Raúl Alarcón - L'invincibile

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da el_condor » domenica 3 febbraio 2019, 10:54

Walter_White ha scritto:
mercoledì 30 gennaio 2019, 15:31


Ri-grazie, pensavo che avessero abbandonato l'idea come negli anni precedenti. Riguardo alla Vuelta, la solita mafia per sabotare il Fenomeno.
ma come si spiega il fatto che questo è diventato fenomeno a 30 anni ?

Escludendo aiutini medici per i quali c'e' apposita discussione, è possibile che nuovi metodi di allenamento e di vita abbiano curato la brocchite ?

ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 3 febbraio 2019, 11:31

el_condor ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 10:54
Walter_White ha scritto:
mercoledì 30 gennaio 2019, 15:31


Ri-grazie, pensavo che avessero abbandonato l'idea come negli anni precedenti. Riguardo alla Vuelta, la solita mafia per sabotare il Fenomeno.
ma come si spiega il fatto che questo è diventato fenomeno a 30 anni ?

Escludendo aiutini medici per i quali c'e' apposita discussione, è possibile che nuovi metodi di allenamento e di vita abbiano curato la brocchite ?

ciao

el_condor
Certe volte basta credere in se stessi 8-)


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Luca90
Messaggi: 8293
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Luca90 » domenica 3 febbraio 2019, 15:27

el_condor ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 10:54
Walter_White ha scritto:
mercoledì 30 gennaio 2019, 15:31


Ri-grazie, pensavo che avessero abbandonato l'idea come negli anni precedenti. Riguardo alla Vuelta, la solita mafia per sabotare il Fenomeno.
ma come si spiega il fatto che questo è diventato fenomeno a 30 anni ?

Escludendo aiutini medici per i quali c'e' apposita discussione, è possibile che nuovi metodi di allenamento e di vita abbiano curato la brocchite ?

ciao

el_condor
Vabbè ma ha vinto corse minori per quanto di prestigio come la volta Portugal... vediamo se ricevono l invito a qualche corsa world tour cosa combina... celano docet...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da el_condor » domenica 3 febbraio 2019, 17:17

Luca90 ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 15:27

Vabbè ma ha vinto corse minori per quanto di prestigio come la volta Portugal... vediamo se ricevono l invito a qualche corsa world tour cosa combina... celano docet...
già ma da vincere la Volta a Portugal (dominando..) ad arrivare trentesimo o roba del genere c'e' una bella differenza..
Celano alla Volta a Portugal non mi risulta si sia mai piazzato tra i primi in classifica generale..

Tra pochi giorni inizia la Vuelta a valencia, vedremo Antunes che arrivò secondo alla Volta dietro Alarcon..

ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Albino
Messaggi: 1235
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Albino » domenica 3 febbraio 2019, 18:44

Alarcon a 21 anni è passato pro con la Saunier Duval ed è subito riuscito a portare termine la Parigi-Roubaix (69°, davanti a futuri vincitori come Terpstra e Vansummeren http://firstcycling.com/race.php?r=8&y=2007).

L'anno dopo è stato investito da una macchina, non è stato confermato ed è ripartito dai dilettanti spagnoli: nel 2010 ha vinto la coppa di Spagna riservata ad under 23 ed élite senza contratto, guadagnandosi la chiamata dalla Efapel.

Ad ogni modo, ha sempre corso fino al 2016 come uomo da fughe (con buoni risultati peraltro, tra cui alcune classifiche gpm/traguardi volanti e qualche tappa, alla Volta e in altre corse portoghesi) e come gregario alla bisogna.

Non dico che non faccia certe cose, perché solo chi gira col paraocchi può sostenere il contrario, ma non è MAI stato un brocco.
A meno di considerare tale la stragrande maggioranza del plotone professionistico e semiprofessionistico, che ha, dati alla mano, uno storico inferiore/uguale a quello di Alarcon pre-esplosione. Nel caso, sì, è stato un brocco, un ronzino, una pippa, un parvenu del pedale.

Mi raccomando cmq, continuiamo a sparare sul poveraccio di turno da 70k l'anno.


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 3 febbraio 2019, 18:50

Albino ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 18:44
Alarcon a 21 anni è passato pro con la Saunier Duval ed è subito riuscito a portare termine la Parigi-Roubaix (69°, davanti a futuri vincitori come Terpstra e Vansummeren http://firstcycling.com/race.php?r=8&y=2007).

L'anno dopo è stato investito da una macchina, non è stato confermato ed è ripartito dai dilettanti spagnoli: nel 2010 ha vinto la coppa di Spagna riservata ad under 23 ed élite senza contratto, guadagnandosi la chiamata dalla Efapel.

Ad ogni modo, ha sempre corso fino al 2016 come uomo da fughe (con buoni risultati peraltro, tra cui alcune classifiche gpm/traguardi volanti e qualche tappa, alla Volta e in altre corse portoghesi) e come gregario alla bisogna.

Non dico che non faccia certe cose, perché solo chi gira col paraocchi può sostenere il contrario, ma non è MAI stato un brocco.
A meno di considerare tale la stragrande maggioranza del plotone professionistico e semiprofessionistico, che ha, dati alla mano, uno storico inferiore/uguale a quello di Alarcon pre-esplosione. Nel caso, sì, è stato un brocco, un ronzino, una pippa, un parvenu del pedale.

Mi raccomando cmq, continuiamo a sparare sul poveraccio di turno da 70k l'anno.
Non lo meritano :ugeek:


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

team opc
Messaggi: 985
Iscritto il: domenica 17 gennaio 2016, 20:34

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da team opc » domenica 3 febbraio 2019, 21:42

Luca90 ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 15:27
el_condor ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 10:54
Walter_White ha scritto:
mercoledì 30 gennaio 2019, 15:31


Ri-grazie, pensavo che avessero abbandonato l'idea come negli anni precedenti. Riguardo alla Vuelta, la solita mafia per sabotare il Fenomeno.
ma come si spiega il fatto che questo è diventato fenomeno a 30 anni ?

Escludendo aiutini medici per i quali c'e' apposita discussione, è possibile che nuovi metodi di allenamento e di vita abbiano curato la brocchite ?

ciao

el_condor
Vabbè ma ha vinto corse minori per quanto di prestigio come la volta Portugal... vediamo se ricevono l invito a qualche corsa world tour cosa combina... celano docet...
Ma perché bisogna prendere Celano come cattivo esempio?
Ha vinto un Appennino con una start list alla sua portata,mica un Giro d'Italia



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5565
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Abruzzese » lunedì 4 febbraio 2019, 1:29

team opc ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 21:42
Luca90 ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 15:27
el_condor ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 10:54


ma come si spiega il fatto che questo è diventato fenomeno a 30 anni ?

Escludendo aiutini medici per i quali c'e' apposita discussione, è possibile che nuovi metodi di allenamento e di vita abbiano curato la brocchite ?

ciao

el_condor
Vabbè ma ha vinto corse minori per quanto di prestigio come la volta Portugal... vediamo se ricevono l invito a qualche corsa world tour cosa combina... celano docet...
Ma perché bisogna prendere Celano come cattivo esempio?
Ha vinto un Appennino con una start list alla sua portata,mica un Giro d'Italia
Il problema non nasce dal fatto che Celano abbia vinto il Giro dell'Appennino, quanto dal fatto che, purtroppo, nella sua esperienza in una Professional che possiamo definire buona (visto che aveva pressoché garantita anche la partecipazione alla Vuelta), non sia riuscito minimamente ad avvicinare le prestazioni di cui si era reso protagonista con l'Amore&Vita. Non voglio buttarla su certi discorsi perché non è neppure mia intenzione ma se cerchi un po' con l'apposita funzione e ritrovi i post relativi alla sua vittoria all'Appennino e, in generale, a quel periodo, potrai notare che già allora la sua esplosione aveva generato più di un sospetto su queste pagine (in cui, tra i "capi d'accusa", veniva portato il fatto che il correre in una Continental al tempo lo rendeva libero dall'obbligo di sottostare al passaporto biologico).

Puoi facilmente dedurre che il non aver reso secondo le aspettative che gli erano valse il salto nella categoria superiore a livello di squadra (tanto che nel suo anno e mezzo in Caja Rural è rimasto escluso, in entrambe le occasioni, dalla selezione che ha preso parte alla Vuelta) ha finito col dare parecchio vigore alle argomentazioni di coloro che, in qualche modo, contestavano la bontà delle sue prestazioni precedenti.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da el_condor » lunedì 4 febbraio 2019, 9:43

Albino ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 18:44
Alarcon a 21 anni è passato pro con la Saunier Duval ed è subito riuscito a portare termine la Parigi-Roubaix (69°, davanti a futuri vincitori come Terpstra e Vansummeren http://firstcycling.com/race.php?r=8&y=2007).

L'anno dopo è stato investito da una macchina, non è stato confermato ed è ripartito dai dilettanti spagnoli: nel 2010 ha vinto la coppa di Spagna riservata ad under 23 ed élite senza contratto, guadagnandosi la chiamata dalla Efapel.

Ad ogni modo, ha sempre corso fino al 2016 come uomo da fughe (con buoni risultati peraltro, tra cui alcune classifiche gpm/traguardi volanti e qualche tappa, alla Volta e in altre corse portoghesi) e come gregario alla bisogna.

Non dico che non faccia certe cose, perché solo chi gira col paraocchi può sostenere il contrario, ma non è MAI stato un brocco.
A meno di considerare tale la stragrande maggioranza del plotone professionistico e semiprofessionistico, che ha, dati alla mano, uno storico inferiore/uguale a quello di Alarcon pre-esplosione. Nel caso, sì, è stato un brocco, un ronzino, una pippa, un parvenu del pedale.

Mi raccomando cmq, continuiamo a sparare sul poveraccio di turno da 70k l'anno.
Hai un modo veramente bizzarro nel valutare le prestazioni. Confesso che non ero al corrente delle imprese di Alarcon riguardo i trafuardi volanti in corse secondarie ma in comprenso so che fino al 2016 , ogni anno Raul raccoglieva una ventina di punti PCS, salendo a 80 nel 2016 e esplodendo poi nel 2017 (478 punti) e 2018(224 punti). Aggiungiamo che i primi anni nelle gare a tappe raramente era nei primi settanta in classifica generale e gli interrogativi sono spontanei.

Ripeto la domanda: il rendimento di Alarcon è cambiato radicalmente negli ultimi due anni: escludendo interventi farmaceutici, si puo' spiegare questo cambiamento con un tipo di allenamento e di vita (alimentazione ad esempio) diversi ?
In cosa io abbia sparato su Raul lo sai solo tu che oltreutto hai scritto "non dico che non faccia certe cose...".


Ripeto la domanda: cambiare stiel di vita e metodo di allenamento puo' permetet5re a un ciclista di 30 anni un saltoi di qualità notevole ?

Ciao

el_ condor

P.S: singolare la difesa di Alarcon proprio nel post ove si escludeva avesse imbrogliato....


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Albino
Messaggi: 1235
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Albino » lunedì 4 febbraio 2019, 10:02

el_condor ha scritto:
lunedì 4 febbraio 2019, 9:43
Albino ha scritto:
domenica 3 febbraio 2019, 18:44
Alarcon a 21 anni è passato pro con la Saunier Duval ed è subito riuscito a portare termine la Parigi-Roubaix (69°, davanti a futuri vincitori come Terpstra e Vansummeren http://firstcycling.com/race.php?r=8&y=2007).

L'anno dopo è stato investito da una macchina, non è stato confermato ed è ripartito dai dilettanti spagnoli: nel 2010 ha vinto la coppa di Spagna riservata ad under 23 ed élite senza contratto, guadagnandosi la chiamata dalla Efapel.

Ad ogni modo, ha sempre corso fino al 2016 come uomo da fughe (con buoni risultati peraltro, tra cui alcune classifiche gpm/traguardi volanti e qualche tappa, alla Volta e in altre corse portoghesi) e come gregario alla bisogna.

Non dico che non faccia certe cose, perché solo chi gira col paraocchi può sostenere il contrario, ma non è MAI stato un brocco.
A meno di considerare tale la stragrande maggioranza del plotone professionistico e semiprofessionistico, che ha, dati alla mano, uno storico inferiore/uguale a quello di Alarcon pre-esplosione. Nel caso, sì, è stato un brocco, un ronzino, una pippa, un parvenu del pedale.

Mi raccomando cmq, continuiamo a sparare sul poveraccio di turno da 70k l'anno.
Hai un modo veramente bizzarro nel valutare le prestazioni. Confesso che non ero al corrente delle imprese di Alarcon riguardo i trafuardi volanti in corse secondarie ma in comprenso so che fino al 2016 , ogni anno Raul raccoglieva una ventina di punti PCS, salendo a 80 nel 2016 e esplodendo poi nel 2017 (478 punti) e 2018(224 punti). Aggiungiamo che i primi anni nelle gare a tappe raramente era nei primi settanta in classifica generale e gli interrogativi sono spontanei.

Ripeto la domanda: il rendimento di Alarcon è cambiato radicalmente negli ultimi due anni: escludendo interventi farmaceutici, si puo' spiegare questo cambiamento con un tipo di allenamento e di vita (alimentazione ad esempio) diversi ?
In cosa io abbia sparato su Raul lo sai solo tu che oltreutto hai scritto "non dico che non faccia certe cose...".


Ripeto la domanda: cambiare stiel di vita e metodo di allenamento puo' permetet5re a un ciclista di 30 anni un saltoi di qualità notevole ?

Ciao

el_ condor

P.S: singolare la difesa di Alarcon proprio nel post ove si escludeva avesse imbrogliato....
Se non corri da capitano e ti mandano in fuga tutti i giorni per fare incetta di traguardi volanti o devi tirare per i tuoi compagni come fai a curare la generale?

Il modo di allenarsi è, ovviamente, diverso a seconda che il corridore X debba fare una cosa piuttosto che un'altra.

Hamilton nel suo libro dice che quando è andato a correre da capitano in CSC ha dovuto cambiare metodi di allenamento: in US Postal si allenava per tirare per lunghi tratti in salita, come un diesel, senza però avere lo spunto necessario per vincere, nella squadra danese ha dovuto coltivare quest'ultimo aspetto.

Cmq se e è bizzarro il mio modo di valutare le prestazioni guardare solo su PCS come lo possiamo definire? Parziale a dir poco, la statistica in sé non racconta tutto del corridore.

PS: vai tra, che mica era rivolta solo a te la difesa.
C'è gente che fa ironia su Alarcon da una vita e che tira in mezzo Celano, uno col marchio dell'infamia da quel giro dell'Appennino (come altri tipo Errazkin). Mi pare ovvio dove si vuole andare a parare quando si fanno certi nomi, o no?


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5046
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 4 febbraio 2019, 17:42

Io concordo con Albino, aggiungo che una spiegazione potrebbe essere il puntare a certe corse minori anche a livello di "picchi" di forma, mentre gli altri le usano come "allenamento"



el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da el_condor » lunedì 4 febbraio 2019, 22:01

chinaski89 ha scritto:
lunedì 4 febbraio 2019, 17:42
Io concordo con Albino, aggiungo che una spiegazione potrebbe essere il puntare a certe corse minori anche a livello di "picchi" di forma, mentre gli altri le usano come "allenamento"
Anche tu pensi che fino al 2016 Alarcon abbia avuto un buon rendimento ?
Arrivava sperso nelle gare a tappe...Il mondo è bello perché è vario.
Nessuno avrebbe intavolato una discussione su Alarcon non ci fosse stata la sua tardiva esplosione ..

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da el_condor » lunedì 4 febbraio 2019, 22:14

chinaski89 ha scritto:
lunedì 4 febbraio 2019, 17:42
Io concordo con Albino, aggiungo che una spiegazione potrebbe essere il puntare a certe corse minori anche a livello di "picchi" di forma, mentre gli altri le usano come "allenamento"
2011, Volta Portugal 41 esimo, Algarve 61esimo
2012 , Algarve 138 esimo
2013 Volta a Portugal 54 esimo, Algarve 136 esimo
2014 Volta a Portugal 72 esimo Algarve 136 esimo
magari vinceva dei traguardi volanti ma certo non dava l'impressione di poter un giorno dominare la Volta a Portugal…

ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5985
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Seb » martedì 5 febbraio 2019, 0:51

Indubbiamente Alarcon da giovane aveva messo in mostra buone qualità e anche nei primi anni portoghese qualche segnale discreto l'aveva fatto intravedere. Poi è altrettanto evidente che "l'esplosione" sia arrivato con il passaggio alla W52: probabilmente passando in una nuova squadra (magari anche più ricca ed organizzata), ha trovato un nuovo preparatore e nuove tabelle di allenamento che hanno tirato fuori i numeri aveva fatto vedere da dilettante, tra l'altro migliorando in progressione i risultati nei primi tre anni



Basso
Messaggi: 16322
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Basso » mercoledì 6 febbraio 2019, 10:46

Raúl is coming
Immagine


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Walter_White » mercoledì 6 febbraio 2019, 11:03

Lo sguardo di ammirazione dei compagni è impagabile


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

el_condor
Messaggi: 3788
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da el_condor » venerdì 8 febbraio 2019, 18:25

Walter_White ha scritto:
mercoledì 6 febbraio 2019, 11:03
Lo sguardo di ammirazione dei compagni è impagabile
si sta impegnando ma la buina volontà non basta.


ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Luca90
Messaggi: 8293
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Luca90 » mercoledì 17 aprile 2019, 4:08

Vediamo se in Turchia ripeterà le prestazioni della volta Portugal...
Per me no...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2

Gimbatbu
Messaggi: 2030
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Gimbatbu » sabato 20 aprile 2019, 7:09

Vediamo oggi se tiene fede al titolo di questo argomento :boh:



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 20 aprile 2019, 9:56

Gimbatbu ha scritto:
sabato 20 aprile 2019, 7:09
Vediamo oggi se tiene fede al titolo di questo argomento :boh:
Sta preparando la Volta, non si esprimerá al massimo


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Gimbatbu
Messaggi: 2030
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Gimbatbu » sabato 20 aprile 2019, 14:20

Walter_White ha scritto:
sabato 20 aprile 2019, 9:56
Gimbatbu ha scritto:
sabato 20 aprile 2019, 7:09
Vediamo oggi se tiene fede al titolo di questo argomento :boh:
Sta preparando la Volta, non si esprimerá al massimo
Questo sì che è programmare per tempo. La Volta è tra tre mesi!



Gimbatbu
Messaggi: 2030
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Gimbatbu » sabato 20 aprile 2019, 19:12

Non ho potuto vedere nulla. Come si è comportato il nostro eroe?



Lazzaro1
Messaggi: 936
Iscritto il: sabato 10 febbraio 2018, 17:37

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Lazzaro1 » sabato 20 aprile 2019, 19:43

diciasettesimo a quasi due minuti, credo mai inquadrato



Avatar utente
Patate
Messaggi: 5206
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Patate » sabato 20 aprile 2019, 20:25

Lazzaro1 ha scritto:
sabato 20 aprile 2019, 19:43
diciasettesimo a quasi due minuti, credo mai inquadrato
Non ho seguito la tappa ma dovrebbe aver attaccato con Evenepoel, ma forse c'era stata confusione con Pinto


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Luca90
Messaggi: 8293
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Luca90 » sabato 20 aprile 2019, 20:26

Patate ha scritto:
sabato 20 aprile 2019, 20:25
Lazzaro1 ha scritto:
sabato 20 aprile 2019, 19:43
diciasettesimo a quasi due minuti, credo mai inquadrato
Non ho seguito la tappa ma dovrebbe aver attaccato con Evenepoel, ma forse c'era stata confusione con Pinto
lui era quello dietro delio fernandez e finetto sul forcing della delko ai meno 5


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2

Gimbatbu
Messaggi: 2030
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Gimbatbu » domenica 21 aprile 2019, 1:11

Grazie a tutti, comunque arguisco che ha provato a fare qualcosa. Sono fiducioso per i prossimi impegni :velocipede:



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 24 maggio 2019, 12:23



FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Winter
Messaggi: 16823
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 24 maggio 2019, 12:40

Stra scontato



Stylus
Messaggi: 1431
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Stylus » venerdì 24 maggio 2019, 12:44

Sono in lutto :sedia:



Fedaia
Messaggi: 1951
Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:18

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Fedaia » venerdì 24 maggio 2019, 19:33

Maaaaa vaaaaaaa



andriusskerla
Messaggi: 2600
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da andriusskerla » martedì 4 giugno 2019, 20:32

Volevo far notare che l'idolo di tutti noi non è mai stato sospeso e da domani sarà al Giro del Lussemburgo :champion:



Avatar utente
Brogno
Messaggi: 3895
Iscritto il: martedì 21 maggio 2013, 10:37

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Brogno » martedì 4 giugno 2019, 21:09

Solito tempismo a ologeria. Dava fastidio a qualcuno. Contaminazione a sua insaputa. Valori naturali dai.
E' pulito.


Comunque i bookies sono dei genii, ma quanti cazzo di soldi si faranno, con tutti quelli che punteranno su Thomas??? (Tour 2018)

Se vincono Valverde o Nibali mi tatuo in fronte la parola INSBRUCK (Innsbruck 2018)

Beppesaronni

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Walter_White » mercoledì 5 giugno 2019, 10:55

Brogno ha scritto:
martedì 4 giugno 2019, 21:09
Solito tempismo a ologeria. Dava fastidio a qualcuno. Contaminazione a sua insaputa. Valori naturali dai.
E' pulito.
Infatti oggi parte! Grande Raul, la Volta ti aspetta


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Bogaert
Messaggi: 1129
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 20:58

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Bogaert » mercoledì 5 giugno 2019, 18:10

Fra l'altro ieri i suoi pretoriani stanno facendo faville in attesa del gran capo.
Nel Gp Sport Noticias ben 5 nei primi sei o 6 nei primi otto fate voi...un dominio. :bici:


"...esiste Doping dove esiste Antidoping....."

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5985
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Seb » lunedì 24 giugno 2019, 13:05

Frattura della clavicola e grosso dubbio per la Volta a Portugal :(



Luca90
Messaggi: 8293
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Raúl Alarcón - L'invincibile

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 24 giugno 2019, 14:20

Seb ha scritto:
lunedì 24 giugno 2019, 13:05
Frattura della clavicola e grosso dubbio per la Volta a Portugal :(
Silent ban?


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2

Rispondi