Road to Yorkshire

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6288
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » venerdì 13 settembre 2019, 10:44

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:29
Semplicemente non mi sembra da indicare come favorito assoluto, ma nel lotto di quelli che se la giocheranno c'è sicuramente. Perciò quella quota a me sembra semplicemente folle, ha un ordine di grandezza di troppo.
:cincin:


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.


Avatar utente
galliano
Messaggi: 13668
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da galliano » venerdì 13 settembre 2019, 10:46

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:19
il_panta ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:05
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:02


favorito forse no perchè a livello di sprint ha perso qualcosa, ma di sicuro diventa un pessimo cliente con cui avere a che fare. La sua continuità nelle corse in linea è spaventosa. E' sempre lì
In sprint di gruppo ha perso molto, ma in sprint al termine di corse estenuanti a me pare il più forte. Un esempio quest'anno è la Gand, ma anche il Fiandre nello sprint al terzo posto. Io tra lui e Sagan in uno sprint a 20-30 corridori al termine di una gara dura punterei su Kristoff.
Beh, però quest'anno non ha mai vinto nelle grandi occasioni, motivo per cui mi viene da pensare che almeno uno che lo batte anche nello sprint ristretto lo trova sempre. Sagan in condizione ad esempio o MvdP.
IO invece sono daccordo col Panta, se arrivano allo sprint, ovviamente non un gruppone con Bennett e Ackermann, a mio avviso kristoff è il favorito nr1.
Sagan quest'anno ha perso spesso e volentieri gli sprint e MVDP non credo possa battere Kristoff visto che perde spesso da Trentin.
Uno degli scenari più probabili è un remake di Geelong con Kristoff nei panni di Hushovd e ovviamente Gilbert il Vecchio nei panni di Gilbert il Giovane :D
Altrettanto ovviamente io spero che il finale del film sia diverso



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17964
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 10:50

galliano ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:46
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:19
il_panta ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:05


In sprint di gruppo ha perso molto, ma in sprint al termine di corse estenuanti a me pare il più forte. Un esempio quest'anno è la Gand, ma anche il Fiandre nello sprint al terzo posto. Io tra lui e Sagan in uno sprint a 20-30 corridori al termine di una gara dura punterei su Kristoff.
Beh, però quest'anno non ha mai vinto nelle grandi occasioni, motivo per cui mi viene da pensare che almeno uno che lo batte anche nello sprint ristretto lo trova sempre. Sagan in condizione ad esempio o MvdP.
IO invece sono daccordo col Panta, se arrivano allo sprint, ovviamente non un gruppone con Bennett e Ackermann, a mio avviso kristoff è il favorito nr1.
Sagan quest'anno ha perso spesso e volentieri gli sprint e MVDP non credo possa battere Kristoff visto che perde spesso da Trentin.
Uno degli scenari più probabili è un remake di Geelong con Kristoff nei panni di Hushovd e ovviamente Gilbert il Vecchio nei panni di Gilbert il Giovane :D
Altrettanto ovviamente io spero che il finale del film sia diverso
Sarà che mi sbaglio, però il ruolino di marcia di Kristoff da un pò è quello del piazzato di lusso. A Bruxelles e Fourmies le volate le ha fatte Philipsen, dunque non mi pare che sia più veloce di Sagan o MVDP.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
udra
Messaggi: 6929
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da udra » venerdì 13 settembre 2019, 11:03

Per quello che abbiamo visto, un Sagan che sta bene (non dico benissimo) è forse il solo che può battere Kristoff in uno sprint ristretto dopo 200+ km.
Continuo a ritenere improbabile una conclusione di questo tipo in ogni caso.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13533
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 13 settembre 2019, 11:07

Cassani ha detto che la Nazionale si baserà su Trentin e Coltelli, e che sta monitorando Bettiol, Formolo e Nibali per valutare la condizione.
Mi è parso ottimista su Moscon anche se io la penso come Udra sul trentino, mi pare che abbia troppo poco tempo per ritrovare una condizione come quella dello scorso anno.


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY


Morellino
Messaggi: 78
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2015, 11:39

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Morellino » venerdì 13 settembre 2019, 11:15

Sento parlare di tenere fuori Nibali, Moscon e Bettiol; se sono in grado di stare dritti in bicicletta io li porto anche morenti, per due semplici motivi:
1)Non vinceremo mai un mondiale con il pur bravo Matteo Trentin, se fa terzo possiamo fare festa grande; probabile un piazzamento nei 10
2)oltre 250 km i corridori che si giocano la vittoria sono sempre gli stessi, che stiano bene, benissimo, malino sempre i soliti sono. Hanno già dimostrato che loro a 250 km ci sono, male male li metto dalla media e cerco di sfruttare le nazionali dei favoriti. Di sicuro un Bettiol (uno che a vinto di forza una monumento 5 mesi fa) o Moscon (uno che il mondiale se lo è giocato davvero) in un gruppetto a 40 km dall'arrivo fa più paura di Fausta Masnada. Gli altri sceglieteli voi, carne da macello, non siamo il belgio...purtroppo



Morellino
Messaggi: 78
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2015, 11:39

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Morellino » venerdì 13 settembre 2019, 11:26

udra ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:03
Per quello che abbiamo visto, un Sagan che sta bene (non dico benissimo) è forse il solo che può battere Kristoff in uno sprint ristretto dopo 200+ km.
Continuo a ritenere improbabile una conclusione di questo tipo in ogni caso.
Concordo sul boldato, quelli che vogliono arrivare in volata hanno pochi uomini per poter pensare di tenere la corsa chiusa (Sagan, Kristoff, Sam Bennett)Il Belgio ne ha tanti forti, i vecchietti velocini ma non velocissimi, Remco non ha nulla da perdere, quindi faranno casino. Ala deve scremare tanto il gruppo e fare corsa dura, l'Italia deve giocare con quelle mezze punte che ha, anche Mvdp deve levare i 3 velocisti sopra e comunque non corre mai di rimessa. Come premesse e vigilia, uno dei mondiali più incerti.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17964
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 11:59

Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:26
udra ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:03
Per quello che abbiamo visto, un Sagan che sta bene (non dico benissimo) è forse il solo che può battere Kristoff in uno sprint ristretto dopo 200+ km.
Continuo a ritenere improbabile una conclusione di questo tipo in ogni caso.
Concordo sul boldato, quelli che vogliono arrivare in volata hanno pochi uomini per poter pensare di tenere la corsa chiusa (Sagan, Kristoff, Sam Bennett)Il Belgio ne ha tanti forti, i vecchietti velocini ma non velocissimi, Remco non ha nulla da perdere, quindi faranno casino. Ala deve scremare tanto il gruppo e fare corsa dura, l'Italia deve giocare con quelle mezze punte che ha, anche Mvdp deve levare i 3 velocisti sopra e comunque non corre mai di rimessa. Come premesse e vigilia, uno dei mondiali più incerti.
Concordo con questa analisi. Chi ha le ruote veloci non ha squadra e vicevera. La condizione migliore per poter vedere una corsa combattuta. Il Belgio in particolare avrà il compito di fare corsa dura perchè è la squadra nettamente più forte e perchè ha corridori in grado di vincere con azioni da gruppettino.
Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:15
Sento parlare di tenere fuori Nibali, Moscon e Bettiol; se sono in grado di stare dritti in bicicletta io li porto anche morenti, per due semplici motivi:
1)Non vinceremo mai un mondiale con il pur bravo Matteo Trentin, se fa terzo possiamo fare festa grande; probabile un piazzamento nei 10
2)oltre 250 km i corridori che si giocano la vittoria sono sempre gli stessi, che stiano bene, benissimo, malino sempre i soliti sono. Hanno già dimostrato che loro a 250 km ci sono, male male li metto dalla media e cerco di sfruttare le nazionali dei favoriti. Di sicuro un Bettiol (uno che a vinto di forza una monumento 5 mesi fa) o Moscon (uno che il mondiale se lo è giocato davvero) in un gruppetto a 40 km dall'arrivo fa più paura di Fausta Masnada. Gli altri sceglieteli voi, carne da macello, non siamo il belgio...purtroppo
Qui sono d'accordo di meno. Il tuo discorso in generale non è sbagliato, poi però bisogna fare i conti con le gambe. Se Moscon e Bettiol non ne hanno, diventa un problema puntare su di loro. Moscon si è giocato un mondiale 1 anno fa, ma come andava nelle gare precedenti? Come una moto. Affermare che nelle grandi corse in linea alla fine ci sono sempre gli stessi è vero, ma fino ad un certo punto perchè se uno non è in condizione, lì non ci si ritrova. La dimostrazione è la primavera disastrosa di Moscon. Se il tuo discorso fosse giusto in assoluto, Gianni avrebbe fatto meglio di un 84° posto alla Roubaix, un 42° al Fiandre, un 79° ad Harelbeke, un 76° alla Gand. O sbaglio?

Detto ciò, io non sto dicendo che Bettiol o Moscon debbano essere lasciati a casa. Dico solo che la loro condizione ad oggi, ore 12, è preoccupante e che di conseguenza non puoi dargli le chiavi della nazionale.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
lemond
Messaggi: 12308
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 13 settembre 2019, 12:28

http://sports.williamhill.it/bet_ita/it ... 6124/.html Queste mi sembrano un po' più ragionevoli, anche se K. è quotato peggio di Colbrelli, il che mi sembra piuttosto strano. Poi c'è un'altra cosa che non capisco: altro 1,01? Di solito la quota include anche la giocata, per cui secondo loro vince di certo un altro! :dubbio: :dubbio: :dubbio: :dunce: :dunce: :dunce: Ma credo sia un errore di stampa.
Quanto alla formazione italiana per i mondiali penso che Trentin, NIbali, Colbrelli e Moscon il posto lo abbiano assicurato. Fossi Cassani, direi a Viviani e Bettiol fate voi, per il resto ...


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Mario Rossi
Messaggi: 522
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Mario Rossi » venerdì 13 settembre 2019, 13:37

A proposito di quote strane: ma solo a me fa strano che non sia quotato Terpstra ? So di poter finire nella firma di qualcuno ma secondo me lui non corre in appoggio a VDP. Non lo faceva in QS e secondo me non lo farà nemmeno nello Yorkshire. Per me tenterà in tutti i modi di portare via un gruppetto ai meno 40 ben assortito per giocarsela con le sue micidiali sparate. Anche perchè a quel punto costringerebbe Mathieu o ad aspettare o a creare un altro caso Valverde-Rodriguez, dipingendolo come egoista. Io, fossi Trentin, e non avendo mai vinto contro i velocisti puri al top, una bella alleanza tra ex QS la farei. Ninente niente entra nel tentativo giusto...



Morellino
Messaggi: 78
Iscritto il: lunedì 1 giugno 2015, 11:39

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Morellino » venerdì 13 settembre 2019, 15:03

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:59
Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:26
udra ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:03
Per quello che abbiamo visto, un Sagan che sta bene (non dico benissimo) è forse il solo che può battere Kristoff in uno sprint ristretto dopo 200+ km.
Continuo a ritenere improbabile una conclusione di questo tipo in ogni caso.
Concordo sul boldato, quelli che vogliono arrivare in volata hanno pochi uomini per poter pensare di tenere la corsa chiusa (Sagan, Kristoff, Sam Bennett)Il Belgio ne ha tanti forti, i vecchietti velocini ma non velocissimi, Remco non ha nulla da perdere, quindi faranno casino. Ala deve scremare tanto il gruppo e fare corsa dura, l'Italia deve giocare con quelle mezze punte che ha, anche Mvdp deve levare i 3 velocisti sopra e comunque non corre mai di rimessa. Come premesse e vigilia, uno dei mondiali più incerti.
Concordo con questa analisi. Chi ha le ruote veloci non ha squadra e vicevera. La condizione migliore per poter vedere una corsa combattuta. Il Belgio in particolare avrà il compito di fare corsa dura perchè è la squadra nettamente più forte e perchè ha corridori in grado di vincere con azioni da gruppettino.
Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:15
Sento parlare di tenere fuori Nibali, Moscon e Bettiol; se sono in grado di stare dritti in bicicletta io li porto anche morenti, per due semplici motivi:
1)Non vinceremo mai un mondiale con il pur bravo Matteo Trentin, se fa terzo possiamo fare festa grande; probabile un piazzamento nei 10
2)oltre 250 km i corridori che si giocano la vittoria sono sempre gli stessi, che stiano bene, benissimo, malino sempre i soliti sono. Hanno già dimostrato che loro a 250 km ci sono, male male li metto dalla media e cerco di sfruttare le nazionali dei favoriti. Di sicuro un Bettiol (uno che a vinto di forza una monumento 5 mesi fa) o Moscon (uno che il mondiale se lo è giocato davvero) in un gruppetto a 40 km dall'arrivo fa più paura di Fausta Masnada. Gli altri sceglieteli voi, carne da macello, non siamo il belgio...purtroppo
Qui sono d'accordo di meno. Il tuo discorso in generale non è sbagliato, poi però bisogna fare i conti con le gambe. Se Moscon e Bettiol non ne hanno, diventa un problema puntare su di loro. Moscon si è giocato un mondiale 1 anno fa, ma come andava nelle gare precedenti? Come una moto. Affermare che nelle grandi corse in linea alla fine ci sono sempre gli stessi è vero, ma fino ad un certo punto perchè se uno non è in condizione, lì non ci si ritrova. La dimostrazione è la primavera disastrosa di Moscon. Se il tuo discorso fosse giusto in assoluto, Gianni avrebbe fatto meglio di un 84° posto alla Roubaix, un 42° al Fiandre, un 79° ad Harelbeke, un 76° alla Gand. O sbaglio?

Detto ciò, io non sto dicendo che Bettiol o Moscon debbano essere lasciati a casa. Dico solo che la loro condizione ad oggi, ore 12, è preoccupante e che di conseguenza non puoi dargli le chiavi della nazionale.
Tutti siamo preoccupati delle gambe di Moscon e Bettiol, Nibali sono sicuro che dopo 270 km lo trovo davanti, magari con zero gamba per fare qualcosa, ma davanti. E' molto ragionevole la tua posizione, è che le alternative al rischiare di portare qualcuno con poca brillantezza siano...nulle. Se devo portare Colbrelli (a livello tecnico/atletico un Trentin meno forte) io rischierei uno degli altri. Tra l'altro come dice Mario Rossi anche io muoverei Trentin dalla media, le cose migliori le ha fatte vedere in questo ruolo in quick step, parlo di corse di alto livello. (l'europeo me lo tengo con riserva). Alla fine se ci pensi noi dobbiamo correre come il belgio, solo che non abbiamo quel materiale umano che hanno loro.



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17964
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 15:17

Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 15:03
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:59
Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:26


Concordo sul boldato, quelli che vogliono arrivare in volata hanno pochi uomini per poter pensare di tenere la corsa chiusa (Sagan, Kristoff, Sam Bennett)Il Belgio ne ha tanti forti, i vecchietti velocini ma non velocissimi, Remco non ha nulla da perdere, quindi faranno casino. Ala deve scremare tanto il gruppo e fare corsa dura, l'Italia deve giocare con quelle mezze punte che ha, anche Mvdp deve levare i 3 velocisti sopra e comunque non corre mai di rimessa. Come premesse e vigilia, uno dei mondiali più incerti.
Concordo con questa analisi. Chi ha le ruote veloci non ha squadra e vicevera. La condizione migliore per poter vedere una corsa combattuta. Il Belgio in particolare avrà il compito di fare corsa dura perchè è la squadra nettamente più forte e perchè ha corridori in grado di vincere con azioni da gruppettino.
Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:15
Sento parlare di tenere fuori Nibali, Moscon e Bettiol; se sono in grado di stare dritti in bicicletta io li porto anche morenti, per due semplici motivi:
1)Non vinceremo mai un mondiale con il pur bravo Matteo Trentin, se fa terzo possiamo fare festa grande; probabile un piazzamento nei 10
2)oltre 250 km i corridori che si giocano la vittoria sono sempre gli stessi, che stiano bene, benissimo, malino sempre i soliti sono. Hanno già dimostrato che loro a 250 km ci sono, male male li metto dalla media e cerco di sfruttare le nazionali dei favoriti. Di sicuro un Bettiol (uno che a vinto di forza una monumento 5 mesi fa) o Moscon (uno che il mondiale se lo è giocato davvero) in un gruppetto a 40 km dall'arrivo fa più paura di Fausta Masnada. Gli altri sceglieteli voi, carne da macello, non siamo il belgio...purtroppo
Qui sono d'accordo di meno. Il tuo discorso in generale non è sbagliato, poi però bisogna fare i conti con le gambe. Se Moscon e Bettiol non ne hanno, diventa un problema puntare su di loro. Moscon si è giocato un mondiale 1 anno fa, ma come andava nelle gare precedenti? Come una moto. Affermare che nelle grandi corse in linea alla fine ci sono sempre gli stessi è vero, ma fino ad un certo punto perchè se uno non è in condizione, lì non ci si ritrova. La dimostrazione è la primavera disastrosa di Moscon. Se il tuo discorso fosse giusto in assoluto, Gianni avrebbe fatto meglio di un 84° posto alla Roubaix, un 42° al Fiandre, un 79° ad Harelbeke, un 76° alla Gand. O sbaglio?

Detto ciò, io non sto dicendo che Bettiol o Moscon debbano essere lasciati a casa. Dico solo che la loro condizione ad oggi, ore 12, è preoccupante e che di conseguenza non puoi dargli le chiavi della nazionale.
Tutti siamo preoccupati delle gambe di Moscon e Bettiol, Nibali sono sicuro che dopo 270 km lo trovo davanti, magari con zero gamba per fare qualcosa, ma davanti. E' molto ragionevole la tua posizione, è che le alternative al rischiare di portare qualcuno con poca brillantezza siano...nulle. Se devo portare Colbrelli (a livello tecnico/atletico un Trentin meno forte) io rischierei uno degli altri. Tra l'altro come dice Mario Rossi anche io muoverei Trentin dalla media, le cose migliori le ha fatte vedere in questo ruolo in quick step, parlo di corse di alto livello. (l'europeo me lo tengo con riserva). Alla fine se ci pensi noi dobbiamo correre come il belgio, solo che non abbiamo quel materiale umano che hanno loro.
Siamo d'accordo allora. :cincin:

Nibali già in Germania stava benino dopo un mese di stop, vediamo cosa combina oggi e domenica in canada, ma se tanto di da tanto questo fra 15 giorni starà molto bene (peccato non sia stato così nel 2018...). Poi, oh, un corridore come lui che ha vinto la Sanremo in quella maniera, la nazionale Italiana odierna deve pensarci 1000 volte prima di lasciarlo a casa.
Di Moscon e Bettiol a me preoccupa la condizione. Inutile girarci troppo attorno, il primo viene da un'annata pessima, il secondo dopo il Fiandre è andato bene solo ai nazionali. Si, li porti lo stesso, ma che speranze possiamo avere? Io la vedo molto buia...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12302
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da cauz. » venerdì 13 settembre 2019, 16:54

visto l'arrivo di oggi in gran bretagna, sono sempre più convinto di simon clarke come serissimo candidato a un podio mondiale.
(solo podio, ché la vittoria non è esattamente il suo lavoro)


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Salvatore77
Messaggi: 4752
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Salvatore77 » venerdì 13 settembre 2019, 18:01

Morellino ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 15:03
Tutti siamo preoccupati delle gambe di Moscon e Bettiol, Nibali sono sicuro che dopo 270 km lo trovo davanti, magari con zero gamba per fare qualcosa, ma davanti. E' molto ragionevole la tua posizione, è che le alternative al rischiare di portare qualcuno con poca brillantezza siano...nulle. Se devo portare Colbrelli (a livello tecnico/atletico un Trentin meno forte) io rischierei uno degli altri. Tra l'altro come dice Mario Rossi anche io muoverei Trentin dalla media, le cose migliori le ha fatte vedere in questo ruolo in quick step, parlo di corse di alto livello. (l'europeo me lo tengo con riserva). Alla fine se ci pensi noi dobbiamo correre come il belgio, solo che non abbiamo quel materiale umano che hanno loro.
Dobbiamo cercare di muoversi come l'Italia degli ultimi 2 europei, con la variante che adesso sappiamo che Van Der Poel adesso non lo possiamo portare insieme in fuga altrimenti si mette male.
La media distanza per il capitano n. uno è una soluzione che l'Italia ha imparato di recente e che secondo me frutta bene.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5140
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Slegar » venerdì 13 settembre 2019, 20:03

Il sogno di Evanepoel è di salire sul podio della cronometro:
https://www.cyclingnews.com/news/evenep ... pionships/

Per la gara in linea afferma che lui, ed in generale tutti belgi, non potranno aspettare lo sprint finale, quindi da parte loro sarà una gara all'attacco. "Non penso di attendere lo sprint, quindi se farò qualcosa sarà attacando da lontano. Ma ho letto che Mathieu van der Poel non aspetterà, quindi so chi seguire".


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1198
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Niи » venerdì 13 settembre 2019, 20:30

Slegar ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 20:03
Il sogno di Evanepoel è di salire sul podio della cronometro:
https://www.cyclingnews.com/news/evenep ... pionships/

Per la gara in linea afferma che lui, ed in generale tutti belgi, non potranno aspettare lo sprint finale, quindi da parte loro sarà una gara all'attacco. "Non penso di attendere lo sprint, quindi se farò qualcosa sarà attacando da lontano. Ma ho letto che Mathieu van der Poel non aspetterà, quindi so chi seguire".
Remco lo vedrei bene in un attacco attorno ai 50 dal traguardo. Van der Poel non penso, nonostante il suo spirito battagliero, che esca allo scoperto così presto. A meno che non nascono azioni importanti con diversi uomini.
Sagan me lo immagino come a Bergen. Invisibile fino all'ultimo. Purtroppo.



nikybo85
Messaggi: 2916
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da nikybo85 » venerdì 13 settembre 2019, 23:24

Niи ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 20:30
Slegar ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 20:03
Il sogno di Evanepoel è di salire sul podio della cronometro:
https://www.cyclingnews.com/news/evenep ... pionships/

Per la gara in linea afferma che lui, ed in generale tutti belgi, non potranno aspettare lo sprint finale, quindi da parte loro sarà una gara all'attacco. "Non penso di attendere lo sprint, quindi se farò qualcosa sarà attacando da lontano. Ma ho letto che Mathieu van der Poel non aspetterà, quindi so chi seguire".
Remco lo vedrei bene in un attacco attorno ai 50 dal traguardo. Van der Poel non penso, nonostante il suo spirito battagliero, che esca allo scoperto così presto. A meno che non nascono azioni importanti con diversi uomini.
Sagan me lo immagino come a Bergen. Invisibile fino all'ultimo. Purtroppo.
invisibile come a Bergen a me andrebbe benissimo :diavoletto: al netto del tifo per l'Italia
A meno che il tuo purtroppo invisibile si riferisca ai km finali che non si sono visti in tv :x



Avatar utente
Niи
Messaggi: 1198
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Niи » sabato 14 settembre 2019, 0:13

nikybo85 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 23:24
Niи ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 20:30
Slegar ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 20:03
Il sogno di Evanepoel è di salire sul podio della cronometro:
https://www.cyclingnews.com/news/evenep ... pionships/

Per la gara in linea afferma che lui, ed in generale tutti belgi, non potranno aspettare lo sprint finale, quindi da parte loro sarà una gara all'attacco. "Non penso di attendere lo sprint, quindi se farò qualcosa sarà attacando da lontano. Ma ho letto che Mathieu van der Poel non aspetterà, quindi so chi seguire".
Remco lo vedrei bene in un attacco attorno ai 50 dal traguardo. Van der Poel non penso, nonostante il suo spirito battagliero, che esca allo scoperto così presto. A meno che non nascono azioni importanti con diversi uomini.
Sagan me lo immagino come a Bergen. Invisibile fino all'ultimo. Purtroppo.
invisibile come a Bergen a me andrebbe benissimo :diavoletto: al netto del tifo per l'Italia
A meno che il tuo purtroppo invisibile si riferisca ai km finali che non si sono visti in tv :x
Purtroppo, non nel risultato, chiaramente, ma nella condotta di gara. Temo che non avendo squadra e non avendo una condizione super, non abbia molte cartucce da sparare e quindi, anche in caso di attacchi scelta di attendere in ogni caso il finale.
Mi piacerebbe che corresse a uomo su MvdP e che alimenti, nel caso, azioni che evitino la volata. Ma da quello che vedo quest'anno, temo in una condotta anonima stile Bergen. La almeno era giustificato dall'influenza avuta nei giorni precedenti.



nikybo85
Messaggi: 2916
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da nikybo85 » sabato 14 settembre 2019, 11:19

Niи ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 0:13
nikybo85 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 23:24
Niи ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 20:30


Remco lo vedrei bene in un attacco attorno ai 50 dal traguardo. Van der Poel non penso, nonostante il suo spirito battagliero, che esca allo scoperto così presto. A meno che non nascono azioni importanti con diversi uomini.
Sagan me lo immagino come a Bergen. Invisibile fino all'ultimo. Purtroppo.
invisibile come a Bergen a me andrebbe benissimo :diavoletto: al netto del tifo per l'Italia
A meno che il tuo purtroppo invisibile si riferisca ai km finali che non si sono visti in tv :x
Purtroppo, non nel risultato, chiaramente, ma nella condotta di gara. Temo che non avendo squadra e non avendo una condizione super, non abbia molte cartucce da sparare e quindi, anche in caso di attacchi scelta di attendere in ogni caso il finale.
Mi piacerebbe che corresse a uomo su MvdP e che alimenti, nel caso, azioni che evitino la volata. Ma da quello che vedo quest'anno, temo in una condotta anonima stile Bergen. La almeno era giustificato dall'influenza avuta nei giorni precedenti.
Sinceramente con l'annata che ha avuto e di conseguenza le insicurezze che ciò porta, e un mostro olandese all'orizzonte..credo sia ciò che deve fare.
Se si riesce, perché in tanti, più che a Bergen, vorranno evitare la volata...e Peter dovrà averne per entrare nell'azione giusta.

Io ho un sogno..ma me lo tengo fino alla gara.



CicloSprint
Messaggi: 6309
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da CicloSprint » sabato 14 settembre 2019, 17:33

Solo le giovanili e le donne possono dare soddisfazioni, vero ?



Fiandre
Messaggi: 426
Iscritto il: venerdì 12 gennaio 2018, 19:02

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Fiandre » domenica 15 settembre 2019, 11:04

: le convocazioni di Cassani saranno stasera o domani???



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4442
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Patate » domenica 15 settembre 2019, 15:13

Fiandre ha scritto:
domenica 15 settembre 2019, 11:04
: le convocazioni di Cassani saranno stasera o domani???
Io credo non prima del Pantani


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
Subsonico
Messaggi: 6465
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:13

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Subsonico » domenica 15 settembre 2019, 15:59

Stasera alle 18.


VINCITORE DEL FANTATOUR 2016 SUL CAMPO: certe fantaclassifiche verranno riscritte...

"Stufano è un Peter Sagan che ha smesso di sognare (E.Vittone) "

Fiandre
Messaggi: 426
Iscritto il: venerdì 12 gennaio 2018, 19:02

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Fiandre » domenica 15 settembre 2019, 17:26

Subsonico ha scritto:
domenica 15 settembre 2019, 15:59
Stasera alle 18.
Quindi non aspetta ne Montreal ne le semi italiane
Allora ci siamo



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da simociclo » domenica 15 settembre 2019, 17:41

Fiandre ha scritto:
domenica 15 settembre 2019, 17:26
Subsonico ha scritto:
domenica 15 settembre 2019, 15:59
Stasera alle 18.
Quindi non aspetta ne Montreal ne le semi italiane
Allora ci siamo
se non ho capito male però è una preselezione, da cui poi ci sranno gli 8 titolari e le 2 riserve.
Mi immagino quindi una lista di dodici-quindici nomi


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1800
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 16 settembre 2019, 9:27

Quest' anno non è sagan ad avere il "faro" su di se...

Ci sono troppi "gia campioni del mondo", fortunatamente per lui.

Io mi fido poco del circuito, e potrebbe venir fuori anche un tipo di corridore magari non preso proprio in considerazione....



Avatar utente
galliano
Messaggi: 13668
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 16 settembre 2019, 9:47

Come già ricordato da Udra, sta crescendo Valgren, è il classico elemento pericolosissimo su questo circuito.
Lui all'Amstel va a nozze e io mi sono fatto l'idea che ci siano affinità tra il circuito inglese e la classica olandese.

Sagan io non l'ho visto male in Canada, però forse do per scontato che possa dare quel qualcosa in più che invece gli è puntualmente mancato nel corso della stagione.
Alaphilippe io me lo attendo allo stesso livello di BErgen, ma questa volta sarà più complicato per lui fare il vuoto.
Già allora Moscon lo tenne, adesso si ritrova un MVDP in più, un GIlbert che è più in palla del 2017 (e già allora mancò di poco l'aggancio) più SAgan che in canada l'ha sempre tenuto a tiro.
Tra i vari galli nel pollaio il rischio di una "fagianata" di uno con le gambe (il valgren di turno) mi pare alto.
Se evenpoel dovesse essere lì all'ultimo giro lui è capace di tentare n volte e voglio vedere chi va a prenderlo dei big se dovesse prendere 100mt.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1800
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 16 settembre 2019, 9:51

galliano ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 9:47
Come già ricordato da Udra, sta crescendo Valgren, è il classico elemento pericolosissimo su questo circuito.
Lui all'Amstel va a nozze e io mi sono fatto l'idea che ci siano affinità tra il circuito inglese e la classica olandese.

Sagan io non l'ho visto male in Canada, però forse do per scontato che possa dare quel qualcosa in più che invece gli è puntualmente mancato nel corso della stagione.
Alaphilippe io me lo attendo allo stesso livello di BErgen, ma questa volta sarà più complicato per lui fare il vuoto.
Già allora Moscon lo tenne, adesso si ritrova un MVDP in più, un GIlbert che è più in palla del 2017 (e già allora mancò di poco l'aggancio) più SAgan che in canada l'ha sempre tenuto a tiro.
Tra i vari galli nel pollaio il rischio di una "fagianata" di uno con le gambe (il valgren di turno) mi pare alto.
Se evenpoel dovesse essere lì all'ultimo giro lui è capace di tentare n volte e voglio vedere chi va a prenderlo dei big se dovesse prendere 100mt.
Esattamente.

E se ho capito bene il circuito, il "treno" qui non lo fai..

Personalmente, non mi meraviglierei di vedere nemmeno l' iride in danimarca...



marc
Messaggi: 2048
Iscritto il: lunedì 1 agosto 2011, 23:39

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da marc » lunedì 16 settembre 2019, 12:50

Colombia: io uno come Edwin Avila l'avrei portato...


perché per me il ciclismo non è ancora una passione onanistica, ma è un pezzo di cultura popolare e familiare.

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 16 settembre 2019, 12:55

marc ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 12:50
Colombia: io uno come Edwin Avila l'avrei portato...
assolutamente si. tra l'altro ieri è andato discretamente nache betancourt, anche lui più adatto di un Quintana o di altri scalatori selezionati...


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Salvatore77
Messaggi: 4752
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 16 settembre 2019, 13:11

galliano ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 9:47
Se evenpoel dovesse essere lì all'ultimo giro lui è capace di tentare n volte e voglio vedere chi va a prenderlo dei big se dovesse prendere 100mt.
Non so bene che ruolo potrà avere Evenepoel in questo Belgio, che a mio avviso ha almeno 2 punte certe e qualche mezza punta che da garanzie certe sulla tenuta e il chilomeraggio.
Evenepoel ovviamente può fare qualsiasi cosa visto il talento, credo che però il suo mondiale sarà di fatica, non credo ci siano spazi per tentativi all'ultimo giro (ammesso che ci arrivi con 280 km).
Per una questione di equilibri, Remco farebbe bene ad accettare compiti di onorevole gregariato fino ai 220-250 km in modo tale che anche nei prossimi anni si mette a credito. Magari entrare in fuga dalla media distanza.
Se già a 19 anni il Belgio gli ritaglierà un ruolo da punta da salvaguardare nel finale, iun particolare nell'ultimo giro, allora Van Avermaet e Gilbert che faranno?


1° Tour de France 2018

Avatar utente
galliano
Messaggi: 13668
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 16 settembre 2019, 17:09

Salvatore, non dico di preservarlo per l'ultimo giro, questo no, ma non lo sacrificherei in un lavoro di gregariato puro,
se necessario dovrà lavorare per i capitani ma gli lascerei comunque lo spazio per tentare un paio di azioni delle sue (se avrà le gambe).
MVDP non si può battere in uno scontro diretto, nessuno lo può staccare su uno strappo e nessuno, salvo Kristoff lo può battere in uno sprint di 20/30 uomini.
O sbaglia lui con un attacco scriteriato stile Amstel oppure lo devi turlupinare con la tattica, chi meglio di evenepoel può riuscire in questo intento senza mandare al massacro le prime punte? Naesen e Stuyven penso ricopriranno un ruolo simile.
Prime punte del Belgio saranno molto marcate, in primis dalla stesso MVDP, ma tutti non li potrà inseguire quindi ecco che remco diventa fondamentale cone pedina tattica.



Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 16 settembre 2019, 18:11

galliano ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 17:09
Salvatore, non dico di preservarlo per l'ultimo giro, questo no, ma non lo sacrificherei in un lavoro di gregariato puro,
se necessario dovrà lavorare per i capitani ma gli lascerei comunque lo spazio per tentare un paio di azioni delle sue (se avrà le gambe).
MVDP non si può battere in uno scontro diretto, nessuno lo può staccare su uno strappo e nessuno, salvo Kristoff lo può battere in uno sprint di 20/30 uomini.
O sbaglia lui con un attacco scriteriato stile Amstel oppure lo devi turlupinare con la tattica, chi meglio di evenepoel può riuscire in questo intento senza mandare al massacro le prime punte? Naesen e Stuyven penso ricopriranno un ruolo simile.
Prime punte del Belgio saranno molto marcate, in primis dalla stesso MVDP, ma tutti non li potrà inseguire quindi ecco che remco diventa fondamentale cone pedina tattica.
Stuyen non c'è...a testimonianza di chi possono lasciare a casa i belgi.... una scelta immensa


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Salvatore77
Messaggi: 4752
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 16 settembre 2019, 18:14

La nazionale del Belgio? Si sa già?


1° Tour de France 2018

Avatar utente
simociclo
Messaggi: 4536
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 17:12

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da simociclo » lunedì 16 settembre 2019, 18:17

Salvatore77 ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:14
La nazionale del Belgio? Si sa già?
Gilbert, GVA, Remco, Teuns, Naesen, Wellens, Lampaert e De Clerc (pensate se poi vince proprio quest'ultimo... :D )

niente Vanmarke, Stuyen, Benoot, Hermans, Keukeleire e tanti altri .... uno squadrone


"la mente è come il paracadute, funziona solo se si apre" A. Einstein

Salvatore77
Messaggi: 4752
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Salvatore77 » lunedì 16 settembre 2019, 18:19

simociclo ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:17
Salvatore77 ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:14
La nazionale del Belgio? Si sa già?
Gilbert, GVA, Remco, Teuns, Naesen, Wellens, Lampaert e De Clerc (pensate se poi vince proprio quest'ultimo... :D )

niente Vanmarke, Stuyen, Benoot, Hermans, Keukeleire e tanti altri .... uno squadrone
Grazie.


1° Tour de France 2018

frcre
Messaggi: 525
Iscritto il: domenica 29 maggio 2016, 18:08

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da frcre » lunedì 16 settembre 2019, 18:23

simociclo ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:17
Salvatore77 ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:14
La nazionale del Belgio? Si sa già?
Gilbert, GVA, Remco, Teuns, Naesen, Wellens, Lampaert e De Clerc (pensate se poi vince proprio quest'ultimo... :D )

niente Vanmarke, Stuyen, Benoot, Hermans, Keukeleire e tanti altri .... uno squadrone
Squadrone, ma pure loro hanno il problema che non possono arrivare allo sprint con Van Der Poel e Sagan.
E noi se inseriamo in un tentativo un Trentin, un Ulissi, un Moscon in forma non partiamo battuti contro di loro.



frcre
Messaggi: 525
Iscritto il: domenica 29 maggio 2016, 18:08

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da frcre » lunedì 16 settembre 2019, 18:26

L'Olanda se si mette tutta a servizio di Van Der Poel ha uno squadrone per tenere chiusa la corsa.



Avatar utente
Pirata81
Messaggi: 2343
Iscritto il: sabato 6 febbraio 2016, 1:37
Località: Savona

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Pirata81 » lunedì 16 settembre 2019, 18:43

Chi vuole andare allo sprint?
Sagan (senza squadra) e forse Van der Poel,ma penso che non farà corsa di attesa,non è nel suo stile.
Alaphilippe, Gilbert e GVA non possono aspettare lo sprint.
Sarà una gara ad eliminazione.


FC 2019: 3°
1° Vuelta buena
FC 2018: 9°
1° Giro anch'io
3° Vuelta
FC 2017: 2°
2° Super Tour
2° Vuelta
2° Super Vuelta
FC 2016: 6°
3° Giro
3° Tour

Edoardo9819
Messaggi: 466
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:56

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Edoardo9819 » lunedì 16 settembre 2019, 18:54

Io se fossi Van der Poel non sarei così felice di arrivare con Sagan allo sprint. Quindi l’Olanda puntasse anche su altri o perlomeno provi a staccare Sagan
Ultima modifica di Edoardo9819 il lunedì 16 settembre 2019, 19:11, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
Denb
Messaggi: 778
Iscritto il: venerdì 20 settembre 2013, 14:00

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Denb » lunedì 16 settembre 2019, 19:01

Pirata81 ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 18:43
Chi vuole andare allo sprint?
Sagan (senza squadra) e forse Van der Poel,ma penso che non farà corsa di attesa,non è nel suo stile.
Alaphilippe, Gilbert e GVA non possono aspettare lo sprint.
Sarà una gara ad eliminazione.
L'Australia ha una squadra solida che dovrebbe correre per Matthews.
E ci metterei anche Norvegia, che però ha solo 6 uomini a disposizione



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3779
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da chinaski89 » lunedì 16 settembre 2019, 19:13

galliano ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 17:09

MVDP non si può battere in uno scontro diretto, nessuno lo può staccare su uno strappo e nessuno, salvo Kristoff lo può battere in uno sprint di 20/30 uomini.
O sbaglia lui con un attacco scriteriato stile Amstel oppure lo devi turlupinare con la tattica
Questa mi pare un'esagerazione.. Di imbattibile non c'è nessuno, di certo è tra i favoriti ma chi può batterlo anche in uno scontro diretto in gruppo lo può trovare anche perchè il mondiale è una corsa particolare.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 13668
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 16 settembre 2019, 19:56

Io spero che tu abbia ragione ma ad oggi ritengo improbabile un arrivo in volata , se non di un gruppetto molto ristretto. Difficile che MVFP non ne faccia parte.
Effettivamente in caso di corsa poco selettiva anche Matthews può entrare in ballo per la vittoria, anche più di sagan. Non perché sia più veloce dello slovacco, ma perché lui corre in maniera sparagnina conservando le forze in esclusiva funzione dello sprint mentre Sagan tende a correre più da protagonista.

Vedo che il Belgio ha portato de clercq, credo lo useranno come avanscoperta per un tentativo dei capitani. Lui, remco e Teuns nelle fughe, pronti a sacrificarsi se uno dei capitani riesce a sganciarsi da mvdp e sagan.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13912
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 16 settembre 2019, 19:58

Al mondiale attenti a Valgren che sembra tornato quello dell'anno scorso.
Se lo fileranno in pochi...per questo per me e' molto pericoloso


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Winter
Messaggi: 14952
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Winter » lunedì 16 settembre 2019, 20:29

galliano ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 9:47

Alaphilippe io me lo attendo allo stesso livello di BErgen, ma questa volta sarà più complicato per lui fare il vuoto.
Già allora Moscon lo tenne, adesso si ritrova un MVDP in più, un GIlbert che è più in palla del 2017 (e già allora mancò di poco l'aggancio) più SAgan che in canada l'ha sempre tenuto a tiro.
io ho notato che quando , oltre i 200 km , ala attacca..
chi prova a seguirlo perde..
Le due gare canadesi non son un esempio primario..però
ieri sagan..gambe Ko
venerdì , sagan ulissi e se non sbaglio gva..vince Matthews
sanremo di quest anno..vince ala :D
bergen.. prova prima gilbert..rimbalza..moscon..Ko sul piano
l unica volta che non ha provato a seguirlo.. sagan ha vinto



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1800
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da GregLemond » lunedì 16 settembre 2019, 20:35

Comunque si fa dei discorsi tra tutti...

Sembra che la maglia sia di MVDP e la lotta sia per vincere il pratico borsone di consolazione...



Stylus
Messaggi: 1125
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Stylus » lunedì 16 settembre 2019, 20:42

Situazione Kwiatkowski? Dal ritorno non sta facendo certo risultati da stropicciarsi gli occhi, ma lo escludereste a priori?



Avatar utente
Armati
Messaggi: 631
Iscritto il: martedì 1 novembre 2016, 14:00
Località: Prov. di Bergamo

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Armati » lunedì 16 settembre 2019, 20:49

Ma MVDP ha mai corso una gara di 280 Km ?


Fc 2017 : Mondiale CRONO. Fc 2018 : Fiandre, Liegi, Giro 3°tappa, Emilia. Fc 2019 : Omloop, Mi-To.

Mario Rossi
Messaggi: 522
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da Mario Rossi » lunedì 16 settembre 2019, 20:51

La butto come nome e sarei contento solo perchè quest'anno l'ha onorata in una maniera eccezionale, il migliore da tempi immemori. Ma Valverde e la Spagna come li vedete? Io sarei felice solo per tutti i gufi di Don Alejandro



Avatar utente
galliano
Messaggi: 13668
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Road to Yorkshire

Messaggio da leggere da galliano » lunedì 16 settembre 2019, 20:57

Armati ha scritto:
lunedì 16 settembre 2019, 20:49
Ma MVDP ha mai corso una gara di 280 Km ?
No, però ha corso il fiandre che è 260 e ha dovuto inseguire per parecchi km. Non credo che la distanza sia un ostacolo per lui.

@Winter
Ala ha una gran rasoiata che probabilmente mette in croce le gambe di molti, ma MVDP a Sanremo non c'era.
Invece c'era alla Freccia del Brabante e pure all'Amstel e abbiamo visto com'è finita.
In uno scontro diretto non credo che Ala possa levarselo da ruota.
Più probabile entrino entrambi in un gruppetto e a quel punto anche le alleanze possono pesare.




Rispondi