Vincenzo Nibali 2020

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Bike65
Messaggi: 669
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Bike65 » sabato 24 ottobre 2020, 20:07

Road Runner ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 19:59
Pur da suo tifoso, aimé, è arrivato il momento di dedicargli questa :

David Gray: It's all over (from Album A Centuri ends)

https://www.youtube.com/watch?v=5jVUB6RixF4

Il brano però ad un certo punto riparte e finisce in progressione...
Chissà che ci sia ancora qualcosa oltre...
È un mondo che finisce, un modo di allenare e concepire il ciclismo
https://www.youtube.com/playlist?list=R ... playnext=1



nurseryman
Messaggi: 435
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 18:38

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da nurseryman » sabato 24 ottobre 2020, 22:18

ora aspettate a cantare il de profundis a vincenzo
c'è un'altra annata davanti piena di appuntamenti
poi alla fine del 2021 tireremo le somme di una carriera comunque splendida


Saint Gervais - Sestriere 1992
unforgettable memories

Cthulhu
Messaggi: 1101
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » sabato 24 ottobre 2020, 23:18

nurseryman ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 22:18
ora aspettate a cantare il de profundis a vincenzo
c'è un'altra annata davanti piena di appuntamenti
poi alla fine del 2021 tireremo le somme di una carriera comunque splendida
Sicuramente. Ma è anche vero che il declino non inizia da ora. L'ultimo Nibali al top è quello dell'autunno 2017, quando riuscì, per l'unica volta in un GT, a staccarsi dalle ruote in salita Froome nella tappa della capra della Vuelta e vinse anche il Lombardia. Poi c'è stata la Sanremo 2018, forse la sua più grande vittoria, ma più che di gamba l'ha vinta d'astuzia e tempismo. Da allora ha vinto una corsa, una tappa al Tour da fugaiolo fuori classifica.



Merlozoro
Messaggi: 8040
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:47
Località: Trento

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Merlozoro » sabato 24 ottobre 2020, 23:26

Al Tour 2018 non era un brutto Nibali o ricordo male ?
Poi la caduta e l'infortunio ad una vertebra che non è mai una cosa simpatica a 34 anni.


2018: classifica generale L'ALTRO circuito 1000

Cthulhu
Messaggi: 1101
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » sabato 24 ottobre 2020, 23:39

Merlozoro ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:26
Al Tour 2018 non era un brutto Nibali o ricordo male ?
Poi la caduta e l'infortunio ad una vertebra che non è mai una cosa simpatica a 34 anni.
si, ma a quel Tour Thomas Froome e Dumoulin lo avevano già staccato nell'arrivo in salita il giorno prima della caduta. Era già ad oltre 2 minuti dalla maglia gialla. Non era comunque un Nibali in grado di lottare per la vittoria.
Poi certo, l'infortunio bene non gli ha fatto.
Ma ha fatto più danni l'anagrafe.



NibalAru
Messaggi: 2986
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » sabato 24 ottobre 2020, 23:57

Cthulhu ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:18
nurseryman ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 22:18
ora aspettate a cantare il de profundis a vincenzo
c'è un'altra annata davanti piena di appuntamenti
poi alla fine del 2021 tireremo le somme di una carriera comunque splendida
Sicuramente. Ma è anche vero che il declino non inizia da ora. L'ultimo Nibali al top è quello dell'autunno 2017, quando riuscì, per l'unica volta in un GT, a staccarsi dalle ruote in salita Froome nella tappa della capra della Vuelta e vinse anche il Lombardia. Poi c'è stata la Sanremo 2018, forse la sua più grande vittoria, ma più che di gamba l'ha vinta d'astuzia e tempismo. Da allora ha vinto una corsa, una tappa al Tour da fugaiolo fuori classifica.
ha fatto anche secondo al Lombardia 2018 a nemmeno due mesi dall'operazione alla vertebra, dietro solo ad un Pinot che quel giorno stava in stato di grazia. E l'anno scorso al Giro 2019 non era andato affatto male, anche se non aveva vinto tappe aveva comunque lottato alla pari con due protagonisti attuali delle corse a tappe come Roglic e Carapaz. Fino all'anno scorso io tutti sti segnali di un Nibali in declino non li avevo visti. Magari non andava più forte come nel biennio 2013/2014 dove aveva raggiunto l'apice della carriera, ma tra il Nibali del 2019 e quello del 2015/16 non ho mai visto una grande differenza sinceramente, è stato sempre più o meno su quei livelli in tutti questi anni. Ed anche quest'anno prima del lockdown fino alla Parigi Nizza non mi stava dispiacendo affatto per come aveva cominciato la sua nuova avventura in Trek. Il crollo prestazionale per me si è visto tutto in questo 2020 post lockdown, da agosto in poi di quest'anno non ha ingranato mai, in tre mesi non è riuscito mai a raggiungere un picco di forma come ai bei tempi.



Cthulhu
Messaggi: 1101
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 25 ottobre 2020, 1:20

NibalAru ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:57
Cthulhu ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:18
nurseryman ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 22:18
ora aspettate a cantare il de profundis a vincenzo
c'è un'altra annata davanti piena di appuntamenti
poi alla fine del 2021 tireremo le somme di una carriera comunque splendida
Sicuramente. Ma è anche vero che il declino non inizia da ora. L'ultimo Nibali al top è quello dell'autunno 2017, quando riuscì, per l'unica volta in un GT, a staccarsi dalle ruote in salita Froome nella tappa della capra della Vuelta e vinse anche il Lombardia. Poi c'è stata la Sanremo 2018, forse la sua più grande vittoria, ma più che di gamba l'ha vinta d'astuzia e tempismo. Da allora ha vinto una corsa, una tappa al Tour da fugaiolo fuori classifica.
ha fatto anche secondo al Lombardia 2018 a nemmeno due mesi dall'operazione alla vertebra, dietro solo ad un Pinot che quel giorno stava in stato di grazia. E l'anno scorso al Giro 2019 non era andato affatto male, anche se non aveva vinto tappe aveva comunque lottato alla pari con due protagonisti attuali delle corse a tappe come Roglic e Carapaz. Fino all'anno scorso io tutti sti segnali di un Nibali in declino non li avevo visti. Magari non andava più forte come nel biennio 2013/2014 dove aveva raggiunto l'apice della carriera, ma tra il Nibali del 2019 e quello del 2015/16 non ho mai visto una grande differenza sinceramente, è stato sempre più o meno su quei livelli in tutti questi anni. Ed anche quest'anno prima del lockdown fino alla Parigi Nizza non mi stava dispiacendo affatto per come aveva cominciato la sua nuova avventura in Trek. Il crollo prestazionale per me si è visto tutto in questo 2020 post lockdown, da agosto in poi di quest'anno non ha ingranato mai, in tre mesi non è riuscito mai a raggiungere un picco di forma come ai bei tempi.
In quasi tre anni ha vinto una corsa.
Qui c'è il ranking storico di procyclingstats: https://www.procyclingstats.com/rider/vincenzo-nibali
Il netto calo nel triennio è evidente



nurseryman
Messaggi: 435
Iscritto il: sabato 6 giugno 2020, 18:38

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da nurseryman » domenica 25 ottobre 2020, 9:18

Cthulhu ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:39
Merlozoro ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:26
Al Tour 2018 non era un brutto Nibali o ricordo male ?
Poi la caduta e l'infortunio ad una vertebra che non è mai una cosa simpatica a 34 anni.
si, ma a quel Tour Thomas Froome e Dumoulin lo avevano già staccato nell'arrivo in salita il giorno prima della caduta. Era già ad oltre 2 minuti dalla maglia gialla. Non era comunque un Nibali in grado di lottare per la vittoria.
Poi certo, l'infortunio bene non gli ha fatto.
Ma ha fatto più danni l'anagrafe.
si
probabilmente c'è una ragione per cui nella storia nessuno ha mai vinto un gt dai 36 anni in avanti

:uhm:
Ultima modifica di nurseryman il domenica 25 ottobre 2020, 9:19, modificato 1 volta in totale.


Saint Gervais - Sestriere 1992
unforgettable memories

qrier
Messaggi: 1187
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da qrier » domenica 25 ottobre 2020, 9:19

nurseryman ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 9:18
Cthulhu ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:39
Merlozoro ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:26
Al Tour 2018 non era un brutto Nibali o ricordo male ?
Poi la caduta e l'infortunio ad una vertebra che non è mai una cosa simpatica a 34 anni.
si, ma a quel Tour Thomas Froome e Dumoulin lo avevano già staccato nell'arrivo in salita il giorno prima della caduta. Era già ad oltre 2 minuti dalla maglia gialla. Non era comunque un Nibali in grado di lottare per la vittoria.
Poi certo, l'infortunio bene non gli ha fatto.
Ma ha fatto più danni l'anagrafe.
si
probabilmente c'è una ragione per cui nella storia nessuno ha mai vinto un gt dai 36 anni in avanti
E Nonnhorner?

:D



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2132
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da GregLemond » domenica 25 ottobre 2020, 10:02

Cthulhu ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:39
Merlozoro ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:26
Al Tour 2018 non era un brutto Nibali o ricordo male ?
Poi la caduta e l'infortunio ad una vertebra che non è mai una cosa simpatica a 34 anni.
si, ma a quel Tour Thomas Froome e Dumoulin lo avevano già staccato nell'arrivo in salita il giorno prima della caduta. Era già ad oltre 2 minuti dalla maglia gialla. Non era comunque un Nibali in grado di lottare per la vittoria.
Poi certo, l'infortunio bene non gli ha fatto.
Ma ha fatto più danni l'anagrafe.
Era a 2 minuti dalla maglia gialla, come gli altri.



NibalAru
Messaggi: 2986
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 25 ottobre 2020, 14:24

Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 1:20
NibalAru ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:57
Cthulhu ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:18


Sicuramente. Ma è anche vero che il declino non inizia da ora. L'ultimo Nibali al top è quello dell'autunno 2017, quando riuscì, per l'unica volta in un GT, a staccarsi dalle ruote in salita Froome nella tappa della capra della Vuelta e vinse anche il Lombardia. Poi c'è stata la Sanremo 2018, forse la sua più grande vittoria, ma più che di gamba l'ha vinta d'astuzia e tempismo. Da allora ha vinto una corsa, una tappa al Tour da fugaiolo fuori classifica.
ha fatto anche secondo al Lombardia 2018 a nemmeno due mesi dall'operazione alla vertebra, dietro solo ad un Pinot che quel giorno stava in stato di grazia. E l'anno scorso al Giro 2019 non era andato affatto male, anche se non aveva vinto tappe aveva comunque lottato alla pari con due protagonisti attuali delle corse a tappe come Roglic e Carapaz. Fino all'anno scorso io tutti sti segnali di un Nibali in declino non li avevo visti. Magari non andava più forte come nel biennio 2013/2014 dove aveva raggiunto l'apice della carriera, ma tra il Nibali del 2019 e quello del 2015/16 non ho mai visto una grande differenza sinceramente, è stato sempre più o meno su quei livelli in tutti questi anni. Ed anche quest'anno prima del lockdown fino alla Parigi Nizza non mi stava dispiacendo affatto per come aveva cominciato la sua nuova avventura in Trek. Il crollo prestazionale per me si è visto tutto in questo 2020 post lockdown, da agosto in poi di quest'anno non ha ingranato mai, in tre mesi non è riuscito mai a raggiungere un picco di forma come ai bei tempi.
In quasi tre anni ha vinto una corsa.
Qui c'è il ranking storico di procyclingstats: https://www.procyclingstats.com/rider/vincenzo-nibali
Il netto calo nel triennio è evidente
No, il netto calo è evidente solo quest'anno, nel 2020, specialmente post lockdown.

Nei precedenti due anni (2018 e 2019) aveva vinto la Sanremo a marzo 2018, al Tour è caduto e si è rotto una vertebra dopo 9 tappe quando era ancora in lotta per il podio, infortunio che gli è costato anche il Mondiale (altro suo obiettivo stagionale di quell'anno), ma è riuscito comunque a chiudere la stagione a soli due mesi dall'operazione con un ottimo secondo posto al Lombardia pur con una forma non ancora ottimale.
Nel 2019 il suo obiettivo era il Giro d'Italia. Ha iniziato la stagione con due piazzamenti tra i primi 10 alla Sanremo e alla Liegi, poi prima del Giro ha disputato un ottimo Tour of Alps dove è riuscito a salire sul podio dietro i due talenti Ineos Sivakov e Tao che lo hanno beffato con i loro giochi di squadra, mentre al Giro è stato competitivo per la vittoria fino alla fine chiudendo secondo in classifica mettendosi alle spalle un certo Roglic e perdendo solo di un minuto da un Carapaz che aveva una squadra più forte e che è stato più furbo ad approfittare dei tatticismi di Roglic e Nibali in quelle due famose tappe di cui si è discusso già fin troppo.
In seguito a quel Giro è stato obbligato dalla sua squadra ad andare al Tour de France, quando lui avrebbe voluto chiudere la stagione facendo Vuelta e Giro di Lombardia. Nibali i due GT ravvicinati per fare classifica non li aveva mai fatti nemmeno quando era all'apice della forma, quindi era abbastanza scontato che sarebbe andato male al Tour, ma non per una questione di età. E nonostante questo ha comunque colto un bel successo di tappa nella terza settimana, anche se da fuori classifica. La sua stagione e la sua esperienza con la vecchia squadra praticamente si poteva considerata chiusa la.
Quest'anno con la Trek aveva iniziato la stagione con obiettivi principali il Giro d'Italia e le Olimpiadi. Lui contrariamente agli ultimi anni aveva iniziato bene la stagione piazzandosi sul podio ad una classica francese e disputando una buona Parigi Nizza chiusa al quarto posto della generale. Sembrava pronto per affronare Sanremo e Liegi ma poi il covid ha fatto saltare tutti i piani. Fino a quel momento nulla lasciava pensare ad un Nibali in declino come quello visto in questo fine 2020 post lockdown. I primi segnali preoccupanti per me ci sono stati al Lombardia di agosto quando in quella che solitamente è la sua corsa ha chiuso si con un onorevole sesto posto, ma a ben 3 minuti e mezzo di distacco da Fulgsang che aveva i suoi stessi obiettivi stagionali. Più che il piazzamento è stato il distacco a preoccuparmi. Al Mondiale di settembre con il nuovo tracciato e con il Giro alle porte non mi sono preoccupato più di tanto del quindicesimo posto finale a dir la verità, così come non mi sono affatto preoccupato nella prima settimana del Giro dove tutto sembrava andare secondo copione. Io ho percepito il declino di Nibali solo con la crono di Valdobbiadene ed il successivo arrivo in salita di Piancavallo della settimana scorsa. Solo li ho capito che il Nibali visto fino all'anno scorso probabilmente non lo vedremo più nei GT.



LOSQUALODELLOSTRETTO
Messaggi: 992
Iscritto il: giovedì 24 febbraio 2011, 21:32

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da LOSQUALODELLOSTRETTO » domenica 25 ottobre 2020, 15:48

Io penso invece che più di tutti Nibali abbia sofferto di questo stop e ripartenza post covid, forse alla sua età è più difficile essere vicino al picco di forma interrompere e trovarne un altro a fine stagione senza correre nel mezzo...
Fossi in lui un altro GT (Giro?) il prossimo anno lo proverei per togliermi il dubbio ma soprattutto punterei forte alle corse di un giorno Olimpiadi in primis, Liegi e Lombardia...


Shark Attack
Wouter Presente

Cthulhu
Messaggi: 1101
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 25 ottobre 2020, 17:40

NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 14:24
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 1:20
NibalAru ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:57


ha fatto anche secondo al Lombardia 2018 a nemmeno due mesi dall'operazione alla vertebra, dietro solo ad un Pinot che quel giorno stava in stato di grazia. E l'anno scorso al Giro 2019 non era andato affatto male, anche se non aveva vinto tappe aveva comunque lottato alla pari con due protagonisti attuali delle corse a tappe come Roglic e Carapaz. Fino all'anno scorso io tutti sti segnali di un Nibali in declino non li avevo visti. Magari non andava più forte come nel biennio 2013/2014 dove aveva raggiunto l'apice della carriera, ma tra il Nibali del 2019 e quello del 2015/16 non ho mai visto una grande differenza sinceramente, è stato sempre più o meno su quei livelli in tutti questi anni. Ed anche quest'anno prima del lockdown fino alla Parigi Nizza non mi stava dispiacendo affatto per come aveva cominciato la sua nuova avventura in Trek. Il crollo prestazionale per me si è visto tutto in questo 2020 post lockdown, da agosto in poi di quest'anno non ha ingranato mai, in tre mesi non è riuscito mai a raggiungere un picco di forma come ai bei tempi.
In quasi tre anni ha vinto una corsa.
Qui c'è il ranking storico di procyclingstats: https://www.procyclingstats.com/rider/vincenzo-nibali
Il netto calo nel triennio è evidente
No, il netto calo è evidente solo quest'anno, nel 2020, specialmente post lockdown.

Nei precedenti due anni (2018 e 2019) aveva vinto la Sanremo a marzo 2018, al Tour è caduto e si è rotto una vertebra dopo 9 tappe quando era ancora in lotta per il podio, infortunio che gli è costato anche il Mondiale (altro suo obiettivo stagionale di quell'anno), ma è riuscito comunque a chiudere la stagione a soli due mesi dall'operazione con un ottimo secondo posto al Lombardia pur con una forma non ancora ottimale.
Nel 2019 il suo obiettivo era il Giro d'Italia. Ha iniziato la stagione con due piazzamenti tra i primi 10 alla Sanremo e alla Liegi, poi prima del Giro ha disputato un ottimo Tour of Alps dove è riuscito a salire sul podio dietro i due talenti Ineos Sivakov e Tao che lo hanno beffato con i loro giochi di squadra, mentre al Giro è stato competitivo per la vittoria fino alla fine chiudendo secondo in classifica mettendosi alle spalle un certo Roglic e perdendo solo di un minuto da un Carapaz che aveva una squadra più forte e che è stato più furbo ad approfittare dei tatticismi di Roglic e Nibali in quelle due famose tappe di cui si è discusso già fin troppo.
In seguito a quel Giro è stato obbligato dalla sua squadra ad andare al Tour de France, quando lui avrebbe voluto chiudere la stagione facendo Vuelta e Giro di Lombardia. Nibali i due GT ravvicinati per fare classifica non li aveva mai fatti nemmeno quando era all'apice della forma, quindi era abbastanza scontato che sarebbe andato male al Tour, ma non per una questione di età. E nonostante questo ha comunque colto un bel successo di tappa nella terza settimana, anche se da fuori classifica. La sua stagione e la sua esperienza con la vecchia squadra praticamente si poteva considerata chiusa la.
Quest'anno con la Trek aveva iniziato la stagione con obiettivi principali il Giro d'Italia e le Olimpiadi. Lui contrariamente agli ultimi anni aveva iniziato bene la stagione piazzandosi sul podio ad una classica francese e disputando una buona Parigi Nizza chiusa al quarto posto della generale. Sembrava pronto per affronare Sanremo e Liegi ma poi il covid ha fatto saltare tutti i piani. Fino a quel momento nulla lasciava pensare ad un Nibali in declino come quello visto in questo fine 2020 post lockdown. I primi segnali preoccupanti per me ci sono stati al Lombardia di agosto quando in quella che solitamente è la sua corsa ha chiuso si con un onorevole sesto posto, ma a ben 3 minuti e mezzo di distacco da Fulgsang che aveva i suoi stessi obiettivi stagionali. Più che il piazzamento è stato il distacco a preoccuparmi. Al Mondiale di settembre con il nuovo tracciato e con il Giro alle porte non mi sono preoccupato più di tanto del quindicesimo posto finale a dir la verità, così come non mi sono affatto preoccupato nella prima settimana del Giro dove tutto sembrava andare secondo copione. Io ho percepito il declino di Nibali solo con la crono di Valdobbiadene ed il successivo arrivo in salita di Piancavallo della settimana scorsa. Solo li ho capito che il Nibali visto fino all'anno scorso probabilmente non lo vedremo più nei GT.
Un terribile incendio, un'inondazione, le cavallette...
Quando si è costretti a scrivere un saggio per giustificare la mancanza di risultati di un corridore vuol dire che è arrivato alla frutta



jumbo
Messaggi: 6415
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da jumbo » domenica 25 ottobre 2020, 17:55

Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 17:40
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 14:24
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 1:20

In quasi tre anni ha vinto una corsa.
Qui c'è il ranking storico di procyclingstats: https://www.procyclingstats.com/rider/vincenzo-nibali
Il netto calo nel triennio è evidente
No, il netto calo è evidente solo quest'anno, nel 2020, specialmente post lockdown.

Nei precedenti due anni (2018 e 2019) aveva vinto la Sanremo a marzo 2018, al Tour è caduto e si è rotto una vertebra dopo 9 tappe quando era ancora in lotta per il podio, infortunio che gli è costato anche il Mondiale (altro suo obiettivo stagionale di quell'anno), ma è riuscito comunque a chiudere la stagione a soli due mesi dall'operazione con un ottimo secondo posto al Lombardia pur con una forma non ancora ottimale.
Nel 2019 il suo obiettivo era il Giro d'Italia. Ha iniziato la stagione con due piazzamenti tra i primi 10 alla Sanremo e alla Liegi, poi prima del Giro ha disputato un ottimo Tour of Alps dove è riuscito a salire sul podio dietro i due talenti Ineos Sivakov e Tao che lo hanno beffato con i loro giochi di squadra, mentre al Giro è stato competitivo per la vittoria fino alla fine chiudendo secondo in classifica mettendosi alle spalle un certo Roglic e perdendo solo di un minuto da un Carapaz che aveva una squadra più forte e che è stato più furbo ad approfittare dei tatticismi di Roglic e Nibali in quelle due famose tappe di cui si è discusso già fin troppo.
In seguito a quel Giro è stato obbligato dalla sua squadra ad andare al Tour de France, quando lui avrebbe voluto chiudere la stagione facendo Vuelta e Giro di Lombardia. Nibali i due GT ravvicinati per fare classifica non li aveva mai fatti nemmeno quando era all'apice della forma, quindi era abbastanza scontato che sarebbe andato male al Tour, ma non per una questione di età. E nonostante questo ha comunque colto un bel successo di tappa nella terza settimana, anche se da fuori classifica. La sua stagione e la sua esperienza con la vecchia squadra praticamente si poteva considerata chiusa la.
Quest'anno con la Trek aveva iniziato la stagione con obiettivi principali il Giro d'Italia e le Olimpiadi. Lui contrariamente agli ultimi anni aveva iniziato bene la stagione piazzandosi sul podio ad una classica francese e disputando una buona Parigi Nizza chiusa al quarto posto della generale. Sembrava pronto per affronare Sanremo e Liegi ma poi il covid ha fatto saltare tutti i piani. Fino a quel momento nulla lasciava pensare ad un Nibali in declino come quello visto in questo fine 2020 post lockdown. I primi segnali preoccupanti per me ci sono stati al Lombardia di agosto quando in quella che solitamente è la sua corsa ha chiuso si con un onorevole sesto posto, ma a ben 3 minuti e mezzo di distacco da Fulgsang che aveva i suoi stessi obiettivi stagionali. Più che il piazzamento è stato il distacco a preoccuparmi. Al Mondiale di settembre con il nuovo tracciato e con il Giro alle porte non mi sono preoccupato più di tanto del quindicesimo posto finale a dir la verità, così come non mi sono affatto preoccupato nella prima settimana del Giro dove tutto sembrava andare secondo copione. Io ho percepito il declino di Nibali solo con la crono di Valdobbiadene ed il successivo arrivo in salita di Piancavallo della settimana scorsa. Solo li ho capito che il Nibali visto fino all'anno scorso probabilmente non lo vedremo più nei GT.
Un terribile incendio, un'inondazione, le cavallette...
Quando si è costretti a scrivere un saggio per giustificare la mancanza di risultati di un corridore vuol dire che è arrivato alla frutta
Si può scrivere anche molto sinteticamente la stessa cosa:
2018 vittoria Sanremo e 2° al Lombardia con infortunio che ha pregiudicato Tour e Mondiale
2019 podio al Giro non lontano dalla vittoria e tappa al Tour (stagione paragonabile ad esempio a 2011, 2015, 2017)
2020 inizio stagione promettente e rientro post blocco non altrettanto

L'unico vero declino si vede nella seconda parte del 2020. Poi gli anni passano ed è sempre meno probabile che la stagione successiva sia occasione per fare meglio della precedente.



Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15015
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 25 ottobre 2020, 18:00

Per me si e' bruciato un po' il motore nel Giro 2019...
da allora i suoi cedimenti son dovuti a sovrariscaldamento del motore..
Non all'esplosivita' degli altri.
Anzi, direi che nelle tappa dei muri a Monselice, Nibali e' andato bene.
Nelle tappe di ritmo in salita, saltava dopo alcuni minuti..proprio perche' il suo motore non regge piu' certi regimi per tot tempo..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1743
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 25 ottobre 2020, 18:04

Detto da simpatizzante il calo di prestazioni rispetto alle attese è stato netto , e si è evidenziato sia nelle tappe più difficili che nelle cronometro, chiuse in ulteriore peggioramento come il giro stesso. Come ho già scritto nella sua carriera tutto quello che doveva fare lo ha già fatto , probabilmente il miglior Nibali è tramontato con l' incidente del 2018 che lo ha privato di un Tour e un mondiale dove avrebbe potuto essere protagonista pur con il rimbalzo tecnico al Lombardia. Slongo può dire tutto quello che vuole ma seppur non sia stato un Giro corso piano onestamente non è proprio competitivo nemmeno rispetto ai gregari "forti". Cosa fare lo sapranno loro con il supporto dei dati, certo è difficile cambiare obiettivi perchè per caratteristiche sia le classiche "esplosive" che le corse di una settimana non sembrano adatte a "questo" Nibali.


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

NibalAru
Messaggi: 2986
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 25 ottobre 2020, 18:10

Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 17:40
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 14:24
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 1:20

In quasi tre anni ha vinto una corsa.
Qui c'è il ranking storico di procyclingstats: https://www.procyclingstats.com/rider/vincenzo-nibali
Il netto calo nel triennio è evidente
No, il netto calo è evidente solo quest'anno, nel 2020, specialmente post lockdown.

Nei precedenti due anni (2018 e 2019) aveva vinto la Sanremo a marzo 2018, al Tour è caduto e si è rotto una vertebra dopo 9 tappe quando era ancora in lotta per il podio, infortunio che gli è costato anche il Mondiale (altro suo obiettivo stagionale di quell'anno), ma è riuscito comunque a chiudere la stagione a soli due mesi dall'operazione con un ottimo secondo posto al Lombardia pur con una forma non ancora ottimale.
Nel 2019 il suo obiettivo era il Giro d'Italia. Ha iniziato la stagione con due piazzamenti tra i primi 10 alla Sanremo e alla Liegi, poi prima del Giro ha disputato un ottimo Tour of Alps dove è riuscito a salire sul podio dietro i due talenti Ineos Sivakov e Tao che lo hanno beffato con i loro giochi di squadra, mentre al Giro è stato competitivo per la vittoria fino alla fine chiudendo secondo in classifica mettendosi alle spalle un certo Roglic e perdendo solo di un minuto da un Carapaz che aveva una squadra più forte e che è stato più furbo ad approfittare dei tatticismi di Roglic e Nibali in quelle due famose tappe di cui si è discusso già fin troppo.
In seguito a quel Giro è stato obbligato dalla sua squadra ad andare al Tour de France, quando lui avrebbe voluto chiudere la stagione facendo Vuelta e Giro di Lombardia. Nibali i due GT ravvicinati per fare classifica non li aveva mai fatti nemmeno quando era all'apice della forma, quindi era abbastanza scontato che sarebbe andato male al Tour, ma non per una questione di età. E nonostante questo ha comunque colto un bel successo di tappa nella terza settimana, anche se da fuori classifica. La sua stagione e la sua esperienza con la vecchia squadra praticamente si poteva considerata chiusa la.
Quest'anno con la Trek aveva iniziato la stagione con obiettivi principali il Giro d'Italia e le Olimpiadi. Lui contrariamente agli ultimi anni aveva iniziato bene la stagione piazzandosi sul podio ad una classica francese e disputando una buona Parigi Nizza chiusa al quarto posto della generale. Sembrava pronto per affronare Sanremo e Liegi ma poi il covid ha fatto saltare tutti i piani. Fino a quel momento nulla lasciava pensare ad un Nibali in declino come quello visto in questo fine 2020 post lockdown. I primi segnali preoccupanti per me ci sono stati al Lombardia di agosto quando in quella che solitamente è la sua corsa ha chiuso si con un onorevole sesto posto, ma a ben 3 minuti e mezzo di distacco da Fulgsang che aveva i suoi stessi obiettivi stagionali. Più che il piazzamento è stato il distacco a preoccuparmi. Al Mondiale di settembre con il nuovo tracciato e con il Giro alle porte non mi sono preoccupato più di tanto del quindicesimo posto finale a dir la verità, così come non mi sono affatto preoccupato nella prima settimana del Giro dove tutto sembrava andare secondo copione. Io ho percepito il declino di Nibali solo con la crono di Valdobbiadene ed il successivo arrivo in salita di Piancavallo della settimana scorsa. Solo li ho capito che il Nibali visto fino all'anno scorso probabilmente non lo vedremo più nei GT.
Un terribile incendio, un'inondazione, le cavallette...
Quando si è costretti a scrivere un saggio per giustificare la mancanza di risultati di un corridore vuol dire che è arrivato alla frutta
Se avessi letto bene il saggio ti saresti reso conto che non c'era alcuna mancanza di risultati fino all'anno scorso. Se poi doveva ottenere risultati pure con la vertebra rotta alzo le mani, hai ragione sicuramente tu.



Cthulhu
Messaggi: 1101
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 25 ottobre 2020, 19:03

NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 18:10
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 17:40
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 14:24


No, il netto calo è evidente solo quest'anno, nel 2020, specialmente post lockdown.

Nei precedenti due anni (2018 e 2019) aveva vinto la Sanremo a marzo 2018, al Tour è caduto e si è rotto una vertebra dopo 9 tappe quando era ancora in lotta per il podio, infortunio che gli è costato anche il Mondiale (altro suo obiettivo stagionale di quell'anno), ma è riuscito comunque a chiudere la stagione a soli due mesi dall'operazione con un ottimo secondo posto al Lombardia pur con una forma non ancora ottimale.
Nel 2019 il suo obiettivo era il Giro d'Italia. Ha iniziato la stagione con due piazzamenti tra i primi 10 alla Sanremo e alla Liegi, poi prima del Giro ha disputato un ottimo Tour of Alps dove è riuscito a salire sul podio dietro i due talenti Ineos Sivakov e Tao che lo hanno beffato con i loro giochi di squadra, mentre al Giro è stato competitivo per la vittoria fino alla fine chiudendo secondo in classifica mettendosi alle spalle un certo Roglic e perdendo solo di un minuto da un Carapaz che aveva una squadra più forte e che è stato più furbo ad approfittare dei tatticismi di Roglic e Nibali in quelle due famose tappe di cui si è discusso già fin troppo.
In seguito a quel Giro è stato obbligato dalla sua squadra ad andare al Tour de France, quando lui avrebbe voluto chiudere la stagione facendo Vuelta e Giro di Lombardia. Nibali i due GT ravvicinati per fare classifica non li aveva mai fatti nemmeno quando era all'apice della forma, quindi era abbastanza scontato che sarebbe andato male al Tour, ma non per una questione di età. E nonostante questo ha comunque colto un bel successo di tappa nella terza settimana, anche se da fuori classifica. La sua stagione e la sua esperienza con la vecchia squadra praticamente si poteva considerata chiusa la.
Quest'anno con la Trek aveva iniziato la stagione con obiettivi principali il Giro d'Italia e le Olimpiadi. Lui contrariamente agli ultimi anni aveva iniziato bene la stagione piazzandosi sul podio ad una classica francese e disputando una buona Parigi Nizza chiusa al quarto posto della generale. Sembrava pronto per affronare Sanremo e Liegi ma poi il covid ha fatto saltare tutti i piani. Fino a quel momento nulla lasciava pensare ad un Nibali in declino come quello visto in questo fine 2020 post lockdown. I primi segnali preoccupanti per me ci sono stati al Lombardia di agosto quando in quella che solitamente è la sua corsa ha chiuso si con un onorevole sesto posto, ma a ben 3 minuti e mezzo di distacco da Fulgsang che aveva i suoi stessi obiettivi stagionali. Più che il piazzamento è stato il distacco a preoccuparmi. Al Mondiale di settembre con il nuovo tracciato e con il Giro alle porte non mi sono preoccupato più di tanto del quindicesimo posto finale a dir la verità, così come non mi sono affatto preoccupato nella prima settimana del Giro dove tutto sembrava andare secondo copione. Io ho percepito il declino di Nibali solo con la crono di Valdobbiadene ed il successivo arrivo in salita di Piancavallo della settimana scorsa. Solo li ho capito che il Nibali visto fino all'anno scorso probabilmente non lo vedremo più nei GT.
Un terribile incendio, un'inondazione, le cavallette...
Quando si è costretti a scrivere un saggio per giustificare la mancanza di risultati di un corridore vuol dire che è arrivato alla frutta
Se avessi letto bene il saggio ti saresti reso conto che non c'era alcuna mancanza di risultati fino all'anno scorso. Se poi doveva ottenere risultati pure con la vertebra rotta alzo le mani, hai ragione sicuramente tu.
Ars longa, vita brevis..
Io me la cavo con meno: una corsa vinta in due anni e mezzo. Questo è un fatto reale dell'universo in cui viviamo.
Il resto è letteratura più o meno valida.



NibalAru
Messaggi: 2986
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 25 ottobre 2020, 19:07

Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:03
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 18:10
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 17:40

Un terribile incendio, un'inondazione, le cavallette...
Quando si è costretti a scrivere un saggio per giustificare la mancanza di risultati di un corridore vuol dire che è arrivato alla frutta
Se avessi letto bene il saggio ti saresti reso conto che non c'era alcuna mancanza di risultati fino all'anno scorso. Se poi doveva ottenere risultati pure con la vertebra rotta alzo le mani, hai ragione sicuramente tu.
Ars longa, vita brevis..
Io me la cavo con meno: una corsa vinta in due anni e mezzo. Questo è un fatto reale dell'universo in cui viviamo.
Il resto è letteratura più o meno valida.
Tra arrivare secondi ad un tiro di schioppo dalla vittoria ed arrivare settimi ad un mondo dal primo ci sta di mezzo il mare.
Poi ripeto, se doveva vincere pure con la vertebra rotta alzo le mani.
Io ho visto un corridore in declino solo quest'anno, in particolare in questo Giro. Il Nibali visto fino all'anno scorso mi andava benone.



Cthulhu
Messaggi: 1101
Iscritto il: martedì 11 ottobre 2011, 21:36

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Cthulhu » domenica 25 ottobre 2020, 19:30

NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:07
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:03
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 18:10


Se avessi letto bene il saggio ti saresti reso conto che non c'era alcuna mancanza di risultati fino all'anno scorso. Se poi doveva ottenere risultati pure con la vertebra rotta alzo le mani, hai ragione sicuramente tu.
Ars longa, vita brevis..
Io me la cavo con meno: una corsa vinta in due anni e mezzo. Questo è un fatto reale dell'universo in cui viviamo.
Il resto è letteratura più o meno valida.
Tra arrivare secondi ad un tiro di schioppo dalla vittoria ed arrivare settimi ad un mondo dal primo ci sta di mezzo il mare.
Poi ripeto, se doveva vincere pure con la vertebra rotta alzo le mani.
Io ho visto un corridore in declino solo quest'anno, in particolare in questo Giro. Il Nibali visto fino all'anno scorso mi andava benone.
Bene per te.
Il segreto della felicità è accontentarsi di quel poco che si ha.



Luisito84
Messaggi: 412
Iscritto il: lunedì 25 settembre 2017, 10:55

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Luisito84 » domenica 25 ottobre 2020, 19:33

NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 14:24
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 1:20
NibalAru ha scritto:
sabato 24 ottobre 2020, 23:57


ha fatto anche secondo al Lombardia 2018 a nemmeno due mesi dall'operazione alla vertebra, dietro solo ad un Pinot che quel giorno stava in stato di grazia. E l'anno scorso al Giro 2019 non era andato affatto male, anche se non aveva vinto tappe aveva comunque lottato alla pari con due protagonisti attuali delle corse a tappe come Roglic e Carapaz. Fino all'anno scorso io tutti sti segnali di un Nibali in declino non li avevo visti. Magari non andava più forte come nel biennio 2013/2014 dove aveva raggiunto l'apice della carriera, ma tra il Nibali del 2019 e quello del 2015/16 non ho mai visto una grande differenza sinceramente, è stato sempre più o meno su quei livelli in tutti questi anni. Ed anche quest'anno prima del lockdown fino alla Parigi Nizza non mi stava dispiacendo affatto per come aveva cominciato la sua nuova avventura in Trek. Il crollo prestazionale per me si è visto tutto in questo 2020 post lockdown, da agosto in poi di quest'anno non ha ingranato mai, in tre mesi non è riuscito mai a raggiungere un picco di forma come ai bei tempi.
In quasi tre anni ha vinto una corsa.
Qui c'è il ranking storico di procyclingstats: https://www.procyclingstats.com/rider/vincenzo-nibali
Il netto calo nel triennio è evidente
No, il netto calo è evidente solo quest'anno, nel 2020, specialmente post lockdown.

Nei precedenti due anni (2018 e 2019) aveva vinto la Sanremo a marzo 2018, al Tour è caduto e si è rotto una vertebra dopo 9 tappe quando era ancora in lotta per il podio, infortunio che gli è costato anche il Mondiale (altro suo obiettivo stagionale di quell'anno), ma è riuscito comunque a chiudere la stagione a soli due mesi dall'operazione con un ottimo secondo posto al Lombardia pur con una forma non ancora ottimale.
Nel 2019 il suo obiettivo era il Giro d'Italia. Ha iniziato la stagione con due piazzamenti tra i primi 10 alla Sanremo e alla Liegi, poi prima del Giro ha disputato un ottimo Tour of Alps dove è riuscito a salire sul podio dietro i due talenti Ineos Sivakov e Tao che lo hanno beffato con i loro giochi di squadra, mentre al Giro è stato competitivo per la vittoria fino alla fine chiudendo secondo in classifica mettendosi alle spalle un certo Roglic e perdendo solo di un minuto da un Carapaz che aveva una squadra più forte e che è stato più furbo ad approfittare dei tatticismi di Roglic e Nibali in quelle due famose tappe di cui si è discusso già fin troppo.
In seguito a quel Giro è stato obbligato dalla sua squadra ad andare al Tour de France, quando lui avrebbe voluto chiudere la stagione facendo Vuelta e Giro di Lombardia. Nibali i due GT ravvicinati per fare classifica non li aveva mai fatti nemmeno quando era all'apice della forma, quindi era abbastanza scontato che sarebbe andato male al Tour, ma non per una questione di età. E nonostante questo ha comunque colto un bel successo di tappa nella terza settimana, anche se da fuori classifica. La sua stagione e la sua esperienza con la vecchia squadra praticamente si poteva considerata chiusa la.
Quest'anno con la Trek aveva iniziato la stagione con obiettivi principali il Giro d'Italia e le Olimpiadi. Lui contrariamente agli ultimi anni aveva iniziato bene la stagione piazzandosi sul podio ad una classica francese e disputando una buona Parigi Nizza chiusa al quarto posto della generale. Sembrava pronto per affronare Sanremo e Liegi ma poi il covid ha fatto saltare tutti i piani. Fino a quel momento nulla lasciava pensare ad un Nibali in declino come quello visto in questo fine 2020 post lockdown. I primi segnali preoccupanti per me ci sono stati al Lombardia di agosto quando in quella che solitamente è la sua corsa ha chiuso si con un onorevole sesto posto, ma a ben 3 minuti e mezzo di distacco da Fulgsang che aveva i suoi stessi obiettivi stagionali. Più che il piazzamento è stato il distacco a preoccuparmi. Al Mondiale di settembre con il nuovo tracciato e con il Giro alle porte non mi sono preoccupato più di tanto del quindicesimo posto finale a dir la verità, così come non mi sono affatto preoccupato nella prima settimana del Giro dove tutto sembrava andare secondo copione. Io ho percepito il declino di Nibali solo con la crono di Valdobbiadene ed il successivo arrivo in salita di Piancavallo della settimana scorsa. Solo li ho capito che il Nibali visto fino all'anno scorso probabilmente non lo vedremo più nei GT.
Concordo con il saggio, tra l'altro sminuire un punto di vista per la lunghezza senza entrare nel merito trovo sia sempre sbagliato.
Ad ogni modo il crollo è stato evidente quest'anno, saranno anche andati forte, ma lui è mancato nelle sue tappe, facendo addirittura peggio di Fuglsang che ha sempre sofferto le grandi salite, diciamo che se fosse stato il Nibali dell'anno scorso anche se sono andati realmente forte sul podio ci andava di sicuro e probabilmente avrebbe vinto. Dico probabilmente perché Hart si era dimostrato un osso duro già dal giro del Trentino dell'anno scorso, anche se tutte le attenzioni erano andate su Sivakov che poi aveva vinto la corsa, insomma parlare del blocco, della stagione anomala vuol dire illudersi ancora un po' e a me va bene, chi più di me vorrebbe illudersi al riguardo, ma il crollo è stato evidente.



NibalAru
Messaggi: 2986
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 25 ottobre 2020, 19:44

Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:30
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:07
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:03

Ars longa, vita brevis..
Io me la cavo con meno: una corsa vinta in due anni e mezzo. Questo è un fatto reale dell'universo in cui viviamo.
Il resto è letteratura più o meno valida.
Tra arrivare secondi ad un tiro di schioppo dalla vittoria ed arrivare settimi ad un mondo dal primo ci sta di mezzo il mare.
Poi ripeto, se doveva vincere pure con la vertebra rotta alzo le mani.
Io ho visto un corridore in declino solo quest'anno, in particolare in questo Giro. Il Nibali visto fino all'anno scorso mi andava benone.
Bene per te.
Il segreto della felicità è accontentarsi di quel poco che si ha.
Certo che mi accontento, ci mancherebbe. Vincenzo mi ha fatto divertire per quasi quindici anni fino allo scorso anno, ci mancherebbe che non mi accontentassi.
Spero proprio che in futuro io possa trovare un altro corridore capace di vincere una monumento e fare secondo in un altra con in mezzo un serissimo infortunio.
Così come spero di trovare in futuro un corridore capace di fare secondo al Giro d'Italia non distante dal vincitore e vincere una tappa al Tour de France nello stesso anno.
Mi riterrei molto fortunato se ne uscisse un altro così in tempi brevi per cui tifare in Italia, perché purtroppo penso che non sia così facile.



qrier
Messaggi: 1187
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da qrier » domenica 25 ottobre 2020, 19:47

Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:30
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:07
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:03

Ars longa, vita brevis..
Io me la cavo con meno: una corsa vinta in due anni e mezzo. Questo è un fatto reale dell'universo in cui viviamo.
Il resto è letteratura più o meno valida.
Tra arrivare secondi ad un tiro di schioppo dalla vittoria ed arrivare settimi ad un mondo dal primo ci sta di mezzo il mare.
Poi ripeto, se doveva vincere pure con la vertebra rotta alzo le mani.
Io ho visto un corridore in declino solo quest'anno, in particolare in questo Giro. Il Nibali visto fino all'anno scorso mi andava benone.
Bene per te.
Il segreto della felicità è accontentarsi di quel poco che si ha.
Quindi battere Roglic ma arrivare poco dietro a Carapaz, forte ma sottovalutato era già un segnale di declino... ok

:uhm:



NibalAru
Messaggi: 2986
Iscritto il: lunedì 23 maggio 2016, 17:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da NibalAru » domenica 25 ottobre 2020, 19:47

Luisito84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:33
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 14:24
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 1:20

In quasi tre anni ha vinto una corsa.
Qui c'è il ranking storico di procyclingstats: https://www.procyclingstats.com/rider/vincenzo-nibali
Il netto calo nel triennio è evidente
No, il netto calo è evidente solo quest'anno, nel 2020, specialmente post lockdown.

Nei precedenti due anni (2018 e 2019) aveva vinto la Sanremo a marzo 2018, al Tour è caduto e si è rotto una vertebra dopo 9 tappe quando era ancora in lotta per il podio, infortunio che gli è costato anche il Mondiale (altro suo obiettivo stagionale di quell'anno), ma è riuscito comunque a chiudere la stagione a soli due mesi dall'operazione con un ottimo secondo posto al Lombardia pur con una forma non ancora ottimale.
Nel 2019 il suo obiettivo era il Giro d'Italia. Ha iniziato la stagione con due piazzamenti tra i primi 10 alla Sanremo e alla Liegi, poi prima del Giro ha disputato un ottimo Tour of Alps dove è riuscito a salire sul podio dietro i due talenti Ineos Sivakov e Tao che lo hanno beffato con i loro giochi di squadra, mentre al Giro è stato competitivo per la vittoria fino alla fine chiudendo secondo in classifica mettendosi alle spalle un certo Roglic e perdendo solo di un minuto da un Carapaz che aveva una squadra più forte e che è stato più furbo ad approfittare dei tatticismi di Roglic e Nibali in quelle due famose tappe di cui si è discusso già fin troppo.
In seguito a quel Giro è stato obbligato dalla sua squadra ad andare al Tour de France, quando lui avrebbe voluto chiudere la stagione facendo Vuelta e Giro di Lombardia. Nibali i due GT ravvicinati per fare classifica non li aveva mai fatti nemmeno quando era all'apice della forma, quindi era abbastanza scontato che sarebbe andato male al Tour, ma non per una questione di età. E nonostante questo ha comunque colto un bel successo di tappa nella terza settimana, anche se da fuori classifica. La sua stagione e la sua esperienza con la vecchia squadra praticamente si poteva considerata chiusa la.
Quest'anno con la Trek aveva iniziato la stagione con obiettivi principali il Giro d'Italia e le Olimpiadi. Lui contrariamente agli ultimi anni aveva iniziato bene la stagione piazzandosi sul podio ad una classica francese e disputando una buona Parigi Nizza chiusa al quarto posto della generale. Sembrava pronto per affronare Sanremo e Liegi ma poi il covid ha fatto saltare tutti i piani. Fino a quel momento nulla lasciava pensare ad un Nibali in declino come quello visto in questo fine 2020 post lockdown. I primi segnali preoccupanti per me ci sono stati al Lombardia di agosto quando in quella che solitamente è la sua corsa ha chiuso si con un onorevole sesto posto, ma a ben 3 minuti e mezzo di distacco da Fulgsang che aveva i suoi stessi obiettivi stagionali. Più che il piazzamento è stato il distacco a preoccuparmi. Al Mondiale di settembre con il nuovo tracciato e con il Giro alle porte non mi sono preoccupato più di tanto del quindicesimo posto finale a dir la verità, così come non mi sono affatto preoccupato nella prima settimana del Giro dove tutto sembrava andare secondo copione. Io ho percepito il declino di Nibali solo con la crono di Valdobbiadene ed il successivo arrivo in salita di Piancavallo della settimana scorsa. Solo li ho capito che il Nibali visto fino all'anno scorso probabilmente non lo vedremo più nei GT.
Concordo con il saggio, tra l'altro sminuire un punto di vista per la lunghezza senza entrare nel merito trovo sia sempre sbagliato.
Ad ogni modo il crollo è stato evidente quest'anno, saranno anche andati forte, ma lui è mancato nelle sue tappe, facendo addirittura peggio di Fuglsang che ha sempre sofferto le grandi salite, diciamo che se fosse stato il Nibali dell'anno scorso anche se sono andati realmente forte sul podio ci andava di sicuro e probabilmente avrebbe vinto. Dico probabilmente perché Hart si era dimostrato un osso duro già dal giro del Trentino dell'anno scorso, anche se tutte le attenzioni erano andate su Sivakov che poi aveva vinto la corsa, insomma parlare del blocco, della stagione anomala vuol dire illudersi ancora un po' e a me va bene, chi più di me vorrebbe illudersi al riguardo, ma il crollo è stato evidente.
Si, pure per me il crollo è stato evidente in questo Giro d'Italia e non ho grandi ambizioni per il resto della sua carriera in chiave classifica nei GT. Spero però che qualche altra soddisfazione come cacciatore di tappe ed in qualche classica possa ancora regalarcela. Se poi non dovesse succedere va bene lo stesso.



Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6649
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 25 ottobre 2020, 21:18

Questo Giro mi è sembrato proprio l'imbrunire di Nibali. Secondo me non riuscirà a vincere classiche o a fare podio in un GT.
Ciò che mi fa pensare che il suo livello ormai sia questo è che da Roccaraso in poi, quando sono iniziate le difficoltà, ha mantenuto sempre un livello costante e sensibilmente inferiore ai migliori: mi ha dato la sensazione di una preparazione centrata, con un livello di picco ormai non più sufficiente per primeggiare. Anche la sua rassegnazione alle interviste orienta il mio pensiero, non mi è parso deluso, arrabbiato, ma conscio di aver fatto il suo.
Spero di sbagliarmi!


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15015
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da barrylyndon » domenica 25 ottobre 2020, 21:19

il_panta ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 21:18
Questo Giro mi è sembrato proprio l'imbrunire di Nibali. Secondo me non riuscirà a vincere classiche o a fare podio in un GT.
Ciò che mi fa pensare che il suo livello ormai sia questo è che da Roccaraso in poi, quando sono iniziate le difficoltà, ha mantenuto sempre un livello costante e sensibilmente inferiore ai migliori: mi ha dato la sensazione di una preparazione centrata, con un livello di picco ormai non più sufficiente per primeggiare. Anche la sua rassegnazione alle interviste orienta il mio pensiero, non mi è parso deluso, arrabbiato, ma conscio di aver fatto il suo.
Spero di sbagliarmi!
Sono d'accordo ..solo sulle classiche no...nel senso che la classica puoi anche svangarla... in un grande giro e' difficile inventarsi qualcosa senza essere forte.


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6649
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da il_panta » domenica 25 ottobre 2020, 21:23

barrylyndon ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 21:19
il_panta ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 21:18
Questo Giro mi è sembrato proprio l'imbrunire di Nibali. Secondo me non riuscirà a vincere classiche o a fare podio in un GT.
Ciò che mi fa pensare che il suo livello ormai sia questo è che da Roccaraso in poi, quando sono iniziate le difficoltà, ha mantenuto sempre un livello costante e sensibilmente inferiore ai migliori: mi ha dato la sensazione di una preparazione centrata, con un livello di picco ormai non più sufficiente per primeggiare. Anche la sua rassegnazione alle interviste orienta il mio pensiero, non mi è parso deluso, arrabbiato, ma conscio di aver fatto il suo.
Spero di sbagliarmi!
Sono d'accordo ..solo sulle classiche no...nel senso che la classica puoi anche svangarla... in un grande giro e' difficile inventarsi qualcosa senza essere forte.
Il problema è che anche tante corse di un giorno dure ormai sono controllate dalle squadre, fare la differenza è difficile. Penso alla Liegi, o al Mondiale di quest'anno. Si vincono con forza e spunto, e non penso facciano per lui. Può vincere un altro Lombardia, oppure l'Olimpiade. Il prossimo anno io fossi in lui salterei il Giro, andrei al Tour per fare la gamba e centrare qualche giornata, cercando di arrivare tirato a puntino per l'Olimpiade (calendario permettendo).


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1743
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 25 ottobre 2020, 21:37

barrylyndon ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 21:19
il_panta ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 21:18
Questo Giro mi è sembrato proprio l'imbrunire di Nibali. Secondo me non riuscirà a vincere classiche o a fare podio in un GT.
Ciò che mi fa pensare che il suo livello ormai sia questo è che da Roccaraso in poi, quando sono iniziate le difficoltà, ha mantenuto sempre un livello costante e sensibilmente inferiore ai migliori: mi ha dato la sensazione di una preparazione centrata, con un livello di picco ormai non più sufficiente per primeggiare. Anche la sua rassegnazione alle interviste orienta il mio pensiero, non mi è parso deluso, arrabbiato, ma conscio di aver fatto il suo.
Spero di sbagliarmi!
Sono d'accordo ..solo sulle classiche no...nel senso che la classica puoi anche svangarla... in un grande giro e' difficile inventarsi qualcosa senza essere forte.
La vedo dura primeggiare contro concorrenti più esplosivi come gli specialisti, certo spero di sbagliarmi e che riesca a far valere la sua imprevedibilità e capacità di posizionarsi
Riguardo al Giro mi sarebbe piaciuto che avesse almeno la forza di provare ad attaccare, così non è stato ma va bene lo stesso rimane un grande


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Claudio84
Messaggi: 164
Iscritto il: venerdì 24 maggio 2019, 19:40

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Claudio84 » domenica 25 ottobre 2020, 21:49

qrier ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:47
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:30
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:07


Tra arrivare secondi ad un tiro di schioppo dalla vittoria ed arrivare settimi ad un mondo dal primo ci sta di mezzo il mare.
Poi ripeto, se doveva vincere pure con la vertebra rotta alzo le mani.
Io ho visto un corridore in declino solo quest'anno, in particolare in questo Giro. Il Nibali visto fino all'anno scorso mi andava benone.
Bene per te.
Il segreto della felicità è accontentarsi di quel poco che si ha.
Quindi battere Roglic ma arrivare poco dietro a Carapaz, forte ma sottovalutato era già un segnale di declino... ok

:uhm:
Per quanto riguarda gli anni scorsi, propongo di sostituire la parola "declino" con: "fase calante", "primi cali di prestazioni", o altre perifrasi: "l'apogeo della carriera è alle spalle", ecc. Forse potete trovarvi d'accordo. :cincin: E comunque anch'io penso che il calo sia iniziato già negli anni scorsi (se ne era già discusso in precedenza in questo thread, mi sa).



Road Runner
Messaggi: 906
Iscritto il: martedì 8 novembre 2016, 11:44

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Road Runner » domenica 25 ottobre 2020, 22:44

Ripensando comunque al suo "contrattino" con la Trek, mi viene da dedicargli anche questa :

Beth Orton: Sweetest decline (form Album Central Reservation), live from Saint George's Church /Brighton in 2012.

Dopo 20" becca una stecca, uno spettatore la fa anche incazzare, ma lei riparte e la porta a casa...!

https://www.youtube.com/watch?v=FIGzAhISkBI



qrier
Messaggi: 1187
Iscritto il: giovedì 7 maggio 2015, 15:12

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da qrier » domenica 25 ottobre 2020, 22:54

Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 21:49
qrier ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:47
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:30

Bene per te.
Il segreto della felicità è accontentarsi di quel poco che si ha.
Quindi battere Roglic ma arrivare poco dietro a Carapaz, forte ma sottovalutato era già un segnale di declino... ok

:uhm:
Per quanto riguarda gli anni scorsi, propongo di sostituire la parola "declino" con: "fase calante", "primi cali di prestazioni", o altre perifrasi: "l'apogeo della carriera è alle spalle", ecc. Forse potete trovarvi d'accordo. :cincin: E comunque anch'io penso che il calo sia iniziato già negli anni scorsi (se ne era già discusso in precedenza in questo thread, mi sa).
Nibali ha raggiunto il suo apice nelle annate 2013-2014, poi è leggermente calato ma sempre su ottimi livelli tanto da vincere ancora un Giro più altri 3 podi in grandi corse a tappe, oltre alle vittorie al Lombardia e alla Sanremo.
Però tra il 2019 e il 2020 la differenza di prestazione è stata molto più marcata, soprattutto non si è vista la sua solita terza settimana, la sua dote migliore assieme alla discesa.

Anche Froome ha avuto un "calo" dopo che aveva dominato il Tour con prestazioni mostruose in montagna, ma finchè il calo gli permetteva di vincere comunque le grandi corse a tappe non era un problema.



Avatar utente
Celun
Messaggi: 2996
Iscritto il: martedì 8 febbraio 2011, 18:05

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Celun » domenica 25 ottobre 2020, 23:11

grazie Vincenzo :trofeo:

2 giri(7 tappe e 19 maglie)
1 tour(6 tappe e 18 maglie)
1 vuelta(2 tappe e 19 maje)
11 podi nei GT
2 lombardia
1 sanremo
6 podi nelle monumento
2 campionati italiani
2 tirreno-adriatiche


solo nomi e numeri.



Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1743
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 » domenica 25 ottobre 2020, 23:22

qrier ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 22:54
Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 21:49
qrier ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:47


Quindi battere Roglic ma arrivare poco dietro a Carapaz, forte ma sottovalutato era già un segnale di declino... ok

:uhm:
Per quanto riguarda gli anni scorsi, propongo di sostituire la parola "declino" con: "fase calante", "primi cali di prestazioni", o altre perifrasi: "l'apogeo della carriera è alle spalle", ecc. Forse potete trovarvi d'accordo. :cincin: E comunque anch'io penso che il calo sia iniziato già negli anni scorsi (se ne era già discusso in precedenza in questo thread, mi sa).
Nibali ha raggiunto il suo apice nelle annate 2013-2014, poi è leggermente calato ma sempre su ottimi livelli tanto da vincere ancora un Giro più altri 3 podi in grandi corse a tappe, oltre alle vittorie al Lombardia e alla Sanremo.
Però tra il 2019 e il 2020 la differenza di prestazione è stata molto più marcata, soprattutto non si è vista la sua solita terza settimana, la sua dote migliore assieme alla discesa.

Anche Froome ha avuto un "calo" dopo che aveva dominato il Tour con prestazioni mostruose in montagna, ma finchè il calo gli permetteva di vincere comunque le grandi corse a tappe non era un problema.
2013/4 spaziali ma anche il 2015 tranne il tour dopo la caduta nel cronoprologo era andato forte , mi pare davanti a Froome


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.

Avatar utente
nino58
Messaggi: 12387
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da nino58 » domenica 25 ottobre 2020, 23:45

Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:30
NibalAru ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:07
Cthulhu ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 19:03

Ars longa, vita brevis..
Io me la cavo con meno: una corsa vinta in due anni e mezzo. Questo è un fatto reale dell'universo in cui viviamo.
Il resto è letteratura più o meno valida.
Tra arrivare secondi ad un tiro di schioppo dalla vittoria ed arrivare settimi ad un mondo dal primo ci sta di mezzo il mare.
Poi ripeto, se doveva vincere pure con la vertebra rotta alzo le mani.
Io ho visto un corridore in declino solo quest'anno, in particolare in questo Giro. Il Nibali visto fino all'anno scorso mi andava benone.
Bene per te.
Il segreto della felicità è accontentarsi di quel poco che si ha.
Anche l'incompetenza e il pregiudizio sono poca cosa e c'è chi, in quelle, ci sguazza.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Claudio84
Messaggi: 164
Iscritto il: venerdì 24 maggio 2019, 19:40

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Claudio84 » domenica 25 ottobre 2020, 23:51

Metto qui anche se parlo di sponsor. Stasera hanno parlato dieci minuti del Giro sulla Domenica Sportiva della Rai e (ovviamente) hanno intervistato Nibali, in divisa Trek. Prima e dopo la tappa dello Stelvio gli articoli del Corriere erano incentrati su Nibali, almeno nel titolo, sempre in maglia Trek. https://twitter.com/GaiaPic/status/1319 ... 05376?s=19
Scuramente nei prossimi giorni su Corriere / Gazzetta / altri giornali ci saranno interviste a Nibali, probabilmente comunque più che a Ganna. Tutto questo con Nibali in calo.
In pratica fino a quest'anno in quasi tutti gli articoli sul ciclismo ci hanno messo dentro Nibali, anche per parlare di corse dove duramente non avrebbe vinto. Chiaro che prima o poi intervisteranno qualcun altro. Ma per gli sponsor la visibilità passa, al di là delle corse, soprattutto da queste cose. E credo che nei risoettivi paesi sia più o meno così per tutti i 'grandi', Froome, Contador e altri. Questo per dire che i signori Trek-Segafredo avranno fatto i loro calcoli e ritenuto congruo lo stipendio di Nibali, anche a fine carriera.



granfondista
Messaggi: 504
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:39

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da granfondista » lunedì 26 ottobre 2020, 6:39

nino58 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 23:45
Anche l'incompetenza e il pregiudizio sono poca cosa e c'è chi, in quelle, ci sguazza.
:D :D :clap:


Meglio brocco che Di Rocco: Cicloweb forever!!

Avatar utente
barrylyndon
Messaggi: 15015
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 15:20

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da barrylyndon » lunedì 26 ottobre 2020, 7:30

Chi afferma che il Giro di Nibali dell'anno scorso e' stato mediocre ha due alternative da scegliersi:
O e' un odiatore convinto e cio' gli condiziona i giudizi.
O forse questo l'argomento di questo forum non e' per lui..


Nibali sta a Froome come Thoeni stava a Klammer.

ciclistapazzo
Messaggi: 493
Iscritto il: lunedì 29 maggio 2017, 17:39

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da ciclistapazzo » lunedì 26 ottobre 2020, 8:40

barrylyndon ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 7:30
Chi afferma che il Giro di Nibali dell'anno scorso e' stato mediocre ha due alternative da scegliersi:
O e' un odiatore convinto e cio' gli condiziona i giudizi.
O forse questo l'argomento di questo forum non e' per lui..
Concordo, secondo dietro a Carapaz che si sta confermando anche quest'anno. In salita sempre sullo stesso livello del ecuadoriano e a crono più forte. Certo di fatto non lo ha mai staccato e Carapaz ha strameritato di vincerlo, però Nibali non è stato inferiore a nessuno. Che la gamba fosse ancora buona lo dimostra la stupenda vittoria al Tour, dove in una mini tappa dove la fuga era data per spacciata ha fatto l'ultima salita al ritmo dei migliori senza perdere nulla.

Quest'anno purtroppo abbiamo visto il calo, con un Nibali sempre in difficoltà e difesa



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12387
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 26 ottobre 2020, 9:12

Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 23:51
Metto qui anche se parlo di sponsor. Stasera hanno parlato dieci minuti del Giro sulla Domenica Sportiva della Rai e (ovviamente) hanno intervistato Nibali, in divisa Trek. Prima e dopo la tappa dello Stelvio gli articoli del Corriere erano incentrati su Nibali, almeno nel titolo, sempre in maglia Trek. https://twitter.com/GaiaPic/status/1319 ... 05376?s=19
Scuramente nei prossimi giorni su Corriere / Gazzetta / altri giornali ci saranno interviste a Nibali, probabilmente comunque più che a Ganna. Tutto questo con Nibali in calo.
In pratica fino a quest'anno in quasi tutti gli articoli sul ciclismo ci hanno messo dentro Nibali, anche per parlare di corse dove duramente non avrebbe vinto. Chiaro che prima o poi intervisteranno qualcun altro. Ma per gli sponsor la visibilità passa, al di là delle corse, soprattutto da queste cose. E credo che nei rispettivi paesi sia più o meno così per tutti i 'grandi', Froome, Contador e altri. Questo per dire che i signori Trek-Segafredo avranno fatto i loro calcoli e ritenuto congruo lo stipendio di Nibali, anche a fine carriera.
Vedi Claudio, il "guaio" è che, negli ultimi dieci anni, a parte la troppo breve parentesi di Fabio Aru, il ciclismo italiano di vertice si chiama Vincenzo Nibali.
E tutto consegue a cascata, incluso lo stipendio di fine carriera erogato dal signor Trek e dal signor Segafredo, che sono nel ciclismo per promuovere le merci da loro messe in vendita.
Nel ciclismo su strada, sport per cui non si paga il biglietto, il circo regge esclusivamente su questo tipo di finanziamento, da sempre.
Penso che da quest'anno in poi, e mi auguro per lungo tempo, le interviste a Ganna cresceranno di numero, vedrai.
E ci si augura anche a qualche altro, benchè non se ne intravedano all'orizzonte.
Bagioli ? Sperem.
Tenendoci buoni Bettiol, Trentin, Nizzolo e Viviani. :cincin:


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Bike65
Messaggi: 669
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 26 ottobre 2020, 11:51

nino58 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 9:12
Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 23:51
Metto qui anche se parlo di sponsor. Stasera hanno parlato dieci minuti del Giro sulla Domenica Sportiva della Rai e (ovviamente) hanno intervistato Nibali, in divisa Trek. Prima e dopo la tappa dello Stelvio gli articoli del Corriere erano incentrati su Nibali, almeno nel titolo, sempre in maglia Trek. https://twitter.com/GaiaPic/status/1319 ... 05376?s=19
Scuramente nei prossimi giorni su Corriere / Gazzetta / altri giornali ci saranno interviste a Nibali, probabilmente comunque più che a Ganna. Tutto questo con Nibali in calo.
In pratica fino a quest'anno in quasi tutti gli articoli sul ciclismo ci hanno messo dentro Nibali, anche per parlare di corse dove duramente non avrebbe vinto. Chiaro che prima o poi intervisteranno qualcun altro. Ma per gli sponsor la visibilità passa, al di là delle corse, soprattutto da queste cose. E credo che nei rispettivi paesi sia più o meno così per tutti i 'grandi', Froome, Contador e altri. Questo per dire che i signori Trek-Segafredo avranno fatto i loro calcoli e ritenuto congruo lo stipendio di Nibali, anche a fine carriera.
Vedi Claudio, il "guaio" è che, negli ultimi dieci anni, a parte la troppo breve parentesi di Fabio Aru, il ciclismo italiano di vertice si chiama Vincenzo Nibali.
E tutto consegue a cascata, incluso lo stipendio di fine carriera erogato dal signor Trek e dal signor Segafredo, che sono nel ciclismo per promuovere le merci da loro messe in vendita.
Nel ciclismo su strada, sport per cui non si paga il biglietto, il circo regge esclusivamente su questo tipo di finanziamento, da sempre.
Penso che da quest'anno in poi, e mi auguro per lungo tempo, le interviste a Ganna cresceranno di numero, vedrai.
E ci si augura anche a qualche altro, benchè non se ne intravedano all'orizzonte.
Bagioli ? Sperem.
Tenendoci buoni Bettiol, Trentin, Nizzolo e Viviani. :cincin:
Anche loro ormai a fine carriera, se ragioniamo in questo modo non ne usciremo mai. Andate a vedere l’età media della Ineos o DQS, Ineos, loro quando hanno il campione over 34 che gli chiede un biennale milionario dicono no grazie e guardano ai giovani che intanto stanno venendo su quelli che hanno cresciuto negli anni precedenti, Guercilena mi ha fatto davvero ridere, evidentemente c’è un bel gruppo di persone che VUOLE avere una situazione del genere perché ha il suo tornaconto, ma se al Sig. Segafredo va bene così, che si arrangino.
Per fortuna che Ganna è in Ineos e speriamo che Milan vada in una squadra simile.



jumbo
Messaggi: 6415
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da jumbo » lunedì 26 ottobre 2020, 11:58

Bike65 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 11:51
nino58 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 9:12
Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 23:51
Metto qui anche se parlo di sponsor. Stasera hanno parlato dieci minuti del Giro sulla Domenica Sportiva della Rai e (ovviamente) hanno intervistato Nibali, in divisa Trek. Prima e dopo la tappa dello Stelvio gli articoli del Corriere erano incentrati su Nibali, almeno nel titolo, sempre in maglia Trek. https://twitter.com/GaiaPic/status/1319 ... 05376?s=19
Scuramente nei prossimi giorni su Corriere / Gazzetta / altri giornali ci saranno interviste a Nibali, probabilmente comunque più che a Ganna. Tutto questo con Nibali in calo.
In pratica fino a quest'anno in quasi tutti gli articoli sul ciclismo ci hanno messo dentro Nibali, anche per parlare di corse dove duramente non avrebbe vinto. Chiaro che prima o poi intervisteranno qualcun altro. Ma per gli sponsor la visibilità passa, al di là delle corse, soprattutto da queste cose. E credo che nei rispettivi paesi sia più o meno così per tutti i 'grandi', Froome, Contador e altri. Questo per dire che i signori Trek-Segafredo avranno fatto i loro calcoli e ritenuto congruo lo stipendio di Nibali, anche a fine carriera.
Vedi Claudio, il "guaio" è che, negli ultimi dieci anni, a parte la troppo breve parentesi di Fabio Aru, il ciclismo italiano di vertice si chiama Vincenzo Nibali.
E tutto consegue a cascata, incluso lo stipendio di fine carriera erogato dal signor Trek e dal signor Segafredo, che sono nel ciclismo per promuovere le merci da loro messe in vendita.
Nel ciclismo su strada, sport per cui non si paga il biglietto, il circo regge esclusivamente su questo tipo di finanziamento, da sempre.
Penso che da quest'anno in poi, e mi auguro per lungo tempo, le interviste a Ganna cresceranno di numero, vedrai.
E ci si augura anche a qualche altro, benchè non se ne intravedano all'orizzonte.
Bagioli ? Sperem.
Tenendoci buoni Bettiol, Trentin, Nizzolo e Viviani. :cincin:
Anche loro ormai a fine carriera, se ragioniamo in questo modo non ne usciremo mai. Andate a vedere l’età media della Ineos o DQS, Ineos, loro quando hanno il campione over 34 che gli chiede un biennale milionario dicono no grazie e guardano ai giovani che intanto stanno venendo su quelli che hanno cresciuto negli anni precedenti, Guercilena mi ha fatto davvero ridere, evidentemente c’è un bel gruppo di persone che VUOLE avere una situazione del genere perché ha il suo tornaconto, ma se al Sig. Segafredo va bene così, che si arrangino.
Per fortuna che Ganna è in Ineos e speriamo che Milan vada in una squadra simile.
Bettiol a fine carriera?!?



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15833
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Walter_White » lunedì 26 ottobre 2020, 12:03

ciclistapazzo ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 8:40
barrylyndon ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 7:30
Chi afferma che il Giro di Nibali dell'anno scorso e' stato mediocre ha due alternative da scegliersi:
O e' un odiatore convinto e cio' gli condiziona i giudizi.
O forse questo l'argomento di questo forum non e' per lui..
Concordo, secondo dietro a Carapaz che si sta confermando anche quest'anno. In salita sempre sullo stesso livello del ecuadoriano e a crono più forte. Certo di fatto non lo ha mai staccato e Carapaz ha strameritato di vincerlo, però Nibali non è stato inferiore a nessuno. Che la gamba fosse ancora buona lo dimostra la stupenda vittoria al Tour, dove in una mini tappa dove la fuga era data per spacciata ha fatto l'ultima salita al ritmo dei migliori senza perdere nulla.

Quest'anno purtroppo abbiamo visto il calo, con un Nibali sempre in difficoltà e difesa
Carapaz lo ha staccato sul Nivolet, sul San Carlo, ad Anterselva e pure sul Manghen

Era il più forte in salita


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Bike65
Messaggi: 669
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 26 ottobre 2020, 13:01

nino58 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 9:12
Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 23:51
Metto qui anche se parlo di sponsor. Stasera hanno parlato dieci minuti del Giro sulla Domenica Sportiva della Rai e (ovviamente) hanno intervistato Nibali, in divisa Trek. Prima e dopo la tappa dello Stelvio gli articoli del Corriere erano incentrati su Nibali, almeno nel titolo, sempre in maglia Trek. https://twitter.com/GaiaPic/status/1319 ... 05376?s=19
Scuramente nei prossimi giorni su Corriere / Gazzetta / altri giornali ci saranno interviste a Nibali, probabilmente comunque più che a Ganna. Tutto questo con Nibali in calo.
In pratica fino a quest'anno in quasi tutti gli articoli sul ciclismo ci hanno messo dentro Nibali, anche per parlare di corse dove duramente non avrebbe vinto. Chiaro che prima o poi intervisteranno qualcun altro. Ma per gli sponsor la visibilità passa, al di là delle corse, soprattutto da queste cose. E credo che nei rispettivi paesi sia più o meno così per tutti i 'grandi', Froome, Contador e altri. Questo per dire che i signori Trek-Segafredo avranno fatto i loro calcoli e ritenuto congruo lo stipendio di Nibali, anche a fine carriera.
Vedi Claudio, il "guaio" è che, negli ultimi dieci anni, a parte la troppo breve parentesi di Fabio Aru, il ciclismo italiano di vertice si chiama Vincenzo Nibali.
E tutto consegue a cascata, incluso lo stipendio di fine carriera erogato dal signor Trek e dal signor Segafredo, che sono nel ciclismo per promuovere le merci da loro messe in vendita.
Nel ciclismo su strada, sport per cui non si paga il biglietto, il circo regge esclusivamente su questo tipo di finanziamento, da sempre.
Penso che da quest'anno in poi, e mi auguro per lungo tempo, le interviste a Ganna cresceranno di numero, vedrai.
E ci si augura anche a qualche altro, benchè non se ne intravedano all'orizzonte.
Bagioli ? Sperem.
Tenendoci buoni Bettiol, Trentin, Nizzolo e Viviani. :cincin:
Bettiol ha dei limiti, comunque è un gradino sopra al consideralo giovane.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12387
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da nino58 » lunedì 26 ottobre 2020, 13:04

Bike65 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 13:01
nino58 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 9:12
Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 23:51
Metto qui anche se parlo di sponsor. Stasera hanno parlato dieci minuti del Giro sulla Domenica Sportiva della Rai e (ovviamente) hanno intervistato Nibali, in divisa Trek. Prima e dopo la tappa dello Stelvio gli articoli del Corriere erano incentrati su Nibali, almeno nel titolo, sempre in maglia Trek. https://twitter.com/GaiaPic/status/1319 ... 05376?s=19
Scuramente nei prossimi giorni su Corriere / Gazzetta / altri giornali ci saranno interviste a Nibali, probabilmente comunque più che a Ganna. Tutto questo con Nibali in calo.
In pratica fino a quest'anno in quasi tutti gli articoli sul ciclismo ci hanno messo dentro Nibali, anche per parlare di corse dove duramente non avrebbe vinto. Chiaro che prima o poi intervisteranno qualcun altro. Ma per gli sponsor la visibilità passa, al di là delle corse, soprattutto da queste cose. E credo che nei rispettivi paesi sia più o meno così per tutti i 'grandi', Froome, Contador e altri. Questo per dire che i signori Trek-Segafredo avranno fatto i loro calcoli e ritenuto congruo lo stipendio di Nibali, anche a fine carriera.
Vedi Claudio, il "guaio" è che, negli ultimi dieci anni, a parte la troppo breve parentesi di Fabio Aru, il ciclismo italiano di vertice si chiama Vincenzo Nibali.
E tutto consegue a cascata, incluso lo stipendio di fine carriera erogato dal signor Trek e dal signor Segafredo, che sono nel ciclismo per promuovere le merci da loro messe in vendita.
Nel ciclismo su strada, sport per cui non si paga il biglietto, il circo regge esclusivamente su questo tipo di finanziamento, da sempre.
Penso che da quest'anno in poi, e mi auguro per lungo tempo, le interviste a Ganna cresceranno di numero, vedrai.
E ci si augura anche a qualche altro, benchè non se ne intravedano all'orizzonte.
Bagioli ? Sperem.
Tenendoci buoni Bettiol, Trentin, Nizzolo e Viviani. :cincin:
Bettiol ha dei limiti, comunque è un gradino sopra al consideralo giovane.
Non l'ho considerato giovane, infatti non l'ho allineato a Bagioli ma agli altri tre, pur facendo parte della generazione di mezzo. :cincin:


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Bike65
Messaggi: 669
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 26 ottobre 2020, 14:18

Purtroppo la generazione di mezzo, fino ad Ulissi, sarà spazzata via dagli under 25 perché ce ne sono tanti forti.
Sarà la generazione quella di mezzo che soffrirà di più, ormai gli over 34/35 non si considera piú tranne in italia chiaro.
Ma è giusto così era da qualche anno che le gare erano ingessate da Froome, Nibali, Valverde etc.
Il primo sintomo del cambiamento lo ha dato Roglic con Bernal e Carapaz anche se Roglic sarebbe di quella di mezzo, ma per approccio è un atleta da considerarsi giovane e poco sfruttato. Comunque che fa sempre di più la differenza è la solidità mentale del ragazzo, e la possibilità di andare in squadre dove investono parecchio in ricerca e sviluppo.
Per le altre (squadre) le briciole o quasi.



pietro
Messaggi: 6967
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da pietro » lunedì 26 ottobre 2020, 14:41

Bike65 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 11:51
nino58 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 9:12
Claudio84 ha scritto:
domenica 25 ottobre 2020, 23:51
Metto qui anche se parlo di sponsor. Stasera hanno parlato dieci minuti del Giro sulla Domenica Sportiva della Rai e (ovviamente) hanno intervistato Nibali, in divisa Trek. Prima e dopo la tappa dello Stelvio gli articoli del Corriere erano incentrati su Nibali, almeno nel titolo, sempre in maglia Trek. https://twitter.com/GaiaPic/status/1319 ... 05376?s=19
Scuramente nei prossimi giorni su Corriere / Gazzetta / altri giornali ci saranno interviste a Nibali, probabilmente comunque più che a Ganna. Tutto questo con Nibali in calo.
In pratica fino a quest'anno in quasi tutti gli articoli sul ciclismo ci hanno messo dentro Nibali, anche per parlare di corse dove duramente non avrebbe vinto. Chiaro che prima o poi intervisteranno qualcun altro. Ma per gli sponsor la visibilità passa, al di là delle corse, soprattutto da queste cose. E credo che nei rispettivi paesi sia più o meno così per tutti i 'grandi', Froome, Contador e altri. Questo per dire che i signori Trek-Segafredo avranno fatto i loro calcoli e ritenuto congruo lo stipendio di Nibali, anche a fine carriera.
Vedi Claudio, il "guaio" è che, negli ultimi dieci anni, a parte la troppo breve parentesi di Fabio Aru, il ciclismo italiano di vertice si chiama Vincenzo Nibali.
E tutto consegue a cascata, incluso lo stipendio di fine carriera erogato dal signor Trek e dal signor Segafredo, che sono nel ciclismo per promuovere le merci da loro messe in vendita.
Nel ciclismo su strada, sport per cui non si paga il biglietto, il circo regge esclusivamente su questo tipo di finanziamento, da sempre.
Penso che da quest'anno in poi, e mi auguro per lungo tempo, le interviste a Ganna cresceranno di numero, vedrai.
E ci si augura anche a qualche altro, benchè non se ne intravedano all'orizzonte.
Bagioli ? Sperem.
Tenendoci buoni Bettiol, Trentin, Nizzolo e Viviani. :cincin:
Anche loro ormai a fine carriera, se ragioniamo in questo modo non ne usciremo mai. Andate a vedere l’età media della Ineos o DQS, Ineos, loro quando hanno il campione over 34 che gli chiede un biennale milionario dicono no grazie e guardano ai giovani che intanto stanno venendo su quelli che hanno cresciuto negli anni precedenti, Guercilena mi ha fatto davvero ridere, evidentemente c’è un bel gruppo di persone che VUOLE avere una situazione del genere perché ha il suo tornaconto, ma se al Sig. Segafredo va bene così, che si arrangino.
Per fortuna che Ganna è in Ineos e speriamo che Milan vada in una squadra simile.
Ma anche no.

Riguardo a Nibali sono d'accordo con chi dice che il calo è arrivato quest'anno, in particolare mi ha deluso dalla Tirreno in avanti, prima dava l'impressione di essere quasi più forte e in forma che in altre stagioni



bellin1
Messaggi: 18
Iscritto il: lunedì 9 aprile 2018, 8:37

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da bellin1 » lunedì 26 ottobre 2020, 14:49

Il tempo passa x tutti.... comunque un grazie per quello che ha dato al ciclismo italiano. E' dai tempi di Bugno prima e Pantani poi che l' Italia non aveva un top del genere



Bike65
Messaggi: 669
Iscritto il: martedì 24 maggio 2016, 19:13

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Bike65 » lunedì 26 ottobre 2020, 15:14

pietro ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 14:41
Bike65 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 11:51

Anche loro ormai a fine carriera, se ragioniamo in questo modo non ne usciremo mai. Andate a vedere l’età media della Ineos o DQS, Ineos, loro quando hanno il campione over 34 che gli chiede un biennale milionario dicono no grazie e guardano ai giovani che intanto stanno venendo su quelli che hanno cresciuto negli anni precedenti, Guercilena mi ha fatto davvero ridere, evidentemente c’è un bel gruppo di persone che VUOLE avere una situazione del genere perché ha il suo tornaconto, ma se al Sig. Segafredo va bene così, che si arrangino.
Per fortuna che Ganna è in Ineos e speriamo che Milan vada in una squadra simile.
Ma anche no.

Riguardo a Nibali sono d'accordo con chi dice che il calo è arrivato quest'anno, in particolare mi ha deluso dalla Tirreno in avanti, prima dava l'impressione di essere quasi più forte e in forma che in altre stagioni
Comunque Nibali a differenza di tanti altri risiedendo in Svizzera poteva allenarsi su strada a differenza di Ganna o Dennis che, si sono allenati sui rulli. Chi era in Svizzera ha potuto girare tranquillamente. Quindi è parzialmente non vera la teoria che con il lockdown quelli più vecchi sono stati svantaggiati, si è vero ma per quelli che il lockdown se lo sono fatti davvero.
Ganna adesso ha preso la residenza ad Ascona in Svizzera a 10 km dal confine italiano e a 20 km da casa sua
Ultima modifica di Bike65 il lunedì 26 ottobre 2020, 16:31, modificato 1 volta in totale.



Andrea93
Messaggi: 230
Iscritto il: mercoledì 12 agosto 2020, 17:34

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da Andrea93 » lunedì 26 ottobre 2020, 15:57

pietro ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 14:41
Bike65 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 11:51
nino58 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 9:12


Vedi Claudio, il "guaio" è che, negli ultimi dieci anni, a parte la troppo breve parentesi di Fabio Aru, il ciclismo italiano di vertice si chiama Vincenzo Nibali.
E tutto consegue a cascata, incluso lo stipendio di fine carriera erogato dal signor Trek e dal signor Segafredo, che sono nel ciclismo per promuovere le merci da loro messe in vendita.
Nel ciclismo su strada, sport per cui non si paga il biglietto, il circo regge esclusivamente su questo tipo di finanziamento, da sempre.
Penso che da quest'anno in poi, e mi auguro per lungo tempo, le interviste a Ganna cresceranno di numero, vedrai.
E ci si augura anche a qualche altro, benchè non se ne intravedano all'orizzonte.
Bagioli ? Sperem.
Tenendoci buoni Bettiol, Trentin, Nizzolo e Viviani. :cincin:
Anche loro ormai a fine carriera, se ragioniamo in questo modo non ne usciremo mai. Andate a vedere l’età media della Ineos o DQS, Ineos, loro quando hanno il campione over 34 che gli chiede un biennale milionario dicono no grazie e guardano ai giovani che intanto stanno venendo su quelli che hanno cresciuto negli anni precedenti, Guercilena mi ha fatto davvero ridere, evidentemente c’è un bel gruppo di persone che VUOLE avere una situazione del genere perché ha il suo tornaconto, ma se al Sig. Segafredo va bene così, che si arrangino.
Per fortuna che Ganna è in Ineos e speriamo che Milan vada in una squadra simile.
Ma anche no.

Riguardo a Nibali sono d'accordo con chi dice che il calo è arrivato quest'anno, in particolare mi ha deluso dalla Tirreno in avanti, prima dava l'impressione di essere quasi più forte e in forma che in altre stagioni
Sono d'accordo, soprattutto pre lockdown aveva iniziato meglio che in altre stagioni, mentre dopo la ripartenza sembrava quasi stare meglio nelle gare di Agosto piuttosto che a Tirreno e Giro, anche se anche al Lombardia per esempio ad un certo punto aveva dovuto mollare



mattia_95
Messaggi: 1719
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Vincenzo Nibali 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 » lunedì 26 ottobre 2020, 16:10

Andrea93 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 15:57
pietro ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 14:41
Bike65 ha scritto:
lunedì 26 ottobre 2020, 11:51

Anche loro ormai a fine carriera, se ragioniamo in questo modo non ne usciremo mai. Andate a vedere l’età media della Ineos o DQS, Ineos, loro quando hanno il campione over 34 che gli chiede un biennale milionario dicono no grazie e guardano ai giovani che intanto stanno venendo su quelli che hanno cresciuto negli anni precedenti, Guercilena mi ha fatto davvero ridere, evidentemente c’è un bel gruppo di persone che VUOLE avere una situazione del genere perché ha il suo tornaconto, ma se al Sig. Segafredo va bene così, che si arrangino.
Per fortuna che Ganna è in Ineos e speriamo che Milan vada in una squadra simile.
Ma anche no.

Riguardo a Nibali sono d'accordo con chi dice che il calo è arrivato quest'anno, in particolare mi ha deluso dalla Tirreno in avanti, prima dava l'impressione di essere quasi più forte e in forma che in altre stagioni
Sono d'accordo, soprattutto pre lockdown aveva iniziato meglio che in altre stagioni, mentre dopo la ripartenza sembrava quasi stare meglio nelle gare di Agosto piuttosto che a Tirreno e Giro, anche se anche al Lombardia per esempio ad un certo punto aveva dovuto mollare
Prima del lockdown era partito meglio rispetto ad altre stagioni. Infatti, lo ha confermato anche lui stesso ieri alla DS che in primavera si sentiva molto bene ma poi la stagione si è interrotta e in estate non è mai riuscito ad ottenere la condizione che desiderava.

Con il senno di poi, ha sbagliato l'avvicinamento al Giro. Se avesse corso il Tour in funzione del Giro, ieri magari sarebbe potuto salire sul podio della Corsa Rosa.

Pochi giorni fa avevo letto un'intervista a Slongo il quale disse:"Nibali a giugno mi aveva detto di voler correre il Tour prima del Giro ma poi abbiamo optato per un altro programma".

Ieri Nibali ha tirato una frecciatina dicendo: "se avessi corso delle altre corse a tappe, e non solo la Tirreno, prima del Giro, magari il mio Giro sarebbe finito diversamente".


FC 2018: Gp de Montreal, Giro di Turchia.
FC 2019: GP di Francoforte, Tour a Tempo, Coppa Bernocchi.
FC 2020: Tour Down Under, Tour a Tempo a Squadre.

Rispondi