Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
NibalAru
Messaggi: 2891
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da NibalAru » martedì 15 settembre 2020, 17:48

pietro ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:32
A mio parere dovrebbe fermarsi a Parigi per questa stagione, riposare e poi dopo una lunga riflessione con la squadra preparare la prossima stagione,
Addirittura riposare per la prossima stagione fin da ora? Per quale motivo? Di tempo per riposare da novembre in poi in vista della prossima stagione mi pare che ce ne sia a sufficienza.



pietro
Messaggi: 5808
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da pietro » martedì 15 settembre 2020, 17:55

NibalAru ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:48
pietro ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:32
A mio parere dovrebbe fermarsi a Parigi per questa stagione, riposare e poi dopo una lunga riflessione con la squadra preparare la prossima stagione,
Addirittura riposare per la prossima stagione fin da ora? Per quale motivo? Di tempo per riposare da novembre in poi in vista della prossima stagione mi pare che ce ne sia a sufficienza.
Perché a mio parere non ha senso forzare quando sei in queste condizioni.
Mi sembra che sia al limite, che debba riposare.
E preparare poi la prossima stagione, perché in poche settimane non recuperi al meglio.



NibalAru
Messaggi: 2891
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da NibalAru » martedì 15 settembre 2020, 18:07

pietro ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:55
NibalAru ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:48
pietro ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:32
A mio parere dovrebbe fermarsi a Parigi per questa stagione, riposare e poi dopo una lunga riflessione con la squadra preparare la prossima stagione,
Addirittura riposare per la prossima stagione fin da ora? Per quale motivo? Di tempo per riposare da novembre in poi in vista della prossima stagione mi pare che ce ne sia a sufficienza.
Perché a mio parere non ha senso forzare quando sei in queste condizioni.
Mi sembra che sia al limite, che debba riposare.
E preparare poi la prossima stagione, perché in poche settimane non recuperi al meglio.
Che sia difficile recuperare per il meglio in poche settimane è verosimile. Tuttavia in vista della Vuelta si ritroveranno tutti nelle stesse condizioni. Sarà difficile recuperare per chiunque, anche per quelli che in questo Tour stanno andando forte e che vorrebbero partecipare anche al GT spagnolo.
Per me invece andare alla Vuelta servirà a Bernal anche per fare ulteriore esperienza. Poi in base a come si sentirà potrà puntare alla classifica generale o trasformarsi in seconda punta/gregario a supporto di un'altro Ineos che starà meglio di lui o mal che vada in cacciatore di tappe nell'ultima settimana da fuori classifica. Chiudere la stagione adesso secondo me sarebbe ancor più deprimente per lui. Sarebbe più utile chiudere la stagione prendendosi una piccola rivincita, anche per ripartire con più ottimismo per il futuro.



cassius
Messaggi: 1071
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da cassius » martedì 15 settembre 2020, 20:53

NibalAru ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 14:21

Già ha perso un anno per l'infortunio. Perderne un altro a fare il gregario a Roglic non mi sembra una grandissima scelta da parte sua. Per un corridore come Dumoulin correre per la classifica, a 30 anni, dopo aver perso già un anno per infortunio, per me è un obbligo.

Froome per dire, dopo un infortunio ben più grave di quello di Dumoulin mi pare, a 35 anni piuttosto che andare al Tour a fare il gregario di Bernal, ha deciso di prendere del tempo per entrare in forma e fare il capitano alla Vuelta. Questa per me è mentalità da campione, anche se poi Froome dovesse andare alla Vuelta e rimbalzare.

Quantomeno da Dumoulin adesso mi aspetto che vada alla Vuelta a fare il capitano, pretentendo dalla Jumbo che Roglic corri per lui al prossimo GT in cui si ritroveranno a correre insieme.
Ehm, hai un'idea un po' strana di chi sceglie.
Froome non ha scelto nulla, semplicemente a pochi gg dal Tour beccava ancora quarti d'ora ogni volta che la strada saliva. E la Ineos ha scelto il GT più lontano nel tempo per provare a salvare la situazione come poteva.

Dumoulin era una incognita enorme.
Un Tour da capitano poteva farlo se va bene con la NTT.
Secondo me è nelle cose che faccia la Vuelta, ma non aspettiamoci nulla: iniziano appena 4 settimane dopo la fine del Tour, la preparazione post lockdown, e questo anno così complicato...

Davvero, non capisco come fai a non vedere le stimmate del campione in Dumoulin. Magari non ti piace il suo modo di correre, ma uno come lui non può che essere un po' attendista: grande cronoman che in salita paga un pochino. Incassatore come pochi. E quella tappa dello Stelvio resta monumentale per capacità di gestirsi.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3775
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Bitossi » martedì 15 settembre 2020, 20:55

Domanda non banale, credo: ma a Parigi ci arriva? :dubbio:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6443
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da il_panta » martedì 15 settembre 2020, 21:09

Bitossi ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 20:55
Domanda non banale, credo: ma a Parigi ci arriva? :dubbio:
Non credo, ha un crescente mal di schiena e durante la tappa gli è venuto male ad un ginocchio. Farebbe bene a ritirarsi e riposare.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

NibalAru
Messaggi: 2891
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da NibalAru » martedì 15 settembre 2020, 21:22

cassius ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 20:53
NibalAru ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 14:21

Già ha perso un anno per l'infortunio. Perderne un altro a fare il gregario a Roglic non mi sembra una grandissima scelta da parte sua. Per un corridore come Dumoulin correre per la classifica, a 30 anni, dopo aver perso già un anno per infortunio, per me è un obbligo.

Froome per dire, dopo un infortunio ben più grave di quello di Dumoulin mi pare, a 35 anni piuttosto che andare al Tour a fare il gregario di Bernal, ha deciso di prendere del tempo per entrare in forma e fare il capitano alla Vuelta. Questa per me è mentalità da campione, anche se poi Froome dovesse andare alla Vuelta e rimbalzare.

Quantomeno da Dumoulin adesso mi aspetto che vada alla Vuelta a fare il capitano, pretentendo dalla Jumbo che Roglic corri per lui al prossimo GT in cui si ritroveranno a correre insieme.
Ehm, hai un'idea un po' strana di chi sceglie.
Froome non ha scelto nulla, semplicemente a pochi gg dal Tour beccava ancora quarti d'ora ogni volta che la strada saliva. E la Ineos ha scelto il GT più lontano nel tempo per provare a salvare la situazione come poteva.

Dumoulin era una incognita enorme.
Un Tour da capitano poteva farlo se va bene con la NTT.
Secondo me è nelle cose che faccia la Vuelta, ma non aspettiamoci nulla: iniziano appena 4 settimane dopo la fine del Tour, la preparazione post lockdown, e questo anno così complicato...

Davvero, non capisco come fai a non vedere le stimmate del campione in Dumoulin. Magari non ti piace il suo modo di correre, ma uno come lui non può che essere un po' attendista: grande cronoman che in salita paga un pochino. Incassatore come pochi. E quella tappa dello Stelvio resta monumentale per capacità di gestirsi.
Le stimmate del campione le ho viste fino a due anni fa ti ripeto, il corridore che sto vedendo adesso è un'altra cosa. Proprio perchè vedevo in lui un nuovo "dominatore" non mi capacito di come possa essersi trasformato in un mulo del treno Jumbo subendo in silenzio la cosa. L'infortunio c'entra fino ad un certo punto ti ripeto, perchè adesso si trova a 5 minuti da Roglic non tanto per mancanza di gambe ma perchè ha accettato il ruolo di mulo. Se avesse corso da capitano come ha fatto Roglic a questo punto poteva stare ad un minuto o due dalla maglia gialla, potendo salire di condizione nella terza settimana e con la crono finale a disposizione dove uno come lui sarebbe stato il favorito numero uno tra i big.
Prima del Tour aveva fatto un buon percorso di avvicinamento facendo undicesimo al Tour de l'Ain e settimo al criterium del Delfinato. Uno che sta male dal punto di vista fisico per l'infortunio certi risultati non li fa in corse di preparazione. Il suo fisico non era quindi più un incognita. L'unica incognita poteva essere il percorso del Tour (poco adatto alle sue caratteristiche di cronomen che si difende in salita) ed il fatto che Roglic si presentasse al via in condizioni migliori rispetto a lui. A quel punto per come la vedo io avrebbe dovuto fare come ha fatto Thomas (che ha deciso lui), ossia dirottare sul Giro dove ci sarà un percorso perfetto per lui e potendo arrivare all'appuntamento molto più in forma rispetto al Tour. Era scontato che se fosse andato al Tour gli sarebbe toccato fare il gregario di Roglic che ha dominato tutte le gare di preparazione. Che l'infortunio fosse alle spalle lo si era capito già al Delfinato. Così come si era capito che Roglic sarebbe arrivato più in palla di lui al Tour quindi sarebbe toccato a Tom fare il ruolo di gregario in Francia.



cassius
Messaggi: 1071
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da cassius » martedì 15 settembre 2020, 21:39

Riprendo senza citare la lunga risposta...
Roglic come "almeno" uno dei capitani Jumbo Visma al Tour era stato deciso a inizio anno.
Dumoulin come altro capitano potenziale se la strada gli avesse dato ragione. Ripeto, incognita enorme, non ha fatto un giorno di corsa pre lockdown. Neanche la mamma di Dumoulin messa come DS alla Jumbo avrebbe messo Dumoulin capitano di una simile corazzata, in virtù di un 11o posto al delfinato dopo un anno e mezzo senza risultati, senza la benché minima prova del fatto che fosse davvero guarito per tornare a essere contender da Tour de France. Men che meno avrebbe messo da parte un Roglic per quello.
Dumoulin ha scelto la Jumbo perché era rimasto scazzato di come la Sunweb aveva gestito il suo infortunio: con la fretta di farlo tornare in sella, per far cosa non è dato di sapere. Da questo Tour cercava la conferma di essere tornato, dal punto di vista fisico: l'ha avuta e non era scontata. NB, i primi minuti non li ha persi facendo il mulo.
Stare a 5 o 10 minuti gli frega il giusto, quello che gli fregava sapere era che quando c'è da fare 6 watt per kg lui c'è. E c'è. Sul resto basta lavorarci.

Non si è campioni credendosi intoccabili.
Anzi, altre evoluzioni di carriera dicono l'esatto contrario.



Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3870
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Brogno » mercoledì 16 settembre 2020, 8:28

il_panta ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 21:09
Bitossi ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 20:55
Domanda non banale, credo: ma a Parigi ci arriva? :dubbio:
Non credo, ha un crescente mal di schiena e durante la tappa gli è venuto male ad un ginocchio. Farebbe bene a ritirarsi e riposare.
Confermato infatti che non parte oggi.
Non c'ho preso, ieri pensavo si fosse staccato di proposito.


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Stylus
Messaggi: 1391
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Stylus » mercoledì 16 settembre 2020, 8:29

Bernal ha dichiarato ieri di aver avuto male la schiena tutto il giorno, e questo problema se lo porta dietro sin dalla vigilia del Tour.
Credo poco ad un mal di schiena che arriva, sparisce per dieci giorni e poi ritorna, visto che a questo mal di schiena dopo i primi giorni di Tour non ne aveva fatto più menzione, ma penso sia lo stesso problema dell'inizio.
Stando così le cose il flop poteva essere prevedibile e ci sono responsabilità, o da parte dello stesso Egan che ha sottovalutato il problema e ha tranquillizzato la sua squadra sulla sua competitività, o della stessa squadra, che ha creduto potesse risolvere il problema a suon di antidolorifici (e Bernal, a confronto di ora, non era andato fatto male nella prima settimana).
Era davvero la formazione migliore? Essendoci questi problemi non poteva essere lo stesso Bernal a restare a casa.
Certo è che il saper affrontare questo problema fisico e quantificarne il dolore è il punto cruciale per capire quanto sia tattica (e ora sarebbe insensata) e quanto sia reale.
La mia impressione è che se ha questi problemi (il mal di schiena è terribile in sella, io a lungo ne ho avuto uno che sentivo solo in salita), e insiste a voler continuare il Tour, rischia di finire già la stagione dopo il Tour.



Stylus
Messaggi: 1391
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Stylus » mercoledì 16 settembre 2020, 8:33

Brogno ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 8:28
il_panta ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 21:09
Bitossi ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 20:55
Domanda non banale, credo: ma a Parigi ci arriva? :dubbio:
Non credo, ha un crescente mal di schiena e durante la tappa gli è venuto male ad un ginocchio. Farebbe bene a ritirarsi e riposare.
Confermato infatti che non parte oggi.
Non c'ho preso, ieri pensavo si fosse staccato di proposito.
Ecco, almeno questa è una buona notizia, ma confermo quanto scritto. C'è una responsabilità, o della squadra o sua per il fallimento (al suo posto poteva esserci Thomas); e mi auguro che gli errori di valutazione siano stati della squadra e non suoi, la querelle Aru-UAE dimostra quanto sia importante sapersi giudicare, seppur sia chiaro che se chiedi ad un ciclista se è abbastanza in forma per correre ti risponderà sempre di si.



Basso
Messaggi: 16221
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 16 settembre 2020, 8:50

Tour finito, ora è di pensare al futuro: Giro o Vuelta? http://www.cicloweb.it/2020/09/16/egan- ... de-france/


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana

Avatar utente
Patate
Messaggi: 5165
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Patate » mercoledì 16 settembre 2020, 9:00

NibalAru ha scritto:
lunedì 14 settembre 2020, 21:40
Bernal semplicemente è saltato per mancanza di gambe, mica era infortunato.
:boh: :boh:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
ucci90
Messaggi: 2081
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:52

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da ucci90 » mercoledì 16 settembre 2020, 9:03

Se conosco minimamente la Sky/INEOS, per giunta con un colombiano, ci rivediamo nel 2021



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4890
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da chinaski89 » mercoledì 16 settembre 2020, 9:04

Patate ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 9:00
NibalAru ha scritto:
lunedì 14 settembre 2020, 21:40
Bernal semplicemente è saltato per mancanza di gambe, mica era infortunato.
:boh: :boh:
Avrà qualcosa dai



Avatar utente
galliano
Messaggi: 14864
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da galliano » mercoledì 16 settembre 2020, 9:18

Basso ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 8:50
Tour finito, ora è di pensare al futuro: Giro o Vuelta? http://www.cicloweb.it/2020/09/16/egan- ... de-france/
Al Giro lo escluderei, s'è ritirato dal Delfinato, probabilmente per lo stesso problema, sperando di riprendersi in due settimane per il Tour e non è andata.
Adesso rischia di ripetere lo stesso errore se si ripresenta al Giro.
No, più fattibile che provi la Vuelta.



Giacomino
Messaggi: 117
Iscritto il: domenica 21 giugno 2020, 19:14

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Giacomino » mercoledì 16 settembre 2020, 9:38

Più logico che ci si riveda l'anno prossimo



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6443
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 16 settembre 2020, 9:45

Giacomino ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 9:38
Più logico che ci si riveda l'anno prossimo
Penso anche io. Mi aspetto che il solo Carapaz vada alla Vuelta. Bernal ha mal di schiena da un mese abbondante ormai, deve solo recuperare.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

34x27
Messaggi: 4155
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da 34x27 » mercoledì 16 settembre 2020, 9:50

Ultimo campione uscente a ritirarsi: Froome 2014.

Forza Caruso! :D


HEY MOTO

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5835
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Slegar » mercoledì 16 settembre 2020, 9:54

Con questa vicenda emerge una gestione dilettantesca delle convocazioni per il Tour da parte del Team INEOS. Se Bernal aveva problemi alla schiena che lo ha portato al ritiro durante il Delfinato trovo fuori dal mondo non aver messo Thomas come capitano allo stesso livello del Colombiano e aver buttato nel cesso le possibilità di bis al Giro da parte di Carapaz.


fair play? No, Grazie!

stakia
Messaggi: 13
Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 15:52

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da stakia » mercoledì 16 settembre 2020, 10:48

Secondo voi come è possibile che il team abbia fatto questi errori di valutazione nel programmare le formazioni nei GT e nelle gare di preparazione? Sono pur sempre loro in fondo (nella maggior parte dei casi...), direttori, preparatori e medici, che conoscono al meglio lo stato di salute e la condizione atletica dei loro tesserati, comunque meglio e piú degli appassionati e degli addetti ai lavori :dubbio:



beppesaronni
Messaggi: 3555
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da beppesaronni » mercoledì 16 settembre 2020, 10:54

Per me Bernal è anche molto fragile psicologicamente.
Vedrete se mi sbaglio, ma è il nuovo Aru.
Uno che a mente sgombra e soprattutto contro avversari tristi, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, ma appena la cosa si è fatta un po' + complicata, si è sciolto come neve al sole.
Il motore è certamente ottimo (ma non fenomenale) e questo lo porterà prima o poi a giocarsi qualche podio alla vuelta, ma nulla +


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

pietro
Messaggi: 5808
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da pietro » mercoledì 16 settembre 2020, 12:46

beppesaronni ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 10:54
Per me Bernal è anche molto fragile psicologicamente.
Vedrete se mi sbaglio, ma è il nuovo Aru.
Uno che a mente sgombra e soprattutto contro avversari tristi, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, ma appena la cosa si è fatta un po' + complicata, si è sciolto come neve al sole.
Il motore è certamente ottimo (ma non fenomenale) e questo lo porterà prima o poi a giocarsi qualche podio alla vuelta, ma nulla +
Secondo me ha ceduto anche psicologicamente negli ultimi giorni, diciamo da domenica, ma il problema è soprattutto e quasi totalmente fisico a mio parere.
Anche io credo che lo rivedremo l'anno prossimo



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4890
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da chinaski89 » mercoledì 16 settembre 2020, 13:15

beppesaronni ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 10:54
Per me Bernal è anche molto fragile psicologicamente.
Vedrete se mi sbaglio, ma è il nuovo Aru.
Uno che a mente sgombra e soprattutto contro avversari tristi, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, ma appena la cosa si è fatta un po' + complicata, si è sciolto come neve al sole.
Il motore è certamente ottimo (ma non fenomenale) e questo lo porterà prima o poi a giocarsi qualche podio alla vuelta, ma nulla +
Questa me la segno.. i dati Sky dicevano che il motore era pure meglio di quello di Froome se non ricordo male.. poi ovvio tutto da vedere, ma il nuovo Aru non direi. Per me verrai smentito piuttosto sonoramente



NibalAru
Messaggi: 2891
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da NibalAru » mercoledì 16 settembre 2020, 14:08

cassius ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 21:39
Riprendo senza citare la lunga risposta...
Roglic come "almeno" uno dei capitani Jumbo Visma al Tour era stato deciso a inizio anno.
Dumoulin come altro capitano potenziale se la strada gli avesse dato ragione. Ripeto, incognita enorme, non ha fatto un giorno di corsa pre lockdown. Neanche la mamma di Dumoulin messa come DS alla Jumbo avrebbe messo Dumoulin capitano di una simile corazzata, in virtù di un 11o posto al delfinato dopo un anno e mezzo senza risultati, senza la benché minima prova del fatto che fosse davvero guarito per tornare a essere contender da Tour de France. Men che meno avrebbe messo da parte un Roglic per quello.
Dumoulin ha scelto la Jumbo perché era rimasto scazzato di come la Sunweb aveva gestito il suo infortunio: con la fretta di farlo tornare in sella, per far cosa non è dato di sapere. Da questo Tour cercava la conferma di essere tornato, dal punto di vista fisico: l'ha avuta e non era scontata. NB, i primi minuti non li ha persi facendo il mulo.
Stare a 5 o 10 minuti gli frega il giusto, quello che gli fregava sapere era che quando c'è da fare 6 watt per kg lui c'è. E c'è. Sul resto basta lavorarci.

Non si è campioni credendosi intoccabili.
Anzi, altre evoluzioni di carriera dicono l'esatto contrario.
Appunto, per tutti i motivi da te elencati, Dumoulin non doveva andare al Tour essendoci già un capitano designato ad inizio anno in quella squadra.
Dumoulin, proprio perchè veniva da un lungo infortunio e non aveva corso ad inizio stagione prima del lockdown, avrebbe dovuto puntare al Giro, che tra le altre cose ha anche un percorso nettamente a lui più favorevole rispetto al Tour.
E si, ti ripeto che gran parte del ritardo attuale in classifica in questo Tour lo ha preso facendo il mulo, altrimenti poteva stare tranquillamente dove stanno i vari Landa, Porte, Yates ecc. ecc. ora per poi giocarsela nell'ultima settimana.
Adesso spero per lui che almeno alla Vuelta lo facciano capitano della Jumbo. Non è questione di essere intoccabili, ma di dare a Cesare quel che è di Cesare.



NibalAru
Messaggi: 2891
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da NibalAru » mercoledì 16 settembre 2020, 14:20

Patate ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 9:00
NibalAru ha scritto:
lunedì 14 settembre 2020, 21:40
Bernal semplicemente è saltato per mancanza di gambe, mica era infortunato.
:boh: :boh:
Spero per lui che si tratti davvero di problemi alla schiena come stanno dicendo adesso. Vorrà dire che una volta superati quelli tornerà quello di prima. Non sarà un fenomeno che vince con la pipa im bocca ogni volta che si mette la pettorina, ma non può essere nemmeno un corridore che prende 10 minuti in salita da 10-15 corridori. La verità sta nel mezzo.

Certo è che fino a quando è stato secondo/terzo in classifica nessuno ha più parlato dei suoi problemi alla schiena durante questo Tour. Sono tutti usciti fuori dopo le debacle subite nelle ultime tappe. A questo punto mi chiedo perchè in casa Ineos gli abbiano fatto fare il Tour se non aveva superato i problemi alla schiena avuti già al Delfinato. A quel punto potevano mandare Thomas in Francia e Bernal al Giro in casa Ineos.



Bike65
Messaggi: 555
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Bike65 » mercoledì 16 settembre 2020, 17:40

NibalAru ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:48
pietro ha scritto:
martedì 15 settembre 2020, 17:32
A mio parere dovrebbe fermarsi a Parigi per questa stagione, riposare e poi dopo una lunga riflessione con la squadra preparare la prossima stagione,
Addirittura riposare per la prossima stagione fin da ora? Per quale motivo? Di tempo per riposare da novembre in poi in vista della prossima stagione mi pare che ce ne sia a sufficienza.
Mi sembrano i ragionamenti che si facevano per Aru



Bike65
Messaggi: 555
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Bike65 » mercoledì 16 settembre 2020, 17:43

beppesaronni ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 10:54
Per me Bernal è anche molto fragile psicologicamente.
Vedrete se mi sbaglio, ma è il nuovo Aru.
Uno che a mente sgombra e soprattutto contro avversari tristi, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, ma appena la cosa si è fatta un po' + complicata, si è sciolto come neve al sole.
Il motore è certamente ottimo (ma non fenomenale) e questo lo porterà prima o poi a giocarsi qualche podio alla vuelta, ma nulla +
Molto fragile mi sembra esagerato.
Per il resto quoto, è un corridore che come tutti quelli delle sue caratteristiche gli manca un pezzo.



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2923
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da sceriffo » mercoledì 16 settembre 2020, 19:30

Ragionando in termini statistici, è in linea con tutti i Colombiani: 2 massimo 3 anni top, poi il calo, inesorabile.



Bike65
Messaggi: 555
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Bike65 » mercoledì 16 settembre 2020, 20:30

sceriffo ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 19:30
Ragionando in termini statistici, è in linea con tutti i Colombiani: 2 massimo 3 anni top, poi il calo, inesorabile.
Sono anni che lo scrivo: sono corridori imprevedibili e inaffidabili, Ineos ha pure preso Carapaz...



Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3870
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Brogno » mercoledì 16 settembre 2020, 20:53

beppesaronni ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 10:54
Per me Bernal è anche molto fragile psicologicamente.
Vedrete se mi sbaglio, ma è il nuovo Aru.
Uno che a mente sgombra e soprattutto contro avversari tristi, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, ma appena la cosa si è fatta un po' + complicata, si è sciolto come neve al sole.
Il motore è certamente ottimo (ma non fenomenale) e questo lo porterà prima o poi a giocarsi qualche podio alla vuelta, ma nulla +
Beppe però ti prego di essere più conciso quando fai queste affermazioni. Non è che posso usare mezzo forum per la mia firma, suvvia.


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

beppesaronni
Messaggi: 3555
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da beppesaronni » giovedì 17 settembre 2020, 15:07

:champion:
Brogno ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 20:53
beppesaronni ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 10:54
Per me Bernal è anche molto fragile psicologicamente.
Vedrete se mi sbaglio, ma è il nuovo Aru.
Uno che a mente sgombra e soprattutto contro avversari tristi, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, ma appena la cosa si è fatta un po' + complicata, si è sciolto come neve al sole.
Il motore è certamente ottimo (ma non fenomenale) e questo lo porterà prima o poi a giocarsi qualche podio alla vuelta, ma nulla +
Beppe però ti prego di essere più conciso quando fai queste affermazioni. Non è che posso usare mezzo forum per la mia firma, suvvia.
:champion:
Facci tu un sunto


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Avatar utente
Kwaremont
Messaggi: 444
Iscritto il: martedì 21 maggio 2019, 12:59

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Kwaremont » giovedì 17 settembre 2020, 15:13

Capisco essere scottati da Aru, ma dare per bollito già Bernal, che ha già vinto un Tour all'età in cui Froome si staccava sui cavalcavia, mi sembra leggermente prematuro...
Io aspetterei, giusto 2-3 anni almeno, prima di dirlo.



pietro
Messaggi: 5808
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 17 settembre 2020, 15:21

Kwaremont ha scritto:
giovedì 17 settembre 2020, 15:13
Capisco essere scottati da Aru, ma dare per bollito già Bernal, che ha già vinto un Tour all'età in cui Froome si staccava sui cavalcavia, mi sembra leggermente prematuro...
Io aspetterei, giusto 2-3 anni almeno, prima di dirlo.
Appunto, ogni tanto ricordarlo fa sempre bene



Luca90
Messaggi: 7942
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 17 settembre 2020, 16:04

Brogno ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 20:53
beppesaronni ha scritto:
mercoledì 16 settembre 2020, 10:54
Per me Bernal è anche molto fragile psicologicamente.
Vedrete se mi sbaglio, ma è il nuovo Aru.
Uno che a mente sgombra e soprattutto contro avversari tristi, ha tirato fuori il coniglio dal cilindro, ma appena la cosa si è fatta un po' + complicata, si è sciolto come neve al sole.
Il motore è certamente ottimo (ma non fenomenale) e questo lo porterà prima o poi a giocarsi qualche podio alla vuelta, ma nulla +
Beppe però ti prego di essere più conciso quando fai queste affermazioni. Non è che posso usare mezzo forum per la mia firma, suvvia.
Puahahahahah


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020( ) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, vuelta tappa 2

mattia_95
Messaggi: 1530
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da mattia_95 » giovedì 24 settembre 2020, 12:52

Bernal dovrebbe tornare alle corse alla Freccia Vallone.



pietro
Messaggi: 5808
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 24 settembre 2020, 14:10

mattia_95 ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 12:52
Bernal dovrebbe tornare alle corse alla Freccia Vallone.
Speriamo bene.
Mi aspettavo che concludesse qui la stagione, ma se correrà già da mercoledì dovrebbe essere un buon segno



Basso
Messaggi: 16221
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Basso » giovedì 24 settembre 2020, 14:38

Bisogna dare il giusto peso alla provisional start list della Freccia: giusto per fare un esempio, c'è Mollema ;)


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana

pietro
Messaggi: 5808
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 24 settembre 2020, 14:44

Basso ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 14:38
Bisogna dare il giusto peso alla provisional start list della Freccia: giusto per fare un esempio, c'è Mollema ;)
Infatti ho cercato un po' in giro e non ci sono notizie di Bernal alla Freccia...



Luca90
Messaggi: 7942
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 24 settembre 2020, 14:52

Potrebbe aver chiuso la stagione?


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020( ) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, vuelta tappa 2

pietro
Messaggi: 5808
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da pietro » giovedì 24 settembre 2020, 14:57

Luca90 ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 14:52
Potrebbe aver chiuso la stagione?
Io penso che sia l'ipotesi più probabile



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6443
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 24 settembre 2020, 15:03

pietro ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 14:57
Luca90 ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 14:52
Potrebbe aver chiuso la stagione?
Io penso che sia l'ipotesi più probabile
Idem. La stagione è corta, tra neanche un mese parte la Vuelta e di fatto là si chiudono le possibilità per lui. Se capiscono cosa è successo e si riprende potrebbe andare alla Vuelta, ma a me sembra più prudente riazzerare tutto e rivederci il prossimo anno.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Cthulhu
Messaggi: 919
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Cthulhu » giovedì 24 settembre 2020, 16:31

il_panta ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 15:03
pietro ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 14:57
Luca90 ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 14:52
Potrebbe aver chiuso la stagione?
Io penso che sia l'ipotesi più probabile
Idem. La stagione è corta, tra neanche un mese parte la Vuelta e di fatto là si chiudono le possibilità per lui. Se capiscono cosa è successo e si riprende potrebbe andare alla Vuelta, ma a me sembra più prudente riazzerare tutto e rivederci il prossimo anno.
Credo sia la schiena.
Meglio riposare e fare terapie, sennò se la tira dietro per 6 mesi ( esperienza personale) e pregiudica anche l'anno prossimo.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6443
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 24 settembre 2020, 16:35

Cthulhu ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 16:31
il_panta ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 15:03
pietro ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 14:57


Io penso che sia l'ipotesi più probabile
Idem. La stagione è corta, tra neanche un mese parte la Vuelta e di fatto là si chiudono le possibilità per lui. Se capiscono cosa è successo e si riprende potrebbe andare alla Vuelta, ma a me sembra più prudente riazzerare tutto e rivederci il prossimo anno.
Credo sia la schiena.
Meglio riposare e fare terapie, sennò se la tira dietro per 6 mesi ( esperienza personale) e pregiudica anche l'anno prossimo.
Penso anche io, o la schiena o la preparazione un po' corta per i precedenti problemi alla schiena. Ho espresso incertezza perché lo stesso Bernal ha cambiato le carte in tavola: dopo la prima debacle ha detto che non cercava scuse e la schiena non c'entrava niente, dopo il ritiro ha detto che non aveva senso andare avanti coi dolori che aveva a schiena e ginocchio.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Cthulhu
Messaggi: 919
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Cthulhu » giovedì 24 settembre 2020, 18:44

il_panta ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 16:35
Cthulhu ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 16:31
il_panta ha scritto:
giovedì 24 settembre 2020, 15:03

Idem. La stagione è corta, tra neanche un mese parte la Vuelta e di fatto là si chiudono le possibilità per lui. Se capiscono cosa è successo e si riprende potrebbe andare alla Vuelta, ma a me sembra più prudente riazzerare tutto e rivederci il prossimo anno.
Credo sia la schiena.
Meglio riposare e fare terapie, sennò se la tira dietro per 6 mesi ( esperienza personale) e pregiudica anche l'anno prossimo.
Penso anche io, o la schiena o la preparazione un po' corta per i precedenti problemi alla schiena. Ho espresso incertezza perché lo stesso Bernal ha cambiato le carte in tavola: dopo la prima debacle ha detto che non cercava scuse e la schiena non c'entrava niente, dopo il ritiro ha detto che non aveva senso andare avanti coi dolori che aveva a schiena e ginocchio.
Probabilmente non voleva fare la figura di quello che frigna e accampa scuse.



cassius
Messaggi: 1071
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da cassius » venerdì 25 settembre 2020, 8:07

È fragile, non sa reggere la pressione ecc.
Mah, a me Bernal pare un corridore con una gran testa, esattamente come Pogačar, che semplicemente ha avuto un infortunio.
La gamba c'era, pronti via post lockdown ha vinto il Tour de l'Occitanie con un ottimo campo partenti, secondo al Tour de l'Ain dietro a Roglic.

Ha un problema di schiena che è uscito fuori al delfinato e poi al tour: secondo me fa bene a curarsi questo problema senza fretta di tornare a gareggiare, anche a costo di saltare il resto della stagione.



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 4890
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da chinaski89 » venerdì 25 settembre 2020, 8:42

cassius ha scritto:
venerdì 25 settembre 2020, 8:07
È fragile, non sa reggere la pressione ecc.
Mah, a me Bernal pare un corridore con una gran testa, esattamente come Pogačar, che semplicemente ha avuto un infortunio.
La gamba c'era, pronti via post lockdown ha vinto il Tour de l'Occitanie con un ottimo campo partenti, secondo al Tour de l'Ain dietro a Roglic.

Ha un problema di schiena che è uscito fuori al delfinato e poi al tour: secondo me fa bene a curarsi questo problema senza fretta di tornare a gareggiare, anche a costo di saltare il resto della stagione.
Concordo, ma qui la memoria è molto breve

Nuovi idoli si innalzano e vengono esaltati oltre misura, per poi cadere nella polvere al primo scricchiolio.

Qualcuno l'ha già definito un bluff, io la vedo come te



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15344
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 25 settembre 2020, 8:56

chinaski89 ha scritto:
venerdì 25 settembre 2020, 8:42
cassius ha scritto:
venerdì 25 settembre 2020, 8:07
È fragile, non sa reggere la pressione ecc.
Mah, a me Bernal pare un corridore con una gran testa, esattamente come Pogačar, che semplicemente ha avuto un infortunio.
La gamba c'era, pronti via post lockdown ha vinto il Tour de l'Occitanie con un ottimo campo partenti, secondo al Tour de l'Ain dietro a Roglic.

Ha un problema di schiena che è uscito fuori al delfinato e poi al tour: secondo me fa bene a curarsi questo problema senza fretta di tornare a gareggiare, anche a costo di saltare il resto della stagione.
Concordo, ma qui la memoria è molto breve

Nuovi idoli si innalzano e vengono esaltati oltre misura, per poi cadere nella polvere al primo scricchiolio.

Qualcuno l'ha già definito un bluff, io la vedo come te
Dai su sappiamo chi l'ha chiamato bluff non ne darei molto peso :diavoletto:

Ha vinto il Tour a 22 anni, è un fenomeno, non so se avrà un declino veloce come gli altri colombiani ma son sicuro che il prossimo anno la sfida con Pogacar sarà stellare

A me non esalta per il suo stile che trovo brutto da vedere, ma questo ragazzo nei prossimi anni sarà sempre lì

Quest'anno da infortunato ha retto 2 settimane 3° in classifica...


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Il Complottista
Messaggi: 569
Iscritto il: domenica 16 luglio 2017, 23:40

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da Il Complottista » venerdì 25 settembre 2020, 9:32

Io per etichettare uno come fenomeno voglio vederlo 3-4 anni al top . Vale per lui , Pogacar , i belgi e Bagioli ( speriamo ) .
Gli unici che hanno criticato apertamente Bernal qua siamo io e l'utente beppesaronni , non mi pare una scesa dal carro in massa .
Non ho detto che è una pippa , ma che ha ricevuto mediaticamente una aura di scalatore imbattibile alla Pantani , quando invece al top sta sui livelli del migliore Quintana ( e non mi pare un insulto) e anche nello scorso Tour nelle prime salite non mi pare avesse fatto fuoco e fiamme con una concorrenza alla start list dotata di buoni corridori ma inferiore a quella di questa stagione .
Senza contare che tra incidenti e problemi fisici a 22 anni ne ha già passate parecchie .



beppesaronni
Messaggi: 3555
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Egan Bernal: "The Next Big Thing".

Messaggio da leggere da beppesaronni » venerdì 25 settembre 2020, 9:42

Walter_White ha scritto:
venerdì 25 settembre 2020, 8:56
chinaski89 ha scritto:
venerdì 25 settembre 2020, 8:42
cassius ha scritto:
venerdì 25 settembre 2020, 8:07
È fragile, non sa reggere la pressione ecc.
Mah, a me Bernal pare un corridore con una gran testa, esattamente come Pogačar, che semplicemente ha avuto un infortunio.
La gamba c'era, pronti via post lockdown ha vinto il Tour de l'Occitanie con un ottimo campo partenti, secondo al Tour de l'Ain dietro a Roglic.

Ha un problema di schiena che è uscito fuori al delfinato e poi al tour: secondo me fa bene a curarsi questo problema senza fretta di tornare a gareggiare, anche a costo di saltare il resto della stagione.
Concordo, ma qui la memoria è molto breve

Nuovi idoli si innalzano e vengono esaltati oltre misura, per poi cadere nella polvere al primo scricchiolio.

Qualcuno l'ha già definito un bluff, io la vedo come te
Dai su sappiamo chi l'ha chiamato bluff non ne darei molto peso :diavoletto:

Ha vinto il Tour a 22 anni, è un fenomeno, non so se avrà un declino veloce come gli altri colombiani ma son sicuro che il prossimo anno la sfida con Pogacar sarà stellare

A me non esalta per il suo stile che trovo brutto da vedere, ma questo ragazzo nei prossimi anni sarà sempre lì

Quest'anno da infortunato ha retto 2 settimane 3° in classifica...
Mi tatuo BERANLANDIAMANIA sulla schiena se vince un altro GT in carriera


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Rispondi