Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Mr. MM
Messaggi: 281
Iscritto il: sabato 5 marzo 2016, 19:41

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Mr. MM » domenica 30 settembre 2018, 21:50

marco_graz ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 21:27
Ma quanto sarebbe bello se ci facessero una bella classica sul percorso di questo mondiale? con i team WT e non le nazionali a giocarsela, verrebbe fuori una cosa interessante.
Lo pensavo anch'io, ma a una condizione: fare 4-5 volte l'ultimo circuito (quello con Igls+muro) e solo l'ultimo giro senza il muro.




pereiro2982
Messaggi: 1883
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da pereiro2982 » domenica 30 settembre 2018, 21:58

secondo me è stato un bel mondiale anche se mi aspettavo una selezione maggiore
contento per valverde che non mi ha mai entusiasmato per il suo modo di correre ,ma vincere a 38 dopo tanti schiaffi puo fartelo solo apprezzare
certo ora basta co sti grandi vecchi...
curioso di vedere questi stessi protagonisti al lombardia



giorgio ricci
Messaggi: 2366
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da giorgio ricci » domenica 30 settembre 2018, 22:10

Bravo Valverde, ma se vince ancora e spesso lui, significa che il livello del elite del ciclismo non è cresciuto così tanto come si dice.
Direi piuttosto che si è appiattito.
Circuito duro ma non così tanto selettivo, ed è chiaro che il muro finale ha scoraggiato gli attaccanti. Forse era meglio una gara con un tratto in linea meno lungo ed un paio di giri in più, veniva fuori una corsa meno chiusa.



matteo9502
Messaggi: 2929
Iscritto il: lunedì 15 luglio 2013, 22:48

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da matteo9502 » domenica 30 settembre 2018, 22:14

Pinot oggi stava molto bene. Si era già mosso prima del muro, su questo ha poi fatto il forcing per Ala e nonostante ciò ha finito nel gruppo del sesto.
Non mi sembra utopico dire che se fosse rimasto coperto sarebbe potuto restare con i 3 davanti o molto a ridosso.



LOSQUALODELLOSTRETTO
Messaggi: 976
Iscritto il: giovedì 24 febbraio 2011, 21:32

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da LOSQUALODELLOSTRETTO » domenica 30 settembre 2018, 22:15

Quando sono arrivati sull'ultimo muro era chiaro chi avrebbe vinto, forse mi ha un po' deluso Ala ma pensando al dislivello complessivo c'era da aspettarselo, al Lombardia potrà fare meglio.
Domoulin mi ha sorpreso perchè dopo la crono ero convinto non fosse in formissima invece forse si era un po' tenuto per la prova su strada...
Deluso anche da Roglic, non ho capito se ha avuto una caduta nella prima parte di gara.
Gli Yates , soprattutto Simon, e i colombiani ero certo scoppiassero (solo su Rigoberto avevo qualche dubbio)...

Italia ottima fino all'ultimo giro, con il super "centrocampo" a 4 De Marchi - Caruso - Cataldo - Brambilla, grande anche il vecchietto trequartista (Pelli) sono mancati 2 dei 3 finalizzatori, da Vincenzo ce lo potevamo attendere non ha mai detto di stare benissimo (chissà per la prossima classica riesca a fare qualcosa in più).
Mi ha deluso Pozzo da cui mi aspettavo molto di più, anche a lui si è spenta la luce dopo 240km o forse già prima visto che era spesso in fondo al gruppo.
Moscon è stato bravo, forse sarebbe potuto stare con i primi 3 se la ruota non gli fosse uscita dalla "carreggiata" ed in quel punto che ha perso il ritmo e avesse sprecato meno energie nel finale, in futuro può vincere qualsiasi classica e forse anche qualche Grande Giro...


Shark Attack
Wouter Presente


herbie
Messaggi: 3657
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da herbie » domenica 30 settembre 2018, 22:19

dietzen ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 21:46
marco_graz ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 21:27

Sulla Francia invece, non so se Pinot non ne aveva, ma si sono giocato quello che magari teneva Valverde ed era anche velocino prima di Ala..se se lo tenevano in canna magari finivano con due su 5 ed avevano piu' possibilita'. Certo sono loro gli sconfitti principali.
pinot è stato parecchio attivo sull'ultimo passaggio a igls, mi pare abbia fatto il forcing all'inizio del muro e poi è arrivato comunque nono al traguardo, la gamba sicuramente era ottima.
probabilmente sarebbe arrivato coi primi fosse rimasto coperto, ma i francesi hanno puntato su ala che evidentemente aveva pure lui dato garanzie di star bene, e in effetti si è staccato quando davanti erano rimasti solo in cinque, ma il muro era troppo duro per lui.
io avrei detto che fosse troppo duro per Moscon (specie con così tanto dislivello prima) e un po' meno per lui. Invece è stato il contrario.
Certo che Purito purtroppo per lui è nato due o tre anni troppo presto. :D
Invece ero sicuro che Dumoulin se la sarebbe cavata benissimo, sembra strano per l sua stazza, ma questi muri li ha sempre aggrediti bene.
Certo, sono d'accordo con quelli che scrivono che su questo percorso verrebbe fuori una bellissima classica, ma con il muro nei giri prima e non nell'ultimo.



bartoli
Messaggi: 1377
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Rho

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da bartoli » domenica 30 settembre 2018, 23:26

holland ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:00
Moscon é riuscito a trovare l'unica buca in una strada austriaca, neanche rifatta tutta nuova per un mondiale #complotto
A dire il vero in due anni che abbiamo fatto il Giro della Reep. Ceca, passando per l'Austria, abbiamo forato con l'ammiraglia :diavoletto:


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita

Basso
Messaggi: 13809
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Basso » domenica 30 settembre 2018, 23:44

Segmenti più veloci nella salita di Igls (dati Strava, thanks to @ammattipyoraily)

Immagine


11 V7-Prato
12 Appennino-JapanCup
13 G9-ITARR-V20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-T3-T21-Pologne-3VV
15 Laigueglia-Escaut-G2-G18-Giro-T13-Fourmies
16 Nice-V12
17 Frankfurt-T11-V16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono

pereiro2982
Messaggi: 1883
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da pereiro2982 » domenica 30 settembre 2018, 23:52

cmq diciamoci la verita senza beppesaronni a dare delle motivazioni in piu valverde non sarebbe mai riuscito a sfatare il tabu mondiale



Avatar utente
Divanista
Messaggi: 312
Iscritto il: lunedì 16 aprile 2018, 14:21

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Divanista » lunedì 1 ottobre 2018, 0:16

Lo avevo detto in tempi non sospetti... se non avesse vinto un italiano, sarei stato contento se avesse vinto Valverde.
Oggi ho provato la seconda grande emozione di quest'anno, dopo la tappa di Bardonecchia al Giro d'Italia. La vittoria di Valverde mi ha commosso, sono contentissimo che abbia vinto lui. L'urlo all'arrivo, le lacrime, il passaggio di consegne con Sagan sul podio, ... tutto bellissimo.
La parola che ricorre più in questo ore è: "finalmente"... e non vedo l'ora di vederlo finalmente in maglia iridata! :champion:


Ecco la mia presentazione. :carta:

Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 1 ottobre 2018, 6:58

Bravissimo Valgren che quest'anno protagonista sulle pietre (tra cui quarto al Fiandre) vincitore dell'amstel e protagonista ieri.
Insieme a Moscon è uno dei piu polivalenti sulle gare di un giorno.


1° Tour de France 2018

Winter
Messaggi: 13403
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 1 ottobre 2018, 7:08

Mondiale che si è dimostrato molto meno duro di quanto preventivato (altro che Duitama..)
Corsa molto di attesa come tutto il professionismo attuale
Il mio favorito era purtroppo Valverde (e ha puntualmente vinto :D )
Questo è il suo ciclismo , logica la sua vittoria



Winter
Messaggi: 13403
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 1 ottobre 2018, 7:12

GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 16:41
Circuito per greggi-garagisti e vittoria scontata.
Se questi sono i circuiti duri stiamo a casa.
Bastava partire a 11 dalla fine.


Un circuito stupido nobilitato da un grande campione
ovviamente concordo
nei mondiali non ci son mai fughe bidoni di 200 km :diavoletto:



Winter
Messaggi: 13403
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 1 ottobre 2018, 7:20

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:00
Chi può faccia una chiamata a Winter, per vedere se è ancora in vita. Valverde che vince il mondiale e viene omaggiato da Peter Sagan :diavoletto: :diavoletto:
Mondiale visto in registrata
Se guardi.. ero uno dei pochi ad aver pronosticato Valverde
L'unico che lo poteva battere era Alaphilippe (che era il mio secondo favorito , e ha fatto ottavo)

Altri davano Yates , Nibali , Roglic , Dumoulin , Mister K , Moscon pure Sagan.. ecc

Mondiale per scalatori ? nei primi 10.. ne vedo due (Bardet e Pinot)



pereiro2982
Messaggi: 1883
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da pereiro2982 » lunedì 1 ottobre 2018, 7:25

cmq la tanto decantata vuelta che da il fondo per il mondiale ....
ok 2 sul podio ma tra colombia e yates ,mrk insomma per molti ha lasciato scorie pesanti.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 12722
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 1 ottobre 2018, 7:32

Sarò breve. Perché ho scritto un papiro prima con il cellulare che poi non sono riuscito a mandare..
Avevate ragione voi. Il muro finale ha comdizonato la corsa. E per voi intendo GregLemond, Panta e Winter
Grandissimo Valverde. Vinto di esperienza e giustezza.
Eccellenti ovviamente Woods e Bardet.
Enorme Dumoulin. Dove non arriva con la forma fisica c'e per lui il fattore e c.. Dove c sta per classe.
Ottimo davvero Moscon.
Bravi i vari Valgren, Rui, Kreuziger.
Nibali, ci speravo.. Ma alla fine credo che di più non potesse fare.
Nazionale da 8.sarebbe stata da 10 se avesse smosso le acque uno o due giri Prima.
Delisioni totali. Colombia. Gli Yates. Roglic.
Parziali, Olanda, salvata dalla magata in discesa di Dumo, ma poteva spezzare la corsa eccome.
Ala, kwiat e Poels.. Da loro non mi aspettavo granché.. Chi più chi meno. Hanno rispettato le mie aspettative.
Pozzovivo perde le gare il giorno o la notte Prima.
Bene gli altri azzurri
Seguono dettagli.. Sul week end tirolese nel 3d dedicato.
Con il cellulare basta..


beppesaronni ha scritto:
Giocati 10 euro facilissimi per Milano passaggio del turno
http://www.sportando.com/it/italia/seri ... detto.html

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1332
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 1 ottobre 2018, 8:56

barrylyndon ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 7:32
Sarò breve. Perché ho scritto un papiro prima con il cellulare che poi non sono riuscito a mandare..
Avevate ragione voi. Il muro finale ha comdizonato la corsa. E per voi intendo GregLemond, Panta e Winter
Grandissimo Valverde. Vinto di esperienza e giustezza.
Eccellenti ovviamente Woods e Bardet.
Enorme Dumoulin. Dove non arriva con la forma fisica c'e per lui il fattore e c.. Dove c sta per classe.
Ottimo davvero Moscon.
Bravi i vari Valgren, Rui, Kreuziger.
Nibali, ci speravo.. Ma alla fine credo che di più non potesse fare.
Nazionale da 8.sarebbe stata da 10 se avesse smosso le acque uno o due giri Prima.
Delisioni totali. Colombia. Gli Yates. Roglic.
Parziali, Olanda, salvata dalla magata in discesa di Dumo, ma poteva spezzare la corsa eccome.
Ala, kwiat e Poels.. Da loro non mi aspettavo granché.. Chi più chi meno. Hanno rispettato le mie aspettative.
Pozzovivo perde le gare il giorno o la notte Prima.
Bene gli altri azzurri
Seguono dettagli.. Sul week end tirolese nel 3d dedicato.
Con il cellulare basta..
Sai cosa Barry, penso che piu che il percorso sia stato il modo di correre: gli under sono andati piu forte in salita, dati alla mano.
Concordo su tutti i tuoi voti, spero ti sia goduto l' esperienza!



White Mamba
Messaggi: 997
Iscritto il: lunedì 6 luglio 2015, 11:27

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da White Mamba » lunedì 1 ottobre 2018, 9:02

bravo barrylyndon che nonostante ti fossi esposto parecchio su un certo andamento di corsa che poi non si è verificato hai l'onestà di dire, semplicemente, di esserti sbagliato.

la mia domanda è: con un nibali in forma, l'italia come avrebbe corso? gli italiani stavano quasi tutti molto bene ma avrebbero avuto la forza di scremare maggiormente un gruppo composto per la stragrande maggioranza, come è stato detto, da ottimi corridori in salita? o sarebbero arrivati comunque in numero cospicuo ai piedi dell'ultima salita?



Oude Kwaremont
Messaggi: 1485
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont » lunedì 1 ottobre 2018, 9:26

White Mamba ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 9:02

la mia domanda è: con un nibali in forma, l'italia come avrebbe corso? gli italiani stavano quasi tutti molto bene ma avrebbero avuto la forza di scremare maggiormente un gruppo composto per la stragrande maggioranza, come è stato detto, da ottimi corridori in salita? o sarebbero arrivati comunque in numero cospicuo ai piedi dell'ultima salita?

Con una forma migliore da parte di Vincenzo l' impostazione della gara da parte dei nostri sarebbe stata sicuramente diversa, ci sarebbe stato più controllo e poi tutti a dare il massimo per preparare il suo attacco.

Secondo me col senno di poi purtroppo non avrebbe fatto tantissima differenza, non era un percorso così idoneo a Vincenzo come si sarebbe potuto supporre. Posso immaginare che con una forma smagliante avrebbe fatto la differenza sull' ultima ascesa dell' Igls, ma poi tra discesa, tratto cittadino e muro finale sarebbe stato comunque ripreso. L' unica possibilità di vittoria sarebbe stata, arrivare ai piedi del muro con un vantaggio ben superiore ai 30 secondi.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 15120
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » lunedì 1 ottobre 2018, 9:44

Winter ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 7:20
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 17:00
Chi può faccia una chiamata a Winter, per vedere se è ancora in vita. Valverde che vince il mondiale e viene omaggiato da Peter Sagan :diavoletto: :diavoletto:
Mondiale visto in registrata
Se guardi.. ero uno dei pochi ad aver pronosticato Valverde
L'unico che lo poteva battere era Alaphilippe (che era il mio secondo favorito , e ha fatto ottavo)

Altri davano Yates , Nibali , Roglic , Dumoulin , Mister K , Moscon pure Sagan.. ecc

Mondiale per scalatori ? nei primi 10.. ne vedo due (Bardet e Pinot)
Ma mica parlavo dei pronostici (a proposito, devo dire grazie ad Alejandro, la sua vittoria al mondiale mi ha quasi definitivamente consegnato la vittoria al cobblestone!). Io mi riferivo all'attacco di bile che ti ha colpito quando hai visto vincere Valverde (con Ala disperso dietro). E poi la scena di Sagan... :diavoletto: :bll:


Cobblestone 2012 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
lemond
Messaggi: 10451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 1 ottobre 2018, 9:45

GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 20:59
Una parola per Bardet:

2 a Siena, 3 a Liegi, 2 al Mondiale (dove, il dubbio rimane, forse poteva vincere), 6 al Tour.

Parlando dei corridori che corrono tutto l' anno, lui è onestamente uno che c'è sempre.

Bravo.
Con l'Embatido non puoi mai vincere (secondo me) in una corsa in linea, per il resto sono d'accordo è un corridore completo, però poco vincente. ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 10451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 1 ottobre 2018, 9:47

Walter_White ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 21:08
Analisi top 10
Valverde: corridore totale quando c'è salita, forte nelle classiche, meno forte di un tempo nei GT dove comunque non sfigura
Bardet: corridore che assomiglia per certi versi al Nibali prima versione, forte su tutti i terreni meno che pavè ecc, principalmente uomo da GT
Woods: garagista duro e puro, e infatti fa la differenza sul muro, uomo da classiche dure che può provare la classifica nei GT
Dumoulin: corridore totale che in ogni gara che fa va forte, per me riduttivo definirlo uomo da GT
Moscon: non ho ancora capito i suoi limiti, per ora sicuramente più uomo da classiche (può vincerle tutte) che altro
Kreuziger: ex uomo da GT, riciclato come gregario, ma nelle ardenne ha sempre fatto benissimo
Valgren: uomo da classiche che oggi per me è andato oltre i suoi limiti, oppure ne ha scoperti di nuovi
Alaphiippe: uomo da classiche medio dure, e da fuga nei GT
Pinot: uomo da GT
Rui Costa: cacciatore di tappe, ottimo nelle classiche medio dure

Quindi si, tracciato duro, ma non durissimo, sulla falsariga di Firenze
Probabilmente la piega della gara ha favorito l'attendismo, ma Igls forse è troppo facile per i pro
Circuito che comunque non ha permesso ai carneadi di emergere o di finire tra i primi
Per me tutto giusto, specie il discorso sui *carneadi* che è il più importante, tranne Pinot, che è un uomo da niente. :D


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
lemond
Messaggi: 10451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 1 ottobre 2018, 9:50

LOSQUALODELLOSTRETTO ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 22:15
Deluso anche da Roglic, non ho capito se ha avuto una caduta nella prima parte di gara.
Sì, e ha dovuto spendere parecchio per rientrare.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Winter
Messaggi: 13403
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 1 ottobre 2018, 9:57

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 9:44

Ma mica parlavo dei pronostici (a proposito, devo dire grazie ad Alejandro, la sua vittoria al mondiale mi ha quasi definitivamente consegnato la vittoria al cobblestone!). Io mi riferivo all'attacco di bile che ti ha colpito quando hai visto vincere Valverde (con Ala disperso dietro). E poi la scena di Sagan... :diavoletto: :bll:
Io lo davo per scontata una sua vittoria (l'unica mia speranza era alaphilippe)
non ho avuto nessun attacco di bile
proprio perche' era scontato
stessa cosa mi succede con gli scudetti della juve in questi ultimi 10 anni (o futuri 15 anni)
diverso il discorso del 5 maggio o in altre vittorie ciclistiche (Pantani che perde a Duitama) o sulla vs vittoria nella champions
Non è il ciclismo che mi piace quello di Valverde
ma è quello attuale
c'e' a chi piace (tu e altri , giustamente) , a me no
Ho iniziato a seguire il ciclismo per un certo tipo di modo di correre (offensivo)
negli ultimi anni è completamente o quasi sparito purtroppo
Vivo nella speranza che ritorni ;)
alle varie teorie di mondiale durissimo e spettacolare ci credevo pochissimo
e purtroppo i fatti m han dato ragione



Avatar utente
lemond
Messaggi: 10451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 1 ottobre 2018, 9:59

Winter ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 7:20
Mondiale per scalatori ? nei primi 10.. ne vedo due (Bardet e Pinot)
Secondo me bisogna intenderci sulla parola *scalatore*, perché, secondo te in salita va più forte Pinot di Dumoulin? E poi, se ben ricordo, nel mondiale in Colombia vinse Olano. ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

AntiGazza
Messaggi: 1162
Iscritto il: venerdì 15 aprile 2011, 12:23

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da AntiGazza » lunedì 1 ottobre 2018, 10:08

Mondiale che alla fine ha risentito dello strapotere di Francia e Spagna che non volevano corsa troppo dura e così è stato, dato che le altre nazionali non avevano la forza per indurire il percorso.
La salita di Igl si è dimostrata una salita pedalabile su cui le differenze non si possono fare, anche fosse lunga 180 km .Differenze che invece fa il muro, per cui l'idea di mettere il muro in ogni giro oltre Igl sarebbe stato più curioso.
Anche se alla fine ieri avrebbe vinto comunque Valverde.

La vera delusione per me è stata comunque la Colombia, che ad ogni modo non fa altro che riassumere lo stato di "incompiuto" del movimento colombiano.E ho paura (ovviamente infondata) che Bernal non si "compia" pure lui.

La nazionale italiana purtroppo ha una serie di valori che sono quelli che sono, anzi il 5° posto di Moscon per me è comunque un ottimo risultato.



rizz23
Messaggi: 1564
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da rizz23 » lunedì 1 ottobre 2018, 10:08

Un po' di considerazioni sparse, da spettatore puro per una volta.

Il percorso e la gara, nel complesso, sono venuti durissimi, iper-selettivi, sfiancanti. La selezione è stata quella classica dei percorsi duri da una decina d'anni a questa parte: selezione da dietro.
Corsa che si è accesa davvero solo nell'ultimo giro, ed era utopistico pensare a qualcosa di diverso.
Corsa per questo meno dura? No, anzi.
Corsa meno spettacolare? Sì, forse. Ma nel complesso mi sono divertito.

Il colpo di scena dei colpi di scena, dettato proprio dal percorso e quando in fondo non te l'aspettavi più... il crollo di Alaphilippe.
Alla fine per il francese è stato troppo duro. Non certo il muro finale, ma le salite in sequenza, fatte a gran ritmo sebbene in gruppo.
Del resto prima di lui aveva mollato Yates, aveva mollato Lopez, aveva mollato Kwiatkowski, aveva mollato Poels, e così altri.

Moscon.
Ha fatto un grande mondiale, come mi aspettavo.
Ha fatto una mossa che gli è costata cara, seguire il gruppo Oomen-Valgren.
Ad avere una seconda punta ancora in condizione di farlo, lì sarebbe dovuto inserirsi un altro azzurro.
Ma non c'era, e allora giusto rischiare, bello saper rischiare, applausi per questo.
Anche perché lì passano sliding doors mica da ridere: se dietro Alaphilippe si accorge prima di non essere brillante, la Francia non tira, quel gruppo può anche andare al traguardo con ottime chance per Moscon.

La nazionale, nel complesso, ha fatto la gara che doveva. O che poteva.

Dumoulin.
Una forza della natura, un mostro di istintiva sapienza ciclistica, un mondiale splendido... ma un altro piazzamento e questo doloroso perché nemmeno sul podio.
Ci sono anni che va così, secondo me raccoglie tutto il prossimo.

E veniamo a Valverde.
Sono di parte quando si parla del murciano, già l'ho fatto capire nel suo thread.
Di certo si corona una fantastica storia di sport, una rincorsa all'iride che doveva finire così.
Uno dei talenti più grandi del ciclismo contemporaneo.
Una delle persone più genuine e gentili del gruppo.
Il suo urlo, le sue lacrime, la sua gioia fresca e spontanea, senza argini, è l'immagine più potente che si possa usare per spiegare l'amore per il proprio sport (o lavoro).



beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da beppesaronni » lunedì 1 ottobre 2018, 10:15

Walter_White ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:22
il_panta ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:19
Oro&Argento ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:16
Sono in attesa del mea culpa di beppe :whip:
Se gli altri avessero fatto corsa dura...
Praticamente c'erano delle salite finte e poi solo un garage, era il terreno di Valverde.
E' la sua imitazione vero? :crazy:
Ho fatto nell'altro post il mea culpa.
Purtroppo avevate ragione dicendo che il muro finale avrebbe ucciso i restanti 250km.
I big che sono crollati, lo hanno fatto perché non ne avevano, ma in generale sono stati troppo attendisti.
Anche l'Italia non ha corso bene, o meglio, non ho capito quando si sono messi compatti a tirare. Li c'era da mandare via Nibali (come specchietto per le allodole) o Pozzovivo, invece abbiamo tirato fino a quando non è partito qualcun altro e li abbiamo perso il mondiale, quando Moscon (l'unico che ne aveva veramente) ha deciso di chiudere un paio di buchi.
Ripeto, Nibali e Pozzo all'attacco al penultimo giro per tenere Moscon a riparo.
Ma io so cos'è successo ... quando leggete il mio astio nei confronti di Nibali, non è per il Nibali corridore. L'uomo doveva capire (e lui lo sapeva già da tempo) quali erano le sue condizioni e lavorare per un compagno. Ma non l'ha fatto


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

Avatar utente
jpm
Messaggi: 67
Iscritto il: sabato 21 maggio 2016, 12:06

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da jpm » lunedì 1 ottobre 2018, 10:29

beppesaronni ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 10:15
Walter_White ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:22
il_panta ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 19:19

Se gli altri avessero fatto corsa dura...
Praticamente c'erano delle salite finte e poi solo un garage, era il terreno di Valverde.
E' la sua imitazione vero? :crazy:
Ho fatto nell'altro post il mea culpa.
Purtroppo avevate ragione dicendo che il muro finale avrebbe ucciso i restanti 250km.
I big che sono crollati, lo hanno fatto perché non ne avevano, ma in generale sono stati troppo attendisti.
Anche l'Italia non ha corso bene, o meglio, non ho capito quando si sono messi compatti a tirare. Li c'era da mandare via Nibali (come specchietto per le allodole) o Pozzovivo, invece abbiamo tirato fino a quando non è partito qualcun altro e li abbiamo perso il mondiale, quando Moscon (l'unico che ne aveva veramente) ha deciso di chiudere un paio di buchi.
Ripeto, Nibali e Pozzo all'attacco al penultimo giro per tenere Moscon a riparo.
Ma io so cos'è successo ... quando leggete il mio astio nei confronti di Nibali, non è per il Nibali corridore. L'uomo doveva capire (e lui lo sapeva già da tempo) quali erano le sue condizioni e lavorare per un compagno. Ma non l'ha fatto
il tatuaggio quando lo fai? :D


el_condor ha scritto:Che Aru arrivi avanti a Contador e' possibile ma è piu' probabile nevichi a Viareggio il 14 luglio ...

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1332
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 1 ottobre 2018, 11:52

lemond ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 9:45
GregLemond ha scritto:
domenica 30 settembre 2018, 20:59
Una parola per Bardet:

2 a Siena, 3 a Liegi, 2 al Mondiale (dove, il dubbio rimane, forse poteva vincere), 6 al Tour.

Parlando dei corridori che corrono tutto l' anno, lui è onestamente uno che c'è sempre.

Bravo.
Con l'Embatido non puoi mai vincere (secondo me) in una corsa in linea, per il resto sono d'accordo è un corridore completo, però poco vincente. ;)
Avesse fatto il Garage per se, Bardet a mio modo di vedere arrivava solo.



Avatar utente
Lee Boon
Messaggi: 132
Iscritto il: martedì 25 febbraio 2014, 17:48

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Lee Boon » lunedì 1 ottobre 2018, 12:15

Complimenti a Valverde. :clap:
Bardet onestamente mi ha stupito, non avendo corso la Vuelta. Tom sorprendente, pensavo dopo la cronometro che non fosse al top e invece mi ha smentito alla grande. Moscon è saltato proprio alla fine del muro, che peccato. :(

Sono un po' deluso invece dai gemelli Yates.



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 2751
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 1 ottobre 2018, 12:58

In ogni caso se dopo tutti quei Km sotto al muro arrivano in 60 non si può dire circuito iperselettivo. Duro e sfiancante si, superselettivo no. Gli attacchi da lontano purtroppo sono stati resi proibitivi un po' dalla fuga, ma molto anche dalla pendenza della salita del circuito, troppo lieve per fare vera differenza tra i big.


beppesaronni ha scritto: Non ricordo un solo gt in cui conty, che non era il più forte ma nemmeno il secondo, abbia anche solo provato (non dico che ci sia riuscito. Provato!!!!)
lemond ha scritto: Sagan è il più grande, ma non un gran vincente.

herbie
Messaggi: 3657
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 1 ottobre 2018, 13:16

GregLemond ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 8:56
barrylyndon ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 7:32
Sarò breve. Perché ho scritto un papiro prima con il cellulare che poi non sono riuscito a mandare..
Avevate ragione voi. Il muro finale ha comdizonato la corsa. E per voi intendo GregLemond, Panta e Winter
Grandissimo Valverde. Vinto di esperienza e giustezza.
Eccellenti ovviamente Woods e Bardet.
Enorme Dumoulin. Dove non arriva con la forma fisica c'e per lui il fattore e c.. Dove c sta per classe.
Ottimo davvero Moscon.
Bravi i vari Valgren, Rui, Kreuziger.
Nibali, ci speravo.. Ma alla fine credo che di più non potesse fare.
Nazionale da 8.sarebbe stata da 10 se avesse smosso le acque uno o due giri Prima.
Delisioni totali. Colombia. Gli Yates. Roglic.
Parziali, Olanda, salvata dalla magata in discesa di Dumo, ma poteva spezzare la corsa eccome.
Ala, kwiat e Poels.. Da loro non mi aspettavo granché.. Chi più chi meno. Hanno rispettato le mie aspettative.
Pozzovivo perde le gare il giorno o la notte Prima.
Bene gli altri azzurri
Seguono dettagli.. Sul week end tirolese nel 3d dedicato.
Con il cellulare basta..
Sai cosa Barry, penso che piu che il percorso sia stato il modo di correre: gli under sono andati piu forte in salita, dati alla mano.
Concordo su tutti i tuoi voti, spero ti sia goduto l' esperienza!

già questo dice tutto, sul modo in cui è stata fatta la "pedalabile" salita di Igls, come si pensava, in effetti, frenati dalla paura del muro finale e dall'incertezza di non avere il grande scalatore tra i propri compagni. Come era da voi (e anche da me, per il consueto modo regolare di fare il mondiale) previsto.

Se è "pedalabile" la salita di Igls...chissà che dire del Poggio o della tanto decantata Aprica, che se non ci fosse il Mortirolo prima, sarebbe un arrivo per velocisti, dell'80% delle salite che vegono affrontate al Tour, ecc,ecc,
L'Hinault di Sallanches,ma anche il Pantani di Duitama qui passavano il penultimo giro con il vantaggio della Van Der Breggen, altro che.
Duitama era una salita regolare, con qualche cambio di pendenza, niente di diverso da Igls. Solo che le bici pesavano 2 chili in più e tutto il resto "girava" meno. Di questo semmai si può parlare.



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 1 ottobre 2018, 13:29

lemond ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 9:59
Winter ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 7:20
Mondiale per scalatori ? nei primi 10.. ne vedo due (Bardet e Pinot)
Secondo me bisogna intenderci sulla parola *scalatore*, perché, secondo te in salita va più forte Pinot di Dumoulin? E poi, se ben ricordo, nel mondiale in Colombia vinse Olano. ;)
Molti tifosi hanno bisogno di categorie per avere punti di riferimento. Con la specializzazione da almeno 20 anni siamo abituati a vedere la standardizzazione di certe prestazioni e nella nostra testa si cristallizzano concetti che non sono mai esistiti.
Distinguere i corridori in scalatori, passisti, velocisti e cronomen ci può anche stare ma il confine tra una categoria e l'altra dov'è?

Io cerco di distinguere invece i corridori forti da quelli scarsi.
Quelli che hanno fondo da quelli che si spengono dopo i 200 km.
Quelli che hanno recupero da quelli che non lo hanno.

Le prime due caratteristiche sono state fonamentali ieri, tenendo conto che a fine settembre molti sono arrivati col fiato corto.

Sta di fatto che quasi vinceva Valgre Andersen che quest'anno ha vinto sulle pietre, sulle Cote e certamente non è scalatore. Ma sicuramente è un corridore forte e che oltre i 200 km tiene bene.


1° Tour de France 2018

herbie
Messaggi: 3657
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 1 ottobre 2018, 13:30

rizz23 ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 10:08
Un po' di considerazioni sparse, da spettatore puro per una volta.


Corsa che si è accesa davvero solo nell'ultimo giro, ed era utopistico pensare a qualcosa di diverso.
su questo non sono d'accordo. "utopistico" perché? Non vedo ragioni reali perché non fosse utopistico fare una azione con un gruppo numeroso concordata fra due tre nazionali a metà corsa, con all'interno corridori importanti, come in varie altre occasioni. Tra l'altro unico sistema sicuro per mettere in grave difficoltà gli scattisti alla Alaphilippe, che, o scelgono coraggiosamente di entrare, accettando però una corsa tirata fin da molto lontano, oppure si affidano ai compagni che però dietro per chiudere il gap in seguito, devono a loro volta aprire il gas molto prima del finale, rendendolo meno esplosivo.
rizz23 ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 10:08
Moscon.
Ha fatto un grande mondiale, come mi aspettavo.
Ha fatto una mossa che gli è costata cara, seguire il gruppo Oomen-Valgren.
Ad avere una seconda punta ancora in condizione di farlo, lì sarebbe dovuto inserirsi un altro azzurro.
Ma non c'era, e allora giusto rischiare, bello saper rischiare, applausi per questo.
Anche perché lì passano sliding doors mica da ridere: se dietro Alaphilippe si accorge prima di non essere brillante, la Francia non tira, quel gruppo può anche andare al traguardo con ottime chance per Moscon.
questo è assolutamente vero. In quella circostanza, venuti meno Nibali e Pozzovivo (mancato molto, purtroppo…) non poteva fare che quello, e non era nemmeno una mossa senza senso. Ha fatto veramente il massimo.

La nazionale, nel complesso, ha fatto la gara che doveva. O che poteva.
rizz23 ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 10:08
Dumoulin.
Una forza della natura, un mostro di istintiva sapienza ciclistica, un mondiale splendido... ma un altro piazzamento e questo doloroso perché nemmeno sul podio.
più va avanti e più mi piace questo corridore, che inizialmente mi ricordava molto Indurain, come eleganza e come gestione delle corse, e già questo sarebbe tantissimo. Ma poi il fatto che sia anche una "forza della natura" sulle pendenze molto dure, con in più una tenacia che in un certo senso completa l'eleganza naturale che ha, me lo fa piacere ancora di più.



herbie
Messaggi: 3657
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 1 ottobre 2018, 13:35

Salvatore77 ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 13:29


Sta di fatto che quasi vinceva Valgre Andersen che quest'anno ha vinto sulle pietre, sulle Cote e certamente non è scalatore. Ma sicuramente è un corridore forte e che oltre i 200 km tiene bene.
"quasi" mi pare un pochino esagerato eh… ha avuto un po' di spazio giusto prima della salita finale, ma era lì a tiro del gruppo...



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 1 ottobre 2018, 13:37

herbie ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 13:35
Salvatore77 ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 13:29


Sta di fatto che quasi vinceva Valgre Andersen che quest'anno ha vinto sulle pietre, sulle Cote e certamente non è scalatore. Ma sicuramente è un corridore forte e che oltre i 200 km tiene bene.
"quasi" mi pare un pochino esagerato eh… ha avuto un po' di spazio giusto prima della salita finale, ma era lì a tiro del gruppo...
Si, un po' esagerato ma comunque era li davanti, il concetto è:
lui era li, altri 10 corridori ben più accreditati che sulla carta sono scalatori eccetera si sono staccati su una salita al 5,8%.


1° Tour de France 2018

nime
Messaggi: 903
Iscritto il: domenica 22 novembre 2015, 10:50

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da nime » lunedì 1 ottobre 2018, 13:42

esagerato alla fine mica tanto, è arrivato settimo a 43'', se pensiamo che questo è uno poi uno di 71 kg



Avatar utente
lemond
Messaggi: 10451
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Empoli

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da lemond » lunedì 1 ottobre 2018, 14:18

GregLemond ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 11:52
Avesse fatto il Garage per se, Bardet a mio modo di vedere arrivava solo.
Non credo, perché mi pare che mai gli sia arrivato, ad es. davanti alla Freccia, che è l'unico termine di paragone oggettivo che mi viene in mente. Perché poi, sai, le impressioni sono soggettive, a me ad es. sembrava che l'Embatido tirasse i freni. ;) :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
nino58
Messaggi: 9512
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 1 ottobre 2018, 15:52

beppesaronni ha postato qualche commento tecnico dopo ieri pomeriggio ?
Il tempo dei pronostici è passato, siamo al tempo delle analisi.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

beppesaronni
Messaggi: 2772
Iscritto il: mercoledì 9 maggio 2012, 17:25

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da beppesaronni » lunedì 1 ottobre 2018, 17:55

QUALCUNO GENTILMENTE MI POSTA L'ORDINA D'ARRIVO COMPLETO?


Ad Insbruck, Valverde e Nibali non arriveranno nei primi 5.

herbie
Messaggi: 3657
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 1 ottobre 2018, 18:23

beppesaronni ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 17:55
QUALCUNO GENTILMENTE MI POSTA L'ORDINA D'ARRIVO COMPLETO?
sì, ma perchè? :boh:



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 2887
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 1 ottobre 2018, 18:24

beppesaronni ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 17:55
QUALCUNO GENTILMENTE MI POSTA L'ORDINA D'ARRIVO COMPLETO?
Lo trovi su procyclingstats.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4126
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 1 ottobre 2018, 18:57

beppesaronni ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 17:55
QUALCUNO GENTILMENTE MI POSTA L'ORDINA D'ARRIVO COMPLETO?
http://www.cqranking.com/men/asp/gen/ra ... ceid=32727


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 2887
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 1 ottobre 2018, 19:19

A proposito della salita finale: https://twitter.com/gcntweet/status/104 ... 26048?s=19.
E' Zeits quello?



Salvatore77
Messaggi: 4175
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 1 ottobre 2018, 19:44

il_panta ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 19:19
A proposito della salita finale: https://twitter.com/gcntweet/status/104 ... 26048?s=19.
E' Zeits quello?
Questa scena mi ricorda la prima volta che scalarono l'Angliru, quando certi corridori pensarono di correre l'ascesa con le scarpe da ginnastica per poter meglio affrontare eventuali tratti a piedi.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 10531
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Walter_White » lunedì 1 ottobre 2018, 20:07

il_panta ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 19:19
A proposito della salita finale: https://twitter.com/gcntweet/status/104 ... 26048?s=19.
E' Zeits quello?
In un altro video più lungo che riprende dal passaggio Valverde e co a 2' più tardi, si vede chiaramente Gianni piantatissimo che quasi non riesce più ad andare avanti dopo aver preso la buca, e uno spettatore che gli dà una spinta che lo aiuta tantissimo a proseguire


FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 11597
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 1 ottobre 2018, 20:11

il_panta ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 19:19
A proposito della salita finale: https://twitter.com/gcntweet/status/104 ... 26048?s=19.
E' Zeits quello?
secondo me è lutsenko.
comunque anche moscon all'arrivo ha detto che verso la cima "vedeva bianco", e che ha pensato di scendere di sella perchè a piedi sarebbe andato più veloce.



Avatar utente
Denb
Messaggi: 629
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Denb » lunedì 1 ottobre 2018, 20:37

il_panta ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 19:19
A proposito della salita finale: https://twitter.com/gcntweet/status/104 ... 26048?s=19.
E' Zeits quello?
Credo di sì perchè nel video completo che fa vedere anche i primi LINK è l'unico Kazako che si vede transitare.

Salendo a piedi comunque non ha perso tanto, al traguardo è riuscito ad arrivare nel gruppetto con tra gli altri Quintana e Pozzovivo che in quel punto erano passati una ventina di secondi prima di lui.



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 2906
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: Mondiali 2018 - Prova in linea maschile Elite - 259,4 km

Messaggio da leggere da Bitossi » lunedì 1 ottobre 2018, 22:13

cauz. ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 20:11
il_panta ha scritto:
lunedì 1 ottobre 2018, 19:19
A proposito della salita finale: https://twitter.com/gcntweet/status/104 ... 26048?s=19.
E' Zeits quello?
secondo me è lutsenko.
comunque anche moscon all'arrivo ha detto che verso la cima "vedeva bianco", e che ha pensato di scendere di sella perchè a piedi sarebbe andato più veloce.
Se è Lutsenko... sono andato a spulciare su Strava, ed ha impiegato 3’27” per fare il tratto durissimo, mentre il venerdì aveva evidentemente operato una ricognizione, ed il tempo era stato di 2’50”... :D
Notevole anche Pinot: venerdì bel test di squadra (ai primi posti del segmento ci sono parecchi francesi), quando aveva ottenuto 2’19”. Poi ieri 2’54”... :febbre:


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista


Rispondi