Marco Pantani.

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
ste87
Messaggi: 30
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 23:15

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da ste87 » lunedì 14 marzo 2016, 18:03

Forse il giro non gli sarà restituito, però il clima intorno alla questione pantani è notevolmente cambiato... Anche per meriti di singole persone, e credo vada sottolineato.
Però mi pare di registrare un generale consenso intorno alla riabilitazione di Marco. Questo non può che farmi piacere.
Eppure, passata l'emozione, mi chiedo: ma davvero tutto si può risolvere con qualche camorrista che si becca l'imputazione "morale" di colpevolezza?
E tutte le procure che hanno indagato su di lui per reati che nemmeno esistevano? e i giornali che non perdevano l'occasione di trattarlo come un traditore e poi come un folle delirante? E di chi stava con tafi ( poi nella lista epo del senato francese) e ora sta in confindustria? Tutta la colpa ai camorristi... Si... stupendo, mi viene il vomito... per stare sul nazionalpopolare.
Ma del resto queste cose le sapete benissimo, anzi, grazie ad alcuni di voi le ho conosciute nel dettaglio.




bartoli
Messaggi: 1360
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Rho

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da bartoli » lunedì 14 marzo 2016, 18:31



Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita

donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » lunedì 14 marzo 2016, 18:43

Grazie Bartoli! Siamo molti di più, comunque ad averci creduto sempre. In lui.


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

Steven
Messaggi: 1459
Iscritto il: martedì 7 maggio 2013, 16:53

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Steven » lunedì 14 marzo 2016, 18:52

Ognuno può farsi l'opinione che vuole, resta il fatto che quella maledetta mattinata di Madonna di Campiglio è stato uno spartiacque per il ciclismo italiano.
Personalmente da quel giorno in poi non ho più seguito il ciclismo con la passione e l'entusiasmo degli anni precedenti e quella ferita la porterò per sempre dentro di me.


Nostalgia canaglia per il ciclismo anni '90

ste87
Messaggi: 30
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 23:15

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da ste87 » lunedì 14 marzo 2016, 18:54

Si, però quello tuo, con "il capro espiatorio" è stato con certezza il contributo più importante e critico. Occorre riconoscerlo!




Winter
Messaggi: 13244
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 14 marzo 2016, 18:59

Steven ha scritto:Ognuno può farsi l'opinione che vuole, resta il fatto che quella maledetta mattinata di Madonna di Campiglio è stato uno spartiacque per il ciclismo italiano.
Personalmente da quel giorno in poi non ho più seguito il ciclismo con la passione e l'entusiasmo degli anni precedenti e quella ferita la porterò per sempre dentro di me.
Sottoscrivo
Il ciclismo mi piace ancora ma non come prima



donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » lunedì 14 marzo 2016, 19:56

Caro Marco Grassi, naturalmente aspetto un tuo articolo....


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

tommaso
Messaggi: 257
Iscritto il: sabato 19 gennaio 2013, 16:48

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da tommaso » lunedì 14 marzo 2016, 20:07

Era l'unico modo per spostare l'attenzione dalla farsa tirreno. Alla fine non tutto vien per nuocere.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9429
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 14 marzo 2016, 20:45

tommaso ha scritto:Era l'unico modo per spostare l'attenzione dalla farsa tirreno. Alla fine non tutto vien per nuocere.
Sappiamo trattare l'una e l'altra cosa, non temere. :)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

trecentobalene
Messaggi: 1491
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da trecentobalene » lunedì 14 marzo 2016, 20:47

non capisco questa ostinaz.pornografia- meglio-meglio pornografia - nel voler ricostruire
questo e quello , quando le immagini di questo campione gia' dicono tutto di lui , e le sue parole
non ne sono inferiori .
se e' morto giovane allora vuol dire che era caro agli dei . si dice cosi' .
e se si dice cosi' non vedo quale giudice mortale possa avergli inflitto chissa' quale pena
della quale non ne sara' egli stesso vittima .
per cui , se posso : non e' la quantita' ma la qualita' mentre siamo in vita .
quando vedo questa discussione alzarsi ho paura . la temo



ste87
Messaggi: 30
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 23:15

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da ste87 » lunedì 14 marzo 2016, 21:13

Perchè quella di madonna di campiglio fu un'ingiustizia e le questioni di giustizia o di ingiustizia riguardano tutti, anche quelli poco cari agli dei.



Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3190
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Camoscio madonita » lunedì 14 marzo 2016, 21:17

Aspettavo questo giorno da tanto, troppo tempo. Anche se mi rimane quel senso di amaro in bocca che non andrà mai via.


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.

Avatar utente
Visconte85
Messaggi: 9967
Iscritto il: giovedì 8 maggio 2014, 14:27

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Visconte85 » lunedì 14 marzo 2016, 21:28

trecentobalene ha scritto:non capisco questa ostinaz.pornografia- meglio-meglio pornografia - nel voler ricostruire
questo e quello , quando le immagini di questo campione gia' dicono tutto di lui , e le sue parole
non ne sono inferiori .
se e' morto giovane allora vuol dire che era caro agli dei . si dice cosi' .
e se si dice cosi' non vedo quale giudice mortale possa avergli inflitto chissa' quale pena
della quale non ne sara' egli stesso vittima .
per cui , se posso : non e' la quantita' ma la qualita' mentre siamo in vita .
quando vedo questa discussione alzarsi ho paura . la temo
Non ti capisco....

Lasciamo stare l'uomo e atleta Pantani, parliamo in generale del ciclismo. Facciamo conto che al suo posto ci fosse un Simoni, un Casagrande, un Bugno, uno qualsiasi....

Un corridore qualsiasi che, in maglia rosa, gli manca poco per vincere un GT viene squalificato e incastrato, da un'organizzazione malavitosa, con l'aiuto di persone dentro l'ambiente compiacenti e complici!....... e per te è ostinazione? Siamo davanti ad una cosa aberrante. Abbiamo assistito ad una delle pagine più nere della storia dello sport, finalmente si accende la luce.


2014: Giro tp 21,Tour tp 10,Vuelta tp 3, ARGENTO a Ponferrada
2015: Giro anch'io 3°,Tour tp 10 e 20, GpMontreal
2016: GandWevelgen, Svizzera, Tour tp 13, Vuelta tp 10
2017: Tour tp 10 Vuelta tp 2
2018: Scheldeprijs, Giro tp 21, Tour tp 11

ste87
Messaggi: 30
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 23:15

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da ste87 » lunedì 14 marzo 2016, 21:44

A quanto pare bene faceva Herbie oggi a predicare prudenza...
Secondo repubblica i pm a quanto pare non sarebbero affatto risaliti alla catena di comando e all'individuazione dei responsabili delle minacce al medico ( come invece scriveva gazzetta) e per questo avrebbero optato per l'archiviazione; avrebbero dunque solo precisato che i reati sarebbero stati ad ogni modo prescritti, ma l'archiviazione sarebbe nel merito e non per decorrenza. Per onestà occorre riconoscere che si sta assistendo alla diffusione di notizie incerte.

http://sport.repubblica.it/news/sport/c ... fresh_cens



trecentobalene
Messaggi: 1491
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da trecentobalene » lunedì 14 marzo 2016, 21:46

sto dicendo che la vita stessa di Pantani e le sue Parole
rappresentano gia' bene il senso mancante alle domande che ci facciamo .
se vuoi , per tutt'altri versi , anche armstrong rappresenta bene
il solito significato . cioe' dare un senso alla vita .
dico che questo senso non passa attraverso il giudizio di un giudice di un tribunale
che e' un impiegato statale che ha vinto un concorso oppure e' bravo a giudicare -
oppure nelle pagine dei giornali . non passa da nessun medium . non passa nemmeno dalle
tue opinioni ne' dalle mie . perche' questi eroi parlano una lingua diversa .
e dare giustizia - con una logica umana - a Pantani - non e' dargli giustizia .
occorre riprogettare bene tutto il nostro concetto di vita se non vogliamo trovarci nel fango un'altra volta



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1441
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 14 marzo 2016, 22:06

herbie ha scritto:scusatemi, ma io andrei cauto a parlare di verità finalmente riemersa. Io aspetto la sentenza del giudice e una riabilitazione vera, perchè ho ascoltato l'audio che sta girando oggi e mi puzza leggermente.

... odor delle solite fregnacce... 8-)
ste87 ha scritto:A quanto pare bene faceva Herbie oggi a predicare prudenza...
Secondo repubblica i pm a quanto pare non sarebbero affatto risaliti alla catena di comando e all'individuazione dei responsabili delle minacce al medico ( come invece scriveva gazzetta) e per questo avrebbero optato per l'archiviazione; avrebbero dunque solo precisato che i reati sarebbero stati ad ogni modo prescritti, ma l'archiviazione sarebbe nel merito e non per decorrenza.
..e a Dezzan je sfugge er pulizzer... :diavoletto:
donchisciotte ha scritto:Caro Marco Grassi, naturalmente aspetto un tuo articolo....
... consiglio piede leggero sull acceleratore, me raccomanno.... :sasso:


Le insegne luminose attirano gli allocchi.
GLF

trecentobalene
Messaggi: 1491
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da trecentobalene » lunedì 14 marzo 2016, 22:21

mi spiego meglio per evitare incomprensioni .
Pantani e' un uomo prima ancora che un ciclista
e che deve sottostare alla morte .
ma egli , conscio di questo , corre in bicicletta .
GUIDA la bicicletta come vuole lui .
in questo momento sta vivendo .
nello stesso momento lui GUIDA cosi' forte che e'
oggetto di invidia di uomini che non sanno , non conoscono altro
che il proprio tornaconto .
e quando Pantani parla , sta parlando un UOMO , un UOMO che GUIDA
una bicicletta .
se ascolti Pantani , non e' una mezza calzetta ,ascoltalo bene - ascoltatelo -
parla meglio di come guida .
detto questo .
appunto , detto questo , cosa altro dobbiamo aggiungere o togliere ?
state giudicando con giudizio umano uno che non lo era - umano .
cosi' armstrong - per il suo cinismo cosmico - uno che corre il chilometro lanciato con la bud .
nemmeno io potrei . nel suo assurdo credersi in vita .
sono disegni e sogni .
ne siamo capaci noi ?



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1441
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 14 marzo 2016, 22:27

il faut imaginer Sisyphe heureux
ma qui siamo parecchio distanti, temo, 300balene
è mancata la consapevolezza
in molte occassioni


Le insegne luminose attirano gli allocchi.
GLF

trecentobalene
Messaggi: 1491
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da trecentobalene » lunedì 14 marzo 2016, 22:39

non capisco perche' se michelstaedter e' morto a 23 anni
john keats a 26
e leopardi a 39 ,
ora , pantani non puo' morire - legittimamente - schifato dal mondo -
a 34 . boh .



trecentobalene
Messaggi: 1491
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da trecentobalene » lunedì 14 marzo 2016, 22:43

nemecsek. ha scritto:il faut imaginer Sisyphe heureux
ma qui siamo parecchio distanti, temo, 300balene
è mancata la consapevolezza
in molte occassioni
prima e quasi unica lettura della mia vita - lo straniero -
unica nel senso compiuta - dalla prima all'ultima riga , forse comprese le note :cake:
sisifetto BELLO invece in modalita' veloce ON . AHIME' .



Avatar utente
lapi_dario
Messaggi: 357
Iscritto il: martedì 30 giugno 2015, 16:39

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da lapi_dario » lunedì 14 marzo 2016, 22:55

trecentobalene ha scritto:non capisco perche' se michelstaedter e' morto a 23 anni
john keats a 26
e leopardi a 39 ,
ora , pantani non puo' morire - legittimamente - schifato dal mondo -
a 34 . boh .
di gente che si auto-elimina perche' schifata dal mondo ne trovi una vendemmia

passi per il primo, ma potevi citare nomi diversi (invece di Keats e Leopardi, altro che suicidi)
per provare a legittimare una conditio sine qua non che, nel caso di Pantani, non ha nessun riscontro



el_condor
Messaggi: 2895
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da el_condor » lunedì 14 marzo 2016, 23:11

nino58 ha scritto:Ricordiamola a tutti la differenza tra Pantani e Guardiola.

Pantani non è mai stato trovato positivo.
io ho alcune certezze...
1. Pantani era un fenomeno, e' sempre andato fortissimo in salita (anche da ragazzo)
2.Senza l'incidente della Milano Torino avrebbe vinto molto di piu'..
3. Pantani sapeva soffrire ed aveva una volontà di ferro (vedi recupero dopo incidenti gravissimi)
4. Pantani era generoso e leale
5. Pantani era sicuramente onesto..

Spiego il punto 5.
Se anche avesse avuto l'ematocrito alto e assunto prodotti non permessi penso loo abbia fatto fidandosi dei medici e senza rendersi conto .
Se avesse pensato di essere colpevole non avrebbe avuto la reazione che ha avuto..
Nel 1997 ero all'Alpe di Huez e sono stato un bel po' con i suoi:persone umili, disponibili e veramente amanti del ciclismo...
Non ho la minima simpatia per Simoni (per una serie di motivi che non ho voglia di scrivere). Chilo ha inserito tra i 10 scalatori di ogni tempo deve erendersi coto che rispetto a Pantani Gibo era non dico una nullità ma poco ci manca...
ciao
el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Montana Miller » martedì 15 marzo 2016, 8:23

ste87 ha scritto: Secondo repubblica i pm a quanto pare non sarebbero affatto risaliti alla catena di comando e all'individuazione dei responsabili delle minacce al medico
Opinione mia:perchè semplicemente non esistono.Anche a me sembra una soluzione di comodo e,come ho giù avuto modo di scrivere,ripeto che storicamente la camorra non organizza scommesse,ma tende solo ad aggregarsi.Come durante il primo calcioscommesse,che saltò proprio a causa loro.Stavolta viceversa che il banco è molto più sicuro stravolgono il modus operandi,col rischio di coinvolgere chissà quanti scommettitori potenziali testimoni e futuri nemici?Anche tra di loro ci sono equilibri e regole da rispettare...Avete letto del recente scandalo scommesse nel Tennis?Tutto alla luce del Sole.Piuttosto cosa ci facevano i vertici UCI quel giorno che non ci sono mai?Ricordate quando durante il Tour 2007 e varie problematiche in corso erano addirittura in vacanza?Continuo a propendere per una risoluzione interna che solo dopo è arrivata anche alla camorra,magari sì attraverso almeno 1 medico coinvolto,certamente tutt'altro che minacciato.Altra domanda insoluta:chi erano i medici UCI/FCI/CONI del secondo controllo,che sfociò nella profetica minaccia che parlò di grazia per Pantani?Me lo chiedo perché sono dell'idea che pochi minuti non fossero sufficienti a manipolare con precisione i valori del sangue,mentre viceversa una settimana consente tutt'altra tempistica.Nel caso fossero gli stessi...



Avatar utente
nino58
Messaggi: 9429
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nino58 » martedì 15 marzo 2016, 8:50

Se nella relazione di archiviazione è scritto che vi fu alterazione (o sostituzione, cambia poco) delle provette a MdC , quello è meglio di una sentenza contro Tizio o Caio.
Perché è definitiva.
Ciò non toglie che non si possa e si debba ancora verificare chi fossero Tizio e Caio.
Forse non in sede penale (forse, perché dipende dal capo di imputazione) ma in altre sedi (civile, di giustizia sportiva cioè "amministrativa") sì, eccome se sì.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » martedì 15 marzo 2016, 11:14

Mah, avranno stampato una Repubblica solo per me. Ne la Repubblica che hanno stampato per me c'è l'articolo di Mensurati che parla di prescrizione perché i camorristi hanno detto di aver corrotto per il controllo alterato. Ci fosse stata minaccia , estorsione non sarebbe , forse, prescritto. Parla di prescrizione per decorrenza del tempo.
La Repubblica parla anche di possibili coassegnaazione del Giro, cosa impossibile perché non finì' il Giro e non possono ridarglielo.
Va beh, ma questa è la Repubblica che hanno stampato per me, come la provetta di Pantani.
Infatti l'edicolante ha detto: questa è tua, ricordalo, e' tua, poi non vogliamo storie.
:bll: :bll: :bll:


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9429
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nino58 » martedì 15 marzo 2016, 11:40

donchisciotte ha scritto:Mah, avranno stampato una Repubblica solo per me. Ne la Repubblica che hanno stampato per me c'è l'articolo di Mensurati che parla di prescrizione perché i camorristi hanno detto di aver corrotto per il controllo alterato. Ci fosse stata minaccia , estorsione non sarebbe , forse, prescritto. Parla di prescrizione per decorrenza del tempo.
La Repubblica parla anche di possibili coassegnaazione del Giro, cosa impossibile perché non finì' il Giro e non possono ridarglielo.
Va beh, ma questa è la Repubblica che hanno stampato per me, come la provetta di Pantani.
Infatti l'edicolante ha detto: questa è tua, ricordalo, e' tua, poi non vogliamo storie.
:bll: :bll: :bll:
Sul Giro.
Potrebbero neutralizzare il tempo di corsa (mantenendo i successivi risultati di tappa) con Madonna di Campiglio.
Ma non è questo che, prioritariamente, ci preme.
La cosa importante, per ora, è che sia stato certificato, da parte un organo giudiziario, il fatto che il controllo di MdC fu oggetto di azione criminale che alterò il controllo stesso.
Ed è la base da cui ri-partire.

Ciao Maria Rita. :)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Montana Miller » martedì 15 marzo 2016, 12:06

donchisciotte ha scritto:i camorristi hanno detto di aver corrotto per il controllo alterato.
Questo è un passaggio più diretto che richiede anche meno testimoni,quel che mi lascia perplesso è che,per quanto ne potessero sapere camorra e medici coinvolti,niente escludeva che il sistema potesse reagire insabbiando tutto e facendo finta di niente.Eventualità che non potevano escludere a priori,per questo credo che la certezza dovesse essere qualcos'altro a garantirla,i soli medici sono troppo poco.La soluzione assegnazione del Giro proposta da Nino mi pare onesta e praticabile,ma penso che cadrà nel vuoto,nè RCS né FCI né UCI la raccoglieranno.Vediamo o vedremo...



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11535
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da cauz. » martedì 15 marzo 2016, 12:20

trecentobalene ha scritto:non capisco questa ostinaz.pornografia- meglio-meglio pornografia - nel voler ricostruire
questo e quello , quando le immagini di questo campione gia' dicono tutto di lui , e le sue parole
non ne sono inferiori
.
se e' morto giovane allora vuol dire che era caro agli dei . si dice cosi' .
e se si dice cosi' non vedo quale giudice mortale possa avergli inflitto chissa' quale pena
della quale non ne sara' egli stesso vittima .
per cui , se posso : non e' la quantita' ma la qualita' mentre siamo in vita .
quando vedo questa discussione alzarsi ho paura . la temo
:clap: :clap: :clap: :clap:
grazie trecentobalene. ne ho lette pochissime di sintesi così efficaci.
te la rubo. ;)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | hoilciclo.worpdress.com | confindustrial.noblogs.org
"il Centogiro - 99 storie (più una) dal Giro d'Italia" è in libreria!

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9429
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nino58 » martedì 15 marzo 2016, 12:25

trecentobalene ha scritto:non capisco questa ostinaz.pornografia- meglio-meglio pornografia - nel voler ricostruire
questo e quello , quando le immagini di questo campione gia' dicono tutto di lui , e le sue parole
non ne sono inferiori .
se e' morto giovane allora vuol dire che era caro agli dei . si dice cosi' .
e se si dice cosi' non vedo quale giudice mortale possa avergli inflitto chissa' quale pena
della quale non ne sara' egli stesso vittima .
per cui , se posso : non e' la quantita' ma la qualita' mentre siamo in vita .
quando vedo questa discussione alzarsi ho paura . la temo
Ne timeat. :)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4175
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Slegar » martedì 15 marzo 2016, 12:44

nino58 ha scritto:Se nella relazione di archiviazione è scritto che vi fu alterazione (o sostituzione, cambia poco) delle provette a MdC , quello è meglio di una sentenza contro Tizio o Caio.
Perché è definitiva.
Ciò non toglie che non si possa e si debba ancora verificare chi fossero Tizio e Caio.
Forse non in sede penale (forse, perché dipende dal capo di imputazione) ma in altre sedi (civile, di giustizia sportiva cioè "amministrativa") sì, eccome se sì.
Montana Miller ha scritto:
donchisciotte ha scritto:i camorristi hanno detto di aver corrotto per il controllo alterato.
Questo è un passaggio più diretto che richiede anche meno testimoni,quel che mi lascia perplesso è che,per quanto ne potessero sapere camorra e medici coinvolti,niente escludeva che il sistema potesse reagire insabbiando tutto e facendo finta di niente.Eventualità che non potevano escludere a priori,per questo credo che la certezza dovesse essere qualcos'altro a garantirla,i soli medici sono troppo poco.La soluzione assegnazione del Giro proposta da Nino mi pare onesta e praticabile,ma penso che cadrà nel vuoto,nè RCS né FCI né UCI la raccoglieranno.Vediamo o vedremo...
Questo è un passaggio fondamentale di tutta la vicenda, di cui direttamente sta pagando tutto il ciclismo molto più di quanto si creda.
Che il ciclismo non sia stato in grado di resistere alle pressioni indebite, chiamiamole così, della malavita organizzata ci può stare visto che non ci riuscì nemmeno il calcio dieci anni prima. Il lato più brutto, vomitevole, schifoso, lercio, marcio, osceno di tutta la faccenda è che il mondo del ciclismo non volle difendere quello che era il suo diamante più prezioso, anzi lo affossò. Con Pantani presero le misure, poi toccò a Ullrich, Basso, Armstrong, Contador e chissà quanti ne vedremo ancora triturati dal "mondo del ciclismo".

Ringrazio anch'io trecentobalene.


fair play? No, Grazie!

Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Montana Miller » martedì 15 marzo 2016, 13:09

Beh Slegar,tutto può essere,anche che si fosse imparata la lezione,però solo 1 mese dopo mi pare che il sistema Ciclismo si sia difeso bene quando l'interessato è stato Armstrong.Per questo insisto nel dire che senza l'assenso del sistema anche la camorra non andava da nessuna parte.Poi magari hanno scommesso sull'onestà o meglio l'inerzia del sistema e li è andata bene.Può essere.



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4175
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Slegar » martedì 15 marzo 2016, 13:29

Montana Miller ha scritto:Beh Slegar,tutto può essere,anche che si fosse imparata la lezione,però solo 1 mese dopo mi pare che il sistema Ciclismo si sia difeso bene quando l'interessato è stato Armstrong.Per questo insisto nel dire che senza l'assenso del sistema anche la camorra non andava da nessuna parte.Poi magari hanno scommesso sull'onestà o meglio l'inerzia del sistema e li è andata bene.Può essere.
Dubito che i controllori di Armstrong fossero stati minacciati di spezzargli le gambe, ad essere fortunati, se il controllo risultava positivo.

Vediamola sotto questo punto; se non era possibile evitare che Pantani perdesse quel Giro era doveroso proteggerlo dopo, prima fra tutti la Gazzetta dello Sport che con il suo trombone Cannavò poteva organizzare una campagna d'opinione a favore di Pantani ed il materiale non mancava certamente a partire da quel controllo privato eseguito subito dopo a Forlì; a seguire la FCI doveva intervenire per difendere l'onorabilità del campione. Invece, per meri scopi personali, si è preferito farsi paladini di un antidoping fasullo privilegiando la parte politica rispettoa aquella sportiva.


fair play? No, Grazie!

Montana Miller
Messaggi: 1265
Iscritto il: venerdì 20 marzo 2015, 6:00

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Montana Miller » martedì 15 marzo 2016, 14:00

Le modalità sono diverse,ma il problema si palesa di fatto allo stesso modo,con solo la gestione che è stata molto diversa.Questo intendo dire,cioè che in quest'altra occasione il problema evidentemente hanno saputo gestirlo o almeno arginarlo.

Cannavò era un uomo che mancava totalmente di senso della misura,nel bene e nel male.Nel mio "schema mentale" della vicenda,non saprei come meglio esprimermi,solo questo non mi induce a pensare che anche lui non abbia solo fatto la propria parte.



donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » martedì 15 marzo 2016, 14:04

Penso che in Italia sia già tanto così, purtroppo. La camorra che corrompe ( guarda caso, la corruzione è prescritta) per alterare il controllo, il dopo Campiglio, sin da subito, spiega come quella alterazione non stava bene solo alla camorra, ovviamente. Ma questo non lo sapremo mai.
Mi accontento del fatto che aveva ragione lui, era un agguato. Non lo fosse stato avrebbe fatto come gli altri, scusate e si ripiglia. Se si è incaponito è perché era certo. E adesso ne è convinta anche la gente.
Il rosicamento pesante di alcuni mi consola un po' del fatto che questo non sia successo diciassette anni fa e del fatto che il ciclismo ignorerà questa cosa per non guardarsi dentro.


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

ucci90
Messaggi: 1588
Iscritto il: martedì 11 settembre 2012, 9:52

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da ucci90 » martedì 15 marzo 2016, 14:05

Mi piacerebbe un'iniziativa da parte di Gotti per co-intestare quel Giro a Marco.

Non sarebbe neanche giusto toglierlo al buon Ivan che non c'entra nulla e è arrivato a Milano in rosa

Che poi è quello che chiede la famiglia Pantani, come riportato ieri dal loro avvocato a Radio Sportiva



Faxnico
Messaggi: 938
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 15:12

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Faxnico » martedì 15 marzo 2016, 14:17

Però basta con stò vizio di affiancare Armstrong a tutti gli altri...
Armstrong ha fatto fare un salto di mafiosità INAUDITO ad un sistema già marcio oltre il tollerabile.
Sempre avanti di 1 o 2 anni nella corsa agli armamenti grazie a Ferrari ed i suoi amici ad Aigle, viveri tagliati ai compagni quando andavano troppo forte o alzavano la cresta, TUE falsificati nel '99, positività coperte con donazioni al direttore del laboratorio svizzero nel 2001, nel 2003 la concorrenza (Fuentes) quasi lo affianca (uno dei Tour più aperti non a caso), esposto "c'è del marcio in Spagna" all'UCI dopo che al Delfinato 2004 la stessa lo supera inopinatamente.
Tour 2004 - giorno prima del primo arrivo in salita - puntuale il posto di blocco della polizia, sacche buttate in un fosso, reinfuse ugualmente... gran parte degli avversari che pisciano sangue morto con febbre a 40° tutta la notte. Tranne taluni "fortunati" (prescelti?) che se la sono fatta due giorni prima (Basso, l'erede designato).
Case, computer e telefoni degli accusatori messi sotto sorveglianza sistematica.
Inchiesta federale archiviata la sera del Super Bowl...
Armstrong ha potuto fare quello che fatto per il suo carattere "not normal", perchè gliel'hanno fatto fare, perchè c'era l'interesse di chi contava a farglielo fare.
Quindi è anche lui rimasto un po' incastrato dal meccanisco di dover vincere per forza i Tour, tenendo ogni cosa sotto controllo.
Ma un cazzo come gli altri, scusate...
Avesse alzato il telefono per aggiustare la situazione del suo "amico" mormone, non si saprebbe ancora nulla.
Simoni e Pantani, tra i top italiani, con le loro enormi diversità (tecniche in primis, ovviamente...) e pur palesemente nemici, sono stati molto più simili di quanto si creda nel loro far parte di questo sistema.
Credo che Simoni meriti rispetto quanto Marco giustizia.
Detto da uno che non ha mai inveito tanto contro un ciclista come alle Cascate del Toce...



ste87
Messaggi: 30
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 23:15

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da ste87 » martedì 15 marzo 2016, 16:58

In ogni caso sarebbe auspicabile conoscere un commento più o meno definitivo del PM o comunque conoscere i risultati dell'inchiesta.
I giornali stanno creando più confusione che altro. Ho letto anche io repubblica di oggi e in effetti si parla di corruzione e non di intimidazione come aveva accennato la gazzetta.
Comunque è stato fastidioso veder lanciata la notizia in maniera molto "scenica" e incontrovertibile ieri pomeriggio per poi vederla mitigata in serata e nei titoli di oggi di alcuni quotidiani ( la prima della gazza riportava la questione dell'intervento della camorra come credibile e non di più mentre ieri questo coinvolgimento era comprovato).
La mia impressione è che questa inchiesta pareva ad un certo punto molto promettente ( si parlava di uno spostamento dell'inchiesta alla direzione investigativa dell'antimafia di Bologna) e la questione della telefonata - già nota un po' di tempo fa sebbene non se ne fosse diffuso il contenuto - doveva essere solo lo snodo iniziale. Ora, che dire? Credo valga la pena di attendere che la procura si sbilanci o che escano formalmente le conclusioni. I giornali hanno creato un quadro piuttosto caotico che sembra aver pompato elementi in parte già noti con la telefonata eretta a prova regina quando forse, mi ripeto, ci si attendeva un pochino di più. Non so, quasi che, in mancanza di un quadro definitivo da parte giudiziaria, si volesse comunque arrivare subito fino in fondo alla vicenda e a mezzo di tam tam mediatico ( con tanto di parziale retromarcia in serata a scanso di scazzi con procura).
Queste ovviamente sono solo riflessioni che faccio per notare come sia in atto una curiosa rivalutazione dell'affaire pantani negli stessi ambienti che ne hanno prodotto la portata tragica. TUTTO CIO' NON SPOSTA DI UN MILLIMETRO LA QUESTIONE DI PARTENZA: marco a campiglio è stato volontariamente e scientemente estromesso dalla corsa e gli elementi che da anni emergono, e in particolare questi ultimi, rendono altre ipotesi poco credibili e persino seccanti. Spero dunque che queste mie considerazioni sulle condotte giornalistiche e istituzionali di questo paese non vengano prese a prestito dalle turbe post-adolescenziali di chi si diverte a provocare su un forum.



donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » martedì 15 marzo 2016, 21:11

Beh, non è che possono torturare la gente che non parla.
Hanno trovato chi parlò con Vallanzasca, hanno trovato i camorristi che confermano, hanno trovato ematologi che spiegano come hanno fatto ad alterare le provette, mi pare che a questo punto o parlano i medici o il ciclismo, finalmente, parla, o non è che i giudici possono torturare dopo diciassette anni su reati prescritti.
La realtà è che Pantani aveva ragione, era un agguato e per questo non c'è stato. Altro non c'è da dire. :bll:


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1441
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nemecsek. » mercoledì 16 marzo 2016, 7:53

ste87 ha scritto: I giornali hanno creato un quadro piuttosto caotico che sembra aver pompato elementi in parte già noti con la telefonata eretta a prova regina quando forse, mi ripeto, ci si attendeva un pochino di più.

L unica prova regina, a distanza di 17 anni, sarebbe una confessione degli incaricati al prelievo ematico.

Per quanto riguarda le ipotetiche intimidazioni ai medici presenti al prelievo di sangue, che li avrebbero potuti indurre a manipolare la famosa provetta, Mario Spinelli, Eugenio Sala, Michelangelo Partenope e Antonio Coccioni, sentiti nel maggio scorso, hanno tutti confermato quanto già dichiarato nel processo svoltosi nel 2003 davanti al Tribunale di Trento che vedeva Pantani imputato per frode sportiva, assolto al termine del dibattimento perché il fatto non era previsto dalla legge come reato. «Le loro dichiarazioni - sottolinea la Procura - non hanno fornito elementi utili ai fini delle indagini e non sono stati in grado di ricordare circostanze più precise a causa del tempo trascorso. Sul punto quindi l’ipotesi investigativa non ha trovato confortanti riscontri».

Volendo fare un ulteriore passo verso la realtà:

...secondo la Procura« appare credibile che reiterate condotte minacciose siano state poste in essere nei confronti di vari soggetti coinvolti nel prelievo ematico del 5 giugno 1999. Il movente, però, rimane avvolto nel mistero, anche se qualche squarcio appare da dichiarazioni rese da persone informate sui fatti. Tuttavia gli elementi acquisiti non sono idonei ad identificare gli autori dei reati ipotizzati e di competenza di questa autorità giudiziaria».

fonte http://www.corriereromagna.it/news/home ... nacce.html


Le insegne luminose attirano gli allocchi.
GLF

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9429
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nino58 » mercoledì 16 marzo 2016, 8:36

In pesante ritardo, osservo.
Ti sei appena ripreso ?


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2869
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Bitossi » mercoledì 16 marzo 2016, 9:10

Anch'io penso che purtroppo quella telefonata intercettata sia di valore pressoché nullo.
Ascoltatela bene (o rileggetela): se autentica, e non vedo perché non dovrebbe esserlo, può benissimo essere di qualcuno che dei fatti non sa assolutamente niente, e parla per sentito dire. :boh:
Eventualmente molto più probante quella venuta fuori qualche mese fa, sempre se autentica (mi pare non si sia mai sentita, ma solo riportata dai giornali), cioè quella in cui qualcuno diceva più o meno "pensavo Vallanzasca fosse un uomo d'onore"...

Personalmente credo che ormai, a meno di una confessione piena di qualcuno implicato, non si arriverà più ad una certezza su Campiglio. :(
Ci si continuerà a dividere tra "pasoliniani" (immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace; coordinare fatti anche lontani, mettere insieme pezzi disorganizzati e frammentari...), e puntualissimi e monomaniaci "sdraiati" su versioni ufficiali che fanno acqua da tutte le parti... :diavoletto:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Manzotino
Messaggi: 94
Iscritto il: lunedì 11 agosto 2014, 9:17

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Manzotino » mercoledì 16 marzo 2016, 10:34

Bitossi ha scritto:Anch'io penso che purtroppo quella telefonata intercettata sia di valore pressoché nullo.
Ascoltatela bene (o rileggetela): se autentica, e non vedo perché non dovrebbe esserlo, può benissimo essere di qualcuno che dei fatti non sa assolutamente niente, e parla per sentito dire. :boh:
Mi sia permesso di controbattere a questa cosa scritta.
Io non sono un professorone della materia e conosco soltanto quello che ho letto ieri oltre qualche sommaria letturina precedente.
Scrivo questo post e poi mi asterrò per non partecipare al confronto fra opposte tifoserie che su questa storia proprio non mi garba.

Il manigoldo intercettato racconta ovviamente per sentito dire perché non è stato autore di alcun reato nel merito, salvo quello di avere dato la dritta a Vallanzasca su una scommessa truccata di sua conoscenza.
Questo Tolonelli, mi pare si chiami così, stava dietro le sbarre con Vallanzasca quando probabilmente i suoi amici di camorra facevano quelle belle cosine.
Qualche tempo fa ero in Veneto e sono andato a Bassano alla presentazione del libro di Dezan.
Consiglio a tutti di non perdere queste occasioni perché si ha la possibilità di sentire narrazioni che non possono essere pubblicate.
Mi ricordo per esempio che finita la parte ufficiale si parlò di Paolo Ziliani ex giornalista Mediaset che in odio al collega Dezan per un loro contenzioso aveva scritto immense schifezze sul Fatto Quotidiano contro Pantani, fatti completamente stravolti.
Dei fatti di Madonna di Campiglio ci sono molti più sospetti di quelli che vengono riportati dai giornali, compresi quelli che riguardano uno dei medici ex funzionario di pubblica sicurezza.
Riguardo ai fatti di Rimini ci sono anche sospetti di legami con la criminalità tra membri di polizia e magistratura e sono faccende che sono oggetto di altri processi. E prescindendo da cosa avvenne al residence alcuni di questi furono i responsabili di quelle scandalose e superficiali indagini.
Secondo De Zan la procura ha tantissimo materiale che potrebbe portare a nuove indagini, anche oltre al caso Pantani.

Ciò che mi domando è proprio se a Forlì hanno anche intercettato coloro della camorra che molto probabilmente hanno organizzato la combine facendo fuori Pantani a Madonna di campiglio e poi verificato la rete di telefonate effettuate allora.
Anch'io, come già scritto da alcuni, penso che la camorra abbia agito solo da braccio armato e che la dritta sia partita dall'interno del ciclismo.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2869
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Bitossi » mercoledì 16 marzo 2016, 11:50

Manzotino ha scritto:
Bitossi ha scritto:Anch'io penso che purtroppo quella telefonata intercettata sia di valore pressoché nullo.
Ascoltatela bene (o rileggetela): se autentica, e non vedo perché non dovrebbe esserlo, può benissimo essere di qualcuno che dei fatti non sa assolutamente niente, e parla per sentito dire. :boh:
Mi sia permesso di controbattere a questa cosa scritta.
Io non sono un professorone della materia e conosco soltanto quello che ho letto ieri oltre qualche sommaria letturina precedente.
Scrivo questo post e poi mi asterrò per non partecipare al confronto fra opposte tifoserie che su questa storia proprio non mi garba.

Il manigoldo intercettato racconta ovviamente per sentito dire perché non è stato autore di alcun reato nel merito, salvo quello di avere dato la dritta a Vallanzasca su una scommessa truccata di sua conoscenza. Questo Tolonelli, mi pare si chiami così, stava dietro le sbarre...
Ma è proprio questo che io mettevo in dubbio, per cui invitavo ad ascoltare o leggere bene l'intercettazione: per me non è di chi diede la dritta a Vallanzasca, o meglio non è detto che lo sia. Potrebbe benissimo essere di uno di quelli convocati, che poi alla fine dice "sí sí si", per sentito dire... :boh:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

dietzen
Messaggi: 5601
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da dietzen » mercoledì 16 marzo 2016, 15:16

oggi su repubblica viene raccontato (dandolo come dato di fatto, immagino abbiano letto le carte della procura) come sia stata resa riconoscibile la provetta di pantani.
(l'articolo però non è ancora on line, o almeno io non lo trovo)


Di Rocco non è il mio presidente

ste87
Messaggi: 30
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 23:15

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da ste87 » mercoledì 16 marzo 2016, 16:07

eh si, comincia a uscire materiale interessante:

http://www.pressreader.com/italy/la-gaz ... 1981012315



Bomby
Messaggi: 944
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da Bomby » mercoledì 16 marzo 2016, 21:53

Segnalo che a "Chi l'ha visto?" è andata in onda l'integrale della telefonata intercettata.



donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » venerdì 18 marzo 2016, 7:51



Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9429
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 18 marzo 2016, 8:41

Non linka la pagina con l'articolo.
Linka un'homepage strana.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » venerdì 18 marzo 2016, 20:02

a me si vedo bene. comunque ecco copia e incolla.


Matteo Pinci per “la Repubblica”

Cinque parole. «Oggi il ciclismo è morto». Il colpo di scena dell’inchiesta sul Caso Pantani/Madonna di Campiglio, uno dei capitoli più oscuri della storia mondiale dello sport, è racchiuso in questa piccola frase, pronunciata esattamente 17 anni fa. Da un fantasma.

A leggerla così sembra troppo teatrale per essere vera. E invece è vera, verissima. La certificano i carabinieri del Nas in una relazione allegata all’inchiesta di Forlì che ha riscritto la vera storia della mattina del 5 giugno 1999, giorno del controllo antidoping decisivo per il destino del campione.

Per i pm, come è ormai noto, a ordinare la fine sportiva di Marco Pantani, a due tappe dalla vittoria di quel Giro d’Italia, potrebbero essere stati direttamente i clan di Secondigliano. Mentre ad agire fu qualcun altro. Qualcuno che poteva aver accesso alle provette per manipolare il sangue. Oggi si scopre che quel qualcuno ha un nome e un cognome.

La ricostruzione dei fatti, fino ad oggi, voleva che fossero in tre, insieme con Pantani, nella stanza dell’hotel Touring di Madonna di Campiglio in cui fu effettuato il prelievo di sangue dopo la tappa: i medici dell’ospedale Sant’Anna di Como, Michelarcangelo Partenope e Eugenio Sala, e l’ispettore Antonio Coccioni.

Le indagini dei carabinieri hanno invece accertato che c’era anche una quarta persona, cui nessuno degli altri presenti, in questi 17 anni, aveva mai fatto cenno. Il commissario Uci, Wim Jeremiasse. Il fantasma.

E fu proprio Jeremiasse, «l’unica figura trasparente fra quelle presenti nella stanza con Pantani» a pronunciare quella frase una volta capito il giochetto di cui era stato vittima il Pirata. «Il ciclismo è morto ». Lo fece di fronte al suo autista, poco dopo aver appreso del risultato del test sul sangue del Pirata. Peccato non si possa chiedere a Jeremiasse cosa intendesse con quella frase: è misteriosamente scomparso soltanto 8 mesi più tardi, sprofondando con l’auto in un lago austriaco ghiacciato.
Oggi che il mondo scopre che quel giorno qualcuno voleva fermare Pantani — due deputati del Pd hanno chiesto che la commissione antimafia della Bindi ascolti i Pm su quanto accaduto a Madonna di Campiglio — l’occhio si sposta dunque su chi può aver mentito. E a questo punto diventa inevitabile partire dai medici che hanno nascosto per così tanto tempo il nome di Jeremiasse.

Perché lo hanno fatto? Cosa è successo in quella stanza? Il loro comportamento e le loro contraddizioni compongono «un inquietante quadro di manipolazioni, omissioni, falsità poste in essere e portate avanti nel tempo», secondo i carabinieri del reparto operativo dei Nas di Roma, che infatti avevano chiesto due volte al Gip (senza ottenere il via libera) di intercettare le loro utenze telefoniche.

Intercettazioni che magari avrebbero potuto dimostrare una «attività di costrizione posta in essere a carico di medici e ispettore, costringendoli a eseguire la manipolazione del campione ematico». Legittimando in questo caso l’ipotesi di un’estorsione.
Sinistra è la questione delle provette utilizzate per raccogliere i campioni ematici. Che quel giorno non vengono utilizzate in ordine progressivo. Nulla di strano per i primi cinque atleti controllati, in cui è rispettato l’ordine delle fiale numerate, dalla prima, la 11435, alla quinta, la 11439.

Ma all’hotel Touring che ospita Pantani si cambia, i numeri delle singole provette non seguono più l’ordine: a Velo, il primo del gruppetto, spetterebbe la provetta numero 11440, ma viene “campionato” con la numero 11441. Ora toccherebbe a Pantani, ma è in ritardo e Savoldelli, stufo di aspettare, viene autorizzato ad effettuare il prelievo prima di lui. Il suo sangue va nella provetta 11442.
Quando arriva Pantani, a lui tocca la 11440. Oltre a non rispettare la progressione numerica, è l’unica provetta con il numero zero. Una particolarità che agli occhi degli inquirenti la rende «inequivocabilmente riconoscibile ».

L’ALTERAZIONE “SCIENTIFICA”
Ma come è possibile alterare un campione di sangue? La risposta è nella metodologia illustrata su Italia Uno dall’ematologo Massimo Locatelli, ascoltato dai carabinieri: in un’ora in un campione avviene la separazione tra plasma e parte corpuscolare, ma basta aspettare meno, anche venti minuti, e poi sottrarre dal plasma una piccola quota con una pipetta pasteur per alterarla.
Una procedura che farebbe aumentare il valore dell’ematocrito e scendere quello delle piastrine: esattamente quello che si verificò sul campione di sangue di Pantani. Tesi confermata dagli esami a cui il Pirata si sottopose all’ospedale di Imola poche ore dopo, e che infatti diedero esito diverso: ematocrito più basso (sui valori della sera prima) e piastrine normali.

Ora l’avvocato della famiglia Pantani, De Rensis, si opporrà alla richiesta d’archiviazione di Forlì: «Se c’è stata alterazione — dice — chi può averla fatta?». Domanda che oggi sembra quasi suggerire la risposta.


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!

donchisciotte
Messaggi: 502
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 22:37

Re: Marco Pantani.

Messaggio da leggere da donchisciotte » venerdì 18 marzo 2016, 21:07

P.S.: C' è un nuovo gruppo su facebook: Ridategli la maglia.
Chi volesse iscriversi, ovviamente, può farlo.


Verità e giustizia per Marco Pantani, una battaglia di civiltà.
Lasciamolo in pace un cazzo!


Rispondi