Entrano nella storia

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Salvatore77
Messaggi: 5049
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Salvatore77 »

Winter ha scritto:Matteo nemmeno a me piaceva Indurain
Pero' dava una dimostrazione di forza incredibile
Se prendiamo gli ultimi 25 anni.. per me
Contador è quarto
1° Indurain 2° Pantani 3° Armstrong 4° Contador
Pantani ha vinto meno.. ma come l'ha vinto.. vale di piu'
Se prendiamo gli ultimi 25 anni (escludiamo quindi Lemond) io aggiungerei a questi nomi Toni Rominger che ha raccolto meno di quanto meritava, anche se un Giro e tre Vuelta non sono pochi.Molto forte a cronometro e in salita. Sfortunato nel Tour 1993 dove sembrava andasse forte quanto Indurain.


1° Tour de France 2018
Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10443
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Visconte85 »

trovate un posto anche per Ullrich :)

5° ?


2014:Giro t21,Tour t10,Vuelta t3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour t13, Vuelta t10
2017:Tour t10 Vuelta t2
2018:Scheldeprijs, Giro t21, Tour t11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne
2020: Campione italiano in linea,BRONZO Imola
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1875
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

Visconte85 ha scritto:trovate un posto anche per Ullrich :)

5° ?
E' presto fatto: basta provare a immaginare il miglior Ullrich contro il miglior Contador su un percorso tipico del Tour. Oppure, tanto per fare un esempio concreto (ma qui ammetto di essere abbastanza "vache" come si dice qui in Francia), pensare al Tour 1998 con al via Contador al posto di Pantani. Chi avrebbe vinto, Ullrich o Contador?


Avatar utente
Felice
Messaggi: 1875
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

Inviterei poi chi vorrebbe piazzare Contador nientemeno che nella top 10 di tutti i tempi a riflettere sul valore dagli avversari affrontati. Cosa avrebbe fatto Contador se sul suo cammino avesse incrociato un Luis Ocaña ad esempio? Che effetto avrebbero gli scattini ai -5 se in faccia ci fosse un Charly Gaul? O piuttosto, arriverebbe Contador insieme a un Charly Gaul ai -5? Domanda pertinente perché, ad esempio, un Manuel Fuente non aspettava i -5 per attaccare. Lui salutava la compagnia ai piedi della salita, compagnia che in genere comprendeva un tale Eddy Merckx. Quanto a Anquetil che, qualcuno ha detto non faceva fughe a lungo raggio, beh però lui doveva fronteggiare scalatori del calabro di Gaul e Bahamontes, mica Rasmussen, Pozzovivo e i fratelli Schleck.


Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 8416
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da matteo.conz »

Una volta era sempre meglio! chiunque abbia passato da un po' gli anta dice così e in parte sono d'accordo pure io perchè una volta eravamo giovani e forti, le emozioni sempre intense e le volte spesso erano le prime. La prima figa che hai leccato, la prima musica figa che hai sentito, il primo festone o viaggio che hai fatto, la prima erba che hai assaggiato come la prima fiorentina col chianti che hai gustato, è sempre la migliore! come la prima impresa sulle montagne alla quale hai assistito...poi ci si trascina e ritrovare quella vita, quelle sensazioni è arduo, impossibile per molti. Ammiro chi ci riesce e provo a capire come trovano nuovi stimoli ma un modo non c'è, ogniuno trova la sua strada se è fortunato.
Uno dei temi di martin eden è proprio questo. E' uno dei motivi per i quali considero il capolavoro di jack london, uno dei libri della mia vita.


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein
Lopi90
Messaggi: 1417
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Lopi90 »

Felice ha scritto:Inviterei poi chi vorrebbe piazzare Contador nientemeno che nella top 10 di tutti i tempi a riflettere sul valore dagli avversari affrontati. Cosa avrebbe fatto Contador se sul suo cammino avesse incrociato un Luis Ocaña ad esempio? Che effetto avrebbero gli scattini ai -5 se in faccia ci fosse un Charly Gaul? O piuttosto, arriverebbe Contador insieme a un Charly Gaul ai -5? Domanda pertinente perché, ad esempio, un Manuel Fuente non aspettava i -5 per attaccare. Lui salutava la compagnia ai piedi della salita, compagnia che in genere comprendeva un tale Eddy Merckx. Quanto a Anquetil che, qualcuno ha detto non faceva fughe a lungo raggio, beh però lui doveva fronteggiare scalatori del calabro di Gaul e Bahamontes, mica Rasmussen, Pozzovivo e i fratelli Schleck.
Se fai questo ragionamento devi fare anche il contrario. Pensa cosa accadrebbe ad un attacco di Gaul a 50-60 km dall'arrivo ai giorni nostri.
Siamo sicuri che nel ciclismo odierno farebbe ancora la differenza? Oppure le squadre piu` forti lo terrebbero a bagnomaria a 1 minuto e poi pagherebbe lo sforzo sulla salita finale saltando per aria?


andrea82
Messaggi: 411
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 21:00
Località: Colico (Lecco)

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da andrea82 »

Chi entra nella storia è l'inaspettato Paolo Tiralongo, che ieri è diventato il corridore più anziano a vincere una tappa del Giro battendo un primato che resisteva dal lontano 1920!


Sacopus
Messaggi: 64
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:54

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Sacopus »

Contador non ha mai vinto tante tappe nei giri che ha vinto


Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 10443
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Visconte85 »

Sacopus ha scritto:Contador non ha mai vinto tante tappe nei giri che ha vinto
sull' Etna aveva vinto


2014:Giro t21,Tour t10,Vuelta t3, ARGENTO Ponferrada
2015:Giro anch'io 3°,Tour tp10 e 20, GpMontreal
2016:GandWevelgen, Svizzera, Tour t13, Vuelta t10
2017:Tour t10 Vuelta t2
2018:Scheldeprijs, Giro t21, Tour t11
2019:Kuurne-Bruxelles-Kuurne
2020: Campione italiano in linea,BRONZO Imola
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

Visconte85 ha scritto:
Sacopus ha scritto:Contador non ha mai vinto tante tappe nei giri che ha vinto
sull' Etna aveva vinto
Ed anche sul Nevegal


Sacopus
Messaggi: 64
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:54

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Sacopus »

Visconte85 ha scritto:
Sacopus ha scritto:Contador non ha mai vinto tante tappe nei giri che ha vinto
sull' Etna aveva vinto
Se Contador veniva squalificato subito dopo il Tour 2010 non ci si poteva lamentare


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15144
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

Lopi90 ha scritto:
Felice ha scritto:Inviterei poi chi vorrebbe piazzare Contador nientemeno che nella top 10 di tutti i tempi a riflettere sul valore dagli avversari affrontati. Cosa avrebbe fatto Contador se sul suo cammino avesse incrociato un Luis Ocaña ad esempio? Che effetto avrebbero gli scattini ai -5 se in faccia ci fosse un Charly Gaul? O piuttosto, arriverebbe Contador insieme a un Charly Gaul ai -5? Domanda pertinente perché, ad esempio, un Manuel Fuente non aspettava i -5 per attaccare. Lui salutava la compagnia ai piedi della salita, compagnia che in genere comprendeva un tale Eddy Merckx. Quanto a Anquetil che, qualcuno ha detto non faceva fughe a lungo raggio, beh però lui doveva fronteggiare scalatori del calabro di Gaul e Bahamontes, mica Rasmussen, Pozzovivo e i fratelli Schleck.
Se fai questo ragionamento devi fare anche il contrario. Pensa cosa accadrebbe ad un attacco di Gaul a 50-60 km dall'arrivo ai giorni nostri.
Siamo sicuri che nel ciclismo odierno farebbe ancora la differenza? Oppure le squadre piu` forti lo terrebbero a bagnomaria a 1 minuto e poi pagherebbe lo sforzo sulla salita finale saltando per aria?
bravo..il punto cruciale e' proprio questo.come gia' detto, i campioni sono campioni e restano campioni nel contesto in cui hanno vinto..piu' facile, piu' diffcile...e' arduo decretarlo..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1875
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

matteo.conz ha scritto:Una volta era sempre meglio! chiunque abbia passato da un po' gli anta dice così e in parte sono d'accordo pure io perchè una volta eravamo giovani e forti, le emozioni sempre intense e le volte spesso erano le prime. La prima figa che hai leccato, la prima musica figa che hai sentito, il primo festone o viaggio che hai fatto, la prima erba che hai assaggiato come la prima fiorentina col chianti che hai gustato, è sempre la migliore! come la prima impresa sulle montagne alla quale hai assistito...poi ci si trascina e ritrovare quella vita, quelle sensazioni è arduo, impossibile per molti. Ammiro chi ci riesce e provo a capire come trovano nuovi stimoli ma un modo non c'è, ogniuno trova la sua strada se è fortunato.
Uno dei temi di martin eden è proprio questo. E' uno dei motivi per i quali considero il capolavoro di jack london, uno dei libri della mia vita.
Matteo, per "aver passato da un po' gli anta" dovrei essere un centenario!! :D :angelo:

In quanto dici c'é del vero, ma c'é anche una porzione di pregiudizio. E' vero che uno tende a ricordare con particolare piacere quanto visto e vissuto in gioventù. Che c'é una tendenza a mitizzare, a vedere le cose "di quei tempi" sotto un angolo particolarmente positivo. Ma, se ci pensi, voi giovani siete affetti dallo stesso baco. Vedete un Contador essere la figura dominante delle corse a tappe di questi ultimi anni ed ecco che subito vi appare come uno dei più forti di tutti tempi. Vedi quindi che su questo piano siamo almeno pari, anzi, dal mio punto di vista, state peggio voi, perché almeno noi una base per un confronto (certo parziale, certo bacato) ce l'abbiamo, mentre voi non avete nemmeno quella.
Ah sì, quasi dimenticavo, c'é anche una porzione di pregiudizio. Perché lo dico? Lo dico perché quando ti cito Bahamontes e Charly Gaul, non te li cito perché li ho visti correre da piccolo: io non li ho mai visti correre. Però so che ci sono stati, che hanno corso e so quello che hanno fatto, così come penso lo saprai tu e come dovrebbe saperlo chi vuole mettere Contador nella top 10 di tutti i tempi. Perché, se uno vuole fare questo, allora il problema di sapere dove e come Contador avrebbe staccato un Charly Gaul se lo deve pure porre. Così come dovrebbe porsi il problema di sapere come avrebbe fatto Contador a recuperare le carrettate di minuti che un Ullrich gli avrebbe rifilato a cronometro.

Perché, e qui rispondo a Barry, non sono stato io a chiedermi se Contador sia o non sia uno dei più forti corridori di corse a tappe di tutti i tempi. E' stato qualcun altro. Se avessero detto degli ultimi 10 anni, con qualche riserva la cosa poteva ancora passare. Con qualche riserva perché, come ho già scritto in un post precedente, gli hanno sbarazzato il campo dagli avversari più pesanti. Persino il povero Rasmussen gli hanno tolto di mezzo... Ma se poi si va più indietro, anche solo di pochi anni.... Provate a pensare Contador in mezzo alla triade Armstrong-Ullrich-Basso degli anni 2000-2006... Quante volte Contador ne sarebbe uscito vittorioso?
La grandezza di un ciclista é fatto soprattutto della grandezza degli avversari che ha battuto. Chi sono stati gli avversari di Contador nelle corse a tappe? Come hanno marcato la storia del ciclismo? Ci si ricorderà ancora di loro tra una quindicina d'anni?


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15144
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

Felice, chi ti dice che non li avrebbe battuti, i vari Amstrong,Ulrich e compagnia...
si va a sensazioni, personali, ma mancano le prove.. :cincin:


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1875
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

Lopi90 ha scritto: Se fai questo ragionamento devi fare anche il contrario. Pensa cosa accadrebbe ad un attacco di Gaul a 50-60 km dall'arrivo ai giorni nostri.
Siamo sicuri che nel ciclismo odierno farebbe ancora la differenza? Oppure le squadre piu` forti lo terrebbero a bagnomaria a 1 minuto e poi pagherebbe lo sforzo sulla salita finale saltando per aria?
Mah, ragionate come se una volta le squadre non ci fossero state. Anche Bartali, durante la Cuneo-Pinerolo, avrebbe potuto dire ai suoi gregari: "Tenetemi a bagnomaria quel Coppi là davanti per un centinaio di Km che poi vado ad acchiapparlo e lo metto a posto io!" Se lo avesse fatto, invece di arrivare con 9 minuti di ritardo sarebbe arrivato con mezz'ora...


Avatar utente
Felice
Messaggi: 1875
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

barrylyndon ha scritto:Felice, chi ti dice che non li avrebbe battuti, i vari Amstrong,Ulrich e compagnia...
si va a sensazioni, personali, ma mancano le prove.. :cincin:
E' vero, mancano le prove. E come potrebbe essere altrimenti? Si va a sensazioni... ma la tua qual é? Li avrebbe battuti?
E poi, se non una prova, almeno un indizio c'é: Rasmussen, contro Armstrong & C. era un figurante e, sulla base dell'età, avrebbe dovuto essere più forte del Rasmussen che batteva Contador nel 2007...


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15144
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

sono vicino alle tue convinzioni..ma....
ma parliamo di un Contador 25 enne e magari Rasmussen stava vivendo un periodo magico.che tu ,che di ciclismo ne sai piu' di me,avrai avuto modo di vivere in diverse occasioni e con diversi protagonisti.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Lopi90
Messaggi: 1417
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Lopi90 »

Felice ha scritto:
Lopi90 ha scritto: Se fai questo ragionamento devi fare anche il contrario. Pensa cosa accadrebbe ad un attacco di Gaul a 50-60 km dall'arrivo ai giorni nostri.
Siamo sicuri che nel ciclismo odierno farebbe ancora la differenza? Oppure le squadre piu` forti lo terrebbero a bagnomaria a 1 minuto e poi pagherebbe lo sforzo sulla salita finale saltando per aria?
Mah, ragionate come se una volta le squadre non ci fossero state. Anche Bartali, durante la Cuneo-Pinerolo, avrebbe potuto dire ai suoi gregari: "Tenetemi a bagnomaria quel Coppi là davanti per un centinaio di Km che poi vado ad acchiapparlo e lo metto a posto io!" Se lo avesse fatto, invece di arrivare con 9 minuti di ritardo sarebbe arrivato con mezz'ora...
Vai ancora più indietro nel tempo, confermando quello che sto dicendo, ovvero che il ciclismo si evolve, per tanti motivi, 50-60 anni fa nessuna squadra era in grado di tenere chiusa la corsa per 200km, oggi invece è abbastanza comune. Contador corre nel modo più efficiente nel ciclismo di oggi, Coppi e Gaul nel ciclismo di allora. Ovvio che se Contador avesse corso 50 anni prima o Coppi e Gaul oggi avrebbero tutti dovuto modificare il loro modo di correre, forse sarebbero stati comunque dei campioni o forse avrebbero faticato molto di più, immaginare un corridore in azione in un contesto diverso è un giochino simpatico, ma non si può valutare seriamente un ciclista in questo modo.


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Winter »

Lopi90 ha scritto:
Felice ha scritto:Inviterei poi chi vorrebbe piazzare Contador nientemeno che nella top 10 di tutti i tempi a riflettere sul valore dagli avversari affrontati. Cosa avrebbe fatto Contador se sul suo cammino avesse incrociato un Luis Ocaña ad esempio? Che effetto avrebbero gli scattini ai -5 se in faccia ci fosse un Charly Gaul? O piuttosto, arriverebbe Contador insieme a un Charly Gaul ai -5? Domanda pertinente perché, ad esempio, un Manuel Fuente non aspettava i -5 per attaccare. Lui salutava la compagnia ai piedi della salita, compagnia che in genere comprendeva un tale Eddy Merckx. Quanto a Anquetil che, qualcuno ha detto non faceva fughe a lungo raggio, beh però lui doveva fronteggiare scalatori del calabro di Gaul e Bahamontes, mica Rasmussen, Pozzovivo e i fratelli Schleck.
Se fai questo ragionamento devi fare anche il contrario. Pensa cosa accadrebbe ad un attacco di Gaul a 50-60 km dall'arrivo ai giorni nostri.
Siamo sicuri che nel ciclismo odierno farebbe ancora la differenza? Oppure le squadre piu` forti lo terrebbero a bagnomaria a 1 minuto e poi pagherebbe lo sforzo sulla salita finale saltando per aria?
Arriverebbe al traguardo con dieci minuti di vantaggio
Mi pare ci siano stati , rari , episodi , in cui c'e' stata battaglia dall'inizio.. e probabilmente squadroni piu' forti di tutti i tempi son naufragati..
Perché un conto è tenere sotto controllo gli ultimi 20 km.. un conto 200 km
Tralasciando il discorso doping , Quando Landis fece quella grandissima impresa
le squadre dietro nei primi colli lo tenevano a bagnomaria a 5 minuti..
poi alzarono il ritmo.. ma non lo videro piu'..
Solo che la mentalita' è quella che è , come il livello
Ha scritto bene Felice.. in un Tour 1998.. dove potrebbe battere Ullrich.. Contador ?
da nessuna parte

Coppi è partito sulla Maddalena a 192 all'arrivo.. ha tenuto i 27 di media (col le bici e le strade attuali.. direi più di 30..)
Quanti tra Froome , Nibali , Contador ecc riuscirebbero a fare una crono del genere a quella velocita'? Nessuno

Purtroppo il momento è quello che è

Non è rimpiangere i tempi andati..
Perché se guardo il calcio.. uno come Messi , negli anni 90-00 non c'era (Maradona era gia' in calando)
Io vedevo i record di Gerd Muller (O Pele o Di Stefano) e li ritenevo impossibili..
Lui li sta battendo tutti (e cristiano Ronaldo gli è subito a ruota..) e non solo con i gol , con gli assist , con le giocate..
Eppure il numero dei praticanti del calcio d'alto livello è raddoppiato rispetto agli anni 90.. ci dovrebbe essere piu' livellamento

Nel ciclismo ci son meno praticanti d'alto livello.. e c'e' il livellamento..


el_condor
Messaggi: 3882
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da el_condor »

dietzen ha scritto:per me fra indurain e contador non c'è storia, sicuramente più forte il navarro.
io penso esattamente il contrario..
Vedo che su Contador, non mi riferisco a te, c'e' tanta disinformazione
es. rasmussen lo bastonava
Plateau de belle


1. Alberto Contador (Esp) en 5h25'48"
2. Michael Rasmussen (Dan)
3. Juan Mauricio Soler (Col) à 37"
4. Levi Leipheimer (Usa) à 40"
5. Carlos Sastre (Esp) à 53"
6. Andreas Klöden (All) à 1'52"
7. Cadel Evans (Aus)
8. Antonio Colom (Esp) à 2'23"
9. Andrey Kashechkin (Kaz)
10. Yaroslav Popovych (Ukr) à 3'06"
Classement complet

attacca gli ultimi 3k..


1. Pierre Rolland (Fra) en 3h13'25"
2. Samuel Sanchez (Esp) à 14"
3. Alberto Contador (Esp) à 23" *
4. Peter Velits (Svq) à 57"
5. Cadel Evans (Aus)
6. Thomas De Gendt (Bel)
7. Damiano Cunego (Ita)
8. Fränk Schleck (Lux)
9. Andy Schleck (Lux)
10. Ryder Hesjedal (Can) à 1'15"

Contador attacco' in partenza quasi : purtroppo Andy non dette un solo cambio..L'attacco in partenza o vicino ci fu e per decine di km il tour rimase in bilico (Rolland tra l'altro era indietro di 3 o 4 minuti e rientrò quando ci fu il raggruppamento non lontano dall'inizio dell'Alpe..)
etc.
mi stupisce veramente la poca memoria di chi dimentica un attacco cosi' coraggioso..
poi tutte le opinioni sono legittime

ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

el_condor ha scritto:
dietzen ha scritto:per me fra indurain e contador non c'è storia, sicuramente più forte il navarro.
io penso esattamente il contrario..
Vedo che su Contador, non mi riferisco a te, c'e' tanta disinformazione
es. rasmussen lo bastonava
Plateau de belle


1. Alberto Contador (Esp) en 5h25'48"
2. Michael Rasmussen (Dan)
3. Juan Mauricio Soler (Col) à 37"
4. Levi Leipheimer (Usa) à 40"
5. Carlos Sastre (Esp) à 53"
6. Andreas Klöden (All) à 1'52"
7. Cadel Evans (Aus)
8. Antonio Colom (Esp) à 2'23"
9. Andrey Kashechkin (Kaz)
10. Yaroslav Popovych (Ukr) à 3'06"
Classement complet

attacca gli ultimi 3k..


1. Pierre Rolland (Fra) en 3h13'25"
2. Samuel Sanchez (Esp) à 14"
3. Alberto Contador (Esp) à 23" *
4. Peter Velits (Svq) à 57"
5. Cadel Evans (Aus)
6. Thomas De Gendt (Bel)
7. Damiano Cunego (Ita)
8. Fränk Schleck (Lux)
9. Andy Schleck (Lux)
10. Ryder Hesjedal (Can) à 1'15"

Contador attacco' in partenza quasi : purtroppo Andy non dette un solo cambio..L'attacco in partenza o vicino ci fu e per decine di km il tour rimase in bilico (Rolland tra l'altro era indietro di 3 o 4 minuti e rientrò quando ci fu il raggruppamento non lontano dall'inizio dell'Alpe..)
etc.
mi stupisce veramente la poca memoria di chi dimentica un attacco cosi' coraggioso..
poi tutte le opinioni sono legittime

ciao

el_condor
Contador solo a Plateau de Beille battè Rasmussen,in volata poi


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Winter »

el_condor ha scritto:
Contador attacco' in partenza quasi : purtroppo Andy non dette un solo cambio..L'attacco in partenza o vicino ci fu e per decine di km il tour rimase in bilico (Rolland tra l'altro era indietro di 3 o 4 minuti e rientrò quando ci fu il raggruppamento non lontano dall'inizio dell'Alpe..)
etc.
mi stupisce veramente la poca memoria di chi dimentica un attacco cosi' coraggioso..
poi tutte le opinioni sono legittime

ciao

el_condor
Aspetto le tue risposte sugli attacchi d'Indurain.. ma ti sei defilato.. (o non ti ricordavi..)
Invece sull'attacco in partenza.. non vinse quel Tour.. io parlavo di GT vittoriosi
Se no pure per Indurain c'e' Luz Ardiden 1990.. (tu che hai memoria.. dovresti ricordartelo)

cmq si vede che segui il ciclismo da pochi anni


Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 8416
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da matteo.conz »

Secondo me si può fare un confronto che abbia un minimo di valore tra corridori da gt degli ultimi 30 e tenendoci larghi, includiamo pure Hinault che però molti considerano l'ultimo dei grandi dell'epoca precedente. Come giustamente è stato detto, un grosso peso nella valutazione è da attribuire a valore e numero degli avversari dunque un criterio abbastanza buono può essere l'elenco degli avversari battuti durante un GT che a loro volta hanno vinto almeno un GT in carriera, quindi concorrenti forti. Mi sembra abbastanza ragionevole, no?
Farò questo e gli altri elenchi, considerando solo i risultati sul campo altrimenti si va nel campo delle opinioni sia con Alberto, con lance ma pure con Hinault che scappa dal tour, miguelon nel periodo di EPO libero,ecc
Io sarò di parte ma se Alberto vince questo giro, per me è secondo solo ad Hinault a pari merito con Indurain (ma il fotofinish lo interpreto a favore del madrileno per la minima misura di un tubolare). Pantani invece per me è unico, di un'altra categoria dunque non lo includero ma farò un discorso a parte lasciando stare i palmares. Domani con più calma farò l'elenco per gli altri, ora vado a memoria e lo faccio per contador: evans, basso, Sastre, vino, nibali, wiggins, froome, menchov, , pereiro,Valverde ma se vogliamo esser proprio pignoli ci sono anche di Luca, savoldelli, horner, simoni, Garzelli, cunego, cobo ed hesjedal. Quintana e la vuelta 14 non la includo per la prematura dipartita di nairo. In aggiunta a ciò, contador ha in saccoccia quasi tutte le brevi corse a tappe. È pur vero che per la definitiva consacrazione di fuoriclasse ha da conquistare il giro di Polonia, passi per un classicomane ma un campione da gt non è tale senza quel alloro! Sono però ottimista e prima del ritiro di certo colmera questa lacuna, anzi proprio una macchina!
Un'obiezione puo essere che alcuni sono si finiti dietro ma in quel GT non facevamo classifica perché non in forma o a fine carriera o per varie ed eventuali. È anche vero dunque volendo si può sfoltire la lista togliendo chi non era competitivo nel GT in questione e non è entrato diciamo nella top15.
Tuttavia la lista rimane impressionante e nel caso si togliessero i suddetti, si dovrebbero aggiungere avversari battuti che non hanno mai vinto un GT ma che erano pure più forti di quelli citati. Qualche esempio può essere schleck, aru, kloeden, sanchez, kirchen e tanti altri che magari solo in un GT ma sono andati davvero forte come purito alla vuelta 2012.
Domani farò lo stesso elenco con Armstrong e sn certo che ha battuto meno avversari vincitori di GT e con Indurain che dubito abbia una tale sfilza di scalpi.
Per approfondire, se le tappe saranno noiose quanto basta, se si ha voglia si possono elencare gli avversari battuti che hanno 2gt invece che uno oppure quelli che hanno almeno 2 o anche 3 podi ma la sostanza non cambia ed è per questo che considero contador il più grande dopo Hinault, del quale sarebbe interessante stillare l'elenco.
Magari in attesa della volata di oggi lo faccio per evitare l'abbiocco sicuro del dopo pranzo con una tappa ipnoinducente.


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein
castelli
Messaggi: 2910
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da castelli »

se si comincia a discutere contador...forse vi siete dimenticati il tour 2009 dove aveva la squadra che gli correva contro e sappiamo che figlio di buona donna era armstrong.


poi andy sarà stato quello che volete ma (al netto del cinquantino nel movimento centrale) ha vinto una liegi come pochi nel ciclismo ultimo.



nel 2007 rasmussen trovò la forma o la formula giusta e in quelle tre settimane non l'avrebbe battuto nessuno: nella tappa di cassani non gli riuscivano a prendere un secondo uno. non dimentichiamo che fece pure una crono da paura (lui che aveva sempre fatto paura a crono per motivi opposti) e che a plateau è salito quasi come pantani.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

Contador se non ci fosse stata la squalifica di mezzo conterebbe nel palmares 8 grandi giri(domenica 31 sarebbero diventati 9)


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12934
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da nino58 »

Mystogan ha scritto:(domenica 31 sarebbero diventati 9)
Ti stai iscrivendo al club dei portafortuna ?
(cfr. quelli che tifano Modolo e Malori)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

nino58 ha scritto:
Mystogan ha scritto:(domenica 31 sarebbero diventati 9)
Ti stai iscrivendo al club dei portafortuna ?
(cfr. quelli che tifano Modolo e Malori)
:D :D


Avatar utente
pol1987
Messaggi: 134
Iscritto il: venerdì 14 dicembre 2012, 0:15

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da pol1987 »

ora aggiungo una cosa che per me è la più importante. Premetto che, a mio avviso, non è possibile confrontare epoche e campioni così differenti, seppur a distanza di "solo" due decenni, come Contador e Indurain. Detto questo credo che la domanda cruciale, almeno per me, possa essere legata ai percorsi: cosa avrebbe fatto Contador con 200 km di cronometro contro Ullrich Indurain e compagnia? E viceversa? Un Wiggins in condizione, negli anni 80-90 avrebbe vinto 8 Tour in fila? Forse sì, chi può dirlo! Ugrumov in un ciclismo meno "per cronoman", come quello odierno, avrebbe vinto un GT senza dubbio. Quindi credo che la differenza la facciano molte volte, non solo i campioni, ma anche chi organizza le corse e come. Ad esempio, quante tappe al Tour avrebbe vinto Mario Cipollini senza l'ostracismo francese?
In ultima analisi, credo che se il ciclismo moderno possa vantare un miglioramento, lo possa fare per l'organizzazione delle corse stesse. A mio avviso negli ultimi anni abbiamo assistito a GT molto più imprevedibili dei loro antenati, e credo che il livellamento sia dovuto principalmente alla maggior organizzazione di tutto il movimento dei professionisti e delle singole squadre. Livellamento che, secondo me, rende la vittoria ancora più sudata (e di valore) in quanto per vincere, oggigiorno, è necessario essere perfetti, senza poter sbagliare nemmeno una curva di una cronometro o un cambio ruote.
Mi scuso per la lungaggine!!!! :P


dietzen
Messaggi: 6752
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da dietzen »

pol1987 ha scritto:Un Wiggins in condizione, negli anni 80-90 avrebbe vinto 8 Tour in fila? Forse sì, chi può dirlo!
più probabilmente non ne avrebbe vinto nemmeno uno.


Di Rocco non è il mio presidente
Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Winter »

Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava


Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 8416
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da matteo.conz »

Sti giorni c'ho una voglia che saltami addosso, comunque elenco dei vincitori di gt battuti da armstrong: ullrich, zulle, olano, angel cassero, basso, heras, sastre, vino, pereiro, evans. Quindi butto la bomba: i gt di contador valgono per me di più di quelli di armstrong perchè ha battuto avversari più qualificati. Questo già ad oggi, non conto di quando badet, aru, pinot,ecc vinceranno un gt.
Domani passo ad indurain


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein
giorgio ricci
Messaggi: 3819
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da giorgio ricci »

Indurain e wiggins incomparabili. Al massimo Wiggo avrebbe fatto un paio di piazzamenti Ma ne dubito pure. Su contador e Armstrong, a,pelle Armstrong gli dava, ma 7 tour non li vinceva.


Avatar utente
galliano
Messaggi: 15563
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da galliano »

Winter ha scritto:Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava
In salita di sicuro ma a cronometro non penso.
Come si fa a dirlo? Wiggo a cronometro mica è fermo.

Amstrong è stato il primo del ciclismo "moderno", quello col rapportino e le frequenze esasperate, i rivali non esistevano.
L'unico all'altezza, il tedesco, non ci stava con la testa.
gli altri chi erano? Beloki? Julich? Rumsas? Escartin? :D
Mancebo? Il Basso a tre cilindri?


el_condor
Messaggi: 3882
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da el_condor »

Winter ha scritto:Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava
buuuuuuuuuuuuuuuuummmmmmmmmmmm

Indurain con Contador non avrebbe mai mai vinto un grande giro...

ciao

el_condor

P.S: evidentemente sono speculazioni, nessuno puo' dire cosa sarebbe accaduto ed e' anche insensato chiederselo


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."
Lopi90
Messaggi: 1417
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Lopi90 »

el_condor ha scritto:
Winter ha scritto:Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava
buuuuuuuuuuuuuuuuummmmmmmmmmmm

Indurain con Contador non avrebbe mai mai vinto un grande giro...

ciao

el_condor

P.S: evidentemente sono speculazioni, nessuno puo' dire cosa sarebbe accaduto ed e' anche insensato chiederselo
Credo si riferisse a Wiggins, non a Contador.

Comunque Indurain vs Contador sarebbe stata una sfida interessante, avrebbe costretto Alberto a correre in maniera molto più aggressiva di quanto faccia di solito, visto che il miglior Indurain un paio di minuti a crono glieli avrebbe dati.


Avatar utente
MagliaRossa
Messaggi: 691
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 1:21
Località: Hampshire, UK

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da MagliaRossa »

secondo me come valore assoluto direi che come fenomeni da GT dal 1990 in poi ci sono stati (in ordine cronologico di esplosione) Indurain, Pantani, Ullrich, Armstrong e Contador. lo potrebbe diventare potenzialmente anche Quintana.

non è un caso che nella memoria collettiva siano rimasti soprattutto gli "scontri diretti" tra questi fenomeni, per esempio:

Indurain-Pantani (con un Berzin che volava al Giro) nel 1994;
Pantani-Ullrich nel 1997-98;
Pantani-Armstrong nel 2000;
Armstrong-Ullrich nel 2003 (unico tour dell'americano in cui il tedescone si era presentato in condizioni dignitose)

per questo sono incuriosito dal tour del 2015, dove si prospetta uno scontro potenzialmente di altissimo livello Contador-Quintana, con le incognite Nibali (che secondo me, pur fortissimo, non è pari a questi due) e Froome (su cui ho moltissimi dubbio di vario genere).

è chiaro che quando lo scontro è stato tra questi fenomeni e corridori forti, ma non campioni, lo spettacolo ha rischiato di diventare "noioso": es. i tour di armstrong 2000-2002, il giro di contador poi andato a scarponi. per converso, GT solo tra corridori di livello inferiore (es. il giro del 2005), più equilibrati, sono stati più "movimentati" (anche se non è una regola assoluta: vedi giro e tour 2012, per ragioni diversi entrambi inguardabili).


"Nel mondo esistono 10 tipi di persone; quelli che conoscono il codice binario, e quelli che non lo conoscono." (proverbio zen)
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

el_condor ha scritto:
Winter ha scritto:Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava
buuuuuuuuuuuuuuuuummmmmmmmmmmm

Indurain con Contador non avrebbe mai mai vinto un grande giro...

ciao

el_condor

P.S: evidentemente sono speculazioni, nessuno puo' dire cosa sarebbe accaduto ed e' anche insensato chiederselo
Stai scherzando vero?


Norman7
Messaggi: 459
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:49

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Norman7 »

Anche i tracciati dei grandi giri fanno la differenza. Mi sarebbe piaciuto vedere i tracciati odierni pieni di arrivi in salita e con poco o niente cronometro ai tempi di Pantani. Probabilmente avrebbe fatto doppietta Giro Tour già nel 94.


Avatar utente
pacho
Messaggi: 2785
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da pacho »

el_condor ha scritto: Indurain con Contador non avrebbe mai mai vinto un grande giro...
:diavoletto:

Immagine


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni
giorgio ricci
Messaggi: 3819
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da giorgio ricci »

[quote=dell'an7"]Anche i tracciati dei grandi giri fanno la differenza. Mi sarebbe piaciuto vedere i tracciati odierni pieni di arrivi in salita e con poco o niente cronometro ai tempi di Pantani. Probabilmente avrebbe fatto doppietta Giro Tour già nel 94.[/quote]

Il Tour 1994 era molto duro, a,parte la maxicrono al decimo giorno c'erano 6 tappe per scalatori e una crono dura a Morzine. Pantani era,semplicemente troppo giovane e ,arrivando terzo fece comunque,una grande cosa. Indurain, una volta ko Rominger, comunque suonato a crono,si limitò a controllare la corsa in quanto preparava,pure il Record dell'ora.Mentre ritengo che un Contador in palla come 2009 o Giro 2011 probabilmente (-anche se siamo totalmente nel campo dell'ipotetico) avrebbe potuto batterlo.


Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6568
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da jerrydrake »

matteo.conz ha scritto:Sti giorni c'ho una voglia che saltami addosso, comunque elenco dei vincitori di gt battuti da armstrong: ullrich, zulle, olano, angel cassero, basso, heras, sastre, vino, pereiro, evans. Quindi butto la bomba: i gt di contador valgono per me di più di quelli di armstrong perchè ha battuto avversari più qualificati. Questo già ad oggi, non conto di quando badet, aru, pinot,ecc vinceranno un gt.
Domani passo ad indurain
Ullrich corridore da GT eccelso
Zulle, quel Basso, Evans e Heras fortissimi.

Non mi pare che Lance abbia battuto delle pippe...


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20848
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Mystogan ha scritto:
el_condor ha scritto:
Winter ha scritto:Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava
buuuuuuuuuuuuuuuuummmmmmmmmmmm

Indurain con Contador non avrebbe mai mai vinto un grande giro...

ciao

el_condor

P.S: evidentemente sono speculazioni, nessuno puo' dire cosa sarebbe accaduto ed e' anche insensato chiederselo
Stai scherzando vero?
No, no...questo fa sul serio. E' proprio così :boing:


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 8416
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da matteo.conz »

galliano ha scritto:
Winter ha scritto:Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava
In salita di sicuro ma a cronometro non penso.
Come si fa a dirlo? Wiggo a cronometro mica è fermo.

Amstrong è stato il primo del ciclismo "moderno", quello col rapportino e le frequenze esasperate, i rivali non esistevano.
L'unico all'altezza, il tedesco, non ci stava con la testa.
gli altri chi erano? Beloki? Julich? Rumsas? Escartin? :D
Mancebo? Il Basso a tre cilindri?
Appunto, di quella generazione erano 3 veramente forti. Di pantani si sa, ulle aveva altri problemi e sono rimasti altri corridori forti si ma non in grado di battere el lanza.


Mondiale 2019: 1 matteo.conz 53 :champion:
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein
el_condor
Messaggi: 3882
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da el_condor »

pacho ha scritto:
el_condor ha scritto: Indurain con Contador non avrebbe mai mai vinto un grande giro...
:diavoletto:

Immagine
caro Pacho, sei molto gentile e ti ringrazio ma dovresti aggiornare la foto: non sono cosi' giovane e cosi' bello e la birra non mi piace per nulla (preferisco il brunello di Montalcino...).
HO dimenticato quante tappe di montagna ha vinto Indurain..: 10, 20, 40 ?
Ringrazio in anticipo chi mi rinfresca la memoria..
ciao
el-condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."
Avatar utente
galliano
Messaggi: 15563
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da galliano »

matteo.conz ha scritto:
galliano ha scritto:
Winter ha scritto:Anche secondo me
Inferiore a crono d tanto e in salita d tantissimo
Indurain lo mangiava
In salita di sicuro ma a cronometro non penso.
Come si fa a dirlo? Wiggo a cronometro mica è fermo.

Amstrong è stato il primo del ciclismo "moderno", quello col rapportino e le frequenze esasperate, i rivali non esistevano.
L'unico all'altezza, il tedesco, non ci stava con la testa.
gli altri chi erano? Beloki? Julich? Rumsas? Escartin? :D
Mancebo? Il Basso a tre cilindri?
Appunto, di quella generazione erano 3 veramente forti. Di pantani si sa, ulle aveva altri problemi e sono rimasti altri corridori forti si ma non in grado di battere el lanza.
Se dobbiamo cercare un metro di confronto con qualcuno di un certo spessore mi sovviene Valverde, non certo un fenomeno nelle corse a tappe ma senza dubbio un gran corridore.
Nel 2005 (al suo primo Tour) sull'arrivo di courchevel si lascio dietro senza grossi problemi il texano (non certo incline a regalie), mentre i soliti mancebo, basso, ullrich persero le ruote as usual.
Questo per dire che con avversari decenti Armstrong era ben lontano da fare gara a se stante. E stiamo parlando di Valverde che nelle corse a tappe è ben lontano dal valore di un contador, nibali, quintana e froome.
Con questi avversari il texano avrebbe avuto vita molto molto più difficile. Non parliamo poi a parità di "condizioni al contorno".


herbie
Messaggi: 5653
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da herbie »

galliano ha scritto: Se dobbiamo cercare un metro di confronto con qualcuno di un certo spessore mi sovviene Valverde, non certo un fenomeno nelle corse a tappe ma senza dubbio un gran corridore.
Nel 2005 (al suo primo Tour) sull'arrivo di courchevel si lascio dietro senza grossi problemi il texano (non certo incline a regalie), mentre i soliti mancebo, basso, ullrich persero le ruote as usual.
Questo per dire che con avversari decenti Armstrong era ben lontano da fare gara a se stante. E stiamo parlando di Valverde che nelle corse a tappe è ben lontano dal valore di un contador, nibali, quintana e froome.
Con questi avversari il texano avrebbe avuto vita molto molto più difficile. Non parliamo poi a parità di "condizioni al contorno".
va be il Valverde che battè Armstrong a Courchevel non si è mai più rivisto. Non fa testo secondo me.
Su tutti gli altri arrivi da Armstrong ha sempre preso tanti minuti.
Indurain cominciò a vincere Giri e Tour perchè ad un certo punto della carriera divenne anche fortissimo in salita, oltre che a crono dove lo era sempre stato, forse uno dei più forti di sempre. Anche senza le maxi-crono come oggi, però, non lo so se sarebbe battibile.
Gli si addicevano ovviamente salite lunghe e molto regolari. Nel 95 a La Plagne fece qualcosa di quasi incredibile in salita, tirando il gruppo da seduto senza quasi nemmeno voltarsi. :o A me sarebbe piaciuto assai di più vederlo senza quello squadrone fortissimo che aveva, e che riusciva ad addormentare qualunque tappa.
Io Contador lo vedo abbastanza simile ad un Beloki o ad un Mayo, che, al top della condizione, ad Armstrong davano del filo da torcere in salita, e come. Entrambi purtroppo per loro sfortunati nella carriera e nati nel periodo sbagliato, con troppi avversari molto forti e qualcuno anche politicamente troppo forte, non solo Armstrong.
Il confronto diretto tra l'Armstrong vecchietto e il Contador al pieno della carriera c'è stato. Non mi sembrava improponibile.
Ultima modifica di herbie il lunedì 25 maggio 2015, 17:38, modificato 4 volte in totale.


giorgio ricci
Messaggi: 3819
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da giorgio ricci »

Io sono d'accordo con el_condor su Contador più performante in salita e con la capacità di fare,saltare il banco anche in qualcuno dei Tour vinti da Indurain ma a condizione di avere una squadra più forte del navarro e ,comunque, non tutti i Tour dal 1991al 1995.
Esempio, il tour 1991 era troppo facile e con prologo, cronosquadre e 2 maxicrono da 55 km . Oggettivamente troppo per un Contador che comunque 1 30 secondi dal navarro a crono le avrebbe prese , anche al top.
Indurain al,top a crono era imbattibile .
Io ritengo che Contador avrebbe potuto vincere nel 1994 e forse 1995. Ma chi lo saprà mai?
Armstrong secondo me era quasi imbattibile, andava a più ottani di tutti e,la storia la sappiamo . Io non so se nel 2003 fece la differenza il fatto che Ullrich fosse piu,preparato o altro . Credo altro. Il problema che le pagine che sono state,scritte su quegli anni e tutto il letame,buttato su quei Tour rendono qualsiasi teoria confutabile.
Possiamo solo dire che io ho aspettato per anni che qualcuno battesse il texano e non è mai successo.E non stiamo parlando,di molto tempo fa. Heras era molto bravo ed è stato messo al soldi degli americani . Magari lo stesso sarebbe successo con Contador.


Rudy80
Messaggi: 697
Iscritto il: domenica 22 aprile 2012, 23:36

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Rudy80 »

Secondo me è assurdo affermare che Anquetil o Gaul correndo oggi darebbero minuti a tutti. Quel ciclismo e quello odierno sono due sport diversi: come dire che Bolt è più forte di Lebron , non ha alcun senso. Già il paragone Indurain-Contador è foriero di maggiori discussioni; per me dipende moltissimo dal percorso, con le crono di inizio anni 90 Contador sarebbe spacciato. Non lo vedo recuperare i minuti persi nella maxi-crono prima delle montagne, invece con una singola crono a fine montagne ecco se la giocherebbe.


herbie
Messaggi: 5653
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da herbie »

jerrydrake ha scritto:
matteo.conz ha scritto:Sti giorni c'ho una voglia che saltami addosso, comunque elenco dei vincitori di gt battuti da armstrong: ullrich, zulle, olano, angel cassero, basso, heras, sastre, vino, pereiro, evans. Quindi butto la bomba: i gt di contador valgono per me di più di quelli di armstrong perchè ha battuto avversari più qualificati. Questo già ad oggi, non conto di quando badet, aru, pinot,ecc vinceranno un gt.
Domani passo ad indurain
Ullrich corridore da GT eccelso
Zulle, quel Basso, Evans e Heras fortissimi.

Non mi pare che Lance abbia battuto delle pippe...
eh già. Al netto del colore verdognolo del sangue, Armstrong in certe tappe se la giocava con Pantani pure in salita.
Poi si ritirò Lance, fu fatta piazza pulita di Basso e Ullrich, Rasmussen eliminato tramite un giro leggermente più lungo...ed era Rasmussen mica Pantani...ed iniziò un'altra epoca.
Poi per carità Contador ha vinto bene e tanto e negli ultimi tempi, dopo l'affare clenbuterolo, anche e soprattutto con un gran cuore. E' un gran peccato che voglia ritirarsi presto e spero che ci sia un ripensamento.

Comunque se nell'era moderna ha tenuto in salita pure Wiggins significa che il livello in salita è assai sceso, ma di tanto.


Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2693
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Cesano Boscone (MI)

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Belluschi M. »

herbie ha scritto:
Comunque se nell'era moderna ha tenuto in salita pure Wiggins significa che il livello in salita è assai sceso, ma di tanto.
Fu un Tour di bassa lega, dove Froome con gradi di capitano avrebbe vinto con una gamba sola.
L'avversario da curare era un Nibali ben inferiore rispetto a quello che sarebbe poi stato nel 2013-2014.
Dietro c'era ben staccato VDB e poco altro.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].
Rispondi