Wout van Aert (su strada)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11509
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da cauz. » mercoledì 19 luglio 2017, 18:00

e mentre i distratti si concentravano sul TdF, Wout si è aggiudicato pure il GP Cerami, che direi che diventa la sua più importante vittoria in carriera su strada, la terza in stagione, la prima di una lunga serie.

insomma, è ora che pure WvA abbia il suo thread anche qui, nella sezione "minore" del forum :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4168
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Slegar » mercoledì 19 luglio 2017, 18:39

Terza vittoria stagionale e quinta totale in due anni nel ciclismo "minore". Ho una voglia matta di vederlo tra Fiandre e Roubaix la prossima stagione.


fair play? No, Grazie!

Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » mercoledì 19 luglio 2017, 19:06

Che corridore :clap: :clap:



Avatar utente
tetzuo
Messaggi: 7945
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 10:08

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da tetzuo » domenica 23 luglio 2017, 12:34

lui e VDP non vedo l'ora.



Marco Gaviglio
Messaggi: 741
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 13:01
Località: Genova

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Marco Gaviglio » domenica 23 luglio 2017, 13:28

Preso per un tozzo di pane al Fanta che faccio con i miei amici, dove rinnoviamo i corridori automaticamente fino a quando compiono 25 anni: pronto a godermelo per qualche stagione, insomma :D




Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10253
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 23 luglio 2017, 13:30

tetzuo ha scritto:lui e VDP non vedo l'ora.
Davvero


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

held
Messaggi: 1179
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 18:07
Località: Sardegna

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da held » domenica 23 luglio 2017, 14:03

Non avevo visto il thread!! :D
Grandissimo wout, spero resti anche nel ciclocross, lui è un vero fenomeno!



Admin
Messaggi: 12590
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 24 luglio 2017, 3:24

Marco Gaviglio ha scritto:al Fanta che faccio con i miei amici, dove rinnoviamo i corridori automaticamente fino a quando compiono 25 anni
Voglio entrare anch'ioooo!!! In quello - bellissimo - a cui partecipo scelgo sempre corridori giovanissimi, ma c'è il limite di tre stagioni di contratto (dopodiché potrei sempre ricomprarli all'asta, ma spesso hanno già valutazioni molto importanti), per cui a volte me ne devo separare (versando calde lacrime) prima dei loro 25... :cry:

Scherzi a parte, se la rivalità nata nel cross viene trasposta pari pari sulla strada, tra lui e MVDP, altro che Boonen-Cancellara... ci aspettano 15 anni di classiche galattiche!

Il rovescio della medaglia è che il cross li perderebbe, e questo non sarebbe per niente buono. Però fatico a non capire un corridore che, al pensiero di poter vincere la Roubaix, dice "ok, provo a vincere la Roubaix". (Fatico a non capire anche chi ha riletto due o tre volte la frase precedente :D :D ).


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Basso
Messaggi: 13567
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Basso » lunedì 24 luglio 2017, 11:50

Admin ha scritto:
Marco Gaviglio ha scritto:al Fanta che faccio con i miei amici, dove rinnoviamo i corridori automaticamente fino a quando compiono 25 anni
Voglio entrare anch'ioooo!!! In quello - bellissimo - a cui partecipo scelgo sempre corridori giovanissimi, ma c'è il limite di tre stagioni di contratto (dopodiché potrei sempre ricomprarli all'asta, ma spesso hanno già valutazioni molto importanti), per cui a volte me ne devo separare (versando calde lacrime) prima dei loro 25... :cry:
Anche perché, Marco Gr. (in quest caso se metto "Marco G." si va in confusione :D), dì le cose per bene. Van Aert me lo sono assicurato io :bll:


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

Admin
Messaggi: 12590
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 24 luglio 2017, 13:39

È che non pensavo che a questo venisse così presto la fregola di darsi alla strada! :muro:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Marco Gaviglio
Messaggi: 741
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 13:01
Località: Genova

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Marco Gaviglio » lunedì 24 luglio 2017, 14:02

Admin ha scritto:
Marco Gaviglio ha scritto:al Fanta che faccio con i miei amici, dove rinnoviamo i corridori automaticamente fino a quando compiono 25 anni
Voglio entrare anch'ioooo!!! In quello - bellissimo - a cui partecipo scelgo sempre corridori giovanissimi, ma c'è il limite di tre stagioni di contratto (dopodiché potrei sempre ricomprarli all'asta, ma spesso hanno già valutazioni molto importanti), per cui a volte me ne devo separare (versando calde lacrime) prima dei loro 25... :cry:
sul serio ti va di partecipare? guarda che ti scrivo in mp e non te ne liberi più, eh? (anche nel nostro c'è qualche faccia di Cicloweb, per altro...)

da noi la regola dei giovani è sempre stata abbastanza ballerina: diciamo che essendo io l'organizzatore, la riconferma automatica degli under 25 è esistita in maniera totalmente "disinteressata" fino a quando ho avuto in squadra il giovane Andy Schleck, ma poi mi hanno chiesto a gran voce di rimetterla e allora all'ultima asta ho fatto shopping: Van Aert, Bernal, Guerreiro, Pedersen, Albanese, Bauhaus...



Admin
Messaggi: 12590
Iscritto il: domenica 21 giugno 2009, 22:48

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Admin » lunedì 24 luglio 2017, 14:54

Ma no, scherzavo, già fatico a star dietro a quello che faccio... :D :cincin:


Pantani è una leggenda come Coppi e Bartali

Marco Gaviglio
Messaggi: 741
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 13:01
Località: Genova

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Marco Gaviglio » lunedì 24 luglio 2017, 15:12

Admin ha scritto:Ma no, scherzavo, già fatico a star dietro a quello che faccio... :D :cincin:
immaginavo, ma ci ho provato :angelo:



Avatar utente
Niи
Messaggi: 897
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Niи » giovedì 27 luglio 2017, 22:34

Per chi, come me, non lo conosce, quali sono le sue caratteristiche (per lo meno potenziali) nel ciclismo su strada?
Guardando foto e info su google mi sembra ben messo fisicamente. Uno veloce su corse vallonate. In salite come potrebbe andare? Spunto veloce?



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10253
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 28 luglio 2017, 10:41

Niи ha scritto:Per chi, come me, non lo conosce, quali sono le sue caratteristiche (per lo meno potenziali) nel ciclismo su strada?
Guardando foto e info su google mi sembra ben messo fisicamente. Uno veloce su corse vallonate. In salite come potrebbe andare? Spunto veloce?
Ha battuto Drucker in volata quindi lo spunto c'è. Anche la sua nemesi olandese sembra averne, tanto che in fatto di sprint testa a testa sono 1 pari. Penso che come carattristiche si avvicini a Gilbert, ma sulle pietre potrebbe andare più forte visto che nasce crossista (e che crossista)


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14942
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 28 luglio 2017, 11:15

Walter_White ha scritto:
Niи ha scritto:Per chi, come me, non lo conosce, quali sono le sue caratteristiche (per lo meno potenziali) nel ciclismo su strada?
Guardando foto e info su google mi sembra ben messo fisicamente. Uno veloce su corse vallonate. In salite come potrebbe andare? Spunto veloce?
Ha battuto Drucker in volata quindi lo spunto c'è. Anche la sua nemesi olandese sembra averne, tanto che in fatto di sprint testa a testa sono 1 pari. Penso che come carattristiche si avvicini a Gilbert, ma sulle pietre potrebbe andare più forte visto che nasce crossista (e che crossista)
Io credo che la rivalità tra Van Aert e Van der Poel potrebbe diventare uno dei pochi buoni motivi per dare ancora una speranza al ciclismo su strada. Secondo me nei prossimo anni distribuiranno spettacolo a piene mani. Certo, questo significherebbe anche dover sacrificare in maniera pesante il loro impegno nel ciclocross...


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Niи
Messaggi: 897
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Niи » venerdì 28 luglio 2017, 13:05

Ottimo! Son proprio curioso di vederli all'opera allora!
Certo, bisognerà vederli su distanze da classiche come renderanno. E se avranno la capacità di inserirsi bene nelle dinamiche di gruppo nei momenti che contano!
Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?



rizz23
Messaggi: 1532
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da rizz23 » venerdì 28 luglio 2017, 13:15

Niи ha scritto:Ottimo! Son proprio curioso di vederli all'opera allora!
Certo, bisognerà vederli su distanze da classiche come renderanno. E se avranno la capacità di inserirsi bene nelle dinamiche di gruppo nei momenti che contano!
Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?
Stybar, su tutti.

Boom prima di lui, ma perdendosi un pelino per strada.

Vos e Ferrand Prevot tra le ragazze, dove però la polivalenza è decisamente più frequente.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9392
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 28 luglio 2017, 13:20

Può diventare un Roger De Vlaeminck ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Lopi90
Messaggi: 859
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Lopi90 » venerdì 28 luglio 2017, 13:57

rizz23 ha scritto:
Niи ha scritto:Ottimo! Son proprio curioso di vederli all'opera allora!
Certo, bisognerà vederli su distanze da classiche come renderanno. E se avranno la capacità di inserirsi bene nelle dinamiche di gruppo nei momenti che contano!
Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?
Stybar, su tutti.

Boom prima di lui, ma perdendosi un pelino per strada.

Vos e Ferrand Prevot tra le ragazze, dove però la polivalenza è decisamente più frequente.
Drucker anche era principalmente un crossista fino ai 23-24 anni, Mourey si e` fatto una buona carriera restando un polivalente, anche se non e` diventato una campionissimo in nessuna delle due specialita`.

In generale pero` devo dire che il fatto che tutti i crossisti di valore ad un certo punto passino su strada sta veramente impoverendo molto la disciplina, rischia di diventare quello che e` il doppio nel tennis, un evento di contorno, simpatico e divertente, ma in cui si impegnano seriamente solo coloro che nella specialita` principale sanno di non poter eccellere.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14942
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 28 luglio 2017, 14:01

rizz23 ha scritto:
Niи ha scritto:Ottimo! Son proprio curioso di vederli all'opera allora!
Certo, bisognerà vederli su distanze da classiche come renderanno. E se avranno la capacità di inserirsi bene nelle dinamiche di gruppo nei momenti che contano!
Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?
Stybar, su tutti.

Boom prima di lui, ma perdendosi un pelino per strada.

Vos e Ferrand Prevot tra le ragazze, dove però la polivalenza è decisamente più frequente.
A proposito di Lars Boom, aggiungo che si è perso per strada più che altro negli ultimi anni, più o meno da quanto h smesso di fare del tutto cross. Nei suoi primi anni da prof su strada pareva invece destinato ad una carriera molto più brillante.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

rizz23
Messaggi: 1532
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da rizz23 » venerdì 28 luglio 2017, 14:07

Tranchée d'Arenberg ha scritto: A proposito di Lars Boom, aggiungo che si è perso per strada più che altro negli ultimi anni, più o meno da quanto h smesso di fare del tutto cross. Nei suoi primi anni da prof su strada pareva invece destinato ad una carriera molto più brillante.
Non combina un ciufolo quando l'ho preso al fantaciclo (chiusa parentesi) :D



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 14942
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 28 luglio 2017, 14:12

rizz23 ha scritto:
Tranchée d'Arenberg ha scritto: A proposito di Lars Boom, aggiungo che si è perso per strada più che altro negli ultimi anni, più o meno da quanto h smesso di fare del tutto cross. Nei suoi primi anni da prof su strada pareva invece destinato ad una carriera molto più brillante.
Non combina un ciufolo quando l'ho preso al fantaciclo (chiusa parentesi) :D
credo debba cambiare fantaprocuratore (ovvero fantasquadra) :diavoletto:


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
galliano
Messaggi: 12016
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da galliano » venerdì 28 luglio 2017, 15:00

Walter_White ha scritto:
Niи ha scritto:Per chi, come me, non lo conosce, quali sono le sue caratteristiche (per lo meno potenziali) nel ciclismo su strada?
Guardando foto e info su google mi sembra ben messo fisicamente. Uno veloce su corse vallonate. In salite come potrebbe andare? Spunto veloce?
Ha battuto Drucker in volata quindi lo spunto c'è. Anche la sua nemesi olandese sembra averne, tanto che in fatto di sprint testa a testa sono 1 pari. Penso che come carattristiche si avvicini a Gilbert, ma sulle pietre potrebbe andare più forte visto che nasce crossista (e che crossista)
Visto che Pippo sta ormai sparando le sue ultime cartucce, io sto cominciando a guardarmi attorno per trovare il suo erede su strada.
Devo dire che Wout van Aert è uno di quelli che mi ispira di più.
Tanto per dire tra lui e MVP penso che farò il tifo per WVA.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10253
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 28 luglio 2017, 15:04

galliano ha scritto:
Walter_White ha scritto:
Niи ha scritto:Per chi, come me, non lo conosce, quali sono le sue caratteristiche (per lo meno potenziali) nel ciclismo su strada?
Guardando foto e info su google mi sembra ben messo fisicamente. Uno veloce su corse vallonate. In salite come potrebbe andare? Spunto veloce?
Ha battuto Drucker in volata quindi lo spunto c'è. Anche la sua nemesi olandese sembra averne, tanto che in fatto di sprint testa a testa sono 1 pari. Penso che come carattristiche si avvicini a Gilbert, ma sulle pietre potrebbe andare più forte visto che nasce crossista (e che crossista)
Visto che Pippo sta ormai sparando le sue ultime cartucce, io sto cominciando a guardarmi attorno per trovare il suo erede su strada.
Devo dire che Wout van Aert è uno di quelli che mi ispira di più.
Tanto per dire tra lui e MVP penso che farò il tifo per WVA.
Tra colleghi di tifo per Philippe e di obbiettivi su Aru, siamo portati a tifare per WVA entrambi :hippy: :cincin:


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
bove
Messaggi: 1748
Iscritto il: sabato 7 settembre 2013, 23:29

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da bove » venerdì 28 luglio 2017, 15:25

Niи ha scritto: Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?
Questi sono quelli, nati e cresciuti nel ciclocross e che su strada hanno fatto vedere qualche cosina :drool:
Sagan
Stybar
Boom
Trentin
Aru


Gianluca Avigo
Presidente AFCCPI (Associazione FantaCicloCrossisti Perditempo Italiani)

Avatar utente
bove
Messaggi: 1748
Iscritto il: sabato 7 settembre 2013, 23:29

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da bove » venerdì 28 luglio 2017, 15:33

Fortunatamente WVA e MVDP nel ciclocross sono ben remunerati e quindi le sirene della strada, almeno da quel punto di vista non sono poi così determinanti. Vero è che in quanto a prestigio e popolarità fuori da Belgio e Olanda vincere una Roubaix e/o un Fiandre farebbe fare un salto ad entrambi nell'elite del ciclismo mondiale. Egoisticamente spero decidano di rimanere a pieno regime nel cross, magari dimostrando che si può fare entrambe le cose. Ovviamente concentrandosi solo su determinate gare. Credo che una stagione che vada da metà settembre a metà aprile non sia poi così impossibile.


Gianluca Avigo
Presidente AFCCPI (Associazione FantaCicloCrossisti Perditempo Italiani)

Marco Gaviglio
Messaggi: 741
Iscritto il: giovedì 18 febbraio 2016, 13:01
Località: Genova

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Marco Gaviglio » venerdì 28 luglio 2017, 21:16

bove ha scritto:Fortunatamente WVA e MVDP nel ciclocross sono ben remunerati e quindi le sirene della strada, almeno da quel punto di vista non sono poi così determinanti. Vero è che in quanto a prestigio e popolarità fuori da Belgio e Olanda vincere una Roubaix e/o un Fiandre farebbe fare un salto ad entrambi nell'elite del ciclismo mondiale. Egoisticamente spero decidano di rimanere a pieno regime nel cross, magari dimostrando che si può fare entrambe le cose. Ovviamente concentrandosi solo su determinate gare. Credo che una stagione che vada da metà settembre a metà aprile non sia poi così impossibile.

Però, più che i tempi, immagino che alla lunga siano le modalità di allenamento che diventano inconciliabili se si vuole eccellere contemporaneamente nelle due discipline, giusto? Per essere competirivi nelle classiche immagino ci sia bisogno di molto più fondo, con il rischio di ritrovarsi con le gambe imballate in prove più brevi come il ciclocross. Parlo da totale ignorante di cross, eh ;)



Avatar utente
bove
Messaggi: 1748
Iscritto il: sabato 7 settembre 2013, 23:29

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da bove » sabato 29 luglio 2017, 8:08

Marco Gaviglio ha scritto:
bove ha scritto:Fortunatamente WVA e MVDP nel ciclocross sono ben remunerati e quindi le sirene della strada, almeno da quel punto di vista non sono poi così determinanti. Vero è che in quanto a prestigio e popolarità fuori da Belgio e Olanda vincere una Roubaix e/o un Fiandre farebbe fare un salto ad entrambi nell'elite del ciclismo mondiale. Egoisticamente spero decidano di rimanere a pieno regime nel cross, magari dimostrando che si può fare entrambe le cose. Ovviamente concentrandosi solo su determinate gare. Credo che una stagione che vada da metà settembre a metà aprile non sia poi così impossibile.


Però, più che i tempi, immagino che alla lunga siano le modalità di allenamento che diventano inconciliabili se si vuole eccellere contemporaneamente nelle due discipline, giusto? Per essere competirivi nelle classiche immagino ci sia bisogno di molto più fondo, con il rischio di ritrovarsi con le gambe imballate in prove più brevi come il ciclocross. Parlo da totale ignorante di cross, eh ;)
Hai ragione. Allungando necessariamente gli allenamenti per le classiche potrebbero perdere in brillantezza nel cross. Ma quando uno va forte va forte, e i due astri del cross hanno classe da vendere. Se non l'hai già vista, ti consiglio di vedere la prova di coppa del mondo di Namur 2016. La trovi qui
https://youtu.be/Ci9a2zhYrFA


Gianluca Avigo
Presidente AFCCPI (Associazione FantaCicloCrossisti Perditempo Italiani)

held
Messaggi: 1179
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 18:07
Località: Sardegna

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da held » sabato 29 luglio 2017, 17:45

Se non ricordo male nella prova sul grammont con parecchia salita Van Aert diede un gran distacco a Van Der Poel mostrando quindi miglior doti di scalatore o comunque mostrandosi più a suo agio nelle rampe dure. Per chi non segue il cross e le nostre discussioni :D devo palesarmi, sono nettamente per Van Aert anche se ammetto la forse superiorità del secondo! Come già detto il belga ha un carattere invidiabile, è un duro, non molla mai mentre l'olandese è leggermente più fragile, se qualcosa va storto crolla psicologicamente, a mio avviso, ma resta pur sempre un campione! Ne vedremo delle belle! :cincin:



Avatar utente
UribeZubia
Messaggi: 2051
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:27

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da UribeZubia » domenica 30 luglio 2017, 16:16

Secondo posto oggi alla Rad am Ring dietro al suo compagno di squadra Huub DUJN.


Il riso abbonda sulla bocca degli stolti.

il_panta
Messaggi: 2662
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 30 luglio 2017, 16:40

bove ha scritto:
Marco Gaviglio ha scritto:
bove ha scritto:Fortunatamente WVA e MVDP nel ciclocross sono ben remunerati e quindi le sirene della strada, almeno da quel punto di vista non sono poi così determinanti. Vero è che in quanto a prestigio e popolarità fuori da Belgio e Olanda vincere una Roubaix e/o un Fiandre farebbe fare un salto ad entrambi nell'elite del ciclismo mondiale. Egoisticamente spero decidano di rimanere a pieno regime nel cross, magari dimostrando che si può fare entrambe le cose. Ovviamente concentrandosi solo su determinate gare. Credo che una stagione che vada da metà settembre a metà aprile non sia poi così impossibile.


Però, più che i tempi, immagino che alla lunga siano le modalità di allenamento che diventano inconciliabili se si vuole eccellere contemporaneamente nelle due discipline, giusto? Per essere competirivi nelle classiche immagino ci sia bisogno di molto più fondo, con il rischio di ritrovarsi con le gambe imballate in prove più brevi come il ciclocross. Parlo da totale ignorante di cross, eh ;)
Hai ragione. Allungando necessariamente gli allenamenti per le classiche potrebbero perdere in brillantezza nel cross. Ma quando uno va forte va forte, e i due astri del cross hanno classe da vendere. Se non l'hai già vista, ti consiglio di vedere la prova di coppa del mondo di Namur 2016. La trovi qui
https://youtu.be/Ci9a2zhYrFA
Non ho mai visto una gara di ciclocross, ma mi sono divertito. Grazie!



Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » domenica 30 luglio 2017, 18:17

Niи ha scritto:Ottimo! Son proprio curioso di vederli all'opera allora!
Certo, bisognerà vederli su distanze da classiche come renderanno. E se avranno la capacità di inserirsi bene nelle dinamiche di gruppo nei momenti che contano!
Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?
Mi viene in mente Pascal Richard
Campione del mondo ciclocross 1988 (forse il mondiale piu' duro della storia del ciclocross.. chiedo agli esperti.. io diversi li ho saltati)
https://www.youtube.com/watch?v=zSWlaK5dX1o

poi fece una carriera da stradista clamorosa
con Olimpiadi , Liegi , Lombardia.. ecc



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4070
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 30 luglio 2017, 18:33

Winter ha scritto:
Niи ha scritto:Ottimo! Son proprio curioso di vederli all'opera allora!
Certo, bisognerà vederli su distanze da classiche come renderanno. E se avranno la capacità di inserirsi bene nelle dinamiche di gruppo nei momenti che contano!
Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?
Mi viene in mente Pascal Richard
Campione del mondo ciclocross 1988 (forse il mondiale piu' duro della storia del ciclocross.. chiedo agli esperti.. io diversi li ho saltati)
https://www.youtube.com/watch?v=zSWlaK5dX1o

poi fece una carriera da stradista clamorosa
con Olimpiadi , Liegi , Lombardia.. ecc
E diverse tappe al Giro e Tour, classifica finale a Svizzera e Romandia, campionato nazionale (una o due volte, non ricordo) e diverse semiclasdiche italiane come la Tre Valli
, Laigueglia, Giro del Lazio ( in anni in vui queste corse avevano starting list di medio-alto livello). Gran corridore, anche con uno stile.molto elegante


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » martedì 1 agosto 2017, 19:00

UribeZubia ha scritto:Secondo posto oggi alla Rad am Ring dietro al suo compagno di squadra Huub DUJN.
ma non avevo capito corressero al nurburgring
https://www.radamring.de/en/race/track

Ogni giro 581 metri di dislivello..

Ma i mondiali 1966 e 1978 erano sulla nordschleife?
ma raas come ha fatto ad arrivare alla volata?



Avatar utente
bove
Messaggi: 1748
Iscritto il: sabato 7 settembre 2013, 23:29

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da bove » venerdì 4 agosto 2017, 7:16

Il mondiale dell'88 non lo avevo mai visto, all'epoca avevo 15 anni e non so nemmeno se la RAI lo trasmise. Ad occhio vedendo le immagini YouTube sembra sia stata una carneficina. Ecco mi avete già
fatto tornare la voglia di fango :gnam:


Gianluca Avigo
Presidente AFCCPI (Associazione FantaCicloCrossisti Perditempo Italiani)

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9392
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 4 agosto 2017, 9:08

simociclo ha scritto:
Winter ha scritto:
Niи ha scritto:Ottimo! Son proprio curioso di vederli all'opera allora!
Certo, bisognerà vederli su distanze da classiche come renderanno. E se avranno la capacità di inserirsi bene nelle dinamiche di gruppo nei momenti che contano!
Giusto per aver un idea, quali sono gli ultimi o i più famosi ciclocrossisti che poi han fatto bene anche su strada?
Mi viene in mente Pascal Richard
Campione del mondo ciclocross 1988 (forse il mondiale piu' duro della storia del ciclocross.. chiedo agli esperti.. io diversi li ho saltati)
https://www.youtube.com/watch?v=zSWlaK5dX1o

poi fece una carriera da stradista clamorosa
con Olimpiadi , Liegi , Lombardia.. ecc
E diverse tappe al Giro e Tour, classifica finale a Svizzera e Romandia, campionato nazionale (una o due volte, non ricordo) e diverse semiclasdiche italiane come la Tre Valli
, Laigueglia, Giro del Lazio ( in anni in vui queste corse avevano starting list di medio-alto livello). Gran corridore, anche con uno stile.molto elegante
Unico handicap di Richard era la testa per la tenuta sulle tre settimane, altrimenti avrebbe dato fastidio pure ad Indurain.
O forse non era la testa, ma le orecchiette che gli preparava la moglie.
Scherzi a parte, era fortissimo ma dava sempre l'impressione di avere sempre addosso qualche etto in eccesso.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 5928
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Subsonico » sabato 5 agosto 2017, 17:33

Intanto sta correndo la Dwars Door Het Hageland, detta anche "Hel van Het Hageland" o ancora "Corro nei giardini dell'Hageland all'insaputa dei proprietari"

https://nieuws.vtm.be/sport/live-dwars- ... t-hageland

Ci stanno in 9 in testa mi sembra, con van aert e n'altro all'inseguimento (van melsen o vanbilsen). Mi son collegato adesso, non ci ho capito molto :diavoletto:


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 agosto 2017, 17:58

Grande sub
che belle ste corse e sto tracciato



Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 agosto 2017, 17:59

ma con lo sterrato.. Van Aert non puo' perdere ;)



Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 agosto 2017, 18:03

ma c'e' pure van der poel :o



Avatar utente
TIC
Messaggi: 7093
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da TIC » sabato 5 agosto 2017, 18:14

Winter ha scritto:ma c'e' pure van der poel :o
Ci sono 3 moto

1 VDP
2. WVA
3. quella che ha messo fuori causa Pardini....


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 agosto 2017, 18:15

vero
ma non è caduto il toscano vallone

Adesso c'e' il piccolo poggio :D



Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 agosto 2017, 18:17

Senechal non ha mai vinto in carriera..



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10253
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 5 agosto 2017, 18:23

Com'è la situazione??


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7093
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da TIC » sabato 5 agosto 2017, 18:27

Dite quello che volete ma VDP e' un gradno sopra WVA


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.

Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 agosto 2017, 18:27

Ha vinto MVDP
Terzo Van Aert

Mamma mia che spettacolo di percorso :clap: :clap:
c'era di tutto pave , strappi , sterrato



Winter
Messaggi: 13196
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da Winter » sabato 5 agosto 2017, 18:28

TIC ha scritto:Dite quello che volete ma VDP e' un gradno sopra WVA
Per me è partito troppo presto Van Aert
certo sarebbe bello vedere le nostre semi classiche con percorsi del genere (e tre moto tv..)



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11509
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da cauz. » sabato 5 agosto 2017, 18:30

che finale straordinario, e che corridori quei due. il ciclismo del futuro prossimo è in ottime mani, finalmente :)

WvA si è fatto decisamente prendere la mano, cosa che gli capita spesso quando si sente forte. partito prestissimo è troppo irruento, con tanto di spallata. su un attivo del genere era inevitabile che finisse per piantarsi e favorire la rimonta di chi gli stava dietro, specie se dietro c'era una bestia come MVDP. un errorino, ma lo ringrazio per averlo fatto. c'è stato più spettacolo negli ultimi dieci chilometri di questa corsa che in tutto il tour de france. :)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7093
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Wout van Aert (su strada)

Messaggio da leggere da TIC » sabato 5 agosto 2017, 18:30

Winter ha scritto:
TIC ha scritto:Dite quello che volete ma VDP e' un gradno sopra WVA
Per me è partito troppo presto Van Aert
certo sarebbe bello vedere le nostre semi classiche con percorsi del genere (e tre moto tv..)
Anche la qualita streaming molto buona


Henry Kissinger : (Ad un summit presso il Ministero degli Esteri alla fine dell'intervento di Aldo Moro) Chi parla in questo modo non può che essere un imbroglione e non può che rappresentare un popolo di imbroglioni.


Rispondi