Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
il_panta
Messaggi: 6649
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da il_panta » venerdì 13 settembre 2019, 8:57

A me Trentin pare in forma, ma non nella forma della vita. Semplicemente, è un corridore forte.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 13 settembre 2019, 9:08

Moscon è andato male nella crono, rispetto alle aspettative, però arrivare addirittura a dire di non portarlo mi sembra eccessivo. Mica l'Italia possiede campioni "a sfare"!
Sempre con riferimento alla tappa di ieri, va detto che gli ultimi sono stati svantaggiati dal vento contro che si è alzato in quel lasso di tempo e quindi quello che è andato più forte relativamente al fattore atmosferico penso sia stato Kangert e secondo sarebbe arrivato Kaiser-Math. :) Che in questa specialità può migliorare molto, perché credo che finora nella galleria del vento non ci sia mai stato. :)


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
galliano
Messaggi: 15100
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da galliano » venerdì 13 settembre 2019, 9:23

lemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 9:08
Sempre con riferimento alla tappa di ieri, va detto che gli ultimi sono stati svantaggiati dal vento contro che si è alzato in quel lasso di tempo e quindi quello che è andato più forte relativamente al fattore atmosferico penso sia stato Kangert e secondo sarebbe arrivato Kaiser-Math. :) Che in questa specialità può migliorare molto, perché credo che finora nella galleria del vento non ci sia mai stato. :)
Aridaje con l'esagerazione :D
Mi stai dicendo che Affini sarebbe arrivato dietro MVDP?
Non credo proprio :no:



Avatar utente
lemond
Messaggi: 14645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 13 settembre 2019, 9:49

galliano ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 9:23
lemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 9:08
Sempre con riferimento alla tappa di ieri, va detto che gli ultimi sono stati svantaggiati dal vento contro che si è alzato in quel lasso di tempo e quindi quello che è andato più forte relativamente al fattore atmosferico penso sia stato Kangert e secondo sarebbe arrivato Kaiser-Math. :) Che in questa specialità può migliorare molto, perché credo che finora nella galleria del vento non ci sia mai stato. :)
Aridaje con l'esagerazione :D
Mi stai dicendo che Affini sarebbe arrivato dietro MVDP?
Non credo proprio :no:
E perché non lo credi? Al primo rilevamento, dove il vento si sentiva meno, erano in testa Kangert, Lui e Trentin e non Affini. Nel secondo tratto K-M. ha dato dieci secondi di distacco a Trentin, per cui non credo sia andato troppo piano, ma ne ha persi parecchi da Affini, ergo i conti a me non tornano. D'altra parte anche i telecronisti hanno rilevato che le condizioni atmosferiche erano cambiate e si vedeva anche durante l'intervista del Nostro che le foglie si muovevano alquanto. Mathieu, per inciso, ha confermato che l'anno prossimo la crono non gli interesserà, perché il traguardo principale saranno le Olimpiadi su VTT (così ha chiamato la specialità e non MTB :D ).


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20162
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 9:53

GregLemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 8:51
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 0:25
GregLemond ha scritto:
giovedì 12 settembre 2019, 23:33
A me preoccupa piu Trentin che non sente la catena adesso di Moscon che la sente pesante.

Non si corre domani.
Fra 2 settimane, mica a marzo
Certamente... non sono uno scienziato della preparazione...
Neanch'io sono un esperto di preparazione, ma da come avevi scritto tu pareva che chissà quanto mancasse e che ci fosse da preoccuparsi.

In primavera i corridori come Trentin iniziano ad andare forte a fine febbraio e continuano fino a metà aprile. E ora scoporo che se Trentin non sente la catena a due settimane dal mondiale è un problema. :boh:

No, è proprio il contrario: il problema è Moscon che, a 15 giorni dall'evento, si fa battere a cronometro pure da Frederik Frison (senza nulla togliere al belga). Non è certamente un bel segnale. Poi possiamo disquisire per 2 mesi sui termini usati da Udra ("molto male"), ma la realtà è che Udra ha perfettamente ragione.

Tra l'altro Cassani a breve dovrà fare le sue scelte, mica può portarsi i dubbi fino al giorno prima della corsa. Oltre alla Vuelta e al ToB che stanno terminando, da oggi fino al 22 ci saranno le 2 corse canadesi e una manciata di semiclassiche italiane: Agostoni, Bernocchi, Toscana, Sabatini, Pantani e Matteotti. Al massimo dopo il Matteotti, Cassani dovrà dare i nomi e non so a quali tra queste prove Moscon potrà prendere parte (di sicuro non le corse canadesi e l'Agostoni e non credo neanche la Coppa Bernocchi, visto che fino a domani sarà al ToB). Il tempo stringe.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20162
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 9:54

il_panta ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 8:57
A me Trentin pare in forma, ma non nella forma della vita. Semplicemente, è un corridore forte.
La forma della vita ce l'aveva 2 anni fa, quando fece fuoco e fiamme alla Vuelta. Ora mi sembra in buona condizione, sufficiente per fargli fare da capitano in una nazionale che non ha alternative così valide.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....

Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2131
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da GregLemond » venerdì 13 settembre 2019, 10:19

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 9:53
GregLemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 8:51
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 0:25


Fra 2 settimane, mica a marzo
Certamente... non sono uno scienziato della preparazione...
Neanch'io sono un esperto di preparazione, ma da come avevi scritto tu pareva che chissà quanto mancasse e che ci fosse da preoccuparsi.

In primavera i corridori come Trentin iniziano ad andare forte a fine febbraio e continuano fino a metà aprile. E ora scoporo che se Trentin non sente la catena a due settimane dal mondiale è un problema. :boh:

No, è proprio il contrario: il problema è Moscon che, a 15 giorni dall'evento, si fa battere a cronometro pure da Frederik Frison (senza nulla togliere al belga). Non è certamente un bel segnale. Poi possiamo disquisire per 2 mesi sui termini usati da Udra ("molto male"), ma la realtà è che Udra ha perfettamente ragione.

Tra l'altro Cassani a breve dovrà fare le sue scelte, mica può portarsi i dubbi fino al giorno prima della corsa. Oltre alla Vuelta e al ToB che stanno terminando, da oggi fino al 22 ci saranno le 2 corse canadesi e una manciata di semiclassiche italiane: Agostoni, Bernocchi, Toscana, Sabatini, Pantani e Matteotti. Al massimo dopo il Matteotti, Cassani dovrà dare i nomi e non so a quali tra queste prove Moscon potrà prendere parte (di sicuro non le corse canadesi e l'Agostoni e non credo neanche la Coppa Bernocchi, visto che fino a domani sarà al ToB). Il tempo stringe.
Io ti dico la verita...

Trentin e Bettiol sarebbero state le mie 2 prime scelte su questo circuito (Moscon fa caso a se...)...
Se uno dei 2 sta benino, ben venga...

chissa



Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20162
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 10:21

GregLemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:19
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 9:53
GregLemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 8:51

Certamente... non sono uno scienziato della preparazione...
Neanch'io sono un esperto di preparazione, ma da come avevi scritto tu pareva che chissà quanto mancasse e che ci fosse da preoccuparsi.

In primavera i corridori come Trentin iniziano ad andare forte a fine febbraio e continuano fino a metà aprile. E ora scoporo che se Trentin non sente la catena a due settimane dal mondiale è un problema. :boh:

No, è proprio il contrario: il problema è Moscon che, a 15 giorni dall'evento, si fa battere a cronometro pure da Frederik Frison (senza nulla togliere al belga). Non è certamente un bel segnale. Poi possiamo disquisire per 2 mesi sui termini usati da Udra ("molto male"), ma la realtà è che Udra ha perfettamente ragione.

Tra l'altro Cassani a breve dovrà fare le sue scelte, mica può portarsi i dubbi fino al giorno prima della corsa. Oltre alla Vuelta e al ToB che stanno terminando, da oggi fino al 22 ci saranno le 2 corse canadesi e una manciata di semiclassiche italiane: Agostoni, Bernocchi, Toscana, Sabatini, Pantani e Matteotti. Al massimo dopo il Matteotti, Cassani dovrà dare i nomi e non so a quali tra queste prove Moscon potrà prendere parte (di sicuro non le corse canadesi e l'Agostoni e non credo neanche la Coppa Bernocchi, visto che fino a domani sarà al ToB). Il tempo stringe.
Io ti dico la verita...

Trentin e Bettiol sarebbero state le mie 2 prime scelte su questo circuito (Moscon fa caso a se...)...
Se uno dei 2 sta benino, ben venga...

chissa
Bettiol, ahimè, benissimo non sta. Al Tour è stato anonimo, al Giro di Germania non è neanche partito per via di un fastidio al linguine. Speriamo faccia bene oggi e domenica nel Quebec. Perchè se dovesse andare male anche il suo ruolo sarebbe in discussione secondo me.

Non ci resta che Trentin e, a questo punto, se dovesse star bene io a Nibali non ci rinuncerei.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....

Salvatore77
Messaggi: 4948
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » venerdì 13 settembre 2019, 10:38

Bettiol dopo il fiandre è sparito. Al tour molto male. Poi non sta correndo per problemi fisici. Pertanto credo che attualmente non sia presente in nessuna lista. Poi se in Canada fa delle buone prove (io non credo ma ci spero) allora è da valutare.
Su Moscon invece credo che non ci stiamo capendo.
Moscon non sta andando bene rispetto alle sue capacità però dire "molto male" oppure dire "è in classifica perché è stato fortunato coi buchi" credo sia errato.
Per come ricordo le dinamiche della nazionale credo che Cassani lo abbia chiamato e gli ha detto: tu sei dentro, fa giusto qualcosa per giustificare la tua convocazione ma non ti spremere.
Secondo me andrà cosi.
Poi sono d'accordo che rispetto ai due mondiali precedenti Gianni non lascerà il segno perché:
1. è meno in forma
2. Il percorso non gli si addice
3. I capitani (Trentin) stanno bene.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20162
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 10:48

Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:38

Per come ricordo le dinamiche della nazionale credo che Cassani lo abbia chiamato e gli ha detto: tu sei dentro, fa giusto qualcosa per giustificare la tua convocazione ma non ti spremere.
Secondo me andrà cosi.
Beh, però a questo punto lo stesso dovrebbe valere per Bettiol, anzi a maggior ragione per il toscano che è reduce da una stagione comunque migliore rispetto a quella del Trentino. Se salvaguardi a prescindere dai risultati dell'ultimo periodo il posto per Moscon, allora devi farlo pure per Bettiol. O sbaglio?


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....

Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » venerdì 13 settembre 2019, 11:06

Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:38
dire "è in classifica perché è stato fortunato coi buchi" credo sia errato.
Anche inventarsi passaggi come questo è errato.
Non ho mai parlato di fortuna.
Te lo richiedo: la corsa la stai guardando?



Avatar utente
lemond
Messaggi: 14645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 13 settembre 2019, 13:59

Kaiser-Math ha preso i 3" del primo sprint (Trentin 1")


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Gimbatbu
Messaggi: 2048
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Gimbatbu » venerdì 13 settembre 2019, 14:56

lemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 13:59
Kaiser-Math ha preso i 3" del primo sprint (Trentin 1")
Sta preparando la fucilata...



Salvatore77
Messaggi: 4948
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » venerdì 13 settembre 2019, 15:09

Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:48
Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:38

Per come ricordo le dinamiche della nazionale credo che Cassani lo abbia chiamato e gli ha detto: tu sei dentro, fa giusto qualcosa per giustificare la tua convocazione ma non ti spremere.
Secondo me andrà cosi.
Beh, però a questo punto lo stesso dovrebbe valere per Bettiol, anzi a maggior ragione per il toscano che è reduce da una stagione comunque migliore rispetto a quella del Trentino. Se salvaguardi a prescindere dai risultati dell'ultimo periodo il posto per Moscon, allora devi farlo pure per Bettiol. O sbaglio?
Giusto. Come dicevo prima Bettiol avrebbe solo dei problemi fisici da risolvere.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20162
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg » venerdì 13 settembre 2019, 15:12

Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 15:09
Tranchée d'Arenberg ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:48
Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:38

Per come ricordo le dinamiche della nazionale credo che Cassani lo abbia chiamato e gli ha detto: tu sei dentro, fa giusto qualcosa per giustificare la tua convocazione ma non ti spremere.
Secondo me andrà cosi.
Beh, però a questo punto lo stesso dovrebbe valere per Bettiol, anzi a maggior ragione per il toscano che è reduce da una stagione comunque migliore rispetto a quella del Trentino. Se salvaguardi a prescindere dai risultati dell'ultimo periodo il posto per Moscon, allora devi farlo pure per Bettiol. O sbaglio?
Giusto. Come dicevo prima Bettiol avrebbe solo dei problemi fisici da risolvere.
Si, è quello il grosso guaio. Se non recupera dal guaio al linguine, non c'è trippa per gatti :(


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....

nikybo85
Messaggi: 3818
Iscritto il: mercoledì 23 agosto 2017, 0:06

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da nikybo85 » venerdì 13 settembre 2019, 15:19

lemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 13:59
Kaiser-Math ha preso i 3" del primo sprint (Trentin 1")
Ma che caspita è sta cosa di kaiser mat adesso....?
Proprio tu che non vuoi utilizzare manco la dicitura Mountain bike..



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » venerdì 13 settembre 2019, 16:08

Ineos prova a mettere alle corde VDP con Moscon e Sivakov.



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » venerdì 13 settembre 2019, 16:20

Prova di forza terrificante.
E' partito lunghissimo sul tratto duro, Trentin è riuscito a tenergli la ruota ma quando ha spianato e pareva che Matteo potesse sopravanzarlo ha accelerato di nuovo e lo ha staccato.



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » venerdì 13 settembre 2019, 16:21

Non ho scritto il vincitore, ma è chiaro di chi si tratta. :champion:
Numero ancora più bello di quello di martedì.



Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 15832
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Walter_White » venerdì 13 settembre 2019, 16:36

Eloquente il gesto di Trentin all'arrivo
Dopo oggi spero Cassani abbia capito che nell'1vs1 Matteo non ha chance e che serve una gara simile all'Europeo dell'anno scorso


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY

Salvatore77
Messaggi: 4948
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » venerdì 13 settembre 2019, 16:59

Walter_White ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 16:36
Eloquente il gesto di Trentin all'arrivo
Dopo oggi spero Cassani abbia capito che nell'1vs1 Matteo non ha chance e che serve una gara simile all'Europeo dell'anno scorso
Evitare come la peste 1 vs 1.


1° Tour de France 2018

Avatar utente
Niи
Messaggi: 1328
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Niи » venerdì 13 settembre 2019, 17:08

Non mi va di sottolineare la strapotenza atletica di Mathieu su questi arrivi. Mi va invece di sottolineare come anche oggi abbia buttato energie in qua e là negli ultimi 20 km.
Qui mi ricorda assolutamente il primo Sagan.
Penso che Belgio e Francia proveranno ad infinocchiarlo in un arco di distanza tra i -40 e -10km dal traguardo.
È sempre bello vedere corridori così che il naso lo mettono fuori senza paura, ma gli avversari potranno sfruttare questo aspetto a loro vantaggio.



Salvatore77
Messaggi: 4948
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » venerdì 13 settembre 2019, 17:18

udra ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:06
Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 10:38
dire "è in classifica perché è stato fortunato coi buchi" credo sia errato.
Anche inventarsi passaggi come questo è errato.
Non ho mai parlato di fortuna.
udra ha scritto:
giovedì 12 settembre 2019, 19:20
Il fatto di non aver preso buchi in arrivi esplosivi pur ai margini dei gruppo principale, come ho già detto, denota grande impegno e attenzione ma come brillantezza non l'ho visto bene.
Non stiamo a cavillare sulle terminologie, tu sei convinto che Moscon va piano e quindi non merita di fare il mondiale.
Fra pochi giorni vedremo se hai ragione.
udra ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 11:06
Te lo richiedo: la corsa la stai guardando?
Non ti ho risposto la prima volta, perchè dovrei risponderti adesso?


1° Tour de France 2018

Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » venerdì 13 settembre 2019, 17:40

Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:18
Non stiamo a cavillare sulle terminologie
Te non cavillare pure su quello che vuoi, ma dato che mi hai quotato e non sono io che ti ho cercato ti pregherei di riportare quello che ho scritto e non quello che ti pare.
Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:18
Non ti ho risposto la prima volta, perchè dovrei risponderti adesso?
Fai pure, la figura di quello che parla senza sapere cosa è successo in un thread dedicato a una corsa la stai facendo te con queste risposte, non di certo io :D .

Su Moscon ribadisco (e aggiungo di non essere parente di Reichenbach o Reza, dato che mi si addita come non obiettivo) per l'ultima volta dato che saremmo anche OT: per quello che è il suo valore, di uno che ha fatto top 5 nello stesso anno a Roubaix e Lombardia o che è stato protagonista in due mondiali consecutivi, non lo porterei per una top 6 al Tour of Britain col background di risultati di quest'anno.
Se Bettiol e Formolo, come probabile, non saranno in condizione per motivi diversi allora un posto se lo può ritagliare, visto che non ha la concorrenza del Belgio.
Viceversa, dato che di mezze punte ne siamo già infarciti, lascerei stare.
Se poi in Toscana dimostra di essere cresciuto di colpi tanto meglio, non ne faccio una battaglia personale.



Salvatore77
Messaggi: 4948
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » venerdì 13 settembre 2019, 17:55

udra ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:40
Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:18
Non ti ho risposto la prima volta, perchè dovrei risponderti adesso?
Fai pure, la figura di quello che parla senza sapere cosa è successo in un thread dedicato a una corsa la stai facendo te con queste risposte, non di certo io :D .
Veramente sei tu che stai facendo la figura pensando che Moscon va piano e non merita di fare il mondiale. Credo che su questo non ci siano dubbi.
Il fatto che tu creda che le tue deduzioni sia valide è una tua opinione personale, credo anche una tesi minoritaria.
Rispetto il tuo parere, stiamo sul forum per scambiare opinioni, per carità, però non fare quello impulsivo che non stima un corridore e etichetta con giudizi "male, molto male" una prestazione in una cronometro di 15 minuti in funzione di una gara in linea di 280 km che si farà fra 15 gg, perchè non c'entra nulla.
Veramente nulla.


1° Tour de France 2018

Gimbatbu
Messaggi: 2048
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Gimbatbu » venerdì 13 settembre 2019, 17:58

In vita mia ho visto due fenomeni, uno era Merckx, l' altro Hinault. Mathieu, nel suo campo, lo è. Fenomeno è colui che quando decide di vincere lo fa come fece Bernard con l' odiata Roubaix. Niente a che vedere neanche col Sagan precedente. Questo di mondiali, a meno che non comincino a farli sul Mortirolo, ne farà una collezione.



Avatar utente
lemond
Messaggi: 14645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da lemond » venerdì 13 settembre 2019, 18:25

nikybo85 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 15:19
lemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 13:59
Kaiser-Math ha preso i 3" del primo sprint (Trentin 1")
Ma che caspita è sta cosa di kaiser mat adesso....?
Proprio tu che non vuoi utilizzare manco la dicitura Mountain bike..
Kaiser-Math non c'entra nulla con Mtb, perché nel primo caso si tratta di un atleta dei Paesi bassi, mentre Mtb è un'espressione inglese sbagliata, non trattandosi di solo ciclismo di montagna quello che si corre, bensì terreno vario di campagna, per cui ìnfatti i francesi lo chiamano VTT, cioè velo per tutti i terreni e quindi in italiano suona BTT. Ma torniamo al grande nipote di R. Poulidor, per me ha fatto come Gaio Giulio Cesare in Gallia, ove nel suo "De bello gallico" scrisse:- Veni, vidi, vici - Anche Mathieu ha fatto allo stesso mondo, appena arrivato ha vinto nel Ciclocross, su strada e nella BTT. ;)
Cesare in neerlandese si traduce Kaiser (cosi come in tedesco, in russo invece Czar -> Zar) e allora il soprannome per me è quello, a cui, per ora aggiungo una parte del prenome Math(ieu). ;) :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
TIC
Messaggi: 7786
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:20

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da TIC » venerdì 13 settembre 2019, 18:38

Abbiamo solo Moscon. Pur non in forma come in passato abbiamo solo lui. Gli atri italiani non esistono. Trentin l'unico che può fare una top 15, massimo una top 10. Questa è la situazione oggi.
Idem x la crono ganna e affini (...) nulla possono in una crono lunga. Mosconi si.
Ultima modifica di TIC il venerdì 13 settembre 2019, 19:09, modificato 1 volta in totale.



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » venerdì 13 settembre 2019, 18:41

Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:55
Il fatto che tu creda che le tue deduzioni sia valide è una tua opinione personale, credo anche una tesi minoritaria.
Hai fatto dei sondaggi nel forum per vedere se le mie opinioni sono minoritarie? :D
In ogni caso, è sicuramente più facile fare deduzioni vedendo una corsa, piuttosto che senza guardarla.
Magari devo imparare da te. :hammer:



Salvatore77
Messaggi: 4948
Iscritto il: domenica 9 gennaio 2011, 19:14

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Salvatore77 » venerdì 13 settembre 2019, 19:36

udra ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 18:41
Salvatore77 ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:55
Il fatto che tu creda che le tue deduzioni sia valide è una tua opinione personale, credo anche una tesi minoritaria.
Hai fatto dei sondaggi nel forum per vedere se le mie opinioni sono minoritarie? :D
In ogni caso, è sicuramente più facile fare deduzioni vedendo una corsa, piuttosto che senza guardarla.
Magari devo imparare da te. :hammer:
Devi imparare da molti. Sei nel posto giusto. :cincin:


1° Tour de France 2018

Avatar utente
galliano
Messaggi: 15100
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da galliano » venerdì 13 settembre 2019, 22:59

Come si diceva sopra vincere non è mai scontato quindi non si può sottovalutare questa prova di forza di MVDP.
Non si può però ignorare, e mi ripeto, che i battuti non sono nomi di primo piano.
Più che lo sprint in sé è stata ottima la capacità di chiudere su tutti gli attacchi.
Trentin affidabile, Moscon mi pare in crescita, lenta ma crescita.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2131
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da GregLemond » sabato 14 settembre 2019, 2:30

Gimbatbu ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:58
In vita mia ho visto due fenomeni, uno era Merckx, l' altro Hinault. Mathieu, nel suo campo, lo è. Fenomeno è colui che quando decide di vincere lo fa come fece Bernard con l' odiata Roubaix. Niente a che vedere neanche col Sagan precedente. Questo di mondiali, a meno che non comincino a farli sul Mortirolo, ne farà una collezione.
In effetti Peterone ne ha vinti solo 3... :champion:



Gimbatbu
Messaggi: 2048
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Gimbatbu » sabato 14 settembre 2019, 7:18

GregLemond ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 2:30
Gimbatbu ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:58
In vita mia ho visto due fenomeni, uno era Merckx, l' altro Hinault. Mathieu, nel suo campo, lo è. Fenomeno è colui che quando decide di vincere lo fa come fece Bernard con l' odiata Roubaix. Niente a che vedere neanche col Sagan precedente. Questo di mondiali, a meno che non comincino a farli sul Mortirolo, ne farà una collezione.
In effetti Peterone ne ha vinti solo 3... :champion:
Indubbiamente, il fatto è che quando metto Peter primo al Fanta arriva una volta su 10, Mathieu quasi sempre.



Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2131
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da GregLemond » sabato 14 settembre 2019, 9:10

Gimbatbu ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 7:18
GregLemond ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 2:30
Gimbatbu ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 17:58
In vita mia ho visto due fenomeni, uno era Merckx, l' altro Hinault. Mathieu, nel suo campo, lo è. Fenomeno è colui che quando decide di vincere lo fa come fece Bernard con l' odiata Roubaix. Niente a che vedere neanche col Sagan precedente. Questo di mondiali, a meno che non comincino a farli sul Mortirolo, ne farà una collezione.
In effetti Peterone ne ha vinti solo 3... :champion:
Indubbiamente, il fatto è che quando metto Peter primo al Fanta arriva una volta su 10, Mathieu quasi sempre.
Son cose vostre :D



Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5063
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da chinaski89 » sabato 14 settembre 2019, 9:41

Vedremo quando anche MVDP inizierà a fare strada a tempo pieno e facendo solo corse serie se le vincerà ancora quasi sempre.. Anche coi mondiali vedremo quanti ne vincerà



Avatar utente
lemond
Messaggi: 14645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da lemond » sabato 14 settembre 2019, 10:09

chinaski89 ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 9:41
Vedremo quando anche MVDP inizierà a fare strada a tempo pieno e facendo solo corse serie se le vincerà ancora quasi sempre.. Anche coi mondiali vedremo quanti ne vincerà
Questo non si può dire mai a priori, perché spesso a vincere non è il più forte e i mondiali poi dipendono dal percorso. A Zolder e dove vinse il Bussolotto lui avrebbe avuto pochissime possibilità di arrivare primo, dove ha primeggiato il Simpaticissimo B. non so, perché non le ho viste (nemmeno quella dell'uomo di Man, ma lì va da sé che il percorso non poteva che essere una "calma piatta". ;)
Quello che invece posso dire è che le Olimpiadi nella BTT sono aggiudicate già da ora, salvo accidenti fisici o tecnici, perché da quel che ho visto quest'anno in quella specialità vince quasi sempre il migliore, anche perché lì siamo veramente in uno sport individuale.


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5063
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da chinaski89 » sabato 14 settembre 2019, 12:20

lemond ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 10:09
chinaski89 ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 9:41
Vedremo quando anche MVDP inizierà a fare strada a tempo pieno e facendo solo corse serie se le vincerà ancora quasi sempre.. Anche coi mondiali vedremo quanti ne vincerà
Questo non si può dire mai a priori, perché spesso a vincere non è il più forte e i mondiali poi dipendono dal percorso. A Zolder e dove vinse il Bussolotto lui avrebbe avuto pochissime possibilità di arrivare primo, dove ha primeggiato il Simpaticissimo B. non so, perché non le ho viste (nemmeno quella dell'uomo di Man, ma lì va da sé che il percorso non poteva che essere una "calma piatta". ;)
Quello che invece posso dire è che le Olimpiadi nella BTT sono aggiudicate già da ora, salvo accidenti fisici o tecnici, perché da quel che ho visto quest'anno in quella specialità vince quasi sempre il migliore, anche perché lì siamo veramente in uno sport individuale.
L'ultima frase ricordo che la disse quasi uguale anche Sagan una di quelle volte in cui si diceva stufo del ciclismo su strada :D sul resto concordo non si può sapere



Avatar utente
Slegar
Messaggi: 5962
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Slegar » sabato 14 settembre 2019, 13:06

lemond ha scritto:
venerdì 13 settembre 2019, 18:25
.......... mentre Mtb è un'espressione inglese sbagliata, non trattandosi di solo ciclismo di montagna quello che si corre, bensì terreno vario di campagna, per cui ìnfatti i francesi lo chiamano VTT, cioè velo per tutti i terreni e quindi in italiano suona BTT.
Continuando nell'OT, in questo caso i francesi sono dei pessimi conoscitori della storia della bicicletta, della Mountain Bike in particolare. L'idea per questo particolare tipo di bicicletta nasce negli Stati Uniti negli anni '70, in cui con dei "catorci riadattati" si saliva in cima ad una montagna su strade sterrate e poi si scendeva il più velocemente possibile (all'indirizzo sotto una breve storia della mtb, ma in rete se ne possono trovare molti altri):
https://vivimountainbike.wordpress.com/ ... tain-bike/

Il Cross-Country è arrivato dopo, per cui la VTT (vélo tout terrain) in Francia correttamente dovrebbero chiamarla, o scriverla con l'ordinateur, VdM (vélo da montagne), che assomiglia pure a VdP.


fair play? No, Grazie!

Avatar utente
lemond
Messaggi: 14645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da lemond » sabato 14 settembre 2019, 13:24

Slegar ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 13:06
Il Cross-Country è arrivato dopo, per cui la VTT (vélo tout terrain) in Francia correttamente dovrebbero chiamarla, o scriverla con l'ordinateur, VdM (vélo da montagne), che assomiglia pure a VdP.
Continuo a non capire perché una bicicletta che non si usa per scalare le montagne, ma tutt'al più qualche collinetta, dovrebbe avere il nome che dici tu? :dubbio:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

maurofacoltosi
Messaggi: 5018
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da maurofacoltosi » sabato 14 settembre 2019, 15:24

Tappa conclusiva ancora adatta ai velocisti

Immagine


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it

Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » sabato 14 settembre 2019, 16:05

E tre. Stavolta si dimostra superiore anche in uno sprint "normale", dopo 100 km di scatti e controscatti.
Battuti Bol e Trentin.



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » sabato 14 settembre 2019, 16:07

Aggiungo un'altra buona prova dopo ieri di Moscon, che in tandem con Sivakov ha provato ad approfittare della debolezza della Corendon (che comunque aveva Wasleben in gruppo, fondamentale).



Avatar utente
Niи
Messaggi: 1328
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Niи » sabato 14 settembre 2019, 16:11

udra ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 16:05
E tre. Stavolta si dimostra superiore anche in uno sprint "normale", dopo 100 km di scatti e controscatti.
Battuti Bol e Trentin.
"Superiore", ha vinto di 5 centimetri.
"Sprint normale", era una volata di 40 rimasti.

Va ben che è forte, ma in arrivi come oggi è decisamente più abbordabile e battibile, rispetto allo strapotere di un arrivo in salita.
Peccato per Trentin che ha perso le ruote del suo treno proprio sul più bello. Ma anche questa non è una novità.



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » sabato 14 settembre 2019, 16:16

Niи ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 16:11
"Superiore", ha vinto di 5 centimetri.
"Sprint normale", era una volata di 40 rimasti.
Sprint normale perchè non era in salita, e le virgolette erano riferite proprio al fatto che il gruppo era ridotto,
Superiore è riferito al contesto di questa corsa, se non si può dire superiore con 3 tappe vinte allora userò un altro aggettivo :D .
Per altro ha corso rintuzzando attacchi dai -100, quindi non si può dire neanche che si sia nascosto.
Capisco che dia fastidio il mitizzare un corridore che non ha ancora vinto niente o quasi come fa alle volte lemond, ma non mi pare di aver esagerato :D .



Avatar utente
Niи
Messaggi: 1328
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Niи » sabato 14 settembre 2019, 16:26

udra ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 16:16
Niи ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 16:11
"Superiore", ha vinto di 5 centimetri.
"Sprint normale", era una volata di 40 rimasti.
Sprint normale perchè non era in salita, e le virgolette erano riferite proprio al fatto che il gruppo era ridotto,
Superiore è riferito al contesto di questa corsa, se non si può dire superiore con 3 tappe vinte allora userò un altro aggettivo :D .
Per altro ha corso rintuzzando attacchi dai -100, quindi non si può dire neanche che si sia nascosto.
Capisco che dia fastidio il mitizzare un corridore che non ha ancora vinto niente o quasi come fa alle volte lemond, ma non mi pare di aver esagerato :D .
Capito adesso cosa intendevi! :cincin:
Sì, nel corso del giro è stato indubbiamente superiore.
In ottica mondiale penso che Trentin si sia fatto una bella idea del potenziale di Van der Poel e di come non sia scelta saggia far corsa a uomo su di lui.



Avatar utente
lemond
Messaggi: 14645
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da lemond » sabato 14 settembre 2019, 17:42

udra ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 16:16
Niи ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 16:11
"Superiore", ha vinto di 5 centimetri.
"Sprint normale", era una volata di 40 rimasti.
Sprint normale perchè non era in salita, e le virgolette erano riferite proprio al fatto che il gruppo era ridotto,
Superiore è riferito al contesto di questa corsa, se non si può dire superiore con 3 tappe vinte allora userò un altro aggettivo :D .
Per altro ha corso rintuzzando attacchi dai -100, quindi non si può dire neanche che si sia nascosto.
Capisco che dia fastidio il mitizzare un corridore che non ha ancora vinto niente o quasi come fa alle volte lemond, ma non mi pare di aver esagerato :D .
Che non abbia vinto niente o quasi, mi pare un po' riduttivo. In trenta giorni di corse circa ha vinto 11 volte su strada. :cincin:


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.

Primo86
Messaggi: 156
Iscritto il: martedì 2 ottobre 2018, 1:05

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Primo86 » sabato 14 settembre 2019, 17:55

Credo che Van der Poel non abbia bisogno né di essere mitizzato né di essere minimizzato.
È talmente evidente il potenziale straripante di questo fenomeno che credo la cosa più comoda sia prenderne atto e goderselo. Insieme con le sfide che ingaggerà con altri fenomeni della strada. E che ci faranno divertire, tantissimo e al di là delle preferenze di ciascuno.
Comparare i potenziali e di atleti comunque sussumibili a medesime categorie di talenti è un esercizio che ritengo vacuo. Specie quando, per procedere in tal senso, occorre necessariamente porsi in una prospettiva diacronica ("questo" Van der Poel è più forte di "quel" Sagan?) che può farci parlare tanto con esiti impossibili.

Quella sincronica, invece, le sfide dell'oggi, avranno esiti che possiamo valutare con maggior rigore. Tenendo anche conto dei differenti momenti in cui vincitori e vinti si trovano, con tutti gli elementi a corredo (stato di forma, contesti, squadre a supporto, interessi di ciascuno).

Mi viene da sorridere quando leggo che questo MVDP sia più forte del Sagan del 2016 (ad esempio), semplicemente perché non è vero come non è vero il contrario.
Ritengo piuttosto che entrambi, come Alaphilippe, detengano a pieno titolo la tessera del club dei fenomeni e tutti abbiano quel talento, quella forza e quella capacità che devono indurci a nutrire nei loro confronti almeno lo stesso rispetto, sempre al di là delle preferenze individuali, che sono legittime.

Poi, a fine carriera, avremo dei palmares da consegnare alla Storia.
E, anche in quel caso, potremo dire di avere elementi che ci diranno molto, ma non tutto.

Spesso penso una cosa che mi strappa un sorriso: un corridore come Devolder ha vinto due Fiandre. Gli mancano tre Mondiali, novantasei vittorie di prima fascia, una Roubaix, tre Gand, e troppe altre co(r)se, ma ha vinto più Fiandre di Sagan.
Sembra incredibile e forse non vuol dir niente, ma è un pensiero che mi aiuta ogni volta ad affrontare la materia ciclismo con maggiore elasticità mentale.
E con più leggerezza.

Un saluto



Avatar utente
Niи
Messaggi: 1328
Iscritto il: martedì 2 aprile 2013, 0:10

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da Niи » sabato 14 settembre 2019, 19:54

Primo86 ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 17:55
Credo che Van der Poel non abbia bisogno né di essere mitizzato né di essere minimizzato.
È talmente evidente il potenziale straripante di questo fenomeno che credo la cosa più comoda sia prenderne atto e goderselo. Insieme con le sfide che ingaggerà con altri fenomeni della strada. E che ci faranno divertire, tantissimo e al di là delle preferenze di ciascuno.
Comparare i potenziali e di atleti comunque sussumibili a medesime categorie di talenti è un esercizio che ritengo vacuo. Specie quando, per procedere in tal senso, occorre necessariamente porsi in una prospettiva diacronica ("questo" Van der Poel è più forte di "quel" Sagan?) che può farci parlare tanto con esiti impossibili.

Quella sincronica, invece, le sfide dell'oggi, avranno esiti che possiamo valutare con maggior rigore. Tenendo anche conto dei differenti momenti in cui vincitori e vinti si trovano, con tutti gli elementi a corredo (stato di forma, contesti, squadre a supporto, interessi di ciascuno).

Mi viene da sorridere quando leggo che questo MVDP sia più forte del Sagan del 2016 (ad esempio), semplicemente perché non è vero come non è vero il contrario.
Ritengo piuttosto che entrambi, come Alaphilippe, detengano a pieno titolo la tessera del club dei fenomeni e tutti abbiano quel talento, quella forza e quella capacità che devono indurci a nutrire nei loro confronti almeno lo stesso rispetto, sempre al di là delle preferenze individuali, che sono legittime.

Poi, a fine carriera, avremo dei palmares da consegnare alla Storia.
E, anche in quel caso, potremo dire di avere elementi che ci diranno molto, ma non tutto.

Spesso penso una cosa che mi strappa un sorriso: un corridore come Devolder ha vinto due Fiandre. Gli mancano tre Mondiali, novantasei vittorie di prima fascia, una Roubaix, tre Gand, e troppe altre co(r)se, ma ha vinto più Fiandre di Sagan.
Sembra incredibile e forse non vuol dir niente, ma è un pensiero che mi aiuta ogni volta ad affrontare la materia ciclismo con maggiore elasticità mentale.
E con più leggerezza.

Un saluto
Considerazione molto acuta e su cui fondamentalmente concordo. Complimenti per lo spunto.
A me Van der Poel piace un sacco, perchè appunto mi ricorda la scintilla scattata anni fa con Sagan. Corridori con caratteristiche leggermente diverse, ma molto simili nel complesso. Entrambi atleticamente dotati, appunto, con doti fuori dal comune. P
Però proprio per questo, trovo abbastanza fuori luogo, prendere Mathieu e traslare i lampi di classe che ha mostrato su strada, ad un livello superiore di ciò che effettivamente ha mostrato. Ha corso, con i veri big, 3 corse Gent, Fiandre e Amstel. Secondo me è utile ragionare su quello mostrato li. Punti di forza e punti di debolezza.
Sagan all'età di Mathieu vinceva con la stessa facilità. I termini usati probabilmente erano gli stessi, come se Cancellara del tempo fosse ormai il vecchietto passato. Sagan avrebbe dovuto vincere tutto. Eppure la realtà è stata più complessa.
Io ho la sensazione che la stessa parabola la compierà anche l'olandese. E sarebbe piuttosto doloroso o deludente, tirarlo sulla terra nel momento in cui ci si accorgerà che forse non è in grado di far ciò che vuole sempre e ovunque.
A lemond personalmente chiedo di aver maggior rispetto e considerazione del passato di Sagan. Le vittorie in gran bretagna, son le stesse che Peter faceva a 22 anni al tour di california o al giro di svizzera. O al tour de france. Stessa espressione di superiorità.
Ma non solo Sagan, anche Gilbert o Valverde nel loro terreno erano dominanti. E loro lo hanno fatto per anni e anni. Dare già a mathieu lo scettro del dopo mercxk ora come ora, francamente è di poco rispetto per chi di vittorie pesanti ne ha conquistate a non finire. Valverde su tutti.
Concordo quindi con la considerazione di fondo: godiamoci i fenomeni e applaudiamoli ogni volta che tirano fuori prestazioni da applausi. Per fortuna, tra Remco, Van der Poel, Pogacar, Bernal, Alaphilippe, e altri che matureranno, dovremmo assistere a belle battaglie.
(E in cuor mio, spero ancora almeno un 3-4 anni di Peterone)



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » sabato 14 settembre 2019, 21:09

Condivido quello che dice Primo.
Onestamente MVDP mi dà davvero l'impressione di essere qualcosa di particolare e unico nel suo genere, quel senso di magia che avverti quando vedi certi corridori, al di là di chi ha di fronte come in questo caso.
Magari contro dei pesi massimi come lui (anche se Trentin non sfigura per niente, e lo farà vedere anche al mondiale) avrebbe incassato sconfitte, ma la prima cosa che mi balza all'occhio è il gesto tecnico piuttosto che il rivale che ha battuto e il campionario che ha mostrato anche solo in queste tre vittorie è clamoroso.



Avatar utente
udra
Messaggi: 8415
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Tour of Britain 2019 (7 - 14 Settembre)

Messaggio da leggere da udra » sabato 14 settembre 2019, 21:11

lemond ha scritto:
sabato 14 settembre 2019, 17:42
Che non abbia vinto niente o quasi, mi pare un po' riduttivo. In trenta giorni di corse circa ha vinto 11 volte su strada. :cincin:
Capisci che niente o quasi è riferito a quello a cui potrebbe ambire, che è più di un Tour of Britain o una tappa all'Artic Race.
Da quel punto di vista, tolta un Amstel e se vogliamo essere generosi una freccia del Brabante il piatto piange (anche perchè di tentativi ce ne sono stati pochi :D ).



Rispondi