Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Basso
Messaggi: 13803
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Basso » giovedì 28 giugno 2018, 18:43

Ventata di novità sulla classica di fine anno http://www.cicloweb.it/2018/06/28/cambi ... o-vigneti/


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono


Avatar utente
Patate
Messaggi: 3385
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 28 giugno 2018, 18:49

:unzunz: :unzunz: :unzunz:
Spero comunque che mantengano le ultime salitelle nel finale


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Salvatore77
Messaggi: 4173
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » giovedì 28 giugno 2018, 18:50

A me la Parigi - Tours piaceva così com'era.
Nonostante il percorso semi - piatto ha avuto finali di gara interessanti.
Vediamo con questa novità.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10518
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Walter_White » giovedì 28 giugno 2018, 19:07

A sto punto WVA e MVDP DEVONO partecipare!


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Albino
Messaggi: 1204
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Albino » giovedì 28 giugno 2018, 19:28

Walter_White ha scritto:
giovedì 28 giugno 2018, 19:07
A sto punto WVA e MVDP DEVONO partecipare!
Una brutta (che poi in realtà è bella) notizia: il 6/7-10 correranno a Meulebeke e Ronse.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite


Avatar utente
febbra
Messaggi: 8876
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:05

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da febbra » sabato 6 ottobre 2018, 21:31



Campione FC 2008
Campione FC a Squadre 2015, 2016
Campione del Mondo FCC Uomini Elite 2016
Vice Campione del Mondo FCC Uomini Elite 2018

Se insisti e persisti, raggiungi e conquisti

Padoaschioppa sei decisamente ridicolo! Oltre che emerita :capra:

Avatar utente
febbra
Messaggi: 8876
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:05

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da febbra » sabato 6 ottobre 2018, 22:55

Immagine

Cioè, praticamente la Parigi - Tours da quest'anno diventa una via di mezzo tra Eroica Strade Bianche e Parigi - Roubaix. :D

E per domani ci sta anche una vaga possibilità di pioggia. :rain:

:hippy:


Campione FC 2008
Campione FC a Squadre 2015, 2016
Campione del Mondo FCC Uomini Elite 2016
Vice Campione del Mondo FCC Uomini Elite 2018

Se insisti e persisti, raggiungi e conquisti

Padoaschioppa sei decisamente ridicolo! Oltre che emerita :capra:

Avatar utente
udra
Messaggi: 5471
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da udra » domenica 7 ottobre 2018, 11:09

Greipel si è lamentato molto (su twitter, non so con organizzatori e associazione corridori) per la presenza di pietre nei settori. A vedere la foto, il manto non pare proprio pulitissimo effettivamente :D .



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15112
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » domenica 7 ottobre 2018, 12:43

Intanto, dopo la tragica scomparsa di Duquennoy, la WB Acqua Protect ha rinunciato a prendere il via alla corsa. ASO che aveva inizialmente disposto un minuto di raccoglimento, ha poi annullato tale decisione, proprio in seguito alla mancata partecipazione della squadra Belga. Vergognoso.


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da galliano » domenica 7 ottobre 2018, 14:09

Questo calendario non mi piace molto.
Che ci stanno a fare colbrelli e trentin al beghelli invece che alla Parigi Tours?
Già non vedere Sagan, GVA, ecc. al via non è una bella cosa.



Oude Kwaremont
Messaggi: 1484
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » domenica 7 ottobre 2018, 15:17

galliano ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 14:09
Questo calendario non mi piace molto.
Che ci stanno a fare colbrelli e trentin al beghelli invece che alla Parigi Tours?
Già non vedere Sagan, GVA, ecc. al via non è una bella cosa.
Concordo. Per alcuni come Sagan ci può anche stare. Invece non si comprende perchè gente come Colbrelli e Trentin non corrano in Francia. Specialmente Trentin, ha già vinto due volte, un percorso con sterrato (e pietre) avrebbe potuto ulteriormente incentivarlo, se non favorirlo. Per loro avrebbe rappresentato poi l' ultima vera grande occasione.
Forse c' è grande stanchezza, ma mi pare strano.



Fedaia
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:18

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Fedaia » domenica 7 ottobre 2018, 15:21

Concordo.
Classica che andrebbe onorata e rispettata maggiormente.
Quest’anno il percorso sembra pure piu’ interessante del solito.



Avatar utente
Denb
Messaggi: 629
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Denb » domenica 7 ottobre 2018, 15:32

Oude Kwaremont ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:17
galliano ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 14:09
Questo calendario non mi piace molto.
Che ci stanno a fare colbrelli e trentin al beghelli invece che alla Parigi Tours?
Già non vedere Sagan, GVA, ecc. al via non è una bella cosa.
Concordo. Per alcuni come Sagan ci può anche stare. Invece non si comprende perchè gente come Colbrelli e Trentin non corrano in Francia. Specialmente Trentin, ha già vinto due volte, un percorso con sterrato (e pietre) avrebbe potuto ulteriormente incentivarlo, se non favorirlo. Per loro avrebbe rappresentato poi l' ultima vera grande occasione.
Forse c' è grande stanchezza, ma mi pare strano.
Non è semplice partecipare alla Paris - Tours se la tua squadra non è iscritta alla corsa :hammer:



Avatar utente
Patate
Messaggi: 3385
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Patate » domenica 7 ottobre 2018, 15:47

Ma dare una battutella agli sterrati? :boh:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6985
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da matteo.conz » domenica 7 ottobre 2018, 15:51

Ma non la mostrano in TV? Guarda febbra se perdiamo per sta maledetta corsa che non si vede in TV, vengo a trovarti a rifugio calvanico :grr:


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10518
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 7 ottobre 2018, 15:53

Patate ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:47
Ma dare una battutella agli sterrati? :boh:
Ti stai peekizzando? :D


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
Patate
Messaggi: 3385
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Patate » domenica 7 ottobre 2018, 15:54

[flash=][/flash]
Walter_White ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:53
Patate ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:47
Ma dare una battutella agli sterrati? :boh:
Ti stai peekizzando? :D
No, non piove :diavoletto:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11592
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da cauz. » domenica 7 ottobre 2018, 15:56

sono perplesso. la P-T era una delle prove più belle in calendario negli ultimi anni... questo tracciato è azzardato, molto bello, ma forse una cosa del genere andava sperimentata altrove.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10518
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 7 ottobre 2018, 15:59

Sono davvero basito: Martinello e Pancani a commentare la Parigi-Tours che manderanno in differita, e il Beghelli in diretta con De Luca
In Rai si fumano robe pesanti


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Arme
Messaggi: 893
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Arme » domenica 7 ottobre 2018, 16:14

cauz. ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:56
sono perplesso. la P-T era una delle prove più belle in calendario negli ultimi anni... questo tracciato è azzardato, molto bello, ma forse una cosa del genere andava sperimentata altrove.
In effetti questa corsa era quella con meno bisogno di un cambio di percorso, ma il risultato mi sembra apprezzabile.
Mi dispiace per i velocisti, categoria che io apprezzo, che di fatto se non vogliono terminare la stagione con la Vuelta ora hanno solo il Giro di Turchia...



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10518
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 7 ottobre 2018, 16:14

Cosnefroy sta facendo il furbo


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Arme
Messaggi: 893
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Arme » domenica 7 ottobre 2018, 16:15

mi sorge un dubbio: questa corsa ha avuto dei cambi di categoria, ma mi ricordo l'anno scorso fosse ancora WT; se è stata retrocessa è un vero peccato



Arme
Messaggi: 893
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Arme » domenica 7 ottobre 2018, 16:17

Walter_White ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 16:14
Cosnefroy sta facendo il furbo
Cresce di gara in gara questo ragazzo



Avatar utente
Patate
Messaggi: 3385
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Patate » domenica 7 ottobre 2018, 16:17

Arme ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 16:15
mi sorge un dubbio: questa corsa ha avuto dei cambi di categoria, ma mi ricordo l'anno scorso fosse ancora WT; se è stata retrocessa è un vero peccato
Misa che lo scorso anno era sempre HC


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Arme
Messaggi: 893
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Arme » domenica 7 ottobre 2018, 16:21

Walter_White ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:59
Sono davvero basito: Martinello e Pancani a commentare la Parigi-Tours che manderanno in differita, e il Beghelli in diretta con De Luca
In Rai si fumano robe pesanti
Tra le HC è forse la più importante, ma non essendo WT è già tanto che la mandino. Una volta era appuntamento fisso, ma non mi stupisce che esigenze di sponsor o di audience diano la precedenza alla corsa italiana, anche se come storia e interesse non c'è paragone. Oltretutto sono della stessa categoria.



henny5
Messaggi: 601
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da henny5 » domenica 7 ottobre 2018, 16:26

nella testa della corsa gli unici che dovrebbero avere l'interesse di arrivare al traguardo sono terpstra e andersen,soprattutto il danese che ha una volata nettamente migliore rispetto a quello dell'olandese.crosnefroy deve sperare un possibile,ma improbabile,ricongiungimento con il gruppo di naesen.



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 773
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 7 ottobre 2018, 16:27

Venuta incredibilmente selettiva, alla fine ci può stare, tante corse sono state stravolte negli anni. Il problema è che per me alcuni di quei settori sterrati con la pioggia diventano impossibili da percorrere



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10518
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 7 ottobre 2018, 16:29

Tersptra fa vincere Kragh Andersen piuttosto che Cosnefroy perché non tira
È diventato Sagan :diavoletto:


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Arme
Messaggi: 893
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2012, 23:05
Località: Bergamo
Contatta:

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Arme » domenica 7 ottobre 2018, 16:30

Niki ti sei addormentato?

Mi sembrerebbe oltremodo azzardato se stesse aspettando Gilbert



nikybo85
Messaggi: 1628
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da nikybo85 » domenica 7 ottobre 2018, 16:42

galliano ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 14:09
Questo calendario non mi piace molto.
Che ci stanno a fare colbrelli e trentin al beghelli invece che alla Parigi Tours?
Già non vedere Sagan, GVA, ecc. al via non è una bella cosa.
D'accordissimo!!
Trentin da campione uscente poi :muro:



Oude Kwaremont
Messaggi: 1484
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » domenica 7 ottobre 2018, 16:42

Denb ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:32
Oude Kwaremont ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:17
galliano ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 14:09
Questo calendario non mi piace molto.
Che ci stanno a fare colbrelli e trentin al beghelli invece che alla Parigi Tours?
Già non vedere Sagan, GVA, ecc. al via non è una bella cosa.
Concordo. Per alcuni come Sagan ci può anche stare. Invece non si comprende perchè gente come Colbrelli e Trentin non corrano in Francia. Specialmente Trentin, ha già vinto due volte, un percorso con sterrato (e pietre) avrebbe potuto ulteriormente incentivarlo, se non favorirlo. Per loro avrebbe rappresentato poi l' ultima vera grande occasione.
Forse c' è grande stanchezza, ma mi pare strano.
Non è semplice partecipare alla Paris - Tours se la tua squadra non è iscritta alla corsa :hammer:
Infatti non parlavo tanto dei singoli corridori, era più un discorso relativo alle squadre di appartenenza. Non credo che Bahrein e Mitchelton avrebbero avuto difficoltà ad ottenere l' invito e nei panni dei dirigenti mi immagino che la Parigi Tours valga di più del Beghelli, con tutto il rispetto.



Salvatore77
Messaggi: 4173
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » domenica 7 ottobre 2018, 16:59

Comunque i giovani danesi vanno forte. :clap:


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Spartacus
Messaggi: 2394
Iscritto il: sabato 22 gennaio 2011, 18:36

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Spartacus » domenica 7 ottobre 2018, 17:04

Oude Kwaremont ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 16:42
Denb ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:32
Oude Kwaremont ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:17


Concordo. Per alcuni come Sagan ci può anche stare. Invece non si comprende perchè gente come Colbrelli e Trentin non corrano in Francia. Specialmente Trentin, ha già vinto due volte, un percorso con sterrato (e pietre) avrebbe potuto ulteriormente incentivarlo, se non favorirlo. Per loro avrebbe rappresentato poi l' ultima vera grande occasione.
Forse c' è grande stanchezza, ma mi pare strano.
Non è semplice partecipare alla Paris - Tours se la tua squadra non è iscritta alla corsa :hammer:
Infatti non parlavo tanto dei singoli corridori, era più un discorso relativo alle squadre di appartenenza. Non credo che Bahrein e Mitchelton avrebbero avuto difficoltà ad ottenere l' invito e nei panni dei dirigenti mi immagino che la Parigi Tours valga di più del Beghelli, con tutto il rispetto.
Però per la Bahrein è più comodo ed economico il Beghelli da inserire nel filotto di gare italiane che una trasferta francese per fare solo una corsa



Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da galliano » domenica 7 ottobre 2018, 17:44

Arme ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 16:21
Walter_White ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:59
Sono davvero basito: Martinello e Pancani a commentare la Parigi-Tours che manderanno in differita, e il Beghelli in diretta con De Luca
In Rai si fumano robe pesanti
Tra le HC è forse la più importante, ma non essendo WT è già tanto che la mandino. Una volta era appuntamento fisso, ma non mi stupisce che esigenze di sponsor o di audience diano la precedenza alla corsa italiana, anche se come storia e interesse non c'è paragone. Oltretutto sono della stessa categoria.
Che beghelli e Parigi Tours siano della stessa categoria (sei sicuro?) è una bestemmia verso la storia del ciclismo.

Comunque questo percorso non mi ha convinto del tutto, è un po' troppo sbilanciato a favore degli uomini delle pietre e c'è una componente di fortuna che mi pare ben oltre a quella della Parigi Roubaix.
A mio avviso sarebbe stato meglio ridurre il numero di sterrati. Per quanto ho visto il rischio forature era un po' troppo alto e i tratti di sterrato un po' troppo ravvicinati.

L'esperimento non lo considero fallito, ma avrà bisogno di una aggiustatina.

Ovviamente mi spiace per philippe che oggi aveva una gran gamba e che ha avuto la sfortuna di forare nel momento chiave quando era nella fuga buona.



Avatar utente
Denb
Messaggi: 629
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Denb » domenica 7 ottobre 2018, 17:57

Mi sa che a Lefevere il nuovo percorso non è piaciuto molto :diavoletto:

https://twitter.com/PatLefevere/status/ ... 7443171328
Spartacus ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 17:04
Oude Kwaremont ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 16:42
Denb ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 15:32


Non è semplice partecipare alla Paris - Tours se la tua squadra non è iscritta alla corsa :hammer:
Infatti non parlavo tanto dei singoli corridori, era più un discorso relativo alle squadre di appartenenza. Non credo che Bahrein e Mitchelton avrebbero avuto difficoltà ad ottenere l' invito e nei panni dei dirigenti mi immagino che la Parigi Tours valga di più del Beghelli, con tutto il rispetto.
Però per la Bahrein è più comodo ed economico il Beghelli da inserire nel filotto di gare italiane che una trasferta francese per fare solo una corsa
Stessa cosa per la Mitchelton che farà anche Tre Valli e Milano Torino.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da galliano » domenica 7 ottobre 2018, 19:38

Sì lefevere non l'ha presa bene.

"this will be the last time that
@quickstepteam do this race even if we win. Nothing to do with road cycling"

A mio avviso è un po' esagerato però, come scrivevo, questo percorso non mi ha convinto.



Lopi90
Messaggi: 937
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Lopi90 » domenica 7 ottobre 2018, 23:06

Ma poi non per la Parigi-Tours, corsa che aveva una struttura ben definita e completamente diversa. Se dovessero fare, che ne so, il Lombardia con 35km di pavè, o far arrivare la Sanremo in cima alla Cipressa, anche ne venisse fuori una bella corsa, sarebbe uno stravolgimento di equilibri che durano da decenni, a questo punto le classiche storiche non avrebbero nulla di serio in più delle corse a Dubai.



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2745
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 8 ottobre 2018, 0:02

Lopi90 ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 23:06
Ma poi non per la Parigi-Tours, corsa che aveva una struttura ben definita e completamente diversa. Se dovessero fare, che ne so, il Lombardia con 35km di pavè, o far arrivare la Sanremo in cima alla Cipressa, anche ne venisse fuori una bella corsa, sarebbe uno stravolgimento di equilibri che durano da decenni, a questo punto le classiche storiche non avrebbero nulla di serio in più delle corse a Dubai.
Senza arrivare al pavè al Lombardia stravolgimenti ce ne sono sempre stati e le classiche storiche sempre serie sono


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Lopi90
Messaggi: 937
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Lopi90 » lunedì 8 ottobre 2018, 10:23

chinaski89 ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 0:02
Lopi90 ha scritto:
domenica 7 ottobre 2018, 23:06
Ma poi non per la Parigi-Tours, corsa che aveva una struttura ben definita e completamente diversa. Se dovessero fare, che ne so, il Lombardia con 35km di pavè, o far arrivare la Sanremo in cima alla Cipressa, anche ne venisse fuori una bella corsa, sarebbe uno stravolgimento di equilibri che durano da decenni, a questo punto le classiche storiche non avrebbero nulla di serio in più delle corse a Dubai.
Senza arrivare al pavè al Lombardia stravolgimenti ce ne sono sempre stati e le classiche storiche sempre serie sono
Mah, era da un bel po' che una classica non faceva uno stravolgimento di questo tipo. E' una corsa che con la Parigi-Tours precedente non ci azzecca assolutamente nulla. Il Fiandre cambia percorso continuamente, ma ha una sua identità che non viene stravolta, non è che una anno decidono di trasformarlo in una corsa per sprinter.

Ciò che dà fascino alle grandi classiche non è solo il nome, ma la tradizione delle grandi sfide che continuano a ripetersi ogni anno. Se si cambia del tutto l'identità della corsa, trasformandola da una classica per velocisti-finisseur in una corsa in cui gli sterrati fanno selezione durissima da dietro si perde del tutto la continuità con le sfide del passato. A questo punto perchè non potrebbero far comprare la Parigi Tours ai cinesi e farla correre come circuito cittadino a Shangai mantenendo intatto il nome? Sarebbe ancora la Parigi Tours con tutto il suo fascino o sarebbe una minchiata?



Avatar utente
galliano
Messaggi: 12026
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 8 ottobre 2018, 12:21

Io sono d'accordo con LOpi e non condivido la soddisfazione che traspare nell'articolo in home page.
Se taluni percorsi sono diventati noiosi e poco selettivi non è sposando il "nuovismo" che si trova la soluzione.
Il ciclismo deve rimanere ancorato alle proprie radici.
Il ricorso eccessivo agli sterrati mi pare una facile comoda scorciatoia che sta diventando una moda.
Per carità può essere che negli anni trenta la parigi tours presentasse gran parte del percorso sterrato, ma questo valeva per gran parte delle corse di quei tempi.

Se pure la sanremo venisse trasformata una una sorta di strade bianche della riviera ne rimarrei deluso.
La PA-TO, come la sanremo devono indurirsi ma senza perdere le loro specificità.
Qualche salita in più, chilometraggio ulteriormente impegnativo, ecc.



Strong
Messaggi: 9108
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Strong » lunedì 8 ottobre 2018, 12:26

galliano ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:21
Se pure la sanremo venisse trasformata una una sorta di strade bianche della riviera ne rimarrei deluso.
La PA-TO, come la sanremo devono indurirsi ma senza perdere le loro specificità.
Qualche salita in più, chilometraggio ulteriormente impegnativo, ecc.
in pratica "deve" indurirsi solo come piace a te....


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9512
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 8 ottobre 2018, 12:42

Strong ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:26
galliano ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:21
Se pure la sanremo venisse trasformata una una sorta di strade bianche della riviera ne rimarrei deluso.
La PA-TO, come la sanremo devono indurirsi ma senza perdere le loro specificità.
Qualche salita in più, chilometraggio ulteriormente impegnativo, ecc.
in pratica "deve" indurirsi solo come piace a te....
Argomento spinoso l'indurimento.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4126
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 8 ottobre 2018, 12:43

Strong ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:26
galliano ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:21
Se pure la sanremo venisse trasformata una una sorta di strade bianche della riviera ne rimarrei deluso.
La PA-TO, come la sanremo devono indurirsi ma senza perdere le loro specificità.
Qualche salita in più, chilometraggio ulteriormente impegnativo, ecc.
in pratica "deve" indurirsi solo come piace a te....
non è che deve indurirsi come piace a qualcuno, semplicemente oggi le corse devono indursi un poco per rimanere adatte allo stesso genere di corridori che se la giocavano fino ad ora.....
Non mi pare difficile come concetto.
La Sanremo è storicamente una corsa adatta agli sprinter che tengono la distanza e le salitelle e allo stesso tempo aperta a finisseur o corridori di fondo; se si vede che diventa una classica per velocisti e basta si puà intervenire nel percorso. Se mettessero una salita di 10 km al 10% forse diventerebbe + spettacolare, ma sarebbe una caxxata (per me)

Per la Parigi- tours sono totalmente daccordo con Galliano; il nuovo percorse è bello, ma snatura la corsa (che tra l'altro era bella di sua)


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

nikybo85
Messaggi: 1628
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 8 ottobre 2018, 13:04

nino58 ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:42
Strong ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:26
galliano ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:21
Se pure la sanremo venisse trasformata una una sorta di strade bianche della riviera ne rimarrei deluso.
La PA-TO, come la sanremo devono indurirsi ma senza perdere le loro specificità.
Qualche salita in più, chilometraggio ulteriormente impegnativo, ecc.
in pratica "deve" indurirsi solo come piace a te....
Argomento spinoso l'indurimento.
:champion: :champion: :champion:



nikybo85
Messaggi: 1628
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da nikybo85 » lunedì 8 ottobre 2018, 13:05

D'accordo con Galliano e Lopi...Non è più la.stessa corsa



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10518
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Walter_White » lunedì 8 ottobre 2018, 13:18

simociclo ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:43
Strong ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:26
galliano ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:21
Se pure la sanremo venisse trasformata una una sorta di strade bianche della riviera ne rimarrei deluso.
La PA-TO, come la sanremo devono indurirsi ma senza perdere le loro specificità.
Qualche salita in più, chilometraggio ulteriormente impegnativo, ecc.
in pratica "deve" indurirsi solo come piace a te....
non è che deve indurirsi come piace a qualcuno, semplicemente oggi le corse devono indursi un poco per rimanere adatte allo stesso genere di corridori che se la giocavano fino ad ora.....
Non mi pare difficile come concetto.
La Sanremo è storicamente una corsa adatta agli sprinter che tengono la distanza e le salitelle e allo stesso tempo aperta a finisseur o corridori di fondo; se si vede che diventa una classica per velocisti e basta si puà intervenire nel percorso. Se mettessero una salita di 10 km al 10% forse diventerebbe + spettacolare, ma sarebbe una caxxata (per me)

Per la Parigi- tours sono totalmente daccordo con Galliano; il nuovo percorse è bello, ma snatura la corsa (che tra l'altro era bella di sua)
La Sanremo non è stata storicamente una corsa per velocisti, solo da Zabel in poi hanno iniziato ad arrivare in volata. Mi ricordo che c'era in thread dove qualcuno (forse Barry) aveva smentito quest'ipotesi

A me il percorso è piaciuto, però concordo con Patate riguardo al fatto delle pietre sugli sterrati, che hanno inciso davvero troppo


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

FRANCESCO1980
Messaggi: 64
Iscritto il: venerdì 22 agosto 2014, 15:49

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da FRANCESCO1980 » lunedì 8 ottobre 2018, 13:21

Il nuovo percorso mi è molto piaciuto,
era una corsa troppo noiosa in passato

Perchè non fare anche il Giro del Lazio con lo sterrato e le strade romane tipo l'Appia Antica ? ! ?



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2745
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 8 ottobre 2018, 14:04

simociclo ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:43
Strong ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:26
galliano ha scritto:
lunedì 8 ottobre 2018, 12:21
Se pure la sanremo venisse trasformata una una sorta di strade bianche della riviera ne rimarrei deluso.
La PA-TO, come la sanremo devono indurirsi ma senza perdere le loro specificità.
Qualche salita in più, chilometraggio ulteriormente impegnativo, ecc.
in pratica "deve" indurirsi solo come piace a te....
non è che deve indurirsi come piace a qualcuno, semplicemente oggi le corse devono indursi un poco per rimanere adatte allo stesso genere di corridori che se la giocavano fino ad ora.....
Non mi pare difficile come concetto.
La Sanremo è storicamente una corsa adatta agli sprinter che tengono la distanza e le salitelle e allo stesso tempo aperta a finisseur o corridori di fondo; se si vede che diventa una classica per velocisti e basta si puà intervenire nel percorso. Se mettessero una salita di 10 km al 10% forse diventerebbe + spettacolare, ma sarebbe una caxxata (per me)

Per la Parigi- tours sono totalmente daccordo con Galliano; il nuovo percorse è bello, ma snatura la corsa (che tra l'altro era bella di sua)
La Sanremo non è sempre stata così, e quando inserirono la Cipressa e poi il Poggio furono due stravolgimenti.

Secondo me se è un cambiamento che migliora lo spettacolo ben venga, la Sanremo e 9/10 una noia mortale magari la stravolgessero per bene


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

Lopi90
Messaggi: 937
Iscritto il: martedì 31 maggio 2011, 12:15

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Lopi90 » lunedì 8 ottobre 2018, 14:39

Poggio e Cipressa non hanno stravolto completamente la corsa, molte cose sono cambiate nel ciclismo nel corso dei decenni, e ovviamente lo svolgimento di una Sanremo attuale non è quello di una Sanremo di 40 anni fa, ma la corsa ha sempre oscillato fra possibile volata e riuscita dell'attacco fin dagli anni 50.

Però a questo punto meglio mandare in pensione proprio le vecchie classiche. Accetterei di più l'idea di far sparire la Sanremo o di farla diventare una corsa minore che se la giocano le professional, e far diventare la Strade Bianche la classica italiana di primavera per eccellenza, piuttosto che vedere una Sanremo per scalatori con 5 passi appenninici tosti al 10% di pendenza.



Salvatore77
Messaggi: 4173
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Paris-Tours 2018 (7 ottobre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 8 ottobre 2018, 14:58

La corsa è stata dura ma va detto che gran parte dei corridori adatti a questo tipo di percorso erano assenti.
È da vedere se con tutte le WT, dietro i tre che si sono giocati la corsa, magari si formava un gruppo di 30-40 corridori.


1° Tour de France 2018


Rispondi