giroE

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » mercoledì 29 maggio 2019, 17:41

http://giroe.it/
Ogni commento è perfettamente inutile. Però è giusto sapere che esiste anche questo




cassius
Messaggi: 544
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: giroE

Messaggio da leggere da cassius » mercoledì 29 maggio 2019, 22:15

Forse questo post si potrebbe mettere nella sezione "altri ciclismi".
Io non ci vedo nulla di male in questa iniziativa di Enel: la e-bike è un mezzo da promuovere e sicuramente dimostrarne l'utilizzabilità su parti di tappe del Giro d'Italia può essere un buon traino.
Dato che non riusciremo mai a convertire le masse alla bici a trazione umana, se ci riuscissimo con l'e-bike le nostre città sarebbero incredibilmente più vivibili!!



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 301
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: giroE

Messaggio da leggere da aitutaki1 » mercoledì 29 maggio 2019, 22:26

cassius ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 22:15
Forse questo post si potrebbe mettere nella sezione "altri ciclismi".
Io non ci vedo nulla di male in questa iniziativa di Enel: la e-bike è un mezzo da promuovere e sicuramente dimostrarne l'utilizzabilità su parti di tappe del Giro d'Italia può essere un buon traino.
Dato che non riusciremo mai a convertire le masse alla bici a trazione umana, se ci riuscissimo con l'e-bike le nostre città sarebbero incredibilmente più vivibili!!
Superquoto, ma non c'è per ovvi motivi economici la volontà politica a meno che non riescano a ricavarne introiti da bolli assicurazioni obbligatorie e patentini.I vantaggi poi non si limitano alla diminuzione dell inquinamento anche acustico, di ridurre anche fisicamente l' invasione delle auto , ma almeno per la pedalata assistita molte persone sedentarie svolgerebbero comunque un attività fisica salutare.
Se avessimo almeno una legislazione simile agli US, con velocità ammessa di 32 Km/h e possibilità di acceleratore com 500 euro si potrebbe convertire una MTB in un ciclomotore ecologico.
Io per un periodo (facevo assistenza informatica a studi legali) invece dell' auto da fuori milano facevo la ciclabile dei navigli con la single speed da pista elettrificata (13 Kg facile anche da portare sui ponticelli tra i navigli) in più rapidamente e con molto meno stress



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » mercoledì 29 maggio 2019, 23:52

Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 301
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: giroE

Messaggio da leggere da aitutaki1 » giovedì 30 maggio 2019, 0:12

sceriffo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 23:52
Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento
Infatti non vedo il senso almeno per la BDC, per le MTB è un discorso diverso ma in generale sono comunque contrario all agonismo




cassius
Messaggi: 544
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: giroE

Messaggio da leggere da cassius » giovedì 30 maggio 2019, 8:12

sceriffo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 23:52
Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento
ma scusate, e allora il mezzofondo dietro derny?
che era pure specialità olimpica.
in quella specialità c'era un super vantaggio per i ciclisti dato dalla moto...



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 30 maggio 2019, 9:57

cassius ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 8:12
sceriffo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 23:52
Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento
ma scusate, e allora il mezzofondo dietro derny?
che era pure specialità olimpica.
in quella specialità c'era un super vantaggio per i ciclisti dato dalla moto...
Nel derny la spingi tu la bici. Hai mai provato? Io sì! Quando in pista esci per un sorpasso, ti assicuro che bestemmi anche se sei un monaco



Avatar utente
nino58
Messaggi: 10478
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: giroE

Messaggio da leggere da nino58 » giovedì 30 maggio 2019, 10:11

cassius ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 8:12
sceriffo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 23:52
Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento
ma scusate, e allora il mezzofondo dietro derny?
che era pure specialità olimpica.
in quella specialità c'era un super vantaggio per i ciclisti dato dalla moto...
Specialità olimpica ?
Non ricordo.
Ai Mondiali sì, alle Olimpiadi non ricordo ma non mi pare proprio.
Proprio perchè c'era in ballo un motore.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Lazzaro1
Messaggi: 735
Iscritto il: sabato 10 febbraio 2018, 17:37

Re: giroE

Messaggio da leggere da Lazzaro1 » giovedì 30 maggio 2019, 10:19

in effetti, da brevissima ricerca internet, non credo che il derny sia mai stato disciplina olimpica



albopaxo
Messaggi: 507
Iscritto il: mercoledì 26 ottobre 2016, 8:31

Re: giroE

Messaggio da leggere da albopaxo » giovedì 30 maggio 2019, 10:29

il GiroE è una cagata pazzesca!!!


Giro 2017: tappe 3 e 18
Giro 2018: tappa 17
Vuelta 2017: tappa 11
Tour de Yorkshire 2018

Fiammingo
Messaggi: 716
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 16:40

Re: giroE

Messaggio da leggere da Fiammingo » giovedì 30 maggio 2019, 10:40

sceriffo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 23:52
Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento
Qui ti aspettavo! :D Il GiroE e' la vera terra degli imbucati, il Processo gli fa un baffo!! :D



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 30 maggio 2019, 11:10

Fiammingo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 10:40
sceriffo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 23:52
Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento
Qui ti aspettavo! :D Il GiroE e' la vera terra degli imbucati, il Processo gli fa un baffo!! :D
Ma tra domani e sabato, ci sarà la resa dei conti degli imbucati a Processo



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4539
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: giroE

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 30 maggio 2019, 21:30

Qual è il problema del giroE? Se un ex prof si diverte a correre, che lo corra! Per curiosità, quali sono le critiche che vengono mosse a questa manifestazione?


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

Salvatore77
Messaggi: 4554
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: giroE

Messaggio da leggere da Salvatore77 » giovedì 30 maggio 2019, 21:36

cassius ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 8:12
sceriffo ha scritto:
mercoledì 29 maggio 2019, 23:52
Tutto giusto quello che dite. In realtà però GiroE precede la tappa vera del vero Giro d'Italia e non fanno una pedalata, ma una gara con tanto di volata a mani alzati. E questo davvero non si può vedere, se poi chi alza le mani è un ex prof che ha vinto classiche monumento
ma scusate, e allora il mezzofondo dietro derny?
che era pure specialità olimpica.
in quella specialità c'era un super vantaggio per i ciclisti dato dalla moto...
Tempo fa c'erano gare su strada dietro moto.


1° Tour de France 2018

giorgio ricci
Messaggi: 2846
Iscritto il: lunedì 9 giugno 2014, 13:44

Re: giroE

Messaggio da leggere da giorgio ricci » giovedì 30 maggio 2019, 21:46

É tutto molto bello ma non è ciclismo.



Avatar utente
nemecsek.
Messaggi: 1772
Iscritto il: mercoledì 6 gennaio 2016, 22:35

Re: giroE

Messaggio da leggere da nemecsek. » giovedì 30 maggio 2019, 21:51

Thread ad altissimo rischio nonnettismo

:D


Immagine

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4539
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: giroE

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 30 maggio 2019, 21:52

giorgio ricci ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 21:46
É tutto molto bello ma non è ciclismo.
Sono d'accordo, è un altro sport, e probabilmente questo thread non dovrebbe stare qua. Ma è uno sport che andrebbe bandito?


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

Salvatore77
Messaggi: 4554
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: giroE

Messaggio da leggere da Salvatore77 » giovedì 30 maggio 2019, 22:05

il_panta ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 21:52
giorgio ricci ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 21:46
É tutto molto bello ma non è ciclismo.
Sono d'accordo, è un altro sport, e probabilmente questo thread non dovrebbe stare qua. Ma è uno sport che andrebbe bandito?
Infatti no.
Tra l'altro può essere che Tafi sia stato proprio invitato a fare volata con braccia alzate per dare più visibilità alla cosa e nulla più.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Deadnature
Messaggi: 5164
Iscritto il: martedì 22 febbraio 2011, 20:49

Re: giroE

Messaggio da leggere da Deadnature » giovedì 30 maggio 2019, 22:14

Salvatore77 ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 22:05
il_panta ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 21:52
giorgio ricci ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 21:46
É tutto molto bello ma non è ciclismo.
Sono d'accordo, è un altro sport, e probabilmente questo thread non dovrebbe stare qua. Ma è uno sport che andrebbe bandito?
Infatti no.
Tra l'altro può essere che Tafi sia stato proprio invitato a fare volata con braccia alzate per dare più visibilità alla cosa e nulla più.
Eh, infatti. Il senso dell'operazione commerciale mi pare chiaro: "guardate, amanti della bici un po' in là con gli anni o non proprio in formissima, con la e-bike anche dei dilettanti possono pedalare sulle strade del Giro e stare al passo di ex professionisti". Per il resto concordo in tutto con Cassius.


http://www.spazidisimpatia.wordpress.com
Spazi di simpatia, nel nome dell'amore che regna nella nostra splendida Terra
Un blog consigliato da Basso, quello giusto.

Aderii alla campagna di garbata moral suasion per cacciare Di Rocco. E infatti...

Salvatore77
Messaggi: 4554
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: giroE

Messaggio da leggere da Salvatore77 » giovedì 30 maggio 2019, 22:20

Per invogliare l'uso della bici basterebbe inserire una detrazione (o deduzione) fiscale per chi acquista una bici.
Nella dichiarazione dei redditi ci sono centinaia di spese, si può "scaricare" una spesa veterinaria, acquisti di elettrodomestici, mobili, viaggi di istruzione eccetera. Non ci vuole molto a inserire anche questa.
Se pensiamo che si può scaricare già adesso un abbonamento alla palestra non vedo perché un ragazzo che invece di andare in palestra vuole andare in bici non ha nessun beneficio fiscale....


1° Tour de France 2018

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 30 maggio 2019, 22:50

Sono d'accordo che può essere un ottimo modo per incentivare l'uso dell'ebike e per mille motivi: salutistici, ecologici, metteteci quello che vi pare, tutto giusto. È la competizione che è sbagliata e se vogliamo dirla tutta un pelino contraddittoria: abbiamo fatto anni di caccia alle streghe con i motorini, e adesso sdoganiamo queste gare?



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4539
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: giroE

Messaggio da leggere da il_panta » giovedì 30 maggio 2019, 23:10

sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 22:50
Sono d'accordo che può essere un ottimo modo per incentivare l'uso dell'ebike e per mille motivi: salutistici, ecologici, metteteci quello che vi pare, tutto giusto. È la competizione che è sbagliata e se vogliamo dirla tutta un pelino contraddittoria: abbiamo fatto anni di caccia alle streghe con i motorini, e adesso sdoganiamo queste gare?
Ma il problema non sono i motorinoi di per sé, sono i motorini illegittimamente utilizzati nelle gare in cui non sono ammessi.
In che senso la competizione è sbagliata? Perdonami, ma non capisco, sono interessato alla tua posizione.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » giovedì 30 maggio 2019, 23:38

il_panta ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 23:10
sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 22:50
Sono d'accordo che può essere un ottimo modo per incentivare l'uso dell'ebike e per mille motivi: salutistici, ecologici, metteteci quello che vi pare, tutto giusto. È la competizione che è sbagliata e se vogliamo dirla tutta un pelino contraddittoria: abbiamo fatto anni di caccia alle streghe con i motorini, e adesso sdoganiamo queste gare?
Ma il problema non sono i motorinoi di per sé, sono i motorini illegittimamente utilizzati nelle gare in cui non sono ammessi.
In che senso la competizione è sbagliata? Perdonami, ma non capisco, sono interessato alla tua posizione.
L'ebike modello diciamo simil race (quindi non le prime di qualche anno fa, delle specie di city bike inguardabili), nascono con l'intento di offrire la possibilità anche a chi non è fisicamente a posto (problemi fisici, sovrappeso, scarso allenamento etc) di poter usare una bici da corsa per condividere dei percorsi con amici più allenati, oppure di farsi una salita che per le condizioni di cui sopra non potrebbe fare con una bicicletta normale. E fin qui va tutto bene. Ma usare una bici elettrica per una gara, si fa una gara di motori e non di gambe. Poi si dica pure che il motore è uguale per tutti e la differenza la fanno le gambe. E allora fate le gare con le bici tradizionali. Poi, ma di questo non ne sono sicuro, mi pare che sono omologate fino ad una certa potenza. Oltre, cioè in sostanza se vengono tolti i limitatori che mi pare, ripeto mi pare, sono obbligatori all'uscita della e-bike dalla fabbrica, si incorre in sanzioni. Ho letto pure che oltre una certa potenza devono essere targate. Quindi queste bici sono fuori norma? Boh, la mia è una domanda sulle considerazioni bischere che sto facendo.
Curioso un video postato sullo stesso tratto di salita la settimana scorsa, credo la tappa di venerdì: gli ebikers passano alla doppia velocità del gruppetto Nibali Roglic Landa Carapaz. Merito delle gambe o del motore, sperando che la batteria non si scarichi



Mr. MM
Messaggi: 383
Iscritto il: sabato 5 marzo 2016, 19:41

Re: giroE

Messaggio da leggere da Mr. MM » venerdì 31 maggio 2019, 15:17

sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 22:50
Sono d'accordo che può essere un ottimo modo per incentivare l'uso dell'ebike e per mille motivi: salutistici, ecologici, metteteci quello che vi pare, tutto giusto. È la competizione che è sbagliata e se vogliamo dirla tutta un pelino contraddittoria: abbiamo fatto anni di caccia alle streghe con i motorini, e adesso sdoganiamo queste gare?
Quoto il panta, non comprendo questo punto di vista.



Avatar utente
Denb
Messaggi: 727
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: giroE

Messaggio da leggere da Denb » venerdì 31 maggio 2019, 16:58

sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 23:38
il_panta ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 23:10
sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 22:50
Sono d'accordo che può essere un ottimo modo per incentivare l'uso dell'ebike e per mille motivi: salutistici, ecologici, metteteci quello che vi pare, tutto giusto. È la competizione che è sbagliata e se vogliamo dirla tutta un pelino contraddittoria: abbiamo fatto anni di caccia alle streghe con i motorini, e adesso sdoganiamo queste gare?
Ma il problema non sono i motorinoi di per sé, sono i motorini illegittimamente utilizzati nelle gare in cui non sono ammessi.
In che senso la competizione è sbagliata? Perdonami, ma non capisco, sono interessato alla tua posizione.
Poi, ma di questo non ne sono sicuro, mi pare che sono omologate fino ad una certa potenza. Oltre, cioè in sostanza se vengono tolti i limitatori che mi pare, ripeto mi pare, sono obbligatori all'uscita della e-bike dalla fabbrica, si incorre in sanzioni. Ho letto pure che oltre una certa potenza devono essere targate.
Le bici del giro E sono le ebike regolamentate come le bici tradizionali. Hanno motori di massimo 250W che forniscono assistenza alla pedalata fino a 25km/h. Se vai a una velocità superiore il motore si disattiva e l'energia impiegata sarà soltanto quella delle tue gambe.

Le bici con potenza e velocità massima superiori sono considerate a tutti gli effetti dei ciclomotori, quindi necessitano di assicurazione, targa, casco obbligatorio, ecc



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3149
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: giroE

Messaggio da leggere da Bitossi » venerdì 31 maggio 2019, 21:25

sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 23:38
Curioso un video postato sullo stesso tratto di salita la settimana scorsa, credo la tappa di venerdì: gli ebikers passano alla doppia velocità del gruppetto Nibali Roglic Landa Carapaz. Merito delle gambe o del motore, sperando che la batteria non si scarichi
Allora mi consolo: l’anno scorso, sullo Zuccore, ero stato superato da una muta di giovinastri vestiti tutti uguali, tutti con la stessa bici, esattamente al doppio della velocità... :diavoletto:
Mi pare infatti che nel 2018 avessero tutti la Pinarello Nytro. Per una frazione di secondo, vista anche la divisa simil-Bahrain, avevo temuto di essere stato raggiunto dal Giro d’Italia; poi avevo guardato l’orologio e mi ero tranquillizzato... :D

Comunque, tranqui, sono bici regolari, che non possono erogare più di 250W, anche se in qualche picco sicuramente verranno fuori potenze superiori ai 400W.
Fra l’altro, per questioni di peso, le bdc al contrario delle MTB montano batterie di capacità limitata, tra i 250 e i 300 W/ora, e quindi l’assistenza va usata con parsimonia. In pratica, si ha a disposizione un’ora di “boost” massimo, che ti fa appunto raggiungere le potenze tipiche di un professionista. Esempio: io ho una ridicola FTP di 250/260W. Cioè posso erogare tale potenza per circa un’ora. Aggiunti i 250W di assistenza, raggiungerei o supererei i 500W, che sono + o - la FTP di un Pro.

In altre parole, anch’io andrei al doppio di me stesso! :diavoletto: (mentre invece con tutta probabilità il gruppetto di Nibali & C. stava passeggiando, o non andava alla metà del gruppetto di invasati elettrizzati... :boh:)


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » venerdì 31 maggio 2019, 21:59

Bitossi ha scritto:
venerdì 31 maggio 2019, 21:25
sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 23:38
Curioso un video postato sullo stesso tratto di salita la settimana scorsa, credo la tappa di venerdì: gli ebikers passano alla doppia velocità del gruppetto Nibali Roglic Landa Carapaz. Merito delle gambe o del motore, sperando che la batteria non si scarichi
Allora mi consolo: l’anno scorso, sullo Zuccore, ero stato superato da una muta di giovinastri vestiti tutti uguali, tutti con la stessa bici, esattamente al doppio della velocità... :diavoletto:
Mi pare infatti che nel 2018 avessero tutti la Pinarello Nytro. Per una frazione di secondo, vista anche la divisa simil-Bahrain, avevo temuto di essere stato raggiunto dal Giro d’Italia; poi avevo guardato l’orologio e mi ero tranquillizzato... :D

Comunque, tranqui, sono bici regolari, che non possono erogare più di 250W, anche se in qualche picco sicuramente verranno fuori potenze superiori ai 400W.
Fra l’altro, per questioni di peso, le bdc al contrario delle MTB montano batterie di capacità limitata, tra i 250 e i 300 W/ora, e quindi l’assistenza va usata con parsimonia. In pratica, si ha a disposizione un’ora di “boost” massimo, che ti fa appunto raggiungere le potenze tipiche di un professionista. Esempio: io ho una ridicola FTP di 250/260W. Cioè posso erogare tale potenza per circa un’ora. Aggiunti i 250W di assistenza, raggiungerei o supererei i 500W, che sono + o - la FTP di un Pro.

In altre parole, anch’io andrei al doppio di me stesso! :diavoletto: (mentre invece con tutta probabilità il gruppetto di Nibali & C. stava passeggiando, o non andava alla metà del gruppetto di invasati elettrizzati... :boh:)
No beh, 500 w FTP non li fa nessuno. Un Nibali avrà i 400 awg su una salita come quella di oggi. Secondo me, finché regge la batteria e salgono regolari, con loro ci stai



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3149
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: giroE

Messaggio da leggere da Bitossi » venerdì 31 maggio 2019, 22:15

sceriffo ha scritto:
venerdì 31 maggio 2019, 21:59
Bitossi ha scritto:
venerdì 31 maggio 2019, 21:25
sceriffo ha scritto:
giovedì 30 maggio 2019, 23:38
Curioso un video postato sullo stesso tratto di salita la settimana scorsa, credo la tappa di venerdì: gli ebikers passano alla doppia velocità del gruppetto Nibali Roglic Landa Carapaz. Merito delle gambe o del motore, sperando che la batteria non si scarichi
Allora mi consolo: l’anno scorso, sullo Zuccore, ero stato superato da una muta di giovinastri vestiti tutti uguali, tutti con la stessa bici, esattamente al doppio della velocità... :diavoletto:
Mi pare infatti che nel 2018 avessero tutti la Pinarello Nytro. Per una frazione di secondo, vista anche la divisa simil-Bahrain, avevo temuto di essere stato raggiunto dal Giro d’Italia; poi avevo guardato l’orologio e mi ero tranquillizzato... :D

Comunque, tranqui, sono bici regolari, che non possono erogare più di 250W, anche se in qualche picco sicuramente verranno fuori potenze superiori ai 400W.
Fra l’altro, per questioni di peso, le bdc al contrario delle MTB montano batterie di capacità limitata, tra i 250 e i 300 W/ora, e quindi l’assistenza va usata con parsimonia. In pratica, si ha a disposizione un’ora di “boost” massimo, che ti fa appunto raggiungere le potenze tipiche di un professionista. Esempio: io ho una ridicola FTP di 250/260W. Cioè posso erogare tale potenza per circa un’ora. Aggiunti i 250W di assistenza, raggiungerei o supererei i 500W, che sono + o - la FTP di un Pro.

In altre parole, anch’io andrei al doppio di me stesso! :diavoletto: (mentre invece con tutta probabilità il gruppetto di Nibali & C. stava passeggiando, o non andava alla metà del gruppetto di invasati elettrizzati... :boh:)
No beh, 500 w FTP non li fa nessuno. Un Nibali avrà i 400 awg su una salita come quella di oggi. Secondo me, finché regge la batteria e salgono regolari, con loro ci stai
Eh, un attimo, la FTP non è mica la potenza media espressa su una salita! Più che altro è un valore limite: vai a quella potenza per un’ora, e poi schianti! :diavoletto:
Non a caso si prende, se ben ricordo, su 20’ tirati, e poi alla media si sottrae una percentuale. Altra prova empirica, fare due volte la stessa salita di 3/4 km tirando (usando la discesa per tornare indietro come pausa), e la media fra le due medie dovrebbe essere la tua FTP. Per questa prova ovviamente esistono salite più adatte di altre; una buona pendenza media dovrebbe stare tra il 6 ed il 7%.
Comunque, claro, su una salita regolare anche un pollastro come me starebbe a lungo se non sempre con i Pro, se non scattano, ed era quello che volevo dire... ;)


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » venerdì 31 maggio 2019, 23:34

Bitossi ha scritto:
venerdì 31 maggio 2019, 22:15
sceriffo ha scritto:
venerdì 31 maggio 2019, 21:59
Bitossi ha scritto:
venerdì 31 maggio 2019, 21:25

Allora mi consolo: l’anno scorso, sullo Zuccore, ero stato superato da una muta di giovinastri vestiti tutti uguali, tutti con la stessa bici, esattamente al doppio della velocità... :diavoletto:
Mi pare infatti che nel 2018 avessero tutti la Pinarello Nytro. Per una frazione di secondo, vista anche la divisa simil-Bahrain, avevo temuto di essere stato raggiunto dal Giro d’Italia; poi avevo guardato l’orologio e mi ero tranquillizzato... :D

Comunque, tranqui, sono bici regolari, che non possono erogare più di 250W, anche se in qualche picco sicuramente verranno fuori potenze superiori ai 400W.
Fra l’altro, per questioni di peso, le bdc al contrario delle MTB montano batterie di capacità limitata, tra i 250 e i 300 W/ora, e quindi l’assistenza va usata con parsimonia. In pratica, si ha a disposizione un’ora di “boost” massimo, che ti fa appunto raggiungere le potenze tipiche di un professionista. Esempio: io ho una ridicola FTP di 250/260W. Cioè posso erogare tale potenza per circa un’ora. Aggiunti i 250W di assistenza, raggiungerei o supererei i 500W, che sono + o - la FTP di un Pro.

In altre parole, anch’io andrei al doppio di me stesso! :diavoletto: (mentre invece con tutta probabilità il gruppetto di Nibali & C. stava passeggiando, o non andava alla metà del gruppetto di invasati elettrizzati... :boh:)
No beh, 500 w FTP non li fa nessuno. Un Nibali avrà i 400 awg su una salita come quella di oggi. Secondo me, finché regge la batteria e salgono regolari, con loro ci stai
Eh, un attimo, la FTP non è mica la potenza media espressa su una salita! Più che altro è un valore limite: vai a quella potenza per un’ora, e poi schianti! :diavoletto:
Non a caso si prende, se ben ricordo, su 20’ tirati, e poi alla media si sottrae una percentuale. Altra prova empirica, fare due volte la stessa salita di 3/4 km tirando (usando la discesa per tornare indietro come pausa), e la media fra le due medie dovrebbe essere la tua FTP. Per questa prova ovviamente esistono salite più adatte di altre; una buona pendenza media dovrebbe stare tra il 6 ed il 7%.
Comunque, claro, su una salita regolare anche un pollastro come me starebbe a lungo se non sempre con i Pro, se non scattano, ed era quello che volevo dire... ;)
L'FTP normalmente lo calcoli con test su cicloergometro. In modo empirico invece su un tratto pianeggiando e togliendo un 5% della potenza media espressa sui 20 minuti, pedalando in modo costante e cercando di mantenere la stessa potenza. Un casino che non finisce più, perchè non devi frenare, rallentare, non devi esserci vento etc. Ci sono sistemi come Training peaks o Todays plan che ti calcolano anche la variazione dell'FTP rispetto al parametro determinato, utilizzando sforzi superiori ai 2 minuti e interfacciandoli. In sostanza è il valore di soglia del lattato. Considerando una salita percorsa in finale di gara dal gruppo dei migliori l'AWG o sei vuoi NP è molto più alta dell'FTP. Però credi che quello che usano lp eBike per il GiroE gliene importi di FTP e Vam? :D :D :D



Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3149
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Messaggio da leggere da Bitossi » sabato 1 giugno 2019, 0:59

sceriffo ha scritto:
venerdì 31 maggio 2019, 23:34
Però credi che quello che usano lp eBike per il GiroE gliene importi di FTP e Vam? :D :D :D
No! :diavoletto:
Comunque hai ragione, in effetti i migliori nei GG hanno raramente più di 6W/kg di FTP, e siccome in genere sono scalatori mediamente leggeri, il loro valore di FTP sta poco sopra i 400, a meno che non si chiamino Indurain... :D


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
Patate
Messaggi: 3988
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: giroE

Messaggio da leggere da Patate » domenica 2 giugno 2019, 11:09

IMG_20190602_110736.png
IMG_20190602_110736.png (111.51 KiB) Visto 572 volte


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 2 giugno 2019, 14:05

Immagine



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4539
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: giroE

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 2 giugno 2019, 14:54

sceriffo ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 14:05
Immagine
Complimenti al vincitore!
:trofeo:


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

herbie
Messaggi: 4188
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: giroE

Messaggio da leggere da herbie » domenica 2 giugno 2019, 15:06

chiedo ai più esperti di me, come BItossi: ho letto che queste bici pesano più di 12 chili. E' vero? perchè io le trovo ottime per darti una tranquillità di poter affrontare delle cose che da solo non affronterei più. Sarei interessato...ma 12 chili no....
Se arrivavano a sospettarne l'uso nelle corse professionistiche, però, dovrebbero esistere dei modelli con un peso simile ad una bici come si deve, (a me come credo a chiunque, non servono 250 watt, ne bastano 50), o no? Altrimenti sarebbe bastato che un infermiere spostasse la bici per soccorrere il corridore e l'assurdo peso della bici sarebbe saltato all'occhio...



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4539
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: giroE

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 2 giugno 2019, 15:15

Patate ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 11:09
IMG_20190602_110736.png
Questo è il male delle bici elettriche!

:angry:


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.

Avatar utente
Bitossi
Messaggi: 3149
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:41
Località: Milano

Re: giroE

Messaggio da leggere da Bitossi » domenica 2 giugno 2019, 15:54

herbie ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 15:06
chiedo ai più esperti di me, come BItossi: ho letto che queste bici pesano più di 12 chili. E' vero? perchè io le trovo ottime per darti una tranquillità di poter affrontare delle cose che da solo non affronterei più. Sarei interessato...ma 12 chili no....
Se arrivavano a sospettarne l'uso nelle corse professionistiche, però, dovrebbero esistere dei modelli con un peso simile ad una bici come si deve, (a me come credo a chiunque, non servono 250 watt, ne bastano 50), o no? Altrimenti sarebbe bastato che un infermiere spostasse la bici per soccorrere il corridore e l'assurdo peso della bici sarebbe saltato all'occhio...
Per quel che ne so, attualmente la miglior tecnologia dovrebbe causare pesi intorno al kg ogni 200Wh. Una batteria da 500Wh (cioè 2h al massimo dell’assistenza) = 2,5 kg (es. i powerpack Bosch). Poi c’è il peso del motore, quasi 3 kg. Quindi, ovvio, superare i 12 kg è un attimo. Mi pare che la Pinarello Nytro pesi 13 kg, ed ha la batteria da 252 Wh, cioè è una bici con cui diventa facile rimanere a piedi... o meglio a gambe. :D
Ho visto che la Cannondale Synapse Neo (bella!) monta il powerpack da 500Wh, come pure la Giant ToughRoad (bruttissima, ma è in pratica una Gravel).
Questo, se parliamo di bdc. Le MTB pesano molto di più, 17/18 kg, dipende dal montaggio e dal tipo di bici. Se pensiamo che per una trail full suspended muscolare 12 kg sono già un peso quasi record, si fa presto a fare i conti... :boh:

Comunque ti assicuro che, finché si ha l’assistenza, il peso non si sente. I guai cominciano quando si esaurisce la batteria... :diavoletto:
Infatti, in MTB, è ormai buona usanza portarsi dietro un pack di riserva, nello zainetto o legato con accrocchi al telaio. Alcuni amici in questo modo sono riusciti a percorrere anche 150 km, stando fuori 8 ore.
Capisco che la cosa, con una bdc, diventa più complicata e poco elegante... ;)


Ringrazio la mia mamma per avermi fatto studiare da ciclista

Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 2 giugno 2019, 15:54

herbie ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 15:06
chiedo ai più esperti di me, come BItossi: ho letto che queste bici pesano più di 12 chili. E' vero? perchè io le trovo ottime per darti una tranquillità di poter affrontare delle cose che da solo non affronterei più. Sarei interessato...ma 12 chili no....
Se arrivavano a sospettarne l'uso nelle corse professionistiche, però, dovrebbero esistere dei modelli con un peso simile ad una bici come si deve, (a me come credo a chiunque, non servono 250 watt, ne bastano 50), o no? Altrimenti sarebbe bastato che un infermiere spostasse la bici per soccorrere il corridore e l'assurdo peso della bici sarebbe saltato all'occhio...
C'è una sostanziale differenza tra queste e-bike e quelle sospettate dei prof. Quest'ultime avrebbero avuto un motorino all'interno del telaio che avrebbe garantito quei 50 W o anche meno in grado di fare la differenza a quei livelli. Peso abbastanza irrisorio. Le e-bike di cui stiamo discutendo hanno un motore elettrico in bella vista, molto grande e che eroga fino a 250w



herbie
Messaggi: 4188
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: giroE

Messaggio da leggere da herbie » domenica 2 giugno 2019, 19:33

Bitossi ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 15:54


Comunque ti assicuro che, finché si ha l’assistenza, il peso non si sente. I guai cominciano quando si esaurisce la batteria... :diavoletto:
Infatti, in MTB, è ormai buona usanza portarsi dietro un pack di riserva, nello zainetto o legato con accrocchi al telaio. Alcuni amici in questo modo sono riusciti a percorrere anche 150 km, stando fuori 8 ore.
Capisco che la cosa, con una bdc, diventa più complicata e poco elegante... ;)
no ma a me questa bici serve SE E SOLO SE io ci inizio il mio giro pedalando io, altrimenti la soddisfazione se va a quel paese, MA avendo la tranquillità, nel caso in cui dopo 7 ore stessi male, di utilizzare il motore. 50 watt mi servono non di più.
Se fossero vere quelle bici utilizzate dai prof, ecco quelle avrebbero un senso per me...perchè non le commercializzano? :angelo:



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » domenica 2 giugno 2019, 19:47

herbie ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 19:33
Bitossi ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 15:54


Comunque ti assicuro che, finché si ha l’assistenza, il peso non si sente. I guai cominciano quando si esaurisce la batteria... :diavoletto:
Infatti, in MTB, è ormai buona usanza portarsi dietro un pack di riserva, nello zainetto o legato con accrocchi al telaio. Alcuni amici in questo modo sono riusciti a percorrere anche 150 km, stando fuori 8 ore.
Capisco che la cosa, con una bdc, diventa più complicata e poco elegante... ;)
no ma a me questa bici serve SE E SOLO SE io ci inizio il mio giro pedalando io, altrimenti la soddisfazione se va a quel paese, MA avendo la tranquillità, nel caso in cui dopo 7 ore stessi male, di utilizzare il motore. 50 watt mi servono non di più.
Se fossero vere quelle bici utilizzate dai prof, ecco quelle avrebbero un senso per me...perchè non le commercializzano? :angelo:
Più che la bici trovi il motorino. Io lo ho visti in fiera, non ricordo se Eurobike o Cosmobike, un paio d'anni fa. Lo puoi installare sulla tua BDC.



herbie
Messaggi: 4188
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: giroE

Messaggio da leggere da herbie » domenica 2 giugno 2019, 23:48

sceriffo ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 19:47
herbie ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 19:33
Bitossi ha scritto:
domenica 2 giugno 2019, 15:54


Comunque ti assicuro che, finché si ha l’assistenza, il peso non si sente. I guai cominciano quando si esaurisce la batteria... :diavoletto:
Infatti, in MTB, è ormai buona usanza portarsi dietro un pack di riserva, nello zainetto o legato con accrocchi al telaio. Alcuni amici in questo modo sono riusciti a percorrere anche 150 km, stando fuori 8 ore.
Capisco che la cosa, con una bdc, diventa più complicata e poco elegante... ;)
no ma a me questa bici serve SE E SOLO SE io ci inizio il mio giro pedalando io, altrimenti la soddisfazione se va a quel paese, MA avendo la tranquillità, nel caso in cui dopo 7 ore stessi male, di utilizzare il motore. 50 watt mi servono non di più.
Se fossero vere quelle bici utilizzate dai prof, ecco quelle avrebbero un senso per me...perchè non le commercializzano? :angelo:
Più che la bici trovi il motorino. Io lo ho visti in fiera, non ricordo se Eurobike o Cosmobike, un paio d'anni fa. Lo puoi installare sulla tua BDC.
beh se è un motore normale e ci si mettono 4 o 5 chili, è inutile.
Io troverei utilissima la bici che eroga 50 watt massimo a comando e che non superi gli 8 chili.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 301
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02

Re: giroE

Messaggio da leggere da aitutaki1 » lunedì 3 giugno 2019, 11:37

Scrivo per precisare meglio quello che avete scritto che è abbastanza corretto :

- I wattaggi sono nominali e non effettivi. il valore di 250w e quello continuo riferito a una tensione media (watt = volt x ampere) che nel caso della tecnologia Li-Ion e simili decade con l' utilizzo, ci sono dei circuiti per stabilizzarla (come sulle auto tipo la Tesla dove l' elettronica è sofisticatissima) ma danno più svantaggi che vantaggi in questo caso, il classico motore Bosch che trovate su molte e-bike eroga di picco 500W abbondanti nella declinazione più tranquilla e circa 600W in quella performance. Dato che la maggioranza elimina il limite di 25 Km/h o lo sposta a 50 Km/h su un cavalcavia si supera agilmente la classica vespetta

-L' aggravio di peso riferito alla sola componente energetica , escluso l' involucro, attualmente è di circa 300Wh/Kg con celle di larga diffusione.

-Il motorino nascosto nel tubo sopra al MC è preistoria per l' uso fraudolento, un prodotto già anni fa per amatori non per pro.



Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 2338
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: giroE

Messaggio da leggere da sceriffo » lunedì 3 giugno 2019, 12:44

aitutaki1 ha scritto:
lunedì 3 giugno 2019, 11:37
Scrivo per precisare meglio quello che avete scritto che è abbastanza corretto :

- I wattaggi sono nominali e non effettivi. il valore di 250w e quello continuo riferito a una tensione media (watt = volt x ampere) che nel caso della tecnologia Li-Ion e simili decade con l' utilizzo, ci sono dei circuiti per stabilizzarla (come sulle auto tipo la Tesla dove l' elettronica è sofisticatissima) ma danno più svantaggi che vantaggi in questo caso, il classico motore Bosch che trovate su molte e-bike eroga di picco 500W abbondanti nella declinazione più tranquilla e circa 600W in quella performance. Dato che la maggioranza elimina il limite di 25 Km/h o lo sposta a 50 Km/h su un cavalcavia si supera agilmente la classica vespetta

-L' aggravio di peso riferito alla sola componente energetica , escluso l' involucro, attualmente è di circa 300Wh/Kg con celle di larga diffusione.

-Il motorino nascosto nel tubo sopra al MC è preistoria per l' uso fraudolento, un prodotto già anni fa per amatori non per pro.
Grazie per il contributo tecnico.
In effetti l'uso degli scanner IR da parte dell'UCI ha scoraggiato il doping meccanico, per lo meno a livello di motorino. Poi, ogni tanto, arriva qualche narrazione creativa, tipo le illazioni sullo sparizione della bicicletta di Roglic nella tappa di Como, che in realtà era stata caricata sull'ammiraglia Movistar.
Comunque, tornando IT, mi sfugge il senso di una gara su bici a motore denominata in maniera molto naif giroE.

Le mani alzate sul traguardo di tappa da parte di Tafi e Lelli, non voglio commentarle.




Rispondi