Vincenzo Nibali 2020

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » sabato 9 maggio 2020, 19:15

NibalAru ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 18:48
Se fossi Nibali, a quasi 36 anni ormai, punterei sulle corse dove c'è più possibilità di vincere.

Mondiale, Giro e Lombardia secondo me è il programma perfetto per come è il calendario quest'anno. Tre grandi obiettivi racchiusi in poco più di un mese con un solo picco di condizione raggiungibile in una stagione come questa che bisognerà cercare di mantenere più tempo possibile. Questo proprio perchè non c'è il tempo di raggiungere due picchi di condizione per un corridore come Nibali quest'anno, lui che solitamente è un diesel e prima di entrare in forma ci mette un po più di altri.

E non sono nemmeno d'accordo con chi sostiene che per fare bene al Mondiale bisogna correre per forza il Tour quest'anno facendo il paragone con i vincitori della San Sebastian. Con tutto il rispetto con quest'ultima corsa il Mondiale è tutta un'altra cosa, nessuno mette come obiettivo principale di stagione la San Sebastian, normale che a questa corsa si presentino al via principalmente corridori appena usciti delusi dal Tour ma con la gamba buona ancora per giocarsi una corsa di un giorno.

Il paragone giusto andrebbe fatto più con Vuelta e Mondiale vista la collocazione del calendario. In genere al Mondiale può andare forte chi ha fatto la Vuelta e spesso la Vuelta viene vista da molti corridori come una buona corsa di preparazione in vista dei Mondiali. Ma ai Mondiali ci si può preparare bene anche facendo un altro tipo di avvicinamento alla corsa iridata. Di esempi se ne potrebbero fare moltissimi. Ad esempio Sagan prima dei suoi tre Mondiali vinti aveva partecipato solo una volta alla Vuelta, ed in quell'unica volta si è ritirato dopo solo 8 tappe. Pedersen l'anno scorso ha vinto il Mondiale senza correre prima la Vuelta. Kwiatowski non aveva partecipato alla Vuelta prima di vincere il Mondiale nel 2014. Idem Rui Costa nel 2013, ecc. ecc. Negli ultimi 10 anni solo Gilbert e Valverde hanno vinto il Mondiale dopo aver partecipato e concluso la precedente Vuelta e solo Valverde l'aveva corsa facendo anche classifica. Senza scordarci che Valverde è un corridore più unico che raro sotto questo punto di vista nel ciclismo attuale, l'unico capace di andare forte per tutto l'anno senza avere mai una flessione.

Ed il Tour rispetto ad una Vuelta è ben più impegnativo per un uomo di classifica come Nibali, non solo a livello fisico, ma anche e soprattutto a livello di energie nervose. Secondo me chi farà alta classifica al Tour quest'anno difficilmente sarà in grado di andare forte e salire sul podio anche del Mondiale una settimana dopo, specialmente con la concorrenza che ci sarà al Tour quest'anno che vedrà impegnati tantissimi big.
Il Mondiale di quest'anno è praticamente una tapa alpina. Non la prepari certo al meglio facendo il Giro del Lussemburgo o anche quello dell'Emilia se del caso E di solito si corre DUE settimane dopo la fine della Vuelta. Una settimana fa tutta la differenza del mondo, in questi casi



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » sabato 9 maggio 2020, 19:16

aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 17:20
Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 13:35
Se io fossi in Nibali metterei una pietra sopra al Mondiale: o meglio, non lo preparerei specificatamente, poi in corsa può succedere di tutto. Troppo svantaggiato rispetto a chi esce dal Tour ( di solito una settimana dopo il Tour c'è San Sebastian e negli ultimi anni l'unico a vincerlo senza venire dal Tour è stato Evenepoel ) e così rischia di trovarsi con una forma minore di altri ai mondiali e una forma calante l'ultima settimana del Giro.
Se io fossi Nibali metterei una pietra sopra al giro
Tour-Mondiale-Classiche come obiettivi
il Tour però non lo vince, il Giro forse si.



pietro
Messaggi: 1526
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da pietro » sabato 9 maggio 2020, 20:09

NibalAru ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 18:48
Se fossi Nibali, a quasi 36 anni ormai, punterei sulle corse dove c'è più possibilità di vincere.

Mondiale, Giro e Lombardia secondo me è il programma perfetto per come è il calendario quest'anno. Tre grandi obiettivi racchiusi in poco più di un mese con un solo picco di condizione raggiungibile in una stagione come questa che bisognerà cercare di mantenere più tempo possibile. Questo proprio perchè non c'è il tempo di raggiungere due picchi di condizione per un corridore come Nibali quest'anno, lui che solitamente è un diesel e prima di entrare in forma ci mette un po più di altri.

E non sono nemmeno d'accordo con chi sostiene che per fare bene al Mondiale bisogna correre per forza il Tour quest'anno facendo il paragone con i vincitori della San Sebastian. Con tutto il rispetto con quest'ultima corsa il Mondiale è tutta un'altra cosa, nessuno mette come obiettivo principale di stagione la San Sebastian, normale che a questa corsa si presentino al via principalmente corridori appena usciti delusi dal Tour ma con la gamba buona ancora per giocarsi una corsa di un giorno.

Il paragone giusto andrebbe fatto più con Vuelta e Mondiale vista la collocazione del calendario. In genere al Mondiale può andare forte chi ha fatto la Vuelta e spesso la Vuelta viene vista da molti corridori come una buona corsa di preparazione in vista dei Mondiali. Ma ai Mondiali ci si può preparare bene anche facendo un altro tipo di avvicinamento alla corsa iridata. Di esempi se ne potrebbero fare moltissimi. Ad esempio Sagan prima dei suoi tre Mondiali vinti aveva partecipato solo una volta alla Vuelta, ed in quell'unica volta si è ritirato dopo solo 8 tappe. Pedersen l'anno scorso ha vinto il Mondiale senza correre prima la Vuelta. Kwiatowski non aveva partecipato alla Vuelta prima di vincere il Mondiale nel 2014. Idem Rui Costa nel 2013, ecc. ecc. Negli ultimi 10 anni solo Gilbert e Valverde hanno vinto il Mondiale dopo aver partecipato e concluso la precedente Vuelta e solo Valverde l'aveva corsa facendo anche classifica. Senza scordarci che Valverde è un corridore più unico che raro sotto questo punto di vista nel ciclismo attuale, l'unico capace di andare forte per tutto l'anno senza avere mai una flessione.

Ed il Tour rispetto ad una Vuelta è ben più impegnativo per un uomo di classifica come Nibali, non solo a livello fisico, ma anche e soprattutto a livello di energie nervose. Secondo me chi farà alta classifica al Tour quest'anno difficilmente sarà in grado di andare forte e salire sul podio anche del Mondiale una settimana dopo, specialmente con la concorrenza che ci sarà al Tour quest'anno che vedrà impegnati tantissimi big.
Appunto, guardiamo cosa hanno fatto a San Sebastian Alaphilippe e Bernal:
ritirato Alaphilippe e mi sembra subito fuori dai giochi anche Bernal, se non anche lui ritirato.
Questo è un dato più significativo che indica come chi faccia classifica al Tour dopo la Grande Boucle deve riposarsi e non è i grado, in particolare in una corsa d'un giorno di competere con altri atleti magari provenienti sempre dal Tour ma che si sono risparmiati.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 962
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 9 maggio 2020, 20:31

pietro ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:09

Appunto, guardiamo cosa hanno fatto a San Sebastian Alaphilippe e Bernal:
ritirato Alaphilippe e mi sembra subito fuori dai giochi anche Bernal, se non anche lui ritirato.
Questo è un dato più significativo che indica come chi faccia classifica al Tour dopo la Grande Boucle deve riposarsi e non è i grado, in particolare in una corsa d'un giorno di competere con altri atleti magari provenienti sempre dal Tour ma che si sono risparmiati.
Avrei preso altri esempi, Alaphilippe era svuotato da un tour oltre qualsiasi previsione , in cui ha dovuto raschiare il barile e Bernal reduce da un impresa che anche solo come motivazioni non credo si possa assorbire così come se nulla fosse
Ma in generale sono abbastanza d'accordo sull ultima parte :cincin:
Ultima modifica di aitutaki1 il sabato 9 maggio 2020, 20:42, modificato 2 volte in totale.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 962
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 9 maggio 2020, 20:40

Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 19:16
aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 17:20
Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 13:35
Se io fossi in Nibali metterei una pietra sopra al Mondiale: o meglio, non lo preparerei specificatamente, poi in corsa può succedere di tutto. Troppo svantaggiato rispetto a chi esce dal Tour ( di solito una settimana dopo il Tour c'è San Sebastian e negli ultimi anni l'unico a vincerlo senza venire dal Tour è stato Evenepoel ) e così rischia di trovarsi con una forma minore di altri ai mondiali e una forma calante l'ultima settimana del Giro.
Se io fossi Nibali metterei una pietra sopra al giro
Tour-Mondiale-Classiche come obiettivi
il Tour però non lo vince, il Giro forse si.
Sulla carta è così , e per preparare il mondiale (sempre che si faccia) fare il Tour a tutta potrebbe essere anche troppo.
Però sarà una stagione particolare , in cui navigare a vista, intanto cominciamo a correre il Tour , se va male puntare a una tappa e pensare al mondiale. Poi tra il periodo inusuale e le preparazioni diverse dal solito ci sta anche provare la mandrakata o alla Liegi o perfino sulle pietre.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
Seb
Messaggi: 5686
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:07
Località: Genova
Contatta:

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Seb » sabato 9 maggio 2020, 20:40

aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:31
pietro ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:09

Appunto, guardiamo cosa hanno fatto a San Sebastian Alaphilippe e Bernal:
ritirato Alaphilippe e mi sembra subito fuori dai giochi anche Bernal, se non anche lui ritirato.
Questo è un dato più significativo che indica come chi faccia classifica al Tour dopo la Grande Boucle deve riposarsi e non è i grado, in particolare in una corsa d'un giorno di competere con altri atleti magari provenienti sempre dal Tour ma che si sono risparmiati.
Avrei preso altri esempi, Alaphilippe era svuotato da un tour oltre qualsiasi previsione , in cui ha dovuto raschiare il barile e Bernal reduce da un impresa che anche solo come motivazioni non credo si possa assorbire così come se nulla fosse
Credo anche io che le motivazioni contino molto in questo caso: terminato il Tour, dopo tre settimane e più lontano da casa e dalla famiglia, è normale mollare un po' e San Sebastian sarà pure una corsa prestigiosa, ma non so se può essere la motivazione ideale per tenere duro (mentalmente e fisicamente) per un'altra settimana. Quest'anno c'erano corridori che erano convinti di potersi giocare una medaglia olimpica 6 giorni la fine del Tour de France e con il fuso orario di mezzo: fisicamente quindi viene ritenuto possibile, un Mondiale per scalatore può quindi essere una grande motivazione per tenere duro ancora un po'.

Se invece il Mondiale dovesse cambiare data e soprattutto se dovesse cambiare radicalmente percorso, allora le cose cambieranno anche per il Giro: con un Mondiale così in mezzo fare Tour e Giro lo vedo praticamente impossibile, senza quello chissà...



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » sabato 9 maggio 2020, 21:05

Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 19:15
NibalAru ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 18:48
Se fossi Nibali, a quasi 36 anni ormai, punterei sulle corse dove c'è più possibilità di vincere.

Mondiale, Giro e Lombardia secondo me è il programma perfetto per come è il calendario quest'anno. Tre grandi obiettivi racchiusi in poco più di un mese con un solo picco di condizione raggiungibile in una stagione come questa che bisognerà cercare di mantenere più tempo possibile. Questo proprio perchè non c'è il tempo di raggiungere due picchi di condizione per un corridore come Nibali quest'anno, lui che solitamente è un diesel e prima di entrare in forma ci mette un po più di altri.

E non sono nemmeno d'accordo con chi sostiene che per fare bene al Mondiale bisogna correre per forza il Tour quest'anno facendo il paragone con i vincitori della San Sebastian. Con tutto il rispetto con quest'ultima corsa il Mondiale è tutta un'altra cosa, nessuno mette come obiettivo principale di stagione la San Sebastian, normale che a questa corsa si presentino al via principalmente corridori appena usciti delusi dal Tour ma con la gamba buona ancora per giocarsi una corsa di un giorno.

Il paragone giusto andrebbe fatto più con Vuelta e Mondiale vista la collocazione del calendario. In genere al Mondiale può andare forte chi ha fatto la Vuelta e spesso la Vuelta viene vista da molti corridori come una buona corsa di preparazione in vista dei Mondiali. Ma ai Mondiali ci si può preparare bene anche facendo un altro tipo di avvicinamento alla corsa iridata. Di esempi se ne potrebbero fare moltissimi. Ad esempio Sagan prima dei suoi tre Mondiali vinti aveva partecipato solo una volta alla Vuelta, ed in quell'unica volta si è ritirato dopo solo 8 tappe. Pedersen l'anno scorso ha vinto il Mondiale senza correre prima la Vuelta. Kwiatowski non aveva partecipato alla Vuelta prima di vincere il Mondiale nel 2014. Idem Rui Costa nel 2013, ecc. ecc. Negli ultimi 10 anni solo Gilbert e Valverde hanno vinto il Mondiale dopo aver partecipato e concluso la precedente Vuelta e solo Valverde l'aveva corsa facendo anche classifica. Senza scordarci che Valverde è un corridore più unico che raro sotto questo punto di vista nel ciclismo attuale, l'unico capace di andare forte per tutto l'anno senza avere mai una flessione.

Ed il Tour rispetto ad una Vuelta è ben più impegnativo per un uomo di classifica come Nibali, non solo a livello fisico, ma anche e soprattutto a livello di energie nervose. Secondo me chi farà alta classifica al Tour quest'anno difficilmente sarà in grado di andare forte e salire sul podio anche del Mondiale una settimana dopo, specialmente con la concorrenza che ci sarà al Tour quest'anno che vedrà impegnati tantissimi big.
Il Mondiale di quest'anno è praticamente una tapa alpina. Non la prepari certo al meglio facendo il Giro del Lussemburgo o anche quello dell'Emilia se del caso E di solito si corre DUE settimane dopo la fine della Vuelta. Una settimana fa tutta la differenza del mondo, in questi casi
Non si prepara nemmeno andando a fare classifica in un Tour massacrante da un punto di vista fisico e psicologico. A meno di non andare al Tour da fuori classifica con la sola intenzione di preparare il Mondiale, allora si che lo prepari bene il Mondiale. Ma ne vale la pena? Per me assolutamente no.

Una settimana in più fa tutta la differenza del mondo nel caso della Vuelta, ma il Tour è ben più impegnativo della Vuelta, e chi esce dal Tour dopo aver fatto classifica con le energie già al lumicino a maggior ragione non lo vedo favorito una settimana dopo su un percordo massacrante come il Mondiale di quest'anno.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » sabato 9 maggio 2020, 21:20

pietro ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:09
NibalAru ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 18:48
Se fossi Nibali, a quasi 36 anni ormai, punterei sulle corse dove c'è più possibilità di vincere.

Mondiale, Giro e Lombardia secondo me è il programma perfetto per come è il calendario quest'anno. Tre grandi obiettivi racchiusi in poco più di un mese con un solo picco di condizione raggiungibile in una stagione come questa che bisognerà cercare di mantenere più tempo possibile. Questo proprio perchè non c'è il tempo di raggiungere due picchi di condizione per un corridore come Nibali quest'anno, lui che solitamente è un diesel e prima di entrare in forma ci mette un po più di altri.

E non sono nemmeno d'accordo con chi sostiene che per fare bene al Mondiale bisogna correre per forza il Tour quest'anno facendo il paragone con i vincitori della San Sebastian. Con tutto il rispetto con quest'ultima corsa il Mondiale è tutta un'altra cosa, nessuno mette come obiettivo principale di stagione la San Sebastian, normale che a questa corsa si presentino al via principalmente corridori appena usciti delusi dal Tour ma con la gamba buona ancora per giocarsi una corsa di un giorno.

Il paragone giusto andrebbe fatto più con Vuelta e Mondiale vista la collocazione del calendario. In genere al Mondiale può andare forte chi ha fatto la Vuelta e spesso la Vuelta viene vista da molti corridori come una buona corsa di preparazione in vista dei Mondiali. Ma ai Mondiali ci si può preparare bene anche facendo un altro tipo di avvicinamento alla corsa iridata. Di esempi se ne potrebbero fare moltissimi. Ad esempio Sagan prima dei suoi tre Mondiali vinti aveva partecipato solo una volta alla Vuelta, ed in quell'unica volta si è ritirato dopo solo 8 tappe. Pedersen l'anno scorso ha vinto il Mondiale senza correre prima la Vuelta. Kwiatowski non aveva partecipato alla Vuelta prima di vincere il Mondiale nel 2014. Idem Rui Costa nel 2013, ecc. ecc. Negli ultimi 10 anni solo Gilbert e Valverde hanno vinto il Mondiale dopo aver partecipato e concluso la precedente Vuelta e solo Valverde l'aveva corsa facendo anche classifica. Senza scordarci che Valverde è un corridore più unico che raro sotto questo punto di vista nel ciclismo attuale, l'unico capace di andare forte per tutto l'anno senza avere mai una flessione.

Ed il Tour rispetto ad una Vuelta è ben più impegnativo per un uomo di classifica come Nibali, non solo a livello fisico, ma anche e soprattutto a livello di energie nervose. Secondo me chi farà alta classifica al Tour quest'anno difficilmente sarà in grado di andare forte e salire sul podio anche del Mondiale una settimana dopo, specialmente con la concorrenza che ci sarà al Tour quest'anno che vedrà impegnati tantissimi big.
Appunto, guardiamo cosa hanno fatto a San Sebastian Alaphilippe e Bernal:
ritirato Alaphilippe e mi sembra subito fuori dai giochi anche Bernal, se non anche lui ritirato.
Questo è un dato più significativo che indica come chi faccia classifica al Tour dopo la Grande Boucle deve riposarsi e non è i grado, in particolare in una corsa d'un giorno di competere con altri atleti magari provenienti sempre dal Tour ma che si sono risparmiati.
Esattamente, puoi preparare bene il Mondiale facendo il Tour solo se lo fai senza ambizioni di classifica. Allora si che cambia il discorso.

Ma un corridore come Nibali può puntare tutta la stagione solo sulle corse di un giorno senza correre nemmeno un GT per fare classifica? Secondo me no. Dispiacerebbe anche a me non vederlo al via della Liegi, ma purtroppo con questo calendario è inevitabile fare delle rinunce dolorose.

Il programma con il Giro in mezzo al Mondiale e al Lombardia secondo me è il programma più equilibrato per un corridore con le caratteristiche di Nibali. Un solo picco di forma con un GT e due grandi corse di un giorno per provare a lasciare il segno anche quest'anno, a quasi 36 anni di età.



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » sabato 9 maggio 2020, 22:51

aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:40
Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 19:16
aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 17:20

Se io fossi Nibali metterei una pietra sopra al giro
Tour-Mondiale-Classiche come obiettivi
il Tour però non lo vince, il Giro forse si.
Sulla carta è così , e per preparare il mondiale (sempre che si faccia) fare il Tour a tutta potrebbe essere anche troppo.
Però sarà una stagione particolare , in cui navigare a vista, intanto cominciamo a correre il Tour , se va male puntare a una tappa e pensare al mondiale. Poi tra il periodo inusuale e le preparazioni diverse dal solito ci sta anche provare la mandrakata o alla Liegi o perfino sulle pietre.
sulle pietre ?
Un conto è essere tifosi, un conto sognare l'impossibile...



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » sabato 9 maggio 2020, 22:53

NibalAru ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 21:20
pietro ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:09
NibalAru ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 18:48
Se fossi Nibali, a quasi 36 anni ormai, punterei sulle corse dove c'è più possibilità di vincere.

Mondiale, Giro e Lombardia secondo me è il programma perfetto per come è il calendario quest'anno. Tre grandi obiettivi racchiusi in poco più di un mese con un solo picco di condizione raggiungibile in una stagione come questa che bisognerà cercare di mantenere più tempo possibile. Questo proprio perchè non c'è il tempo di raggiungere due picchi di condizione per un corridore come Nibali quest'anno, lui che solitamente è un diesel e prima di entrare in forma ci mette un po più di altri.

E non sono nemmeno d'accordo con chi sostiene che per fare bene al Mondiale bisogna correre per forza il Tour quest'anno facendo il paragone con i vincitori della San Sebastian. Con tutto il rispetto con quest'ultima corsa il Mondiale è tutta un'altra cosa, nessuno mette come obiettivo principale di stagione la San Sebastian, normale che a questa corsa si presentino al via principalmente corridori appena usciti delusi dal Tour ma con la gamba buona ancora per giocarsi una corsa di un giorno.

Il paragone giusto andrebbe fatto più con Vuelta e Mondiale vista la collocazione del calendario. In genere al Mondiale può andare forte chi ha fatto la Vuelta e spesso la Vuelta viene vista da molti corridori come una buona corsa di preparazione in vista dei Mondiali. Ma ai Mondiali ci si può preparare bene anche facendo un altro tipo di avvicinamento alla corsa iridata. Di esempi se ne potrebbero fare moltissimi. Ad esempio Sagan prima dei suoi tre Mondiali vinti aveva partecipato solo una volta alla Vuelta, ed in quell'unica volta si è ritirato dopo solo 8 tappe. Pedersen l'anno scorso ha vinto il Mondiale senza correre prima la Vuelta. Kwiatowski non aveva partecipato alla Vuelta prima di vincere il Mondiale nel 2014. Idem Rui Costa nel 2013, ecc. ecc. Negli ultimi 10 anni solo Gilbert e Valverde hanno vinto il Mondiale dopo aver partecipato e concluso la precedente Vuelta e solo Valverde l'aveva corsa facendo anche classifica. Senza scordarci che Valverde è un corridore più unico che raro sotto questo punto di vista nel ciclismo attuale, l'unico capace di andare forte per tutto l'anno senza avere mai una flessione.

Ed il Tour rispetto ad una Vuelta è ben più impegnativo per un uomo di classifica come Nibali, non solo a livello fisico, ma anche e soprattutto a livello di energie nervose. Secondo me chi farà alta classifica al Tour quest'anno difficilmente sarà in grado di andare forte e salire sul podio anche del Mondiale una settimana dopo, specialmente con la concorrenza che ci sarà al Tour quest'anno che vedrà impegnati tantissimi big.
Appunto, guardiamo cosa hanno fatto a San Sebastian Alaphilippe e Bernal:
ritirato Alaphilippe e mi sembra subito fuori dai giochi anche Bernal, se non anche lui ritirato.
Questo è un dato più significativo che indica come chi faccia classifica al Tour dopo la Grande Boucle deve riposarsi e non è i grado, in particolare in una corsa d'un giorno di competere con altri atleti magari provenienti sempre dal Tour ma che si sono risparmiati.
Esattamente, puoi preparare bene il Mondiale facendo il Tour solo se lo fai senza ambizioni di classifica. Allora si che cambia il discorso.

Ma un corridore come Nibali può puntare tutta la stagione solo sulle corse di un giorno senza correre nemmeno un GT per fare classifica? Secondo me no. Dispiacerebbe anche a me non vederlo al via della Liegi, ma purtroppo con questo calendario è inevitabile fare delle rinunce dolorose.

Il programma con il Giro in mezzo al Mondiale e al Lombardia secondo me è il programma più equilibrato per un corridore con le caratteristiche di Nibali. Un solo picco di forma con un GT e due grandi corse di un giorno per provare a lasciare il segno anche quest'anno, a quasi 36 anni di età.
non esiste un picco di forma di 40 giorni.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 962
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » sabato 9 maggio 2020, 23:02

Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 22:51
aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:40
Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 19:16

il Tour però non lo vince, il Giro forse si.
Sulla carta è così , e per preparare il mondiale (sempre che si faccia) fare il Tour a tutta potrebbe essere anche troppo.
Però sarà una stagione particolare , in cui navigare a vista, intanto cominciamo a correre il Tour , se va male puntare a una tappa e pensare al mondiale. Poi tra il periodo inusuale e le preparazioni diverse dal solito ci sta anche provare la mandrakata o alla Liegi o perfino sulle pietre.
sulle pietre ?
Un conto è essere tifosi, un conto sognare l'impossibile...
Per la verità non sono nemmeno tifoso, al massimo simpatizzante.
In un intervista di 2 anni fa ha detto lo stesso Vincenzo che la corsa che gli piace di più è il Fiandre, so benissimo che ci sono almeno 10 se non 20 specialisti più adatti , ma ripeto è un' annata particolare e potrebbe esserci anche un meteo strano.
Io comunque per non saper ne leggere ne scrivere al Tour ci andrei nel caso si faccia.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 10 maggio 2020, 2:14

Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 22:53
non esiste un picco di forma di 40 giorni.
Ciò vale per tutti i corridori, mica solo per Nibali. Con un calendario così fitto di impegni è impensabile essere al top della forma in ogni corsa che si va ad affrontare, qualsiasi sia il programma che si vuole prendere in considerazione. Perchè anche facendo il Tour puntando fino alla Liegi sono più o meno gli stessi giorni, non cambierebbe nulla. E comunque dal 27 settembre (giorno dei Mondiali) al 31 ottobre (giorno del Lombardia) sono un po meno di 40 giorni, siamo intorno a 35. Nibali secondo me dovrebbe fare in modo di arrivare quasi al Top della forma per i Mondiali (dove anche i reduci dal Tour sicuramente non potranno essere al picco della loro condizione) per poi raggiungere il picco durante il Giro cercando se possibile di mantenere una condizione decente fino al Lombardia dove presumibilmente nessuno si presenterà al top della condizione dopo una stagione come questa nell'ultimo appuntamento importante del calendario.



pietro
Messaggi: 1526
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da pietro » domenica 10 maggio 2020, 8:34

NibalAru ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 2:14
Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 22:53
non esiste un picco di forma di 40 giorni.
Ciò vale per tutti i corridori, mica solo per Nibali. Con un calendario così fitto di impegni è impensabile essere al top della forma in ogni corsa che si va ad affrontare, qualsiasi sia il programma che si vuole prendere in considerazione. Perchè anche facendo il Tour puntando fino alla Liegi sono più o meno gli stessi giorni, non cambierebbe nulla. E comunque dal 27 settembre (giorno dei Mondiali) al 31 ottobre (giorno del Lombardia) sono un po meno di 40 giorni, siamo intorno a 35. Nibali secondo me dovrebbe fare in modo di arrivare quasi al Top della forma per i Mondiali (dove anche i reduci dal Tour sicuramente non potranno essere al picco della loro condizione) per poi raggiungere il picco durante il Giro cercando se possibile di mantenere una condizione decente fino al Lombardia dove presumibilmente nessuno si presenterà al top della condizione dopo una stagione come questa nell'ultimo appuntamento importante del calendario.
Sono OT e mi scuso però hai detto una cosa interessante.
Per me ci saranno moltissimi corridori che arriveranno ai grandi appuntamenti non al top come hai detto tu ed altri invece, un po' meno forti, che cercheranno invece di essere al meglio proprio nel giorno del grande evento e che potranno beffare tutti quei grandi campioni che non saranno nella loro migliore condizione.
Parlo ovviamente delle gare di un giorno, non di quelle di tre settimane.



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 10 maggio 2020, 9:33

aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 23:02
Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 22:51
aitutaki1 ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 20:40

Sulla carta è così , e per preparare il mondiale (sempre che si faccia) fare il Tour a tutta potrebbe essere anche troppo.
Però sarà una stagione particolare , in cui navigare a vista, intanto cominciamo a correre il Tour , se va male puntare a una tappa e pensare al mondiale. Poi tra il periodo inusuale e le preparazioni diverse dal solito ci sta anche provare la mandrakata o alla Liegi o perfino sulle pietre.
sulle pietre ?
Un conto è essere tifosi, un conto sognare l'impossibile...
Per la verità non sono nemmeno tifoso, al massimo simpatizzante.
In un intervista di 2 anni fa ha detto lo stesso Vincenzo che la corsa che gli piace di più è il Fiandre, so benissimo che ci sono almeno 10 se non 20 specialisti più adatti , ma ripeto è un' annata particolare e potrebbe esserci anche un meteo strano.
Io comunque per non saper ne leggere ne scrivere al Tour ci andrei nel caso si faccia.
Anche a me piace il Fiandre. Ma non lo vincerò mai.



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 10 maggio 2020, 9:40

NibalAru ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 2:14
Cthulhu ha scritto:
sabato 9 maggio 2020, 22:53
non esiste un picco di forma di 40 giorni.
Ciò vale per tutti i corridori, mica solo per Nibali. Con un calendario così fitto di impegni è impensabile essere al top della forma in ogni corsa che si va ad affrontare, qualsiasi sia il programma che si vuole prendere in considerazione. Perchè anche facendo il Tour puntando fino alla Liegi sono più o meno gli stessi giorni, non cambierebbe nulla. E comunque dal 27 settembre (giorno dei Mondiali) al 31 ottobre (giorno del Lombardia) sono un po meno di 40 giorni, siamo intorno a 35. Nibali secondo me dovrebbe fare in modo di arrivare quasi al Top della forma per i Mondiali (dove anche i reduci dal Tour sicuramente non potranno essere al picco della loro condizione) per poi raggiungere il picco durante il Giro cercando se possibile di mantenere una condizione decente fino al Lombardia dove presumibilmente nessuno si presenterà al top della condizione dopo una stagione come questa nell'ultimo appuntamento importante del calendario.
Si,ma il Giro lo farà solo lui o quasi.Ripeto, pensare di essere in forma per il mondiale, farsi il Giro da protagonista e averne pure per il Lombardia non esiste. E casomai un calendario così concentrato favorirà corridori più giovani, che recuperano più velocemente. Le due corse dove Nibali ha qualche possibilità di successo sono Giro e Lombardia, deve puntare su quelle e basta. Il mondiale non lo vince preparandosi nelle corsette con le salitelle di 1 km.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 10 maggio 2020, 14:32

pietro ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 8:34

Sono OT e mi scuso però hai detto una cosa interessante.
Per me ci saranno moltissimi corridori che arriveranno ai grandi appuntamenti non al top come hai detto tu ed altri invece, un po' meno forti, che cercheranno invece di essere al meglio proprio nel giorno del grande evento e che potranno beffare tutti quei grandi campioni che non saranno nella loro migliore condizione.
Parlo ovviamente delle gare di un giorno, non di quelle di tre settimane.
Si, infatti è quello che penso anche io che succederà. Tuttavia il Mondiale di quest'anno è un mondiale molto duro, non lo possono vincere corridori che non hanno doti di fondo e da scalatori. Per i corridori che non sono in grado di fare podio in un GT sarà difficilissimo fare il colpaccio anche qualora si presentassero al Mondiale con la forma della vita. Di contraltare un Grande Campione in grado di far podio nei GT può pensare di giocarselo pur non arrivando al Mondiale al 100% della forma, proprio perchè i grandi campioni con le caratteristiche idonee per vincere il Mondiale di quest'anno punteranno tutti a fare classifica almeno in un GT (tra Tour e Giro), nessuno di loro punterà esclusivamente sul Mondiale.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 10 maggio 2020, 14:57

Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 9:40

Si,ma il Giro lo farà solo lui o quasi.Ripeto, pensare di essere in forma per il mondiale, farsi il Giro da protagonista e averne pure per il Lombardia non esiste. E casomai un calendario così concentrato favorirà corridori più giovani, che recuperano più velocemente. Le due corse dove Nibali ha qualche possibilità di successo sono Giro e Lombardia, deve puntare su quelle e basta. Il mondiale non lo vince preparandosi nelle corsette con le salitelle di 1 km.
Ma alla fine è un po la stessa cosa di prepararsi per un GT visto il percorso del Mondiale di quest'anno. Pure un GT non lo vinci se non ti presenti ai nastri di partenza in condizioni di forma decente già dal primo giorno di corsa. E mica i GT si preparano facendo un altro GT per prepararsi prima. Così come ci si può preparare al Giro e al Tour correndo prima il Tour of the Alps o il Giro del Delfinato concludendo poi la preparazione con allenamenti specifici prima dell'inizio del GT, stessa cosa si può fare con la preparazione di un Mondiale o di un'altra classica dal percorso duro ed adatto agli uomini da GT. Alla fine per Nibali si tratta di presentarsi in condizioni di forma decenti una settimana prima dell'inizio del Giro, non è che deve sconvolgere più di tanto la sua preparazione per questo. Esattamente come è successo quando ha vinto i Campionati Italiani prima dei Tour 2014 e 2015, dove già una settimana prima dell'inizio del GT era in condizioni di forma abbastanza buone per provare a giocarsi una corsa di un giorno.

Ed al Mondiale di quest'anno, come detto nel precedente post, difficilmente si presenteranno corridori che hanno puntato solo ed esclusivamente su quell'obiettivo tra i grandi campioni, perchè anche i reduci dal Tour non ci arriveranno nelle condizioni ottimali. Giusto un Majka della situazione (giusto per fare un nome) può pensare di andare al Tour solo in ottica di preparare il grande appuntamento di un giorno che si correrà la settimana dopo il Tour. Ma tra i grandi nomi da corse a tappe nessuno punterà esclusivamente sul Mondiale che sta in mezzo tra Tour e Giro secondo me.

Il Lombardia è solo un di più in questo programma, se ne avrà ancora fino al Lombardia Nibali bene, altrimenti non fa niente. Si tratta solo del terzo grande obiettivo in questo programma in ordine di importanza. Anche perchè come dicevo ieri anche al Lombardia difficilmente ci saranno grandi corridori con la forma della vita ai nastri di partenza. La maggiorparte degli uomini di classifica dei GT non ci saranno al Lombardia perchè impegnati nella contemporanea Vuelta di Spagna, mentre quelli che ci saranno saranno anche essi reduci delle fatiche del Giro o di qualche altra grande classica.



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 10 maggio 2020, 21:07

NibalAru ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 14:57
Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 9:40

Si,ma il Giro lo farà solo lui o quasi.Ripeto, pensare di essere in forma per il mondiale, farsi il Giro da protagonista e averne pure per il Lombardia non esiste. E casomai un calendario così concentrato favorirà corridori più giovani, che recuperano più velocemente. Le due corse dove Nibali ha qualche possibilità di successo sono Giro e Lombardia, deve puntare su quelle e basta. Il mondiale non lo vince preparandosi nelle corsette con le salitelle di 1 km.
Ma alla fine è un po la stessa cosa di prepararsi per un GT visto il percorso del Mondiale di quest'anno. Pure un GT non lo vinci se non ti presenti ai nastri di partenza in condizioni di forma decente già dal primo giorno di corsa. E mica i GT si preparano facendo un altro GT per prepararsi prima. Così come ci si può preparare al Giro e al Tour correndo prima il Tour of the Alps o il Giro del Delfinato concludendo poi la preparazione con allenamenti specifici prima dell'inizio del GT, stessa cosa si può fare con la preparazione di un Mondiale o di un'altra classica dal percorso duro ed adatto agli uomini da GT. Alla fine per Nibali si tratta di presentarsi in condizioni di forma decenti una settimana prima dell'inizio del Giro, non è che deve sconvolgere più di tanto la sua preparazione per questo. Esattamente come è successo quando ha vinto i Campionati Italiani prima dei Tour 2014 e 2015, dove già una settimana prima dell'inizio del GT era in condizioni di forma abbastanza buone per provare a giocarsi una corsa di un giorno.

Ed al Mondiale di quest'anno, come detto nel precedente post, difficilmente si presenteranno corridori che hanno puntato solo ed esclusivamente su quell'obiettivo tra i grandi campioni, perchè anche i reduci dal Tour non ci arriveranno nelle condizioni ottimali. Giusto un Majka della situazione (giusto per fare un nome) può pensare di andare al Tour solo in ottica di preparare il grande appuntamento di un giorno che si correrà la settimana dopo il Tour. Ma tra i grandi nomi da corse a tappe nessuno punterà esclusivamente sul Mondiale che sta in mezzo tra Tour e Giro secondo me.

Il Lombardia è solo un di più in questo programma, se ne avrà ancora fino al Lombardia Nibali bene, altrimenti non fa niente. Si tratta solo del terzo grande obiettivo in questo programma in ordine di importanza. Anche perchè come dicevo ieri anche al Lombardia difficilmente ci saranno grandi corridori con la forma della vita ai nastri di partenza. La maggiorparte degli uomini di classifica dei GT non ci saranno al Lombardia perchè impegnati nella contemporanea Vuelta di Spagna, mentre quelli che ci saranno saranno anche essi reduci delle fatiche del Giro o di qualche altra grande classica.
Il problema non è di quelli che fanno classifica al Tour; per loro il Tour è più importante del mondiale, ci arriveranno con le energie residue, chi più chi meno, ma per una settimana qualcuno almeno manterrà una grande condizione. Ci sta pure che qualcuno uscito di classifica per il podio si preservi un po' invece di lottare per il decimo posto. E qualche altro - esempio Fuglsang - punterà alle tappe e si programmerà di più per il mondiale. - il problema è per chi come Nibali fa il Giro: le corse italiane di preparazione non sono paragonabili alla durezza del percorso mondiale, in pratica quelle di Martigny saranno le prime salite veramente dure che troverà in stagione. E anche se trovasse una gran forma, la pagherebbe la terza settimana del Giro.Non sono opinioni, è pura fisiologia. C'ha pure 36 anni, deve darsi delle priorità. E le possibilità di vincere o fare podio al Giro sono enormemente più alte, vista anche la start list.



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4712
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Patate » domenica 10 maggio 2020, 21:21

Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 21:07
le corse italiane di preparazione non sono paragonabili alla durezza del percorso mondiale, in pratica quelle di Martigny saranno le prime salite veramente dure che troverà in stagione
Se la bozza di calendario italiano che ho letto qui oggi dovesse andare in porto, nel mese precedente al Mondiale chi volesse prepararlo in Italia troverebbe:
  • Memorial Pantani
  • Coppi e Bartali (Carpegna)
  • Tirreno Adriatico (Sassotetto e muri)
  • Toscana (Monte Serra)
  • Emilia (per tipologia di salita e densità del finale un test perfetto)
  • Trittico lombardo
Lo spazio per fare la gamba su percorsi vallonati volendo c'è eccome, e credo anche con una startlist abbastanza decente.
Poi è ovvio che si naviga a vista non essendo certo né il calendario italiano né Martigny.


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 10 maggio 2020, 22:07

Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 21:07

Il problema non è di quelli che fanno classifica al Tour; per loro il Tour è più importante del mondiale, ci arriveranno con le energie residue, chi più chi meno, ma per una settimana qualcuno almeno manterrà una grande condizione. Ci sta pure che qualcuno uscito di classifica per il podio si preservi un po' invece di lottare per il decimo posto. E qualche altro - esempio Fuglsang - punterà alle tappe e si programmerà di più per il mondiale. - il problema è per chi come Nibali fa il Giro: le corse italiane di preparazione non sono paragonabili alla durezza del percorso mondiale, in pratica quelle di Martigny saranno le prime salite veramente dure che troverà in stagione. E anche se trovasse una gran forma, la pagherebbe la terza settimana del Giro.Non sono opinioni, è pura fisiologia. C'ha pure 36 anni, deve darsi delle priorità. E le possibilità di vincere o fare podio al Giro sono enormemente più alte, vista anche la start list.
Ma è proprio la startlist del Giro che potrebbe rappresentare un vantaggio per Nibali. Un Giro con questa startlist è alla portata di un Nibali anche con una forma non al 100% per tutte e tre le settimane di gara. Gli sfidanti più accreditati sono Carapaz (che molto probabilmente farà il Mondiale anche lui) ed il giovane Evenepoel che in carriera non si è mai testato sulle tre settimane e su salite di un certo tipo. Si tratta di una occasione d'oro per Nibali per provare l'accoppiata Mondiale più Giro. Quando gli ricapita più di avere una startlist di così basso livello al Giro?

Trovare la forma per una corsa di un giorno dura senza partecipare prima ad un grande giro si può, non è così impossibile come dici tu secondo me, specialmente per un corridore con l'esperienza di Nibali. Ad esempio lo stesso Nibali in carriera nel 2010 ha vinto il Trofeo Melinda una settimana prima dell'inizio della sua prima vittoria in un GT alla Vuelta. E pochi mesi prima aveva vinto il Giro di Slovenia un paio di settimane dopo esser salito sul podio al Giro per la prima volta in carriera. Nel 2013 ha dominato il Giro del Trentino un paio di settimane prima di dominare il suo primo Giro d'Italia. Sempre nel 2013 ha mantenuto un buono stato di forma dalla Vuelta (chiusa al secondo posto) fino ai mondiali di Firenze (chiusi al quarto posto in seguito ad una caduta nel finale di gara). Ha vinto i campionati italiani per la prima volta proprio una settimana prima dell'inizio del Tour che ha dominato fin dalle primissime tappe nel 2014. E nel 2015 ha rivinto i campionati italiani una settimana prima dell'inizio di un Tour chiuso al quarto posto con vittoria di tappa in un tappone di alta montagna. Nel 2017 ha vinto il Giro di Croazia poco prima di salire sul podio al Giro (sempre con vittoria di tappa in un tappone alpino) e dopo qualche mese ha mantenuto una buona condizione dalla Vuelta (in cui è arrivato secondo dietro solo a Froome ed anche qui con vittoria di tappa) fino al Lombardia (vinto dominando). Mantenere una buona condizione per un mesetto o poco più non è così impossibile come vorresti far credere. Vincere entrambe le corse è difficilissimo per svariati motivi, ma fare bene in entrambe magari vincendone una e piazzandosi bene in un'altra non avrebbe niente di miracoloso per me anche ora che Nibali ha quasi 36 anni ormai.

Ed il calendario italiano di settembre che è stato abbozzato, con le seguenti gare credo che offra terreno e salite a Nibali per preparare il Mondiale bene anche senza andare al Tour:

31/8-4/9 Settimana Coppi e Bartali
5/9 Gp Industria e Artigianato Larciano
7-14/9 TIRRENO ADRIATICO
16/9 Giro di Toscana
17/9 Coppa Sabatini
19/9 Giro dell’Emilia
20/9 Gp Beghelli
22/9 Gara unica del Trittico lombardo
Ultima modifica di NibalAru il domenica 10 maggio 2020, 22:36, modificato 4 volte in totale.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 10 maggio 2020, 22:19

Patate ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 21:21
Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 21:07
le corse italiane di preparazione non sono paragonabili alla durezza del percorso mondiale, in pratica quelle di Martigny saranno le prime salite veramente dure che troverà in stagione
Se la bozza di calendario italiano che ho letto qui oggi dovesse andare in porto, nel mese precedente al Mondiale chi volesse prepararlo in Italia troverebbe:
  • Memorial Pantani
  • Coppi e Bartali (Carpegna)
  • Tirreno Adriatico (Sassotetto e muri)
  • Toscana (Monte Serra)
  • Emilia (per tipologia di salita e densità del finale un test perfetto)
  • Trittico lombardo
Lo spazio per fare la gamba su percorsi vallonati volendo c'è eccome, e credo anche con una startlist abbastanza decente.
Poi è ovvio che si naviga a vista non essendo certo né il calendario italiano né Martigny.
Perfetto, ho letto solo dopo aver scritto il mio messaggio e sono d'accordissimo con te.



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 10 maggio 2020, 23:27

Patate ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 21:21
Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 21:07
le corse italiane di preparazione non sono paragonabili alla durezza del percorso mondiale, in pratica quelle di Martigny saranno le prime salite veramente dure che troverà in stagione
Se la bozza di calendario italiano che ho letto qui oggi dovesse andare in porto, nel mese precedente al Mondiale chi volesse prepararlo in Italia troverebbe:
  • Memorial Pantani
  • Coppi e Bartali (Carpegna)
  • Tirreno Adriatico (Sassotetto e muri)
  • Toscana (Monte Serra)
  • Emilia (per tipologia di salita e densità del finale un test perfetto)
  • Trittico lombardo
Lo spazio per fare la gamba su percorsi vallonati volendo c'è eccome, e credo anche con una startlist abbastanza decente.
Poi è ovvio che si naviga a vista non essendo certo né il calendario italiano né Martigny.
Ma lo hai visto il percorso di Martigny ? Ci sono 4500 metri di dislivello, in pratica un tappone alpino. Nulla a che vedere con le corse che citi.



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 10 maggio 2020, 23:29

NibalAru ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 22:07
Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 21:07

Il problema non è di quelli che fanno classifica al Tour; per loro il Tour è più importante del mondiale, ci arriveranno con le energie residue, chi più chi meno, ma per una settimana qualcuno almeno manterrà una grande condizione. Ci sta pure che qualcuno uscito di classifica per il podio si preservi un po' invece di lottare per il decimo posto. E qualche altro - esempio Fuglsang - punterà alle tappe e si programmerà di più per il mondiale. - il problema è per chi come Nibali fa il Giro: le corse italiane di preparazione non sono paragonabili alla durezza del percorso mondiale, in pratica quelle di Martigny saranno le prime salite veramente dure che troverà in stagione. E anche se trovasse una gran forma, la pagherebbe la terza settimana del Giro.Non sono opinioni, è pura fisiologia. C'ha pure 36 anni, deve darsi delle priorità. E le possibilità di vincere o fare podio al Giro sono enormemente più alte, vista anche la start list.
Ma è proprio la startlist del Giro che potrebbe rappresentare un vantaggio per Nibali. Un Giro con questa startlist è alla portata di un Nibali anche con una forma non al 100% per tutte e tre le settimane di gara. Gli sfidanti più accreditati sono Carapaz (che molto probabilmente farà il Mondiale anche lui) ed il giovane Evenepoel che in carriera non si è mai testato sulle tre settimane e su salite di un certo tipo. Si tratta di una occasione d'oro per Nibali per provare l'accoppiata Mondiale più Giro. Quando gli ricapita più di avere una startlist di così basso livello al Giro?

Trovare la forma per una corsa di un giorno dura senza partecipare prima ad un grande giro si può, non è così impossibile come dici tu secondo me, specialmente per un corridore con l'esperienza di Nibali. Ad esempio lo stesso Nibali in carriera nel 2010 ha vinto il Trofeo Melinda una settimana prima dell'inizio della sua prima vittoria in un GT alla Vuelta. E pochi mesi prima aveva vinto il Giro di Slovenia un paio di settimane dopo esser salito sul podio al Giro per la prima volta in carriera. Nel 2013 ha dominato il Giro del Trentino un paio di settimane prima di dominare il suo primo Giro d'Italia. Sempre nel 2013 ha mantenuto un buono stato di forma dalla Vuelta (chiusa al secondo posto) fino ai mondiali di Firenze (chiusi al quarto posto in seguito ad una caduta nel finale di gara). Ha vinto i campionati italiani per la prima volta proprio una settimana prima dell'inizio del Tour che ha dominato fin dalle primissime tappe nel 2014. E nel 2015 ha rivinto i campionati italiani una settimana prima dell'inizio di un Tour chiuso al quarto posto con vittoria di tappa in un tappone di alta montagna. Nel 2017 ha vinto il Giro di Croazia poco prima di salire sul podio al Giro (sempre con vittoria di tappa in un tappone alpino) e dopo qualche mese ha mantenuto una buona condizione dalla Vuelta (in cui è arrivato secondo dietro solo a Froome ed anche qui con vittoria di tappa) fino al Lombardia (vinto dominando). Mantenere una buona condizione per un mesetto o poco più non è così impossibile come vorresti far credere. Vincere entrambe le corse è difficilissimo per svariati motivi, ma fare bene in entrambe magari vincendone una e piazzandosi bene in un'altra non avrebbe niente di miracoloso per me anche ora che Nibali ha quasi 36 anni ormai.

Ed il calendario italiano di settembre che è stato abbozzato, con le seguenti gare credo che offra terreno e salite a Nibali per preparare il Mondiale bene anche senza andare al Tour:

31/8-4/9 Settimana Coppi e Bartali
5/9 Gp Industria e Artigianato Larciano
7-14/9 TIRRENO ADRIATICO
16/9 Giro di Toscana
17/9 Coppa Sabatini
19/9 Giro dell’Emilia
20/9 Gp Beghelli
22/9 Gara unica del Trittico lombardo
si, in passato ha vinto delle corsette contro nessuno prima di fare un GT. E allora ?



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4712
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Patate » domenica 10 maggio 2020, 23:44

Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 23:27
Ma lo hai visto il percorso di Martigny ? Ci sono 4500 metri di dislivello, in pratica un tappone alpino. Nulla a che vedere con le corse che citi.
Se è per questo nemmeno i tapponi del Tour sono la stessa cosa di Martigny, per lunghezza del percorso e delle salite.
Ma se si vuol far polemica per partito preso ne prendo nota


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 10 maggio 2020, 23:54

Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 23:29

si, in passato ha vinto delle corsette contro nessuno prima di fare un GT. E allora ?
Ma li hai visti i percorsi e le altimetrie di quelle corsette prima di parlare almeno?

E comunque al Tour 2020 dove sarebbero sti tapponi simili al Mondiale di Martigny?



Avatar utente
Kwaremont
Messaggi: 218
Iscritto il: martedì 21 maggio 2019, 12:59

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Kwaremont » lunedì 11 maggio 2020, 9:43

NibalAru ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 23:54
Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 23:29

si, in passato ha vinto delle corsette contro nessuno prima di fare un GT. E allora ?
Ma li hai visti i percorsi e le altimetrie di quelle corsette prima di parlare almeno?

E comunque al Tour 2020 dove sarebbero sti tapponi simili al Mondiale di Martigny?
Le corse vinte da Nibali prima dei GT non fanno prova, sia per il valore medio basso degli avversari in alcune di esse (per es. i campionati italiani), sia perchè sono passati degli anni.
Quindi credo che Nibali sceglierà 1 obiettivo primario, il Giro d'Italia, e poi proverà ad essere in forma accettabile a Mondiale e Lombardia. Nel primo caso però credo che si debba essere al 110% in un percorso del genere, e che potrà esserci nuovamente una sorpresa.
Discorso diverso per il Lombardia, dove in molti arriveranno spompati e lui potrebbe ben figurare.



TASSO
Messaggi: 1262
Iscritto il: giovedì 22 settembre 2011, 9:55
Località: BRESCIA

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da TASSO » lunedì 11 maggio 2020, 11:05

Se correra' il GIRO103 come sembra , ma non è ancora stato confermato , lo fara' con unico obiettivo di vincerlo .

Quindi come giustamente avete detto dovra' essere al Top per quelle 3 settimane . Ci provera' ad esserlo e conoscendolo difficilmente sbagliera' .
Per il mondiale se confermati , ci provera' ed essendo la settimana prima del giro la forma sara' per forza gia' piu che buona . Poi come ben si sa 1 corsa di 1 giorno puo' essere imprevedibile e tutto puo' succedere , stesso discorso la settimana dopo con il Il Lombardia . Quindi si trattano di 5 settimane .

Ad agosto invece correra' per provare a inventarsi qualcosa sicuramente in Italia e lo fara' per divertirsi e farci divertire secondo me .

Lo vedremo quasi e solo in ITALIA :italia: :italia: :italia: :italia: secondo me .



mattia_95
Messaggi: 982
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 » lunedì 11 maggio 2020, 11:57

TASSO ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 11:05
Se correra' il GIRO103 come sembra , ma non è ancora stato confermato , lo fara' con unico obiettivo di vincerlo .

Quindi come giustamente avete detto dovra' essere al Top per quelle 3 settimane . Ci provera' ad esserlo e conoscendolo difficilmente sbagliera' .
Per il mondiale se confermati , ci provera' ed essendo la settimana prima del giro la forma sara' per forza gia' piu che buona . Poi come ben si sa 1 corsa di 1 giorno puo' essere imprevedibile e tutto puo' succedere , stesso discorso la settimana dopo con il Il Lombardia . Quindi si trattano di 5 settimane .

Ad agosto invece correra' per provare a inventarsi qualcosa sicuramente in Italia e lo fara' per divertirsi e farci divertire secondo me .

Lo vedremo quasi e solo in ITALIA :italia: :italia: :italia: :italia: secondo me .
Esattamente, la corsa rosa sarà il suo obiettivo principale e poi con la condizione pre Giro e post Giro punterà anche al mondiale e al Lombardia. Ovviamente sarà più facile vederlo competitivo al Lombardia piuttosto che al mondiale perchè dovrà arrivare al massimo della condizione soprattutto nella seconda metà del Giro. Poi, però, nelle corse di un giorno può succedere di tutto e non è detto che vince sempre chi è al top della condizione.

Anche per me, guardando la bozza del calendario italiano di agosto e settembre, correrà molto in Italia prima di tuffarsi sul Giro.
Se queste date dovessero essere ufficializzate, non sarebbe male se Nibali facesse in Italia prima del mondiale di fine settembre:
Strade bianche (1 agosto), Milano Torino (4 agosto), Milano Sanremo (8 agosto), Campionati nazionali (23 agosto), Settimana Coppi e Bartali (31 agosto - 4 settembre), Tirreno Adriatico (7 settembre - 14 settembre) e Giro dell'Emilia (19 settembre).



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » lunedì 11 maggio 2020, 12:21

Kwaremont ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 9:43

Le corse vinte da Nibali prima dei GT non fanno prova, sia per il valore medio basso degli avversari in alcune di esse (per es. i campionati italiani), sia perchè sono passati degli anni.
Quindi credo che Nibali sceglierà 1 obiettivo primario, il Giro d'Italia, e poi proverà ad essere in forma accettabile a Mondiale e Lombardia. Nel primo caso però credo che si debba essere al 110% in un percorso del genere, e che potrà esserci nuovamente una sorpresa.
Discorso diverso per il Lombardia, dove in molti arriveranno spompati e lui potrebbe ben figurare.
Vincere tutte e tre le corse in questione una dietro l'altra sarebbe difficilissimo e quasi impossibile a qualsiasi età credo, anche al 110% della forma, a meno di non chiamarti Eddy Merckx.

Ovviamente quando si parla di puntare su queste corse come obiettivi clou della stagione per Nibali si parla di ben figurare, magari vincendone una di queste corse piazzandosi bene nelle altre due o almeno in un'altra di queste.

Io non sono d'accordo con chi sostiene che al Mondiale non debba proprio andarci perchè questo gli comprometterebbe anche la preparazione per il Giro. Io credo che se vuoi preparare bene un Giro una settimana prima del suo inizio devi essere già in condizioni di forma accettabili. Se vuoi farti trovare al 100% al Giro la settimana prima almeno all'80/90% della forma devi arrivarci, e combinazione quest'anno una settimana prima del Giro c'è un Mondiale perfetto per corridori con le caratteristiche di Nibali. Anche qualora non dovesse raccogliere un buon risultato al Mondiale sarebbe comunque un ottimo allenamento in vista del Giro anche nella peggiore delle ipotesi.

Sono d'accordo che il Mondiale di quest'anno (sempre se verrà disputato in quelle date ed in quella sede, perchè ancora non è sicuro a quanto pare) messo in mezzo tra Tour e Giro farà in modo che i favoritissimi sulla carta non si presentino nelle condizioni di forma ideali. Tra chi esce dal Tour e chi si appresta ad affrontare il Giro è plausibile che i grossi nomi si presentino tutti non al Top della loro condizione nel giorno del Mondiale. E proprio per questo potrebbe esserci una sorpresa, con un Mondiale magari vinto da un nome di secondo piano (magari proprio un Fabio Aru che azzecca la giornata della vita :diavoletto: ).

Ma proprio perchè il Mondiale di quest'anno è durissimo non è nemmeno scontato che lo vinca un uomo di secondo piano che si presenta al 110% della forma. Magari lo vince lo stesso un big con un colpo di classe partendo al momento giusto capitalizzando l'unico colpo in canna che aveva e sfruttando il lavoro della propria nazionale o il suicidio di qualche altra nazionale. Per avere possibilità di vittoria innanzitutto devi partecipare alle corse, poi come al solito sarà la strada a parlare.

Nel 2018 chi avrebbe pronosticato un Nibali vincente alla Sanremo ad esempio, dopo una Tirreno Adriatico tutt'atro che esaltante? Eppure è successo.



herbie
Messaggi: 4923
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 11 maggio 2020, 15:07

In questi giorni sta caricando sempre le uscite su Strava, e a mio parere si sta veramente divertendo molto. Sta facendo insieme a Cataldo (che su strava invece non mi pare carichi le uscite, e anche se le caricasse avrebbe uno pseudonimo...) alcuni tra i più spettacolari giri lunghi da MTB del luganese.
Di solito quando uno si diverte così le cose sono due: o all'allenamento giusto si somma tutta una serie di fattori psicologici e fisiologici che ottimizzano la preparazione, oppure effettivamente l'allenamento può risultare meno serio di quello che dovrebbe essere (per tanti motivi legati anche al piacere di pedalare in bei posti, i panorami, le soste, la chiacchiere, ecc.ecc.).
A me che sono scarso è sempre capitata la seconda, ma nel caso di un corridore vero immagino che ci siano dei precisi parametri di intensità da rispettare comunque, e probabilmente ricadiamo nel primo caso.
Ha en passant battuto i KOM (questo in bici da strada) su due salite tra le più dure della zona di circa 4 km. con VAM da 1700-1800, con due prestazioni cronometriche secondo me (le due salite le conosco bene) notevoli.
Certo, da lì a fare risultato al Giro d'Italia è tutto un altro discorso.



Stasis
Messaggi: 123
Iscritto il: mercoledì 28 marzo 2018, 19:35

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Stasis » lunedì 11 maggio 2020, 15:38

Riguardo alla sua attività su Strava anche a me sembra che si stia divertendo molto.

Non sta facendo lavori specifici (ci mancehrebbe, mancano ancora 3 mesi prima dell'inizio della stagione), ma belle uscite per tenere la gamba piena in compagnia di amici (non si va piano con Pozzovivo e Cataldo in allenamento).

Lo vedo rilassato mentalmente e in discreta forma, in più sembra proprio che si stia testando a fondo su salite tipo Martigny (vari KOM su salite di 3-4 km al 10%). Per un pro è difficile gestire mentalmente e fisicamente questo periodo così lungo senza gare, lui credo ci stia riuscendo abbastanza bene.



herbie
Messaggi: 4923
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da herbie » lunedì 11 maggio 2020, 16:52

Stasis ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 15:38
Riguardo alla sua attività su Strava anche a me sembra che si stia divertendo molto.

Non sta facendo lavori specifici (ci mancehrebbe, mancano ancora 3 mesi prima dell'inizio della stagione), ma belle uscite per tenere la gamba piena in compagnia di amici (non si va piano con Pozzovivo e Cataldo in allenamento).

Lo vedo rilassato mentalmente e in discreta forma, in più sembra proprio che si stia testando a fondo su salite tipo Martigny (vari KOM su salite di 3-4 km al 10%). Per un pro è difficile gestire mentalmente e fisicamente questo periodo così lungo senza gare, lui credo ci stia riuscendo abbastanza bene.
la salita del mondiale di Martigny non è pedalabile, tuttavia è un po' meno dura della Penudria e dei Monti di Torricella dove ha fatto i KOM seri in questi giorni...



Cthulhu
Messaggi: 572
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Start list Giro 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » lunedì 11 maggio 2020, 17:31

Kwaremont ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 9:43
NibalAru ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 23:54
Cthulhu ha scritto:
domenica 10 maggio 2020, 23:29

si, in passato ha vinto delle corsette contro nessuno prima di fare un GT. E allora ?
Ma li hai visti i percorsi e le altimetrie di quelle corsette prima di parlare almeno?

E comunque al Tour 2020 dove sarebbero sti tapponi simili al Mondiale di Martigny?
Le corse vinte da Nibali prima dei GT non fanno prova, sia per il valore medio basso degli avversari in alcune di esse (per es. i campionati italiani), sia perchè sono passati degli anni.
Quindi credo che Nibali sceglierà 1 obiettivo primario, il Giro d'Italia, e poi proverà ad essere in forma accettabile a Mondiale e Lombardia. Nel primo caso però credo che si debba essere al 110% in un percorso del genere, e che potrà esserci nuovamente una sorpresa.
Discorso diverso per il Lombardia, dove in molti arriveranno spompati e lui potrebbe ben figurare.
sono completamente d'accordo.
Qualcuno invece confonde le partite di coppa Italia contro il Crotone con le finali di Champions league



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » lunedì 11 maggio 2020, 20:49

Collocato nel mezzo tra la fine del Tour e l'inizio del Giro per un uomo da alta classifica nei GT il Mondiale di quest'anno adatto principalmente alle caratteristiche dei corridori che vanno forte nei GT non può certo essere considerato come la Finale di Champions League. Forse qualcuno sottovaluta questo fattore invece.

Un conto è il Mondiale duro a settembre dopo che il Giro ed il Tour si sono disputati mesi prima. Tutt'altro conto è il Mondiale da disputare nella settimana che separa la fine del Tour dall'inizio del Giro.



Avatar utente
Gianluca Avigo - bove
Messaggi: 3006
Iscritto il: sabato 7 settembre 2013, 23:29

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Gianluca Avigo - bove » lunedì 11 maggio 2020, 21:54

Premetto che prima di ogni ipotesi c'è un SE grosso come una montagna. Personalmente spero che Vincenzo concentri la sua stagione sulle gare Italiane ( il che avrebbe anche un senso simbolico ) è pur sempre il faro del ciclismo italiano, inoltre da quest'anno corre con una maglia su cui c'è un marchio di un'azienda storica italiana.

Una ipotesi, comunque difficile, da programmare potrebbe essere.


01.08 strade bianche
02.08
03.08
04.08 Milano Torino
05.08 Gran piemonte
06.08
07.08
08.08 Sanremo
09.08 Appennino
10.08
11.08
12.08
13.08
14.08
15.08
16.08
17.08
18.08
19.08
20.08
21.08
22.08
23.08 italiani
24.08
25.08
26.08
27.08
28.08 Matteotti
29.08 Pantani
30.08
31.08
01.09 Coppi e Bartali
02.09 Coppi e Bartali
03.09 Coppi e Bartali
04.09 Coppi e Bartali
05.09 Coppi e Bartali
06.09 Larciano
07.09 Tirreno
08.09 Tirreno
09.09 Tirreno
10.09 Tirreno
11.09 Tirreno
12.09 Tirreno
13.09 Tirreno
14.09
15.09
16.09 Toscana
17.09 Sabatini
18.09
19.08 Emilia
20.09 Beghelli
21.09
22.09 Trittico Lombardia
23.09
24.09
25.09
26.09
27.09 MONDIALI
28.09
29.09
30.09
01.10
02.10
03.10 giro
04.10 giro
05.10 giro
06.10 giro
07.10 giro
08.10 giro
09.10 giro
10.10 giro
11.10 giro
12.10
13.10 giro
14.10 giro
15.10 giro
16.10 giro
17.10 giro
18.10 giro
19.10
20.10 giro
21.10 giro
22.10 giro
23.10 giro
24.10 giro
25.10 giro
26.10
27.10
28.10
29.10
30.10
31.10 Lombardia


3 forse 4 obbiettivi principali. Tirreno, mondiale, giro e forse Lombardia.


Quand la merda la munta scagn o la fa spusa o la fa dan :old:

pietro
Messaggi: 1526
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da pietro » lunedì 11 maggio 2020, 22:40

Gianluca Avigo - bove ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 21:54
Premetto che prima di ogni ipotesi c'è un SE grosso come una montagna. Personalmente spero che Vincenzo concentri la sua stagione sulle gare Italiane ( il che avrebbe anche un senso simbolico ) è pur sempre il faro del ciclismo italiano, inoltre da quest'anno corre con una maglia su cui c'è un marchio di un'azienda storica italiana.

Una ipotesi, comunque difficile, da programmare potrebbe essere.


01.08 strade bianche
02.08
03.08
04.08 Milano Torino
05.08 Gran piemonte
06.08
07.08
08.08 Sanremo
09.08 Appennino
10.08
11.08
12.08
13.08
14.08
15.08
16.08
17.08
18.08
19.08
20.08
21.08
22.08
23.08 italiani
24.08
25.08
26.08
27.08
28.08 Matteotti
29.08 Pantani
30.08
31.08
01.09 Coppi e Bartali
02.09 Coppi e Bartali
03.09 Coppi e Bartali
04.09 Coppi e Bartali
05.09 Coppi e Bartali
06.09 Larciano
07.09 Tirreno
08.09 Tirreno
09.09 Tirreno
10.09 Tirreno
11.09 Tirreno
12.09 Tirreno
13.09 Tirreno
14.09
15.09
16.09 Toscana
17.09 Sabatini
18.09
19.08 Emilia
20.09 Beghelli
21.09
22.09 Trittico Lombardia
23.09
24.09
25.09
26.09
27.09 MONDIALI
28.09
29.09
30.09
01.10
02.10
03.10 giro
04.10 giro
05.10 giro
06.10 giro
07.10 giro
08.10 giro
09.10 giro
10.10 giro
11.10 giro
12.10
13.10 giro
14.10 giro
15.10 giro
16.10 giro
17.10 giro
18.10 giro
19.10
20.10 giro
21.10 giro
22.10 giro
23.10 giro
24.10 giro
25.10 giro
26.10
27.10
28.10
29.10
30.10
31.10 Lombardia


3 forse 4 obbiettivi principali. Tirreno, mondiale, giro e forse Lombardia.
Bel calendario, però la Tirreno penso che verrà usata da Nibali come corsa di preparazione alle altre più che come obiettivo.



Fiammingo
Messaggi: 744
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 16:40

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Fiammingo » lunedì 11 maggio 2020, 23:35

herbie ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 15:07
In questi giorni sta caricando sempre le uscite su Strava, e a mio parere si sta veramente divertendo molto. Sta facendo insieme a Cataldo (che su strava invece non mi pare carichi le uscite, e anche se le caricasse avrebbe uno pseudonimo...) alcuni tra i più spettacolari giri lunghi da MTB del luganese.
Di solito quando uno si diverte così le cose sono due: o all'allenamento giusto si somma tutta una serie di fattori psicologici e fisiologici che ottimizzano la preparazione, oppure effettivamente l'allenamento può risultare meno serio di quello che dovrebbe essere (per tanti motivi legati anche al piacere di pedalare in bei posti, i panorami, le soste, la chiacchiere, ecc.ecc.).
A me che sono scarso è sempre capitata la seconda, ma nel caso di un corridore vero immagino che ci siano dei precisi parametri di intensità da rispettare comunque, e probabilmente ricadiamo nel primo caso.
Ha en passant battuto i KOM (questo in bici da strada) su due salite tra le più dure della zona di circa 4 km. con VAM da 1700-1800, con due prestazioni cronometriche secondo me (le due salite le conosco bene) notevoli.
Certo, da lì a fare risultato al Giro d'Italia è tutto un altro discorso.
Cataldo è Picasso DC (per via delal sua passione per l'arte :) ) su Strava



TASSO
Messaggi: 1262
Iscritto il: giovedì 22 settembre 2011, 9:55
Località: BRESCIA

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da TASSO » martedì 12 maggio 2020, 8:21

Gianluca Avigo - bove ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 21:54
Premetto che prima di ogni ipotesi c'è un SE grosso come una montagna. Personalmente spero che Vincenzo concentri la sua stagione sulle gare Italiane ( il che avrebbe anche un senso simbolico ) è pur sempre il faro del ciclismo italiano, inoltre da quest'anno corre con una maglia su cui c'è un marchio di un'azienda storica italiana.

Una ipotesi, comunque difficile, da programmare potrebbe essere.


01.08 strade bianche
02.08
03.08
04.08 Milano Torino
05.08 Gran piemonte
06.08
07.08
08.08 Sanremo
09.08 Appennino
10.08
11.08
12.08
13.08
14.08
15.08
16.08
17.08
18.08
19.08
20.08
21.08
22.08
23.08 italiani
24.08
25.08
26.08
27.08
28.08 Matteotti
29.08 Pantani
30.08
31.08
01.09 Coppi e Bartali
02.09 Coppi e Bartali
03.09 Coppi e Bartali
04.09 Coppi e Bartali
05.09 Coppi e Bartali
06.09 Larciano
07.09 Tirreno
08.09 Tirreno
09.09 Tirreno
10.09 Tirreno
11.09 Tirreno
12.09 Tirreno
13.09 Tirreno
14.09
15.09
16.09 Toscana
17.09 Sabatini
18.09
19.08 Emilia
20.09 Beghelli
21.09
22.09 Trittico Lombardia
23.09
24.09
25.09
26.09
27.09 MONDIALI
28.09
29.09
30.09
01.10
02.10
03.10 giro
04.10 giro
05.10 giro
06.10 giro
07.10 giro
08.10 giro
09.10 giro
10.10 giro
11.10 giro
12.10
13.10 giro
14.10 giro
15.10 giro
16.10 giro
17.10 giro
18.10 giro
19.10
20.10 giro
21.10 giro
22.10 giro
23.10 giro
24.10 giro
25.10 giro
26.10
27.10
28.10
29.10
30.10
31.10 Lombardia


3 forse 4 obbiettivi principali. Tirreno, mondiale, giro e forse Lombardia.
Sarebbe veramente fantastico vederlo correre tutte queste gare ITALIANE !!!! Con unico obiettivo .......... correre il GIRO103 con la maglia IRIDATA :cuore:



mattia_95
Messaggi: 982
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 » martedì 12 maggio 2020, 11:36

Gianluca Avigo - bove ha scritto:
lunedì 11 maggio 2020, 21:54
Premetto che prima di ogni ipotesi c'è un SE grosso come una montagna. Personalmente spero che Vincenzo concentri la sua stagione sulle gare Italiane ( il che avrebbe anche un senso simbolico ) è pur sempre il faro del ciclismo italiano, inoltre da quest'anno corre con una maglia su cui c'è un marchio di un'azienda storica italiana.

Una ipotesi, comunque difficile, da programmare potrebbe essere.


01.08 strade bianche
02.08
03.08
04.08 Milano Torino
05.08 Gran piemonte
06.08
07.08
08.08 Sanremo
09.08 Appennino
10.08
11.08
12.08
13.08
14.08
15.08
16.08
17.08
18.08
19.08
20.08
21.08
22.08
23.08 italiani
24.08
25.08
26.08
27.08
28.08 Matteotti
29.08 Pantani
30.08
31.08
01.09 Coppi e Bartali
02.09 Coppi e Bartali
03.09 Coppi e Bartali
04.09 Coppi e Bartali
05.09 Coppi e Bartali
06.09 Larciano
07.09 Tirreno
08.09 Tirreno
09.09 Tirreno
10.09 Tirreno
11.09 Tirreno
12.09 Tirreno
13.09 Tirreno
14.09
15.09
16.09 Toscana
17.09 Sabatini
18.09
19.08 Emilia
20.09 Beghelli
21.09
22.09 Trittico Lombardia
23.09
24.09
25.09
26.09
27.09 MONDIALI
28.09
29.09
30.09
01.10
02.10
03.10 giro
04.10 giro
05.10 giro
06.10 giro
07.10 giro
08.10 giro
09.10 giro
10.10 giro
11.10 giro
12.10
13.10 giro
14.10 giro
15.10 giro
16.10 giro
17.10 giro
18.10 giro
19.10
20.10 giro
21.10 giro
22.10 giro
23.10 giro
24.10 giro
25.10 giro
26.10
27.10
28.10
29.10
30.10
31.10 Lombardia


3 forse 4 obbiettivi principali. Tirreno, mondiale, giro e forse Lombardia.
Secondo me a settembre sarebbe troppo fitto questo calendario. Disputare ben 17 giorni di corsa tra l'1 ed il 22 settembre mi sembrano troppi. Poi la Tirreno la correrà sicuramente in preparazione del mondiale e, soprattutto, del Giro d'Italia. Magari poi Nibali riuscirà ad ottenere un buon risultato alla corsa dei due mari, come alla Parigi-Nizza di marzo, ma non sarà uno dei suoi obiettivi principali.



qrier
Messaggi: 845
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da qrier » martedì 12 maggio 2020, 14:55

Credo che comunque sarebbe eccessivo fare tutte le corse italiane.
Coppi & Bartali, Larciano e qualche classica italiana le lascerebbe perdere giustamente.
14-15 giorni di corse prima del mondiale ci potrebbero stare, di più no.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » martedì 12 maggio 2020, 15:20

Si, anche io credo che sarebbe un po troppo fitto di impegni come calendario nel mese prima di disputare i Mondiali.

Lascierei comunque la Coppa & Bartali nel programma ma toglierei sicuramente il Larciano (un giorno di riposo tra la fine della Coppi & Bartali e l'inizio della Tirreno direi che ci vuole, anche per una questione di trasferimenti più che di fatica). Inoltre leverei il Trofeo Matteotti, la Coppa Sabatini e il GP Beghelli da quel programma.



Avatar utente
Gianluca Avigo - bove
Messaggi: 3006
Iscritto il: sabato 7 settembre 2013, 23:29

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Gianluca Avigo - bove » martedì 12 maggio 2020, 21:36

Solitamente Vincenzo prima di una grande giro ha sempre fatto 25/30 giorni di gara. Ovviamente non facendole tutte per vincere. In effetti la tirreno andrebbe presa come preparazione magari puntando ad una tappa. Arrivare in forma al mondiale penso e spero sia l'obbiettivo principale. Poi la scomessa sarebbe ( in tutti i sensi ) il giro. In effetti ci sarebbe il rischio di arrivare alla terza settimana con le pile scariche. Vero è che, sempre se si correra', questa stagione sarà anomala per tutti.


Quand la merda la munta scagn o la fa spusa o la fa dan :old:

34x27
Messaggi: 3647
Iscritto il: giovedì 16 dicembre 2010, 9:38
Località: in salita

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da 34x27 » lunedì 18 maggio 2020, 8:53

Farà il Giro; prima pagina + articolo sulla Gazzetta di oggi.


HEY MOTO

Avatar utente
nino58
Messaggi: 11664
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 18 maggio 2020, 9:15

34x27 ha scritto:
lunedì 18 maggio 2020, 8:53
Farà il Giro; prima pagina + articolo sulla Gazzetta di oggi.
L'importante è che arrivi in forma perfetta al Mondiale.
Che lo faccia correndo la Tirreno o il Tour mi interessa poco (saprà lui come meglio prepararsi).
La cosa buona è che il Giro sia dopo il Mondiale.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

qrier
Messaggi: 845
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da qrier » lunedì 18 maggio 2020, 10:01

Peccato che se il Giro di Lombardia sarà ad agosto non potrà essere al 100% già in quella gara.
Se il mondiale rimarrà in Svizzera (vedendo i dati dei contagi non vedo perchè non si dovrebbe), Nibali dovrebbe cercare di arrivarci al 90% per poi crescere ulteriormente durante il Giro.
Per cui in agosto correrà le corse italiane ma non penso sarà molto competitivo, alla Tirreno invece dovrebbe arrivare già ad un buon livello, diciamo 80%.

Quando fare il ritiro in altura? Prima della Tirreno?



TASSO
Messaggi: 1262
Iscritto il: giovedì 22 settembre 2011, 9:55
Località: BRESCIA

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da TASSO » lunedì 18 maggio 2020, 14:19

:italia: :italia: :italia: :italia: :italia:

scusate ma dove è la notizia ufficiale che il Lombardia si corre ad Agosto e non il 31/10/2020 ??????



mattia_95
Messaggi: 982
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 » lunedì 18 maggio 2020, 14:21

34x27 ha scritto:
lunedì 18 maggio 2020, 8:53
Farà il Giro; prima pagina + articolo sulla Gazzetta di oggi.
Mi pare che la Trek abbia optato per la scelta migliore: Porte e Mollema al tour e Nibali e Ciccone al Giro. Tra l'altro anche se il Giro si fosse disputato in questo mese ed il Tour a luglio, avrebbero mandato l'australiano e l'olandese in Francia e i due italiani alla corsa rosa. Quindi non è cambiato nulla rispetto alle scelte originali di questa stagione.



mattia_95
Messaggi: 982
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 » lunedì 18 maggio 2020, 14:25

nino58 ha scritto:
lunedì 18 maggio 2020, 9:15
34x27 ha scritto:
lunedì 18 maggio 2020, 8:53
Farà il Giro; prima pagina + articolo sulla Gazzetta di oggi.
L'importante è che arrivi in forma perfetta al Mondiale.
Che lo faccia correndo la Tirreno o il Tour mi interessa poco (saprà lui come meglio prepararsi).
La cosa buona è che il Giro sia dopo il Mondiale.
Avendo messo come obiettivo principale della stagione il Giro d'Italia, che inizierà sei giorni dopo il mondiale, non so se potrà arrivare al 100% all'appuntamento iridato. In ogni modo, soprattutto in una stagione particolare come quella di quest'anno, non è detto che un corridore per vincere una corsa di un giorno come il mondiale debba per forza essere in forma perfetta. Ci potranno essere tanti colpi di scena in questa stagione.

L'unica certezza è che correrà la Tirreno-Adriatico e non il Tour de France.



mattia_95
Messaggi: 982
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 » lunedì 18 maggio 2020, 14:39

qrier ha scritto:
lunedì 18 maggio 2020, 10:01
Peccato che se il Giro di Lombardia sarà ad agosto non potrà essere al 100% già in quella gara.
Se il mondiale rimarrà in Svizzera (vedendo i dati dei contagi non vedo perchè non si dovrebbe), Nibali dovrebbe cercare di arrivarci al 90% per poi crescere ulteriormente durante il Giro.
Per cui in agosto correrà le corse italiane ma non penso sarà molto competitivo, alla Tirreno invece dovrebbe arrivare già ad un buon livello, diciamo 80%.

Quando fare il ritiro in altura? Prima della Tirreno?
La mia speranza è quella che Il Lombardia venga corso a fine ottobre e non ad agosto, ovvero spero che l'UCI confermi le date ufficializzate una decina di giorni fa senza apportare delle modifiche.

Nibali, nella maggior parte degli ultimi anni, è sempre stato competitivo ad ottobre. Ma non tutti i corridori, dopo una stagione impegnativa, riescono a ottenere dei buoni risultati in autunno. Quest'anno, poi, avendo nelle gambe il Giro d'Italia avrebbe ancora maggiori chance di fare bene alla classica della foglie morte. Sulle strade lombarde ritroverebbe i principali avversarsi che avrà sfidato nelle tre settimane della corsa rosa e potrebbe regalarci una bella sfida per chiudere questa stagione.

Per quanto riguarda il ritiro in altura, sulla Gazzetta dello Sport di oggi c'è scritto che probabilmente lo farà in Italia nel mese di luglio per essere competitivo nelle corse italiane di agosto. Tra l'altro, sempre stando a quello che c'è scritto sulla rosea, l'unica corsa che, alla ripresa della stagione, disputerà al di fuori dell'Italia sarà il mondiale. Non si sanno ancora per l'esattezza tutte le corse alle quali prenderà parte il corridore siciliano però probabilmente saranno solamente gare in Italia.

Certamente, la sua condizione nel mese di agosto non sarà come quella che dovrà cercare di avere ad ottobre. Però, secondo me, vorrà essere competitivo nelle varie corse che disputerà prima della Tirreno-Adriatico.



pietro
Messaggi: 1526
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da pietro » lunedì 18 maggio 2020, 15:16

TASSO ha scritto:
lunedì 18 maggio 2020, 14:19
:italia: :italia: :italia: :italia: :italia:

scusate ma dove è la notizia ufficiale che il Lombardia si corre ad Agosto e non il 31/10/2020 ??????
Non è ancora ufficiale.
L'UCI questa settimana decide che fare



Rispondi