Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Filarete
Messaggi: 427
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2015, 21:46

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Filarete » mercoledì 10 luglio 2019, 17:39

Già al Tour de Suisse aveva raccolto delusioni Matthews.




Filarete
Messaggi: 427
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2015, 21:46

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Filarete » mercoledì 10 luglio 2019, 17:41

Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Certo che Trentin e Colbrelli sono sempre lì.

Stanno disputando un Tour di altissimo livello, ma manca sempre la zampata.

Invece WVA alla prima volata in piano si fa vedere.
Che vada meglio nelle volate in piano rispetto a quelle che tirano all'insù?
Van Aert un po' come Cancellara dà il meglio negli arrivi in pianura.



Fantamatusa
Messaggi: 114
Iscritto il: giovedì 1 ottobre 2015, 17:14

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Fantamatusa » mercoledì 10 luglio 2019, 17:41

Filarete ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Già al Tour de Suisse aveva raccolto delusioni Matthews.
Bah alla fine Bing vale grosso modo Colbrelli (poco di più).
Da giovane aveva colto alcuni successi, soprattutto al Giro, che avevano fatto pensare ad una carriera superiore.
Ma anche a lui alla fine manca sempre qualcosa...



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12979
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Walter_White » mercoledì 10 luglio 2019, 17:41

Se Wout fosse stato sulla sua ruota magari poteva provare la rimonta, peccato


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 4818
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da il_panta » mercoledì 10 luglio 2019, 17:42

Sagan sta già facendo il vuoto per la verde, e ancora devono iniziare le tappe in cui si infila in fuga e raccoglie punti ai traguardi volanti.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10.


Merlozoro
Messaggi: 7205
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Merlozoro » mercoledì 10 luglio 2019, 17:42

Filarete ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Certo che Trentin e Colbrelli sono sempre lì.

Stanno disputando un Tour di altissimo livello, ma manca sempre la zampata.

Invece WVA alla prima volata in piano si fa vedere.
Che vada meglio nelle volate in piano rispetto a quelle che tirano all'insù?
Van Aert un po' come Cancellara dà il meglio negli arrivi in pianura.
Wout per fare la sua volata deve aspettare che non ci siano né Groenewegen né Teunissen :diavoletto:


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Merlozoro
Messaggi: 7205
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Merlozoro » mercoledì 10 luglio 2019, 17:44

Con un colpo di reni, Trentin sarebbe arrivato secondo :rip:


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Avatar utente
udra
Messaggi: 6496
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da udra » mercoledì 10 luglio 2019, 17:44

Mah, non sarei così convinto sul fatto che Van Aert vada meglio su arrivi pianeggianti.
Non è che abbia grossi precedenti, visto che si è dato pienamente alla strada da quest'anno, ma lo scorso anno vinse sul muretto di Velje al giro di Danimarca.



MattiaF
Messaggi: 51
Iscritto il: mercoledì 29 maggio 2019, 9:44

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da MattiaF » mercoledì 10 luglio 2019, 17:54

Walter_White ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Se Wout fosse stato sulla sua ruota magari poteva provare la rimonta, peccato
No, oggi Peter non si rimontava.



el_condor
Messaggi: 3522
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da el_condor » mercoledì 10 luglio 2019, 18:04

Luca90 ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:07
Mi aspettavo ben altra selezione...
io pensavo arrivasse un gruppo di 20-30 corridori. Sono rimasto indietro quando i velocisti si staccavano su salite di 4 o 5 km al 5%...
ciao

el_condor


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Filarete
Messaggi: 427
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2015, 21:46

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Filarete » mercoledì 10 luglio 2019, 18:14

MattiaF ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:54
Walter_White ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Se Wout fosse stato sulla sua ruota magari poteva provare la rimonta, peccato
No, oggi Peter non si rimontava.
Poco ma sicuro. Imbattibile



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5287
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 10 luglio 2019, 18:22

Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Certo che Trentin e Colbrelli sono sempre lì.
A proposito di atleti "costantemente lì" : ormai continua a ritagliarsi i suoi bei spazietti anche Nils Politt.

Lì davanti c'era pure Bettiol ma evidentemente non è riuscito ad uscire in maniera ottimale.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

Fantamatusa
Messaggi: 114
Iscritto il: giovedì 1 ottobre 2015, 17:14

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Fantamatusa » mercoledì 10 luglio 2019, 18:45

Abruzzese ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 18:22
Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Certo che Trentin e Colbrelli sono sempre lì.
A proposito di atleti "costantemente lì" : ormai continua a ritagliarsi i suoi bei spazietti anche Nils Politt.

Lì davanti c'era pure Bettiol ma evidentemente non è riuscito ad uscire in maniera ottimale.
Si certo, Bettiol e Politt hanno fatto una campagna delle pietre superba. Questa è una conferma per loro. Ma Trentin nel 2019 ha fatto una quantità di top ten impressionanti. E dalla Sanremo (o forse dall'Het Volk) che è sempre lì, ma poi per una cosa o per l'altra non vince mai. Forse addirittura è la prima volta che arriva a podio.



rhapsody
Messaggi: 227
Iscritto il: giovedì 31 marzo 2016, 14:07

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da rhapsody » mercoledì 10 luglio 2019, 18:52

Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Filarete ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Già al Tour de Suisse aveva raccolto delusioni Matthews.
Bah alla fine Bing vale grosso modo Colbrelli (poco di più).
Da giovane aveva colto alcuni successi, soprattutto al Giro, che avevano fatto pensare ad una carriera superiore.
Ma anche a lui alla fine manca sempre qualcosa...
Certo che a paragonare uno che ha vinto in tutti e tre i grandi giri a uno che non l'ha mai fatto, ci vuole coraggio



nikybo85
Messaggi: 2704
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da nikybo85 » mercoledì 10 luglio 2019, 19:00

rhapsody ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 18:52
Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Filarete ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Già al Tour de Suisse aveva raccolto delusioni Matthews.
Bah alla fine Bing vale grosso modo Colbrelli (poco di più).
Da giovane aveva colto alcuni successi, soprattutto al Giro, che avevano fatto pensare ad una carriera superiore.
Ma anche a lui alla fine manca sempre qualcosa...
Certo che a paragonare uno che ha vinto in tutti e tre i grandi giri a uno che non l'ha mai fatto, ci vuole coraggio
:clap: :clap: :clap: :yes:



Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5287
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Abruzzese » mercoledì 10 luglio 2019, 19:01

rhapsody ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 18:52
Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Filarete ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Già al Tour de Suisse aveva raccolto delusioni Matthews.
Bah alla fine Bing vale grosso modo Colbrelli (poco di più).
Da giovane aveva colto alcuni successi, soprattutto al Giro, che avevano fatto pensare ad una carriera superiore.
Ma anche a lui alla fine manca sempre qualcosa...
Certo che a paragonare uno che ha vinto in tutti e tre i grandi giri a uno che non l'ha mai fatto, ci vuole coraggio
Concordo, tra Michael e Sonny non c'è paragone, l'unica cosa che li accomuna per adesso è il fatto di non essere riusciti a conquistare una classica monumento. Matthews però ha vinto tappe in tutti e 3 i grandi giri, come ricordato, è arrivato sul podio ai mondiali e alla Sanremo, ha fatto 2 top 10 alla Freccia Vallone ed ha portato a casa una maglia verde al Tour (ok, con Sagan ancora in gara probabilmente sarebbe finita in maniera diversa ma tant'è). Purtroppo gli manca ancora la vittoria pesantissima nelle classiche ed oggi ha sicuramente cannato la volata ma comunque rispetto a Colbrelli è ancora alcune spanne sopra come corridore.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"

trecentobalene
Messaggi: 1634
Iscritto il: sabato 1 giugno 2013, 14:24

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da trecentobalene » mercoledì 10 luglio 2019, 19:10

Io Sonny lo tifo anche , ma si puo'farsi prendere dal braccino a sto modo ?
Oggi era la sua occasione , secondo me pure il piu'veloce , ma ci deve essere una mancanza mentale , non di grinta , di qualita'mentale , o forse di paura .
Mi sta simpaticissimo , ma fra campionato nazionale ed oggi , fra fare secondo e quarto e primo e primo , qui non e' gambe .



Salvatore77
Messaggi: 4622
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » mercoledì 10 luglio 2019, 19:40

el_condor ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 18:04
Luca90 ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:07
Mi aspettavo ben altra selezione...
io pensavo arrivasse un gruppo di 20-30 corridori. Sono rimasto indietro quando i velocisti si staccavano su salite di 4 o 5 km al 5%...
ciao

el_condor
Effettivamente.
Capisco che su tre settimane non sempre si può andare a tutta, ci devono essere occasioni per i velocisti eccetera. Una tappa piatta è piatta e non ci puoi fare nulla.
Ma la tappa di oggi, in base al percorso proposto, rappresenta una delusione enorme.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3709
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da chinaski89 » mercoledì 10 luglio 2019, 20:37

Walter_White ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Se Wout fosse stato sulla sua ruota magari poteva provare la rimonta, peccato
Non l'avrebbe mai battuto oggi, in tappe così se non fa cazzate è ingiocabile Peter, però grande anche WVA spero che vinca una tappa in questo Tour



rhapsody
Messaggi: 227
Iscritto il: giovedì 31 marzo 2016, 14:07

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da rhapsody » mercoledì 10 luglio 2019, 21:33

Detto questo anno orribile per i miei due pupilli:bling per l'appunto e GVA.
Solito infortunio a inizio stagione per l'australiano, nessuno mi toglierà dalla testa che, se avesse tenuto col gruppo big(un po' doumoulin che fa la sua corsa e un po' per l'appunto il rientro dall'infortunio ) , avrebbe vinto la Sanremo (vedi podio). Parentesi ottima al Catalunya.
Per Greg credo che invece, oltre alla pessima squadra, inizino a farsi sentire gli anni :(



cassius
Messaggi: 591
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da cassius » mercoledì 10 luglio 2019, 21:47

Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Filarete ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Già al Tour de Suisse aveva raccolto delusioni Matthews.
Bah alla fine Bing vale grosso modo Colbrelli (poco di più).
Da giovane aveva colto alcuni successi, soprattutto al Giro, che avevano fatto pensare ad una carriera superiore.
Ma anche a lui alla fine manca sempre qualcosa...
Colbrelli fuori dalle semiclassiche italiane ha vinto davvero poco, per cui sembra un quasi-top a noi italiani e basta.
Matthews, condivido che non sia il nuovo Freire (come sembrava qualche annetto fa) ma ogni anno timbra il cartellino in qualche corsa WT.
Come vittorie sono nello stesso ordine di grandezza (23 Colbrelli, 35 Matthews) ma come livello delle stesse non c'è gara.
A Colbrelli manca quello step lì, e ormai siamo a 29 anni con un atleta emerso presto, quindi non mi aspetto clamorose svolte.



Avatar utente
galliano
Messaggi: 13208
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da galliano » mercoledì 10 luglio 2019, 22:04

Visto il lavoro della bora e come saliva Sagan sulle ultime due salite, si intuiva che sarebbe stato il favorito in volata e infatti ha vinto senza discussioni.

Piuttosto io continuo a non capire la pochezza di tentativi nel finale da parte di uomini battuti in partenza. Passi per WVA che ha vinto recentemente in volata al delfinato, ma GVA, Stuyven, Bettiol, Valgren, politt, Lutsenko, nessuno che prova ad anticipare la volata preferendo raccogliere un piazzamento allo sprint.
Per carità, Sagan aveva ancora 3 uomini in grado di lavorare e probabilmente avrebbero ricucito, ma se mai si prova...

Piuttosto avventata la tattica della sunweb che ha bruciato tutti gli uomini e così Matthews si è trovato ampiamente intruppato nel finale.
Va bene che probabilmente non aveva uno che possa fargli da ultimo uomo ma ha corso come se fosse il netto favorito cosa tutta da dimostrare.

Mi aspettavo qualcosa anche dall'Astana che in tappe del genere dovrebbe avere il suo terreno ideale. Presumo che domani saranno all'arrembaggio fin dall'inizio tenendosi fuglsang per il finale.



Edoardo9819
Messaggi: 446
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:56

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Edoardo9819 » mercoledì 10 luglio 2019, 23:23

galliano ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 22:04
Visto il lavoro della bora e come saliva Sagan sulle ultime due salite, si intuiva che sarebbe stato il favorito in volata e infatti ha vinto senza discussioni.

Piuttosto io continuo a non capire la pochezza di tentativi nel finale da parte di uomini battuti in partenza. Passi per WVA che ha vinto recentemente in volata al delfinato, ma GVA, Stuyven, Bettiol, Valgren, politt, Lutsenko, nessuno che prova ad anticipare la volata preferendo raccogliere un piazzamento allo sprint.
Per carità, Sagan aveva ancora 3 uomini in grado di lavorare e probabilmente avrebbero ricucito, ma se mai si prova...

Piuttosto avventata la tattica della sunweb che ha bruciato tutti gli uomini e così Matthews si è trovato ampiamente intruppato nel finale.
Va bene che probabilmente non aveva uno che possa fargli da ultimo uomo ma ha corso come se fosse il netto favorito cosa tutta da dimostrare.

Mi aspettavo qualcosa anche dall'Astana che in tappe del genere dovrebbe avere il suo terreno ideale. Presumo che domani saranno all'arrembaggio fin dall'inizio tenendosi fuglsang per il finale.
Non hanno attaccato perchè visto il Sagan di quest’anno, non sanno ancora come inquadrarlo e pensavano di sfangarla, secondo me.
Ultima modifica di Edoardo9819 il mercoledì 10 luglio 2019, 23:26, modificato 1 volta in totale.



Edoardo9819
Messaggi: 446
Iscritto il: lunedì 16 ottobre 2017, 20:56

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Edoardo9819 » mercoledì 10 luglio 2019, 23:25

Poi soprattutto oggi in Rai davano favorito Matthews.. io boh come si fa a pensare che batta Sagan in volata. E poi mettevano in evidenza anche Ala. Che se non attaccava sulla salita, non avrebbe avuto nessuna speranza.



Luca90
Messaggi: 5666
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Luca90 » giovedì 11 luglio 2019, 2:48

l'unico che ha provato è stato rui costa... buon tentativo ma troppo lontano dal traguardo... l'avesse fatto ai meno 3 forse ce l'avrebbe fatta


2015: Tre Valli Varesine
2016 (11°) : Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
2017 (14°) : Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018 (16°): Tour of Guangxi
2019 ( °): Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18

Avatar utente
lemond
Messaggi: 11683
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da lemond » giovedì 11 luglio 2019, 8:44

chinaski89 ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 20:37
Walter_White ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Se Wout fosse stato sulla sua ruota magari poteva provare la rimonta, peccato
Non l'avrebbe mai battuto oggi, in tappe così se non fa cazzate è ingiocabile Peter, però grande anche WVA spero che vinca una tappa in questo Tour
Appunto, ci vogliono proprio tappe così: piccole salite in modo da eliminare i velocisti puri e arrivo piatto, perché altrimenti avrebbe fatto (forse) come l'altro giorno. Matthews questo non l'à capito e ha fatto tirare la squadra più di tutti. Wout invece gli sarebbe potuto arrivare molto più vicino se ... Ma d'altra parte non ha mica l'esperienza del simpatico Buzzurro. ;)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Fantamatusa
Messaggi: 114
Iscritto il: giovedì 1 ottobre 2015, 17:14

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Fantamatusa » giovedì 11 luglio 2019, 9:11

rhapsody ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 18:52
Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Filarete ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:39
Già al Tour de Suisse aveva raccolto delusioni Matthews.
Bah alla fine Bing vale grosso modo Colbrelli (poco di più).
Da giovane aveva colto alcuni successi, soprattutto al Giro, che avevano fatto pensare ad una carriera superiore.
Ma anche a lui alla fine manca sempre qualcosa...
Certo che a paragonare uno che ha vinto in tutti e tre i grandi giri a uno che non l'ha mai fatto, ci vuole coraggio
Mi cospargo il capo di cenere.
Ho scritto senza riflettere e in effetti il messaggio è una bestialità.
Avessi scritto Trentin sarebbe passata sottotraccia, perchè Matteo il suo palmares se l'è costruito (certo Bling è superiore).
Forse Sonny dovrebbe mollare il Tour e fare il Giro (i giri in Bardiani con Modolo non li considerero) o soprattutto la Vuelta per provare a portare a casa una tappa e rimpinguare un palmares davvero scarno per un corridore del suo livello.

Quello che volevo dire è che questi corridori trovano sempre uno che va meglio di loro.
Nelle volate di gruppo ci sono Viviani, Grone, etc..
Nelle volate ristrette se c'è Sagan non c'è storia e ora si sono aggiunti i 2 fenomeni dal ciclocross, e sugli arrivi più duri ci sono anche Alaphilippe e compagnia.
Quindi il punto è che nelle corse che contano davvero non vincono quasi mai (la vittoria all'Europeo di Trentin, come diceva qualcuno, è assolutamente da rivalutare)



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 17049
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50
Località: Falconara Albanese (CS)

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » giovedì 11 luglio 2019, 9:42

Fantamatusa ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 9:11
rhapsody ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 18:52
Fantamatusa ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41


Bah alla fine Bing vale grosso modo Colbrelli (poco di più).
Da giovane aveva colto alcuni successi, soprattutto al Giro, che avevano fatto pensare ad una carriera superiore.
Ma anche a lui alla fine manca sempre qualcosa...
Certo che a paragonare uno che ha vinto in tutti e tre i grandi giri a uno che non l'ha mai fatto, ci vuole coraggio
Mi cospargo il capo di cenere.
Ho scritto senza riflettere e in effetti il messaggio è una bestialità.
Avessi scritto Trentin sarebbe passata sottotraccia, perchè Matteo il suo palmares se l'è costruito (certo Bling è superiore).
Forse Sonny dovrebbe mollare il Tour e fare il Giro (i giri in Bardiani con Modolo non li considerero) o soprattutto la Vuelta per provare a portare a casa una tappa e rimpinguare un palmares davvero scarno per un corridore del suo livello.

Quello che volevo dire è che questi corridori trovano sempre uno che va meglio di loro.
Nelle volate di gruppo ci sono Viviani, Grone, etc..
Nelle volate ristrette se c'è Sagan non c'è storia e ora si sono aggiunti i 2 fenomeni dal ciclocross, e sugli arrivi più duri ci sono anche Alaphilippe e compagnia.
Quindi il punto è che nelle corse che contano davvero non vincono quasi mai (la vittoria all'Europeo di Trentin, come diceva qualcuno, è assolutamente da rivalutare)
Secondo me non è che ci sia molto da ridire su cosa dovrebbe fare Colbrelli per vincere di più. Semplicemente è un buon corridorie, ma non un campione. Non è abbastanza veloce per gli sprint di gruppo, mentre in quelli ristretti trova comunque sempre gente che è evidentemente più forte di lui. Laddove il livello delle corse (ovvero delle start list) s'abbassa un pochino, allora Sonny riesce a vincere. E infatti nel suo palmares ci sono circa 10-12 vittorie nelle varie semiclassiche italiane, dove normalmente la start list è decente ma non eccezionale.

Se non sei tra i più forti, non è così semplice riuscire a vincere. Certo, al Giro corridori con le sue caratteristiche trovano più spazio perchè normalmente non ci sono al via tanti uomini da classiche. Forse un cambio di programma nel 2020 potrebbe aiutarlo proprio in virtù di quello che scrivevo sopra.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

Avatar utente
Patate
Messaggi: 4166
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 11 luglio 2019, 9:47

Fantamatusa ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 9:11
Avessi scritto Trentin sarebbe passata sottotraccia, perchè Matteo il suo palmares se l'è costruito (certo Bling è superiore).
Per me a livello di palmares Bling non è superiore a Trentin, che conta tappe in tutti i grandi giri, due Parigi-Tours e un Europeo dal podio extra-lusso, anzi.


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
udra
Messaggi: 6496
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da udra » giovedì 11 luglio 2019, 10:02

La cosa che mi spiazza di Matthews è che, pur essendo un corridore poliedrico come pochi, in carriera in europa ha vinto 4 corse in linea, dicasi 4, e tutte di scarso livello (con tutto il rispetto per Almeria,Rioja e Koln).
Alla Sanremo dove sarebbe un favorito di rilievo si presenta sempre con una condizione approssimativa o gli capita qualcosa prima,è un pelo troppo leggero per il Fiandre, e un filo troppo pesante per la Liegi come disegnata ora.
E' un peccato perchè potrebbe avere tutt'altro palmares.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4166
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Patate » giovedì 11 luglio 2019, 10:59

udra ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 10:02
La cosa che mi spiazza di Matthews è che, pur essendo un corridore poliedrico come pochi, in carriera in europa ha vinto 4 corse in linea, dicasi 4, e tutte di scarso livello (con tutto il rispetto per Almeria,Rioja e Koln).
Alla Sanremo dove sarebbe un favorito di rilievo si presenta sempre con una condizione approssimativa o gli capita qualcosa prima,è un pelo troppo leggero per il Fiandre, e un filo troppo pesante per la Liegi come disegnata ora.
E' un peccato perchè potrebbe avere tutt'altro palmares.
Esatto. È veramente stupefacente che un corridore della sua classe abbia ottenuto le prime vittorie di "peso" nelle classiche solo qualche mese fa in Canada

P.s.: Matthews è più leggero di un Bettiol o un Moscon?


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

Avatar utente
udra
Messaggi: 6496
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da udra » giovedì 11 luglio 2019, 11:24

A leggere in giro, per quanto non siano dati ufficiali, credo che Matthews oscilli sui 70 quando è tirato, mentre Bettiol dovrebbe essere un filo più leggero (riportano valori sui 68-69 kg).
Quindi ritiro quanto detto sul Fiandre :D.



Filarete
Messaggi: 427
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2015, 21:46

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Filarete » giovedì 11 luglio 2019, 11:26

udra ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 10:02
La cosa che mi spiazza di Matthews è che, pur essendo un corridore poliedrico come pochi, in carriera in europa ha vinto 4 corse in linea, dicasi 4, e tutte di scarso livello (con tutto il rispetto per Almeria,Rioja e Koln).
Alla Sanremo dove sarebbe un favorito di rilievo si presenta sempre con una condizione approssimativa o gli capita qualcosa prima,è un pelo troppo leggero per il Fiandre, e un filo troppo pesante per la Liegi come disegnata ora.
E' un peccato perchè potrebbe avere tutt'altro palmares.
Concordo sullo spiazzamento. Più che leggero per il Fiandre lo vedo in difficoltà in volata con Kristoff o Sagan.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12979
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Walter_White » giovedì 11 luglio 2019, 13:00

udra ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 10:02
La cosa che mi spiazza di Matthews è che, pur essendo un corridore poliedrico come pochi, in carriera in europa ha vinto 4 corse in linea, dicasi 4, e tutte di scarso livello (con tutto il rispetto per Almeria,Rioja e Koln).
Alla Sanremo dove sarebbe un favorito di rilievo si presenta sempre con una condizione approssimativa o gli capita qualcosa prima,è un pelo troppo leggero per il Fiandre, e un filo troppo pesante per la Liegi come disegnata ora.
E' un peccato perchè potrebbe avere tutt'altro palmares.
Purtroppo è un corridore troppo forte per aspettarsi qualche colpo qua e là ogni tanto ma non forte abbastanza per vincere regolarmente. Il Tour 2017 resta il punto più alto della carriera, okay che Sagan è stato squalificato ma lui volava e ha pure fatto divertire


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3709
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da chinaski89 » giovedì 11 luglio 2019, 18:22

lemond ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 8:44
chinaski89 ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 20:37
Walter_White ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Se Wout fosse stato sulla sua ruota magari poteva provare la rimonta, peccato
Non l'avrebbe mai battuto oggi, in tappe così se non fa cazzate è ingiocabile Peter, però grande anche WVA spero che vinca una tappa in questo Tour
Appunto, ci vogliono proprio tappe così: piccole salite in modo da eliminare i velocisti puri e arrivo piatto, perché altrimenti avrebbe fatto (forse) come l'altro giorno. Matthews questo non l'à capito e ha fatto tirare la squadra più di tutti. Wout invece gli sarebbe potuto arrivare molto più vicino se ... Ma d'altra parte non ha mica l'esperienza del simpatico Buzzurro. ;)
Mi pare un tantino faziosa come lettura mon ami :D Sagan è adatto anche a molti altri tipi di percorso, e l'arrivo piatto non è manco così necessario.. Sull'esperienza prendersi la posizione giusta ha la sua importanza ovvio, e Peter (anche) in quello è un fenomeno



Avatar utente
lemond
Messaggi: 11683
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 12 luglio 2019, 8:25

chinaski89 ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 18:22
Mi pare un tantino faziosa come lettura mon ami :D Sagan è adatto anche a molti altri tipi di percorso, e l'arrivo piatto non è manco così necessario.. Sull'esperienza prendersi la posizione giusta ha la sua importanza ovvio, e Peter (anche) in quello è un fenomeno
Ma certo che è adatto anche ad altri tipi di gare, ma quello è come se gliela regalassero prima, specie se le altre squadre gli rincorrono chi scappa (ma sarebbe stato eguale, perché la Bora è forte e poteva anche fare da sé). P.s. Mi immagino che i c.d. mondiali vinti siano state corse simili.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì
e il mitico Lopez, che lavora alla Coop,
... il martedì. :bll:

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 3709
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da chinaski89 » venerdì 12 luglio 2019, 9:12

lemond ha scritto:
venerdì 12 luglio 2019, 8:25
chinaski89 ha scritto:
giovedì 11 luglio 2019, 18:22
Mi pare un tantino faziosa come lettura mon ami :D Sagan è adatto anche a molti altri tipi di percorso, e l'arrivo piatto non è manco così necessario.. Sull'esperienza prendersi la posizione giusta ha la sua importanza ovvio, e Peter (anche) in quello è un fenomeno
Ma certo che è adatto anche ad altri tipi di gare, ma quello è come se gliela regalassero prima, specie se le altre squadre gli rincorrono chi scappa (ma sarebbe stato eguale, perché la Bora è forte e poteva anche fare da sé). P.s. Mi immagino che i c.d. mondiali vinti siano state corse simili.
I c.d. mondiali vinti mi ha ucciso, sei diabolico quando uno ti sta sulle scatole :diavoletto: comunque li per forza sono altri ad inseguire, se aspetta la Slovacchia campa cavallo



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 12979
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour 2019 - 5a tappa Saint-Dié-des-Vosges - Colmar (175.5 km)

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 12 luglio 2019, 10:38

chinaski89 ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 20:37
Walter_White ha scritto:
mercoledì 10 luglio 2019, 17:41
Se Wout fosse stato sulla sua ruota magari poteva provare la rimonta, peccato
Non l'avrebbe mai battuto oggi, in tappe così se non fa cazzate è ingiocabile Peter, però grande anche WVA spero che vinca una tappa in questo Tour
Si, 99% avrebbe perso uguale, ma è partito con 5 metri di svantaggio e questo significa non giocarsela proprio :D


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY


Rispondi