Servizio Rai 2019

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
galliano
Messaggi: 15080
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da galliano » giovedì 10 ottobre 2019, 9:54

Ammetto che la mia memoria è un po' vaga, ma non definirei "rozzo" Galeazzi, un po' nazional popolare forse, ma non ricordo esempi di rozzezza.
Però ammetto di ricordare sopratutto il crescendo rossiniano delle sue telecronache quando si cimentavano i fratelli abbagnale, mentre ho grosse lacune sulle sue capacità di analisi del gesto tecnico.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12368
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 10 ottobre 2019, 10:59

galliano ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 9:54
Ammetto che la mia memoria è un po' vaga, ma non definirei "rozzo" Galeazzi, un po' nazional popolare forse, ma non ricordo esempi di rozzezza.
Però ammetto di ricordare sopratutto il crescendo rossiniano delle sue telecronache quando si cimentavano i fratelli abbagnale, mentre ho grosse lacune sulle sue capacità di analisi del gesto tecnico.
Galeazzi non è affatto incolto, esagerava nell'enfasi e ogni tanto se ne usciva con metafore "eccessive", tipo quella su Edberg.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14593
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 10 ottobre 2019, 12:54

galliano ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 9:54
Ammetto che la mia memoria è un po' vaga, ma non definirei "rozzo" Galeazzi, un po' nazional popolare forse, ma non ricordo esempi di rozzezza.
Però ammetto di ricordare sopratutto il crescendo rossiniano delle sue telecronache quando si cimentavano i fratelli abbagnale, mentre ho grosse lacune sulle sue capacità di analisi del gesto tecnico.
Ma infatti, quel che tu definisci nazional-popolare per me è equivalente e, ad es. quello che per me è il peggior personaggio televisivo di tutti i tempi (anche lui definito nel modo che dici te) ha come nome Giuseppe Raimondo Vittorio ... Per lui vale la definizione di Robert Musil. :x
Mentre mi viene in mente ora un grande giornalista Rai: Alberto Giubilo e poi, il Bulba, del quale ricordo con grande trasporto il ritratto che fece di Vino ed è stato bravo a commentare il biliardo.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2963
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 10 ottobre 2019, 16:35

Io di sta storia che ogni volta che si parli di Bernal si faccia riferimento alla squadra che l'ha fatto passare professionista, alla sua breve permanenza in Italia e patapin e patapan, francamente non ne posso più



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Walter_White » giovedì 10 ottobre 2019, 16:47

sceriffo ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 16:35
Io di sta storia che ogni volta che si parli di Bernal si faccia riferimento alla squadra che l'ha fatto passare professionista, alla sua breve permanenza in Italia e patapin e patapan, francamente non ne posso più
:clap: :clap: :clap:


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5955
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Slegar » giovedì 10 ottobre 2019, 18:18

nino58 ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 10:59
galliano ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 9:54
Ammetto che la mia memoria è un po' vaga, ma non definirei "rozzo" Galeazzi, un po' nazional popolare forse, ma non ricordo esempi di rozzezza.
Però ammetto di ricordare sopratutto il crescendo rossiniano delle sue telecronache quando si cimentavano i fratelli abbagnale, mentre ho grosse lacune sulle sue capacità di analisi del gesto tecnico.
Galeazzi non è affatto incolto, esagerava nell'enfasi e ogni tanto se ne usciva con metafore "eccessive", tipo quella su Edberg.
Qui Galeazzi si faceva prendere dal tifo sfegatato per Boris "Bum Bum" Becker e Stefan Edberg a quei tempi era il rivale n° 1 del tedesco sull'erba di Wimbledon. Adriano Panatta, in un misto tra compensazione e cazzeggio, in telecronaca chiamava il tennista tedesco "Bisteccone" Becker e Galeazzi si scocciava parecchio; il culmine si ebbe in un Wimbledon (penso 89, 90 o 91, boh) in cui Panatta se ne uscì con un "Bistecker": in quell'attimo di silenzio che ne seguì penso che Galeazzi incenerì Panatta con lo sguardo.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15014
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da barrylyndon » giovedì 10 ottobre 2019, 18:38

nino58 ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 10:59
galliano ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 9:54
Ammetto che la mia memoria è un po' vaga, ma non definirei "rozzo" Galeazzi, un po' nazional popolare forse, ma non ricordo esempi di rozzezza.
Però ammetto di ricordare sopratutto il crescendo rossiniano delle sue telecronache quando si cimentavano i fratelli abbagnale, mentre ho grosse lacune sulle sue capacità di analisi del gesto tecnico.
Galeazzi non è affatto incolto, esagerava nell'enfasi e ogni tanto se ne usciva con metafore "eccessive", tipo quella su Edberg.
Una persona che ha avuto contatti diretti con lui non me ne ha parlato propriamente bene.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Salvatore77
Messaggi: 4932
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Salvatore77 » giovedì 10 ottobre 2019, 18:41

sceriffo ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 16:35
Io di sta storia che ogni volta che si parli di Bernal si faccia riferimento alla squadra che l'ha fatto passare professionista, alla sua breve permanenza in Italia e patapin e patapan, francamente non ne posso più
Un po' come Pippo Baudo che anche a distanza di 30 anni ribadisce che ogni personaggio dello spettacolo che ha partecipato a un suo programma li ha scoperti lui.


1° Tour de France 2018

34x27

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da 34x27 » giovedì 10 ottobre 2019, 19:34

barrylyndon ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 18:38
Una persona che ha avuto contatti diretti con lui non me ne ha parlato propriamente bene.
Boh qui si discute del telecronista/giornalista...



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15014
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da barrylyndon » giovedì 10 ottobre 2019, 19:59

34x27 ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 19:34
barrylyndon ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 18:38
Una persona che ha avuto contatti diretti con lui non me ne ha parlato propriamente bene.
Boh qui si discute del telecronista/giornalista...
Scusa, non succedera' piu'..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Gianluca Avigo - bove

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Gianluca Avigo - bove » giovedì 10 ottobre 2019, 22:32

Ok anche il golf deve avere il suo spazio, ma perché mettere in programmazione il cross?
Siamo alle solite. Palinsesto naif saltami addosso
Allegati
Screenshot_2019-10-10-22-33-45-1.png
Screenshot_2019-10-10-22-33-45-1.png (99.15 KiB) Visto 5044 volte



crevaison
Messaggi: 379
Iscritto il: lunedì 17 marzo 2014, 13:41

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da crevaison » giovedì 10 ottobre 2019, 22:58

Quest'anno la tv di stato ha dato molto spazio al ciclismo in generale, sarà così anche l'anno prossimo?



herbie
Messaggi: 5362
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da herbie » giovedì 10 ottobre 2019, 23:01

lemond ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 12:54
e poi, il Bulba, del quale ricordo con grande trasporto il ritratto che fece di Vino ed è stato bravo a commentare il biliardo.
io mi domando come non sia ancora potuto succedere che un giocatore si sia girato, gli abbia porto la stecca e gli abbia detto: "toh, gioca tu al posto mio, che sei più bravo". No perchè io lo avrei fatto: in più di una occasione l'ho trovato realmente piuttosto supponente anche nei confronti di colpi imperfetti di grandi giocatori dei 5 birilli. Sarà bravo pure lui a giocare, ma se fosse un campione sarebbe lì a giocarsi i titoli.
Non può ad ogni colpo dire che bisognava farlo così e così come se fosse la playstation. Per altro, con opinioni sul tiro alle volte non ottimali nella stima rischi/benefici.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1743
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da aitutaki1 » giovedì 10 ottobre 2019, 23:20

herbie ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 23:01
lemond ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 12:54
e poi, il Bulba, del quale ricordo con grande trasporto il ritratto che fece di Vino ed è stato bravo a commentare il biliardo.
io mi domando come non sia ancora potuto succedere che un giocatore si sia girato, gli abbia porto la stecca e gli abbia detto: "toh, gioca tu al posto mio, che sei più bravo". No perchè io lo avrei fatto: in più di una occasione l'ho trovato realmente piuttosto supponente anche nei confronti di colpi imperfetti di grandi giocatori dei 5 birilli. Sarà bravo pure lui a giocare, ma se fosse un campione sarebbe lì a giocarsi i titoli.
Non può ad ogni colpo dire che bisognava farlo così e così come se fosse la playstation. Per altro, con opinioni sul tiro alle volte non ottimali nella stima rischi/benefici.
concordo al 100% anche perchè spesso nella scelta di tiro è implicata la strategia , tiri differenti permettono rimanenze anche molto dissimili. Bulbarelli gioca meglio di quanto commenti, premesso che l' ho visto in partita e non mi piace per nulla.
Criticare le scelte di un Gualemi, Quarta o Maggio francamente non si può sentire dato che pensano e realizzano tiri che il Bulba non riuscirebbe neanche a sognare, e spesso non li vede proprio


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14593
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 11 ottobre 2019, 9:17

E invece, secondo me non è solo opportuno, ma doveroso criticare le scelte dei "grandi", perché ovviamente non sono perfetti e infatti il migliore telecronista di biliardo di ogni tempo in Italia (Maurizio Cavalli, provare per credere) si permette di farlo anche con il "dio (con la minuscola) in terra dello snooker", vale a dire Ronnie. ;)
34x27 ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 19:34
barrylyndon ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 18:38
Una persona che ha avuto contatti diretti con lui non me ne ha parlato propriamente bene.
Boh qui si discute del telecronista/giornalista...
E tu riesci a distinguere? Secondo me non è possibile, perché ciascuno è il suo vissuto in ogni momento e un nazionalista estremo come il suo, ad es, secondo te non condizionava il modo di vedere e di operare? Ma dico di più la personalità è una maschera che non ci si può togliere mai e quindi ogni nostra scelta dipende da quel che siamo ovunque ci si trovi e nel tennis anche un cieco avrebbe vista l'enorme differenza tecnica fra il biondo svedese e il rosso tedesco, ma lui no e non trovò di meglio che aggrapparsi al vieto cliché, che vuole gli svedesi freddi e pensò anche di farci una battuta sopra, cosa indegna a parer mio di ogni telecronista/uomo, perché non dà potere di replica, altro che non criticare le scelte sportive dei giocatori di biliardo. :x
P.S. Ed è proprio per questo, che disprezzo sin da allora colui che penso sia "romano de Roma" e che mi ha fatto pronunciare quell'infelice uscita, che è tanto dispiaciuta a qualcuno e di cui mi scuso di nuovo, ma non riesco a rimproverarmi per averla pensata, perché succede spesso che il mondo ne esca un po' meglio dopo qualche dipartita e, come dicono i biologi la morte è parte essenziale della vita. :x
Infine credo che anche la malattia non sia un castigo divino :diavoletto: , perché per quel che si poteva osservare, era uno che non teneva in nessun conto il proprio corpo.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Road Runner
Messaggi: 896
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Road Runner » venerdì 11 ottobre 2019, 10:44

Per Basso, bisogna correggere la pagina degli orari tv perchè il Lombardia domani va su Raidue e non su Raisport come riportato.
P.s.: Il Piccolo Lombardia, alla fine se lo sono pappato. Pagliacci.



Basso
Messaggi: 16322
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Basso » venerdì 11 ottobre 2019, 10:45

Road Runner ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 10:44
Per Basso, bisogna correggere la pagina degli orari tv perchè il Lombardia domani va su Raidue e non su Raisport come riportato.
P.s.: Il Piccolo Lombardia, alla fine se lo sono pappato. Pagliacci.
Grazie, era nella "to-do list" odierna ;)


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana

Fantamatusa
Messaggi: 310
Iscritto il: giovedì 1 ottobre 2015, 17:14

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Fantamatusa » venerdì 11 ottobre 2019, 11:35

lemond ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 9:17

Infine credo che anche la malattia non sia un castigo divino :diavoletto: , perché per quel che si poteva osservare, era uno che non teneva in nessun conto il proprio corpo.
Mamma mia che brutto commento.
Nemmeno parlassimo di un gerarca nazista.
Non ti fa onore.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1743
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da aitutaki1 » venerdì 11 ottobre 2019, 13:04

lemond ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 9:17
E invece, secondo me non è solo opportuno, ma doveroso criticare le scelte dei "grandi", perché ovviamente non sono perfetti e infatti il migliore telecronista di biliardo di ogni tempo in Italia (Maurizio Cavalli, provare per credere) si permette di farlo anche con il "dio (con la minuscola) in terra dello snooker", vale a dire Ronnie. ;)
Tralasciando il garbo con cui Cavalli espone le sue critiche , ma a parte l' errore nel realizzarlo quando discute un tiro cerca di capirlo vedi il "famoso" Cifalà/Zito quando il primo lascia i punti per una stevola geniale. Bulbarelli invece in maniera fastidiosa commenta asserendo che il giocatore avrebbe dovuto fare quello che pensa lui quando ci sono motivazioni legata alle rimanenze o a tiri non congeniali all' avversario o al tavolo stesso.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14593
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 11 ottobre 2019, 13:21

Fantamatusa ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 11:35
lemond ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 9:17

Infine credo che anche la malattia non sia un castigo divino :diavoletto: , perché per quel che si poteva osservare, era uno che non teneva in nessun conto il proprio corpo.
Mamma mia che brutto commento.
Nemmeno parlassimo di un gerarca nazista.
Non ti fa onore.
Non capisco che cosa mai abbia detto? Non era un giudizio morale (per cui i nazisti non c'entrano), bensì solo una constatazione che ognuno di noi è in parte responsabile di ciò che gli accade, senza poter dar la colpa all'epoca e alla storia. ;)
Poi, se vuoi, possiamo discutere di che cosa è l'onore, perché questa parola si presta a deformazioni terrificanti. :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14593
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 11 ottobre 2019, 13:22

aitutaki1 ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 13:04
lemond ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 9:17
E invece, secondo me non è solo opportuno, ma doveroso criticare le scelte dei "grandi", perché ovviamente non sono perfetti e infatti il migliore telecronista di biliardo di ogni tempo in Italia (Maurizio Cavalli, provare per credere) si permette di farlo anche con il "dio (con la minuscola) in terra dello snooker", vale a dire Ronnie. ;)
Tralasciando il garbo con cui Cavalli espone le sue critiche , ma a parte l' errore nel realizzarlo quando discute un tiro cerca di capirlo vedi il "famoso" Cifalà/Zito quando il primo lascia i punti per una stevola geniale. Bulbarelli invece in maniera fastidiosa commenta asserendo che il giocatore avrebbe dovuto fare quello che pensa lui quando ci sono motivazioni legata alle rimanenze o a tiri non congeniali all' avversario o al tavolo stesso.
In fin dei conti credo che le prime tue parole siano le più importanti e non da tralasciare "est modus in rebus". :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
nino58
Messaggi: 12368
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da nino58 » venerdì 11 ottobre 2019, 13:37

lemond ha scritto:
giovedì 10 ottobre 2019, 9:10
Io assomiglio di più all'antisociale di Guccini, ;)
...nel senso che .. "sulle scatole mi sta tutta la gente" ? :D


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

herbie
Messaggi: 5362
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da herbie » venerdì 11 ottobre 2019, 19:51

aitutaki1 ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 13:04
lemond ha scritto:
venerdì 11 ottobre 2019, 9:17
E invece, secondo me non è solo opportuno, ma doveroso criticare le scelte dei "grandi", perché ovviamente non sono perfetti e infatti il migliore telecronista di biliardo di ogni tempo in Italia (Maurizio Cavalli, provare per credere) si permette di farlo anche con il "dio (con la minuscola) in terra dello snooker", vale a dire Ronnie. ;)
Tralasciando il garbo con cui Cavalli espone le sue critiche , ma a parte l' errore nel realizzarlo quando discute un tiro cerca di capirlo vedi il "famoso" Cifalà/Zito quando il primo lascia i punti per una stevola geniale. Bulbarelli invece in maniera fastidiosa commenta asserendo che il giocatore avrebbe dovuto fare quello che pensa lui quando ci sono motivazioni legata alle rimanenze o a tiri non congeniali all' avversario o al tavolo stesso.
il problema è che non parla neanche troppo piano, secondo me i giocatori lo sentono un po' pure... :D pur nell'estremo autocontrollo che serve per giocare a biliardo, qualche personaggio un po' fumantino c'è, se sbaglia un tiro magari semplicemente per una mezza mosca che si è mossa sullo sfondo nel momento sbagliato, e si sente pure il trombone dietro le spalle che fa la sua critica come se fosse una cosa elementare fare il tiro così e così, prima o poi a qualcuno i cinque minuti possono venire e non vorrei perdermi il momento... :D :D :D



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2963
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » sabato 12 ottobre 2019, 15:13

Senza l'avverbio logicamente, i commenti dell'opinionista Rai sarebbero decisamente più poveri di parole.



Leonardo Civitella
Messaggi: 2089
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella » sabato 12 ottobre 2019, 17:29

C'era una volta il Lombardia una bella corsa avvincente che da sempre seguo con grande felicità.
Quel pomeriggio dopo essermi goduto la corsa con la coppia Magrini-Gregorio decido incosciamente di assistere al classico studiolo post corse rcs della Rai.(reo dei bei tempi in cui la De Stefano, Beppe Conti e Gigi Sgarbozza allietavan i miei pomeriggi.)
Dopo aver cambiato con il telecomando sono stato colpito da un bel malore, lì nello studiolo vi erano tre incomprensibili signori😯(nessun congiuntivo azzeccavan e addirittura autopublicità facevan)


Ecco piuttosto che una favola tutto ciò sembra una commedia del miglior Totò, uno studiolo del genere dovrebbe essere censurato per pessima informazione.

Ps: Per rimanere nell'area lacustre oserei dire: "Quello studiolo non sa da fare"

Saluti,Leonardo


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15809
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Walter_White » sabato 12 ottobre 2019, 17:32

Leonardo Civitella ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 17:29
C'era una volta il Lombardia una bella corsa avvincente che da sempre seguo con grande felicità.
Quel pomeriggio dopo essermi goduto la corsa con la coppia Magrini-Gregorio decido incosciamente di assistere al classico studiolo post corse rcs della Rai.(reo dei bei tempi in cui la De Stefano, Beppe Conti e Gigi Sgarbozza allietavan i miei pomeriggi.)
Dopo aver cambiato con il telecomando sono stato colpito da un bel malore, lì nello studiolo vi erano tre incomprensibili signori😯(nessun congiuntivo azzeccavan e addirittura autopublicità facevan)


Ecco piuttosto che una favola tutto ciò sembra una commedia del miglior Totò, uno studiolo del genere dovrebbe essere censurato per pessima informazione.

Ps: Per rimanere nell'area lacustre oserei dire: "Quello studiolo non sa da fare"

Saluti,Leonardo
Premesso che sono d'accordo, ma anche quelli di AdS con Sgarbozza facevano pietà


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Bomby
Messaggi: 2171
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Bomby » sabato 12 ottobre 2019, 18:42

Certo è che tu ti vuoi fare del male...



henny5
Messaggi: 908
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da henny5 » sabato 12 ottobre 2019, 20:23

a me oggi cunego in versione opinionista non mi è dispiacuto nel pre e post-lombardia. Sarebbe interessante rivederlo nelle classiche delle ardenne



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2963
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » sabato 12 ottobre 2019, 21:01

henny5 ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 20:23
a me oggi cunego in versione opinionista non mi è dispiacuto nel pre e post-lombardia. Sarebbe interessante rivederlo nelle classiche delle ardenne
Sì sono d'accordo. Meglio degli altri sicuramente



Primo86
Messaggi: 156
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2018, 1:05

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Primo86 » sabato 12 ottobre 2019, 23:11

henny5 ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 20:23
a me oggi cunego in versione opinionista non mi è dispiacuto nel pre e post-lombardia. Sarebbe interessante rivederlo nelle classiche delle ardenne
E perché non nei grandi giri?
(Segue rissa decennale)



herbie
Messaggi: 5362
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da herbie » sabato 12 ottobre 2019, 23:30

Leonardo Civitella ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 17:29
C'era una volta il Lombardia una bella corsa avvincente che da sempre seguo con grande felicità.
Quel pomeriggio dopo essermi goduto la corsa con la coppia Magrini-Gregorio decido incosciamente di assistere al classico studiolo post corse rcs della Rai.(reo dei bei tempi in cui la De Stefano, Beppe Conti e Gigi Sgarbozza allietavan i miei pomeriggi.)
Dopo aver cambiato con il telecomando sono stato colpito da un bel malore, lì nello studiolo vi erano tre incomprensibili signori😯(nessun congiuntivo azzeccavan e addirittura autopublicità facevan)


Ecco piuttosto che una favola tutto ciò sembra una commedia del miglior Totò, uno studiolo del genere dovrebbe essere censurato per pessima informazione.

Ps: Per rimanere nell'area lacustre oserei dire: "Quello studiolo non sa da fare"

Saluti,Leonardo
prima che intervenga lemond...mancherebbe alla citazione un apostrofo e un'acca tagliate dal correttore automatico... ;)



Leonardo Civitella
Messaggi: 2089
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella » domenica 13 ottobre 2019, 7:41

herbie ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 23:30
Leonardo Civitella ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 17:29
C'era una volta il Lombardia una bella corsa avvincente che da sempre seguo con grande felicità.
Quel pomeriggio dopo essermi goduto la corsa con la coppia Magrini-Gregorio decido incosciamente di assistere al classico studiolo post corse rcs della Rai.(reo dei bei tempi in cui la De Stefano, Beppe Conti e Gigi Sgarbozza allietavan i miei pomeriggi.)
Dopo aver cambiato con il telecomando sono stato colpito da un bel malore, lì nello studiolo vi erano tre incomprensibili signori😯(nessun congiuntivo azzeccavan e addirittura autopublicità facevan)


Ecco piuttosto che una favola tutto ciò sembra una commedia del miglior Totò, uno studiolo del genere dovrebbe essere censurato per pessima informazione.

Ps: Per rimanere nell'area lacustre oserei dire: "Quello studiolo non sa da fare"

Saluti,Leonardo
prima che intervenga lemond...mancherebbe alla citazione un apostrofo e un'acca tagliate dal correttore automatico... ;)
Resomi conto soltanto adesso dell'indesiderato errore indotto dalle perfide tecnologie, mi fustigo e mi fo del male riguardando qualche replica delle telecronache rai al Giro.😂

Saluti,Leonardo
Saluti,Leonardo
Ultima modifica di Leonardo Civitella il domenica 13 ottobre 2019, 8:53, modificato 1 volta in totale.


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺

34x27

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da 34x27 » domenica 13 ottobre 2019, 7:53

henny5 ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 20:23
a me oggi cunego in versione opinionista non mi è dispiacuto nel pre e post-lombardia. Sarebbe interessante rivederlo nelle classiche delle ardenne
Gran differenza di capelli col Garzo :D



Avatar utente
lemond
Messaggi: 14593
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da lemond » domenica 13 ottobre 2019, 8:51

Leonardo Civitella ha scritto:
domenica 13 ottobre 2019, 7:41
herbie ha scritto:
sabato 12 ottobre 2019, 23:30
prima che intervenga lemond...mancherebbe alla citazione un apostrofo e un'acca tagliate dal correttore automatico... ;)
Resomi conto soltanto adesso dell'indesiderato errore indotto dalle perfide tecnologie, mi fustigo e mi del male riguardando qualche replica delle telecronache rai al Giro.😂

Saluti,Leonardo
Probabilmente anche l'accento viene in automatico (talvolta sul telefono devo cambiare *dò* :x nel corretto do.
Poi volevo dire a Walter che Sgarbozza era il più divertente commentatore mai apparso (s.m.) in una trasmissione sportiva. :crazy:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

held
Messaggi: 1568
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 18:07
Località: Sardegna

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da held » domenica 13 ottobre 2019, 9:16

Finalmente son riuscito a vedere lo speciale eroica del bravissimo rizz! Complimenti, affascinante come sempre! :clap:



Bomby
Messaggi: 2171
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Bomby » domenica 13 ottobre 2019, 10:39

Sì, davvero bello lo speciale, molto curata anche la fotografia, un plauso al responsabile!

Anche a me Cunego non mi è dispiaciuto: secondo me è già da un po' che tenta di riciclarsi come opinionista, almeno ha una buona proprietà di linguaggio (migliorabile, ma credo che chiunque di noi parlando in TV avrebbe una proprietà di linguaggio migliorabile).



herbie
Messaggi: 5362
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da herbie » domenica 13 ottobre 2019, 23:19

Bomby ha scritto:
domenica 13 ottobre 2019, 10:39


Anche a me Cunego non mi è dispiaciuto: secondo me è già da un po' che tenta di riciclarsi come opinionista, almeno ha una buona proprietà di linguaggio (migliorabile, ma credo che chiunque di noi parlando in TV avrebbe una proprietà di linguaggio migliorabile).
:clap:
come darti torto.



Luca90
Messaggi: 8293
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Luca90 » domenica 13 ottobre 2019, 23:54

herbie ha scritto:
domenica 13 ottobre 2019, 23:19
Bomby ha scritto:
domenica 13 ottobre 2019, 10:39


Anche a me Cunego non mi è dispiaciuto: secondo me è già da un po' che tenta di riciclarsi come opinionista, almeno ha una buona proprietà di linguaggio (migliorabile, ma credo che chiunque di noi parlando in TV avrebbe una proprietà di linguaggio migliorabile).
:clap:
come darti torto.
secondo me è troppo un bravo ragazzo, dovrebbe essere più sfrontato e deciso quando parla...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro tappa 1, Vuelta tappa 1, Vuelta tappa 2

guidobaldo de medici
Messaggi: 3691
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » lunedì 14 ottobre 2019, 18:25

sono stufo di sentire preposizioni sbagliate, ballan continua a dire "ha tutto l'interesse di stare a ruota" e cose del genere ripetute decine di volte. è veramente sciatto. io ho interesse A fare una cosa, non DI fare una cosa. poi quando i cronisti del ciclismo cambieranno le regole della lingua italiana avranno ragione loro, per il momento sono solo degli asini.



Avatar utente
Kwaremont
Messaggi: 481
Iscritto il: martedì 21 maggio 2019, 12:59

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Kwaremont » martedì 15 ottobre 2019, 10:01

In merito ai commentatori tecnici della RAI, vedo un pò troppa pignoleria sull'utilizzo dell'italiano corretto (e lo dico io che nella vita normale sono attentissimo a questo aspetto).
Una cosa è il telecronista/intervistatore, che sta svolgendo il lavoro per cui spesso ha anche studiato specificatamente, che ha l'onere di parlare un italiano degno del servizio pubblico e deve essere giudicato anche per questo. Il commentatore tecnico è quasi necessariamente un ex corridore, che per motivi anche pratici, difficilmente può avere una proprietà di linguaggio ottima e difficilmente aver avuto la possibilità/tempo di fare studi fino a tarda età.
La stessa identica cosa avviene in tutti gli sport.

PS: ero presente all'Eroica ad uno stand, vado a vedere se per caso sono stato inquadrato :P



rizz23
Messaggi: 2061
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:23
Contatta:

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da rizz23 » martedì 15 ottobre 2019, 11:26

Vabbè famo autopromozione a questo punto

https://www.raisport.rai.it/video/2019/ ... ef291.html



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2963
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » martedì 15 ottobre 2019, 13:41

Kwaremont ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 10:01
In merito ai commentatori tecnici della RAI, vedo un pò troppa pignoleria sull'utilizzo dell'italiano corretto (e lo dico io che nella vita normale sono attentissimo a questo aspetto).
Una cosa è il telecronista/intervistatore, che sta svolgendo il lavoro per cui spesso ha anche studiato specificatamente, che ha l'onere di parlare un italiano degno del servizio pubblico e deve essere giudicato anche per questo. Il commentatore tecnico è quasi necessariamente un ex corridore, che per motivi anche pratici, difficilmente può avere una proprietà di linguaggio ottima e difficilmente aver avuto la possibilità/tempo di fare studi fino a tarda età.
La stessa identica cosa avviene in tutti gli sport.
Beh, Martinello ha una buona proprietà di linguaggio. Saper parlare correttamente la lingua italiana deve essere un prerequisito non negoziabile per chi ambisce a lavorare in tv. Poi ci sono errori tollerabile, altri meno, per esempio come identificare il Britannico Thomas Pidcock con il sostantivo il Bretone. Se uno che non sa nulla di ciclismo, è per caso all'ascolto, che risate si fa?



Avatar utente
Kwaremont
Messaggi: 481
Iscritto il: martedì 21 maggio 2019, 12:59

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Kwaremont » martedì 15 ottobre 2019, 14:51

sceriffo ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 13:41
Kwaremont ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 10:01
In merito ai commentatori tecnici della RAI, vedo un pò troppa pignoleria sull'utilizzo dell'italiano corretto (e lo dico io che nella vita normale sono attentissimo a questo aspetto).
Una cosa è il telecronista/intervistatore, che sta svolgendo il lavoro per cui spesso ha anche studiato specificatamente, che ha l'onere di parlare un italiano degno del servizio pubblico e deve essere giudicato anche per questo. Il commentatore tecnico è quasi necessariamente un ex corridore, che per motivi anche pratici, difficilmente può avere una proprietà di linguaggio ottima e difficilmente aver avuto la possibilità/tempo di fare studi fino a tarda età.
La stessa identica cosa avviene in tutti gli sport.
Beh, Martinello ha una buona proprietà di linguaggio. Saper parlare correttamente la lingua italiana deve essere un prerequisito non negoziabile per chi ambisce a lavorare in tv. Poi ci sono errori tollerabile, altri meno, per esempio come identificare il Britannico Thomas Pidcock con il sostantivo il Bretone. Se uno che non sa nulla di ciclismo, è per caso all'ascolto, che risate si fa?
Martinello ahinoi è una rara eccezione nel panorama sportivo italiano, in particolare tra i commentatori tecnici.
L'errore che tu citi tra l'altro, non ha a che vedere con la grammatica/sintassi, e tra l'altro lo trovo sinceramente di poco conto. In una diretta di molte ore, può capitare a tutti di dire una cavolata.
Molto più grave, secondo il mio modesto parere, è quando si sentono strafalcioni costanti tra congiuntivi, frasi ipotetiche, verbi mal coniugati ecc.
(per non parlare di quando il commentatore non riesce a mettere insieme due frasi di senso compiuto).
Loro comunque non sono giornalisti sportivi, ma degli ex atleti a cui viene chiesto "aiuto" per interpretare meglio i dettagli tecnici della corsa, e anche un pò per rendere la cosa più "autorevole". Ad esempio Ballan, che lo si voglia o meno, è un ex campione del mondo e vincitore di classiche.



guidobaldo de medici
Messaggi: 3691
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » martedì 15 ottobre 2019, 18:53

Kwaremont ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 10:01
In merito ai commentatori tecnici della RAI, vedo un pò troppa pignoleria sull'utilizzo dell'italiano corretto (e lo dico io che nella vita normale sono attentissimo a questo aspetto).
Una cosa è il telecronista/intervistatore, che sta svolgendo il lavoro per cui spesso ha anche studiato specificatamente, che ha l'onere di parlare un italiano degno del servizio pubblico e deve essere giudicato anche per questo. Il commentatore tecnico è quasi necessariamente un ex corridore, che per motivi anche pratici, difficilmente può avere una proprietà di linguaggio ottima e difficilmente aver avuto la possibilità/tempo di fare studi fino a tarda età.
La stessa identica cosa avviene in tutti gli sport.
ma non è vero, per esempio l'atletica viene commentata da tecnici o ex-atleti che fanno un uso attentissimo della lingua, e non è nemmeno raro che si mettano a discutere sull'eventuale correttezza di una espressione o di un termine. lo stesso stefano tilli parla pulito, sintetico e arguto, errori blu non ne senti, ma neanche rossi. qui nel ciclismo le preposizioni volano, volano letteralmente. nessuno sa che preposizione mettere, di con su a tra fra :D vanno a caso. passi garzelli che è un caso clinico, garzelli è mezzo straniero, mezzo extraterrestre con le orecchie a punta, ma qui è una tragedia, scusate se parlo delle preposizioni, ma qui sono più le preposizioni sbagliate di quelle che imbroccano.



trecentobalene
Messaggi: 1912
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da trecentobalene » martedì 15 ottobre 2019, 19:59

guidobaldo de medici ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 18:53
Kwaremont ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 10:01
In merito ai commentatori tecnici della RAI, vedo un pò troppa pignoleria sull'utilizzo dell'italiano corretto (e lo dico io che nella vita normale sono attentissimo a questo aspetto).
Una cosa è il telecronista/intervistatore, che sta svolgendo il lavoro per cui spesso ha anche studiato specificatamente, che ha l'onere di parlare un italiano degno del servizio pubblico e deve essere giudicato anche per questo. Il commentatore tecnico è quasi necessariamente un ex corridore, che per motivi anche pratici, difficilmente può avere una proprietà di linguaggio ottima e difficilmente aver avuto la possibilità/tempo di fare studi fino a tarda età.
La stessa identica cosa avviene in tutti gli sport.
ma non è vero, per esempio l'atletica viene commentata da tecnici o ex-atleti che fanno un uso attentissimo della lingua, e non è nemmeno raro che si mettano a discutere sull'eventuale correttezza di una espressione o di un termine. lo stesso stefano tilli parla pulito, sintetico e arguto, errori blu non ne senti, ma neanche rossi. qui nel ciclismo le preposizioni volano, volano letteralmente. nessuno sa che preposizione mettere, di con su a tra fra :D vanno a caso. passi garzelli che è un caso clinico, garzelli è mezzo straniero, mezzo extraterrestre con le orecchie a punta, ma qui è una tragedia, scusate se parlo delle preposizioni, ma qui sono più le preposizioni sbagliate di quelle che imbroccano.
Ci sono nella mia mente commentatori di calcio notevolissimi, Giacomini e Capello.
Mi sembra che Magrini abbia la solita stoffa.
Pago solo per eludere garzelli pancani ballan.
Ma sono gusti miei, e scelte mie.
Circa il canone, dopo tre traslochi in un anno e mezzo, ho l'impressione che abbiano smesso di cercarmi 🙄



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2963
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » martedì 15 ottobre 2019, 20:51

Kwaremont ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 14:51


Martinello ahinoi è una rara eccezione nel panorama sportivo italiano, in particolare tra i commentatori tecnici.
L'errore che tu citi tra l'altro, non ha a che vedere con la grammatica/sintassi, e tra l'altro lo trovo sinceramente di poco conto. In una diretta di molte ore, può capitare a tutti di dire una cavolata.
Molto più grave, secondo il mio modesto parere, è quando si sentono strafalcioni costanti tra congiuntivi, frasi ipotetiche, verbi mal coniugati ecc.
(per non parlare di quando il commentatore non riesce a mettere insieme due frasi di senso compiuto).
Loro comunque non sono giornalisti sportivi, ma degli ex atleti a cui viene chiesto "aiuto" per interpretare meglio i dettagli tecnici della corsa, e anche un pò per rendere la cosa più "autorevole". Ad esempio Ballan, che lo si voglia o meno, è un ex campione del mondo e vincitore di classiche.
Come dice giustamente Guidobaldo, in altri sport ci sono ex atleti che nei panni dei commentatori fanno un ottimo lavoro e hanno una buona padronanza di linguaggio, con uso corretto della sintassi e della grammatica. Ripeto, per me quella è una conditio sine qua non.
Tempo fa chiedevo insistentemente con quali criteri venissero scelti gli opinionisti. Nessuno ha saputo rispondere, o meglio non ci sono criteri, concorsi o graduatorie. E questa è un anomalia che in altre aziende dello stato, mi pare non esiste.



Bomby
Messaggi: 2171
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da Bomby » martedì 15 ottobre 2019, 21:56

E come la stili una graduatoria? In base a che criteri oggettivi?

Si farà un'audizione, chiamano 2 o 3 che potrebbero fare quel lavoro e se piacciono a chi sceglie, bene. Come vengono scelte le ballerine in uno show del sabato sera (che ormai non esiste più, ma chissenefrega)? Si fa il provino, se piaci al maestro, agli autori o al regista o al primo che passa di lì per caso vieni assunta, sennò te ne torni a casa.
Bello o brutto, credo proprio che funzioni così.
Le cose dovrebbero essere così anche per i commentatori tecnici. E dato che un commentatore tecnico non ha in mano le sorti della nazione, lo ritengo un metodo accettabile, tanto più che il requisito fondamentale -essere stati corridori professionisti- già ce l'hanno.

In secondo luogo, sceriffo e Guidone, avete mai parlato in pubblico? Provate anche solo a commentare live una corsa di cui non conoscete il finale come se foste in telecronaca e riascoltatevi, poi mi dite come è andata.

Molti errori che sento, più che cattivo italiano in sé, sono modi di dire regionali derivanti dal dialetto. Il ciclismo è tipicamente uno sport povero, da classe operaia, tutt'al più piccolo-borghese, fatto da gente di provincia: di quelli che sono gli ex corridori oggi, quella dei loro genitori è stata la prima a riuscire a mettere agevolmente insieme più di una frase in italiano, con forti influenze dialettali, la generazione prima in molti casi fatica a mettere assieme 3 parole in italiano. Lo vedo con i miei zii e con i miei nonni, gli ex pro di oggi hanno l'età dei miei cugini più vecchi. In un piccolo paese di provincia, ancora 20 anni fa, se non avevi una gran voglia di studiare ti mettevi a lavorare, se poi praticavi uno sport che portava via molto tempo (magari con risultati promettenti), la scuola la lasciavi andare, magari il diploma lo prendevi giusto per il pezzo di carta. In certi casi è ancora così. Ancora oggi i ciclisti che si portano dietro dei libri vengono trattati come intellettuali! Facile capire che, se a casa parli un italiano con forti influenze dialettali, a scuola hai studiato magari controvoglia, hai sempre avuto a che fare con gente che è nella tua stessa situazione, alla fine non puoi diventare un novello Alighieri o Petrarca. Ma manco un Fabio Volo. E commentare una cosa che sta succedendo in quel momento, dicendo cose sensate in breve tempo e senza produrre una serie continua di eeeh, aaah, emmmm, maaaaa o -ancora peggio, silenzio- non è per nulla facile. Anche se sei Petrarca o Dante: Volo fa la radio e c'è abituato, ormai. Figurarsi se sei Alessandro da Castelfranco Veneto, Stefano da Varese o Riccardo da Montecatini.



trecentobalene
Messaggi: 1912
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da trecentobalene » martedì 15 ottobre 2019, 22:03

Si fa semplicemente come nel Guglielmo il dentone.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 15080
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da galliano » martedì 15 ottobre 2019, 22:49

trecentobalene ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 22:03
Si fa semplicemente come nel Guglielmo il dentone.
Mi hai letto nel pensiero.
https://youtu.be/B5qpsihnWl8



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2963
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2019

Messaggio da leggere da sceriffo » mercoledì 16 ottobre 2019, 0:06

Bomby ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 21:56
E come la stili una graduatoria? In base a che criteri oggettivi?

Si farà un'audizione, chiamano 2 o 3 che potrebbero fare quel lavoro e se piacciono a chi sceglie, bene. Come vengono scelte le ballerine in uno show del sabato sera (che ormai non esiste più, ma chissenefrega)? Si fa il provino, se piaci al maestro, agli autori o al regista o al primo che passa di lì per caso vieni assunta, sennò te ne torni a casa.
Bello o brutto, credo proprio che funzioni così.
Le cose dovrebbero essere così anche per i commentatori tecnici. E dato che un commentatore tecnico non ha in mano le sorti della nazione, lo ritengo un metodo accettabile, tanto più che il requisito fondamentale -essere stati corridori professionisti- già ce l'hanno.

In secondo luogo, sceriffo e Guidone, avete mai parlato in pubblico? Provate anche solo a commentare live una corsa di cui non conoscete il finale come se foste in telecronaca e riascoltatevi, poi mi dite come è andata.

Molti errori che sento, più che cattivo italiano in sé, sono modi di dire regionali derivanti dal dialetto. Il ciclismo è tipicamente uno sport povero, da classe operaia, tutt'al più piccolo-borghese, fatto da gente di provincia: di quelli che sono gli ex corridori oggi, quella dei loro genitori è stata la prima a riuscire a mettere agevolmente insieme più di una frase in italiano, con forti influenze dialettali, la generazione prima in molti casi fatica a mettere assieme 3 parole in italiano. Lo vedo con i miei zii e con i miei nonni, gli ex pro di oggi hanno l'età dei miei cugini più vecchi. In un piccolo paese di provincia, ancora 20 anni fa, se non avevi una gran voglia di studiare ti mettevi a lavorare, se poi praticavi uno sport che portava via molto tempo (magari con risultati promettenti), la scuola la lasciavi andare, magari il diploma lo prendevi giusto per il pezzo di carta. In certi casi è ancora così. Ancora oggi i ciclisti che si portano dietro dei libri vengono trattati come intellettuali! Facile capire che, se a casa parli un italiano con forti influenze dialettali, a scuola hai studiato magari controvoglia, hai sempre avuto a che fare con gente che è nella tua stessa situazione, alla fine non puoi diventare un novello Alighieri o Petrarca. Ma manco un Fabio Volo. E commentare una cosa che sta succedendo in quel momento, dicendo cose sensate in breve tempo e senza produrre una serie continua di eeeh, aaah, emmmm, maaaaa o -ancora peggio, silenzio- non è per nulla facile. Anche se sei Petrarca o Dante: Volo fa la radio e c'è abituato, ormai. Figurarsi se sei Alessandro da Castelfranco Veneto, Stefano da Varese o Riccardo da Montecatini.
In effetti sei stato molto chiaro, dimenticando però che ci sono corsi di dizione, semantica, etc e temo che né uno né l'altro li abbiano mai frequentati. In realtà non c'e alcuna selezione, perché se così fosse verrebbe pubblicato una sorta di bando, un po' come succede per i corpi di ballo (lì si chiama casting, ma ci siamo capiti). Il mistero continua :D :D



Rispondi