Pagelle tour 2019

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Luca90
Messaggi: 6075
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Luca90 » sabato 27 luglio 2019, 22:55

Possiamo farlo già stasera ?
Bernal voto 10: il più forte in salita nel trittico alpino, unico passaggio a vuoto la crono... in più vince nonostante Thomas... CHAPEAU

Thomas voto 8: un gradino o più sotto l' anno scorso, in salita non fa mai la differenza anzi... crono e cronosquadre lo aiutano molto...

Kruijswijk voto 8: la squadra in salita lo aiuta molto specie de plus (8) e Bennett (7.5) lui corre in modo sparagnino e solido... primo podio in un GT

Buchmann voto 8: la bora lo aiuta con konrad e muhlberger, lui non perde mai un metro dagli altri escluso bernal... che sia un punto di partenza ?

Alaphilippe voto 9: maglia gialla fino alla terzultima, 2 tappe vinte compresa la crono, sempre propositivo finché la gamba regge... bravo Julian!!!

Landa voto 7.5: se si tiene conto che ha corso il giro il voto potrebbe anche essere maggiore, anche la sfortuna ci mette lo zampino...

Uran voto 6.5 : tour corso alla zubeldia senza sussulti

Quintana voto 7: la tappa vinta alla grande gli evita un 5 secco

Valverde voto 7: il campione del mondo arriva nei 10 nonostante sia il gregario di landa e quintana

Barguil: 7.5 bissa la posizione di 2 anni fa con una corsa completamente diversa, accorta e non garibaldina

Porte 5: niente sfortuna per lui ma solo gambe che non c'erano... perde la top ten alla fine...

Nibali 7: il capolavoro dell'ultima tappa quando resiste al ritorno del gruppo parla da solo...

Bardet 6: salirà sul podio finale salvando un tour disastroso grazie alla maglia a pois

Pinot s.v fuglsang s.v

A.yates e D.martin 4

Aru 6 di incoraggiamento


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( °):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, giro dell'Emilia


Filarete
Messaggi: 433
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2015, 21:46

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Filarete » domenica 28 luglio 2019, 9:31

Dopo l'arrivo a Parigi si potranno completare le pagelle.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5150
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 28 luglio 2019, 21:30

Trovo che la riduzione di una valutazione a un numero sia una cosa limitante, eppure sono sempre così attratto dalle pagelle! Questi i miei voti.

- Alaphilippe 10 e lode. Il Tour 2019 ce lo ricorderemo come quello di Alaphilippe. Oltre all'amore eterno dei francesi porta a casa due tappe, tantissimi giorni in maglia gialla, e un quinto posto finale. Non si sottrae nemmeno al lavoro per Viviani.

- Bernal 10. Vince bene, ma la lode me la tengo per cose super eclatanti. Forse senza il taglio di Tignes l'avrebbe presa. Non ce lo ricorderemo come il Tour di Bernal, ma come uno dei Tour di Bernal.

- Thomas 8. Solido, ragioniere, e a mio avviso molto più uomo di squadra di come lo si dipinge. Mezzo voto in più perché perdere da un compagno non è una vera sconfitta, perché ripetersi è sempre difficile, e perché il suo percorso per arrivare qua non è stato privo di intoppi.

- Buchmann 8. Anche lui fa veramente il minimo sindacale, ma il suo risultato è più sorprendente di quello di Kruijsiwjk. Gli darei anche mezzo voto in più se ci avesse provato per il podio oggi. In fin dei conti non aveva nulla da perdere da un attacco, provare non costava nulla.

- Pinot 8. Si ritira dando la sensazione che sarebbe arrivato sul podio, e comunque porta a casa una delle tappe più importanti. Restano negli occhi anche l'azione con Alaphilippe e quella di Foix. Protagonista assoluto.

- Kruijswijk 7.5. Fa il minimo sindacale per il podio, ringraziando anche una grande squadra. Il risultato meriterebbe un voto più alto, ma è ottenuto sciacallando sulle disgrazie altrui. Comprensibile comunque la ricerca di un piazzamento concreto dopo tanti anni di delusioni.

- Valverde 7. Non so cosa si possa chiedere di più a questo ragazzo di 39 anni. Mezzo punto in meno per la scarsa convinzione a Val Thorens.

- Landa 7. Il voto è perché arriva dopo un gran Giro d'Italia e per la bella azione di Foix. Gli darei anche di più per premiare la costanza tra Giro e Tour, ma avrebbe dovuto stoppare la squadra sull'Izoard molto prima.

- Barguil 7. Decimo posto che dice poco in assoluto, ma che lo rilancia dopo un periodo orribile e arriva con spirito combattivo.

- Uran 6. Piazzamento senza infamia e senza lode.

- Guillame Martin 6. Decide di andare per la classifica e sono sicuro che sarà contento della sua corsa, alla fine è 12esimo. Più di una sufficienza però non riesco a dargli.

- Quintana 6-. Voto di stima, nel senso che per molti corridori il numero del Galibier varrebbe un 8. Per un corridore così forte, dopo il flop in classifica generale, una vittoria di tappa, seppur in grande stile, è al massimo un premio di consolazione. Non penso sia felice del suo Tour.

- Fuglsang 5.5. Non stava certo rubando l'occhio prima del ritiro.

- Aru 5.5. Voto all'intenzione. 14esimo non è male, ma finisce in calo, con poche risposte, e a mio avviso ha una condotta di gara scriteriata.

- Porte 4.5. Mai in partita.

- Bardet 5. La maglia a pois rende meno severa l'insufficienza, ma sempre insufficienza resta, anche perché della maglia si è interessato davvero il solo Wellens. Bravo a non mollare di testa, ma il tonfo è pesante.

- Mas 5. Generoso per Alaphilippe, ma anche per lui è stato un Tour da dimenticare. Si rifarà, è giovane.

- Dan Martin, Adam Yates 4. A differenza di Bardet e Quintana falliscono anche nello scatto d'orgoglio.

- Simon Yates 8. Grande riscatto dopo il Giro. Atleticamente è molto più difficle ciò che ha fatto Landa, come ci dimostra anche il rimbalzo di Nibali, ma alla fine molto meglio due belle tappe che un sesto posto. Mezzo punto in meno per non aver preso la maglia a pois (avevo scommesso a quota 67!). Sarebbe dovuto andare in fuga nella tappa di Valloire.

- Nibali 7.5. Stesso discorso di Yates, ma con una tappa in meno. La tappa vinta è pregevole e gli vale mezzo punto in più. A differenza di Bardet e Quintana, era partito per questi obiettivi minori.

- Trentin 8. Chirurgico nelle sue fughe. Sopra le righe sia a Bagneres de Bigorre che a Gap.

- Teuns, Ciccone 7. Eccellenti alla Planche des Belles Filles. Ciccone forse anche mezzo voto in più perché dopo il Giro è più difficile.

- Impey 7. Vittoria di tappa molto bella. Atleticamente da rimarcare la sua prestazioni di Val Thorens.

- Gaudu, De Plus 7.5. I gregari più incisivi in salita. Gaudu anche ottimo 13esimo.

- Asgreen 8. Una bestia. Sorprende anche come doti di recupero. Tira il gruppo per tutto il Tour, si impegna nella crono, e quando va in fuga alla terza settimana ha ancora gas per fare secondo dietro a un Trentin in stato di grazia.

- Van Aert, Teunissen 7.5. Una tappa a testa, entrambe ottenute con un bel numero.

- Muhlberger 7.5. Forse per ignoranza mia, ma mi ha sorpreso il suo rendimento. Sfiora il successo di tappa e lavora benissimo per Buchmann.

- Kamna 7.5. Continua la crescita di questo ragazzo che presto si toglierà delle soddisfazioni. Tra le grandi doti mostra anche un ottimo recupero.

- Wellens 6.5. Sempre protagonista, ma non mi è mai sembrato super. Porta a spasso la maglia a pois ma dando sempre la sensazione che non la porterà a Parigi.

- De Gendt 8. Una delle più grandi imprese del Tour, oltre a una gran crono. Impossibile chiedergli di più.

- Kwiatkowski, Moscon 4. Invisibili.

- Van Avermaet, Matthews 5. Vorrei ma non posso.

- Ewan 9.5. Vince due belle volate più la regina, nonostante una squadra inferiore agli altri due velocisti.

- Viviani 6. Ha una grande squadra a disposizione. La tappa conquistata è buona per la quasi sufficienza, ma non dà buone sensazioni in volata. Mezzo voto in più per come si impegna per Alaphilippe.

- Groenewegen 6. Passo indietro rispetto al passato, nonostante una gran squadra. Come per Viviani, quando si è uno dei tre velocisti top, una vittoria vale la sufficienza, non di più.

- Sagan 6. Fa il compitino. Più lento del solito in volata e più arrendevole nelle fughe. In particolare non ho capito il non andare in fuga a Gap dopo essere andato in fuga praticamente in tutte le tappe. La scarsa brillantezza di quest'anno è anche evidenziata dal "risicato" vantaggio nella maglia verde.

- Kristoff 5.5. Ha perso lo spunto di qualche anno fa ma un secondo posto di tappa lo conquista comunque. Senza Gaviria perde parte della sua utilità nelle volate di gruppo.

- Colbrelli 5. Scelte cervellotiche. Non andare in fuga a Gap è una scelta che grida vendetta, anche se non avrebbe mai vinto contro Trentin. Insegue il secondo posto nella classifica della maglia verde, obiettivo talmente anonimo che non vado nemmeno a controllare se ci sia riuscito o no. Contento lui...


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10; Tour of Britain;

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13487
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 28 luglio 2019, 21:50

Alaphilippe: 10 e lode. Corridore del Tour senza de e senza ma, dà spettacolo la prima settimana e la seconda prima dell'inevitabile calo sulle Alpi. Peccato per il podio andato. Senza di lui, il Tour sarebbe stato molto più noioso

Bernal: 9 1/2, non do 10 perché gli manca la tappa che anche causa sfiga non è arrivata. Ma ha vinto un Tour a 22 anni...

Thomas 8, non è quello dell'anno scorso e in salita ne ha 5/6 davanti fino alle Alpi, ma chiude secondo anche grazie alle sfighe altrui

Pinot: 8 1/2, senza sfortuna avrebbe conteso il Tour a Bernal. Nettamente il più forte in salita sui Pirenei, vince anche sul Tourmalet. Purtroppo abbandona in lacrime, facendomi anche scomunicare dalle chiese nel raggio di 20 km da casa mia

Kru/Buchmann 7 1/2, entrambi fanno più o meno corsa parallela purtroppo passiva, l'olandese chiude davanti grazie alle crono

Landa 7, chiude 6° con il Giro nee gambe dopo essere stato buttato per terra (sarebbe 5°), ottima continuità

Quintana 5, l'ombra del corridore che fece tremare il miglior Froome, sarebbe 4 senza il numero d'alta scuola del Galibier

Valverde 6 1/2, ennesima top 10 di questo corridore infinito (e alla Vuelta si va per il podio)

Ewan 9 1/2, velocista più forte del Tour, 3 tappe più quelle al Giro. Forse è il nome principale dei prossimi anni

Groene/Viviani 7, una tappa a testa ma spesso perdono il loro treno

Sagan: 6, fa il compitino, la verde la vince ormai d'inerzia ma non è nemmeno spettacolare come anni fa

WVA 9, tappa vinta al primo Tour prima della brutta caduta

Yates 9, si ricicla come fugaiolo e vince 2 tappe, bravo

De Gendt 8, il numerone di St Etienne vale il voto

Ciccone 9, dopo il Giro dispendioso, indossa la gialla al suo primo Tour con una bella fuga dimostrando doti di recupero interessanti

Movistar, 1, grazie per l'apporto al 3d del ridicolo, in questo Tour si sono superati (però hanno vinto la classifica a squadre...)

Tour: 8- sarebbe stato più alto con le tappe Alpine non mutilate


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5150
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 28 luglio 2019, 21:57

Walter_White ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:50
Alaphilippe: 10 e lode. Corridore del Tour senza de e senza ma, dà spettacolo la prima settimana e la seconda prima dell'inevitabile calo sulle Alpi. Peccato per il podio andato. Senza di lui, il Tour sarebbe stato molto più noioso
Taglio per la leggibilità. Incredibile, i nostri voti sono similissimi, pur avendo spesso visioni diverse della corsa!
:cincin:


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10; Tour of Britain;


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13487
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Walter_White » domenica 28 luglio 2019, 21:58

il_panta ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:57
Walter_White ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:50
Alaphilippe: 10 e lode. Corridore del Tour senza de e senza ma, dà spettacolo la prima settimana e la seconda prima dell'inevitabile calo sulle Alpi. Peccato per il podio andato. Senza di lui, il Tour sarebbe stato molto più noioso
Taglio per la leggibilità. Incredibile, i nostri voti sono similissimi, pur avendo spesso visioni diverse della corsa!
:cincin:
Si, l'ho notato anch'io dopo aver postato :D


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10878
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 29 luglio 2019, 8:39

il_panta ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:57
Walter_White ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:50
Alaphilippe: 10 e lode. Corridore del Tour senza de e senza ma, dà spettacolo la prima settimana e la seconda prima dell'inevitabile calo sulle Alpi. Peccato per il podio andato. Senza di lui, il Tour sarebbe stato molto più noioso
Taglio per la leggibilità. Incredibile, i nostri voti sono similissimi, pur avendo spesso visioni diverse della corsa!
:cincin:
Evidentemente, però, il valore delle prestazioni dei singoli corridori era così chiaro che i voti non possono divergere troppo anche tra chi ha visioni di corsa diverse. :)


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Caba
Messaggi: 584
Iscritto il: martedì 17 luglio 2012, 11:15

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Caba » lunedì 29 luglio 2019, 9:24

Io mi limito ad un voto all'edizione 2019 del Tour: 8
Sarebbe stato un 9, e forse anche qualcosa in più, ma alla fine mi rimane la sensazione da Tour interruptus: dei preliminari molto piacevoli, belle sensazioni già sui pirenei, con tutti qui su e giù, ma proprio quando si doveva venire al punto, ecco che la grandinata ha raffreddato i bollenti spiriti.
Se volete sposto tutto sul 3D "parliamo di gnocca".
Ultima modifica di Caba il lunedì 29 luglio 2019, 9:56, modificato 1 volta in totale.


MG, sai solo fregare...

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13841
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 29 luglio 2019, 9:47

Caba ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 9:24
Io mi limito ad un voto all'edizione 2019 del Tour: 8
Sarebbe stato un 9, e forse anche qualcosa in più, ma alla fine mi rimane la sensazione da Tour interruptus: dei preliminari molto piacevoli, belle sensazioni già sui pirenei e poi, con tutti qui su e giù, ma proprio quando si doveva venire al punto, ecco che la grandinata ha raffreddato i bollenti spiriti.
Se volete sposto tutto sul 3D "parliamo di gnocca".
:clap:
Veramente attinente al mio pensiero..al 100%..anche la definizione del Tour, e' la prima cosa che mi e' venuta in mente pensando a questa corsa..e' mancato qualcosa...ma le tappe intermedie sono state davvero belle. :clap:


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

el_condor
Messaggi: 3559
Iscritto il: sabato 14 settembre 2013, 0:10

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da el_condor » lunedì 29 luglio 2019, 10:16

il_panta ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:30
o.
- Nibali 7.5. Stesso discorso di Yates, ma con una tappa in meno. La tappa vinta è pregevole e gli vale mezzo punto in più. A differenza di Bardet e Quintana, era partito per questi obiettivi minori.



- Colbrelli 5. Scelte cervellotiche. Non andare in fuga a Gap è una scelta che grida vendetta, anche se non avrebbe mai vinto contro Trentin. Insegue il secondo posto nella classifica della maglia verde, obiettivo talmente anonimo che non vado nemmeno a controllare se ci sia riuscito o no. Contento lui...
caro el_panta in genere apprezzo molto i tuoi post, qua dissento completamente.
Ognuno è libero di dare le valutazioni che vuole ma i voti a Nibali per me non hanno alcun senso.
Nibali ha fatto il turista per buona parte del Tour e mentre gli altri campioni si davano battaglia lui se la prendeva comoda risparmiando energie .
Alla fine la meteo lo ha aiutato e l'ultima tappa è diventata una tappetta. Lui si è impegnato e i vagabondi del gruppo gliela hanno regalata. Basti pensare che quando si sono impegnati in poco piu' di un km lo hanno quasi ripreso.

per la buona volontà invece del 3 che meriterebbe il suo tour (dato che come un autorevole "esperto" ha scritto su questo forum, quello che conta è l'ordine di arrivo, e negli ordini di arrivo Nibali spesso è arrivato disperso assieme ai velocisti) diamogli un 5,5 perché la sufficienza non la merita certamente.


Pinot merita tranquillamente un 9 e la vittoria di Quintana ha ben altro valore di quella di Nibali. Quintana in salita , quando ha vinto, è andato fortissimo, Nibali no..

Nibali, con una tappa normale, non amputata, sarebbe arrivato staccato come sempre in questo Tour. Se veramente sentisse di aver recuperato parteciperebbe a San Sebastian. Quello che non è chiaro a tanti è che il volenteroso Nibali della semitappa finale è ancora un Nibali non in grado di competere con i migliori in salita.
In qualsiasi situazione e in qualsiasi sport ogni prestazione va valutata. Daresti 7,5 a un attaccanta che in campionato non ha segnato per 3 mesi e fa due reti nell'ultima partita ? Uno stidente che negli ultimi due mesi prende sempre 3 o 4 e prende 7,5 nell'ultimo compito non si apsetta certo la promozione..


ciao

el_condor

P.S. rinuncio a leggere altri interventi in proposito e a replicare..


Giordano Bruno
Non temete nuotare contro il torrente, è d'un anima sordida pensare come il volgo, perché il volgo è in maggioranza."

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13841
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 29 luglio 2019, 10:26

Condor.. Sei ossessionante su Nibali.. Aldilà che su certi punti hai ragione.. Sulla tappa di sabato a mio parere sei molto fuori strada.. Se fosse stata più lunga sarebbe potuto arrivare anche con svariati minuti di vantaggio prima dell'ultima salita e se non lo hanno ripreso la ragione più semplice é che la maggior parte degli inseguitori non ne aveva... Quindi accetta con serenità questa vittoria che poco cambia sul giudizio complessivo di questo tour di nibali.. Ma dimostra, casomai ti fosse sfuggito, che la classe non è acqua..
Ultima modifica di barrylyndon il lunedì 29 luglio 2019, 10:38, modificato 1 volta in totale.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Merlozoro
Messaggi: 7415
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Merlozoro » lunedì 29 luglio 2019, 10:36

Livelli altissimi di trolling :diavoletto:

Voto al Tour: 8- :clap:


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Lolloso
Messaggi: 1374
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:43

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Lolloso » lunedì 29 luglio 2019, 10:39

alaphilippe 10 e lode ha fatto più Dell immaginabile complimenti chapeau
Bernal 10 vince il tour giovanissimo fortissimo, fortunatissimo ha 10 12 anni di carriera certo con froome in squadra chissà...
Thomas 9 gli manca un po' di fortuna ma sta ai suoi livelli
Ewan 9,5 vince 3 tappe il miglior velocista del gruppo
krujswik 8 primo podio in carriera e corre proprio per tenerselo stretto buona forma ma forse un po' timoroso di perdere tutto come.avvenne al giro certo se avesse avuto quella forma anche quest anno...
buchmann 8 il miglior tour di sempre per lui
sagan 6,5 vince una tappa e poi si limita a piazzarsi per vincere la maglia verde
Viviani groenewegen 6 dovevano essere i fari delle volate ma perdono spesso l attimo
pinot 6,5 vince una tappa sembra il più forte in salita ma puntuale come un orologio arriva la giornata che lo mette ko
bardet 5,5 impalpabile si salva vincendo la pois solo perché non c e concorrenza
adam Yates enric mas 4
Simon Yates 7,5 vince 2 tappe e senza la neutralizzazione poteva scapparci pure la terza
nibali 7 era partito per vincere una tappa e l ha fatto alla grande
porte uran 5 impalpabili
aru 6 non doveva nemmeno partecipare lo fa per fare fondo incoraggiante per il futuro
Ciccone 7 prende la maglia gialla poi una caduta gli preclude la possibilità di lottare per vincere una tappa o la pois



Avatar utente
nino58
Messaggi: 10878
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 29 luglio 2019, 10:44

barrylyndon ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 10:26
Condor.. Sei ossessionante su Nibali.. Aldilà che su certi punti hai ragione.. Sulla tappa di sabato a mio parere sei molto fuori strada.. Se fosse stata più lunga sarebbe potuto arrivare anche con svariati minuti di vantaggio prima dell'ultima salita e se non lo hanno ripreso la ragione più semplice é che la maggior parte degli inseguitori non ne aveva... Quindi accetta con serenità questa vittoria che poco cambia sul giudizio complessivo di questo tour di nibali.. Ma dimostra, casomai ti fosse sfuggito, che la classe non è acqua..
Più che ossessionante o trollante, secondo me je brucia.
Tutto lì.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Luca90
Messaggi: 6075
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 29 luglio 2019, 10:45

barrylyndon ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 10:26
Condor.. Sei ossessionante su Nibali..
Ma tutti sanno questa cosa...deve aver passato un brutto sabato pomeriggio...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( °):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, giro dell'Emilia

Erinnerung
Messaggi: 219
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Erinnerung » lunedì 29 luglio 2019, 11:04

el_condor ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 10:16
il_panta ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:30
o.
- Nibali 7.5. Stesso discorso di Yates, ma con una tappa in meno. La tappa vinta è pregevole e gli vale mezzo punto in più. A differenza di Bardet e Quintana, era partito per questi obiettivi minori.



- Colbrelli 5. Scelte cervellotiche. Non andare in fuga a Gap è una scelta che grida vendetta, anche se non avrebbe mai vinto contro Trentin. Insegue il secondo posto nella classifica della maglia verde, obiettivo talmente anonimo che non vado nemmeno a controllare se ci sia riuscito o no. Contento lui...
caro el_panta in genere apprezzo molto i tuoi post, qua dissento completamente.
Ognuno è libero di dare le valutazioni che vuole ma i voti a Nibali per me non hanno alcun senso.
Nibali ha fatto il turista per buona parte del Tour e mentre gli altri campioni si davano battaglia lui se la prendeva comoda risparmiando energie .
Alla fine la meteo lo ha aiutato e l'ultima tappa è diventata una tappetta. Lui si è impegnato e i vagabondi del gruppo gliela hanno regalata. Basti pensare che quando si sono impegnati in poco piu' di un km lo hanno quasi ripreso.

per la buona volontà invece del 3 che meriterebbe il suo tour (dato che come un autorevole "esperto" ha scritto su questo forum, quello che conta è l'ordine di arrivo, e negli ordini di arrivo Nibali spesso è arrivato disperso assieme ai velocisti) diamogli un 5,5 perché la sufficienza non la merita certamente.


Pinot merita tranquillamente un 9 e la vittoria di Quintana ha ben altro valore di quella di Nibali. Quintana in salita , quando ha vinto, è andato fortissimo, Nibali no..

Nibali, con una tappa normale, non amputata, sarebbe arrivato staccato come sempre in questo Tour. Se veramente sentisse di aver recuperato parteciperebbe a San Sebastian. Quello che non è chiaro a tanti è che il volenteroso Nibali della semitappa finale è ancora un Nibali non in grado di competere con i migliori in salita.
In qualsiasi situazione e in qualsiasi sport ogni prestazione va valutata. Daresti 7,5 a un attaccanta che in campionato non ha segnato per 3 mesi e fa due reti nell'ultima partita ? Uno stidente che negli ultimi due mesi prende sempre 3 o 4 e prende 7,5 nell'ultimo compito non si apsetta certo la promozione..


ciao

el_condor

P.S. rinuncio a leggere altri interventi in proposito e a replicare..

Io mi chiedo come un corridore così vincente come Nibali possa ancora dividere così tanto meritandosi giudizi così poco lusinghieri..
Come forse ha già scritto qualcuno, a un anno dalla rottura di una vertebra, a quasi 35 anni, ha ottenuto un 2° posto al Lombardia dietro solo a uno strepitoso Pinot, 8° alla Liegi e alla Sanremo, secondo al Giro e vittoria in salita al Tour nell'ultima tappa di montagna. Non mi sembra un annata da buttare, anzi.. E vediamo cosa succede fino a ottobre..
Eppure continuo a leggere commenti in cui il valore di Nibali sembrerebbe sminuito rispetto a, chessò, Roglic, Yates, Landa, Bardet, Pinot, Kru... Tutta gente che fin'ora non è mai e dico mai arrivata davanti a Vincenzo ad un GT che lui preparasse per vincere.
Lo stesso Quintana, dopo il 2017, secondo me non è più stato al livello di Nibali in un GT.

Sulla vittoria di sabato: ma a tutta questa gente del gruppo faceva così schifo vincere una tappa al Tour? Gliel'hanno regalata? Ma stiamo scherzando?
Ha vinto perché era corta?? Lui che dà sempre il meglio nelle tappe lunghe con molto dislivello!!
Gli unici che potevano riprendere Nibali impegnandosi a fondo erano Bernal (sicuro al 100%)e Thomas (probabilmente). Non l'hanno fatto perché primo e secondo in classifica.
Gli altri (Yates, Quintana, gli altri Movistar) mi pare ci abbiano provato eccome. Rimbalzando.
Con tutto ciò non è che darei 8 al Tour di Nibali, per carità, ma un po' di equilibrio nel giudizio..almeno 7 ci sta tutto, dopo quel Giro.
La vittoria, bellissima, ha senz'altro dato un senso al suo Tour.
Una delle cose che mi emoziona di Nibali è proprio il fatto che riesca a vincere non essendo quasi mai dominante, c'è sempre qualcuno (pochi) più forte di lui in salita, a crono, nelle classiche toste, ma alla fine ce la fa, getta il cuore oltre l'ostacolo. Per me è sempre stato un plusvalore, per altri evidentemente no..

Sul Tour invece mi spiace molto per Pinot (voto 8.5), che vedevo sicuramente sul podio, forse anche al secondo posto.. Ci siamo persi un bello spettacolo probabilmente.



Avatar utente
Camoscio madonita
Messaggi: 3383
Iscritto il: sabato 11 dicembre 2010, 15:30

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Camoscio madonita » lunedì 29 luglio 2019, 11:57

barrylyndon ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 10:26
Condor.. Sei ossessionante su Nibali.. Aldilà che su certi punti hai ragione.. Sulla tappa di sabato a mio parere sei molto fuori strada.. Se fosse stata più lunga sarebbe potuto arrivare anche con svariati minuti di vantaggio prima dell'ultima salita e se non lo hanno ripreso la ragione più semplice é che la maggior parte degli inseguitori non ne aveva... Quindi accetta con serenità questa vittoria che poco cambia sul giudizio complessivo di questo tour di nibali.. Ma dimostra, casomai ti fosse sfuggito, che la classe non è acqua..
.


Quando ero piccolo mi innamoravo di tutto, ma il primo vero amore non si scorda mai: Merano-Aprica, 5 giugno 1994.

Erinnerung
Messaggi: 219
Iscritto il: venerdì 28 settembre 2018, 16:58

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Erinnerung » lunedì 29 luglio 2019, 12:06

- Bernal 10 primo di una serie.. il più forte in montagna nella terza settimana, in più si difende a crono. Il futuro è suo.
- Thomas 9 non brillantissimo come l'anno scorso. Forse il Thomas 2018 avrebbe bissato, considerato il taglio delle ultime frazioni di montagna.
- Kruijswijk 8 primo podio in un GT..ci sta che abbia corso in modo conservativo..
- Buchmann 7,5 chi?...mai visto in faccia, non lo riconoscerei neppure. Però è anche giovane.
- Alaphilippe 10 e lode. Mostruoso. Con le ultime due tappe integrali avrebbe perso 5 minuti in più e sarebbe fuori dai 10. Però Tour incredibile.
Spero solo che A) non pensi subito di tramutarsi in un GTista B) i francesi non gli costruiscano addosso il prossimo Tour con tappette stile Vuelta e 10
arrivi stile Eperney.
- Pinot 8,5 fortissimo. A vederlo sembra spenda tantissimo quando corre...sfortunato sì ma i ritiri a questo punto sono troppi per non pensare che manche qualcosa..
- Landa 6,5 Quarto al Giro e Sesto al Tour ma senza vittorie. Incompiuto eppure fortissimo. Insomma Landa.
- Uran/Barguill 5,5
- Quintana 6- La bella vittoria non salva totalmente un Tour sotto le attese. Dopo il 2017 si è spento.
- Valverde 5,5 Eterno ma non lascia il segno
- MOVISTAR 5 ..3 nei dieci, non si capisce niente, si inseguono tra di loro..le comiche. Ma miglior squadra...forse era l'unico obiettivo?
- Ewan 10
- Sagan 9 tappa ed ennesima maglia verde
- De Gendt 9

- Trentin 9 Gran tappa e tante fughe
- Viviani 7 Tappa e supporto ad Ala, però perde troppi treni..
- Nibali 7 alla bella vittoria in zona Cesarini e alla tenacia
- Art 5,5 forse tornerà, ma era proprio l'unico modo possibile di correre?..

- Bardet 5 Maglia a pois per caso o fine calcolo...per il resto cadavere
- Porte 4 mai in partita
Ultima modifica di Erinnerung il lunedì 29 luglio 2019, 13:11, modificato 1 volta in totale.



Filarete
Messaggi: 433
Iscritto il: mercoledì 20 maggio 2015, 21:46

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Filarete » lunedì 29 luglio 2019, 12:49

Per la polemica riguardo a Nibali, io sono d'accordo con chi è critico rispetto all'esagerato trionfalismo che circonfonde la sua vittoria. Gran numero sì, ma impresa no, impresa è quella di Froome al Finestre, o di NIbali alla Sanremo o a Sheffield, i numeri della gente fuori classifica sono altra cosa. Lo stesso discorso vale per Quintana. Certo impresa è quella di Contador sul'Angliru inseguito da Froome e Poels, non quella di un campione come Nibali che ha beneficiato del risultato della gara a chi ce l'aveva più corto tra Thomas, Kruijswick, e Buchmann.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 10878
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 29 luglio 2019, 13:09

Filarete ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 12:49
Per la polemica riguardo a Nibali, io sono d'accordo con chi è critico rispetto all'esagerato trionfalismo che circonfonde la sua vittoria. Gran numero sì, ma impresa no, impresa è quella di Froome al Finestre, o di NIbali alla Sanremo o a Sheffield, i numeri della gente fuori classifica sono altra cosa. Lo stesso discorso vale per Quintana. Certo impresa è quella di Contador sul'Angliru inseguito da Froome e Poels, non quella di un campione come Nibali che ha beneficiato del risultato della gara a chi ce l'aveva più corto tra Thomas, Kruijswick, e Buchmann.
A Sheffield sparata ai meno due e mezzo, a Sanremo a metà Poggio, qui trentatre Km (con 2'30 di vantaggio in partenza di salita) su un gruppo che non è per niente andato a spasso e da cui molti sono usciti per provare a raggiungerlo.
Atleticamente, questa è un'impresa maggiore rispetto alle altre due.
Poi, che quelle, come palmares, abbiano sortito risultati più importanti sono d'accordo ma questa, mi ripeto, mi pare atleticamente più notevole.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

lionello91
Messaggi: 525
Iscritto il: martedì 21 luglio 2015, 19:51

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da lionello91 » lunedì 29 luglio 2019, 13:24

barrylyndon ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 10:26
Condor.. Sei ossessionante su Nibali.. Aldilà che su certi punti hai ragione.. Sulla tappa di sabato a mio parere sei molto fuori strada.. Se fosse stata più lunga sarebbe potuto arrivare anche con svariati minuti di vantaggio prima dell'ultima salita e se non lo hanno ripreso la ragione più semplice é che la maggior parte degli inseguitori non ne aveva... Quindi accetta con serenità questa vittoria che poco cambia sul giudizio complessivo di questo tour di nibali.. Ma dimostra, casomai ti fosse sfuggito, che la classe non è acqua..
Condor in effetti in questo caso ha esagerato, pero' fa esattamente quello che fai tu con Froome.
Basta solo guardare la tua firma, a parti invertite 3/4 del forum sarebbe impazzito


Pistocchi nano di merda

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 13841
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 29 luglio 2019, 13:29

lionello91 ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 13:24
barrylyndon ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 10:26
Condor.. Sei ossessionante su Nibali.. Aldilà che su certi punti hai ragione.. Sulla tappa di sabato a mio parere sei molto fuori strada.. Se fosse stata più lunga sarebbe potuto arrivare anche con svariati minuti di vantaggio prima dell'ultima salita e se non lo hanno ripreso la ragione più semplice é che la maggior parte degli inseguitori non ne aveva... Quindi accetta con serenità questa vittoria che poco cambia sul giudizio complessivo di questo tour di nibali.. Ma dimostra, casomai ti fosse sfuggito, che la classe non è acqua..
Condor in effetti in questo caso ha esagerato, pero' fa esattamente quello che fai tu con Froome.
Basta solo guardare la tua firma, a parti invertite 3/4 del forum sarebbe impazzito
Non è così senza perder troppo tempo a risponderti


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

HOTDOG
Messaggi: 1844
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da HOTDOG » lunedì 29 luglio 2019, 14:05

visto che è stato citato Zubeldia, a chi dareste quello che io intitolerei ''premio Zubeldia'' in questo Tour? A vincerlo deve essere un corridore che non è mai andato all'attacco ma dev'essere un corridore non di alta classifica, comunque abbastanza forte (ce ne sono tanti che non hanno mai attaccato ma semplicemente perchè non ce la facevano) e libero da particolari impegni di gregariato (Moscon e Kwiatkowski per esempio non si sono mai visti ma questo anche per il modo di correre della Ineos), proprio come lo era Zubeldia che non attaccava mai quando arrivava nei primi 10 della generale ma neppure quando arrivava 50°...una mezza nomination la potrei dare a Kangert che però era nel ruolo di fedelissimo di Uran e punterei invece su Haig



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13487
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Walter_White » lunedì 29 luglio 2019, 14:06

HOTDOG ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 14:05
visto che è stato citato Zubeldia, a chi dareste quello che io intitolerei ''premio Zubeldia'' in questo Tour? A vincerlo deve essere un corridore che non è mai andato all'attacco ma dev'essere un corridore non di alta classifica, comunque abbastanza forte (ce ne sono tanti che non hanno mai attaccato ma semplicemente perchè non ce la facevano) e libero da particolari impegni di gregariato (Moscon e Kwiatkowski per esempio non si sono mai visti ma questo anche per il modo di correre della Ineos), proprio come lo era Zubeldia che non attaccava mai quando arrivava nei primi 10 della generale ma neppure quando arrivava 50°...una mezza nomination la potrei dare a Kangert che però era nel ruolo di fedelissimo di Uran e punterei invece su Haig
Buchmann


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

HOTDOG
Messaggi: 1844
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da HOTDOG » lunedì 29 luglio 2019, 14:23

vabè ma Buchmann è arrivato 4° e tra l'altro ha fatto più lui di Kruijswijk 3°...come detto non deve essere un uomo di alta classifica



Avatar utente
Caba
Messaggi: 584
Iscritto il: martedì 17 luglio 2012, 11:15

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Caba » lunedì 29 luglio 2019, 14:45

Qualcuno qui sul forum lo ha già premiato: Uran
Se la giocano lui e Porte.


MG, sai solo fregare...

Avatar utente
nino58
Messaggi: 10878
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 29 luglio 2019, 14:57

Caba ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 14:45
Qualcuno qui sul forum lo ha già premiato: Uran
Se la giocano lui e Porte.
Ma nessuno dei due ha corso "alla Zubeldia" .
Loro hanno sempre provato a restare agganciati ai primi ma hanno perso posizioni pian piano (Uran meno, in realtà).
Zubeldia appariva nei dieci alle ultime tappe, per scoppiamento di chi gli era stato davanti.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12140
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 29 luglio 2019, 15:02

HOTDOG ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 14:05
visto che è stato citato Zubeldia, a chi dareste quello che io intitolerei ''premio Zubeldia'' in questo Tour? A vincerlo deve essere un corridore che non è mai andato all'attacco ma dev'essere un corridore non di alta classifica, comunque abbastanza forte (ce ne sono tanti che non hanno mai attaccato ma semplicemente perchè non ce la facevano) e libero da particolari impegni di gregariato (Moscon e Kwiatkowski per esempio non si sono mai visti ma questo anche per il modo di correre della Ineos), proprio come lo era Zubeldia che non attaccava mai quando arrivava nei primi 10 della generale ma neppure quando arrivava 50°...una mezza nomination la potrei dare a Kangert che però era nel ruolo di fedelissimo di Uran e punterei invece su Haig
io l'ho assegnato a fabio aru


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4903
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Slegar » lunedì 29 luglio 2019, 15:07

Premio Zubeldia a Barguil.


fair play? No, Grazie!

HOTDOG
Messaggi: 1844
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da HOTDOG » lunedì 29 luglio 2019, 15:09

Bargul ha attaccato alla Planche des Belles Filles, sul Tourmalet e a Val Thorens ed era in fuga verso l'Iseran quindi no



Merlozoro
Messaggi: 7415
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Merlozoro » lunedì 29 luglio 2019, 15:29

Chiaramente Roman Kreuziger :cincin:

Spiego: l'ho visto inquadrato una sola volta perché aveva forato..non mi ricordo nemmeno in che tappa :diavoletto: lo ritrovo 16esimo...unica pecca a 36'


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 13487
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Walter_White » lunedì 29 luglio 2019, 15:40

HOTDOG ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 14:23
vabè ma Buchmann è arrivato 4° e tra l'altro ha fatto più lui di Kruijswijk 3°...come detto non deve essere un uomo di alta classifica
Beh Zubeldia è arrivato 2 volte 5°, Buchann con Pinot in corsa uguale


FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Avatar utente
Slegar
Messaggi: 4903
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Slegar » lunedì 29 luglio 2019, 15:47

Merlozoro ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 15:29
Chiaramente Roman Kreuziger :cincin:

Spiego: l'ho visto inquadrato una sola volta perché aveva forato..non mi ricordo nemmeno in che tappa :diavoletto: lo ritrovo 16esimo...unica pecca a 36'
Mi sa che in fuga una volta c'è andato.


fair play? No, Grazie!

Merlozoro
Messaggi: 7415
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Merlozoro » lunedì 29 luglio 2019, 16:10

Slegar ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 15:47
Merlozoro ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 15:29
Chiaramente Roman Kreuziger :cincin:

Spiego: l'ho visto inquadrato una sola volta perché aveva forato..non mi ricordo nemmeno in che tappa :diavoletto: lo ritrovo 16esimo...unica pecca a 36'
Mi sa che in fuga una volta c'è andato.
Ah cacchio, me lo sono perso.
Allora il mio voto lo metto su Buchmann :D Top-5 ne aveva fatte pure il vecchio Haimar :gnam:


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5150
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 29 luglio 2019, 16:28

el_condor ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 10:16
il_panta ha scritto:
domenica 28 luglio 2019, 21:30
o.
- Nibali 7.5. Stesso discorso di Yates, ma con una tappa in meno. La tappa vinta è pregevole e gli vale mezzo punto in più. A differenza di Bardet e Quintana, era partito per questi obiettivi minori.



- Colbrelli 5. Scelte cervellotiche. Non andare in fuga a Gap è una scelta che grida vendetta, anche se non avrebbe mai vinto contro Trentin. Insegue il secondo posto nella classifica della maglia verde, obiettivo talmente anonimo che non vado nemmeno a controllare se ci sia riuscito o no. Contento lui...
caro el_panta in genere apprezzo molto i tuoi post, qua dissento completamente.
Ognuno è libero di dare le valutazioni che vuole ma i voti a Nibali per me non hanno alcun senso.
Nibali ha fatto il turista per buona parte del Tour e mentre gli altri campioni si davano battaglia lui se la prendeva comoda risparmiando energie .
Alla fine la meteo lo ha aiutato e l'ultima tappa è diventata una tappetta. Lui si è impegnato e i vagabondi del gruppo gliela hanno regalata. Basti pensare che quando si sono impegnati in poco piu' di un km lo hanno quasi ripreso.

per la buona volontà invece del 3 che meriterebbe il suo tour (dato che come un autorevole "esperto" ha scritto su questo forum, quello che conta è l'ordine di arrivo, e negli ordini di arrivo Nibali spesso è arrivato disperso assieme ai velocisti) diamogli un 5,5 perché la sufficienza non la merita certamente.

Pinot merita tranquillamente un 9 e la vittoria di Quintana ha ben altro valore di quella di Nibali. Quintana in salita , quando ha vinto, è andato fortissimo, Nibali no..

Nibali, con una tappa normale, non amputata, sarebbe arrivato staccato come sempre in questo Tour. Se veramente sentisse di aver recuperato parteciperebbe a San Sebastian. Quello che non è chiaro a tanti è che il volenteroso Nibali della semitappa finale è ancora un Nibali non in grado di competere con i migliori in salita.
In qualsiasi situazione e in qualsiasi sport ogni prestazione va valutata. Daresti 7,5 a un attaccanta che in campionato non ha segnato per 3 mesi e fa due reti nell'ultima partita ? Uno stidente che negli ultimi due mesi prende sempre 3 o 4 e prende 7,5 nell'ultimo compito non si apsetta certo la promozione..


ciao

el_condor

P.S. rinuncio a leggere altri interventi in proposito e a replicare..
Io ho utilizzato un criterio coerente, ovvero premiare i cacciatori di tappe che hanno vinto tappe (Nibali, S. Yates, Trentin, De Gendt, Teuns) e bocciare chi ha portato a casa qualcosa ma era venuto per fare una classifica di vertice e torna a casa deluso (Quintana e Bardet). Ho anche specificato che ciò che ha fatto Landa è più difficile dal punto di vista atletico, ma lo ritengo meno significativo dal punto di vista del risultato. Forse con Landa sono stato stretto, considerato che ha preso tanto distacco in una caduta inevitabile e nella cronosquadre, ma quell'azione sull'Izoard che ha danneggiato Quintana non mi è andata molto giù.
Riguardo al confronto tra l'azione di Quintana e l'azione di Nibali, io rilancio e penso che l'azione di Quintana sia l'azione del Tour, ma non concordo sullo scarso valore di quella di Nibali, che è stata resa più difficile dalla durata della tappa, e non più facile. In una tappa di 200 km le fughe arrivano, e Quintana per vincere ha dovuto vedersela solo con Bardet, mentre la sfida di Nibali era soprattutto contro il gruppo. Però, come dicevo, il voto a Quintana non è un voto all'azione, ma dipende dal fatto che lui era venuto qua per vincere il Tour o fare almeno podio, invece torna a casa con un contentino e la netta sensazione che il bello sia ormai alle spalle. Se Nibali avesse chiuso il Giro ottavo in classifica vincendo la tappa regina in fuga gli avrei datto lo stesso voto.
A Simon Yates tu la daresti la sufficienza?
Su Colbrelli cosa ti perplime?


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10; Tour of Britain;

Luca90
Messaggi: 6075
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 29 luglio 2019, 16:57

Slegar ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 15:07
Premio Zubeldia a Barguil.
Lui o g.martin


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( °):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, giro dell'Emilia

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 5150
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da il_panta » lunedì 29 luglio 2019, 17:01

Ecco, secondo me vince Guillame Martin. Buchmann ha staccato Thomas sul Tourmalet, è una cosa troppo rilevante, e pure a Foix ha inseguito Pinot prendendosi troppe inquadrature. Barguil ha tentato una fuga e soprattutto ha fatto un bell'attacco sul Tourmalet che Zubeldia non avrebbe mai e poi mai fatto. Guillame Martin è perfettoo a mio avviso, nessuno lo considerava nemmeno in telecronaca, e senza andare a consultare le classifica la sua 12esima posizione era del tutto inaspettata. Purtroppo Aru paga le attenzioni dei media italiani, è stato troppo sulla bocca di tutti.


2019: Giro d'Italia tp 4, 5, 20; 1° Giro d'Italia classifica generale; Tour de France: tp 1, tp 10; Tour of Britain;

Avatar utente
cauz.
Messaggi: 12140
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da cauz. » lunedì 29 luglio 2019, 17:06

non riguarda esattamente il premio zubeldia, su cui già mi sono espresso, ma quasi.
visto che in questo tour mi sono divertito a stilare classifiche varie (con un po' di fantasia) vi segnalo la mia tabella degli incombattivi, ovvero i corridori che non sono mai andati in fuga, mai entrati nella top10 di tappa, nella top20 della classifica generale e mai portato la lanterne rouge.

non sono sicurissimo riguardo a un paio di maxi-fughe da 30/40 corridori, ma diciamo che contano anche un po' meno :)

Tanel Kangert 1987 EF Education First + 01:12:16
Jack Haig 1993 Mitchelton - Scott + 01:36:14
Alexis Vuillermoz 1988 AG2R La Mondiale + 01:39:38
Jonathan Castroviejo 1987 Team Ineos + 01:54:22
Rein Taaramäe 1987 Total Direct Energie + 02:14:18
Michal Kwiatkowski 1990 Team Ineos + 02:43:44
Gianni Moscon 1994 Team Ineos + 02:46:46
Hugo Houle 1990 Astana Pro Team + 02:56:11
Dries Devenyns 1983 Deceuninck - Quick Step + 03:00:50
Stefan Küng 1993 Groupama - FDJ + 03:02:38
Anthony Roux 1987 Groupama - FDJ + 03:08:49
Kevin Ledanois 1993 Team Arkéa - Samsic + 03:11:32
Luke Durbridge 1991 Mitchelton - Scott + 03:16:50
Sven Erik Bystrøm 1992 UAE Team Emirates + 03:19:40
Florian Vachon 1985 Team Arkéa - Samsic + 03:43:02
Koen De Kort 1982 Trek - Segafredo + 03:44:48
Jose Goncalves 1989 Team Katusha - Alpecin + 03:46:11
Chad Haga 1988 Team Sunweb + 03:53:48
Yves Lampaert 1991 Deceuninck - Quick Step + 03:54:37
Marcus Burghardt 1983 Bora - Hansgrohe + 04:00:54
Maxime Monfort 1983 Lotto - Soudal + 04:03:05
William Bonnet 1982 Groupama - FDJ + 04:05:32
Michael Hepburn 1991 Mitchelton - Scott + 04:05:46
Marco Haller 1991 Team Katusha - Alpecin + 04:08:17
Roger Kluge 1986 Lotto - Soudal + 04:13:23
Alex Dowsett 1988 Team Katusha - Alpecin + 04:13:48


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org

NibalAru
Messaggi: 2433
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da NibalAru » lunedì 29 luglio 2019, 17:21

-Bernal 10 e lode: Ciclista più giovane a vincere un Tour dal dopoguerra e primo sudamericano della storia. Vince il Tour non avendolo preparato come obiettivo primario di stagione, visto che nei suoi programmi quest'anno c'era il Giro e lo ha dovuto saltare per infortunio ad una settimana dal via. Inoltre mi sembra anche una persona squisita oltre ad essere un grande ciclista. Quindi se non merita lui la lode chi altro? Se proprio vogliamo trovargli un difetto è che corre per quelli li.

-Thomas 8,5: è sembrato molto meno forte rispetto allo scorso anno, ma chiude comunque con un buon secondo posto e mostra intelligenza nell'accettare la superiorità del suo compagno di squadra più giovane.

-Kruijswijk 8: Finalmente sul podio di un GT a 32 anni, a coronamento di una carriera buona ma che a mio avviso poteva essere anche migliore viste le ottime doti del corridore. C'è chi lo critica per non aver osato di più tentando il colpo grosso, ma in fondo c'è da capirlo. Intanto si prende questo podio e questa bella soddisfazione (ieri sul podio era visibilmente commosso), poi si rischierà in futuro con la consapevolezza di essere forte ormai. Le prestazioni super del Giro 2016 non sono state un caso sporadico, ormai lo possiamo dire.

-Buchman 8: A 26 anni chiude con un ottimo quarto posto non distante dal podio. Vero che si è fatto vedere poco, ma altrettanto vero che era il suo primo GT corso a questi livelli. Mostra un netto miglioramento rispetto alle passate stagioni. Sentiremo parlare di nuovo di lui in futuro.

-Alaphilippe 10 e lode: Non è un GTista, lo sappiamo tutti. Di certo non aveva preparato questo GT per fare classifica, ma approfittando di una condizione super si trova nella situazione di giocarsi la vittoria prima ed il podio poi e si gioca le sue carte fino alla fine per ottenere il miglior risultato possibile. Senza i problemi meteo degli ultimi giorni probabilmente avrebbe rischiato di perdere anche la top ten, ma che corridore ragazzi. Vince due tappe con due grandi numeri, da spettacolo in altre, indossa 14 giorni la maglia gialla e si comporta da leader anche quando le energie iniziano a terminare ed i percorsi iniziano a diventare per lui più ostici. Mai premio per il supercombattivo del Tour è stato più meritato.

-Pinot voto incerto (tra il 7,5 ed il 9,5): Non so bene che voto dare a questo corridore. Perché fino al momento del ritiro il suo Tour era stato ottimo, da 9,5 in pagella. Aveva vinto una tappa spettacolare, era serissimo candidato per il podio e per la vittoria finale dimostrando di essere il più forte in salita insieme a Bernal. Poi però come al solito, a poche tappe dalla conclusione arriva l'infortunio che lo estromette dalla corsa. Non sapendo quali sono state le vere cause di questo infortunio, confermerei il 9,5 nel caso in cui si sia trattato di sola sfiga causata da un incidente di corsa. Invece abbasserei di molto il voto (di un punto e mezzo o due) nel caso in cui si dovesse scoprire che il cedimento è stato di tipo strutturale. Perché nel secondo caso questo farebbe di Pinot un corridore forte ma non adatto comunque a salire sul podio di GT particolarmente duri, visto già i precedenti degli anni passati.

-Landa 7: Conferma di essere uno dei migliori scalatori in circolazione. Conferma di essere uno dei pochi corridori in circolazione capaci di correre due GT ravvicinati ad alti livelli mostrando ottime doti di recupero. Ma alla fine chiude con un semplice piazzamento anche stavolta e senza nemmeno la soddisfazione di una vittoria di tappa. Gli anni passano e le occasioni per lasciare un segno tangibile di conseguenza diminuiscono. Sarebbe ora di concretizzare di più e non sprecare il grande talento che si ritrova.

-Uran 5,5: Chiude con un settimo posto finale, ma nel complesso delude. Mai veramente protagonista della corsa, non si avvicina mai ne alle posizioni di classifica che contano (quelle del podio) ne ad una vittoria di tappa. Mi aspettavo di più francamente da uno che solo due anni fa è andato ad un passo dal colpo grosso.

-Quintana 6: Bellissima vittoria di tappa che gli regala una sufficienza risicata. Ma che delusione questo corridore ragazzi. Era stato etichettato da tanti come il futuro dominatore dei GT del post Froome/Nibali/Contador ed invece sembra più invecchiato lui che i suoi avversari più anziani. Ormai da l'impressione del corridore che il suo meglio lo ha dato, a soli 29 anni. Un ottavo posto in classifica, che dopo il decimo dello scorso anno (e l'ottavo alla Vuelta) sa di bollitura precoce.

-Valverde 8: Il campione del mondo chiude con una top ten a 39 anni nonostante debba fare da gregario a Quintana e a Landa. Sfiora anche la soddisfazione personale della vittoria di tappa. Un highlander del pedale. Se la Movistar si fosse messa a suo servizio invece che dei presunti Capitani più giovani ho come l'impressione che qualche soddisfazione in più se la sarebbero tolta in questo Tour.

-Barguill 6,5: Primi segnali di ripresa dopo un periodo difficile per lui. Prova a rendersi protagonista inserendosi in qualche fuga e provando qualche sortita personale ma senza grossi risultati. Corridore ancora giovane da recuperare per il futuro.

-Porte 4: Fuori dalla top ten, mai protagonista per una vittoria di tappa. Tour assolutamente da dimenticare per il tasmaniano. E questa volta la sfortuna e le cadute non c'entrano. Corridore ormai al tramonto, che quasi sicuramente chiuderà la carriera senza essere mai salito sul podio di un GT anche se in tanti lo hanno dato spesso tra i favoriti inspiegabilmente.

-Bardet 5: Doveva essere il suo Tour viste le assenze pesanti, visto il percorso, vista l'età e quant'altro. Ed invece si tratta della più grande delusione del Tour di quest'anno, non salvata nemmeno da una maglia a pois finale vinta per mancanza di avversari e per dimezzamento delle ultime tappe alpine più che per grandi meriti personali. E se punti tutto sul Tour, come fa solitamente Romain, non puoi certo permetterti di chiudere al quindicesimo posto in classifica e raggiungere la sufficienza. Cambia priorità per la tua carriera prima che sia troppo tardi, non mi stancherò mai di ripetertelo.

-Aru 6: Sufficienza di incoraggiamento. A poco tempo dall'operazione partecipa a questo Tour senza grosse pretese ed ambizioni chiudendo con un anonimo quattordicesimo posto a quasi mezzora dal vincitore e senza lasciare il segno nemmeno in una tappa. A chi chiedeva chi fosse il Premio Zubelbia di questo Tour probabilmente potrei rispondere lui. Rimandato alla prossima Vuelta.

-Dan Martin 2: Ha rovinato quella che poteva essere una eccellente carriera nelle classiche per ottenere al Tour questi risultati poi? Una vera delusione in tutto e per tutto. Tutto quello che un ciclista non dovrebbe fare

-Mas 4,5: Dopo il secondo posto alla scorsa Vuelta ci saremmo aspettati molto di più da questo giovane corridore spagnolo. Rimandato ai prossimi GT

-Adam Yates 3: Anche per lui pessimo Tour. Parte per fare classifica e rimbalza, prova a vincere una tappa e rimbalza di nuovo. A 26 anni al primo Gt stagionale si tratta di risultati pessimi per uno che in passato aveva dimostrato di poter fare cose importanti nel ciclismo.

-Ciccone 7: Riesce ad indossare un paio di giorni la maglia gialla e per qualcun altro quella bianca, sfiorando anche la vittoria di tappa nella prima settimana. Purtroppo dopo la caduta ed il mezzo infortunio subito fatica non poco a concludere il Tour ma caparbiamente riesce comunque ad arrivare fino a Parigi. Al suo secondo GT stagionale, dopo un Giro da protagonista, buoni segnali per il futuro anche da questo Tour per il 24enne italiano.

-Nibali 7: Sarebbe stato un Tour da 4 fino alla penultima tappa. Poi la splendida vittoria nell'ultima tappa alpina salva il suo Tour e quello della Barhein Merida che avrebbe dovuto mostrare più rispetto nei confronti del suo Campione. Ora vediamo di non rompergli le scatole anche per il finale di stagione, prima dell'inizio dell'avventura con la nuova squadra.

-Simon Yates 8: Anche lui reduce dal Giro corre il Tour che avrebbe dovuto correre Nibali, ovvero senza obiettivi di classifica fin dall'inizio puntando a vincere solo le tappe e a conquistare la maglia a pois. Riesce a vincere due tappe e ne sfiora altre. La conquista della maglia a pois invece probabilmente gli sfugge anche a causa dell'accorciamento delle ultime tappe alpine. Molto meglio correre in questo modo, da protagonista, che non per il semplice piazzamento anonimo alla Zubelbia.

-Zakarin e Mollema 2: Ma che ci siete venuti a fare a questo Tour? Dopo il Giro non era meglio staccare per un po e prepararsi al meglio per la Vuelta piuttosto che venire al Tour a fare le comparse?

-Trentin 8: Vince una bellissima tappa, si rende protagonista in altre, sempre in fuga, sempre all'attacco, sempre a disposizione dei compagni quando ce ne è stato bisogno. Ottimo Tour per il campione d'Europa in carica.

-Viviani 7: Vince una bella tappa, ne sfiora altre, prova per un po a contendere la maglia verde a Sagan, si sacrifica anche per Alaphilippe in diverse occasioni, ma il suo voto poteva essere ben più alto se non avesse perso il treno della sua squadra in diverse occasioni mentre gli stava lanciando la volata.

-Sagan 7,5: Vince una bella tappa, vince la settima maglia verde della sua carriera, ma non sembra più da qualche tempo il corridore fenomenale che ammiravamo fino a qualche stagione fa.

-Ewan 9: Dopo tre vittorie di tappa merita di sicuro un voto altissimo.

-De Gendt 8: Il maestro delle fughe. Vince una bellissima tappa e riesce anche a fare terzo a cronometro. Ottimo Tour per il belga.

Ovviamente sufficienza piena e qualcosa in più anche per tutti gli altri che sono riusciti a vincere tappe e a rendersi protagonisti indossando maglie prestigiose. Ma per mancanza di spazio è impossibile citarli tutti.



Luca90
Messaggi: 6075
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 29 luglio 2019, 17:39

Luca90 ha scritto:
sabato 27 luglio 2019, 22:55
Possiamo farlo già stasera ?
Bernal voto 10: il più forte in salita nel trittico alpino, unico passaggio a vuoto la crono... in più vince nonostante Thomas... CHAPEAU

Thomas voto 8: un gradino o più sotto l' anno scorso, in salita non fa mai la differenza anzi... crono e cronosquadre lo aiutano molto...

Kruijswijk voto 8: la squadra in salita lo aiuta molto specie de plus (8) e Bennett (7.5) lui corre in modo sparagnino e solido... primo podio in un GT

Buchmann voto 8: la bora lo aiuta con konrad e muhlberger, lui non perde mai un metro dagli altri escluso bernal... che sia un punto di partenza ?

Alaphilippe voto 9: maglia gialla fino alla terzultima, 2 tappe vinte compresa la crono, sempre propositivo finché la gamba regge... bravo Julian!!!

Landa voto 7.5: se si tiene conto che ha corso il giro il voto potrebbe anche essere maggiore, anche la sfortuna ci mette lo zampino...

Uran voto 6.5 : tour corso alla zubeldia senza sussulti

Quintana voto 7: la tappa vinta alla grande gli evita un 5 secco

Valverde voto 7: il campione del mondo arriva nei 10 nonostante sia il gregario di landa e quintana

Barguil: 7.5 bissa la posizione di 2 anni fa con una corsa completamente diversa, accorta e non garibaldina

Porte 5: niente sfortuna per lui ma solo gambe che non c'erano... perde la top ten alla fine...

Nibali 7: il capolavoro dell'ultima tappa quando resiste al ritorno del gruppo parla da solo...

Bardet 6: salirà sul podio finale salvando un tour disastroso grazie alla maglia a pois

Pinot s.v fuglsang s.v

A.yates e D.martin 4

Aru 6 di incoraggiamento
alle mie aggiungo:
ewan 9: 3 volate vinte per il tasmaniano che doveva essere il terzo incomodo tra viviani e groenewegen e invece li frega tutti...

viviani 8: 1 sola volata vinta è vero ma quanto lavoro per la maglia gialla anche in tappe di montagna

groenewegen 7: anche lui una sola vittoria con la differenza che non lavora per kruijswik risparmiando quindi energie

sagan8: tappa e maglia, acrobazie sul traguardo, sostegno morale agli amici, fughe... showman

ciccone 7: 2 giorni in giallo per l'abruzzese poi una caduta lo taglia fuori

de gendt 8: ormai i tempi del podio al giro sono lontanissimi ma se va in fuga lui il risultato lo porta sempre a casa e sempre in corse di livello

trentin 7.5: vittoria presa di forza quando poteva aspettare la volata, bravo Matteo


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( °):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, giro dell'Emilia

HOTDOG
Messaggi: 1844
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da HOTDOG » lunedì 29 luglio 2019, 17:43

cauz. ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 17:06
non riguarda esattamente il premio zubeldia, su cui già mi sono espresso, ma quasi.
visto che in questo tour mi sono divertito a stilare classifiche varie (con un po' di fantasia) vi segnalo la mia tabella degli incombattivi, ovvero i corridori che non sono mai andati in fuga, mai entrati nella top10 di tappa, nella top20 della classifica generale e mai portato la lanterne rouge.

non sono sicurissimo riguardo a un paio di maxi-fughe da 30/40 corridori, ma diciamo che contano anche un po' meno :)

Tanel Kangert 1987 EF Education First + 01:12:16
Jack Haig 1993 Mitchelton - Scott + 01:36:14
Alexis Vuillermoz 1988 AG2R La Mondiale + 01:39:38
Jonathan Castroviejo 1987 Team Ineos + 01:54:22
Rein Taaramäe 1987 Total Direct Energie + 02:14:18
Michal Kwiatkowski 1990 Team Ineos + 02:43:44
Gianni Moscon 1994 Team Ineos + 02:46:46
Hugo Houle 1990 Astana Pro Team + 02:56:11
Dries Devenyns 1983 Deceuninck - Quick Step + 03:00:50
Stefan Küng 1993 Groupama - FDJ + 03:02:38
Anthony Roux 1987 Groupama - FDJ + 03:08:49
Kevin Ledanois 1993 Team Arkéa - Samsic + 03:11:32
Luke Durbridge 1991 Mitchelton - Scott + 03:16:50
Sven Erik Bystrøm 1992 UAE Team Emirates + 03:19:40
Florian Vachon 1985 Team Arkéa - Samsic + 03:43:02
Koen De Kort 1982 Trek - Segafredo + 03:44:48
Jose Goncalves 1989 Team Katusha - Alpecin + 03:46:11
Chad Haga 1988 Team Sunweb + 03:53:48
Yves Lampaert 1991 Deceuninck - Quick Step + 03:54:37
Marcus Burghardt 1983 Bora - Hansgrohe + 04:00:54
Maxime Monfort 1983 Lotto - Soudal + 04:03:05
William Bonnet 1982 Groupama - FDJ + 04:05:32
Michael Hepburn 1991 Mitchelton - Scott + 04:05:46
Marco Haller 1991 Team Katusha - Alpecin + 04:08:17
Roger Kluge 1986 Lotto - Soudal + 04:13:23
Alex Dowsett 1988 Team Katusha - Alpecin + 04:13:48
Appunto, Kangert ed Haig...però Kangert poteva stare in gruppo per proteggere Uran e in montagna gli era sempre al fianco mentre Haig pur non avendo nessuno da proteggere con Adam Yates fuori classifica non si è visto proprio mai



HOTDOG
Messaggi: 1844
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 17:54

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da HOTDOG » lunedì 29 luglio 2019, 17:45

Luca90 ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 16:57
Slegar ha scritto:
lunedì 29 luglio 2019, 15:07
Premio Zubeldia a Barguil.
Lui o g.martin
Guillaume Martin è andato in fuga 3 volte dunque no...dico ''premio Zubeldia'' perchè Zubeldia in 10 e più Tour che ha disputato è andato in fuga 1 o forse 2 volte a prescindere se nella generale fosse 5° o fosse 50°, e generalmente non era uno che doveva aiutare i capitani



Luca90
Messaggi: 6075
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Luca90 » lunedì 29 luglio 2019, 18:08

riassunto delle 6 pagelle postate:

Bernal: 10-10-9.5-10-10-10lode
alaphilippe: 9-10lode-10lode-10lode-10lode-10lode
ewan: 9-9.5-9.5-9.5-10-9
thomas: 8-8-8-9-9-8.5
kruijswijk: 8-7.5-7.5-8-8-8
buchmann: 8-8-7.5-8-7.5-8
viviani: 8-6-7-6-7-7
sagan: 8-6-6-6.5-9-7.5
de gendt: 8-8-8-x-9-8
deplus:8-7.5-x-x-x-x
landa: 7.5-7-7-x-6.5-7
barguil: 7.5-7-x-x-5.5-6.5
trentin: 7.5-8-x-x-9-8
bennett:7.5-x-x-x-x-x
quintana: 7-6meno-5-x-6meno-6
valverde: 7-7-6.5-x-5.5-8
nibali: 7-7.5-x-7-7-7
groenewegen: 7-6-7-6-x-x
ciccone:7-7-9-7-x-7
uran: 6.5-6-x-5-5.5-5.5
bardet: 6-5-x-5.5-5-5
aru: 6-5.5-x-6-x-6
porte:5-4.5-x-5-4-4
a.yates: 4-4-x-4-x-3
d.martin : 4-4-x-x-x-2
fuglsang: sv-5.5-x-x-x-x
pinot: sv-8-8.5-6.5-8.5-8.5
g.martin: x-6-x-x-x-x
mas: x-5-x-4-x-4.5
teuns: x-7-x-x-x-x
impey:x-7-x-x-x-x
s.yates: x-8-9-7.5-x-8
gaudu:x-7.5-x-x-x-x
asgreen:x-8-x-x-x-x
van aert:x-7.5-9-x-5.5-x
teunissen:x-7.5-x-x-x-x
muhlberger:x-7.5-x-x-x-x
kamna:x-7.5-x-x-x-x
kwiat:x-4-x-x-x-x
moscon:x-4-x-x-x-x
van avermat:x-5-x-x-x-x
matthews:x-5-x-x-x-x
wellens:x-6.5-x-x-x-x
kristoff:x-5.5-x-x-x-x
colbrelli:x-5-x-x-x-x
zakarin:x-x-x-x-x-x2
mollema:x-x-x-x-x-x2


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour tappa 11, Tour tappa 14, Parigi-Tours
201(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019( °):Dwars door Vlaanderen, Tour tappa 18, Vuelta tappa 8, giro dell'Emilia

riddler
Messaggi: 1020
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da riddler » martedì 30 luglio 2019, 10:41

Io, magari sarò drastico come al solito, tuttavia esprimo un mio pensiero su tre italiani:
Viviani e Trentin: il primo olimpionico e vincitore di classiche, il secondo campione europeo in carica e vincitore anche lui di una classica importantissimo come la Parigi Tours, entrambi vincono una tappa...
Colbrelli, mai vinto nulla di importante e infatti al tour non fa eccezione...
Adesso ci può stare la cosa, ma in Inghilterra però Cassani non è obbligatorio che lo debba mettere tra i capitani... anzi se non lo convoca forse è pure meglio...
Comunque i voti agli italiani sono:
Viviani 6
Trentin 7
Colbrelli 4


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Trullo
Messaggi: 413
Iscritto il: martedì 23 maggio 2017, 12:26

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Trullo » martedì 30 luglio 2019, 10:52

Nota statistica, gli italiani vincono tre tappe in questo Tour, ne avevano vinto complessivamente una sola nei tre tour precedenti



riddler
Messaggi: 1020
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da riddler » martedì 30 luglio 2019, 12:23

Trullo ha scritto:
martedì 30 luglio 2019, 10:52
Nota statistica, gli italiani vincono tre tappe in questo Tour, ne avevano vinto complessivamente una sola nei tre tour precedenti
Ma se tu metti in campo Bettiol, Nibali, Viviani e Trentin è chiaro che i risultati arrivano non ci dimentichiamo che l'anno scorso Nibali si è infortunato e Viviani non ha partecipato e se non sbaglio manco Trentin...
Non è che stai mettendo Pasqualon, Modolo, Nizzolo e Bonifazio...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

Trullo
Messaggi: 413
Iscritto il: martedì 23 maggio 2017, 12:26

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Trullo » martedì 30 luglio 2019, 12:37

Per questo ho considerato tre anni e non solo l'anno scorso,



Bobrock
Messaggi: 8
Iscritto il: martedì 25 giugno 2019, 12:02

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da Bobrock » martedì 30 luglio 2019, 14:35

Visto che è un gioco ci provo anch'io :)
Il mio personale cartellino, in ordine sparso

Team Dimension Data: 0
Lo sponsor principale rinnova il brand e cosa fanno? Approfittano del palcoscenico più importante per presentare una nuova livrea? Portano il corridore più importante della squadra per sfruttare la sua popolarità?
Naah.

Tour de France: 8
Ogni anno mi chiedo quale accidente colpirà la corsa: gonfiabili che crollano sui corridori, bus incastrati al traguardo, spettatori molesti che lanciano urina o fanno cadere i ciclisti, puntine sulla strada, maglie gialle che corrono… a piedi…
Quest'anno ero un po' deluso per la mancanza di dramma e poi arrivano grandinate, frane e inondazioni bibliche. Grazie.

RAI (cronaca): 7
Pancani e Saligari ingranano e l'affiatamento migliora in cronaca, per resistere a lunghe ore passate tra vigne e campi di girasole. Coraggio, meno di un anno per risentire della Crociata contro gli Albigesi.

RAI (studio): 4
Salvo Beppe Conti, per il suo ruolo di database Teche Rai e Garzelli con le sue pochette. Una nota di merito a Ballan per i risvolti della giacca bordati di giallo.

Alan Filìppe e Yates (S): 8
Corrono alla garibaldina, animano la corsa, prendono la maglia di leader, la tengono per 2 settimane e crollano nel finale. Siamo sicuri che i gemelli non siano loro due?

Sagan: 7
Firma autografi in corsa, impenna la bici da cronometro e en passant vince la settima (!) maglia verde, così ne ha una per ogni giorno della settimana.

Gli occhiali di Egan Bernal: 3
Pensavo che gli occhiali di Yates fossero brutti, ma il colombiano ha talento e vince anche qui.

Nibali: 6,5
Sufficienza minima per aver vinto una tappa e per il tentativo di fuga a due con Sagan. La piazzata con Uran al momento della neutralizzazione vale mezzo punto in più.

La maglia a pois: 4
Il nuovo sponsor porta un riordinamento dei pallini sull'iconica maglia col morbillo. Forse col tempo diventerà più famigliare, ma la preferivo prima.

I rosiconi: 8
Bernal ha vinto perché mancavano Froome e Dumoulin, Nibali era stanco, Pinot si è ritirato, c'erano pochi km a cronometro, hanno tagliato due tappe…
Scegliete voi, il materiale c'è.



riddler
Messaggi: 1020
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da riddler » martedì 30 luglio 2019, 16:09

Bobrock ha scritto:
martedì 30 luglio 2019, 14:35


I rosiconi: 8
Bernal ha vinto perché mancavano Froome e Dumoulin, Nibali era stanco, Pinot si è ritirato, c'erano pochi km a cronometro, hanno tagliato due tappe…
Scegliete voi, il materiale c'è.
Bernal ha vinto innanzitutto perchè non c'era Froome
Poi con tutte quelle tappe di montagna, peraltro dimezzate, avrebbe vinto pure Carapaz
Poi è stato sfortunato Pinot altrimenti avrebbe vinto a mani basse...
Poi tu dici che mancava Doumulin... ok, quindi con Froome e l'olandese sarebbe teoricamente arrivato terzo (sempre podio) ma vuoi mettere che la Jumbo schierava tutta la squadra al completo con Roglic insieme a Bennet e Steven Kruijswijk?


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo

riddler
Messaggi: 1020
Iscritto il: domenica 24 luglio 2011, 22:07

Re: Pagelle tour 2019

Messaggio da leggere da riddler » mercoledì 31 luglio 2019, 11:07

riddler ha scritto:
martedì 30 luglio 2019, 16:09
Bobrock ha scritto:
martedì 30 luglio 2019, 14:35


I rosiconi: 8
Bernal ha vinto perché mancavano Froome e Dumoulin, Nibali era stanco, Pinot si è ritirato, c'erano pochi km a cronometro, hanno tagliato due tappe…
Scegliete voi, il materiale c'è.
Bernal ha vinto innanzitutto perchè non c'era Froome
Poi con tutte quelle tappe di montagna, peraltro dimezzate, avrebbe vinto pure Carapaz
Poi è stato sfortunato Pinot altrimenti avrebbe vinto a mani basse...
Poi tu dici che mancava Doumulin... ok, quindi con Froome e l'olandese sarebbe teoricamente arrivato terzo (sempre podio) ma vuoi mettere che la Jumbo schierava tutta la squadra al completo con Roglic insieme a Bennet e Steven Kruijswijk?
Oh ma stavo scherzando... mi dovreste conoscere oramai...


Ecco l'elenco delle corse minori del ciclismo:
http://it.wikipedia.org/wiki/Sacha_Modolo


Rispondi