Vincenzo Nibali 2020

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
mattia_95
Messaggi: 1034
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 » venerdì 26 giugno 2020, 20:34

In inverno si diceva che Elissonde sarebbe potuto venire al Giro, ma non era certa la sua presenza.
Secondo me la sua assenza non è che sia così importante perché anche se ci fosse stato non sarebbe cambiato molto da un punto di vista qualitativo della Trek al Giro.
Un conto invece è se Mollema dopo il Tour volesse venire al Giro. L’olandese sarebbe una pedina importante per Nibali, ma la vedo dura che venga alla Corsa Rosa.



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 26 giugno 2020, 21:13

Felice ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 16:01
Winter ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 15:44

E il più forte era pantani
Il quale non ha mai vinto una classica. Orrore! Orrore! :D :D

Quindi è indiscutibile: Pantani non è certamente un atleta simbolo degli ani 90.
:clap: :clap: :clap:
Pantani se poteva faceva giro e tour tutti gli anni..
E doveva pensare alle classiche?



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » venerdì 26 giugno 2020, 21:22

NibalAru ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 17:42


2) Ma chi se ne frega se quell'anno fece due gt o solo uno. Quello che importa è che Indurain nelle corse di un giorno non era nullo come altri, e ti ho già spiegato più volte il perchè non lo era. Settembre, ottobre, marzo o maggio non cambia nulla al ragionamento. Indurain pur correndone troppo poche, quando le ha corse certe corse è stato super competitivo a differenza di altri che non lo sono stati mai.

Pantani quel giorno contro Indurain in volata non avrebbe vinto mai, per batterlo doveva staccarlo, e non lo ha fatto.
Non frega niente per te..
Però non è cosi semplice riuscire a fare a tutta due gt consecutivi
Ti prosciuga energia sia psicologiche che fisiche
Indurain , Pantani, Froome e Contador non son meno completi perché han fatto spesso due gt a discapito di un gt e qualche classica
Perché fare due gt consecutivi per vincere è tutto tranne che scontato
Schleck..non li faceva
Per me è molto meno completo di loro
Visto il periodo Armstrong
Preferisco vedere i grandi dei gt farne due a tutta
Che vederli in un gt e alla liegi o al Lombardia..

Torno su moser e saronni
Loro battagliavano in ogni traguardo
L importante era primeggiare sull altro
Se lasciavano perdere le varie gare di un giorno nazionali..quante classiche avrebbero vinto in più?



Avatar utente
Patate
Messaggi: 4767
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Patate » venerdì 26 giugno 2020, 22:16

Winter ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 21:22
Preferisco vedere i grandi dei gt farne due a tutta
Che vederli in un gt e alla liegi o al Lombardia
E allora devo capire perché non ti va giù Dumoulin :D


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile

nurseryman
Messaggi: 127
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 18:38

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da nurseryman » venerdì 26 giugno 2020, 22:31

Winter ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 21:22

Torno su moser e saronni
Loro battagliavano in ogni traguardo
L importante era primeggiare sull altro
Se lasciavano perdere le varie gare di un giorno nazionali..quante classiche avrebbero vinto in più?
ma veramente moser le classiche e corse al nord le ha vinte ed anche in quelle che non ha vinto è stato un protagonista



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 giugno 2020, 5:42

Patate ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 22:16
Winter ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 21:22
Preferisco vedere i grandi dei gt farne due a tutta
Che vederli in un gt e alla liegi o al Lombardia
E allora devo capire perché non ti va giù Dumoulin :D
Tattica difensiva
Se rifarà una stagione come due anni fa , sicuramente negli anni lo rivalutero



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 giugno 2020, 5:45

nurseryman ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 22:31
Winter ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 21:22

Torno su moser e saronni
Loro battagliavano in ogni traguardo
L importante era primeggiare sull altro
Se lasciavano perdere le varie gare di un giorno nazionali..quante classiche avrebbero vinto in più?
ma veramente moser le classiche e corse al nord le ha vinte ed anche in quelle che non ha vinto è stato un protagonista
Lo so anche io
Però fissando gli obiettivi alla boonen cancellara quante ne avrebbe vinte?
Merckx quanti tour avrebbe vinto basando la stagione come armstrong?

Mi son accorto che ha partecipato ad una sola liegi..



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 giugno 2020, 5:49

NibalAru ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 17:42

Pantani quel giorno contro Indurain in volata non avrebbe vinto mai, per batterlo doveva staccarlo, e non lo ha fatto.
L avrebbe staccato prima
Purtroppo si Mise a piovere
E la ruota di pantani sui pedali slittava
Non era un problema per miguel e olano che salivano da seduti
Grosso handicap per il pirata

Vado a memoria ma anche le tante cadute dei nostri in discesa furono dovute ai pneumatici



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 14160
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da barrylyndon » sabato 27 giugno 2020, 8:57

Miguelon forse si sarebbe staccato...probabilmente...ma non sicuramente.
Miguelon resta sempre Miguelon..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 1940
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da GregLemond » sabato 27 giugno 2020, 9:06

Parere mio:

Se non scatta Olano, l' unica preoccupazione di Miguel sarebbe stata:

Lascio tutti o vinco in volata?



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6315
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » sabato 27 giugno 2020, 9:46

Tatranky ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 19:33
Tra l'altro alla fine da quando entrambi sono competitivi Nibali è andato al Tour a fare classifica la metà degli anni (2012, 2014, 2015, 2018). Tenuto conto che, essendo italiano, fisiologicamente al Giro ogni tanto ci deve/vuole andare non mi sembra poco (e certo non indica che stesse evitando lo scontro, ecco). Poi sfiga, una volta è caduto uno, una volta è caduto l'altro, la sfida l'abbiamo vista di rado.
Ma infatti supporre che un ciclista faccia il programma dell'anno per evitarne un altro, penso sia un modo anche divertente di guardare il ciclismo, un po' da fumetto, ma la realtà dello sport professionistico è un po' più complicata.

Tra l'altro per uno che vuole evitare incroci pericolosi, incontrare al Giro 2017 un Quintana che aveva appena battuto Froome alla Vuelta (poi da lì in avanti sembra - almeno per ora - finito come corridore di punta, ma nessuno poteva saperlo) non mi sembra coerente. Forse anche per come è andata (corsa di livello bassino, nonostante il cav. dei 4 [si può ancora dire??] che si veste di giallo a dare lustro :crazy: ) sarebbe convenuto il TdF.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

Mario Rossi
Messaggi: 599
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Mario Rossi » sabato 27 giugno 2020, 14:01

eliacodogno ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 9:46
Tatranky ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 19:33
Tra l'altro alla fine da quando entrambi sono competitivi Nibali è andato al Tour a fare classifica la metà degli anni (2012, 2014, 2015, 2018). Tenuto conto che, essendo italiano, fisiologicamente al Giro ogni tanto ci deve/vuole andare non mi sembra poco (e certo non indica che stesse evitando lo scontro, ecco). Poi sfiga, una volta è caduto uno, una volta è caduto l'altro, la sfida l'abbiamo vista di rado.
Ma infatti supporre che un ciclista faccia il programma dell'anno per evitarne un altro, penso sia un modo anche divertente di guardare il ciclismo, un po' da fumetto, ma la realtà dello sport professionistico è un po' più complicata.

Tra l'altro per uno che vuole evitare incroci pericolosi, incontrare al Giro 2017 un Quintana che aveva appena battuto Froome alla Vuelta (poi da lì in avanti sembra - almeno per ora - finito come corridore di punta, ma nessuno poteva saperlo) non mi sembra coerente. Forse anche per come è andata (corsa di livello bassino, nonostante il cav. dei 4 [si può ancora dire??] che si veste di giallo a dare lustro :crazy: ) sarebbe convenuto il TdF.
Elia non è il primo ma non è nemmeno l'ultimo che lo farebbe. Comunque è una mia idea, avvalorata dalla tesi che, a parte il 2016 quando c'erano le Olimpiadi, abbia evitato, da quando è arrivato nel 2015 a quasi 9 minuti, il britannico.

Sono sensazioni, non toglie nulla al valore del ciclista. Solo che ho sempre avuto l'impressione che, sarà che negli ultimi tempi sono raddoppiati, lui soffra molto quelli che hanno una tenuta mentale elevatissima. Cioè alla fine Vincenzo non è mai stato messo in difficoltà dai Bardet, Evans,Quintana, Aru o Landa, che si capisce subito quando non sono in giornata, ma le difficoltà più grandi le ha avute dai Kru, Froome, Tom e Roglic. Se ci pensi, lui è un fumantino, uno che corre con il cuore, che quando non ne ha si scompone, non come Aru, ma si capisce che ha vissuto giorni migliori. Questi che hanno sempre la stessa cadenza, che non si capisce mai quando e quanta ne abbiano nel serbatoio, gli hanno causato sempre sofferenze, psicologiche in molti casi, perchè non sa come comportarsi(con Chris è un altro discorso, dato che in montagna gliele ha date anche). Un Froome pedalerebbe a 90/100 ppm sia con 10 minuti di vantaggio che di ritardo. E sarà un caso ma Tom e Chris lo hanno battuto e Roglic gli ha fatto perdere un Giro.

Secondo me, conoscendosi benissimo, sa che, soffrendo il modo in cui corrono, è molto meglio evitarli. Non lo biasimo perchè credo sia più lodevole vincere tanto quanto ha vinto lui, piuttosto che incaponirsi nel batterli, ma è una sensazione che ho sempre avuto



Avatar utente
Maìno della Spinetta
Messaggi: 6950
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 15:53

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Maìno della Spinetta » sabato 27 giugno 2020, 14:51

Mario Rossi ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 14:01
eliacodogno ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 9:46
Tatranky ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 19:33
Tra l'altro alla fine da quando entrambi sono competitivi Nibali è andato al Tour a fare classifica la metà degli anni (2012, 2014, 2015, 2018). Tenuto conto che, essendo italiano, fisiologicamente al Giro ogni tanto ci deve/vuole andare non mi sembra poco (e certo non indica che stesse evitando lo scontro, ecco). Poi sfiga, una volta è caduto uno, una volta è caduto l'altro, la sfida l'abbiamo vista di rado.
Ma infatti supporre che un ciclista faccia il programma dell'anno per evitarne un altro, penso sia un modo anche divertente di guardare il ciclismo, un po' da fumetto, ma la realtà dello sport professionistico è un po' più complicata.

Tra l'altro per uno che vuole evitare incroci pericolosi, incontrare al Giro 2017 un Quintana che aveva appena battuto Froome alla Vuelta (poi da lì in avanti sembra - almeno per ora - finito come corridore di punta, ma nessuno poteva saperlo) non mi sembra coerente. Forse anche per come è andata (corsa di livello bassino, nonostante il cav. dei 4 [si può ancora dire??] che si veste di giallo a dare lustro :crazy: ) sarebbe convenuto il TdF.
Elia non è il primo ma non è nemmeno l'ultimo che lo farebbe. Comunque è una mia idea, avvalorata dalla tesi che, a parte il 2016 quando c'erano le Olimpiadi, abbia evitato, da quando è arrivato nel 2015 a quasi 9 minuti, il britannico.

Sono sensazioni, non toglie nulla al valore del ciclista. Solo che ho sempre avuto l'impressione che, sarà che negli ultimi tempi sono raddoppiati, lui soffra molto quelli che hanno una tenuta mentale elevatissima. Cioè alla fine Vincenzo non è mai stato messo in difficoltà dai Bardet, Evans,Quintana, Aru o Landa, che si capisce subito quando non sono in giornata, ma le difficoltà più grandi le ha avute dai Kru, Froome, Tom e Roglic. Se ci pensi, lui è un fumantino, uno che corre con il cuore, che quando non ne ha si scompone, non come Aru, ma si capisce che ha vissuto giorni migliori. Questi che hanno sempre la stessa cadenza, che non si capisce mai quando e quanta ne abbiano nel serbatoio, gli hanno causato sempre sofferenze, psicologiche in molti casi, perchè non sa come comportarsi(con Chris è un altro discorso, dato che in montagna gliele ha date anche). Un Froome pedalerebbe a 90/100 ppm sia con 10 minuti di vantaggio che di ritardo. E sarà un caso ma Tom e Chris lo hanno battuto e Roglic gli ha fatto perdere un Giro.

Secondo me, conoscendosi benissimo, sa che, soffrendo il modo in cui corrono, è molto meglio evitarli. Non lo biasimo perchè credo sia più lodevole vincere tanto quanto ha vinto lui, piuttosto che incaponirsi nel batterli, ma è una sensazione che ho sempre avuto
Comunque se sull'umbrail non facevano Melina e ci fosse stata una salita seria al posto di Asiago non so come sarebbe finito il Giro 17 - Enzo o Nairiito a naso, non l'olandese.


“Our interest’s on the dangerous edge of things.
The honest thief, the tender murderer, the superstitious atheist”.

criab
Messaggi: 69
Iscritto il: sabato 21 aprile 2012, 18:23

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da criab » sabato 27 giugno 2020, 15:11

https://www.youtube.com/watch?v=0ZuKbycL2Pc

C'è tutta una giornata che spiega benissimo la differenza tra Nibali, Contador e Froome. Magari a qualcuno non piace lo svolgimento. Ma è successo, nella vita reale. Non sul forum.



pietro
Messaggi: 1974
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da pietro » sabato 27 giugno 2020, 15:22

criab ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 15:11
https://www.youtube.com/watch?v=0ZuKbycL2Pc

C'è tutta una giornata che spiega benissimo la differenza tra Nibali, Contador e Froome. Magari a qualcuno non piace lo svolgimento. Ma è successo, nella vita reale. Non sul forum.
?
Nibali è migliore sul pavè rispetto a Contador e Froome, quindi?
Se consideriamo solo quella tappa per giudicare intere carriere allora Boom è un fenomeno, nettamente superiore a Nibali.

Questa tappa può solamente certificare il fatto che il siciliano sia molto più completo e in grado di andare su diversi terreni, ma è proprio questa la sua forza.



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » sabato 27 giugno 2020, 15:23

Non vedo come si possa giudicare Froome in quella tappa..
visto che era caduto il giorno precedente.. (dove probabilmente ha la prima frattura al polso..)
e cadde due volte in quella stessa tappa , molto prima del pave
Altri corridori si sarebbero ritirati gia' la sera a Lilla

altre volte han fatto il pave.. è froome era tutto tranne che in difficoltà



Luisito84
Messaggi: 351
Iscritto il: lunedì 25 settembre 2017, 10:55

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Luisito84 » sabato 27 giugno 2020, 15:41

Mario Rossi ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 14:01
eliacodogno ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 9:46
Tatranky ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 19:33
Tra l'altro alla fine da quando entrambi sono competitivi Nibali è andato al Tour a fare classifica la metà degli anni (2012, 2014, 2015, 2018). Tenuto conto che, essendo italiano, fisiologicamente al Giro ogni tanto ci deve/vuole andare non mi sembra poco (e certo non indica che stesse evitando lo scontro, ecco). Poi sfiga, una volta è caduto uno, una volta è caduto l'altro, la sfida l'abbiamo vista di rado.
Ma infatti supporre che un ciclista faccia il programma dell'anno per evitarne un altro, penso sia un modo anche divertente di guardare il ciclismo, un po' da fumetto, ma la realtà dello sport professionistico è un po' più complicata.

Tra l'altro per uno che vuole evitare incroci pericolosi, incontrare al Giro 2017 un Quintana che aveva appena battuto Froome alla Vuelta (poi da lì in avanti sembra - almeno per ora - finito come corridore di punta, ma nessuno poteva saperlo) non mi sembra coerente. Forse anche per come è andata (corsa di livello bassino, nonostante il cav. dei 4 [si può ancora dire??] che si veste di giallo a dare lustro :crazy: ) sarebbe convenuto il TdF.
Elia non è il primo ma non è nemmeno l'ultimo che lo farebbe. Comunque è una mia idea, avvalorata dalla tesi che, a parte il 2016 quando c'erano le Olimpiadi, abbia evitato, da quando è arrivato nel 2015 a quasi 9 minuti, il britannico.

Sono sensazioni, non toglie nulla al valore del ciclista. Solo che ho sempre avuto l'impressione che, sarà che negli ultimi tempi sono raddoppiati, lui soffra molto quelli che hanno una tenuta mentale elevatissima. Cioè alla fine Vincenzo non è mai stato messo in difficoltà dai Bardet, Evans,Quintana, Aru o Landa, che si capisce subito quando non sono in giornata, ma le difficoltà più grandi le ha avute dai Kru, Froome, Tom e Roglic. Se ci pensi, lui è un fumantino, uno che corre con il cuore, che quando non ne ha si scompone, non come Aru, ma si capisce che ha vissuto giorni migliori. Questi che hanno sempre la stessa cadenza, che non si capisce mai quando e quanta ne abbiano nel serbatoio, gli hanno causato sempre sofferenze, psicologiche in molti casi, perchè non sa come comportarsi(con Chris è un altro discorso, dato che in montagna gliele ha date anche). Un Froome pedalerebbe a 90/100 ppm sia con 10 minuti di vantaggio che di ritardo. E sarà un caso ma Tom e Chris lo hanno battuto e Roglic gli ha fatto perdere un Giro.

Secondo me, conoscendosi benissimo, sa che, soffrendo il modo in cui corrono, è molto meglio evitarli. Non lo biasimo perchè credo sia più lodevole vincere tanto quanto ha vinto lui, piuttosto che incaponirsi nel batterli, ma è una sensazione che ho sempre avuto
Che li soffra mentalmente può essere, lo dimostra il pasticcio con Roglic che gli è costato il Giro, d'altronde lo capisco, se corressi anche a me darebbero fastidio, ma che abbia evitato Froome è una pura congettura, nel 2016 semplicemente non credeva di poter fare Giro e Tour



Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6315
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Susa (TO)

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da eliacodogno » sabato 27 giugno 2020, 17:42

Mario Rossi ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 14:01

Elia non è il primo ma non è nemmeno l'ultimo che lo farebbe. Comunque è una mia idea, avvalorata dalla tesi che, a parte il 2016 quando c'erano le Olimpiadi, abbia evitato, da quando è arrivato nel 2015 a quasi 9 minuti, il britannico.
Nel 2015 Nibali si è fatto passare il bollito anche da Valverde che nei GT per il resto ha praticamente sempre battuto, l'anno prima nettamente. Perciò trarre conclusioni da quella corsa mi pare molto riduttivo


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)

NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 12:54

Winter ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 21:22
NibalAru ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 17:42


2) Ma chi se ne frega se quell'anno fece due gt o solo uno. Quello che importa è che Indurain nelle corse di un giorno non era nullo come altri, e ti ho già spiegato più volte il perchè non lo era. Settembre, ottobre, marzo o maggio non cambia nulla al ragionamento. Indurain pur correndone troppo poche, quando le ha corse certe corse è stato super competitivo a differenza di altri che non lo sono stati mai.

Pantani quel giorno contro Indurain in volata non avrebbe vinto mai, per batterlo doveva staccarlo, e non lo ha fatto.
Non frega niente per te..
Però non è cosi semplice riuscire a fare a tutta due gt consecutivi
Ti prosciuga energia sia psicologiche che fisiche
Indurain , Pantani, Froome e Contador non son meno completi perché han fatto spesso due gt a discapito di un gt e qualche classica
Perché fare due gt consecutivi per vincere è tutto tranne che scontato
Schleck..non li faceva
Per me è molto meno completo di loro
Visto il periodo Armstrong
Preferisco vedere i grandi dei gt farne due a tutta
Che vederli in un gt e alla liegi o al Lombardia..

Torno su moser e saronni
Loro battagliavano in ogni traguardo
L importante era primeggiare sull altro
Se lasciavano perdere le varie gare di un giorno nazionali..quante classiche avrebbero vinto in più?
GT e classiche sono corse diverse sotto tanti punti di vista. Non è affatto detto che chi ha le caratteristiche per primeggiare nei GT poi abbia anche quelle per primeggiare nelle classiche e viceversa. Un GT è una corsa di 21 giorni dove puoi vincere la classifica generale anche senza aggiudicarti nemmeno una tappa. Nelle classiche non è così, per vincere devi essere il più bravo, il più forte, il più furbo, ecc. di tutti quel giorno, su percorsi di tipo svariato per chilometraggi (nelle classiche più importanti) sempre superiori a 200 e passa km.
Indurain, Pantani, Froome e Contador non sono più completi, sono semplicemente più specialisti nei GT, ma a parte Indurain in carriera nessuno di questi ha mai dimostrato di poter ambire a vincere classiche importanti.
E se tu preferisci vedere i grandi fare sempre due GT ogni anno (che poi non è vero che è stato sempre così nelle carriere di questi grandi, perchè anche loro hanno avuto stagioni in cui non hanno corso due GT ma non sono riusciti comunque ad ottenere risultati di rilievo nelle classiche a parte Indurain tra questi) io invece li preferisco veder variare i loro calendari annuali di stagione in stagione per cimentarsi su più terreni e non solo e sempre nei GT. In carriera va bene provare a fare due GT a tutta in qualche stagione, tutta la carriera no se poi questo ti impedisce di cimentarti in altre corse che hanno fatto la storia del ciclismo. Grandi del passato come Hinault, Coppi, Merckx, ecc. ecc. facevano sia stagioni in cui provavano a fare doppietta nei GT, sia stagioni in cui correvano un solo GT tentando l'assalto alle Grandi classiche e ai Mondiali.

Riguardo a Moser e Saronni, partendo dal presupposto che era un altro ciclismo dove quasi tutti i grandi campioni dell'epoca correvano tante corse all'anno, loro ad esempio due GT all'anno non li facevano mai per ambire a vincerli entrambi e non si sono mai cimentati seriamente a correre in un Tour de France con obiettivi di classifica (a parte Moser in una stagione, ma in quell'anno non partecipò al Giro d'Italia). Certo che se si fossero concentrati su obiettivi più mirati in stagione potevano ambire a vincere più grandi classiche, ma all'epoca era così per quasi tutti i corridori più forti anche delle altre nazioni. Moser e Saronni tuttavia in carriera, a prescindere dai numeri, hanno dimostrato di essere dei corridori completi perchè facevano bene sia nei GT che nelle grandi classiche. Moser in particolare ha dimostrato di andare forte su qualsiasi tipo di terreno, Saronni un po meno rispetto a Moser perchè aveva la lacuna nelle classiche delle pietre e perchè non ha mai corso seriamente un Tour de France (Moser anche se una volta sola, almeno lo ha fatto chiudendo in top ten e vincendo un paio di tappe).
Quindi Moser e Saronni li metto tranquillamente nella categoria dei corridori completi (perchè di quello si stava parlando), quelli che hai citato tu no, quelli sono stati grandissimi GTisti, ma per quel che mi riguarda non sono completi (a parte Indurain per motivi già ampiamente spiegati).



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 13:07

Winter ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 5:49
NibalAru ha scritto:
venerdì 26 giugno 2020, 17:42

Pantani quel giorno contro Indurain in volata non avrebbe vinto mai, per batterlo doveva staccarlo, e non lo ha fatto.
L avrebbe staccato prima
Purtroppo si Mise a piovere
E la ruota di pantani sui pedali slittava
Non era un problema per miguel e olano che salivano da seduti
Grosso handicap per il pirata

Vado a memoria ma anche le tante cadute dei nostri in discesa furono dovute ai pneumatici
Non trattandosi di uno sport al chiuso, la pioggia, la neve, le intemperie, fanno parte del gioco nel ciclismo ed in tutti gli sport che si disputano all'aperto a prescindere dal meteo. Quanti GT e grandi classiche sono state decise sotto condizioni climatiche avverse nella storia del ciclismo? Mica è piovuto solo quel giorno nella storia del ciclismo.

Non sapremo mai come sarebbe finita se non fosse piovuto quel giorno, ma da qui a dire che Pantani avrebbe staccato sicuramente Indurain senza pioggia ce ne passa. Da interista come me lasciati dire che queste cose le poteva dire giusto Mazzarri.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 13:29

eliacodogno ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 17:42
Mario Rossi ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 14:01

Elia non è il primo ma non è nemmeno l'ultimo che lo farebbe. Comunque è una mia idea, avvalorata dalla tesi che, a parte il 2016 quando c'erano le Olimpiadi, abbia evitato, da quando è arrivato nel 2015 a quasi 9 minuti, il britannico.
Nel 2015 Nibali si è fatto passare il bollito anche da Valverde che nei GT per il resto ha praticamente sempre battuto, l'anno prima nettamente. Perciò trarre conclusioni da quella corsa mi pare molto riduttivo
Nel 2015 Nibali nel cronoprologo fece addirittura meglio di Froome e di altri favoriti di quell'edizione. Ma purtroppo già a partire dalla seconda tappa iniziarono i problemi. Quel giorno infatti ha preso un minuto e mezzo di ritardo da Froome (e Valverde) per causa di un ventaglio proprio mentre lui forava, con la sua squadra (l'Astana) che lo lascia colpevolmente solo all'inseguimento del gruppo di testa. Poche tappe dopo venne abbattuto da Tony Martin (che era in maglia gialla) in prossimità dell'arrivo di tappa su uno strappetto che gli fece perdere un'altra trentina di secondi. Tony Martin in seguito di quella caduta si ritira mentre Nibali dolorante prosegue la corsa e solo un paio di giorni dopo, sul primo vero arrivo in salita di quell'edizione del Tour prende ben 4 minuti di ritardo da Froome. Nibali quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa. Tutto lascia pensare che quindi quel giorno risentì dei postumi della caduta di due giorni prima (giusto ricordarlo a chi cita sempre le cadute altrui e mai quelle di Nibali). Col passare dei giorni recupera e finalmente nell'ultima settimana si rivede il miglior Nibali, che scala numerose posizioni in classifica e dopo aver vinto una tappa bellissima si ritrova con la possibilità di giocarsi il podio con Valverde nell'ultimo arrivo in salita sull'Alpe d'Huez. Tuttavia proprio all'imbocco dell'Alpe, con il gruppo a fare andatura forte per iniziare a fare la selezione, Nibali fora, rimane attardato e non gli resta che difendere il quarto posto della generale. Gli 8 minuti e mezzo di vantaggio di Froome su Nibali alla fine di quel Tour quindi sono stati molto bugiardi. Con questo non voglio dire che Froome non avrebbe vinto lo stesso quel Tour in una sfida alla pari (che poi per considerarla alla pari secondo me bisognerebbe avere anche squadre a supporto dello stesso valore, ma tra la Sky e l'Astana quell'anno non c'era paragone), ma dico solo che il distacco tra i due sarebbe stato molto più contenuto anche quell'anno. Quegli 8 minuti e mezzo sono stati molto bugiardi.



Luisito84
Messaggi: 351
Iscritto il: lunedì 25 settembre 2017, 10:55

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Luisito84 » domenica 28 giugno 2020, 13:48

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
eliacodogno ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 17:42
Mario Rossi ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 14:01

Elia non è il primo ma non è nemmeno l'ultimo che lo farebbe. Comunque è una mia idea, avvalorata dalla tesi che, a parte il 2016 quando c'erano le Olimpiadi, abbia evitato, da quando è arrivato nel 2015 a quasi 9 minuti, il britannico.
Nel 2015 Nibali si è fatto passare il bollito anche da Valverde che nei GT per il resto ha praticamente sempre battuto, l'anno prima nettamente. Perciò trarre conclusioni da quella corsa mi pare molto riduttivo
Nel 2015 Nibali nel cronoprologo fece addirittura meglio di Froome e di altri favoriti di quell'edizione. Ma purtroppo già a partire dalla seconda tappa iniziarono i problemi. Quel giorno infatti ha preso un minuto e mezzo di ritardo da Froome (e Valverde) per causa di un ventaglio proprio mentre lui forava, con la sua squadra (l'Astana) che lo lascia colpevolmente solo all'inseguimento del gruppo di testa. Poche tappe dopo venne abbattuto da Tony Martin (che era in maglia gialla) in prossimità dell'arrivo di tappa su uno strappetto che gli fece perdere un'altra trentina di secondi. Tony Martin in seguito di quella caduta si ritira mentre Nibali dolorante prosegue la corsa e solo un paio di giorni dopo, sul primo vero arrivo in salita di quell'edizione del Tour prende ben 4 minuti di ritardo da Froome. Nibali quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa. Tutto lascia pensare che quindi quel giorno risentì dei postumi della caduta di due giorni prima (giusto ricordarlo a chi cita sempre le cadute altrui e mai quelle di Nibali). Col passare dei giorni recupera e finalmente nell'ultima settimana si rivede il miglior Nibali, che scala numerose posizioni in classifica e dopo aver vinto una tappa bellissima si ritrova con la possibilità di giocarsi il podio con Valverde nell'ultimo arrivo in salita sull'Alpe d'Huez. Tuttavia proprio all'imbocco dell'Alpe, con il gruppo a fare andatura forte per iniziare a fare la selezione, Nibali fora, rimane attardato e non gli resta che difendere il quarto posto della generale. Gli 8 minuti e mezzo di vantaggio di Froome su Nibali alla fine di quel Tour quindi sono stati molto bugiardi. Con questo non voglio dire che Froome non avrebbe vinto lo stesso quel Tour in una sfida alla pari (che poi per considerarla alla pari secondo me bisognerebbe avere anche squadre a supporto dello stesso valore, ma tra la Sky e l'Astana quell'anno non c'era paragone), ma dico solo che il distacco tra i due sarebbe stato molto più contenuto anche quell'anno. Quegli 8 minuti e mezzo sono stati molto bugiardi.
Sacrosanto. Anche io che sono un tifoso di Nibali stavo dimenticando molti di questi episodi che sono alla base della presunta superiorità di Froome. Grazie di averli ricordati.



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 14:22

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
Nibali quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa.
https://www.youtube.com/watch?v=h7mvKGrZy-U



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 14:29

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:22
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
Nibali quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa.
https://www.youtube.com/watch?v=h7mvKGrZy-U
Da quando il Criterium del Delfinato è considerato un GT?

A questo punto torniamo a parlare del Giro di Polonia del 2013 già che ci siamo :diavoletto:



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 14:34

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:29
Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:22
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
Nibali quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa.
https://www.youtube.com/watch?v=h7mvKGrZy-U
Da quando il Criterium del Delfinato è considerato un GT?

A questo punto torniamo a parlare del Giro di Polonia del 2013 già che ci siamo :diavoletto:
E' inutile che stai a mettere dei diavoletti. Hai scritto che "quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa". Qui aveva conquistato la maglia gialla il giorno prima, non ha forato, non è caduto, si è beccato 4 minuti ed ha perso corsa e maglia.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 14:38

Luisito84 ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:48
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
eliacodogno ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 17:42


Nel 2015 Nibali si è fatto passare il bollito anche da Valverde che nei GT per il resto ha praticamente sempre battuto, l'anno prima nettamente. Perciò trarre conclusioni da quella corsa mi pare molto riduttivo
Nel 2015 Nibali nel cronoprologo fece addirittura meglio di Froome e di altri favoriti di quell'edizione. Ma purtroppo già a partire dalla seconda tappa iniziarono i problemi. Quel giorno infatti ha preso un minuto e mezzo di ritardo da Froome (e Valverde) per causa di un ventaglio proprio mentre lui forava, con la sua squadra (l'Astana) che lo lascia colpevolmente solo all'inseguimento del gruppo di testa. Poche tappe dopo venne abbattuto da Tony Martin (che era in maglia gialla) in prossimità dell'arrivo di tappa su uno strappetto che gli fece perdere un'altra trentina di secondi. Tony Martin in seguito di quella caduta si ritira mentre Nibali dolorante prosegue la corsa e solo un paio di giorni dopo, sul primo vero arrivo in salita di quell'edizione del Tour prende ben 4 minuti di ritardo da Froome. Nibali quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa. Tutto lascia pensare che quindi quel giorno risentì dei postumi della caduta di due giorni prima (giusto ricordarlo a chi cita sempre le cadute altrui e mai quelle di Nibali). Col passare dei giorni recupera e finalmente nell'ultima settimana si rivede il miglior Nibali, che scala numerose posizioni in classifica e dopo aver vinto una tappa bellissima si ritrova con la possibilità di giocarsi il podio con Valverde nell'ultimo arrivo in salita sull'Alpe d'Huez. Tuttavia proprio all'imbocco dell'Alpe, con il gruppo a fare andatura forte per iniziare a fare la selezione, Nibali fora, rimane attardato e non gli resta che difendere il quarto posto della generale. Gli 8 minuti e mezzo di vantaggio di Froome su Nibali alla fine di quel Tour quindi sono stati molto bugiardi. Con questo non voglio dire che Froome non avrebbe vinto lo stesso quel Tour in una sfida alla pari (che poi per considerarla alla pari secondo me bisognerebbe avere anche squadre a supporto dello stesso valore, ma tra la Sky e l'Astana quell'anno non c'era paragone), ma dico solo che il distacco tra i due sarebbe stato molto più contenuto anche quell'anno. Quegli 8 minuti e mezzo sono stati molto bugiardi.
Sacrosanto. Anche io che sono un tifoso di Nibali stavo dimenticando molti di questi episodi che sono alla base della presunta superiorità di Froome. Grazie di averli ricordati.
La superiorità di Froome nei GT rispetto a Nibali consiste in tre cose principalmente: 1)Froome va un po più forte a cronometro; 2)Froome ha sempre avuto a supporto una squadra che è una corazzata rispetto a tutte le altre quindi diventa difficilmente attaccabile; 3) Froome riesce a correre due GT ravvicinati senza risentirne più di tanto, mentre Nibali non è in grado di farlo.

Ma queste doti in più di Froome rispetto a Nibali nelle corse di un giorno diventano inutili perchè nelle corse di un giorno non c'è la cronometro che può scavare la differenza tra i due, si deve andare forte un po su tutti i restanti terreni (e Nibali rispetto a Froome è più completo in questo) e contano le doti di resistenza nel singolo giorno non all'interno di tre settimane di gara, cosa ben diversa dove Nibali ha dimostrato più volte in carriera di essere superiore a Froome.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 14:47

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:34
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:29
Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:22


https://www.youtube.com/watch?v=h7mvKGrZy-U
Da quando il Criterium del Delfinato è considerato un GT?

A questo punto torniamo a parlare del Giro di Polonia del 2013 già che ci siamo :diavoletto:
E' inutile che stai a mettere dei diavoletti. Hai scritto che "quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa". Qui aveva conquistato la maglia gialla il giorno prima, non ha forato, non è caduto, si è beccato 4 minuti ed ha perso corsa e maglia.
è inutile che parli di corse di preparazione ad un GT che contano come il due di coppe con la briscola a denari. L'anno prima, quando Nibali ha vinto il Tour dominando il Delfinato lo ha vinto Talansky, e Nibali è arrivato settimo in classifica mentre Froome non ha concluso nemmeno in top ten. Quindi, questo che proverebbe? Che Talansky è il più forte nelle corse a tappe?

Nibali il giorno che prese la maglia gialla al Delfinato quell'anno rilasciò dichiarazioni dicendo che nelle successive tappe di montagna non l'avrebbe difesa perchè era ancora in una fase di preparazione e che il suo obiettivo non era vincere il Delfinato ma prepararsi in ottica del Tour.

Si parlava di GT ovviamente, a buon intenditore poche parole.



Avatar utente
Pirata81
Messaggi: 2524
Iscritto il: sabato 6 febbraio 2016, 1:37
Località: Savona

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Pirata81 » domenica 28 giugno 2020, 14:59

Discorsi triti e ritriti sul miglior corridore italiano del dopo Pantani.
Va bene l'astinenza dalle corse ma Vincenzo non si tocca.
Ringraziamolo piuttosto e sosteniamolo finché avrà la voglia di correre.
Quando smetterà ne sentiremo la mancanza.


FC 2019: 3°
1° Vuelta buena
FC 2018: 9°
1° Giro anch'io
3° Vuelta
FC 2017: 2°
2° Super Tour
2° Vuelta
2° Super Vuelta
FC 2016: 6°
3° Giro
3° Tour

Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 15:04

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:47
Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:34
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:29


Da quando il Criterium del Delfinato è considerato un GT?

A questo punto torniamo a parlare del Giro di Polonia del 2013 già che ci siamo :diavoletto:
E' inutile che stai a mettere dei diavoletti. Hai scritto che "quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa". Qui aveva conquistato la maglia gialla il giorno prima, non ha forato, non è caduto, si è beccato 4 minuti ed ha perso corsa e maglia.
è inutile che parli di corse di preparazione ad un GT che contano come il due di coppe con la briscola a denari. L'anno prima, quando Nibali ha vinto il Tour dominando il Delfinato lo ha vinto Talansky, e Nibali è arrivato settimo in classifica mentre Froome non ha concluso nemmeno in top ten. Quindi, questo che proverebbe? Che Talansky è il più forte nelle corse a tappe?

Nibali il giorno che prese la maglia gialla al Delfinato quell'anno rilasciò dichiarazioni dicendo che nelle successive tappe di montagna non l'avrebbe difesa perchè era ancora in una fase di preparazione e che il suo obiettivo non era vincere il Delfinato ma prepararsi in ottica del Tour.

Si parlava di GT ovviamente, a buon intenditore poche parole.
Certo, certo. Slongo gli avrà detto: "Stai attento Vincenzo, nella prima metà di quest'anno hai già corso talmente tanto che se cerchi di vincere questa corsa finisce che non ti restano più energie per il Tour che comincerà fra poco..." :blabla: :blabla: :blabla:



Mario Rossi
Messaggi: 599
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Mario Rossi » domenica 28 giugno 2020, 15:04

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
eliacodogno ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 17:42
Mario Rossi ha scritto:
sabato 27 giugno 2020, 14:01

Elia non è il primo ma non è nemmeno l'ultimo che lo farebbe. Comunque è una mia idea, avvalorata dalla tesi che, a parte il 2016 quando c'erano le Olimpiadi, abbia evitato, da quando è arrivato nel 2015 a quasi 9 minuti, il britannico.
Nel 2015 Nibali si è fatto passare il bollito anche da Valverde che nei GT per il resto ha praticamente sempre battuto, l'anno prima nettamente. Perciò trarre conclusioni da quella corsa mi pare molto riduttivo
Nel 2015 Nibali nel cronoprologo fece addirittura meglio di Froome e di altri favoriti di quell'edizione. Ma purtroppo già a partire dalla seconda tappa iniziarono i problemi. Quel giorno infatti ha preso un minuto e mezzo di ritardo da Froome (e Valverde) per causa di un ventaglio proprio mentre lui forava, con la sua squadra (l'Astana) che lo lascia colpevolmente solo all'inseguimento del gruppo di testa. Poche tappe dopo venne abbattuto da Tony Martin (che era in maglia gialla) in prossimità dell'arrivo di tappa su uno strappetto che gli fece perdere un'altra trentina di secondi. Tony Martin in seguito di quella caduta si ritira mentre Nibali dolorante prosegue la corsa e solo un paio di giorni dopo, sul primo vero arrivo in salita di quell'edizione del Tour prende ben 4 minuti di ritardo da Froome. Nibali quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa. Tutto lascia pensare che quindi quel giorno risentì dei postumi della caduta di due giorni prima (giusto ricordarlo a chi cita sempre le cadute altrui e mai quelle di Nibali). Col passare dei giorni recupera e finalmente nell'ultima settimana si rivede il miglior Nibali, che scala numerose posizioni in classifica e dopo aver vinto una tappa bellissima si ritrova con la possibilità di giocarsi il podio con Valverde nell'ultimo arrivo in salita sull'Alpe d'Huez. Tuttavia proprio all'imbocco dell'Alpe, con il gruppo a fare andatura forte per iniziare a fare la selezione, Nibali fora, rimane attardato e non gli resta che difendere il quarto posto della generale. Gli 8 minuti e mezzo di vantaggio di Froome su Nibali alla fine di quel Tour quindi sono stati molto bugiardi. Con questo non voglio dire che Froome non avrebbe vinto lo stesso quel Tour in una sfida alla pari (che poi per considerarla alla pari secondo me bisognerebbe avere anche squadre a supporto dello stesso valore, ma tra la Sky e l'Astana quell'anno non c'era paragone), ma dico solo che il distacco tra i due sarebbe stato molto più contenuto anche quell'anno. Quegli 8 minuti e mezzo sono stati molto bugiardi.
NibalAru era il messaggio che mi aspettavo dal tifoso cieco di Vincenzo e che è poco aperto alle critiche. Nessun problema, io son più Froomiano ma non ritengo che non sia criticabile, tu al contrario con Vincenzo si. Puoi citarmi 80000 episodi, però perchè, se sono solo coincidenze e sfortuna, nel 2017 o nel 2018 non si è presentato all'evento che Froome aveva messo al centro dell'attenzione per dimostrare il contrario? E non a me, ma a quanti, e ti dico che di tifosi di Vincenzo ne conosco parecchi, la pensano così. Avrebbe fugato ogni dubbio. Te lo dico io, perchè nei GT tra Chris e Vincenzo ci sono sempre almeno 2 minuti. Troppo più forte in crono e in montagna per poterlo battere. Meglio virare su altri obiettivi, o al più sfidarlo quando è gia cotto da un GT( Vuelta 17 e Tour 18) per poterlo battere. Ma questo argomento è un'opinione, non ci sono dati empirici per dimostrare il contrario.

Poi, se, come pare, ti ricordi quella corsa così bene, perchè non ammetti che prese 9 minuti , con gli episodi da te ricordati, dal peggior Froome di sempre? Ancora si discute e si stigmatizza Quintana come coniglio su quel Tour, perchè Chris fece pena( una critica al mio cocco), e Vincenzo prende 8 minuti e mezzo? Allora qui delle 2 l'una. O Froome era distruttivo, e gli episodi hanno solo acuito uno svantaggio che c'è di per se, e quindi salviamo Nairo, oppure Nairo è un coniglio e Vincenzo era scarso. Per me nessuno dei 2, il britannico era inattaccabile, perchè dove mancava lui ci arrivava la sua squadra e la sua classe.

Non si sta discutendo il valore dei 2 atleti, ma solo il sentore che dopo quell'anno, se prima Vincenzo, come i vari Bardet Quintana, Porte, Contador, Pinot, avesse guardato al percorso prima e agli avversari poi, oggi sembra il contrario. Lo ripeto, è una scelta che un campione come lui si può permettere, però rischia di diventare l'alter ego di Saronni, che faceva il Giro per incontrare Moser, mentre lui lo fa per non incontrare Froome. Purtroppo gli anni migliori di entrambi sono passati, ma fidati che nel 18 ho tanto desiderato che Vincenzo, dopo l'annuncio di Sir Chris, mi fugasse questo sospetto, ritornando al Giro e dimostrando di saper battere tutti. È un mio pregiudizio, che non inficia la sua carriera, ma , a me, lo fa vedere un po' meno grande di come molti lo descrivono quì.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:08

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:04
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:47
Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:34


E' inutile che stai a mettere dei diavoletti. Hai scritto che "quando è stato bene in carriera ha potuto perdere in salita da qualcuno ma mai al punto di perdere 4 minuti in una sola tappa". Qui aveva conquistato la maglia gialla il giorno prima, non ha forato, non è caduto, si è beccato 4 minuti ed ha perso corsa e maglia.
è inutile che parli di corse di preparazione ad un GT che contano come il due di coppe con la briscola a denari. L'anno prima, quando Nibali ha vinto il Tour dominando il Delfinato lo ha vinto Talansky, e Nibali è arrivato settimo in classifica mentre Froome non ha concluso nemmeno in top ten. Quindi, questo che proverebbe? Che Talansky è il più forte nelle corse a tappe?

Nibali il giorno che prese la maglia gialla al Delfinato quell'anno rilasciò dichiarazioni dicendo che nelle successive tappe di montagna non l'avrebbe difesa perchè era ancora in una fase di preparazione e che il suo obiettivo non era vincere il Delfinato ma prepararsi in ottica del Tour.

Si parlava di GT ovviamente, a buon intenditore poche parole.
Certo, certo. Slongo gli avrà detto: "Stai attento Vincenzo, nella prima metà di quest'anno hai già corso talmente tanto che se cerchi di vincere questa corsa finisce che non ti restano più energie per il Tour che comincerà fra poco..." :blabla: :blabla: :blabla:
Certo certo cosa? Quell'anno poi ha vinto i campionati italiani, la tappa più bella del Tour, la Tre Valli Varesine, la Coppa Bernocchi, il Giro di Lombardia, fece secondo alla Coppa Agostoni, terzo al memorial Pantani, ecc. ecc.

Bla bla bla



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » domenica 28 giugno 2020, 15:11

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:07

Non trattandosi di uno sport al chiuso, la pioggia, la neve, le intemperie, fanno parte del gioco nel ciclismo ed in tutti gli sport che si disputano all'aperto a prescindere dal meteo. Quanti GT e grandi classiche sono state decise sotto condizioni climatiche avverse nella storia del ciclismo? Mica è piovuto solo quel giorno nella storia del ciclismo.

Non sapremo mai come sarebbe finita se non fosse piovuto quel giorno, ma da qui a dire che Pantani avrebbe staccato sicuramente Indurain senza pioggia ce ne passa. Da interista come me lasciati dire che queste cose le poteva dire giusto Mazzarri.
Appunto
Tu pensi che il più forte fosse indurain
Io pantani
Non avremo mai la risposta



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » domenica 28 giugno 2020, 15:18

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 12:54

GT e classiche sono corse diverse sotto tanti punti di vista. Non è affatto detto che chi ha le caratteristiche per primeggiare nei GT poi abbia anche quelle per primeggiare nelle classiche e viceversa. Un GT è una corsa di 21 giorni dove puoi vincere la classifica generale anche senza aggiudicarti nemmeno una tappa. Nelle classiche non è così, per vincere devi essere il più bravo, il più forte, il più furbo, ecc. di tutti quel giorno, su percorsi di tipo svariato per chilometraggi (nelle classiche più importanti) sempre superiori a 200 e passa km.
Indurain, Pantani, Froome e Contador non sono più completi, sono semplicemente più specialisti nei GT, ma a parte Indurain in carriera nessuno di questi ha mai dimostrato di poter ambire a vincere classiche importanti.
E se tu preferisci vedere i grandi fare sempre due GT ogni anno (che poi non è vero che è stato sempre così nelle carriere di questi grandi, perchè anche loro hanno avuto stagioni in cui non hanno corso due GT ma non sono riusciti comunque ad ottenere risultati di rilievo nelle classiche a parte Indurain tra questi) io invece li preferisco veder variare i loro calendari annuali di stagione in stagione per cimentarsi su più terreni e non solo e sempre nei GT. In carriera va bene provare a fare due GT a tutta in qualche stagione, tutta la carriera no se poi questo ti impedisce di cimentarti in altre corse che hanno fatto la storia del ciclismo. Grandi del passato come Hinault, Coppi, Merckx, ecc. ecc. facevano sia stagioni in cui provavano a fare doppietta nei GT, sia stagioni in cui correvano un solo GT tentando l'assalto alle Grandi classiche e ai Mondiali.

Riguardo a Moser e Saronni, partendo dal presupposto che era un altro ciclismo dove quasi tutti i grandi campioni dell'epoca correvano tante corse all'anno, loro ad esempio due GT all'anno non li facevano mai per ambire a vincerli entrambi e non si sono mai cimentati seriamente a correre in un Tour de France con obiettivi di classifica (a parte Moser in una stagione, ma in quell'anno non partecipò al Giro d'Italia). Certo che se si fossero concentrati su obiettivi più mirati in stagione potevano ambire a vincere più grandi classiche, ma all'epoca era così per quasi tutti i corridori più forti anche delle altre nazioni. Moser e Saronni tuttavia in carriera, a prescindere dai numeri, hanno dimostrato di essere dei corridori completi perchè facevano bene sia nei GT che nelle grandi classiche. Moser in particolare ha dimostrato di andare forte su qualsiasi tipo di terreno, Saronni un po meno rispetto a Moser perchè aveva la lacuna nelle classiche delle pietre e perchè non ha mai corso seriamente un Tour de France (Moser anche se una volta sola, almeno lo ha fatto chiudendo in top ten e vincendo un paio di tappe).
Quindi Moser e Saronni li metto tranquillamente nella categoria dei corridori completi (perchè di quello si stava parlando), quelli che hai citato tu no, quelli sono stati grandissimi GTisti, ma per quel che mi riguarda non sono completi (a parte Indurain per motivi già ampiamente spiegati).
Per me si
Indurain se avesse fatto la Roubaix li avrebbe stracciati tutti
Non l ha mai fatta perché i suoi obiettivi erano il tour e poi il giro
Froome e contador avrebbero vinto diversi giri di Lombardia
Solo che arrivavano a fine stagione

Capitolo 2014
Moser e saronni non avrebbero mai potuto preparare il tour per 6 mesi
Una volta era inconcepibile
Se in un mese non vincevano almeno una gara ..li davano per finiti..
Ieri c era lo speciale saronni..
Beppe ha ricordato che una volta interessava solo la Vittoria..il podio era una sconfitta
Altro ciclismo



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 15:22

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:08
Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:04
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 14:47


è inutile che parli di corse di preparazione ad un GT che contano come il due di coppe con la briscola a denari. L'anno prima, quando Nibali ha vinto il Tour dominando il Delfinato lo ha vinto Talansky, e Nibali è arrivato settimo in classifica mentre Froome non ha concluso nemmeno in top ten. Quindi, questo che proverebbe? Che Talansky è il più forte nelle corse a tappe?

Nibali il giorno che prese la maglia gialla al Delfinato quell'anno rilasciò dichiarazioni dicendo che nelle successive tappe di montagna non l'avrebbe difesa perchè era ancora in una fase di preparazione e che il suo obiettivo non era vincere il Delfinato ma prepararsi in ottica del Tour.

Si parlava di GT ovviamente, a buon intenditore poche parole.
Certo, certo. Slongo gli avrà detto: "Stai attento Vincenzo, nella prima metà di quest'anno hai già corso talmente tanto che se cerchi di vincere questa corsa finisce che non ti restano più energie per il Tour che comincerà fra poco..." :blabla: :blabla: :blabla:
Certo certo cosa? Quell'anno poi ha vinto i campionati italiani, la tappa più bella del Tour, la Tre Valli Varesine, la Coppa Bernocchi, il Giro di Lombardia, fece secondo alla Coppa Agostoni, terzo al memorial Pantani, ecc. ecc.

Bla bla bla
Rispondendoti come hai fatto tu poco sopra, ora io dovrei chiederti: Da quando la Tre Valli, la Bernocchi, ecc sono diventate delle corse a tappe? E per buona misura dovrei aggiungerci un diavoletto.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:24

Mario Rossi ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:04
NibalAru era il messaggio che mi aspettavo dal tifoso cieco di Vincenzo e che è poco aperto alle critiche. Nessun problema, io son più Froomiano ma non ritengo che non sia criticabile, tu al contrario con Vincenzo si. Puoi citarmi 80000 episodi, però perchè, se sono solo coincidenze e sfortuna, nel 2017 o nel 2018 non si è presentato all'evento che Froome aveva messo al centro dell'attenzione per dimostrare il contrario? E non a me, ma a quanti, e ti dico che di tifosi di Vincenzo ne conosco parecchi, la pensano così. Avrebbe fugato ogni dubbio. Te lo dico io, perchè nei GT tra Chris e Vincenzo ci sono sempre almeno 2 minuti. Troppo più forte in crono e in montagna per poterlo battere. Meglio virare su altri obiettivi, o al più sfidarlo quando è gia cotto da un GT( Vuelta 17 e Tour 18) per poterlo battere. Ma questo argomento è un'opinione, non ci sono dati empirici per dimostrare il contrario.

Poi, se, come pare, ti ricordi quella corsa così bene, perchè non ammetti che prese 9 minuti , con gli episodi da te ricordati, dal peggior Froome di sempre? Ancora si discute e si stigmatizza Quintana come coniglio su quel Tour, perchè Chris fece pena( una critica al mio cocco), e Vincenzo prende 8 minuti e mezzo? Allora qui delle 2 l'una. O Froome era distruttivo, e gli episodi hanno solo acuito uno svantaggio che c'è di per se, e quindi salviamo Nairo, oppure Nairo è un coniglio e Vincenzo era scarso. Per me nessuno dei 2, il britannico era inattaccabile, perchè dove mancava lui ci arrivava la sua squadra e la sua classe.

Non si sta discutendo il valore dei 2 atleti, ma solo il sentore che dopo quell'anno, se prima Vincenzo, come i vari Bardet Quintana, Porte, Contador, Pinot, avesse guardato al percorso prima e agli avversari poi, oggi sembra il contrario. Lo ripeto, è una scelta che un campione come lui si può permettere, però rischia di diventare l'alter ego di Saronni, che faceva il Giro per incontrare Moser, mentre lui lo fa per non incontrare Froome. Purtroppo gli anni migliori di entrambi sono passati, ma fidati che nel 18 ho tanto desiderato che Vincenzo, dopo l'annuncio di Sir Chris, mi fugasse questo sospetto, ritornando al Giro e dimostrando di saper battere tutti. È un mio pregiudizio, che non inficia la sua carriera, ma , a me, lo fa vedere un po' meno grande di come molti lo descrivono quì.
Innanzitutto non ho mai detto che Nibali è superiore a Froome nel complesso nei GT (e nemmeno a Contador se per questo). Basta leggere attentamente i miei post per capire che mi hai messo in bocca cose mai dette. Ho solo detto che quell'anno i 9 minuti tra Froome e Nibali sono stati bugiardissimi per una serie di fattori, e non era questa la vera differenza tra Nibali e Froome in quel GT. Froome è un po più forte nei GT rispetto a Nibali per via della sua superiorità a cronometro ed anche perchè ha a disposizione da sempre una squadra molto più forte (credo che lo saprai ammettere anche da Froomiano questo o no?).

Di Quintana non è ho mai parlato finora, quindi non vedo di cosa stai parlando e a cosa ti riferisci, stai facendo tutto tu.

Ma come io da Nibaliano ammetto questo, non ho mai visto un Froomiano ammettere che nelle corse di un giorno Froome ha sempre evitato Nibali dopo il Mondiale del 2013 e le Olimpiadi del 2016.
Se Nibali (da italiano che corre il Giro d'Italia un anno si ed un anno no alternandolo col Tour già da prima dell'avvento di Froome) ha evitato lo scontro diretto con Froome dopo il 2015 nei GT a parità di condizioni, è altrettanto vero che Froome nelle corse di un giorno ha sempre sempre sempre sempre evitato Nibali. Ci sarà un motivo anche in questo quindi? Questo tu da Froomiano me lo vorrai ammettere o me lo negherai anche tu?



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:26

Winter ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:11
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:07

Non trattandosi di uno sport al chiuso, la pioggia, la neve, le intemperie, fanno parte del gioco nel ciclismo ed in tutti gli sport che si disputano all'aperto a prescindere dal meteo. Quanti GT e grandi classiche sono state decise sotto condizioni climatiche avverse nella storia del ciclismo? Mica è piovuto solo quel giorno nella storia del ciclismo.

Non sapremo mai come sarebbe finita se non fosse piovuto quel giorno, ma da qui a dire che Pantani avrebbe staccato sicuramente Indurain senza pioggia ce ne passa. Da interista come me lasciati dire che queste cose le poteva dire giusto Mazzarri.
Appunto
Tu pensi che il più forte fosse indurain
Io pantani
Non avremo mai la risposta
L'unica risposta che puoi avere sta nell'ordine d'arrivo della corsa che si è disputata quel giorno sotto la pioggia.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:29

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:22
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:08
Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:04


Certo, certo. Slongo gli avrà detto: "Stai attento Vincenzo, nella prima metà di quest'anno hai già corso talmente tanto che se cerchi di vincere questa corsa finisce che non ti restano più energie per il Tour che comincerà fra poco..." :blabla: :blabla: :blabla:
Certo certo cosa? Quell'anno poi ha vinto i campionati italiani, la tappa più bella del Tour, la Tre Valli Varesine, la Coppa Bernocchi, il Giro di Lombardia, fece secondo alla Coppa Agostoni, terzo al memorial Pantani, ecc. ecc.

Bla bla bla
Rispondendoti come hai fatto tu poco sopra, ora io dovrei chiederti: Da quando la Tre Valli, la Bernocchi, ecc sono diventate delle corse a tappe? E per buona misura dovrei aggiungerci un diavoletto.
Infatti io sto dicendo che Nibali a differenza di altri non prepara solo corse a tappe. Puoi mettere tutti i diavoletti che vuoi.

Poi magari ti parlo anche del 94esimo posto di Froome nel Giro di Polonia del 2011 prima di arrivare secondo dietro Cobo alla Vuelta del 2011 (che successivamente alla squalifica di Cobo è diventato il primo GT vinto in carriera da Froome).



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 15:31

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:24

Se Nibali (da italiano che corre il Giro d'Italia un anno si ed un anno no alternandolo col Tour già da prima dell'avvento di Froome) ha evitato lo scontro diretto con Froome dopo il 2015 nei GT a parità di condizioni, è altrettanto vero che Froome nelle corse di un giorno ha sempre sempre sempre sempre evitato Nibali.
Ma non riesci proprio a uscire da un asfissiante Nibali-centrismo? A Froome le corse di un giorno non interessano e non le corre (magari anche per questioni di organizzazione interna della squadra). Che a quest corse sia presente Nibali o Pinco Palla non gliene frega prorio niente.



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 15:33

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:29


Infatti io sto dicendo che Nibali a differenza di altri non prepara solo corse a tappe.
Bravo, sai che scoop, non ce ne eravamo mica accorti.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:35

Winter ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:18
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 12:54

GT e classiche sono corse diverse sotto tanti punti di vista. Non è affatto detto che chi ha le caratteristiche per primeggiare nei GT poi abbia anche quelle per primeggiare nelle classiche e viceversa. Un GT è una corsa di 21 giorni dove puoi vincere la classifica generale anche senza aggiudicarti nemmeno una tappa. Nelle classiche non è così, per vincere devi essere il più bravo, il più forte, il più furbo, ecc. di tutti quel giorno, su percorsi di tipo svariato per chilometraggi (nelle classiche più importanti) sempre superiori a 200 e passa km.
Indurain, Pantani, Froome e Contador non sono più completi, sono semplicemente più specialisti nei GT, ma a parte Indurain in carriera nessuno di questi ha mai dimostrato di poter ambire a vincere classiche importanti.
E se tu preferisci vedere i grandi fare sempre due GT ogni anno (che poi non è vero che è stato sempre così nelle carriere di questi grandi, perchè anche loro hanno avuto stagioni in cui non hanno corso due GT ma non sono riusciti comunque ad ottenere risultati di rilievo nelle classiche a parte Indurain tra questi) io invece li preferisco veder variare i loro calendari annuali di stagione in stagione per cimentarsi su più terreni e non solo e sempre nei GT. In carriera va bene provare a fare due GT a tutta in qualche stagione, tutta la carriera no se poi questo ti impedisce di cimentarti in altre corse che hanno fatto la storia del ciclismo. Grandi del passato come Hinault, Coppi, Merckx, ecc. ecc. facevano sia stagioni in cui provavano a fare doppietta nei GT, sia stagioni in cui correvano un solo GT tentando l'assalto alle Grandi classiche e ai Mondiali.

Riguardo a Moser e Saronni, partendo dal presupposto che era un altro ciclismo dove quasi tutti i grandi campioni dell'epoca correvano tante corse all'anno, loro ad esempio due GT all'anno non li facevano mai per ambire a vincerli entrambi e non si sono mai cimentati seriamente a correre in un Tour de France con obiettivi di classifica (a parte Moser in una stagione, ma in quell'anno non partecipò al Giro d'Italia). Certo che se si fossero concentrati su obiettivi più mirati in stagione potevano ambire a vincere più grandi classiche, ma all'epoca era così per quasi tutti i corridori più forti anche delle altre nazioni. Moser e Saronni tuttavia in carriera, a prescindere dai numeri, hanno dimostrato di essere dei corridori completi perchè facevano bene sia nei GT che nelle grandi classiche. Moser in particolare ha dimostrato di andare forte su qualsiasi tipo di terreno, Saronni un po meno rispetto a Moser perchè aveva la lacuna nelle classiche delle pietre e perchè non ha mai corso seriamente un Tour de France (Moser anche se una volta sola, almeno lo ha fatto chiudendo in top ten e vincendo un paio di tappe).
Quindi Moser e Saronni li metto tranquillamente nella categoria dei corridori completi (perchè di quello si stava parlando), quelli che hai citato tu no, quelli sono stati grandissimi GTisti, ma per quel che mi riguarda non sono completi (a parte Indurain per motivi già ampiamente spiegati).
Per me si
Indurain se avesse fatto la Roubaix li avrebbe stracciati tutti
Non l ha mai fatta perché i suoi obiettivi erano il tour e poi il giro
Froome e contador avrebbero vinto diversi giri di Lombardia
Solo che arrivavano a fine stagione

Capitolo 2014
Moser e saronni non avrebbero mai potuto preparare il tour per 6 mesi
Una volta era inconcepibile
Se in un mese non vincevano almeno una gara ..li davano per finiti..
Ieri c era lo speciale saronni..
Beppe ha ricordato che una volta interessava solo la Vittoria..il podio era una sconfitta
Altro ciclismo
Per te si, ma con i se e coi ma non si va da nessuna parte. I grandissimi del passato hanno trovato il tempo sia per fare le doppiette sia per vincere le grandi classiche, se Froome e Contador non ci hanno nemmeno provato puoi mettere tutti i se che vuoi ma rimane la macchia nel palmares e non si può certo sostenere che se avessero partecipato avrebbero vinto sicuro visto che le poche volte che lo hanno fatto le hanno sempre prese, anche quando avevano corso un solo GT in stagione.

Capitolo Moser e Saronni. Ti ho già risposto che nel frattempo il ciclismo è cambiato dalla A alla Z. Lo dici anche tu alla fine del post che era un altro ciclismo, quindi perchè stiamo continuando a discuterne?



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:36

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:33
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:29


Infatti io sto dicendo che Nibali a differenza di altri non prepara solo corse a tappe.
Bravo, sai che scoop, non ce ne eravamo mica accorti.
Ed allora perchè continui a dare risposte senza senso se hai capito di ciò che parlavo?



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:38

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:31
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:24

Se Nibali (da italiano che corre il Giro d'Italia un anno si ed un anno no alternandolo col Tour già da prima dell'avvento di Froome) ha evitato lo scontro diretto con Froome dopo il 2015 nei GT a parità di condizioni, è altrettanto vero che Froome nelle corse di un giorno ha sempre sempre sempre sempre evitato Nibali.
Ma non riesci proprio a uscire da un asfissiante Nibali-centrismo? A Froome le corse di un giorno non interessano e non le corre (magari anche per questioni di organizzazione interna della squadra). Che a quest corse sia presente Nibali o Pinco Palla non gliene frega prorio niente.
Ma non riesci proprio ad uscire da un asfissiante antinibalismo che non ti fa capire che se Froome non le corre certe corse è perchè non è in grado di vincerle a differenza di tanti altri grandissimi della storia del ciclismo?



Mario Rossi
Messaggi: 599
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Mario Rossi » domenica 28 giugno 2020, 15:42

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:24
Mario Rossi ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:04
NibalAru era il messaggio che mi aspettavo dal tifoso cieco di Vincenzo e che è poco aperto alle critiche. Nessun problema, io son più Froomiano ma non ritengo che non sia criticabile, tu al contrario con Vincenzo si. Puoi citarmi 80000 episodi, però perchè, se sono solo coincidenze e sfortuna, nel 2017 o nel 2018 non si è presentato all'evento che Froome aveva messo al centro dell'attenzione per dimostrare il contrario? E non a me, ma a quanti, e ti dico che di tifosi di Vincenzo ne conosco parecchi, la pensano così. Avrebbe fugato ogni dubbio. Te lo dico io, perchè nei GT tra Chris e Vincenzo ci sono sempre almeno 2 minuti. Troppo più forte in crono e in montagna per poterlo battere. Meglio virare su altri obiettivi, o al più sfidarlo quando è gia cotto da un GT( Vuelta 17 e Tour 18) per poterlo battere. Ma questo argomento è un'opinione, non ci sono dati empirici per dimostrare il contrario.

Poi, se, come pare, ti ricordi quella corsa così bene, perchè non ammetti che prese 9 minuti , con gli episodi da te ricordati, dal peggior Froome di sempre? Ancora si discute e si stigmatizza Quintana come coniglio su quel Tour, perchè Chris fece pena( una critica al mio cocco), e Vincenzo prende 8 minuti e mezzo? Allora qui delle 2 l'una. O Froome era distruttivo, e gli episodi hanno solo acuito uno svantaggio che c'è di per se, e quindi salviamo Nairo, oppure Nairo è un coniglio e Vincenzo era scarso. Per me nessuno dei 2, il britannico era inattaccabile, perchè dove mancava lui ci arrivava la sua squadra e la sua classe.

Non si sta discutendo il valore dei 2 atleti, ma solo il sentore che dopo quell'anno, se prima Vincenzo, come i vari Bardet Quintana, Porte, Contador, Pinot, avesse guardato al percorso prima e agli avversari poi, oggi sembra il contrario. Lo ripeto, è una scelta che un campione come lui si può permettere, però rischia di diventare l'alter ego di Saronni, che faceva il Giro per incontrare Moser, mentre lui lo fa per non incontrare Froome. Purtroppo gli anni migliori di entrambi sono passati, ma fidati che nel 18 ho tanto desiderato che Vincenzo, dopo l'annuncio di Sir Chris, mi fugasse questo sospetto, ritornando al Giro e dimostrando di saper battere tutti. È un mio pregiudizio, che non inficia la sua carriera, ma , a me, lo fa vedere un po' meno grande di come molti lo descrivono quì.
Innanzitutto non ho mai detto che Nibali è superiore a Froome nel complesso nei GT (e nemmeno a Contador se per questo). Basta leggere attentamente i miei post per capire che mi hai messo in bocca cose mai dette. Ho solo detto che quell'anno i 9 minuti tra Froome e Nibali sono stati bugiardissimi per una serie di fattori, e non era questa la vera differenza tra Nibali e Froome in quel GT. Froome è un po più forte nei GT rispetto a Nibali per via della sua superiorità a cronometro ed anche perchè ha a disposizione da sempre una squadra molto più forte (credo che lo saprai ammettere anche da Froomiano questo o no?).

Di Quintana non è ho mai parlato finora, quindi non vedo di cosa stai parlando e a cosa ti riferisci, stai facendo tutto tu.

Ma come io da Nibaliano ammetto questo, non ho mai visto un Froomiano ammettere che nelle corse di un giorno Froome ha sempre evitato Nibali dopo il Mondiale del 2013 e le Olimpiadi del 2016.
Se Nibali (da italiano che corre il Giro d'Italia un anno si ed un anno no alternandolo col Tour già da prima dell'avvento di Froome) ha evitato lo scontro diretto con Froome dopo il 2015 nei GT a parità di condizioni, è altrettanto vero che Froome nelle corse di un giorno ha sempre sempre sempre sempre evitato Nibali. Ci sarà un motivo anche in questo quindi? Questo tu da Froomiano me lo vorrai ammettere o me lo negherai anche tu?
Mai negato il contrario. Froome è nullo nelle classiche, ma è palese. Ultimamente scrivo poco, ora questa discussione mi ha rimesso in gioco, ma per quanto sostenga che chi si ostini a dire che Chris possa essere un Sanremista o un Liegista( Ans) sia una follia bella e buona, non mi sono mai lesinato dal criticarlo sulle sue poche e brutte partecipazioni al Lomabardia e su come stia facendo una follia a non preparare questi mondiali( come tu da Nibaliano avrai il desiderio di vedere Vincenzo sul podio del Giro con l'iride, io sogno il sesto sui Campi con l'iride, ma sono opinioni personali).

Su Quntana non mi riferisco a te, quanto alla diffusa opinione qui che Quintana sia stato coniglio nel Tour 2015. Non volevo toccarti. Ma su quel Tour a distanza di 5 anni si leggono ancora troppe cose. Sfortuna o non sfortuna, pavidità o meno,credo non si possa dire che non abbia vinto il migliore, la versione più brutta di sempre del migliore, ma i migliori corrono sempre per vincere.

Ora comunque è il messaggio che mi piace, un Nibaliano non coperto dalle fette di prosciutto sugli occhi, capace di ammettere che forse avrebbe potuto, almeno al Giro 18 entrare nella partita e far ricredere noi tutti. E, sebbene io sia più froomiano che nibaliano, se hai letto tutta la discussione, non ho mai detto che non sia una campione. Mi ha fatto emozionare meno, ma ognuno ha i propri sogni erotici. Tu sei interista, io da romanista godo ancora per Roma Barcellona. Il mondo è bello perchè vario, ma credo che l'essere tifosi non debba mai farci perdere il lume della ragione, e guardare al tutto in maniera libera, critica e razionale. Buona serata



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 15:49

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:35
ma con i se e coi ma non si va da nessuna parte.
Vuoi dire con ragionamenti del tipo di quello sotto?
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
Ma purtroppo già a partire dalla seconda tappa iniziarono i problemi....



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1001
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 28 giugno 2020, 15:53

Quoto esattamente tutto quello che ha scritto @NibalAru
Winter ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:18

Froome e contador avrebbero vinto diversi giri di Lombardia
Solo che arrivavano a fine stagione
Questo è molto poco verosimile perchè le corse in linea si svolgono in maniera radicalmente diversa da un GT sia tatticamente dove non si rischia la posizione saltando sia perchè si parte tutti freschi e anche i chilometraggi sono di solito maggiori


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:54

Mario Rossi ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:42
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:24
Mario Rossi ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:04
NibalAru era il messaggio che mi aspettavo dal tifoso cieco di Vincenzo e che è poco aperto alle critiche. Nessun problema, io son più Froomiano ma non ritengo che non sia criticabile, tu al contrario con Vincenzo si. Puoi citarmi 80000 episodi, però perchè, se sono solo coincidenze e sfortuna, nel 2017 o nel 2018 non si è presentato all'evento che Froome aveva messo al centro dell'attenzione per dimostrare il contrario? E non a me, ma a quanti, e ti dico che di tifosi di Vincenzo ne conosco parecchi, la pensano così. Avrebbe fugato ogni dubbio. Te lo dico io, perchè nei GT tra Chris e Vincenzo ci sono sempre almeno 2 minuti. Troppo più forte in crono e in montagna per poterlo battere. Meglio virare su altri obiettivi, o al più sfidarlo quando è gia cotto da un GT( Vuelta 17 e Tour 18) per poterlo battere. Ma questo argomento è un'opinione, non ci sono dati empirici per dimostrare il contrario.

Poi, se, come pare, ti ricordi quella corsa così bene, perchè non ammetti che prese 9 minuti , con gli episodi da te ricordati, dal peggior Froome di sempre? Ancora si discute e si stigmatizza Quintana come coniglio su quel Tour, perchè Chris fece pena( una critica al mio cocco), e Vincenzo prende 8 minuti e mezzo? Allora qui delle 2 l'una. O Froome era distruttivo, e gli episodi hanno solo acuito uno svantaggio che c'è di per se, e quindi salviamo Nairo, oppure Nairo è un coniglio e Vincenzo era scarso. Per me nessuno dei 2, il britannico era inattaccabile, perchè dove mancava lui ci arrivava la sua squadra e la sua classe.

Non si sta discutendo il valore dei 2 atleti, ma solo il sentore che dopo quell'anno, se prima Vincenzo, come i vari Bardet Quintana, Porte, Contador, Pinot, avesse guardato al percorso prima e agli avversari poi, oggi sembra il contrario. Lo ripeto, è una scelta che un campione come lui si può permettere, però rischia di diventare l'alter ego di Saronni, che faceva il Giro per incontrare Moser, mentre lui lo fa per non incontrare Froome. Purtroppo gli anni migliori di entrambi sono passati, ma fidati che nel 18 ho tanto desiderato che Vincenzo, dopo l'annuncio di Sir Chris, mi fugasse questo sospetto, ritornando al Giro e dimostrando di saper battere tutti. È un mio pregiudizio, che non inficia la sua carriera, ma , a me, lo fa vedere un po' meno grande di come molti lo descrivono quì.
Innanzitutto non ho mai detto che Nibali è superiore a Froome nel complesso nei GT (e nemmeno a Contador se per questo). Basta leggere attentamente i miei post per capire che mi hai messo in bocca cose mai dette. Ho solo detto che quell'anno i 9 minuti tra Froome e Nibali sono stati bugiardissimi per una serie di fattori, e non era questa la vera differenza tra Nibali e Froome in quel GT. Froome è un po più forte nei GT rispetto a Nibali per via della sua superiorità a cronometro ed anche perchè ha a disposizione da sempre una squadra molto più forte (credo che lo saprai ammettere anche da Froomiano questo o no?).

Di Quintana non è ho mai parlato finora, quindi non vedo di cosa stai parlando e a cosa ti riferisci, stai facendo tutto tu.

Ma come io da Nibaliano ammetto questo, non ho mai visto un Froomiano ammettere che nelle corse di un giorno Froome ha sempre evitato Nibali dopo il Mondiale del 2013 e le Olimpiadi del 2016.
Se Nibali (da italiano che corre il Giro d'Italia un anno si ed un anno no alternandolo col Tour già da prima dell'avvento di Froome) ha evitato lo scontro diretto con Froome dopo il 2015 nei GT a parità di condizioni, è altrettanto vero che Froome nelle corse di un giorno ha sempre sempre sempre sempre evitato Nibali. Ci sarà un motivo anche in questo quindi? Questo tu da Froomiano me lo vorrai ammettere o me lo negherai anche tu?
Mai negato il contrario. Froome è nullo nelle classiche, ma è palese. Ultimamente scrivo poco, ora questa discussione mi ha rimesso in gioco, ma per quanto sostenga che chi si ostini a dire che Chris possa essere un Sanremista o un Liegista( Ans) sia una follia bella e buona, non mi sono mai lesinato dal criticarlo sulle sue poche e brutte partecipazioni al Lomabardia e su come stia facendo una follia a non preparare questi mondiali( come tu da Nibaliano avrai il desiderio di vedere Vincenzo sul podio del Giro con l'iride, io sogno il sesto sui Campi con l'iride, ma sono opinioni personali).

Su Quntana non mi riferisco a te, quanto alla diffusa opinione qui che Quintana sia stato coniglio nel Tour 2015. Non volevo toccarti. Ma su quel Tour a distanza di 5 anni si leggono ancora troppe cose. Sfortuna o non sfortuna, pavidità o meno,credo non si possa dire che non abbia vinto il migliore, la versione più brutta di sempre del migliore, ma i migliori corrono sempre per vincere.

Ora comunque è il messaggio che mi piace, un Nibaliano non coperto dalle fette di prosciutto sugli occhi, capace di ammettere che forse avrebbe potuto, almeno al Giro 18 entrare nella partita e far ricredere noi tutti. E, sebbene io sia più froomiano che nibaliano, se hai letto tutta la discussione, non ho mai detto che non sia una campione. Mi ha fatto emozionare meno, ma ognuno ha i propri sogni erotici. Tu sei interista, io da romanista godo ancora per Roma Barcellona. Il mondo è bello perchè vario, ma credo che l'essere tifosi non debba mai farci perdere il lume della ragione, e guardare al tutto in maniera libera, critica e razionale. Buona serata
Ti ripeto, se avessi letto con attenzione tutti i miei post, non ne avresti trovato mai uno in cui dico che Nibali è superiore a Froome e Contador nei GT. Sempre detto che è il terzo GTista della sua epoca, ma allo stesso tempo ho sempre detto che a livello di completezza contando sia corse a tappe che le corse di un giorno per me Nibali è il migliore di tutti sotto questo punto di vista, e dovrebbe essere una cosa facile da ammettere sia da suo tifoso sia da semplice appassionato di ciclismo. Giusto un haters può arrivare a negare questa evidenza.

Riguardo al Froome del 2015 per me non è affatto vero che si è trattato del peggior Froome visto ad un Tour che ha concluso.Per me il peggior Froome è stato quello del 2017 contro una concorrenza di non altissimo livello e con distacchi molto limitati tra i primi 5. Froome quell'anno stava preparando la doppietta Tour e Vuelta quindi capisco che Froome abbia risparmiato qualche energia in Francia per poter primeggiare anche in Spagna. Ma in quella stagione approfittò anche del fatto che i rivali sulla carta più forti (Dumoulin, Quintana e Nibali) quell'anno si sfidarono al Giro del Centenario.



Avatar utente
Felice
Messaggi: 1414
Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2011, 15:04

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Felice » domenica 28 giugno 2020, 15:56

Mario Rossi ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:42
non ho mai detto che non sia una campione.
Quello che c'è di bello è che nessuno l'ha detto. Ma evidentemente per gli ultras non basta.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 15:57

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:49
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:35
ma con i se e coi ma non si va da nessuna parte.
Vuoi dire con ragionamenti del tipo di quello sotto?
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:29
Ma purtroppo già a partire dalla seconda tappa iniziarono i problemi....
Ho parlato di un semplice fatto che è accaduto in una corsa che Nibali ha disputato.

Mica ho parlato di ipotetiche vittorie in corse mai disputate. Se non ci arrivi a capire la differenza, problemi tuoi.



NibalAru
Messaggi: 2622
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 28 giugno 2020, 16:00

Felice ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:56
Mario Rossi ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:42
non ho mai detto che non sia una campione.
Quello che c'è di bello è che nessuno l'ha detto. Ma evidentemente per gli ultras non basta.
Gli ultras sono solo quelli che continuano a sostenere che i loro beniamini avrebbero vinto anche in corse mai disputate o in cui hanno sempre preso scoppole sonanti quelle poche volte che ci hanno partecipato.

I Nibaliani parlano di fatti realmente accaduti non di ipotetici se.

Che poi tu voglia definire Nibali Campione, campionissimo, grande, grandissimo, scarso o scarsissimo a me non me ne può fregar di meno.



Winter
Messaggi: 15813
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Winter » domenica 28 giugno 2020, 16:08

NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:26
Winter ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 15:11
NibalAru ha scritto:
domenica 28 giugno 2020, 13:07

Non trattandosi di uno sport al chiuso, la pioggia, la neve, le intemperie, fanno parte del gioco nel ciclismo ed in tutti gli sport che si disputano all'aperto a prescindere dal meteo. Quanti GT e grandi classiche sono state decise sotto condizioni climatiche avverse nella storia del ciclismo? Mica è piovuto solo quel giorno nella storia del ciclismo.

Non sapremo mai come sarebbe finita se non fosse piovuto quel giorno, ma da qui a dire che Pantani avrebbe staccato sicuramente Indurain senza pioggia ce ne passa. Da interista come me lasciati dire che queste cose le poteva dire giusto Mazzarri.
Appunto
Tu pensi che il più forte fosse indurain
Io pantani
Non avremo mai la risposta
L'unica risposta che puoi avere sta nell'ordine d'arrivo della corsa che si è disputata quel giorno sotto la pioggia.
Vittoria di olano



Rispondi