Entrano nella storia

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da prof »

AntiGazza ha scritto: ...
Be però con il 21 a campitello matese landa è andato un minuto più forte del record di Berzin e un bel po di corridori sono comunque stati sotto quel tempo .
...
Il confronto va fatto su dati congruenti e devi dare un valore al beneficio introdotto da bici che oggi sono molto diverse da quella di Berzin e di tutta la sua epoca.
Ripeto, oggi è possibile farlo.


AntiGazza
Messaggi: 1359
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2011, 12:23

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da AntiGazza »

prof ha scritto:
AntiGazza ha scritto: ...
Be però con il 21 a campitello matese landa è andato un minuto più forte del record di Berzin e un bel po di corridori sono comunque stati sotto quel tempo .
...
Il confronto va fatto su dati congruenti e devi dare un valore al beneficio introdotto da bici che oggi sono molto diverse da quella di Berzin e di tutta la sua epoca.
Ripeto, oggi è possibile farlo.
Ma le bici di BErzin non eran mica dei cancelli.L'evoluzione tecnica delle bici ai tempi mi par di ricordare fosse ottima.Pesavano sicuro sotto gli 8 kg, avevano già ruote ad alto profilo , avevano già la cassetta fino al 25 .Cioè la mia bdc è del 96 e la ha tutte ste cose , immagino una bici di un pro dell'epoca.Certo non è quella di oggi.


castelli
Messaggi: 2922
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da castelli »

AntiGazza ha scritto:
prof ha scritto:
AntiGazza ha scritto: ...
Be però con il 21 a campitello matese landa è andato un minuto più forte del record di Berzin e un bel po di corridori sono comunque stati sotto quel tempo .
...
Il confronto va fatto su dati congruenti e devi dare un valore al beneficio introdotto da bici che oggi sono molto diverse da quella di Berzin e di tutta la sua epoca.
Ripeto, oggi è possibile farlo.
Ma le bici di BErzin non eran mica dei cancelli.L'evoluzione tecnica delle bici ai tempi mi par di ricordare fosse ottima.Pesavano sicuro sotto gli 8 kg, avevano già ruote ad alto profilo , avevano già la cassetta fino al 25 .Cioè la mia bdc è del 96 e la ha tutte ste cose , immagino una bici di un pro dell'epoca.Certo non è quella di oggi.
sì, concordo. bici attorno agli otto kg, qualcosa di meno. l'unica cosa è che non credo montassero il 25 per salire a campitello. avranno avuto il 21 come ultimo pignone, almeno la maggior parte. sul ventoux nel 94 penso poli avesse il 23 o il 24. ed era poli, il corridore più alto del gruppo...


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.
Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6286
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Slegar »

prof ha scritto:
AntiGazza ha scritto: ...
Be però con il 21 a campitello matese landa è andato un minuto più forte del record di Berzin e un bel po di corridori sono comunque stati sotto quel tempo .
...
Il confronto va fatto su dati congruenti e devi dare un valore al beneficio introdotto da bici che oggi sono molto diverse da quella di Berzin e di tutta la sua epoca.
Ripeto, oggi è possibile farlo.
..... ed anche in maniera forse semplice. Si potrebbe applicare un misuratore di potenza ad un numero di biciclette che copra almeno gli ultimi trent'anni (giusto per cominciare) e provarle con un tester su più percorsi.

Esempio: prendiamo Leopold Konig e lo mettiamo a testare le varie Pinarello di questi ultimi trent'anni (da Battaglin in poi) su un tratto al 5% di pendenza costante per non più di 500 m. Per ogni bici si percorre lo stesso tratto ad una velocità predeterminata (es. 20 km/h) con rapporti diversi, poi si ripete la stessa procedura per una velocità più alta (es. 25 km/h) e così via. Successivamente si eseguiranno gli stessi test su pendenze sempre più elevate. Lo stesso stest potrà essere eseguito da Kirienka su un tratto di pianura e da Viviani allo sprint.


fair play? No, Grazie!
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1878
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

galliano ha scritto: No, non voglio sostenere che Valverde come andava Armstrong in salita, ma voglio solo mettere in evidenza che gli abituali avversari di Armstrong in quei Tour erano dei buoni corridori, ma niente di più. Se uno come Valverde, tutt'altro che un grande scalatore e tutt'altro che fenomeno da GT ha tenuto con una certa tranquillità la ruota di Armstrong mentre gli abituali rivali l'hanno persa al primo scattino, cosa dovremmo pensare?
Che i vari Basso, Beloki, Mancebo, e compagnia cantante erano questo po' po' di rivali?
E vista la storia di Valverde (fenomeno di continuità ad alto livello) diventa difficile pensare che si sia trattato di una impresa alla Rujano

Con rivali come Contador, Nibali, Froome, QUintana, avremmo visto un altro film
Insisto, non puoi ragionare così, in base ad una singola tappa. Altrimenti, con lo stesso metro, io ne deduco che gli avversari affrontati da Contador nel Giro 2011 (i vari Nibali, Scarponi, Menchov, Gadret, Kreuziger, ecc., non erano un granché visto che sull'Etna si sono fatti staccare non solo da Contador, ma anche da Rujano, che poi questo gran fenomeno non é.
Se proprio vuoi fare un confronto per interposta persona é ben più probante quello via Rasmussen, figura di secondo piano in presenza di Armstrong/Ullrich/Basso e più forte di Contador, non in una singola tappa, ma durante tutto il Tour 2007 fino a quando non lo hanno fermato.


herbie
Messaggi: 5662
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da herbie »

Felice ha scritto:[
Insisto, non puoi ragionare così, in base ad una singola tappa. Altrimenti, con lo stesso metro, io ne deduco che gli avversari affrontati da Contador nel Giro 2011 (i vari Nibali, Scarponi, Menchov, Gadret, Kreuziger, ecc., non erano un granché visto che sull'Etna si sono fatti staccare non solo da Contador, ma anche da Rujano, che poi questo gran fenomeno non é.
Se proprio vuoi fare un confronto per interposta persona é ben più probante quello via Rasmussen, figura di secondo piano in presenza di Armstrong/Ullrich/Basso e più forte di Contador, non in una singola tappa, ma durante tutto il Tour 2007 fino a quando non lo hanno fermato.
è quello che dicevo anch'io qualche decina di post fa....


Avatar utente
galliano
Messaggi: 15571
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da galliano »

Mi rendo conto che da una tappa non si possono estrarre teorie generalizzate, ma ho preso Valverde proprio perchè è un caso estremamente significativo.
Vista la sua continuita ad alto livello nel corso di un decennio e più, rappresenta uno dei pochi paramentri di riferimento con una qualche validità.
Prendere un evans che dal 2003 al 2010 ha fatto un balzo di rendimento notevole, non sarebbe altrettanto efficace.
Lo stesso dicasi per tanti altri, vedi ad esempio Basso.

Valverde, come dimostra la sua storia ciclistica, risente molto meno del fattore tempo e anche della variabilità delle sue performance in un periodo più ristetto.
Valverde mi pare l'esempio vivente del corridore dalle prestazioni poco variabili.
A mio avviso è molto più porbabile che la prestazione di valverde a courchevel sia stata la regola piuttosto che l'eccezzione.


Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

Contador oggi ha fatto un numero da fuoriclasse


herbie
Messaggi: 5662
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da herbie »

Mystogan ha scritto:Contador oggi ha fatto un numero da fuoriclasse
siamo sempre al paragone con gli avversari....il tempo dice 45" da Basso 2010 mi pare....il quale era terrorizzato dalla discesa e doveva tenersi con sè un Nibali in affanno....


prof
Messaggi: 1236
Iscritto il: lunedì 14 marzo 2011, 2:44

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da prof »

Slegar ha scritto:.
...
Per ogni bici si percorre lo stesso tratto ad una velocità predeterminata (es. 20 km/h) con rapporti diversi, poi si ripete la stessa procedura per una velocità più alta (es. 25 km/h) e così via. Successivamente si eseguiranno gli stessi test su pendenze sempre più elevate. Lo stesso stest potrà essere eseguito da Kirienka su un tratto di pianura e da Viviani allo sprint.
E' un'idea praticabile con minimo dispendio di mezzi e che darebbe senz'altro risultati molto attendibili. Ci vorrebbe proprio un costruttore a realizzarlo.


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6286
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Slegar »

prof ha scritto:
Slegar ha scritto:.
...
Per ogni bici si percorre lo stesso tratto ad una velocità predeterminata (es. 20 km/h) con rapporti diversi, poi si ripete la stessa procedura per una velocità più alta (es. 25 km/h) e così via. Successivamente si eseguiranno gli stessi test su pendenze sempre più elevate. Lo stesso stest potrà essere eseguito da Kirienka su un tratto di pianura e da Viviani allo sprint.
E' un'idea praticabile con minimo dispendio di mezzi e che darebbe senz'altro risultati molto attendibili. Ci vorrebbe proprio un costruttore a realizzarlo.
Ho degli amici skiman che hanno édito "enciclopedie", rigorosamente segrete, in anni di test di questo tipo.


fair play? No, Grazie!
el_condor
Messaggi: 3884
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da el_condor »

Con rivali come Contador, Nibali, Froome, QUintana, avremmo visto un altro film[/quote]

Insisto, non puoi ragionare così, in base ad una singola tappa. Altrimenti, con lo stesso metro, io ne deduco che gli avversari affrontati da Contador nel Giro 2011 (i vari Nibali, Scarponi, Menchov, Gadret, Kreuziger, ecc., non erano un granché visto che sull'Etna si sono fatti staccare non solo da Contador, ma anche da Rujano, che poi questo gran fenomeno non é.
Se proprio vuoi fare un confronto per interposta persona é ben più probante quello via Rasmussen, figura di secondo piano in presenza di Armstrong/Ullrich/Basso e più forte di Contador, non in una singola tappa, ma durante tutto il Tour 2007 fino a quando non lo hanno fermato.[/quote]
durante tutto il Tour' ?
Non hai buon a memoria ...

9 Val d'Isère-Briançon, 159.5 km


Iseran (2770-HC) -> Yaroslav Popovych
Télégraphe (1566-1) -> Mikel Astarloza
Galibier (2645-HC) -> Juan Mauricio Soler

1. Juan Mauricio Soler (Col) en 4h14'24"
2. Alejandro Valverde (Esp) à 38"
3. Cadel Evans (Aus)
4. Alberto Contador (Esp) à 40"
5. Iban Mayo (Esp) à 42" *
6. Michael Rasmussen (Dan)
7. Levi Leipheimer (Usa)
8. Kim Kirchen (Lux) à 46"
9. Andreas Klöden (All)
10. Carlos Sastre

ALBI-ALBI , 54 km CLM (samedi 21 juillet)
1. Alexandre Vinokourov (Kaz) en 1h06'34" (moy : 48.673 km/h) *
2. Cadel Evans (Aus) à 1'14"
3. Andreas Klöden (All) à 1'39"
4. Andrey Kashechkin (Kaz) à 1'44"
5. Bradley Wiggins (Gbr) à 2'14"
6. Yaroslav Popovych (Ukr) à 2'16"
7. Alberto Contador (Esp) à 2'18"
8. Sylvain Chavanel (Fra) à 2'38"
9. Levi Leipheimer (Usa) à 2'39"
10. Mikel Astarloza (Esp) à 2'42"
11. Michael Rasmussen (Dan) à 2'55"
12. Vladimir Gusev (Rus) à 2'56"
13. Leif Hoste (Bel)
14. Linus Gerdemann (All) à 3'09"
15. Juan Manuel Garate (Esp) à 3'12"
16. Juan José Cobo (Esp) à 3'13"


14 Mazamet-Plateau de Beille, 197 km


Côte de Saint-Sarraille (810-2) -> David De La Fuente
Port de Pailhères (2001-HC) -> Ruben Perez
Plateau de Beille (1780-HC) -> Alberto Contador

1. Alberto Contador (Esp) en 5h25'48"
2. Michael Rasmussen (Dan)
3. Juan Mauricio Soler (Col) à 37"
4. Levi Leipheimer (Usa) à 40"
5. Carlos Sastre (Esp) à 53"
6. Andreas Klöden (All) à 1'52"
7. Cadel Evans (Aus)
8. Antonio Colom (Esp) à 2'23"
9. Andrey Kashechkin

FOIX-LOUDENVIELLE/Le Louron, 196 km (lundi 23 juillet)


Port (1249-2)-> Juan Manuel Garate
Portet d'Aspet (1069-2)-> Laurent Lefèvre
Mente (1349-1)-> Juan Manuel Garate
Port de Balès (1349-HC)-> Kim Kirchen
Peyresourde (1569-1)-> Alexandre Vinokourov

1. Alexandre Vinokourov (Kaz) en 5h34'28" (moy : 35.160 km/h) *
2. Kim Kirchen (Lux) à 51"
3. Haimar Zubeldia (Esp)
4. Juan José Cobo (Esp) à 58"
5. Juan Manuel Garate (Esp) à 2'14"
6. David Arroyo (Esp) à 3'23"
7. Bernhard Kohl (Aut) à 4'25"
8. Christian Vandevelde (Usa)
9. Ludovic Turpin (Fra) à 5'16"
10. Alberto Contador (Esp) à 5'31"
11. Michael Rasmussen (Dan)
12. George Hincapie (Usa) à 5'47"
13. Cadel Evans (Aus) à 6'27
ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."
GiacomoXT
Messaggi: 1690
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da GiacomoXT »

Rasmussen, prima di essere cacciato dal Tour, aveva 3 minuti e 10 di vantaggio su Contador. Per cui, dire che andò più forte di Contador per tutto il Tour non è un'eresia lontana dalla realtà.


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo
Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2693
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Cesano Boscone (MI)

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Belluschi M. »

galliano ha scritto:Mi rendo conto che da una tappa non si possono estrarre teorie generalizzate, ma ho preso Valverde proprio perchè è un caso estremamente significativo.
Vista la sua continuita ad alto livello nel corso di un decennio e più, rappresenta uno dei pochi paramentri di riferimento con una qualche validità.
Prendere un evans che dal 2003 al 2010 ha fatto un balzo di rendimento notevole, non sarebbe altrettanto efficace.
Lo stesso dicasi per tanti altri, vedi ad esempio Basso.

Valverde, come dimostra la sua storia ciclistica, risente molto meno del fattore tempo e anche della variabilità delle sue performance in un periodo più ristetto.
Valverde mi pare l'esempio vivente del corridore dalle prestazioni poco variabili.
A mio avviso è molto più porbabile che la prestazione di valverde a courchevel sia stata la regola piuttosto che l'eccezzione.
A Gallia', Valverde nei Tour de France disputati in carriera è stato esattamente l'opposto di quanto dici.
Ottime prestazioni, ma anche belle imbarcate.
Come ti hanno già fatto notare non puoi prendere ad esempio una sua grande giornata per portare avanti la tesi che gli avversari di Armstrong fossero scarsi, perché con questo metro puoi potenzialmente mettere il dubbio qualsiasi cosa.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].
el_condor
Messaggi: 3884
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da el_condor »

GiacomoXT ha scritto:Rasmussen, prima di essere cacciato dal Tour, aveva 3 minuti e 10 di vantaggio su Contador. Per cui, dire che andò più forte di Contador per tutto il Tour non è un'eresia lontana dalla realtà.
singolare teoria: uno puo' andare piu' forte di un altro per 8 tappe e poi magari cedere 4 minuti..
Forse non hai seguito i post di felice che ha parlato di un Contador bastonato da Rasmussen e un contador figurante..Intanto nell'arrivo piu' duro a PLateau de beille e nella cronometro Contador ha preceduto Rasmussen...
ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

el_condor ha scritto:
GiacomoXT ha scritto:Rasmussen, prima di essere cacciato dal Tour, aveva 3 minuti e 10 di vantaggio su Contador. Per cui, dire che andò più forte di Contador per tutto il Tour non è un'eresia lontana dalla realtà.
singolare teoria: uno puo' andare piu' forte di un altro per 8 tappe e poi magari cedere 4 minuti..
Forse non hai seguito i post di felice che ha parlato di un Contador bastonato da Rasmussen e un contador figurante..Intanto nell'arrivo piu' duro a PLateau de beille e nella cronometro Contador ha preceduto Rasmussen...
ciao

el_condor
condor Rasmussen aveva già praticamente vinto il Tour


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15150
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

comunque..
Quanti sono i gt che Contador non ha vinto quando vi ha partecipato?

Ricordo cosi', a spanne, tour 2011, tour 2014( ok, la caduta)..
A me sembrano numeri da fenomeno..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

barrylyndon ha scritto:comunque..
Quanti sono i gt che Contador non ha vinto quando vi ha partecipato?

Ricordo cosi', a spanne, tour 2011, tour 2014( ok, la caduta)..
A me sembrano numeri da fenomeno..
Solo questi,il Tour 2005 non lo conto


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15150
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

il tour 2013, pure..ora che ricordo..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

barrylyndon ha scritto:il tour 2013, pure..ora che ricordo..
Si giusto


Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2459
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da GregLemond »

Rasmussen nel 2007 aveva vinto il tour.
Ed era clamorosamente piu forte di tutti.
E con "tutti" intendo anche Contador

Che comunque a 25 anni faceva spavento!


Sacopus
Messaggi: 64
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:54

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Sacopus »

Se Contador dopo che si sarà ritirato non farà ricorso per farsi rendere il Giro 2011 mi farebbe parecchio arrabbiare


el_condor
Messaggi: 3884
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da el_condor »

prof ha scritto:
AntiGazza ha scritto: ...
Be però con il 21 a campitello matese landa è andato un minuto più forte del record di Berzin e un bel po di corridori sono comunque stati sotto quel tempo .
...
Il confronto va fatto su dati congruenti e devi dare un valore al beneficio introdotto da bici che oggi sono molto diverse da quella di Berzin e di tutta la sua epoca.
Ripeto, oggi è possibile farlo.
sull'Abetone per andare a 30 km/h col 42/21 bisogna anadare a 120 pedalate al minuto e io non ho visto nessuno pedalare con questa frequenza.
Una volta venivano usati rapporti piu' duri perche' non c'era altra scelta..
Tu critichi i rapporti troppo agili, secondo te, ma non spieghi il perche'.
Anche io con la mia prima bici avevo il 46/21 come rapporto piu' agile ma quando ho avuto il 42/24 sui tratti al 14% mi pareva di volare ...
Ora gentilmente cosa mi dici del Mortirolo che non fa selezione perche' troppo duro ?
ciao

el_condor

Contadro e' finito. Luglio 2014, Prof...


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."
Avatar utente
galliano
Messaggi: 15571
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da galliano »

Belluschi M. ha scritto: A Gallia', Valverde nei Tour de France disputati in carriera è stato esattamente l'opposto di quanto dici.
Ottime prestazioni, ma anche belle imbarcate.
Come ti hanno già fatto notare non puoi prendere ad esempio una sua grande giornata per portare avanti la tesi che gli avversari di Armstrong fossero scarsi, perché con questo metro puoi potenzialmente mettere il dubbio qualsiasi cosa.
Quindi mi volete far credere che il Valverde di Courchevel è stato un'eccezione, un episodio irripetibile della sua carriera?
Un po' come Rujano sull'Etna.
Mi vuoi/volete far credere che nella stragrande maggioranza degli arrivi in salita i vari Beloki, Mancebo, Kloden, Basso, Leipheimer, sarebbero arrivati davanti al murciano?
Con questo, lo ripeto, non sto dicendo che Valverde avrebbe battuto Armstrong al Tour, sto solo facendo notare che lo stesso Valverde che non impensierisce minimamamente il gotha degli attuali corridori da GT, all'epoca era perfettamente in grado di mettersi dietro praticamente tutti i rivali di Armstrong nei suoi 7 Tour.


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15150
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

Basso non credo proprio..sugli altri posso anche darti ragione..a mio avviso


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
galliano
Messaggi: 15571
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da galliano »

barrylyndon ha scritto:Basso non credo proprio..sugli altri posso anche darti ragione..a mio avviso
Sì il basso migliore non l'avrebbe certo tenuto, ma quello l'abbiamo visto dal 2005 in poi, prima non aveva raggiunto quei livelli di prestazioni


l'Orso
Messaggi: 4621
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da l'Orso »

Sacopus ha scritto:Se Contador dopo che si sarà ritirato non farà ricorso per farsi rendere il Giro 2011 mi farebbe parecchio arrabbiare
se lo facesse, dovrebbe dichiarare perso il primo vinto con l'avversario + forte buttato fuori per... "petetgolezzi"


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1878
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

galliano ha scritto:
Belluschi M. ha scritto: A Gallia', Valverde nei Tour de France disputati in carriera è stato esattamente l'opposto di quanto dici.
Ottime prestazioni, ma anche belle imbarcate.
Come ti hanno già fatto notare non puoi prendere ad esempio una sua grande giornata per portare avanti la tesi che gli avversari di Armstrong fossero scarsi, perché con questo metro puoi potenzialmente mettere il dubbio qualsiasi cosa.
Quindi mi volete far credere che il Valverde di Courchevel è stato un'eccezione, un episodio irripetibile della sua carriera?
Un po' come Rujano sull'Etna.
Mi vuoi/volete far credere che nella stragrande maggioranza degli arrivi in salita i vari Beloki, Mancebo, Kloden, Basso, Leipheimer, sarebbero arrivati davanti al murciano?
Con questo, lo ripeto, non sto dicendo che Valverde avrebbe battuto Armstrong al Tour, sto solo facendo notare che lo stesso Valverde che non impensierisce minimamamente il gotha degli attuali corridori da GT, all'epoca era perfettamente in grado di mettersi dietro praticamente tutti i rivali di Armstrong nei suoi 7 Tour.
Beloki, Mancebo sono stati messi fuori gioco dall'Operacion Puerto. Ma il confronto diretto tra Valverde e Leipheimer c'é stato, ed il risultato é impietoso:

Tour de France 2007

1 - Contador
2 - Evans a 23 s
3 - Leipheimer a 31 s
4 - Sastre a 7m 8 s
5 - Zubeldia a 8m 17 s
6 - Valverde a 11m 37s

Vuelta 2008

1- Contador
2 - Leipheimer a 46 s
3 - Sastre a 4m 12 s
4 - Mosquera a 5m 19 s
5 - Valverde a 6m 0 s

Per completezza possiamo pure aggiungere il Tour 2008:

1 - Sastre
2 - Evans a 58 s
....
8 - Valverde a 7m 12s

Quindi, giudicando da questi risultati, Valverde era nettamente, ma proprio nettamente, inferiore a Leipheimer. Non solo, era pure inferiore a Sastre, il quale era un gregario di Basso.
Sempre sulle base di questi risultati, appare che colui che era più o meno al livello di Leipheimer era Contador il quale, correndo a quel (non eccelso) livello, alla fine del 2008 aveva già in tasca tre Grandi Giri.

Appare pure che la triade Armstrong/Ullrich/Basso, contro la quale i vari Leipheimer/Evans/Sastre nulla potevano, era di un'altro pianeta.
Infine, quanto sopra conferma quanto ho già scritto un po' di posts più su: Contador ha largamente approfittato del repulisti che é seguito all'Operacion Puerto, nonché dell'eliminazione di altri pericolosi concorrenti (Rasmussen, Landis...) Senza queste circostanze particolarmente favorevoli, per conto mio Giri e Tour se li scordava almeno fino al 2010. Opinione mia quest'ultima s'intende.


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15150
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

beh Felice....il tour 2009,Verbier, la crono, Amstrong..non ti dicono niente?
Per me ne' Landis, ne' Rasmussen sono paragonabili allo Spagnolo..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Winter
Messaggi: 17780
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Winter »

Mystogan ha scritto:Contador oggi ha fatto un numero da fuoriclasse
siam lontani dal miglior contador
Posson bastare per Sto giro
Per il tour deve salire di livello


Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

Winter ha scritto:
Mystogan ha scritto:Contador oggi ha fatto un numero da fuoriclasse
siam lontani dal miglior contador
Posson bastare per Sto giro
Per il tour deve salire di livello
Almeno è l'unico che ci prova a fare la doppietta,questo gli va riconosciuto


Winter
Messaggi: 17780
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Winter »

D accordo con te
E io nn son certo un tifoso del madrileno
Pure gli sprinter nn vengono a fare giro e tour
Peggio per loro


Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

Winter ha scritto:D accordo con te
E io nn son certo un tifoso del madrileno
Pure gli sprinter nn vengono a fare giro e tour
Peggio per loro
Spero sempre in Nibali l'anno prossimo


Avatar utente
Felice
Messaggi: 1878
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

barrylyndon ha scritto:beh Felice....il tour 2009,Verbier, la crono, Amstrong..non ti dicono niente?
Per me ne' Landis, ne' Rasmussen sono paragonabili allo Spagnolo..
Oh sì, il Tour 2009 mi dice parecchie cose... Però, sai com'é, gli ordini d'arrivo sono un po' come i risultati delle elezioni: sono quello che sono, ciononostante ciascuno fa loro dire quello che vuole... :D
Dunque, cosa dice a me il Tour 2009?

Intanto che un ciclismo in cui un vecchio campione ritorna alle corse a 38 anni dopo 4 (!!!) anni di inattività e finisce sul podio al Tour de France é proprio un ciclismo poverello poverello...

Poi mi da una buona misura del valore degli avversari affrontati da Contador in quel Tour, tutti finiti dietro nonno Lance. Uno solo gli é rimasto davanti: quell'Andy Schleck tanto osannato, a cui in tanti attribuivano potenzialità da grandissimo... Ebbene Andy, lottando per la maglia gialla, e pur essendo in uno dei suoi due miratissimi picchi di forma annuali, tutto quello che é riuscito a fare é lasciare il pensionato in licenza Lance poco più di un minuto dietro di sé.

Guardando un poco più giù nella classifica si scoprono poi altre cose interessanti. Per esempio che un futuro grande, leggasi Vincenzo Nibali, é finito più di due minuti dietro a Lance. Vincenzo non é che fosse alle prime armi: aveva 25 anni e quattro anni di professionismo dietro di sé. Ora che un 38enne metta dietro un 25enne futuro vincitore di Giri e Tour penso che sia cosa mai successa in un secolo di ciclismo, almeno fino alla recente apparizione dei nonnetti volanti. Ma, va bene, questo é un vecchio discorso che é meglio non rivangare. Ad ogni modo, il buon Vincenzo era in buona compagnia: pure Wiggins era lì dietro a fare da paggetto...

Insomma, vedi, non é che quel Tour mi ispiri considerazioni molto allegre...


Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15150
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da barrylyndon »

Nel 2009 Nibali aveva 24 anni ed era alla sua prima esperienza come capitano in un GT.
Poi Felice tutto e' relativo.Possiamo dir tutto ed il contrario di tutto.
posso dirti che per me il piu' grande e' stato Binda e tu potresti controbattere con Anquetil..e nessuno avrebbe ragione o torto.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.
Avatar utente
Felice
Messaggi: 1878
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Felice »

barrylyndon ha scritto:Nel 2009 Nibali aveva 24 anni ed era alla sua prima esperienza come capitano in un GT.
Poi Felice tutto e' relativo.Possiamo dir tutto ed il contrario di tutto.
posso dirti che per me il piu' grande e' stato Binda e tu potresti controbattere con Anquetil..e nessuno avrebbe ragione o torto.
Ma no, ma no, se tu mi dici che il più grande é stati Binda io non fiato. Anche se io stravedo per Bartali... :cincin: :cincin:

PS Nibali é di novembre come me: ti assicuro che a luglio del tuo venticinquesimo anno, anche se non li hai ancora compiuti, tutti quanti dicono che ne hai venticinque.


herbie
Messaggi: 5662
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da herbie »

Felice ha scritto: Intanto che un ciclismo in cui un vecchio campione ritorna alle corse a 38 anni dopo 4 (!!!) anni di inattività e finisce sul podio al Tour de France é proprio un ciclismo poverello poverello...
più che altro questo dice molto su quale livello di talento ci fosse 5 anni prima e quale 5 anni dopo, per tornare alla discussione precedente.


Avatar utente
Mystogan
Messaggi: 3090
Iscritto il: domenica 23 febbraio 2014, 12:28

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Mystogan »

Contador sta per vincere la sua settimana(nona)corse a tappe,rendetevi conto che se non c'era la squalificato Contador sarebbe terzo nella classifica dei più grandi vincitori di Grande Giri,solo dietro a Merckx ed Hinault


herbie
Messaggi: 5662
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da herbie »

Mystogan ha scritto:Contador sta per vincere la sua settimana(nona)corse a tappe,rendetevi conto che se non c'era la squalificato Contador sarebbe terzo nella classifica dei più grandi vincitori di Grande Giri,solo dietro a Merckx ed Hinault
è questo che fa un po' rammaricare chi ha visto certi corridori come Pantani, Ullrich, (Armstrong tra parentesi per carità!) , Indurain, Bugno, Rominger, lo stesso Lemond....e ne dimentico molti solo per rimanere negli anni 90...niente contro Contador, che è un corridore spettacolare e senza il quale ci si diverte SICURAMENTE MOLTO MENO, però senza la squalifica sua e CON TUTTE le squalifiche altrui, sarebbero veramente un po' troppo rispetto alla storia di questo sport.


l'Orso
Messaggi: 4621
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da l'Orso »

Felice ha scritto:
barrylyndon ha scritto:Nel 2009 Nibali aveva 24 anni ed era alla sua prima esperienza come capitano in un GT.
Poi Felice tutto e' relativo.Possiamo dir tutto ed il contrario di tutto.
posso dirti che per me il piu' grande e' stato Binda e tu potresti controbattere con Anquetil..e nessuno avrebbe ragione o torto.
Ma no, ma no, se tu mi dici che il più grande é stati Binda io non fiato. Anche se io stravedo per Bartali... :cincin: :cincin:

PS Nibali é di novembre come me: ti assicuro che a luglio del tuo venticinquesimo anno, anche se non li hai ancora compiuti, tutti quanti dicono che ne hai venticinque.
azz, pure tu? Cmq confermo..me li fan sempre anticipare :D


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo
Avatar utente
Celun
Messaggi: 2996
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da Celun »

Vino sicurissimo che dopo un giro duro contador non può vincere la maglia gialla :D
http://www.gazzetta.it/app-video-conten ... Desc&pos=0


miky70
Messaggi: 62
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:58

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da miky70 »

Senza la cacciata, perché la squalifica arrivò nel 2007, Basso al 80% avrebbe vinto Giro e Tour nel 2006. E senza squalifica avrebbe vinto di più di 2 Giri d'Italia. Se togliamo la squalifica a Contador, allora dobbiamo giocare ad armi pari con tutti.
Comunque mi sono riguardata Zoncolan e Aprica 2010: Non hanno niente di meno delle tappe di questo Giro. Fu emozionante anche quello.
Pensando poi che Basso non partiva con il pronostico a suo favore, ma conquistò appassionati dopo la tappa di L'Aquila e riuscì nel suo obiettivo.
Ciao


Avatar utente
MagliaRossa
Messaggi: 691
Iscritto il: domenica 20 febbraio 2011, 1:21
Località: Hampshire, UK

Re: Entrano nella storia

Messaggio da leggere da MagliaRossa »

in pratica è come se la storia dei GT avesse vissuto due grossi scossoni nell'ultimo ventennio: Campiglio '99, che portò alla fine della stagione degli anni '90 (per me una sorta di "età dell'oro", ma anche perché è la fase in cui mi sono innamorato del ciclismo), e l'Operacion Puerto del 2006, una sorta di chiusura a scoppio ritardato dell'era della "pax armstronghiana". In entrambi i passaggi, i corridori che avevano dominato la stagione precedente hanno risentito moltissimo del cambiamento "di clima". diventa difficile fare confronti tra fasi diverse, perché è come se fosse cambiato il quadro complessivo in cui si correva.

io penso comunque che Contador sia stato senza dubbio il più forte, e con merito, tra i corridori da GT della stagione post-operacion puerto. ha dimostrato di avere classe e gambe, e merita un posto nella storia del ciclismo - anche per avere avuto il coraggio (e non è cosa da poco) di aver superato l'approccio tour-centrico dell'era armstrong, misurandosi in più occasioni in due GT nello stesso anno, anche con successo.

non so se avrebbe battuto indurain o meno, o se nel 2007 sarebbe stato in grado di tenere il passo di un Basso al top della forma; però i paragoni non possono farsi solo sulla base di peso delle bici e dettagli tecnici, va tenuto conto più in generale che si tratta di epoche diverse, in cui l'intera impostazione della stagione, il modo in cui i percorsi dei GT venivano disegnati, il modo di correre delle squadre (per es., troppi hanno dimenticato l'atmosfera di intimidazione mafiosa che aleggiava sul tour negli anni dell'americano...) sono cambiati.


"Nel mondo esistono 10 tipi di persone; quelli che conoscono il codice binario, e quelli che non lo conoscono." (proverbio zen)
Rispondi