Giro 2019

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Patate
Messaggi: 3383
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Patate » lunedì 10 settembre 2018, 23:51

Attenzione comunque che non è detto che facciano sempre la Statale: a Vezza d'Oglio si può usare una parallela che contiene uno strappo di 1 km al 9% su strada buona e fattibilissima. Le deviazioni possibili sono tante, anche per evitare la sede stradale dritta e larga che però per me non è un male a prescindere in situazioni del genere


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile


Avatar utente
Patate
Messaggi: 3383
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Patate » martedì 11 settembre 2018, 0:07

Un esempio fin troppo tosto, utilizzando solo discese sicure e strade fattibili:
Cattura.PNG
Cattura.PNG (58.65 KiB) Visto 3332 volte


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5192
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 11 settembre 2018, 7:43

lucks83 ha scritto:
lunedì 10 settembre 2018, 21:52
Patate ha scritto:
lunedì 10 settembre 2018, 20:44
Winter ha scritto:
lunedì 10 settembre 2018, 20:13
si ma la vetta del gavia sara' a 102 km dall'arrivo.. (40 km da bormio a mazzo..)
a me sembra disegnato male
Meglio così che col Gavia dalla Valtellina come ultima salita, la cui discesa è uno spauracchio tale da non giustificare attacchi su una salita assolutamente non all'altezza del versante "giusto", e quindi vai di scattini ai -2/3 del Gavia.
Il Mortirolo comunque non incoraggerebbe movimenti seri se messo prima del Gavia (il falsopiano c'è comunque) e quindi andrebbero buttate entrambe le salite (nel 2008 e nel 2012 il Mortirolo da lontano non funzionò). Invece così c'è il Mortirolo ben sfruttato e l'interessante fase tattica sulla facile salita che porta a Ponte di Legno -che non è che incoraggi i rientri degli staccati, tutt'altro-.
È abbastanza ovvio che non vedremo movimenti di big sul Gavia -a meno di follie che non sono poi così rare al Giro!- ma, francamente, aspettarseli sarebbe un po' giocare a PCM: il focus della tappa è un altro.
Comunque non sono 102 km da Gavia a Ponte di Legno ma 93, e non 40 ma 28 da Bormio a Mazzo
D'accordo con te, Patate. Mettere il Mortirolo prima del Gavia significa annullarlo, in pratica. C'è quel falsopiano fino Ponte di Legno e poi lo spauracchio del Gavia che non incoraggerebbe attacchi sul Mortirolo. La stessa situazione si verifica con il classico disegno del Gavia inserito prima del Mortirolo, in entrambi i casi però, la salita affrontata in precedenza rimane nelle gambe dei corridori, specie se fatta a buona andatura.
A me va più che bene il disegno Gavia seguito da Mortirolo, seguito a sua volta da falsopiano che amplia i distacchi, perché se uno arriva su un falsopiano con le gambe in croce e non ha forze per spingere il 53,naufraga.
Assolutamente da evitare, poi, di affrontare il Gavia da Bormio. Non tanto per la salita in sé, che è molto irregolare fino a Santa Caterina, ma da lì fino al rifugio Berni (2 km dal passo) il versante di Bormio non scherza. Sono 10 km tosti con strappi superiori al 12% e una media del 7,6%. Va evitata la discesa su Ponte di Legno, che personalmente ritengo la più pericolosa delle Alpi. Stretta, con lunghi rettilinei seguiti da curve cieche, pochi tornanti che permettano di rallentare e soprattutto un bel burrone sul lato destro della strada. E c'è chi dice che il Fauniera sia peggio....
Discesa da fare con 10000 attenzioni, aggiungici 0 guard rail. L'ho fatta sotto il diluvio... Tu hai fatto anche il Vallone dell' arma?


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

lucks83
Messaggi: 688
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da lucks83 » martedì 11 settembre 2018, 8:33

Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 7:43
lucks83 ha scritto:
lunedì 10 settembre 2018, 21:52
Patate ha scritto:
lunedì 10 settembre 2018, 20:44


Meglio così che col Gavia dalla Valtellina come ultima salita, la cui discesa è uno spauracchio tale da non giustificare attacchi su una salita assolutamente non all'altezza del versante "giusto", e quindi vai di scattini ai -2/3 del Gavia.
Il Mortirolo comunque non incoraggerebbe movimenti seri se messo prima del Gavia (il falsopiano c'è comunque) e quindi andrebbero buttate entrambe le salite (nel 2008 e nel 2012 il Mortirolo da lontano non funzionò). Invece così c'è il Mortirolo ben sfruttato e l'interessante fase tattica sulla facile salita che porta a Ponte di Legno -che non è che incoraggi i rientri degli staccati, tutt'altro-.
È abbastanza ovvio che non vedremo movimenti di big sul Gavia -a meno di follie che non sono poi così rare al Giro!- ma, francamente, aspettarseli sarebbe un po' giocare a PCM: il focus della tappa è un altro.
Comunque non sono 102 km da Gavia a Ponte di Legno ma 93, e non 40 ma 28 da Bormio a Mazzo
D'accordo con te, Patate. Mettere il Mortirolo prima del Gavia significa annullarlo, in pratica. C'è quel falsopiano fino Ponte di Legno e poi lo spauracchio del Gavia che non incoraggerebbe attacchi sul Mortirolo. La stessa situazione si verifica con il classico disegno del Gavia inserito prima del Mortirolo, in entrambi i casi però, la salita affrontata in precedenza rimane nelle gambe dei corridori, specie se fatta a buona andatura.
A me va più che bene il disegno Gavia seguito da Mortirolo, seguito a sua volta da falsopiano che amplia i distacchi, perché se uno arriva su un falsopiano con le gambe in croce e non ha forze per spingere il 53,naufraga.
Assolutamente da evitare, poi, di affrontare il Gavia da Bormio. Non tanto per la salita in sé, che è molto irregolare fino a Santa Caterina, ma da lì fino al rifugio Berni (2 km dal passo) il versante di Bormio non scherza. Sono 10 km tosti con strappi superiori al 12% e una media del 7,6%. Va evitata la discesa su Ponte di Legno, che personalmente ritengo la più pericolosa delle Alpi. Stretta, con lunghi rettilinei seguiti da curve cieche, pochi tornanti che permettano di rallentare e soprattutto un bel burrone sul lato destro della strada. E c'è chi dice che il Fauniera sia peggio....
Discesa da fare con 10000 attenzioni, aggiungici 0 guard rail. L'ho fatta sotto il diluvio... Tu hai fatto anche il Vallone dell' arma?
Si, qualche hanno fa in macchina, scendendo. Ero su una vecchia Fiat panda e quando incrociavo un ciclista era quasi un problema. La sede stradale è certamente più stretta al vallone dell'Arma, anche lì zero guard rail e ci sono varie curve cieche e tecniche. La differenza sostanziale è che al Gavia, scendendo verso Ponte, ci sono tratti davvero esposti, dove se vai fuori strada finisci 100 metri più in basso, al Fauniera no. Per questo motivo reputo più pericolosa la discesa del Gavia, poi è solo la mia opinione, per carità.



pereiro2982
Messaggi: 1879
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da pereiro2982 » martedì 11 settembre 2018, 8:56

sab 11/5: Bologna, Piazza Grande - San Luca 2,5 km * * * (cronoscalataprologo)
120 km di traferimento in Toscana.
dom 12/5: Vinci-Ravenna * (150 km minimo, almeno 40 finali piatti)
lun 13/5: Ravenna-Modena * * * (125 km dritto per dritto, c'è tutto lo psazio per battezzare l'appennino nel finale in modo interessante)
mar 14/5: Carpi-(fino a Vinci sono 170 km. Se si arriva nel senese la lunghezza è ragionevole. Strade bianche?)
mer 15/5: Orbetello-Frascati * * * (finale mosso)
gio 16/5: Sabaudia-Cassino (tappa facile o arroventata, tutto è possibile
ven 17/5: Pietralcina(?)-San Giovanni Rotondo * * (finale in salita mercoglianesco)
sab 18/5: Ortona-L'Aquila * * * * (mille salite e arrivo in discesa? Fugoni e fughe bidone?)
dom 19/5: Spoleto/Norcia-arrivo in salita tra Umbria e Marche * * * * (per forza è un arrivo serio, rispetto al 2018 prima parte del Giro molto più semplice).

lun 20/5: risposo

mar 21/5: Riccione-San Marino * * * * (cronometro di 22-25 km, con finale in salita) Dopo Sappada, ancora sulle strade del 1987.
mer 22/5: Mantova/Sabbioneta-Rapallo * * * (di sicuro oltre i 200 km, un classico arrivo Rapallo per fughe).
gio 23/5: ???-Novi Ligure * * * (Tappa collinare, di sicuro impegnativa perché Novi è molto vicina a Rapallo).
ven 24/5: Cuneo-Pinerolo * * * * (che percorso ci sarà?)
sab 25/5: Pinerolo-Courmayeur Skyway * * * * * (se si parte da Pinerolo e si fanno Saint Nicolas e San Carlo sono 250 km. 240 senza sant Nicolas, 220 senza san carlo.
dom 26/5: ???-Como * * * (tappa Giro di Lombardia)
lun 27/5: riposo
mar 28/5: Crono della Franciacorta ?!?! Crono Teglina!?!??
mer 29/5: Val Seriana/Valtellina-Ponte di Legno * * * * * (Gavia, Mortirolo, Ponte. Qualcosa prima, magari in partenza?)
gio 30/5: Val di Sole-Anterselva * * * (tappa stile cavalese 17?) Oppure Val di sole Plan de Corones, garagiata sterrata?
ven 31/5: Anterselva-San Martino di Castrozza * * * * (temo la tappetta da 140 km con Furcia, Valparola, Valles, Rolle)
sab 1/6: Feltre-Feltre * * * (la Sportful?)
dom 2/6: Verona-Verona Carosello circuito torricelle.



eravamo rimasti qui.

certo la tappa del gavia-mortirolo dopo la crono sarebbe garanzia di successo , e anche di possibili crisi , ma di solito al giro quest'accoppiata capita raramente.

della tappa di carpi? possibile arrivo in salita?




Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1435
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da presa 2 del Montello » martedì 11 settembre 2018, 13:06

Il "Secolo XIX" di oggi parla di una Pinerolo-Novi Ligure, forse di domenica :uhm: :uhm:
Altra cosa: non c'è accenno ad alcuna tappa ligure. :uhm: :uhm:



Avatar utente
udra
Messaggi: 5469
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da udra » martedì 11 settembre 2018, 13:19

La cosa non ha molto senso, neanche traslando Como alla settimana dopo.
Courmayeur dove la infili con Novi Ligure?



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1435
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da presa 2 del Montello » martedì 11 settembre 2018, 13:24

udra ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 13:19
La cosa non ha molto senso, neanche traslando Como alla settimana dopo.
Courmayeur dove la infili con Novi Ligure?
Sono pienamente d'accordo ...riportano la notizia anche qui comunque: https://alessandria.today/2018/09/11/ra ... irardengo/



Eshnar
Messaggi: 852
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Eshnar » martedì 11 settembre 2018, 13:54

Il problema non è solo Courmayeur e Como... come ci arrivano a Cuneo se nn passano da Novi e nemmeno dalla Liguria? :dubbio:



il ciociaro
Messaggi: 65
Iscritto il: sabato 16 dicembre 2017, 18:07

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da il ciociaro » martedì 11 settembre 2018, 14:04

presa 2 del Montello ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 13:24
udra ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 13:19
La cosa non ha molto senso, neanche traslando Como alla settimana dopo.
Courmayeur dove la infili con Novi Ligure?
Sono pienamente d'accordo ...riportano la notizia anche qui comunque: https://alessandria.today/2018/09/11/ra ... irardengo/
mah dall'articolo sembra che ancora devono fare tutte le richieste del caso, probabilmente sono in forte ritardo



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5192
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 11 settembre 2018, 14:30

Proviamo a ridisegnare la penultima settimana:

sab 11/5: Bologna, Piazza Grande - San Luca 2,5 km * * * (cronoscalataprologo)
120 km di traferimento in Toscana.
dom 12/5: Vinci-Ravenna * (150 km minimo, almeno 40 finali piatti)
lun 13/5: Ravenna-Modena * * * (125 km dritto per dritto, c'è tutto lo psazio per battezzare l'appennino nel finale in modo interessante)
mar 14/5: Carpi-(fino a Vinci sono 170 km. Se si arriva nel senese la lunghezza è ragionevole. Strade bianche?)
mer 15/5: Orbetello-Frascati * * * (finale mosso)
gio 16/5: Sabaudia-Cassino (tappa facile o arroventata, tutto è possibile
ven 17/5: Pietralcina(?)-San Giovanni Rotondo * * (finale in salita mercoglianesco)
sab 18/5: Ortona-L'Aquila * * * * (mille salite e arrivo in discesa? Fugoni e fughe bidone?)
dom 19/5: Spoleto/Norcia-arrivo in salita tra Umbria e Marche * * * * (per forza è un arrivo serio, rispetto al 2018 prima parte del Giro molto più semplice).

lun 20/5: risposo

mar 21/5: Riccione-San Marino * * * * (cronometro di 22-25 km, con finale in salita) Dopo Sappada, ancora sulle strade del 1987.
mer 22/5: Sabbioneta???-Asti * (sui 220 k, di sicuro oltre i 200 km, un piattone di trasferimento).
Gio 23/5: Cuneo-Pinerolo * * * * (che percorso ci sarà?)
Ven 24/5 Pinerolo-Novi Ligure * * * (Langhe e Monferrato)
Sab 25/5: ???-Courmayeur Skyway * * * * * (se si parte da Alessandria e si fanno Saint Nicolas e San Carlo sono 235 km. 225 senza sant Nicolas, 205 senza san carlo. Se si parte più a nord (Casale? Ivrea? Chivasso?) è tutto più facile e ghirighorizzabile)
dom 26/5: ???-Como * * * (tappa Giro di Lombardia)
lun 27/5: riposo
mar 28/5: Crono della Franciacorta ?!?! Crono Teglina!?!??
mer 29/5: Val Seriana/Valtellina-Ponte di Legno * * * * * (Gavia, Mortirolo, Ponte. Qualcosa prima, magari in partenza?)
gio 30/5: Val di Sole-Anterselva * * * (tappa stile cavalese 17?) Oppure Val di sole Plan de Corones, garagiata sterrata?
ven 31/5: Anterselva-San Martino di Castrozza * * * * (temo la tappetta da 140 km con Furcia, Valparola, Valles, Rolle)
sab 1/6: Feltre-Feltre * * * (la Sportful?)
dom 2/6: Verona-Verona Carosello circuito torricelle.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1435
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da presa 2 del Montello » martedì 11 settembre 2018, 14:39

L
Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 14:30

Sab 25/5: ???-Courmayeur Skyway * * * * * (se si parte da Alessandria e si fanno Saint Nicolas e San Carlo sono 235 km. 225 senza sant Nicolas, 205 senza san carlo. Se si parte più a nord (Casale? Ivrea? Chivasso?) è tutto più facile e ghirighorizzabile)
"La Vallée" di sabato parla della presenza del San Carlo nella tappa di Courma, senza però accennare ad altre salite.



giorgio ricci
Messaggi: 2364
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da giorgio ricci » martedì 11 settembre 2018, 15:57

Scusate, ma siete sicuri che il percorso sia questo? Così mi sembra un po' strano.
Non ci sono arrivi in salita degni di nota. C'è un buco alla seconda tappa, perché mi stupisco che si salti da Bologna a Vinci, per poi andare a Ravenna, fare un tappino in pianura di 125 km fino a Modena, per poi ivi ritornare la seconda settimana per andare a San Marino.
Forse manca qualcosa e qualcosa non va.



lucks83
Messaggi: 688
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da lucks83 » martedì 11 settembre 2018, 16:20

Anche io nutro seri dubbi sul percorso fino a qui ipotizzato. Mi sembra stranissimo e assolutamente non logico partire da Bologna, per poi trasferirsi in toscana, per tornare in Emilia nel modenese. Da li ridiscendere a sud per ritornare di nuovo in Emilia per arrivare a San marino. È anche illogico fare la Cuneo - Pinerolo e la tappa seguente ridiscendere a novi Ligure, per poi risalire a Courmayeur. Se Novi Ligure dovesse essere,dovrebbero inserirla il giorno prima della Cuneo - Pinerolo. Anche la tappa di Ponte di Legno mi pare poco logica, nel senso che si è letto da più parti che, prima del Gavia, verrà scalato il Tonale. Ciò vuol dire arrivare al Tonale dal Trentino per forza di cose, quindi bisognerebbe organizzare un trasferimento da Como o comunque dalla Lombardia al Trentino. Per percorrere una tappa che comunque si svolgerebbe in gran parte e finirebbe in Lombardia. Totalmente fuori logica. Anche alla luce del fatto che si dovrebbe ritornare in trentino appena due giorni dopo, per la tappa di Feltre (Sportful?). Verrebbe fuori un guazzabuglio con tantissimi trasferimenti e degli inutili andirivieni... in più messo cosi ci sarebbero zero/un arrivo in salita. Qualcosa non torna.



lucks83
Messaggi: 688
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da lucks83 » martedì 11 settembre 2018, 16:27

Inoltre se messo cosi, tra la tappa che dovrebbe partire da Orbetello e quella che si concluderà presumibilmente a Norcia, avremmo dei maxi traferimenti da più di 100 km ogni giorno, mi sembra strano....



giorgio ricci
Messaggi: 2364
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da giorgio ricci » martedì 11 settembre 2018, 17:25

Però oggi la Stampa di Alessandria da per certo la Pinerolo Novi ligure
Comunque c'è troppa concentrazione di tappe in poche regioni, spiccano Emilia Romagna e Piemonte, mentre è scomparsa la Liguria, quando inizialmente si parlava di tappa a Rapallo. Non credo che l'assenza della Liguria si possa giustificare solo con il crollo del ponte.
Ultima modifica di giorgio ricci il martedì 11 settembre 2018, 17:30, modificato 2 volte in totale.



Eshnar
Messaggi: 852
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Eshnar » martedì 11 settembre 2018, 17:26

inizialmente la tappa di Ponte di Legno si diceva dovesse partire dalla Val Seriana, poi successivamente dal Trentino. Direi che semplicemente RCS aveva due ipotesi in piedi, e se le indiscrezioni riguardo alle tre tappe finali in Trentino sono vere, va da se' che si arrivera dalla Lombardia, quindi niente Tonale.
Francamente Novi Ligure dopo Pinerolo mi sembra insensato, piu' che altro perche' implica un'altra localita' di arrivo e una di partenza in Piemonte, e voci in questo senso non ce ne sono (almeno credo). Pero' tutto puo' essere.

Per quanto riguarda l'assenza di arrivi in salita, io lo ripeto tutti gli anni e lo ripeto anche adesso: noi ci facciamo tanti castelli mentali coi percorsi, ma se un anno a Vegni arrivano 21 offerte per tappe senza arrivi in salita, lui disegna un Giro senza arrivi in salita.

Nel 2015 e nel 2016 ce n'erano pochi, nel 2014 e 2017 un terzo delle tappe arrivava in salita. Cercare una filosofia coerente nei suoi giri e' tempo perso.



lucks83
Messaggi: 688
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da lucks83 » martedì 11 settembre 2018, 17:52

Eshnar ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 17:26
inizialmente la tappa di Ponte di Legno si diceva dovesse partire dalla Val Seriana, poi successivamente dal Trentino. Direi che semplicemente RCS aveva due ipotesi in piedi, e se le indiscrezioni riguardo alle tre tappe finali in Trentino sono vere, va da se' che si arrivera dalla Lombardia, quindi niente Tonale.
Francamente Novi Ligure dopo Pinerolo mi sembra insensato, piu' che altro perche' implica un'altra localita' di arrivo e una di partenza in Piemonte, e voci in questo senso non ce ne sono (almeno credo). Pero' tutto puo' essere.

Per quanto riguarda l'assenza di arrivi in salita, io lo ripeto tutti gli anni e lo ripeto anche adesso: noi ci facciamo tanti castelli mentali coi percorsi, ma se un anno a Vegni arrivano 21 offerte per tappe senza arrivi in salita, lui disegna un Giro senza arrivi in salita.

Nel 2015 e nel 2016 ce n'erano pochi, nel 2014 e 2017 un terzo delle tappe arrivava in salita. Cercare una filosofia coerente nei suoi giri e' tempo perso.
Vero anche questo. Vegni non ha mai disegnato i suoi giro con una netta filosofia, sono sempre stati abbastanza random. Poi bisogna anche vedere i tipi di offerte che arrivano, come dici tu. A me un Giro senza arrivi in salita non dispiace, sinceramente a patto che le tappe di montagna siano disegnate bene! A proposito di quella di Ponte di Legno, e se si arrivasse dalla Valtellina, il giorno dopo l'ipotetica crono di teglio? Un percoso potrebbe essere Trivigno da Tirano, discesa su Aprica e poi edolo, risalita a ponte di Legno, gavia, Mortirolo e di nuovo su a Ponte. Possibile?



Eshnar
Messaggi: 852
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Eshnar » martedì 11 settembre 2018, 17:58

lucks83 ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 17:52

Vero anche questo. Vegni non ha mai disegnato i suoi giro con una netta filosofia, sono sempre stati abbastanza random. Poi bisogna anche vedere i tipi di offerte che arrivano, come dici tu. A me un Giro senza arrivi in salita non dispiace, sinceramente a patto che le tappe di montagna siano disegnate bene! A proposito di quella di Ponte di Legno, e se si arrivasse dalla Valtellina, il giorno dopo l'ipotetica crono di teglio? Un percoso potrebbe essere Trivigno da Tirano, discesa su Aprica e poi edolo, risalita a ponte di Legno, gavia, Mortirolo e di nuovo su a Ponte. Possibile?
non vedo perche' no.

Anche a me un giro senza arrivi in salita non dispiacerebbe (per me il numero di arrivi in salita perfetto sarebbe 2-3), a patto che, come dici tu, le tappe di montagna siano disegnate bene, E che ci sia crono sufficiente da spingere i non specialisti ad attaccare. Da quel che sembra, a me il Giro dell'anno prossimo dovrebbe piacere parecchio. Poi magari salta fuori che non c'e' la terza crono, che a Pinerolo si arriva nella salita che proponeva qualcuno (Oronzo?), che a Courmayeur si arriva su un sentiero di capre al 20%, che si arriva sul Tonale e non a Ponte di Legno, che ...
Insomma, margine per mandare tutto all'aria ce n'e' :diavoletto:



jumbo
Messaggi: 4442
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da jumbo » martedì 11 settembre 2018, 18:17

anche secondo me ci sono tante cose ancora da mettere a posto.
i trasferimenti mi sembrano troppi e troppo lunghi, se proprio vogliamo trovare una filosofia che accomuna i giri di vegni è il tentativo di ridurli.
anche a me non convince il ghirigoro iniziale e poi il trasferimento (non sottolineato da nessuno) da san marino a mantova mi pare una cosa esagerata.



Winter
Messaggi: 13396
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Winter » martedì 11 settembre 2018, 20:12

Eshnar ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 17:58

non vedo perche' no.

Anche a me un giro senza arrivi in salita non dispiacerebbe (per me il numero di arrivi in salita perfetto sarebbe 2-3), a patto che, come dici tu, le tappe di montagna siano disegnate bene, E che ci sia crono sufficiente da spingere i non specialisti ad attaccare. Da quel che sembra, a me il Giro dell'anno prossimo dovrebbe piacere parecchio. Poi magari salta fuori che non c'e' la terza crono, che a Pinerolo si arriva nella salita che proponeva qualcuno (Oronzo?), che a Courmayeur si arriva su un sentiero di capre al 20%, che si arriva sul Tonale e non a Ponte di Legno, che ...
Insomma, margine per mandare tutto all'aria ce n'e' :diavoletto:
http://www.salite.ch/11632.asp?mappa=

A maggio..spesso è ancora chiusa per il ghiacciaio della brenva..che costeggia la strada. .vicino a notre dame de la guerison. .
purtroppo il riscaldamento della terra sta cambiando tutto..
con il san carlo..

In vetta arriva la funivia della val veny..



maurofacoltosi
Messaggi: 1532
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » martedì 11 settembre 2018, 21:04

E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

giorgio ricci
Messaggi: 2364
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da giorgio ricci » martedì 11 settembre 2018, 21:13

maurofacoltosi ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:04
E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)
Sai che questa ipotesi non è affatto da escludere.?
Nel 2019 é l'ottantesimo anniversario della tappa del Rolle del 1939 che vide la Vittoria di Bartali.
Sarebbe un omaggio al grande Gino



maurofacoltosi
Messaggi: 1532
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » martedì 11 settembre 2018, 21:16

giorgio ricci ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:13
maurofacoltosi ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:04
E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)
Sai che questa ipotesi non è affatto da escludere.?
Nel 2019 é l'ottantesimo anniversario della tappa del Rolle del 1939 che vide la Vittoria di Bartali.
Sarebbe un omaggio al grande Gino
La tappa del Rolle vinta da Bartali - che, tra l'altro, fu la prima disegnata sulle Dolomiti - è del 1937


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5192
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 11 settembre 2018, 21:31

maurofacoltosi ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:04
E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)
Giau e duran dal versante sbagliato, il Cereda Aurine deboluccio, Rolle al 5%... Non riesco a entusiasmarmi. L'unico tracciato che riesco a considerare cone decente col finale a San Martino ha Valles e Rolle, oppure San Pellegrino, Valles, Rolle.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Patate
Messaggi: 3383
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Patate » martedì 11 settembre 2018, 21:40

maurofacoltosi ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:04
E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)
Sinceramente, spero di no :D
Ma a San Martino si può arrivare da nord? Vedo difficile un arrivo largo e sicuro con la discesa


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
udra
Messaggi: 5469
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da udra » martedì 11 settembre 2018, 21:42

Patate ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:40
maurofacoltosi ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:04
E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)
Sinceramente, spero di no :D
Ma a San Martino si può arrivare da nord? Vedo difficile un arrivo largo e sicuro con la discesa
C'è l'arrivo del 2009, pure in leggera salita.



giorgio ricci
Messaggi: 2364
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da giorgio ricci » martedì 11 settembre 2018, 21:50

Pardon. Ricordavo male. Magari si confonde pure Vegni :)



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5192
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 11 settembre 2018, 22:00

udra ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:42
Patate ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:40
maurofacoltosi ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:04
E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)
Sinceramente, spero di no :D
Ma a San Martino si può arrivare da nord? Vedo difficile un arrivo largo e sicuro con la discesa
C'è l'arrivo del 2009, pure in leggera salita.
Nel 2009 arrivarono da fiera di primiero, successe poco.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

jumbo
Messaggi: 4442
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da jumbo » martedì 11 settembre 2018, 22:06

Patate ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:40
maurofacoltosi ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 21:04
E se la tappa di San Martino di Castrozza si svolgesse su questo percorso (sono circa 180 Km)?

Anterselva (o altro comune dell'Alto Adige) - Dobbiaco - Cortina - Passo Giau - Staulanza - Passo Duran - Passo di Cereda - San Martino di Castrozza e arrivo in salita al Passo Rolle (che amministrativamente ricade sotto il comune di Primiero San Martino di Castrozza)
Sinceramente, spero di no :D
Ma a San Martino si può arrivare da nord? Vedo difficile un arrivo largo e sicuro con la discesa
Possono girare su verso il laghetto a ovest del paese e fare una salitella finale di qualche centinaio di metri, anche venendo dal Rolle.



Avatar utente
udra
Messaggi: 5469
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da udra » martedì 11 settembre 2018, 22:45

Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 22:00
Nel 2009 arrivarono da fiera di primiero, successe poco.
Non intendo la salita finale, intendo il sito di arrivo.
Nell 2009 entrati in paese girarono a sinistra per prendere una curva larga e un rettilineo in leggera salita.
Facendo così si eviterebbe un arrivo improbabile in centro ad alta velocità in caso di discesa dal Rolle.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15112
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » martedì 11 settembre 2018, 22:48

lucks83 ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 16:20
Anche io nutro seri dubbi sul percorso fino a qui ipotizzato. Mi sembra stranissimo e assolutamente non logico partire da Bologna, per poi trasferirsi in toscana, per tornare in Emilia nel modenese. Da li ridiscendere a sud per ritornare di nuovo in Emilia per arrivare a San marino. È anche illogico fare la Cuneo - Pinerolo e la tappa seguente ridiscendere a novi Ligure, per poi risalire a Courmayeur. Se Novi Ligure dovesse essere,dovrebbero inserirla il giorno prima della Cuneo - Pinerolo. Anche la tappa di Ponte di Legno mi pare poco logica, nel senso che si è letto da più parti che, prima del Gavia, verrà scalato il Tonale. Ciò vuol dire arrivare al Tonale dal Trentino per forza di cose, quindi bisognerebbe organizzare un trasferimento da Como o comunque dalla Lombardia al Trentino. Per percorrere una tappa che comunque si svolgerebbe in gran parte e finirebbe in Lombardia. Totalmente fuori logica. Anche alla luce del fatto che si dovrebbe ritornare in trentino appena due giorni dopo, per la tappa di Feltre (Sportful?). Verrebbe fuori un guazzabuglio con tantissimi trasferimenti e degli inutili andirivieni... in più messo cosi ci sarebbero zero/un arrivo in salita. Qualcosa non torna.
Condivido le tue perplessità.

Mi scuso con chi ha fatto il solito lavoro, raccogliendo notizie, rumours e arrivando ad ipotizzare pezzo dopo pezzo l'intero percorso del giro. Detto onestamente, arrivo io bello fresco a metà settembre e senza aver letto tutto il thread e al primo post metto in duscussione tutto questo lavoro...Ecco, diciamo che potrei risultare antipatico :D

Però lucks83 ha ragione. Cioè, mi pare un pò schizofrenico fare il prologo in Emilia, tasferirsi in Toscana per ripartire alla volta dell'Emilia per poi tornare nuovamente in Toscana. Quindi un paio di tappe nel centro italia per poi tornare nuovamente in Emilia-Romagna. Boh, mi pare una cosa un tantino da scemi :D


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
udra
Messaggi: 5469
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da udra » martedì 11 settembre 2018, 22:51

Ma sì, ed è ancora più insensato se la "Grande Partenza" la paga la regione Emilia-Romagna di cui Vinci non mi risulta fare parte.
Per di più Vinci starebbe così bene come arrivo partendo da Carpi...



Eshnar
Messaggi: 852
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Eshnar » martedì 11 settembre 2018, 22:57

Per la cronaca, che la seconda tappa parta da Vinci non e' il risultato di nostre congetture, ma semplicemente cio' che tutti i giornali che hanno riportato la notizia di Bologna hanno scritto...



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5192
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 12 settembre 2018, 0:02

Completamente d'accordo, ne parlavamo già - per adesso seguiamo la stampa, poi vedremo come correggere con la logica, perché da una parte i depistamenti son dietro l'angolo (ne avevo sgamato uno qualche anno fa),, dall'altra vegni si è già permesso in passato stranezze su arrivi e partenze da non escludere incroci strani.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15112
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » mercoledì 12 settembre 2018, 0:55

Eshnar ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 22:57
Per la cronaca, che la seconda tappa parta da Vinci non e' il risultato di nostre congetture, ma semplicemente cio' che tutti i giornali che hanno riportato la notizia di Bologna hanno scritto...
Oh, ma ci sta pure che i giornali sbaglino, no?

Tra l'altro è da 10 anni almeno che le presentazioni di Giro e Tour hanno perso tutto il loro interesse visto che grazie al web ogni anno il 90% del percorso è noto già qualche settimana prima della presentazione. Magari RCS sta cercando di far circolare qualche bufala al fine di confondere le idee.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

lucks83
Messaggi: 688
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da lucks83 » mercoledì 12 settembre 2018, 2:12

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
mercoledì 12 settembre 2018, 0:55
Eshnar ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 22:57
Per la cronaca, che la seconda tappa parta da Vinci non e' il risultato di nostre congetture, ma semplicemente cio' che tutti i giornali che hanno riportato la notizia di Bologna hanno scritto...
Oh, ma ci sta pure che i giornali sbaglino, no?

Tra l'altro è da 10 anni almeno che le presentazioni di Giro e Tour hanno perso tutto il loro interesse visto che grazie al web ogni anno il 90% del percorso è noto già qualche settimana prima della presentazione. Magari RCS sta cercando di far circolare qualche bufala al fine di confondere le idee.
Lungi da me il mettere in dubbio la bontà del lavoro di chi come voi ha raccolto indiscrezioni e informazioni, ci mancherebbe! Anzi vi ringrazio. I miei dubbi sono solo ed esclusivamente sull'andamento del percorso, che messo così mi sembra piuttosto cervellotico e zeppo di trasferimenti. Però è anche vero che Vegni trova sempre il modo di sorprendere...



Avatar utente
udra
Messaggi: 5469
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da udra » mercoledì 12 settembre 2018, 13:40

Anche sulla Stampa odierna si ribadisce che "La Pinerolo-Novi sarà quasi certamente una frazione di trasferimento, favorevole ai velocisti, che farà seguito al «tappone» Cuneo-Pinerolo del giorno precedente".



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5192
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 12 settembre 2018, 13:55

http://www.lastampa.it/2018/09/12/aless ... agina.html

Si parla di arrivo domenica, per dare ospitalità ai festeggiamento per il centenario di Coppi nel giorno di riposo.
Sabato Cuneo Pinerolo.

Iniziano a scarseggiare i giorni, perché l'arrivo alla Vallée, Treviso, Anterselva, Feltre e Ponte di Legno è dura metterli insieme.

E poi, se si parte da Cuneo, dove si arriva il giorno prima? Liguria? Ma non è esclusa? O una tappa impegnativa in Granda?


Tappa di Como?
Tappa di Courmayeur?

Sab 25/5: Cuneo-Pinerolo * * * * (che percorso ci sarà?)
Dom 26/5 Pinerolo-Novi Ligure * * * (Langhe e Monferrato, oppure volatona banale)
lun 27/5: riposo
mar 28/5: Crono della Franciacorta ?!?! Crono Teglina!?!??
mer 29/5: Val Seriana/Valtellina-Ponte di Legno * * * * * (Gavia, Mortirolo, Ponte. Qualcosa prima, magari in partenza?)
gio 30/5: Val di Sole-Anterselva * * * (tappa stile cavalese 17?) Oppure Val di sole Plan de Corones, garagiata sterrata?
ven 31/5: Anterselva-San Martino di Castrozza * * * * (temo la tappetta da 140 km con Furcia, Valparola, Valles, Rolle)
sab 1/6: Feltre-Feltre * * * (la Sportful?)
dom 2/6: Verona-Verona Carosello circuito torricelle.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

lucks83
Messaggi: 688
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da lucks83 » mercoledì 12 settembre 2018, 14:14

Maìno della Spinetta ha scritto:
mercoledì 12 settembre 2018, 13:55
http://www.lastampa.it/2018/09/12/aless ... agina.html

Si parla di arrivo domenica, per dare ospitalità ai festeggiamento per il centenario di Coppi nel giorno di riposo.
Sabato Cuneo Pinerolo.

Iniziano a scarseggiare i giorni, perché l'arrivo alla Vallée, Treviso, Anterselva, Feltre e Ponte di Legno è dura metterli insieme.

E poi, se si parte da Cuneo, dove si arriva il giorno prima? Liguria? Ma non è esclusa? O una tappa impegnativa in Granda?


Tappa di Como?
Tappa di Courmayeur?

Sab 25/5: Cuneo-Pinerolo * * * * (che percorso ci sarà?)
Dom 26/5 Pinerolo-Novi Ligure * * * (Langhe e Monferrato, oppure volatona banale)
lun 27/5: riposo
mar 28/5: Crono della Franciacorta ?!?! Crono Teglina!?!??
mer 29/5: Val Seriana/Valtellina-Ponte di Legno * * * * * (Gavia, Mortirolo, Ponte. Qualcosa prima, magari in partenza?)
gio 30/5: Val di Sole-Anterselva * * * (tappa stile cavalese 17?) Oppure Val di sole Plan de Corones, garagiata sterrata?
ven 31/5: Anterselva-San Martino di Castrozza * * * * (temo la tappetta da 140 km con Furcia, Valparola, Valles, Rolle)
sab 1/6: Feltre-Feltre * * * (la Sportful?)
dom 2/6: Verona-Verona Carosello circuito torricelle.
Messa cosi, salterebbero le tappe di Courmayeur e di Como... che mi pareva di aver capito fossero ormai date per sicure...



Eshnar
Messaggi: 852
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Eshnar » mercoledì 12 settembre 2018, 14:29

Sempre meno credible. L'unica opzione sarebbe arrivare a Como alla tappa 11, Courmayeur alla 12, tappa verso Cuneo alla 13, Pinerolo alla 14 e Novi alla 15.
Fattibile ma incredibilmente strano, soprattutto con un arrivo presumibilmente facile di domenica.
Cmq l'articolo specifica che la data è tutta da decidere, quindi penso sia solo un'idea buttata lì



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 758
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Beppugrillo » mercoledì 12 settembre 2018, 15:12

Mi piace molto l'ipotesi di una tappa dura domenicale Spoleto-Norcia. Le salite più importanti intorno a Norcia sono i vari accessi a Castelluccio, solo che attualmente ne sono aperti 3 su 5:

-da Castelsantangelo è aperto nei weekend e la strada è franata in vari punti, francamente mi sembra difficile che riescano a recuperarlo per maggio prossimo, una corsia è transitabile ma va bene per il Giro una strada con un sola corsia transitabile? Sarebbe il secondo versante più duro e secondo me è anche il più bello
-da Norcia pure vari lavori in corso, meno importanti, però la salita è molto facile e sopratutto se fai quella poi a Norcia come ci scendi? Devi fare il giro dell'orto, quindi quella dovrebbe essere la discesa finale per me
-Forca Canapine (cioè l'accesso da Pescara del Tronto) è completamente chiusa quindi non so come sia la situazione
-la Forca di Presta invece è aperta solo da Arquata del Tronto (non dal Montelago), si passa in mezzo alle macerie di Piedilama e Pretare ma si passa e può essere anche "suggestivo", almeno pedalarci per me è stata un'esperienza abbastanza forte

Quindi l'ipotesi potrebbe essere salire dalla Forca di Presta, che è una bellissima salita, non durissima ma può fare una discreta selezione, e scendere poi a Norcia. Per indurirla prima si possono trovare un sacco di soluzioni, ad esempio le salite di Cerreto di Spoleto oppure Frontignano (ma anche qua un versante è chiuso per ora), sennò c'è anche Sassotetto non lontano (però se vai a Sassotetto non so come fai poi a raggiungere Arquata senza fare un giro di altri 150 chilometri). Altrimenti un giro diverso, niente Castelluccio (ma che spreco sarebbe finire una tappa a Norcia senza passare lì) e colli di seconda categoria nel finale. Le salite più verso Spoleto non le conosco quindi non so dire, ci sono delle salite interessanti da Cerreto di Spoleto ma le conosco solo da altimetri e street view per qualche ipotesi di giro domenicale in bici.



lucks83
Messaggi: 688
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da lucks83 » mercoledì 12 settembre 2018, 16:02

Ipotizzo:
-lunedi 20 maggio riposo
-martedi 21 maggio: crono san Marino
-mercoledi 22 maggio : sabbioneta - como (circa 200 km con finale giro di Lombardia)
-giovedi 23 maggio: ??? Varese - Courmayeur (circa 240 km con San Carlo e risalita a Courmayeur nel finale)
-venerdi 24 maggio: ??? Ivrea - Cuneo???
-sabato 25 maggio: Cuneo - Pinerolo (indurita nel finale?)
-domenica 26 maggio: Pinerolo - Novi Ligure (tappa mossa o per velocisti)
-lunedi 27 maggio riposo
-martedi 28 maggio: crono teglina? Crono Franciacorta?
-mercoledì 29 maggio: tappa Ponte di Legno con gavia prima del Mortirolo, qualcosa prima? Partenza da Valtellina, val seriana o magari provincia di Trento per fare il Tonale prima del gavia?
-giovedi 30 maggio: val di sole - anterselva (tappa di fondovalle per velocisti stile falzes 2012?)
-venerdì 31 maggio : anterselva o brunico - san Martino di Castrozza (tanti percorsi possibili)
- sabato 1 giugno: Feltre - Feltre ( la sportful indurita nel finale, con monte Avena al posto del croce d'aune?)
-domenica 2 giugno: Verona (circuito)

Come la vedete cosi?



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5192
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » giovedì 13 settembre 2018, 3:34

Guarda, per come siamo messi al momento può essere. Tutto molto allungato, stretchato, tappe che corrono di qua e di là... Il puzzle è ancora lì


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 758
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Beppugrillo » giovedì 13 settembre 2018, 9:10

Beppugrillo ha scritto:
mercoledì 12 settembre 2018, 15:12
Mi piace molto l'ipotesi di una tappa dura domenicale Spoleto-Norcia. Le salite più importanti intorno a Norcia sono i vari accessi a Castelluccio, solo che attualmente ne sono aperti 3 su 5:

....
Rileggendo sopra mi sono reso conto che l'ipotesi non era Spoleto-Norcia ma la partenza da Spoleto o Norcia e un arrivo in salita nelle Marche (che allora immagino sia previsto su Catria o Petrano, anche se sarebbe bello proporre il versante duro di Sassotetto, la "Laminox").
Comunque rispetto a quanto ho scritto appena ieri, con un tempismo eccellente è stato riaperto oggi dopo due anni il quarto versante di Castelluccio: quello dal Montegallo. In realtà non è un quarto versante ma l'accesso alla Forca di Presta dal Montegallo, praticamente si inserisce a metà salita. Al di là della questione ciclistica è una bellissima notizia perché è un collegamento abbastanza fondamentale per tutta la zona e restituisce Castelluccio a tutti gli abitanti della provincia di Ascoli Piceno, che fino ad oggi dovevano fare dei giri più lunghi per salire. Purtroppo fatico a immaginarmela come una possibile strada per il Giro o per la Tirreno-Adriatico 2019 (si parla ancora di un'apertura a tempo e con limiti di velocità molto cauti, quindi immagino ci siano ancora pesanti lavori in corso), però sono fiducioso per gli anni successivi



oronzo2
Messaggi: 405
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da oronzo2 » giovedì 13 settembre 2018, 11:27

Eshnar ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 17:58
lucks83 ha scritto:
martedì 11 settembre 2018, 17:52

Vero anche questo. Vegni non ha mai disegnato i suoi giro con una netta filosofia, sono sempre stati abbastanza random. Poi bisogna anche vedere i tipi di offerte che arrivano, come dici tu. A me un Giro senza arrivi in salita non dispiace, sinceramente a patto che le tappe di montagna siano disegnate bene! A proposito di quella di Ponte di Legno, e se si arrivasse dalla Valtellina, il giorno dopo l'ipotetica crono di teglio? Un percoso potrebbe essere Trivigno da Tirano, discesa su Aprica e poi edolo, risalita a ponte di Legno, gavia, Mortirolo e di nuovo su a Ponte. Possibile?
non vedo perche' no.

Anche a me un giro senza arrivi in salita non dispiacerebbe (per me il numero di arrivi in salita perfetto sarebbe 2-3), a patto che, come dici tu, le tappe di montagna siano disegnate bene, E che ci sia crono sufficiente da spingere i non specialisti ad attaccare. Da quel che sembra, a me il Giro dell'anno prossimo dovrebbe piacere parecchio. Poi magari salta fuori che non c'e' la terza crono, che a Pinerolo si arriva nella salita che proponeva qualcuno (Oronzo?), che a Courmayeur si arriva su un sentiero di capre al 20%, che si arriva sul Tonale e non a Ponte di Legno, che ...
Insomma, margine per mandare tutto all'aria ce n'e' :diavoletto:
L'ipotesi Pramollo come arrivo della Cuneo - Pinerolo mi risulta essersi esaurita.

Come già scritto la scorsa settimana e in accordo con molti altri, continuo a non essere convinto del doppio palleggiamento tra Emilia e Toscana ad inizio corsa. Vinci è troppo a fagiolo per essere l'arrivo della tappa successiva a quella di Carpi.



jumbo
Messaggi: 4442
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 13 settembre 2018, 13:09

Pramollo è in provincia di Udine.
Magari intendevi Pramartino sopra Pinerolo? Come posto, sarebbe un arrivo di tappa perfetto per la Vuelta :D , dubito che il Giro faccia tappa lì.



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1435
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da presa 2 del Montello » giovedì 13 settembre 2018, 13:59

jumbo ha scritto:
giovedì 13 settembre 2018, 13:09
Pramollo è in provincia di Udine.
Magari intendevi Pramartino sopra Pinerolo? Come posto, sarebbe un arrivo di tappa perfetto per la Vuelta :D , dubito che il Giro faccia tappa lì.
Pramollo è una località della Val Chisone, sopra San Germano Chisone.



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1435
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da presa 2 del Montello » giovedì 13 settembre 2018, 14:07

FRANCESCO1980 ha scritto:
giovedì 6 settembre 2018, 15:36
Il quotidiano '"Arena di Verona" oggi scrive che è quasi certo l'arrivo in città x la fine del Giro 2019
circuito finale sulle Torricelle (quello dei Mondiali)

PS: Viviani sperava in un arrivo in volata su Corso Porta Nuova , lui che è veronese
Avete frainteso tutti questo post(effettivamente poco chiaro): infatti non riuscivo a capire come fosse sparita la crono finale di Verona e fosse comparsa la crono di Teglio. Cronometro finale sul circuito delle Torricelle, come nel 2010.
Dal "Corriere di Verona":
https://www.pressreader.com/italy/corri ... 7867233357



Avatar utente
Seb
Messaggi: 4538
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Giro 2019

Messaggio da leggere da Seb » giovedì 13 settembre 2018, 14:24

presa 2 del Montello ha scritto:
giovedì 13 settembre 2018, 14:07
FRANCESCO1980 ha scritto:
giovedì 6 settembre 2018, 15:36
Il quotidiano '"Arena di Verona" oggi scrive che è quasi certo l'arrivo in città x la fine del Giro 2019
circuito finale sulle Torricelle (quello dei Mondiali)

PS: Viviani sperava in un arrivo in volata su Corso Porta Nuova , lui che è veronese
Avete frainteso tutti questo post(effettivamente poco chiaro): infatti non riuscivo a capire come fosse sparita la crono finale di Verona e fosse comparsa la crono di Teglio. Cronometro finale sul circuito delle Torricelle, come nel 2010.
Dal "Corriere di Verona":
https://www.pressreader.com/italy/corri ... 7867233357
Ma quindi tre cronometro individuali?




Rispondi