Servizio Rai 2020

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
GiacomoXT
Messaggi: 1690
Iscritto il: sabato 27 dicembre 2014, 15:17
Località: Livorno

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da GiacomoXT »

Ahimé Gianni Bugno è del tutto inadatto al commento. Quando non sbaglia un nome straniero, si mangia le parole. Male male.


FC 2015: Kuurne; Brabante; Amstel; Freccia; Giro (primi 5); Svizzera; Tour t. 7; Tour (tappe); Vuelta t. 10; Bernocchi; Lombardia
FC 2016: Tour t. 20; Wallonie; Sabatini
FC 2017: Europeo
Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5342
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Per me quello improponibile è la prima voce

Inascoltabile


Fiandre
Messaggi: 754
Iscritto il: venerdì 12 gennaio 2018, 19:02

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Fiandre »

Ma voi Bugno lo capite quanto parla?? Si mangia una quantità di parole impressionante

De luca che dice che il vincitore di tappa è Nibali ( e allora perché non kelderman fulsang e gli altri che erano con lui?)
E perdono yeis (cit) ok ci sta e Thomas che poverino è caduto come lo giudichiamo??


mdm52
Messaggi: 1985
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 21:26

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da mdm52 »

ci risiamo col tormentone traduttore :D


Fiandre
Messaggi: 754
Iscritto il: venerdì 12 gennaio 2018, 19:02

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Fiandre »

Ma qualcuno più informato di me sa dirmi perché sono stati fuori Rizzato e Beppe conti??


herbie
Messaggi: 5654
Iscritto il: sabato 26 febbraio 2011, 17:19

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da herbie »

mdm52 ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 16:47 ci risiamo col tormentone traduttore :D
ahahah ma sì ancora la povera traduttrice che ha un ritorno in cuffia errato e traduce a caso.... ALmeida sembrava veramente smarrito, forse dal fatto che le sue tre parole di inglese lasciavano grande perplessità :D :D

ma soprattutto...quanto ci vuole per mandare in onda uno straccio di classifica?
sto ancora aspettando, con i commentatori che fanno i conti a spanne...

PS: Bugno ha sempre secondo me una sottile ironia di sottofondo, ma forse è il mio orecchio he la percepisce così. :P


mattia_95
Messaggi: 1883
Iscritto il: giovedì 16 novembre 2017, 22:21

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da mattia_95 »

Fiandre ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 16:48 Ma qualcuno più informato di me sa dirmi perché sono stati fuori Rizzato e Beppe conti??
Stefano arriverà da mercoledì :)

Beppe Conti non so proprio perché non c’è al Giro e nemmeno alle classiche.


FC 2018: Gp de Montreal, Giro di Turchia.
FC 2019: GP di Francoforte, Tour a Tempo, Coppa Bernocchi.
FC 2020: Tour Down Under, Tour a Tempo a Squadre.
FC 2021: Gand - Wevelgem.
Avatar utente
lemond
Messaggi: 15949
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:52
Località: Firenze

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da lemond »

Fiandre ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 16:48 Ma qualcuno più informato di me sa dirmi perché sono stati fuori Beppe conti??
Perché come comico hanno preso il migliore, cioè Sgarby. :D


Fanno festa i musulmani il venerdì
il sabato gli ebrei
la domenica i cristiani
i barbieri il lunedì :bll:

"Per principio rifiuto di sottopormi a questi controlli. Non sono ostile alla lotta al doping, che ritengo indispensabile tra i dilettanti, ma nel caso di professionisti è differente.
Avatar utente
padoaschioppa
Messaggi: 3365
Iscritto il: domenica 19 dicembre 2010, 15:23
Località: Sapri (SA)

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da padoaschioppa »

Cmq a Bennati una sedia/sgabello potevano dargliela così sembra proprio ragazzo del muretto ci manca solo una bella birra e via :D :cincin:


Coppa Campioni 2018 (finale con febbra) :champion:
Vuelta 2015:
Vuelta 2014: Mondiale strada 2014:
Tour 2013: ex aequo con galliano
Vuelta 2012:
Fanta10:
mdm52
Messaggi: 1985
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 21:26

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da mdm52 »

niente la traduzione (inutile perchè la DS capisce l'inglese) non va


34x27

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da 34x27 »

Fiandre ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 16:47 Ma voi Bugno lo capite quanto parla??
Assolutamente no.


crevaison
Messaggi: 406
Iscritto il: lunedì 17 marzo 2014, 13:41

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da crevaison »

Bugno concettualmente è bravo, decisamente una frana nel costruire un discorso


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2094
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Bugno costruisce i discorsi come me quando mento al telefono, parte senza avere una minima idea di dove arriverà e appena trova un concetto accettabile lo ripete 3 volte di fila. La cosa fastidiosa comunque secondo me è che non abbiano minimamente il controllo della corsa. Per 15-20 minuti il gruppetto dei migliori è stato composto da una ventina di corridori, dei quali De Luca ha nominato solo Nibali, Fuglsang e Almeida. Guardandola in differita è ancora più evidente perché appena finita ho guardato l'ordine d'arrivo e ho trovato Pedrero, Konrad, Masnada, McNulty, Zakarin, Samitier, Hindley, Meintjes, tutta gente che ora può puntare alla top ten ma è come se non esistesse.


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5342
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da chinaski89 »

crevaison ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 20:14 Bugno concettualmente è bravo, decisamente una frana nel costruire un discorso
Concordo, però continua a non dispiacermi, ma se il commento tecnico è importantissimo la prima voce è proprio fondamentale e qui io non riesco a seguire. Non c'è proprio una voce narrante, ma frasi buttate un po' li . La differenza con Pancani è allucinante, fatichi a crederci. Quasi quasi lo farei fare allo scrittore perlomeno la parlantina ce l'ha :mrgreen:


Mont Ventoux
Messaggi: 119
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 20:43

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Mont Ventoux »

sceriffo ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 15:36
Walter_White ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 12:19 Impresentabile

Quanto ancora dovremmo assistere a questo pressapochismo da sagra di paese nella tv pubblica?

Ma non volevano svecchiare ed innovare il prodotto? Siamo sui livelli di anteprima Giro di Bartoletti, dove guarda caso, Sgarbozza faceva il bello ed il cattivo tempo...
è quello che vado dicendo da anni: se vogliamo svecchiare il ciclismo, attrarre grandi gruppi per grandi investimenti, possiamo presentare questo prodotto? Gigi de li Castelli, opinionisti che sbagliano tre congiuntivi e uno no. Mi metto nei panni di un CEO o di MM che accende la tv di Stato e si imbatte in questo spettacolo. Come minimo manda a c@c@re chi è arrivato da lui con il fascicolo investimenti nel ciclismo
Il ciclismo non va svecchiato, lo sport come entità sociale nell'era della globalizzazione è già stato talmente rovinato che di un ulteriore "svecchiamento del ciclismo, che voi immagino intendete come commercializzazione del prodotto, io non sento minimamente il bisogno. A meno di non auspicare, anche per il ciclismo, il diluvio di tv a pagamento e di corse nei paesi arabi che uccidono quelle tradizionali del calendario europeo, un fenomeno che purtroppo è già avvenuto in parte.
Il ciclismo è anzi l'unico sport che ancora si salva e resiste a questa barbarie, perché ha un legame coi luoghi insostituibile, che gli altri sport non hanno. Altra cosa è discutere del servizio RAI. A mio modesto parere conta innanzitutto la qualità più della quantità. E poi conta anche l'era che uno sport attraversa. Quindi detesto ad esempio le dirette integrale di TUTTE le tappe, una cosa che in molti casi è assolutamente controproducente, visto che il ciclismo, e questa è una vera fortuna da salvaguardare, va in onda sulle tv generaliste e non sulle tv specializzate. Bisogna proporre uno spettacolo degno al pubblico, valorizzare i momenti che valgono di una corsa e non occupare un canale con tante ore di "documentario naturalistico" che davvero, quello sì, rischia di allontanare i giovani o le persone che potrebbero potenzialmente interessarsi al ciclismo. Quindi è sbagliatissimo proporre quattro ore di dirette di certe tappe che non dicono nulla. Ed anche se a fare le telecronache vi fossero i migliori giornalisti o commentatori di sempre, cosa dovrebbero inventarsi per tante ore ?
Poi conta pure l'era che si attraversa. Quando c'era Pantani, che da solo catalizzava un pubblico televisivo vastissimo, ricordo bene come De Zan al Tour avesse due minuti di tempo, non di più, dopo la fine della tappa, per ridare la linea a Roma. E sì che allora avresti potuto pure fare le dirette fiume per le tappe di pianura. Invece le dirette lunghe erano previste solo per le tappe di montagna, ed era giusto così, perché sentivi l'evento, perché l'onnipresenza televisiva uccide la fantasia. Oggi, che non c'è assolutamente non solo un Pantani ma neppure un nucleo di corridori, italiani e non, che il pubblico generalista, conosca e apprezzi, fare le maxi dirette è davvero deleterio.
Bisogna invece puntare sulla qualità. Per me i più bravi fra i tanti operatori del ciclismo RAI sono i due giornalisti provenienti dalla F1, Giovannelli e Bortuzzo, che però hanno ruoli marginali se vogliamo. I commentatori tecnici arruolati sono invece un certo senso troppi. Garzelli, Ballan, Bettini, Saligari, Bugno, Bennati...la metà potrebbero bastare. Non perché non siano tutti interessanti da stare a sentire, ma perché perché per parlare in televisione occorre avere sia un'ottima padronanza della lingua sia quel piglio, quel carisma, che non tutti hanno. Bugno effettivamente sarebbe stato indicato come commentare al processo, non delle dirette. Al Processo invece da tanti anni, e non capisco il perché mancano gli inviati delle varie testate. Non è un processo così, manca completamente il sale alla trasmissione.


Mont Ventoux
Messaggi: 119
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 20:43

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Mont Ventoux »

mdm52 ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 12:22
Walter_White ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 12:19 Impresentabile

Quanto ancora dovremmo assistere a questo pressapochismo da sagra di paese nella tv pubblica?

Ma non volevano svecchiare ed innovare il prodotto? Siamo sui livelli di anteprima Giro di Bartoletti, dove guarda caso, Sgarbozza faceva il bello ed il cattivo tempo...
e a quale pubblico si rivolge uno spettacolo (?) del genere?
Il Giro è seguito da un pubblico più generalista di quello strettamente appassionato al ciclismo, è l'unico evento ciclistico che in Italia riscuota interesse a prescindere, perché è parte della sua storia popolare. Poi è chiaro che un ciclismo italiano con una carenza così grande di personaggi non si è mai visto credo nella storia di uno sport così importante a livello nazionale, e questo non aiuta.
Non occorre comunque secondo me un commento particolarmente raffinato sotto il punto di vista tecnico, e neppure che vi sia un commentatore che, come pretendono alcuni di voi, riconosca subito un corridore, perché non è questo l'importante. Non occorre il nozionista perfettino che conosce tutti i corridori e tutti i loro risultati, non è quello che fa avvicinare il pubblico tendenzialmente più generalista che può essere interessato a seguire il Giro o che fa piacere ascoltar. Purtroppo Davide De Zan, che sarebbe certamente il più bravo, non lavora per la RAI. Ma va bene anche De Luca comunque, che non trovo cattivo. Il punto è che servono certamente bravi telecronisti, ma che abbiano personalità, carismatici, non banali nei commenti.
Ripeto, meno quantità e più qualità. Questo ci vuole.
Genovesi va bene secondo me poi come idea. Anche la Borgato è molto brava ho sentito, merita di trovare spazio. Ma ripeto, le voci strettamente tecniche dovrebbero essere di numero inferiore, dando invece più spazio ai giornalisti.


Avatar utente
chinaski89
Messaggi: 5342
Iscritto il: sabato 13 giugno 2015, 16:51

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da chinaski89 »

Secondo me De Luca come telecronista proprio non è difendibile, sinceramente riconoscere i corridori non lo trovo neanche così fondamentale (beccare Sagan ieri era un po' più facile ma va bene uguale, soltanto che proprio non capisco come possa risultare ascoltabile.


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 17102
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Walter_White »

Mont Ventoux ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 0:05
sceriffo ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 15:36
Walter_White ha scritto: lunedì 5 ottobre 2020, 12:19 Impresentabile

Quanto ancora dovremmo assistere a questo pressapochismo da sagra di paese nella tv pubblica?

Ma non volevano svecchiare ed innovare il prodotto? Siamo sui livelli di anteprima Giro di Bartoletti, dove guarda caso, Sgarbozza faceva il bello ed il cattivo tempo...
è quello che vado dicendo da anni: se vogliamo svecchiare il ciclismo, attrarre grandi gruppi per grandi investimenti, possiamo presentare questo prodotto? Gigi de li Castelli, opinionisti che sbagliano tre congiuntivi e uno no. Mi metto nei panni di un CEO o di MM che accende la tv di Stato e si imbatte in questo spettacolo. Come minimo manda a c@c@re chi è arrivato da lui con il fascicolo investimenti nel ciclismo
Il ciclismo non va svecchiato, lo sport come entità sociale nell'era della globalizzazione è già stato talmente rovinato che di un ulteriore "svecchiamento del ciclismo, che voi immagino intendete come commercializzazione del prodotto, io non sento minimamente il bisogno. A meno di non auspicare, anche per il ciclismo, il diluvio di tv a pagamento e di corse nei paesi arabi che uccidono quelle tradizionali del calendario europeo, un fenomeno che purtroppo è già avvenuto in parte.
Il ciclismo è anzi l'unico sport che ancora si salva e resiste a questa barbarie, perché ha un legame coi luoghi insostituibile, che gli altri sport non hanno. Altra cosa è discutere del servizio RAI. A mio modesto parere conta innanzitutto la qualità più della quantità. E poi conta anche l'era che uno sport attraversa. Quindi detesto ad esempio le dirette integrale di TUTTE le tappe, una cosa che in molti casi è assolutamente controproducente, visto che il ciclismo, e questa è una vera fortuna da salvaguardare, va in onda sulle tv generaliste e non sulle tv specializzate. Bisogna proporre uno spettacolo degno al pubblico, valorizzare i momenti che valgono di una corsa e non occupare un canale con tante ore di "documentario naturalistico" che davvero, quello sì, rischia di allontanare i giovani o le persone che potrebbero potenzialmente interessarsi al ciclismo. Quindi è sbagliatissimo proporre quattro ore di dirette di certe tappe che non dicono nulla. Ed anche se a fare le telecronache vi fossero i migliori giornalisti o commentatori di sempre, cosa dovrebbero inventarsi per tante ore ?
Poi conta pure l'era che si attraversa. Quando c'era Pantani, che da solo catalizzava un pubblico televisivo vastissimo, ricordo bene come De Zan al Tour avesse due minuti di tempo, non di più, dopo la fine della tappa, per ridare la linea a Roma. E sì che allora avresti potuto pure fare le dirette fiume per le tappe di pianura. Invece le dirette lunghe erano previste solo per le tappe di montagna, ed era giusto così, perché sentivi l'evento, perché l'onnipresenza televisiva uccide la fantasia. Oggi, che non c'è assolutamente non solo un Pantani ma neppure un nucleo di corridori, italiani e non, che il pubblico generalista, conosca e apprezzi, fare le maxi dirette è davvero deleterio.
Bisogna invece puntare sulla qualità. Per me i più bravi fra i tanti operatori del ciclismo RAI sono i due giornalisti provenienti dalla F1, Giovannelli e Bortuzzo, che però hanno ruoli marginali se vogliamo. I commentatori tecnici arruolati sono invece un certo senso troppi. Garzelli, Ballan, Bettini, Saligari, Bugno, Bennati...la metà potrebbero bastare. Non perché non siano tutti interessanti da stare a sentire, ma perché perché per parlare in televisione occorre avere sia un'ottima padronanza della lingua sia quel piglio, quel carisma, che non tutti hanno. Bugno effettivamente sarebbe stato indicato come commentare al processo, non delle dirette. Al Processo invece da tanti anni, e non capisco il perché mancano gli inviati delle varie testate. Non è un processo così, manca completamente il sale alla trasmissione.
Io da appassionato invece dico lunga vita alle dirette integrali (se qualcuno non vuole vederla tutta, basta cambiare canale e risintonizzarsi ai meno 10) e abbasso al folklore trash di Sgarbozza.
Che poi non sarebbe l'unico a dover essere allontanato per rendere il servzio Rai del Giro godibile (vero De Luca)?


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
34x27

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da 34x27 »

E' tutto da mani nei capelli (per chi ce li ha), tinti o meno che siano...


Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 3067
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da sceriffo »

Se continuiamo con questo mood, se non svecchiamo, i grandi investitori in Italia non arriveranno mai.
In Italia ci sono meno soldi che in Francia o in Spagna? No, c'è un approccio totalmente diverso.


Avatar utente
galliano
Messaggi: 15563
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da galliano »

chinaski89 ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 0:34 Secondo me De Luca come telecronista proprio non è difendibile, sinceramente riconoscere i corridori non lo trovo neanche così fondamentale (beccare Sagan ieri era un po' più facile ma va bene uguale, soltanto che proprio non capisco come possa risultare ascoltabile.
Per certi aspetti concordo con Mont Ventoux, ma su De Luca la penso esattamente come te, è inascoltabile, quasi peggio di Cattaneo nello sci.
Tutti i difetti che si possano immaginare lui li ha.
Insopportabile ieri quando cercava di giustificare la Trek per il forcing quando Thomas stava male.
Non c'era bisogno di giustificare nulla, è la corsa, era assoluta normalità, eppure lui addirittura stava a inventarsi che Nibali non sapeva che Thomas stava male e avanti così.
Qualcosa di stucchevole.


Mont Ventoux
Messaggi: 119
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 20:43

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Mont Ventoux »

Fra proporre 130 km di una passeggiata agonistica, che fa meno audience di una replica di Sereno Variabile, e vedere solo gli ultimi 10 km di una corsa c'è di mezzo un oceano di buon senso. Si dice che si vorrebbe " svecchiare", e non si capisce bene cosa ( è Sgarbozza il problema davvero? Quanta gente segue Giro al Mattino per rendere tanto deleteria la sua presenza sull'immagine di questo sport in Italia? Gli assegnate veramente tutto questo potere??? Gli altri telecronisti sono corridori che hanno smesso da poco, non Gianni Motta e Vittorio Adorni, ma non vanno bene lo stesso...) ma poi non ci si pone il problema di cosa uno sport dovrebbe offrire in termini di prodotto televisivo quando, come sappiamo, ora vi è pure una concorrenza di modalità con cui "passare il tempo" , a livello di mezzi di comunicazione, che ai tempi di Pantani non esisteva minimamente...(prendo l'esempio di Pantani per avere un riferimento sull'apice di interesse verso il ciclismo nell'era moderna)
Ripeto, occorre programmare gli spazi televisivi con flessibilità, in base alla reale appetibilità di un evento. Deve essere proporzionale chiaramente.
Quando vi è la cavalcata dei Monti Pallidi è giusto fare la diretta dal mezzogiorno. Quando è in programma l'attraversamento della Pianura Padana o di quella francese 70 km sono più che sufficienti.


Mont Ventoux
Messaggi: 119
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 20:43

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Mont Ventoux »

A proposito di "svecchiare": qualcuno trova belle quelle insulse pseudo-ricognizioni virtuali che la RAI propone delle tappe del giorno successivo sia Raal Tour sia al Giro? Ma ve lo ricordate com'erano belle e sincere quelle che andava a fare Cassani? Sarebbe questa la "modernità"? Io preferisco nettamente l'analogico!
P.S. io la RAI me la tengo stretta, il ciclismo non va da nessuna parte senza la tv in chiaro.


Avatar utente
sceriffo
Messaggi: 3067
Iscritto il: lunedì 11 aprile 2011, 23:48

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da sceriffo »

La modernità è gente che sappia parlare, sia accattivante, proponga un format professionale e con persone preparate. Se manteniamo il mood: mamma sono arrivato uno, saremo ancora allo stesso punto dove stavamo 20 anni fa.


Basso
Messaggi: 16385
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Basso »

Mont Ventoux ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:19 Fra proporre 130 km di una passeggiata agonistica, che fa meno audience di una replica di Sereno Variabile, e vedere solo gli ultimi 10 km di una corsa c'è di mezzo un oceano di buon senso
Il presupposto è sbagliato: la replica di Sereno Variabile si sogna gli ascolti della passeggiata agonistica di 130 km. La fascia 14.00-15.15 (Giro in diretta) di ieri ha fatto il 6.2%, la fascia 15.15-16.45 (Giro all'arrivo) di ieri ha fatto il 12.3%. Giro all'arrivo è stato il programma con il maggior numero di spettatori medi dell'intera giornata di Rai 2 (1.462.000), meglio della prima serata e peggio solo dei due telegiornali.

Inoltre, prendendo in discussione tutti i programmi extra Rai 1 e Canale 5 trasmessi da qualsiasi tv italiana nella giornata di ieri, qual è il secondo programma con il maggior risultato sia di share che di ascoltatori (il primo è Un Posto al Sole, in un orario con una platea ben più ampia)? Esatto, proprio quei 90' di Giro all'arrivo. Meglio delle Iene su Italia 1, meglio di Presa Diretta o Geo su Rai 3, meglio dei talk politici di Rete 4.


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana
34x27

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da 34x27 »

sceriffo ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:30 La modernità è gente che sappia parlare, sia accattivante, proponga un format professionale e con persone preparate. Se manteniamo il mood: mamma sono arrivato uno, saremo ancora allo stesso punto dove stavamo 20 anni fa.
Perfetto.
Ultima modifica di 34x27 il martedì 6 ottobre 2020, 11:18, modificato 1 volta in totale.


TheArchitect99
Messaggi: 504
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2020, 22:42

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da TheArchitect99 »

34x27 ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:54
sceriffo ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:30 La modernità è gente che sappia parlare, sia accattivante, proponga un format professionale e con persone preparate. Se manteniamo il mood: mamma sono arrivato uno, saremo ancora allo stesso punto dove stavamo 20 anni fa.
Perfetto.

ps: ieri in telecronaca ho sentito anche "elevatura morale"...
Io ho sentito anche una corsa 'strasvolta' o 'trasvolta' dopo la caduta di Thomas. Poi comico Bugno con la pronuncia di 'Miscelon Scott'


Avatar utente
galliano
Messaggi: 15563
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da galliano »

Per precisare
Tolto De Luca che era partito discretamente a inizio carriera per precipitare continuamente fino ai livelli attuali, è tutto l'insieme che gira male.
Sicuramente qualcuno degli attori, se preso singolarmente, potrebbe anche risultare gradevole, ne è l'esempio lo scrittore al Tour con Pancani, ma quando a dirigere lo spartito sono De Luca e ADS il risultato non può essere che questo, pari pari a una trasmissione pomeridiana di Canale 5 o della RAI.

E Scarbozza è proprio l'ultimissimo dei problemi, anzi collocato nei momenti giusti e se usato con criterio può dare il suo contributo.


34x27

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da 34x27 »

Intanto mi pare di capire che domenica non è prevista copertura Rai per la Gand. O sbaglio? Peccato...


Basso
Messaggi: 16385
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Basso »

Le gare Flanders Classics sono di esclusiva (europea) Eurosport, come accaduto negli ultimi anni - Ronde esclusa che fa parte di una situazione differente


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana
34x27

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da 34x27 »

Basso ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 11:44 Le gare Flanders Classics sono di esclusiva (europea) Eurosport, come accaduto negli ultimi anni - Ronde esclusa che fa parte di una situazione differente
Ah ok grazie!


Avatar utente
Kwaremont
Messaggi: 482
Iscritto il: martedì 21 maggio 2019, 12:59

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Kwaremont »

galliano ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:18
chinaski89 ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 0:34 Secondo me De Luca come telecronista proprio non è difendibile, sinceramente riconoscere i corridori non lo trovo neanche così fondamentale (beccare Sagan ieri era un po' più facile ma va bene uguale, soltanto che proprio non capisco come possa risultare ascoltabile.
Per certi aspetti concordo con Mont Ventoux, ma su De Luca la penso esattamente come te, è inascoltabile, quasi peggio di Cattaneo nello sci.
Tutti i difetti che si possano immaginare lui li ha.
Insopportabile ieri quando cercava di giustificare la Trek per il forcing quando Thomas stava male.
Non c'era bisogno di giustificare nulla, è la corsa, era assoluta normalità, eppure lui addirittura stava a inventarsi che Nibali non sapeva che Thomas stava male e avanti così.
Qualcosa di stucchevole.
Concordo.
Infatti in molti qui sul forum rimproveravano addirittura alla Trek di stare tirando con poca convinzione.
Stessa cosa per la crisi di Yates. Probabilmente l'inglese non rientrerà in classifica, però io avrei assestato un colpo più a fondo, tanto per evitare di avere rimpianti.

Al momento al Giro d'Italia la Rai non sta offrendo un grandissimo servizio. Un peccato


Bomby
Messaggi: 2393
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Bomby »

sceriffo ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:30 La modernità è gente che sappia parlare, sia accattivante, proponga un format professionale e con persone preparate. Se manteniamo il mood: mamma sono arrivato uno, saremo ancora allo stesso punto dove stavamo 20 anni fa.
In linea di principio siamo d'accordo. Ci dividiamo sui dettagli.

Per dire:
- Mecarozzi, è moderno, spigliato, fresco, interessato a quel che fa anche se non è proprio nel suo. Invoglia a seguire il Giro anche se non si è appassionati.
- Orlando è antiquato, bolso, e soprattutto non gliene frega una cippa di quello che sta facendo (o, almeno, questa è l'impressione). Credo allontani chiunque.
- De Stefano non è moderna, ma ha un suo pubblico, i corridori la conoscono, gli piace fare quel che fa. Noi la critichiamo, sappiamo che sarebbe (molto) più brava a fare altro e che condurre il processo non la valorizza. Ma viste le alternative, meglio lei che altri.


Avatar utente
Oro&Argento
Messaggi: 1726
Iscritto il: giovedì 23 giugno 2016, 13:23

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Oro&Argento »

Comunque Sgarbozza é pure piacevole se non parte per la tangente, e una risata genuina la strappa


mdm52
Messaggi: 1985
Iscritto il: mercoledì 27 aprile 2011, 21:26

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da mdm52 »

ma quando non ci sarà più (più in là che sia possibile naturalmente) il buon Sgarbozza, chi troveranno in Rai da mettere in mezzo?


CicloSprint
Messaggi: 6463
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da CicloSprint »

Si possono rivedere le puntate di "Villaggio di Partenza" su Rai Play ?


34x27

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da 34x27 »

CicloSprint ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 12:35 Si possono rivedere le puntate di "Villaggio di Partenza" su Rai Play ?
Io ci ho provato con quella di domenica e non c'era


Avatar utente
Pafer1
Messaggi: 1562
Iscritto il: venerdì 19 settembre 2014, 20:54

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Pafer1 »

sceriffo ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:30 La modernità è gente che sappia parlare, sia accattivante, proponga un format professionale e con persone preparate.
Un profilo corrispondente c'e' gia' nella squadra, e lo conosciamo tutti qui, mi auguro che in futuro venga promosso a ruoli piu' importanti anche nel ciclismo maschile in Rai.
A mio avviso De Luca, fuori della telecronaca, e' un altro elemento di "modernita'".


Avatar utente
Pafer1
Messaggi: 1562
Iscritto il: venerdì 19 settembre 2014, 20:54

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Pafer1 »

Mont Ventoux ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 10:19 Fra proporre 130 km di una passeggiata agonistica, che fa meno audience di una replica di Sereno Variabile, e vedere solo gli ultimi 10 km di una corsa c'è di mezzo un oceano di buon senso.
Se 120 km di passeggiata agonistica sono noiosi e non fanno audience, allora significa che il pubblico italiano non e' troppo interessato al ciclismo, e in questo senso allora la Rai fa pure troppo (esempio al contrario, la Formula 1 ormai abbandonata, e difatti anche quello e' uno sport la cui popolarita' in Italia e' crollata).
Io sono dell'avviso che se uno sport interessa davvero lo si segue per intero, anche in presenza di tappe poco avvincenti.


CicloSprint
Messaggi: 6463
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:49

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da CicloSprint »

34x27 ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 12:40
CicloSprint ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 12:35 Si possono rivedere le puntate di "Villaggio di Partenza" su Rai Play ?
Io ci ho provato con quella di domenica e non c'era
rizz23,
Sono disponibili le puntate di "Villaggio di Partenza" su Rai Play ?


TheArchitect99
Messaggi: 504
Iscritto il: giovedì 25 giugno 2020, 22:42

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da TheArchitect99 »

Secondo me la popolarità di uno sport in un certo paese é dettata dal fatto che ci siano atleti competitivi di quella nazione ai massimi livelli( tranne forse gli sport nazionali). Adesso per esempio il tennis in Italia sta tornando popolare grazie a gente come Sinner e Berrettini che é competitiva nei grandi tornei.


Avatar utente
Pafer1
Messaggi: 1562
Iscritto il: venerdì 19 settembre 2014, 20:54

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Pafer1 »

TheArchitect99 ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 13:56 Secondo me la popolarità di uno sport in un certo paese é dettata dal fatto che ci siano atleti competitivi di quella nazione ai massimi livelli( tranne forse gli sport nazionali). Adesso per esempio il tennis in Italia sta tornando popolare grazie a gente come Sinner e Berrettini che é competitiva nei grandi tornei.
Questo e' verissimo, ma anche preoccupante. Ovvero, quando Nibali si ritirera' che si fa'? Si chiudono i battenti? :diavoletto:


henny5
Messaggi: 972
Iscritto il: lunedì 22 giugno 2015, 17:58

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da henny5 »

Ma sono l'unico che ha ascoltato le dichiarazioni di bugno, ad anteprima giro, sulla gestione lappartient all'interno del movimento ciclistico? Al limite dell'imbarazzante. Cavolo sei il presidente di un sindacato che rappresenta tutti i corridori WT e Proteams ed alle domande ed critiche giuste sulla riforma Uci ti limiti a cose che si sanno sui problemi economici delle squadre dovute al covid senza fare almeno un''accenno ad eventuale modifiche o proposte sulla riforma uci in vista del 2021(quante licenze WT verranno assegnate, le criticità dei proteams) se non per parlare della questione delle borracce. Senza parole. Uno che dovrebbe rappresentare i corridori dovrebbe lottare ad esempio per avere un numero maggiori di corridori nelle corse(sconfessando la linea lappartient, dato che tu sia in 180 o 150 in gruppo si cade), un numero maggiori di wildcard(ed squadre) invece niente di tutto questo. e poi fanno piagnistei se i corridori chiedono un sistema democratico nell'elezione del presidente o vi dicono che siete una succursale dell'uci(io dico solo una cosa la sede del cpa è la stessa dell'uci, l'indipendenza va' a farsi benedire). Fine OT


Basso
Messaggi: 16385
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Basso »

Puro surrealismo Immagine


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana
Avatar utente
udra
Messaggi: 9203
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da udra »

Basso ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 14:20 Puro surrealismo Immagine
Spero che non vengano da cunego queste valutazioni


Avatar utente
aitutaki1
Messaggi: 1742
Iscritto il: sabato 25 ottobre 2014, 12:02
Località: Trecianum

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da aitutaki1 »

Ma seguire la corsa mai ?


Uguaglianza, Fratellanza e Tolleranza
.·. Sic Semper Tyrannis .·.
Bomby
Messaggi: 2393
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Bomby »

henny5 ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 14:19 Ma sono l'unico che ha ascoltato le dichiarazioni di bugno, ad anteprima giro, sulla gestione lappartient all'interno del movimento ciclistico? Al limite dell'imbarazzante. Cavolo sei il presidente di un sindacato che rappresenta tutti i corridori WT e Proteams ed alle domande ed critiche giuste sulla riforma Uci ti limiti a cose che si sanno sui problemi economici delle squadre dovute al covid senza fare almeno un''accenno ad eventuale modifiche o proposte sulla riforma uci in vista del 2021(quante licenze WT verranno assegnate, le criticità dei proteams) se non per parlare della questione delle borracce. Senza parole. Uno che dovrebbe rappresentare i corridori dovrebbe lottare ad esempio per avere un numero maggiori di corridori nelle corse(sconfessando la linea lappartient, dato che tu sia in 180 o 150 in gruppo si cade), un numero maggiori di wildcard(ed squadre) invece niente di tutto questo. e poi fanno piagnistei se i corridori chiedono un sistema democratico nell'elezione del presidente o vi dicono che siete una succursale dell'uci(io dico solo una cosa la sede del cpa è la stessa dell'uci, l'indipendenza va' a farsi benedire). Fine OT
Sul numero di corridori ha parlato...


edobs
Messaggi: 401
Iscritto il: martedì 30 giugno 2020, 7:47
Località: Lombardia

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da edobs »

Basso ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 14:20 Puro surrealismo Immagine
Volevo postarla io, tra l'altro Cunego imbarazzatisimo a commentarla, ha fatto finta di niente su 3/4 dei nomi scritti. Ma Rosskopf che mente diabolica può averlo messo lì??? :dunce:


Bomby
Messaggi: 2393
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da Bomby »

udra ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 14:21
Basso ha scritto: martedì 6 ottobre 2020, 14:20 Puro surrealismo Immagine
Spero che non vengano da cunego queste valutazioni
No, sono stati dei fantomatici autori...


34x27

Re: Servizio Rai 2020

Messaggio da leggere da 34x27 »

Si è staccato Viviani... L'han visto?


Rispondi