il 2018 dei belgi

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Luca90
Messaggi: 4344
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 4 ottobre 2018, 18:14

bakelants: 0 vittorie... VOTO 4.5
benoot: 1 vittoria, strade bianche, 8° fiandre... VOTO 7
campanarts: 2 vittorie, titolo nazionale ed europeo a crono... VOTO 7
de gendt: 2 vittorie, tappa alla vuelta catalunya e al giro di romandia... VOTO 7.5
de plus: 0 vittorie... VOTO 4
debusshere: 0 vittorie, 10° alla parigi-roubaix... VOTO 6
gilbert: 1 vittoria, Grand Prix d'Isbergues, 3° al giro delle fiandre, 15° alla parigi-roubaix... VOTO 6.5
hermans: 1 vittoria, la generale del Österreich-Rundfahrt... VOTO 6
lampaert: 2 vittorie, dwaars door vlanderen e il titolo nazionali in linea... VOTO 7
naesen: 1 vittoria, Bretagne Classic Ouest-France, 11° al fiandre, 12° alla parigi-roubaix... VOTO 6.5
roelandts: 1 vittoria, tappa alla vuelta valenciana, 5° alla sanremo... VOTO 6
stuyven: 3 vittorie, tappa all'eneco tour GP Wallonie e Leuven , 10° alla sanremo, 7° al fiandre, 5° alla parigi-roubaix... VOTO 7.5
teuns: 0 vittorie, 20° alla liegi... VOTO 4.5
van aert: 2 vittorie, tappa e generale del Post Danmark Rundt, 9° al fiandre, 13° alla parigi-roubaix... VOTO 8
van avermaet: 2 vittorie, tappa al giro dell'oman e generale al tour of yorkshire, 5° al fiandre, 4° alla parigi-roubaix... VOTO 6
vanmarcke: 0 vittorie, 13° al fiandre, 6° alla parigi-roubaix... VOTO 5
vanendert: 0 vittorie, 11° alla liegi... VOTO 5
wellens: 6 vittorie, Trofeo Serra de Tramuntana, tappa e generale della vuelta andalucia, freccia del brabante, tappa al giro, classifica generale del tour wallonia, 16° alla liegi... VOTO 7.5

pareri?
Ultima modifica di Luca90 il giovedì 4 ottobre 2018, 19:49, modificato 3 volte in totale.


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi


Avatar utente
Patate
Messaggi: 3357
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 4 ottobre 2018, 18:25

Stuyven ha vinto anche GP Wallonie e Leuven :cake:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Luca90
Messaggi: 4344
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 4 ottobre 2018, 18:29

Patate ha scritto:
giovedì 4 ottobre 2018, 18:25
Stuyven ha vinto anche GP Wallonie e Leuven :cake:
modificato grazie ma non il voto, penso 7.5 sia giusto :diavoletto:


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

Winter
Messaggi: 13321
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 4 ottobre 2018, 18:35

Luca90 ha scritto:
giovedì 4 ottobre 2018, 18:14
bakelants: 0 vittorie... VOTO 4.5

pareri?
ma Bakelants ha avuto un terrificante incidente al Lombardia lo scorso anno :uhm:
Gia bello sia tornato a correre..



Luca90
Messaggi: 4344
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 4 ottobre 2018, 18:46

Winter ha scritto:
giovedì 4 ottobre 2018, 18:35
Luca90 ha scritto:
giovedì 4 ottobre 2018, 18:14
bakelants: 0 vittorie... VOTO 4.5

pareri?
ma Bakelants ha avuto un terrificante incidente al Lombardia lo scorso anno :uhm:
Gia bello sia tornato a correre..
uh vero l'avevo rimosso...


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi


Salvatore77
Messaggi: 4169
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Salvatore77 » giovedì 4 ottobre 2018, 18:55

Quest'anno poteva essere l'anno dell'esplosione dei tre rampolli belgi, cioè Benoot Teuns e Wellens.
Non è stato così, nonostante un bell'inizio di stagione e un fine 2017 di Teuns prolifico.
Teuns però alla Vuelta ha dimostrato una crescita su un certo tipo di percorsi piazzandosi più volte nella top five sfiorando la vittoria di tappa, sesto alla Parigi Nizza, quinto al giro di Polonia. Non una stagione esaltante, ma 4,5 mi sembra un voto abbastanza severo.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Patate
Messaggi: 3357
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 4 ottobre 2018, 19:23

Stagione un po' senza carne né pesce in casa belga, buonina ma non eccezionale. Come già detto da altri le aspettative sui giovani jolly belgi erano un filino più alte.
Spicca fra tutte la vittoria da fenomeno di Benoot alla Strade Bianche, utile soprattutto per zittire noi forumisti che lo sbeffeggiavamo :diavoletto: , che però non si è più confermato nel prosieguo della stagione.
Wellens fa una buona stagione con ben sette successi tra i quali spiccano la tappa al Giro e la Freccia del Brabante.
Teuns non vince ma mostra più solidità sulle salite lunghe (si piazza bene in fuga alla Vuelta e al tappone alla Parigi-Nizza). Sembra aver perso un po' di smalto nel suo terreno di adozione però.
De Gendt il solito, due vittorie alla sua maniera.
Van Avermaet non riesce a ripetere la magica stagione sul pavé dello scorso anno ma si consola con un gran Tour all'attacco. Rimane un po' a bocca asciutta comunque in questo 2018.
Vanmarcke si conferma Vanmarcke in un modo più netto del solito.
Anche Gilbert, vuoi per i giochi di squadra che lo sfavoriscono un po', vuoi per l'età che piano piano avanza, vuoi per la sfortuna non ripete i fasti del 2017. Ha comunque modo di vincere il GP Isbergues per una bella iniezione di fiducia al rientro.
Vanendert fortissimo sulle Ardenne e poi non si rivede più di tanto (anche se una tappetta in Belgio l'ha vinta).
Van Aert ha dimostrato grandi numeri alla sua prima stagione "seria" -con tanto di medaglia all'Europeo- ma ovviamente ancora di strada ne deve fare.


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Luca90
Messaggi: 4344
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 4 ottobre 2018, 19:49

Patate ha scritto:
giovedì 4 ottobre 2018, 19:23
Stagione un po' senza carne né pesce in casa belga, buonina ma non eccezionale. Come già detto da altri le aspettative sui giovani jolly belgi erano un filino più alte.
Spicca fra tutte la vittoria da fenomeno di Benoot alla Strade Bianche, utile soprattutto per zittire noi forumisti che lo sbeffeggiavamo :diavoletto: , che però non si è più confermato nel prosieguo della stagione.
Wellens fa una buona stagione con ben sette successi tra i quali spiccano la tappa al Giro e la Freccia del Brabante.
Teuns non vince ma mostra più solidità sulle salite lunghe (si piazza bene in fuga alla Vuelta e al tappone alla Parigi-Nizza). Sembra aver perso un po' di smalto nel suo terreno di adozione però.
De Gendt il solito, due vittorie alla sua maniera.
Van Avermaet non riesce a ripetere la magica stagione sul pavé dello scorso anno ma si consola con un gran Tour all'attacco. Rimane un po' a bocca asciutta comunque in questo 2018.
Vanmarcke si conferma Vanmarcke in un modo più netto del solito.
Anche Gilbert, vuoi per i giochi di squadra che lo sfavoriscono un po', vuoi per l'età che piano piano avanza, vuoi per la sfortuna non ripete i fasti del 2017. Ha comunque modo di vincere il GP Isbergues per una bella iniezione di fiducia al rientro.
Vanendert fortissimo sulle Ardenne e poi non si rivede più di tanto (anche se una tappetta in Belgio l'ha vinta).
Van Aert ha dimostrato grandi numeri alla sua prima stagione "seria" -con tanto di medaglia all'Europeo- ma ovviamente ancora di strada ne deve fare.
avevo dimenticato wellens :muro:


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

giorgio ricci
Messaggi: 2354
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da giorgio ricci » giovedì 4 ottobre 2018, 23:47

Da Benoot mi aspettavo di più. Dopo le Strade Bianche e la buona Tirreno Adriatico si è spento.
I voti sono assai generosi.
Benoot mi da l'impressione di essere un Nuyens che tanto prometteva da giovane ma poi è scomparso fino al Fiandre 2011. Magari pure lui porterà a casa un gran risultato ma è troppo discontinuo per diventare un vero campione.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 2805
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 4 ottobre 2018, 23:50

giorgio ricci ha scritto:
giovedì 4 ottobre 2018, 23:47
Da Benoot mi aspettavo di più. Dopo le Strade Bianche e la buona Tirreno Adriatico si è spento.
I voti sono assai generosi.
Benoot mi da l'impressione di essere un Nuyens che tanto prometteva da giovane ma poi è scomparso fino al Fiandre 2011. Magari pure lui porterà a casa un gran risultato ma è troppo discontinuo per diventare un vero campione.
Benoot ha fatto un'ottima campagna di classiche sulle pietre in termini di prestazione, dando quasi sempre la sensazione di essere tra i più forti. Secondo me lui ha fatto una buona stagione e il salto di qualità l'ha fatto, ora si deve confermare.



Albino
Messaggi: 1183
Iscritto il: mercoledì 1 novembre 2017, 20:28

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Albino » venerdì 5 ottobre 2018, 0:02

De Plus dopo il Fosbury oltre il guard rail al Lombardia e l'incidente in Sudafrica ha rischiato seriamente di non correre nel 2018 (e infatti ha esordito solo in California). Fatta questa doverosa premessa, di cui bisogna tenere conto nel valutare la sua stagione, non ha fatto male... anzi.

Debusschere ha vinto l'ultima tappa del Vallonia. Non cambia molto ai fini della valutazione ma cancella l'odioso, per un velocista, zero alla voce vittorie.

Hermans ha vinto, oltre alla generale in Austria, anche sul Kitzbuheler Horn, più tanti piazzamenti, più o meno prestigiosi. Primo belga al traguardo al mondiale.

Keukeleire ha rivinto il Giro del Belgio e ha fatto poco o niente nel resto della stagione.

Lambrecht è stato autore di una stagione di grande costanza, a maggior ragione per un neopro: non è quasi mai uscito dai 20/30 nelle tappe dure e/o mosse delle corse a tappe disputate, con la perla della vittoria al Giro dei Fiordi.

Dupont una marea di piazzamenti e il primo posto nella Napoleon Games Cup.
Meurisse e GvK sono stati, a mio avviso, tra i migliori corridori dell'intero panorama delle professional belghe. Meurisse ha disputato anche un ottimo europeo.

Rickaert, De Gendt, Declercq e Menten i più in vista di una Sport Vlaanderen ai minimi storici in fatto di vittorie.

Dehaes ha tenuto su la Veranclassic (insieme ai forestieri Jules e Kirsch).


FantaCicloCross 2017-2018: Campionato del Mondo Uomini Elite

Luca90
Messaggi: 4344
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Luca90 » venerdì 5 ottobre 2018, 0:31

Albino ha scritto:
venerdì 5 ottobre 2018, 0:02
De Plus dopo il Fosbury oltre il guard rail al Lombardia e l'incidente in Sudafrica ha rischiato seriamente di non correre nel 2018 (e infatti ha esordito solo in California). Fatta questa doverosa premessa, di cui bisogna tenere conto nel valutare la sua stagione, non ha fatto male... anzi.
gli incidenti dei belgi li avevo proprio rimossi... :hammer:


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour de France tappa 11, Tour de France tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi

Salvatore77
Messaggi: 4169
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Salvatore77 » domenica 14 ottobre 2018, 10:44

Due soli podia dei belgi nelle classiche monumento: terzo Gilbert al Fiandre e terzo Teuns al Lombardia, mai però in grado di giocarsi la vittoria.
Allargando al Freccia - Amstel e Gand, c'è un terzo posto di Vanendert alla Freccia.
Nessun belga nei 10 al Mondiale.
terzo Van Aert all'europeo.
ci ricorderemo del 2018 dei belgi per le strade bianche di Benoot.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 514
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: il 2018 dei belgi

Messaggio da leggere da Beppugrillo » martedì 16 ottobre 2018, 15:36

Teuns 4.5 no, è vero che è un po' regredito su un certo tipo di arrivi, ma nel finale di stagione ha dimostrato di essere una delle poche vere promesse delle classiche dure. Questo alla Freccia Vallone e alla Liegi lo ritroveremo ogni anno e credo possa diventare uno dei grandi specialisti dei muri del gruppo, in realtà già lo è. Non è più giovanissimo, ma non è che sono tutti Sagan o Alaphilippe che vincono le classiche a 22 anni, al Lombardia è stato il secondo più giovane tra i primi 20. Dovrà abituarsi a correre la parte più calda della stagione (intendo in senso proprio climatico, alla Vuelta non è un caso se è cresciuto dal momento in cui la temperatura è scesa di 10 gradi) e fare un po' di esperienza, poi sarà uno dei grandi della nuova generazione




Rispondi