persino un Sagan, che è la brutta copia di quel che è stato. ha rischiato di dire la sua.
E' questo e solo questo il motivo per cui vorrei si mantenesse questo percorso: vedere se, con attori diversi (se mai ce ne saranno), dovesse cambiare anche la corsa.


panta2
Messaggi: 490
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:56

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da panta2 »

prof ha scritto:Sento celebrare Paolini qua e là.
Lo celebro anch'io ma solo perchè ci ha fatto vedere la pochezza di questo ciclismo. Ha tirato, si', ma solo per fare resuscitare Kristoff, come poi è accaduto; andatura non certo assassina, nessuno scatto da parte di avversari cui andava bene cosi', proprio quel che ci voleva. E' ovvio che poi giganteggiano i Degenkolb e gli altri comprimari di turno. Persino un Sagan, che è la brutta copia di quel che è stato. ha rischiato di dire la sua.
E' questo e solo questo il motivo per cui vorrei si mantenesse questo percorso: vedere se, con attori diversi (se mai ce ne saranno), dovesse cambiare anche la corsa.
Infatti avrebbe potuto vincere, il Gerva. Poi se la ragione sia da rinvenire nel nanismo altrui o nel gigantismo proprio, mi pare la solita vexata quaestio.


Francesco Gandolfi - gandolfi.francesco@libero.it
Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10418
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Visconte85 »

http://www.gazzetta.it/Ciclismo/22-03-2 ... 9617.shtml

1,72 per 68 kg

un ciclista tutto da scoprire, lo vedrei bene in futuro a giocarsi persino la Liegi

PS: Tinkov ha iniziato a tweettare?


2014:Giro t21,Tour t10,Vuelta t3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour t13, Vuelta t10
2017:Tour t10 Vuelta t2
2018:Scheldeprijs, Giro t21, Tour t11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne
2020: Campione italiano in linea,BRONZO Imola
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Visconte85 ha scritto: PS: Tinkov ha iniziato a tweettare?
domanda mal posta, mio caro. Sarebbe stato molto più utile chiedere se Tinkov ha iniziato a smaltire la sbronza. Di solito è proprio a quel punto, quando ancora non è in grado di intendere e di volere, che inizia a scrivere.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Arme
Messaggi: 1049
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Arme »

Mettano tutte le manie e pompeiane che vogliono, resta la corsa più bella del mondo per me, incerta e mozzafiato fino alla fine. Per il posto ma anche dal punto di vista ciclistico: c'è tutto: distanza, salita, discesa, volata, gioco di squadra. Forse con un'altra salita sarebbe ancor più aperta, ma già così non è semplicemente regalata al miglior velocista. Devi essere in forma e tenere, ne sa qualcosa Petacchi. Cavendish può vincerla un anno e l'anno dopo staccarsi, non sono le volate dei GT. Quando avremo un nuovo fenomeno delle volate ci sarà da divertirsi anche per chi è un po' patriota come me.Aiguri a Bonifazio e Cimolai (ps forse non cambiava molto ma forse era meglio che uno tirasse la volata all'altro)


Sapete perché la gente ama lo sport? Perché nello sport c'è giustizia. Perché nello sport, prima o poi, trionfa la giustizia. Perché nello sport, prima o poi, i conti tornano, arrivano i nostri, vincono i buoni. (Pastonesi)
Avatar utente
galliano
Messaggi: 15185
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da galliano »

Winston Smith ha scritto:Il bello è che se oggi avesse vinto Bonifazio nessuno si lamenterebbe.

Io sono per la versione con le Manie. Che rimane comunque aperta ai velocisti.
Questo odio diffuso per le corse facili sta soprattutto nel fatto che non abbiamo più Petacchi e Cipollini.
Non c'entra, io capisco perfettamente coloro che la vorrebbero un minimo più adatta agli attaccanti. Che la vinca un gran corridore come Degenkolb o Kristoff importa poco, è la trama della corsa che sta diventando sempre più scontata.


bartoli
Messaggi: 1669
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Pordenone

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da bartoli »

Moser è arrivato a oltre 11'


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita
cicloturista
Messaggi: 483
Iscritto il: martedì 21 gennaio 2014, 12:37

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da cicloturista »

Corsa interessante dagli ultimi30 km in poi, Paradossale visto che è lunga 300 km!

E con la certezza che i velocisti moderni riusciranno a sprintare comunque!

È inutile aspettarsi azioni da Cancellara, Nibali e co. La Sanremo ormai finisce in volata! Metteteci la firma.


Andrew
Messaggi: 374
Iscritto il: venerdì 6 maggio 2011, 14:42

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Andrew »

Arme ha scritto: Mettano tutte le manie e pompeiane che vogliono, resta la corsa più bella del mondo per me, incerta e mozzafiato fino alla fine.
Ok, anche a me piace molto la Sanremo, ma questo non vuol dire che ci si debba ostinare a non cambiare mai nulla attaccandosi alla tradizione a tutti i costi!
Se Torriani avesse ragionato in questo modo non sarebbero mai state inserite Poggio e Cipressa ed ora probabilmente la Sanremo sarebbe finita nel dimenticatoio più assoluto!
Io sono l'ultima persona al mondo a non volerla snaturare e quindi sono contrario alla Pompeiana, ma l'aver tolto le Manie dal percorso è veramente fuori da ogni logica. Uno può stare a pensarci anche una settimana intera ma credo che non sia possibile trovare un solo valido motivo che giustifichi la loro eliminazione dal percorso.


Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2693
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Cesano Boscone (MI)

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Belluschi M. »

Classico del lunedì post Sanremo: in quanto lo hanno scalato il Poggio?


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].
stefanorosia
Messaggi: 231
Iscritto il: mercoledì 23 febbraio 2011, 9:14

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da stefanorosia »

Tatranky ha scritto:
Winston Smith ha scritto:Il bello è che se oggi avesse vinto Bonifazio nessuno si lamenterebbe.

Io sono per la versione con le Manie. Che rimane comunque aperta ai velocisti.
Questo odio diffuso per le corse facili sta soprattutto nel fatto che non abbiamo più Petacchi e Cipollini.
Non credo proprio, l'odio sta nel fatto che la corsa si accende, se va bene, negli ultimi 25 km e che si decide quasi sempre negli ultimi 300 metri. Il problema non è la volata, è come ci si arriva.
Detto ciò, in sostanza concordo con te. Le Manie, la cui reintroduzione mi sembra la soluzione migliore (la Pompeiana rischierebbe forse di snaturare un po' la corsa), movimentavano la Sanremo già a 70 dall'arrivo, spezzavano il gruppo lasciando indietro qualche velocista costretto poi ad inseguire, eliminavano o comunque affaticavano gregari che ora invece arrivano molto più riposati al finale, insomma, davano parecchia più incertezza alla corsa ed obbligavano i velocisti a sudarsi l'eventuale volata. Oggi praticamente non è successo nulla, l'attacco più serio è stato quello di Thomas e Oss che non avevano alcuna speranza (come l'anno scorso Nibali), il solo (immenso) Paolini e lo stesso Thomas hanno tenuto cucita la corsa negli da metà Poggio in poi. Insomma, nessuna incertezza, nessuna azione che abbia fatto dubitare dell'epilogo. Restituire una certa alea all'esito della corsa sarebbe doveroso e le ridarrebbe quel fascino che a mio avviso è un po' in decadenza.

Ormai nelle classiche la corsa si accende solamente nel finale, purtroppo. Alla Liegi le salite non mancano di certo, ma la corsa negli ultimi anni è noiosissima e si accende solamente negli ultimi Km! (con la bella eccezione del 2012 quando nibali cmq attaccò a circa meno 20 dall'arrivo)


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Riflessione sulla debacle della Movistar. Sia Valverde, che ha scollinato coi migliori ma è stato invisibile per tutti i 300 km, sia Lobato, che invece è andato in difficoltà già sulla Cipressa, hanno deluso le attese, sebbene entrambi provenissero da un ottimo momento di forma.
Secondo me la scelta della squadra di non far disputare ai due ragazzi né la Tirreno né la Parigi-Nizza, è stata una decisione scellerata. Soprattutto per l'andaluso che già lo scorso anno aveva dimostrato che la Sanremo è nelle sue corde.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Mystogan »

Ma Valverde quanto è arrivato?


Avatar utente
Bob House
Messaggi: 2533
Iscritto il: mercoledì 9 febbraio 2011, 18:07
Località: Terronia

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Bob House »

Mystogan ha scritto:Ma Valverde quanto è arrivato?
Visto dove si trovava,magari un colpetto glielo poteva pure dare...
invece ha atteso di chiudere il gruppo dei migliori,per un onorevole 20^ posizione.

Immagine


2020:Mont Ventoux Dénivelé Challenge,Brussels Cycling Classic,Freccia Vallone
2019:Itzulia Basque Country,Mont Ventoux Dénivelé Challenge,Bretagne Classic,Coppa Sabatini,Tre Valli Varesine
2018:Vuelta a Espana,Coppa Sabatini
2017:Paris-Nice,Amstel Gold Race
2013:Paris - Roubaix,Tro-Bro Léon
Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2693
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Cesano Boscone (MI)

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Belluschi M. »

Belluschi M. ha scritto:Classico del lunedì post Sanremo: in quanto lo hanno scalato il Poggio?
Mi rispondo da solo:
- 6'25".

La cronologia recente era stata:
2014: 6'48"
2013: 6'46"
2012: 6'36"


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da nino58 »

Belluschi M. ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:Classico del lunedì post Sanremo: in quanto lo hanno scalato il Poggio?
Mi rispondo da solo:
- 6'25".

La cronologia recente era stata:
2014: 6'48"
2013: 6'46"
2012: 6'36"
Ieri Paolini ha menato forte.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
riddler
Messaggi: 1147
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da riddler »

si ha menato forte ma ha lasciato al vento Kristoff troppo presto...
Penso che se la strada fosse completamente pianeggiante, impostare la volata ai 200/250 andava bene, ma col tratto in salita per me Kristoff ha fatto l'impossibile... non poteva reggere tutta la volata...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo
Fiammingo
Messaggi: 773
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 16:40

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Fiammingo »

nino58 ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:Classico del lunedì post Sanremo: in quanto lo hanno scalato il Poggio?
Mi rispondo da solo:
- 6'25".

La cronologia recente era stata:
2014: 6'48"
2013: 6'46"
2012: 6'36"
Ieri Paolini ha menato forte.
Da strava:
1 Gerald Ciolek 6:22 34.2km/h
2 Michal Kwiatkowski 6:23 34.1km/h
3 Niccolo Bonifazio 6:24 34.0km/h
4 Andre Greipel 6:29 33.6km/h


Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Mystogan »

Bob House ha scritto:
Mystogan ha scritto:Ma Valverde quanto è arrivato?
Visto dove si trovava,magari un colpetto glielo poteva pure dare...
invece ha atteso di chiudere il gruppo dei migliori,per un onorevole 20^ posizione.

Immagine
Attendismo portami via :D


Avatar utente
lemond
Messaggi: 14915
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da lemond »

cicloturista ha scritto:Corsa interessante dagli ultimi30 km in poi, Paradossale visto che è lunga 300 km!

E con la certezza che i velocisti moderni riusciranno a sprintare comunque!

È inutile aspettarsi azioni da Cancellara, Nibali e co. La Sanremo ormai finisce in volata! Metteteci la firma.
E l'interesse degli ultimi km. sarebbe, arguisco, nel vederli tutti in fila, aspettando che qualcuno (come sempre succede) vada per le terre. ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Montana Miller »

Belluschi M. ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:Classico del lunedì post Sanremo: in quanto lo hanno scalato il Poggio?
Mi rispondo da solo:
- 6'25".

La cronologia recente era stata:
2014: 6'48"
2013: 6'46"
2012: 6'36"
Furlan ci mise un minuto in meno ma comunque è un buon tempo,in leggera controtendenza con gli anni passati:in considerazione di ciò e del fatto che il pur bravo Paolini ha tenuto così bene,non è che Pozzato s'è sbagliato parlando di vento contrario che avrebbe impedito scatti?


bartoli
Messaggi: 1669
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Pordenone

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da bartoli »



Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita
Fabruz
Messaggi: 1611
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Fabruz »

Tatranky ha scritto:
Winston Smith ha scritto:Il bello è che se oggi avesse vinto Bonifazio nessuno si lamenterebbe.

Io sono per la versione con le Manie. Che rimane comunque aperta ai velocisti.
Questo odio diffuso per le corse facili sta soprattutto nel fatto che non abbiamo più Petacchi e Cipollini.
Non credo proprio, l'odio sta nel fatto che la corsa si accende, se va bene, negli ultimi 25 km e che si decide quasi sempre negli ultimi 300 metri. Il problema non è la volata, è come ci si arriva.
Detto ciò, in sostanza concordo con te. Le Manie, la cui reintroduzione mi sembra la soluzione migliore (la Pompeiana rischierebbe forse di snaturare un po' la corsa), movimentavano la Sanremo già a 70 dall'arrivo, spezzavano il gruppo lasciando indietro qualche velocista costretto poi ad inseguire, eliminavano o comunque affaticavano gregari che ora invece arrivano molto più riposati al finale, insomma, davano parecchia più incertezza alla corsa ed obbligavano i velocisti a sudarsi l'eventuale volata. Oggi praticamente non è successo nulla, l'attacco più serio è stato quello di Thomas e Oss che non avevano alcuna speranza (come l'anno scorso Nibali), il solo (immenso) Paolini e lo stesso Thomas hanno tenuto cucita la corsa negli da metà Poggio in poi. Insomma, nessuna incertezza, nessuna azione che abbia fatto dubitare dell'epilogo. Restituire una certa alea all'esito della corsa sarebbe doveroso e le ridarrebbe quel fascino che a mio avviso è un po' in decadenza.
Dipende anche da come la interpretano i corridori. Basta vedere quanto brutta è stata l'ultima Liegi


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Fabruz ha scritto:
Tatranky ha scritto:
Winston Smith ha scritto:Il bello è che se oggi avesse vinto Bonifazio nessuno si lamenterebbe.

Io sono per la versione con le Manie. Che rimane comunque aperta ai velocisti.
Questo odio diffuso per le corse facili sta soprattutto nel fatto che non abbiamo più Petacchi e Cipollini.
Non credo proprio, l'odio sta nel fatto che la corsa si accende, se va bene, negli ultimi 25 km e che si decide quasi sempre negli ultimi 300 metri. Il problema non è la volata, è come ci si arriva.
Detto ciò, in sostanza concordo con te. Le Manie, la cui reintroduzione mi sembra la soluzione migliore (la Pompeiana rischierebbe forse di snaturare un po' la corsa), movimentavano la Sanremo già a 70 dall'arrivo, spezzavano il gruppo lasciando indietro qualche velocista costretto poi ad inseguire, eliminavano o comunque affaticavano gregari che ora invece arrivano molto più riposati al finale, insomma, davano parecchia più incertezza alla corsa ed obbligavano i velocisti a sudarsi l'eventuale volata. Oggi praticamente non è successo nulla, l'attacco più serio è stato quello di Thomas e Oss che non avevano alcuna speranza (come l'anno scorso Nibali), il solo (immenso) Paolini e lo stesso Thomas hanno tenuto cucita la corsa negli da metà Poggio in poi. Insomma, nessuna incertezza, nessuna azione che abbia fatto dubitare dell'epilogo. Restituire una certa alea all'esito della corsa sarebbe doveroso e le ridarrebbe quel fascino che a mio avviso è un po' in decadenza.
Dipende anche da come la interpretano i corridori. Basta vedere quanto brutta è stata l'ultima Liegi
Concordo. L'ultima Liegi è stata un orrore, uno scempio. Eppure li non mancavano certo strappi e salite, trampolini di lancio ideali per ogni sorta di attacco. Se i corridori son quel che sono, anche la gara più bella può essere interpretata nel peggiore dei modi ed offrire un pessimo spettacolo.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Fabruz
Messaggi: 1611
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Fabruz »

Tranchée d'Arenberg ha scritto:Concordo. L'ultima Liegi è stata un orrore, uno scempio. Eppure li non mancavano certo strappi e salite, trampolini di lancio ideali per ogni sorta di attacco. Se i corridori son quel che sono, anche la gara più bella può essere interpretata nel peggiore dei modi ed offrire un pessimo spettacolo.
Più ancora che ai corridori darei la colpa a radioline e punti world tour. Alla fine le corse migliori dell'anno sono Het Nieuwsblad e Strade Bianche, e non solo per il percorso


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20275
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Fabruz ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto:Concordo. L'ultima Liegi è stata un orrore, uno scempio. Eppure li non mancavano certo strappi e salite, trampolini di lancio ideali per ogni sorta di attacco. Se i corridori son quel che sono, anche la gara più bella può essere interpretata nel peggiore dei modi ed offrire un pessimo spettacolo.
Più ancora che ai corridori darei la colpa a radioline e punti world tour. Alla fine le corse migliori dell'anno sono Het Nieuwsblad e Strade Bianche, e non solo per il percorso
Ma sti punti WT in realtà non importano a nessuno visto che non c'è ne retrocessioni ne promozioni. Le radioline invece sono un problema, sicuramente aumentato dal fatto che viviamo in un'epoca in cui i corridori per lo meno a livello caratteriale sono decisamente al di sotto del limite di accettabilità.
Le corse come l'Het Volk sono sempre spettacolari non solo perchè mancano le radioline ma proprio per una caratteristica intrinseca delle gare del pavè, che spingono sempre all'attacco e perchè gli interpreti del pavè sono molto meglio rispetto a quelli delle Ardenne. Se facciamo un confronto fra l'ultima Roubaix e l'ultima Liegi, il risultato è impietoso. La Roubaix si accese a 70 km dalla fine, quando Boonen si fece venire in testa di attaccare con Hushovd e altri nomi di rilievo. Da li in poi un sacco di emozioni fino all'allungo decisivo di Terpstra. La Liegi è stato un lungo morire fino alla volata di Gerrans. Entrambe portano gli stessi punti WT ed entrambe si corrono sotto radioline. Eppure a livello di spettacolo la Roubaix ha battuto la Liegi 10-0.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1874
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da presa 2 del Montello »

Vegni ha rilasciato delle dichiarazione al sito cyclingnews.com, in cui ribadisce la volontà di lasciare nei prossimi anni il percorso della Milano-Sanremo identico a quest'anno, senza Manie e Pompeiana, con l'arrivo in via Roma, visto che il percorso proposto nel 2014(con la Pompeiana, poi levata) aveva lasciato scontenti diversi velocisti e uomini da classica. Potrebbe cambiare il giorno di gara, col ritorno al sabato.
Ecco le dichiarazioni:http://www.cyclingnews.com/news/milan-s ... says-vegni

Detto questo: potrebbero essere trovate delle vie alternative per arrivare a Costarainera, al posta della Provinciale 47, ed al Poggio, al posto di via Duca d'Aosta, con pendenze più selettive?


Winter
Messaggi: 17085
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Winter »

Io son per la versione con Bric Berton (oppure Cimaferle) - Passo di Giovo - Manie - Cipressa - Pompeiana e Poggio
Son 298 km nei limiti (2 in meno con Cimaferle)
Percorso moderno , piu' spettacolare
L'attuale è troppo facile , vincono solo i velocisti (la Sanremo è qualcosa di piu')
Non attacca nessuno
Invece con le Manie il gruppo gia' si stanca
il trittico di salite finali , anche se dalle pendenze semplici fa il resto


prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da prof »

nino58 ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:
Belluschi M. ha scritto:Classico del lunedì post Sanremo: in quanto lo hanno scalato il Poggio?
Mi rispondo da solo:
- 6'25".

La cronologia recente era stata:
2014: 6'48"
2013: 6'46"
2012: 6'36"
Ieri Paolini ha menato forte.
Una cosa è andare su ad andatura costante senza che nessuno attacchi e altro è salire in assetto da battaglia con scatti, rallentamenti e controscatti ancora.
Ad andatura costante te ne stai li' a ruota e fai una fatica molto relativa, tant'è che financo Kristoff, moribondo 10 minuti prima, ha potuto rifiatare e riprendersi.
Anche per chi tira è uno sforzo piu' accettabile. Sono i cambi di ritmo che uccidono: la battaglia c'è stata sulla Cipressa ed è li' che tanti hanno mollato. Sul Poggio non ha attaccato nessuno ed il gruppetto era bello compatto, non si è mai messo in fila e questo è un segno inequivocabile di andatura in assenza di ostilità.


Winter
Messaggi: 17085
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Winter »

Poi 6 e 26 con vento a favore non mi sembra un gran tempo
Trenta corridori in cima al Poggio , senza quasi nessun attacco.. non l'han certo fatta forte


matter1985
Messaggi: 4334
Iscritto il: domenica 1 aprile 2012, 16:38
Località: Toscana

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da matter1985 »

Non ci vogliono stravolgimenti,basterebbero le manie per certe edizioni.Sarebbe anche un prodotto televisivo molto migliore,con bagarre già a 90 chilometri dal traguardo.E comunque delle volte,anche con le Manie,sul Poggio non è successo ugualmente nulla :uhm:


#JeSuisNizzolo
marc
Messaggi: 2289
Iscritto il: lunedì 1 agosto 2011, 23:39

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da marc »

giorgio ricci ha scritto:Mi sono rivisto la Sanremo 86. Sembra di vedere un altra corsa. Torriani nell'82 non ha avuto paura di mettere la Cipressa e ora Vegni fa dichiarazioni pavide sulla tradizione e sul senso della corsa. Ma non vedete che stiamo parlando ogni anno della stessa minestra da 20 anni? Cosi vincerà sine die il corridore veloce di turno che tiene sulle salitelle. Questa sarebbe l'emozionante corsa aperta a tutti di cui parlava la Di Stefano? Ma non ci prendano per il :uhm: . Cosi è veramente una corsa inguardabile. Il ciclismo è cambiato come tutto. Nell'86 non c'erano i cellulari , la tv piatta, internet.
Straquoto.
Ennesima Sanremo inguardabile, pallosa, che il genio Vegni, il gran visir di tucc i disegnatori di percorsi uorduaild, nemmen è capace di rilanciare.
Solita retorica, solito film, solita solfa su una corsa che non solo è la più brutta tra le Monumento ma credo sia la più brutta tra le classiche in assoluto.
Male hanno fatto Valverde e Nibali a partecipare.


perché per me il ciclismo non è ancora una passione onanistica, ma è un pezzo di cultura popolare e familiare.
Winter
Messaggi: 17085
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Winter »

matter1985 ha scritto:Non ci vogliono stravolgimenti,basterebbero le manie per certe edizioni.Sarebbe anche un prodotto televisivo molto migliore,con bagarre già a 90 chilometri dal traguardo.E comunque delle volte,anche con le Manie,sul Poggio non è successo ugualmente nulla :uhm:
Le Manie non bastano
Meglio anche la Pompeiana
Gli attaccanti tornerebbero a potersela giocare


matter1985
Messaggi: 4334
Iscritto il: domenica 1 aprile 2012, 16:38
Località: Toscana

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da matter1985 »

Winter ha scritto:
matter1985 ha scritto:Non ci vogliono stravolgimenti,basterebbero le manie per certe edizioni.Sarebbe anche un prodotto televisivo molto migliore,con bagarre già a 90 chilometri dal traguardo.E comunque delle volte,anche con le Manie,sul Poggio non è successo ugualmente nulla :uhm:
Le Manie non bastano
Meglio anche la Pompeiana
Gli attaccanti tornerebbero a potersela giocare
Con la Pompeiana si potrebbe togliere la Cipressa e lasciare le Manie,tre salite consecutive nel finale mi paiono troppe.Qualche speranza di volata agli sprinter è giusto lasciarla.Se non ho capito male la Pompeiana è più dura di Costarainera,no?


#JeSuisNizzolo
Winter
Messaggi: 17085
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da Winter »

Si è piu' dura ma resta una salita di 5 km al 5-6%..
Una ruota veloce puo' tenere.. ma sicuramente non c'e' un arrivo con 6 ruote veloci nei primi 6


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12482
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da nino58 »

Winter ha scritto:Si è piu' dura ma resta una salita di 5 km al 5-6%..
Una ruota veloce puo' tenere.. ma sicuramente non c'e' un arrivo con 6 ruote veloci nei primi 6
E, soprattutto, si riduce lo spazio tra fine Cipressa ed inizio Poggio.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
AntiGazza
Messaggi: 1359
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2011, 12:23

Re: Milano - Sanremo 2015 (22 marzo)

Messaggio da leggere da AntiGazza »

Sinceramente questa Sanremo mi ha stupito molto

nonostante sia stata una corsa noiosissima non mi sono addormentato nemmeno per un secondo ......

Comunque il percorso è nettamente troppo facile ed inoltre in gruppo c'era forse forse solo la bmc a voler fare la corsa dura.Ma forse.
Perchè la trek ha fatto un pallido tentativo ,ma pallido veramente , la movistar beh lasciam perdere, l'Astana mah ...... chi è che voleva fare corsa dura? alla gran parte degli uomini interessava arrivare in volata, Sagan compreso che non so perchè ma mi dà l'idea che pensi di essere il più veloce del lotto.


Rispondi