Sport Invernali 2020/2021

Dove discutere di altri sport e di tutto il resto
drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

Sono d'accordo Beppu, altro che sospensioni per emoglobina. Essere nostalgici di quel periodo... gustibus

Però rinuncio alla discussione perché sta diventando grottesca, su un forum di ciclismo poi


Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

La 50 km c era anche prima di quel periodo
Basta guardare l albo d oro delle olimpiadi
Era la seconda gara più importante dei giochi dopo la discesa
Poi se vuoi tirar fuori il doping perché non sai argomentare..liberissimo
Il mio sci di fondo non sono le sprint
Ma le gare a crono
Con la gundersen di una volta

10 km tc
15 km gundersen
30 km tl
50 km tc
4 x10 con due frazioni a classico e libero
Programma perfetto

L han modificato..ed il fondo è crollato


drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

Mi sa che qua abbiamo tutti argomentato ampiamente tranne te in realtà
Su una cosa sono d'accordo però: il TUO
Partendo da questo assunto si deduce che è una discussione senza sbocco, a me di convincere qualcuno me ne frega ben poco, tu vuoi imporre il "tuo", non è un punto di partenza che apprezzo, preferisco discutere "alla pari" con chi non ha la verità in tasca
Non ci siamo. Pace :cincin:


Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

rileggiti i tuoi messaggi.. non hai argomentato un bel niente (hai addirittura scritto che le sprint con le manche son piu' fondo .. della 50 km.. e che nessuno praticherebbe le 50 km.. quando la maggioranza di chi fa sci di fondo non fa le 50 km ma 25-30 non certo le sprint :hammer: )
Io ho esposto un opinione (il mio sci di fondo.. magari per te.. è il nostro)
ti chiedo ma se è cosi bello il fondo attuale con le sprint e pochissime gare con partenze ad intervalli , come mai è la disciplina invernale piu' in crisi ?
L'anno scorso han fatto la cdm a Cogne
c'era tanta gente , tra l'altro doppietta valdostana (Pellegrino e De Fabiani)
pero' nulla di paragonabile a Brusson nel 1996 quando Stefania Belmondo vinse la 15 tl

questo articolo individua bene i problemi del fondo

https://www.fondoitalia.it/2020/03/27/n ... -conf.html


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da nino58 »

Personalmente, mi tengo sia le 50 mass start che quelle a crono.
Dipende dove.
Ad Holmenkollen la mass start non me la vedo proprio.
In altri casi ci possono stare, specie su tracciati con molta salita.
Dalle 30 in giù le mass start non hanno senso.
Forse al femminile le 30.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da nino58 »

Winter ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 10:02 rileggiti i tuoi messaggi.. non hai argomentato un bel niente (hai addirittura scritto che le sprint con le manche son piu' fondo .. della 50 km.. e che nessuno praticherebbe le 50 km.. quando la maggioranza di chi fa sci di fondo non fa le 50 km ma 25-30 non certo le sprint :hammer: )
Io ho esposto un opinione (il mio sci di fondo.. magari per te.. è il nostro)
ti chiedo ma se è cosi bello il fondo attuale con le sprint e pochissime gare con partenze ad intervalli , come mai è la disciplina invernale piu' in crisi ?
L'anno scorso han fatto la cdm a Cogne
c'era tanta gente , tra l'altro doppietta valdostana (Pellegrino e De Fabiani)
pero' nulla di paragonabile a Brusson nel 1996 quando Stefania Belmondo vinse la 15 tl

questo articolo individua bene i problemi del fondo

https://www.fondoitalia.it/2020/03/27/n ... -conf.html
Nell'analisi manca un elemento importante, almeno per l'Italia.
La neve, manca la neve per lunghi periodi alle quote da sci di fondo.
Il fondo lo puoi fare fino ad un'altitudine massima di 1300 mt., non di più.
Per l'alpino puoi usare i ghiacciai, per il fondo no.
A 1300 mt. la neve non resta a lungo - ormai - alle nostre latitudini.
Poi, come per il ciclismo, c'è la questione nuove leve.
Neve e leve.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da eliacodogno »

nino58 ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 10:23 Nell'analisi manca un elemento importante, almeno per l'Italia.
La neve, manca la neve per lunghi periodi alle quote da sci di fondo.
Il fondo lo puoi fare fino ad un'altitudine massima di 1300 mt., non di più.
Per l'alpino puoi usare i ghiacciai, per il fondo no.
A 1300 mt. la neve non resta a lungo - ormai - alle nostre latitudini.
Poi, come per il ciclismo, c'è la questione nuove leve.
Neve e leve.
Pragelato, Prali, Cogne, Bessans forse anche Serre Chevalier (insomma i luoghi dove ho provato, mi spiace per i puristi dirlo, scoglionandomi abbastanza :diavoletto: ... dunque se le leve preferiscono andare in discesa e ad alta velocità io lo capisco, e peraltro anche lì la situazione non è rosea) credo siano oltre i 1500.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

nino58 ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 10:23
Winter ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 10:02 rileggiti i tuoi messaggi.. non hai argomentato un bel niente (hai addirittura scritto che le sprint con le manche son piu' fondo .. della 50 km.. e che nessuno praticherebbe le 50 km.. quando la maggioranza di chi fa sci di fondo non fa le 50 km ma 25-30 non certo le sprint :hammer: )
Io ho esposto un opinione (il mio sci di fondo.. magari per te.. è il nostro)
ti chiedo ma se è cosi bello il fondo attuale con le sprint e pochissime gare con partenze ad intervalli , come mai è la disciplina invernale piu' in crisi ?
L'anno scorso han fatto la cdm a Cogne
c'era tanta gente , tra l'altro doppietta valdostana (Pellegrino e De Fabiani)
pero' nulla di paragonabile a Brusson nel 1996 quando Stefania Belmondo vinse la 15 tl

questo articolo individua bene i problemi del fondo

https://www.fondoitalia.it/2020/03/27/n ... -conf.html
Nell'analisi manca un elemento importante, almeno per l'Italia.
La neve, manca la neve per lunghi periodi alle quote da sci di fondo.
Il fondo lo puoi fare fino ad un'altitudine massima di 1300 mt., non di più.
Per l'alpino puoi usare i ghiacciai, per il fondo no.
A 1300 mt. la neve non resta a lungo - ormai - alle nostre latitudini.
Poi, come per il ciclismo, c'è la questione nuove leve.
Neve e leve.
Purtroppo è un tasto dolente
Da Noi tutte le piste son ormai sopra i 1300 (Brusson è quella a quota piu bassa)
il calo demografico che è forte in tutta italia ma fortissima nelle località di montagna
Per dirti a Brusson (che con Cogne è la capitale del fondo regionale) l'anno scorso.. è nato un bambino
Champorcher stesso problema
Non parlo della valli tipo Rhemes o Valsavarenche


cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

Winter ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 7:26
cassius ha scritto: venerdì 1 gennaio 2021, 22:04 La sprint è sci di fondo, non facciamo i SergioNeri degli sci stretti please.
C'è tattica, c'è una tecnica e una coordinazione a livelli paurosi. Il fatto di dover fare tutti le sprint ha costretto tutti i fondisti a migliorare il bagaglio tecnico, andatevi a rivedere le gare di 30 anni fa, in confronto a oggi sembrano dei tapascioni, soprattutto le donne hanno fatto un balzo in avanti incredibile.
Il nostro più forte attuale..che risultati ha ottenuto in gare oltre i 10 km?
Le sprint hanno aumentato la specializzazione non hanno aumentato il bagaglio tecnico
L endurance non è più la priorità per determinati fondiari
Ma daehlie o svan quante medaglie vincerebbero ai mondiali? Meno di klaebo
Pellegrino è nato sprinter e tale c'è rimasto, io credo lo abbia fatto per diverse ragioni: perchè quando ha iniziato a vincere c'erano validi atleti distance in nazionale, perchè temeva di perdere le doti da sprinter rimanendo a metà del guado, o per oggettivi limiti nella resistenza.
Una reale polivalenza è difficile e chi ci riesce entra nell'Olimpo dei grandissimi. Pellegrino non sarà mai al piano di un Northug, un Cologna o un Klaebo, ma un posticino nella storia del fondo credo se lo sia già creato.

Ogni atleta nasce sprinter o distance e poi se vuol puntare alla CdM generale cerca di adattare le proprie doti.
Northug nasce sprinter e allora per diventare atleta distance punta su svolgimenti di gare sonniferi.
Ora Klaebo ha caratteristiche simili.
Poi ci sono i distance che hanno cercato di adattarsi alle sprint. Bolshunov è un distance che imposta le sprint alzando il ritmo, raramente gli va bene per la vittoria finale ma così supera sempre i turni. Sundby ci ha sempre provato, ha fatto tante finali ma pochi podi. Ustjugov (quando era Ustjugov) forse è il più completo.

Daehlie e Svan oggi semplicemente lavorerebbero un po' di più sugli sprint e riuscirebbero a essere competitivi pure lì.
Il fondo è diventato più vario, prima avevi solo cronometro e la Gundersen, di fatto il gioco era "dosare lo sforzo su 10, 30 o 50 km (5, 15 o 30 per le donne" e "trovare un buon trenino sulla 15 (10) a inseguimento". Ora hai la sprint, hai la gara a crono, hai la double pursuit (che è una ciofeca, ma c'è), e la 50 mass start. E la team sprint che secondo me è una gara bellissima che offre possibilità sia agli sprinter puri che agli atleti distance.

Lo sci di fondo, sappiamo perchè è "nato" a cronometro: perchè le piste di una volta erano così strette che avrebbero reso impossibile lo svolgimento regolare di una mass start con decine di atleti di livello ravvicinato. Da allora un po' d'acqua ne è passata sotto i ponti, e mantenere quasi solo gare a crono sarebbe stato un briciolino anacronistico.


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da nino58 »

drake ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 8:35 Sono d'accordo Beppu, altro che sospensioni per emoglobina. Essere nostalgici di quel periodo... gustibus

Però rinuncio alla discussione perché sta diventando grottesca, su un forum di ciclismo poi
Io però, su Stefy ed Yelena, la mano sul fuoco ce la metto.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

Winter ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 10:02 rileggiti i tuoi messaggi.. non hai argomentato un bel niente (hai addirittura scritto che le sprint con le manche son piu' fondo .. della 50 km.. e che nessuno praticherebbe le 50 km.. quando la maggioranza di chi fa sci di fondo non fa le 50 km ma 25-30 non certo le sprint :hammer: )
Io ho esposto un opinione (il mio sci di fondo.. magari per te.. è il nostro)
ti chiedo ma se è cosi bello il fondo attuale con le sprint e pochissime gare con partenze ad intervalli , come mai è la disciplina invernale piu' in crisi ?
L'anno scorso han fatto la cdm a Cogne
c'era tanta gente , tra l'altro doppietta valdostana (Pellegrino e De Fabiani)
pero' nulla di paragonabile a Brusson nel 1996 quando Stefania Belmondo vinse la 15 tl

questo articolo individua bene i problemi del fondo

https://www.fondoitalia.it/2020/03/27/n ... -conf.html
Articolo molto interessante.
Non lo avevo letto ma ci rivedo un po' di miei ragionamenti.
La CdM extralarge è un problema, non esiste che si debbano saltare degli appuntamenti per arrivare vivi a fine stagione.

Le mass start non sono un problema, chi non è super appassionato di fondo non capisce il format a cronometro (così come le crono di ciclismo le guardiamo noi malati), gli devi dare la gara dove chi è davanti è primo.

Bisogna dare una tappa per Paese, punto, stop. La Norvegia avrà Holmekollen, che è LA gara di CdM per eccellenza, non ha senso che Norvegia, Svezia, Finlandia e - inspiegabilmente - Svizzera abbiano due tappe a testa.
Bisogna correre quasi tutti gli anni nei Paesi che abbiano una pratica significativa di questo sport, ruotando un po': Francia, Germania, Slovenia, Russia, USA, Canada. Francia e Slovenia potrebbero entrare a turno nel Tour de Ski, per esempio.
Ma anche qualche tappa in Paesi "nuovi" come UK, che sta dando atleti di spessore.
Holmenkollen a parte, non è che il fondo associ più di tanto lo spettacolo a una certa pista. Non c'è una pista che tutti dicono "questa è LA pista delle sprint" come Adelboden è quella del gigante. Non ci sono i passaggi che tutti conoscono, non esiste una Carcentina, una Mausefalle, un Hundschopf dello sci di fondo.
E allora questo permette di spaziare, di andare anche in altri Paesi, di testare diverse località.

Bisogna ridurre i contingenti, come dice l'articolo. Le nazionali più forti riciclino qualche atleta nelle granfondo, piuttosto, ma ormai ci sono troppi norvegesi e russi. Parlando pragmaticamente, la Norvegia fa gli abitanti del Lazio e la Russia è un Paese in decadenza economica da 40 anni: se negli ordini di arrivo non si fa spazio ad altri, gli sponsor se ne andranno.


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2090
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Mamma mia che incubo le mass start di oggi per l'Italia. Brocard e De Fabiani peggio delle peggiori aspettative


pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da pietro »

Ma i russi che hanno combinato :hammer: :hammer:


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da nino58 »

eliacodogno ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 10:40
nino58 ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 10:23 Nell'analisi manca un elemento importante, almeno per l'Italia.
La neve, manca la neve per lunghi periodi alle quote da sci di fondo.
Il fondo lo puoi fare fino ad un'altitudine massima di 1300 mt., non di più.
Per l'alpino puoi usare i ghiacciai, per il fondo no.
A 1300 mt. la neve non resta a lungo - ormai - alle nostre latitudini.
Poi, come per il ciclismo, c'è la questione nuove leve.
Neve e leve.
Pragelato, Prali, Cogne, Bessans forse anche Serre Chevalier (insomma i luoghi dove ho provato, mi spiace per i puristi dirlo, scoglionandomi abbastanza :diavoletto: ... dunque se le leve preferiscono andare in discesa e ad alta velocità io lo capisco, e peraltro anche lì la situazione non è rosea) credo siano oltre i 1500.
Certo, si deve correre lì proprio perchè sotto (Brusson, Valli bergamasche, tutto il Trentino) la neve dura poco.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da nino58 »

pietro ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 19:20 Ma i russi che hanno combinato :hammer: :hammer:
Non sono andati lontano dal darsi qualche racchettata sulle orecchie.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

nino58 ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 12:10
drake ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 8:35 Sono d'accordo Beppu, altro che sospensioni per emoglobina. Essere nostalgici di quel periodo... gustibus

Però rinuncio alla discussione perché sta diventando grottesca, su un forum di ciclismo poi
Io però, su Stefy ed Yelena, la mano sul fuoco ce la metto.
Io faccio fatica a mettere mani sui fuochi riguardo quegli anni :)
Certo è che dopo parecchi lustri non è mai stata nemmeno sfiorata (e le "liste" di alcuni dottori ormai sono ben conosciute)

Comunque non era il doping il nodo del discorso, era solo un appunto marginale, la storia purtroppo si conosce. Su questo forum credo sia un argomento abbastanza ruminato e noioso
nino58 ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 19:34
pietro ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 19:20 Ma i russi che hanno combinato :hammer: :hammer:
Non sono andati lontano dal darsi qualche racchettata sulle orecchie.
Il bello è che Chervotkin dopo averla fatta grossa si è pure preso la ragione :clap:


Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

cassius ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 12:23
Bisogna dare una tappa per Paese, punto, stop. La Norvegia avrà Holmekollen, che è LA gara di CdM per eccellenza, non ha senso che Norvegia, Svezia, Finlandia e - inspiegabilmente - Svizzera abbiano due tappe a testa.
Bisogna correre quasi tutti gli anni nei Paesi che abbiano una pratica significativa di questo sport, ruotando un po': Francia, Germania, Slovenia, Russia, USA, Canada. Francia e Slovenia potrebbero entrare a turno nel Tour de Ski, per esempio.
Ma anche qualche tappa in Paesi "nuovi" come UK, che sta dando atleti di spessore.
Holmenkollen a parte, non è che il fondo associ più di tanto lo spettacolo a una certa pista. Non c'è una pista che tutti dicono "questa è LA pista delle sprint" come Adelboden è quella del gigante. Non ci sono i passaggi che tutti conoscono, non esiste una Carcentina, una Mausefalle, un Hundschopf dello sci di fondo.
E allora questo permette di spaziare, di andare anche in altri Paesi, di testare diverse località.

Bisogna ridurre i contingenti, come dice l'articolo. Le nazionali più forti riciclino qualche atleta nelle granfondo, piuttosto, ma ormai ci sono troppi norvegesi e russi. Parlando pragmaticamente, la Norvegia fa gli abitanti del Lazio e la Russia è un Paese in decadenza economica da 40 anni: se negli ordini di arrivo non si fa spazio ad altri, gli sponsor se ne andranno.
Son d accordo con quello che scrivi
Il grosso vantaggio del biathlon e del salto è la presenza della Germania
Che ha grosso supporto tv e di conseguenza sponsor e soldi


Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

cassius ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 11:49
Lo sci di fondo, sappiamo perchè è "nato" a cronometro: perchè le piste di una volta erano così strette che avrebbero reso impossibile lo svolgimento regolare di una mass start con decine di atleti di livello ravvicinato. Da allora un po' d'acqua ne è passata sotto i ponti, e mantenere quasi solo gare a crono sarebbe stato un briciolino anacronistico.
Non solo a crono
Ma un equilibrio
Lo stesso biathlon ha due gare a crono , la 10 e l individuale

Per il fondo.. una gara
Un programma più equilibrato
15 tc a crono
Gundersen 15 km tl
30 tl a crono
50 tc mass start
Sprint (un edizione tc una tl)
Staffetta


cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

Winter ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 10:12
cassius ha scritto: sabato 2 gennaio 2021, 11:49
Lo sci di fondo, sappiamo perchè è "nato" a cronometro: perchè le piste di una volta erano così strette che avrebbero reso impossibile lo svolgimento regolare di una mass start con decine di atleti di livello ravvicinato. Da allora un po' d'acqua ne è passata sotto i ponti, e mantenere quasi solo gare a crono sarebbe stato un briciolino anacronistico.
Non solo a crono
Ma un equilibrio
Lo stesso biathlon ha due gare a crono , la 10 e l individuale

Per il fondo.. una gara
Un programma più equilibrato
15 tc a crono
Gundersen 15 km tl
30 tl a crono
50 tc mass start
Sprint (un edizione tc una tl)
Staffetta
Io toglierei la 30 tl a crono e farei la Gundersen come gara a sè, 10 km TC+15 km TL (e, come detto sopra, 7.5+12.5 per le donne). Non come in passato che la 10 km TC dava medaglie e la lista di partenza dell'inseguimento, perchè le medaglie dovrebbero essere indipendenti (so che anche il biathlon fa così ma IMHO sbaglia pure il biathlon).
Così le gare a crono sarebbero due (la 15 e la prima frazione della Gundersen) ma eviteremmo una crono da 1h15' per concorrente, anti televisiva. Sul crono nel fondo vs crono del biathlon, non dimentichiamoci che il biathlon mantiene la suspence grazie ai poligoni. Questo giustifica la 20 km a partenza individuale.
La 50 e la 15, una TC e una TL secondo le edizioni.
Condivido la tua idea di togliere la staffetta sprint dal programma olimpico/mondiale. E' una gara molto bella ma a mio avviso bisogna contenere il numero di gare e di medaglie assegnabili.
Più in generale, mi piacerebbe che si facessero un po' meno gare ma cercando di andare in giro per il mondo, perchè l'unico modo di promuovere uno sport è portarcelo. Ma anche lo sci alpino su questo dovrebbe tornare a lavorare per globalizzarsi davvero.


Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

Ti capisco
Però se la gara è incerta , anche un'ora e un quarto diventa interessante
Ovvio basta che non sia influenzata dai trenini

Sottoscrivo la tua ultima frase (Giappone sud corea e Cina sarebbero altri paese interessanti)


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2090
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Nell'inseguimento Pellegrino si difende molto bene, De Fabiani ha recuperato 5 posizioni ma ha comunque perso più o meno quanto Pellegrino e non può essere un risultato troppo positivo


Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da nino58 »

Vhlova vince in slalom con Shiffrin quarta.
Penso che quest'anno il Coppone vada in casa Sagan.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

slalom donne che è salito tantissimo di livello
Il podio ha ormai il livello della shiffrin


drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

cassius ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 10:25 Più in generale, mi piacerebbe che si facessero un po' meno gare ma cercando di andare in giro per il mondo, perchè l'unico modo di promuovere uno sport è portarcelo. Ma anche lo sci alpino su questo dovrebbe tornare a lavorare per globalizzarsi davvero.

Ma lo sci alpino lo fa abbastanza, va in Bulgaria, in Russia, in Slovacchia, a Zagabria che non è il massimo, addirittura Andorra, l'anno scorso in Giappone e Cina (Covid a parte), è andato in Corea. Non mi sembra manchino molte località da accontentare...
Il problema è che i tempi sono stretti e non si possono togliere gran parte delle tappe europee. E andare in Asia a metà stagione complica le cose se in 3 anni su 4 ci sono mondiali e olimpiadi

Nel fondo invece è abbastanza scandaloso e quest'anno sono riusciti a far peggio del solito, 25 gare in 5 nazioni è imbarazzante


Mi aspettavo qualcosa in più da Mikaela in questi due slalom. il tempo per recuperare quanto perso in estate dovrebbe averlo avuto


Oude Kwaremont
Messaggi: 1779
Iscritto il: mercoledì 1 gennaio 2014, 12:30
Località: Pesaro

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Oude Kwaremont »

C' è qualcosa che manca a Mikaela in questo periodo ed in effetti arrivati a questo punto non dovrebbe essere più una questione di "tempo perso" in allenamenti che non ha potuto disputare.
Forse è il problema alla schiena che lascia ancora strascichi in qualche modo. O forse ha deciso di puntare direttamente ai mondiali (penso che Brignone abbia deciso di fare altrettanto).
Sorprende il miglioramento di Gisin, veramente enorme.

Al maschile aspettiamo Vinatzer e il recupero pieno di Paris. Dopo la discesa a Bormio era ben più soddisfatto e allegro ed è un ottimo segnale.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da eliacodogno »

nino58 ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 16:53 Vhlova vince in slalom con Shiffrin quarta.
Penso che quest'anno il Coppone vada in casa Sagan.
Possibile, e anche prevedibile, ma aspetterei di vedere qualche gara in più che non sia fra i pali stretti.
Lo slalom femminile è al giro di boa, mentre c'è stata la miseria di un weekend dedicato alla velocità e pure un gigante cancellato.

È ancora molto lunga


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

Oude Kwaremont ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 21:49 Forse è il problema alla schiena che lascia ancora strascichi in qualche modo. O forse ha deciso di puntare direttamente ai mondiali
Beh in teoria è quello che hanno sempre detto, solo che io non ci ho creduto... e ancora mi tengo i miei dubbi :D
Per puntare a qualcosa di diverso dai mondiali temo che sia parecchio indietro, per provarci al momento sarebbe dovuta essere a posto in slalom (e a me sembra essere al 70% di quello che può esprimere) in modo da iniziare a dedicarsi alla velocità dove invece è al palo e ci resterà almeno fino al 17...


cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

drake ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 21:30
cassius ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 10:25 Più in generale, mi piacerebbe che si facessero un po' meno gare ma cercando di andare in giro per il mondo, perchè l'unico modo di promuovere uno sport è portarcelo. Ma anche lo sci alpino su questo dovrebbe tornare a lavorare per globalizzarsi davvero.

Ma lo sci alpino lo fa abbastanza, va in Bulgaria, in Russia, in Slovacchia, a Zagabria che non è il massimo, addirittura Andorra, l'anno scorso in Giappone e Cina (Covid a parte), è andato in Corea. Non mi sembra manchino molte località da accontentare...
Il problema è che i tempi sono stretti e non si possono togliere gran parte delle tappe europee. E andare in Asia a metà stagione complica le cose se in 3 anni su 4 ci sono mondiali e olimpiadi

Nel fondo invece è abbastanza scandaloso e quest'anno sono riusciti a far peggio del solito, 25 gare in 5 nazioni è imbarazzante
Una soluzione potrebbe essere cercare di fare le finali di CdM in altri continenti, soprattutto Asia. Ovviamente ragiono post Covid...
E magari tornare a fare tappe sudamericane: invece di Soelden, a fine ottobre non si potrebbe fare qualcosa in Cile o Argentina?
È vero, magari non hai il valore tecnico di una Gran Risa, ma se continuiamo a fare un gigante uomini a Garmisch mi pare che qualsiasi pendio innevato possa andare, anche tornare al parallelo sul Montestella (petizione: cancelliamo i paralleli dalla CdM e preferibilmente anche dall'universo).
Lo dico anche per i brand di sci, per quelli di impianti a fune e cannoni...la popolazione europea/nordamericana invecchia e lo sci alpino è l'ultimo sport che consiglierei a un anziano, nel mondo occidentale (complice il global warming che in pochi decenni ucciderà tutte le stazioni di bassa quota) il business non farà che calare.


drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

Quella delle gare nell'emisfero sud è un'idea che mi ha sempre affascinato, poi bene o male a settembre sono già tutti lì...

Non ho idea della fattibilità, significherebbe spostare il baricentro della stagione molto indietro, poi avere un po' di settimane di fuffa. Stravolgere tutti i metodi di allenamento e lavoro in generale. Non lo so, sicuramente se ci provassero non mi dispiacerebbe


Avatar utente
Beppugrillo
Messaggi: 2090
Iscritto il: martedì 4 settembre 2018, 6:41

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Beppugrillo »

Buona risposta dai giovani nella prima gara di Dobbiaco, Comarella al miglior risultato in carriera e Graz autore di una grande partenza, per poi crollare malamente nel finale (comunque bravo a osare, speriamo sia segno di ambizione e non di inadeguatezza). Ovviamente rimaniamo lontanissimi da un livello dignitoso, umiliati da Francia e Germania. Purtroppo De Fabiani invece di trascinare gli altri al suo livello è sceso sotto il livello degli altri. Speriamo si riesca presto a cancellare questa pagina


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da eliacodogno »

cassius ha scritto: domenica 3 gennaio 2021, 22:56
Una soluzione potrebbe essere cercare di fare le finali di CdM in altri continenti, soprattutto Asia. Ovviamente ragiono post Covid...
E magari tornare a fare tappe sudamericane: invece di Soelden, a fine ottobre non si potrebbe fare qualcosa in Cile o Argentina?
Francamente non so quale fosse il seguito di questi esperimenti, a livello di pubblico, di partecipazione dei campioni, e anche quale fosse il livello tecnico di queste gare. Teniamo presente che un evento anche serale nel periodo in cui in Europa partono i campionati di calcio, ci sono le discipline motoristiche, tutte le discipline estive, rischia di passare davvero in sordina. E dunque devi puntare sul pubblico locale, che praticamente non ha rappresentanti se non qualche soggetto folkloristico che becca 4-5 secondi in una manche...


Sull'esportazione dello sci alpino (inteso come CdM, non come pratica amatoriale) in altri continenti c'è un dato che mi pare indicativo: dagli USA escono grandi campioni che sono conosciuti però soprattutto in Europa (Vonn è diventata famosa anche di là per la compagnia maschile, Bode Miller secondo me non è mai stato così popolare, non come da noi, dove continua ad essere inseguito dagli sponsor pur avendo smesso), e la visibilità e il numero di eventi non sono cresciuti affatto in corrispondenza dei loro successi (anzi negli anni 90 credo che le gare nel continente americano fossero più numerose rispetto agli ultimi anni).

La verità è che negli anni è cresciuto un po' l'est europa (la Slovacchia ha in effetti ospitato gare occasionalmente già 20 anni fa credo, e forse ciò ha contribuito a far crescere il movimento), con qualche picco hanno comunque creato un movimento stabile Slovenia e Croazia, e basta. Dal punto di vista climatico e morfologico sono pochi gli altri Paesi che in Europa possono proporre qualcosa di più di una presenza sporadica in CdM dei propri atleti (es. Spagna e UK).

Extra Europa ad esempio, il fatto che la CdM vada in Giappone e Corea è irrilevante verso quei movimenti, almeno a giudicare da ciò che si vede in CdM.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

Beppugrillo ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 7:18 Buona risposta dai giovani nella prima gara di Dobbiaco, Comarella al miglior risultato in carriera e Graz autore di una grande partenza, per poi crollare malamente nel finale (comunque bravo a osare, speriamo sia segno di ambizione e non di inadeguatezza). Ovviamente rimaniamo lontanissimi da un livello dignitoso, umiliati da Francia e Germania. Purtroppo De Fabiani invece di trascinare gli altri al suo livello è sceso sotto il livello degli altri. Speriamo si riesca presto a cancellare questa pagina
Defa nuovamente irriconoscibile, ma sti russi? Chi ci crede che siano puliti?
Scusate ma dopo che hanno beccato tutte tranne Vaelbe dagli anni 90, e tutti quelli che negli anni di Sochi 2014 spadroneggiavano...mi permetto di pensare certe cose!


Gimbatbu
Messaggi: 2639
Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2017, 17:42

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Gimbatbu »

Se è per questo pure i francesi tra fondo e biathlon sono in tanti ad andare forte.


drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

Farebbero solo bene, tanto hanno la fatwa a prescindere


Winter
Messaggi: 17730
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 19:33

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da Winter »

Gimbatbu ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 10:19 Se è per questo pure i francesi tra fondo e biathlon sono in tanti ad andare forte.
Nel fondo no
Hanno il nostro livello


drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

Bravi dai, 3 nelle ultime 4 posizioni e due ritirati dopo 31 discese

Peccato per Maurberger che stava andando bene


pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da pietro »

Male Kristoffersen


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da eliacodogno »

drake ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 13:09 Bravi dai, 3 nelle ultime 4 posizioni e due ritirati dopo 31 discese

Peccato per Maurberger che stava andando bene
Va be' tanto l'unico che può fare bene ora è vinatzer.


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
Avatar utente
nino58
Messaggi: 12933
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da nino58 »

eliacodogno ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 13:49
drake ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 13:09 Bravi dai, 3 nelle ultime 4 posizioni e due ritirati dopo 31 discese

Peccato per Maurberger che stava andando bene
Va be' tanto l'unico che può fare bene ora è vinatzer.
Anche un Razzoli non è da escludere per qualche top 10.


Von Rock ? Nein, danke.
Diritto di correre senza condizioni a chi ha scontato una squalifica !!!
Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da eliacodogno »

nino58 ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 14:38
eliacodogno ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 13:49
drake ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 13:09 Bravi dai, 3 nelle ultime 4 posizioni e due ritirati dopo 31 discese

Peccato per Maurberger che stava andando bene
Va be' tanto l'unico che può fare bene ora è vinatzer.
Anche un Razzoli non è da escludere per qualche top 10.
Come si diceva in un noto film che di solito davano di pomeriggio: "eh... Con un po' di culo!" :D


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
pietro
Messaggi: 10933
Iscritto il: mercoledì 18 marzo 2020, 19:32

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da pietro »

Manificat scortato dall'armata rossa


galibier98
Messaggi: 278
Iscritto il: giovedì 9 dicembre 2010, 21:14

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da galibier98 »

cassius ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 9:51
Beppugrillo ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 7:18 Buona risposta dai giovani nella prima gara di Dobbiaco, Comarella al miglior risultato in carriera e Graz autore di una grande partenza, per poi crollare malamente nel finale (comunque bravo a osare, speriamo sia segno di ambizione e non di inadeguatezza). Ovviamente rimaniamo lontanissimi da un livello dignitoso, umiliati da Francia e Germania. Purtroppo De Fabiani invece di trascinare gli altri al suo livello è sceso sotto il livello degli altri. Speriamo si riesca presto a cancellare questa pagina
Defa nuovamente irriconoscibile, ma sti russi? Chi ci crede che siano puliti?
Scusate ma dopo che hanno beccato tutte tranne Vaelbe dagli anni 90, e tutti quelli che negli anni di Sochi 2014 spadroneggiavano...mi permetto di pensare certe cose!
Stessa cosa per la Norvegia da parecchio tempo


drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

Io la penso come Elia
Un 10° posto poi, anzi la sparo grossa, anche un podio di Razzoli non mi cambia nulla, la squadra è quella che è, non è un risultato estemporaneo di un 36enne che ci cambia la vita, al massimo sarebbe una foglia di fico. Comunque il problema non si pone


cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

galibier98 ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 14:53
cassius ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 9:51
Beppugrillo ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 7:18 Buona risposta dai giovani nella prima gara di Dobbiaco, Comarella al miglior risultato in carriera e Graz autore di una grande partenza, per poi crollare malamente nel finale (comunque bravo a osare, speriamo sia segno di ambizione e non di inadeguatezza). Ovviamente rimaniamo lontanissimi da un livello dignitoso, umiliati da Francia e Germania. Purtroppo De Fabiani invece di trascinare gli altri al suo livello è sceso sotto il livello degli altri. Speriamo si riesca presto a cancellare questa pagina
Defa nuovamente irriconoscibile, ma sti russi? Chi ci crede che siano puliti?
Scusate ma dopo che hanno beccato tutte tranne Vaelbe dagli anni 90, e tutti quelli che negli anni di Sochi 2014 spadroneggiavano...mi permetto di pensare certe cose!
Stessa cosa per la Norvegia da parecchio tempo
La Norvegia e la Russia hanno la stragrande maggioranza dei praticanti "seri" di sci di fondo: roba tipo metà dei primi 100 al mondo con minor punteggio, sia fra le donne che fra gli uomini. Nei Paesi alpini il fondo a livello serio lo fanno solo i montanari, che sono sempre di meno.
Però la Russia pesca ogni tanto dal cilindro N atleti che fanno un altro sport proprio. Mah.


cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

drake ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 14:55 Io la penso come Elia
Un 10° posto poi, anzi la sparo grossa, anche un podio di Razzoli non mi cambia nulla, la squadra è quella che è, non è un risultato estemporaneo di un 36enne che ci cambia la vita, al massimo sarebbe una foglia di fico. Comunque il problema non si pone
Oggi almeno i due reduci dal covid - Sala e Razzoli - sono arrivati a punti. E hanno fatto saggiamente la seconda manche per portare le chiappe al traguardo, chè se le gambe non vanno è quello che devi fare.
Siamo aggrappati a Vinatzer che però deve ancora fare il salto di qualità dal "ti porto a casa un podio a stagione" a un abbonamento alla top 10.


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da eliacodogno »

cassius ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 15:38
drake ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 14:55 Io la penso come Elia
Un 10° posto poi, anzi la sparo grossa, anche un podio di Razzoli non mi cambia nulla, la squadra è quella che è, non è un risultato estemporaneo di un 36enne che ci cambia la vita, al massimo sarebbe una foglia di fico. Comunque il problema non si pone
Oggi almeno i due reduci dal covid - Sala e Razzoli - sono arrivati a punti. E hanno fatto saggiamente la seconda manche per portare le chiappe al traguardo, chè se le gambe non vanno è quello che devi fare.
Siamo aggrappati a Vinatzer che però deve ancora fare il salto di qualità dal "ti porto a casa un podio a stagione" a un abbonamento alla top 10.
Il problema per ora, come per molti giovani, sono i non pochi dnf che per uno che fa solo slalom oltretutto demotivano parecchio.
Cmq negli ultimi slalom disputati mi pare che abbia più top 10 che altro (prevalentemente in notturna).

Comunque io non sono contro la Coppa in Croazia, l'evento è carino e molto seguito, ma in tutto il Paese c'è qualcosa di meglio di questo pendio? Anche dal punto di vista della qualità della neve


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
cassius
Messaggi: 1523
Iscritto il: giovedì 19 luglio 2012, 23:01

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da cassius »

eliacodogno ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 16:50
cassius ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 15:38
drake ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 14:55 Io la penso come Elia
Un 10° posto poi, anzi la sparo grossa, anche un podio di Razzoli non mi cambia nulla, la squadra è quella che è, non è un risultato estemporaneo di un 36enne che ci cambia la vita, al massimo sarebbe una foglia di fico. Comunque il problema non si pone
Oggi almeno i due reduci dal covid - Sala e Razzoli - sono arrivati a punti. E hanno fatto saggiamente la seconda manche per portare le chiappe al traguardo, chè se le gambe non vanno è quello che devi fare.
Siamo aggrappati a Vinatzer che però deve ancora fare il salto di qualità dal "ti porto a casa un podio a stagione" a un abbonamento alla top 10.
Il problema per ora, come per molti giovani, sono i non pochi dnf che per uno che fa solo slalom oltretutto demotivano parecchio.
Cmq negli ultimi slalom disputati mi pare che abbia più top 10 che altro (prevalentemente in notturna).

Comunque io non sono contro la Coppa in Croazia, l'evento è carino e molto seguito, ma in tutto il Paese c'è qualcosa di meglio di questo pendio? Anche dal punto di vista della qualità della neve
Intanto credo che sarebbe il caso di fargli provare almeno il gigante, almeno qualcuno più semplice (no Gran Risa e Adelboden, per capirci).
Non si capisce davvero perchè in Italia siamo pieni di gente che fa solo il gigante o solo lo speciale, gli altri Paesi mi sembra seguano molto meno questa tendenza.

Vinatzer ha fatto 12 DNF su 26 gare fatte, e spesso sono dei DNF alla prima manche. E' una percentuale inaccettabile nello slalom moderno dove si esce molto meno di una volta. Allo stato attuale è evidente che gareggia al di sopra delle proprie possibilità e il più delle volte gli va male.
Ma è un vizio di tutta la nostra nazionale. Oggi 14 DNF su 55 partiti, e 3 di questi sono italiani (Liberatore, Maurberger e Vinatzer) sui 7 che avevamo in gara. Va bene attaccare ma bisogna anche portare a casa dei punti.

Penso che il problema sia che la Croazia vuole uscire col nome Zagreb perchè non hanno dei resort migliori.
Anzi, la Sljeme mi sa che è praticamente la loro unica pista nera:
https://www.skiresort.it/comprensori-sciistici/croazia/
Il pendio però non mi sembra così tremendo, è solo che le condizioni della neve sono sempre orribili perchè si trova a 700-1000 metri di altitudine. Pensa a che risultato straordinario è avere degli atleti di livello da CdM con 10 micro-resort che qualsiasi Regione appenninica li surclassa.


drake
Messaggi: 459
Iscritto il: sabato 13 luglio 2019, 14:38

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da drake »

cassius ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 17:14 Intanto credo che sarebbe il caso di fargli provare almeno il gigante, almeno qualcuno più semplice (no Gran Risa e Adelboden, per capirci).
Non si capisce davvero perchè in Italia siamo pieni di gente che fa solo il gigante o solo lo speciale, gli altri Paesi mi sembra seguano molto meno questa tendenza
Credo che tu abbia una percezione sbagliata. Gli atleti che fanno entrambe le cose sono una netta minoranza
Il problema è che i nostri fanno schifo concentrandosi su una cosa, se fanno tutto....


Vinatzer lasciamolo crescere in pace, in questo momento vedo poca gente nata dopo il 95 che si avvicina ai suoi risultati non ce n'è.
Ci sarà Noel quando si sveglierà


Avatar utente
eliacodogno
Messaggi: 6786
Iscritto il: venerdì 24 dicembre 2010, 1:27
Località: Segusium

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da eliacodogno »

cassius ha scritto: mercoledì 6 gennaio 2021, 17:14 Intanto credo che sarebbe il caso di fargli provare almeno il gigante, almeno qualcuno più semplice (no Gran Risa e Adelboden, per capirci).
Non si capisce davvero perchè in Italia siamo pieni di gente che fa solo il gigante o solo lo speciale, gli altri Paesi mi sembra seguano molto meno questa tendenza.

Vinatzer ha fatto 12 DNF su 26 gare fatte, e spesso sono dei DNF alla prima manche. E' una percentuale inaccettabile nello slalom moderno dove si esce molto meno di una volta. Allo stato attuale è evidente che gareggia al di sopra delle proprie possibilità e il più delle volte gli va male.
Ma è un vizio di tutta la nostra nazionale. Oggi 14 DNF su 55 partiti, e 3 di questi sono italiani (Liberatore, Maurberger e Vinatzer) sui 7 che avevamo in gara. Va bene attaccare ma bisogna anche portare a casa dei punti.

Penso che il problema sia che la Croazia vuole uscire col nome Zagreb perchè non hanno dei resort migliori.
Anzi, la Sljeme mi sa che è praticamente la loro unica pista nera:
https://www.skiresort.it/comprensori-sciistici/croazia/
Il pendio però non mi sembra così tremendo, è solo che le condizioni della neve sono sempre orribili perchè si trova a 700-1000 metri di altitudine. Pensa a che risultato straordinario è avere degli atleti di livello da CdM con 10 micro-resort che qualsiasi Regione appenninica li surclassa.
Gigante non ne fa nemmeno Noel. È giusto, in teoria, ma per un giovane in parte è meglio raggiungere una soglia di punti wcsl decente per conquistare un numero a ridosso dei primi mediante la disciplina in cui sei forte. Se devi inventarti il gigante senza risultati devi partire con il 70 sei panato.

Detto ciò uscire poco è fondamentale per lo slalom, purtroppo alla fine questo differenzia gli slalomisti del primo gruppo dagli altri, senza cadere nella frustrazione nazionalista. Vinatzer deve trovare una sua dimensione, per essere un giovane esce non poco ma neanche tantissimo. Più preoccupante era il rendimento del Razzoli già maturo... Vedremo...

A me la pista di Zagabria non piace. Ci sono davvero tanti slalom in calendario, fossi nella fis farei un po' più selezione sui pendii per salvare quelli buoni


Se il tuo modo di lavorare è questo qui, compragli un casco a Sgarbozza e fallo fare a lui il Giro, perché io non lo faccio più (P.S.)

'Idea del Forum' per me non vuol dire assolutamente niente. (H.F.)
andriusskerla
Messaggi: 2770
Iscritto il: venerdì 10 dicembre 2010, 19:42
Località: Vasto

Re: Sport Invernali 2020/2021

Messaggio da leggere da andriusskerla »

Nello slalom di oggi ancora una pessima prestazione della coppia Labate-Blardone.
Nella seconda manche hanno commentato positivamente le prove di Sala e Razzoli e criticato moltissimo Matt, che ha fatto il miglior tempo e ha recuperato 22 posizioni...


Rispondi