Ciclomercato 2020-21

Il mondo dei professionisti tra gare e complessità, e più in generale l'approccio al ciclismo di ogni appassionato
21marco21
Messaggi: 589
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 9:03

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da 21marco21 »

Van Keirsbulck ex CCC dovrebbe approdare alla Tarteletto, Orrico verso la Vini Zabù, Mirza ha rinnovato con la UAE


pietro
Messaggi: 11009
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da pietro »

21marco21 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:06 Van Keirsbulck ex CCC dovrebbe approdare alla Tarteletto, Orrico verso la Vini Zabù, Mirza ha rinnovato con la UAE
Van Keirsbulck è un ottimo acquisto per la Tarteletto secondo me


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20848
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

pietro ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:33
21marco21 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:06 Van Keirsbulck ex CCC dovrebbe approdare alla Tarteletto, Orrico verso la Vini Zabù, Mirza ha rinnovato con la UAE
Van Keirsbulck è un ottimo acquisto per la Tarteletto secondo me
Van Keirsbulck è un corridore che di base avrebbe un gran talento e in alcune occasioni l'ha anche dimostrato, specialmetne nei primi anni di carriera quando correva con la Quick Step. Mi stupisce che sia finito nel mondo Continental, anche se la Tarteletto è una delle migliori tra quelle Europee.
Tanto per essere chiari, molto meglio il belga di un Tanfield.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Stylus
Messaggi: 1580
Iscritto il: giovedì 28 aprile 2011, 12:03

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Stylus »

Orrico, 30 anni e nessun risultato dal 2018. Perché? Cos ha meglio di Bongiorno? Cosa bisogna dire a Francesco Manuel affinché non vada da uno psicologo per capire perché ha perso il lavoro e al suo posto è stato preso uno più vecchio di lui e con risultati peggiori?


Luca90
Messaggi: 8899
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Luca90 »

Stylus ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 16:43 Orrico, 30 anni e nessun risultato dal 2018. Perché? Cos ha meglio di Bongiorno? Cosa bisogna dire a Francesco Manuel affinché non vada da uno psicologo per capire perché ha perso il lavoro e al suo posto è stato preso uno più vecchio di lui e con risultati peggiori?
Pagherà lui per correre immagino...


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour t.11, Tour t.14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen,Tour t.18, Vuelta t.8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro t.1, Vuelta t.1, Vuelta t.2
2021: Larciano, Dwars door Vlaanderen, Giro di Turchia
Mario Rossi
Messaggi: 757
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Mario Rossi »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 16:34
pietro ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:33
21marco21 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:06 Van Keirsbulck ex CCC dovrebbe approdare alla Tarteletto, Orrico verso la Vini Zabù, Mirza ha rinnovato con la UAE
Van Keirsbulck è un ottimo acquisto per la Tarteletto secondo me
Van Keirsbulck è un corridore che di base avrebbe un gran talento e in alcune occasioni l'ha anche dimostrato, specialmetne nei primi anni di carriera quando correva con la Quick Step. Mi stupisce che sia finito nel mondo Continental, anche se la Tarteletto è una delle migliori tra quelle Europee.
Tanto per essere chiari, molto meglio il belga di un Tanfield.
Dai Van Keirsbruck e gran talento nella stessa frase è mi auguro un eufemismo. Cioè, per me resta il classico mezzo corridore belga, cioè ottimo passista, discreto sulle pietre, abbstanza fermo in volata. Uno come almeno altri 10/12 belga che ogni anno passano pro e poi combinano poco o nulla.
Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.


niceye86
Messaggi: 191
Iscritto il: giovedì 12 aprile 2018, 1:24

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da niceye86 »

Stylus ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 16:43 Orrico, 30 anni e nessun risultato dal 2018. Perché? Cos ha meglio di Bongiorno? Cosa bisogna dire a Francesco Manuel affinché non vada da uno psicologo per capire perché ha perso il lavoro e al suo posto è stato preso uno più vecchio di lui e con risultati peggiori?
Comunque Bongiorno ha la stessa età (30anni entrambi) e risultati peggiori nelle ultime tre stagioni.
Si sta spaccando il capello sul nulla imho.


noel
Messaggi: 938
Iscritto il: martedì 17 aprile 2012, 10:49

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da noel »

Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:36
Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 16:34
pietro ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:33

Van Keirsbulck è un ottimo acquisto per la Tarteletto secondo me
Van Keirsbulck è un corridore che di base avrebbe un gran talento e in alcune occasioni l'ha anche dimostrato, specialmetne nei primi anni di carriera quando correva con la Quick Step. Mi stupisce che sia finito nel mondo Continental, anche se la Tarteletto è una delle migliori tra quelle Europee.
Tanto per essere chiari, molto meglio il belga di un Tanfield.
Dai Van Keirsbruck e gran talento nella stessa frase è mi auguro un eufemismo. Cioè, per me resta il classico mezzo corridore belga, cioè ottimo passista, discreto sulle pietre, abbstanza fermo in volata. Uno come almeno altri 10/12 belga che ogni anno passano pro e poi combinano poco o nulla.
Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.
Secondo me le "logiche" di questo ciclomercato non prevedono che VK vada all'androni o alla zabu e vada alla tartelwtto.
E la parola "logiche" sottintende tante cose...


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:36 Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.
Ma che tipo di corridore è van keirlsbulck?
Quali sono le sue gare?
I gt non direi proprio
In dieci anni di carriera ne ha disputati 3..
Le corse belghe
Le nostre le fanno?
No
Se vuole tornare nelle ciclismo che conta..
Deve far risultati in quelle gare
Non in fughe nei gt
Tarteletto mi pare sei corridori li paga come le professional


Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5954
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Luca90 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:13
Stylus ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 16:43 Orrico, 30 anni e nessun risultato dal 2018. Perché? Cos ha meglio di Bongiorno? Cosa bisogna dire a Francesco Manuel affinché non vada da uno psicologo per capire perché ha perso il lavoro e al suo posto è stato preso uno più vecchio di lui e con risultati peggiori?
Pagherà lui per correre immagino...
Mi ero stupito del fatto che la notizia dell'ingaggio di Orrico fosse passata sotto silenzio ma dopo aver letto questi due messaggi mi persuado una volta di più che sono vere due cose: la prima è che il ciclismo giovanile lo si segue in maniera molto marginale (e se non si conosce per bene il percorso di un atleta è facile giungere a conclusioni affrettate); la seconda, che in questo caso è ancora più importante, sta in quella considerazione per cui il ciclismo moderno ha prodotto grossi danni e costretto ragazzi validissimi a smettere prima del tempo, ovvero che se non si fanno risultati, non si è meritevoli di stare in gruppo. Orrico è uno di quei corridori che non è nato con la stoffa del campione ma ha delle doti per essere un ottimo gregario o corridore capace d'interpretare il ciclismo d'attacco (come Cesare Benedetti, per intenderci). Il fatto che non abbia avuto così tante chances non significa che sia un corridore scarso o che sta lì per grazia divina. Non è che dica questo per un fatto d'interesse ma io credo che se si sentissero un po' di pareri in giro, credo che ben pochi (eufemismo) siano scontenti di leggere questa notizia.

Ovviamente tutto questo non può e non deve essere messo in relazione con la mancata riconferma di Bongiorno (già spiegata dall'addetto stampa della squadra peraltro), un ragazzo bravissimo che ho avuto anche il piacere di conoscere e che vorrei tanto poter vedere ancora in gruppo. Credo che si siano visti ingaggi ben più discutibili di quello di Orrico in generale, le "guerre tra poveri" non fanno mai bene a nessuno.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5954
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 13:41
patrixhouse ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 13:29
Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 13:22

beh, non mi pare tutto sto fuoriclasse... 25 anni già compiuti, uno di quei velocisti che tra i professionisti rischia di non vincere neanche una corsa.
con tutto il rispetto la penso diversamente, non e' un velocista puro, tiene gli strappi e le salitelle,nel calendario italiano puo' fare tanti piazzamenti e portare dei punti..
Io credo che se fosse un corridore buono, sarebbe passato ben prima vista la quantità di corridori passati negli ultimi anni senza particolari meriti e poi spariti dopo il primo biennio.
Non noto risultati tra i dilettanti tali da poterlo ritenere come uno che si farà notare tra i professionisti. Quanto ai punti (immagino tu ti riferisca all'Europe Tour) credo che ne porterà pochini.

La verità è che Savio ha avuto difficoltà a rinnovare la sponsorizzazione con Androni e immagino che il budget a sua disposizione sia diminuito rispetto alle ultime annate. Per far quadrare i conti e arrivare a 20 corridori è costretto a fare anche qualche scommessa, come lo spagnolo Vigo (anche lui, che risultati ha?).

Ad ogni modo, vedremo cosa combinerà Tagliani. I risultati daranno ragione ad uno dei due :cincin:
Tagliani ha dimostrato di essere un buon corridore negli ultimi anni di dilettantismo. Buon corridore come l'hanno dimostrato anche Celano e Totò, per fare due nomi che nelle scorse stagioni erano venuti fuori soprattutto nel passaggio da Under 23 ad Elite. Se non ricordo male aveva avuto anche lui un incidente nell'anno in cui era partito meglio, quando vinse la San Geo, poi aveva peccato un po' troppo in continuità.

Savio poi qualche scommessa coi dilettanti italiani la faceva anche gli anni passati: ci ricordiamo, per esempio, il quasi omonimo Taliani o Facchini, per dirne un paio. Oppure ci ricordiamo di Ginanni che era stato anche il plurivittorioso del nostro dilettantismo. Diciamo che se va bene tiri fuori un buon corridore, se va male la si appende o si finisce a correre per qualche Continental.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
noel
Messaggi: 938
Iscritto il: martedì 17 aprile 2012, 10:49

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da noel »

È inutile spaccare il capello in quattro con discorsi tecnici e statistici quando si parla di corridori di basso livello (e non solo)...
Certe cose sembrano abbastanza evidenti ad occhio nudo.


Mario Rossi
Messaggi: 757
Iscritto il: giovedì 1 novembre 2018, 14:57

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Mario Rossi »

Winter ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 18:50
Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:36 Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.
Ma che tipo di corridore è van keirlsbulck?
Quali sono le sue gare?
I gt non direi proprio
In dieci anni di carriera ne ha disputati 3..
Le corse belghe
Le nostre le fanno?
No
Se vuole tornare nelle ciclismo che conta..
Deve far risultati in quelle gare
Non in fughe nei gt
Tarteletto mi pare sei corridori li paga come le professional
A parte che l'Androni nel 2019 una ventina di corse tra Francia e Belgio le ha fatte, comunque credo sia molto meglio andare in una professional che in una continental. Andare in una continental significa condannarsi fra 2 anni al ritiro, e non è che lo dico io, ma lo dice il mondo del ciclismo. Se fai una stagione discreta in una professional, non solo italiana, c'è la possibilità di risalire. Poi domandarsi che tipo di corridore è il ragazzo è tautologico. È purtroppo uno dei pochi tipi che riesce a passare pro. E sinceramente, l'altro giorno qualcuno scriveva del mercato colombiano. Io il mercato belga lo aggredirei. Anche perchè magari ci scrocchi qualche invito


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:19
Winter ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 18:50
Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:36 Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.
Ma che tipo di corridore è van keirlsbulck?
Quali sono le sue gare?
I gt non direi proprio
In dieci anni di carriera ne ha disputati 3..
Le corse belghe
Le nostre le fanno?
No
Se vuole tornare nelle ciclismo che conta..
Deve far risultati in quelle gare
Non in fughe nei gt
Tarteletto mi pare sei corridori li paga come le professional
A parte che l'Androni nel 2019 una ventina di corse tra Francia e Belgio le ha fatte, comunque credo sia molto meglio andare in una professional che in una continental. Andare in una continental significa condannarsi fra 2 anni al ritiro, e non è che lo dico io, ma lo dice il mondo del ciclismo. Se fai una stagione discreta in una professional, non solo italiana, c'è la possibilità di risalire. Poi domandarsi che tipo di corridore è il ragazzo è tautologico. È purtroppo uno dei pochi tipi che riesce a passare pro. E sinceramente, l'altro giorno qualcuno scriveva del mercato colombiano. Io il mercato belga lo aggredirei. Anche perchè magari ci scrocchi qualche invito
2019

Tarteletto

Samyn
Nokere koerse
Ecc
https://www.procyclingstats.com/team/ta ... sorex-2019
Conto più di 30 corse..

Androni
7 corse

Tarteletto ha ambizione di diventare professional
Doveva farlo nel 2021 magari lo farà nel 2022


Benny1
Messaggi: 148
Iscritto il: mercoledì 21 ottobre 2020, 8:36

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Benny1 »

Abruzzese ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:03
Luca90 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:13
Stylus ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 16:43 Orrico, 30 anni e nessun risultato dal 2018. Perché? Cos ha meglio di Bongiorno? Cosa bisogna dire a Francesco Manuel affinché non vada da uno psicologo per capire perché ha perso il lavoro e al suo posto è stato preso uno più vecchio di lui e con risultati peggiori?
Pagherà lui per correre immagino...
Mi ero stupito del fatto che la notizia dell'ingaggio di Orrico fosse passata sotto silenzio ma dopo aver letto questi due messaggi mi persuado una volta di più che sono vere due cose: la prima è che il ciclismo giovanile lo si segue in maniera molto marginale (e se non si conosce per bene il percorso di un atleta è facile giungere a conclusioni affrettate); la seconda, che in questo caso è ancora più importante, sta in quella considerazione per cui il ciclismo moderno ha prodotto grossi danni e costretto ragazzi validissimi a smettere prima del tempo, ovvero che se non si fanno risultati, non si è meritevoli di stare in gruppo. Orrico è uno di quei corridori che non è nato con la stoffa del campione ma ha delle doti per essere un ottimo gregario o corridore capace d'interpretare il ciclismo d'attacco (come Cesare Benedetti, per intenderci). Il fatto che non abbia avuto così tante chances non significa che sia un corridore scarso o che sta lì per grazia divina. Non è che dica questo per un fatto d'interesse ma io credo che se si sentissero un po' di pareri in giro, credo che ben pochi (eufemismo) siano scontenti di leggere questa notizia.

Ovviamente tutto questo non può e non deve essere messo in relazione con la mancata riconferma di Bongiorno (già spiegata dall'addetto stampa della squadra peraltro), un ragazzo bravissimo che ho avuto anche il piacere di conoscere e che vorrei tanto poter vedere ancora in gruppo. Credo che si siano visti ingaggi ben più discutibili di quello di Orrico in generale, le "guerre tra poveri" non fanno mai bene a nessuno.
In effetti abbiamo visto ben di peggio tra gli acquisti low cost... quello che continua a non tornarmi è come la Zabù abbia trattato Aru (e non credo al minimo sindacale) e poi faccia fatica a completare i 20 x fare il team.. o il portafoglio era aperto solo x quel tipo di acquisto o qualcosa x arrivare a 22 corridori è rimasto...anche perché spazio ce ne sarebbe tenendo conto che Bertazzo si concentrerà esclusivamente sulla pista almeno fino a Tokyo credo..


bartoli
Messaggi: 1699
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Pordenone

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da bartoli »

Abruzzese ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:09
Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 13:41
patrixhouse ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 13:29

con tutto il rispetto la penso diversamente, non e' un velocista puro, tiene gli strappi e le salitelle,nel calendario italiano puo' fare tanti piazzamenti e portare dei punti..
Io credo che se fosse un corridore buono, sarebbe passato ben prima vista la quantità di corridori passati negli ultimi anni senza particolari meriti e poi spariti dopo il primo biennio.
Non noto risultati tra i dilettanti tali da poterlo ritenere come uno che si farà notare tra i professionisti. Quanto ai punti (immagino tu ti riferisca all'Europe Tour) credo che ne porterà pochini.

La verità è che Savio ha avuto difficoltà a rinnovare la sponsorizzazione con Androni e immagino che il budget a sua disposizione sia diminuito rispetto alle ultime annate. Per far quadrare i conti e arrivare a 20 corridori è costretto a fare anche qualche scommessa, come lo spagnolo Vigo (anche lui, che risultati ha?).

Ad ogni modo, vedremo cosa combinerà Tagliani. I risultati daranno ragione ad uno dei due :cincin:
Tagliani ha dimostrato di essere un buon corridore negli ultimi anni di dilettantismo. Buon corridore come l'hanno dimostrato anche Celano e Totò, per fare due nomi che nelle scorse stagioni erano venuti fuori soprattutto nel passaggio da Under 23 ad Elite. Se non ricordo male aveva avuto anche lui un incidente nell'anno in cui era partito meglio, quando vinse la San Geo, poi aveva peccato un po' troppo in continuità.

Savio poi qualche scommessa coi dilettanti italiani la faceva anche gli anni passati: ci ricordiamo, per esempio, il quasi omonimo Taliani o Facchini, per dirne un paio. Oppure ci ricordiamo di Ginanni che era stato anche il plurivittorioso del nostro dilettantismo. Diciamo che se va bene tiri fuori un buon corridore, se va male la si appende o si finisce a correre per qualche Continental.
Visto che non ho voglia di rispondere alle ridicole accuse mi accodo agli auguri di buona fortuna a Tagliani, un bravissimo ragazzo che ho avuto la fortuna di conoscere. Ricordo che nel 2019 abbiamo fatto passare due elite, uno ha vinto una corsa negli Usa, l'altro ha raccolto tantissimi piazzamenti compreso una top 10 a Francoforte. I discorsi li porta via il vento

PS

Se corriamo pochissimo in Belgio e in Francia perchè dovremmo mettere sotto contratto un corridore che negli ultimi due anni non ha raccolto un piazzamento nei 20? Inoltre in un "ruolo" nel quale abbiamo già preso Gradek? Qualche squadra Professional c'è anche in Belgio, se non l'hanno preso avranno i loro motivi, stando a ciò che leggo dovremmo fare squadre da 55 corridori per accontentare tutti :D


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita
bartoli
Messaggi: 1699
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Pordenone

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da bartoli »

Benny1 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:37
Abruzzese ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:03
Luca90 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:13

Pagherà lui per correre immagino...
Mi ero stupito del fatto che la notizia dell'ingaggio di Orrico fosse passata sotto silenzio ma dopo aver letto questi due messaggi mi persuado una volta di più che sono vere due cose: la prima è che il ciclismo giovanile lo si segue in maniera molto marginale (e se non si conosce per bene il percorso di un atleta è facile giungere a conclusioni affrettate); la seconda, che in questo caso è ancora più importante, sta in quella considerazione per cui il ciclismo moderno ha prodotto grossi danni e costretto ragazzi validissimi a smettere prima del tempo, ovvero che se non si fanno risultati, non si è meritevoli di stare in gruppo. Orrico è uno di quei corridori che non è nato con la stoffa del campione ma ha delle doti per essere un ottimo gregario o corridore capace d'interpretare il ciclismo d'attacco (come Cesare Benedetti, per intenderci). Il fatto che non abbia avuto così tante chances non significa che sia un corridore scarso o che sta lì per grazia divina. Non è che dica questo per un fatto d'interesse ma io credo che se si sentissero un po' di pareri in giro, credo che ben pochi (eufemismo) siano scontenti di leggere questa notizia.

Ovviamente tutto questo non può e non deve essere messo in relazione con la mancata riconferma di Bongiorno (già spiegata dall'addetto stampa della squadra peraltro), un ragazzo bravissimo che ho avuto anche il piacere di conoscere e che vorrei tanto poter vedere ancora in gruppo. Credo che si siano visti ingaggi ben più discutibili di quello di Orrico in generale, le "guerre tra poveri" non fanno mai bene a nessuno.
In effetti abbiamo visto ben di peggio tra gli acquisti low cost... quello che continua a non tornarmi è come la Zabù abbia trattato Aru (e non credo al minimo sindacale) e poi faccia fatica a completare i 20 x fare il team.. o il portafoglio era aperto solo x quel tipo di acquisto o qualcosa x arrivare a 22 corridori è rimasto...anche perché spazio ce ne sarebbe tenendo conto che Bertazzo si concentrerà esclusivamente sulla pista almeno fino a Tokyo credo..
Come già spiegato se prendi Aru conti che arrivino visibilità quindi sponsor e invito al Giro. Ovvero conti che dopo l'ingaggio arrivino i soldi


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita
torcia86
Messaggi: 1157
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 14:52

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da torcia86 »

21marco21 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:06 Van Keirsbulck ex CCC dovrebbe approdare alla Tarteletto, Orrico verso la Vini Zabù, Mirza ha rinnovato con la UAE
Si giocava l’ultimo posto con de vreese che a questo punto resta a piedi, anche lui corridore che ad una pro italiana potrebbe fare comodo come uomo da lanciare all’attacco


Monsieur
Messaggi: 1517
Iscritto il: lunedì 13 dicembre 2010, 18:59
Contatta:

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Monsieur »

patrixhouse ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 12:20 La Androni Sidermec fa passare professionista Filippo Tagliani.. 😊😊
Al grido di: "Prima gli Tagliani"?

:bll:


Benny1
Messaggi: 148
Iscritto il: mercoledì 21 ottobre 2020, 8:36

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Benny1 »

bartoli ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:38
Abruzzese ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:09
Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 13:41

Io credo che se fosse un corridore buono, sarebbe passato ben prima vista la quantità di corridori passati negli ultimi anni senza particolari meriti e poi spariti dopo il primo biennio.
Non noto risultati tra i dilettanti tali da poterlo ritenere come uno che si farà notare tra i professionisti. Quanto ai punti (immagino tu ti riferisca all'Europe Tour) credo che ne porterà pochini.

La verità è che Savio ha avuto difficoltà a rinnovare la sponsorizzazione con Androni e immagino che il budget a sua disposizione sia diminuito rispetto alle ultime annate. Per far quadrare i conti e arrivare a 20 corridori è costretto a fare anche qualche scommessa, come lo spagnolo Vigo (anche lui, che risultati ha?).

Ad ogni modo, vedremo cosa combinerà Tagliani. I risultati daranno ragione ad uno dei due :cincin:
Tagliani ha dimostrato di essere un buon corridore negli ultimi anni di dilettantismo. Buon corridore come l'hanno dimostrato anche Celano e Totò, per fare due nomi che nelle scorse stagioni erano venuti fuori soprattutto nel passaggio da Under 23 ad Elite. Se non ricordo male aveva avuto anche lui un incidente nell'anno in cui era partito meglio, quando vinse la San Geo, poi aveva peccato un po' troppo in continuità.

Savio poi qualche scommessa coi dilettanti italiani la faceva anche gli anni passati: ci ricordiamo, per esempio, il quasi omonimo Taliani o Facchini, per dirne un paio. Oppure ci ricordiamo di Ginanni che era stato anche il plurivittorioso del nostro dilettantismo. Diciamo che se va bene tiri fuori un buon corridore, se va male la si appende o si finisce a correre per qualche Continental.
Visto che non ho voglia di rispondere alle ridicole accuse mi accodo agli auguri di buona fortuna a Tagliani, un bravissimo ragazzo che ho avuto la fortuna di conoscere. Ricordo che nel 2019 abbiamo fatto passare due elite, uno ha vinto una corsa negli Usa, l'altro ha raccolto tantissimi piazzamenti compreso una top 10 a Francoforte. I discorsi li porta via il vento

PS

Se corriamo pochissimo in Belgio e in Francia perchè dovremmo mettere sotto contratto un corridore che negli ultimi due anni non ha raccolto un piazzamento nei 20? Inoltre in un "ruolo" nel quale abbiamo già preso Gradek? Qualche squadra Professional c'è anche in Belgio, se non l'hanno preso avranno i loro motivi, stando a ciò che leggo dovremmo fare squadre da 55 corridori per accontentare tutti :D
Però con il tipo di mercato che avete fatto qualche corsa in più al Nord non sarebbe male.. :)


Luca90
Messaggi: 8899
Iscritto il: venerdì 31 luglio 2015, 22:21

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Luca90 »

bartoli ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:39
Benny1 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:37
Abruzzese ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 19:03

Mi ero stupito del fatto che la notizia dell'ingaggio di Orrico fosse passata sotto silenzio ma dopo aver letto questi due messaggi mi persuado una volta di più che sono vere due cose: la prima è che il ciclismo giovanile lo si segue in maniera molto marginale (e se non si conosce per bene il percorso di un atleta è facile giungere a conclusioni affrettate); la seconda, che in questo caso è ancora più importante, sta in quella considerazione per cui il ciclismo moderno ha prodotto grossi danni e costretto ragazzi validissimi a smettere prima del tempo, ovvero che se non si fanno risultati, non si è meritevoli di stare in gruppo. Orrico è uno di quei corridori che non è nato con la stoffa del campione ma ha delle doti per essere un ottimo gregario o corridore capace d'interpretare il ciclismo d'attacco (come Cesare Benedetti, per intenderci). Il fatto che non abbia avuto così tante chances non significa che sia un corridore scarso o che sta lì per grazia divina. Non è che dica questo per un fatto d'interesse ma io credo che se si sentissero un po' di pareri in giro, credo che ben pochi (eufemismo) siano scontenti di leggere questa notizia.

Ovviamente tutto questo non può e non deve essere messo in relazione con la mancata riconferma di Bongiorno (già spiegata dall'addetto stampa della squadra peraltro), un ragazzo bravissimo che ho avuto anche il piacere di conoscere e che vorrei tanto poter vedere ancora in gruppo. Credo che si siano visti ingaggi ben più discutibili di quello di Orrico in generale, le "guerre tra poveri" non fanno mai bene a nessuno.
In effetti abbiamo visto ben di peggio tra gli acquisti low cost... quello che continua a non tornarmi è come la Zabù abbia trattato Aru (e non credo al minimo sindacale) e poi faccia fatica a completare i 20 x fare il team.. o il portafoglio era aperto solo x quel tipo di acquisto o qualcosa x arrivare a 22 corridori è rimasto...anche perché spazio ce ne sarebbe tenendo conto che Bertazzo si concentrerà esclusivamente sulla pista almeno fino a Tokyo credo..
Come già spiegato se prendi Aru conti che arrivino visibilità quindi sponsor e invito al Giro. Ovvero conti che dopo l'ingaggio arrivino i soldi
Andrea Bartolozzi (21), Liam Bertazzo (21), Mattia Bevilacqua (21), Simone Bevilacqua (21), Matteo De Bonis (21), Andrea Di Rienzo (21), Marco Frapporti (21), Roberto Gonzalez (21), Kamil Gradek (21), Alessandro Iacchi (21), Jakub Mareczko (22), Davide Orrico (22), Jan Petelin (21), Joab Schneiter (22), Riccardo Stacchiotti (21), Veljko Stojnic (21), Leonardo Tortomasi (21), Wout Van Elzakker (22), Etienne Van Empel (21), Edoardo Zardini (21)

è questa la rosa completa o ci sono errori? :cincin:


2015:Tre Valli Varesine
2016(11°):Giro d'Italia (primi5), Tour t.11, Tour t.14, Parigi-Tours
2017(14°):Kuurne-Bruxelles-Kuurne, Tro Bro Leon
2018(16°):Tour of Guangxi
2019(16°):Dwars door Vlaanderen,Tour t.18, Vuelta t.8, Giro dell'Emilia
2020(13°) : Coppi e Bartali, Binck Bank tour, Giro t.1, Vuelta t.1, Vuelta t.2
2021: Larciano, Dwars door Vlaanderen, Giro di Turchia
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20848
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Winter ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 18:50
Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:36 Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.
Ma che tipo di corridore è van keirlsbulck?
Quali sono le sue gare?
I gt non direi proprio
In dieci anni di carriera ne ha disputati 3..
Le corse belghe
Le nostre le fanno?
No
Se vuole tornare nelle ciclismo che conta..
Deve far risultati in quelle gare
Non in fughe nei gt
Tarteletto mi pare sei corridori li paga come le professional
Vero, sarebbe stato un corridore poco utile per una delle nostre Professional. Sono però stupito che non sia finito in una delle professional belghe o francesi che disputano quasi tutte le corse del nord, comprese quelle WT.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
patrixhouse
Messaggi: 179
Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 18:00

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da patrixhouse »

Orrico sono contento che finalmente sia passato professional ( mi ero scordato di inserirlo nella lista coi Tizza e gli altri della pagina precedente) perché nelle gare under 23 era sempre presente negli ordini di arrivo, faceva da uomo squadra, aiutava i compagni alla colpack a vincere e se avesse avuto qualche "conoscenza" in più sarebbe passato già 5 o 6 anni fa. Non è un fenomeno ma un onesto corridore che anche a livello continental è spesso davanti nelle gare con montagna, è un Codol meno fortunato, nel ciclismo di 20 anni fa sarebbe stato un ottimo gregario per le squadre italiane , adesso con 3 professional capisco che non possono ingaggiare tutti , almeno ha anche lui la sua occasione come la hanno avuta in tanti molto meno forti di lui, se poi non riuscirà a fare risultati o ad essere utile alla squadra tra 2 anni andrà a fare altro.
Stesso discorso per Tagliani, per i tanti piazzamenti e vittorie almeno ha la sua occasione, vedremo se saprà sfruttarla..
Quello che non sono d accordo così da tifoso vedere gente in squadre professional che già a livello juniores o under non portava alcun tipo di risultato e faceva già fatica a finire le gare.. Perché il professionismo non è per tutti, mica lo prescrive il medico, ci sono sempre gli amatori per divertirsi e andare in bici...


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 20:07
Winter ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 18:50
Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:36 Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.
Ma che tipo di corridore è van keirlsbulck?
Quali sono le sue gare?
I gt non direi proprio
In dieci anni di carriera ne ha disputati 3..
Le corse belghe
Le nostre le fanno?
No
Se vuole tornare nelle ciclismo che conta..
Deve far risultati in quelle gare
Non in fughe nei gt
Tarteletto mi pare sei corridori li paga come le professional
Vero, sarebbe stato un corridore poco utile per una delle nostre Professional. Sono però stupito che non sia finito in una delle professional belghe o francesi che disputano quasi tutte le corse del nord, comprese quelle WT.
Pure io
Credo che lasciare la quick step non sia stata una grande idea..
Idem per vermote


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20848
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Mario Rossi ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 17:36
Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 16:34
pietro ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 15:33

Van Keirsbulck è un ottimo acquisto per la Tarteletto secondo me
Van Keirsbulck è un corridore che di base avrebbe un gran talento e in alcune occasioni l'ha anche dimostrato, specialmetne nei primi anni di carriera quando correva con la Quick Step. Mi stupisce che sia finito nel mondo Continental, anche se la Tarteletto è una delle migliori tra quelle Europee.
Tanto per essere chiari, molto meglio il belga di un Tanfield.
Dai Van Keirsbruck e gran talento nella stessa frase è mi auguro un eufemismo. Cioè, per me resta il classico mezzo corridore belga, cioè ottimo passista, discreto sulle pietre, abbstanza fermo in volata. Uno come almeno altri 10/12 belga che ogni anno passano pro e poi combinano poco o nulla.
Al di la di tutto, non so se Bartoli mi risponderà mai, capisco i dindoli, ma non era meglio per voi o Androni uno tipo lui? Per andare in una continental deve essersi accontentato davvero di poco. Alla fine si sposava appieno con il vostro modo di correre all'attacco nei piattoni del Giro. Magari qualche visibilità o premio supecombattivo ve lo portava.
Talento e risultati non sempre vanno di pari passo. In Italia abbiamo avuto uno dei più grandi esempi degli ultimi 30 anni, ovvero Filippo Pozzato. Pippo aveva un talento di gran lunga superiore ai risultati ottenuti, nonostante una Sanremo e una Tirreno nel palmares. Credo che sia chiaro a tutti che poteva vincere molto di più, ma la testa probabilmente ha rappresentato il suo stadio limitante.

Van Kerisbulck non ha il talento di Pozzato, ma anche in questo caso si tratta di un corridore che avrebbe le qualità per fare molto molto di più. Passò professionista a neanche 20 anni direttamente nella Quick Step di Tom Boonen, dopo aver vinto già una Roubaix tra gli juniores. Il Belgio già lo indicavano come il nuovo "Boonen". E infatti già nei primi mesi del 2011 fece vedere che aveva la stoffa per diventare protagonista nelle corse del nord, anche se correva in uno squadrone che non gli lasciava la possibilità di agire da capitano. Poche settimane dopo quella prima campagna del nord, subì un trauma terribile: la morte della sua fidanzata davanti ai suoi occhi. Un mese prima era morto al Giro Wouter Weylandt, di cui era molto amico.

Da quel momento in poi è caduto in depressione e ha iniziato a fare poco la vita dell'atleta. Ha alternato buoni risultati a periodi molto bui. Nel 2014 si rese protanoista di un'ottima primavera, ma poi non ha dato continuità a quei risultati. Nel 2017 un'altra mazzata: la malattia del padre.

Insomma, se si conoscesse per bene la sua storia forse il giudizio cambierebbe.


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20848
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Winter ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 20:15
Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 20:07
Winter ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 18:50
Ma che tipo di corridore è van keirlsbulck?
Quali sono le sue gare?
I gt non direi proprio
In dieci anni di carriera ne ha disputati 3..
Le corse belghe
Le nostre le fanno?
No
Se vuole tornare nelle ciclismo che conta..
Deve far risultati in quelle gare
Non in fughe nei gt
Tarteletto mi pare sei corridori li paga come le professional
Vero, sarebbe stato un corridore poco utile per una delle nostre Professional. Sono però stupito che non sia finito in una delle professional belghe o francesi che disputano quasi tutte le corse del nord, comprese quelle WT.
Pure io
Credo che lasciare la quick step non sia stata una grande idea..
Idem per vermote
Probabilmente non è stata una buona idea, ma bisogna tener conto di quello che ho scritto poco sopra. E' un ragazzo che ne ha passate tante e non è riuscito a riscattarsi dai guai che lo hanno colpito. Per questo mi spiace finisca alla Tarteletto, anche se con un contratto pro. Speravo che potesse tornare alla Wanty visto che non è che sia uno squadrone sul pavè e un corridore come lui poteva essere utile.

su Vermote sono completamente d'accordo con te. Gran cazzata lasciare la Deceuninck dove era comunque protagonista. Si è rovinato un pò da solo...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
patrixhouse
Messaggi: 179
Iscritto il: giovedì 23 dicembre 2010, 18:00

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da patrixhouse »

Citracca in un intervista ha dichiarato che l'organico dovrebbe essere di 20 corridori ma che se si concretizzano un paio di situazioni può salire a 22.
Questo dovrebbe essere l'organico ufficioso dei 20 corridori: (tra parentesi l'anno di scadenza del contratto)

Andrea Bartolozzi (21), Liam Bertazzo (21), Mattia Bevilacqua (21), Simone Bevilacqua (21), Matteo De Bonis (21), Andrea Di Rienzo (21), Marco Frapporti (21), Roberto Gonzalez (21), Kamil Gradek (21), Alessandro Iacchi (21), Jakub Mareczko (22), Davide Orrico (22), Jan Petelin (21), Joab Schneiter (22), Riccardo Stacchiotti (21), Veljko Stojnic (21), Leonardo Tortomasi (21), Wout Van Elzakker (22), Etienne Van Empel (21), Edoardo Zardini (21)


El Chava
Messaggi: 153
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2020, 16:10

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da El Chava »

patrixhouse ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 20:37 Citracca in un intervista ha dichiarato che l'organico dovrebbe essere di 20 corridori ma che se si concretizzano un paio di situazioni può salire a 22.
Questo dovrebbe essere l'organico ufficioso dei 20 corridori: (tra parentesi l'anno di scadenza del contratto)

Andrea Bartolozzi (21), Liam Bertazzo (21), Mattia Bevilacqua (21), Simone Bevilacqua (21), Matteo De Bonis (21), Andrea Di Rienzo (21), Marco Frapporti (21), Roberto Gonzalez (21), Kamil Gradek (21), Alessandro Iacchi (21), Jakub Mareczko (22), Davide Orrico (22), Jan Petelin (21), Joab Schneiter (22), Riccardo Stacchiotti (21), Veljko Stojnic (21), Leonardo Tortomasi (21), Wout Van Elzakker (22), Etienne Van Empel (21), Edoardo Zardini (21)
"Wout van Elzakker! Chi era costui?" :uhm:


rapportino
Messaggi: 92
Iscritto il: venerdì 20 dicembre 2019, 21:28

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da rapportino »

El Chava ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 21:36
patrixhouse ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 20:37 Citracca in un intervista ha dichiarato che l'organico dovrebbe essere di 20 corridori ma che se si concretizzano un paio di situazioni può salire a 22.
Questo dovrebbe essere l'organico ufficioso dei 20 corridori: (tra parentesi l'anno di scadenza del contratto)

Andrea Bartolozzi (21), Liam Bertazzo (21), Mattia Bevilacqua (21), Simone Bevilacqua (21), Matteo De Bonis (21), Andrea Di Rienzo (21), Marco Frapporti (21), Roberto Gonzalez (21), Kamil Gradek (21), Alessandro Iacchi (21), Jakub Mareczko (22), Davide Orrico (22), Jan Petelin (21), Joab Schneiter (22), Riccardo Stacchiotti (21), Veljko Stojnic (21), Leonardo Tortomasi (21), Wout Van Elzakker (22), Etienne Van Empel (21), Edoardo Zardini (21)
"Wout van Elzakker! Chi era costui?" :uhm:
Adesso è davvero ufficiale. Nel 2020 non risulta abbia corso (da PCS e Firstcycling), nel 2019 nessuna vittoria e metà gare DNF. Mi spiace ma mi rifiuto di credere che al minimo salariale non si trovi di meglio (e qualche post fa ci lamentava di Tagliani), per me, non addetto ai lavori, scelta a dir poco incomprensibile.


torcia86
Messaggi: 1157
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 14:52

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da torcia86 »

Avrà qualche zio ricco....


Benny1
Messaggi: 148
Iscritto il: mercoledì 21 ottobre 2020, 8:36

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Benny1 »

torcia86 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:06 Avrà qualche zio ricco....
Credo / spero porti magari un piccolo sponsor..
Certo che bisogna fare dei salti mortali oggi x tirare insieme una squadra..


torcia86
Messaggi: 1157
Iscritto il: lunedì 5 ottobre 2015, 14:52

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da torcia86 »

In qualche pagina straniera riguardo l’ingaggio di Muller da parte della burgos leggevo che la differdange ( dalla quale viene Van Elzakker e per la quale correva muller) è rinomata per avere corridori “paganti”
Spesso in matematica 1+1 fa 2


Avatar utente
Tranchée d'Arenberg
Messaggi: 20848
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 13:50

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Tranchée d'Arenberg »

Benny1 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:24
torcia86 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:06 Avrà qualche zio ricco....
Credo / spero porti magari un piccolo sponsor..
Certo che bisogna fare dei salti mortali oggi x tirare insieme una squadra..
Diciamo anche che costringere le professional ad avere 20 corridori in squadra e contemporaneamente allargare il WT a 19 squadre (e mezza), è stata una gran mazzata per la maggior parte delle professional. 20 corridori sono tanti e se il budget non è alto...


Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Generale
Cobblestone 2012 & 2018 - 1° Classifica Classiche
Cobblestone 2013 - 1° Classifica Semiclassiche

FantaCycling Manager 2016 - 1° Classifica (squadre)

beppesaronni ha scritto: Ps: hirshi fara cagare. Hirshi è la nuova moda. Come votare calenda. Ma hirshi è un bluff....
Leonardo Civitella
Messaggi: 2853
Iscritto il: sabato 3 novembre 2018, 13:36
Località: Civitella San Paolo

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Leonardo Civitella »

torcia86 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:50 In qualche pagina straniera riguardo l’ingaggio di Muller da parte della burgos leggevo che la differdange ( dalla quale viene Van Elzakker e per la quale correva muller) è rinomata per avere corridori “paganti”
Spesso in matematica 1+1 fa 2
Sbaglio o con la differdange correva anche Petelin(altro grande mistero)?

Comunque rispulciando un filino le pagine di Pcs ho riscontrato che l'unico corridore di "valore" che abbia corso con tale team(post 2014) fu Oliver Pardini all'ultimo anno di carriera.
Quindi la tesi dei corridori "paganti" non appare del tutto campata in aria


FC2019: Tro Bro Leon-Tour of the Alps
FC2020: Campionato Europeo in linea 🇪🇺
bartoli
Messaggi: 1699
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Pordenone

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da bartoli »

Non ha corso perchè era rotto. Vivaio Quick Step, vi sorprenderà. Basta con il tono da bar e con illazioni, queste si da quattro soldi, sennò smettero totalmente di rispondere


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita
Avatar utente
Abruzzese
Messaggi: 5954
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 16:24

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Abruzzese »

Leonardo Civitella ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 23:03
torcia86 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:50 In qualche pagina straniera riguardo l’ingaggio di Muller da parte della burgos leggevo che la differdange ( dalla quale viene Van Elzakker e per la quale correva muller) è rinomata per avere corridori “paganti”
Spesso in matematica 1+1 fa 2
Sbaglio o con la differdange correva anche Petelin(altro grande mistero)?
Petelin comunque è lussemburghese. O meglio: ha il doppio passaporto ma corre da anni con quello originario. Che lui stesse lì non era così strano.


"L'importante non è quello che trovi alla fine di una corsa. L'importante è ciò che provi mentre corri" (Giorgio Faletti in "Notte prima degli esami")

"qui c'è gente che è totalmente avulsa dalla realtà e nociva al forum"
Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2094
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

bartoli ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 23:21 Non ha corso perchè era rotto. Vivaio Quick Step, vi sorprenderà. Basta con il tono da bar e con illazioni, queste si da quattro soldi, sennò smettero totalmente di rispondere
Un certo corridore panamense con cui avete scelto di umiliare il Giro d'Italia la pensa diversamente sulle illazioni da bar


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

Tranchée d'Arenberg ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:52
Diciamo anche che costringere le professional ad avere 20 corridori in squadra e contemporaneamente allargare il WT a 19 squadre (e mezza), è stata una gran mazzata per la maggior parte delle professional. 20 corridori sono tanti e se il budget non è alto...
Il problema è che se prendi i budget delle nostre migliori 4 squadre vent'anni fa..
erano mediamente 2-3 volte piu' alte di quelle attuali
Mapei intorno ai 10 ml
Fassa Bortolo piu di 5
Fassa Bortolo oltre i 4
Saeco idem
son passati 20 anni
adesso tutti sotto i 3.. anzi piu' vicino ai 2


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

bartoli ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 23:21 Non ha corso perchè era rotto. Vivaio Quick Step, vi sorprenderà. Basta con il tono da bar e con illazioni, queste si da quattro soldi, sennò smettero totalmente di rispondere
in questa intervista pero' dice che ha lasciato un po' perdere il ciclismo per lo studio (ho usato google traduzioni quindi posso avere sbagliato a leggere)
https://www.bndestem.nl/wielrennen/wout ... gle.com%2F


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

Leonardo Civitella ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 23:03
torcia86 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:50 In qualche pagina straniera riguardo l’ingaggio di Muller da parte della burgos leggevo che la differdange ( dalla quale viene Van Elzakker e per la quale correva muller) è rinomata per avere corridori “paganti”
Spesso in matematica 1+1 fa 2
Sbaglio o con la differdange correva anche Petelin(altro grande mistero)?

Comunque rispulciando un filino le pagine di Pcs ho riscontrato che l'unico corridore di "valore" che abbia corso con tale team(post 2014) fu Oliver Pardini all'ultimo anno di carriera.
Quindi la tesi dei corridori "paganti" non appare del tutto campata in aria
ma nelle continental.. (escluso quelle francesi dove comunque quasi tutti son allo stipendio minimo)
nessuno o quasi viene pagato

la squadra dove correrà Rebellin e Le Bon..
non paga nulla , da solo le bici
https://www.letelegramme.fr/cyclisme/jo ... 671321.php

" A noter que Johan Le Bon, comme les autres coureurs de Cambodia Cycling Academy, ne sera pas rémunéré par sa nouvelle équipe. « J’aurai un vélo et un programme de course », sourit-il. « L’objectif restera de trouver une équipe de niveau supérieur pour 2022. J’ai repris l’entraînement, je vais être revanchard la saison prochaine...»

Da notare che Johan Le Bon , come tutti gli altri corridori di Cambodia Cycling Academy non sara' stipendiato dalla sua squadra..
Io avro' una bici e un programma di corse. L'obiettivo è trovare una squadra di livello superiore per il 2022


rob
Messaggi: 515
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da rob »

Winter ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 10:23
Leonardo Civitella ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 23:03
torcia86 ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 22:50 In qualche pagina straniera riguardo l’ingaggio di Muller da parte della burgos leggevo che la differdange ( dalla quale viene Van Elzakker e per la quale correva muller) è rinomata per avere corridori “paganti”
Spesso in matematica 1+1 fa 2
Sbaglio o con la differdange correva anche Petelin(altro grande mistero)?

Comunque rispulciando un filino le pagine di Pcs ho riscontrato che l'unico corridore di "valore" che abbia corso con tale team(post 2014) fu Oliver Pardini all'ultimo anno di carriera.
Quindi la tesi dei corridori "paganti" non appare del tutto campata in aria
ma nelle continental.. (escluso quelle francesi dove comunque quasi tutti son allo stipendio minimo)
nessuno o quasi viene pagato

la squadra dove correrà Rebellin e Le Bon..
non paga nulla , da solo le bici
https://www.letelegramme.fr/cyclisme/jo ... 671321.php

" A noter que Johan Le Bon, comme les autres coureurs de Cambodia Cycling Academy, ne sera pas rémunéré par sa nouvelle équipe. « J’aurai un vélo et un programme de course », sourit-il. « L’objectif restera de trouver une équipe de niveau supérieur pour 2022. J’ai repris l’entraînement, je vais être revanchard la saison prochaine...»

Da notare che Johan Le Bon , come tutti gli altri corridori di Cambodia Cycling Academy non sara' stipendiato dalla sua squadra..
Io avro' una bici e un programma di corse. L'obiettivo è trovare una squadra di livello superiore per il 2022
E alla luce di questo monta ancora di più la domanda... Perché Rebellin si ostina a fare questa cosa? Se non sbaglio lo scorso anno la bici era Guerciotti e dunque, come uomo immagine del marchio, Rebellin avrebbe avuto un senso ma quest'anno no!!!
Ma come trovare un senso a questa cosa, anche se questa cosa un senso non c'è l'ha...(?)


pietro
Messaggi: 11009
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da pietro »

Ha voglia di correre e va dove può


Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

rob ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 10:51
E alla luce di questo monta ancora di più la domanda... Perché Rebellin si ostina a fare questa cosa? Se non sbaglio lo scorso anno la bici era Guerciotti e dunque, come uomo immagine del marchio, Rebellin avrebbe avuto un senso ma quest'anno no!!!
Ma come trovare un senso a questa cosa, anche se questa cosa un senso non c'è l'ha...(?)
Be innanzitutto la passione
Se c'e' una cosa che ti piace farla ed è pure il tuo lavoro
In piu' è anche Preparatore (Le Bon è un suo corridore)
e commercializza una linea di prodotti
https://www.daviderebellin.it/

e ha diversi sponsor personali


rob
Messaggi: 515
Iscritto il: martedì 13 novembre 2012, 17:22

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da rob »

Winter ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 11:10
rob ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 10:51
E alla luce di questo monta ancora di più la domanda... Perché Rebellin si ostina a fare questa cosa? Se non sbaglio lo scorso anno la bici era Guerciotti e dunque, come uomo immagine del marchio, Rebellin avrebbe avuto un senso ma quest'anno no!!!
Ma come trovare un senso a questa cosa, anche se questa cosa un senso non c'è l'ha...(?)
Be innanzitutto la passione
Se c'e' una cosa che ti piace farla ed è pure il tuo lavoro
In piu' è anche Preparatore (Le Bon è un suo corridore)
e commercializza una linea di prodotti
https://www.daviderebellin.it/

e ha diversi sponsor personali
Appunto. Perché non fare il preparatore? Organizzare le vacanze/allenamento alle Canarie e via dicendo?Ostinarsi a fare il corridore mi sembra strano. Poi, per carità, felice che la cosa lo faccia star bene... Al campionato italiano si è anche piazzato bene


El Chava
Messaggi: 153
Iscritto il: martedì 1 dicembre 2020, 16:10

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da El Chava »

bartoli ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 23:21 Non ha corso perchè era rotto. Vivaio Quick Step, vi sorprenderà. Basta con il tono da bar e con illazioni, queste si da quattro soldi, sennò smettero totalmente di rispondere
Se per "vivaio Quick Step" si intende la mezza stagione di militanza nel 2017 con la Quick Step-Telco, M-Gimex (onesta formazione dilettantistica spagnola) direi che abbiamo un concetto di vivaio piuttosto differente. Non conosco affatto il ragazzo e la sua storia quindi non mi spendo in conclusioni lapidarie, ma mi permetto almeno di dubitare dell'utilità tecnica di questo innesto, all'interno di un roster tra l'altro già molto depontenziato rispetto a quello delle ultime annate.


bartoli
Messaggi: 1699
Iscritto il: mercoledì 2 marzo 2011, 14:40
Località: Pordenone

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da bartoli »

Beppugrillo ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 7:03
bartoli ha scritto: venerdì 11 dicembre 2020, 23:21 Non ha corso perchè era rotto. Vivaio Quick Step, vi sorprenderà. Basta con il tono da bar e con illazioni, queste si da quattro soldi, sennò smettero totalmente di rispondere
Un certo corridore panamense con cui avete scelto di umiliare il Giro d'Italia la pensa diversamente sulle illazioni da bar
Spoiler: Non lavoravo qua nel 2015


Soffrire, cadere, rialzarsi, vincere. Questo è il vocabolario del ciclismo e della vita
Winter
Messaggi: 17754
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da Winter »

rob ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 11:29
Winter ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 11:10
rob ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 10:51
E alla luce di questo monta ancora di più la domanda... Perché Rebellin si ostina a fare questa cosa? Se non sbaglio lo scorso anno la bici era Guerciotti e dunque, come uomo immagine del marchio, Rebellin avrebbe avuto un senso ma quest'anno no!!!
Ma come trovare un senso a questa cosa, anche se questa cosa un senso non c'è l'ha...(?)
Be innanzitutto la passione
Se c'e' una cosa che ti piace farla ed è pure il tuo lavoro
In piu' è anche Preparatore (Le Bon è un suo corridore)
e commercializza una linea di prodotti
https://www.daviderebellin.it/

e ha diversi sponsor personali
Appunto. Perché non fare il preparatore? Organizzare le vacanze/allenamento alle Canarie e via dicendo?Ostinarsi a fare il corridore mi sembra strano. Poi, per carità, felice che la cosa lo faccia star bene... Al campionato italiano si è anche piazzato bene
Ma fare puro quello
Ma se ti danno la possibilità di poter correre ad alto livello?
Il ciclismo è essenzialmente uno sport per over 40


andriusskerla
Messaggi: 2772
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da andriusskerla »

La notizia più temuta si è avverata: la Riwal non sarà Professional nel 2021. SI sta cercando di formare una Continental da 10-12 corridori per non lasciare troppa gente a piedi.


21marco21
Messaggi: 589
Iscritto il: martedì 14 dicembre 2010, 9:03

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da 21marco21 »

Che ne pensate del "petardo“ lanciato da Beppe Conti nell'ultima puntata di Radio Corsa sulla possibilità che alcuni ex campioni del mondo italiani creino un pool di sponsor italiani per creare una nuova squadra World Tour italiana?


matter
Messaggi: 1513
Iscritto il: giovedì 11 luglio 2019, 18:09

Re: Ciclomercato 2020-21

Messaggio da leggere da matter »

21marco21 ha scritto: sabato 12 dicembre 2020, 14:44 Che ne pensate del "petardo“ lanciato da Beppe Conti nell'ultima puntata di Radio Corsa sulla possibilità che alcuni ex campioni del mondo italiani creino un pool di sponsor italiani per creare una nuova squadra World Tour italiana?
Saronni su smartcycling è stato molto abbottonato su questo petardo ,non si é sbilanciato in questa direzione ma ha parlato di un 'aiuto' al ciclismo.,ma se c'e veramente qualcosa del genere è ancora troppo presto per dichiararlo.


Rispondi