Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » lunedì 9 ottobre 2017, 8:30

Maìno della Spinetta ha scritto:
Punto. Straquoto. E chi le denigra perché "75 euro te le potresti giocare alle slot subito, e magari vincere..." Madiommiocheppppalle dovere sempre fare polemica su tutto
Oppure donare in beneficenza, sia mai. Posso dire che le GF sono delle patetiche e malriuscite riproduzioni virtuali del ciclismo agonistico?
O è polemica anche questo?




Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2506
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 9 ottobre 2017, 9:07

Pat McQuaid ha scritto:
sceriffo ha scritto:Leggo che il 7 novembre, ci sarà il click day per aggiudicarsi un fantastico pettorale della fantastica 9 colli. una corsa contro il tempo per un posto al sole. imbarazzante.
Ormai si sa, le gran fondo sono solo business
È il mercato bellezza

Comunque non vedo che fastidio vi causino, io a malapena so che esistono e, al netto di qualche bestemmione per i ritardi causati dalla Gimondi :diavoletto: , non sono certo infastidito da ciò. Se la consideri una roba imbarazzante basta non andarci e chissenefrega del prezzo no? Per me uno può farsi anche il mutuo per la Granfondo, che problema c'è?


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2506
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 9 ottobre 2017, 9:11

sceriffo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
Punto. Straquoto. E chi le denigra perché "75 euro te le potresti giocare alle slot subito, e magari vincere..." Madiommiocheppppalle dovere sempre fare polemica su tutto
Oppure donare in beneficenza, sia mai. Posso dire che le GF sono delle patetiche e malriuscite riproduzioni virtuali del ciclismo agonistico?
O è polemica anche questo?
Anche le gare di nuoto per non professionisti lo sono, io ci sono andato più volte, idem col Triathlon, ma con un po' di competizione ci si diverte di più, certo rispetto a Phelps sarò ridicolo :diavoletto: ma sticazzi


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » lunedì 9 ottobre 2017, 10:29

chinaski89 ha scritto:
sceriffo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
Punto. Straquoto. E chi le denigra perché "75 euro te le potresti giocare alle slot subito, e magari vincere..." Madiommiocheppppalle dovere sempre fare polemica su tutto
Oppure donare in beneficenza, sia mai. Posso dire che le GF sono delle patetiche e malriuscite riproduzioni virtuali del ciclismo agonistico?
O è polemica anche questo?
Anche le gare di nuoto per non professionisti lo sono, io ci sono andato più volte, idem col Triathlon, ma con un po' di competizione ci si diverte di più, certo rispetto a Phelps sarò ridicolo :diavoletto: ma sticazzi
Parti 3millesimo (se sei fortunato) nella gara di nuoto? Le GF sarebbero meno ridicole e più comprensibile se le facessero come in Belgio, per esempio: stesso percorso dei prof, parti quando vuoi, senza classifiche. Ad ogni modo, come succede sul forum, sono discussioni da bar: mica vado a sindacare su cosa fa uno dei suoi soldi, sostengo semmai che per come sono strutturate queste manifestazioni, siamo all'imbarazzo totale.



il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 9 ottobre 2017, 11:22

sceriffo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
Punto. Straquoto. E chi le denigra perché "75 euro te le potresti giocare alle slot subito, e magari vincere..." Madiommiocheppppalle dovere sempre fare polemica su tutto
Oppure donare in beneficenza, sia mai.
Ma finiscila, ora anche la morale devi fare?
Tu non vai mai a mangiare fuori o al cinema o in vacanza, vero? Dai tutto in beneficenza immagino!
Pat McQuaid ha scritto:Quindi quelli delle gran fondo si sentono professionisti per una mezza giornata, imitano le gesta dei prof? Vi ricordo che dopo i primi 20-30, il traffico è aperto.
Cazzata. Tre domeniche fa, ad esempio, molti della mia squadra sono andati a una GF a Loano. Prezzo 35 euro (tra l'altro spesso le gare le vendono in pacchetti e con 50 euro te ne puoi fare 3), anche per chi è arrivato a metà classifica Melogno con strada chiusa da entrambi i versanti su entrambe le corsie e conseguente possibilità di fare una discesa in sicurezza come non ti capita mai. La GF Roma, come dici tu, è marketing, e non possono permettersi il traffico chiuso.
La maratona per te immagino sia condannabile quanto la GF.
Ma poi, riguardo al marketing, mi spieghi quali eventi non sono marketing? Non costringono nessuno con la pistola alla tempia a pagare per iscriversi. Sono eventi che rispondono a una passione condivisa da molti in Italia. Se fanno dei prezzi alti è perchè hanno un numero di appassionati tali da poterselo permettere. Ma chi è che organizza eventi e fa beneficenza a questo mondo?
sceriffo ha scritto: Il paragone con i Rolling Stones mi schianta, sul serio.
Spiegati però! Lo trovi esilarante perchè a te non piace andare in bici, ma andare a un concerto sì?
Ci saranno altrettante persone, con passioni invertite, che ritengono folle andare a un concerto dove ti devi accalcare molte ore prima per sentire con un audio di bassa qualità quando puoi accendere Spotify gratuitamente. Ma se i Rolling Stones fanno il pieno ai concerti dove sta il problema?




Strong
Messaggi: 9027
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Strong » lunedì 9 ottobre 2017, 11:56

Maìno della Spinetta ha scritto: Punto. Straquoto. E chi le denigra perché "75 euro te le potresti giocare alle slot subito, e magari vincere..." Madiommiocheppppalle dovere sempre fare polemica su tutto
concordo.
io non sono uno di quelli che mette il 50ino per partecipare alle gran fondo però nobn vedo cosa ci sia di mane nel farlo.

molto meglio mettere il 50ino per partecipare alla granfondo che buttare i soldi in scommesse varie che oltre ad essere potenzialmente pericolose (con tutti i casi di dipendenze che ci sono) sono anche moralmente più che discutibili.


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » lunedì 9 ottobre 2017, 12:57

Strong ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto: Punto. Straquoto. E chi le denigra perché "75 euro te le potresti giocare alle slot subito, e magari vincere..." Madiommiocheppppalle dovere sempre fare polemica su tutto
concordo.
io non sono uno di quelli che mette il 50ino per partecipare alle gran fondo però nobn vedo cosa ci sia di mane nel farlo.

molto meglio mettere il 50ino per partecipare alla granfondo che buttare i soldi in scommesse varie che oltre ad essere potenzialmente pericolose (con tutti i casi di dipendenze che ci sono) sono anche moralmente più che discutibili.
cioè, uno i soldi se li deve proprio giocare :)



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » lunedì 9 ottobre 2017, 13:06

il_panta ha scritto:
sceriffo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
Punto. Straquoto. E chi le denigra perché "75 euro te le potresti giocare alle slot subito, e magari vincere..." Madiommiocheppppalle dovere sempre fare polemica su tutto
Oppure donare in beneficenza, sia mai.
Ma finiscila, ora anche la morale devi fare?
Tu non vai mai a mangiare fuori o al cinema o in vacanza, vero? Dai tutto in beneficenza immagino!
Pat McQuaid ha scritto:Quindi quelli delle gran fondo si sentono professionisti per una mezza giornata, imitano le gesta dei prof? Vi ricordo che dopo i primi 20-30, il traffico è aperto.
Cazzata. Tre domeniche fa, ad esempio, molti della mia squadra sono andati a una GF a Loano. Prezzo 35 euro (tra l'altro spesso le gare le vendono in pacchetti e con 50 euro te ne puoi fare 3), anche per chi è arrivato a metà classifica Melogno con strada chiusa da entrambi i versanti su entrambe le corsie e conseguente possibilità di fare una discesa in sicurezza come non ti capita mai. La GF Roma, come dici tu, è marketing, e non possono permettersi il traffico chiuso.
La maratona per te immagino sia condannabile quanto la GF.
Ma poi, riguardo al marketing, mi spieghi quali eventi non sono marketing? Non costringono nessuno con la pistola alla tempia a pagare per iscriversi. Sono eventi che rispondono a una passione condivisa da molti in Italia. Se fanno dei prezzi alti è perchè hanno un numero di appassionati tali da poterselo permettere. Ma chi è che organizza eventi e fa beneficenza a questo mondo?
sceriffo ha scritto: Il paragone con i Rolling Stones mi schianta, sul serio.
Spiegati però! Lo trovi esilarante perchè a te non piace andare in bici, ma andare a un concerto sì?
Ci saranno altrettante persone, con passioni invertite, che ritengono folle andare a un concerto dove ti devi accalcare molte ore prima per sentire con un audio di bassa qualità quando puoi accendere Spotify gratuitamente. Ma se i Rolling Stones fanno il pieno ai concerti dove sta il problema?
amico mio, forse non mi so spiegare, magari con un disegno alla lavagna viene meglio: io ho detto che le GF sono business. Marketing è un'altra cosa. Io ho detto che scimmiottare i prof, oltretutto con delle prove che non possono avere la dinamica di una gara, ma che spacciano per gara, per me è imbarazzante. Io ho detto che il click day mi fa ridere, mi fa ridere la lotteria dei pettorali e dover spendere solo per poter partecipare alla riffa, 1€ come 100. Io ho detto che trovo più sensato le GF o come cavolo si chiamano che fanno all'estero: vuoi fare il percorso della Roubaix: parti quando vuoi, non ci sarà la bolgia che immagino ci sia con una partenza collettiva e soprattutto non c'è classifica. No classifica, no doping, no motorini e tr.oia.te varie.



il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 9 ottobre 2017, 13:20

sceriffo ha scritto: amico mio, forse non mi so spiegare, magari con un disegno alla lavagna viene meglio: io ho detto che le GF sono business. Marketing è un'altra cosa. Io ho detto che scimmiottare i prof, oltretutto con delle prove che non possono avere la dinamica di una gara, ma che spacciano per gara, per me è imbarazzante. Io ho detto che il click day mi fa ridere, mi fa ridere la lotteria dei pettorali e dover spendere solo per poter partecipare alla riffa, 1€ come 100. Io ho detto che trovo più sensato le GF o come cavolo si chiamano che fanno all'estero: vuoi fare il percorso della Roubaix: parti quando vuoi, non ci sarà la bolgia che immagino ci sia con una partenza collettiva e soprattutto non c'è classifica. No classifica, no doping, no motorini e tr.oia.te varie.
Sono d'accordo, a me piacciono altri tipi di GF e non quelle dove la persona sovrappeso di 30 kg va a fare una gara di cui evidentemente potrà se va bene fare mezzo percorso.
La cosa che ti contesto non è il tuo parere su come sono le granfondo e come dovrebbero essere, che è assolutamente legittimo, ma l'atteggiamento di voler giudicare gli hobby in cui le persone spendono il proprio tempo libero e i propri soldi. Per questo ti ho portato l'esempio del concerto. Se una persona va alle 15 davanti ai cancelli per prendere il posto buono al concerto, o se una persona alle 5 è in griglia per partire da una buona posizione in corsa, a te che male fa?
Che la gara sia tra i primi 20, 50 o 100, è una fesseria di cui correndo una granfondo (magari non la Sportful, dove la gara è davvero con se stessi per arrivare al traguardo e la presenza altrui è solo un aiuto psicologico per portare a termine l'impresa) ti accorgeresti in fretta.



Pat McQuaid
Messaggi: 3177
Iscritto il: giovedì 3 marzo 2011, 20:21

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Pat McQuaid » lunedì 9 ottobre 2017, 13:24

Vedo che non capite il vero problema: non come un amatore affronta la gran fondo, non se si sente prof o amatore...ma piuttosto il sistema in cui è dentro, e come viene manovrato. E ancora peggio il fatto che tantissimi accettino questo sistema, come vedo dai discorsi.

Se vi piace, continuate a fare click day a 8 mesi dall'evento e altre cose simili.

Lo spirito vero delle gran fondo io l'ho visto solo all'Eroica.


ignore list: Brian Cookson

il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 9 ottobre 2017, 13:45

Pat McQuaid ha scritto:Vedo che non capite il vero problema: non come un amatore affronta la gran fondo, non se si sente prof o amatore...ma piuttosto il sistema in cui è dentro, e come viene manovrato. E ancora peggio il fatto che tantissimi accettino questo sistema, come vedo dai discorsi.

Se vi piace, continuate a fare click day a 8 mesi dall'evento e altre cose simili.

Lo spirito vero delle gran fondo io l'ho visto solo all'Eroica.
Lo spirito "vero" non esiste. Esistono tante persone diverse e tanti modi diversi di divertirsi. Anche io preferisco l'Eroica (e siamo in tanti, visti i numeri che fanno), altri preferiscono altre granfondo. Qual è il problema?
Io ho detto che faccio il click day? Anche secondo me è una cosa assurda, ma se per qualcuno vale la pena farlo, che lo faccia!
Nessuno qua viene da te a dirti come passare il tuo tempo e come spendere i tuoi soldi, fatti anche tu un po' di sani cazzi tuoi.

Se vuoi argomentare perchè le GF siano un sistema da rifondare bene, apprezzerei anche, ma le basi non possono essere il tuo gusto personale e il fatto che tu preferisci l'Eroica alla MDD. Se il problema è che sono business, dovrebbero essere cancellate tante cose a questo mondo... Il business c'è dove c'è l'utenza per crearlo, non è un problema delle GF. Chi le organizza non lo fa certo per divertimento, e stai sicuro che non toglie spazio a eventi come l'Eroica (per fortuna!).



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 5 novembre 2017, 11:06

Vi ricordo che tra 2 giorni ci sarà il click day per la GF 9 Colli. Se avete la connessione alla fibra sarete più veloci



il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 5 novembre 2017, 11:19

sceriffo ha scritto:Vi ricordo che tra 2 giorni ci sarà il click day per la GF 9 Colli. Se avete la connessione alla fibra sarete più veloci
Sempre sul pezzo, si vede che per te è proprio un'ossessione! Mi raccomando tienici informato sull'esito, siamo tutti interessatissimi! :cincin:



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 5 novembre 2017, 11:30

il_panta ha scritto:
sceriffo ha scritto:Vi ricordo che tra 2 giorni ci sarà il click day per la GF 9 Colli. Se avete la connessione alla fibra sarete più veloci
Sempre sul pezzo, si vede che per te è proprio un'ossessione! Mi raccomando tienici informato sull'esito, siamo tutti interessatissimi! :cincin:
Invece di lodarmi per il servizio che restituisco, sei vagamente polemico. Buona domenica



il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 5 novembre 2017, 11:39

sceriffo ha scritto:
il_panta ha scritto:
sceriffo ha scritto:Vi ricordo che tra 2 giorni ci sarà il click day per la GF 9 Colli. Se avete la connessione alla fibra sarete più veloci
Sempre sul pezzo, si vede che per te è proprio un'ossessione! Mi raccomando tienici informato sull'esito, siamo tutti interessatissimi! :cincin:
Invece di lodarmi per il servizio che restituisco, sei vagamente polemico. Buona domenica
Ma no, guarda che ti sbagli, non è che hai la coda di paglia? Non c'è niente di male a essere ossessionato dalle GF, ognuno ha le proprie!
Buona domenica pure a te. :)



Pat McQuaid
Messaggi: 3177
Iscritto il: giovedì 3 marzo 2011, 20:21

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Pat McQuaid » domenica 5 novembre 2017, 14:01

sceriffo ha scritto:Vi ricordo che tra 2 giorni ci sarà il click day per la GF 9 Colli. Se avete la connessione alla fibra sarete più veloci
Non preoccuparti, ormai sono allenatissimi i granfondisti per i click day, ne faranno come minimo uno a settimana :diavoletto: :diavoletto:

Tra l'altro se scelgono il pacchetto con albergo incluso, ovviamente ancora più caro e perfetto per il business gran fondo, non devono nemmeno fare il click day, potrebbe essere vantaggiosa questa possibilità. Vantaggiosa per chi non si sa.... vantaggiosa comunque.


ignore list: Brian Cookson

Stylus
Messaggi: 746
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Stylus » domenica 5 novembre 2017, 15:58

Esistono gran fondo di60- 80 kma 15-20 euro magari in circuito? Senza nessuna velleità competitiva niente classifiche niente premi solo per il piacere di correre su strade messe in sicurezza e fare amici, o anda per chi li ha con i propri figli come le tapasciate della domenica?



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 5 novembre 2017, 17:14

Stylus ha scritto:Esistono gran fondo di60- 80 kma 15-20 euro magari in circuito? Senza nessuna velleità competitiva niente classifiche niente premi solo per il piacere di correre su strade messe in sicurezza e fare amici, o anda per chi li ha con i propri figli come le tapasciate della domenica?
Cioè, cosa intendevi dire? :o



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4908
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 6 novembre 2017, 14:38

Stylus ha scritto:Esistono gran fondo di60- 80 kma 15-20 euro magari in circuito? Senza nessuna velleità competitiva niente classifiche niente premi solo per il piacere di correre su strade messe in sicurezza e fare amici, o anda per chi li ha con i propri figli come le tapasciate della domenica?
Tipo Gran fondo Montecatini? Sui 20€ di iscrizione, fai il Corto, classifiche finali complessive assenti, ci son solo su alcuni segmenti.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » martedì 7 novembre 2017, 17:48

Siamo senza speranza :hammer: :D :D

GRAN FONDO | Parla svedese il primo iscritto della Nove Colli – Selle Italia 2018. Si chiama Niclas From, ha 52 anni e viene Taeby, una cittadina vicino a Stoccolma. Dietro di lui, in soli 3’25’’, 9.999 ciclisti che si sono aggiudicati la partecipazione alla 48a edizione della Nove Colli – Selle Italia il prossimo 20 maggio. Soli 9’’ in più rispetto al 2016 per assegnare mille pettorali in più.

“Ogni anno è una sfida per tutti noi che lavoriamo duramente a questo evento tutto l’anno” dice il presidente Alessandro Spada “come sempre voglio fare le congratulazioni a tutto lo staff, ma in primis al consiglio direttivo della manifestazione che per pura passione, dedica tutte le sue energie alla riuscita di un evento che, inutile nasconderlo, ha assunto le dimensioni di un evento sociale più che sportivo. A tutti do appuntamento all’alba del 20 maggio 2018”.

Ricordiamo che per i meno fortunati ci saranno altre due strade per continuare a sperare in un pettorale: l'opzione pettorale+hotel dalle ore 10 del 22 novembre, oppure iscrivendosi alla lista d'attesa a partire dal 15 gennaio 2018, da dove verranno attinti in caso di rinuncia e disdette. Maggiori info su www.novecolli.it



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » martedì 7 novembre 2017, 21:42

Se vi è andata male con il click day, c'è l'opzione pettorale+hotel e in alternativa la lista d'attesa, come la visita dal dottore della Mutua :D :Di


3 minuti e 25 secondi, questo il tempo impiegato per accaparrarsi tutti i 10.000 pettorali messi a disposizione.
Ringraziamo tutte le persone che hanno partecipato a questo #clickday!

Vi ricordiamo che altri 2.000 pettorali saranno messi a disposizione con l'opzione pettorale+hotel dal 22 novembre, e che dal 15 gennaio ci si potrà iscrivere in maniera autonoma alla lista di attesa sul sito www.novecolli.it



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 9036
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Walter_White » mercoledì 8 novembre 2017, 10:55

Ma qual è l'esatto male di queste manifestazioni? Se uno vuole spendere soldi e premere F5 come un matto per partecipare ad una GF dove sta il problema? :uhm:


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 8 novembre 2017, 12:19

Lascia perdere Sceriffo, il quale pensa che siccome a lui non piace gareggiare in questi ambiente nessuno dovrebbe farlo.
Però seguire l'ambiente granfondo gli piace tantissimo, a giudicare da quanto è sul pezzo!



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » mercoledì 8 novembre 2017, 15:49

il_panta ha scritto:Lascia perdere Sceriffo, il quale pensa che siccome a lui non piace gareggiare in questi ambiente nessuno dovrebbe farlo.
Però seguire l'ambiente granfondo gli piace tantissimo, a giudicare da quanto è sul pezzo!
Mi piace così tanto perchè mi fanno ridere. E senza nemmeno pagare il biglietto del cinema



Pat McQuaid
Messaggi: 3177
Iscritto il: giovedì 3 marzo 2011, 20:21

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Pat McQuaid » mercoledì 8 novembre 2017, 20:02

sceriffo ha scritto:
il_panta ha scritto:Lascia perdere Sceriffo, il quale pensa che siccome a lui non piace gareggiare in questi ambiente nessuno dovrebbe farlo.
Però seguire l'ambiente granfondo gli piace tantissimo, a giudicare da quanto è sul pezzo!
Mi piace così tanto perchè mi fanno ridere. E senza nemmeno pagare il biglietto del cinema
Lasciamoli convinti cosi i gran fondisti, sembra abbiano veramente il salame davanti agli occhi.


ignore list: Brian Cookson

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 9036
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Walter_White » giovedì 9 novembre 2017, 9:47

Pat McQuaid ha scritto:
sceriffo ha scritto:
il_panta ha scritto:Lascia perdere Sceriffo, il quale pensa che siccome a lui non piace gareggiare in questi ambiente nessuno dovrebbe farlo.
Però seguire l'ambiente granfondo gli piace tantissimo, a giudicare da quanto è sul pezzo!
Mi piace così tanto perchè mi fanno ridere. E senza nemmeno pagare il biglietto del cinema
Lasciamoli convinti cosi i gran fondisti, sembra abbiano veramente il salame davanti agli occhi.
Guarda, io non ho mai partecipato ad una GF e penso che non lo farò mai. Ma se a una persona piace farlo, che problema vi crea a voi? Vi fotte i soldi dell'iscrizione?
Poi oh, se vi bastano per ridere beati voi, che magari buttate (questa volta si) soldi per sigarette o quant'altro :diavoletto:


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 9 novembre 2017, 10:13

Walter_White ha scritto: Guarda, io non ho mai partecipato ad una GF e penso che non lo farò mai. Ma se a una persona piace farlo, che problema vi crea a voi? Vi fotte i soldi dell'iscrizione?
Poi oh, se vi bastano per ridere beati voi, che magari buttate (questa volta si) soldi per sigarette o quant'altro :diavoletto:
A me nessun problema. Si discute e si cazzeggia: questo è un forum e nel rispetto delle regole del forum, si può discutere anche di questo. Ognuno i soldi li butta come vuole, io non bevo, non fumo e non pago nemmeno per trom.bare. Ma se devo fare a gara per prendere un biglietto per una cosa che francamente fa un pò ridere (parot 7millesimo, 8 millesimo, 9millessimo e credo, mi convinco sia una una gara), lo potrò trovare quantomeno paradossale. E posso esprimerlo?



nime
Messaggi: 713
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da nime » giovedì 9 novembre 2017, 12:37

sceriffo ha scritto:Siamo senza speranza :hammer: :D :D
senza speranza di che?

il fenomeno delle gran fondo porta un sacco di soldi nel settore e non parlo di quelli che organizzano, ma in tutto l'ambiente, dalle biciclette, all'abbigliamento agli integratori


dove sta il problema? il danno?

il ciclismo in italia è nella merda, se entrano soldi e appassionati nel settore vi schifa?

e poi la competizione e una delle basi del ciclismo, mi sembra strano che chi abbia praticato ciclismo si infastidisca, non parlo di arrivare primo; parlo anche della banale soddisfazione di vedere il compagno di allenamento rosso in volto che ansima dietro di te che avviene anche in una gran fondo, anche questo è il ciclismo, per non parlare dell'occasione di aggregazione che creano e del piacere di bersi una birra tutti insieme alla sera


che tutti questi Middle Age Man in Lycra traggano piacere in questo, nel competere e confrontarsi tra di loro e che portino soldi nel settore a me fa solo che piacere e vedere giudicarli e deriderli sentendosi chissà poi perchè migliori francamente mi perplime



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 9 novembre 2017, 13:21

nime ha scritto:
sceriffo ha scritto:Siamo senza speranza :hammer: :D :D
senza speranza di che?

il fenomeno delle gran fondo porta un sacco di soldi nel settore e non parlo di quelli che organizzano, ma in tutto l'ambiente, dalle biciclette, all'abbigliamento agli integratori


dove sta il problema? il danno?

il ciclismo in italia è nella merda, se entrano soldi e appassionati nel settore vi schifa?

e poi la competizione e una delle basi del ciclismo, mi sembra strano che chi abbia praticato ciclismo si infastidisca, non parlo di arrivare primo; parlo anche della banale soddisfazione di vedere il compagno di allenamento rosso in volto che ansima dietro di te che avviene anche in una gran fondo, anche questo è il ciclismo, per non parlare dell'occasione di aggregazione che creano e del piacere di bersi una birra tutti insieme alla sera


che tutti questi Middle Age Man in Lycra traggano piacere in questo, nel competere e confrontarsi tra di loro e che portino soldi nel settore a me fa solo che piacere e vedere giudicarli e deriderli sentendosi chissà poi perchè migliori francamente mi perplime
Tra le mie conoscenze, il rapporto praticanti/agonisti è 100 a 1. Quindi i 6000/7000 mila che normalmente partecipano alle GF non spostano di molto i fatturati, se non, come ricordava Pat, per gli albergatori ed organizzatori. Però, ripeto, potrò dire che vedere questo insano agonismo - a cominciare dal click day - mi fa un pò ridere?



nime
Messaggi: 713
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da nime » giovedì 9 novembre 2017, 14:11

sceriffo ha scritto: Tra le mie conoscenze, il rapporto praticanti/agonisti è 100 a 1. Quindi i 6000/7000 mila che normalmente partecipano alle GF non spostano di molto i fatturati, se non, come ricordava Pat, per gli albergatori ed organizzatori. Però, ripeto, potrò dire che vedere questo insano agonismo - a cominciare dal click day - mi fa un pò ridere?
si ma non puoi fare statistica tra le tue conoscenze e definirla regola, non devi prendere neanche i 7000 di una gran fondo, ma l'insieme dei ciclisti agonisti e devi considerare che l'indotto di un agonista è nettamente maggiore di un non agonista in termini di investimenti nei materiali

inoltre devi considerare l'effetto trascinamento e coinvolgimento che hanno gli agonisti nel trascinare persone in questo sport, che è tendenzialmente maggiore visto che molto spesso sono persone che mettono questo sport tra le priorità della propria vita

detto questo capisco ed è un tuo diritto di sorridere per quelli col ditino pronto a cliccare, però in un mondo, quello attuale, dove tutta l'attenzione sportiva è fagocitata dal calcio e per giunta non da praticanti, ma da fanatici di pay tv e sfottò nei bar io invece ho stima per chi spende tempo e soldi per praticare uno sport, che peraltro ritengo superiore per dignità a molti altri, anche se lo fanno con fanatismo e spirito competitivo



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 9 novembre 2017, 14:39

nime ha scritto:
sceriffo ha scritto: Tra le mie conoscenze, il rapporto praticanti/agonisti è 100 a 1. Quindi i 6000/7000 mila che normalmente partecipano alle GF non spostano di molto i fatturati, se non, come ricordava Pat, per gli albergatori ed organizzatori. Però, ripeto, potrò dire che vedere questo insano agonismo - a cominciare dal click day - mi fa un pò ridere?
si ma non puoi fare statistica tra le tue conoscenze e definirla regola, non devi prendere neanche i 7000 di una gran fondo, ma l'insieme dei ciclisti agonisti e devi considerare che l'indotto di un agonista è nettamente maggiore di un non agonista in termini di investimenti nei materiali

inoltre devi considerare l'effetto trascinamento e coinvolgimento che hanno gli agonisti nel trascinare persone in questo sport, che è tendenzialmente maggiore visto che molto spesso sono persone che mettono questo sport tra le priorità della propria vita

detto questo capisco ed è un tuo diritto di sorridere per quelli col ditino pronto a cliccare, però in un mondo, quello attuale, dove tutta l'attenzione sportiva è fagocitata dal calcio e per giunta non da praticanti, ma da fanatici di pay tv e sfottò nei bar io invece ho stima per chi spende tempo e soldi per praticare uno sport, che peraltro ritengo superiore per dignità a molti altri, anche se lo fanno con fanatismo e spirito competitivo
Sono d'accordo, creano indotto, ma non tale da giustificare un approccio patologico con lo sport. Ad una certa età non dovrebbe essere così. Io quello non capisco. Ho corso tantissimi anni a buon livello, ora quando voglio godermi la bici o esco con gli amici e magari se la suonano di santa ragione ed io sto a ruota, oppure, quasi sempre, esco da solo. Se ho voglia di allenarmi seriamente, faccio un workout utilizzando il powermeter, altrimenti mi faccio trasportare dai pensieri. Il mio obbiettivo è il benessere fisico e mentale. E, a costo di sembrare arrogante, credo che quello debba essere l'obbiettivo di tutti gli amatori. Finirsi in bici non è certo salubre. Però quelli sono fatti loro. Il mondo al contrario delle GF alimenta un business che è solo per un numero limitato di aziende (chi fa il personalizzato per le squadre, perchè il resto, bici, caschi, scarpe etc, si venderebbe comunque) e - molto - per gli organizzatori, che ad un certo punto possono campare solo di quello. E si inventano ogni cosa per rendere il tutto ancora più imbarazzante



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » sabato 11 novembre 2017, 10:28

Il 2 novembre hanno aperto le iscrizioni alla Felice Gimondi 2018, denominata Spanish style. A parte che sarebbe stato più corretto "Estilo espanol", ma cosa c'entra la Spagna? Fanno l'Angliru invece del Selvino? :D :D :D



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » venerdì 29 dicembre 2017, 22:33

Il prossimo anno ricordatevi di aggiungere altri 25€ al budget. Ricordatevelo, il prossimo click day



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 14 gennaio 2018, 13:41

La lista d'attesa. Ma manco fosse per l'ingresso agli Oscar 2018 ad Hollywood :D :D :D :D :D
http://www.novecolli.it/it-IT/evento/ap ... lle-italia



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4908
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » domenica 14 gennaio 2018, 14:36

sceriffo ha scritto:
nime ha scritto:
sceriffo ha scritto: Tra le mie conoscenze, il rapporto praticanti/agonisti è 100 a 1. Quindi i 6000/7000 mila che normalmente partecipano alle GF non spostano di molto i fatturati, se non, come ricordava Pat, per gli albergatori ed organizzatori. Però, ripeto, potrò dire che vedere questo insano agonismo - a cominciare dal click day - mi fa un pò ridere?
si ma non puoi fare statistica tra le tue conoscenze e definirla regola, non devi prendere neanche i 7000 di una gran fondo, ma l'insieme dei ciclisti agonisti e devi considerare che l'indotto di un agonista è nettamente maggiore di un non agonista in termini di investimenti nei materiali

inoltre devi considerare l'effetto trascinamento e coinvolgimento che hanno gli agonisti nel trascinare persone in questo sport, che è tendenzialmente maggiore visto che molto spesso sono persone che mettono questo sport tra le priorità della propria vita

detto questo capisco ed è un tuo diritto di sorridere per quelli col ditino pronto a cliccare, però in un mondo, quello attuale, dove tutta l'attenzione sportiva è fagocitata dal calcio e per giunta non da praticanti, ma da fanatici di pay tv e sfottò nei bar io invece ho stima per chi spende tempo e soldi per praticare uno sport, che peraltro ritengo superiore per dignità a molti altri, anche se lo fanno con fanatismo e spirito competitivo
Sono d'accordo, creano indotto, ma non tale da giustificare un approccio patologico con lo sport. Ad una certa età non dovrebbe essere così. Io quello non capisco. Ho corso tantissimi anni a buon livello, ora quando voglio godermi la bici o esco con gli amici e magari se la suonano di santa ragione ed io sto a ruota, oppure, quasi sempre, esco da solo. Se ho voglia di allenarmi seriamente, faccio un workout utilizzando il powermeter, altrimenti mi faccio trasportare dai pensieri. Il mio obbiettivo è il benessere fisico e mentale. E, a costo di sembrare arrogante, credo che quello debba essere l'obbiettivo di tutti gli amatori. Finirsi in bici non è certo salubre. Però quelli sono fatti loro. Il mondo al contrario delle GF alimenta un business che è solo per un numero limitato di aziende (chi fa il personalizzato per le squadre, perchè il resto, bici, caschi, scarpe etc, si venderebbe comunque) e - molto - per gli organizzatori, che ad un certo punto possono campare solo di quello. E si inventano ogni cosa per rendere il tutto ancora più imbarazzante
non mi reputo un fanatico delle due ruote, ma magari lo sono. Chiedo lumi: quest'inverno sto cercando di fare un po' di fondo, agilità e poi ripetute perché, alla mia veneranda età, non vorrei schiattare sulle Alpi quest'estate (obiettivo estivo: Gran San Bernardo e Fauniera. Possibilmente mi piacerebbe l'Agnello. Obiettivo invernale: ho un obiettivo di 3 uscite tra corsa e bici per gennaio febbraio. Più avanti si vedrà...). Se mi iscrivo a una GF per cavarmi lo sfizio di andare in gruppo con persone che conosco e altre che non conosco mi cataloghi negli ossessionati dell'agonismo, competitivi, onnivori, o tra gli spensierati del km0 che ancora sanno gustarsi una sana pedalata come una volta?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 14 gennaio 2018, 14:49

Maìno della Spinetta ha scritto:
non mi reputo un fanatico delle due ruote, ma magari lo sono. Chiedo lumi: quest'inverno sto cercando di fare un po' di fondo, agilità e poi ripetute perché, alla mia veneranda età, non vorrei schiattare sulle Alpi quest'estate (obiettivo estivo: Gran San Bernardo e Fauniera. Possibilmente mi piacerebbe l'Agnello. Obiettivo invernale: ho un obiettivo di 3 uscite tra corsa e bici per gennaio febbraio. Più avanti si vedrà...). Se mi iscrivo a una GF per cavarmi lo sfizio di andare in gruppo con persone che conosco e altre che non conosco mi cataloghi negli ossessionati dell'agonismo, competitivi, onnivori, o tra gli spensierati del km0 che ancora sanno gustarsi una sana pedalata come una volta?
Ti ho già risposto: le competizioni amatoriali rientrano nel mondo al contrario, del non senso. Io non catalogo, faccio altro nella vita. Ride safe!



herbie
Messaggi: 3437
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da herbie » domenica 14 gennaio 2018, 15:04

sceriffo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
non mi reputo un fanatico delle due ruote, ma magari lo sono. Chiedo lumi: quest'inverno sto cercando di fare un po' di fondo, agilità e poi ripetute perché, alla mia veneranda età, non vorrei schiattare sulle Alpi quest'estate (obiettivo estivo: Gran San Bernardo e Fauniera. Possibilmente mi piacerebbe l'Agnello. Obiettivo invernale: ho un obiettivo di 3 uscite tra corsa e bici per gennaio febbraio. Più avanti si vedrà...). Se mi iscrivo a una GF per cavarmi lo sfizio di andare in gruppo con persone che conosco e altre che non conosco mi cataloghi negli ossessionati dell'agonismo, competitivi, onnivori, o tra gli spensierati del km0 che ancora sanno gustarsi una sana pedalata come una volta?
Ti ho già risposto: le competizioni amatoriali rientrano nel mondo al contrario, del non senso. Io non catalogo, faccio altro nella vita. Ride safe!
PS: se vuoi fare Gran San Bernardo e Fauniera, non ti servono le ripetute, specie se hai una "veneranda" età, piuttosto logoranti, e nemmeno chissà che agilità.... Ti serve solo FARE SALITA. Abituarti alla salita.
Le ripetute ti servono nello step successivo, che non prescinde dal fare salita, e tanta. Servono se quella salita vuoi farla stando sopra una certa velocità.

Detto questo, ritengo sempre che quando si mette il numero sulla schiena, e nel caso specifico si paga pure, per farlo, si tratti di una gara, non di una passeggiata, comunque la si voglia interpretare. Le strade sono sempre libere e aperte, neve permettendo, per fare certi percosi e certe passeggiate. Se ci si iscrive ad una Gran Fondo, e non c'è nulla di male nel sentire la voglia di agonismo, è perchè si vuol gareggiare! E quindi, poi, il risultato, sui tabelloni, conta, e come se conta. E in base a quello, direi, ne vale la pena stabilire se lo sforzo è stato commisurato alla soddisfazione.



Luca90
Messaggi: 3900
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Luca90 » domenica 14 gennaio 2018, 15:09

in caserma un carabiniere che partecipa alle granfondo amatoriali mi ha detto che ci sta gente che per correrle riceve un mensile come fosse un lavoro vero e proprio... sono rimasto sorpreso...


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 14 gennaio 2018, 15:21

Luca90 ha scritto:in caserma un carabiniere che partecipa alle granfondo amatoriali mi ha detto che ci sta gente che per correrle riceve un mensile come fosse un lavoro vero e proprio... sono rimasto sorpreso...
Più che uno stipendio, sarà un rimborso spese. Se ci sono pro che corrono quasi a zero, o, stando a qualche inchiesta pure pagando per correre, non credo che vengano assicurati stipendi a granfondisti. A proposito, qualcuno di quelli che vanno per la maggiore fanno veri e propri stage invernali alle Canarie, anzi anche più di uno. Per cui a conti fatti, mi piacerebbe sapere quanti soldi realmente guadagnano a fine anno.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4908
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » domenica 14 gennaio 2018, 15:25

herbie ha scritto:
sceriffo ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:
non mi reputo un fanatico delle due ruote, ma magari lo sono. Chiedo lumi: quest'inverno sto cercando di fare un po' di fondo, agilità e poi ripetute perché, alla mia veneranda età, non vorrei schiattare sulle Alpi quest'estate (obiettivo estivo: Gran San Bernardo e Fauniera. Possibilmente mi piacerebbe l'Agnello. Obiettivo invernale: ho un obiettivo di 3 uscite tra corsa e bici per gennaio febbraio. Più avanti si vedrà...). Se mi iscrivo a una GF per cavarmi lo sfizio di andare in gruppo con persone che conosco e altre che non conosco mi cataloghi negli ossessionati dell'agonismo, competitivi, onnivori, o tra gli spensierati del km0 che ancora sanno gustarsi una sana pedalata come una volta?
Ti ho già risposto: le competizioni amatoriali rientrano nel mondo al contrario, del non senso. Io non catalogo, faccio altro nella vita. Ride safe!
PS: se vuoi fare Gran San Bernardo e Fauniera, non ti servono le ripetute, specie se hai una "veneranda" età, piuttosto logoranti, e nemmeno chissà che agilità.... Ti serve solo FARE SALITA. Abituarti alla salita.
Le ripetute ti servono nello step successivo, che non prescinde dal fare salita, e tanta. Servono se quella salita vuoi farla stando sopra una certa velocità.

Detto questo, ritengo sempre che quando si mette il numero sulla schiena, e nel caso specifico si paga pure, per farlo, si tratti di una gara, non di una passeggiata, comunque la si voglia interpretare. Le strade sono sempre libere e aperte, neve permettendo, per fare certi percosi e certe passeggiate. Se ci si iscrive ad una Gran Fondo, e non c'è nulla di male nel sentire la voglia di agonismo, è perchè si vuol gareggiare! E quindi, poi, il risultato, sui tabelloni, conta, e come se conta. E in base a quello, direi, ne vale la pena stabilire se lo sforzo è stato commisurato alla soddisfazione.
Purtroppo sono circondato da pianura, quindi ho usato le ripetute in passato per affaticarmi un po', non ho nessun parametro per capire se sia andata poi meglio la mia estate o no. Per ragioni familiari mi è difficile fare treno o macchina, salite e poi casa, rischierei il divorzio... :D Comunque, cercherò di mettere tante salite nel mirino, e lascerò perdere le ripetute, mi fido.

Sulla GF non saprei come risponderti: quello che in verità volevo provare era: strade libere con discese sicure; trovare qualcuno che va del mio passo per ammazzare i tempi morti; ingarellarmi solo alla fine; farmi una maglietta nuova (pago quella di fatto...).


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Luca90
Messaggi: 3900
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da Luca90 » domenica 14 gennaio 2018, 15:26

sceriffo ha scritto:
Luca90 ha scritto:in caserma un carabiniere che partecipa alle granfondo amatoriali mi ha detto che ci sta gente che per correrle riceve un mensile come fosse un lavoro vero e proprio... sono rimasto sorpreso...
Più che uno stipendio, sarà un rimborso spese. Se ci sono pro che corrono quasi a zero, o, stando a qualche inchiesta pure pagando per correre, non credo che vengano assicurati stipendi a granfondisti. A proposito, qualcuno di quelli che vanno per la maggiore fanno veri e propri stage invernali alle Canarie, anzi anche più di uno. Per cui a conti fatti, mi piacerebbe sapere quanti soldi realmente guadagnano a fine anno.
a me ha detto qualcosa tipo 1500/2000 euro al mese...


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon

il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 14 gennaio 2018, 15:29

sceriffo ha scritto:
Luca90 ha scritto:in caserma un carabiniere che partecipa alle granfondo amatoriali mi ha detto che ci sta gente che per correrle riceve un mensile come fosse un lavoro vero e proprio... sono rimasto sorpreso...
Più che uno stipendio, sarà un rimborso spese. Se ci sono pro che corrono quasi a zero, o, stando a qualche inchiesta pure pagando per correre, non credo che vengano assicurati stipendi a granfondisti. A proposito, qualcuno di quelli che vanno per la maggiore fanno veri e propri stage invernali alle Canarie, anzi anche più di uno. Per cui a conti fatti, mi piacerebbe sapere quanti soldi realmente guadagnano a fine anno.
Anche i non granfondisti pagano per andare alle Canarie. :)



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 14 gennaio 2018, 15:32

il_panta ha scritto:
sceriffo ha scritto:
Luca90 ha scritto:in caserma un carabiniere che partecipa alle granfondo amatoriali mi ha detto che ci sta gente che per correrle riceve un mensile come fosse un lavoro vero e proprio... sono rimasto sorpreso...
Più che uno stipendio, sarà un rimborso spese. Se ci sono pro che corrono quasi a zero, o, stando a qualche inchiesta pure pagando per correre, non credo che vengano assicurati stipendi a granfondisti. A proposito, qualcuno di quelli che vanno per la maggiore fanno veri e propri stage invernali alle Canarie, anzi anche più di uno. Per cui a conti fatti, mi piacerebbe sapere quanti soldi realmente guadagnano a fine anno.
Anche i non granfondisti pagano per andare alle Canarie. :)
Si stava facendo un conto economico sulla base di un'affermazione. Anch'io pago lo skipass quando vado a sciare, se per quello



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » venerdì 9 marzo 2018, 17:08

http://www.tuttobicitech.it/index.php?p ... 09736&tp=n
Non c'è pace per lo sfolgorante mondo delle GF. Maledetto inverno, come si fa adesso con i punti dell’InBici Top Challenge?



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » sabato 21 aprile 2018, 9:26

La GF dei 3 Laghi annullata per motivi di ordine pubblico. Il business traballa



Avatar utente
pacho
Messaggi: 2438
Iscritto il: giovedì 8 settembre 2011, 19:29

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da pacho » sabato 21 aprile 2018, 13:16

c erano 'corridori' con le molotov?


Utenti ignorati: Strong, Salvatore77, beppesaronni

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 6 maggio 2018, 19:43

Facendo zapping tra i social, ho scoperto che i top riders si sono divisi tra la via del sale e la GF Gimondi. Money money money



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 1820
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 17 maggio 2018, 15:15

Ho appena letto sulla pagina FB di Scott Italia, che sabato nell'area Expo della 9 Colli si potranno incontrare ... Igor Zanetti e Stefano Cecchini. Va' beh, non saranno Yates o Chavez, però dai, si può mica avere tutto. Ma fanno autografi e c'è disponibilità per qualche selfi



Avatar utente
skawise
Messaggi: 1145
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da skawise » giovedì 17 maggio 2018, 15:43

Immagine



il_panta
Messaggi: 2080
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Granfondo amatoriali: PRO e CONTRO

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 17 maggio 2018, 15:57

skawise ha scritto:
giovedì 17 maggio 2018, 15:43
Immagine
Sono due dei più forti granfondisti italiani, direi due dei cinque più forti.




Rispondi