Giro d'Italia 2020

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13670
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Walter_White » giovedì 24 ottobre 2019, 11:14

Male comunque l'assenza del Fraiteve. Okay che Agnello e Izoard sono micidiali di seguito, ma si rischia un finale come quello di quest'anno sul Monte Avena


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 18266
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:12
Maìno della Spinetta ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 10:12


Stessa cosa col Sestriere: se a uno si spegne la luce sull'Agnello e qualcuno se ne accorge arrivano già a gruppeti a Briançon: francamente non ricordo nessun Tour che negli ultimi anni avesse tappe simili, sia prima che dopo la svolta.
Dici ?
Tu vedi qualcuno attaccare sull'Agnello o sull'Izoard ? io nessuno (con l'arrivo a Briancon come nel 2000 , altra storia)
mi ricorda il manghen di quest'anno..
Va bene metter salite dure prima dell'arrivo , ma cosi' distanti
diverso il discorso sullo stelvio - cancano
ottimo
Per favore non tiriamo fuori il discorso del Manghen messo a 120 km dall'arrivo. Non me la fare ricordare. Sta cosa mi fa ancora incazzare come una belva :angry:


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

herbie
Messaggi: 4710
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Fedaia ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 10:00
Mi riservo di giudicare sulla base di riscontri ufficiali.
Se fosse davvero confermato quello che scrivete, troverei abbastanza inconcludente il percorso, con tanto dislivello malposto e tappe che non si prestano di certo ad azioni rilevanti dal punto di vista tecnico.. sembrano le classiche tappe in cui se uno si alza male, prende le imbarcate, mentre davanti si giocano le tappe allo sprint ristretto.
Insomma , un Tour che si Vueltizza e un Giro che si farebbe Tour.. no non ci siamo.
concordo con te.
In un Giro con queste pendenze se si presentasse una Sky in formato Tour, si rischia di vedere il trenino fino al traguardo per 20 tappe di fila. A meno che qualcuno si alzi dal letto baciato dalla grazia divina proprio in una della due giornate (pochine rispetto alle 5 o 6 che dovrebbero esserci in un GT) di alta montagna.
Probabilmente Nibali non riuscirà più a ritrovare la condizione per vincere un GT (quella tappa di Courmayeur... :muro: ) , ma con un disegno così le chance si riducono al lumicino. Non c'è letteralmente un punto dove un corridore con le sue caratteristiche può pensare di poter attaccare con delle razionali possibilità di successo, a meno di muoversi a 60-70 km. dal traguardo, con tanta fortuna.
Viceversa potrebbero prevalere i buoni cronoscalatori, perchè gli arrivi in salita tipo-monopuerto non mancano, Ma anche lì le pendenze non aiutano molto chi non è a ruota.
Ultima modifica di herbie il giovedì 24 ottobre 2019, 11:24, modificato 1 volta in totale.



Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

udra ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:11
Si ma gli arrivi in salita sono troppo duri per pensare di attaccare prima.
Sicuramente possono fare selezione e far si che sull'ultima salita ci sia battaglia, ma niente di più di questo.
:dubbio: :dubbio:
la tappa di Nizza arriva sul mare
quella del Peyresourde in piano
La roche sur foron stessa cosa
il col de la neronne inizia a 15 all'arrivo
Il Mont Aigoual è 8 km al 4%..



Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 11:18

herbie ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Probabilmente Nibali non riuscirà più a ritrovare la condizione per vincere un GT (quella tappa di Courmayeur... :muro: ) , ma con un disegno così le chance si riducono al lumicino. Non c'è letteralmente un punto dove un corridore con le sue caratteristiche può pensare di poter attaccare con delle chance di successo, a meno di muoversi a 60-70 km. dal traguardo.
Viceversa potrebbero prevalere i buoni cronoscalatori, perchè gli arrivi in salita tipo-monopuerto non mancano, Ma anche lì le pendenze non aiutano molto chi non è a ruota.
c'e' la tappa dello stelvio
sul resto concordo con te




Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 11:19

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Per favore non tiriamo fuori il discorso del Manghen messo a 120 km dall'arrivo. Non me la fare ricordare. Sta cosa mi fa ancora incazzare come una belva :angry:
vado a spanne.. la cima dell'agnello sara' a 100 dall'arrivo..



CicloSprint
Messaggi: 6323
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da CicloSprint » giovedì 24 ottobre 2019, 11:21

All'inizio della presentazione omaggio a Gimondi, sarà dedicata una tappa o una montagna del Giro ?



nibali-san baronto
Messaggi: 746
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » giovedì 24 ottobre 2019, 11:23

herbie ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16
Probabilmente Nibali non riuscirà più a ritrovare la condizione per vincere un GT (quella tappa di Courmayeur... :muro: ) , ma con un disegno così le chance si riducono al lumicino. Non c'è letteralmente un punto dove un corridore con le sue caratteristiche può pensare di poter attaccare con delle chance di successo, a meno di muoversi a 60-70 km. dal traguardo.
Viceversa potrebbero prevalere i buoni cronoscalatori, perchè gli arrivi in salita tipo-monopuerto non mancano, Ma anche lì le pendenze non aiutano molto chi non è a ruota.
Io per Nibali ci vedo tappe vallonate molto lunghe tipo i muri marchigiani o quella di San Daniele, uno Stelvio seguita da discesa tecnica (la stessa del 2017!) e una tappa finale che va 3 volte sopra i 2000...



jumbo
Messaggi: 5206
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 24 ottobre 2019, 11:26

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:19
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Per favore non tiriamo fuori il discorso del Manghen messo a 120 km dall'arrivo. Non me la fare ricordare. Sta cosa mi fa ancora incazzare come una belva :angry:
vado a spanne.. la cima dell'agnello sara' a 100 dall'arrivo..
Sì ma dopo non c'è tutta la val di Fiemme in piano. C'è l'Izoard, che forse è il vero punto saliente della tappa, e poi non c'è più praticamente pianura.



Erinnerung
Messaggi: 258
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Erinnerung » giovedì 24 ottobre 2019, 11:29

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:19
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Per favore non tiriamo fuori il discorso del Manghen messo a 120 km dall'arrivo. Non me la fare ricordare. Sta cosa mi fa ancora incazzare come una belva :angry:
vado a spanne.. la cima dell'agnello sara' a 100 dall'arrivo..
Non c'entra nulla con la tappa di Monte Avena. L'Agnello è più duro del Manghen ed è seguito dall'Izoard, non c'è un Rolle dopo ma un Monginevro molto più corto.
Anch'io credo manchi un arrivo in salita durissimo ma le tappe per ribaltare la classifica non mancano



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 11:29

Walter_White ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:14
Male comunque l'assenza del Fraiteve. Okay che Agnello e Izoard sono micidiali di seguito, ma si rischia un finale come quello di quest'anno sul Monte Avena
Per me bene invece, col Fraiteve nessuno avrebbe nemmeno pensato di muoversi prima


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
udra
Messaggi: 7087
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da udra » giovedì 24 ottobre 2019, 11:31

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16
:dubbio: :dubbio:
la tappa di Nizza arriva sul mare
quella del Peyresourde in piano
La roche sur foron stessa cosa
il col de la neronne inizia a 15 all'arrivo
Il Mont Aigoual è 8 km al 4%..
Aigoual arrivo in salita per l'appunto, Nizza considerarla di alta montagna è tirarla per i capelli dai, Neronne è a 15 km dal traguardo, non a 30, sono distanze da pieno stile Vuelta, Roche sur Foron è una bella tappa su cui non ho niente da dire dato che Glieres è a distanza adeguata dall'arrivo.
Sul Peyresourde non faccio troppo affidamento, mi piace di più Laruns come tappa.
Quello che dico è che sono tappe che non invogliano ad attaccare a 40-50 km dal traguardo, ma si deve sempre aspettare l'ultima salita (tolto la Roche sur Foron) che darà anche spettacolo assicurato ma di breve durata.



herbie
Messaggi: 4710
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 24 ottobre 2019, 11:31

nibali-san baronto ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:23
herbie ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16
Probabilmente Nibali non riuscirà più a ritrovare la condizione per vincere un GT (quella tappa di Courmayeur... :muro: ) , ma con un disegno così le chance si riducono al lumicino. Non c'è letteralmente un punto dove un corridore con le sue caratteristiche può pensare di poter attaccare con delle chance di successo, a meno di muoversi a 60-70 km. dal traguardo.
Viceversa potrebbero prevalere i buoni cronoscalatori, perchè gli arrivi in salita tipo-monopuerto non mancano, Ma anche lì le pendenze non aiutano molto chi non è a ruota.
Io per Nibali ci vedo tappe vallonate molto lunghe tipo i muri marchigiani o quella di San Daniele, uno Stelvio seguita da discesa tecnica (la stessa del 2017!) e una tappa finale che va 3 volte sopra i 2000...
le tappe "vallonate" ancora bisogna vederle. Quelle che ho visto da 3 o 4 anni a questa parte hanno sempre deluso rispetto a quello che c'era intorno. Magari stavolta saranno sfruttate bene. Ma Nibali non è mai stato un corridore da strappi, quanto da salite almeno di 5 o 6 km.
L'ultima tappa come già detto ha le pendenze dove poter eventualmente attaccare (i 10 km. finale dell'Agnello e i primi 2-3 dell''Izoard) a grande distanza dal traguardo.
Sugli arrivi in salita regolari e pedalabili dovrebbe ritrovare la condizione di 5 anni fa per essere competitivo, lui ora avrebbe bisogno di tappe con finali complessi e difficili da "tenere" con le squadre, tipo appunto quello del Lombardia. Che in questo Giro non vedo.



jumbo
Messaggi: 5206
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 24 ottobre 2019, 11:32

Concordo.
Peraltro in un tappone così come penultima tappa, anche il Monginevro ed Sestriere al 6% possono diventare salite su cui fare la differenza.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13670
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Walter_White » giovedì 24 ottobre 2019, 11:32

Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:29
Walter_White ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:14
Male comunque l'assenza del Fraiteve. Okay che Agnello e Izoard sono micidiali di seguito, ma si rischia un finale come quello di quest'anno sul Monte Avena
Per me bene invece, col Fraiteve nessuno avrebbe nemmeno pensato di muoversi prima
Ma mica capitano un Froome e circostanze favorevoli ogni anno, l'Agnello è a 95 km dall'arrivo. Almeno col Fraiteve ci sarebbe stato sicuro macello sulla salita finale dopo tutto il dislivello accumulato. Poi un arrivo in salita duro ci sarebbe dovuto essere, a meno che non consideriamo l'Etna duro (ma tanto è la 5^ tappa e come negli anni precedenti nessuno si muoverà).


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
lanzillotta
Messaggi: 2264
Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2011, 2:54
Località: Canosa Di Puglia (BAT)

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lanzillotta » giovedì 24 ottobre 2019, 11:34

udra ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 0:49
lanzillotta ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 0:47
È saltata Vieste?
Mi pare di aver scritto Vieste :D
Avevo capito arrivo a Monte Sant'Angelo


Campione '15
Classifica Generale Giro d'Italia 16
15°/20°/21° Tappa Giro d'Italia 16
21° Tappa Tour De France 16
Campione Olimpico 16
Campione Italiano 17
Lombardia 17
Paris-Roubaix 18
Campione Italiano Crono 18
Campione Europeo Crono 19 #ForBjorg

herbie
Messaggi: 4710
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 24 ottobre 2019, 11:35

jumbo ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:26
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:19
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Per favore non tiriamo fuori il discorso del Manghen messo a 120 km dall'arrivo. Non me la fare ricordare. Sta cosa mi fa ancora incazzare come una belva :angry:
vado a spanne.. la cima dell'agnello sara' a 100 dall'arrivo..
Sì ma dopo non c'è tutta la val di Fiemme in piano. C'è l'Izoard, che forse è il vero punto saliente della tappa, e poi non c'è più praticamente pianura.
sì certo, ma con davanti una Sky dove vai sul Monginevro e Sestriere?
L'Izoard è duro all'inizio sul dirittone che porta al primo paese che si trova circa al terzo km. ma poi non è che sia il Mortirolo..
Come dice Winter, devi attaccare a 80 km. dal traguardo....molto scoraggiante, a meno di svegliarsi in una giornata dove se salti tocchi il soffitto con la testa, oppure sapendo di avere il motorino nella ruota.
E non che nella tappa dello Stelvio sia facile muoversi a metà Stelvio (il pezzo duro è prima ancora che inizino i tornanti finali) oppure nella 9 Colli sul Barbotto a 120 km. dal traguardo con 20 km. piatti e controvento nel finale.
Ci saranno 4 o 5 arrivi battagliati tipo monopuerto, quello sì, dove però le pendenze aiuteranno molto le squadre infarcite di gregari da salita a controllare la corsa.
Ultima modifica di herbie il giovedì 24 ottobre 2019, 11:40, modificato 1 volta in totale.



Eshnar
Messaggi: 972
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Eshnar » giovedì 24 ottobre 2019, 11:39

guardate che se si vuole attaccare sull'agnello non e' che bisogna partire da soli per forza eh... L'ultima volta ad esempio non fu un assolo, ma ci siamo divertiti lo stesso (credo)
se poi c'e' un treno invincibile dietro il percorso cambia poco.
Ultima modifica di Eshnar il giovedì 24 ottobre 2019, 11:39, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 11:39

Walter_White ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:32
Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:29
Walter_White ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:14
Male comunque l'assenza del Fraiteve. Okay che Agnello e Izoard sono micidiali di seguito, ma si rischia un finale come quello di quest'anno sul Monte Avena
Per me bene invece, col Fraiteve nessuno avrebbe nemmeno pensato di muoversi prima
Ma mica capitano un Froome e circostanze favorevoli ogni anno, l'Agnello è a 95 km dall'arrivo. Almeno col Fraiteve ci sarebbe stato sicuro macello sulla salita finale dopo tutto il dislivello accumulato. Poi un arrivo in salita duro ci sarebbe dovuto essere, a meno che non consideriamo l'Etna duro (ma tanto è la 5^ tappa e come negli anni precedenti nessuno si muoverà).
Basta un nonnulla, ricordati che nel 2016 si attaccò ai -80 sulla Mendola(!) e non era nemmeno l'ultima tappa di montagna. Anche Lopez ha attaccato lo scorso anno ma le situazioni di corsa ed i lunghi falsopiani (qui non presenti) hanno fatto rientrare l'azione: fatto sta che se Carapaz non fosse stato già in Rosa Nibali e Roglic sarebbero caduti gambe all'aria sul Manghen e mai più rientrati. Per me come ultima tappa di montagna, dopo una settimana di sole tappe over 200 arrivare a Sestriere ci sta tutto


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
udra
Messaggi: 7087
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da udra » giovedì 24 ottobre 2019, 11:42

Eshnar ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:39
guardate che se si vuole attaccare sull'agnello non e' che bisogna partire da soli per forza eh... L'ultima volta ad esempio non fu un assolo, ma ci siamo divertiti lo stesso (credo)
Esatto, l'Agnello è pensato per disgregare le squadre e creare un confronto tra leader già a 50 km dal traguardo sull'Izoard, che non è il Rolle.
Poi se si presenta una corazzata o la maglia rosa è inscalfibile allora tanti saluti, ma questo è lo scenario peggiore possibile.



herbie
Messaggi: 4710
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 24 ottobre 2019, 11:44

Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:39
fatto sta che se Carapaz non fosse stato già in Rosa Nibali e Roglic sarebbero caduti gambe all'aria sul Manghen e mai più rientrati. Per me come ultima tappa di montagna, dopo una settimana di sole tappe over 200 arrivare a Sestriere ci sta tutto
sull'erta finale mi pare che a fare le azioni più decise sia stato proprio Nibali....mi pare piuttosto azzardato dire che sul Manghen lui e Roglic fossero alla frutta, e invece non abbiano giudicato il percorso per quello che era, ovvero una trappola per chi avrebbe attaccato sul Manghen, lasciando andare dove non serviva a nulla buttare delle energie.



nibali-san baronto
Messaggi: 746
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » giovedì 24 ottobre 2019, 11:44

herbie ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:31
nibali-san baronto ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:23
herbie ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16
Probabilmente Nibali non riuscirà più a ritrovare la condizione per vincere un GT (quella tappa di Courmayeur... :muro: ) , ma con un disegno così le chance si riducono al lumicino. Non c'è letteralmente un punto dove un corridore con le sue caratteristiche può pensare di poter attaccare con delle chance di successo, a meno di muoversi a 60-70 km. dal traguardo.
Viceversa potrebbero prevalere i buoni cronoscalatori, perchè gli arrivi in salita tipo-monopuerto non mancano, Ma anche lì le pendenze non aiutano molto chi non è a ruota.
Io per Nibali ci vedo tappe vallonate molto lunghe tipo i muri marchigiani o quella di San Daniele, uno Stelvio seguita da discesa tecnica (la stessa del 2017!) e una tappa finale che va 3 volte sopra i 2000...
le tappe "vallonate" ancora bisogna vederle. Quelle che ho visto da 3 o 4 anni a questa parte hanno sempre deluso rispetto a quello che c'era intorno. Magari stavolta saranno sfruttate bene. Ma Nibali non è mai stato un corridore da strappi, quanto da salite almeno di 5 o 6 km.
L'ultima tappa come già detto ha le pendenze dove poter eventualmente attaccare (i 10 km. finale dell'Agnello e i primi 2-3 dell''Izoard) a grande distanza dal traguardo.
Sugli arrivi in salita regolari e pedalabili dovrebbe ritrovare la condizione di 5 anni fa per essere competitivo, lui ora avrebbe bisogno di tappe con finali complessi e difficili da "tenere" con le squadre, tipo appunto quello del Lombardia. Che in questo Giro non vedo.
Se Tortoreto è come veniva annunciata dovrebbe avere 3 muri al 20%, mentre sicuramente a San Daniele c'è tre volte il Monte Ragogna preceduto da salite piú dure ad inizio a tappe. Ad ogni modo attendiamo l'ufficialità.



herbie
Messaggi: 4710
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 24 ottobre 2019, 11:47

udra ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:42
Eshnar ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:39
guardate che se si vuole attaccare sull'agnello non e' che bisogna partire da soli per forza eh... L'ultima volta ad esempio non fu un assolo, ma ci siamo divertiti lo stesso (credo)
Esatto, l'Agnello è pensato per disgregare le squadre e creare un confronto tra leader già a 50 km dal traguardo sull'Izoard, che non è il Rolle.
Poi se si presenta una corazzata o la maglia rosa è inscalfibile allora tanti saluti, ma questo è lo scenario peggiore possibile.
in un finale tortuoso e complesso tra salite, strappi, discese e arrivo, tipo quello del Lombardia, con la squadra è molto difficile tenere la corsa.
Non è che non impossibile trovare finali dove gli squadroni servano a poco.
Se mi metti salite diritte e pedalabili diventa quasi impossibile invece metterli in difficoltà.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 11:47

herbie ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:44
Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:39
fatto sta che se Carapaz non fosse stato già in Rosa Nibali e Roglic sarebbero caduti gambe all'aria sul Manghen e mai più rientrati. Per me come ultima tappa di montagna, dopo una settimana di sole tappe over 200 arrivare a Sestriere ci sta tutto
sull'erta finale mi pare che a fare le azioni più decise sia stato proprio Nibali....mi pare piuttosto azzardato dire che sul Manghen lui e Roglic fossero alla frutta, e invece non abbiano giudicato il percorso per quello che era, ovvero una trappola per chi avrebbe attaccato sul Manghen, lasciando andare dove non serviva a nulla buttare delle energie.
Ci sono pure stati 90 km di pascolo in mezzo per rifiatare, eh...
Poi Nibali che lascia volontariamente un minuto per rientrare da solo non ce lo vedo proprio


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 11:50

Erinnerung ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:29
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:19
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:16

Per favore non tiriamo fuori il discorso del Manghen messo a 120 km dall'arrivo. Non me la fare ricordare. Sta cosa mi fa ancora incazzare come una belva :angry:
vado a spanne.. la cima dell'agnello sara' a 100 dall'arrivo..
Non c'entra nulla con la tappa di Monte Avena. L'Agnello è più duro del Manghen ed è seguito dall'Izoard, non c'è un Rolle dopo ma un Monginevro molto più corto.
Anch'io credo manchi un arrivo in salita durissimo ma le tappe per ribaltare la classifica non mancano
Vedremo.. siete molto ottimisti



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 11:53

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:50
Vedremo.. siete molto ottimisti
Perché, considerare Nizza come tappa di montagna non è ottimismo? :D


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 11:54

Eshnar ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:39
guardate che se si vuole attaccare sull'agnello non e' che bisogna partire da soli per forza eh... L'ultima volta ad esempio non fu un assolo, ma ci siamo divertiti lo stesso (credo)
se poi c'e' un treno invincibile dietro il percorso cambia poco.
l'ultima volta.. era a 56 dall'arrivo
qua intorno ai 100.. (io di attacchi da cosi' lontano ricordo chiappucci.. e pantani..)



Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 11:54

Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:53
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:50
Vedremo.. siete molto ottimisti
Perché, considerare Nizza come tappa di montagna non è ottimismo? :D
Il turini ti sembra facile ?



Erinnerung
Messaggi: 258
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Erinnerung » giovedì 24 ottobre 2019, 11:56

Se parliamo di Nibali, sul Mortirolo era di certo tra i tre corridori più forti, quindi proprio fermo sulle salite lunghe e dure non è..
Vedo molto adatto a lui lo Stelvio da Trafoi così come l'Izoard dopo l'Agnello.. Proprio perché non hanno pendenze impossibili stile Zoncolan e sono molto alti.
Poi non dimentichiamoci che, se questo è il disegno, abbiamo Campiglio e Cancano che sono due tapponi over 200 km e 5000 m di dislivello di seguito.. Non so se mi spiego...



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 11:59

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:54
Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:53
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:50
Vedremo.. siete molto ottimisti
Perché, considerare Nizza come tappa di montagna non è ottimismo? :D
Il turini ti sembra facile ?
Sta a 92 dall'arrivo, eh.
Poi se mettere il Turini a quella distanza in terza tappa crea una bella tappa di montagna ma l'Izoard ai-50 non va bene vabbuò, alzo le mani :boh:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

jumbo
Messaggi: 5206
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 24 ottobre 2019, 12:10

Cribbio, c'è un Giro con lo Stelvio versante Prato, con 25 km di salita di cui gli ultimi 15 circa sopra al 7.5%, a 2760 m, e dobbiamo stare a cavillare se un tratto con lo 0.5% di pendenza in più é più in basso o più in alto?!?



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 12:18

jumbo ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:10
Cribbio, c'è un Giro con lo Stelvio versante Prato, con 25 km di salita di cui gli ultimi 15 circa sopra al 7.5%, a 2760 m, e dobbiamo stare a cavillare se un tratto con lo 0.5% di pendenza in più é più in basso o più in alto?!?
:boh:


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 12:31

Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:59
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:54
Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:53


Perché, considerare Nizza come tappa di montagna non è ottimismo? :D
Il turini ti sembra facile ?
Sta a 92 dall'arrivo, eh.
Poi se mettere il Turini a quella distanza in terza tappa crea una bella tappa di montagna ma l'Izoard ai-50 non va bene vabbuò, alzo le mani :boh:
Ma chi ha paragonato l agnello al turini??
Voi mischiate tutto

Per me non c saranno attacchi sulla agnello
Per voi si
Opinioni diverse
Ma non inventare balle

Mettere una tappa da 4000 metri di dislivello al secondo giorno per me non è da vuelta



Avatar utente
udra
Messaggi: 7087
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da udra » giovedì 24 ottobre 2019, 12:33

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:31
Mettere una tappa da 4000 metri di dislivello al secondo giorno per me non è da vuelta
No, la Vuelta effettivamente mette gli arrivi in salita al 4o giorno come con Arrate quest'anno :D .



Avatar utente
udra
Messaggi: 7087
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da udra » giovedì 24 ottobre 2019, 12:38

Comunque chiaro che il Tour non è identico alla Vuelta, non ci sono i garage, la storia e il blasone obbligano a inserire salite più credibili e lunghe, c'è più spazio per i velocisti ma è innegabile che ci siano punti di contatto più di altri anni: i brevi kilometraggi, i dislivelli sono diluiti su più giorni (credo si arrivi a 4000 m come dislivello massimo), non ci sono tappe banali, poca cronometro, pendenze più importanti.
Non è tutto negativo, anzi è un percorso che apprezzo ma non è il mio modello preferito.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 12:38

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:31
Mettere una tappa da 4000 metri di dislivello al secondo giorno per me non è da vuelta
Seconda tappa in linea del 2017
Immagine


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Erinnerung
Messaggi: 258
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Erinnerung » giovedì 24 ottobre 2019, 12:41

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:31
Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:59
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:54

Il turini ti sembra facile ?
Sta a 92 dall'arrivo, eh.
Poi se mettere il Turini a quella distanza in terza tappa crea una bella tappa di montagna ma l'Izoard ai-50 non va bene vabbuò, alzo le mani :boh:
Ma chi ha paragonato l agnello al turini??
Voi mischiate tutto

Per me non c saranno attacchi sulla agnello
Per voi si
Opinioni diverse
Ma non inventare balle

Mettere una tappa da 4000 metri di dislivello al secondo giorno per me non è da vuelta
Il Tour ha un disegno molto coraggioso e non è certo una Vuelta francese.. La tappa di Nizza è bellissima, ma non per vedere già una lotta tra i big secondo me.
Disegno coraggioso ma non certo esente da difetti.
Il Giro adotta una filosofia diversa, forse "antica" o tradizionalista e ugualmente non esente da difetti ma come ho già detto un atto di coraggio mi sembra proprio riproporre i tapponi nel 2020, non toglierli e seguire le linee guida di Aso..
Poi si può discutere ma non neghiamo che proporre Agnello e Stelvio nello stesso Giro sia una figata pazzesca, o no? 😃



jumbo
Messaggi: 5206
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 24 ottobre 2019, 12:41

Non arriva a 3000



Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 12:41

udra ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:38
Comunque chiaro che il Tour non è identico alla Vuelta, non ci sono i garage, la storia e il blasone obbligano a inserire salite più credibili e lunghe, c'è più spazio per i velocisti ma è innegabile che ci siano punti di contatto più di altri anni: i brevi kilometraggi, i dislivelli sono diluiti su più giorni (credo si arrivi a 4000 m come dislivello massimo), non ci sono tappe banali, poca cronometro, pendenze più importanti.
Non è tutto negativo, anzi è un percorso che apprezzo ma non è il mio modello preferito.
Io avrei messo la crono prima e senza salita
Poi una o due tappe di montagna con 40 km in più e una salita
Per essere un percorso da nove



Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 12:42

jumbo ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:41
Non arriva a 3000
C è scritto nella presentazione..



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 12:42

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:31
Per me non c saranno attacchi sulla agnello
Per voi si
Opinioni diverse
Ma non inventare balle
Mai detto di essere sicuro che ci saranno attacchi. Ho detto solo che per me è un bel percorso che incoraggia gli attacchi da lontano più di quanto ho letto in questi ultimi messaggi, e sicuramente più di quanti ce ne sarebbero stati col Fraiteve.
Sempre opinione personale.
Per me, comunque, gli attacchi saranno sull'Izoard


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Winter
Messaggi: 15152
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 24 ottobre 2019, 12:46

Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:42
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:31
Per me non c saranno attacchi sulla agnello
Per voi si
Opinioni diverse
Ma non inventare balle
Mai detto di essere sicuro che ci saranno attacchi. Ho detto solo che per me è un bel percorso che incoraggia gli attacchi da lontano più di quanto ho letto in questi ultimi messaggi, e sicuramente più di quanti ce ne sarebbero stati col Fraiteve.
Sempre opinione personale.
Per me, comunque, gli attacchi saranno sull'Izoard
Per me è disegnata male ma non si può far altrimenti
Per esser decisivo l agnello ci va l arrivo a Brian con
Cento km son troppi



Erinnerung
Messaggi: 258
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Erinnerung » giovedì 24 ottobre 2019, 12:47

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:41
udra ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:38
Comunque chiaro che il Tour non è identico alla Vuelta, non ci sono i garage, la storia e il blasone obbligano a inserire salite più credibili e lunghe, c'è più spazio per i velocisti ma è innegabile che ci siano punti di contatto più di altri anni: i brevi kilometraggi, i dislivelli sono diluiti su più giorni (credo si arrivi a 4000 m come dislivello massimo), non ci sono tappe banali, poca cronometro, pendenze più importanti.
Non è tutto negativo, anzi è un percorso che apprezzo ma non è il mio modello preferito.
Io avrei messo la crono prima e senza salita
Poi una o due tappe di montagna con 40 km in più e una salita
Per essere un percorso da nove
Esattamente, anch'io. E forse un'occasione in più per i velocisti.



Erinnerung
Messaggi: 258
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Erinnerung » giovedì 24 ottobre 2019, 12:49

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:46
Patate ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:42
Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:31
Per me non c saranno attacchi sulla agnello
Per voi si
Opinioni diverse
Ma non inventare balle
Mai detto di essere sicuro che ci saranno attacchi. Ho detto solo che per me è un bel percorso che incoraggia gli attacchi da lontano più di quanto ho letto in questi ultimi messaggi, e sicuramente più di quanti ce ne sarebbero stati col Fraiteve.
Sempre opinione personale.
Per me, comunque, gli attacchi saranno sull'Izoard
Per me è disegnata male ma non si può far altrimenti
Per esser decisivo l agnello ci va l arrivo a Brian con
Cento km son troppi
Hai due colli over 2700 nel percorso, uno è messo alla perfezione per attaccare (Stelvio), l'altro per sfiancare o fare ritmo in vista di un attacco sull'Izoard. Per me ci sta..



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4491
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 24 ottobre 2019, 12:50

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:41

Io avrei messo la crono prima e senza salita
Poi una o due tappe di montagna con 40 km in più e una salita
Per essere un percorso da nove
Concordo.
Per me però il punto della crono alla fine è estremamente grave e penalizza un po' tutto


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

jumbo
Messaggi: 5206
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da jumbo » giovedì 24 ottobre 2019, 13:01

Winter ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:42
jumbo ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 12:41
Non arriva a 3000
C è scritto nella presentazione..
stavo parlando di quella postata da Patate.



lucks83
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » giovedì 24 ottobre 2019, 13:13

udra ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 9:27
Confermata la Alba-Sestriere dalla gazzetta di oggi, Agnello non indicato come Cima Coppi quindi confermato anche lo Stelvio.
L'ultima volta di Stelvio e Agnello insieme nel percorso credo fosse nel 94.
Esattamente!



lucks83
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » giovedì 24 ottobre 2019, 13:21

Fantamatusa ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 9:48
Erinnerung ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 8:33

Se salta l'Agnello invece?... Lì il fascino del tappone sta tutto nella coppia durissima Agnello-Izoard...e tra l'altro la frazione è preceduta da una tappa per velocisti. Bel rischio..
E se il piano B fosse proprio il Finestre?

Tanto il problema è l'Agnello, se salta quello devi fare tutto un altro giro, tanto vale....
Si, in effetti sarebbe la cosa più logica e sensata.
Magari con il Lys e Moncenisio da Novalesa prima.
Sarebbe forse ancore più dura della tappa originale.
Per rispondere a Valentino 1986 io non sono d'accordo sul fatto che non sempre si possono prevedere dei piani B.
Con tappe come queste, che sono poi quelle che danno significato alla corsa per via della loro durezza, che sono a rischio perché a fine maggio se trovi brutto tempo a 2700 trovi la neve, che non sai a inizio maggio quanta neve avrà depositato la stagione invernale e quindi non sai prima se ci sarà rischio slavine, DEVI avere un piano B già pronto.
Che tra l'altro deve essere valido, perché altrimenti poi ci ritroviamo tutti a fare così :muro: :muro: come il 28 maggio scorso quando abbiamo visto spuntare il Cevo e l'aprica al posto del Gavia.



lucks83
Messaggi: 990
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » giovedì 24 ottobre 2019, 13:27

Valentino1986 ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 10:29
Giro d'italia 1994 molto simile al giro d'italia 2020 stelvio + agnello
Piccolo dettaglio... Nel 1994 c'era il Mortirolo e abbiamo visto tutti chi ci ha fatto scoprire quel giorno quella salita. :champion:



bugnogianni
Messaggi: 228
Iscritto il: giovedì 15 febbraio 2018, 22:49

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da bugnogianni » giovedì 24 ottobre 2019, 13:28

nibali-san baronto ha scritto:
giovedì 24 ottobre 2019, 11:23
Io per Nibali ci vedo tappe vallonate molto lunghe tipo i muri marchigiani o quella di San Daniele, uno Stelvio seguita da discesa tecnica (la stessa del 2017!) e una tappa finale che va 3 volte sopra i 2000...
IMO, nella tappa di San Daniele non succederà nulla. gravissimo errore quella di metterla prima di Madonna di Campiglio e Stelvio.


vedremo


Rispondi