Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Patate
Messaggi: 3290
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Patate » domenica 30 settembre 2018, 17:19

massiminozippy ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:15
Percorso duro, altro che storie. Guardate che fine hanno fatto alcuni tra i grandi favoriti.
Duro, sì.
Spettacolare, ho qualche dubbio


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile


rizz23
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da rizz23 » domenica 30 settembre 2018, 17:19

GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:12
Poi abbiate pazienza, c'è il "Pensiero unico"?

Se mi dite che fino all' ultimo giro non sembrava Bergen, forse ho visto davvero un altro sport.

Se per me è insulso, resta insulso.
Come sono insulse le rampe, dal nulla, al 28%.

Fai fare 4 volte quella salita li, e la vedi davvero la dispersione.
Dai ma come dal nulla???
L’hanno fatta dopo così tanta salita che quello che le rampe dovevano esaltare - Alaphilippe - è saltato creando il più grosso colpo di scena della corsa



Avatar utente
Niи
Messaggi: 907
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Niи » domenica 30 settembre 2018, 17:19

GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:09
Niи ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:05
Ma che cazzo dite sul circuito?
È sembrato insulso solo perché c'era una fuga con 20 minuti da ricucire e han dovuto fare tutti i giri ad un buon ritmo per rientrare. Questo ha fatto sì che in gruppo si logorassero lentamente. Fosse stata una corsa più aperta, avremmo potuto vedere, forse, attacchi buoni anche di pochi atleti e i cambi di ritmo avrebbero fatto saltare più gambe, creando più spettacolo forse.
In ogni caso, se ormai sono in tanti ad andare forte, è difficile pretendere spettacolo su qualsiasi percorso.
2 son le cose:
-hanno fatto una passeggiata (non credo)
-la salita era troppo poco impegnativa.

Alla fine è andato tutto come temevo.
L'han detto gli azzurri intervistati, son andati su sempre molto forte. Lo scatto di van avermat con la fuga ancora ad oltre 5 minuti, a 3 o 2 giri dalla fine ha reso bene l'idea: in 3 non avrebbero mai chiuso 5 minuti e nel mentre il gruppo non poteva dormire ancora, col risultato che quell'attacco è durato mezzo giro. Non ci fossero stati quelli a 5 minuti, magari il gruppo avrebbe potuto lasciare più spazio a seconde linee e con una fuga di uomini di appoggio a meno di 1 minuto, qualche big di seconda fascia avrebbe potuto tentare sull'ultima salita del circuito.
Poi oggi è stato bel tempo. Con la pioggia avrebbero tolto un giro :crazy: :crazy:



Avatar utente
udra
Messaggi: 5424
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da udra » domenica 30 settembre 2018, 17:20

Io avrei messo quel muro al passaggio precedente. Cosi sì che la salita di Igls avrebbe creato sconquassi.
Ma ha comunque fatto saltare in aria un buon 50% di prime o seconde linee.



herbie
Messaggi: 3604
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da herbie » domenica 30 settembre 2018, 17:21

Seb ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 16:58
marco_graz ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 16:54
Poi vediamo se ci dice come mai non ha tenuto Tom in discesa, era un treno per rientrare ed un podio sicuro..me lo spigo solo con una curva sbagliata non inquadrata..cmq dai un quinto al mondiale alla sua eta' con solo uomini da gt e Woods davanti direi che e' un bel risultato personale..
All'inizio della discesa Dumoulin era già abbastanza avanti a Moscon, è nel falsopiano post-muro che Moscon non è riuscito a seguire Dumoulin
sì, c'è stato un momento dove Woods si è leggermente rialzato, i 4 con Moscon si sono affiancati e lì l'inesperienza gli giocato il brutto scherzo di prendergli la mano e provare a dare uno strappetto, sulla destra. Lì ha lasciato le ultime forze, Moscon, e la buca, in quel punto deleteria ha fatto il resto. Si è piantato e quando Dumoulin lo ha raggiunto sul falsopiano deve avergli fatto uno scattino per sfruttare il suo momentaneo affanno e toglierselo dalla ruota.

Senza corse nelle gambe e con un tale dislivello, ha fatto per me una corsa che fa pensare in grande per il futuro, Moscon. Se incominciasse a pensare alla sua carriera rinunciando a qualche soldo in più per fare il gregario tutto l'anno secondo me saremmo a buon punto.




Salvatore77
Messaggi: 4152
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Salvatore77 » domenica 30 settembre 2018, 17:21

rizz23 ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:17
Ma sì dai, cosa chiedere di più.
Bravissimo Moscon, fantastico Dumoulin, da commuoversi davvero Valverde.
Un vincitore migliore non si poteva trovare
Io da questo circuito non volevo nulla di più, anzi forse qualcosa di meno.
Secondo me il circuito principale, magari fatto 8/9 volte senza l'ultima salita forse sarebbe stato più facile ma con più opportunità per tutti.
Quell'ultima salita fa parte di quel tipo di cose che non apprezzo molto del ciclismo moderno.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1329
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da GregLemond » domenica 30 settembre 2018, 17:21

rizz23 ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:19
GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:12
Poi abbiate pazienza, c'è il "Pensiero unico"?

Se mi dite che fino all' ultimo giro non sembrava Bergen, forse ho visto davvero un altro sport.

Se per me è insulso, resta insulso.
Come sono insulse le rampe, dal nulla, al 28%.

Fai fare 4 volte quella salita li, e la vedi davvero la dispersione.
Dai ma come dal nulla???
L’hanno fatta dopo così tanta salita che quello che le rampe dovevano esaltare - Alaphilippe - è saltato creando il più grosso colpo di scena della corsa
Definisco "insulso".

260 km di corsa non si possono giocare su 300 m al 20%.
E' una consa inconcepibile.

E comunque si. Dal nulla.

Prima c'erano 56 km di salita, ma percorsa ad andatura "allegra" senza attaccarla appunto per la presenza del garage



rizz23
Messaggi: 1536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da rizz23 » domenica 30 settembre 2018, 17:24

GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:21

E comunque si. Dal nulla.

Prima c'erano 56 km di salita, ma percorsa ad andatura "allegra" senza attaccarla appunto per la presenza del garage
Quindi Kwiatkowski, Yates, Sagan e un mare di altri attesi protagonisti si sono staccati sul nulla.
E Alaphilippe ha pagato la fatica del nulla e non si è riuscito ad esprimere a dovere sulla salita finale



herbie
Messaggi: 3604
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da herbie » domenica 30 settembre 2018, 17:26

PS: sul percorso...metti insieme due tre nazionali che fanno uscire una fuga importante tipo Lugano a metà...poi vediamo in quanti arrivano alla fine…
si è verificato quello che pensavo, ovvero che l'assenza di corridori sicuramente più forti in salita mettesse il freno a tutte le nazionali. Perché anche su quella salita, con una nazionale che fa un treno tipo Sky con un corridore per giro, al penultimo giro si sarebbero avanzati in 10.
Viceversa, tranne parzialmente l'ultimo giro, sono sempre andati con una marcia in meno. Ciononostante, io mi sono divertito il doppio rispetto agli altri mondiali visti da qualche anno a questa parte, e nobilitati solo da un fuoriclasse assoluto che li ha vinti.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1329
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da GregLemond » domenica 30 settembre 2018, 17:27

rizz23 ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:24
GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:21

E comunque si. Dal nulla.

Prima c'erano 56 km di salita, ma percorsa ad andatura "allegra" senza attaccarla appunto per la presenza del garage
Quindi Kwiatkowski, Yates, Sagan e un mare di altri attesi protagonisti si sono staccati sul nulla.
E Alaphilippe ha pagato la fatica del nulla e non si è riuscito ad esprimere a dovere sulla salita finale
Quindi l anno scorso Salmon Hill è stata durissima per far saltare GVA?
Molti si staccano a prescindere eh...



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1329
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da GregLemond » domenica 30 settembre 2018, 17:31

herbie ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:26
PS: sul percorso...metti insieme due tre nazionali che fanno uscire una fuga importante tipo Lugano a metà...poi vediamo in quanti arrivano alla fine…
si è verificato quello che pensavo, ovvero che l'assenza di corridori sicuramente più forti in salita mettesse il freno a tutte le nazionali. Perché anche su quella salita, con una nazionale che fa un treno tipo Sky con un corridore per giro, al penultimo giro si sarebbero avanzati in 10.
Viceversa, tranne parzialmente l'ultimo giro, sono sempre andati con una marcia in meno. Ciononostante, io mi sono divertito il doppio rispetto agli altri mondiali visti da qualche anno a questa parte, e nobilitati solo da un fuoriclasse assoluto che li ha vinti.
Ecco, su questo son pienamente daccordo con te!



NibalAru
Messaggi: 2250
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 30 settembre 2018, 17:34

Complimenti a Valverde, un grandissimo del ciclismo, probabilmente alla sua ultima possibilità della carriera per fare centro al Mondiale l'ha fatto, chapeau :champion:

Male invece le altre nazionali, portare Valverde in volata si sapeva fin dall'inizio che sarebbe stato un suicidio e si sono tutti voluti suicidare, Francia compresa che ha puntato troppo su Alaphilippe quando magari i cavalli buoni su cui puntare sarebbero stati altri.

Vedendo il percorso probabilmente non era adattissimo alle caratteristiche di Nibali come immaginavamo, tuttavia un Nibali in condizioni di forma buone qualcosa se lo sarebbe inventato, di questo ne sono sicuro, il suo estro e la sua fantasia in corsa sono mancati, quanto meno avrebbe provato a sfiancare Valverde con una tattica di corsa più dura. Anche se probabilmente sarebbe stato duro vincere anche per il miglior Nibali son sicuro che alla Spagna glie l'avrebbe fatta sudare di più di quanto è successo oggi.

Infine complimenti grandissimi a Dumoulin, questo è veramente un fenomeno come non se ne vedevano da tempo. Magari avrà vinto poco quest'anno rispetto al suo potenziale, ma piazzarsi con questa costanza in tutte le corse importanti a cui ha partecipato dall'inizio alla fine della stagione è roba per Campionissimi



Avatar utente
Niи
Messaggi: 907
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Niи » domenica 30 settembre 2018, 17:36

GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:27
rizz23 ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:24
GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:21

E comunque si. Dal nulla.

Prima c'erano 56 km di salita, ma percorsa ad andatura "allegra" senza attaccarla appunto per la presenza del garage
Quindi Kwiatkowski, Yates, Sagan e un mare di altri attesi protagonisti si sono staccati sul nulla.
E Alaphilippe ha pagato la fatica del nulla e non si è riuscito ad esprimere a dovere sulla salita finale
Quindi l anno scorso Salmon Hill è stata durissima per far saltare GVA?
Molti si staccano a prescindere eh...
Ha detto bene pacho, in questo mondiale le formazioni era tutte composte da gente forte in salita. Avessero partecipato gli stessi uomini di Bergen, avrebbero scollinato in 30 già dopo il primo giro :bll: :P ;)



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 356
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 30 settembre 2018, 17:37

Per giudicare se un percorso è spettacolare facciamoceli girare 10 anni di fila, se ci si passa una sola volta si può giudicare la gara, non il percorso. Comunque è stato duro e per me anche spettacolare nel senso che 1-La selezione da dietro per me è lo spettacolo vero del ciclismo, ti tiene incollato alla televisione 2-Non c'è stata tregua negli ultimi 50 chilometri, sempre qualcosa su cui stare concentrati tra gente che si staccava, attacchi, cadute



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10301
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 30 settembre 2018, 17:41

Beppugrillo ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:37
Per giudicare se un percorso è spettacolare facciamoceli girare 10 anni di fila, se ci si passa una sola volta si può giudicare la gara, non il percorso. Comunque è stato duro e per me anche spettacolare nel senso che 1-La selezione da dietro per me è lo spettacolo vero del ciclismo, ti tiene incollato alla televisione 2-Non c'è stata tregua negli ultimi 50 chilometri, sempre qualcosa su cui stare concentrati tra gente che si staccava, attacchi, cadute
:shock:
Quindi gli ultimi 6 Tour de France sono stati fantastici?

Vedere attacchi e scontri frontali per me è il vero ciclismo


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Fedaia
Messaggi: 985
Iscritto il: sabato 11 giugno 2016, 19:18

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Fedaia » domenica 30 settembre 2018, 17:43

Bella corsa, ma mi attendevo un arrivo alla spicciolata e non certo in volata, con un trentottenne di belle speranze e dall’oscuro passato ad andare a vincere
Meglio lui che Bardet sia chiaro.. applausi a Woods e Dumoulin, che si conferma forte forte, ma e’ ora di cominciare a raccogliere perche’ uno col suo motore alla fine quest’anno lo ha fondamentalmente perso.. tanti applausi e pacche sulle spalle, ma il palmares langue..
Peccato per Moscon, che sapevo essere l’unica reale possibilita’ per L’Italia; troppo impattante la sosta infortunio per Vincenzo.. sarebbe stato fantascientifico immaginarlo in iride.
Il tempo e’ dalla parte di Gianni, al quale consiglio di cambiare squadra. Il motore che ha e’ eccelso, ma va guidato in maniera differente.
Deludenti Yates, Alaphilpilippe, Mas, i colombiani.



Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 356
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 30 settembre 2018, 17:46

Walter_White ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:41
:shock:
Quindi gli ultimi 6 Tour de France sono stati fantastici?

Vedere attacchi e scontri frontali per me è il vero ciclismo
Beh in un Tour la selezione da dietro è divertente il primo giorno di salita, poi se si staccano sempre gli stessi ti annoia. Ma in una corsa di un giorno è uno spettacolo. Comunque gli scatti ci sono stati, però Valverde e Alaphilippe giustamente puntavano a tenere la corsa chiusa. Lo scontro frontale è stato questo e l'hanno vinto Francia e Spagna



Avatar utente
Pavè
Messaggi: 1780
Iscritto il: sabato 27 agosto 2011, 21:06

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Pavè » domenica 30 settembre 2018, 17:47

massiminozippy ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:15
....Comunque ho avuto l'impressione che Bardet non sia andato a tutta in salita per non distanziare troppo Alaphilippe.
Percorso duro, altro che storie. Guardate che fine hanno fatto alcuni tra i grandi favoriti.
forse, ma c'è da dire che Woods sullo strappo è sembrato il migliore di tutti, tuttavia senza distanziare gli altri.
Sul percorso sono d' accordo meglio questo che i soliti mondiali, la salita di Igls era esigente, ma non tremenda, non ha fatto selezione poichè come detto sono andati a tutta, per tutto il giorno, forse per lo spettacolo meglio mettere il muro come penultima salita ed un' ascesa pedalabile che si fa alla fine.


Cancellara, Valverde

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 356
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Beppugrillo » domenica 30 settembre 2018, 17:52

Il senso degli inglesi per il Mondiale

16. Kennaugh a 1'21''
37. A.Yates a 4'00''
66. Carthy a 14'23''
DNF S.Yates
DNF Stannard
DNF Geoghegan Hart
DNF Knox
DNF Swift



lionello91
Messaggi: 513
Iscritto il: martedì 21 luglio 2015, 19:51

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da lionello91 » domenica 30 settembre 2018, 18:01

Chapeau don alejandro


Pistocchi nano di merda

Grammont63
Messaggi: 504
Iscritto il: sabato 15 gennaio 2011, 17:46

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Grammont63 » domenica 30 settembre 2018, 18:05

Bravo Don Alejandro, bravo Moscon che se mette la testa a posto qualche soddisfazione nei prossimi anni può levarsela.


Allenamenti 2018 (Strada + Rulli + vogatore): 102h e 45m

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 215
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 30 settembre 2018, 18:05

Grandissimo Don Alejandro, vittoria d' intelligenza si è gestito alla grande senza scatti tipo huy
dato che era una salita decisamente più impegnativa e sapeve di essere il più veloce
grande Tom, Moscon troppo impulsivo e generoso (ci sta) woods sorpresa relativa,GVA coraggioso

il circuito era questo si sapeva .. partiti per la scampagnata, fuga a quasi 20'
ultima salita spauracchio (giustamente) e quella prima fatta a passeggio per 4/5 giri e forte nell' ultimo.
Italia non criticabile, abbiamo fatto il possibile tutti bravi, Spagna e Francia come da previsioni
Colombia inguardabile dei fantasmi
Per avere quello che in tanti auspicano ci vorrebbe altimetria fortemente irregolare e strade strette
con salite pedalabili è ovvio che il gruppo si scremi poco.
Per cambiare format le opzioni erano buttare il più scarso nella fuga del mattino che potesse fare da testa di ponte almeno virtuale
o bruciarsi almeno un paio di uomini a non meno di due giri dal termine, ma dovevi bruciartene un paio di quelli che stavano bene
al 99% finiva uguale se non peggio, meglio solo per noi spettatori.



Salvatore77
Messaggi: 4152
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Salvatore77 » domenica 30 settembre 2018, 18:09

L'ordine d'arrivo ha confutato la teoria che il mondiale di oggi era come una tappa alpina.
Valverde e Bardet sono uomini da GT ma anche da Liegi.
Il reparto scalatori puri è il vero flop del giorno. Ma era abbastanza scontanto.


1° Tour de France 2018

Gimbatbu
Messaggi: 650
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Gimbatbu » domenica 30 settembre 2018, 18:20

Salvatore77 ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:09
L'ordine d'arrivo ha confutato la teoria che il mondiale di oggi era come una tappa alpina.
Valverde e Bardet sono uomini da GT ma anche da Liegi.
Il reparto scalatori puri è il vero flop del giorno. Ma era abbastanza scontanto.
Ho avuto la stessa impressione: una Liegi con il muro di Huy (doppio) nel finale. Non poteva che vincere Valverde per logica, ma l' ho tolto da tutti i pronostici perché pensavo ad un andamento diverso. Secondo me l' errore è stato far prendere tutti quei minuti alla fuga iniziale. Sono stati ripresi nell'ultima tornata, troppo tardi per inventare qualcosa.



cassius
Messaggi: 227
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da cassius » domenica 30 settembre 2018, 18:36

A chi dice che oggi non era un mondiale duro: sono arrivati in 76, in 1 minuto sono in 13.

A Bergen 132 arrivati e 33 nel primo minuto (e 04).
Saltiamo Doha e Richmond, troppo semplici...a Ponferrada 44 nel primo minuto di distacco.

Cfr con mondiali duri:
Firenze 2013, 61 arrivati, 16 in 34" e 21 in 1'05".
Mendrisio 2009, 108 arrivati ma appena 9 entro 1'.

È stato un mondiale duro, tra i più duri degli ultimi 20 anni. Non è stato Sallanches ma, si può dire? Forse meglio così.
Sallanches 1980 c'è stato sabato con le donne.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4889
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 30 settembre 2018, 18:37

jumbo ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 16:53
Fabruz ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 16:50
La domanda intelligente a Moscon, cioè cosa è successo quando lo ha raggiunto Dumoulin, non gliel'hanno fatta
Perché mai, solo incensamenti sempre, tanto il pubblico che capisce
Immagino che sia stato passato da D sul falsopiano senza essere in grado di stargli dietro.
Era comunque da chiederglielo. Tra pubblicità al momento sbagliato e interviste ad minchiam, la Rai è sempre la Rai



Avatar utente
skawise
Messaggi: 1379
Iscritto il: mercoledì 5 ottobre 2016, 13:01
Località: Villacidro-Milano

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da skawise » domenica 30 settembre 2018, 18:42

Tutto sommato bella gara.
La fuga del mattino ha "costretto" il gruppo ad andatura forte sino dai primi giri (mi pare lo abbia detto pure qualcuno degli azzurri nell'intervista post gara) e quindi la scrematura è avvenuta col passare delle ascese verso Igls.
Il muro finale davvero terribile, roba da rischiare di ribaltarsi.
Valverde immenso, ultimo km sempre in testa e volata lunga. E ha vinto di oltre una bici. Fenomenale.
Ottimi pure Bardet e l'inaspettato Woods che in effetti sul muro finale sembrava il più pimpante. Impressionante Tom che sembrava al gancio e saliva a zig zag inizialmente, ma di ritmo ha scollinato vicino ed è andato a riprenderli a 2 dalla fine. Forse troppo tardi per recuperare un filo di forze e salire sul podio.
Gianni molto bene, peccato aver perso le ruote a fine muro. Bastava ancora un minuto per scollinare assieme agli altri e salire sul podio (vittoria difficile a quel punto). Ma ha corso bene, sono soddisfatto della sua prova.
Sono amareggiato, nonostante tutto, per il nostro risultato. Ci speravo, anche se sapevo sarebbe stata difficile. Però abbiamo corso bene e fatto il possibile per le nostre possibilità. Siamo anche poco fortunati.

Deludenti Ala, inglesi e colombiani.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 3290
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Patate » domenica 30 settembre 2018, 18:45

cassius ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:36
A chi dice che oggi non era un mondiale duro: sono arrivati in 76, in 1 minuto sono in 13.

A Bergen 132 arrivati e 33 nel primo minuto (e 04).
Saltiamo Doha e Richmond, troppo semplici...a Ponferrada 44 nel primo minuto di distacco.

Cfr con mondiali duri:
Firenze 2013, 61 arrivati, 16 in 34" e 21 in 1'05".
Mendrisio 2009, 108 arrivati ma appena 9 entro 1'.

È stato un mondiale duro, tra i più duri degli ultimi 20 anni. Non è stato Sallanches ma, si può dire? Forse meglio così.
Sallanches 1980 c'è stato sabato con le donne.
Veramente a Doha sono arrivati in 50, li batte tutti


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4889
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 30 settembre 2018, 18:50

Gianni bene, ok, ma non lo incenserei. Troppi errori tattici, spendendo energie dove non doveva e sbagliando la curva con la buca che gli è costata il Mondiale. Senza alcuni di questi errori avrebbe avuto quantomeno le forze per tenere Tom e rientrare. Sarebbe arrivato 2° probabilmente. io il 7 glielo dò, di più no.



Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 4889
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da jerrydrake » domenica 30 settembre 2018, 18:52

Patate ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:45
cassius ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:36
A chi dice che oggi non era un mondiale duro: sono arrivati in 76, in 1 minuto sono in 13.

A Bergen 132 arrivati e 33 nel primo minuto (e 04).
Saltiamo Doha e Richmond, troppo semplici...a Ponferrada 44 nel primo minuto di distacco.

Cfr con mondiali duri:
Firenze 2013, 61 arrivati, 16 in 34" e 21 in 1'05".
Mendrisio 2009, 108 arrivati ma appena 9 entro 1'.

È stato un mondiale duro, tra i più duri degli ultimi 20 anni. Non è stato Sallanches ma, si può dire? Forse meglio così.
Sallanches 1980 c'è stato sabato con le donne.
Veramente a Doha sono arrivati in 50, li batte tutti
So che è una battuta ma i 15 arrivati nell'80 rimangono l'emblema della durezza



Avatar utente
Patate
Messaggi: 3290
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Patate » domenica 30 settembre 2018, 18:53

jerrydrake ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:52
Patate ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:45
cassius ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:36
A chi dice che oggi non era un mondiale duro: sono arrivati in 76, in 1 minuto sono in 13.

A Bergen 132 arrivati e 33 nel primo minuto (e 04).
Saltiamo Doha e Richmond, troppo semplici...a Ponferrada 44 nel primo minuto di distacco.

Cfr con mondiali duri:
Firenze 2013, 61 arrivati, 16 in 34" e 21 in 1'05".
Mendrisio 2009, 108 arrivati ma appena 9 entro 1'.

È stato un mondiale duro, tra i più duri degli ultimi 20 anni. Non è stato Sallanches ma, si può dire? Forse meglio così.
Sallanches 1980 c'è stato sabato con le donne.
Veramente a Doha sono arrivati in 50, li batte tutti
So che è una battuta ma i 15 arrivati nell'80 rimangono l'emblema della durezza
Ovviamente sì, io mi riferivo agli ultimi 4-5 anni


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 215
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 30 settembre 2018, 18:58

jerrydrake ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:50
Gianni bene, ok, ma non lo incenserei. Troppi errori tattici, spendendo energie dove non doveva e sbagliando la curva con la buca che gli è costata il Mondiale. Senza alcuni di questi errori avrebbe avuto quantomeno le forze per tenere Tom e rientrare. Sarebbe arrivato 2° probabilmente. io il 7 glielo dò, di più no.
Corsa generosa almeno 8, certo piantarsi sul tratto peggiore dove ti finisci per avanzare .. saggio Tom a zigzagare per non perdere velocità



Avatar utente
Oro&Argento
Messaggi: 602
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 13:23

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Oro&Argento » domenica 30 settembre 2018, 19:16

Sono in attesa del mea culpa di beppe :whip:



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 2699
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 30 settembre 2018, 19:19

Oro&Argento ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:16
Sono in attesa del mea culpa di beppe :whip:
Se gli altri avessero fatto corsa dura...
Praticamente c'erano delle salite finte e poi solo un garage, era il terreno di Valverde.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10301
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 30 settembre 2018, 19:22

il_panta ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:19
Oro&Argento ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:16
Sono in attesa del mea culpa di beppe :whip:
Se gli altri avessero fatto corsa dura...
Praticamente c'erano delle salite finte e poi solo un garage, era il terreno di Valverde.
E' la sua imitazione vero? :crazy:


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Oude Kwaremont
Messaggi: 1475
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » domenica 30 settembre 2018, 19:53

Questo Mondiale ha offerto diversi spunti di riflessione. Comincio dalla più importante.
1)Beppesaronni si conferma il solito, inarrivabile nel cannare clamorosamente nove previsioni per azzeccarne a malapena una. Più per culo che per reale bravura oltretutto. E meno male che ne capisce, di ciclismo.
2)Premio alla carriera e non soltanto per Valverde. Che curiosamente ha realizzato una sequenza perfettamente logica tra la qualità del metallo delle medaglie conquistate e il numero delle stesse: 1 – 2 – 4.
3)Buon Mondiale indubbiamente ma non quello spettacolare che ci si poteva attendere. Col senno di poi, la prova femminile di ieri lasciava intendere che la salita di Igls non era così tremenda, pur ripetuta più volte. Ha indubbiamente logorato e non poco, ma la presenza del muro finale e l’esito della corsa hanno sicuramente bagnato molte polveri.
4)I nostri hanno commesso sostanzialmente un solo errore, quello di forzare sull’ ultima ascesa. E’ vero che nessuno di loro sarebbe stato d’aiuto sul muro finale, però forse tenerne un paio per aiutare a ricucire su Valgren avrebbe consentito a Gianni di risparmiare energie. Comunque si tratta di una cosa non decisiva. L’ errore principale forse l’ ha commesso proprio Gianni. La gamba c’ era, ma ha voluto strafare per andare a riprendere Valgren. Purtroppo gli sono mancati i giorni di corsa necessari per reggere poi sul muro. Intendiamoci: se fosse andato tutto bene, sarebbe stata medaglia d’argento…magari avrebbe tentato poi qualche allungo, ma difficile immaginare una soluzione diversa dalla volata.
5)La stagione di Tom è stata fenomenale e quanto successo non riflette né ciò, né le sue potenzialità. Anzi temo che gli resterà parecchio amaro da digerire: un successo di tappa al Giro e uno al Tour non bastano a compensare un secondo posto al Giro, un secondo al Tour, un secondo nella cronosquadre e un quarto nella prova in linea… nei panni di un atleta del genere il confine tra “annata strepitosa” e “una delusione dietro l’ altra” è sottilissimo.
6)Francia grande sconfitta e l’ espressione di Bardet alla fine è inequivocabile. Alaphilippe avrebbe fatto meglio a puntare sulla Vuelta… è evidente che la condizione era in calo.
7)Grandi applausi alla regia che manda 5 minuti di pubblicità proprio all' imbocco del muro. Nel momento decisivo. Tempismo ineccepibile.



castelli
Messaggi: 1692
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da castelli » domenica 30 settembre 2018, 20:05

Patate ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:45
cassius ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 18:36
A chi dice che oggi non era un mondiale duro: sono arrivati in 76, in 1 minuto sono in 13.

A Bergen 132 arrivati e 33 nel primo minuto (e 04).
Saltiamo Doha e Richmond, troppo semplici...a Ponferrada 44 nel primo minuto di distacco.

Cfr con mondiali duri:
Firenze 2013, 61 arrivati, 16 in 34" e 21 in 1'05".
Mendrisio 2009, 108 arrivati ma appena 9 entro 1'.

È stato un mondiale duro, tra i più duri degli ultimi 20 anni. Non è stato Sallanches ma, si può dire? Forse meglio così.
Sallanches 1980 c'è stato sabato con le donne.
Veramente a Doha sono arrivati in 50, li batte tutti
per la questione ritirati a sallanches oltre ad essere un mostro pioveva pure. se piove non è che ci sia questo grande incentivo a finire...


Defensor Froomey

il ciociaro
Messaggi: 63
Iscritto il: sabato 16 dicembre 2017, 18:07

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da il ciociaro » domenica 30 settembre 2018, 20:07

comunque Italia unica squadra che ha portato tutti gli atleti al traguardo e, all'imbocco della salita all'ultimo giro, ancora 8 su 8 in gruppo, questo la dice lunga su come l'italia era una delle squadre più attrezzate di tutte, peccato che i due uomini migliori ci siano arrivati come ci sono arrivati, peccato veramente



castelli
Messaggi: 1692
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da castelli » domenica 30 settembre 2018, 20:15

in ogni caso moscon se perde un paio di kg...sono rimasto impressionato oggi.

woods si dimostra un grande atleta.

bravo bardet e anche td.

valverde che dire? una sola cosa. vorrei che la finissero di prendere per il naso quelli che passano i 30 dicendo che sono vecchi etc etc.
nel ciclismo conta la mentalità, la testa. questo era su una gamba sola un anno fa. ha 38 anni ma è la fame di vittoria la voglia che fa la differza.

sarebbe stato un mondiale per nibali, sarebbe di sicura arrivato coi quattro cinque nel finale. peccato.


Defensor Froomey

Avatar utente
matteo.conz
Messaggi: 6935
Iscritto il: sabato 19 maggio 2012, 15:12

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da matteo.conz » domenica 30 settembre 2018, 20:23

mondiale
Allegati
valverde.JPG
valverde.JPG (44.41 KiB) Visto 873 volte


Qui vige l'uguaglianza... Non conta un cazzo nessuno.
Svalorizzando gli altri non ti rendi superiore.
C'è sempre una soluzione semplice ad un problema complesso. Ed è quella sbagliata. A. Einstein

Avatar utente
Armati
Messaggi: 419
Iscritto il: martedì 1 novembre 2016, 14:00
Località: Prov. di Bergamo

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Armati » domenica 30 settembre 2018, 20:26

Sicuramente un mondiale decisamente migliore rispetto agli ultimi (salvati solo dal vincitore), ma tutto sommato resta l'amaro in bocca per il cosa sarebbe successo se la fuga fosse durata un paio di giri in meno... Alla fine ha negato uno sviluppo diverso delle corsa, qualcosa in più avremmo visto.
Alla fine la salita non è mai stata fatta veramente a tutta. Tranne l'ultimo forse, dove tirava l'Italia.

Ecco: l'Italia. E' da anni che comunque non è la squadra alla vigilia dichiaratamente più forte. Ma sono anni che, alla fine, risulta essere la squadra più generosa. E' un bene? E' un male? Bah... Va bene correre perchè credi di avere un Moscon che pedala bene. Ma alla fine fai sempre il lavoro che toccherebbe agli altri, ai favoriti. E alla fine raccogli un quinto posto, che è anche il massimo che alla vigilia potevi raccogliere.

Valverde? Buono per l'albo d'oro, per la storia, bablabla...
Ma certi colpi di spugna (tipici nel ciclismo, ahimè) su determinati passati/determinati corridori non mi son mai piaciuti. Avrei preferito Bardet.

Grande Dumoulin comunque. (Aveva ragione Beppe :drool: )
Molto meno grandi corridori come Martin,Ala, gli Yates, Uran Roglic Poels. Taluni favoriti fin dalla presentazione del percorso, tal altri favoriti "sul campo", hanno toppato alla grande.


Fc 2017 : Mondiale CRONO. Fc 2018 : Fiandre, Liegi, Giro 3°tappa, Emilia.

Salvatore77
Messaggi: 4152
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Salvatore77 » domenica 30 settembre 2018, 20:34

il ciociaro ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 20:07
comunque Italia unica squadra che ha portato tutti gli atleti al traguardo e, all'imbocco della salita all'ultimo giro, ancora 8 su 8 in gruppo, questo la dice lunga su come l'italia era una delle squadre più attrezzate di tutte, peccato che i due uomini migliori ci siano arrivati come ci sono arrivati, peccato veramente
L'Italia ha corso in sei perché Nibali e Pozzovivo senza aver fatto nulla si sono staccati. Olanda Spagna e Francia decisamente più forti di noi perché un po' tutti hanno fatto parte della corsa.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
lemond
Messaggi: 10260
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da lemond » domenica 30 settembre 2018, 20:40

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:03
herbie ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:02
GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 16:41
Circuito per greggi-garagisti e vittoria scontata.
Se questi sono i circuiti duri stiamo a casa.
Bastava partire a 11 dalla fine.


Un circuito stupido nobilitato da un grande campione
io ho visto una corsa dove c'è stata selezione per dispersione, nonostante nessuna squadra abbia reso seriamente la corsa dura.
Non so che corsa hai visto tu....se sono meglio gli n mondiali scorsi con 80 corridori a 5 km dalle fine, per me stiamo parlando di un'altro sport.
concordo, herbie
Il punto è che dite cose diverse Greg vuole un mondiale spettacolare, mentre voi due (e io pure) apprezziamo quelli dove vince il più forte. A me personalmente dello spettacolo non me ne importa niente, purché la selezione ci sia. In avanti o all'indietro è lo stesso.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1329
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da GregLemond » domenica 30 settembre 2018, 20:55

lemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 20:40
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:03
herbie ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:02


io ho visto una corsa dove c'è stata selezione per dispersione, nonostante nessuna squadra abbia reso seriamente la corsa dura.
Non so che corsa hai visto tu....se sono meglio gli n mondiali scorsi con 80 corridori a 5 km dalle fine, per me stiamo parlando di un'altro sport.
concordo, herbie
Il punto è che dite cose diverse Greg vuole un mondiale spettacolare, mentre voi due (e io pure) apprezziamo quelli dove vince il più forte. A me personalmente dello spettacolo non me ne importa niente, purché la selezione ci sia. In avanti o all'indietro è lo stesso.
Io sono affetto dalla "Sindrome di Sallanches".
Se sento odore di mondiale duro, mi aspetto la guerra. :gluglu:



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1329
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da GregLemond » domenica 30 settembre 2018, 20:59

Una parola per Bardet:

2 a Siena, 3 a Liegi, 2 al Mondiale (dove, il dubbio rimane, forse poteva vincere), 6 al Tour.

Parlando dei corridori che corrono tutto l' anno, lui è onestamente uno che c'è sempre.

Bravo.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10301
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 30 settembre 2018, 21:08

Analisi top 10
Valverde: corridore totale quando c'è salita, forte nelle classiche, meno forte di un tempo nei GT dove comunque non sfigura
Bardet: corridore che assomiglia per certi versi al Nibali prima versione, forte su tutti i terreni meno che pavè ecc, principalmente uomo da GT
Woods: garagista duro e puro, e infatti fa la differenza sul muro, uomo da classiche dure che può provare la classifica nei GT
Dumoulin: corridore totale che in ogni gara che fa va forte, per me riduttivo definirlo uomo da GT
Moscon: non ho ancora capito i suoi limiti, per ora sicuramente più uomo da classiche (può vincerle tutte) che altro
Kreuziger: ex uomo da GT, riciclato come gregario, ma nelle ardenne ha sempre fatto benissimo
Valgren: uomo da classiche che oggi per me è andato oltre i suoi limiti, oppure ne ha scoperti di nuovi
Alaphiippe: uomo da classiche medio dure, e da fuga nei GT
Pinot: uomo da GT
Rui Costa: cacciatore di tappe, ottimo nelle classiche medio dure

Quindi si, tracciato duro, ma non durissimo, sulla falsariga di Firenze
Probabilmente la piega della gara ha favorito l'attendismo, ma Igls forse è troppo facile per i pro
Circuito che comunque non ha permesso ai carneadi di emergere o di finire tra i primi


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

marco_graz
Messaggi: 608
Iscritto il: giovedì 6 ottobre 2016, 16:26

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da marco_graz » domenica 30 settembre 2018, 21:27

Ma quanto sarebbe bello se ci facessero una bella classica sul percorso di questo mondiale? con i team WT e non le nazionali a giocarsela, verrebbe fuori una cosa interessante.

Tornando ai nostri, Nibali ok che non ne aveva, ma allora poteva provare ad essere utile, che ne so con una trenata. Pozzo e i mega watt anche loro spariti nel nulla.

Sulla Francia invece, non so se Pinot non ne aveva, ma si sono giocato quello che magari teneva Valverde ed era anche velocino prima di Ala..se se lo tenevano in canna magari finivano con due su 5 ed avevano piu' possibilita'. Certo sono loro gli sconfitti principali.



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2675
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da chinaski89 » domenica 30 settembre 2018, 21:30

Walter_White ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 21:08
Analisi top 10
Valverde: corridore totale quando c'è salita, forte nelle classiche, meno forte di un tempo nei GT dove comunque non sfigura
Bardet: corridore che assomiglia per certi versi al Nibali prima versione, forte su tutti i terreni meno che pavè ecc, principalmente uomo da GT
Woods: garagista duro e puro, e infatti fa la differenza sul muro, uomo da classiche dure che può provare la classifica nei GT
Dumoulin: corridore totale che in ogni gara che fa va forte, per me riduttivo definirlo uomo da GT
Moscon: non ho ancora capito i suoi limiti, per ora sicuramente più uomo da classiche (può vincerle tutte) che altro
Kreuziger: ex uomo da GT, riciclato come gregario, ma nelle ardenne ha sempre fatto benissimo
Valgren: uomo da classiche che oggi per me è andato oltre i suoi limiti, oppure ne ha scoperti di nuovi
Alaphiippe: uomo da classiche medio dure, e da fuga nei GT
Pinot: uomo da GT
Rui Costa: cacciatore di tappe, ottimo nelle classiche medio dure

Quindi si, tracciato duro, ma non durissimo, sulla falsariga di Firenze
Probabilmente la piega della gara ha favorito l'attendismo, ma Igls forse è troppo facile per i pro
Circuito che comunque non ha permesso ai carneadi di emergere o di finire tra i primi

Concordo con le conclusioni della tua analisi, Igls decisamente troppo facile per i pro, impossibile fare la differenza, aggiungici il muro come spauracchio..


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

dietzen
Messaggi: 5601
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da dietzen » domenica 30 settembre 2018, 21:46

marco_graz ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 21:27

Sulla Francia invece, non so se Pinot non ne aveva, ma si sono giocato quello che magari teneva Valverde ed era anche velocino prima di Ala..se se lo tenevano in canna magari finivano con due su 5 ed avevano piu' possibilita'. Certo sono loro gli sconfitti principali.
pinot è stato parecchio attivo sull'ultimo passaggio a igls, mi pare abbia fatto il forcing all'inizio del muro e poi è arrivato comunque nono al traguardo, la gamba sicuramente era ottima.
probabilmente sarebbe arrivato coi primi fosse rimasto coperto, ma i francesi hanno puntato su ala che evidentemente aveva pure lui dato garanzie di star bene, e in effetti si è staccato quando davanti erano rimasti solo in cinque, ma il muro era troppo duro per lui.


Di Rocco non è il mio presidente

pereiro2982
Messaggi: 1800
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da pereiro2982 » domenica 30 settembre 2018, 21:49

pinot si sarebbe staccato in discesa




Rispondi