Bici Prof 2019

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » venerdì 14 settembre 2018, 9:07





rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » venerdì 14 settembre 2018, 9:14

Poi, naturalmente, tutti i cambiamenti gia noti
  • BMC con Dimension Data
  • Giant con CCC
  • Cervèlo con Sunweb



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » venerdì 14 settembre 2018, 20:46

Guerciotti supporterà la Bardiani per la stagione 2019. Intanto tarda la firma tra tra Giant e nuova CCC (in verità non si conosce nemmeno il nome del nuovo team di GVA)



rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » mercoledì 3 ottobre 2018, 8:53

Prime conferme:

Sunweb

Immagine



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11829
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da cauz. » mercoledì 3 ottobre 2018, 11:38

consiglio a chiunque di guardarsi l'annnucio video di cervelo e sunweb

https://twitter.com/TeamSunweb/status/1 ... 2955650048


:champion:




dietzen
Messaggi: 5735
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da dietzen » mercoledì 3 ottobre 2018, 17:27

cauz. ha scritto:
mercoledì 3 ottobre 2018, 11:38
consiglio a chiunque di guardarsi l'annnucio video di cervelo e sunweb

https://twitter.com/TeamSunweb/status/1 ... 2955650048


:champion:
fichissima!


Di Rocco non è il mio presidente

Basso
Messaggi: 14149
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 5 ottobre 2018, 19:22



11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 971
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Beppugrillo » martedì 16 ottobre 2018, 14:22

Leggo su Cyclingnews (che a sua volta cita un'altra fonte) che la Ag2r passerà dalle bici Factor alle Eddy MErckx, che neanche sapevo esistessero

http://www.cyclingnews.com/news/ag2r-la ... -for-2019/



Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11829
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da cauz. » martedì 16 ottobre 2018, 18:45

Beppugrillo ha scritto:
martedì 16 ottobre 2018, 14:22
Leggo su Cyclingnews (che a sua volta cita un'altra fonte) che la Ag2r passerà dalle bici Factor alle Eddy MErckx, che neanche sapevo esistessero

http://www.cyclingnews.com/news/ag2r-la ... -for-2019/
è un marchio ormai "storico", inaugurato da eddy stesso dopo il ritiro (e dopo aver imparato in italia come si fanno i telai).
poi la fabbrica è stata venduta ed è andata avanti, qualche anno fa era il fornitore tecnico anche della quick-step, ma si sono accorti che richiedeva troppo impegno e non riuscivano a stargli dietro. l'azienda è stata comprata prima da un miliardario belga, lo stesso del birrificio palm, che ha cercato di rilanciarla coinvolgendo di nuovo eddy e innovando completamente i propri prodotti. ora è di proprietà di ridley, che l'ha rilevata l'anno scorso.

la cosa curiosa comunque è il continuo cambio di fornitori per l'ag2r. factor è durata due anni, prima focus era durata non più di 3 o 4 stagioni se non sbaglio, prima ancora c'era kuota, e anche lì non ricordo una lunga permanenza. mi stupisce come una formazione tutto sommato solida e duratura si ritrovi a cambiare un fornitore così importante con questa frequenza. a mia memoria è un caso unico.



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » martedì 16 ottobre 2018, 20:24

cauz. ha scritto:
martedì 16 ottobre 2018, 18:45
Beppugrillo ha scritto:
martedì 16 ottobre 2018, 14:22
Leggo su Cyclingnews (che a sua volta cita un'altra fonte) che la Ag2r passerà dalle bici Factor alle Eddy MErckx, che neanche sapevo esistessero

http://www.cyclingnews.com/news/ag2r-la ... -for-2019/
è un marchio ormai "storico", inaugurato da eddy stesso dopo il ritiro (e dopo aver imparato in italia come si fanno i telai).
poi la fabbrica è stata venduta ed è andata avanti, qualche anno fa era il fornitore tecnico anche della quick-step, ma si sono accorti che richiedeva troppo impegno e non riuscivano a stargli dietro. l'azienda è stata comprata prima da un miliardario belga, lo stesso del birrificio palm, che ha cercato di rilanciarla coinvolgendo di nuovo eddy e innovando completamente i propri prodotti. ora è di proprietà di ridley, che l'ha rilevata l'anno scorso.

la cosa curiosa comunque è il continuo cambio di fornitori per l'ag2r. factor è durata due anni, prima focus era durata non più di 3 o 4 stagioni se non sbaglio, prima ancora c'era kuota, e anche lì non ricordo una lunga permanenza. mi stupisce come una formazione tutto sommato solida e duratura si ritrovi a cambiare un fornitore così importante con questa frequenza. a mia memoria è un caso unico.
Factor subentrò a Focus mentre c'era un contratto in corso. L'azienda tedesca, brillantemente decise di abbandonare il mondo road ed uscì in anticipo. Pare che il primo anno Factor entrò a prezzi saldo. Evidentemente è stato chiesto un adeguamento che l'azienda, visto le dimensioni piuttosto limitati ed un brand decisamente giovane, non ha potuto garantire



rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » mercoledì 24 ottobre 2018, 10:39

sceriffo ha scritto:
martedì 16 ottobre 2018, 20:24
/quote]
Factor subentrò a Focus mentre c'era un contratto in corso. L'azienda tedesca, brillantemente decise di abbandonare il mondo road ed uscì in anticipo. Pare che il primo anno Factor entrò a prezzi saldo. Evidentemente è stato chiesto un adeguamento che l'azienda, visto le dimensioni piuttosto limitati ed un brand decisamente giovane, non ha potuto garantire
Quando Factor subbentrò a Focus lasciò senza supporto finanziari la ONE PRO Cycling che da Professional dovette ritornare Continental. Comenque nella stagione 2018 la ONE era equipagiata con degli spettacolari telai Storck marchiati Aston Martin e montati con il gruppo FSA K-Force WE: le migliori bici di tutto il gruppo... (mio parere ndr)
Adesso la ONE PRO Cycling ha definitivamente chiuso (sig)



rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » mercoledì 24 ottobre 2018, 10:46

Comunque, visto che tutto tace, un proiezione molto fantasiosa di come potrebbe essere la bici della AG2R nel 2019. Tenedo conto dei colori AG2R e delle grafiche Eddy Merckx un sito francese immagina che potrebbe essere cosi:

Immagine

OPssss! preso in contropiede dall'evolversi delle situazioni. Invece nella realtà sarà cosi:

Immagine



Gruppo gruppo Campagnolo Super Record, guarnitura ROTOR, componenti Deda, ruote Mavic, tubolari Vredestein



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » mercoledì 24 ottobre 2018, 13:38

rob ha scritto:
mercoledì 24 ottobre 2018, 10:46
Comunque, visto che tutto tace, un proiezione molto fantasiosa di come potrebbe essere la bici della AG2R nel 2019. Tenedo conto dei colori AG2R e delle grafiche Eddy Merckx un sito francese immagina che potrebbe essere cosi:

Immagine

OPssss! preso in contropiede dall'evolversi delle situazioni. Invece nella realtà sarà cosi:

Immagine



Gruppo gruppo Campagnolo Super Record, guarnitura ROTOR, componenti Deda, ruote Mavic, tubolari Vredestein
Sarà molto dura che qualche altro produttore riesca a portar via il primato della più brutta bici WT 2019



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1651
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da nemecsek. » giovedì 25 ottobre 2018, 0:41

cauz. ha scritto:
mercoledì 3 ottobre 2018, 11:38
consiglio a chiunque di guardarsi l'annnucio video di cervelo e sunweb

https://twitter.com/TeamSunweb/status/1 ... 2955650048


:champion:

:champion:

ecco cosa intendo per glamourizzazione, per svecchiamento del ciclismo.....


c'è i hani!
cosa?
i hani!!!

rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » venerdì 30 novembre 2018, 12:46

questo lo avevo previsto...

http://www.cicloweb.it/2018/11/30/nel-2 ... bici-look/
rob ha scritto:
venerdì 12 ottobre 2018, 11:46
udra ha scritto:
venerdì 12 ottobre 2018, 11:15
Beppe Conti ieri ha detto che KTM sarà il nuovo sponsor per 3 anni per la squadra di Scinto e Citracca. Non mi aspetto conferme da Bartoli :D
Allora LOOK potrebbe fornire Delko-Marseille... Si, è tutto più logico...




rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » venerdì 30 novembre 2018, 15:25

La Roompot-Charles con Factor Bikes

Immagine



rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » giovedì 13 dicembre 2018, 15:25

Presentazione non ufficiale delle bici della Professional fantasma


Immagine

Nella foto, in alto a destra, si possono (intra)vedere le KTM nere con logo orange con cui, sempre con grande discrezione, correranno Visconti ed i suoi

Acqua in bocca,eh... :sherlock:



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 16 dicembre 2018, 20:31

Cinelli torna in gruppo con Colpack



rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » martedì 25 dicembre 2018, 10:53

Comunque anche lo Sportingtaviria di Rinaldo Nocentini correrà con KTM



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4414
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 27 dicembre 2018, 18:08

Presentata la De Rosa della Nippo, che come combinazione di colori mi piace:
http://www.cicloweb.it/2018/12/27/ecco- ... -nel-2019/
http://www.cyclingnews.com/news/nippo-v ... d-in-2019/

Saranno disponibili per i ciclisti i modelli Protos, SK Pininfarina e King. La Protos sarà disponibile sia nelle versioni con freno a disco e su cerchi, la SK Pininfarina solamente a disco metre la King (destinata per le tappe di montagna, solamente con i freni su cerchio. Equipaggiamento con il nuovo Campagnolo Super Record 12v.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 971
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Beppugrillo » giovedì 27 dicembre 2018, 21:09

Per ora nessuna di quelle segnalate qua mi fa impazzire. De Rosa sempre più elegante rispetto ai concorrenti stranieri, almeno nei modelli aerodinamici visto che quelle leggere ci vuole poco a farle eleganti. La Cervelo della Sunweb in alto secondo me è mostruosa come linee. I colori non mi piacciono neanche quelli delle De Rosa ma tanto le vendono con i colori di base, non con quelli



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7387
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da matteo.conz » venerdì 28 dicembre 2018, 0:17

A me piace la factor! In generale mi piacciono le bici e il vestiario a tinta unita infatti gli Sky sono da anni quelli che mi piacciono di più. Vi chiedo una cosa sulla manifattura val cismon/sportful che è a due passi da dove abito: quali sono i brand che produce? Non c'ho capito niente.


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11829
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da cauz. » venerdì 28 dicembre 2018, 0:40

matteo.conz ha scritto:
venerdì 28 dicembre 2018, 0:17
Vi chiedo una cosa sulla manifattura val cismon/sportful che è a due passi da dove abito: quali sono i brand che produce? Non c'ho capito niente.
Sportful, castelli e karpos (sci)



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » venerdì 28 dicembre 2018, 9:02

matteo.conz ha scritto:
venerdì 28 dicembre 2018, 0:17
A me piace la factor! In generale mi piacciono le bici e il vestiario a tinta unita infatti gli Sky sono da anni quelli che mi piacciono di più. Vi chiedo una cosa sulla manifattura val cismon/sportful che è a due passi da dove abito: quali sono i brand che produce? Non c'ho capito niente.
Factor non ha la forza per fare un team WT. L'operazione Ag2r 2017/18 è stata dettata da dinamiche che ho già spiegato in questo 3d, o forse un altro, boh... :D
Bella bici, nulla di che dal punto di vista perfomance. A livello squisitamente tecnico, Canyon è stato il precursore del concept aeroad; Specialized invece è l'azienda che investe di più in ricerca e sviluppo. Testate entrambe i brand nelle versioni Ultimate e Aeroad Canyon e Tarmac e Venge Specia: spettacolari! Buona davvero anche la Team machine BMC un pò meno la Road Machine, rigidissima.
Su Pinarello, ovviamente, nulla da eccepire, anche se rispetto ai 2 marchi sopra citati, non c'è stata la stessa research&development.



Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 7387
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da matteo.conz » venerdì 28 dicembre 2018, 9:47

cauz. ha scritto:
venerdì 28 dicembre 2018, 0:40
matteo.conz ha scritto:
venerdì 28 dicembre 2018, 0:17
Vi chiedo una cosa sulla manifattura val cismon/sportful che è a due passi da dove abito: quali sono i brand che produce? Non c'ho capito niente.
Sportful, castelli e karpos (sci)
Ah ora capisco perchè sponsor della granfond sportful è castelli. Poi ogni anno viene qualcuno ad una giornata coi rivenditori ma è un'impresa infilarsi: ci provai con contador ma niente, non è aperto al pubblico.
Factor mi piace per le linee "tradizionali" poi su come va sono ignorantissimo: resto con city bike elettrica e se è carica, sulle salitelle svernicio pure pinarello, specia,ecc. Sempre che chi sta pedalando sia molto più paracarro di me :)


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3008
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Bitossi » venerdì 28 dicembre 2018, 15:27

Anche a me piace la Factor, prodotto di un’azienda veramente rampante, produttrice di pochi ma notevoli modelli... ;) (fra l’altro ho scoperto che Baden Cooke ne è comproprietario)
Il modello della foto è la O2, già usata dalla AG2R lo scorso anno. Mi piace proprio per le linee moderne ma sobrie, che tendo a preferire (ho da poco acquistato una Cannondale Supersix). Devo ammettere infatti che non ho ancora digerito bene le nuove Aero, che ormai un po’ tutte le marche hanno in listino, come la Cervelo S5 della Sunweb, o la Cannondale Systemsix.
Troppo “sborone”, a mio avviso... :D
Non a caso proprio Factor con la One (insieme a Giant con la nuova Propel) ha in listino una Aero non esasperatissima. :boh:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5427
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 28 dicembre 2018, 16:13

Factor ha fatto un bel lavoro grafico, font giusto, colori ben assortiti, linee semplici.
Il fenomeno aero mi sembra segua quello dei SUV. Ne fa parte il successo su strada delle Fat elettriche.
I precursori del telaio massiccio ultrarigido credo siano Dedacciai, che fu la prima a esasperare certe proporzioni, Cervèlo e mi sembra Ridley, con la Noah. Non mi hanno mai convinto molto...


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » sabato 29 dicembre 2018, 9:55

rob ha scritto:
martedì 25 dicembre 2018, 10:53
Comunque anche lo Sportingtaviria di Rinaldo Nocentini correrà con KTM
Immagine Immagine

Immagine Immagine



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 971
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Beppugrillo » sabato 29 dicembre 2018, 11:08

rob ha scritto:
sabato 29 dicembre 2018, 9:55
Immagine
Il borsello :worthy:



Basso
Messaggi: 14149
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Basso » domenica 6 gennaio 2019, 11:46



11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey

bartoli
Messaggi: 1450
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Rho

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da bartoli » domenica 6 gennaio 2019, 12:01

rob ha scritto:
giovedì 13 dicembre 2018, 15:25
Presentazione non ufficiale delle bici della Professional fantasma


Immagine

Nella foto, in alto a destra, si possono (intra)vedere le KTM nere con logo orange con cui, sempre con grande discrezione, correranno Visconti ed i suoi

Acqua in bocca,eh... :sherlock:
Questa me l'ero persa. Non so se hai letto i post sui Social adesso, capisci perchè non potevamo fare annunci o ti vanno fatti i disegnini?


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita

rob
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rob » domenica 6 gennaio 2019, 12:35

bartoli ha scritto:
domenica 6 gennaio 2019, 12:01
rob ha scritto:
giovedì 13 dicembre 2018, 15:25
Presentazione non ufficiale delle bici della Professional fantasma


Immagine

Nella foto, in alto a destra, si possono (intra)vedere le KTM nere con logo orange con cui, sempre con grande discrezione, correranno Visconti ed i suoi

Acqua in bocca,eh... :sherlock:
Questa me l'ero persa. Non so se hai letto i post sui Social adesso, capisci perchè non potevamo fare annunci o ti vanno fatti i disegnini?
Guarda, sei inutilmente aggressivo e lo hai fatto dal primo momento. Per me seguire il ciclismo è un gioco ( è ancora uno sport, no?) è questa cosa l'ho presa come una specie di "caccia al tesoro" . Magari prendersi un po' meno sul serio delle volte non guasta.
Adesso non venire a spiegare che si manovrano capitali e si dirigono le sorti di tanti, lo so già da me...
Ecco bravo, magari fai qualche disegnino ma perfavore taci

Ovviamente tacerò anch'io, non mi sogno neanche lontanamente di azzitire nessuno...



34x27
Messaggi: 2501
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da 34x27 » sabato 12 gennaio 2019, 9:01

Nell'epoca del carbonio ad ogni costo, sempre e ovunque, segnalo che Sagan correrà domenica con una Specy in alluminio di 8kg. Monterà anche copertoncini tubeless...



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » sabato 12 gennaio 2019, 9:27

34x27 ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 9:01
Nell'epoca del carbonio ad ogni costo, sempre e ovunque, segnalo che Sagan correrà domenica con una Specy in alluminio di 8kg. Monterà anche copertoncini tubeless...
Evidentemente vogliono rilanciare il mercato e ripropongono l'AL, che non sarebbe male... Le stanno inventando tutte: freni a disco, alluminio. Calassero un pò i prezzo... :D



castelli
Messaggi: 1853
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da castelli » sabato 12 gennaio 2019, 11:04

cannondale e specy sembrano letteralmente indiavolati nel cercare di vendere novità al pubblico. bmc proporne una bici bella pesantina per dimension data. pare che il peso non conti più. ma non era tutto un watt kg? sì lo è ancora ma vincono sempre i soliti quindi appesantiamo.



sagan è uno da mungere ma qui ci stanno prendendo troppo la mano.
due anni fa c'erano i peli adesso l'alluminio poi i capelli lunghi poi corti poi chissache. legittimo dal loro punto di vista. leggittimo dal mio tra comprare ed essere indifferente anche spernacchiare, sempre con rispetto perché alla fine potrebbero pure aver ragione se non dal punto di vista tecnico (dubito) da quello del conto economico. me lo auguro.

sram col 12 v ha messo il 10 in cassetta (ne sentivate la mancanza vero?) , propone coppie di corone fisse rimette il 50 e forse il 48 col 37 (prima c'erano il 38 e il 36, hanno messo il 37 nel caso qualcuno ne volesse provare l'ebbrezza).


Defensor Froomey

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » sabato 12 gennaio 2019, 11:13

castelli ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 11:04
cannondale e specy sembrano letteralmente indiavolati nel cercare di vendere novità al pubblico. bmc proporne una bici bella pesantina per dimension data. pare che il peso non conti più. ma non era tutto un watt kg? sì lo è ancora ma vincono sempre i soliti quindi appesantiamo.



sagan è uno da mungere ma qui ci stanno prendendo troppo la mano.
due anni fa c'erano i peli adesso l'alluminio poi i capelli lunghi poi corti poi chissache. legittimo dal loro punto di vista. leggittimo dal mio tra comprare ed essere indifferente anche spernacchiare, sempre con rispetto perché alla fine potrebbero pure aver ragione se non dal punto di vista tecnico (dubito) da quello del conto economico. me lo auguro.

sram col 12 v ha messo il 10 in cassetta (ne sentivate la mancanza vero?) , propone coppie di corone fisse rimette il 50 e forse il 48 col 37 (prima c'erano il 38 e il 36, hanno messo il 37 nel caso qualcuno ne volesse provare l'ebbrezza).
Forse la gente inizia a capire che 7/8K per una bici sono una follia (a scanso di equivoci ,è chiaro che ognuno fa quel che vuole, prima che Rizz venga a dire che non sono soldi miei :D :D ) e il mercato stagna. Da qui l'esigenza di propagandare qualcosa di nuovo, che poi nuovo non è (ricordo l'ebrezza dei tendini che mi dava la Wilier ramata in al che usavo appena smesso di correre e passata direttamente dalla Brescialat, fine anni 90. Un top!)



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5427
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 12 gennaio 2019, 13:56

castelli ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 11:04
cannondale e specy sembrano letteralmente indiavolati nel cercare di vendere novità al pubblico. bmc proporne una bici bella pesantina per dimension data. pare che il peso non conti più. ma non era tutto un watt kg? sì lo è ancora ma vincono sempre i soliti quindi appesantiamo.



sagan è uno da mungere ma qui ci stanno prendendo troppo la mano.
due anni fa c'erano i peli adesso l'alluminio poi i capelli lunghi poi corti poi chissache. legittimo dal loro punto di vista. leggittimo dal mio tra comprare ed essere indifferente anche spernacchiare, sempre con rispetto perché alla fine potrebbero pure aver ragione se non dal punto di vista tecnico (dubito) da quello del conto economico. me lo auguro.

sram col 12 v ha messo il 10 in cassetta (ne sentivate la mancanza vero?) , propone coppie di corone fisse rimette il 50 e forse il 48 col 37 (prima c'erano il 38 e il 36, hanno messo il 37 nel caso qualcuno ne volesse provare l'ebbrezza).
Ma l'alluminio non era rigido, la schiena, le vibrazioni, soggetto a usura per distensione bla bla?

PS ho una alu, non potendo permettermi una carbo alta gamma, e la mia storica accaio columbus. E poi le bdc a volte van buttate nel bagagliaio... Col carbo temevo che i miei malacostumi fossero intollerabili


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

castelli
Messaggi: 1853
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da castelli » sabato 12 gennaio 2019, 17:01

Maìno della Spinetta ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 13:56
castelli ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 11:04
cannondale e specy sembrano letteralmente indiavolati nel cercare di vendere novità al pubblico. bmc proporne una bici bella pesantina per dimension data. pare che il peso non conti più. ma non era tutto un watt kg? sì lo è ancora ma vincono sempre i soliti quindi appesantiamo.



sagan è uno da mungere ma qui ci stanno prendendo troppo la mano.
due anni fa c'erano i peli adesso l'alluminio poi i capelli lunghi poi corti poi chissache. legittimo dal loro punto di vista. leggittimo dal mio tra comprare ed essere indifferente anche spernacchiare, sempre con rispetto perché alla fine potrebbero pure aver ragione se non dal punto di vista tecnico (dubito) da quello del conto economico. me lo auguro.

sram col 12 v ha messo il 10 in cassetta (ne sentivate la mancanza vero?) , propone coppie di corone fisse rimette il 50 e forse il 48 col 37 (prima c'erano il 38 e il 36, hanno messo il 37 nel caso qualcuno ne volesse provare l'ebbrezza).
Ma l'alluminio non era rigido, la schiena, le vibrazioni, soggetto a usura per distensione bla bla?

PS ho una alu, non potendo permettermi una carbo alta gamma, e la mia storica accaio columbus. E poi le bdc a volte van buttate nel bagagliaio... Col carbo temevo che i miei malacostumi fossero intollerabili
che io sappia l'alu è il peggior materiale per i telai se si guardano una serie di parametri tra i quali spicca la longevità.
l'alu è un materiale soggetto a fatica e quando cede addio. il carbonio no.

shimano ha uno degli alu migliori del bigoncio ma qualche volta pestano cacche anche loro: qualche guarnitura dura ace utlegra ha ceduto sulle saldature. considerati i numeri stellari ci può stare cmq non è shimano è il materiale specie se ci aggiungete sul lungo il sale e l'umidità.
i vantaggi dell'alu stanno nel fatto che la produzione in serie richiede meno lavoro del carbonio che è un materiale superiore. shimano sarebbe già passata al carbonio da 15 anni ma si sono accorti che gli serviva parecchia gente. la guarnitura dura ace carbo del 2008 che si vede in foto su google è rimasta in foto su google.


Defensor Froomey

34x27
Messaggi: 2501
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da 34x27 » lunedì 14 gennaio 2019, 11:27

@castelli & sceriffo:

Io non mi espongo più sugli acquisti degli amatori in termini di bici, perchè poi qualcuno si offende e non mi va. Oppure mi appioppa dell'invidioso, che in effetti quando guardo i pensionati col pancione al bar con la Dogma parcheggiata fuori un po' la provo.

A me ha sempre detto che nel ciclismo servono "i garoni" (per italianizzare), tutto il resto è sfizio... che per carità è bellissimo e liberatorio togliersi.

:cincin:



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2116
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » lunedì 14 gennaio 2019, 12:39

34x27 ha scritto:
lunedì 14 gennaio 2019, 11:27
@castelli & sceriffo:

Io non mi espongo più sugli acquisti degli amatori in termini di bici, perchè poi qualcuno si offende e non mi va. Oppure mi appioppa dell'invidioso, che in effetti quando guardo i pensionati col pancione al bar con la Dogma parcheggiata fuori un po' la provo.

A me ha sempre detto che nel ciclismo servono "i garoni" (per italianizzare), tutto il resto è sfizio... che per carità è bellissimo e liberatorio togliersi.

:cincin:
Quello è vero. Però molti innovazioni servono: il cambio elettronico è molto preciso e non sbagli una "cambiata", con il fango, quindi nelle gare del nord, può grippare. Altre sono perfettamente inutili, come il cambio a 12x2 rapporti.
Io però cercherei di offrire un altro spunto per una riflessione: è vero che i costi di bici e componenti in genere, sono del tutto fuori dal buon senso, però è anche vero che il ciclismo prof, sopratutto WT è sorretto, meglio finanziato dai produttori. Può una bici costare come una city car?



herbie
Messaggi: 3986
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 14 gennaio 2019, 18:50

34x27 ha scritto:
lunedì 14 gennaio 2019, 11:27
@castelli & sceriffo:

Io non mi espongo più sugli acquisti degli amatori in termini di bici, perchè poi qualcuno si offende e non mi va. Oppure mi appioppa dell'invidioso, che in effetti quando guardo i pensionati col pancione al bar con la Dogma parcheggiata fuori un po' la provo.

A me ha sempre detto che nel ciclismo servono "i garoni" (per italianizzare), tutto il resto è sfizio... che per carità è bellissimo e liberatorio togliersi.

:cincin:
mah...a me fa un minuto di differenza su una salita di 10 km. anche solo montare le ruote di qualità inferiore (300 g in più e meno scorrevoli)...
Su alluminio/carbonio sono ancora una volta assolutamente d'accordo con castelli.
Ma se i prof si accollano degli etti in più credo sia solo un fatto di assetto ed efficacia in discesa.
Per quanto riguarda gli anziani con le bici stellari: prima la pensavo come te, soldi buttati. Ora, invecchiando comincio a capirli profondamente.
Più passano gli anni e più senti la fatica che aumenta nel fare le stesse cose di prima. Leggermente, ma inesorabilmente.
Allora o riduci giri e obiettivi, ma questo obiettivamente quando hai ancora un fisico giovanile e una età non decrepita, intristisce, avvilisce. Una bici più leggera, nuova, scorrevolissima, ti riporta parzialmente alla facilità precedente, e di nuovo ti senti in grado di rimanere su quei giri, quelle distanze...
Io li capisco,e anzi in questa ottica, ci sta pure la E-bike, ovviamente "camuffata" :D



herbie
Messaggi: 3986
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 14 gennaio 2019, 18:56

castelli ha scritto:
sabato 12 gennaio 2019, 11:04






sram col 12 v ha messo il 10 in cassetta (ne sentivate la mancanza vero?) , propone coppie di corone fisse rimette il 50 e forse il 48 col 37 (prima c'erano il 38 e il 36, hanno messo il 37 nel caso qualcuno ne volesse provare l'ebbrezza).
io non sentivo la mancanza nemmeno del 10v rispetto al 9, figurati.
Tutte cose pressochè superflue, il problema è che in breve tempo vengono sostanzialmente imposte non producendo più i sistemi vecchi di DUE ANNI, non TRENTA.
Rispetto a queste cose sarebbe ora di reagire, non adeguarsi.



castelli
Messaggi: 1853
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da castelli » lunedì 14 gennaio 2019, 21:06

ci sono innovazioni che vengono adottate molto rapidamente perché efficaci. penso al powermeter. come si è abbassato di peso e non era più solo srm lo hanno adottato tutti senza bisogno di nessuna pubblicità.

i dischi pare incredibile ma il team con più budget non li adopera. la risposta è che chiude lo sponsor. ah sì? ma il budget 2019 lo hanno già pianificato e sono milioni di euro. non ti preoccupare che se la soluzione fosse stata allettante ci mettevano tre frazioni di secondo ad adottarla già...dal 2017.
uno dei più forti corridori per corse a tappe di un altro team fa casualmente osservare che userà la bici coi tradizionali. bene. secondo voi quintana landa e valverde vogliono i dischi? stanno a piangere perché movistar non ha fatto come katusha. ce lo vedete valverde perdere a huy e dire: ah se avessi avuto la bici canyon di quelli là!

non sono contro le innovazioni come non sono contro l'industria.alcune cose che fanno le trovo divertenti e con un senso. altre mi sembrano cose abbastanza forzate e che esulano dal punto di vista di progresso tecnico.
sui dischi si frena meglio di sicuro ma il gioco deve valere la candela. altirmenti tanto vale mettersi la lenticolare sull'alpe perché l'ultima tendenza pare quella di sconfessare l'importanza del peso a vantaggio dell'aerodinamica anche a velocità molto basse. il che mi fa un po' sorridere. anzi, molto sorridere.


Defensor Froomey

34x27
Messaggi: 2501
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da 34x27 » martedì 15 gennaio 2019, 8:11

herbie ha scritto:
lunedì 14 gennaio 2019, 18:50
mah...a me fa un minuto di differenza su una salita di 10 km. anche solo montare le ruote di qualità inferiore (300 g in più e meno scorrevoli)...
D'accordo sul fatto che tutto ciò che è rotante col minore peso dà indubbi vantaggi rispetto -ad esempio- ad un telaio di 200/300gr più leggero, però sulla miglior scorrevolezza di una ruota incidono anche mozzi e coperture.

Sul minor tempo e le bici dei pancionati: personalmente ho passato la fase del doverci per forza mettere meno del socio o di me stesso X anni fa.



castelli
Messaggi: 1853
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da castelli » martedì 15 gennaio 2019, 9:43

le ruote leggere come è stato scritto devono essere supportate soprattutto da una buona gomma.
ho avuto ruote molto costose e molto ben fatte con tubolari osceni che vanificavano l'effetto leggerezza. parlo di ruote da 600 grammi di peso sulla posteriore che con coperture molto leggere ma con tubolari a sezione ridotta e con pressioni alte vanificavano completamente il minor peso (da power meter, potenze maggiori e tempi di scalata più alti un controsenso).

seconda questione sulle ruote leggere. se trovate anche la giusta copertura e la giusta pressione il gioco della ruota leggera in salita è di permettervi una frequenza di pedalata più alta a parità di rapporto. ciò si traduce in una maggior potenza.
le differenze sono comunque minime. tra una coppia di ruota da 1.5 kg e una da 1.2 kg le differenze aumentano solo con l'introduzione di pendenze medie vicine e/o superiori all'8%.
un finestre fatto con trecento grammi in più sul posteriore ci lasci qualche minuto a parità di forma.

si calcoli che il basso profilo col disco non è molto contemplato al momento. shimano la ruota più leggera disco è posizionalta sui 1400 grammi abbastanza lontana dal peso, soprattutto sulla posteriore, di una c40 o c24 (queste ultime invero non molto usate e fuori produzione con la serie 9100) tubolare tradizionale.
ecco spiegato il fatto che i corridori di gt evitino il disco. almeno per ora.


Defensor Froomey

herbie
Messaggi: 3986
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da herbie » martedì 15 gennaio 2019, 12:53

34x27 ha scritto:
martedì 15 gennaio 2019, 8:11


D'accordo sul fatto che tutto ciò che è rotante col minore peso dà indubbi vantaggi rispetto -ad esempio- ad un telaio di 200/300gr più leggero, però sulla miglior scorrevolezza di una ruota incidono anche mozzi e coperture.

Sul minor tempo e le bici dei pancionati: personalmente ho passato la fase del doverci per forza mettere meno del socio o di me stesso X anni fa.
diciamo che come copertoncini ovviamente uso sempre gli stessi, quindi la differenza non è dovuta a quelli (a tal proposito mi incuriosisce l'affermazione di castelli secondo cui una pressione maggiore di gonfiaggio farebbe scadere la scorrevolezza delle ruote...ho sempre pensato il contrario, ovviamente rispettando la pressione massima di gonfiaggio propria del copertoncino stesso e adeguandola un po' alle condizioni della temperatura esterna).
Il mozzo lo compro con le ruote, fa parte delle ruote, e a quello è dovuto il fatto che consideri una coppia di ruote di migliore qualità, nel senso di "più scorrevole", non soltanto di "più leggera".

Riguardo la seconda osservazione: non sono riuscito a farmi capire. Se uscissi in bici giusto per una questione di benessere fisico, o per fare il giro della domenica, farei un altro sport. Il nuoto ad esempio, ti modella meglio il fisico e in minor tempo e minore spesa. Anche vari altri sport.
Ma assolutamente no. Vado in bici perchè questo mi permette di andare in luoghi sempre nuovi, sempre diversi, stimolanti. Di viaggiare. Rinunciare a questo è rinunciare al piacere di praticare questo sport. Con gli anni il tarlo di dover accorciare distanze e dislivelli si fa strada, e ad un certo punto ti puoi anche accorgere che certi giri notevolmente ridotti rispetto a quelli che ti davano certe soddisfazioni, non bastano più a muoverti.
E immagino che questo sia quello che spinge anche quelli che chiami "pancionati", o comunque molti non più giovanissimi in giro con bici da 7-8000 euro o più. E' questo che li spinge, prima di rinunciare al viaggio che hanno in mente perchè non si sentono più sicuri come prima, a spendere qualche soldo per sentire ancora sotto le gambe una bici che scorre facile , leggera, e che ti dà un po' più di tranquillità nell'affrontare certi dislivelli.



34x27
Messaggi: 2501
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da 34x27 » martedì 15 gennaio 2019, 13:29

herbie ha scritto:
martedì 15 gennaio 2019, 12:53
diciamo che
Sui mozzi: ovvio che sono compresi nelle ruote (a meno di non andare su roba assemblata) ma non sempre minor peso = mozzo all'altezza del prezzo e della "situazione".

Sulle bici: a meno che uno che non pedali con un cancello di 20kg degli anni '60, ritengo che per fare certi giri ad una certa età, non esiste alcuna differenza sostanziale e percepibile tra spendere 1500 o 7000 euro. Però, come ho già spiegato, ognuno nella vita si toglie gli sfizi che meglio preferisce...ci mancherebbe altro!



rizz23
Messaggi: 1692
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da rizz23 » martedì 15 gennaio 2019, 15:22

manco fossero soldi vostri



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 5427
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 15 gennaio 2019, 15:31



“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

herbie
Messaggi: 3986
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Bici Prof 2019

Messaggio da leggere da herbie » martedì 15 gennaio 2019, 15:33

34x27 ha scritto:
martedì 15 gennaio 2019, 13:29
herbie ha scritto:
martedì 15 gennaio 2019, 12:53
diciamo che
Sui mozzi: ovvio che sono compresi nelle ruote (a meno di non andare su roba assemblata) ma non sempre minor peso = mozzo all'altezza del prezzo e della "situazione".
ok. Infatti avevo detto che solo montando ruote di qualità migliore (e pesano la coppia SOLO 300 g. in meno...) , più scorrevoli, non solo più leggere, c'era già la differenza di 1 minuto in 10 km. di salita (salendo ovviamente per fare un test, se vado a passeggiare non cambia niente, certo)...figuriamoci con una bici in toto più pesante (e lì parliamo di un chilo e mezzo/due) e con ruotismi e meccanismi in generale meno buoni....
34x27 ha scritto:
martedì 15 gennaio 2019, 13:29
Sulle bici: a meno che uno che non pedali con un cancello di 20kg degli anni '60, ritengo che per fare certi giri ad una certa età, non esiste alcuna differenza sostanziale e percepibile tra spendere 1500 o 7000 euro. Però, come ho già spiegato, ognuno nella vita si toglie gli sfizi che meglio preferisce...ci mancherebbe altro!
e anche qui ti dico: il ragionamento non regge molto. Se fai al 10 all'ora una salita e stop, te ne torni a casa con 60 km. ok cambia poco e niente.
Ma questo non fa testo.
Come appunto cercavo di spiegare, il giretto della salita fuori casa, non è il motivo per cui un cicloturista va in bici,non è quello che fa testo per lui, non gliene importa un fico secco di quel giretto lì, lo fa per tenersi in attività, stop. La salita fuori casa la fa anche con la graziella ereditata dalla nonna, se è per quello, così per divertimento, tanto per cambiare.
Il cicloturista cerca la soddisfazione del viaggio, di quello che corrisponde ai lunghi trekking dei camminatori, queste cose....ora ti dico che anche solo 500 grammi in meno, o avere a disposizione come ultimo rapporto la ruota col 25 al posto di quella col 28, in capo a 4500 metri di dislivello di differenza ne fa un mare...e quando cominci ad avere anche 50 anni, queste differenze, piccole fin che si vuole se rimaniamo nelle due ore di attività, ma grandi quando si tratta di fare ciò che interessa realmente, ti limitano molto, prima fisicamente, poi anche mentalmente.

Infine ci sono quelli che fanno lunghi viaggi, e hanno il pallino dell'autonomia, ovvero del portarsi dietro tutto l'occorrente, dai 10 ai 20 kg. di roba. Ecco quelli sì, ma per tutt'altri motivi, prettamente tecnici, vanno a prendere la bici che costa poco, perchè gli serve una bici pricinpalmente robustissima...ma qui veramente andiamo molto OT.

Più in generale dico anch'io che le innovazioni che fanno veramente la differenza, i team professionistici ci mettono un giorno ad adottarle. Certamente il già citato powermeter con tutte le funzioni GPS ormai in uso. Non costasse così farebbe tutta la differenza del mondo anche per me. Innovazione vera, senza dubbio.
Non certo mi fa la differenza (anzi mi indebolisce in generale tutta la trasmissione, catena compresa, senza guadagnarci sul peso) l'11v o il 12.
I freni a disco ancora hanno svantaggi non compensati dalle migliorie che apportano.




Rispondi