Team Ineos

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
guidobaldo de medici
Messaggi: 3167
Iscritto il: venerdì 15 maggio 2015, 22:13

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da guidobaldo de medici » mercoledì 1 maggio 2019, 14:28

Mario Rossi ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 14:08
Ci sono motivazioni per le quali le magliette della gran parte dei team sono rosse ( intendo a livello aerodinamico/ termodinamico)? No perché altrimenti non capisco la scelta del rosso. Giá hanno questo colore principale 5 squadre, non credo che per gli spettatori sia una scelta saggia aggiungere una sesta.
tra l'altro rende il riconoscimento più difficile anche a me, che già sono nei guai per i cavoli miei.




Cthulhu
Messaggi: 228
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Cthulhu » mercoledì 1 maggio 2019, 19:01

guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 14:28
Mario Rossi ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 14:08
Ci sono motivazioni per le quali le magliette della gran parte dei team sono rosse ( intendo a livello aerodinamico/ termodinamico)? No perché altrimenti non capisco la scelta del rosso. Giá hanno questo colore principale 5 squadre, non credo che per gli spettatori sia una scelta saggia aggiungere una sesta.
tra l'altro rende il riconoscimento più difficile anche a me, che già sono nei guai per i cavoli miei.
Beh, non è rosso, é vinaccia, anzi borgogna. Non c'è verso di confonderlo con un rosso normale. C'è la stessa differenza che c'è tra un bicchiere di vino e uno di bloody mary. :cincin:



Mario Rossi
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Mario Rossi » mercoledì 1 maggio 2019, 19:56

Cthulhu ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 19:01
guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 14:28
Mario Rossi ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 14:08
Ci sono motivazioni per le quali le magliette della gran parte dei team sono rosse ( intendo a livello aerodinamico/ termodinamico)? No perché altrimenti non capisco la scelta del rosso. Giá hanno questo colore principale 5 squadre, non credo che per gli spettatori sia una scelta saggia aggiungere una sesta.
tra l'altro rende il riconoscimento più difficile anche a me, che già sono nei guai per i cavoli miei.
Beh, non è rosso, é vinaccia, anzi borgogna. Non c'è verso di confonderlo con un rosso normale. C'è la stessa differenza che c'è tra un bicchiere di vino e uno di bloody mary. :cincin:
Si, guarda la mia non era una considerazione cromatica ma il cercare il razionale dove esso probabilmente non c'é. Se nel decennio 2005/2014 é andato molto il bianco nelle divise( HTC, Saxo,Csc, Leopard, Omega Pharma Lotto) in questi anni é predominante in gruppo il rosso e stanno sparendo i colori sgargianti ( giallo blu Tinkoff, blu fucsia Lampre, verde Liquigas, arancione Rabobank). E la questione é: é solo moda o c'é una spiegazione razionale? Che ne so, hanno scoperto che il rosso attrae meno il sole, o altre cose che a noi sembrano cavolate ma per un ciclista professionista, che lavora sui decimi di secondo, diventano rilevanti.



Avatar utente
Gianluca Avigo - bove
Messaggi: 2589
Iscritto il: sabato 7 settembre 2013, 23:29

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Gianluca Avigo - bove » mercoledì 1 maggio 2019, 23:53

Minkia da nero azzurri a rosso neri. Triplo Carpiato con doppio avvitamento


«A parità di fattori la spiegazione più semplice è da preferire»
(Guglielmo di Occam)

34x27
Messaggi: 3121
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da 34x27 » giovedì 2 maggio 2019, 7:48

Gianluca Avigo - bove ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 23:53
Minkia da nero azzurri a rosso neri. Triplo Carpiato con doppio avvitamento
Non è rosso Milan, però ;)

"Saremo una squadra di :diavoletto:".........

Leonardo Civitella ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 12:55
guidobaldo de medici ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 12:48
34x27 ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 12:22
Ecco la maglia definitiva: https://twitter.com/TeamINEOS/status/11 ... 4222673920
sosa froome thomas, hanno messo sosa e non bernal.
In realtà si tratta proprio di Bernal.
I tre vincitori dei GT 2019?! Chi lo sa........


HEY MOTO


Cthulhu
Messaggi: 228
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Cthulhu » giovedì 2 maggio 2019, 17:28

Mario Rossi ha scritto:
mercoledì 1 maggio 2019, 19:56


Si, guarda la mia non era una considerazione cromatica ma il cercare il razionale dove esso probabilmente non c'é. Se nel decennio 2005/2014 é andato molto il bianco nelle divise( HTC, Saxo,Csc, Leopard, Omega Pharma Lotto) in questi anni é predominante in gruppo il rosso e stanno sparendo i colori sgargianti ( giallo blu Tinkoff, blu fucsia Lampre, verde Liquigas, arancione Rabobank). E la questione é: é solo moda o c'é una spiegazione razionale? Che ne so, hanno scoperto che il rosso attrae meno il sole, o altre cose che a noi sembrano cavolate ma per un ciclista professionista, che lavora sui decimi di secondo, diventano rilevanti.
Mah, di sicuro quella che attrae meno il sole è il bianco. E quello che lo attrae di più è il nero.
Mi pare di aver letto che il rosso è il colore che si nota di più e attira più l'attenzione. Dato che è il colore del sangue è associato a situazioni di pericolo, di scontro fisico o di caccia. Retaggi darwiniani..
Se il rosso desse anche 1 centesimo di vantaggio lo avrebbero già usato gli SKY , fanatici come sono dei marginal gains.



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6226
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » lunedì 10 giugno 2019, 17:30

non ho visto su CW, però Brailsford https://cyclingpro.net/spaziociclismo/t ... piu-forte/ dice che non si parte col capitano designato.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Luca90
Messaggi: 6150
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 10 giugno 2019, 17:33

Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:30
non ho visto su CW, però Brailsford https://cyclingpro.net/spaziociclismo/t ... piu-forte/ dice che non si parte col capitano designato.
Si l'ho letto... per me faranno il punto dopo il giro di Svizzera per vedere anche come sta Thomas


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Merlozoro
Messaggi: 7415
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Merlozoro » lunedì 10 giugno 2019, 17:39

Luca90 ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:33
Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:30
non ho visto su CW, però Brailsford https://cyclingpro.net/spaziociclismo/t ... piu-forte/ dice che non si parte col capitano designato.
Si l'ho letto... per me faranno il punto dopo il giro di Svizzera per vedere anche come sta Thomas
Per me sta spronando Bernal :sherlock: :yoga:


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Luca90
Messaggi: 6150
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 10 giugno 2019, 17:40

Merlozoro ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:39
Luca90 ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:33
Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:30
non ho visto su CW, però Brailsford https://cyclingpro.net/spaziociclismo/t ... piu-forte/ dice che non si parte col capitano designato.
Si l'ho letto... per me faranno il punto dopo il giro di Svizzera per vedere anche come sta Thomas
Per me sta spronando Bernal :sherlock: :yoga:
Io spero egan capitano unico alla vuelta espana


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 10 giugno 2019, 17:41

Per me sono i favoriti della cronosquadre. Chi faranno passare per primo? Avrei detto Froome, ma dopo queste dichiarazioni forse faranno prender la maglia (in caso di vittoria, ovviamente) a qualche lavoratore tipo Poels e Chiatoschi.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Luca90
Messaggi: 6150
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 10 giugno 2019, 17:48

il_panta ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:41
Per me sono i favoriti della cronosquadre. Chi faranno passare per primo? Avrei detto Froome, ma dopo queste dichiarazioni forse faranno prender la maglia (in caso di vittoria, ovviamente) a qualche lavoratore tipo Poels e Chiatoschi.
Kwiat mi pare quello ideale


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Mario Rossi
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Mario Rossi » lunedì 10 giugno 2019, 18:06

il_panta ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:41
Per me sono i favoriti della cronosquadre. Chi faranno passare per primo? Avrei detto Froome, ma dopo queste dichiarazioni forse faranno prender la maglia (in caso di vittoria, ovviamente) a qualche lavoratore tipo Poels e Chiatoschi.
Credo anch'io, ma credo che in tal caso faranno passare Wout, per il semplice fatto che da tutti in gruppo è riconosciuto come un instancabile lavoratore oltre a una splendida persona-celebre è il #whereiswout, hastag che spopola su Instagram e che ha portato alla creazione del te whereiswout.- e quindi sarebbe il coronamento per una carriera ottima, ma che nei GT lo ha portato sempre a mettere da parte le ambizioni personali.



Luca90
Messaggi: 6150
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 10 giugno 2019, 18:27

Mario Rossi ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 18:06
il_panta ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:41
Per me sono i favoriti della cronosquadre. Chi faranno passare per primo? Avrei detto Froome, ma dopo queste dichiarazioni forse faranno prender la maglia (in caso di vittoria, ovviamente) a qualche lavoratore tipo Poels e Chiatoschi.
Credo anch'io, ma credo che in tal caso faranno passare Wout, per il semplice fatto che da tutti in gruppo è riconosciuto come un instancabile lavoratore oltre a una splendida persona-celebre è il #whereiswout, hastag che spopola su Instagram e che ha portato alla creazione del te whereiswout.- e quindi sarebbe il coronamento per una carriera ottima, ma che nei GT lo ha portato sempre a mettere da parte le ambizioni personali.
qualche vuelta da capitano l'ha fatta


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Mario Rossi
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Mario Rossi » lunedì 10 giugno 2019, 18:55

Luca90 ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 18:27
Mario Rossi ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 18:06
il_panta ha scritto:
lunedì 10 giugno 2019, 17:41
Per me sono i favoriti della cronosquadre. Chi faranno passare per primo? Avrei detto Froome, ma dopo queste dichiarazioni forse faranno prender la maglia (in caso di vittoria, ovviamente) a qualche lavoratore tipo Poels e Chiatoschi.
Credo anch'io, ma credo che in tal caso faranno passare Wout, per il semplice fatto che da tutti in gruppo è riconosciuto come un instancabile lavoratore oltre a una splendida persona-celebre è il #whereiswout, hastag che spopola su Instagram e che ha portato alla creazione del te whereiswout.- e quindi sarebbe il coronamento per una carriera ottima, ma che nei GT lo ha portato sempre a mettere da parte le ambizioni personali.
qualche vuelta da capitano l'ha fatta
Da quamdo è in Sky mai. L'ha fatta solo nel 2011 ma era in Vacansoleil. Poi l'ha fatta 2014 e 2017 in appoggio per Froome, e nel 2017, nonstante fosse gregario, arrivò 7. Alla fine nella sua carriera è stato uno di quelli che probabilmente, nonostante in salita, quando è in forma, sia tra i più forti in gruppo, ha avuto l'intelligenza di capire che mentalmente non sarebbe mai stato un top e si è messo a servizio dei capitani, divenendo, parere personale, il gregario più forte dell'ultimo decennio



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6226
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » martedì 30 luglio 2019, 7:03



“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 31 luglio 2019, 15:44

Kwiatkowski salta il Polonia. Questa cosa fa riflettere, perché per saltare la corsa di casa da campione uscente serve una buona motivazione. Spesso chi non arriva in forma al Tour, specialmente se si parla di un atleta forte, trova la condizione strada facendo, ma non è questo il caso, se addirittura sente di dover saltare il Polonia. Arrivato al Tour che non andava avanti, uscito dal Tour forse ancor peggio. Dalle sue parole la situazione mi sembra abbastanza seria. Parla della necessità di ritrovare la gioia di andare in bici, e questo mi fa pensare a un caso di overtraining.
L'overtraining è veramente una brutta bestia, e io ho paura che non tornerà più ai suoi livelli, o comunque non in breve tempo. Forse esagero, ma l'overtraining è un malessere fisico e psicologico difficile da sconfiggere per un professionista. Ricordo recentemente il caso di Vervaeke, grande promessa del ciclismo belga, che non si è mai del tutto ripreso.
Scrivo in questo thread perché sicuramente da questa notizia originerà una discussione sui metodi Ineos e anche su Moscon, non solo sul polacco.

Fonte: http://www.cyclingnews.com/news/kwiatko ... de-france/


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
nino58
Messaggi: 11032
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da nino58 » mercoledì 31 luglio 2019, 16:03

il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 15:44
Kwiatkowski salta il Polonia. Questa cosa fa riflettere, perché per saltare la corsa di casa da campione uscente serve una buona motivazione. Spesso chi non arriva in forma al Tour, specialmente se si parla di un atleta forte, trova la condizione strada facendo, ma non è questo il caso, se addirittura sente di dover saltare il Polonia. Arrivato al Tour che non andava avanti, uscito dal Tour forse ancor peggio. Dalle sue parole la situazione mi sembra abbastanza seria. Parla della necessità di ritrovare la gioia di andare in bici, e questo mi fa pensare a un caso di overtraining.
L'overtraining è veramente una brutta bestia, e io ho paura che non tornerà più ai suoi livelli, o comunque non in breve tempo. Forse esagero, ma l'overtraining è un malessere fisico e psicologico difficile da sconfiggere per un professionista. Ricordo recentemente il caso di Vervaeke, grande promessa del ciclismo belga, che non si è mai del tutto ripreso.
Scrivo in questo thread perché sicuramente da questa notizia originerà una discussione sui metodi Ineos e anche su Moscon, non solo sul polacco.

Fonte: http://www.cyclingnews.com/news/kwiatko ... de-france/
Detta in modo meno drammatico ed anche meno elegante, ne ha piene le palle.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

nikybo85
Messaggi: 2913
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da nikybo85 » mercoledì 31 luglio 2019, 16:08

Che spreco di talenti



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 31 luglio 2019, 16:09

nino58 ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:03
il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 15:44
Kwiatkowski salta il Polonia. Questa cosa fa riflettere, perché per saltare la corsa di casa da campione uscente serve una buona motivazione. Spesso chi non arriva in forma al Tour, specialmente se si parla di un atleta forte, trova la condizione strada facendo, ma non è questo il caso, se addirittura sente di dover saltare il Polonia. Arrivato al Tour che non andava avanti, uscito dal Tour forse ancor peggio. Dalle sue parole la situazione mi sembra abbastanza seria. Parla della necessità di ritrovare la gioia di andare in bici, e questo mi fa pensare a un caso di overtraining.
L'overtraining è veramente una brutta bestia, e io ho paura che non tornerà più ai suoi livelli, o comunque non in breve tempo. Forse esagero, ma l'overtraining è un malessere fisico e psicologico difficile da sconfiggere per un professionista. Ricordo recentemente il caso di Vervaeke, grande promessa del ciclismo belga, che non si è mai del tutto ripreso.
Scrivo in questo thread perché sicuramente da questa notizia originerà una discussione sui metodi Ineos e anche su Moscon, non solo sul polacco.

Fonte: http://www.cyclingnews.com/news/kwiatko ... de-france/
Detta in modo meno drammatico ed anche meno elegante, ne ha piene le palle.
No, io non credo sia così. Kwiatko ha sempre mostrato entusiasmo ed attaccamento alla squadra, anche durante questo Tour. Non mi sembra uno che vuole scappare. Non è la poca voglia che dalla testa blocca le gambe. L'overtraining agisce al contrario: il corpo non ne può più, non riesce più a recuperare gli sforzi, e di conseguenza il cervello (immagino come meccanismo difensivo per proteggere il corpo) ti fa perdere la voglia. Ma l'overtraining parte dall'incapacità del corpo di recuperare gli sforzi.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 31 luglio 2019, 16:19

nikybo85 ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:08
Che spreco di talenti
Bisognerebbe capire cosa sta accadendo a Moscon, se gli sta succedendo la stessa cosa (ma lui ha lavorato molto meno del polacco, quindi non so quanto valga questo discorso). Mi spiego: anche in Movistar i gregari lavorano moltissimo. Amador negli ultimi anni è stato ucciso di lavoro e a volte anche doppiando Giro e Tour. Questi corridori però non li vediamo correre in primavera per obiettivi personali. Può darsi che questa sia l'evidenza che correre per sé 3-4 mesi l'anno e correre per gli altri nei grandi giri sia troppo, come qualcuno già sosteneva.
Io sono curioso di vedere come evolve la situazione di K. e Moscon, ma sono molto più preoccupato di quanto non lo fossi in passato.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13531
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Walter_White » mercoledì 31 luglio 2019, 17:06

Beh le immagini che in TV chiamavano "eroiche" di Kwiat che tirava alla morte in salita e poi in pratica si fermava non è che fossero belle avvisaglie...lui dovrebbe correre come da Alaphilippe, non come gregario/tuttofare. Io fossi stato in lui, sarei andato in una squadra che magari mi pagava meno ma mi lasciava essere capitano nelle corse adatte


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

nikybo85
Messaggi: 2913
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da nikybo85 » mercoledì 31 luglio 2019, 17:12

il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:19
nikybo85 ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:08
Che spreco di talenti
Bisognerebbe capire cosa sta accadendo a Moscon, se gli sta succedendo la stessa cosa (ma lui ha lavorato molto meno del polacco, quindi non so quanto valga questo discorso). Mi spiego: anche in Movistar i gregari lavorano moltissimo. Amador negli ultimi anni è stato ucciso di lavoro e a volte anche doppiando Giro e Tour. Questi corridori però non li vediamo correre in primavera per obiettivi personali. Può darsi che questa sia l'evidenza che correre per sé 3-4 mesi l'anno e correre per gli altri nei grandi giri sia troppo, come qualcuno già sosteneva.
Io sono curioso di vedere come evolve la situazione di K. e Moscon, ma sono molto più preoccupato di quanto non lo fossi in passato.
La mia è una reazione istintiva a quanto vedo..ma ragionando la spiegherei in modo diverso.
Lo spreco più grande è K...è stato campione del mondo ed ha vinto/piazzato in corse bellissime. Mai e poi mai dovrebbe ricoprire questo ruolo.
Moscon ha certo dimostrato poco finora, ma non è facile fare un inverno pensando alla settimana Santa ma con in mezzo i carichi di chi poi farà un Tour da Sky/Ineos.
Altri esempi...Poels mi sarebbe piaciuto vederlo libero, non credo che farebbe sfraceli in classifica ma potrebbe essere uno sempre presente nelle fughe buone, dar spettacolo. E giocarsi altre corse, questo ha vinto comunque una Liegi.
Sosa...in Sky ne ha troppi davanti, in Movistar magari avrebbe avuto occasione di far quello che fa Carapaz per fare un esempio. E appunto Carapaz se ci andasse...
Negli anni poi penso se ne siano visti anche altri...

Ah..Van Baarle come possono averlo trasformato in uomo da montagna, poteva giocarsi buone carte al Nord..almeno Thomas, che pure al Nord poteva dire la sua, nella trasformazione ha trovato un Tour, Van Baarle non troverà mai niente del genere.

Ovviamente poi sono loro stessi a decidere e se preferiscono i soldi noi abbiamo solo da rammaricarci.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 31 luglio 2019, 17:24

Al di là di questo discorso, su cui siamo nella maggior parte d'accordo, sono curioso di vedere la Ineos del futuro.
Si parla di tanti nomi che potrebbero uscire, tutti gregari: Poels, Moscon, De La Cruz, Elissonde. Se Kwiatkowski non torna ai suoi livelli iniziano ad essere corti nel reparto gregari. Nel frattempo entra l'ennesimo capitano, Carapaz, e ingaggiano giovani che sembrano destinati a ottenere risultati personali, come Sivakov nel recente passato. La forza della Ineos è sempre stata quella di stringersi intorno al capitano con una squadra di gregari fortissimi. Al Tour la mossa di avere il doppio capitano ha funzionato, anche senza una squadra fortissima. Stiamo iniziando a vedere un'evoluzione in stile Movistar, con tanti galli nel pollaio, oppure vedremo corridori come Thomas, Carapaz e Sivakov a fare i gregari puri?
Io credo nella prima, e sarebbe un'evoluzione interessante ma non so quanto sicura in termini di risultati.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13899
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da barrylyndon » mercoledì 31 luglio 2019, 17:45

Poels ha gia' manifestato un certo malessere...
Rosa, Inaxusti, De la Cruz...alla Sky non si sono mai visti.
Kwiat, un po' cosi..giu' di corda..
Tutto questo mi fa ammirare ancor di piu' la testa di Froome...e in second'ordine di Thomas..
Non deve essere facile seguire i loro metodi..Tant'e' che pure Wiggo, ad un certo punto, disse basta.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5450
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 31 luglio 2019, 18:48

nino58 ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:03
il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 15:44
Kwiatkowski salta il Polonia. Questa cosa fa riflettere, perché per saltare la corsa di casa da campione uscente serve una buona motivazione. Spesso chi non arriva in forma al Tour, specialmente se si parla di un atleta forte, trova la condizione strada facendo, ma non è questo il caso, se addirittura sente di dover saltare il Polonia. Arrivato al Tour che non andava avanti, uscito dal Tour forse ancor peggio. Dalle sue parole la situazione mi sembra abbastanza seria. Parla della necessità di ritrovare la gioia di andare in bici, e questo mi fa pensare a un caso di overtraining.
L'overtraining è veramente una brutta bestia, e io ho paura che non tornerà più ai suoi livelli, o comunque non in breve tempo. Forse esagero, ma l'overtraining è un malessere fisico e psicologico difficile da sconfiggere per un professionista. Ricordo recentemente il caso di Vervaeke, grande promessa del ciclismo belga, che non si è mai del tutto ripreso.
Scrivo in questo thread perché sicuramente da questa notizia originerà una discussione sui metodi Ineos e anche su Moscon, non solo sul polacco.

Fonte: http://www.cyclingnews.com/news/kwiatko ... de-france/
Detta in modo meno drammatico ed anche meno elegante, ne ha piene le palle.
Detta in maniera più drammatica: questi sono gli effetti della pazzia "made in GB".

Io prego solo che non trascinino Bernal, Carapaz, Sivakov e quant'altro nel gorgo ma si "accontentino" di vederli vincere grazie al talento di base che hanno (attenzione: al mio paese questo non significa "vincere a pane e acqua, non si sta santificando nessuno). Perché se la Sky/Ineos è stata innovativa per certi aspetti, per altra va sicuramente classificata come la peggior sciagura mai capitata nel mondo ciclistico.
Ce la si è presa con determinati personaggi che gravitavano o ancora gravitano nel nostro ciclismo ma qui si è ad un livello ancora più elevato. Qui si è arrivati al terrorismo puro, col benestare dei tanti somari che ancora credono a certe favole.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

nikybo85
Messaggi: 2913
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da nikybo85 » mercoledì 31 luglio 2019, 19:15

Abruzzese ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 18:48
nino58 ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:03
il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 15:44
Kwiatkowski salta il Polonia. Questa cosa fa riflettere, perché per saltare la corsa di casa da campione uscente serve una buona motivazione. Spesso chi non arriva in forma al Tour, specialmente se si parla di un atleta forte, trova la condizione strada facendo, ma non è questo il caso, se addirittura sente di dover saltare il Polonia. Arrivato al Tour che non andava avanti, uscito dal Tour forse ancor peggio. Dalle sue parole la situazione mi sembra abbastanza seria. Parla della necessità di ritrovare la gioia di andare in bici, e questo mi fa pensare a un caso di overtraining.
L'overtraining è veramente una brutta bestia, e io ho paura che non tornerà più ai suoi livelli, o comunque non in breve tempo. Forse esagero, ma l'overtraining è un malessere fisico e psicologico difficile da sconfiggere per un professionista. Ricordo recentemente il caso di Vervaeke, grande promessa del ciclismo belga, che non si è mai del tutto ripreso.
Scrivo in questo thread perché sicuramente da questa notizia originerà una discussione sui metodi Ineos e anche su Moscon, non solo sul polacco.

Fonte: http://www.cyclingnews.com/news/kwiatko ... de-france/
Detta in modo meno drammatico ed anche meno elegante, ne ha piene le palle.
Detta in maniera più drammatica: questi sono gli effetti della pazzia "made in GB".

Io prego solo che non trascinino Bernal, Carapaz, Sivakov e quant'altro nel gorgo ma si "accontentino" di vederli vincere grazie al talento di base che hanno (attenzione: al mio paese questo non significa "vincere a pane e acqua, non si sta santificando nessuno). Perché se la Sky/Ineos è stata innovativa per certi aspetti, per altra va sicuramente classificata come la peggior sciagura mai capitata nel mondo ciclistico.
Ce la si è presa con determinati personaggi che gravitavano o ancora gravitano nel nostro ciclismo ma qui si è ad un livello ancora più elevato. Qui si è arrivati al terrorismo puro, col benestare dei tanti somari che ancora credono a certe favole.
Aggiungo..penso che lo faranno,dopo le vittorie britanniche già ottenute.
Anche perché se si ricava un cavallo da corsa da un mulo figuriamoci cosa si ricava da un già buon cavallo da corsa.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1929
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da nemecsek. » mercoledì 31 luglio 2019, 20:41

nikybo85 ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:08
Che spreco di talenti
i talenti solo talenti defungono presto (sto a parlà metaforicamente, claro..) :angelo:
il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:09
Non è la poca voglia che dalla testa blocca le gambe. L'overtraining agisce al contrario: il corpo non ne può più, non riesce più a recuperare gli sforzi, e di conseguenza il cervello (immagino come meccanismo difensivo per proteggere il corpo) ti fa perdere la voglia. Ma l'overtraining parte dall'incapacità del corpo di recuperare gli sforzi.
vero

ma qqua siamo al top come preparazione
Schumpeter, che Keynes è robba vecchia..
coremo oggi, anzi domani..

Diego e chiatto sò investimenti... me pare troppo facile lovertrainin come allibi..

un altro scomparso, a cui voglio bene come a Chiatto, è il mio quasi concittadino Diego... me dissero..'n ucellino.. probblemi de pollaio.. pure li...me pare strano... :dubbio:
nikybo85 ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 19:15
se si ricava un cavallo da corsa da un mulo figuriamoci cosa si ricava da un già buon cavallo da corsa.
i muli come i cavalli cianno un sistema on off
sono i talenti
vanno vanno vanno
poi se fermeno
er salvavita fisiologgico je stacca la spina
per quello che serve la cabezza
seno resti mulo
o moscone


Immagine

34x27
Messaggi: 3121
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da 34x27 » giovedì 1 agosto 2019, 8:30

il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:09
L'overtraining agisce al contrario: il corpo non ne può più, non riesce più a recuperare gli sforzi, e di conseguenza il cervello (immagino come meccanismo difensivo per proteggere il corpo) ti fa perdere la voglia.
C'è una base scientifica a questo assunto, oppure è una tua teoria personale? Ammesso che tu non sia un medico, fisioterapista, ecc.


HEY MOTO

Mario Rossi
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Mario Rossi » giovedì 1 agosto 2019, 10:45

A me quello che lascia perplesso è che ultimamente dal mercato non prendano più gregari ma capitani. L'anno prossimo si ritrovano con 4 persone che negli ultimi 15 mesi hanno vinto almeno un Gt, con almeno 3 che vuoi per un motivo- arrivare a 5 tour e entrare nella leggenda- vuoi per un altro- essere il ptimo equadoregno a trionfare alla Grand Boucle/correre con il numero 1- vorranno andare in Francia. Già per Brailsford quest'anno è stato complesso gestire 2 capitani, immaginatevi 3!!!! E in più stanno lasciando i migliori gregari partire, Poels e DLC, non sostituendoli- ditemi che senso ha non ingaggiare gente come Formolo o Masnada che non farebbero sentire la mancanza di Poels. Detto questo a me la situazione Ineos non oreoccupa tanto per il 2020, dove faranno il braccio di ferro e manderanno Thomas e Carapaz al Giro, quanto per il 2021, visto che non mi aspetto che gente come Sivakov, Goganga, Sosa e Narvaez- che con Lefevere stava iniziando un percorso di crescita lineare e costante- accettino di bruciare la propria carriera senza mai avere l'opportunità di giocarsi le proprie carte. Per me sarà difficile gestirli tutti, a meno di non decidere di bruciarli, come fatto con Kwiato, Gianni e Castro



Avatar utente
Caba
Messaggi: 627
Iscritto il: martedì 17 luglio 2012, 11:15

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Caba » giovedì 1 agosto 2019, 12:22

Se vanno con tre capitani ad ogni GT è perchè ormai da diverso tempo occupano due posizioni su tre del podio finale: la sfida uleriore è fare 3/3 :D


MG, sai solo fregare...

Winter
Messaggi: 14924
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Winter » giovedì 1 agosto 2019, 12:31

Mister k si allenava tantissimo , come un pro , già da junior. Ci sta che dopo dieci anni.. Abbia meno voglia..
E tanti hanno il suo stesso problema



dietzen
Messaggi: 6110
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:19

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da dietzen » giovedì 1 agosto 2019, 13:56

Mario Rossi ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 10:45
E in più stanno lasciando i migliori gregari partire, Poels e DLC, non sostituendoli- ditemi che senso ha non ingaggiare gente come Formolo o Masnada che non farebbero sentire la mancanza di Poels. Detto questo a me la situazione Ineos non oreoccupa tanto per il 2020, dove faranno il braccio di ferro e manderanno Thomas e Carapaz al Giro, quanto per il 2021, visto che non mi aspetto che gente come Sivakov, Goganga, Sosa e Narvaez- che con Lefevere stava iniziando un percorso di crescita lineare e costante- accettino di bruciare la propria carriera senza mai avere l'opportunità di giocarsi le proprie carte. Per me sarà difficile gestirli tutti, a meno di non decidere di bruciarli, come fatto con Kwiato, Gianni e Castro
de la cruz in sky/ineos ha reso molto meno del previsto e non mi pare sia mai stato fondamentale anche solo come gregario, non è una perdita che peserà.
poels invece sì, ma da quanto si capisce l'olandese vuole provare a fare il capitano, e anche in questo caso c'è poco da fare per evitare la sua partenza. (già al precedente rinnovo aveva manifestato questa sua intenzione, poi brailsford lo convinse con un ingaggio monstre)
nel suo piccolo anche masnada ha dichiarato che aveva buone offerte per fare il gregario, ma ha preferito una formazione che gli garantisse più libertà.
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.


Di Rocco non è il mio presidente

34x27
Messaggi: 3121
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da 34x27 » giovedì 1 agosto 2019, 14:03

dietzen ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 13:56
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.
Cioè Ineos sulla carta al Tour 2020 con Bernal, Froome, Thomas e Carapaz.... pazzesco.


HEY MOTO

Avatar utente
nino58
Messaggi: 11032
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 1 agosto 2019, 14:11

34x27 ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 14:03
dietzen ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 13:56
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.
Cioè Ineos sulla carta al Tour 2020 con Bernal, Froome, Thomas e Carapaz.... pazzesco.
E Sivakov.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Mario Rossi
Messaggi: 508
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Mario Rossi » giovedì 1 agosto 2019, 15:11

dietzen ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 13:56
Mario Rossi ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 10:45
E in più stanno lasciando i migliori gregari partire, Poels e DLC, non sostituendoli- ditemi che senso ha non ingaggiare gente come Formolo o Masnada che non farebbero sentire la mancanza di Poels. Detto questo a me la situazione Ineos non oreoccupa tanto per il 2020, dove faranno il braccio di ferro e manderanno Thomas e Carapaz al Giro, quanto per il 2021, visto che non mi aspetto che gente come Sivakov, Goganga, Sosa e Narvaez- che con Lefevere stava iniziando un percorso di crescita lineare e costante- accettino di bruciare la propria carriera senza mai avere l'opportunità di giocarsi le proprie carte. Per me sarà difficile gestirli tutti, a meno di non decidere di bruciarli, come fatto con Kwiato, Gianni e Castro
de la cruz in sky/ineos ha reso molto meno del previsto e non mi pare sia mai stato fondamentale anche solo come gregario, non è una perdita che peserà.
poels invece sì, ma da quanto si capisce l'olandese vuole provare a fare il capitano, e anche in questo caso c'è poco da fare per evitare la sua partenza. (già al precedente rinnovo aveva manifestato questa sua intenzione, poi brailsford lo convinse con un ingaggio monstre)
nel suo piccolo anche masnada ha dichiarato che aveva buone offerte per fare il gregario, ma ha preferito una formazione che gli garantisse più libertà.
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.
Le dichiarazioni di Masnada me le ero perse ma di gregarioni sul mercato ce ne sono tanti: Anacona, Cattaneo, Pello Bilbao e tanti altri in Astana. Cioè l'acquisto di Carapaz alla luce di cotante persone mi sembra utile solo per mettere un altro gallo nel pollaio.
Riguardo Poels, per me c'è uno solo che te lo sostituisce senza rimpianti che è Formolo, corridore uguale a Wout. solo che non so per quale motivo hanno deciso di lasciarlo all'Uae a fare la fine di Martin e Henao, quando farebbe la fortuna di una marea di squadre, visto che ti può garantire ottimi risultati nelle classiche, e credo si sia messo l'anima in pace e abbia capito che oltre un 7/8 posto nei GT non può fare. Bo, quest'anno il mercato non lo capisco.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 1 agosto 2019, 15:49

34x27 ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 8:30
il_panta ha scritto:
mercoledì 31 luglio 2019, 16:09
L'overtraining agisce al contrario: il corpo non ne può più, non riesce più a recuperare gli sforzi, e di conseguenza il cervello (immagino come meccanismo difensivo per proteggere il corpo) ti fa perdere la voglia.
C'è una base scientifica a questo assunto, oppure è una tua teoria personale? Ammesso che tu non sia un medico, fisioterapista, ecc.
Non sono medico, fisioterapista, ecc., ma mi ero informato perché ero rimasto colpito dal caso di Vervaeke, trasformato da giovane super promettente a corridore da fondo gruppo, e avevo dato un occhio alla letteratura scientifica. Quel che volevo dire a Nino è che l'overtraining è una cosa molto più complessa del non aver più voglia, anzi, spesso origina dalla voglia di strafare e sfocia poi nel non aver più voglia. Probabilmente ho anche io banalizzato il concetto riducendo tutto al corpo, perché è vero che l'overtraining avviene quando il corpo viene stressato e non riesce a recuperare, ma questa soglia che definisce l'overtraining è sicuramente influenzata anche da stress psicologici esterni, come tutto d'altronde nel nostro corpo. Immagino che un corridore che esagera con gli allenamenti, ma vince costantemente, riesca a fronteggiare meglio questo stress fisico rispetto a uno che non ottiene mezzo risultato. Però ci tenevo a dire che di solito non è il non aver voglia, che di solito porta a fare poco, ma il fare troppo per i propri limiti fisici attuali, i quali sono senz'altro influenzati da aspetti anche psicologici.
L'ultima parte "di conseguenza..." è mia libera interpretazione, basata sul fatto che, in condizioni normali, la soglia della potenza che si è in grado di esprimere è imposta dal cervello, che per evitare danni muscolari, cardiaci, etc., ti invia uno stimolo di fatica intollerabile. Ho immaginato che, analogamente, di fronte alla necessità fisica di recuperare, quella macchina straordinaria che è il nostro sistema nervoso cerchi di proteggere il corpo facendoti perdere la voglia e cercando di farti riposare.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12234
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da cauz. » giovedì 1 agosto 2019, 16:46

dietzen ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 13:56
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.
Carapaz è uno dei corridori più ambiziosi che io abbia mai visto. Se la loro strategia è davvero questa, o hanno un "demotivatore" straordinario o han sbagliato strategia.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

cassius
Messaggi: 741
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da cassius » giovedì 1 agosto 2019, 17:04

A me un ciclismo dove un team ha 4 vincitori di 6 degli ultimi 8 GT...boh, sarò fatto male ma a me non piace per niente.
E se i vari Formolo e Masnada non vanno a fare i gregarioni alla Ineos, ma provano a mettersi in gioco, se insomma non fanno la fine del mio conterraneo Rosa o di Moscon, io sono solo contento.

Per quanto mi stiano simpatici sia Bernal che Froome (che, ovviamente, Carapaz), comincio a sperare che qualcosa si inceppi nel magico meccanismo di Brailsford. Decidete voi cosa e come, ma il ciclismo sta diventando come il campionato italiano e sta cosa mica va bene...



MattiaF
Messaggi: 93
Iscritto il: mercoledì 29 maggio 2019, 9:44

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da MattiaF » giovedì 1 agosto 2019, 17:07

cauz. ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 16:46
dietzen ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 13:56
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.
Carapaz è uno dei corridori più ambiziosi che io abbia mai visto. Se la loro strategia è davvero questa, o hanno un "demotivatore" straordinario o han sbagliato strategia.
Lo conosco io il demotivatore della Ineos! :dollar: :dollar: :dollar: :dollar: :dollar: :dollar:



Luca90
Messaggi: 6150
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 1 agosto 2019, 17:08

cauz. ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 16:46
dietzen ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 13:56
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.
Carapaz è uno dei corridori più ambiziosi che io abbia mai visto. Se la loro strategia è davvero questa, o hanno un "demotivatore" straordinario o han sbagliato strategia.
A me sembra uno dei più umili... quando gli chiesi di farci un selfie rimase sorpreso come a chiedere: di tanti campioni perché proprio con me? Era il giorno dopo la tappa vinta a Frascati quindi nella prima parte del giro...
Però avendo come pare firmato prima del giro nessuna della due parti pensava di trovarsi in questa situazione


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( 16°):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, Giro dell'Emilia

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 1 agosto 2019, 18:13

Luca90 ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 17:08
cauz. ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 16:46
dietzen ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 13:56
alla fine in ineos penso sarà carapaz a prendere il ruolo di poels, facendo il capitano (o più probabilmente co-capitano) al giro e poi ultimo uomo per la salita (per i 2-3 capitani che saranno) al tour.
Carapaz è uno dei corridori più ambiziosi che io abbia mai visto. Se la loro strategia è davvero questa, o hanno un "demotivatore" straordinario o han sbagliato strategia.
A me sembra uno dei più umili... quando gli chiesi di farci un selfie rimase sorpreso come a chiedere: di tanti campioni perché proprio con me? Era il giorno dopo la tappa vinta a Frascati quindi nella prima parte del giro...
Però avendo come pare firmato prima del giro nessuna della due parti pensava di trovarsi in questa situazione
Secondo me è sia umile che ambizioso, avete ragione entrambi.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

castelli
Messaggi: 2446
Iscritto il: venerdì 26 agosto 2011, 21:12

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da castelli » giovedì 1 agosto 2019, 21:52

Corridore difficile da inquadrare. Anche in allenamento di preciso non ricordo ma faceva parecchi cambi di cadenza a 55 rpm poi agilissimo. Non erano sfr ma una via di mezzo.

Ha fatto un super 2018. Puo' succedere a corridori che raggiunto il plateau in un anno non riescano a gestire psicologicamente un calo fisico. Niente di irrecuperabile per kwiato. Di atleti bruciati a 30 anni per overtraining sono un'infima minoranza di gente bruciata dalla mancanza di motivazione o da ingaggi alti e altre prospettive.
Tutti gli atleti mostro ( pro vincenti) tendono a sovrallenarsi, hanno un fisico che regge certi regimi.
In questi atleti e' difficile distinguerlo da un calo dovuto a stress esogeni, non direttamente riconducibili all'allenamento.
Li' e' un altro paio di maniche anche se gli effetti sono uguali. Ie vai meno.


Defensor Froomey. dal 28/5/19 FORZA ROGLIC

Puntò il 20/5/19 10 euro su s.yates dato a 12. 5 euro su nibali dato a 3.
mancò il coraggio per puntare 20 euro su landa dato a 66.
non credette alla tenuta di rogla fino a verona.

mdm52
Messaggi: 1228
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 21:26

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da mdm52 » giovedì 1 agosto 2019, 23:38

cassius ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 17:04
A me un ciclismo dove un team ha 4 vincitori di 6 degli ultimi 8 GT...boh, sarò fatto male ma a me non piace per niente.
E se i vari Formolo e Masnada non vanno a fare i gregarioni alla Ineos, ma provano a mettersi in gioco, se insomma non fanno la fine del mio conterraneo Rosa o di Moscon, io sono solo contento.

Per quanto mi stiano simpatici sia Bernal che Froome (che, ovviamente, Carapaz), comincio a sperare che qualcosa si inceppi nel magico meccanismo di Brailsford. Decidete voi cosa e come, ma il ciclismo sta diventando come il campionato italiano e sta cosa mica va bene...
:clap:



herbie
Messaggi: 4438
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da herbie » venerdì 2 agosto 2019, 0:16

mdm52 ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 23:38
cassius ha scritto:
giovedì 1 agosto 2019, 17:04
A me un ciclismo dove un team ha 4 vincitori di 6 degli ultimi 8 GT...boh, sarò fatto male ma a me non piace per niente.
E se i vari Formolo e Masnada non vanno a fare i gregarioni alla Ineos, ma provano a mettersi in gioco, se insomma non fanno la fine del mio conterraneo Rosa o di Moscon, io sono solo contento.

Per quanto mi stiano simpatici sia Bernal che Froome (che, ovviamente, Carapaz), comincio a sperare che qualcosa si inceppi nel magico meccanismo di Brailsford. Decidete voi cosa e come, ma il ciclismo sta diventando come il campionato italiano e sta cosa mica va bene...
:clap:
sì, veramente, manca solo che Formolo vada in questa squadra, perchè ai Mondiali si debba rimettere a correre Cassani...



pereiro2982
Messaggi: 2264
Iscritto il: lunedì 16 maggio 2016, 15:18

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da pereiro2982 » venerdì 2 agosto 2019, 6:08

credo che puntino a vincere tutti e 3 i gt nello stesso anno , il triplete ma ad oggi solo nel tour sono stati dominanti nelle altre corse di rimbalzi ne hanno ricevuti ...
la versione ineos della sky con piu punte sembra molto piu interessante e spettacolare per le corse rispetto al trenino di controllo

si parla di bernal come di un predestinato quindi non ci sarebbe da stupirsi se vincesse 4-5 tour quindi cosa cambia fra dominio bernal e /o ineos?

squadre con 3 capitani non sono una novità , vedremo questo nuovo corso e strategia a cosa porta



cassius
Messaggi: 741
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da cassius » venerdì 2 agosto 2019, 9:19

pereiro2982 ha scritto:
venerdì 2 agosto 2019, 6:08

si parla di bernal come di un predestinato quindi non ci sarebbe da stupirsi se vincesse 4-5 tour quindi cosa cambia fra dominio bernal e /o ineos?
Cambia che in un ciclismo normale, anche solo quello di 20 anni fa, Thomas Froome Bernal e Carapaz avrebbero corso in 4 squadre diverse.
La Sky ha un budget 3-4 volte superiore a quello della Mapei, che già a mio avviso era un'eccessiva concentrazione di potere ciclistico.

Negli USA, patria del liberismo e del darwinismo sociale, lo sport è organizzato con meccanismi di compensazione volti a evitare queste situazioni.
Forse dovremmo cominciare a pensarci pure noi.



Oudenaarde
Messaggi: 264
Iscritto il: lunedì 16 novembre 2015, 15:02

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da Oudenaarde » venerdì 2 agosto 2019, 9:53

In un certo senso trovo controproducente il fatto di vincere sempre, il marchio Ineos mi sta già sulle palle. Evidentemente non è così da un punto di vista di marketing



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5202
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 7 agosto 2019, 16:52

Chiato oggi è tornato ad allenarsi, dopo 9 giorni senza bici.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

nikybo85
Messaggi: 2913
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Team Ineos

Messaggio da leggere da nikybo85 » mercoledì 7 agosto 2019, 21:39

il_panta ha scritto:
mercoledì 7 agosto 2019, 16:52
Chiato oggi è tornato ad allenarsi, dopo 9 giorni senza bici.
Non ne poteva più direi, aveva bisogno di uno stacco




Rispondi