Giro 2018

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
udra
Messaggi: 4421
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 10:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda udra » sabato 10 giugno 2017, 12:10

C'è troppa carne al fuoco nel nord-est, come al solito: impossibile che nel secondo fine settimana ci siano 4 tappe consecutive di alta montagna, già 3 sono una rarità (Zomegnan si spinse a quei tre giorni di morte nel 2011, ma non arrivò a 4).
Dato che lo Zoncolan è certo, e una tappa di montagna in Veneto sembra scontata, o in Trentino scelgono l'opzione Dimaro oppure salta l'Alto Adige.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6623
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » sabato 10 giugno 2017, 13:12

udra ha scritto:C'è troppa carne al fuoco nel nord-est, come al solito: impossibile che nel secondo fine settimana ci siano 4 tappe consecutive di alta montagna, già 3 sono una rarità (Zomegnan si spinse a quei tre giorni di morte nel 2011, ma non arrivò a 4).
Dato che lo Zoncolan è certo, e una tappa di montagna in Veneto sembra scontata, o in Trentino scelgono l'opzione Dimaro oppure salta l'Alto Adige.


Contando il Nevegal arriviamo a 4 :diavoletto:


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
udra
Messaggi: 4421
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 10:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda udra » sabato 10 giugno 2017, 13:34

Ci sarebbe la sciagurata eventualità di una cronoscalata al Garage de Corones effettivamente, dopo il riposo magari.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6623
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » sabato 10 giugno 2017, 13:38

udra ha scritto:Ci sarebbe la sciagurata eventualità di una cronoscalata al Garage de Corones effettivamente, dopo il riposo magari.


Ma una cronoscalata se deve esserci è meglio farla su una salita così piuttosto che Polsa o Grappa. Sono la noia più assoluta, più che le tappe per velocisti dei Tour di Leblanc.
Opinione personale s'intende :D


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
LaFlammeRouge
Messaggi: 73
Iscritto il: venerdì 3 giugno 2016, 18:45

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda LaFlammeRouge » martedì 13 giugno 2017, 10:45

A noi lo Zoncolan risulta alla seconda settimana, perché alla 20esima tappa si dovrebbe arrivare al Basset dopo il Finestre.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4395
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Maìno della Spinetta » martedì 13 giugno 2017, 11:52

V -1^ tappa: estero
S -2^ tappa: estero
D -3^ tappa: estero
L -riposo: trasferimento aereo
M -4^ tappa: ????
M -5^ tappa: ????
G -6^ tappa: Paestum
V -7^ tappa: Terracina
S -8^ tappa: ???? Oppure qua il Terminillo, e domenica si riparte da Gualdo Tadino destinazione Marche, per tappa appenninica, con riposo marchigiano pre crono.
D -9^ tappa: Gualdo Tadino-Terminillo
L -riposo
M -10^ Crono Marchigiana
M -11^ Tappaccia romagnola (san marino?) Imola (circuito Tre Monti)? Due tappe distinte?
G -12^ ????? Vicenza?
V -13^ Oppure è qua Vicenza? Un avvicinamento al Friuli potrebbe portare a Trieste/Redipuglia.
S -14^ Zoncolan da Ovaro, Duron, Zoncolan da Priola con arrivo al bivio.
D -15^ Tappa della memoria. Grappa, Passo Vezzena o Sega di Ala (ma quanto sarebbe bello un Grappa da Semonzo, il Pasubio da Recoaro, e l'arrivo al Vezzena? Una tappa lungo il fronte post caporetto, visitando i sacrari).
L -riposo
M -16^ crono della Franciacorta
M -17^ trasferimento con volata lombarda
G -18^ Salita finale a Cervinia (o tappaccia con vinale valdaostano)
V -18^ Tappone nella Cozie (o tappetta con salita finale a Pratonevoso)
S -20^ Finestre e Fraiteve
D -21^ Qualcheparte - Milano (dopo il successo di quest'anno e le parole innamorate del sindaco Sala direi che si ripeterà...


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Eshnar
Messaggi: 684
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 12:31

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Eshnar » martedì 13 giugno 2017, 12:34

LaFlammeRouge ha scritto:A noi lo Zoncolan risulta alla seconda settimana, perché alla 20esima tappa si dovrebbe arrivare al Basset dopo il Finestre.

Ma la candidatura del Basset non era stata posticipata al 2019? :uhm:



Eshnar
Messaggi: 684
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 12:31

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Eshnar » martedì 13 giugno 2017, 12:54

Maìno della Spinetta ha scritto:ma quanto sarebbe bello un Grappa da Semonzo, il Pasubio da Recoaro, e l'arrivo al Vezzena? Una tappa lungo il fronte post caporetto, visitando i sacrari


Se intendi passando per il Passo di Sommo prima di arrivare al Vezzena, si, sarebbe bellissimo. Magari con partenza da Vittorio Veneto. 220 km, duri ma fattibili. Il problema sarebbe il trasferimento dallo Zoncolan.



Eshnar
Messaggi: 684
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 12:31

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Eshnar » martedì 13 giugno 2017, 14:06

La mia bozza (versione ottimistica/sogno ad occhi aperti)

V -1^ tappa: estero
S -2^ tappa: estero
D -3^ tappa: estero
L -riposo: trasferimento aereo
M -4^ tappa: ????
M -5^ tappa: ????
G -6^ tappa: Paestum
V -7^ tappa: Terracina
S -8^ tappa: ???? - Terminillo salita secca
D -9^ tappa: Gualdo Tadino-Piobbico (Monte Catria e Nerone)
L -riposo
M -10^ Crono Marchigiana (50 km)
M -11^ Tappaccia romagnola (san marino?)
G -12^ ????? - Imola
V -13^ ??? - Vicenza
S -14^ Duron, Zoncolan da Ovaro, Zoncolan da Priola con arrivo al bivio.
D -15^ Vittorio Veneto - Passo Vezzena (come proposto da Maino)
L -riposo
M -16^ crono della Franciacorta (30 km)
M -17^ trasferimento con volata lombarda
G -18^ Prato Nevoso
V -18^ Mondovi' - Col Basset (con Finestre)
S -20^ ??? - Courmayeur (col S.Carlo nel finale)
D -21^ Qualcheparte - Milano (passerella)



Admin
Messaggi: 11465
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Admin » martedì 13 giugno 2017, 14:53

Le parole innamorate del sindaco Sala erano però orientate al finale a crono mi pare.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6623
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » martedì 13 giugno 2017, 15:33

Admin ha scritto:Le parole innamorate del sindaco Sala erano però orientate al finale a crono mi pare.


Io farei la firma sul finale a crono a Milano piuttosto che la passerella itinerante (ridicola a parer mio...)


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

maurofacoltosi
Messaggi: 996
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda maurofacoltosi » martedì 13 giugno 2017, 16:39

Eshnar ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:ma quanto sarebbe bello un Grappa da Semonzo, il Pasubio da Recoaro, e l'arrivo al Vezzena? Una tappa lungo il fronte post caporetto, visitando i sacrari


Se intendi passando per il Passo di Sommo prima di arrivare al Vezzena, si, sarebbe bellissimo. Magari con partenza da Vittorio Veneto. 220 km, duri ma fattibili. Il problema sarebbe il trasferimento dallo Zoncolan.


La proposta delle amministrazione locali era di salire al Passo Vezzena dal versante di Caldonazzo, abbinabile al Sommo, ma anche al Bondone, al Vetriolo oppure al Manghen se si arriva dalle Dolomiti


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

Eshnar
Messaggi: 684
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 12:31

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Eshnar » martedì 13 giugno 2017, 16:59

maurofacoltosi ha scritto:
Eshnar ha scritto:
Maìno della Spinetta ha scritto:ma quanto sarebbe bello un Grappa da Semonzo, il Pasubio da Recoaro, e l'arrivo al Vezzena? Una tappa lungo il fronte post caporetto, visitando i sacrari


Se intendi passando per il Passo di Sommo prima di arrivare al Vezzena, si, sarebbe bellissimo. Magari con partenza da Vittorio Veneto. 220 km, duri ma fattibili. Il problema sarebbe il trasferimento dallo Zoncolan.


La proposta delle amministrazione locali era di salire al Passo Vezzena dal versante di Caldonazzo, abbinabile al Sommo, ma anche al Bondone, al Vetriolo oppure al Manghen se si arriva dalle Dolomiti

si quello lo ricordo, pero' mi pareva di ricordare anche che si diceva che la strada da Caldonazzo e' un po' troppo stretta e si parlava della possibilita' di arrivare dal versante che parte piu' o meno dal Sommo, appunto. Considerato che il giorno prima (o dopo) c'e' lo Zoncolan, un arrivo in salita da Caldonazzo non mi piacerebbe molto. Preferirei un arrivo meno scontato. Specialmente come tappa numero 15.



Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2378
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Spartacus » martedì 13 giugno 2017, 17:25

domanda per chi conosce i trasporti francesi meglio di me

quando il Tour ha la penultima tappa sulle Alpi o sui Pirenei, da quali città ci sono TGV diretti per Parigi?



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 3796
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Slegar » martedì 13 giugno 2017, 17:41

Spartacus ha scritto:domanda per chi conosce i trasporti francesi meglio di me

quando il Tour ha la penultima tappa sulle Alpi o sui Pirenei, da quali città ci sono TGV diretti per Parigi?

Estratto delle linee europee ad alta velocità:

carte_generale_en_0.jpg
carte_generale_en_0.jpg (605.35 KiB) Visto 3196 volte



Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2378
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Spartacus » martedì 13 giugno 2017, 18:00

quindi quando arrivano sulle Alpi al penultimo giorno (tipo Alpe d'Huez 2015) impiegano poco più di due ore di TGV, più il tempo per arrivare a prendere il treno
quest'anno invece faranno circa tre ore da Marsiglia a Parigi
sui Pirenei sono messi un po' peggio ma spesso infatti fanno una crono dopo l'ultima pirenaica, o comunque si avvicinano prima con la combo Pirenei-volata-crono-Parigi (tipo Tour 2014)

noi siamo messi peggio, Bolzano-Roma sono quattro ore e mezza, da Udine (partenza teorica se lo Zoncolan fosse alla penultima come ipotizzato da qualcuno) un'oretta in più
potremmo fare alpi-volata-crono-Roma ma sinceramente non mi piace avere l'ultima tappa di montagna al giovedì



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » martedì 13 giugno 2017, 19:37

Eshnar ha scritto:
LaFlammeRouge ha scritto:A noi lo Zoncolan risulta alla seconda settimana, perché alla 20esima tappa si dovrebbe arrivare al Basset dopo il Finestre.

Ma la candidatura del Basset non era stata posticipata al 2019? :uhm:

Le ultime notizie davano il Fraiteve nel 2019 per completare i lavori di asfaltatura fino al Basset....se poi vorranno fare per due anni di seguito un arrivo nella stessa montagna non lo so....
Da valsusaoggi.it: http://www.valsusaoggi.it/al-giro-dital ... -nel-2019/



Avatar utente
udra
Messaggi: 4421
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 10:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda udra » lunedì 19 giugno 2017, 23:35




Admin
Messaggi: 11465
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 21:48

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Admin » lunedì 19 giugno 2017, 23:47

Non c'entra ma è una cosa di un certo interesse: nell'articolo fasanese ricorre 10 volte (dieci) la parola "sicurezza" (e 2 volte "sicuro").

Poi magari ne parliamo a parte.


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » mercoledì 28 giugno 2017, 9:50

Candidatura di Ivrea(da "La Sentinella del Canavese"): http://lasentinella.gelocal.it/sport/20 ... 1.15544029



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » martedì 4 luglio 2017, 8:26

Candidatura di San Vendemiano(da "La Tribuna di Treviso"): http://tribunatreviso.gelocal.it/sport/ ... 1.15571801



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » martedì 4 luglio 2017, 16:40

Ufficiale l'arrivo a Gualdo Tadino(dal "Corriere dell'Umbria"): http://corrieredellumbria.corr.it/news/ ... adino.html



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » mercoledì 5 luglio 2017, 0:07

Il ritorno de "Il Segno di Zom"!
Nuovo sito dell'ex direttore del Giro d'Italia Angelo Zomegnan: http://www.angelozomegnan.it/
Subito un articolo sul Giro 2018: partenza da Gerusalemme ed arrivo a Roma in Vaticano, per quello che si potrà definire un "Giro della Pace".



Avatar utente
nino58
Messaggi: 7755
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda nino58 » mercoledì 5 luglio 2017, 7:53

presa 2 del Montello ha scritto:Il ritorno de "Il Segno di Zom"!
Nuovo sito dell'ex direttore del Giro d'Italia Angelo Zomegnan: http://www.angelozomegnan.it/
Subito un articolo sul Giro 2018: partenza da Gerusalemme ed arrivo a Roma in Vaticano, per quello che si potrà definire un "Giro della Pace".


C'erano dubbi sul fatto che Zomegnan propendesse per l'ipotesi sposata dalla Giuria ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Stylus
Messaggi: 566
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 11:03

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Stylus » mercoledì 5 luglio 2017, 8:57

Come vorreste che fosse il disegno complessivo del prossimo Giro, pensando anche a probabili protagonisti da attrarre?
Io lo vorrei come una via intermedia tra i Giri Zomegnani e la Vuelta. Vorrei (come comunqu è stato preannunciato) il ritorno di arrivi in salita da percentuali a doppia cifra, più volate, più arrivi da puncheur e meno cronometro. Pensiamo al tipo di corridori che potrebbero essere interessati al prossimo Giro:
- Tom Dumoulin credo che, dopo aver vinto il Giro abbia intenzione di testarsi il prossimo anno al TDF, specie se il numero di chilometri a cronometro tornerà ad essere decente.
- Froome non è interessato a venire e non è venuto quest'anno quando è stato fatto un percorso su misura per lui
- Se penso ad un corridore simile a Froome, penso a Porte ma non penso sia un nome per il quale valga la pena nuovamente fare un percorso su misura
- Aru tornerà agguerrito, ed in genere stiamo vedendo che i nuovi big dei GT sono corridori che non certo fanno delle cronometro il loro punto di forza, e parlo di Quintana, Landa, Chavez, lo stesso Aru, i fratelli Yates, Mentjes, etc etc. Credo si possano ridurre di molto i chilometri a cronometro, tanto più che invece un corridore come Thomas verrebbe comunque
- Al contrario, credo che dovrebbero essere maggiormente coinvolti corridori come Van Avermaet e Sagan (specie dopo ieri), che peraltro dovrebbero avere meno motivazioni il prossimo anno a risparmiarsi per disputare una stagione lunga: il mondiale 2018 non fa per loro. Inserire degli arrivi simil Longwy e magari aggiungere qualche volata in più dall'arrivo complesso, abbiamo la possibilità di poter vedere all'opera Sagan e Gaviria, due corridori che amano le volate difficili e il secondo ha già dimostrato di amare il Giro, e li preferirei rispetto ai Greipel e i Kittel.
Un giro con meno chilometri a cronometro, meno tappe di montagna ma più dure, qualche volata (ma dal finale complesso) in più. Siete d'accordo?



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6623
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » mercoledì 5 luglio 2017, 9:24

Stylus ha scritto:Come vorreste che fosse il disegno complessivo del prossimo Giro, pensando anche a probabili protagonisti da attrarre?
Io lo vorrei come una via intermedia tra i Giri Zomegnani e la Vuelta. Vorrei (come comunqu è stato preannunciato) il ritorno di arrivi in salita da percentuali a doppia cifra, più volate, più arrivi da puncheur e meno cronometro. Pensiamo al tipo di corridori che potrebbero essere interessati al prossimo Giro:
- Tom Dumoulin credo che, dopo aver vinto il Giro abbia intenzione di testarsi il prossimo anno al TDF, specie se il numero di chilometri a cronometro tornerà ad essere decente.
- Froome non è interessato a venire e non è venuto quest'anno quando è stato fatto un percorso su misura per lui
- Se penso ad un corridore simile a Froome, penso a Porte ma non penso sia un nome per il quale valga la pena nuovamente fare un percorso su misura
- Aru tornerà agguerrito, ed in genere stiamo vedendo che i nuovi big dei GT sono corridori che non certo fanno delle cronometro il loro punto di forza, e parlo di Quintana, Landa, Chavez, lo stesso Aru, i fratelli Yates, Mentjes, etc etc. Credo si possano ridurre di molto i chilometri a cronometro, tanto più che invece un corridore come Thomas verrebbe comunque
- Al contrario, credo che dovrebbero essere maggiormente coinvolti corridori come Van Avermaet e Sagan (specie dopo ieri), che peraltro dovrebbero avere meno motivazioni il prossimo anno a risparmiarsi per disputare una stagione lunga: il mondiale 2018 non fa per loro. Inserire degli arrivi simil Longwy e magari aggiungere qualche volata in più dall'arrivo complesso, abbiamo la possibilità di poter vedere all'opera Sagan e Gaviria, due corridori che amano le volate difficili e il secondo ha già dimostrato di amare il Giro, e li preferirei rispetto ai Greipel e i Kittel.
Un giro con meno chilometri a cronometro, meno tappe di montagna ma più dure, qualche volata (ma dal finale complesso) in più. Siete d'accordo?


La mia visione è assolutamente opposta alla tua. Io Seguirei un modello con tappe medio-difficili sin dall'inizio (meno di quest'anno più sul modello 2015), e una crono fiume (>50km) non vallonata ma nemmeno piatta prima delle montagne di fine Giro.
Il trofeo dello scalatore tipo Tour 2015/2017 non mi piacciono per nulla.


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Eshnar
Messaggi: 684
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 12:31

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Eshnar » mercoledì 5 luglio 2017, 9:24

Stylus ha scritto:Come vorreste che fosse il disegno complessivo del prossimo Giro, pensando anche a probabili protagonisti da attrarre?
Io lo vorrei come una via intermedia tra i Giri Zomegnani e la Vuelta. Vorrei (come comunqu è stato preannunciato) il ritorno di arrivi in salita da percentuali a doppia cifra, più volate, più arrivi da puncheur e meno cronometro. Pensiamo al tipo di corridori che potrebbero essere interessati al prossimo Giro:
- Tom Dumoulin credo che, dopo aver vinto il Giro abbia intenzione di testarsi il prossimo anno al TDF, specie se il numero di chilometri a cronometro tornerà ad essere decente.
- Froome non è interessato a venire e non è venuto quest'anno quando è stato fatto un percorso su misura per lui
- Se penso ad un corridore simile a Froome, penso a Porte ma non penso sia un nome per il quale valga la pena nuovamente fare un percorso su misura
- Aru tornerà agguerrito, ed in genere stiamo vedendo che i nuovi big dei GT sono corridori che non certo fanno delle cronometro il loro punto di forza, e parlo di Quintana, Landa, Chavez, lo stesso Aru, i fratelli Yates, Mentjes, etc etc. Credo si possano ridurre di molto i chilometri a cronometro, tanto più che invece un corridore come Thomas verrebbe comunque
- Al contrario, credo che dovrebbero essere maggiormente coinvolti corridori come Van Avermaet e Sagan (specie dopo ieri), che peraltro dovrebbero avere meno motivazioni il prossimo anno a risparmiarsi per disputare una stagione lunga: il mondiale 2018 non fa per loro. Inserire degli arrivi simil Longwy e magari aggiungere qualche volata in più dall'arrivo complesso, abbiamo la possibilità di poter vedere all'opera Sagan e Gaviria, due corridori che amano le volate difficili e il secondo ha già dimostrato di amare il Giro, e li preferirei rispetto ai Greipel e i Kittel.
Un giro con meno chilometri a cronometro, meno tappe di montagna ma più dure, qualche volata (ma dal finale complesso) in più. Siete d'accordo?


No. Su praticamente tutti i punti.

Innanzitutto, penso che disegnare un Giro in funzione dei corridori che si vogliono attrarre sia un grave errore. Primo perche' non funziona, come gia' dimostrato piu' volte: i corridori non li attrai col percorso... lo guardano appena. Tra l'altro, tu stesso scrivi che quest'anno il percorso era palesemente per Froome ma lui se ne e' sbattuto, mentre a venire e' stato Quintana, che col percorso non c'entrava nulla. Secondo perche' svalutare l'aspetto tecnico della corsa solo per avere un grande nome in piu', che magari pascola per 3 settimane, puo' aiutare sul breve termine ma non piu' di tanto.

"in genere stiamo vedendo che i nuovi big dei GT sono corridori che non certo fanno delle cronometro il loro punto di forza"... no, quello che stiamo vedendo e' altro. Stiamo vedendo che "i corridori che non certo fanno delle cronometro il loro punto di forza" sono stati designati come "i nuovi big dei GT", per precisa politica degli organizzatori. Nel momento che metti un tipo di percorso diverso, improvvisamente ti rendi conto che anche i Dumoulin possono vincere...

Van Avermaet e Sagan ovviamente sarebbe bello averli, ma tra le classiche e il Tour lo spazio nel loro calendario non e' molto. In ogni caso, per attrarli ci vorrebbero strappi duri o "Ardenne" tipo Tirreno Adriatico, non certo volate complesse, che in un GT sono controllabili piuttosto facilmente dalle squadre.

Decisamente non ridurrei i km a crono, tutt'altro. Senza quelli il Giro di quest'anno finiva sul Blockhaus. Quello che e' mancato e' stato un disegno decente delle tappe di montagna, cosi' come la loro distribuzione lungo le 3 settimane. Sul ridurre il loro numero ma indurirle sono d'accordo. Qualche volata in piu' no grazie, ci si annoia solo. 5-6 sono piu' che sufficienti.


edit: preceduto di poco :(



Avatar utente
nino58
Messaggi: 7755
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda nino58 » mercoledì 5 luglio 2017, 9:25

Stylus ha scritto:Come vorreste che fosse il disegno complessivo del prossimo Giro, pensando anche a probabili protagonisti da attrarre?
Io lo vorrei come una via intermedia tra i Giri Zomegnani e la Vuelta. Vorrei (come comunqu è stato preannunciato) il ritorno di arrivi in salita da percentuali a doppia cifra, più volate, più arrivi da puncheur e meno cronometro. Pensiamo al tipo di corridori che potrebbero essere interessati al prossimo Giro:
- Tom Dumoulin credo che, dopo aver vinto il Giro abbia intenzione di testarsi il prossimo anno al TDF, specie se il numero di chilometri a cronometro tornerà ad essere decente.
- Froome non è interessato a venire e non è venuto quest'anno quando è stato fatto un percorso su misura per lui
- Se penso ad un corridore simile a Froome, penso a Porte ma non penso sia un nome per il quale valga la pena nuovamente fare un percorso su misura
- Aru tornerà agguerrito, ed in genere stiamo vedendo che i nuovi big dei GT sono corridori che non certo fanno delle cronometro il loro punto di forza, e parlo di Quintana, Landa, Chavez, lo stesso Aru, i fratelli Yates, Mentjes, etc etc. Credo si possano ridurre di molto i chilometri a cronometro, tanto più che invece un corridore come Thomas verrebbe comunque
- Al contrario, credo che dovrebbero essere maggiormente coinvolti corridori come Van Avermaet e Sagan (specie dopo ieri), che peraltro dovrebbero avere meno motivazioni il prossimo anno a risparmiarsi per disputare una stagione lunga: il mondiale 2018 non fa per loro. Inserire degli arrivi simil Longwy e magari aggiungere qualche volata in più dall'arrivo complesso, abbiamo la possibilità di poter vedere all'opera Sagan e Gaviria, due corridori che amano le volate difficili e il secondo ha già dimostrato di amare il Giro, e li preferirei rispetto ai Greipel e i Kittel.
Un giro con meno chilometri a cronometro, meno tappe di montagna ma più dure, qualche volata (ma dal finale complesso) in più. Siete d'accordo?


Abbastanza d'accordo, ma con almeno due tapponi con due-tre salite a 2500 mt/altitudine.
Le abbiamo, usiamole.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6623
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » mercoledì 5 luglio 2017, 9:31

Walter_White ha scritto:
Stylus ha scritto:Come vorreste che fosse il disegno complessivo del prossimo Giro, pensando anche a probabili protagonisti da attrarre?
Io lo vorrei come una via intermedia tra i Giri Zomegnani e la Vuelta. Vorrei (come comunqu è stato preannunciato) il ritorno di arrivi in salita da percentuali a doppia cifra, più volate, più arrivi da puncheur e meno cronometro. Pensiamo al tipo di corridori che potrebbero essere interessati al prossimo Giro:
- Tom Dumoulin credo che, dopo aver vinto il Giro abbia intenzione di testarsi il prossimo anno al TDF, specie se il numero di chilometri a cronometro tornerà ad essere decente.
- Froome non è interessato a venire e non è venuto quest'anno quando è stato fatto un percorso su misura per lui
- Se penso ad un corridore simile a Froome, penso a Porte ma non penso sia un nome per il quale valga la pena nuovamente fare un percorso su misura
- Aru tornerà agguerrito, ed in genere stiamo vedendo che i nuovi big dei GT sono corridori che non certo fanno delle cronometro il loro punto di forza, e parlo di Quintana, Landa, Chavez, lo stesso Aru, i fratelli Yates, Mentjes, etc etc. Credo si possano ridurre di molto i chilometri a cronometro, tanto più che invece un corridore come Thomas verrebbe comunque
- Al contrario, credo che dovrebbero essere maggiormente coinvolti corridori come Van Avermaet e Sagan (specie dopo ieri), che peraltro dovrebbero avere meno motivazioni il prossimo anno a risparmiarsi per disputare una stagione lunga: il mondiale 2018 non fa per loro. Inserire degli arrivi simil Longwy e magari aggiungere qualche volata in più dall'arrivo complesso, abbiamo la possibilità di poter vedere all'opera Sagan e Gaviria, due corridori che amano le volate difficili e il secondo ha già dimostrato di amare il Giro, e li preferirei rispetto ai Greipel e i Kittel.
Un giro con meno chilometri a cronometro, meno tappe di montagna ma più dure, qualche volata (ma dal finale complesso) in più. Siete d'accordo?


La mia visione è assolutamente opposta alla tua. Io Seguirei un modello con tappe medio-difficili sin dall'inizio (meno di quest'anno più sul modello 2015), e una crono fiume (>50km) non vallonata ma nemmeno piatta prima delle montagne di fine Giro.
Il trofeo dello scalatore tipo Tour 2015/2017 non mi piacciono per nulla.


Aggiungo che per legge inserirei almeno 1 tappone over 230km e 6000m di dislivello, il mio sogno proibito è un giro della morte tra Fauniera, Sampeyre, Agnello e Izoard, oppure una tappa simil Pontechianale.
Con le tappe sprint come Foix si sta ridicolizzando il concetto di sport di fondo che è il ciclismo.

Inoltre sono d'accordo con Eshnar per quanto riguarda i corridori. Se analizziamo i GT dal 2010 in poi, di fatto solo alla Vuelta con i suoi percorsi farlocchi favorisce gli scalatori fermi a crono, al Giro e al Tour vincono sempre corridori completi (a parte il Giro 2014) che vanno bene anche a crono.


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » domenica 9 luglio 2017, 15:00

Cycling Weekly da per certa la partenza da Gerusalemme, che dovrebbe essere annunciata in agosto: http://www.cyclingweekly.com/news/racin ... ute-192184



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » lunedì 10 luglio 2017, 23:39

Per la gioia di Ciclosprint e gli altri forumisti calabresi sembra concreta la possibilità di un ritorno a Praia a Mare già nel 2018: http://www.francescalagatta.it/praia-ma ... -del-2018/

Qui il comunicato dell'Assessore al Turismo di Praia(da facebook): https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/ ... e=59FFAC61



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6623
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » martedì 11 luglio 2017, 9:38

presa 2 del Montello ha scritto:Per la gioia di Ciclosprint e gli altri forumisti calabresi sembra concreta la possibilità di un ritorno a Praia a Mare già nel 2018: http://www.francescalagatta.it/praia-ma ... -del-2018/

Qui il comunicato dell'Assessore al Turismo di Praia(da facebook): https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/ ... e=59FFAC61


Gran bella tappa Praia 2016.
L'anno prossimo Kittel per la rivincita :diavoletto:


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Avatar utente
udra
Messaggi: 4421
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 10:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda udra » martedì 11 luglio 2017, 10:08

Un solo grido: praienberg, praienberg!



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » mercoledì 12 luglio 2017, 9:00

Tappa dello Zoncolan 19 o 20 maggio(da "Il Messaggero Veneto"): http://messaggeroveneto.gelocal.it/spor ... 1.15604196



CicloSprint
Messaggi: 5264
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda CicloSprint » mercoledì 12 luglio 2017, 12:15

Tre anni di fila in Calabria sono troppi...



Avatar utente
nino58
Messaggi: 7755
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda nino58 » mercoledì 12 luglio 2017, 12:20

CicloSprint ha scritto:Tre anni di fila in Calabria sono troppi...


Perchè, ti fanno mettere giù e togliere le transenne ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
UribeZubia
Messaggi: 1740
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:27

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda UribeZubia » mercoledì 12 luglio 2017, 14:08

nino58 ha scritto:
CicloSprint ha scritto:Tre anni di fila in Calabria sono troppi...


Perchè, ti fanno mettere giù e togliere le transenne ?


Spesso ci lamentiamo del fatto che Pancani e Martinello, per far passare il tempo, diventino dei maghi del cazzeggio ; certo che anche noi sul forum abbiamo delle vere cinture nere di quell'arte... :D



Avatar utente
Fabian von Paterberg
Messaggi: 849
Iscritto il: martedì 9 agosto 2016, 13:29
Località: Passo tre termini

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Fabian von Paterberg » mercoledì 12 luglio 2017, 14:18

nino58 ha scritto:
CicloSprint ha scritto:Tre anni di fila in Calabria sono troppi...


Perchè, ti fanno mettere giù e togliere le transenne ?

:diavoletto: :diavoletto:


2016 argento ITT Doha
2017 Tour de France a tempo

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4395
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Maìno della Spinetta » mercoledì 12 luglio 2017, 14:47

Articolo che dice tanto:

Zoncolan sabato, domenica dolomiti, penultima tappa Sestriere/vda/cuneo, freccia rossa torino-Roma. Finale romano.

Non male...


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » mercoledì 12 luglio 2017, 19:59

Martedì si dovrebbe decidere dove si svolgerà la tappa in Granda(da campioni.cn): http://www.campioni.cn/2017/07/12/leggi ... randa.html

Secondo le mie previsioni dovrebbe essere una delle ultime tappe decisive....



Avatar utente
udra
Messaggi: 4421
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 10:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda udra » mercoledì 12 luglio 2017, 20:36

L'arrivo, per cui manca solo l'ufficialità, di Gualdo Tadino potrebbe essere in salita: il TGR Umbria ha parlato della Valsorda come sede d'arrivo nell'edizione serale odierna. http://www.rainews.it/dl/rainews/TGR/ba ... 304df.html



Avatar utente
udra
Messaggi: 4421
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 10:29

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda udra » mercoledì 12 luglio 2017, 20:43

Dando un occhio a maps, prendendo per buona l'indiscrezione, ci potrebbero essere due opzioni: o l'arrivo al Rifugio Valsorda a 1000 metri dopo 5 km al 9% o più in alto in vicinanza all'Eremo di Terrasanta a 1300 m dopo 9 km di salita a poco più dell'8%



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 6623
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Walter_White » mercoledì 12 luglio 2017, 21:01

presa 2 del Montello ha scritto:Martedì si dovrebbe decidere dove si svolgerà la tappa in Granda(da campioni.cn): http://www.campioni.cn/2017/07/12/leggi ... randa.html

Secondo le mie previsioni dovrebbe essere una delle ultime tappe decisive....


Io sogno Fauniera e Sampeyre


guidobaldo de medici ha scritto:gilbert capitano era una cosa ridicola, non ha mai dato segno di poter reggere un fiandre, neppure lontanamente. del resto la scelta di fare la 3 giorni di de panne era già chiara.

Winter
Messaggi: 11026
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Winter » mercoledì 12 luglio 2017, 21:05

Io vedo pratonevoso



nibali-san baronto
Messaggi: 145
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 19:43

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda nibali-san baronto » giovedì 13 luglio 2017, 11:23

udra ha scritto:Dando un occhio a maps, prendendo per buona l'indiscrezione, ci potrebbero essere due opzioni: o l'arrivo al Rifugio Valsorda a 1000 metri dopo 5 km al 9% o più in alto in vicinanza all'Eremo di Terrasanta a 1300 m dopo 9 km di salita a poco più dell'8%


La strada per l'eremo è sterrata, fattibile anche in bici da corsa però è sterrata.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4395
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Maìno della Spinetta » giovedì 13 luglio 2017, 14:35

comunque alla Fausto Coppi continuano a farlo il Fauniera, e fanno anche la variante di Montemale. Spero in un finale in val Gesso con Fauniera e Madonna del colletto prima.
Temo Pratonevoso


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » giovedì 13 luglio 2017, 21:51

Articolo su "Il Messaggero di Roma" di oggi sull'ultima tappa a Roma...non sono ancora riuscito a leggerlo: se qualcuno riesce a recuperarlo lo ringrazio.



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » venerdì 14 luglio 2017, 0:25

presa 2 del Montello ha scritto:Articolo su "Il Messaggero di Roma" di oggi sull'ultima tappa a Roma...non sono ancora riuscito a leggerlo: se qualcuno riesce a recuperarlo lo ringrazio.

Letto l'articolo sull'app del Messaggero ma non dice niente di nuovo....



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1205
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda presa 2 del Montello » venerdì 14 luglio 2017, 0:27

Per la tappa in Granda ballottaggio tra Prato Nevoso e Lago delle Rovine, sopra Entracque(da provinciagranda.it): http://www.provinciagranda.it/dettaglio.php?id=2387



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 4395
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2018

Messaggio da leggereda Maìno della Spinetta » venerdì 14 luglio 2017, 5:11

presa 2 del Montello ha scritto:Per la tappa in Granda ballottaggio tra Prato Nevoso e Lago delle Rovine, sopra Entracque(da provinciagranda.it): http://www.provinciagranda.it/dettaglio.php?id=2387


Lago delle rovine sarebbe un finale scenograficissimo, immagino alla diga bassa dove ci sono i parcheggi. La madonna del colletto è proprio lì... Su tratta di due arrivi diversi, uno isolato l'altro da tappone. Di sicuro dopo la val gesso si ripartirebbe da Cuneo e dintorni, non certo da Roma, perché è bello infognato come arrivo


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.