Tour de France 2018

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
lemond
Messaggi: 14627
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da lemond » sabato 28 luglio 2018, 19:12

dietzen ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 18:14
craddock tutta la vita, se il ciclismo ha un senso è per imprese come la sua.
A chi dànno il numero rosso non importa nulla, però a uno che si mette il numero 13 al contrario, l'unica cosa che darei sarebbe un bel "foglio di via!" :x


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
Patate
Messaggi: 5208
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Patate » sabato 28 luglio 2018, 19:51

Alla fine il premio lo ha vinto Martin. Craddock ha solo vinto il voto del pubblico su Twitter


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15813
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 28 luglio 2018, 20:09

Patate ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 19:51
Alla fine il premio lo ha vinto Martin. Craddock ha solo vinto il voto del pubblico su Twitter
Daniel Martin? Ma perché? Se volevano premiare qualcuno che ha combattuto andando in fuga e non resistendo, potevano darlo ad Ala che attaccava un giorno si e l'altro anche, vincendo pure due tappe
Mah


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » sabato 28 luglio 2018, 21:05

per gli scalatori servirebbe una doppia scalata della maddalena una doppia alpe d'huez. montagne mostro e dislivello mostro senza fondovalle.

anche perché ormai i più pesanti corridori da gt sono 70 kg (meno) e riescono a rivaleggiare (anzi) coi cronomen puri per i primi posti nelle crono.

se per la prima scalata la squadra riesce ad organizzarsi nella seconda paga dazio. il segreto è la mancanza di fondovalle dove giustamente l'uomo d'attacco 80 su cento se la prende nel didietro.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » sabato 28 luglio 2018, 21:09

almeno un paio di tappe senza pianura penso che si possano organizzare. tappe chiaramente a favore degli scalatori puri.

quella da 65 km. la fai da 160 con un po' di piana alli inizio per fare kilometraggio eppoi spari 100 km senza un metro di pianura.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

herbie
Messaggi: 5367
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da herbie » sabato 28 luglio 2018, 21:12

castelli ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 21:05
per gli scalatori servirebbe una doppia scalata della maddalena una doppia alpe d'huez. montagne mostro e dislivello mostro senza fondovalle.

anche perché ormai i più pesanti corridori da gt sono 70 kg (meno) e riescono a rivaleggiare (anzi) coi cronomen puri per i primi posti nelle crono.

se per la prima scalata la squadra riesce ad organizzarsi nella seconda paga dazio. il segreto è la mancanza di fondovalle dove giustamente l'uomo d'attacco 80 su cento se la prende nel didietro.
diciamo...concetti che li ripetiamo da 20 anni eh...più o meno. Però quando propongono Mortirolo + Aprica che è un falsopiano, dicono che è l'accoppiata che fa più selezione.
Idee ce ne sono tante.
Dicono anche che le tappe con tante salite medio-brevi in successione continua non fanno nessuna selezione, e invece sarebbero quelle più favorevoli perché spesso vi mancano tratti continui dove sviluppare grandi velocità.
Dicono anche: "il percorso duro lo fanno i corridori".
E tante altre cose ormai lungamente dibattute, sui percorsi.



held
Messaggi: 1568
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 18:07
Località: Sardegna

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da held » domenica 29 luglio 2018, 16:57

dietzen ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 18:14
Patate ha scritto:
sabato 28 luglio 2018, 13:28
Il Tour si chiude, di tradizione, con l'oggettivissima scelta del numero rosso finale.
La decisione che fa storcere il naso è l'assenza di GVA, uno dei pochi animatori della Grande Boucle.
Le scelte sono un po' discutibili: si va da Barguil (veramente poco incisivo per meritare la nomina di supercombattivo quest'anno), Alaphilippe (favoritissimo), Sagan (nomination che non mi convince del tutto, è stato un Tour "classico" per lui con molte fughe per abbuoni e vittorie di tappa: un plus potrebbe essere la resistenza di ieri), Gaudin (boh :dubbio: ma è stato spesso in fuga? Me lo ricordo solo a Roubaix), Dan Martin (alla fine ci starebbe pure come il più coraggioso e pirazzico degli uomini di GC), Valverde (boh, non mi convince appieno), Chavanel (ovviamente alla carriera) e Craddock (che se lo strameriterebbe).

La scelta quasi sicuramente cadrà su Alaphilippe per ovvie ragioni sportive, ma spero che non succeda perché Ala ha già raccolto tanto a questo Tour. Forza Lawson :cake:
craddock tutta la vita, se il ciclismo ha un senso è per imprese come la sua.
D'accordissimo!! Infatti lo hanno dato a Martin!! :D
Ma con che criterio li danno questi premi???

sul discorso percorsi se ne son dette di tutti i colori. Si è anche detto ad esempio che non è bene mettere arrivi in salita perché si aspettano gli ultimi 2 km mentre è da preferire l'arrivo in discesa che costringe a movimentare prima la corsa!



Avatar utente
Patate
Messaggi: 5208
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Patate » domenica 29 luglio 2018, 17:02

held ha scritto:
domenica 29 luglio 2018, 16:57
sul discorso percorsi se ne son dette di tutti i colori. Si è anche detto ad esempio che non è bene mettere arrivi in salita perché si aspettano gli ultimi 2 km mentre è da preferire l'arrivo in discesa che costringe a movimentare prima la corsa!
Cosa giustissima a mio parere
Tre/quattro arrivi in salita -seri- sono il numero massimo, per me: giri come quelli 2015 (Abetone - Campitello Matese - Madonna di Campiglio - Cervinia) e 2016 (Roccaraso - Siusi - Risoul) sono il modello da seguire


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15014
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 29 luglio 2018, 17:32

Voto alle tappe.
Pave' 5
1 tappa alpina 4,5
2 tappa alpine 7 piu'
Alpe 7
Mende 6
Carcassone 5
1 tappa pirenaica 5
Tappino 7
Tappa Tourmalet 7

Voto tour 6 piu'...


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Marco Gaviglio
Messaggi: 824
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 13:01
Località: Genova

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Marco Gaviglio » domenica 29 luglio 2018, 17:37

Dico anch'io la mia sui percorsi, fermo restando che non esistono ricette scientifiche e che, più del percorso in sé, lo spettacolo dipende dai rapporti di forza tra le varie squadre (se in giallo/rosa/rosso c'è uno Sky, ad esempio, la corsa sarà controllatissima, se invece c'è un Kruijswijk o un Dumoulin senza gregari all'altezza, fioccheranno gli scatti).

Detto questo, credo che dopo aver visto tappe di montagna da 65 km, la quasi estinzione delle cronometro e dei tapponi di montagna over 200 km, GT con ventordici arrivi in salita di cui la metà su rampe di garage (soprattutto alla Vuelta), tappe con 15 settori della Roubaix, griglie di partenza e sterrati vari e assortiti, credo che dopo avere visto tutto questo varrebbe la pena anche sperimentare un GT completamente SENZA arrivi in salita. Magari anche con 10 tappe di montagna e senza lesinare sulle salite dure, ma con tutti gli arrivi in pianura o discesa. In questo modo si toglierebbe ogni alibi agli attendisti, non vedremmo tapponi risolversi negli ultimi 500 metri e il dato tecnico non ne risulterebbe certo sminuito rispetto ai recenti percorsi con sempre meno crono e chilometraggi sempre più ridotti.

Magari ne verrebbe fuori uno spettacolo noioso, ma non potrebbe mai essere più noioso di quello degli ultimi Tour.



qrier
Messaggi: 1187
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da qrier » domenica 29 luglio 2018, 17:58

Niente doppietta Giro-Tour ma dopo 20 anni non uno ma ben due corridori hanno fatto podio in entrambe le corse.
Io manterrei il calendario di quest'anno con il Tour spostato una settimana in avanti, credo avremmo più atleti a fare entrambe le corse.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2124
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da GregLemond » domenica 29 luglio 2018, 23:56

Una considerazione.
Abbiamo detto "Nessuno ha staccato/attaccato Thomas".

Quando ha attaccato lui, ci è riuscito.

Diamogliene atto.



Arme
Messaggi: 1044
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Arme » lunedì 30 luglio 2018, 0:23

GERAINT THOMAS (Team Sky)
«Mi sono dedicato al ciclismo per “colpa” di questa corsa. Mi ricordo bene di quando tornavo a casa da scuola di corsa per poter vedere in televisione il Tour de France

Stavo per dire "forse si confonde col Giro 😊" invece no, da giugno all'ultima di luglio in Galles si va a scuola...



jumbo
Messaggi: 6409
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da jumbo » lunedì 30 luglio 2018, 9:41

è un periodo di grandi corridori da gt, con tanti plurivincitori in giro, e ci fa strano assistere alla vittoria di uno che probabilmente non ne vincerà altri (fosse anche solo per l'età).
ma non c'è niente di strano, la storia del ciclismo è piena di vincitori un po' estemporanei, questo non toglie niente al loro merito.

Thomas è stato il più regolare, ma comunque ha vinto due arrivi in salita consecutivi sulle Alpi, ed è stato l'unico uomo di classifica a riuscire ad arrivare da solo (a La Rosiere). Non è stata una azione travolgente, ma uno scatto di un paio di km, anche perchè già aveva la maglia gialla.
Non ha avuto cedimenti in nessuna tappa, non ha avuto quel cedimento nel finale che in tanti pensavamo potesse avere. Degno vincitore e complimenti a lui.



beppesaronni
Messaggi: 3605
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da beppesaronni » lunedì 30 luglio 2018, 9:50

jumbo ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 9:41
è un periodo di grandi corridori da gt, con tanti plurivincitori in giro, e ci fa strano assistere alla vittoria di uno che probabilmente non ne vincerà altri (fosse anche solo per l'età).
ma non c'è niente di strano, la storia del ciclismo è piena di vincitori un po' estemporanei, questo non toglie niente al loro merito.

Thomas è stato il più regolare, ma comunque ha vinto due arrivi in salita consecutivi sulle Alpi, ed è stato l'unico uomo di classifica a riuscire ad arrivare da solo (a La Rosiere). Non è stata una azione travolgente, ma uno scatto di un paio di km, anche perchè già aveva la maglia gialla.
Non ha avuto cedimenti in nessuna tappa, non ha avuto quel cedimento nel finale che in tanti pensavamo potesse avere. Degno vincitore e complimenti a lui.
Aggiungiamo pure che nella cronometro, probabilmente negli ultimi 2km ha tirato il freno ....


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Rudepravda
Messaggi: 431
Iscritto il: domenica 5 giugno 2016, 12:40

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Rudepravda » lunedì 30 luglio 2018, 9:50

Complimenti a Thomas, credo che per lui calzi proprio a pennello: "una vita da mediano, lavorando come Oriali, anni di fatica e botte e vinci casomai i mondiali"
Complimenti alla Sky per aver intuito il fatto che Froome sarebbe calato e ha scelto di puntare anche su di un secondo uomo.
Complimenti a Froome e Dumoulin, perchè hanno dimostrato che si può far classifica sia al Giro sia al Tour ad alti livelli.
Peccato, c'è molto rammarico per Vincenzo, aveva una gamba imperiale e ci avrebbe fatto divertire nell'ultima settimana.
Complimenti allo "sciatore" che ha dimostrato di essere un corridore vero, seppur sbocciato tardi forse per qualche anno ci potranno essere delle sfide interessanti.



Avatar utente
Caba
Messaggi: 638
Iscritto il: martedì 17 luglio 2012, 11:15

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Caba » lunedì 30 luglio 2018, 10:54

e peccato per Richie Porte, con il senno di poi, vedendo come sono andate le tappe, questo era l'anno perfetto per lui.


MG, sai solo fregare...

Avatar utente
Patate
Messaggi: 5208
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Patate » lunedì 30 luglio 2018, 10:57

Caba ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 10:54
e peccato per Richie Porte, con il senno di poi, vedendo come sono andate le tappe, questo era l'anno perfetto per lui.
Come lo scorso anno.
Nulla di nuovo sotto il sole


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » lunedì 30 luglio 2018, 11:27

porte è stato sfigato. è caduto nella tappa del pavè e quindi eccolo che non sa correre. peccato sia caduto prima del pavé.
anche sui forum stranieri è un susseguirsi di: ti insengo io come si corre in bici. cioè a porte. uno che ha il motore anaerobico più potente in circolazione. insegnali ad andare in bici. poi trova la salita al 10 % e impara tu, coglione.


la salita di mende sarebbe stata la sua. un peccato per chi ama vedere prestazione atletiche di rilievo.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

jumbo
Messaggi: 6409
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da jumbo » lunedì 30 luglio 2018, 11:30

beppesaronni ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 9:50
jumbo ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 9:41
è un periodo di grandi corridori da gt, con tanti plurivincitori in giro, e ci fa strano assistere alla vittoria di uno che probabilmente non ne vincerà altri (fosse anche solo per l'età).
ma non c'è niente di strano, la storia del ciclismo è piena di vincitori un po' estemporanei, questo non toglie niente al loro merito.

Thomas è stato il più regolare, ma comunque ha vinto due arrivi in salita consecutivi sulle Alpi, ed è stato l'unico uomo di classifica a riuscire ad arrivare da solo (a La Rosiere). Non è stata una azione travolgente, ma uno scatto di un paio di km, anche perchè già aveva la maglia gialla.
Non ha avuto cedimenti in nessuna tappa, non ha avuto quel cedimento nel finale che in tanti pensavamo potesse avere. Degno vincitore e complimenti a lui.
Aggiungiamo pure che nella cronometro, probabilmente negli ultimi 2km ha tirato il freno ....
probabilmente l'idea era di far vincere una tappa a froome, oppure il bagnato ha influito.
in ogni caso anche in montagna ha quasi sempre dato l'impressione di avere del margine, che non ha mai avuto la necessità di sfruttare.



NibalAru
Messaggi: 2986
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da NibalAru » lunedì 30 luglio 2018, 11:54

jumbo ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 9:41
è un periodo di grandi corridori da gt, con tanti plurivincitori in giro, e ci fa strano assistere alla vittoria di uno che probabilmente non ne vincerà altri (fosse anche solo per l'età).
ma non c'è niente di strano, la storia del ciclismo è piena di vincitori un po' estemporanei, questo non toglie niente al loro merito.

Thomas è stato il più regolare, ma comunque ha vinto due arrivi in salita consecutivi sulle Alpi, ed è stato l'unico uomo di classifica a riuscire ad arrivare da solo (a La Rosiere). Non è stata una azione travolgente, ma uno scatto di un paio di km, anche perchè già aveva la maglia gialla.
Non ha avuto cedimenti in nessuna tappa, non ha avuto quel cedimento nel finale che in tanti pensavamo potesse avere. Degno vincitore e complimenti a lui.
La storia del ciclismo è piena di vincitori un po estemporanei, ok, ma di 32 enni senza mai una top ten in carriera in un GT che da un giorno all'altro diventano dominatori del Tour senza avere nemmeno un passaggio a vuoto per tutte e tre le settimane io credo che se non è il primo caso della storia del ciclismo poco ci manca.

Complimenti a lui, ma mi viene di pensare che a questo punto ha sprecato una intera carriera a fare da gregario a Froome quando probabilmente lui stesso poteva fare la carriera di Froome.



Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Montana Miller » lunedì 30 luglio 2018, 14:38

castelli ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 11:27
porte è stato sfigato. è caduto nella tappa del pavè e quindi eccolo che non sa correre. peccato sia caduto prima del pavé.
anche sui forum stranieri è un susseguirsi di: ti insengo io come si corre in bici. cioè a porte. uno che ha il motore anaerobico più potente in circolazione. insegnali ad andare in bici. poi trova la salita al 10 % e impara tu, coglione.
Porte miglior motore in circolazione mi ricorda Alesi pilota più veloce della Formula 1...un po' come il francese diciamo che anche l'australiano non è un drago.Un anno il francese stava facendo la gara della vita in Canada,mi pare,un giro veloce dopo l'altro,al che gli dissero di fermarsi ai box per il rifornimento...lui tirò diritto,forse pensò che in Ferrari lo volessero boicottare.Non finì benissimo...Faceva anche lui fatica a concludere le gare,ma avesse potuto altro che Senna,Prost,Mansell o Schumacher.



castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » lunedì 30 luglio 2018, 15:18

Montana Miller ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 14:38
castelli ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 11:27
porte è stato sfigato. è caduto nella tappa del pavè e quindi eccolo che non sa correre. peccato sia caduto prima del pavé.
anche sui forum stranieri è un susseguirsi di: ti insengo io come si corre in bici. cioè a porte. uno che ha il motore anaerobico più potente in circolazione. insegnali ad andare in bici. poi trova la salita al 10 % e impara tu, coglione.
Porte miglior motore in circolazione mi ricorda Alesi pilota più veloce della Formula 1...un po' come il francese diciamo che anche l'australiano non è un drago.Un anno il francese stava facendo la gara della vita in Canada,mi pare,un giro veloce dopo l'altro,al che gli dissero di fermarsi ai box per il rifornimento...lui tirò diritto,forse pensò che in Ferrari lo volessero boicottare.Non finì benissimo...Faceva anche lui fatica a concludere le gare,ma avesse potuto altro che Senna,Prost,Mansell o Schumacher.
rimango ammirato da questo paragone.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
Patate
Messaggi: 5208
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Patate » lunedì 30 luglio 2018, 15:28

castelli ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 11:27
porte è stato sfigato. è caduto nella tappa del pavè e quindi eccolo che non sa correre. peccato sia caduto prima del pavé.
anche sui forum stranieri è un susseguirsi di: ti insengo io come si corre in bici. cioè a porte. uno che ha il motore anaerobico più potente in circolazione. insegnali ad andare in bici. poi trova la salita al 10 % e impara tu, coglione.


la salita di mende sarebbe stata la sua. un peccato per chi ama vedere prestazione atletiche di rilievo.
Per me non è un problema di saper stare in bici ma di non reggere la pressione di un GT ed andare in palla.
Non ricordo sia mai caduto in una gara di una settimana, a differenza dei grandi giri in cui ogni voolta gliene capita una.


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Montana Miller » lunedì 30 luglio 2018, 15:48

Non si ricorda nemmeno un'occasione in cui nei GT abbia prodotto una singola prestazione offerta viceversa nei piccoli giri.Alla fine sono specialità diverse,ai GT i corridori si presentano con un livello di condizione massima,che quasi nessuno si riserva di spendere in un piccolo giro,e l'aspetto legato al recupero è evidentemente sottovalutato.Quella che vuole Porte possibile distruttore è al momento una boutade che non trova nessun riscontro,un corridore che non ha vinto niente di importante in vita propria secondo me è evidente abbia solo limiti precisi.A mio parere,per dare un'indicazione così precisa,bisognerebbe che nella competizione in questione si misurino più o meno tutti i migliori del lotto,altrimenti non c'è proprio il metro di giudizio.Vale il 2000 di VAM di Horner da "Secondo scalatore al Mondo",affermazione altrettanto risibile.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12377
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 30 luglio 2018, 16:01

NibalAru ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 11:54
Complimenti a lui (Thomas), ma mi viene di pensare che a questo punto ha sprecato una intera carriera a fare da gregario a Froome quando probabilmente lui stesso poteva fare la carriera di Froome.
La stessa di Froome non lo so, ma una grande carriera assolutamente sì.
Troppi anni a fare il gregario li ha passati, non c'è dubbio.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

raf81
Messaggi: 104
Iscritto il: domenica 27 agosto 2017, 13:44

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da raf81 » mercoledì 1 agosto 2018, 9:32

castelli ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 11:27
porte è stato sfigato. è caduto nella tappa del pavè e quindi eccolo che non sa correre. peccato sia caduto prima del pavé.
anche sui forum stranieri è un susseguirsi di: ti insengo io come si corre in bici. cioè a porte. uno che ha il motore anaerobico più potente in circolazione. insegnali ad andare in bici. poi trova la salita al 10 % e impara tu, coglione.


la salita di mende sarebbe stata la sua. un peccato per chi ama vedere prestazione atletiche di rilievo.
qualche dato sulle salite di questo tour?? sopratutto di thomas. non riesco a capire questa vittoria a che livello sia.. alla fine ha battuto 2 con un giro sulle gambe.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12377
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da nino58 » mercoledì 1 agosto 2018, 9:36

raf81 ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 9:32
castelli ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 11:27
porte è stato sfigato. è caduto nella tappa del pavè e quindi eccolo che non sa correre. peccato sia caduto prima del pavé.
anche sui forum stranieri è un susseguirsi di: ti insengo io come si corre in bici. cioè a porte. uno che ha il motore anaerobico più potente in circolazione. insegnali ad andare in bici. poi trova la salita al 10 % e impara tu, coglione.


la salita di mende sarebbe stata la sua. un peccato per chi ama vedere prestazione atletiche di rilievo.
qualche dato sulle salite di questo tour?? sopratutto di thomas. non riesco a capire questa vittoria a che livello sia.. alla fine ha battuto 2 con un giro sulle gambe.
Il livello della vittoria di Thomas è eccellente, perchè non ha perso un colpo in nessun terreno e le due volte che ha affondato il colpo lo ha fatto con apparente disinvoltura.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

34x27

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da 34x27 » mercoledì 1 agosto 2018, 10:05

nino58 ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 9:36
Il livello della vittoria di Thomas è eccellente, perchè non ha perso un colpo in nessun terreno e le due volte che ha affondato il colpo lo ha fatto con apparente disinvoltura.
Vero, però c'è un però.

Purtroppo non si avrà la controprova, ma mi sarebbe piaciuto vederlo nelle ultime tappe in azione sotto lo stress psicologico di avere Dumoulin più vicino senza quei 70 secondi persi sul Mur de Bretagne...



castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » mercoledì 1 agosto 2018, 10:40

raf81 ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 9:32
castelli ha scritto:
lunedì 30 luglio 2018, 11:27
porte è stato sfigato. è caduto nella tappa del pavè e quindi eccolo che non sa correre. peccato sia caduto prima del pavé.
anche sui forum stranieri è un susseguirsi di: ti insengo io come si corre in bici. cioè a porte. uno che ha il motore anaerobico più potente in circolazione. insegnali ad andare in bici. poi trova la salita al 10 % e impara tu, coglione.


la salita di mende sarebbe stata la sua. un peccato per chi ama vedere prestazione atletiche di rilievo.
qualche dato sulle salite di questo tour?? sopratutto di thomas. non riesco a capire questa vittoria a che livello sia.. alla fine ha battuto 2 con un giro sulle gambe.
livello di tutte le salite fatto ad una velocità media che non ti consente picchi di prestazione. ossia alped 'huez affrontata dopo un bel po' di dislivello non ti permette di andare come se fosse una cronoscalata.
da notare il fatto che sono mancati gli exploit delle seconde linee (non solo per classe ma per situazione di classifica o per altre situazioni extra potenzialità individuale), cioè di quei corridori che se trovano la giornata possono stare coi i più forti e fare pure il tempo sulla salita di riferimento.
penso a un majka, un landa, un tj,un pozzo etc

la prestazione di quintana è a mio avviso la prestazione in salita di questo tour. poi roglic mende.quindi bernal alpe.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

l'Orso
Messaggi: 4619
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 11:18

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da l'Orso » mercoledì 1 agosto 2018, 12:00

34x27 ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 10:05
nino58 ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 9:36
Il livello della vittoria di Thomas è eccellente, perchè non ha perso un colpo in nessun terreno e le due volte che ha affondato il colpo lo ha fatto con apparente disinvoltura.
Vero, però c'è un però.

Purtroppo non si avrà la controprova, ma mi sarebbe piaciuto vederlo nelle ultime tappe in azione sotto lo stress psicologico di avere Dumoulin più vicino senza quei 70 secondi persi sul Mur de Bretagne...
A Thomas van fatti i complienti per la tenuta, anche se come avete scritto alla fine lui ha giocato a nascondersi dietro Froome.
Oltre a non aver avuto i problemi di Dumoulin, fino all'Alpe penso che un po' tutti gli avversari temessero più Froome che Thomas e questo ritengo gli abbia dato un bel vantaggio.
Poi con l'uscita di Nibali (che si era aggiunta ad altri ritiri eccellenti, fra cui Porte), Bardet che non mi è sembrato essere quello degli ultimi due anni (ma solo al Tour, nel resto della stagione mi è piaciuto molto di più), Landa idem (speriamo per lui a causa delle cadute e non per un suo "adagiamento"....), Quintana pure... (anche l'adagiamento.. temo...), diciamo che al gallese è girata bene.
A me è spiaciuto non vederlo all'opera l'anno scorso al Giro, si era presentato con una gamba bella piena, poi magari sullo Stelvio si sarebbe fermato pure lui a far sosta :diavoletto:


Fanta cicloweb 2015:
Tour 2015 - 19a tappa - SJ M.nne - Toussuire (24 Luglio)

utenti ignorati:
Scostante_Girardengo

Avatar utente
nino58
Messaggi: 12377
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da nino58 » mercoledì 1 agosto 2018, 12:25

34x27 ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 10:05
nino58 ha scritto:
mercoledì 1 agosto 2018, 9:36
Il livello della vittoria di Thomas è eccellente, perchè non ha perso un colpo in nessun terreno e le due volte che ha affondato il colpo lo ha fatto con apparente disinvoltura.
Vero, però c'è un però.

Purtroppo non si avrà la controprova, ma mi sarebbe piaciuto vederlo nelle ultime tappe in azione sotto lo stress psicologico di avere Dumoulin più vicino senza quei 70 secondi persi sul Mur de Bretagne...
Verissimo.
Ma la bravura di Thomas in questo Tour è stata proprio nell'evitare guai e mettersi gli avversari (Froome compreso) a distanza di sicurezza per tempo.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

giorgio ricci
Messaggi: 3663
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da giorgio ricci » mercoledì 1 agosto 2018, 20:59

Ragazzi, dico la mia.
Questo Tour è volato in maniera ectoplasmatica. Nove tappe senza emozioni, con il pavé fatto da gentlemen. Tappe in Salita che non hanno dato spettacolo, tappe intermedie con fughe da mezz'ora, una tappina reginetta, valida più che altro per riempire giornali e siti specializzati, tappa dell'Aubisque senza possibilità di fare vera selezione, e in mezzo un bel po' di confusione fatta dai vari attori dello spettacolo.
È una corsa scontatissima, dove i velocisti vincono dove devono vincere, la fuga va dove deve andare e gli uomini di Classifica si punzecchiano senza mai dare colpi da ko.
Sarà corsa leader, ma se il ciclismo deve essere questo, forse lo seguirò con meno passione.
Consiglio agli organizzatori qualche bella idea per fare qualcosa di diverso, perché il Tour non è champagne ma gazzosa svanita.



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5055
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » giovedì 2 agosto 2018, 9:25

Si concordo, il confronto col Giro nenche si può immaginare a livello sia di difficoltà che di spettacolo, ma anche la Vuelta è mille volte più interessante e divertente. Il Tour sarà la corsa top al mondo e tutto, ma è una palla mostruosa, soprattutto la lotta per la classifica generale. Per cominciare fossi in loro uno sconfinamento per Finestre-Sestriere lo farei ogni anno, poi meno salite storiche dove non si fa più la differenza o quasi e scoprirne di nuove, e fondovalle da 40Km se possibile evitarli o almeno accorciarli



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15014
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » giovedì 2 agosto 2018, 9:59

Vi siete mai chiesti cosa sarebbe successo se la Sky del Tour fosse stata al Giro.
Se al posto del Froome altalenante del Giro, la corsa rosa l'avesse corsa da capitano G.Thomas?
Il G. Thomas visto in questo Tour, intendo..
Io una risposta ce l'avrei...


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
nino58
Messaggi: 12377
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 2 agosto 2018, 10:16

barrylyndon ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 9:59
Vi siete mai chiesti cosa sarebbe successo se la Sky del Tour fosse stata al Giro.
Se al posto del Froome altalenante del Giro, la corsa rosa l'avesse corsa da capitano G.Thomas?
Il G. Thomas visto in questo Tour, intendo..
Io una risposta ce l'avrei...
Corsa blindata.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5055
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » giovedì 2 agosto 2018, 10:28

barrylyndon ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 9:59
Vi siete mai chiesti cosa sarebbe successo se la Sky del Tour fosse stata al Giro.
Se al posto del Froome altalenante del Giro, la corsa rosa l'avesse corsa da capitano G.Thomas?
Il G. Thomas visto in questo Tour, intendo..
Io una risposta ce l'avrei...
Thomas al Giro per me avrebbe fatto la fine di Yates



jumbo
Messaggi: 6409
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 2 agosto 2018, 10:38

Thomas avrebbe corso più o meno come ha fatto Yates.
Il Giro fino al giorno prima di Prato Nevoso è stato comunque più divertente del Tour.



castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 2 agosto 2018, 10:45

mettetevi d'accordo. o il giro è una corsa controllabile. oppure non è controllabile come il tour.

non è che siccome l'ha vinto froome allora il giro diventa una corsa controllabile.

l'anomalia della sky si chiama chris froome.

anche la vittoria di thomas è dovuta (anche, anche ovviamente i watt sono di thomas non glieli ha regalati nessuno) allo strapotere di froome. se tutti avessero saputo che il puzzone era al 95% lo avrebbero attaccato da subito e duramente. invece avevano paura del ventoux di bardonecchia. ossia avevano paura che il puzzone si ridestasse all'improvviso.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5055
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » giovedì 2 agosto 2018, 11:00

castelli ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 10:45
mettetevi d'accordo. o il giro è una corsa controllabile. oppure non è controllabile come il tour.

non è che siccome l'ha vinto froome allora il giro diventa una corsa controllabile.

l'anomalia della sky si chiama chris froome.

anche la vittoria di thomas è dovuta (anche, anche ovviamente i watt sono di thomas non glieli ha regalati nessuno) allo strapotere di froome. se tutti avessero saputo che il puzzone era al 95% lo avrebbero attaccato da subito e duramente. invece avevano paura del ventoux di bardonecchia. ossia avevano paura che il puzzone si ridestasse all'improvviso.
Mah, più che paura (che un po' ci sarà pure stata sicuramente), Quintana e Landa deludenti e acciaccati, Nibali fatto fuori quindi nada, Bardet una controfigura, Porte fuori, non è che ne restino molti. I lotto hanno attaccato, Tom anche ma mica si può pretendere che faccia il Contador in tappe dure. Insomma c'era poco da attaccare, chi doveva/poteva o non c'era più o era un mezzo cadavere.

Il Giro è ovviamente molto meno controllabile del Tour perchè le salite sono per la maggioranza salite vere, non tutte ste Montevergini di Mercogliano che si vedono in Francia con 5689736994 Km di fondovalle. Poi ovvio che con questa squadra avrebbero controllato di più , ma il Giro è un'altra storia tutte quelle tappe-trappola e salite durissime non ci scappi qualcosa succede sempre. È come ha detto Froome 'ogni giorno è una classica'

In ogni caso per me al Giro Thomas si prendeva la sua mezz'ora prima del finale.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12377
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 2 agosto 2018, 11:09

chinaski89 ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 11:00
In ogni caso per me al Giro Thomas si prendeva la sua mezz'ora prima del finale.
Il Thomas con la condizione che ha avuto al Tour non lo so.
Non so se il percorso lo avrebbe "fatto fuori", con quella condizione.
Lo scorso anno ebbe due sfortune, a Giro e Tour, che lo tagliarono fuori, ma il potenziale per vincere credo già si intravedesse bene.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

jumbo
Messaggi: 6409
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 2 agosto 2018, 11:42

Se il percorso del Tour più o meno ricalca lo stesso schema sempre, quello del Giro ha più variabilità. Quello di quest'anno con numerosissimi arrivi in salita sicuramente portava i capitani al testa a testa più frequentemente.
Per il resto ha ragione Lappartient quando dice che il Giro è meno controllato perchè, anche quando vengono i capitani, difficilmente vengono con gli stessi squadroni con cui partecipano al Tour.
Poi la Sky quest'anno al Giro non ha avuto bisogno di mostrare la sua forza di squadra, visto che hanno preso la maglia a 2 tappe dalla fine.



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5055
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » giovedì 2 agosto 2018, 11:47

jumbo ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 11:42
Se il percorso del Tour più o meno ricalca lo stesso schema sempre, quello del Giro ha più variabilità. Quello di quest'anno con numerosissimi arrivi in salita sicuramente portava i capitani al testa a testa più frequentemente.
Per il resto ha ragione Lappartient quando dice che il Giro è meno controllato perchè, anche quando vengono i capitani, difficilmente vengono con gli stessi squadroni con cui partecipano al Tour.
Poi la Sky quest'anno al Giro non ha avuto bisogno di mostrare la sua forza di squadra, visto che hanno preso la maglia a 2 tappe dalla fine.

Secondo me non è solo quello, tappe come Caltagirone o altre similclassica sono numerose al Giro e li controllare è dura e anche le tappe di montagna sono molto meno controllabili per disegno e caratteristiche delle salite



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15014
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » giovedì 2 agosto 2018, 12:00

Non cadiamo nell'equivoco.
La Sky al Tour e' stata attaccata eccome
Solo che era talmente piu' forte che non ce ne siamo accorti.
Per Castelli...
Froome c'entra poco nella vicenda.
Si parla di tipo di corse,di andamento di tappe.
Come disse qualcuno dopo una gara della schiacciata Nba, i saw a team fly..
La Sky del Tour e' stata in assoluto la squadra piu' forte che ho visto in un GT.
Lascia stare i watt e menate varie.
C''e' molto di piu'..che non forza fisica.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

pereiro2982
Messaggi: 2905
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da pereiro2982 » giovedì 2 agosto 2018, 12:12

a me la salita del portet non mi sembrava male
anzi i tre arrivi in salita sono state le cose migliori
le tappe trabocchetto nel tour sono state disinnescate anche dagli stessi attaccanti che non si sono palesati , poi per carita la sky controllava ma non hanno neanche provato

la vuelta oltre ad avere un numero spropositato di volate in salita gode anche del fatto della condizione fisica ballerina dei corridori chi attacca all'inizio si difende alla fine e viceversa

cmq la sky e thomas erano troppo forti come è capitato a contador in astana e discovery due sul podio armstrong e lehipaimer
banesto con indurain

telekom con riis e ullrich

poi molti che hanno preparato solo il tour hanno deluso



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5055
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da chinaski89 » giovedì 2 agosto 2018, 12:16

barrylyndon ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 12:00
Non cadiamo nell'equivoco.
La Sky al Tour e' stata attaccata eccome
Solo che era talmente piu' forte che non ce ne siamo accorti.
Per Castelli...
Froome c'entra poco nella vicenda.
Si parla di tipo di corse,di andamento di tappe.
Come disse qualcuno dopo una gara della schiacciata Nba, i saw a team fly..
La Sky del Tour e' stata in assoluto la squadra piu' forte che ho visto in un GT.
Lascia stare i watt e menate varie.
C''e' molto di piu'..che non forza fisica.
Si ma gli attaccanti erano pochi visto che 3/4 o erano senza gamba o si son ritirati. E la stessa Sky al Giro avrebbe faticato a controllare così bene la corsa, le caratteristiche tipiche del Tour aiutano molto, quest'anno il disegno sembrava meglio di quello del Giro ma alla fin fine va sempre a finire così in Francia. Basta prendere la tappa col Tourmalet e confrontarla con quella del Finestre



castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 2 agosto 2018, 12:19

chinaski89 ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 11:00
castelli ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 10:45
mettetevi d'accordo. o il giro è una corsa controllabile. oppure non è controllabile come il tour.

non è che siccome l'ha vinto froome allora il giro diventa una corsa controllabile.

l'anomalia della sky si chiama chris froome.

anche la vittoria di thomas è dovuta (anche, anche ovviamente i watt sono di thomas non glieli ha regalati nessuno) allo strapotere di froome. se tutti avessero saputo che il puzzone era al 95% lo avrebbero attaccato da subito e duramente. invece avevano paura del ventoux di bardonecchia. ossia avevano paura che il puzzone si ridestasse all'improvviso.
Mah, più che paura (che un po' ci sarà pure stata sicuramente), Quintana e Landa deludenti e acciaccati, Nibali fatto fuori quindi nada, Bardet una controfigura, Porte fuori, non è che ne restino molti. I lotto hanno attaccato, Tom anche ma mica si può pretendere che faccia il Contador in tappe dure. Insomma c'era poco da attaccare, chi doveva/poteva o non c'era più o era un mezzo cadavere.

Il Giro è ovviamente molto meno controllabile del Tour perchè le salite sono per la maggioranza salite vere, non tutte ste Montevergini di Mercogliano che si vedono in Francia con 5689736994 Km di fondovalle. Poi ovvio che con questa squadra avrebbero controllato di più , ma il Giro è un'altra storia tutte quelle tappe-trappola e salite durissime non ci scappi qualcosa succede sempre. È come ha detto Froome 'ogni giorno è una classica'

In ogni caso per me al Giro Thomas si prendeva la sua mezz'ora prima del finale.
la movistar doveva puntare tutto su quintana usando il duo valverde landa tipo bernal poels alla sky. ci credete? no, non l'avrebbero mai fatto.
ma quella è colpa del team che con la storia delle tre punte ha portato a casa una gol.
resto convinto che con bjarne in panchina la movistar avrebbe raccolto di più e speso meglio e forse meno.
la sky ha il gattone brails. altri gattoni in giro escluso bjarne non ne vedo.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15014
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » giovedì 2 agosto 2018, 12:23

Tappa della Rosier--Valverde(facile dire, si tanto era Valverde..Intanto la Sky lo ha inseguito) e nientemeno che Dumoulin.
Alpe D'Huez----Krujiswijk e la Movistar nella parte finale della Croix, che non e' riuscita nemmeno a far staccare Castrojevo o come cavolo si chiama.Fattosta' che ai piedi dell'Alpe,nonostante la Sky non avesse potuto dormire, con l'Olandese in fuga e con la Movistar agguerrita, erano in 6..
qualcuno qua dentro non si rende conto di questo..in 6 su 8..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Lopi90
Messaggi: 1409
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da Lopi90 » giovedì 2 agosto 2018, 12:40

castelli ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 12:19
chinaski89 ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 11:00
castelli ha scritto:
giovedì 2 agosto 2018, 10:45
mettetevi d'accordo. o il giro è una corsa controllabile. oppure non è controllabile come il tour.

non è che siccome l'ha vinto froome allora il giro diventa una corsa controllabile.

l'anomalia della sky si chiama chris froome.

anche la vittoria di thomas è dovuta (anche, anche ovviamente i watt sono di thomas non glieli ha regalati nessuno) allo strapotere di froome. se tutti avessero saputo che il puzzone era al 95% lo avrebbero attaccato da subito e duramente. invece avevano paura del ventoux di bardonecchia. ossia avevano paura che il puzzone si ridestasse all'improvviso.
Mah, più che paura (che un po' ci sarà pure stata sicuramente), Quintana e Landa deludenti e acciaccati, Nibali fatto fuori quindi nada, Bardet una controfigura, Porte fuori, non è che ne restino molti. I lotto hanno attaccato, Tom anche ma mica si può pretendere che faccia il Contador in tappe dure. Insomma c'era poco da attaccare, chi doveva/poteva o non c'era più o era un mezzo cadavere.

Il Giro è ovviamente molto meno controllabile del Tour perchè le salite sono per la maggioranza salite vere, non tutte ste Montevergini di Mercogliano che si vedono in Francia con 5689736994 Km di fondovalle. Poi ovvio che con questa squadra avrebbero controllato di più , ma il Giro è un'altra storia tutte quelle tappe-trappola e salite durissime non ci scappi qualcosa succede sempre. È come ha detto Froome 'ogni giorno è una classica'

In ogni caso per me al Giro Thomas si prendeva la sua mezz'ora prima del finale.
la movistar doveva puntare tutto su quintana usando il duo valverde landa tipo bernal poels alla sky. ci credete? no, non l'avrebbero mai fatto.
ma quella è colpa del team che con la storia delle tre punte ha portato a casa una gol.
resto convinto che con bjarne in panchina la movistar avrebbe raccolto di più e speso meglio e forse meno.
la sky ha il gattone brails. altri gattoni in giro escluso bjarne non ne vedo.
Quintana ha fatto pena per tutto il Tour, non avrebbe mai vinto e con ogni probabilita` non sarebbe mai salito sul podio a prescindere da strategie e compagni di squadra. Nella tappa che e` vinto e` stato lasciato andare come un Alaphilippe perche` non faceva piu` paura e ha dato 20 secondi a Dan Martin, l'unico che ha attaccato con lui. Lasciamo perdere il mito della movistar che ha perso il tour perche' ha corso a tre punte, hanno perso il tour perche Sky, Lotto e Dumoulin ne avevano sempre molto di piu`.



castelli
Messaggi: 2514
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Tour de France 2018

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 2 agosto 2018, 12:46

ex post. senno di poi.

se la sky è imbattibile devi stare quatto dietro con almeno due delle tre punte che hai. quando il puzzone e thomas restano da soli mandi uno davanti a sfracellarsi.

è quello che avrebbe fatto td se avesse avuto un keldermann a 5 minuti.

sempre senno di poi:

tappa dell'alpe. deve esserci il duo ai -5. quintana landa. se si sposta bernal fai partire secco per lo sfracello landa. con quintana che parte dopo. se non sono lì non è colpa della sky.

per tentare una lunga gittata contro sky devi avere watts superiori alla trafila dei corridori che fanno il ritmo.
altrimenti se non li hai devi entrare in azione quando la sky restano in tre (e chiaramente non far rientrare poels o kwiato da dietro).

altrimenti sono semplicemente più forti, cioé quando si sposta bernal non esiste corridore al mondo in grado di stare dietro al duo.


è una balla: td è arrivato su thomas. stesso tempo senza la foratura. percui l'imbattibilità di sky è una balla. certo devi andare come doumolin che non è l'ultimo degli stronzi.


nessuno aveva i watt di quintana nella tappa breve né castrovejo né kirienka né boasson hagen né porte né david lopez. quintana è andato e ha disintegrato tutti. l'hanno lasciato andare. l'hanno lasciato andare sì nessuno gli stava dietro.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

Rispondi