Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
Avatar utente
cauz.
Messaggi: 13049
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 12:53
Località: milano
Contatta:

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da cauz. »

herbie ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 0:50 i confronti diretti con Cancellara, a dire il vero, sono almeno pari, se non con una prevalenza dello svizzero, che lo ha direttamente staccato in un Fiandre e una Roubaix, della stessa stagione. Certo, se diamo per scontato il motorino, allora parliamo d'altro.... ma per me il motorino non c'entra nulla.
Per rispondere ad eliacodogno però, a Boonen mancano almeno due Fiandre, quelli di Devolder. Quello di Hayman, parere mio, lo ha buttato via lui. Non c'entra la sorte, c'entra che tutti gli allunghi li ha fatti nel momento sbagliato, e secondo me non ha nemmeno valutato correttamente l'avversario meglio messo in quel momento. Non ha avuto la lucidità necessaria a concretizzare una vittoria che era ovviamente alla sua portata.
il motorino ovviamente non mi interessa. sugli scontri diretti invece hai probabilmente ragione, però la differenza tra i due è data anche dai numeri, con il belga che ha vinto tutte le corse del pavè ad eccezione dell'OHN (e Le Samyn volendo, che però è una corsa un po' sui generis), mentre cancellara ha brillato e si è concentrato solo sulle due monumento e l'harelbeke. Ad ogni modo, ritengo che al top della forma e una tattica di gara ben predefinita, lo svizzero avesse qualche chance in più. nelle altre occasioni Boonen poteva invece beneficiare di una maggiore spigliatezza tattica, di una versatilità più ampia, di una miglior lettura di corsa e - particolare più importante - di uno spunto veloce tale da portarlo in alcuni anni a giocarsi persino le volate del tour. Cancellara dalla sua aveva una potenza inarrivabile, uno dei più straordinari trattoroni che io abbia visto correre, uno che - per dirlo con una battuta amara - oggi la Ineos ingaggerebbe a suon di milioni per poterlo mettere a tirare il gruppo a 80 chilometri dal traguardo.

ma tornando a boonen, penso proprio che la straordinarietà di un atleta come cancellara contribuisca in maniera sensibile nel definire la grandezza di tommeke, così come a parti inverse è l'aver sconfitto boonen sul suo terreno ad innalzare il valore di cancellara. Dice bene chi fa notare la sfortuna di ballan (ma ci metterei pure pozzato, flecha e hushovd) ad essere finito in mezzo tra quei due, dove non c'era scampo di spuntarla.

riguardo al futuro prossimo: WvA e MvdP sono sicuramente i due maggiori candidati. tra i due direi più il primo per caratteristiche fisiche e soprattutto per "cultura" (ho l'impressione che mathieu su strada cercherà un palmares molto più ampio senza concentrarsi troppo su settimana santa e dintorni). non dimenticherei Teunissen per la roubaix e Asgreen per entrambe (mentre Pedersen lo vedo più tagliato per il fiandre), e aspettiamo Pidcock al varco. Ma il punto è che anche i fenomeni puri (come Wout e Mathieu) faranno molta molta molta molta molta molta fatica a mettere insieme una carriera come quella di Boonen sulle pietre, che è davvero qualcosa di assoluto nella storia di questo sport.


"Il male trionfa sempre, perche' il bene e' stupido" [Lord Casco]
@cauz_ | bidonmagazine.org | confindustrial.noblogs.org
pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

cauz. ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 10:58

riguardo al futuro prossimo: WvA e MvdP sono sicuramente i due maggiori candidati. tra i due direi più il primo per caratteristiche fisiche e soprattutto per "cultura" (ho l'impressione che mathieu su strada cercherà un palmares molto più ampio senza concentrarsi troppo su settimana santa e dintorni). non dimenticherei Teunissen per la roubaix e Asgreen per entrambe (mentre Pedersen lo vedo più tagliato per il fiandre), e aspettiamo Pidcock al varco. Ma il punto è che anche i fenomeni puri (come Wout e Mathieu) faranno molta molta molta molta molta molta fatica a mettere insieme una carriera come quella di Boonen sulle pietre, che è davvero qualcosa di assoluto nella storia di questo sport.
Sono completamente d'accordo.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da eliacodogno »

cauz. ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 10:58
il motorino ovviamente non mi interessa. sugli scontri diretti invece hai probabilmente ragione, però la differenza tra i due è data anche dai numeri, con il belga che ha vinto tutte le corse del pavè ad eccezione dell'OHN (e Le Samyn volendo, che però è una corsa un po' sui generis), mentre cancellara ha brillato e si è concentrato solo sulle due monumento e l'harelbeke. Ad ogni modo, ritengo che al top della forma e una tattica di gara ben predefinita, lo svizzero avesse qualche chance in più. nelle altre occasioni Boonen poteva invece beneficiare di una maggiore spigliatezza tattica, di una versatilità più ampia, di una miglior lettura di corsa e - particolare più importante - di uno spunto veloce tale da portarlo in alcuni anni a giocarsi persino le volate del tour. Cancellara dalla sua aveva una potenza inarrivabile, uno dei più straordinari trattoroni che io abbia visto correre, uno che - per dirlo con una battuta amara - oggi la Ineos ingaggerebbe a suon di milioni per poterlo mettere a tirare il gruppo a 80 chilometri dal traguardo.
Diciamo che il belga ha vinto tutte le corse del pavé perché le disputava, mentre di fatto Cancellara faceva le 2 monumento, E3 e Gand (che per ragioni di difficoltà gli era preclusa o quasi). D'altra parte Fabian esisteva anche fuori da quel mondo e ha fatto cose egregie in gare dove Boonen non s'è visto o non ha mai lasciato il segno (Eroica o MS, che pure sarebbe stato più adatta a lui rispetto all'elvetico)
Metti Cancellara in una squadra fortemente focalizzata sulla stagione del nord e hai un risultato migliore anche lontano dalle monumento.. fino a un certo punto ovviamente, perché nella gara di 200 km le soluzioni tattiche a disposizione di un uomo non dotato di una volata strepitosa si riducono considerevolmente.
Alla fine i punti deboli di Cancellara sono stati proprio la volata, dove scarso non era, ma sostanzialmente era inferiore a 2-3 avversari, e l'assenza di una squadra abbastanza forte, il che ha permesso qualche volta alle squadre avversarie di ingabbiarlo tatticamente.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
34x27

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da 34x27 »

Leggo che citate tutti corridori stranieri; io sarei curioso e speranzoso di capire se prima o poi (meglio prima che poi) il nostro Pippo Ganna si cimenterà al 100% nelle classiche del Nord. Certamente lo spostamento al 2021 delle Olimpiadi non gioca a favore del pavè, ma vedremo...


pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

34x27 ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 12:51 Leggo che citate tutti corridori stranieri; io sarei curioso e speranzoso di capire se prima o poi (meglio prima che poi) il nostro Pippo Ganna si cimenterà al 100% nelle classiche del Nord. Certamente lo spostamento al 2021 delle Olimpiadi non gioca a favore del pavè, ma vedremo...
Per me non farà niente di particolarmente notevole, spero proprio di sbagliarmi :cincin:


Avatar utente
GregLemond
Messaggi: 2451
Iscritto il: sabato 6 settembre 2014, 20:00

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da GregLemond »

Boonen a 25 anni aveva gia in saccoccia un fiandre, una roubaix e quella maglia bianca con le righine colorate...


pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

GregLemond ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 16:13 Boonen a 25 anni aveva gia in saccoccia un fiandre, una roubaix e quella maglia bianca con le righine colorate...
E anche due Harelbeke e una Gand, tanta roba.
Il 2005 è l'anno che ha vinto di più nella carriera


Avatar utente
Belluschi M.
Messaggi: 2693
Iscritto il: mercoledì 24 agosto 2011, 17:47
Località: Cesano Boscone (MI)

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Belluschi M. »

cauz. ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 10:58 Cancellara dalla sua aveva una potenza inarrivabile, uno dei più straordinari trattoroni che io abbia visto correre, uno che - per dirlo con una battuta amara - oggi la Ineos ingaggerebbe a suon di milioni per poterlo mettere a tirare il gruppo a 80 chilometri dal traguardo.
Solito luogo comune.
Cancellara il mulo al Tour de France lo ha fatto allo stesso, senza passare da Sky/Ineos.
Ricordo una tappa nei pirenei in cui addirittura spaccò il gruppo nella penultima salita, facendo staccare, tra gli altri, anche Valverde.


I veri campioni erano quelli che dicevano no [Winter]

Froome è il bersaglio preferito di chiunque provi un minimo di frustrazione nei confronti del ciclismo professionistico [Leonardo Piccione].
Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Winter »

Hincapie stessa cosa
faceva le classiche a tutta
e poi lo vedevi tirare per ore al tour per lance


pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

Belluschi M. ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 20:02
cauz. ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 10:58 Cancellara dalla sua aveva una potenza inarrivabile, uno dei più straordinari trattoroni che io abbia visto correre, uno che - per dirlo con una battuta amara - oggi la Ineos ingaggerebbe a suon di milioni per poterlo mettere a tirare il gruppo a 80 chilometri dal traguardo.
Solito luogo comune.
Cancellara il mulo al Tour de France lo ha fatto allo stesso, senza passare da Sky/Ineos.
Ricordo una tappa nei pirenei in cui addirittura spaccò il gruppo nella penultima salita, facendo staccare, tra gli altri, anche Valverde.
Secondo me ci sono due motivi per cui non è peggiorato nelle classiche nonostante facesse il trattore al Tour.
La prima è che non si è dovuto sottoporre per tutto l'anno ad allenamenti con l'unico scopo proprio di poter tirare il più possibile alla Grande Boucle per i capitani e che invece preparasse bene le gare che gli interessavano grazie ad un team dove l'importante non era solo vincere il Tour e quindi gli lasciava o quantomeno era costretto dai risultati a farlo preparare come voleva.
La seconda è che a differenza di Kwiatkowski, per fare un esempio, la sua caratteristica non era l'esplosività ma la potenza e la costanza e quindi gli allenamenti che faceva in funzione del Giro di Francia non lo snaturavano non lo sbattevano fisicamente, anzi erano molto adatti a lui come corridore.
:cincin:


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da eliacodogno »

Winter ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 20:09 Hincapie stessa cosa
faceva le classiche a tutta
e poi lo vedevi tirare per ore al tour per lance
Be' esiste una differenza abissale tra il lavoro che era richiesto a Hincapie e quello che faceva Cancellara: Fabian andava spesso e con profitto anche a caccia di tappe, mentre nel settennato di Armstrong, George si è concesso giusto una giornata.
Poi tutti hanno in mente l'elvetico che porta a spasso il gruppo sul Tourmalet, ma dimenticano che ha fatto il gregario sostanzialmente solo negli anni in cui correva per Rijs, quando era un eccellente cronoman ma aveva ancora vinto poco nelle classiche.
Da lì in avanti credo che di giornate da gregario non ne abbia più vissute molte, in generale.

Naturalmente c'è un abisso anche nell'investimento che i rispettivi sponsor facevano sulle campagne del nord, anche perché parliamo di corridori di caratura sostanzialmente diversa (io sinceramente ancora mi chiedo come potesse seriamente pensare qualcuno che Hincapie potesse fare classifica al Tour 2006... non l'ho sognato, se ne era parlato... ricordo anche di un Devolder che voleva fare classifica al Tour 2008... :hammer: ... anche Cancellara parlò a un certo di punto di possibile classifica al Tour... ma ne parlò così, non credo sia arrivato mai alla vigilia a dire che lo faceva con qualche aspettativa)


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
Patate
Messaggi: 5385
Iscritto il: domenica 28 febbraio 2016, 23:23

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Patate »

Winter ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 20:09 Hincapie stessa cosa
faceva le classiche a tutta
e poi lo vedevi tirare per ore al tour per lance
Solo che c'è un'enorme differenza tra la carriera del buon George, sempre lì tra i primi per dieci anni ma raramente vincente(una Gand e una Kuurne revocatagli), un po' un Vanmarke americano, e Kwiatkowski, che a 26 anni aveva Mondiale, Amstel, due Strade, Harelbeke e Sanremo e che negli ultimi due anni ha fatto veramente poco rispetto al suo talento (una Tirreno e poco altro).
Ora il motivo può essere suo o della squadra (che comunque nessuno gli ha obbligato) ma è impossibile non notare una correlazione, causale o casuale che sia, tra il lavoro importante al Tour (iniziato nel 2017) e il suo "ammorbidimento", che personalmente mi addolora molto (dal punto di vista sportivo, ovvio: i suoi bei quattrini li fa)


antani ha scritto:Non so perchè ma ho la sensazione che domani Aru possa arrivare dietro o davanti a Froome, stiamo a vedere sembra facile ma non è difficile
Claudio84
Messaggi: 227
Iscritto il: venerdì 24 maggio 2019, 19:40

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Claudio84 »

eliacodogno ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 8:27
herbie ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 0:50
cauz. ha scritto: lunedì 13 aprile 2020, 19:14

Per me ne meritava pure 6.
Nella sua epoca è stato un gigante, e vabbè, ma io in 30 anni di ciclismo non ne ho visti altri di corridori così perfetti sulle pietre. E dire che di bei nomi ce ne sono stati eccome. Un motivo in più per riconoscere la sua grandezza assoluta, resa tale anche dall'altissimo livello dei rivali che puntualmente sconfiggeva. Oggi abbiamo tanti bei talenti da goderci, ma ho l'impressione che ci vorrà ancora parecchio per vedere un altro Boonen sulle pietre.
i confronti diretti con Cancellara, a dire il vero, sono almeno pari, se non con una prevalenza dello svizzero, che lo ha direttamente staccato in un Fiandre e una Roubaix, della stessa stagione. Certo, se diamo per scontato il motorino, allora parliamo d'altro.... ma per me il motorino non c'entra nulla.
Per rispondere ad eliacodogno però, a Boonen mancano almeno due Fiandre, quelli di Devolder. Quello di Hayman, parere mio, lo ha buttato via lui. Non c'entra la sorte, c'entra che tutti gli allunghi li ha fatti nel momento sbagliato, e secondo me non ha nemmeno valutato correttamente l'avversario meglio messo in quel momento. Non ha avuto la lucidità necessaria a concretizzare una vittoria che era ovviamente alla sua portata.
Sono perfettamente d'accordo con te, più Fiandre (magari sul percorso vecchio avrebbe potuto continuare più facilmente ad essere protagonista anche negli ultimi anni), sulle Roubaix penso non abbia tantissimo da rivendicare. E' arrivato da solo al velodromo 2 volte, nel 2009 abbastanza favorito dalle disgrazie dei suoi avversari. Penso che Cancellara dimostrato qualcosina in più, anche nelle sconfitte.
Comunque due giganti
Io ultimamente tra Cancellara e Boonen tifavo per Tommeke. Mi sembra che nelle ultime edizioni della Roubaix corresse con meno calcoli, proprio perchè puntava il tutto per tutto per vincere la quinta, o forse comunque per dimostrare di essere il più forte. La Roubaix che mi è piaciuta di più è quella del 2014. Alla fine ha vinto Terpstra, ma Boonen ha animato la corsa, prima con Tony Martin già da lontano e poi si era riportato sulla fuga.
Cancellara mi pare che non si buttasse così all'attacco, se non nell'uno contro uno (probabilmente anche perchè era stufo di farsi correre contro). Su questo lo svizzero, sempre negli ultimi anni, si è affidato più alla tattica - e peraltro così ha vinto magistralmente il Fiandre allo sprint.

Claudio


Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Winter »

Patate ha scritto: mercoledì 15 aprile 2020, 0:55
Winter ha scritto: martedì 14 aprile 2020, 20:09 Hincapie stessa cosa
faceva le classiche a tutta
e poi lo vedevi tirare per ore al tour per lance
Solo che c'è un'enorme differenza tra la carriera del buon George, sempre lì tra i primi per dieci anni ma raramente vincente(una Gand e una Kuurne revocatagli), un po' un Vanmarke americano, e Kwiatkowski, che a 26 anni aveva Mondiale, Amstel, due Strade, Harelbeke e Sanremo e che negli ultimi due anni ha fatto veramente poco rispetto al suo talento (una Tirreno e poco altro).
Ora il motivo può essere suo o della squadra (che comunque nessuno gli ha obbligato) ma è impossibile non notare una correlazione, causale o casuale che sia, tra il lavoro importante al Tour (iniziato nel 2017) e il suo "ammorbidimento", che personalmente mi addolora molto (dal punto di vista sportivo, ovvio: i suoi bei quattrini li fa)
Può essere..
O può essere che era un corridore molto sfruttato gia da giovane
26 anni
Cos ha vinto dopo i 26 anni saronni?
Mica ha corso nella ineos
E tra saronni e kwiatkowski c è una certa differenza di talento
Come mai Lefevere non l ha tenuto?
Non c erano i soldi
Non c erano nemmeno per alaphilippe
Però con i sacrifici , lasciando andar via pedine importanti , li ha trovati
E lo stipendio del polacco è più basso di quello di ala


pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

Roubaix a fine ottobre, come la vedete?
Per me, sperando sempre nella pioggia, sfida a due, o tre dipende da Sagan, tra WVA E MVDP


Avatar utente
Slegar
Messaggi: 6284
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:49

Re: Paris - Roubaix 2020 (4 Brumaio)

Messaggio da leggere da Slegar »

La Roubaix posticipata al 25 ottobre vedrà il debutto di Warren Barguil:
https://www.cyclingnews.com/news/bargui ... t-in-2020/


fair play? No, Grazie!
pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (4 Brumaio)

Messaggio da leggere da pietro »

Slegar ha scritto: mercoledì 24 giugno 2020, 20:55 La Roubaix posticipata al 25 ottobre vedrà il debutto di Warren Barguil:
https://www.cyclingnews.com/news/bargui ... t-in-2020/
Ohhhh.
E bravo Barguil


maurofacoltosi
Messaggi: 6314
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da maurofacoltosi »



Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it
pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

maurofacoltosi ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 10:06 Roubaix a rischio?

https://dicodusport.fr/blog/paris-rouba ... en-sursis/
Proprio quest'anno che rischiavamo di vederla con la pioggia :muro:


Avatar utente
udra
Messaggi: 9195
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da udra »

Han portato a casa una corsa di tre settimane in mezzo a diecimila contagi al giorno, che poi era lo spartiacque della stagione, non vedo ASO tirarsi indietro per la roubaix francamente.
Al massimo si chiuderanno i settori pavé al pubblico, come fatto per le salite al Tour.


Basso
Messaggi: 16383
Iscritto il: sabato 21 maggio 2011, 18:03
Località: Vicenza

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Basso »

Il prefetto ha mostrato perplessità sulla disputa dell'evento («per il momento, la corsa è in dubbio» in buona sostanza le sue parole). Se non hai il via libera del prefetto, non se ne fa nulla


11 Vuelta 7-Prato
12 Appennino-Japan
13 Giro 9-CN ITA-Vuelta 20-Sabatini
14 Vasco-Dauphiné-Tour 3-Tour 21-Pologne-Tre Valli
15 Laigueglia-Escaut-Giro 2-Giro 18-Giro GC-Tour 13-Fourmies
16 Nice-Vuelta 12
17 Frankfurt-Tour 11-Vuelta 16-Chrono
18 Bianche-DePanne-Romandie-Köln-Piemonte-Chrono
19 Nice-Turkey-Portugal-Vuelta 10
20 Plouay-Toscana
jumbo
Messaggi: 6795
Iscritto il: sabato 1 ottobre 2011, 10:42

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da jumbo »

Non si riesce a cambiare il nome del topic mettendo la data riprogrammata dopo il covid?


pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

udra ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 14:31 Han portato a casa una corsa di tre settimane in mezzo a diecimila contagi al giorno, che poi era lo spartiacque della stagione, non vedo ASO tirarsi indietro per la roubaix francamente.
Al massimo si chiuderanno i settori pavé al pubblico, come fatto per le salite al Tour.
Penso pure io


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7024
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da il_panta »

Si parla poco di Kwiatkowski, penso che il motivo sia lo scarso feeling con questa corsa. Io però lo vedo come il favorito, al Mondiale aveva davvero un'ottima gamba. Dopo Alaphilippe e Fuglsang sulla Gallisterna la gamba migliore sembrava averla lui.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 17067
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Walter_White »

Basso ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 14:33 Il prefetto ha mostrato perplessità sulla disputa dell'evento («per il momento, la corsa è in dubbio» in buona sostanza le sue parole). Se non hai il via libera del prefetto, non se ne fa nulla
Parente del sindaco di Alessandria? :diavoletto:


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

il_panta ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 14:43 Si parla poco di Kwiatkowski, penso che il motivo sia lo scarso feeling con questa corsa. Io però lo vedo come il favorito, al Mondiale aveva davvero un'ottima gamba. Dopo Alaphilippe e Fuglsang sulla Gallisterna la gamba migliore sembrava averla lui.
MVDP e WVA alla Roubaix secondo me avranno tutta un'altra marcia rispetto agli altri


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7024
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da il_panta »

pietro ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 14:58
il_panta ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 14:43 Si parla poco di Kwiatkowski, penso che il motivo sia lo scarso feeling con questa corsa. Io però lo vedo come il favorito, al Mondiale aveva davvero un'ottima gamba. Dopo Alaphilippe e Fuglsang sulla Gallisterna la gamba migliore sembrava averla lui.
MVDP e WVA alla Roubaix secondo me avranno tutta un'altra marcia rispetto agli altri
Ho sbagliato, volevo scrivere nel thread della Freccia. :hammer:


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da pietro »

il_panta ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 15:01
pietro ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 14:58
il_panta ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 14:43 Si parla poco di Kwiatkowski, penso che il motivo sia lo scarso feeling con questa corsa. Io però lo vedo come il favorito, al Mondiale aveva davvero un'ottima gamba. Dopo Alaphilippe e Fuglsang sulla Gallisterna la gamba migliore sembrava averla lui.
MVDP e WVA alla Roubaix secondo me avranno tutta un'altra marcia rispetto agli altri
Ho sbagliato, volevo scrivere nel thread della Freccia. :hammer:
Ah ecco, mi sembrava strano :D


maurofacoltosi
Messaggi: 6314
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da maurofacoltosi »

Giovedì' ci sarà un'incontro tra gli organizzatori e il prefetto


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it
Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6567
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da jerrydrake »

So che sono in ritardo di quasi 40 anni, ma rivedendo il video della Roubaix 1981, quella della vittoria di Hinault, del mancato pokerissimo di De Vlaemink, mi chiedo come abbia fatto Moser, tricampione in carica ed esperto pistard, a disputare una volata così disastrosa. Qualcuno può illuminarmi?


rododendro
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 4 agosto 2020, 15:35

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da rododendro »

Ti rispondo al volo col beneficio di inventario, il Bretone una partecipazione alla Roubaix, che non voleva fare peraltro, ed una vittoria, tant'è che disse subito dopo il traguardo che non l'avrebbe più corsa, per esempio vinse anche su Saronni in volata ad una Freccia, come mi diceva un mio amico che è un'autorità in materia la verità è che era anche fortissimo anche in volata, un fenomeno insomma.....


Avatar utente
jerrydrake
Messaggi: 6567
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 12:14

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da jerrydrake »

rododendro ha scritto: venerdì 2 ottobre 2020, 11:30 Ti rispondo al volo col beneficio di inventario, il Bretone una partecipazione alla Roubaix, che non voleva fare peraltro, ed una vittoria, tant'è che disse subito dopo il traguardo che non l'avrebbe più corsa, per esempio vinse anche su Saronni in volata ad una Freccia, come mi diceva un mio amico che è un'autorità in materia la verità è che era anche fortissimo anche in volata, un fenomeno insomma.....
Non discuto la sconfitta, ma vai a rivederti la volata: Moser rimane in fondo al gruppetto, poi si lancia all'interno dove non c'è spazio e infine rimane senza gambe. Non da lui.


rododendro
Messaggi: 190
Iscritto il: martedì 4 agosto 2020, 15:35

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da rododendro »

jerrydrake ha scritto: venerdì 2 ottobre 2020, 11:59
rododendro ha scritto: venerdì 2 ottobre 2020, 11:30 Ti rispondo al volo col beneficio di inventario, il Bretone una partecipazione alla Roubaix, che non voleva fare peraltro, ed una vittoria, tant'è che disse subito dopo il traguardo che non l'avrebbe più corsa, per esempio vinse anche su Saronni in volata ad una Freccia, come mi diceva un mio amico che è un'autorità in materia la verità è che era anche fortissimo anche in volata, un fenomeno insomma.....
Non discuto la sconfitta, ma vai a rivederti la volata: Moser rimane in fondo al gruppetto, poi si lancia all'interno dove non c'è spazio e infine rimane senza gambe. Non da lui.
Concordo certo, va detto che Hinault faceva volate fenomenali al termine di corse molto dure dove gli altri rimanevano senza gambe, certo la peggiore volata del Moser rimane quella al mondiale del 78, l'ho sentito commentarla durante lo speciale dedicato, non riesce ancora a perdonarsela....


galibier98
Messaggi: 278
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:14

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da galibier98 »

rododendro ha scritto: venerdì 2 ottobre 2020, 11:30 Ti rispondo al volo col beneficio di inventario, il Bretone una partecipazione alla Roubaix, che non voleva fare peraltro, ed una vittoria, tant'è che disse subito dopo il traguardo che non l'avrebbe più corsa, per esempio vinse anche su Saronni in volata ad una Freccia, come mi diceva un mio amico che è un'autorità in materia la verità è che era anche fortissimo anche in volata, un fenomeno insomma.....
E aggiungo che ha vinto tappa dei Campi Elisi con volata di gruppo nel 1982


maurofacoltosi
Messaggi: 6314
Iscritto il: mercoledì 15 dicembre 2010, 12:23
Località: Vedano Olona (Va)
Contatta:

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da maurofacoltosi »

maurofacoltosi ha scritto: martedì 29 settembre 2020, 15:05 Giovedì' ci sarà un'incontro tra gli organizzatori e il prefetto
Dopo l'incontro di giovedì non è stata ancora presa nessuna decisione riguardo la Roubaix. Nei prossimo giorni si attendono sviluppi sulla questione

https://www.lavoixdunord.fr/873070/arti ... is-roubaix


Mauro Facoltosi
www.ilciclismo.it
dexter
Messaggi: 289
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 9:38

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da dexter »

Annullata ufficialmente


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7024
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da il_panta »

Se ho capito bene, la Roubaix non si farà.
Allegati
photo_2020-10-09_11-10-09.jpg
photo_2020-10-09_11-10-09.jpg (141.45 KiB) Visto 1356 volte


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Robdin2007
Messaggi: 151
Iscritto il: sabato 5 settembre 2020, 11:33

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Robdin2007 »

Cosa certa quella domenica piovera


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da nino58 »

dexter ha scritto: venerdì 9 ottobre 2020, 11:11 Annullata ufficialmente
Quindi Ganna resta al Giro.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 17067
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Walter_White »

.....preferisco non commentare


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Avatar utente
lanzillotta
Messaggi: 2621
Iscritto il: lunedì 31 gennaio 2011, 2:54
Località: Canosa Di Puglia (BAT)

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da lanzillotta »

Ma dai, che presa a male


Campione '15
Classifica Generale Giro d'Italia 16
15°/20°/21° Tappa Giro d'Italia 16
21° Tappa Tour De France 16
Campione Olimpico 16
Campione Italiano 17
Lombardia 17
Paris-Roubaix 18
Campione Italiano Crono 18
Campione Europeo Crono 19 #ForBjorg
Coppa Europa UCI 2019
20 Tappa Giro d'italia 2020
7 Tappa Vuelta Espana 2020
Robdin2007
Messaggi: 151
Iscritto il: sabato 5 settembre 2020, 11:33

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Robdin2007 »

Hanno avuto fortuna con il tour, anche se l'esplosione di casi forse e dovuta anche a quello. Ma le corse belghe si fanno con 6000 casi al giorno. Credo che si poteva fare anche la Roubaix


Avatar utente
galliano
Messaggi: 15533
Iscritto il: giovedì 14 aprile 2011, 12:53
Località: TN

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da galliano »

Vergogna!!!


Avatar utente
udra
Messaggi: 9195
Iscritto il: mercoledì 1 ottobre 2014, 11:29

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da udra »

Han fatto finire il Tour nell'epicentro francese della pandemia, partendo da un'altra zona rossa come Nizza ma la Roubaix in mezzo ai campi non si può fare :diavoletto: .


torcia86
Messaggi: 1156
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 14:52

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da torcia86 »

Io credo che la stagione finirà con l’ultima tappa del giro


Avatar utente
Walter_White
Messaggi: 17067
Iscritto il: mercoledì 23 marzo 2016, 18:01

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Walter_White »

udra ha scritto: venerdì 9 ottobre 2020, 11:26 Han fatto finire il Tour nell'epicentro francese della pandemia, partendo da un'altra zona rossa come Nizza ma la Roubaix in mezzo ai campi non si può fare :diavoletto: .
Pagliacci di proporzioni cosmiche 🤡

Speriamo nella Ronde almeno..


FCC 2019/20: rit.
FCC 2018/19: 1°; Superprestige; Gran Combinata
FCC 2017/18: 3°; Trofeo dei titoli; Campionato Europeo Donne Elite, Campionato del Mondo Donne Elite, ROTY
Strong
Messaggi: 10261
Iscritto il: mercoledì 12 gennaio 2011, 11:48

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Strong »

come mai nel ciclismo non viene presa in considerazione l'ipotesi di correre vietando il pubblico sulle strade?


i fondamentalisti del ciclismo e gli ultras dei ciclisti sono il male di questo sport.
Robdin2007
Messaggi: 151
Iscritto il: sabato 5 settembre 2020, 11:33

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Robdin2007 »

torcia86 ha scritto: venerdì 9 ottobre 2020, 11:27 Io credo che la stagione finirà con l’ultima tappa del giro
La Vuelta per me non si fa, non vedo come proprio, solo se anullano delle tappe. Speriamo che il giro finisca bene ma non metterei mani nel fuoco neanche per questo. E poi....la vedo dura per il prossimo anno


Avatar utente
il_panta
Messaggi: 7024
Iscritto il: lunedì 21 maggio 2012, 13:39

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da il_panta »

Strong ha scritto: venerdì 9 ottobre 2020, 11:33 come mai nel ciclismo non viene presa in considerazione l'ipotesi di correre vietando il pubblico sulle strade?
Perché è pressoché impossibile controllare 250 km di strade.


2019 (1°): Giro d'Italia tp 4, 5, 20; Giro d'Italia classifica generale; Tour de France tp 1, 10; Tour of Britain;
Bomby
Messaggi: 2391
Iscritto il: martedì 17 giugno 2014, 20:23

Re: Paris - Roubaix 2020 (12 aprile)

Messaggio da leggere da Bomby »

Ragazzi, si sapeva che in questa stagione ogni gara corsa sarebbe stato un mezzo miracolo, una concessione. Aggiungo che -secondo me- anche la prossima stagione non andrà molto meglio, almeno a inizio anno (tempo che venga certificato il vaccino, venga prodotto in quantità sufficienti e distribuito a tutta la popolazione, hai voglia!).
Se si riuscirà a portare a termine il Giro, saremo molto fortunati.
Ultima modifica di Bomby il venerdì 9 ottobre 2020, 11:35, modificato 1 volta in totale.


Rispondi