Giro di Lombardia (12 ottobre 2019)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Fiammingo
Messaggi: 767
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 16:40

Re: Giro di Lombardia (12 ottobre 2019)

Messaggio da leggere da Fiammingo » lunedì 14 ottobre 2019, 22:06

Grazie a Fantamatusa, nino58, 34x27 ed herbie per i consigli logistici per vedere l'arrivo a Como.
Ho lasciato la macchina a Grandate, e preso il treno delle ferrovie trenord sino a Como Lago.
Molto comodo vedere l'inizio del civiglio e tornare a piedi all'arrivo in tutta calma.
Mi aspettavo un po piu di persone a vedere la corsa, quelli visti nel primo km del Civiglio erano in gran parte stranieri.
Bertolotti e lo speaker di lingua inglese di RCS sempre molto coinvolgenti nella cronaca e nella cerimonia di premiazione.

Curiosita, ma a como un caffe macchiato 2.50eur e una lemon soda in lattina 3eur sono prezzi normali? :D



herbie
Messaggi: 5268
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Giro di Lombardia (12 ottobre 2019)

Messaggio da leggere da herbie » martedì 15 ottobre 2019, 1:25

dietzen ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 21:15
barrylyndon ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 20:57
Faccio umilmente notare che il nostro si e' fatto un bel po di km al vento...eppure sul San Fermo non e' che abbia perso poi molto..
E' corretto pensare che da un certo punto della corsa in poi era quello che ne aveva un po' di piu'?
Perche' altrimenti rivalutiamo anche la vittoria di Nibali nel 2015...dove un certo Moreno ha rischiato di andarlo a prendere in cima al S.Fermo..
non ha senso nemmeno per me dire che mollema non fosse il più forte al lombardia.
al massimo possiamo dire che era il più forte insieme a valverde, roglic, bernal (a seconda delle opinioni).
ma certo. E' chiaro che quando vedi uno davanti a tutta e dietro il gruppo fermo e allargato sulla strada, non puoi mai dire chi sarebbe andato più forte....
Bisogna però anche dire che mai come in questa edizione a Valverde, che dei citati è abbastanza chiaramente il più veloce, sarebbe bastato correre sulle ruote e tenere il ritmo più basso possibile.
E invece è stato proprio lui ad accendere la corsa al primo km. del Civiglio nel tratto più duro, e con una azione in cui ha chiaramente aperto tutto il gas.
Direi anche che non è la prima volta che gli si vedono fare errori in corse di questo livello, tipo quando gli scappò Martin a Bergamo a 600 metri dal traguardo in attesa di uno sprint di gruppetto che era ormai scritto, o quando non capì a Firenze che Nibali non sarebbe mai riuscito a chiudere su Rui Costa e che seguendolo a ruota, senza dare un cambio, avrebbe vinto il Mondiale.



Avatar utente
nino58
Messaggi: 12279
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Giro di Lombardia (12 ottobre 2019)

Messaggio da leggere da nino58 » martedì 15 ottobre 2019, 8:34

Fiammingo ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 22:06
Grazie a Fantamatusa, nino58, 34x27 ed herbie per i consigli logistici per vedere l'arrivo a Como.
Ho lasciato la macchina a Grandate, e preso il treno delle ferrovie trenord sino a Como Lago.
Molto comodo vedere l'inizio del civiglio e tornare a piedi all'arrivo in tutta calma.
Mi aspettavo un po piu di persone a vedere la corsa, quelli visti nel primo km del Civiglio erano in gran parte stranieri.
Bertolotti e lo speaker di lingua inglese di RCS sempre molto coinvolgenti nella cronaca e nella cerimonia di premiazione.

Curiosita, ma a como un caffe macchiato 2.50eur e una lemon soda in lattina 3eur sono prezzi normali? :D
I comaschi vanno o sul san Fermo o all'arrivo a vedere la corsa, ma la maggior parte mugugna per la congestione del traffico (quest'anno due volte :D ).
Sui prezzi di Como non mi pronuncio, mai preso un caffè lì. :fischio:


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!

Avatar utente
Kwaremont
Messaggi: 474
Iscritto il: martedì 21 maggio 2019, 12:59

Re: Giro di Lombardia (12 ottobre 2019)

Messaggio da leggere da Kwaremont » martedì 15 ottobre 2019, 9:33

herbie ha scritto:
martedì 15 ottobre 2019, 1:25
dietzen ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 21:15
barrylyndon ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 20:57
Faccio umilmente notare che il nostro si e' fatto un bel po di km al vento...eppure sul San Fermo non e' che abbia perso poi molto..
E' corretto pensare che da un certo punto della corsa in poi era quello che ne aveva un po' di piu'?
Perche' altrimenti rivalutiamo anche la vittoria di Nibali nel 2015...dove un certo Moreno ha rischiato di andarlo a prendere in cima al S.Fermo..
non ha senso nemmeno per me dire che mollema non fosse il più forte al lombardia.
al massimo possiamo dire che era il più forte insieme a valverde, roglic, bernal (a seconda delle opinioni).
ma certo. E' chiaro che quando vedi uno davanti a tutta e dietro il gruppo fermo e allargato sulla strada, non puoi mai dire chi sarebbe andato più forte....
Bisogna però anche dire che mai come in questa edizione a Valverde, che dei citati è abbastanza chiaramente il più veloce, sarebbe bastato correre sulle ruote e tenere il ritmo più basso possibile.
E invece è stato proprio lui ad accendere la corsa al primo km. del Civiglio nel tratto più duro, e con una azione in cui ha chiaramente aperto tutto il gas.
Direi anche che non è la prima volta che gli si vedono fare errori in corse di questo livello, tipo quando gli scappò Martin a Bergamo a 600 metri dal traguardo in attesa di uno sprint di gruppetto che era ormai scritto, o quando non capì a Firenze che Nibali non sarebbe mai riuscito a chiudere su Rui Costa e che seguendolo a ruota, senza dare un cambio, avrebbe vinto il Mondiale.
Nessuno mette in dubbio che Mollema si sia meritato il Lombardia. Ha attaccato nel momento giusto, sfruttando la prevedibile melina iniziale dei favoriti, ed ha retto benissimo nei km successivi. Segno di una grande gamba.
Però da qui a dire che è il più forte, ce ne passano...

Ripeto che la sensazione è che Valverde fosse nettamente quello più in palla, riuscendo perfino a mettere in difficoltà Roglic nel tratto più duro del muro. Stranamente stavolta è stato uno dei più attivi dietro, ed ha perso perchè degli altri favoriti non hanno capito che, restando fermi, l'olandese poteva arrivare.
Sinceramente lo preferisco così, piuttosto che come a Firenze o altre corse perse per mancanza di coraggio/iniziativa.



Fantamatusa
Messaggi: 303
Iscritto il: giovedì 1 ottobre 2015, 17:14

Re: Giro di Lombardia (12 ottobre 2019)

Messaggio da leggere da Fantamatusa » martedì 15 ottobre 2019, 9:38

Caffè rigorosamente in piedi!

Se ti siedi, ti è ancora andata bene :D .

Ci posti qualche foto?



Oudenaarde
Messaggi: 322
Iscritto il: lunedì 16 novembre 2015, 15:02

Re: Giro di Lombardia (12 ottobre 2019)

Messaggio da leggere da Oudenaarde » martedì 15 ottobre 2019, 16:18

Maìno della Spinetta ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 14:42
Kwaremont ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 13:02
Oudenaarde ha scritto:
lunedì 14 ottobre 2019, 12:55


La vedo diversamente, Mollema ha avuto la lucidità di scattare nel momento giusto, Valverde no. L'intelligenza di cui parli tu io le vedo nel sapere cogliere l'attimo fuggente.
Bettiol per me non ha provato, per me ha deciso che quello era il momento giusto, ed ha vinto con una chiarezza tale, che non mi fa dubitare che sia stato il più forte.
Su Pedersen, concordo con te, più di resistenza che di "intelligenza", ma comunque sembrerebbe essere stato il più lucido.
;)
Se Valverde fosse scattato in punto "facile", probabilmente sarebbero andati tutti a riprenderlo.
Le vittoria come quella di Mollema, difficilmente possono farle i cd "Big". Stessa cosa per Roglic (che per me nemmeno aveva una grande gamba).
Bettiol ha vinto nettamente, trovo sorprendente che se ne discuta ancora a distanza di mesi.
che strano vedere Oudenaarde in disaccordo con Kwaremont - avrei capito di più con Grammont, ma con Kwaremont... inspiegabile
Il bello che a Oudenaarde ci sono stato direi casualmente, nemmeno immaginavo quanto fosse importante nella storia del ciclismo. Un freddo pazzesco. In effetti non ho idea del rapporto con Grammont e Kwaremont :D



Rispondi