Giro d'Italia 2020

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
34x27
Messaggi: 3665
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da 34x27 » lunedì 8 giugno 2020, 12:21

TASSO ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 11:25
jumbo ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 10:39
Capisco la tua logica, ma non credo proprio che a maggio fissino le 17.30 come arrivo per avere minimo 3 ore di margine. Potrebbero averne anche meno, ma il tramonto a maggio è talmente tardi che non diventa quello il vincolo per scegliere l'orario.
Basti pensare che il Lombardia in genere arriva alle 17 a metà ottobre.
continuate a menarla con l'orario di arrivo delle tappe e con il sole !!! ma basta!!!!!! si anticipera' di circa un ora e stop ......... e i corridori di conseguenza avranno piu tempo la sera e meno la mattina .

MA DI COSA STIAMO PARLANDO !!!!!!!!!! DURANO 24 H LE GIORNATE A MAGGIO COME AD OTTOBRE ! :hammer: :hammer: :hammer: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry: :angry:
Beh scusa se si discute -civilmente- su di un forum pubblico di un aspetto ovviamente non fondamentale ma comunque legato alla disputa del Nostro amato Giro. Mi pare ci siano altri thread con argomenti di certo meno interessanti e seri (che personalmente evito e non critico)...


HEY MOTO

Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 2278
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da nemecsek. » lunedì 8 giugno 2020, 12:33

L agnello ad ottobre non si farà, poco ma sicuro.
En passant avvertite il braccio corto cairota che bisognerebbe aggiornare il percorso sul sito ufficiale del giro, anche se vorrà dire pagare qualche decina di euro di straordinario ai tecnici informatici.


Immagine

oronzo2
Messaggi: 741
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da oronzo2 » lunedì 8 giugno 2020, 12:41

nemecsek. ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 12:33
L agnello ad ottobre non si farà, poco ma sicuro.
En passant avvertite il braccio corto cairota che bisognerebbe aggiornare il percorso sul sito ufficiale del giro, anche se vorrà dire pagare qualche decina di euro di straordinario ai tecnici informatici.
Non è detto che sia un male. Senza sconfinare in Francia, non mancano alternative valide.



lucks83
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » lunedì 8 giugno 2020, 13:17

Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 11:20
presa 2 del Montello ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 11:09
Bomby ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 10:05
Indurire la prima parte ci sta, col rischio che sugli over-2000 non si possa salire man mano che la stagione avanza. Mi pare piuttosto logico.
Classica frase fatta: bisognerà arrivare ai nastri di partenza già con una buona/ottima condizione fisica.

Chi eventualmente arriverà da un ritiro dal Tour o dalla Grand Boucle corsa in supporto di un capitano(vedi casi Jumbo, UAE ed Ineos), potrebbe essere avvantaggiato nelle prime 2 settimane di Giro e magari se tenesse botta nella terza...si prospettano scenari interessanti.
questo arrivo non me l'aspettavo, ma davvero sembra un invito a chi esce bene dal Tour. Considerando anche la preparazione imperfetta che in molti si troveranno a fronteggiare, il tipico "ho perso troppo nelle prime tappe, ma nella terza settimana volavo", ci ritroveremo con qualche piazzato di lusso che punterà a spaccare su questi arrivi.

PS Ieri notte una tragedia, alla fine tra veglia e astinenza da ciclismo mi sono ritrovato a guardare la Merano-Aprica che Francani ha pubblicato in tutte le sue 5 ore. Mi son riguardato lo Stelvio: nevischio, freddissimo, 0 gradi in cima, fatto in gruppo ad andatura turistica (e nessuno in cronaca fiatava criticandoli) ma alla fine rimasto nelle gambe a tutti.

Intanto sto immaginandomi piani B per le tappe chiave. Per Cancano il più logico è campo carlo magno, tonale, mortirolo, e cancano - la variabile unica che potrebbe reggere il confronto è il Padrio al posto del Mortirolo. Si sta tra i 150 e i 170 km.

Più difficile il piano B degno per Sestriere: Braida, Lys, Novalesa, Sestriere? Tutt'altra tappa che avrebbe il solo pregio di finire a Sestriere come quella di origine, ma con un contenuto nettamente inferiore. D'altra parte un'accoppiata Agnello Izoard non la sostituisci facilmente... E se cancelli per intemperie l'Agnello difficilmente potrai inserire il Finestre.
Be dai Maino, non esageriamo.
Il finestre è ben 600 metri più basso dell'Agnello, il rischio di trovarci la neve c'è ma è davvero molto minore.
E se ci trovi la neve, vuol dire che nevica anche al sestriere...
Se poi la mettiamo che con il maltempo può diventare un pantano, vista la natura sterrata della salita, è un altro discorso che condivido.
Ma varrebbe anche in pieno agosto...



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4736
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » lunedì 8 giugno 2020, 13:54

nemecsek. ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 12:33

En passant avvertite il braccio corto cairota che bisognerebbe aggiornare il percorso sul sito ufficiale del giro, anche se vorrà dire pagare qualche decina di euro di straordinario ai tecnici informatici.
Ancora il percorso nuovo non è deciso, lo presenteranno fra una decina di giorni.
Anche il sito della Vuelta presenta il vecchio percorso


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14149
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 8 giugno 2020, 14:05

Ma mica e' detto che non si possa passare sullo Stelvio e sull'Agnello..anzi, per certi versi il passaggio potrebbe risultare anche piu' agevole..se dopo hai la sfiga che c'e' il maltempo..beh quello e' possibile,ovvio..
Ma e' anche vero che a meno di cataclismi precedenti, pulire le strade in caso di nevicate nei giorni precedenti al passaggio dovrebbe essere piu' agevole.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6894
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 8 giugno 2020, 14:27

lucks83 ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 13:17

Be dai Maino, non esageriamo.
Il finestre è ben 600 metri più basso dell'Agnello, il rischio di trovarci la neve c'è ma è davvero molto minore.
E se ci trovi la neve, vuol dire che nevica anche al sestriere...
Se poi la mettiamo che con il maltempo può diventare un pantano, vista la natura sterrata della salita, è un altro discorso che condivido.
Ma varrebbe anche in pieno agosto...
Parlavo di freddo e pantano, sì


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

lucks83
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » lunedì 8 giugno 2020, 14:59

Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 14:27
lucks83 ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 13:17

Be dai Maino, non esageriamo.
Il finestre è ben 600 metri più basso dell'Agnello, il rischio di trovarci la neve c'è ma è davvero molto minore.
E se ci trovi la neve, vuol dire che nevica anche al sestriere...
Se poi la mettiamo che con il maltempo può diventare un pantano, vista la natura sterrata della salita, è un altro discorso che condivido.
Ma varrebbe anche in pieno agosto...
Parlavo di freddo e pantano, sì
Ma sai, allora il Finestre è a grossissimo rischio in ogni stagione dell'anno, pure in estate.
Pensa se ci trovi un temporalone, stile bomba d'acqua, mentre la corsa comincia ad affrontare le prime rampe asfaltate.
Che si fa? Si rischia o si sospende la corsa per via del fango? Bel dilemma.
Resto dell'idea che affrontare un finestre a fine ottobre sia comunque meno rischioso dell'arrampicarsi fino in cima all'Agnello e all'Izoard, anche perché avremmo una discesa bagnata e fredda in più da affrontare. Anzi tre col Monginevro.
Io per esempio mi chiedo se non sia il caso di pensare a una modifica già ora, anche perché il finestre garantirebbe sicuramente più spettacolo rispetto ai due moloch così lontani dal traguardo....
Una tappa col vecchio moncenisio da novalesa, il finestre e salita finale al sestriere sarebbe pure meglio, tecnicamente parlando..



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 984
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 8 giugno 2020, 15:01

Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 11:20

questo arrivo non me l'aspettavo, ma davvero sembra un invito a chi esce bene dal Tour. Considerando anche la preparazione imperfetta che in molti si troveranno a fronteggiare, il tipico "ho perso troppo nelle prime tappe, ma nella terza settimana volavo", ci ritroveremo con qualche piazzato di lusso che punterà a spaccare su questi arrivi.

PS Ieri notte una tragedia, alla fine tra veglia e astinenza da ciclismo mi sono ritrovato a guardare la Merano-Aprica che Francani ha pubblicato in tutte le sue 5 ore. Mi son riguardato lo Stelvio: nevischio, freddissimo, 0 gradi in cima, fatto in gruppo ad andatura turistica (e nessuno in cronaca fiatava criticandoli) ma alla fine rimasto nelle gambe a tutti.

Intanto sto immaginandomi piani B per le tappe chiave. Per Cancano il più logico è campo carlo magno, tonale, mortirolo, e cancano - la variabile unica che potrebbe reggere il confronto è il Padrio al posto del Mortirolo. Si sta tra i 150 e i 170 km.

Più difficile il piano B degno per Sestriere: Braida, Lys, Novalesa, Sestriere? Tutt'altra tappa che avrebbe il solo pregio di finire a Sestriere come quella di origine, ma con un contenuto nettamente inferiore. D'altra parte un'accoppiata Agnello Izoard non la sostituisci facilmente... E se cancelli per intemperie l'Agnello difficilmente potrai inserire il Finestre.
Tasto dolente, la cancellazione senza adeguata sostituzione della salita da scalatori "fondisti"(Gavia/Agnello/Stelvio). Vedi ultimo Giro dove il piano D (B non rende giustizia) ha falsato la cifra tecnica , Roglic secondo me non sarebbe nemmeno arrivato a podio.
Rischio concreto, e anche per il finestre il rischio pantano è più alto ... speriamo bene


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

TASSO
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 22 settembre 2011, 9:55
Località: BRESCIA

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da TASSO » lunedì 8 giugno 2020, 15:24

I PIANI B per le tappe 20 e 18 devono essere gia'belli che pronti gia' in fase di programmazione in modo da decidere la sera prima o cmq le 24 h prima il dafarsi .

Per quanto riguarda la tappa 18 credo che sostituire lo Stelvio da Trafoi con il Mortirolo da Monno sia un po' come trovarsi da una cena ad un ristornate stellato ad una cena al BURGER KING !!!!!!!!!!

quindi speriamo in bene .... purtroppo altre alternative non ne vedo assolutamente .



oronzo2
Messaggi: 741
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da oronzo2 » lunedì 8 giugno 2020, 16:44

Facendo il Tonale anzichè lo Stelvio si risparmiano sufficienti km per fare l'Aprica, risalire poi verso Mazzo per prendere il Mortirolo dal versante duro, per poi scendere di nuovo verso Edolo, affrontare nuovamente l'Aprica e proseguire verso l'arrivo dei Laghi di Cancano



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4736
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » lunedì 8 giugno 2020, 17:10

oronzo2 ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 16:44
Facendo il Tonale anzichè lo Stelvio si risparmiano sufficienti km per fare l'Aprica, risalire poi verso Mazzo per prendere il Mortirolo dal versante duro, per poi scendere di nuovo verso Edolo, affrontare nuovamente l'Aprica e proseguire verso l'arrivo dei Laghi di Cancano
Però così il Mortirolo sarebbe ai -100 con 50 km di falsopiano a salire dopo l'Aprica.
Per me una alternativa seria (non considerando Umbrail e Gavia, che probabilmente hanno lo stesso livello di rischio dello Stelvio) è passare dalla Forcola. Ovviamente, però, l'originale non si batte
giro-alt.png
giro-alt.png (226.62 KiB) Visto 2823 volte


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

jumbo
Messaggi: 5578
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da jumbo » lunedì 8 giugno 2020, 17:14

oronzo2 ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 16:44
Facendo il Tonale anzichè lo Stelvio si risparmiano sufficienti km per fare l'Aprica, risalire poi verso Mazzo per prendere il Mortirolo dal versante duro, per poi scendere di nuovo verso Edolo, affrontare nuovamente l'Aprica e proseguire verso l'arrivo dei Laghi di Cancano
Piuttosto fai il Mortirolo da Mazzo e scendi a Grosio perdendo gli ultimi 2 km, ma senza allontanare troppo la salita dal traguardo.



jumbo
Messaggi: 5578
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da jumbo » lunedì 8 giugno 2020, 17:15

Patate ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:10
oronzo2 ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 16:44
Facendo il Tonale anzichè lo Stelvio si risparmiano sufficienti km per fare l'Aprica, risalire poi verso Mazzo per prendere il Mortirolo dal versante duro, per poi scendere di nuovo verso Edolo, affrontare nuovamente l'Aprica e proseguire verso l'arrivo dei Laghi di Cancano
Però così il Mortirolo sarebbe ai -100 con 50 km di falsopiano a salire dopo l'Aprica.
Per me una alternativa seria (non considerando Umbrail e Gavia, che probabilmente hanno lo stesso livello di rischio dello Stelvio) è passare dalla Forcola. Ovviamente, però, l'originale non si batte
giro-alt.png
E ti sei portato a casa uno sconfinamento in Svizzera.



TASSO
Messaggi: 1265
Iscritto il: giovedì 22 settembre 2011, 9:55
Località: BRESCIA

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da TASSO » lunedì 8 giugno 2020, 17:19

oronzo2 ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 16:44
Facendo il Tonale anzichè lo Stelvio si risparmiano sufficienti km per fare l'Aprica, risalire poi verso Mazzo per prendere il Mortirolo dal versante duro, per poi scendere di nuovo verso Edolo, affrontare nuovamente l'Aprica e proseguire verso l'arrivo dei Laghi di Cancano
IDEONA ............ dal passo del mortirolo c'è una strada che scende non verso edolo (diciamo la classica verso Monno e Edolo ) se non ricordo male era stata fatta nell anno dell arrivo sullo Stelvio .vinto da De GEnt , come gia ' detto da altro utente non si arriva fino al passo ma la deviazione è prima .
Ultima modifica di TASSO il lunedì 8 giugno 2020, 17:41, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Brakko
Messaggi: 58
Iscritto il: giovedì 4 giugno 2020, 15:12

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Brakko » lunedì 8 giugno 2020, 17:21

A quel punto, perché non inserire Trivigno da Aprica con discesa verso Tirano e poi Mortirolo con discesa su Grosio per avere meno km di falsopiano prima della salita finale? Le strade sembrano percorribili e si rimane sempre sotto quote 2000m.
Tanto dislivello, ma pendenze relativamente facili (salvo il Mortirolo, ovviamente).
Allegati
tappa-18-piano-b.png
tappa-18-piano-b.png (149.91 KiB) Visto 2654 volte
Ultima modifica di Brakko il lunedì 8 giugno 2020, 18:38, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4736
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » lunedì 8 giugno 2020, 17:26

jumbo ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:15
E ti sei portato a casa uno sconfinamento in Svizzera.
L'importante è che non sia in Austria :D


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

nibali-san baronto
Messaggi: 823
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » lunedì 8 giugno 2020, 17:29

Brakko ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:21
A quel punto, perché non inserire Trivigno da Aprica con discesa verso Tirano e poi Mortirolo con discesa su Grosio per avere meno km di falsopiano prima della salita finale? Le strade sembrano percorribili e si rimane sempre sotto quote 2000m.
Tanto dislivello, ma pendenze relativamente facili (salvo il Mortirolo, ovviamente).
Immagine
Beh tecnicamente si può fare il Monte Padrio... Sarebbe inedito e durissimo, con ancora meno falsopiano prima. Il problema gigantesco rimangono i km da Grosio a Bormio prima delle Motte.



Avatar utente
Brakko
Messaggi: 58
Iscritto il: giovedì 4 giugno 2020, 15:12

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Brakko » lunedì 8 giugno 2020, 17:45

nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:29
Brakko ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:21
A quel punto, perché non inserire Trivigno da Aprica con discesa verso Tirano e poi Mortirolo con discesa su Grosio per avere meno km di falsopiano prima della salita finale? Le strade sembrano percorribili e si rimane sempre sotto quote 2000m.
Tanto dislivello, ma pendenze relativamente facili (salvo il Mortirolo, ovviamente).
Immagine
Beh tecnicamente si può fare il Monte Padrio... Sarebbe inedito e durissimo, con ancora meno falsopiano prima. Il problema gigantesco rimangono i km da Grosio a Bormio prima delle Motte.
Meglio ancora. Pero' l'asfalto in quel caso mi sembra in condizioni piuttosto brutte... https://www.google.nl/maps/@46.179165,1 ... 312!8i6656



oronzo2
Messaggi: 741
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da oronzo2 » lunedì 8 giugno 2020, 17:47

La ricchezza del dibattito conferma che alternative allo Stelvio ce ne sono



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 984
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 8 giugno 2020, 18:22

Due cose sole vorrei capire per le tappe 18/20:
- Rischio strade non percorribili basso per Stelvio e Agnello, ma in caso di maltempo contingente verrebbero confermate ? Io sono scettico dato che decide l' uomo delle bandierine e della tempesta immaginaria alla TA
-Stelvio come penultima salita farebbe immaginare gruppo disintegrato sull' ultima della 18a tappa e Agnello come prima della 20a la possibilità di una corsa aperta lontano dal traguardo.
Adilà di altimetrie e chilometraggi la vedo dura rispettare il disegno tattico


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
Brakko
Messaggi: 58
Iscritto il: giovedì 4 giugno 2020, 15:12

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Brakko » lunedì 8 giugno 2020, 20:32

oronzo2 ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:47
La ricchezza del dibattito conferma che alternative allo Stelvio ce ne sono
Indubbiamente! Come evidenziato dal bellissimo sondaggio di Bomby, l'Italia è ricchissima di salite che permettono al tracciatore di sbizzarrirsi con la fantasia (poi è chiaro che ci sono anche altri aspetti, fra cui quelli economici, da considerare).
Il problema è che, dopo la sostituzione del Gavia con Cevo+Aprica fatta l'anno scorso, credo che ci sia qualche legittima preoccupazione quando si parla di piani B. Non vorrei mai che Castrin + Stelvio diventassero un Tonale+Aprica.



pietro
Messaggi: 1669
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da pietro » lunedì 8 giugno 2020, 20:50

Almeno Vegni ha tutto il tempo per programmare i vari piani B,C,... e quindi permettersi di decidere all'ultimo senza rischiare di annullare tappe per nulla.



maurofacoltosi
Messaggi: 4159
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » martedì 9 giugno 2020, 8:59

Il sito abruzzese www.zonalocale.it anticipa che la tappa abruzzese in più potrebbe proporre l'arrivo in salita al Gran Sasso d'Italia

https://www.zonalocale.it/2020/06/08/gi ... e=sansalvo


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

oronzo2
Messaggi: 741
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da oronzo2 » martedì 9 giugno 2020, 9:58

maurofacoltosi ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 8:59
Il sito abruzzese www.zonalocale.it anticipa che la tappa abruzzese in più potrebbe proporre l'arrivo in salita al Gran Sasso d'Italia

https://www.zonalocale.it/2020/06/08/gi ... e=sansalvo
Mauro,

ti ritrovi su questo percorso per i primi nove giorni?

1- breve crono a Palermo
2/3/4 - tappe siciliane come da programma originale Giro 2020
5- Mileto - Camigliatello Silano
6 - Castrovillari - Matera
7 - Ceglie Messapica - Brindisi
8 - Giovinazzo - Vieste
9 - Termoli - Campo Imperatore



maurofacoltosi
Messaggi: 4159
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » martedì 9 giugno 2020, 10:42

Potrebbe starci. Giusto inserire Campo Imperatore, che riequilibra il tracciato nel caso salti uno dei tapponi finali per maltempo.


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

oronzo2
Messaggi: 741
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da oronzo2 » martedì 9 giugno 2020, 10:50

Paradossalmente, sta uscendo fuori un Giro più duro di quello originariamente presentato.



Eshnar
Messaggi: 977
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Eshnar » martedì 9 giugno 2020, 11:15

oronzo2 ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 10:50
Paradossalmente, sta uscendo fuori un Giro più duro di quello originariamente presentato.
considerata la natura delle tre tappe ungheresi cancellate, era impossibile che venisse fuori un Giro piu' facile di quello che era...



pereiro2982
Messaggi: 2317
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da pereiro2982 » martedì 9 giugno 2020, 12:28

Il probabile nuovo percorso del Giro d’Italia 2020 (fonte: La Stampa)
1ª tappa 3 ottobre a Palermo (cronometro)
2ª tappa 4 ottobre Monreale - Agrigento
3ª tappa 5 ottobre Enna - Etna (Piano Provenzana)
4ª tappa 6 ottobre Catania - Villafranca Tirrena
5ª tappa 7 ottobre Mileto - Camigliatello Silano
6ª tappa 8 ottobre Castrovillari - Matera
7ª tappa 9 ottobre Matera-Brindisi
8ª tappa 10 ottobre Giovinazzo - Vieste
9ª tappa 11 ottobre in Abruzzo
12 ottobre giorno di riposo
10ª tappa 13 ottobre San Salvo - Tortoreto Lido
11ª tappa 14 ottobre Porto Sant'Elpidio - Rimini
12ª tappa 15 ottobre Cesenatico - Cesenatico
13ª tappa 16 ottobre Cervia - Monselice
14ª tappa 17 ottobre Conegliano - Valdobbiadene (cronometro)
15ª tappa 18 ottobre Base Aerea Rivolto (Frecce Tricolori) - Piancavallo
19 ottobre giorno di riposo
16ª tappa 20 ottobre Udine - San Daniele del Friuli
17ª tappa 21 ottobre Bassano del Grappa - Madonna di Campiglio
18ª tappa 22 ottobre Pinzolo - Laghi di Cancano (Parco dello Stelvio)
19ª tappa 23 ottobre Morbegno - Asti
20ª tappa 24 ottobre Alba - Sestriere
21ª tappa 25 ottobre Cernusco sul Naviglio - Milano (cronometro)


Giro Duro che non permette false partenze , bisogna essere pronti fin dall'inizio ma che non permette relax alla terza settimana



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 2278
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da nemecsek. » martedì 9 giugno 2020, 12:39

Abbiamo una cucina di prim'ordine, compresa di abbattitore.. :mrgreen:
Peccato che ce dovremo cucinà er pane secco...

Poi magari ci divertiamo e pure parecchio eh....


Immagine

Avatar utente
udra
Messaggi: 7217
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da udra » martedì 9 giugno 2020, 12:53

Articolo di oggi sulla gazzetta, oltre a anticipare le nuove date per Sanremo e Lombardia, conferma partenza da Palermo, tappa a Matera ma per l'arrivo in Abruzzo si nomina Roccaraso e non il Gran Sasso.



Avatar utente
presa 2 del Montello
Messaggi: 1708
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 10:08

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da presa 2 del Montello » martedì 9 giugno 2020, 13:03

udra ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 12:53
Articolo di oggi sulla gazzetta, oltre a anticipare le nuove date per Sanremo e Lombardia, conferma partenza da Palermo, tappa a Matera ma per l'arrivo in Abruzzo si nomina Roccaraso e non il Gran Sasso.
Fonte decisamente più affidabile, peccato perché Campo Imperatore sarebbe stato più interessante come arrivo, rispetto Roccaraso.

1ª tappa 3 ottobre a Palermo (cronometro)
2ª tappa 4 ottobre Monreale - Agrigento
3ª tappa 5 ottobre Enna - Etna (Piano Provenzana)
4ª tappa 6 ottobre Catania - Villafranca Tirrena
5ª tappa 7 ottobre Mileto - Camigliatello Silano
6ª tappa 8 ottobre Castrovillari - Matera
7ª tappa 9 ottobre ??? -Brindisi
8ª tappa 10 ottobre Giovinazzo - Vieste
9ª tappa 11 ottobre ??? - Roccaraso
12 ottobre giorno di riposo
10ª tappa 13 ottobre San Salvo - Tortoreto Lido
11ª tappa 14 ottobre Porto Sant'Elpidio - Rimini
12ª tappa 15 ottobre Cesenatico - Cesenatico
13ª tappa 16 ottobre Cervia - Monselice
14ª tappa 17 ottobre Conegliano - Valdobbiadene (cronometro)
15ª tappa 18 ottobre Base Aerea Rivolto (Frecce Tricolori) - Piancavallo
19 ottobre giorno di riposo
16ª tappa 20 ottobre Udine - San Daniele del Friuli
17ª tappa 21 ottobre Bassano del Grappa - Madonna di Campiglio
18ª tappa 22 ottobre Pinzolo - Laghi di Cancano (Parco dello Stelvio)
19ª tappa 23 ottobre Morbegno - Asti
20ª tappa 24 ottobre Alba - Sestriere
21ª tappa 25 ottobre Cernusco sul Naviglio - Milano (cronometro)

Lo Stelvio verrà quasi sicuramente confermato nel nuovo percorso, rimango dubbioso sullo sconfinamento in Francia(non per questioni meteo) nella Alba-Sestriere.



Avatar utente
udra
Messaggi: 7217
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da udra » martedì 9 giugno 2020, 13:15

Ecco il trafiletto in questione.
"Altra questione caldissima: il Giro d’Italia 2020.
I vertici di Rcs Sport aspettano proprio l’incontro col governo prima di sciogliere gli ultimi dubbi e ufficializzare il percorso della corsa Gazzetta. In particolare, non essendoci più la partenza da Budapest e le altre 2 tappe ungheresi, sarà la Sicilia (dovrebbe essere Palermo) a ospitare la partenza con una crono.
Poi, come da programma, si risalirà la Penisola dalla Calabria con l’aggiunta di due frazioni:
una con arrivo a Matera e l’altra a Roccaraso, in Abruzzo. Tutto pronto, ma Vegni e Bellino prima di svelare le novità attendono il colloquio con Spadafora che ha sempre ricordato come il Giro 2020 dovrà avere un significato particolare: una cartolina di speranza e rinascita spedita dall’Italia al mondo intero."



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4736
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Patate » martedì 9 giugno 2020, 13:18

udra ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 12:53
Articolo di oggi sulla gazzetta, oltre a anticipare le nuove date per Sanremo e Lombardia, conferma partenza da Palermo, tappa a Matera ma per l'arrivo in Abruzzo si nomina Roccaraso e non il Gran Sasso.
Roccaraso che, in effetti, pone meno problemi di trasferimenti rispetto a Campo Imperatore


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

34x27
Messaggi: 3665
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da 34x27 » martedì 9 giugno 2020, 13:28

Tra le altre cose vedo una suddivisione di tappe quasi perfetta tra Nord e Sud Italia...


HEY MOTO

oronzo2
Messaggi: 741
Iscritto il: mercoledì 10 agosto 2011, 23:15

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da oronzo2 » martedì 9 giugno 2020, 13:47

Ed un solo trasferimento corposo da San Daniele a Bassano del Grappa



kokkelkoren
Messaggi: 269
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:10

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da kokkelkoren » martedì 9 giugno 2020, 15:16

nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:29
Brakko ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:21
A quel punto, perché non inserire Trivigno da Aprica con discesa verso Tirano e poi Mortirolo con discesa su Grosio per avere meno km di falsopiano prima della salita finale? Le strade sembrano percorribili e si rimane sempre sotto quote 2000m.
Tanto dislivello, ma pendenze relativamente facili (salvo il Mortirolo, ovviamente).
Immagine
Beh tecnicamente si può fare il Monte Padrio... Sarebbe inedito e durissimo, con ancora meno falsopiano prima. Il problema gigantesco rimangono i km da Grosio a Bormio prima delle Motte.
Il Trivigno era già stato scartato l'anno scorso come possibile alternativa al Gavia perché la strada era troppo stretta e pericolosa.
Per il Padrio vale lo stesso discorso.



Rhaegar
Messaggi: 108
Iscritto il: domenica 9 marzo 2014, 2:17

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Rhaegar » martedì 9 giugno 2020, 15:55

udra ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 13:15
Ecco il trafiletto in questione.
"con Spadafora che ha sempre ricordato come il Giro 2020 dovrà avere un significato particolare: una cartolina di speranza e rinascita spedita dall’Italia al mondo intero."
Dopo questa frase sarei sorpreso se non si passasse da Bergamo o dalla valseriana. Ho letto che nelle vostre previsioni non è per niente toccata questa zona, ma sarei sorpreso della sua assenza visto queste parole di Spadafora.

A meno che non è già in programma nel 2021 di toccare Codogno e Bergamo...



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6894
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 9 giugno 2020, 16:02

kokkelkoren ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 15:16
nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:29
Brakko ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:21
A quel punto, perché non inserire Trivigno da Aprica con discesa verso Tirano e poi Mortirolo con discesa su Grosio per avere meno km di falsopiano prima della salita finale? Le strade sembrano percorribili e si rimane sempre sotto quote 2000m.
Tanto dislivello, ma pendenze relativamente facili (salvo il Mortirolo, ovviamente).
Immagine
Beh tecnicamente si può fare il Monte Padrio... Sarebbe inedito e durissimo, con ancora meno falsopiano prima. Il problema gigantesco rimangono i km da Grosio a Bormio prima delle Motte.
Il Trivigno era già stato scartato l'anno scorso come possibile alternativa al Gavia perché la strada era troppo stretta e pericolosa.
Per il Padrio vale lo stesso discorso.
mah... la discesa di Trivigno è stretta, pendente e lunga - e non so come sia messa. La discesa del Padrio è un falsopiano stretto e tortuoso ma senza velocità sostenute, e poi la discesa bella su Grosio. Son due mondi diversi.

EDIT Tra l'altro la salita SantaCristina+Trivigno, e discesa su Cologna, fu fatta nel 2010.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Fantamatusa
Messaggi: 212
Iscritto il: giovedì 1 ottobre 2015, 17:14

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Fantamatusa » martedì 9 giugno 2020, 16:34

Patate ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 13:18
udra ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 12:53
Articolo di oggi sulla gazzetta, oltre a anticipare le nuove date per Sanremo e Lombardia, conferma partenza da Palermo, tappa a Matera ma per l'arrivo in Abruzzo si nomina Roccaraso e non il Gran Sasso.
Roccaraso che, in effetti, pone meno problemi di trasferimenti rispetto a Campo Imperatore

Si ma a quel punto potrebbero fare direttamente una San Salvo - Roccaraso e poi un qualcosa vicino a Roccaraso - Tortoreto.
Nel caso di ripartenza da Roccaraso per Tortoreto, nella prima parte di tappa si potrebbe mettere qualche salita per appesantire le gambe prima dei muri (c'è l'imbarazzo della scelta).



nibali-san baronto
Messaggi: 823
Iscritto il: mercoledì 17 agosto 2016, 20:43

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da nibali-san baronto » martedì 9 giugno 2020, 20:57

Se arrivano a Roccaraso, spero vivamente che rimettano Macerone e Rionero Sannitico dalla strada tradizionale, anziché dalla statale rapida. Un tempo il problema era una frana sul Macerone se ricordo bene, ma adesso dovrebbe essere risolta.



lucks83
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » mercoledì 10 giugno 2020, 10:58

Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 16:02
kokkelkoren ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 15:16
nibali-san baronto ha scritto:
lunedì 8 giugno 2020, 17:29


Beh tecnicamente si può fare il Monte Padrio... Sarebbe inedito e durissimo, con ancora meno falsopiano prima. Il problema gigantesco rimangono i km da Grosio a Bormio prima delle Motte.
Il Trivigno era già stato scartato l'anno scorso come possibile alternativa al Gavia perché la strada era troppo stretta e pericolosa.
Per il Padrio vale lo stesso discorso.
mah... la discesa di Trivigno è stretta, pendente e lunga - e non so come sia messa. La discesa del Padrio è un falsopiano stretto e tortuoso ma senza velocità sostenute, e poi la discesa bella su Grosio. Son due mondi diversi.

EDIT Tra l'altro la salita SantaCristina+Trivigno, e discesa su Cologna, fu fatta nel 2010.
Trivigno e la sua discesa li ho fatti 20 giorni fa.
Davvero non capisco cosa ci sia di pericoloso, ho visto discese davvero più strette al giro.
Un esempio quella della lombarda prima di imboccare l'arrivo di sant'anna di vinadio nel 2016.
L'asfalto è sicuramente migliorabile.
Comunque: dalla vetta del padrio al bivio di trivigno (da una parte si va ad aprica, dall'altra si scende verso cologna) non ci sono assolutamente problemi.
Strada strettina ma è un falsopiano tendente alla discesa, senza nessun pericolo stile precipizi o burroni.
Se il problema è la discesa da trivigno a cologna, si può svoltare a sx al bivio, si plana su aprica con qualche tornante su strada ben asfaltata e nemmeno cosi stretta, si passa dal centro di aprica, si imbocca la discesa sulla statale e dopo 7 km si svolta a dx al bivio per stazzona e si scende fin lì.
Addirittura da stazzona si potrebbe anche fare il mortirolo fino al bivio per grosio e scendere a grosio, appunto.
Questa la situazione 20 giorni fa.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6894
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » mercoledì 10 giugno 2020, 11:11

lucks83 ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 10:58

Trivigno e la sua discesa li ho fatti 20 giorni fa.
Davvero non capisco cosa ci sia di pericoloso, ho visto discese davvero più strette al giro.
Un esempio quella della lombarda prima di imboccare l'arrivo di sant'anna di vinadio nel 2016.
L'asfalto è sicuramente migliorabile.
Comunque: dalla vetta del padrio al bivio di trivigno (da una parte si va ad aprica, dall'altra si scende verso cologna) non ci sono assolutamente problemi.
Strada strettina ma è un falsopiano tendente alla discesa, senza nessun pericolo stile precipizi o burroni.
Se il problema è la discesa da trivigno a cologna, si può svoltare a sx al bivio, si plana su aprica con qualche tornante su strada ben asfaltata e nemmeno cosi stretta, si passa dal centro di aprica, si imbocca la discesa sulla statale e dopo 7 km si svolta a dx al bivio per stazzona e si scende fin lì.
Addirittura da stazzona si potrebbe anche fare il mortirolo fino al bivio per grosio e scendere a grosio, appunto.
Questa la situazione 20 giorni fa.
Grazie. Il piano "Cevo" invece del Padrio (unica vera alternativa l'anno scorso, che poteva non far rimpiangere il Gavia) resta misteriosa.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

lucks83
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » mercoledì 10 giugno 2020, 11:14

Maìno della Spinetta ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 11:11
lucks83 ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 10:58

Trivigno e la sua discesa li ho fatti 20 giorni fa.
Davvero non capisco cosa ci sia di pericoloso, ho visto discese davvero più strette al giro.
Un esempio quella della lombarda prima di imboccare l'arrivo di sant'anna di vinadio nel 2016.
L'asfalto è sicuramente migliorabile.
Comunque: dalla vetta del padrio al bivio di trivigno (da una parte si va ad aprica, dall'altra si scende verso cologna) non ci sono assolutamente problemi.
Strada strettina ma è un falsopiano tendente alla discesa, senza nessun pericolo stile precipizi o burroni.
Se il problema è la discesa da trivigno a cologna, si può svoltare a sx al bivio, si plana su aprica con qualche tornante su strada ben asfaltata e nemmeno cosi stretta, si passa dal centro di aprica, si imbocca la discesa sulla statale e dopo 7 km si svolta a dx al bivio per stazzona e si scende fin lì.
Addirittura da stazzona si potrebbe anche fare il mortirolo fino al bivio per grosio e scendere a grosio, appunto.
Questa la situazione 20 giorni fa.
Grazie. Il piano "Cevo" invece del Padrio (unica vera alternativa l'anno scorso, che poteva non far rimpiangere il Gavia) resta misteriosa.
Di nulla.
Io più che di mistero parlerei di poca fantasia e di poca voglia di scoprire da parte di Vegni.
Probabilmente non conosce nemmeno il territorio.
Purtroppo in Lombardia manca un personaggio come Cainero, che promuove le salite simbolo del territorio.
Pensate se il Padrio fosse in Friuli, lo avremmo già visto al Giro secondo voi?



kokkelkoren
Messaggi: 269
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 18:10

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da kokkelkoren » mercoledì 10 giugno 2020, 11:17

lucks83 ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 10:58
Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 16:02
kokkelkoren ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 15:16


Il Trivigno era già stato scartato l'anno scorso come possibile alternativa al Gavia perché la strada era troppo stretta e pericolosa.
Per il Padrio vale lo stesso discorso.
mah... la discesa di Trivigno è stretta, pendente e lunga - e non so come sia messa. La discesa del Padrio è un falsopiano stretto e tortuoso ma senza velocità sostenute, e poi la discesa bella su Grosio. Son due mondi diversi.

EDIT Tra l'altro la salita SantaCristina+Trivigno, e discesa su Cologna, fu fatta nel 2010.
Trivigno e la sua discesa li ho fatti 20 giorni fa.
Davvero non capisco cosa ci sia di pericoloso, ho visto discese davvero più strette al giro.
Un esempio quella della lombarda prima di imboccare l'arrivo di sant'anna di vinadio nel 2016.
L'asfalto è sicuramente migliorabile.
Comunque: dalla vetta del padrio al bivio di trivigno (da una parte si va ad aprica, dall'altra si scende verso cologna) non ci sono assolutamente problemi.
Strada strettina ma è un falsopiano tendente alla discesa, senza nessun pericolo stile precipizi o burroni.
Se il problema è la discesa da trivigno a cologna, si può svoltare a sx al bivio, si plana su aprica con qualche tornante su strada ben asfaltata e nemmeno cosi stretta, si passa dal centro di aprica, si imbocca la discesa sulla statale e dopo 7 km si svolta a dx al bivio per stazzona e si scende fin lì.
Addirittura da stazzona si potrebbe anche fare il mortirolo fino al bivio per grosio e scendere a grosio, appunto.
Questa la situazione 20 giorni fa.
Le tue valutazioni sono validissime, però quello che conta è il parere di Vegni.
E per lui nel 2019 la discesa del Trivigno non era fattibile, dubito quindi che lo possa essere nel 2020.

La discesa del Mortirolo su Mazzo invece mi sembra non sia più stata affrontata dal 1990, però forse nel 2012 fecero quella su Grosio. Questa sarebbe più fattibile.
In tal caso si potrebbe fare il Mortirolo da Monno o (sarebbe bellissimo) il Padrio ricollegandosi al Passo del Mortirolo con la strada in quota.



lucks83
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » mercoledì 10 giugno 2020, 12:12

kokkelkoren ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 11:17
lucks83 ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 10:58
Maìno della Spinetta ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 16:02


mah... la discesa di Trivigno è stretta, pendente e lunga - e non so come sia messa. La discesa del Padrio è un falsopiano stretto e tortuoso ma senza velocità sostenute, e poi la discesa bella su Grosio. Son due mondi diversi.

EDIT Tra l'altro la salita SantaCristina+Trivigno, e discesa su Cologna, fu fatta nel 2010.
Trivigno e la sua discesa li ho fatti 20 giorni fa.
Davvero non capisco cosa ci sia di pericoloso, ho visto discese davvero più strette al giro.
Un esempio quella della lombarda prima di imboccare l'arrivo di sant'anna di vinadio nel 2016.
L'asfalto è sicuramente migliorabile.
Comunque: dalla vetta del padrio al bivio di trivigno (da una parte si va ad aprica, dall'altra si scende verso cologna) non ci sono assolutamente problemi.
Strada strettina ma è un falsopiano tendente alla discesa, senza nessun pericolo stile precipizi o burroni.
Se il problema è la discesa da trivigno a cologna, si può svoltare a sx al bivio, si plana su aprica con qualche tornante su strada ben asfaltata e nemmeno cosi stretta, si passa dal centro di aprica, si imbocca la discesa sulla statale e dopo 7 km si svolta a dx al bivio per stazzona e si scende fin lì.
Addirittura da stazzona si potrebbe anche fare il mortirolo fino al bivio per grosio e scendere a grosio, appunto.
Questa la situazione 20 giorni fa.
Le tue valutazioni sono validissime, però quello che conta è il parere di Vegni.
E per lui nel 2019 la discesa del Trivigno non era fattibile, dubito quindi che lo possa essere nel 2020.

La discesa del Mortirolo su Mazzo invece mi sembra non sia più stata affrontata dal 1990, però forse nel 2012 fecero quella su Grosio. Questa sarebbe più fattibile.
In tal caso si potrebbe fare il Mortirolo da Monno o (sarebbe bellissimo) il Padrio ricollegandosi al Passo del Mortirolo con la strada in quota.
La discesa del Mortirolo su Grosio è stata fatta nel 2012,(quando scalarono il versante di Tovo cementato nell'ultimo km) e nel 2017, quando salirono da Monno (la tappa di stelvio e umbrail e del cagotto di Dumoulin).
Conosco anche quella discesa e ti posso dire che è mooolto simile alla discesa che da trivigno porta a cologna/tirano.
Non si capisce il perché, allora, Vegni dichiari che non sia praticabile.
Certo, qualche buco nell'asfalto c'è. Ma sono problemi ampiamente superabili, visto la somiglianza con la discesa del Mortirolo su Grosio.
A me quella frase di Vegni sul perché non inserì il Trivigno invece di Cevo, mi è sempre parsa una scusa bella e buona.
Dirò di più, 20 giorni fa sono salito da tresenda, primabdi aprica ho preso il bivio a sx e mi sono fatto il Santa Cristina, strada in buone condizioni. Della discesa su cologna e del tratto tra la vetta del padrio e trivigno ho già detto prima.
Ecco, a fare il pignolo potrei dire che c'è un tratto di meno di un km, arrivando dal padrio e appena prima di entrare nel paesino di trivigno, che andrebbe messo in sicurezza giusto con un paio di reti (la strada a sx non è protetta, c'è un bordo in cemento e se si esce di strada c'è un salto di circa un metro e mezzo tra la carreggiata e il prato sottostante, che è in piano e senza alberi).
La strada in quota che arriva dal mortirolo l'ho percorsa fino a 3 km dal passo, poi ho dovuto desistere perché era interrotta causa neve.
Lasciala perdere, quella si che è stretta, poco protetta in un punto (pianeggiante a dire il vero) con un maxi burrone sulla dx, scarica pietre dal versante a monte che è una bellezza.
Poi non mi sono avventurato sulla strada che dal padrio scende verso lombro ed edolo e non so dirvi come è.
Quello che so, è che se si vuole, la possibilità di fare Aprica, discesa, valico di Santa Cristina e discesa su cologna non presenta assolutamente nessun problema tecnico e, anzi, ho trovato anche parecchie auto che salivano da quella parte.



Eshnar
Messaggi: 977
Iscritto il: giovedì 6 agosto 2015, 13:31

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Eshnar » mercoledì 10 giugno 2020, 12:15

lucks83 ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 11:14
Di nulla.
Io più che di mistero parlerei di poca fantasia e di poca voglia di scoprire da parte di Vegni.
Probabilmente non conosce nemmeno il territorio.
suvvia, con tutti i difetti di Vegni, non esiste che non conosca le salite della Valtellina. Qualsiasi appassionato di ciclismo (anche non italiano) le conosce tutte.



lucks83
Messaggi: 1023
Iscritto il: sabato 18 maggio 2013, 13:11

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da lucks83 » mercoledì 10 giugno 2020, 12:42

Eshnar ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 12:15
lucks83 ha scritto:
mercoledì 10 giugno 2020, 11:14
Di nulla.
Io più che di mistero parlerei di poca fantasia e di poca voglia di scoprire da parte di Vegni.
Probabilmente non conosce nemmeno il territorio.
suvvia, con tutti i difetti di Vegni, non esiste che non conosca le salite della Valtellina. Qualsiasi appassionato di ciclismo (anche non italiano) le conosce tutte.
Bé, se allora le conosce, vuol dire che si diverte a schivarle, per il gusto di farci bestemmiare quando vediamo il Cevo inserito al posto del Gavia :D :D :D



Fabruz
Messaggi: 1475
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Fabruz » mercoledì 10 giugno 2020, 14:48

Patate ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 13:18
udra ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 12:53
Articolo di oggi sulla gazzetta, oltre a anticipare le nuove date per Sanremo e Lombardia, conferma partenza da Palermo, tappa a Matera ma per l'arrivo in Abruzzo si nomina Roccaraso e non il Gran Sasso.
Roccaraso che, in effetti, pone meno problemi di trasferimenti rispetto a Campo Imperatore
Da Campo Imperatore si va via facile facile :diavoletto:



Fabruz
Messaggi: 1475
Iscritto il: martedì 28 gennaio 2014, 9:26

Re: Giro d'Italia 2020

Messaggio da leggere da Fabruz » mercoledì 10 giugno 2020, 14:50

34x27 ha scritto:
martedì 9 giugno 2020, 13:28
Tra le altre cose vedo una suddivisione di tappe quasi perfetta tra Nord e Sud Italia...
Perché ovviamente ci sono temi economici e contratti, perché questo sarebbe stato il giusto anno per fare un bel giro d'Italia concentrato nel sud (stile 2009 ma un po' meglio)



Rispondi