Fabio Aru 2018

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
NibalAru
Messaggi: 2250
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da NibalAru » venerdì 7 settembre 2018, 18:04

cassius ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 17:47
Stingishere ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 17:40
Male ma non malissimo.

Pensavo peggio, Top 15 possibile; potrebbe anche "strappare" una top 10 con un po' di fortuna.
Non ci vuole neanche la fortuna, gli basterebbero un po' di gambe...ha davanti qualche dal Tour e beneficiari di fughe, tutta gente che potrebbe pagare dazio, se reggesse un po' in qualche arrivo ce la fa.
Ripeto, come modo di sistemare un'annata di m..da può bastare, ma solo per quello!
Una top 10/15 in una Vuelta dove mancano tutti i migliori interpreti attuali dei GT o perchè assenti o perchè ci sono e sono reduci dal Tour, con qualche problema fisico e con obiettivo primario di preparare il Mondiale, per come la vedo io non salva proprio un bel niente considerando anche che Aru è uno dei pochi corridori ad aver potuto preparare con calma questo appuntamento. Per salvare questa sciagurata stagione deve almeno provare a vincere una tappa a questa Vuelta e chiudere la stagione disputando un buon Mondiale ed un buon Lombardia




Avatar utente
Oro&Argento
Messaggi: 602
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 13:23

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Oro&Argento » venerdì 7 settembre 2018, 18:07

Il problema è che se non esce bene dalla Vuelta al mondiale al massimo può lavorare nelle prime ore di gara o mettendolo in fuga...non può fare nemmeno l'ultimo uomo per Nibali



NibalAru
Messaggi: 2250
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da NibalAru » venerdì 7 settembre 2018, 18:12

Oro&Argento ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 18:07
Il problema è che se non esce bene dalla Vuelta al mondiale al massimo può lavorare nelle prime ore di gara o mettendolo in fuga...non può fare nemmeno l'ultimo uomo per Nibali
Il problema è che se Nibali non recupera la condizione ideale in tempo per il Mondiale, a causa del problema alla vertebra, non abbiamo nessun uomo da poterci giocare al Mondiale, nemmeno da seconda punta. Se Nibali si presentasse in condizione, Aru o non Aru è in grado lo stesso di fare la sua corsa di vertice, il problema grosso è se Nibali non ce la fa perchè questo Aru non offre nessuna garanzia



Avatar utente
Oro&Argento
Messaggi: 602
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 13:23

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Oro&Argento » venerdì 7 settembre 2018, 18:20

Questo Aru in una gara di 260km con quel dislivello non offre garanzie nemmeno per il grwgariato fidati...ma appunto il post Vuelta qualcosa può cambiare essendo una gara di un giorno



herbie
Messaggi: 3658
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da herbie » venerdì 7 settembre 2018, 18:27

NibalAru ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 17:50
herbie ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 17:32
Aru, da sempre, non è uno che di norma ha la caratteristica di calare nelle tre settimane. Tipo Porte, per dire. Semmai qualche difficoltà in più nelle tappe molto lunghe. Mai emersa questa cosa, nè da giovanissimo, nè da atleta maturo. Ha vinto delle tappe importanti, nella terza settimana. Ci ha vinto una Vuelta in una tappa con 4000 metri di dislivello, nella terza settimana.

Dico, almeno capire che cosa ha quest'anno. Se poi si tratta di un problema definitivo, irrisolvibile, amen. Ma virare su ciò che fin dalla tenera età non è la sua caratteristica tecnica precipua, mi sembra folle. Non dico che vada piano, nelle classiche. Ma se c'è un terreno dove ha dimostrato di avere dei numeri per stare davanti, realmente davanti, in quello uno deve insistere.


E' calato al Tour 2017 dopo aver trovato secondo me la condizione della vita con un mese di anticipo.
Al Giro d'Italia, non è che E' CALATO...è SALTATO di gambe e di testa...molto differente.
Continui a parlare di un Aru che non si vede più dal 2015 comunque. Non è più quel corridore purtroppo ormai, è fin troppo evidente.

La condizione della vita di cui parli, del mese precedente al Tour 2017, guarda caso l'ha trovata nell'unica occasione degli ultimi tre anni in cui non ha potuto preparare un GT con il suo approccio tradizionale degli ultimi anni. Il periodo in cui è andato meglio negli ultimi tre anni in altre parole è stato un periodo dove ha dovuto forzatamente cambiare strategia in corso d'opera. Guardacaso si è trattato della prima volta negli ultimi anni che ha fatto un avvicinamento ad un GT dove nelle corse di preparazione (Delfinato e Campionato Italiano) è andato realmente forte, e guardacaso si è trattato del GT dove si è comportato meglio nelle ultime tre stagioni.
l'anno scorso non ha preparato l'Italiano eh... ha inizialmente preparato il Giro, poi la preparazione è stata bloccata dall'infortunio ma in realtà solo ritardata secondo me e ricalibrata sul Tour...ed è arrivata al top a metà tra Giro e Tour, quando serviva appunto """solo""" per l'Italiano.
Certo che lo vedo anche io che va il 20% in meno, in salita.
Ma non credo proprio che tutto ad un tratto uno possa reinventarsi uomo da classiche, con cambio di ritmo, adattamento alle salite brevi, esplosività assoluta, miglioramento allo sprint, così, a metà della carriera...oppure puntare a quelle due o tre occasioni in carriera in cui ti fanno un Mondiale o una Olimpiade per scalatori.
Se è un corridore finito per carità, amen. Ci deve essere un motivo chiaro e credibile però. Perchè se uno è "invecchiato" a 28 anni invece che a 35, c'è qualcosa di non normale. Nemmeno per uno che oltre a fare il ciclista abbia lavorato in fonderia, da giovane.




Stingishere
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 14 gennaio 2018, 18:27

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Stingishere » venerdì 7 settembre 2018, 19:09

Ma scherzate? Questo corridore, dopo aver dovuto deviare la preparazione per l'infortunio, con la conseguenza di una dèbacle alla Vuelta, è riuscito a fare 3 alla MI-TO e arrivare nel gruppo dietro a Nibali nel Lombardia.
Il problema è solo uno: la Uae.



NibalAru
Messaggi: 2250
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da NibalAru » venerdì 7 settembre 2018, 21:14

herbie ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 18:27

l'anno scorso non ha preparato l'Italiano eh... ha inizialmente preparato il Giro, poi la preparazione è stata bloccata dall'infortunio ma in realtà solo ritardata secondo me e ricalibrata sul Tour...ed è arrivata al top a metà tra Giro e Tour, quando serviva appunto """solo""" per l'Italiano.
Certo che lo vedo anche io che va il 20% in meno, in salita.
Ma non credo proprio che tutto ad un tratto uno possa reinventarsi uomo da classiche, con cambio di ritmo, adattamento alle salite brevi, esplosività assoluta, miglioramento allo sprint, così, a metà della carriera...oppure puntare a quelle due o tre occasioni in carriera in cui ti fanno un Mondiale o una Olimpiade per scalatori.
Se è un corridore finito per carità, amen. Ci deve essere un motivo chiaro e credibile però. Perchè se uno è "invecchiato" a 28 anni invece che a 35, c'è qualcosa di non normale. Nemmeno per uno che oltre a fare il ciclista abbia lavorato in fonderia, da giovane.
Proprio perchè non ha preparato l'italiano, proprio perchè nei suoi programmi inizialmente non aveva in mente di fare il Tour ma si è trattato solo di un ripiego, questo dovrebbe far pensare che nel modo in cui Aru sta preparando i suoi GT negli ultimi anni c'è qualcosa di grosso che non va. Ti sembra mai possibile che il GT in cui è andato meglio negli ultimi anni è proprio quello che in teoria avrebbe dovuto preparare peggio per via dell'infortunio e del ripiego su di esso solo all'ultimo? E non è altrettanto strano vederlo sempre andare piano nelle corse di preparazione ad un GT quando poi vai a vedere che l'unica volta che è andato bene ad un GT negli ultimi anni è stata proprio nell'unica occasione in cui è andato bene anche nelle corse di preparazione? Non è che forse forse se va forte anche prima dei GT poi riesce ad andare bene anche nei GT? è proprio per questo che dico che deve iniziare a pensare di preparare bene anche brevi corse a tappe e classiche, proprio perchè a mio avviso ne trarrebbe beneficio anche nei GT. In altre parole deve iniziare a correre di più e meglio anche nelle corse di preparazione, o quanto meno provarci almeno per una intera stagione. Proprio perchè non è affatto normale che a 28 anni sia diventato di colpo un 35enne, non può pensare di impostare intere stagioni per andare forte solo tre settimane all'anno. Proprio perchè ha ancora 28 anni deve abituare il fisico agli sforzi che si faranno in un GT già durante le corse di preparazione. Non è ancora il corridore "vecchio" che deve concentrare lo sforzo solo per l'appuntamento importante.



NibalAru
Messaggi: 2250
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da NibalAru » venerdì 7 settembre 2018, 21:15

Stingishere ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 19:09
Ma scherzate? Questo corridore, dopo aver dovuto deviare la preparazione per l'infortunio, con la conseguenza di una dèbacle alla Vuelta, è riuscito a fare 3 alla MI-TO e arrivare nel gruppo dietro a Nibali nel Lombardia.
Il problema è solo uno: la Uae.
Potrebbe anche essere la squadra un grosso problema. Ciò però non spiegherebbe il 2016 di Aru, anche questa piuttosto sottotono come stagione rispetto ai suoi standard del passato



cassius
Messaggi: 239
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da cassius » venerdì 7 settembre 2018, 22:28

NibalAru ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 21:15
Stingishere ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 19:09
Ma scherzate? Questo corridore, dopo aver dovuto deviare la preparazione per l'infortunio, con la conseguenza di una dèbacle alla Vuelta, è riuscito a fare 3 alla MI-TO e arrivare nel gruppo dietro a Nibali nel Lombardia.
Il problema è solo uno: la Uae.
Potrebbe anche essere la squadra un grosso problema. Ciò però non spiegherebbe il 2016 di Aru, anche questa piuttosto sottotono come stagione rispetto ai suoi standard del passato
Nel 2016 aveva fatto un discreto Tour fino alla debacle di Morzine. Quel giorno era ancora 6o in generale e sarebbe stato un onestissimo debutto al Tour (Nibali fece 7o alla sua prima grande boucle).
Aveva incentrato tutta la stagione su quell'obbiettivo, che la gamba fosse buona lo dimostrò anche a Rio (6o dopo aver corso in appoggio allo sfortunato Nibali).

L'anno scorso ha fatto una bella stagione, davvero un bel Tour.

Il problema è la UAE e il contrattone che lo rende assai poco "mobile". E dopo 3 anni di UAE, se vanno tutti così, sarà completata la cuneghizzazione di Aru.

Tanto x stare allegri, buona parte dei giovanissimi italiani più promettenti sono finiti lì. Annamobbene...



NibalAru
Messaggi: 2250
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da NibalAru » venerdì 7 settembre 2018, 22:56

cassius ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 22:28
NibalAru ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 21:15
Stingishere ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 19:09
Ma scherzate? Questo corridore, dopo aver dovuto deviare la preparazione per l'infortunio, con la conseguenza di una dèbacle alla Vuelta, è riuscito a fare 3 alla MI-TO e arrivare nel gruppo dietro a Nibali nel Lombardia.
Il problema è solo uno: la Uae.
Potrebbe anche essere la squadra un grosso problema. Ciò però non spiegherebbe il 2016 di Aru, anche questa piuttosto sottotono come stagione rispetto ai suoi standard del passato
Nel 2016 aveva fatto un discreto Tour fino alla debacle di Morzine. Quel giorno era ancora 6o in generale e sarebbe stato un onestissimo debutto al Tour (Nibali fece 7o alla sua prima grande boucle).
Aveva incentrato tutta la stagione su quell'obbiettivo, che la gamba fosse buona lo dimostrò anche a Rio (6o dopo aver corso in appoggio allo sfortunato Nibali).

L'anno scorso ha fatto una bella stagione, davvero un bel Tour.

Il problema è la UAE e il contrattone che lo rende assai poco "mobile". E dopo 3 anni di UAE, se vanno tutti così, sarà completata la cuneghizzazione di Aru.

Tanto x stare allegri, buona parte dei giovanissimi italiani più promettenti sono finiti lì. Annamobbene...
Nibali veramente all'esordio alla Grande Boucle fece 20esimo e faceva il gregario a Kreuziger. Nibali rispetto ad Aru ha fatto molta più gavetta ed i primi risultati importanti nei GT li ha ottenuti un po più tardi. Aveva però nel frattempo fatto molta più esperienza nelle classiche e nelle brevi corse a tappe, dove aveva ottenuto anche qualche vittoria e qualche altro buon piazzamento.

Riguardo ad Aru, il 2016 può essere considerata una stagione discreta se prendiamo in considerazione l'Aru attuale. Ma se prendiamo in considerazione l'Aru del 2015, quello che fece secondo al Giro e primo alla Vuelta l'involuzione rispetto all'anno precedente era sembrata abbastanza evidente. Il Tour poteva essere considerato discreto senza la debacle di Morzine, ma la debacle purtroppo c'è stata, ed un 13° posto nella generale per uno che l'anno prima aveva ottenuto i risultati che aveva ottenuto Aru è un tonfo abbastanza clamoroso

Diciamo che qualche problemino aveva iniziato a manifestarlo già in Astana, nell'Uae invece questi problemini sono diventati problemoni. Ma l'involuzione rispetto ai primi anni di carriera era già iniziata prima



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 2896
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da il_panta » venerdì 7 settembre 2018, 23:01

Su questo quoto Nibalaru. Il Tour di Aru era sottotono anche nel 2016. Aveva fatto una bella crono che lasciava ben sperare, per il resto era stato poca cosa e veniva da una grande stagione che sembrava poterlo lanciare tra i grandissimi dei GT.



herbie
Messaggi: 3658
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da herbie » sabato 8 settembre 2018, 7:20

il_panta ha scritto:
venerdì 7 settembre 2018, 23:01
Su questo quoto Nibalaru. Il Tour di Aru era sottotono anche nel 2016. Aveva fatto una bella crono che lasciava ben sperare, per il resto era stato poca cosa e veniva da una grande stagione che sembrava poterlo lanciare tra i grandissimi dei GT.
in quel Tour, tra l'altro, prima della crisi (anche lì, CRISI, non CALO) dell'ultima tappa, era anche andato in crescendo, dopo un inizio Tour abbastanza deludente, e la cosa ricordo bene che non stupiva, viste le due vittorie nelle ultime tre tappe del Giro l'anno prima e una carriera che in generale non aveva mai segnalato Aru come un corridore che,per caratteristiche fisiche, non tiene le tre settimane.



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Salvatore77 » sabato 8 settembre 2018, 9:01

La posizione in bicicletta lo porta a muoversi tanto. Sprecare energie per muovere parti del corpo non troppo utili nel gesto atletico sulle tre settimane ti porta ad arrivare col fiato corto. Soprattutto se non sei al top.
Se poi è in formissima se la può cavare.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3420
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Brogno » sabato 8 settembre 2018, 10:05

Salvatore77 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 9:01
La posizione in bicicletta lo porta a muoversi tanto. Sprecare energie per muovere parti del corpo non troppo utili nel gesto atletico sulle tre settimane ti porta ad arrivare col fiato corto. Soprattutto se non sei al top.
Se poi è in formissima se la può cavare.
Froome smentisce abbastanza questa Teoria. Anche lui si muove tanto, ma la tenuta non è un problema.


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15128
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » sabato 8 settembre 2018, 10:22

NibalAru ha ragione. Nelle ultime tre stagioni ha fatto bene solo al Tour 2017, il cui avvicinamento fu abbastanza improvvisato. È possibile che uno dei suoi problemi sia proprio l'errato modo in cui si prepara per i grandi appuntamenti? Secondo me si. E in questo senso, il passaggio alla UAE dove a quanto pare lui fa proprio quel cazzo che gli pare è stato deleterio perché in Astana c'era almeno qualcuno che lo indirizzava.

Quanto alla possibilità che sia improvvisamente finito a 28 anni, io vi ricordo sempre la squadra in cui ha militato tra gli under, famosa per gli allenamenti massacranti a cui sottopone i suoi ragazzi, che forse è peggio che andare a lavorare in fonderia
Ci sta che uno così facendo si ritrovi con la testata del motore bruciata anche se ha soltanto 28 anni


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Winter
Messaggi: 13413
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Winter » sabato 8 settembre 2018, 11:25

Sottoscrivo ogni virgola
piu' o meno tutti quelli passati in quella squadra negli ultimi 15 anni.. han ottenuto ben poco oltre i 26-27 anni (pozzo all'ultimo anno da Under se n'e' andato via..)
in piu' ti danno 3 ml di euro (triennali..)



Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9985
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Visconte85 » sabato 8 settembre 2018, 13:10

È un mistero questo corridore, ciclisticamente parlando.


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Salvatore77 » sabato 8 settembre 2018, 13:14

Brogno ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 10:05
Salvatore77 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 9:01
La posizione in bicicletta lo porta a muoversi tanto. Sprecare energie per muovere parti del corpo non troppo utili nel gesto atletico sulle tre settimane ti porta ad arrivare col fiato corto. Soprattutto se non sei al top.
Se poi è in formissima se la può cavare.
Froome smentisce abbastanza questa Teoria. Anche lui si muove tanto, ma la tenuta non è un problema.
Froome rispetto a Aru fa molti meno km fuori sella. Non c'è paragone.
Poi in un grande giro ci sono tantissimi km in pianura e Froome è un ottimo passista.
Poi froome come dicevo prima rientra fra quelli che a suo favore ha un gran motore.


1° Tour de France 2018

herbie
Messaggi: 3658
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da herbie » sabato 8 settembre 2018, 13:15

Brogno ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 10:05
Salvatore77 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 9:01
La posizione in bicicletta lo porta a muoversi tanto. Sprecare energie per muovere parti del corpo non troppo utili nel gesto atletico sulle tre settimane ti porta ad arrivare col fiato corto. Soprattutto se non sei al top.
Se poi è in formissima se la può cavare.
Froome smentisce abbastanza questa Teoria. Anche lui si muove tanto, ma la tenuta non è un problema.
:) per non parlare di una buona metà dei corridori degli anni 30-40-50...Aru, come altri, si scompone molto quando comincia a faticare troppo, quindi in questo periodo quasi sempre.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 3390
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Patate » sabato 8 settembre 2018, 13:23

Brogno ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 10:05
Froome smentisce abbastanza questa Teoria. Anche lui si muove tanto, ma la tenuta non è un problema.
Froome però si muove meno, oscilla spesso inelegantemente, ma Aru pare veramente che a ogni pedalata debba cadere in un burrone.
Poi sul passo o a crono c'è un abisso


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3420
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Brogno » sabato 8 settembre 2018, 13:28

Patate ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 13:23
Aru pare veramente che a ogni pedalata debba cadere in un burrone.
:diavoletto: :diavoletto:

Rispondo anche a Salvatore qui. sono in parte d'accordo, ma piu che altro il grave problema di Aru e' che non sa limare. Lo si vede spesso all'aria.
Questo, sinche' hai una corazzata come l'Astana che ti copre sempre bene, e' una cosa. Quando passi in un team che per forza di cose non riesce a coprirti, comporta un dispendio di energie non trascurabile.

Aggiunto ad una preparazione probabilmente meno accurata degli altri anni, ecco il patatrac.

Relativamente al discorso pressione, direi abbondantemente che Fabio la pressione se la e' cercata, quindi amen, adesso deve tirarsi su le maniche e risolvere la questione (ma per me non risolve nulla, ci son gia' passato con Cunego).


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

peek
Messaggi: 5083
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da peek » sabato 8 settembre 2018, 13:38

Sono d'accordo con molte cose dette, ma secondo me non si può ridurre il tutto alla squadra, lui ci ha messo del suo o forse si è scelto quella squadra - oltre che per lo stipendio - proprio perché lì può fare quello che vuole altrove magari no. E questo tradisce un po' di presunzione ed è forse una delle ragioni dell'involuzione.

Anche il pompaggio mediatico non aiuta. Forse ricordo male io, ma Nibali, che pur è sempre stato più forte di Aru anche da giovane, veniva presentato come la giovane speranza. Aru invece ha sempre avuto l'immagine di quello che è "nato imparato", che non c'erano dubbi che dovesse essere un campione e non magari semplicemente un buon corridore. Allora, già lui si costruisce l'immagine di quello tosto che non sbaglia una mossa se poi i media la amplificano continuamente diventa un modello che ti schiaccia nel momento in cui non riesci a corrispondervi.

Infine questa fissazione del finalizzare tutto a un obiettivo stagionale è davvero deleteria. Ma vinciti un gran premio industria e artigianato e poi stai allegro una volta tanto ! Di sicuro non sarà quello a farti andare piano al giro.



Fedaia
Messaggi: 989
Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:18

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Fedaia » sabato 8 settembre 2018, 14:07

Visconte85 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 13:10
È un mistero questo corridore, ciclisticamente parlando.
Il mistero e’ vedere questo topic accumulare pagine su pagine e leggere il nome di Aru nella griglia favoriti alla vigilia di un Gt.
Si insiste nel voler spremere sangue dalle rape, ma come si dice dalle mie parti: Ghe’ ne mia.



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Salvatore77 » sabato 8 settembre 2018, 14:30

Aru di quest'anno è pessimo.
Ma è presto per dire che è finito.


1° Tour de France 2018

cassius
Messaggi: 239
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da cassius » sabato 8 settembre 2018, 14:50

Fedaia ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 14:07
Si insiste nel voler spremere sangue dalle rape, ma come si dice dalle mie parti: Ghe’ ne mia.
Signori, stiamo parlando di uno che un anno fa ha vinto una tappa al Tour, ha indossato anche la maglia gialla e ha chiuso 5o. Adesso se da un corridore così non c'è da tirar fuori nulla di buono, allora smettiamo di seguire il ciclismo.
Semplicemente noi pensavamo di avere in casa il nuovo Froome e invece è un Bardet, cioè non uno che vincerà 5 tour (il prossimo è Dumoulin) ma magari un Giro sì. Quanto ha fatto a 24-25 anni, lo hanno fatto ben pochi, e forse ci siamo illusi che la curva fosse monotona crescente e mantenesse la pendenza. Non è così e dovremmo stare più attenti a fare estrapolazioni del genere.
Ma in un ciclismo in cui Geraint Thomas può vincere un Tour, dare per finito un 28enne mi sembra ridicolo.

Piccola nota a margine: siamo in un periodo in cui c'è una grande corsa a investire sui GT. Un certo ricambio, tanti favoriti spesso fino all'ultima settimana...non so, mi pare che 10 anni fa le gerarchie nei GT fossero molto più definite.



matteo9502
Messaggi: 2929
Iscritto il: lunedì 15 luglio 2013, 22:48

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da matteo9502 » sabato 8 settembre 2018, 15:01

Bardet ad oggi è almeno un gradino sopra Aru.
Se Fabio dovesse rinsavire e essere il "Bardet nostrano" sarebbe una notizia fantastica per il ciclismo italiano.

Personalmente non dico sia finito però la parabola discendente è evidente. O cambia qualcosa sin dalla preparazione di questo inverno, o rischia che il suo palmares a fine carriera sarà lo stesso odierno a grandi linee.



Fedaia
Messaggi: 989
Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:18

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Fedaia » sabato 8 settembre 2018, 15:06

cassius ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 14:50
Fedaia ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 14:07
Si insiste nel voler spremere sangue dalle rape, ma come si dice dalle mie parti: Ghe’ ne mia.
Signori, stiamo parlando di uno che un anno fa ha vinto una tappa al Tour, ha indossato anche la maglia gialla e ha chiuso 5o. Adesso se da un corridore così non c'è da tirar fuori nulla di buono, allora smettiamo di seguire il ciclismo.
Semplicemente noi pensavamo di avere in casa il nuovo Froome e invece è un Bardet, cioè non uno che vincerà 5 tour (il prossimo è Dumoulin) ma magari un Giro sì. Quanto ha fatto a 24-25 anni, lo hanno fatto ben pochi, e forse ci siamo illusi che la curva fosse monotona crescente e mantenesse la pendenza. Non è così e dovremmo stare più attenti a fare estrapolazioni del genere.
Ma in un ciclismo in cui Geraint Thomas può vincere un Tour, dare per finito un 28enne mi sembra ridicolo.

Piccola nota a margine: siamo in un periodo in cui c'è una grande corsa a investire sui GT. Un certo ricambio, tanti favoriti spesso fino all'ultima settimana...non so, mi pare che 10 anni fa le gerarchie nei GT fossero molto più definite.
Ma chi ha parlato di corridore finito? E’ che ci si ostina a volerci cercare un possibile vincitore di un Gt: non lo vincera’ piu’ un grande Giro. Prima lo capite e prima lo capisce lui(ma lui lo ha gia’ capito..) meglio sara’ per tutti.
Ci si puo’ reinventare uomini forti da corse di un giorno, di piccole corse a tappe, di vittore di tappe di montagna e regalarsi e regalare comunque fior di soddisfazioni...
Fabio Aru e’ un corridore di rara tenacia e capacita’ di pedalata fuori soglia piuttosto notevole:ergo se in giornata puo’ vincere una grande Classica, Un Mondiale, una bellissima tappa di un Tour o di un Giro, una Tirreno Adriatico.
Farebbe schifo? Direi di no.. trovo davvero invece ingeneroso e patetico questo accanimento terapeutico su un qualcosa che improbabilmente potra’ essere.



Stingishere
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 14 gennaio 2018, 18:27

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Stingishere » sabato 8 settembre 2018, 15:38

matteo9502 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 15:01
Bardet ad oggi è almeno un gradino sopra Aru.
Se Fabio dovesse rinsavire e essere il "Bardet nostrano" sarebbe una notizia fantastica per il ciclismo italiano.

Personalmente non dico sia finito però la parabola discendente è evidente. O cambia qualcosa sin dalla preparazione di questo inverno, o rischia che il suo palmares a fine carriera sarà lo stesso odierno a grandi linee.
Guarda: meglio una stagione da Aru 2018 che una vita da Bardet.



Avatar utente
skawise
Messaggi: 1411
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da skawise » sabato 8 settembre 2018, 16:12

Stingishere ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 15:38
matteo9502 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 15:01
Bardet ad oggi è almeno un gradino sopra Aru.
Se Fabio dovesse rinsavire e essere il "Bardet nostrano" sarebbe una notizia fantastica per il ciclismo italiano.

Personalmente non dico sia finito però la parabola discendente è evidente. O cambia qualcosa sin dalla preparazione di questo inverno, o rischia che il suo palmares a fine carriera sarà lo stesso odierno a grandi linee.
Guarda: meglio una stagione da Aru 2018 che una vita da Bardet.
:D


Malino in sta Vuelta, non mi aspettavo granché (per me non l'ha nemmeno preparata, si è allenato e si è presentato) ma mi aspettavo qualcosa di più di certo, che riuscisse a stare di più coi migliori.
Però quoto chi ha detto che non ha senso mollare i GT per dedicarsi ad altro,sia perché nelle classiche non è granché (carenza di spunto etcetc e poi comunque fare le classiche non preclude i GT) sia perché se levi lui non abbiamo altri italiani da top 10 nei GT.



Vinamo
Messaggi: 9
Iscritto il: sabato 28 maggio 2016, 22:40

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Vinamo » sabato 8 settembre 2018, 16:23

team opc ha scritto:
martedì 21 agosto 2018, 22:02
Anche perché secondo me,Tiralongo sarà pur una brava persona,ma era un corridore e nn un preparatore
Pure Slongo



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4126
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da simociclo » sabato 8 settembre 2018, 17:05

Stingishere ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 15:38
matteo9502 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 15:01
Bardet ad oggi è almeno un gradino sopra Aru.
Se Fabio dovesse rinsavire e essere il "Bardet nostrano" sarebbe una notizia fantastica per il ciclismo italiano.

Personalmente non dico sia finito però la parabola discendente è evidente. O cambia qualcosa sin dalla preparazione di questo inverno, o rischia che il suo palmares a fine carriera sarà lo stesso odierno a grandi linee.
Guarda: meglio una stagione da Aru 2018 che una vita da Bardet.

e perchè? Bardet ha fatto podi al Tour e alla Liegi, quarto al Lombardia, secondo alle strade bianche.... prova anche ad essere protagonista nelle classiche e ogni tanto vince o ( prova a farlo) anche qualche corsa del calendario francese.
Aru dovrebbe proprio cercare quella strada, ovvero correre per vincere anche altre corse oltre ai GT


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 2896
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da il_panta » sabato 8 settembre 2018, 17:35

Aru al Mondiale ci deve andare, anche se non è al suo massimo. O forse qualcuno pensa che Pellizotti vada più forte di lui in salita?



peek
Messaggi: 5083
Iscritto il: sabato 8 gennaio 2011, 10:08

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da peek » sabato 8 settembre 2018, 17:36

Beh oggi non male. Direi la prestazione migliore in questa vuelta.



mdm52
Messaggi: 856
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 21:26

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da mdm52 » sabato 8 settembre 2018, 17:37

il_panta ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 17:35
Aru al Mondiale ci deve andare, anche se non è al suo massimo. O forse qualcuno pensa che Pellizotti vada più forte di lui in salita?
il fatto è che ci van tutti e due!
non sii sa bene a far che



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12725
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 8 settembre 2018, 17:37

Io, per quel poco che vale, l'ho visto, per la prima volta quest'anno,con un'azione non legnosa..


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12725
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 8 settembre 2018, 17:37

mdm52 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 17:37
il_panta ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 17:35
Aru al Mondiale ci deve andare, anche se non è al suo massimo. O forse qualcuno pensa che Pellizotti vada più forte di lui in salita?
il fatto è che ci van tutti e due!
non sii sa bene a far che
A correre in bicicletta.


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Stingishere
Messaggi: 73
Iscritto il: domenica 14 gennaio 2018, 18:27

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Stingishere » sabato 8 settembre 2018, 17:46

Oggi segnali di vita incoraggianti, come detto: una Tappa e una Top 10 sarebbero grasso che cola.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 2896
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da il_panta » sabato 8 settembre 2018, 17:52

mdm52 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 17:37
il_panta ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 17:35
Aru al Mondiale ci deve andare, anche se non è al suo massimo. O forse qualcuno pensa che Pellizotti vada più forte di lui in salita?
il fatto è che ci van tutti e due!
non sii sa bene a far che
E chi ci deve andare?



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Salvatore77 » sabato 8 settembre 2018, 18:13

Nibali pellizotti pozzovivo pare siano certi. Poi c'è visconti che se la gioca.
Si sta creando un blocco corposo tipico delle nazionali a capitano unico.
Invece spero che la tattica sia leggermente diversa.

Riguardo ad Aru ci sta che corra questo mondiale a prescindere di come sta andando alla vuelta. Manca ancora del tempo e crescerà di condizione. Ovviamente ben che vada c'è almeno una dozzina di corridori che hanno più possibilità di lui di vincere.


1° Tour de France 2018

pereiro2982
Messaggi: 1886
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da pereiro2982 » sabato 8 settembre 2018, 18:34

la vuelta è una corsa facile alle resurrezioni .....
secondo me salira parecchio di livello da qui a madrid



cassius
Messaggi: 239
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da cassius » sabato 8 settembre 2018, 19:18

pereiro2982 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 18:34
la vuelta è una corsa facile alle resurrezioni .....
secondo me salira parecchio di livello da qui a madrid
Voilà, se non scoppia raccatta cadaveri nell'ultima settimana. E soprattutto deve dimostrare che ha ancora la terza settimana.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15128
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » sabato 8 settembre 2018, 19:54

cassius ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 19:18
pereiro2982 ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 18:34
la vuelta è una corsa facile alle resurrezioni .....
secondo me salira parecchio di livello da qui a madrid
Voilà, se non scoppia raccatta cadaveri nell'ultima settimana. E soprattutto deve dimostrare che ha ancora la terza settimana.
Beh, ma se ora dobbiamo essere contenti perché la prospettiva di Aru è quella di raccogliere i cadaveri di Gallopin e Buchmann nella terza settimana e di entrare nei 10 nell'anonimato più assoluto...vuol dire che Fabio è messo male.
Le sue prospettive dovrebbero essere molto migliori


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

pereiro2982
Messaggi: 1886
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da pereiro2982 » sabato 8 settembre 2018, 20:10

vediamo quanti cadaveri ci sono, domani dovra riconfermarsi e a crono potrebbe guadagnare su tutti ....



crevaison
Messaggi: 173
Iscritto il: lunedì 17 marzo 2014, 13:41

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da crevaison » sabato 8 settembre 2018, 21:19

Vabbeh, la vuelta è andata!
C'è ancora la parte finale della stagione, si spera che lasci il segno almeno centrando un obiettivo.
Nel 2018 ha vinto qualcosa?



nikybo85
Messaggi: 1632
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da nikybo85 » sabato 8 settembre 2018, 21:57

Oggi un piccolo segnale...nè aspetto un altro, oggi potrebbe essere anche una congiunzione particolare, dopotutto 39" se li è pur sempre presi.
Se però segnale dopo segnale si presentasse competittivo per il finale di stagione sarebbe già un buon punto di ripartenza dopo aver toccato il fondo al Giro, e aver perfino un pò scavato finora alla Vuelta.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10544
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 8 settembre 2018, 22:00

Se migliora un po', per me nella tappa di Andorra deve attaccare sulla prima salita....tanto mal che vada perde qualche posizione in classifica, almeno attaccando dimostra a se stesso di poter incidere ancora...


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da galliano » sabato 8 settembre 2018, 23:17

Domani terzo arrivo in salita di fila quindi dovrebbe da tradizione pagare dazio.



cassius
Messaggi: 239
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da cassius » sabato 8 settembre 2018, 23:50

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 19:54
Beh, ma se ora dobbiamo essere contenti perché la prospettiva di Aru è quella di raccogliere i cadaveri di Gallopin e Buchmann nella terza settimana e di entrare nei 10 nell'anonimato più assoluto...vuol dire che Fabio è messo male.
Le sue prospettive dovrebbero essere molto migliori
No, ma la prospettiva è che questa stagione gli è andata di merda, è nata male e proseguita peggio. Se da una stagione così ci cava una top10 alla vuelta e qualcosa di positivo nel finale di stagione, vuol dire che almeno di testa c'è.



Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3420
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Brogno » domenica 9 settembre 2018, 0:21

Walter_White ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 22:00
Se migliora un po', per me nella tappa di Andorra deve attaccare sulla prima salita....tanto mal che vada perde qualche posizione in classifica, almeno attaccando dimostra a se stesso di poter incidere ancora...
Sei un sognatore.. 😂


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15128
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Fabio Aru 2018

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » domenica 9 settembre 2018, 14:28

cassius ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 23:50
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
sabato 8 settembre 2018, 19:54
Beh, ma se ora dobbiamo essere contenti perché la prospettiva di Aru è quella di raccogliere i cadaveri di Gallopin e Buchmann nella terza settimana e di entrare nei 10 nell'anonimato più assoluto...vuol dire che Fabio è messo male.
Le sue prospettive dovrebbero essere molto migliori
No, ma la prospettiva è che questa stagione gli è andata di merda, è nata male e proseguita peggio. Se da una stagione così ci cava una top10 alla vuelta e qualcosa di positivo nel finale di stagione, vuol dire che almeno di testa c'è.
Ok. Se ci limitiamo a questo finale di stagione, va bene anche la top ten alla vuelta. Era il discorso che faceva giustamente peek alla vigilia. E aveva ragione.
Però leggendo te e soprattutto pereiro ho riscontrato dei toni che a mio avviso erano un po' troppo entusiastici. Cioè, non esulterei se da qui a Madrid dovesse c'entrare la top ten perché salta un Gallopin (corridore forte ma che non ha mai fatto classifica) pur continuando ad essere anonimo. Piazzandosi nei primi 5 di una delle prossime tappe, lancerebbe un ottimo segnale.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)


Rispondi